Sei sulla pagina 1di 12

Bello e arte in Grecia

A cura di Damiano Elisa


Indice
• Il concetto di bellezza
• … nella poesia
• … nell’arte
• La filosofia dell’arte
• La kalokagathìa oggi

Prassitele, Ermes con Dioniso bambino


Il concetto di bellezza
“La potenza del Bene si è rifugiata nella natura del Bello”
Platone

In Grecia bellezza etica ed estetica sono collegate da una


corrispondenza biunivoca, secondo il concetto della
kalokagathìa.

La bellezza è collegata a concetti come proporzione,


armonia, ordine, virtù, intelligenza, bontà d’animo.

Prassitele, Venere Cnidia


… nella poesia
Il bello e la misura
In Omero la bellezza è fisica o
collegata alla convenienza e alla
virtù bellica.

In Esiodo, Teognide e Saffo c’è il


confronto tra bellezza visibile, quella
estetica, e bellezza invisibile, quella
interiore.

La misura è la condizione in cui


coesistono il bello esteriore e interiore.
Achille e Aiace Quando si oltrepassa la misura si parla
di una grave colpa, la hybris, ricorrente
in Eschilo.
… nell’arte
La bellezza nell’arte

Il bello artistico coincide con la


proporzionalità tra le parti.
Tutto ciò che è bello è regolato
dai numeri.
Si riferisce a questo periodo la
nascita della “grande teoria”
dell’estetica europea.
Partenone
La sezione aurea
La sezione aurea si basa su un
preciso rapporto geometrico che
AC : CB = AB : AC risulta esteticamente piacevole.
Il rapporto equivale al numero d’oro.

Il Partenone
Il Canone di Policleto
Il canone è un insieme di regole
che fissa i principi compositivi
artistici.

• Bilanciamento a chiasmo
• Principio della ponderazione
• Perfetta proporzionalità tra le parti
(sezione aurea)

Policleto, Doriforo
La filosofia dell’arte

In Grecia nascono le riflessioni


sull’arte.
L’estetica è la disciplina che
analizza l’arte e il bello sotto
l’aspetto della sensazione.
La poetica è la dottrina dell’arte
vera e propria.
La tecnica regola qualsiasi attività
umana.
L’ispirazione è la base della vera
poesia.

Policleto, Diadumeno
La kalokagathìa oggi
In Italia il concetto ha perso valore.
Nella concezione comune il bello
tende ad essere allontanato dal
buono.

Gli USA sono i moderni continuatori


della kalokagathìa. Lì il bello è
ammirato quanto il buono: chi si
prende cura del proprio corpo è
automaticamente buono.
Fine