Sei sulla pagina 1di 59

STAD S.r.l.

Via Imre Nagy 17


42019 Bosco di Scandiano Reggio Emilia
Tel. 0522/851360 fax 0522/765854
Cod. fisc./P. IVA 01847550355

REGOLATORE DI PORTATA
PER NASTRO PESATORE
“COBRA 265”
VERSIONE 1.6

MANUALE D’USO

89/336/CEE

EN 55022 IEC65A/77B(SEC)121/88 IEC 801-2 IEC 801-4


COBRA 265 v.1.6

SIMBOLOGIA

Di seguito vengono riportate le simbologie utilizzate nel manuale per richiamare l’attenzione
del lettore:

Attenzione! Rischio di scossa elettrica

Attenzione! Questa operazione deve essere eseguita da personale specializ-


zato

Prestare particolare attenzione alle indicazioni seguenti

Ulteriori informazioni

IDENTIFICAZIONE DELL’IMPIANTO

Cliente: .........................................................................................................

Riferimento: ..................................................................................................

Commessa: ..................................................................................................

Q.tà: ......................................... Matricola/e: ........................................


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.2
COBRA 265 v.1.6

Sommario
SIMBOLOGIA ................................................................................................................... 2
IDENTIFICAZIONE DELL’IMPIANTO .............................................................................. 2
1 - INTRODUZIONE ..........................................................................5
1.1 - CARATTERISTICHE HARDWARE ......................................................................... 7
1.2 - PANNELLI: FRONTALE E POSTERIORE .............................................................. 9
2 - CONNESSIONI ELETTRICHE ...................................................10
2.1 - AVVERTENZE PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DELLE CELLE DI CARICO
E DEI SISTEMI A MICROPROCESSORE.................................................................. 13
2.2 - CAMBIO ALIMENTAZIONE ................................................................................... 14
2.3 - ACCENSIONE DEL MICROPROCESSORE E VERIFICA DELLA CORRETTA
INSTALLAZIONE DELLE CELLE DI CARICO .......................................................... 14
2.4 - SELEZIONE DELL’USCITA ANALOGICA IN CORRENTE O IN TENSIONE ........ 16
2.5 - SCELTA DELLA SCALA E TARATURA DELLO ZERO E FONDO SCALA DEL-
L’USCITA ANALOGICA ............................................................................................. 16
2.6 - TEST INGRESSI E USCITE (FUN+7) .................................................................... 17
2.7 - TEST USCITA ANALOGICA (FUN+6) .................................................................... 17
3 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI .........................................18
3.1 - PROTEZIONE DATI ............................................................................................... 18
3.2 - MODIFICA E MEMORIZZAZIONE PARAMETRI .................................................... 18
3.3 - SELEZIONE LINGUA E BLOCCO TASTIERA (FUN+9) ........................................ 19
3.4 - SELEZIONE FUNZIONE DI REGOLAZIONE (FUN+COST) .................................. 19
3.5 - PROGAMMAZIONE COSTANTI DI PESATURA (FUN+1) ..................................... 20
3.6 - FILTRO DIGITALE DI PESO (FUN+3) .................................................................... 21
3.7 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI RELATIVI ALL’ACQUISIZIONE DELLA VELO-
CITÀ E AL CALCOLO DELLA PORTATA (FUN + 4) ................................................. 22
3.8 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI REGOLAZIONE PORTATA (FUN+COST) .... 26
3.9 - PROGRAMMAZIONE INDIRIZZO DI COMUNICAZIONE SERIALE (FUN+8) ....... 29
4 - TARATURA NASTRO...............................................................30
4.1 - TARATURA DI ZERO CON NASTRO IN MOVIMENTO ......................................... 30
4.2 - TARATURA DEL SISTEMA CON TRASPORTO DI MATERIALE E CORREZIONE
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

DEL FATTORE (FUN +5) ........................................................................................... 31


4.3 - ACQUISIZIONE DELLA PORTATA REALE DEL SISTEMA .................................. 34
4.4 - TARATURA DI ZERO E FONDO SCALA CON UTILIZZO DI PESO CAMPIONE
(FUN+2) ...................................................................................................................... 35

pag.3
COBRA 265 v.1.6

5 -IMPOSTAZIONI DI LAVORO .....................................................37


5.1 - PROGRAMMAZIONE SET-POINT DI PORTATA (SET 1÷15) ................................ 37
5.2 - PROGRAMMAZIONE SET, PRESET E VOLO TRASPORTATO (FUN+SET) ....... 37
5.3 - VISUALIZZAZIONE DATI DURANTE LA MARCIA DEL NASTRO (COST O SET) 38
5.5 - COMMUTAZIONE FUNZIONAMENTO AUTOMATICO/MANUALE (MAN/AUT) .... 39
5.4 - PARAMETRI PROGRAMMABILI DURANTE LA MARCIA NASTRO (FUN + COST)
39
5.6 - FUNZIONAMENTO MASTER-SLAVE .................................................................... 40
5.7 - DOSAGGIO DI PIU COMPONENTI ....................................................................... 41
5.8 - CONFIGURAZIONE ED USO DELLA STAMPANTE ............................................. 42
5.9 - CONFIGURAZIONE ED USO DEL MODULO ANALOGICO ................................. 44
6 - PROTOCOLLO SERIALE CON PC .........................................45
6.1 - ELENCO DEI COMANDI PROTOCOLLO ASCII ................................................... 45
6.2 - FORMATO DELLE STRINGHE DI COMUNICAZIONE .......................................... 46
6.3 - PROTOCOLLO DI COMUNICAZIONE SERIALE TRA COBRA E MODULO ANA-
LOGICO ..................................................................................................................... 50
6.3 - ELENCO REGISTRI PROTOCOLLO MODBUS .................................................... 51
6.4 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA 265 IN RS485 ............................ 54
6.5 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA 265 IN RS422 ............................ 55
6.6 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA CON WTLW .............................. 56
6.7 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO TRA COBRA E MODULO ANALOGICO ............ 57
7 - VALORI DI DEFAULT DEI PARAMETRI PROGRAMMABILI ..58
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.4
COBRA 265 v.1.6

1
1 - INTRODUZIONE
Il COBRA 265 a seconda della configurazione può funzionare nei seguenti modi:

TRASMETTITORE DI PORTATA

Lo strumento, grazie al segnale di peso (celle di carico) e velocità (encoder) nel periodo in
cui riceve l’ ingresso di marcia calcola una portata istantanea la quale viene trasmessa
esternamente tramite un’ uscita analogica configurabile (0-10V, 0-5V, 0-20mA, 4-20mA).
Si ha inoltre la possibilità di ricevere le seguenti uscite:
- uscita totalizzazione peso
- uscita preset peso trasportato
- uscita set peso trasportato
- protocollo comunicazione seriale RS422/485/RS232
- uscita allarme generico
- ingresso di azzeramento peso trasportato

REGOLATORE DI PORTATA

Configurata con regolatore P.I. la centralina COBRA 265, oltre ad integrare le variabili di
peso e velocità generando quindi la portata oraria istantanea ed il peso totalizzato, esegue
anche la funzione di autoregolatore di portata.

Peso materiale COBRA 265 Scambio dati


SET FUN

MAN
COST AUT
1 2 3 4 5
Velocità nastro 6 7 8 9 0 CE ENTER PC/PLC

Portata
Encoder Nastro pesatore oraria
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Inverter
Nuova
velocità
Schema di
funzionamento
“Regolatore di
Celle di carico Motore portata”

La figura 1 mostra come comanda l’anello di regolazione del sistema.

pag.5
COBRA 265 v.1.6

Il supervisore esterno mediante la comunicazione seriale (RS 485) trasmette il set di lavoro
(impostabile anche da tastiera) alla centralina COBRA 265 la quale, in base al valore di
portata calcolato, pilota direttamente (mediante uscita analogica) la frequenza all’inverter
del motore dove è stato installato il sistema di pesatura.
La sensibilità e la stabilità del loop di regolazione appena descritto è caratterizzata dai para-
metri di regolazione:
• Costante di proporzionalità;
• Costante di integrazione;
• Banda morta.
La centralina COBRA 265 presenta quindi le seguenti caratteristiche:
- Uscita di totalizzazione peso;
- Uscita di set e preset totale peso trasportato;
- Uscita di allarme generico
- Uscita di allarme di portata fuori tolleranza;
- Uscita analogica (0-10V;0-5V, 0-20 mA; 4-20 mA);
- Ingressi per la selezione di 15 set point preimpostati;
- Selezione dello stato dello strumento da manuale ad automatico e viceversa da tastiera,
da retro dello strumento mediante contatto esterno e da protocollo di comunicazione
seriale;
- Protocollo di comunicazione seriale RS 422/485 e RS 232.
- Ingresso di azzeramento peso trasportato

DOSATORE VOLUMETRICO

Questa funzione viene utilizzata in caso di rottura celle e/o encoder.


In questo modo lo strumento non funziona più da regolatore, ma calcola la velocità tramite i
valori memorizzati nella funzione di acquisizione della portata reale che deve essere stata
effettuata in precedenza. La velocità rimane costante per tutto il dosaggio e non vengono
gestiti gli allarmi di funzionamento.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.6
COBRA 265 v.1.6

1
1.1 - CARATTERISTICHE HARDWARE

Alimentazione 230 Vac 50/60 Hz (opzionalmente 115 Vac)


Isolamento: Classe II
Categoria d’installazione: Cat. II

Temperatura di funzionamento -10°C +40°C (umidità max 85% senza con-


densa)
Temperatura di stoccaggio: -20° a +50°C

Display LCD alfanumerico retroilluminato16 x 2 ca-


ratteri (h 5 mm)
Tastiera A membrana 16 tasti con buzzer

Dimensioni d’ingombro 144 mm x 72 mm x120 mm (l x h x p)


(DIN43700)
Montaggio Ad incasso su pannello (dima di foratura 139

mm x 67 mm)
Materiale contenitore Noryl autoestinguente (UL 94 V1)
Grado di protezione frontale IP54

Connessioni Morsettiere estraibili a vite passo 5.08 (ali-


mentazione passo 7.5mm) porte seriali su
connettore a vaschetta SUB-D 9 poli.

Alimentazione celle di carico 5 Vcc / 90mA (max 6 celle da 350W in pa-


rallelo)
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Sensibilità d’ingresso > 0.2 mV / divisione

Linearità < 0.01% del fondoscala


Deriva in temperatura < 0.001% del fondoscala / C°
Risoluzione interna 24 bit

Risoluzione peso visualizzato 60.000 divisioni sulla portata utile


Campo di misura Da -3.9 mV/V a +3.9 mV/V

pag.7
COBRA 265 v.1.6

Filtro Selezionabile da 0.2 Hz a 50 Hz


Numero decimali peso da 0 a 4 cifre decimali

Taratura di zero e fondo scala: Automatica (teorica) o eseguibile da tastiera.


Uscite logiche N° 6 relè (contatto NA) max 115Vac/30Vdc,
0.5 A cad.

Ingressi logici N° 8 optoisolati 12Vcc/24Vcc PNP


Porte seriali (n° 2) COM1: Rs232c half duplex, COM2: Rs422/
Rs485 half duplex.

Lunghezza massima cavo 15m (Rs232c) e 1000m (Rs422 e Rs485)


Protocolli seriali PC, Stampanti Alfapanel, EPSON
Baud rate 2400, 9600, 19200, 38400 selezionabile

Memoria codice programma 128 Kbytes FLASH riprogrammabile on board


Memoria dati 4 Kbytes espandibile fino a 32 Kbytes
Orologio calendario Su scheda madre con batteria tampone

Uscita Analogica opzionale Tensione: 0÷10 V / 0÷5 V Corrente: 0÷20


mA, 4÷20 mA
Risoluzione 16 bit

Taratura Digitale da tastiera


Impedenze Tensione: minimo 10 KOhm Corrente: mas-
simo 300 Ohm

Linearità 0.03% del fondoscala


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Deriva in temperatura 0.001% del fondoscala / °C


Encoder Monofase push-pull (frequenza massima 2

KHz)Alimenatzione 12 Vcc
Conformità alle Normative EN50081-1 e EN50082-2 per EMC
EN61010-1 per Sicurezza Elettrica

pag.8
COBRA 265 v.1.6

1
1.2 - PANNELLI: FRONTALE E POSTERIORE

Contenitore in NORYL DIN 72 x 144 (profondità 130 mm morsettiere comprese).


Tastiera a membrana in poliestere personalizzata a 16 tasti.
Display LCD alfanumerico a caratteri luminosi, 16 caratteri per 2 righe (altezza carattere 5 mm).
Per il montaggio del COBRA 265 sul pannello del quadro elettrico, bisogna fare uno scasso
di 138mmx67mm.

