Sei sulla pagina 1di 19

Argomento Giunto flangiato trave – colonna

Redatto Dott. Ing. Simone Caffè


TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 1 di 19

1. Giunto flangiato trave – colonna

50 120 50 e w e
50

ex
85

s
ai=6.00
100

p1

s'

12,7
52,3

388,65
120

p2
abw=4.00

z = 347,3
d
500

hp

288,65
120

p3

dw
110

p4

abf=4.30
210

188

hc
20

tp
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 2 di 19

1.1. Caratteristiche dei materiali

1.1.1. Trave IPE 360:


Acciaio Fe 430: fy ,b = 275 [N/mm2]

fu,b = 430 [N/mm2]


Altezza della trave: hb = 360 [mm]
Larghezza della trave: b b = 170 [mm]
Spessore delle ali: t fb = 12.70 [mm]
Spessore dell’anima: t wb = 8.00 [mm]
Raggio raccordo: rb = 18.00 [mm]
Area della sezione trasversale: Ab = 72.73 [cm2]
Modulo di resistenza plastico: Wpl,y,b = 1019 [cm3]

1.1.2. Colonna HE 220 A:


Acciaio Fe 360: fy ,c = 235 [N/mm2]

fu,c = 360 [N/mm2]


Altezza della colonna: hc = 210 [mm]
Larghezza della colonna: b c = 220 [mm]
Spessore delle ali: t fc = 11.00 [mm]
Spessore dell’anima: t wc = 7.00 [mm]
Raggio raccordo: rc = 18.00 [mm]
Area della sezione trasversale: Ac = 64.34 [cm2]
Modulo di resistenza plastico: Wpl,y ,c = 568.50 [cm3]

1.1.3. Flangia 500 x 220 x 20:


Acciaio Fe 430: fy ,p = 255 [N/mm2]

fu,p = 410 [N/mm2]

Altezza della piastra hp = 500 [mm]


Larghezza della piastra: bp = 220 [mm]

Spessore delle piastra: t fp = 20 [mm]

1.1.4. Bulloni classe 10.9:


Acciaio classe 10.9: fu,b = 1000 [N/mm2]
Diametro del bullone: d = 20 [mm]
Diametro del foro: d0 = 22 [mm]
Diametro della rondella: d w = 37 [mm]
Area sulla parte filettata: A s = 245 [mm2]

1.1.5. Saldature tra trave e flangia:


Altezza di gola saldature d’ala : abf = 4.30 [mm]
Altezza di gola saldature d’anima: abw = 4.00 [mm]

1.1.6. Irrigidimenti:
Distanza tra gli irrigidimenti: z = 347.30 [mm]
Spessore degli irrigidimenti: t i = 12.70 [mm]
Altezza di gola saldature: ai = 6.00 [mm]
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 3 di 19

1.2. Momento resistente offerto dalle saldature

La lunghezza del cordone esterno all’ala è pari alla larghezza dell’ala:

l c,1 = b b = 170 [mm]

La lunghezza del cordone interno all’ala è pari:

l c,2 = b b − 2 ⋅ rb − t wb = 170 − 2 ⋅ 18 − 8.00 = 126 [mm]

Resistenza di calcolo della saldatura:

fu,b 430
fvw ,d = = = 233.66 [N/mm2]
3 ⋅ β w ⋅ γ M2 3 ⋅ 0.85 ⋅ 1.25
4.30 ⋅ (170 + 126) ⋅ 233.66
Fw,Rd = abf ⋅ (l c,1 + l c,2 ) ⋅ fvw ,d = = 297.40 [kN]
1000

Momento resistente offerto dalle saldature:

297.40 ⋅ (360 − 12.70 )


MRd,w = Fw,Rd ⋅ (hb − t bf ) = = 103.28 [kNm]
1000

1.3. Determinazione della forza Ft1,Rd


1.3.1. Resistenza del pannello d’anima della colonna soggetto a taglio

Si calcola innanzi tutto l’area della colonna in grado di assorbire il taglio:

