Sei sulla pagina 1di 32

FONA X70

Manuale di installazione e servizio

Italiano
FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

FONA X70 Manuale di installazione e servizio


Edizione italiana

Versione 140701 luglio 2014


Code 69 500 70211

Fabbricato da FONA S.r.l.


Via Galilei 11 - 20090 Assago (MI) Italy

Distribuito da FONA Dental s.r.o.


Stefanikova 7 SK-811 06 Bratislava, Slovakia www.fonadental.com

Indice

4.2 MANUTENZIONE BRACCIO DI SUPPORTO ............. 20


1. INTRODUZIONE ........................................................4
4.3 MANUTENZIONE BRACCIO ARTICOLATO .............. 21
1.1 DESTINAZIONE D’USO ....................................... 4 4.4 MANUTENZIONE MONOBLOCCO ....................... 22
1.2 CLASSIFICAZIONE DELL’APPARECCHIATURA ............ 4 4.5 MANUTENZIONE COLLIMATORE ........................ 22
1.3 NORME DI QUALITÀ E SICUREZZA ......................... 4 4.6 MANUTENZIONE TEMPORIZZATORE ................... 22
1.4 CONDIZIONI AMBIENTALI ................................... 4 4.7 CONTROLLO TEMPO PRERISCALDAMENTO ........... 22
1.5 AVVISI ALL’INSTALLATORE .................................. 4 4.8 FUNZIONI DI SERVIZIO ..................................... 23
1.6 ATTENZIONE ................................................... 4
5. MISURE .................................................................. 24
1.7 DIMOSTRAZIONE.............................................. 4
5.1 TENSIONE DI RETE .......................................... 24
2. DATI TECNICI ............................................................5
5.2 TENSIONE ANODICA – KVP .............................. 24
2.1 ALIMENTAZIONE DA RETE .................................. 5 5.3 CORRENTE ANODICA – MA .............................. 24
2.2 MONOBLOCCO RADIOGENO ............................... 5 5.4 TEMPO DI ESPOSIZIONE ................................... 24
2.3 COLLIMATORE FASCIO RAGGI .............................. 5 5.5 RADIAZIONE DISPERSA .................................... 25
2.4 TEMPORIZZATORE AUTOSET .............................. 5 5.6 RESISTENZA DI TERRA ..................................... 25
2.5 SISTEMA DI SOSPENSIONE MECCANICA ................. 5 5.7 CORRENTE DI DISPERSIONE .............................. 25
2.6 PESI .............................................................. 5
APPENDICE A SISTEMI E LORO COMPONENTI ................. 26
3. ASSEMBLAGGIO E INSTALLAZIONE ...........................6
APPENDICE B SIMBOLOGIA............................................. 27
3.1 SISTEMI A PARETE ............................................ 6 APPENDICE C FATTORI DI ESPOSIZIONE .......................... 28
3.2 IMPOSTAZIONE MICRO INTERRUTTORI DIP SWITCH 16
3.3 DISPOSIZIONE DEI COMPONENTI SULLA SCHEDA DEL APPENDICE D SEGNALAZIONI DI ALLARME ..................... 29
TEMPORIZZATORE ...................................................... 17 APPENDICE E ETICHETTE DI MARCATURA ....................... 30
3.4 SISTEMI MOBILI ............................................. 18
3.5 MONTAGGIO DEL TEMPORIZZATORE .................. 19 APPENDICE F CURVE RAFFREDDAMENTO ....................... 31

4. MANUTENZIONE .................................................... 20
4.1 MANUTENZIONE SUPPORTO A PARETE ................ 20

2/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Il pannello di controllo

2 3 4
1
1
5
6 7

18

10 11 12
8

16

13 14 15

9 17

Dispositivo per emissione di radia-


1 10 Incisivi superiori (mascellari)
zione ionizzante su richiesta
2 Sistema acceso e pronto 11 Canino o premolare mascellare

3 Irradiazione in corso 12 Molare superiore (mascellare)

4 Stato di allarme 13 Incisivo inferiore (mandibolare)

5 Valore in mAs del fattore tecnico 14 Canino o premolare mandibolare

6 Decremento valore fattore tecnico 15 Canino o premolare mandibolare

7 Incremento valore fattore tecnico 16 Interprossimale (livello premolari)

8 Corporatura grande/adulto 17 Uso di recettore digitale

9 Corporatura piccola/bambino 18 Pulsante di esposizione

INDICE DI SENSIBILITÀ
0.32 0.40 0.50 0.63 0.80 1.00 1.25 1.60 2.00
Tipo E Tipo D
Tipo D: Kodak Ultraspeed, Agfa Dentus M2 – Tipo E: Kodak Ektaspeed Plus

140701 69 500 70211 3/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

1. INTRODUZIONE
1.1 Destinazione d’uso
FONA X70 è un'apparecchiatura radiografica dentale endorale progettata per soddisfare le esigenze di im-
magini ad alta risoluzione nella pratica odontoiatrica. Il sistema può essere configurato sia in versione fissa da
installare a parete, sia in versione mobile.
Il manuale dell’utente e quello di servizio forniti con il sistema sono parte integrante del prodotto. La lingua
originale del manuale dell’utente è l’inglese.
1.2 Classificazione dell’apparecchiatura
 IEC: FONA X70 è un'apparecchiatura in Classe I di tipo B
 FDA: FONA X70 è un dispositivo medico in Classe II (21 CFR 872-1800).
1.3 Norme di qualità e sicurezza
Il sistema FONA X70 è conforme alle seguenti norme.
IEC 601-1 Norme generali per la sicurezza
IEC 601-1-2 Compatibilità elettromagnetica
IEC 601-1-3 Norme generali per la radioprotezione in apparecchi radiologici per diagnostica
Norme particolari per la sicurezza di generatori di alta tensione dei generatori
IEC 601-2-7
radiologici per diagnostica
Norme particolari per la sicurezza di complessi radianti a raggi X e complessi
IEC 601-2-28
tubo-guaina per diagnostica medica
21 CFR 1020.30 Sistemi diagnostici a raggi e loro principali componenti
21 CFR 1020.31 Apparecchiature radiografiche
93/42/EEC Direttiva europea in materia di dispositivi medici (1993)
1.4 Condizioni ambientali
Per quanto riguarda il funzionamento ed il trasporto dell'apparecchiatura è necessario che i valori relativi a tempera-
tura, umidità e pressione atmosferica rientrino nei limiti di seguito indicati.
Ambiente Trasporto e stoccaggio Ambiente
Temperatura da 10 a 40°C da -20 a +50°C
Umidità relativa dal 30 al 75% dal 10 al 90%
Pressione da 700 a 1060 hPa da 500 a 1060 hPa

1.5 Avvisi all’installatore


Rientrano tra gli obblighi dell'installatore:
 Accertarsi che la tensione di rete specificata dal fabbricante dell'apparecchiatura sia disponibile
e rientri nei limiti indicati.
 Verificare, per ragioni di sicurezza, che esista un interruttore generale per disconnettere, se necessario,
la rete elettrica durante l'installazione.
 Installare e provare l'apparecchiatura con la dovuta diligenza seguendo le istruzioni di installazione forni-
te dal fabbricante.
Consegnare il Manuale dell'utente all'utilizzatore.
1.6 Attenzione
Le apparecchiature a raggi X producono radiazioni ionizzanti che possono risultare dannose se non adegua-
tamente controllate. Si raccomanda pertanto che l'apparecchiatura venga manovrata esclusivamente da
personale qualificato e addestrato in conformità alle normative di legge vigenti.
Sebbene conforme ai requisiti della normativa sulla compatibilità elettromagnetica, si raccomanda di non usare l'ap-
parecchiatura in presenza di campi elettromagnetici esterni, come quelli generati dai telefoni cellulari, in quanto po-
trebbero verificarsi interferenze con i circuiti elettronici del sistema.
1.7 Dimostrazione
Al fine di utilizzare il sistema a scopi dimostrativi è necessario bloccare l'emissione di radiazioni scollegando
i cavi di alimentazione verso il monoblocco nel supporto a parete o nel temporizzatore. I cavi da scollegare
sono quelli in uscita dalla morsettiera destinati al monoblocco (cavi in uscita ”out” sulla morsettiera).
Assicurarsi che i cavi scollegati siano adeguatamente isolati per evitare contatti indesiderati con parti sotto tensione.
Questa operazione deve essere effettuata esclusivamente da personale qualificato per evitare qualsiasi rischio di
scossa elettrica.