COBRA 265

SET FUN

MAN
COST AUT
1 2 3 4 5

6 7 8 9 0 CE ENTER

Fig. 3

SET: Permette di selezionare il set di portata di lavoro.


FUN: Permette l’accesso alle varie funzioni di programmazione.
COST: Premendo questo tasto nella condizione di base la centralina visualizza alcuni pa-
rametri di sola lettura.
MAN/AUTO: Permette alla centralina di commutare lo stato da automatico a manuale e
viceversa (solo se configurato come regolatore).
CE: Tasto funzione per l’azzeramento del totalizzatore (solo con Cobra e nastro non in
marcia) e per la cancellazione dei parametri durante la programmazione.
ENTER: Tasto conferma dati.

MA MB
L N T FUSE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

MC
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 1213 1415 J1
1

Fig. 4

pag.9
COBRA 265 v.1.6

2
2 - CONNESSIONI ELETTRICHE
Le procedure di seguito riportate devono essere eseguite da personale specializ-
zato. Tutte le connessioni vanno eseguite a strumento spento.

SCHEMA MORSETTIERE

Out Allarme Gen


Out Allarme Toll
Comune Uscite

Comune Uscite
Out pre-set Tot
Encoder

Out Impulsi
Out set Tot

+ 12 Volt
COBRA 265

- 12 Volt
Libera

Fase
MA
L N T MB 1 2 3 4 5 6 7 8 9 1011
Fuse
115/230V ~
MC
1 2 3 4 5 6 7 8 9 101112131415 J1
Sense+
Sense-

Marcia
Selezione MAN/AUT
Ingresso BCD 1
Ingresso BCD 2
Ingresso BCD 4
Ingresso BCD 8 / Azzera e Stampa
Comune Ingressi -
Uscita Analogica +
Uscita Analogica -
AL-
AL+

1
S+
S-

9 1. Schermo Seriale
2. (RX) RS232
3. (TX) RS232
4. (TX+) RS422
5. GND
6. (TX-) RS422
PER UTILIZZARE IL 7. (RX-) RS422
COLLEGAMENTO CELLE A 8. (CTS) RS422
4 FILI:PONTICELLARE I 9. (RX+) RS422
MORSETTI 1-4 E 2-3

+ -
24Vcc Fig. 5

Collegare le celle di carico mediante una morsettiera posta in una cassetta di giunzione
stagna, collegando tra di loro i conduttori con identico colore, la stessa cosa dovrà essere
fatta per gli schermi mantenendoli isolati dalla terra o da parti metalliche ad essa collegate.
Collegare la morsettiera allo strumento COBRA265 mediante un cavo schermato a sei
conduttori sezione minima 0,25 mm2. Il percorso dovrà essere lontano da cavi di potenza
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

e possibilmente utilizzare un tubo di protezione metallico.


MORSETTIERA MC ( 15 POLI ):

morsetto 1: Alimentazione - ( AL - )
morsetto 2: Alimentazione + ( AL +) Collegamento celle con tecnica a 6 fili
morsetto 3: Sense +
morsetto 4: Sense - NB: Per utilizzare la tecnica a 4 fili ponticellare
morsetto 5: Segnale - ( S - ) il morsetto 3 con il 2, il morsetto 4 con il
morsetto 6: Segnale + ( S + ) morsetto1.

pag.10
COBRA 265 v.1.6

2
Collegamento ingressi ( 6 ingressi optoisolati PNP + 12/24Vcc a cura del cliente) :

morsetto 7: Ingresso statico di marcia, quando è chiuso si chiude l’uscita estrazione, vie-
(IN 1) ne calcolata la portata, viene totalizzato il peso dosato e viene variata l’uscita
analogica in base alla modalità di funzionamento.

morsetto 8 : Ingresso di selezione dall’esterno dello stato di manuale (aperto) o automati-


(IN 2) co (chiuso); viene utilizzato normalmente per passare, in caso di allarme fata-
le, la centralina in manuale un attimo prima di fermare il dosaggio; in questo
modo la stessa memorizza l’ultima uscita e alla ripartenza del dosaggio,
riproponendo per i primi secondi di lavoro il funzionamento in manuale, evita il
pendolamento iniziale dovuto alla ricerca del set-point di portata.

morsetti 9,10, 11 : selezione set-point con codifica BCD ( morsetto 9 = bit 1, morsetto 10 = bit
(IN 3,4,5) 2, morsetto 11 = bit 4, morsetto 12 = bit 8). La selezione viene visualizzata sul
display. Gli ingressi possono essere sia impulsivi che statici. Nella condizione
di tutti gli ingressi aperti viene mantenuta l’ultima combinazione selezionata
(anche spegnendo lo strumento).

morsetto 12: la funzione di questo ingresso è determinata automaticamente in base alla


(IN 6) selezione di funzionamento determinata con la procedura FUN + 4: l’ingresso
(chiuso impulsivamente) può comandare l’azzeramento del totale traspor-
tato, con stampa dello scontrino se configurata la stampante. Diversamente,
si ottiene la funzione combinata con ingressi 3, 4 e 5 di selezione set
point con codifica BCD. (ing.6 = bit 8).

morsetto 13: Comune ingressi (Massa dell’ alimentazione 24 Vcc).

morsetto 14: Uscita analogica +

morsetto 15: Uscita analogica -

MORSETTIERA MA ( 3 POLI ):

morsetti L - N: Collegare l’alimentazione 220 Vca (opzionalmente 110 Vca).


morsetto T: Collegare la terra.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

MORSETTIERA MB ( 11 POLI ) 6 USCITE RELE’ MAX 115 Vac / 30Vdc 0.5A CADAUNA

morsetto 1: Set totale raggiunto. Questa uscita è attiva quando il totale prodotto traspor-
(OUT 1) tato supera il valore programmato (SET), anticipato del valore di materiale in
volo programmato. Se il valore programmato è zero, questa uscita non viene
mai eccitata. L’uscita viene disattivata quando il valore di totale prodotto tra-
sportato viene azzerato.
morsetto 2: Preset totale raggiunto. Questa uscita è attiva quando il peso totale del pro-
(OUT 2) dotto trasportato supera il valore pari a SET-PRESET. Se il valore program-
mato è zero, questa uscita non viene mai eccitata. L’uscita viene disattivata
quando il valore di totale prodotto trasportato viene azzerato.

pag.11
COBRA 265 v.1.6

2
morsetto 3: Comune uscite 1e 2
morsetto 4: Impulso di totalizzazione peso. Ad ogni campionamento di peso (impostabile
(OUT 3) da 1 a 20 secondi) la centralina, se ha totalizzato un valore di peso che supera
quello impostato, trasmette un impulso sul morsetto.
morsetto 5: Allarme di funzionamento. Questa uscita viene attivata al verificarsi di almeno
(OUT 4) uno degli allarmi descritti di seguito. La logica di funzionamento è determinata
nella procedura di selezione FUN+4. L’uscita viene disattivata automatica-
mente quando il funzionamento ritorna regolare.
Il numero di allarme viene visualizzato sulla riga superiore del display LCD.

ALL-02

ALL-01 : Regolazione impossibile (solo se regolazione attivata).


ALL-02 : Assenza impulsi encoder (abilitato dopo 3 campionamenti senza impulsi)
ALL-03 : Peso inferiore al peso minimo (portata = 0). (disattivabile)
ALL-04 : Segnale peso assente o fuori dal campo di misura.
ALL-05 : Segnale peso costante per il tempo programmato.

I messaggi di allarme vengono visualizzati in base al seguente criterio di priorità :

1: ALL-04 2: ALL-03 3: ALL-02 4:ALL-05 5:ALL-01.

morsetto 6: Allarme portata fuori tolleranza. Durante il dosaggio, questa uscita è chiusa se
(OUT 5) la portata istantanea eccede il limite programmato, nel set-point selezionato.
L’uscita viene automaticamente aperta quando la portata istantanea torna en-
tro la tolleranza programmata. Il comportamento N.A. o N.C. può essere mo-
dificato: vedi selezione di funzionamento “logica uscita 5”: FUN+4 par.3.7)

morsetto 7: Libero.

morsetto 8: Comune uscite.

morsetto 9: Alimentazione +12 Vcc.


Collegamento encoder
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

morsetto 10: Ingresso segnale Encoder (utilizzare cavo schermato 4x0,25)

morsetto 11: Alimentazione

pag.12
COBRA 265 v.1.6

2
CONNESSIONI INTERFACCIA SERIALI RS422/485 E RS232
CONNETTORE SUB-D 9 POLI
1.Schermo seriale
2.(RX) RS232
3.(TX) RS232
4.(TX+) RS422
5.GND
6.(TX-) RS422
7.(RX-) RS422
8.(CTS) RS232
9.(RX+) RS422
Utilizzare cavo schermato a 2 doppini twistati, collegando a terra lo schermo in un solo punto.

2.1 - AVVERTENZE PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DELLE CELLE DI CARICO E DEI


SISTEMI A MICROPROCESSORE

1) Evitare di effettuare saldature con celle di carico montate.

2) Collegare mediante conduttore di rame la piastra superiore di appoggio della cella con la
piastra inferiore, poi collegare tra loro le piastre superiori alla rete di terra.

3) Utilizzare guaine e raccordi stagni per protezione dei cavi delle celle.

4) Utilizzare cassetta di giunzione stagna e morsettiera con serracavo a piastrina per realiz-
zare il collegamento in parallelo tra le celle.

5) I cavi “ schermati “ di estensione collegamento celle o di amplificatori di segnale devono


essere inseriti da soli in canalina o tubo e posati il più lontano possibile dai cavi di poten-
za.

6) L’ingresso nel quadro del cavo delle celle o dell’amplificatore deve essere autonomo ( da
un fianco o dall’alto del quadro ) ed essere collegato di regola direttamente alla morsettiera
dello strumento senza essere interrotto da morsettiere di appoggio o passare in canaline
con altri cavi.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

7) Utilizzare filtri “ RC “ sulle bobine dei teleruttori e delle elettrovalvole comandati dal micro-
processore.

8) Nell’eventualità di fenomeni di condensazione all’interno delle apparecchiature è


consigliabile mantenerle sempre alimentate.

9) Le protezioni elettriche per gli strumenti (fusibili, interruttore bloccaporta, ecc.) sono a
cura dell’installatore del quadro.

pag.13
COBRA 265 v.1.6

2.2 - CAMBIO ALIMENTAZIONE

Lo strumento se non espressamente richiesto viene fornito con alimentazione 220 Vca.
Per variare l’ alimentazione a 110 Vac smontare la scheda alimentatore (S119) e agire sul
lato saldature posto sotto il trasformatore tagliando dapprima la pista che unisce i 2 punti
corrispondenti a 230 Vca e unendo poi con un filo rigido i punti indicati dalla scritta 115.

220Vac 110Vac

Fig. 2

2.3 - ACCENSIONE DEL MICROPROCESSORE E VERIFICA DELLA CORRETTA INSTALLA-


ZIONE DELLE CELLE DI CARICO

Accendendo il microprocessore apparirà per 1 secondo la scritta:

successivamente compariranno contemporaneamente: sulla parte


- COBRA 265 -
superiore del display il numero del set-point selezionato e il valo-
PWLC03 Rev. 1.6
re totale dosato, sulla parte inferiore la scritta “AUTO“ e il valore
della portata istantanea.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

REGOLAZIONE NON ATTIVA:

TOTAL: 0.0kg Visualizzazione del valore di totale trasportato, del valore della
FLOW-R. 0.0kg portata istantanea.

pag.14
COBRA 265 v.1.6

REGOLAZIONE ATTIVA:

Visualizzazione del numero di set-point selezionato, del valore di totale


S01 T: 0.0kg trasportato, della percentuale dell’uscita analogica (A=auto, M=man) e del
A00% F: 0.0kg valore della portata istantanea (in questa condizione sempre = 0).

Per visualizzare il peso rilevato e verificare che le celle di carico siano


S02 T: 0,0 t installate correttamente premere il tasto COST, il dato rimarrà visualizzato
FLOW-R: 0,0 t/h sul display per 20 secondi a questo punto verificare che l’indicazione dello
strumento sia positiva e che la stessa incrementi quando si applica una
forza peso sul ponte di pesatura.

In questa condizione è possibile:


- Premere il tasto CE per azzerare il totale trasportato solo con strumento non in marcia;
- Premere il tasto MAN / AUT per commutare la selezione;
- Iniziare una procedura di programmazione utilizzando i tasti SET o FUN;
- Premere il tasto COST per visualizzare altri parametri;
- Eseguire la marcia con la regolazione della portata.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.15
COBRA 265 v.1.6

2
2.4 - SELEZIONE DELL’USCITA ANALOGICA IN CORRENTE O IN TENSIONE

Per variare l’ uscita da tensione in corrente o viceversa occorre spostare il ponticello JP8
posto sulla scheda S118 (alimentatore) nella posizione corrispondente (Fig.6).