A vc = A c − 2 ⋅ b c ⋅ t fc + (t wc + 2 ⋅ rc ) ⋅ t fc = 6434 − 2 ⋅ 220 ⋅ 11+ (7 + 2 ⋅ 18 ) ⋅ 11 = 2067 [mm2]

0.9 ⋅ fy ,wc ⋅ A vc 0.9 ⋅ 235 ⋅ 2067


Vwp,Rd = = = 229.46 [kN]
3 ⋅ γ M0 3 ⋅ 1.10 ⋅ 1000

In base al prospetto J.4 il coefficiente β è assunto pari a 1.00, pertanto la resistenza offerta dal pannello d’anima vale:

Vwp,Rd 229.46
Ft1,Rd = = = 229.46 [kN]
β 1.00
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 4 di 19

1.3.2. Ala e anima della trave in compressione

Mb,Rd Wpl,y ,b ⋅ fy ,b 1019 ⋅ 10 3 ⋅ 275


Ft1,Rd = Fc,fb,Rd = = = = 733.52 [kN]
hb − t fb (hb − t fb ) ⋅ γ M0 (360 − 12.70) ⋅ 1.10 ⋅ 1000

1.3.3. Ala della colonna flessa

Gli irrigidimenti incrementano la resistenza dell’ala della colonna:

Distanza dei bulloni dal bordo libero:


e = 50 [mm]
e min = e = 50 [mm]

Distanza dei bulloni dal raccordo:


b c − t wc 220 − 7.00
m= − e − 0.8 ⋅ rc = − 50 − 0.8 ⋅ 18.00 = 42.10 [mm]
2 2
n = min(e min ;1.25 ⋅ m) = 50 [mm]

m 2 = s − e x − 0.8 ⋅ ai ⋅ 2 = 85 − 50 − 0.8 ⋅ 6.00 ⋅ 2 = 28.21 [mm]


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 5 di 19

In base ai valori geometrici ricavati è possibile determinare il valore dei coefficienti λ1 e λ 2 per il calcolo del parametro di
irrigidimento α :

m 42.10
λ1 = = = 0.457
m + e 42.10 + 50
m2 28.21
λ2 = = = 0.306
m + e 42.10 + 50

Dal grafico si ricava che il valore di α è compreso tra 7 e 6.28: α = 6.59

Poiché il valore Ft1,Rd è riferito alla riga di bulloni più esterna (presa singolarmente) i valori delle lunghezze efficaci risultano:

l eff ,1 = l eff ,nc = α ⋅ m = 6.59 ⋅ 42.10 = 277.44 > l eff ,cp = 2 ⋅ π ⋅ m = 264.52 l eff ,1 = 264.52 [mm]

l eff ,2 = l eff ,nc = α ⋅ m = 6.59 ⋅ 42.10 = 277.44 l eff ,2 = 277.44 [mm]


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 6 di 19

I funzione delle lunghezze efficaci si calcolano i moduli di resistenza plastici dell’elemento a T equivalente che modella il
comportamento a collasso della l’ala della colonna.

2
Wpl,1 = 0.25 ⋅ l eff ,1 ⋅ t fc = 0.25 ⋅ 264.52 ⋅ 112 = 8001.73 [mm3]
2
Wpl,2 = 0.25 ⋅ l eff ,2 ⋅ t fc = 0.25 ⋅ 277.44 ⋅ 112 = 8392.56 [mm3]

Da ciò segue che i momenti resistenti plastici dell’elemento a T equivalente risultano:

fy ,c 235
Mpl,1,Rd = Wpl,1 ⋅ = 8001.73 ⋅ = 1709460.50 [Nmm]
γ M0 1.10
fy ,c 235
Mpl,2,Rd = Wpl,2 ⋅ = 8392.56 ⋅ = 1792956 [Nmm]
γ M0 1.10

Ora è necessario calcolare la minima resistenza offerta dall’elemento a T equivalente in funzione dei tre possibili modi di
collasso:

Modo 1: snervamento completo dell’ala

dw 37
8 ⋅n − 2 ⋅ ⋅ Mpl,1,Rd 8 ⋅ 50 − 2 ⋅ ⋅ 1709460.50
4 4 1
FT,Rd = = ⋅ −3 = 194.21 [kN]
dw 37
2 ⋅m⋅n − ⋅ (m + n) 2 ⋅ 42.10 ⋅ 50 − ⋅ (42.10 + 50) 10
4 4

Modo 3: rottura dei bulloni

0.9 ⋅ A s ⋅ fu,b 0.9 ⋅ 245 ⋅ 1000 1


FT,rd = B t,Rd = nb ⋅ = 2⋅ ⋅ −3 = 352.8 [kN]
γ Mb 1.25 10
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 7 di 19

Modo 2: rottura dei bulloni e snervamento dell’ala

2 ⋅ Mpl,2,Rd + n ⋅ B t,Rd 2 ⋅ 1792956 + 50 ⋅ 352.8 ⋅ 10 3 1


FT,Rd = = ⋅ −3 = 230.47 [kN]
m+n 42.10 + 50 10

La resistenza dell’elemento a T equivalente è pari alla minima resistenza offerta dai tre modi di collasso:

Ft1,Rd = min(194.21 230.47 352.8 ) = 194.21 [kN]

1.3.4. Flangia d’estremità flessa


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 8 di 19

Distanza dei bulloni dal bordo libero:


e = 50 [mm]
e min = e = 50 [mm]
e x = 50 [mm]

Distanza dei bulloni dalla saldatura tra flangia e trave:


m x = s − e x − 0.8 ⋅ abf ⋅ 2 = 85 − 50 − 0.8 ⋅ 4.30 ⋅ 2 = 30.13 [mm]
n x = min(e min ;1.25 ⋅ m x ) = 37.67
[mm]
Interasse tra i bulloni:
w = 120 [mm]

Si calcolano adesso le lunghezze efficaci relative alla riga di bulloni esterna all’ala tesa della trave:

Modello di rottura circolare:

ex mx ex mx ex mx
e

e
w

w
b

b
e

Meccanismo 1°: l eff ,cp = 2 ⋅ π ⋅ m x = 2 ⋅ π ⋅ 30.13 = 189.31 [mm]

Meccanismo 2°: l eff ,cp = π ⋅ m x + 2 ⋅ e = π ⋅ 30.13 + 2 ⋅ 50 = 194.65 [mm]

Meccanismo 3°: l eff ,cp = π ⋅ m x + w = π ⋅ 30.13 + 120 = 214.66 [mm]

Modello di rottura non circolare:

ex mx ex mx ex mx ex mx
e

e
0.625ex
w

w
b

b
e

x
2m

Meccanismo 1°: l eff ,nc = 4 ⋅ m x + 1.25 ⋅ e x = 4 ⋅ 30.13 + 1.25 ⋅ 50 = 183.02 [mm]


Meccanismo 2°: l eff ,nc = 2 ⋅ m x + 0.625 ⋅ e x + e = 2 ⋅ 30.13 + 0.625 ⋅ 50 + 50 = 141.51 [mm]
Meccanismo 3°: l eff ,nc = 0.5 ⋅ bp = 0.5 ⋅ 220 = 110 [mm]

Meccanismo 4°: l eff ,nc = 2 ⋅ m x + 0.625 ⋅ e x + 0.5 ⋅ w = 2 ⋅ 30.13 + 0.625 ⋅ 50 + 0.5 ⋅ 120 = 151.51 [mm]

l eff ,1 = min(l eff ,nc ) = 110 < l eff ,cp [mm]

l eff ,2 = min(l eff ,nc ) = 110 [mm]


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 9 di 19

I funzione delle lunghezze efficaci si calcolano i moduli di resistenza plastici dell’elemento a T equivalente che modella il
comportamento a collasso della flangia.