4/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

2. DATI TECNICI
2.1 Alimentazione da Rete
Tensione di Rete 115 V (da 99 V a 132 V in sottocampi dipendenti dal generatore montato)
230 V (da 198 V a 264 V in sottocampi dipendenti dal generatore montato)
Fusibile di rete Ritardato: 6.3A a 115 V, 4A a 230 V, secondo fusibile su due fasi o cavo con spina
Frequenza di rete 50/60 Hz  1 Hz
Resistenza di linea  0.4 Ohm a 115 V,  0.8 Ohm a 230 V
Regolazione della tensione alla massima corrente: 2.1% a 115 V, 1.4% a 230 V
2.2 Monoblocco radiogeno
Tensione nominale Alimentazione a 120 V per tipo 93 205 01300, 230 V per tipo 93 205 01700
Corrente Massima 6 A a 120 V per il modello 93 205 01300
4 A a 230 V per il modlelo 93 205 01700
Tensione Anodica 70 kVp ± 8% a tensione nominale di rete
(valore di picco) 66 kVp ± 8% a tensione nominale di rete – 10%
74 kVp ± 8% a tensione nominale di rete + 10%
Corrente Anodica 7.0 mA ± 15% a tensione nominale di rete
(corrente nel tubo) 5.3 mA ± 15% a tensione nominale di rete – 10%
8.3 mA ± 15% a tensione nominale di rete + 10%
Carico massimo 650 W at 70 kVp, 7 mA, 0.1 s
Tubo a raggi X A tre elettrodi, con griglia di controllo: OCX/70-G, RF8G070
Anodo Tungsteno, angolo 19° rispetto all’asse del tubo
Macchia focale 0.8 (EN 60336:1995-04)
Filtrazione inerente > 2.5 mm Al/70kVp (EN 60522: 1999)
Fattore d’uso 1/30
Radiazione di fuga < 0.1 mGy/h a 1 m (< 11.5 mR/h a 1 m)
2.3 Collimatore fascio raggi
Distanza fuoco pelle 21 cm (8.27”)
Collimatore A campo circolare diametro 6 cm (2.35”) /rettangolare 3.2x4.2 cm (1.26”x1.65”)
Eccentricità massima 10%
2.4 Temporizzatore AutoSet
Tensione di rete 110 - 120 per tipo 93 305 60200, 220 - 240 per tipo 93 305 60100
Tempo di esposizione in s, da 0.06 a 3.2 s. Il tempo in s è convertito in impulsi di
Fattore di rete (20 ms a50 Hz, 16.6 ms a 60 Hz).
esposizione 0.06 0.12 0.25 0.50 1.00 2.00
0.08 0.16 0.32 0.63 1.25 2.50
0.10 0.20 0.40 0.80 1.60 3.20
Precisione ± 0.02 s o 5% (il maggiore) con alimentazione al valore nominale di rete
Impostazione dei Automatica con selezione tipo di dente e corporatura paziente, per uso di film tradi-
fattori di esposizione zionale o sensore digitale,ovvero a selezione manuale con scorrimento valori.
Indicazione raggi X Spia gialla su pulsante di comando e pannello di controllo e segnalatore acustico
Comando Pulsante con cavo estensibile a 3 m e assieme per montaggio remoto opzionale
Dimensioni 15cm/6” larghezza, 24cm/9”½ altezza, 9cm/3”½ profondità
2.5 Sistema di sospensione meccanica
Supporto murale 12 cm larghezza, 24 cm altezza, 9 cm profondità
Braccio di supporto Corto: 30 cm, Medio: 60 cm, Lungo: 80 cm, Extra lungo: 100 cm
Raggio utile Con braccio corto: 138 cm, medio: 168 cm, lungo: 188 cm, extra lungo: 208 cm
Stativo mobile Ingombro 78 x 92 cm, Altezza: 186 cm con braccio
2.6 Pesi
Temporizzatore 1.7 kg / 3.7 lb Braccio Corto: 2.8 kg / 6.2 lb , Medio: 4.0 kg / 8.8
Monoblocco 6.7 kg / 14.7lb di supporto lb, Lungo: 4.8 kg / 10.6 lb,
Coll. circolare 0.1 kg / 0.22 lb Extra lungo: 5.4 kg / 11.9 lb
Coll. rettangolare 0.2 kg / 0.44lb Piastra a parete 1.3 kg / 2.9 lb
Braccio articolato 11.7 kg/25.8 lb Stativo mobile 29.4 kg / 64.8 lb

140701 69 500 70211 5/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3. ASSEMBLAGGIO E INSTALLAZIONE
3.1 Sistemi a parete
3.1.1 Opzioni di installazione
Il temporizzatore può essere montato con il monoblocco radiogeno alla destra del supporto a parete oppure
può essere fissato a distanza all’interno o all’esterno della stanza. Il comando manuale può essere collegato
al temporizzatore o installato a distanza usando un kit di montaggio con cavo di 10 m. Un contatto porta e/o
un secondo pulsante di esposizione possono essere collegati all’interno del temporizzatore.
3.1.2 Apertura imballi
Rimuovere i componenti del sistema dall'imballaggio e controllare che:
T1 T2 T3
A Ciascun componente sia in buone condizioni e non sia stato
danneggiato durante il trasporto.
B Siano disponibili tutti i componenti della configurazione desiderata.
C La tensione di rete indicata sulle etichette del temporizzatore e del
monoblocco radiogeno corrisponde alla tensione di rete locale.
3.1.3 Requisiti strutturali
Il supporto a parete si installa a destra o a sinistra della poltrona oppure
sulla parete alle spalle del paziente. La massima estensione utile è di 208
cm dalla parete, con braccio di supporto di 100 cm. Si monta con 1, 2 o 3
bulloni in alto e in basso, a seconda della qualità della parete.
A Si usano due bulloni (fori centrali nella parte superiore e in quella
inferiore – T2, B2) in caso di montante sottile (ad es. supporto in ferro)
e lati meno solidi (ad es. parete in legno). Considerato il fattore di
sicurezza richiesto, il bullone in alto deve resistere a un carico massimo
di 8878 N, con un fattore di sicurezza di circa 906 kg. Selezionare viti
adeguate per un ancoraggio stabile. Si raccomandano le classi ISO 8.8
(M 8, M 8x1, M 8x1,25) o SAE 5 (18UNC-5/16”, 24 UNF-5/16”).
B Per l'installazione su pareti piene (di calcestruzzo) o su ampie piastre B1 B2 B3
metalliche usare due bulloni in alto (T1, T3) e due in basso (B1, B3).
Con il fattore di sicurezza richiesto, ogni bullone in alto deve resistere a
un carico massimo di 4439 N, con un fattore di sicurezza di circa 453
kg. Selezionare viti a espansione adeguate per un ancoraggio stabile alla parete in calcestruzzo.
 In caso di pareti di calcestruzzo piene utilizzare sistemi di ancoraggio in metallo per carichi pesanti.
 In caso di mattoni forati usare sistemi di fissaggio chimici
C Quando la parete non risulta abbastanza solida e il carico deve essere distribuito in più punti sono
necessari tre bulloni nella parte superiore (T1, T2, T3) e due (B1, B3) o tre in quella inferiore (B1, B2,
B3). Con il fattore di sicurezza richiesto, ogni bullone in alto deve resistere a un carico massimo di 2959
N, con un fattore di sicurezza di circa 302 kg.
Se la parete non sia grado di resistere al carico indicato, va valutato l'utilizzo di piastre di rinforzo:
D Una piastra larga da ancorarsi a montanti distanti 16” (40 cm), con 4 fori di fissaggio e un'apertura per i
cavi in corrispondenza del supporto a parete.
E In caso di pareti sottili (in legno) che non risultino abbastanza solide, usare una contropiastra in acciaio
dello spessore di 2 mm. Assicurarsi che la parete sia abbastanza solida da sopportare il carico indicato.
F L'utilizzo di due piastre di rinforzo in acciaio, ai due lati della parete, con una superficie 4 volte quella del
supporto a parete può essere indicato nei casi in cui una sola piastra non sia sufficiente.
Assicurarsi che la parete sia abbastanza solida da sopportare il carico indicato

Bulloni raccomandati
Diametro Classe Sezione mm2
M 8X1.25 ISO 8.8 36.6
M 8X1 ISO 8.8 39.2
5/16” – 18 UNC SAE 5 33.8
5/16 –24 UNF SAE 5 37.41

UNA VITERIA NON ADEGUATA O PARETI NON ABBASTANZA SOLIDE POTREBBERO CAU-
SARE IL DISTACCO DEL SUPPORTO A PARETE CON CONSEGUENTE CADUTA DELL'INTE-
RO SISTEMA SUL PAZIENTE O SULL'OPERATORE E POSSIBILE RISCHIO DI LESIONI
GRAVI.