USCITA IN CORRENTE
4/20 mA
I V 0/20 mA
JP8

I V USCITA IN TENSIONE
I V 0/5 Vdc
0/10 Vdc

MC RS
Fig. 6

2.5 - SCELTA DELLA SCALA E TARATURA DELLO ZERO E FONDO SCALA DELL’USCITA
ANALOGICA

Questa taratura è necessaria tutte le volte che si cambia l’uscita analogica da corrente a
tensione e viceversa.
In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN apparirà la scritta:

FUNCTION ? per 2 secondi mentre la scritta è visualizzata premere il tasto nu-


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

A30% F: 0.0kg/h merico 0 e apparirà:

ANALOGIC CALIB. Impostare con i tasti numerici il codice 43 e confermare con


PASSWORD: 43 ENTER, apparirà:

ANALOGIC CALIB. Premere 1 per selezionare il range 0-10V


2: Range 0-20 mA Premere 2 per selezionare il range 0-20 mA
Premere 3 per selezionare il range 4-20 mA

pag.16
COBRA 265 v.1.6

2
Confermare la selezione con ENTER e procedere alla regolazione degli offset:
Premere il tasto 0 per accedere alla regolazione dell’inizio scala.
Premere il tasto 5 per accedere alla regolazione del fondo scala.

Per la regolazione degli offsets collegare un tester all’uscita analogica e regolare fino ad
ottenere il valore voluto.

ANALOGIC CALIB. Premere 1 per incrementare l’offset (fine).


OFFSET ZERO Premere 6 per decrementare l’offset. (fine).
Premere 2 per incrementare l’offset (grossolano).
Premere 7 per decrementare l’offset. (grossolano).
Premere ENTER per terminare la procedura.

2.6 - TEST INGRESSI E USCITE (FUN+7)

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta

FUNCTION ? per 2 secondi, mentre è visualizzata la scritta premere il tasto 7 e


FLOW-R: 0,0 Kg/h verrà visualizzato lo stato corrente degli ingressi e delle uscite:

È possibile verificare il cambiamento di stato dei 6 ingressi da 0 a


INPUTS: 000000 1 quando l’ingresso relativo passa da aperto a chiuso. Lo zero di
OUTPUTS: 00000 sinistra rappresenta l’ingresso di MARCIA. Lo zero di destra cor-
risponde al POLO 8 del BCD o al comando di stampa. E’ possibi-
le verificare il funzionamento dei relé di uscita provocando la loro chiusura con i tasti nume-
rici da 1 a 6 e verificando il cambiamento della visualizzazione da 0 a 1. Premere il tasto FUN
per tornare alla visualizzazione iniziale.

2.7 - TEST USCITA ANALOGICA (FUN+6)


L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione di BASE.

Premere il tasto “6” entro tre secondi.


FUNCTION ? Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella
FLOW-R: 0,0 Kg/h condizione di base.

È possibile effettuare il test anche se è presente un errore di rilevazione del peso (es. cella
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

non collegata). In tal caso la risposta dello strumento risulta più lenta a causa dei timeout sui
tentativi di acquisizione del segnale peso.

Premere i tasti numerici per selezionare un valore di uscita da 1


ANALOGIC OUT.: 5 a 10 (1=10% FondoScala; 3=30% FS;...;0=100% FS) espresso
FLOW-R: 0,0 Kg/h in decimi del valore di fondo scala (10V o 20 mA).

Se il nastro è in movimento viene visualizzato il valore di portata istantanea calcolato.

Premere il tasto FUN per terminare il test e tornare nella condizione BASE.

pag.17
COBRA 265 v.1.6

3
3 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI
3.1 - PROTEZIONE DATI

Quando si accede alla programmazione dei parametri normalmente protetti da modifica, lo


strumento richiede una password che dovrà essere a conoscenza solo dalle persone auto-
rizzate.

La protezione riguarda i seguenti parametri:


- costanti di pesatura;
- taratura del peso;
- filtro digitale del peso;
- parametri relativi all’acquisizione della velocità e al calcolo della portata;
- parametri di regolazione (esclusi quelli modificabili durante la marcia);
- indirizzo di comunicazione seriale;
- selezione lingua.

VARIABILI SALVATE ALLO SPEGNIMENTO DELLO STRUMENTO

In caso di black-out o comunque allo spegnimento dello strumento vengono salvate su me-
moria NON-volatile le seguenti variabili correnti:
• numero di set selezionato;
• selezione automatico/manuale con valore percentuale;
• peso totale parziale trasportato;
• valore di uscita analogica in caso di funzionamento automatico;
• fattore di correzione KK ricevuto da linea seriale.
All’accensione la marcia non riprende automaticamente anche se l’ingresso 1 è chiuso;
occorre aprire e poi chiudere l’ingresso per azionare il nastro.

3.2 - MODIFICA E MEMORIZZAZIONE PARAMETRI

I parametri possono essere modificati e visualizzati solo con strumento non in marcia (in-
gresso 1 aperto) e in assenza di impulsi encoder (nastro fermo).
I parametri sono divisi in più gruppi tutti modificabili attraverso la stessa procedura.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

PROCEDURA
L’accesso alla programmazione dei parametri si ottiene premendo il tasto FUN in fase di
visualizzazione iniziale.
Lo strumento visualizzerà questa schermata per 2 secondi, men-
FUNCTION ? tre la scritta è visualizzata premere il tasto corrispondente al grup-
FLOW-R: 0,0 Kg/h po di parametri ai cui si vuole accedere.

A questo punto lo strumento chiederà la password di


PASSWORD: accesso.Digitare la password corrispondente (vedere paragrafi
successivi)e premere ENTER

pag.18
COBRA 265 v.1.6

3
Lo strumento visualizza ora il primo parametro del gruppo che si è selezionato. Per modifi-
carlo premere CE (il valore presente verrà cancellato) e di seguito inserire il valore da me-
morizzare confermandolo con ENTER; se invece il valore pre-
1° parametro
parameter sentato fosse corretto basta confermarlo con ENTER, si passerà
così al parametro successivo.
Dopo l’ ultimo parametro lo strumento torna automaticamente alla
visualizzazione normale, è comunque possibile uscire dalla modalità di modifica parametri
in ogni momento premendo il tasto FUN.

3.3 - BLOCCO TASTIERA E SELEZIONE LINGUA (FUN+9)

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta


FUNCTION ?
FLOW-R: 0,0 Kg/h Per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto nume-
rico 9, apparirà:

KEYBOARD LOCK Programmare la password 1234 per accedere alla selezione del blocco
PASSWORD: 1234 tastiera.
Usare i tasti 1 o 2 per selezionare l’attivazione del blocco tastiera.
KEY LOCK NOTA: nel caso sia attivo il blocco tastiera, quando viene premuto un
1: OFF tasto appare per un secondo il messaggio KEY LOCKED. Rimangono
attivi solo il tasto COST e questa procedura.
Confermando con ENTER si passa alla selezione della lingua. Se si vuole variare premere il tasto CE e
impostare con i tasti numerici il codice della lingua desiderata:
1 = italiano
LANGUAGE
2 = inglese
2: ENGLISH
Confermare con ENTER e si tornerà in fase di visualizzazione iniziale.

3.4 - SELEZIONE FUNZIONE DI REGOLAZIONE (FUN+COST)

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione BASE.

Premere il tasto COST entro tre secondi.


FUNCTION?
Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella con-
FLOW-R: 0,0 kg/h
dizione BASE.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

PARAMETERS
PASSWORD: 16169 Programmare la password 16169.

REGOLATION Programmare il valore “1” per configurare come trasmettitore di


2: REGULATION portata, 2 per abilitare la regolazione e 3 per il funzionamento in
volumetrico.
1=TRANSMITTER: regolazione esclusa, l’uscita analogica sarà proporzionale alla portata
instantanea rilevata.

pag.19
COBRA 265 v.1.6

2=REGULATOR: funzione di regolazione abilitata, l’uscita analogica viene variata in base ai


parametri di regolazione in modo da ottenere la portata di SET-POINT richiesta. Potrà esse-
re utilizzata per pilotare direttamente l’inverter o l’azionamento del nastro pesatore (o even-
tualmente dell’estrattore a monte) che diverrà così un dosatore a portata controllata.

3=VOLUMETRIC: l’usita analogica, e quindi la velocità del nastro, in base al SET-POINT di


portata richiesto, assume un valore fisso teorico calcolato in base alla curva di linearizzazione
portata memorizzata. Per un buon funzionamento è quindi necessario avere acquisito in
precedenza la portata reale, se questo non è stato fatto l’uscita sarà calcolata in modo
proporzionale rispetto al parametro portata max.

3.5 - PROGAMMAZIONE COSTANTI DI PESATURA (FUN+1)

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà


FUNCTION ? la scritta riportata qui a fianco.
FLOW-R: 0,0 Kg/h Per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto
numerico 1 e apparirà:

WEIGHING SET UP Impostare con i tasti numerici il codice di accesso 166, premere
PASSWORD: 166 ENTER per confermare, apparirà:

(da 1 a 100000)
LOAD CELLS CAP.
Somma delle portate delle celle di carico del sistema in kg.
Kg 100
Se si desidera confermare il valore premere ENTER se invece
lo si vuole variare premere il tasto
CE e impostare il nuovo valore utilizzando i tasti numerici (Ad
esempio: 2 celle di carico da 10 kg, impostare 20). Confermare
con ENTER, apparirà:

(da 1 a 4 mV/V)
LOAD CELLS SENS. Sensibilità delle celle di carico del sistema. Se si desidera con-
mV/V 2,0000 fermare il valore premere ENTER se invece lo si vuole variare
premere il tasto CE e impostare il nuovo valore utilizzando i tasti
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

numerici, confermare con ENTER.

In base alle precedenti programmazioni lo strumento determina in automati-


co la miglior risoluzione possibile (vedi tabella pagina seguente).

pag.20
COBRA 265 v.1.6

Portata totale delle celle di carico min. valore divisione di peso visualizzato

1 - 10 kg 0.001 kg
11 - 20 kg 0.002 kg
21 - 50 kg 0.005 kg
51 - 100 kg 0.01 kg
101 - 200 kg 0.02 kg
201 - 500 kg 0.05 kg
501 -1000 kg 0.1 kg
1001 - 2000 kg 0.2 kg
2001 - 5000 kg 0.5 kg
5001 - 10000 kg 1 kg
10001 - 20000 kg 2 kg
20001 - 50000 kg 5 kg
50001 - 100000 kg 10 kg

3.6 - FILTRO DIGITALE DI PESO (FUN+3)

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta

per 2 secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto


FUNCTION ?
numerico 3 e apparirà:
FLOW-R:

WEIGHING FILTER Impostare con i tasti numerici il codice di accesso 166, premere
PASSWORD: 166 ENTER per confermare il codice, apparirà:
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Convalidando la password si passa alla programmazione del va-


lore di filtro peso.

FILTER VALUE
5 Valore di filtro: da 0 a 9
Riferirsi alla tabella nella pagina seguente.

pag.21
COBRA 265 v.1.6

3
ValoreFiltro Risposta in Hz Elaboraz./sec

0 10 10
1 5 10
2 2.5 10
3 1.5 10
4 1 10
5 0.7 10
6 0.5 5
7 0.4 5
8 0.3 5
9 0.2 5

3.7 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI RELATIVI ALL’ACQUISIZIONE DELLA VELOCITÀ E


AL CALCOLO DELLA PORTATA (FUN + 4)

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione BASE.

FUNCTION ? Premere il tasto “4” entro tre secondi.


FLOW-R: 0,0 Kg/h Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella con-
dizione BASE.

BELT SPEED SETUP Programmare la password 166.


PASSWORD: 166 Convalidando il valore 0 si termina la procedura.

Convalidando la password si passa alla selezione di acquisizione


della velocità, con la quale si determina se la velocità del nastro è rilevata mediante l’encoder
oppure si considera costante.

ENCODER Programmare il valore 2 per configurare l’encoder;


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

2: ON programmare il valore 1 per selezionare la velocità costante.

In base alla selezione “ENCODER”, nel caso di encoder


configurato si passa alla programmazione del diametro del rullo e del numero di impulsi giro,
altrimenti si passa alla programmazione della velocità teorica del nastro.