2
Wpl,1 = 0.25 ⋅ l eff ,1 ⋅ t fp = 0.25 ⋅ 110 ⋅ 20 2 = 11000 [mm3]
2
Wpl,2 = 0.25 ⋅ l eff ,1 ⋅ t fp = 0.25 ⋅ 110 ⋅ 20 2 = 11000 [mm3]

Da ciò segue che i momenti resistenti plastici dell’elemento a T equivalente risultano:

fy ,p 275
Mpl,1,Rd = Wpl,1 ⋅ = 11000 ⋅ = 2750000 [Nmm]
γ M0 1.10
fy,p 275
Mpl,2,Rd = Wpl,2 ⋅ = 11000 ⋅ = 2750000 [Nmm]
γ M0 1.10

Ora è necessario calcolare la minima resistenza offerta dall’elemento a T equivalente in funzione dei tre possibili modi di
collasso:

Modo 1: snervamento completo dell’ala

dw 37
8 ⋅ nx − 2 ⋅ ⋅ Mpl,1,Rd 8 ⋅ 37.67 − 2 ⋅ ⋅ 2750000
4 4 1
FT,Rd = = ⋅ −3 = 473.50 [kN]
dw 37
2 ⋅ mx ⋅ nx − ⋅ (m x + n x ) 2 ⋅ 30.13 ⋅ 37.67 − ⋅ (30.13 + 37.67) 10
4 4

Modo 3: rottura dei bulloni

0.9 ⋅ A s ⋅ fu,b 0.9 ⋅ 245 ⋅ 1000 1


FT,rd = B t,Rd = nb ⋅ = 2⋅ ⋅ −3 = 352.8 [kN]
γ Mb 1.25 10
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 10 di 19

Modo 2: rottura dei bulloni e snervamento dell’ala

2 ⋅ Mpl,2,Rd + n x ⋅ B t,Rd 2 ⋅ 2750000 + 37.67 ⋅ 352.8 ⋅ 10 3 1


FT,Rd = = ⋅ −3 = 277.07 [kN]
mx + nx 30.13 + 37.67 10

La resistenza dell’elemento a T equivalente è pari alla minima resistenza offerta dai tre modi di collasso:

Ft1,Rd = min(473.50 277.07 352.8 ) = 277.07 [kN]

1.3.5. Anima della colonna in trazione

L’elemento a T equivalente che modella l’ala della colonna in trazione ha una larghezza efficace pari alla più piccola
lunghezza efficace ricavata al punto: 1.3.3:

b eff ,t,wc = l eff ,1 = 264.52 [mm]

1 1
ω= = = 0.70
2 2
b eff ,t,wc ⋅ t wc 264.52 ⋅ 7
1+ 1.3 ⋅ 1+ 1.3 ⋅
A vc 2067

ω ⋅ b eff ,t,wc ⋅ t wc ⋅ fy ,c 0.70 ⋅ 264.52 ⋅ 7 ⋅ 235


Ft1,Rd = Ft,wc,Rd = = = 276.90 [kN]
γ M0 1.10 ⋅ 1000
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 11 di 19

1.3.6. Determinazione della forza Ft1,Rd


La massima forza di trazione corrispondente alla prima fila di bulloni è pari alla minima tra tutte le resistenze sopra ricavate:

• Resistenza del pannello d’anima della colonna a taglio: 229.46 [kN]


• Ala e anima della trave in compressione: 733.52 [kN]
• Ala della colonna flessa: 194.21 [kN]
• Flangia di estremità flessa: 277.07 [kN]
• Anima della colonna in trazione: 276.90 [kN]
• Bulloni in trazione: 352.80 [kN]

La resistenza della prima fila di bulloni è governata dalla resistenza dell’ala della colonna soggetta a flessione.