6/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.4 Requisiti elettrici


Il cavo dell'alimentazione elettrica va collegato ai morsetti di ingresso (IN) del temporizzatore per alimentare
il temporizzatore stesso e per fornire energia al monoblocco tramite i morsetti di uscita (OUT), su richiesta
dell'operatore (con comando manuale). L'energia elettrica destinata al monoblocco radiogeno viene quindi
controllata dal temporizzatore (che funge da interruttore).

MONOBLOCCO
INTERRUTTORE RADIOGENO
LINEA
ELETTRICA
INGRESSO USCITA

TEMPORIZZATORE SUPPORTO
ELETTRONICO A PARETE

I cavi (2 poli più terra) necessari per collegare la rete elettrica al temporizzatore e il temporizzatore al sup-
porto a parete non sono forniti in dotazione. I cavi con conduttori di grande sezione presentano una resi-
stenza elettrica minima e riducono la caduta di tensione.

Tipo di cavo Sezione Resistenza/m m/0.05 Ohm


AWG 14 2.08 mm2 0.00829 Ohm/m 6.0 m
AWG 12 3.31 mm2 0.00521 Ohm/m 9.6 m

La resistenza tra la predisposizione per la messa a terra nella morsettiera del temporizzatore e il corpo in
metallo del monoblocco radiogeno non deve essere superiore a 0,1 Ohm. Se il temporizzatore viene montato
a distanza, utilizzare un cavo giallo-verde di sezione adeguata.
Il supporto a parete viene fornito unitamente a un bullone di collegamento comune di terra fissato
mediante un dado che non deve essere rimosso.
Di seguito sono indicati i conduttori di terra da collegare.
 Collegare inizialmente il conduttore di messa a terra alla morsettiera del temporizzatore (rondella piana,
predisposizione per messa a terra, rondella piana, rondella di bloccaggio, dado).
 Passare quindi al conduttore di terra del braccio di supporto ed, eventualmente, a uno dei cavi del brac-
cio articolato (rondella piana, conduttore di terra, rondella piana, rondella di bloccaggio, dado).

RONDELLA DI
BLOCCAGGIO
BULLONE COMUNE
RONDELLA PIANA
CONDUTTORE DI TERRA DADO
DEL BRACCIO CONDUTTORE DI TERRA
DI SUPPORTO DEL BRACCIO ARTICOLATO
(SE NECESSARIO)
PREDISPOSIZIONE DADO RONDELLA PIANA
PER MESSA A TERRA
DEL TEMPORIZZATORE RONDELLA DI BLOCCAGGIO
RONDELLA PIANA
DADO DI BLOCCAGGIO DA
NON RIMUOVERE
RONDELLA PIANA

CORPO IN METALLO DEL SUPPORTO A PARETE

140701 69 500 70211 7/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.5 Sequenza di montaggio e collegamento


Fase 1 Montare il supporto a parete Fase 7 Collegare il comando manuale
Fase 2 Montare il temporizzatore Fase 8 Comando manuale remoto opzionale
Montare e collegare il monoblocco
Fase 3 Montare il braccio di supporto Fase 9
radiogeno
Fase 4 Montare il braccio articolato Fase 10 Montare il collimatore
Configurazione e messa a punto fi-
Fase 5 Collegare il supporto a parete Fase 11
nale
Fase 6 Collegare il temporizzatore

3.1.6 Montaggio del supporto a parete


A Rimuovere la copertura plastica svitando le viti posizionate sotto
l'etichetta del logo.
B Utilizzare la piastra del supporto a parete o una dima per
contrassegnare sulla parete i punti in cui effettuare i fori.
Tenere presente che il temporizzatore può essere montato in
prossimità del supporto a parete sul lato destro oppure a
distanza. I cavi devono essere posati di conseguenza.
C Eseguire i fori sulla parete in base al tipo di fissaggio: con due,
quattro o sei bulloni, con o senza piastra di rinforzo.
D Estrarre la fascetta del logo dalla copertura plastica per accedere
alle viti, quindi rimuoverla dalla struttura in metallo.
E Montare la struttura in metallo sulla parete utilizzando adeguati
sistemi di ancoraggio in metallo per carichi pesanti e
assicurandosi che il cavo dell'alimentazione entri dalla parte
posteriore.
F Fissarla alla parete assicurandosi che sia livellata. In caso di
livellamento scorretto, il braccio può non rimanere in posizione.
G Collegare i cavi e procedere alla fase di configurazione finale in
conformità a quanto indicato nella sequenza operativa riportata di
seguito.

8/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.7 Montaggo del temporizzatore


A Utilizzare la piastra di fissaggio o la dima per
contrassegnare sulla parete i punti in cui effettuare i fori.
B Rimuovere la copertura plastica dopo aver svitato le viti di
bloccaggio situate sul retro della fascetta del logo.
Scollegare con molta cautela il cavo a nastro del pannello
di controllo dalla scheda di controllo.
C Eseguire i quattro fori sulla pareti e fissare il
temporizzatore assicurandosi che sia correttamente
livellato. I cavi devono essere posati in conformità ai
requisiti di montaggio.
D Collegare i cavi e procedere alla fase di configurazione
finale in conformità a quanto indicato nella sequenza
operativa riportata di seguito.

3.1.8 Montaggio del braccio di supporto


A Rimuovere il braccio di supporto dall'imballaggio e controllare l'integrità dei relativi componenti.
B Non rimuovere la guida necessaria per far passare il cavo dal braccio articolato al supporto a parete
attraverso il braccio di supporto.
C Spingere in posizione arretrata il cilindro della frizione laterale per evitare che ostacoli le operazioni,
ingrassare leggermente l'asta della prolunga, quindi inserirla nel supporto a parete.
D Montare il distanziatore di fine corsa di rotazione, quindi chiudere la frizione laterale senza stringere
eccessivamente.

140701 69 500 70211 9/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.9 Montaggio del braccio articolato

ATTENZIONE. LE MOLLE DEL


BRACCIO ARTICOLATO PO-
TREBBERO CAUSARE LESIONI
ALL'INSTALLATORE, NONCHÉ
DANNEGGIARE IL BRACCIO
STESSO IN CASO DI MANIPOLA-
ZIONE NON ADEGUATA. RI-
MUOVERE IL LACCIO DI SICU-
REZZA SOLO QUANDO NECES-
SARIO

A Ingrassare leggermente l'asta alla base del braccio e


assicurarsi che l'anello distanziatore sia in posizione; spingere
il cilindro della frizione fino a farlo rientrare nel braccio di
supporto per evitare che ostacoli l'operazione di inserimento
dell'asta.
B Fissare la guida passacavi all'estremità del cavo elettrico del
braccio articolato.
C Tirare l'altra estremità della guida passacavi per fare in modo
che il cavo elettrico del braccio articolato passi attraverso il
braccio di supporto fino ad arrivare al supporto a parete.
D Trattenere la parte mobile del braccio articolato, rimuovere
con cautela il laccio di sicurezza e accompagnare lentamente
il movimento di apertura del braccio assicurandosi che non
siano presenti persone nelle vicinanze.
E Procedere alla fase di configurazione finale in conformità a
quanto indicato nella sequenza operativa riportata di seguito.