ROLLER DIAMETER Diametro del rullo su cui è montato l’ encoder, espresso in cm con
cm 50.0 un decimale (da 1 a 100.0) (Solo se encoder = 2)

pag.22
COBRA 265 v.1.6

Numero di impulsi giro dell’encoder (da 1 a 10000)


PULSES PER ROUND (Solo se encoder = 2)
1

BELT SPEED Velocità teorica del nastro in m/min (da 1.00 a 100.00)
m/min 5.00 (Solo se encoder = 1) (2 decimale)

Distanza tra i rulli fissi a monte e a valle del punto di pesatura


ROLLER DISTANCE
espresso in cm (da 1 a 5000) (vedi figura).
cm 100

PESATURA SUL TAPPETO NASTRO:


DR

DR corrisponde alla distanza tra i rulli a monte e a valle del ponte di pesatura

PESATURA CON NASTRO SU CELLE DI CARICO


DR/2

DR corrisponde alla distanza tra il punto di carico e quello di scarico mate-


riale moltiplicato per 2

PESATURA CON NASTRO A SBALZO:


A
B

Fig. 7
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

DR=(A/B)xA dove A è la distanza tra il fulcro del nastro e il punto di scarico


materiale mentre B è la distanza tra il fulcro e la cella di carico.

MAX. FLOW RATE Programmare il valore di portata massima del sistema espressa
Kg/h in kg / h (da 1 a 5.000.000).

Questo valore viene anche utilizzato come valore corrispondente al fondo scala dell’uscita
analogica (10 V o 20 mA).
In base al valore di portata massima del sistema lo strumento determina automaticamente
l’unità di misura della portata, la risoluzione e i decimali del totalizzatore descritti dalla se-
guente tabella:

pag.23
COBRA 265 v.1.6

3
min. valore
min. valore impostabile come set impostabile di set/
Portata massima del sistema
point di portata preset/volo di
totale trasportato
1 - 10 kg/h 0.01 kg/h (max. 9.99) 0.001 kg
11 - 20 kg/h 0.02 kg/h (max. 19.98) 0.002 kg
21 - 50 kg/h 0.05 kg/h (max. 49.95) 0.005 kg
51 - 100 kg/h 0.1 kg/h (max. 99.9) 0.01 kg
101 - 200 kg/h 0.2 kg/h(max. 199.8) 0.02 kg
201 - 500 kg/h 0.5 kg/h (max. 499.5) 0.05 kg
501 - 1000 kg/h 1 kg/h (max. 999) 0.1 kg
1001 - 2000 kg/h 2 kg/h (max. 1998) 0.2 kg
2001 - 5000 kg/h 5 kg/h(max. 4995) 0.5 kg
5001 - 10000 kg/h 0.01 t/h (max. 9.99) 0.001 t
10001 - 20000 kg/h 0.02 t/h (max. 19.98) 0.002 t
20001 - 50000 kg/h 0.05 t/h (max. 49.95) 0.005 t
50001 - 100000 kg/h 0.1 t/h (max. 99.9) 0.01 t
100001 - 200000 kg/h 0.2 t/h (max. 199.8) 0.02 t
200001 - 500000 kg/h 0.5 t/h (max. 499.5) 0.05 t
500001 - 1000000 kg/h 1 t/h (max. 999) 0.1 t
1000001 - 2000000 kg/h 2 t/h (max. 1998) 0.2 t
2000001 - 5000000 kg/h 5 t/h (max. 4995) 0.5 t
In questo modo lo strumento determina automaticamente la relazione tra l’unità di misura
del peso e l’unità di misura della portata. Se ad esempio una divisione di peso corrisponde a
0.02 kg e l’unità di misura della portata è 0.01 t / h, il rapporto tra le unità di misura è 500.
Nell’impostazione della portata massima non vengono accettati valori che determina-
no un rapporto inferiore a 25 o superiore a 50000.

FLOW RATE FILTER Filtro digitale per la portata istantanea: da 1 a 9 campionamenti


2
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Tempo massimo in secondi in cui il peso acquisito durante la mar-


WEIGHT TIMEOUT
cia del nastro può mantenere lo stesso valore; scaduto questo
sec 2
tempo genera un allarme in uscita 4 (da 1 a 200 sec.)

OUT 4 LOGIC Premere i tasti da 1 a 2 per eseguire la selezione: N.A. o N.C.


2: N.C. dell’ uscita dell’ allarme fatale.

OUT 5 LOGIC Selezione logica di funzionamento dell’uscita 5 di fuori tolleranza


1: N.A. durante la marcia. Premere i tasti da 1 a 2 per eseguire la sele-
zione: N.A. o N.C.

pag.24
COBRA 265 v.1.6

INPUT 6 FUNCTION Selezione funzionamento ingresso 6: 1:bit 8 selezione set-point


1: SET-POINT SEL con codifica BCD; 2:comando di azzeramento totale trasportato
(con stampa se configurata).

REGULAT. DELAY Ritardo rispetto all’ avvio della marcia. Durante questo periodo lo
sec. 0 strumento non effettua regolazioni di portata mantenendo fisso il
valore di uscita di partenza. Allo scadere di questo tempo il Co-
bra inizia la regolazione automaticamente.

FLOW LIMIT DELAY Ritardo di attivazione dell’allarme di tolleranza della portata. L’al-
sec. 0 larme viene attivato solo dopo che la portata rimane fuori tolle-
ranza per almeno questo tempo.

TOLLER. INIT. DEL. Ritardo, rispetto all’avvio della marcia, durante il quale lo stru-
sec. 0 mento non gestisce il controllo dell’uscita di fuori tolleranza por-
tata. Utilizzare questa funzione nei casi in cui la partenza del
nastro genera disturbi sulla lettura di portata (es. spunto del
motore, vibrazioni, ecc....).

Ritardo, al termine della marcia, (apertura ingresso 1) durante il


STOP DELAY quale lo strumento, pur non effettuando regolazione di portata,
sec. 0 continua a totalizzare il prodotto. Non è possibile riprendere la
marcia prima della scadenza di tale tempo.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.25
COBRA 265 v.1.6

3
3.8 - PROGRAMMAZIONE PARAMETRI REGOLAZIONE PORTATA (FUN+COST)

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta:

FUNCTION ? per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto


FLOW-R: 0,0 Kg/h COST e apparirà:

Impostare con i tasti numerici il codice di accesso 166, conferma-


PARAMETERS
re con ENTER e apparirà:
PASSWORD: 166
(da 1 a 20)
SAMPLING TIME periodo di campionamento della portata espresso in secondi. Se
5 si desidera confermare il valore premere ENTER se invece lo si
vuole variare premere il tasto CE e impostare il nuovo valore
utilizzando i tasti numerici, confermare con ENTER e apparirà:

(da 0 a 250)
PROPORTIONALITY Costante di proporzionalità: è la relazione tra la variazione della
CONSTANT 50 portata istantanea e la variazione del segnale analogico. Se si
desidera confermare il valore premere ENTER se invece lo si
vuole variare premere il tasto CE e impostare il nuovo valore
utilizzando i tasti numerici, confermare con ENTER e apparirà:

(da 1 a 10)
INTEGRATION Costante di integrazione: è la correzione del segnale di uscita
CONSTANT 1 che interviene dopo il numero di campionamenti impostati in que-
sta costante per ottenere l’allineamento tra la portata rilevata e il
valore di portata selezionato con il set-point. Se si desidera con-
fermare il valore premere ENTER se invece lo si vuole variare
premere il tasto CE e impostare il nuovo valore utilizzando i tasti
numerici, confermare con ENTER e apparirà:

Banda di non intervento espressa in valore assoluto nell’unità di


DEAD BAND misura della portata. Lo strumento non effettua la regolazione se
kg/h 5 il valore di portata calcolato in quel momento si discosta da quello
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

selezionato con il set-point di un valore inferiore a quello imposta-


to in questa costante. Se si desidera confermare il valore preme-
re ENTER se invece lo si vuole variare premere il tasto CE e
impostare il nuovo valore utilizzando i tasti numerici, confermare
con ENTER e apparirà:

pag.26
COBRA 265 v.1.6

La portata viene considerata nulla se nel periodo di


MINIMUM WEIGHT campionamento il peso rilevato dalle celle di carico è inferiore al
Kg 0.0 valore impostato in questa costante. Per confermare il valore pre-
mere ENTER se invece lo si vuole variare premere CE e impo-
stare il nuovo valore utilizzando i tasti numerici, premere ENTER
e apparirà:

Parametro che gestisce l’uscita 5 (allareme fuori tolleranza), pro-


FLOW RATE LIMIT grammare 1 per configurare il parametro in valore assoluto, op-
1: ABSOLUTE pure 2 per il valore in percentuale.

In base alla selezione effettuata si passa alla programmazione di


uno dei seguenti parametri:

Se la differenza tra la portata istantanea rilevata e il set point di


FLOW RATE LIMIT
lavoro selezionata supera questo valore % viene attivato l’allrme
%: 0.0
di fuori tolleranza

OPPURE

FLOW RATE LIMIT Se la portata istantanea rilevata si differenzia dalla portata programma-
ta nel set-point selezionato di un valore superiore a quello impostato in
Kg/h 0.0
questa costante viene chiuso il contatto di allarme di fuori tolleranza, il
contatto verrà riaperto quando la portata istantanea torna entro la tolle-
ranza programmata. Se si desidera confermare il valore premere ENTER
se invece lo si vuole variare premere il tasto CE e impostare il nuovo
valore utilizzando i tasti numerici, confermare con ENTER e apparirà:

Minimo valore di peso totalizzato (espresso nell’unità di misura


PULSE VALUE del peso). Ogni volta che si raggiunge un multiplo di questo peso
Kg 5 viene abilitata l’uscita impulsiva di totalizzazione (vedi nota pagi-
na seguente).

Usare i tasti 1 e 2 per selezionare l’attivazione del controllo del-


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

ALARM- 3 ENABLE
2: ON l’allarme 3 di peso inferiore al minimo programmato durante la
marcia.

pag.27
COBRA 265 v.1.6

ATTENZIONE
Il tempo della durata dell’impulso è di quasi un secondo e se durante il
campionamento la centralina totalizza due volte questo valore trasmette
comunque solo un impulso. Occorre quindi impostare un valore derivante
dalla seguente formula:

Portata F.S. (kg/h)


x tempo di campionamento (sec)= X
3600 (sec)
Esempio:
Portata di F.S.= 12.000 kg/h
tempo di campionamento= 3 sec

12.000 (kg/h)
x 3 (sec) = 10 kg (valore minimo impostabile dell’impulso)
3600 (sec)
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.28
COBRA 265 v.1.6

Se si desidera confermare il valore premere ENTER se invece lo si vuole variare premere il


tasto CE e impostare il nuovo valore utilizzando i tasti numerici, confermare con ENTER e
apparirà:

MINIMUMANALOGIC Minimo valore in percentuale dell’uscita analogica. L’uscita ana-


VALUE % 0 logica durante il il dosaggio non andrà mai al di sotto della per-
centuale impostata in questa costante. Se si desidera conferma-
re il valore premere ENTER se invece lo si vuole variare premere
il tasto CE e impostare il nuovo valore utilizzando i tasti numerici,
confermare con ENTER e si tornerà alla visualizzazione iniziale.

3.9 - PROGRAMMAZIONE INDIRIZZO DI COMUNICAZIONE SERIALE (FUN+8)

Lo strumento è dotato di 1 solo connettore SUB 9PIN. In realtà si tratta di 2 porte COM:
- COM1 per la connessione alla stampante (riferirsi al paragrafo 5.8) in RS232
- COM2 per la connessione al PC o PLC tramite RS422 o RS485 utilizzando 1 dei 3 proto-
colli disponibili.
E’ possibile utilizzare entrambe le porte contemporaneamente separando i cavi dopo il
connettore.
Procedere alla programmazione nel seguente modo:
In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta:

FUNCTION ? per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto


FLOW-R: 0,0 Kg/h numerico 8, apparirà:

Usare i tasti da 1 a 4 per eseguire la configurazione della stampante connessa su Com1


(Rs232), la trasmissione della portata istantanea e/o la ricezione
PRINTER (COM1) della modifica percentuale del setpoint. Parametri fissi 9600, N,
1: OFF 8, 1.
Questo parametro non influenza il comportamento della
COM2.
BAUD RATE ON COM2 Usare i tasti da 1 a 7 per selezionare il baud rate di comunicazio-
4: 9600b/s ne per la porta Com2 (Rs422/Rs485). I valori possibili sono: 1200,
2400, 4800, 9600, 19200, 38400, 115200.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

DATA FORMAT COM2 Usare i tasti da 1 a 4 per selezionare il formato di dati di


1: N-8-1 comunicazione per la porta Com2 (Rs422/Rs485). I valori
possibili sono: N-8-1, N-8-2, E-8-1, O-8-1.