Ft1,Rd = 194.21[kN]

1.4. Determinazione della forza Ft2,Rd

1.4.1. Resistenza del pannello d’anima della colonna soggetto a taglio

Vwp,Rd 229.46
= = 229.46 [kN]
β 1.00
Vwp,Rd
Ft2,Rd = − Ft1,Rd = 229.46 − 194.21 = 35.25 [kN]
β

1.4.2. Ala e anima della trave in compressione

Mb,Rd Wpl,y ,b ⋅ fy ,b 1019 ⋅ 10 3 ⋅ 275


Fc,fb,Rd = = = = 733.52 [kN]
hb − t fb (hb − t fb ) ⋅ γ M0 (360 − 12.70) ⋅ 1.10 ⋅ 1000
Ft 2,Rd = Fc,fb,Rd − Ft1,Rd = 733.52 − 194.21 = 539.31 [kN]
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 12 di 19

1.4.3. Ala della colonna flessa

Distanza dei bulloni dal bordo libero:


e = 50 [mm]
e min = e = 50 [mm]

Distanza dei bulloni dal raccordo:


b c − t wc 220 − 7.00
m= − e − 0.8 ⋅ rc = − 50 − 0.8 ⋅ 18.00 = 42.10 [mm]
2 2
n = min(e min ;1.25 ⋅ m) = 50 [mm]

m 2 = s′ − 0.8 ⋅ a i ⋅ 2 = 52.30 − 0.8 ⋅ 6.00 ⋅ 2 = 45.51 [mm]

In base ai valori geometrici ricavati è possibile determinare il valore dei coefficienti λ1 e λ 2 per il calcolo del parametro di
irrigidimento α :

m 42.10
λ1 = = = 0.457
m + e 42.10 + 50
m2 45.51
λ2 = = = 0.49
m + e 42.10 + 50

Dal grafico si ricava che il valore di α è circa: α = 5.97


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 13 di 19

Anche in questo caso ci si rifà alla voce “riga di bulloni adiacente ad un irrigidimento”

l eff ,1 = l eff ,nc = α ⋅ m = 5.97 ⋅ 42.10 = 251.34 < l eff ,cp = 2 ⋅ π ⋅ m = 264.52 l eff ,1 = 251.34 [mm]

l eff ,2 = l eff ,nc = α ⋅ m = 5.97 ⋅ 42.10 = 251.34 l eff ,2 = 251.34 [mm]

I funzione delle lunghezze efficaci si calcolano i moduli di resistenza plastici dell’elemento a T equivalente che modella il
comportamento a collasso della l’ala della colonna.

2
Wpl,1 = 0.25 ⋅ l eff ,1 ⋅ t fc = 0.25 ⋅ 251.34 ⋅ 112 = 7603 [mm3]
2 2
Wpl,2 = 0.25 ⋅ l eff ,2 ⋅ t fc = 0.25 ⋅ 251.34 ⋅ 11 = 7603 [mm3]

Da ciò segue che i momenti resistenti plastici dell’elemento a T equivalente risultano:

fy ,c 235
Mpl,1,Rd = Wpl,1 ⋅ = 7603 ⋅ = 1624277 [Nmm]
γ M0 1.10
fy ,c 235
Mpl,2,Rd = Wpl,2 ⋅ = 7603 ⋅ = 1624277 [Nmm]
γ M0 1.10

Ora è necessario calcolare la minima resistenza offerta dall’elemento a T equivalente in funzione dei tre possibili modi di
collasso:

Modo 1: snervamento completo dell’ala

dw 37
8 ⋅n − 2 ⋅ ⋅ Mpl,1,Rd 8 ⋅ 50 − 2 ⋅ ⋅ 1624277
4 4 1
FT,Rd = = ⋅ −3 = 184.53 [kN]
dw 37
2 ⋅m⋅n − ⋅ (m + n) 2 ⋅ 42.10 ⋅ 50 − ⋅ (42.10 + 50 ) 10
4 4
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 14 di 19