10/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.10 Connessione del supporto a parete con temporizzatore a lato

INGRESSO ALIMENTAZIONE
ELETTRICA TEMPORIZ-ZATORE

CONDUTTORE DI
COLLEGAMENTO USCITA CAVO DI
GIALLO-VERDE DEL ALIMENTAZIONE
BRACCIO DI MONOBLOCCO
SUPPORTO
CAVO DI
ALIMENTAZIONE
DAL
TEMPORIZZATO
RE AL
MONOBLOCCO

PREDISPOSIZIONE
PER MESSA A TERRA
GIALLO-VERDE PREDISPOSIZIONE
AL TEMPORIZZATOREPREDISPOSIZIONE PER MESSA A TERRA
PER MESSA A TERRA
GIALLO-VERDE GIALLO-VERDE
DALLA RETE TEMPORIZZATORE
A Introdurre il conduttore diELETTRICA
messa a terra (già collegato al bullone comune) nel temporizzatore per
collegarlo al punto di messa a terra centrale della morsettiera (messa a terra di protezione).
B Collegare la predisposizione per messa a terra dell'asta della prolunga al bullone comune sulla piastra a
parete (rondella piana, messa a terra, rondella di bloccaggio, dado).
C Introdurre il cavo di alimentazione nel temporizzatore facendolo passare attraverso il braccio in modo da
collegarlo alle posizioni di uscita (uscita cavo di alimentazione per monoblocco radiogeno).
3.1.11 Connessione del supporto a parete con temporizzatore a lato
A Se il collegamento alla rete elettrica viene effettuato dal supporto a parete va montata una morsettiera a
5 posizioni. Si raccomanda questa soluzione che realizza una resistenza di messa a terra inferiore.
a Il conduttore di terra della rete elettrica deve essere collegato nella prima posizione sul bullone co-
mune e poi fissato con un dado.
b L’alimentazione elettrica raggiunge il temporizzatore remoto e ritorna al monoblocco radiogeno pas-
sando per la morsettiera.
c Le altre predisposizioni per la messa a terra del braccio di supporto e del cavo di ritorno dal tempo-
rizzatore devono essere collegate al bullone comune e fissate con un secondo dado.
d La resistenza di messa a terra da considerare è effettivamente quella del cavo nel braccio articolato.
B Se invece il collegamento alla rete elettrica viene effettuato mediante il temporizzatore, la resistenza
della messa a terra da considerare è quella del conduttore che va dal temporizzatore al supporto a
parete.
a Preparare le terminazioni del cavo di connessione remota per il collegamento alla morsettiera del
temporizzatore e al bullone comune di messa a terra nel supporto a parete.
b Assicurarsi che la sezione di rame del cavo giallo-verde sia adeguatamente dimensionata (vedere se-
zione 3.1.4, Requisiti elettrici, a pagina 7).

FILO GIALLO-VERDE FILO GIALLO-VERDE


AL BULLONE
COMUNE
SULL'SUPPORTO A
PARETE LATO LATO
SUPPORTO TEMPORIZZATORE
A PARETE

140701 69 500 70211 11/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio
c Rimuovere il conduttore di messa a terra dal bullone comune di messa a terra dell'supporto a parete.

BULLONE DI
COLLEGAMENT
O E MESSA A
TERRA

CAVO DI
ALIMENTAZION
CAVO DI E DAL
ALIMENTAZIONE TEMPORIZZATO
AL MONOBLOCCO RE REMOTO AL
MONOBLOCCO

CAVO GIALLO-VERDE
DI TERRA PER BRACCIO
DI SUPPORTO
BRACCIO DI SUPPORTO FILO GIALLO-VERDE
PREDISPOSIZIONE PER
FILO GIALLO-VERDE
MESSA A TERRA
CONDUTTORE DI COLLEGAMENTO
DAL/AL TEMPORIZZATORE
DEL BRACCIO ARTICOLATO
d Collegare il cavo per il collegamento remoto del temporizzatore installando prima il conduttore di ter-
ra sul bullone comune di collegamento e messa a terra; utilizzare le rondelle e il dado per il bloccag-
gio.
e Inserire i conduttori di fase e neutro nella morsettiera.
f Collegare al bullone comune di collegamento e messa a terra il conduttore di collegamento della pro-
lunga e quello del cavo del braccio.
g Collegare i conduttori di neutro e fase del cavo di alimentazione del braccio alla morsettiera.
Per i dettagli sulla lunghezza del cavo e la distanza massima, vedere sezione 3.1.4, Requisiti elettrici, a pagi-
na 7.
COLLEGAMENTI NEL
TEMPORIZZATORE REMOTO

MORSETTIERA NEL
TEMPORIZZATORE

INGRESSO DIRETTO DI
ALIMENTAZIONE ELETTRICA AL
TEMPORIZZATORE O
ATTRAVERSO L'SUPPORTO A
PARETE

CAVO D'USCITA PER MONOBLOCCO


RADIOGENO

12/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.12 Connessione del temporizzatore


FUSIBILE F4
NEUTRO

FASE TERRA

RESISTENZA
ZERO OHM
PONTICELLI DI
COLLEGAMENTO
COMANDO MANUALE
FUSIBILE F2

PRESA COMANDO
MANUALE TST2

INGRESSO
PRESA COMANDO
USCITA MANUALE TST1

FUSIBILE F1

A Disinserire l’alimentazione da rete. Collegare i tre fili da rete alla morsettiera (ingresso IN a
sinistra), senza collegare alcun filo in uscita al supporto a parete (uscita OUT a destra).
B Assicurarsi che il conduttore L di fase sia quello sotto tensione:
a Collegare un voltmetro CA tra il FASE (L) e TERRA sulla morsettiera o un cercafase su FASE (L).
b Dare tensione. Se si misura il valore pieno della tensione di rete (il cercafase si illumina), il cablaggio
è corretto. Altrimenti togliere tensione, invertire i conduttori FASE (L) e NEUTRO (N) in ingresso (IN)
e ripetere la misura tra FASE (L) e TERRA; si dovrebbe così trovare il valore pieno della tensione di
rete.
c ssicurarsi che tra NEUTRO (N) e TERRA non ci sia tensione; altrimenti far controllare la rete.
C Controllare le funzioni del temporizzatore con uscita (OUT) non collegata per non alimentare il carico.
D Collegamento del carico.
a Disinserire l’alimentazione da rete.
b Collegare i tre fili del cavo in uscita verso il monoblocco (via supporto a parete e bracci). Il condutto-
re di fase (L) e quello di neutro (N) in uscita (OUT) verso il monoblocco sono intercambiabili.
Fusibili del temporizzatore AutoSet
Rif. 115 V 230 V
F1 6.3 AT 5x20 4 AT 5x20
F2 6.3 AT 5x20 4 AT 5x20
F3 315 mAT 5x20 315 mAT 5x20
F4 80 mAT 5x20 50 mAT 5x20
3.1.13 Connessione del pulsante di comando
A Il comando manuale è dotato di un cavo a spirale di 3 m di lunghezza, un'estremità del quale va
collegata all'interruttore stesso, mentre l'altra va inserita nel connettore nella parte inferiore della scheda
del temporizzatore, esternamente (connettore TST1) o internamente (connettore TST2). Il collegamento
interno è previsto per il comando manuale remoto o per ulteriori interruttori di sicurezza di controllo.

140701 69 500 70211 13/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio
B Sono disponibili tre ponticelli per attivare in modo corretto il collegamento del comando manuale:
a Posizione TST1 per attivare la presa esterna TST1,
b Posizione TST2 per attivare la presa interna TST2,
c Posizione TST1/2 per attivare la presa esterna e interna.
3.1.14 Comando manuale remoto opzionale
Il comando manuale può essere installato separatamente utilizzando il kit opzionale composto da scatola
remota (sostegno a parete) e cavo di collegamento lungo 10 m.
Di seguito si indica come collegare i fili.

I fili dell'interruttore sono il numero 3 e 4 (quelli


situati al centro del del connettore).

3.1.15 Montaggio e collegamento del monoblocco radiogeno


A Rimuovere l'impugnatura
tubolare dal braccio e inserirla
IMPUGNATURA nel perno del giunto a snodo del
TUBOLARE monoblocco
B Lubrificare il perno, inserirlo nel
braccio facendo passare i cavi
all'interno del giunto a snodo e
agganciarlo con la forcella di
fermo.
C Connettere i conduttori di terra
e di alimentazione, spingendoli
poi nell’incasso del giunto a
snodo.
D Spingere l'anello di gomma
verso il basso e l'impugnatura
tubolare verso l'alto, quindi
fissarla con la vite in basso.
E Verificare che il movimento del
FORCELLA monoblocco sia scorrevole sia in
DI FERMO verticale sia in orizzontale. Se
necessario, regolare la frizione
laterale (vedi sezione 4.4,
Manutenzione monoblocco, a
pagina 22).
F Montare la copertura del giunto
GIUNTO A a snodo.
SNODO

14/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.1.16 Montaggio del collimatore


A Avvitare il limitatore del fascio sul monoblocco, bloccandolo a fine corsa.