PROTOCOL ON COM2 Usare i tasti da 1 a 4 per selezionare il protocollo di comunicazio-


2: ASCII ne sulla porta Com2 (nessuno, ascii, modbus RTU, Profibus DP).

COMM. ADDRESS
1 Programmare l’indirizzo di comunicazione seriale (da 1 a 99).

pag.29
COBRA 265 v.1.6

4 4 - TARATURA NASTRO
LA TARATURA DEI NASTRI PESATORI È UNA FASE INDISPENSABILE PER UNA CORRETTA MISURA E VA SEM-
PRE ESEGUITA; È INOLTRE INDISPENSABILE RIPETERLA PERIODICAMENTE E COMUNQUE OGNI VOLTA SI
COMPIANO REGOLAZIONI MECCANICHE SUL NASTRO.
LA TARATURA SI COMPONE DI 2 FASI:
1) ZERO BILANCIA, EFFETTUABILE SIA CON NASTRO IN MOVIMENTO CHE FERMO, PERMETTE DI ACQUISIRE LA
TARA DEL SISTEMA
2) TARATURA CON MATERIALE O PESO CAMPIONE PER ACQUISIRE UNA CORRETTA LETTURA DI PESO E POR-
TATA.
NEL CASO DI STRUMENTO CONFIGURATO COME REGOLATORE DI PORTATA È INOLTRE CONSIGLIATO EFFET-
TUARE L’ ACQUISIZIONE DELLA PORTATA REALE CHE È OBBLIGATORIA SE SI VUOLE UTILIZZARE LO STRU-
MENTO COME DOSATORE VOLUMETRICO.

4.1 - TARATURA DI ZERO CON NASTRO IN MOVIMENTO

NB:
Questa taratura di zero è consigliata per nastri con pesatura sul tappeto
(ponte di pesatura) e va effettuata con nastro vuoto (senza materiale); nel
caso non sia possibile far girare il nastro vuoto e per sistemi di pesatura con
nastro su celle di carico o con nastro a sbalzo si consiglia di effettuare la
taratura di zero descritta al paragrafo successivo.

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione di BASE.

FUNCTION ? Premere il tasto “6” entro tre secondi


FLOW-R: 0,0 Kg/h se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella con-
dizione di base.

Nel caso il Cobra sia configurato come regolatore selezionare un


ANALOGIC OUT.: 5 valore di uscita da 1 a 10 (0=10) espresso in decimi del valore di
FLOW-R: 0,0 Kg/h fondo scala (10V o 20 mA) il quale determina la velocità del na-
stro durante la prova. Nel caso il Cobra NON sia configurato
come regolatore passare alla fase successiva.

Premere il tasto SET per programmare i parametri che determinano la lunghezza in centi-
metri o il tempo in secondi per eseguire uno o più giri completi del nastro.

BELT LOOP Premere i tasti da 1 a 2 per eseguire la selezione: 1=TEMPO o


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

1: TIME 2=LUNGHEZZA.

In base alla selezione eseguita si passa alla programmazione di uno dei seguenti parametri:

BELT LOOP TIME Programmare il tempo di giro nastro in secondi corrispondente


sec: 100 alla velocità settata manualmente nel test.
Oppure:

BELT LOOP LENGTH Programmare la lunghezza del nastro (corrispondente ad un giro


cm: 1000 completo).
Premere il tasto ENTER per confermare il dato.

pag.30
COBRA 265 v.1.6

4
Premere il tasto ENTER per entrare nella funzione di auto-0.

Programmare la password 166.


BELT AUTO ZERO Confermare con ENTER.
PASSWORD: 166 Convalidando il valore 0, o premendo FUN, si termina la proce-
dura.

Nastro ancora fermo ( impulsi assenti ):


ANALOGIC OUT.: 5
Questo messaggi rimarrà visualizzato fino a che non verra azionato
START AUTO ZERO
il nastro.
Azionare il nastro
Mantenere il nastro in movimento (impulsi presenti) fino alla scom-
ANALOGIC OUT.: 5 parsa del messaggio “AUTO ZERO” a questo punto lo strumento
AUTO ZERO visualizzerà una portata che dovrà essere uguale a zero. Termi-
nare la procedura premendo il tasto FUN.
In questo modo la centralina effettua un’acquisizione del valore
medio di tara (autozero) tra tutti i diversi pesi rilevati durante le diverse posizioni del tappeto.
Per un ulteriore controllo fare girare il nastro vuoto mantenendo visualizzato il peso sulle
celle (tasto COST) il quale dovrà scostarsi di poco dallo zero.

Il valore peso azzerato può essere visualizzato o modificato premendo il tasto MAN una
volta entrati nella funzione FUN + 6.

ZERO-WEIGHT VALUE Confermare il valore in memoria o programmare peso corrispon-


kg 10.2 dente allo zero bilancia. Premere FUN per uscire.

4.2 - TARATURA DEL SISTEMA CON TRASPORTO DI MATERIALE E CORREZIONE DEL


FATTORE (FUN +5)

Per effettuare questa importante funzione di taratura occorre far transitare sul
nastro pesatore una quantità di prodotto precedentemente pesata oppure pre-
levare in uscita dal nastro una quantità di prodotto che si può pesare successi-
vamente su una bilancia statica. La prova va condotta iniziando e terminando
con nastro sempre vuoto o con nastro sempre pieno di materiale.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

In questa procedura si può correggere il valore di peso calcolato dallo stru-


mento, con il valore effettivamente dosato.
In questo modo viene introdotto un valore di correzione della portata propor-
zionale alla differenza tra il valore impostato e quello calcolato dallo strumento.

Se lo strumento funziona come regolatore prima di accedere alla funzione di taratura impo-
stare la velocità con cui si vuole effettuare la prova.

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione BASE.

pag.31
COBRA 265 v.1.6

FUNCTION ? Il messaggio a lato indica la velocità con cui si vuole effettuare la


M30% F: 0.0kg/h prova (manuale al 30%).
Premere il tasto 5 entro 3 secondi.

Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella condizione BASE.

CALIB. ADJUST. Programmare la password 166.


PASSWORD: 166

Convalidando la password con ENTER si passa alla visualizzazione del totale trasportato
espresso nell’unità di peso della bilancia.

TOT.:kg 1040.0 In questa condizione bisogna azzerare il totale (riga superiore)


M30% F: 0.0kg/h con il tasto CE.

Chiudendo l’ingresso di MARCIA viene eseguito un dosaggio alla velocità fissata in manuale
aggiornando il totale. Durante questa procedura viene escluso il filtro di portata.

Dopo aver estratto una quantità di materiale soddisfacente è necessario


conoscere l’effettivo valore del materiale transitato dal nastro pesatore pe-
sandolo su bilancia statica (se non prepesato prima della prova).

Premendo il tasto ENTER si passa alla programmazione del valore effettivo del materiale
trasportato. Sul display è visualizzato il totale trasportato teorico espresso nell’unità di peso
della bilancia.

Nel caso il valore di peso reale visualizzato (riga inferiore) non sia
TOT.:Kg 1040.0 zero, cancellare premendo il tasto CE e programmare il valore ef-
ADJ.:Kg 1010.0 fettivo del materiale trasportato, nell’unità di peso della bilancia. Pre-
mere il tasto ENTER per confermare.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

In questo modo il COBRA calcola un valore di correzione proporzionale alla differenza tra il
valore impostato e quello calcolato dallo strumento.

Il nuovo coefficiente calcolato viene visualizzato per conferma


ADJ.FACTOR 1.005
sul display.

Premere ENTER per confermare il nuovo valore e terminare la procedura.


Premere FUN per uscire dalla funzione.

pag.32
COBRA 265 v.1.6

Se si pensa che l’errore effettuato dalla centralina sia accettabile si può ter-
minare la taratura, altrimenti si può ripetere la stessa più volte fino ad otte-
nere la massima precisione. Per determinare l’errore commesso eseguire il
seguente calcolo:

Peso reale - Peso COBRA


Errore% = x100
Peso reale
Raggiunto, dopo diverse prove l’errore minimo, si può terminare la prova; a
questo punto la bilancia è tarata.
L’errore minimo della bilancia dipende da diversi fattori quali la meccanica
del nastro, l’omogeneità del prodotto trasportato, la costanza di estrazione
dello stesso ecc.......

Il fattore di correzzione può essere programmato senza effettuare la prova acceden-


do alla funzione (FUN+5) con la password 111 anzichè 166

NOTA TECNICA: CALCOLO DEL FATTORE DI CORREZIONE

Il nuovo coefficiente di correzione K viene calcolato nel seguente modo:

K = K1 * TOTALE REALE / TOT.CALCOLATO

dove TOT.CALCOLATO è il valore di peso trasportato calcolato dallo strumento e k1 è il


vecchio coefficente memorizzato sul COBRA (per visualizzarlo premere 2 volte il tasto COST
dalla visualizzazione base).

Il coefficiente di correzione K e KK viene utilizzato per il calcolo della portata istantanea, nel
seguente modo:

PORTATA CORRETTA = PORTATA * K * KK


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Il coefficente di correzzione KK può essere trasmesso al COBRA attraverso la linea seriale


(comando N) e si utilizza nel caso in cui sullo stesso nastro si vogliano dosare più prodotti
con coefficente di taratura differenti.

pag.33
COBRA 265 v.1.6

4.3 - ACQUISIZIONE DELLA PORTATA REALE DEL SISTEMA

Questa procedura è consigliata nei casi in cui lo strumento sia configurato come
regolatore di portata ed è invece obbligatoria se si intende utilizzare il sistema
configurato come dosatore volumetrico.
Consiste nello stabilire una precisa corrispondenza tra la portata oraria e la velocità
di dosaggio, in base al prodotto da dosare ed allo strato di materiale sul nastro.
Lo strumento memorizza fino a 7 valori di portata corrispondenti al 20/30/40/50/60/70/
80% della velocità massima, nel caso il dosatore abbia un comportamento lineare
(nastro) è sufficiente impostare un solo valore, in caso contrario più punti si inseri-
scono maggiormente preciso sarà il dosaggio.
In questo modo riusciamo a creare una precisa corrispondenza tra la portata e la
velocità, riducendo il pendolamento iniziale dovuto alla ricerca del SET POINT. Così
facendo si avrà una regolazione più rapida.
La stessa curva viene utilizzata ad ogni cambio SET POINT per calcolare la velocità
della prima partenza.
Per cancellare i punti memorizzati è sufficiente cambiare il parametro portata massi-
ma o ripetere la prova di acquisizione dati.

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione BASE.

FUNCTION ? Premere il tasto 6 entro 3 secondi.


FLOW-R: 0,0 Kg/h

Premere i tasti numerici per selezionare un valore di uscita espres-


ANALOG OUTPUT: 5 so in decimi della velocità massima da 2 a 8
FLOW-R. 0.0kg/h (2=20%,3=30%,……,8=80%)

Contemporaneamente con nastro in marcia viene visualizzato il


valore di portata istantanea calcolato.
In corrispondenza di ciascun valore percentuale dell’uscita analogica, dal 20% al 80%, è
possibile memorizzare o visualizzare il valore di portata istanta-
nea rilevato.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Premendo il tasto CE una volta stabilizzata la lettura viene memoriz-


STORE 5 zata la portata corrispondente alla velocità selezionata, l’operazio-
FLOW-R. 1500 kg/h ne viene confermata sul display con il messaggio temporizzato STORE.
Nel caso il dosatore abbia un comporatamento lineare è suffi-
ciente memorizzare un solo valore: sarà il Cobra ad elaborare la
retta portata/velocità.

pag.34
COBRA 265 v.1.6

4
4.4 - TARATURA DI ZERO E FONDO SCALA CON UTILIZZO DI PESO CAMPIONE (FUN+2)

NB:
Questa taratura di zero è consigliata per sistemi di pesatura con nastro su
celle di carico e con nastro a sbalzo. Può essere effettuata anche per nastri
con pesatura sul tappeto quando non è possibile far girare il nastro senza
materiale, si dovrà in questo caso togliere manualmente il materiale presen-
te sul tappeto nella zona tra i rulli a monte e a valle del ponte di pesatura.

L’accesso a questa procedura si ottiene premendo il tasto FUN dalla condizione BASE.

Premere il tasto “2” entro tre secondi.


FUNCTION ?
Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna automati-
FLOW-R: 0,0 Kg/h
camente nella condizione BASE.

WT. CALIBRATION Programmare la password 166.


PASSWORD: 166

Convalidando la password viene visualizzato il peso corrente per la taratura, la percentuale


di carico della cella e il segnale rilevato in mV.
6% 0.615mV
WEIGHT kg 6.15 Premere il tasto “0” per fissare lo zero.