Modo 3: rottura dei bulloni

0.9 ⋅ A s ⋅ fu,b 0.9 ⋅ 245 ⋅ 1000 1


FT,rd = B t,Rd = nb ⋅ = 2⋅ ⋅ −3 = 352.8 [kN]
γ Mb 1.25 10

Modo 2: rottura dei bulloni e snervamento dell’ala

2 ⋅ Mpl,2,Rd + n ⋅ B t,Rd 2 ⋅ 1624277 + 50 ⋅ 352.8 ⋅ 10 3 1


FT,Rd = = ⋅ −3 = 226.80 [kN]
m+n 42.10 + 50 10

La resistenza dell’elemento a T equivalente è pari alla minima resistenza offerta dai tre modi di collasso:

Ft2,Rd = min(184.3 226.80 352.8 ) = 184.31 [kN]


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 15 di 19

1.4.4. Flangia d’estremità flessa

In questo caso l’ala della trave irrigidisce la seconda riga di bulloni per tale ragione ci si deve rifare alla voce “prima riga di
bulloni al di sotto dell’ala tesa della trave”:

Distanza dei bulloni dal bordo libero:


e = 50 [mm]
e min = e = 50 [mm]

Distanza dei bulloni dalla saldatura tra flangia e trave:


b p − t wb 220 − 8.00
m= − e − 0.8 ⋅ a wf ⋅ 2 = − 50 − 0.8 ⋅ 4 ⋅ 2 = 51.47 [mm]
2 2
n = min(e min ;1.25 ⋅ m x ) = 50 [mm]

m 2 = s′ − 0.8 ⋅ abf ⋅ 2 = 52.30 − 0.8 ⋅ 4.30 ⋅ 2 = 47.43 [mm]

In base ai valori geometrici ricavati è possibile determinare il valore dei coefficienti λ1 e λ 2 per il calcolo del parametro di
irrigidimento α :

m 51.47
λ1 = = = 0.507
m + e 51.47 + 50
m2 47.43
λ2 = = = 0.467
m + e 51.47 + 50
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 16 di 19

Dal grafico si ricava che il valore di α è circa: α = 5.74

l eff ,1 = l eff ,nc = α ⋅ m = 5.74 ⋅ 51.47 = 295.43 < l eff ,cp = 2 ⋅ π ⋅ m = 323.39 l eff ,1 = 295.43 [mm]

l eff ,2 = l eff ,nc = α ⋅ m = 5.74 ⋅ 51.47 = 295.43 l eff ,2 = 295.43 [mm]

I funzione delle lunghezze efficaci si calcolano i moduli di resistenza plastici dell’elemento a T equivalente che modella il
comportamento a collasso della flangia.

2
Wpl,1 = Wpl,2 = 0.25 ⋅ l eff ,1 ⋅ t fp = 0.25 ⋅ 295.43 ⋅ 20 2 = 29543 [mm3]
fy ,p 275
Mpl,1,Rd = Mpl,2,Rd = Wpl,1 ⋅ = 29543 ⋅ = 7385750 [Nmm]
γ M0 1.10

Ora è necessario calcolare la minima resistenza offerta dall’elemento a T equivalente in funzione dei tre possibili modi di
collasso:

Modo 1: snervamento completo dell’ala

dw 37
8 ⋅n − 2 ⋅ ⋅ Mpl,1,Rd 8 ⋅ 50 − 2 ⋅ ⋅ 7385750
4 4 1
FT,Rd = = ⋅ −3 = 669.53 [kN]
dw 37
2 ⋅m⋅n − ⋅ (m + n) 2 ⋅ 51.47 ⋅ 50 − ⋅ (51.47 + 50 ) 10
4 4
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 17 di 19

Modo 3: rottura dei bulloni

0.9 ⋅ A s ⋅ fu,b 0.9 ⋅ 245 ⋅ 1000 1


FT,rd = B t,Rd = nb ⋅ = 2⋅ ⋅ −3 = 352.8 [kN]
γ Mb 1.25 10

Modo 2: rottura dei bulloni e snervamento dell’ala

2 ⋅ Mpl,2,Rd + n ⋅ B t,Rd 2 ⋅ 7385750 + 50 ⋅ 352.8 ⋅ 10 3 1


FT,Rd = = ⋅ −3 = 319.42 [kN]
m+n 51.47 + 50 10

La resistenza dell’elemento a T equivalente è pari alla minima resistenza offerta dai tre modi di collasso:

Ft2,Rd = min(669.53 319.42 352.8 ) = 319.42 [kN]


Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 18 di 19

1.4.5. Anima della trave in trazione

L’elemento a T equivalente che modella l’anima della trave in trazione ha una larghezza efficace pari alla più piccola
lunghezza efficace ricavata al punto: 1.4.4:

b eff ,t,wc = l eff ,1 = 295.43 [mm]


b eff ,t,wb ⋅ t wb ⋅ fy ,b 295.43 ⋅ 8 ⋅ 275
Ft2,Rd = Ft,wb,Rd = = = 590.86 [kN]
γ M0 1.10 ⋅ 1000

1.4.6. Anima della colonna in trazione

L’elemento a T equivalente che modella l’ala della colonna in trazione ha una larghezza efficace pari alla più piccola
lunghezza efficace ricavata al punto: 1.4.3:

b eff ,t,wc = l eff ,1 = 251.34 [mm]

1 1
ω= = = 0.72
2 2
b eff ,t,wc ⋅ t wc 251.34 ⋅ 7
1+ 1.3 ⋅ 1+ 1.3 ⋅
A vc 2067

ω ⋅ b eff ,t,wc ⋅ t wc ⋅ fy ,c 0.72 ⋅ 251.34 ⋅ 7 ⋅ 235


Ft 2,Rd = Ft,wc,Rd = = = 270.6 [kN]
γ M0 1.10 ⋅ 1000
Argomento Giunto flangiato trave – colonna
Redatto Dott. Ing. Simone Caffè
TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Riferimento Eurocodice 3 – prEN 1993 – 1 – 8
Scheda 1 Pagina 19 di 19

1.4.7. Determinazione della forza Ft2,Rd


La massima forza di trazione corrispondente alla seconda fila di bulloni è pari alla minima tra tutte le resistenze sopra
ricavate:

• Resistenza del pannello d’anima della colonna a taglio: 35.25 [kN]


• Ala e anima della trave in compressione: 539.31 [kN]
• Ala della colonna flessa: 184.31 [kN]
• Flangia di estremità flessa: 319.42 [kN]
• Anima della colonna in trazione: 270.60 [kN]
• Bulloni in trazione: 352.80 [kN]
• Anima della trave in trazione: 590.86 [kN]

La resistenza della seconda fila di bulloni è governata dalla resistenza dell’anima della colonna a taglio

Ft 2,Rd = 35.25 [kN]

La terza e quarta fila di bulloni non hanno resistenza in condizione di collasso in quanto la resistenza è governata dalla
rottura del pannello d’anima a taglio:

Vwp
Ft3,Rd = − F1,Rd − F2,Rd = 229.46 − 194.21− 35.25 = 0
β

1.5. Determinazione del momento resistente del giunto

194.21⋅ 388.65 + 35.25 ⋅ 288.65


M j,Rd = hr ⋅ Ftr ,Rd = Ft1,Rd ⋅ h1 + Ft 2,Rd ⋅ h 2 = = 85.66 [kNm]
r
1000

Si noti che il centro delle compressioni è assunto lungo l’asse dell’ala compressa della trave.
In modo del tutto empirico si può ricavare il momento trasmesso dal nodo in condizione di esercizio:

M j,Rd 85.66
M j,e = = = 57.10 [kNm]
1.50 1.50

Poiché il momento trasmesso dal giunto è inferiore al momento ultimo della trave e inferiore al momento ultimo della
colonna, il giunto viene classificato a parziale ripristino di resistenza.

Wpl,y ,b ⋅ fy ,b
M j,Rd = 85.66 < = 254.75 [kNm]
γ M0
Wpl,y ,c ⋅ fy ,c
M j,Rd = 85.66 < = 121.45 [kNm]
γ M0