3.1.17 Messa a punto finale e impostazione


A Remove the line voltage fuse(s) from the timer (Fuse 1 and Fuse 2).
B Regolare nel supporto a parete la vite di frizione del braccio di supporto (vedere sezione 4.1,
Manutenzione supporto a parete, a pagina 20).
C Regolare nel braccio di supporto la vite di frizione del braccio articolato (vedere sezione 4.2,
Manutenzione braccio di supporto, a pagina 20).
D I punti di frizione relativi al braccio articolato e alla rotazione del monoblocco sul piano orizzontale sono
impostati in fabbrica. Per regolare dette frizioni fare riferimento rispettivamente alle sezioni 4.3,
Manutenzione braccio articolato, a pagina 21 e 4.2C, , a pagina 21.
E Assicurarsi che l'interruttore del temporizzatore sia spento in posizione OFF.
F Impostare i dip switch SW2 come di seguito indicato per:
a Attivare/disattivare la correzione del fattore di esposizione per
compensare le variazioni della tensione di rete.
b Dichiarare la tensione nominale del monoblocco (da etichetta).
c Impostare con il dip switch 4 la corrente anodica del monobloc-
co (da etichetta), che vale 3.5 mA per il sistema FONA X70.
d Impostare il tempo di preriscaldamento (PHT) specifico del tubo
nel monoblocco; il valore misurato in fabbrica è indicato nella
parte anteriore del monoblocco.
e Impostare con il dip switch 8 il fattore tecnico a pannello, sem-
pre mAs sul temporizzatore AutoSet del sistema FONA X70.
G Rimontare i fusibili di rete.
H Rimontare tutte le coperture plastiche e le etichette esterne.
I Accendere il sistema con l’interruttore generale, avendo prima
collegato la spina alla presa di rete nel caso di sistema mobile.
J Accendere il temporizzatore.
A questo punto il sistema è pronto per essere sottoposto al controllo funzionale secondo le indicazioni ripor-
tate nel Manuale dell'utente.

140701 69 500 70211 15/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.2 Impostazione micro interruttori Dip Switch

DIP 4 DIP 8
CORRENTE ANODICA FATTORE
TECNICO
VISUALIZZATO

DIP 1
CORREZIONE DIP 2-3 DIP 5-6-7
DEL FATTORE TIPO DI TEMPO DI
TECNICO MONOBLOCCO PRERISCALDAMENTO

DIP 1 DIP 5 – 6 – 7
Correzione del fattore tecnico Tempo di preriscaldamento

Disattivato 100 ms

Attivato 120 ms

DIP 2- 3
140 ms
Tipo di monoblocco
110 o 220
160 ms
Vca
115 o 230
180 ms
Vca
120 o 240
200 ms
Vca
127 o 250
220 ms
Vca
DIP 4
240 ms
Non utilizzato
DIP 8
Non utilizzato

16/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.3 Disposizione dei componenti sulla scheda del temporizzatore

SPIA
MICROINTERRUTTORI CONNETTORE ALIMENTAZIONE
DI CONFIGURAZIONE TASTIERA 5V

PUNTO DI PROVA TEMPORIZ-


ZATORE DI SICUREZZA E SPIA
SPIA STATO DEL CONTROLLO
DEL MICROPROCESSORE
SPIA
ALIMENTAZIONE
24 V

TRASFORMATORE 5VA
PRIMARIO 115/230 V
FUSIBILE 4 SECONDARIO 18 V
T50mA a 230V
T80mA a 115V
FUSIBILE 3
T 315 mA

PONTICELLI PER
PONTICELLO- PULSANTE
RESISTENZA DI COMANDO
ZERO OHM
FUSIBILE 1
FUSIBILE 2
T4A a 230V
T6.3A a 115V

NEUTRO LINEA
E FASE IN USCITA
INGRESSO VERSO IL
DA RETE MONOBLOCCO INTERRUTTORE
DI RETE
PRESE PER
PULSANTE DI COMANDO

140701 69 500 70211 17/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.4 Sistemi mobili


3.4.1 Apertura imballo
Estrarre i componenti dall'imballaggio e controllare che:
A Ciascun componente sia in buone condizioni e non sia stato danneggiato durante il
trasporto.
B Siano disponibili tutti i componenti della configurazione di sistema desiderata.
C La tensione di rete indicata sulle etichette del temporizzatore e del monoblocco
radiogeno corrisponda alla tensione di rete locale.
3.4.2 Preparazione del locale
Assicurarsi che in prossimità della poltrona da dentista sia presente una presa a parete a
cui collegare l'apparecchiatura radiografica mobile.
Tale presa deve essere dotata del collegamento di terra di protezione.
Il cavo di rete viene fornito senza spina, da montarsi secondo i requisiti locali.
3.4.3 Sequenza di montaggio e connessione
Fase 1 Assemblare il carrello portante
Fase 2 Montare il braccio articolato
Fase 3 Montare il braccio articolato
Fase 4 Montare il temporizzatore
Fase 5 Collegare il cavo di rete
Fase 6 Collegare il temporizzatore
Fase 7 Attivare il secondo fusibile
Fase 8 Montare e collegare il monoblocco
Fase 9 Montare il collimatore
Fase 10 Configurazione e messa a punto finale

3.4.4 Montaggio dello stativo mobi-


le
A Montare le gambe al di sotto della base al centro.
B Montare le ruote posteriori e quelle anteriori con
freno.
C Fissare la colonna con la piastra del
temporizzatore.
D Completare il carrello montando il passacavo e le
maniglie.

3.4.5 Montaggio del braccio artico-


lato
A Allentare la vite della frizione e far arretrare il
cilindro interno per evitare che ostacoli
l'inserimento del perno del braccio.
B Inserire il perno del braccio articolato (vedi sezione
3.1.9 a pagina 10).

18/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

3.5 Montaggio del temporizzatore


Il temporizzatore si fissa con quattro bulloni.
3.5.1 Connessione cavo di
rete
A Il cavo di rete va completato con una
spina di uso locale.
B Il conduttore di terra del cavo di
alimentazione va fissato per primo al
bullone di messa a terra comune e
bloccato con rondella graffiante e dado.
C Collegare quindi il cavo di messa a terra
del temporizzatore sullo stesso bullone
comune e fissarlo con rondella e dado.
D Portare il cavo di terra appena collegato al
punto di terra comune sulla morsettiera
del temporizzatore e collegare i conduttori
di FASE (L) e NEUTRO (N) del cavo di rete
ai morsetti di ingresso (IN) della
morsettiera del temporizzatore.

3.5.2 Collegamento del tem-


porizzatore
Per il collegamento del cavo di uscita (OUT)
dal temporizzatore, vedi sezione 3.1.11, a pa-
gina 12.

3.5.3 Attivazione fusibile 2


Gli apparecchi forniti con cavo di ali-
mentazione e spina devono essere
dotati di fusibili su entrambe le fasi di FILO DI
rete. L'attivazione sul secondo fusibile viene MESSA A TERRA
eseguita staccando il ponticello (resistenza ze- DEL CAVO DI
ro Ohm) vicino al fusibile F2. Per la posizione ALIMENTAZIONE
sulla scheda, vedere sezione 3.3 a pagina 17.

3.5.4 Montaggio e collegamento del monoblocco radiogeno


Fare riferimento alla sezione 3.1.15a pagina14.

3.5.5 Montaggio del collimatore


Fare riferimento alla sezione 3.1.16 a pagina 15.

3.5.6 Messa a punto finale e impostazione


Fare riferimento alla sezione 3.1.17 a pagina 15.

140701 69 500 70211 19/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

4. MANUTENZIONE
Di seguito vengono elencate le operazioni raccomandate per la manutenzione del sistema FONA X70 in con-
formità ai requisiti di prestazione.
Ricade sotto la responsabilità dell'utente mantenere il sistema in condizioni di normale efficienza. Inadem-
pienze da parte dell'utente in merito ad una corretta manutenzione dell'apparecchiatura possono sollevare il
fabbricante o il suo agente da responsabilità relative a eventuali ferite, danni o non conformità.
La manutenzione del sistema FONA X70 deve essere eseguita almeno una volta ogni due anni da personale
qualificato, con regolari controlli annuali da parte dell'operatore.
Ogni difetto o malfunzionamento deve essere immediatamente corretto da personale qualificato opportuna-
mente addestrato.