NB:
Per la taratura di F.S. è indispensabile l’ausilio di un peso campione e va fatta
nel caso non sia possibile effettuare la prova con materiale. Il peso campione
(di valore noto o acquisibile pesandolo su bilancia statica) va posizionato, in
caso di utilizzo di nastro su celle di carico, nel baricentro dello stesso; in caso
di nastro a sbalzo con pesatura sul tappeto, occorre invece posizionarlo esat-
tamente sull’asse delle celle di carico. Utilizzare un campione del peso di alme-
no un terzo della portata delle celle di carico. Con questa taratura si calibra solo
la lettura delle celle di carico, possono quindi rimanere errori relativi al calcolo
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

della portata.

Per fare la taratura di F.S. premere il tasto SET e dopo aver posizionato il peso campione
impostare il valore in kg del suo peso.

SAMPLE WEIGHT Attendere qualche secondo in modo che il peso si stabilizzi e


kg 1000 confermare con ENTER.
Premere FUN per uscire.
Per cancellare la taratura eseguita premere il tasto CE.

pag.35
COBRA 265 v.1.6

Entro tre secondi premere:


6% 0.615mV - Tasto 0 per cancellare lo zero.
<CANCEL> - Tasto SET per cancellare la taratura di F.S. Se entro tre secondi
non si preme alcun tasto si passa al messaggio precedente. Per
uscire dalla funzione premere il tasto FUN.

NOTA TECNICA: CALCOLO DELLA PORTATA

Il calcolo dello spazio percorso dal nastro, della velocità e della portata viene eseguito quan-
do il tempo trascorso ha raggiunto la base dei tempi (periodo di campionamento della porta-
ta SAMPLING TIME).
Lo spazio percorso dal nastro è calcolato come:

SPAZIO = (IMPULSI * (DIAMETRO * 3.141)) / IMPULSI GIRO (espresso in centimetri)

Mentre la velocità del nastro è calcolata come:

SPEED = SPAZIO / PERIODO CAMPIONAMENTO (espressa in m/min)

È quindi possibile calcolare la portata istantanea nel seguente modo:

PORTATA = (PESO * 60) * SPEED) / (LUNGHEZZA NASTRO / 2 * FATTORE)

FATTORE è il rapporto fra le unità di misura del peso e della portata.


PESO e la media dei valori di peso campionati ad ogni secondo durante il periodo di
campionamento.
La portata istantanea viene mediata in base al valore di filtro della portata programmato.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.36
COBRA 265 v.1.6

5
5 -IMPOSTAZIONI DI LAVORO

5.1 - PROGRAMMAZIONE SET-POINT DI PORTATA (SET 1÷15)


Procedere alla programmazione nel seguente modo:
In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto SET, apparirà la scritta:
per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere un tasto
SET POINT ? numerico da 1 a 15 per poter selezionare uno dei quindici rispet-
FLOW-R: 0,0 Kg/h tivi set-point che si vuole programmare.
Es. : premendo 2 apparirà:
Se si desidera confermare il valore premere ENTER se invece lo
SET POINT N.02 si vuole variare premere il tasto CE e impostare il nuovo valore
kg/h <set> utilizzando i tasti numerici, confermare con ENTER
Lo strumento visualizza la velocità in percentuale associata al
set-point la quale è calcolata, ogni volta che viene modificato il
SET POINT N.02
set da tastiera o da seriale, in modo proporzionale tra il valore di
MAN. OUTPUT: 55
set-point e la portata max, o in base alla memorizzazione della
portata reale se è stata eseguita.
Questo valore può essere modificato da tastiera e comunque può essere memorizzato in
automatico durante il funzionamento semplicemente passando (tramite ingresso strumento
MAN/AUTO) lo strumento in MAN prima di togliere l’ingresso di marcia. In questo modo
possiamo associare ad ogni Set Point (max 15) un valore di velocità che corrisponde alla
reale velocità di dosaggio prima dell’ultima fermata. Quando viene selezionato un nuovo
set-point, in condizioni di arresto e in funzionamento manuale, viene assunto il valore di
velocità associato a quel set-point, questo sarà il primo valore proposto alla ripartenza.
NB:La selezione dei set-point di portata viene eseguita tramite gli ingressi BCD dello
strumento.

5.2 - PROGRAMMAZIONE SET, PRESET E VOLO TRASPORTATO (FUN+SET)

Procedere alla programmazione nel seguente modo:

In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta

FUNCTION ? per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto


FLOW-R: 0,0 Kg/h SET e apparirà:

TOTAL WEIGHT SET Programmare il valore di set totale espresso nel valore di peso
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

kg 1000 nell’unità di misura programmata per il calcolo della portata.

TOTAL PRESET Programmare il valore di preset, cioè il peso rimanente per rag-
kg 40 giungere il set totale, quando viene attivata l’uscita di preset.

FLYING WEIGHT Programmare il valore di peso che viene considerato in volo e


kg 1000 che viene dosato dopo l’arresto del nastro.

La procedura termina automaticamente convalidando il valore impostato.

pag.37
COBRA 265 v.1.6

5
NOTA TECNICA: TOTALIZZAZIONE DEL PESO TRASPORTATO:

L’aggiornamento del peso trasportato è dato dal seguente calcolo:


TOTALE = TOTALE + (PORTATA * BASE TEMPI) / 3600

5.3 - VISUALIZZAZIONE DATI DURANTE LA MARCIA DEL NASTRO (COST O SET)


Durante la marcia del nastro (ingresso 1 chiuso) vengono visualizzati i seguenti dati:

TOTAL: 590,4kg Regolazione non attivata.


FLOW-R: 10,0 Kg/h Visualizzati i valori di totale trasporto corrente e portata istantanea.

SET02: 10,0 Kg/h Regolazione automatica in corso.


A50% F:10,0 Kg/h Visualizzati i valori di set e portata istantanea.

SET02: 10,0 Kg/h Regolazione manuale in corso.


M50% F:10,0 Kg/h Visualizzati i valori di set e portata istantanea.

Premendo il tasto COST nella condizione BASE o durante la marcia del nastro vengono
visualizzati i seguenti dati per 20 secondi, o fino a quando viene premuto di nuovo il tasto
COST.

SPEED m/min: 0 Sono visualizzati i valori di velocità istantanea nastro (in cm/sec)
WEIGHT: 0.0 e peso rilevato.

Premendo nuovamente il tasto COST durante questa visualizzazione viene visualizzato il


coefficiente di correzione corrente e il numero di impulsi nel periodo campionato

K = 1,015 KK=0.987 Questo valore viene visualizzato per 20 secondi o fino a quando
PULSES: 300 viene premuto nuovamente il tasto COST.

Premendo nuovamente il tasto COST durante questa visualizzazione viene visualizzato lo


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

stato corrente degli ingressi e delle uscite logici.

INPUTS: 000000 Questo valore viene visualizzato per 20 secondi o fino a quando
OUTPUTS: 000000 viene premuto nuovamente il tasto COST.

Premendo il tasto SET durante la marcia del nastro viene visualizzato il valore di totale
corrente

TOT: 590,4Kg Questo valore viene visualizzato per 20 secondi, o fino a quando
A50% F:10.0kg/h viene premuto di nuovo il tasto SET.

pag.38
COBRA 265 v.1.6

5
5.4 - PARAMETRI PROGRAMMABILI DURANTE LA MARCIA NASTRO (FUN + COST)
Durante la marcia del nastro con funzione di regolazione attivata è possibile modificare i
seguenti parametri di regolazione, premendo in sequenza i tasti FUN e COST:
COSTANTE DI PROPORZIONALITÀ, COSTANTE DI INTEGRAZIONE e BANDA MORTA.
Durante la marcia è inoltre possibile modificare il valore di SET-PONT. Premere 0:

SET POINT N.02 Programmare il valore del SET-POINT e confermare


kg/h <set> l’impostazione con ENTER per terminare la procedura.
Di seguito è necessario confermare premendo SET oppure CE
SET = CONFIRM per annullare la modifica.
CE = ABORT La selezione del SET-POINT può essere eseguita nella condizio-
ne base tramite gli ingressi esterni.

5.5 - COMMUTAZIONE FUNZIONAMENTO AUTOMATICO/MANUALE (MAN/AUT)


Quando è selezionato il funzionamento automatico, lo strumento regola il valore dell’uscita
analogica per ottenere la portata teorica richiesta (set point).
Quando è selezionato il funzionamento manuale, l’uscita analogica è fissata al valore pro-
grammato dall’utente e lo strumento non effettua nessuna regolazione automatica.
Per selezionare il funzionamento manuale premere il tasto MAN/AUT per accedere alla
programmazione del valore di uscita analogica in manuale. Se lo strumento è già in funzio-
namento manuale, con il tasto ENTER si modifica il valore dell’uscita analogica.

Se l’ingresso 2 è in posizione AUTO appare temporaneamente (3 secondi) questo messag-


gio:
SET02 : 10,0 kg Quindi si passa alla programmazione del valore di uscita analogi-
ca espresso in percentuale della portata massima. Il valore pro-
EXTERNAL SELECT
posto è il valore corrente di uscita analogica (determinato dallo
strumento in funzionamento automatico, oppure programmato in
funzionamento manuale).
SET02: 10,0 kg Confermando il valore programmato con ENTER l’uscita analogi-
MAN. OUTPUT 55 ca ne assume il valore.

Per selezionare il funzionamento automatico premere il tasto


MAN/AUT durante la condizione di funzionamento manuale.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Se l’ingresso 2 è in posizione MAN appare temporaneamente (3 sec.) questo messaggio.

SET02: 10,0 kg La regolazione riprende dall’ultimo valore di uscita analogica pre-


EXTERNAL SELECT sente nella condizione di funzionamento manuale la cui
memorizzazione è associata al set-point.

NOTA: Se non è selezionata la funzione di regolazione (uso di un regolatore esterno)


non è possibile commutare in manuale durante la marcia.

pag.39
COBRA 265 v.1.6

5
5.6 - FUNZIONAMENTO MASTER-SLAVE
Collegato ad un trasmettitore di portata (MASTER) tramite un variatore percentuale WT-LW
il COBRA 265 può funzionare come SLAVE mantenendo continuamente costante il rappor-
to tra il prodotto principale e gli additivi (max 32).

Applicazione tipica:
Un trasmettitore di portata invierà al WTLW un segnale analogico proporzionale alla portata
rilevata in quell’istante sul nastro (MASTER).Il WTLW invierà a sua volta ai regolatori di
portata (SLAVE), come COBRA 265, tramite la linea seriale RS485, la modifica in percen-
tuale riferita al set di portata selezionato proporzionale al segnale analogico ricevuto.

Esempio:
Se il nastro (MASTER) ha una portata massima di 10.000 kg/h e se gli additivi che devono
essere aggiunti attraverso i dosatori comandati dagli strumenti COBRA sono rispettivamen-
te:
COBRA 1= 20% della portata del nastro
COBRA 2= 30% della portata del nastro
COBRA 3= 10% della portata del nastro
Si dovrà impostare sui 3 regolatori (SLAVE) i seguenti set-point:
COBRA 1 set-point= 2000 kg/h (20% della portata massima del nastro)
COBRA 2 set-point= 3000 kg/h (30% della portata massima del nastro)
COBRA3 set-point= 1000 kg/h (10% della portata massima del nastro)
Se il nastro (MASTER) dovesse funzionare a 5000 kg/h il trasmettitore di portata invia al
WTLW il 50% del segnale analogico massimo. Il WTLW a sua volta modificherà la portata di
set-point istantanea sui 3 regolatori COBRA per avere rispettivamente su:
COBRA 1=1000 kg/h
COBRA 2=1500 kg/h
COBRA 3= 500 kg/h
Su ogni regolatore si ha la possibilità di impostare 15 set-point di portata tramite contraves
BCD oppure PLC, quindi selezionare 15 formule differenti.
LINEA SERIALE RS485

SLAVE1 SLAVE2 SLAVE32

WTLW COBRA1 COBRA2 COBRA32


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Segnale analogico
TRASMETTITORE
DI PORTATA

pag.40
COBRA 265 v.1.6

5.7 - DOSAGGIO DI PIU COMPONENTI

Il COBRA 265 abbinato ad uno strumento SWR/CB gestisce il dosaggio di più componenti
attraverso un solo nastro trasportatore, il quale rileva e totalizza la quantità del componente
trasportato. I componenti vengono dosati uno alla volta dai relativi estrattori,in base ad una
formula programmata sul SWR / CB
L SWR/CB è inoltre in grado di gestire una fase di lento,il volo e fornire gli allarmi di fuori
tolleranza e non entra prodotto .
ESEMPIO
L’operatore dopo aver selezionato la formula da produrre avvia il dosaggio,viene azionato il
primo dosatore e viene rilevata la quantità di prodotto transitata sul nastro pesatore.
Nel caso di dosaggio a doppia velocità, quando il peso raggiunge la soglia di rallentamento
(set - lento - volo), l’uscita di lento viene attivata.
Quando il peso raggiunge la soglia di 'fine carico' (set - volo) l'uscita di carico del componen-
te e l’uscita di lento vengono disattivate.
A questo punto lo strumento controlla se la quantità di materiale scaricato è dentro ai valori
di tolleranza ed in questo caso passa al dosaggio del secondo prodotto ,in caso contrario
chiude un contatto di allarme il quale vuole resettato prima di riprendere il dosaggio
Dopo aver scaricato l ultimo prodotto in formula chiude il contatto di fine ciclo.

SWR/CB

Prodotto 1 Prodotto 2 Prodotto 12


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

COBRA 265

pag.41
COBRA 265 v.1.6

5.8 - CONFIGURAZIONE ED USO DELLA STAMPANTE

E’ possibile connettere la stampante P190 alla porta seriale dello strumento. Per abilitare la
stampante procedere nel seguente modo:
In fase di visualizzazione iniziale premere il tasto FUN, apparirà la scritta:

FUNCTION ? per due secondi, mentre la scritta è visualizzata premere il tasto


FLOW-R: 0,0 Kg/h numerico 8, apparirà:

Digitare 2 per attivare la stampante.


PRINTER (COM1)
Premere ENTER per confermare.
1: OFF
Lo strumento passa ora a visualizzare parametri relativi alla COM2
questi sono validi unicamente per la connessione a PC o PLC
(riferirsi al Paragrafo 3.9). Premere FUN per uscire.

NB: i parametri della COM1 sono fissi e non vengono influenzati da quelli relativi alla COM2.
I parametri della COM1 sono: 9600, N, 8, 1

FUNZIONE DI STAMPA TOTALE

Attivando la stampante sulla porta seriale COM1 e selezionando il comando di azzeramento


del totale associato all’ingresso 6, è possibile ottenere la stampa manuale del totale.
La stampa è attivabile solo quando non è in corso un procedura di programmazione (condi-
zione base) ed è in stato di arresto (nastro fermo).
Con il comando di stampa viene stampato il seguente scontrino:

data
date di
of stampa
printing 25/01/04
25/01/04
ora
timediofstampa
printing11:07
11:07

INIZIO
STARTTOTALIZZAZIONE
OF WEIGHT TOTALING
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

data
date di
of stampa
printing 25/01/04
25/01/04
ora
timediofstampa
printing11:07
11:07
TOTALE123.5
TOTAL 123.5 kg
-- AZZERAMENTO
TOTAL RESET -- TOTALE --

pag.42
COBRA 265 v.1.6

Al termine della stampa il totale viene azzerato automaticamente. La spaziatura della stam-
pa è stata regolata per poter separare le stampe (tagliando la carta) in modo da ottenere uno
scontrino con il totale e la data/ora di inizio totalizzazione della stampa precedente, come il
seguente esempio.

date di
data of stampa
printing 25/01/04
25/01/04
time of printing 11:07
ora di stampa 11:07

TOTAL 123.5 kg
TOTALE209.0 kg
-- AZZERAMENTO
TOTAL RESET -- TOTALE --

date di
data of stampa
printing 25/01/04
25/01/04
time of printing 11:07
ora di stampa 11:07

STARTTOTALIZZAZIONE
INIZIO OF WEIGHT TOTALING

REGOLAZIONE OROLOGIO / DATARIO (FUN + MAN-AUT)

Lo strumento è dotato di orologio calendario con batteria tampone ricaricabile, utilizzato


nelle funzioni di stampa. Per regolare l’ora e la data seguire questa procedura.

FUNCTION ? Premere il tasto MAN-AUT entro 3 secondi.


FLOW-R: 0,0 Kg/h Se non viene premuto nessun tasto lo strumento torna nella
condizione BASE.

DATE: 12/09/03 Impostare in sequenza i valori correnti fino al termine della pro-
HOUR: 16:41 cedura.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.43
COBRA 265 v.1.6

5.9 - CONFIGURAZIONE ED USO DEL MODULO ANALOGICO

Il modulo consente, tramite connessione RS 232 alla centralina, di avere un’ingresso ed una
uscita analogica aggiuntive.
L’ingresso può essere utilizzato per immettere la portata di SET-POINT desiderata sia ba-
sandosi su un SET preimpostato su centralina, sia sulla portata massima del sistema. Può
essere di tipo 0-10V, 0-5V, 0-20mA o 4-20mA (da richiedere in fase di ordinazione).
L’uscita invece permette di avere un segnale analogico proporzionale alla reale portata istan-
tanea realizzata dal sistema di pesatura. Anche questa può essere di tipo 0-10V, 0-5V, 0-
20mA o 4-20mA (da richiedere in fase di ordinazione).

N.B: qualora l’interfaccia seriale con il COBRA 265 venga interrotta, l’uscita analogic a as-
sume un valore minimo di errore.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.44
COBRA 265 v.1.6

6
6 - PROTOCOLLO SERIALE CON PC
Baud rate e dati formato secondo la selezione pag.29. Interfaccia Rs485 a 2 doppini twistati.
Il protocollo di comunicazione prevede sempre l’invio di una stringa da parte del PC, conte-
nente l’indirizzo dello strumento destinatario del comando, seguita dalla stringa di risposta
dello strumento interessato. Il ritardo della stringa di risposta può essere di 15 mS.

Nella seguente descrizione delle stringhe sono comuni i seguenti parametri:

• ADDR =
indirizzo destinatario (80h + numero indirizzo; es. indirizzo 1: a = 81h)
• ETX =end of text (03h)
• EOT =end of transmission (04h)
• ACK =acknoledgy (06h)
• NAK =NO acknoledgy (15h)
• <CC> =
check sum calcolato da ADDR a ETX esclusi; sono 2 caratteri ASCII della nota-
zione esadecimale risultato dell’operazione XOR dei caratteri.
• <CMD>= identificativo del comando è costituito da un carattere ASCII (una lettera maiu-
scola).

6.1 - ELENCO DEI COMANDI PROTOCOLLO ASCII

A) PROGRAMMAZIONE SET POINT DI PORTATA


B) LETTURA SET POINT DI PORTATA
C) SELEZIONE SET POINT
D) PROGRAMMAZIONE TOLLERANZA DI SET
E) LETTURA TOLLERANZA DI SET
F) PROGRAMMAZIONE SET TOTALE TRASPORTATO
G) LETTURA SET TOTALE TRASPORTATO
H) AZZERAMENTO SET TOTALE TRASPORTATO
I) SELEZIONE MANUALE / AUTOMATICO
J) PROGRAMMAZIONE PARAMETRI DI REGOLAZIONE
K) LETTURA PARAMETRI DI REGOLAZIONE
L) LETTURA STATO STRUMENTO
M) LETTURA PORTATA MAX. DEL SISTEMA
M0) MODIFICA PERCENTUALE DEL SET DI PORTATA ( dal WTLW)
N) PROGRAMMAZIONE COEFFICIENTE DI CORREZIONE PRODOTTO
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

O) FUNZIONE DI AZZERAMENTO NASTRO IN MOVIMENTO


P) LETTURA PERCENTUALE USCITA ANALOGICA ISTANTANEA

I comandi sono disponibili in qualsiasi condizione si trovi lo strumento tranne che per i co-
mandi A,D,F,J,O durante la programmazione da tastiera dei relativi parametri :
- Il comando A non è disponibile nel caso in cui si stia programmando da tastiera il set
corrispondente a quello inviato.
- Il comando D non è disponibile nel caso in cui si stia programmando da tastiera la tolleran-
za.
- Il comando F non è disponibile nel caso in cui si stia programmando da tastiera il totale
trasportato.
- Il comando J non è disponibile nel caso in cui si stia programmando da tastiera un para-

pag.45
COBRA 265 v.1.6

metro di regolazione corrispondente ad uno di quelli inviati.


- Il comando O non è disponibile nel caso lo strumento si trovi in condizione di marcia o è
in corso una procedura di programmazione dati.

In caso di non disponibilità lo strumento invierà un apposito comando di risposta.

6.2 - FORMATO DELLE STRINGHE DI COMUNICAZIONE

Tutte le stringhe trasmesse al COBRA 265 hanno il formato seguente; anche le stringhe di
risposta del COBRA 265 hanno lo stesso formato tranne la stringa di errore, la stringa di
comando non disponibile e quella di acknoledgy.

Stringa tipo ADDR <CMD> <dati> ETX <CC> EOT

Stringa di acknoledgy ADDR <CMD> ACK EOT

Stringa di errore di comunicazione o di dato non accettabile ADDR NAK EOT

Stringa di comando non disponibile ADDR “#” EOT

In base al valore di portata massima del sistema lo strumento determina automaticamente


l’unità di misura della portata, la risoluzione e i decimali del totalizzatore descritti nella tabella
del capitolo 3.7.

A) PROGRAMMAZIONE SET-POINT DI PORTATA

Il PC trasmette: ADDR “A” <N> <XXXX> ETX <CC> EOT


dove:
<N> = numero di set point.(da ”1” a ”9” e da ”A” a ”F” per set point da 10 a 15)
<XXXX> = set point di portata senza punto decimale

Il COBRA 265 risponde: ADDR “A” ACK EOT

B) LETTURA SET-POINT DI PORTATA

Il PC trasmette: ADDR “B” <N> ETX <CC> EOT


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

dove:
<N> = numero di set point.(da ”1” a ”9” e da ”A” a ”F” per set point da 10 a 15)

Il COBRA 265 risponde: ADDR “B” <N> <XXXX> ETX <CC> EOT
dove:
<XXXX> = set point di portata

C) SELEZIONE SET-POINT

Il PC trasmette: ADDR “C” <N> ETX <CC> EOT


dove:

pag.46
COBRA 265 v.1.6

<N> = numero di set point(da ”1” a ”9” e da ”A” a ”F” per set point da 10 a 15)

Il COBRA 265 risponde: ADDR “C” ACK EOT

D) PROGRAMMAZIONE TOLLERANZA DI SET

Il PC trasmette: ADDR “D” <XXXX> ETX <CC> EOT


dove:
<XXXX> = tolleranza di set senza punto decimale

Il COBRA 265 risponde: ADDR “D” ACK EOT


E) LETTURA TOLLERANZA DI SET

Il PC trasmette: ADDR “E” ETX <CC> EOT

Il COBRA 265 risponde: ADDR “E” <XXXX> ETX <CC> EOT


dove:
<XXXX> = tolleranza di set senza punto decimale

F) PROGRAMMAZIONE SET DI TOTALE TRASPORTATO PRESET E VOLO

Il PC trasmette: ADDR “F” <XXXXXXX> <PPPPPPP> <VVVVVVV> ETX <CC> EOT


dove:
<XXXXXXX> = set point di totale senza punto decimale
<PPPPPPP> = preset di totale senza punto decimale
<VVVVVVV> = volo di totale senza punto decimale

Il COBRA 265 risponde: ADDR “F” ACK EOT

G) LETTURA SET DI TOTALE TRASPORTATO

Il PC trasmette: ADDR “G” ETX <CC> EOT

Il COBRA 265 risponde: ADDR “G” <XXXXXXX> <PPPPPPP> <VVVVVVV> ETX <CC> EOT
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

dove:
<XXXXXXX> = set point di totale
<PPPPPPP> = preset di totale senza punto decimale
<VVVVVVV> = volo di totale senza punto decimale

H) AZZERAMENTO TOTALE TRASPORTATO

Il PC trasmette: ADDR “H” ETX <CC> EOT

Il COBRA 265 risponde: ADDR “H” ACK EOT

pag.47
COBRA 265 v.1.6

I) SELEZIONE MANUALE/AUTOMATICO

Il PC trasmette: ADDR “I” <N> <XXX> ETX <CC> EOT


dove:
<N> = (“A” = automatico, “M” = manuale)
<XXX> = valore di uscita in manuale (da 0% a 100%)
- con <N> = “A” : <XXX> = ”000”
- con <N> = “M” : <XXX> da 0 a 100 seleziona lo strumento in
manuale con l’uscita analogica manuale pari a <XXX>.
- con <N> = “M” : <XXX> maggiore di 100 seleziona in manuale
mantenendo l’uscita analogica già presente.