ATTENZIONE.
 Ogni parte difettosa che possa compromettere un uso sicuro va riparata o sostituita.
 Per le riparazioni o le sostituzioni vanno utilizzati esclusivamente componenti certificati e parti di ricam-
bio originali. La correzione di danni alle etichette di identificazione va gestita con il fabbricante.
Ogni difettosità o non conformità riscontrata va notificata subito al fabbricante o al suo agente.
 Prima di procedere a qualsiasi operazione di manutenzione, scollegare sempre il sistema della rete di a-
limentazione elettrica utilizzando l'interruttore generale del locale in cui si trova l'apparecchiatura.
 Non utilizzare sostanze liquide o detergenti a spruzzo che possano penetrare nell'apparecchiatura cau-
sando corrosioni.
 Non utilizzare solventi o sostanze corrosive che possano danneggiare le superfici verniciate e le copertu-
re di plastica.
4.1 Manutenzione supporto a parete

POSIZIONE DI 21
MOLLE A DISCO VITE DI
IN 7 GRUPPI DA 3 FRIZIONE
NELLA VITE
DELLA FRIZIONE

A Rimuovere la copertura e verificare che il supporto murale aderisca


completamente alla parete e rimanga stabile e saldamente fissato
durante i movimenti del sistema.
B Verificare che i conduttori di terra siano correttamente collegati al
bullone comune. BULLONE PER
C Controllare la frizione durante la rotazione della prolunga e RIFERIMENTO
procedere ad eventuali regolazioni.
D Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi situata nella
ELETTRICO DI
parte inferiore esterna della copertura plastica sia presente e TERRA
leggibile.

4.2 Manutenzione braccio di supporto


POSIZIONE DI 15
MOLLE A DISCO VITE DI
IN 5 GRUPPI DA 3 FRIZIONE
NELLA VITE
DI FRIZIONE

A Estrarre parzialmente il braccio di supporto dall'attacco a parete,


controllare che il giunto non sia usurato, quindi lubrificare per
consentire una rotazione uniforme.
B Controllare la frizione durante la rotazione del braccio e procedere ad un'eventuale regolazione della vite
relativa.
C Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi sia presente e leggibile.

20/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

4.3 Manutenzione braccio articolato

PUNTO DI
FRIZIONE 3

PUNTO DI
REGOLAZIONE
PUNTO DI
MOLLA
FRIZIONE 2

PUNTO DI PUNTO DI
REGOLAZIONE FRIZIONE 4
MOLLA
A Regolare se necessario il bilanciamento di
bracci (2 sezioni) e frizioni (4 punti) in
condizioni normali con monoblocco
radiogeno montato.
B Per bilanciare ogni sezione del braccio
occorre:
ETICHETTA a Rimuovere le coperture plastiche dei
giunti.
b Ridurre la frizione nei 2 punti relativi
allentando prima la vite a brugola di
blocco all’interno del perno femmina,
quindi l’accoppiamento dei due perni
nel giunto per ridurre la frizione.
c ATTENZIONE. Tentare di allentare i
perni di frizione senza aver allentato
PUNTO DI la vite di blocco può causare la rottu-
FRIZIONE 1 ra dei perni di frizione.
d Regolare la molla utilizzando una
chiave a brugola per bilanciare la se-
ALLENTARE LA VITE DI
zione del braccio in posizione inter- BLOCCO CON CHIAVE
media. A BRUGOLA
e Inserire frizione stringendo i due
perni di frizione in modo da avere una lieve resistenza al movimento,
quindi bloccare i perni frizione maschio e femmina in posizione stringen-
do la vite a brugola di blocco.

CHIAVE A BRUGOLA

C Far verificare da un tecnico


specializzato l’usura di perni e
leve almeno ogni 2 anni o
dopo 5000 cicli.
a Rimuovere le coperture plastiche.
b Controllare l’usura di perni e leve, iniziando dal giunto alla base del braccio.
c Assicurarsi che le parti siano serrate e che non ci siano vibrazioni durante i movi-
menti.
d Applicare lubrificante spray al silicone, se necessario.
e In caso di danneggiamento, sostituire le parti usurate oppure l'intero braccio.
D Per la sostituzione di leve o perni difettosi
a scollegare il monoblocco radiogeno assicurandosi che il braccio sia completamente aperto per evitare
eventuali danni causati da un'apertura improvvisa;
b allentare completamente le due molle del braccio prima di estrarre i perni o rimuovere le leve.
E Rimontare il monoblocco radiogeno se precedentemente rimosso e fissarlo con la forcella di fermo.
F Estrarre parzialmente il braccio articolato dal braccio di supporto, controllare che il giunto verticale non
sia usurato, quindi lubrificare per consentire una rotazione uniforme.
G Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi sia presente e leggibile.

140701 69 500 70211 21/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

4.4 Manutenzione monoblocco

POSIZIONE DI 8 VITE DI
MOLLE A DISCO TENUTA
NELLA VITE DI BLOCCATA
FRIZIONE
4 GRUPPI DA 2

A Verificare che il monoblocco e il sistema di


supporto non siano danneggiati o usurati. VITI DI
B Verificare che non siano presenti perdite di olio. FRIZIONE
Sostituire il monoblocco, se necessario.
C Controllare la stabilità di posizione. Se necessario, tolto il tappo laterale del giunto a snodo, regolare le
tre viti di frizione (con molle a disco) per garantire una rotazione uniforme. La quarta vite va bloccata.
D Controllare che i cavi elettrici siano avvolti correttamente e che non siano danneggiati o consumati.
E Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi sia presente e leggibile.
F Staccare il monoblocco e lubrificarne il perno per una rotazione uniforme. Attenzione: rimuovere il
monoblocco a bracci estesi (completamente aperti) per evitare il rischio di lesioni per apertura a scatto.
G Controllare la forcella di fermo e sostituirla in caso di usura. Non rimontare il
monoblocco prima che il sistema di sospensione sia stato interamente controllato.
4.5 Manutenzione collimatore
A Verificare che il collimatore sia correttamente montato e serrato.
B Verificare che il cono interno non sia danneggiato. Sostituire il collimatore, se
necessario.
C Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi sia presente e leggibile.
4.6 Manutenzione temporizzatore
A Verificare che la superficie del panello non sia danneggiata.
B Verificare che il cavo dell'interruttore di esposizione non sia usurato.
C Acceso il sistema, controllare tutte le spie (eccetto quella gialla da farsi successivamente).
D Eseguire un controllo funzionale come indicato nel Manuale dell'utente. Verificare: a) la corretta
impostazione del fattore tecnico, b) la corretta impostazione della corrente anodica, c) la spia gialla,
d) l'avvisatore acustico, e) l'allarme A07 per “Pulsante di esposizione premuto in accensione”, e) l'allarme
A08 per “Esposizione interrotta dall'operatore”.
E Verificare che i fusibili montati siano conformi a quelli elencati di seguito.
F Verificare che l'etichetta tecnica con i dati identificativi sia presente e leggibile.

Fusibili del temporizzatore AutoSet per FONA X70


Rif. 115 V 230 V
F1 6.3 AT 5x20 4 AT 5x20
F2 6.3 AT 5x20 4 AT 5x20
F3 315 mAT 5x20 315 mAT 5x20
F4 80 mAT 5x20 50 mAT 5x20
4.7 Controllo tempo preriscaldamento
Durante la vita del sistema l'usura del filamento può richiedere l’impostazione di un nuovo valore del tempo
di preriscaldamento (PHT). Il valore impostato all'installazione va controllato e corretto se del caso.
A A distanza fissa esporre per 2 s (100 impulsi a 50 Hz, 120 a 60 Hz) e misurare la dose di radiazione X.
B Alla stessa distanza esporre per 0,2 s (10 impulsi a 50 Hz, 12 a 60 Hz) e misurare la dose.
C Se la dose a 0,2 s è 1/10 della dose a 2 s, il valore PHT impostato è corretto.
D Se la dose a 0,2 s è inferiore a 1/10 della dose a 2 s, il PHT deve essere aumentato.
Procedere a intervalli di 20 ms fino a raggiungere il valore corretto.
E Se la dose a 0,2 s è superiore a 1/10 della dose a 2 s, il PHT deve essere diminuito.
Procedere a intervalli di 20 ms fino a raggiungere il valore corretto.

22/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

4.8 Funzioni di servizio


A VOLTMETRO DIGITALE

Questa funzione consente all'utente di visualizzare


il livello della tensione di rete e la variazione della
frequenza.

a Per attivare questa funzione è necessario ac-


cendere il sistema premendo contemporanea-
mente i tasti , ,e .

b Per disattivarla, spegnere il sistema.

B TEST DEL PANNELLO DI CONTROLLO.

La funzione consente di controllare le spie, i


pulsanti e i segmenti del display numerico
presente sul pannello di controllo.
a Per attivare questa funzione è necessario ac-
cendere l'apparecchio tenendo premuto con-
temporaneamente i tasti , e il tasto
paziente adulto.
b Premere i tasti o per controllare i
segmenti del display numerico.
c Premere il pulsante di comando raggi X
per il messaggio "rAY".
d Premere ogni pulsante del pannello per accen-
dere e spegnere la spia corrispondente.
e Premendo l'ultimo pulsante, la funzione viene
disattivata.

ATTENZIONE: Non premere due volte il pulsante di comando raggi X come ultimo pul-
sante; la seconda volta viene attivato il temporizzatore e potrebbero essere emesse ra-
diazioni.

C VERSIONE FIRMWARE.

Questa funzione consente di conoscere il codice


della versione firmware caricata.

a Per attivare questa funzione è necessario ac-


cendere l'apparecchio tenendo premuto con-
temporaneamente

i tasti paziente adulto e bambino .

b Per disattivarla, spegnere il sistema.

140701 69 500 70211 23/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

5. MISURE
Tutte le misure vanno effettuate con l'apparecchiatura alimentata alla tensione di rete nominale e con la re-
sistenza di rete specificata. Le tolleranze dei valori misurati devono tenere conto della precisione dello stru-
mento di misura. Le misure devono essere effettuate esclusivamente da personale qualificato per evitare
qualsiasi rischio di scossa elettrica.
5.1 Tensione di rete
La tensione di rete deve essere misurata utilizzando un voltmetro per corrente alternata nel campo di misura
specifico. Una funzione di servizio attivabile sul temporizzatore AutoSet consente di visualizzare la tensione di
rete in V e la frequenza in Hz (vedere sezione 4.8).
5.2 Tensione anodica – KVp
Il livello kVp indica l'effettivo valore di picco della tensione anodica, che si stabilizza una volta trascorso il
tempo di preriscaldamento del filamento (generalmente 0,2 s) e il trasformatore di alta tensione viene cari-
cato. Il livello kVp può essere misurato con uno strumento non invasivo posto davanti al collimatore seguen-
do le istruzioni riportate nel manuale d'uso dello strumento. Una corretta misura può essere eseguita con un
tempo di esposizione di almeno 500 ms, avendo introdotto un ritardo dello strumento di lettura di circa 300
ms per consentire la stabilizzazione del livello di tensione, trascorso il tempo di preriscaldamento.
5.3 Corrente anodica – mA
ATTENZIONE. Per evitare il rischio di scossa elettrica
ad alta tensione, accertarsi che il sistema sia scollega-
to dall'alimentazione elettrica mentre si effettuano le
connessioni ai punti di misura. In caso di utilizzo improprio po-
trebbero verificarsi scariche elettriche. A1
La corrente anodica, espressa in mA, indica il valore medio ef-
fettivo della corrente nel tubo radiogeno che viene raggiunta
quando il filamento si è riscaldato, una volta trascorso il tempo
di preriscaldamento.
Scollegare il monoblocco, rimuovere la copertura laterale, so-
stituire il ponticello A1-A2 con una resistenza da 1000 Ohm.
A2
La corrente anodica va letta con un voltmetro per corrente
continua collegato ad A1 e A2, dove a 1 V corrisponde 1 mA.
Dopo avere eseguito la misura, scollegare la resistenza da 1000 Ohm e ripristinare il ponticello.
5.4 Tempo di esposizione
Di seguito sono riportate le indicazioni del tempo di esposizione in s (scala R10) e gli impulsi di rete a 50 e
60 Hz per ciascun valore del fattore di esposizione in mAs per monoblocco a 7 mA.
Pulses 50 Pulses 60 Pulses @50 Pulses @60
s mAs s mAs
Hz Hz Hz Hz
0,06 0.42 3 4 0,50 3.50 25 30
0,08 0.56 4 5 0,63 4.40 31 38
0,10 0.70 5 6 0,80 5.60 40 48
0,12 0.88 6 7 1,00 7.00 50 60
0,16 1.12 8 10 1,25 8.75 62 75
0,20 1.40 10 12 1,60 11.2 80 96
0,25 1.75 12 15 2,00 14.0 100 120
0,32 2.20 16 19 2,50 17.5 125 150
0,40 2.80 20 24 3,20 22.4 160 192

L'effettivo tempo di esposizione (applicazione del carico) viene "determinato come intervallo di tempo tra il
momento i cui la corrente nel tubo radiogeno supera per la prima volta il 25% del suo valore massimo e il
momento in cui scende definitivamente al si sotto dello stesso valore".
Per poter garantire il tempo di esposizione richiesto (irradiazione), viene considerato il tempo di preriscalda-
mento del tubo, impostato in fase di installazione. L'effettivo tempo di accensione (SOT, switch-on time) del
monoblocco radiogeno è pertanto la somma del tempo di preriscaldamento del filamento (PHT) e del tempo
di esposizione richiesto (RET, requested exposure time).

SOT = PHT + RET

24/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio
La misura del tempo di esposizione può essere effettuata con uno strumento non invasivo di kVp e tempo di
esposizione in grado di agganciarsi al 75% del livello massimo di kVp.
In alternativa, il tempo di esposizione può essere misurato dopo aver collegato una resistenza da 1000 Ohm
tra i punti A1 e A2 sulla schedina sul retro del monoblocco, monitorando la tensione tra questi due punti
(corrente nel tubo radiogeno) con un oscilloscopio e contando gli impulsi nell'intervallo di tempo.
Una volta attivata la funzione di correzione degli effetti delle fluttuazioni di rete sulla dose emessa, il tempo
di esposizione viene corretto per garantire uniformità di dose. Se la tensione di rete effettiva è inferiore alla
tensione di rete nominale, il tempo effettivo di esposizione viene aumentato. Se viceversa la tensione di rete
effettiva è superiore alla tensione di rete nominale, il tempo effettivo di esposizione viene diminuito.
Per verificare la precisione del tempo di esposizione, la funzione di correzione dovrà tuttavia essere disattiva-
ta (DIP switch numero 1 di SW2 portato in posizione OFF).
5.5 Radiazione dispersa
Il valore della radiazione dispersa del monoblocco radiogeno viene misurata alla distanza di 1 metro, tenen-
do conto dell'energia fornita in 1 ora. Nel caso in cui la misurazione venga effettuata a una distanza diversa
da 1 metro, il valore dovrà essere adeguatamente corretto.
I fattori tecnici applicabili per il sistemaFONA X70 sono pari a 70 kV e 3,5 mA. È necessario tenere conto del
punto di massima dispersione, escludendo la direzione del fascio primario. Per il calcolo del valore di disper-
sione va considerato anche il ciclo di lavoro utile. Ad esempio, nel caso di misura a 50 cm dalla sorgente con
una esposizione di 1 s, sarà necessario eseguire i seguenti calcoli:
 Un ciclo di lavoro utile di 1/15 comporta al massimo un’esposizione di 1 s ogni 15 s, 240 s in 1 ora.
 La dose a 100 cm si calcolata con la legge dell’inverso del quadrato della distanza, a distanza doppia la
dose si riduce ad un quarto. D1h100cm = D1s50cm * 240 * (50/100) 2 = D1s50cm * 60
dove: D1s50cm è la dose misurata a 50 cm con esposizione di 1 s
e D1h100cm è la dose calcolata a 1 m di distanza per l'energia di 1 ora.
5.6 Resistenza di terra
La misura della resistenza di terra va effettuata dopo avere disinserito il sistema dall'alimentazione elettrica.
Usando un generatore di tensione non superiore a 6 V, 50/60 Hz, si applica una corrente di 25 A da 5 a 10 s
attraverso il morsetto di terra del temporizzatore a una qualsiasi parte metallica che può entrare in contatto
con il paziente o l'operatore (parte applicata). Dal valore della caduta di tensione si ricava la resistenza di
terra. Sono accettabili i valori fino a 0,1  (0,2  nel caso di un sistema mobile).
5.7 Corrente di dispersione
Collegare il temporizzatore al circuito di misura,
come illustrato in figura (R1=10 k  5%,
R2=1 k  1%, C1=0,015 F 5%)
A Impostare la tensione di alimentazione di
ingresso (Vp) sul valore pari al 110% della
tensione di alimentazione nominale.
B Collegare un voltmetro (Vx con impedenza
di ingresso di 1 MOhm) ai punti indicati
C Accendere il temporizzatore (S1 su "ON")
D Eseguire due letture in condizioni normali
(NC con S1 in posizione “ON”)
 S5 in posizione “ON”: conduttori di fase
e neutro in condizione normale.
 S5 in posizione “OFF”: scambio dei
conduttori di fase e neutro.
E Eseguire due letture in condizione di primo guasto (SFC con S1 in posizione “OFF”).
 S5 in posizione “ON”: conduttori di fase e neutro in condizione normale.
 S5 in posizione “OFF”: scambio dei conduttori di fase e neutro.
Tenere presente che 1V è pari a 1mA. Le correnti di dispersione devono rientrare nei limiti in tabella.

Limite della corrente di dispersione a terra per l'apparecchiatura radiografica


Tipo di collegamento Condizione normale Condizione di primo guasto
alla tensione di rete (S1 in posizione “ON”) (S1 in posizione “OFF”).
Permanente 5 mA 10 mA
Con cavo di alimentazione 2,5 mA 5 mA

140701 69 500 70211 25/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice A
Sistemi e loro componenti
FONA X70 Systems at 230 V FONA X70 Systems at 120 V
Code Description Code Description
97 576 62320 Parete, braccio S 30 cm 230V 97 526 62320 Parete, braccio S 30 cm 120V
97 576 62620 Parete, braccio M 60 cm 230V 97 526 62620 Parete, braccio M 60 cm 120V
97 576 62820 Parete, braccio L 80 cm 230V 97 526 62820 Parete, braccio L 80 cm 120V
97 576 62120 Parete, braccio XL 100 cm 230V 97 526 62120 Parete, braccio XL 100 cm 120V
97 576 67820 Sistema mobile 230V 97 526 67830 Sistema mobile 120V UL/CSA

C
C

F B

A
G

I
F

E L J

D
K

ID Description Code ID Description Code


A Supporto a parete 93 105 11000 Monoblocco 7 mA 120 V 93 205 01300
F
Braccio S 30 cm 93 150 17100 Monoblocco 7 mA 230 V 93 205 01700
Braccio M 60 cm 93 150 17200 AutoSet Timer 110-120 V 93 305 60200
B G
Braccio L 80 cm 93 150 17300 AutoSet Timer 220-240 V 93 305 60100
Braccio XL 100 cm 93 150 17400 H Collimatore circolare 6cm 91 300 00020
C Braccio articolato 93 150 12010 I Collimatore rettangolare 3x4 cm 91 300 00040
Stativo mobile 93 150 20080 J Cavo a spirale 76 190 25580
D
Stativo mobile UL/CSA 93 150 20090 K Pulsante di comando 76 190 25596
E Piastra a parete da 16” 86 100 21500 L Kit pulsante remoto 93 300 02000

26/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice B
Simbologia
Apparecchiatura di In accordo ai requisiti normativi
tipo B secondo IEC della Comunità Europea
In accordo ai requisiti di sicu-
Spia emissione raggi
rezza per il Nord America
Consultare la
Sistema pronto READY
documentazione
Incremento esposizione di 1 OFF (non connesso
passo alla rete elettrica)
Decremento esposizione di 1 ON
passo (connesso alla rete elettrica)
Bambino
~
Pzient epiccolo Corrente alternata
Adulto
Paziente grosso
Fusibile
Punto di
Incisivo superiore
protezione di terra
Canino superiore Linea di neutro (per connessio-
N
Pemolare superiore ne permanente a rete)
Linea di fase (per connessione
Molare superiore L
permanente a rete)

Incisivo inferiore Filtrazione inerente

Canino inferiore Punto di riferimento



Pemolare inferiore macchia focale
Fragile,
Molare inferiore
maneggiare con cura
Bite Wing
Teme l’umidità
Interprossimale
Alto,
Uso recettore digitale
non capovolgere
Pulsante di Indicatore del limite
esposizione di accatastamento
Radiazione
Non disperdere nell’ambiente
ionizzante

140701 69 500 70211 27/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice C
Fattori di esposizione

FONA X70 – 70 kVp, 7 mA - Tempi di esposizione in s

Digitale
Film D

Film E
Corporatura
piccola
Distanza fuoco-film

Digitale
Film D

Film E
23 cm

Digitale
Film D

Film E
Corporatura
grossa

3,20 2,50 2,00 1,60 1,25 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32

2,50 2,00 1,60 1,25 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25

2,00 1,60 1,25 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 Molare superiore

1,60 1,25 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 0,16
Premolare/
canino superiore
Molare inferiore 1,25 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 0,16 0,12 Bite-wing
Premolare/ 1,00 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 0,16 0,12 0,10
Incisivo
canino inferiore superiore
Incisivo 0,80 0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 0,16 0,12 0,10 0,08
inferiore
0,63 0,50 0,40 0,32 0,25 0,20 0,16 0,12 0,10 0,08 0,06
Digitale
Film D

Film E

Corporatura
piccola
Distanza fuoco-film

Digitale
Film D

Film E
33 cm

Digitale
Film D

Film E

Corporatura
grossa

28/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice D
Segnalazioni di allarme

Codici di allarme per temporizzatori AutoSet

Codice Guasto/errore Segnalazione Ripristino


Spia verde (sistema pronto)
lampeggiante. L’energia Riconoscimento a pan-
Richiesta esposizione
A 01 durante raffreddamento dell’esposizione richiesta su- nello o al termine del
pera la capacità termica del raffreddamento
generatore X disponibile
Tensione di rete sotto al
Spia verde (sistema pronto) Ripristino automatico al
limite inferiore (-10%)
A 02 e spia rossa (allarme) lam- rientro della tensione
del valore nominale del
peggiante nel campo ammissibile
generatore X impostato
Tensione di rete sopra al
Spia verde (sistema pronto) Ripristino automatico al
limite superiore (+10%)
A 03 e spia rossa (allarme) lam- rientro della tensione
del valore nominale del
peggiante nel campo ammissibile
generatore X impostato
Spia verde (sistema pronto)
Errore di frequenza di re- Spegnimento OFF
A 06 e spia rossa (allarme) lam-
te o errore di memoria e ri-accensione ON
peggiante
Pulsante di commando Spia rossa (allarme) lampeg- Riconoscimento a pan-
A 07 premuto all’accensione giante nello
Esposizione terminata Spia rossa (allarme) lampeg- Riconoscimento a pan-
A 08 dall’operatore giante nello o dopo 1 minuto
Esposizione terminata
dal temporizzatore di si- Spegnimento OFF
A 09 curezza. Far intervenire Spia rossa (allarme) accesa e ri-accensione ON
tecnico di assistenza
Guasto al relay (circuito
di sicurezza). Stato in-
Spegnimento OFF
A 10 congruente. Guasto gra- Spia rossa (allarme) accesa e ri-accensione ON
ve. Far intervenire tecni-
co di assistenza
Guasto al dispositivo di
commutazione del cari-
co. Stato incongruente. Spegnimento OFF
A 11 Guasto grave. Far inter- Spia rossa (allarme) accesa e ri-accensione ON
venire tecnico di assi-
stenza
Buco di tensione durante Riconoscimento a pan-
esposizione. Verificare la nello.
A12 Spia rossa (allarme) accesa
qualità della rete di ali- Spegnimento OFF e ri-
mentazione. accensione ON

140701 69 500 70211 29/32


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice E
Etichette di marcatura

30/32 69 500 70211 140701


FONA X70 – Manuale di installazione e servizio

Appendice F
Curve raffreddamento

CURVA DI RAFFREDDAMENTO TUBO A RAGGI X

kJ

Tempo (min)

CURVA DI RAFFREDDAMENTO DEL MONOBLOCCO GENERATORE

kJ

Tempo (min)
140701 69 500 70211 31/32
FONA X70 Manuale di installazione e servizio – Edizione italiana 140701

FONA Dental s.r.o. FONA S.r.l.


Stefanikova 7 SK-811 06
Bratislava, Slovakia
www.fonadental.com
Via Galilei 11 - 20090 Assago
(MI) Italy
IT
*6950070211*