Il COBRA 265 risponde: ADDR “I” ACK EOT

Se è impossibile selezionare in manuale (in caso di regolatore esterno) risponde col NAK.
J) PROGRAMMAZIONE PARAMETRI DI REGOLAZIONE

Il PC trasmette: ADDR “J” <PPP> <XX> <BBBB> ETX <CC> EOT


dove:
<PPP> = costante proporzionale da 0 a 250.
<XX> = costante integrazione da 1 a 10.
<BBBB> = valore assoluto di banda morta.

Il COBRA 265 risponde: ADDR “J” ACK EOT

K) LETTURA PARAMETRI DI REGOLAZIONE

Il PC trasmette: ADDR “K” ETX <CC> EOT


Il COBRA 265 risponde: ADDR “K” <PPP> <XX> <BBBB> ETX <CC> EOT
dove:
<PPP> = costante proporzionale da 0 a 250.
<XX> = costante integrazione da 1 a 10.
<BBBB> = valore assoluto di banda morta
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

L) LETTURA STATO STRUMENTO

Il PC trasmette: ADDR “L” ETX <CC> EOT


Il COBRA 265 risponde: ADDR “L” <M> <F> <PPPP> <XXXXXXX> ETX <CC> EOT
dove:
<M> = (stato di marcia = “1” o di nastro fermo = “0”)
<F> = tipo di funzionamento (A = automatico, M = manuale)
<PPPP> = portata istantanea
<XXXXXXX> = totale parziale

pag.48
COBRA 265 v.1.6

M) LETTURA PORTATA MAX SISTEMA

Il PC trasmette: ADDR “M” ETX <CC> EOT


Il COBRA 265 risponde: ADDR “M” <XXXXXXX> ETX <CC> EOT
dove:
<XXXXXXX> = 6 caratteri di portata max. in kg/h

M0) MODIFICA PERCENTUALE DEL SET DI PORTATA

Il PC o il WTLW trasmette: ADDR_0 “M” <XXXX> ETX <CC> EOT


Questa stringa deve contenere l’ indirizzo 0 per essere riconosciuto. Il COBRA 265 non
risponde nessuna stringa nè in caso di comando eseguito nè in caso di errore. Il valore
percentuale ricevuto è relativo al valore di portata massima.
dove:
<XXXX> = millesimi della portata max.

N) PROGRAMMAZIONE COEFFICIENTE DI CORREZIONE PRODOTTO

Il PC trasmette: ADDR “N” <XXXX> ETX <CC> EOT

dove:
<XXXX> = coefficiente di correzione senza punto decimale

Il COBRA 265 risponde: ADDR “N” ACK EOT

O) FUNZIONE DI AZZERAMENTO NASTRO IN MOVIMENTO

Il PC trasmette: ADDR “O” <XXX> <Y> <ZZZZZ> ETX <CC> EOT

dove:
<XXX> = valore di uscita in manuale (da 0% a 100%)
<Y> = selezione giro nastro a tempo “T” o lunghezza “L”
<ZZZZZ> = tempo di giro nastro in secondi oppure lunghezza nastro in cm
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Il COBRA 265 risponde: ADDR “O” ACK EOT


P) LETTURA PERCENTUALE USCITA ANALOGICA ISTANTANEA
Il PC trasmette: ADDR “P” ETX <CC> EOT

Il COBRA 265 risponde: ADDR “P” <XXX> ETX <CC> EOT

dove:
<XXX> = 3 caratteri di percentuale uscita analogica istantanea

pag.49
COBRA 265 v.1.6

6
6.3 - PROTOCOLLO DI COMUNICAZIONE SERIALE TRA COBRA E MODULO ANALOGICO

Lo strumento riceve una stringa dal COBRA 265 con il valore di settaggio dell’uscita analo-
gica e risponde con una stringa con il valore dell’ingresso analogico acquisito.
Il tempo di risposta dello strumento può variare da 0 a 20 mSec.
In entrambe le stringhe di comunicazione il valore numerico può variare da 0 a 10000. Il
valore 10000 corrisponde al fondo scala dell’ingresso o della uscita analogici.

Stringa trasmessa da COBRA 265:

STX ‘A’ <a a a a a> EXT <ch ch> EOT

dove:

‘A’ = carattere 0x41;


<a a a a a> = 5 caratteri da ‘0’ a ‘9’ con eventuali spazi; il valore numerico corrisponde al
livello dell’uscita analogica.
<ch ch> = caratteri di checksum che viene calcolato con lo XOR tra i caratteri fino all’EXT
con STX e ETX esclusi.

Stringa trasmessa dal modulo analogico al COBRA 265:

STX <stato> <p p p p p p> ETX <ch ch> EOT

dove:

<stato> = carattere di stato che può assumere i seguenti valori: ‘P’ se il dato è valido, ‘E’ se
il dato è offrange, ‘U’ se il dato è in underload, ‘F’ se il dato è overload.
<p p p p p p> = 6 caratteri compresi tra ‘0’ e ‘9’ senza eventuali spazi o punti decimali. Il
segno negativo viene eventualmente trasmesso come primo carattere del campo.
<ch ch> = caratteri di checksum che viene calcolato con lo XOR tra i caratteri fino all’ETX
con STX e ETX esclusi.
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

pag.50
COBRA 265 v.1.6

6
6.3 - ELENCO REGISTRI PROTOCOLLO MODBUS

Indirizzo Descrizione Note


40001 Portata istantanea Solo lettura
40002 Totale trasportato (MS register) Solo lettura e azzeramento
40003 Totale trasportato (LS register) Solo lettura e azzeramento
40004 Stato di marcia (Solo lettura) vedi tabella #
40005 Numero set point attivo
40006 Funzionamento (man/aut) 0=auto, 1=man
40007 Valore uscita analogica manuale 0-100%
40008 Percentuale uscita analogica istantanea Solo lettura
40009 Velocità instantanea del nastro Solo lettura
40011 Set point 1
40012 Set point 2
40013 Set point 3
40014 Set point 4
40015 Set point 5
40016 Set point 6
40017 Set point 7
40018 Set point 8
40019 Set point 9
40020 Set point 10
40021 Set point 11
40022 Set point 12
40023 Set point 13
40024 Set point 14
40025 Set point 15
40026 Percent. U.A. inizio ciclo (SET 15)
40031 Set totale trasportato (MS register)
40032 Set totale trasportato (LS register)
40041 Costante proporzionale
40042 Costante integrale
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

40043 Banda morta


40044 Tolleranza set
40045 Portata max sistema (MS register) Solo lettura
40046 Portata max sistema (LS register) Solo lettura
40051 Coefficiente di correzione KK
40061 Uscita per azzeramento nastro 1 - 10
40062 Selezione azzeramento a tempo o lunghezza 0=tempo, 1=lunghezza
40063 Tempo giro nastro
40064 Lunghezza giro nastro
40065 Attivazione autozero nastro 0=non attiva, 1=attiva

pag.51
COBRA 265 v.1.6

6
TABELLA REGISTRO PROTOCOLLO 40004:

BIT FUNZIONE
B0 marcia
B1 manuale
B2 regolazione
B3 ALL. 1
B4 ALL. 2
B5 ALL. 3
B6 ALL. 4
B7 ALL. 5
B8 ALL. DEVIAZIONE
dal B9 al B15 NON UTILIZZATI

NOTE: Questi registri sono predisposti per un uso di download e upload della memoria del
Cobra, e non per un utilizzo operativo.
Al termine della scrittura di tali registri è necessario inviare il comando di memorizzazione in
memoria permanente (reg. 40501). L’esecuzione di tale comando ha una durata di circa 2-
3 secondi.
Per motivi di sicurezza lo strumento usa una tecnica di doppia memorizzazione dei dati
(back-up) in 2 devices di memoria e, con un check-sum del banco di memoria è così possi-
bile ripristinare uno dei 2 settori eventualmente danneggiato. L’operazione di back-up deve
essere eseguita dopo aver programmato i dati e prima di spegnere l’apparecchiatura (altri-
menti i nuovi dati vengono persi). Questa operazione viene eseguita automaticamente al
termine delle procedure di programmazione da tastiera, ma in caso di mod-bus, deve esse-
re eseguita dal master attraverso la scrittura del registro predisposto(il cobra non può cono-
scere l’ordine e la quantità di registri programmati e quindi non sa quando è finita la proce-
dura).
Importante: i valori di molti dei seguenti registri dipende da altri registri. Non modificare
singolarmente il valore di un registro, perché potrebbe non risultare congruente con il valore
dei registri dipendenti.
Se vengono modificati i registri 40307, 40309 e 40311, la comunicazione Modbus potrebbe
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

interrompersi.

pag.52
COBRA 265 v.1.6

6
ALTRI REGISTRI MODBUS:

INDIRIZZO DESCRIZIONE NOTE


40101 Capacità celle di carico (high word)
40102 Capacità celle di carico (low word)
40103 Sensibilità celle di carico (high word)
40104 Sensibilità celle di carico (low word)
40105 Indice valore divisione peso
40106 Valore divisione peso
40107 Numero di decimali peso
40108 Numero di zeri fissi peso
40109 Portata max della pesatura in divisioni
40110 Taratura di zero del peso (high word)
40111 Taratura di zero del peso (low word)
40112 Taratura di fondo scala del peso (high word)
40113 Taratura di fondo scala del peso (low word)
40114 Valore di filtro peso
40201 Abilitazione encoder
40202 Diametro rullo
40203 Risoluzione encoder
40204 Velocità predeterminata del nastro
40205 Distanza rulli
40206 Portata max del sistema (high word)
40207 Portata max del sistema (low word)
40208 Valore divisione della portata
40209 Numero di decimali della portata
40210 Rapporto unità portata / unità peso
40211 Unità di misura della portata
40212 Filtro portata
40213 Timeout peso fisso (allarme 5)
40214 Coefficiente K
40215 Valore di zero del nastro
40251 Tempo di campionamento
40252 Peso minimo
40253 Valore impulso tot (high word)
40254 Valore impulso tot (low word)
40255 Percentuale minimo valore analogica
40256 Tipo di funzionamento
40257 Tempo blocco uscita all’avvio
40258 Tempo iniziale allarme tolleranza
40259 Tempo ritardo allarme tolleranza
40301 Logica funzionamento OUT4
40302 Logica funzionamento OUT5
40303 Funzione IN6
40304 Abilitazione ALL 3
40305 Lingua display e stampante
40306 Selezione tolleranza assoluta / percentuale
40307 Baud rate COM1
40308 Baud rate COM2
40309 Periferica COM1
40310 Periferica COM2
40311 Indirizzo seriale
40312 Fondo scala uscita analogica
40313 Taratura di zero uscita analogica
40314 Taratura di fondo scala uscita analogica
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

40315 Range uscita analogica (0-10V, 4-20mA)


40401 Percentuale uscita Set point 1
40402 Percentuale uscita Set point 2
40403 Percentuale uscita Set point 3
40404 Percentuale uscita Set point 4
40405 Percentuale uscita Set point 5
40406 Percentuale uscita Set point 6
40407 Percentuale uscita Set point 7
40408 Percentuale uscita Set point 8
40409 Percentuale uscita Set point 9
40410 Percentuale uscita Set point 10
40411 Percentuale uscita Set point 11
40412 Percentuale uscita Set point 12
40413 Percentuale uscita Set point 13
40414 Percentuale uscita Set point 14
40415 Percentuale uscita Set point 15
40501 Comando di memorizzazione parametri 1=attiva memorizzazione

pag.53
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD
COBRA 265 v.1.6

ULTIMA CONNESSIONE PRIMA CONNESSIONE


6
COBRA 265 COBRA 265 COBRA 265

9 4 6 7 CONNETTORE CONNETTORE 9 4 6 7 9 4 6 7
CONNETTORE
MASCHIO 9P MASCHIO 9P
MASCHIO 9P
A SALDARE A SALDARE
A SALDARE

130 ohm

UTILIZZARE CAVO SCHERMATO TWISTATO A 1 COPPIA


MAX LUNGHEZZA 1000 METRI
6.4 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA 265 IN RS485

RS485

Fig. 8

pag.54
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

ULTIMA CONNESSIONE PRIMA CONNESSIONE


COBRA 265 v.1.6

6
COBRA 265 COBRA 265 COBRA 265

4 6 9 7 CONNETTORE 4 6 9 7 CONNETTORE 9 7 4 6 CONNETTORE


MASCHIO 9P MASCHIO 9P MASCHIO 9P
130 130 A SALDARE A SALDARE A SALDARE
ohm R2 R1 ohm

TX + TX - RX + RX - TX + TX - RX + RX - RX + RX - TX + TX -

UTILIZZARE CAVO SCHERMATO TWISTATO A 1 COPPIA


MAX LUNGHEZZA 1000 METRI
6.5 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA 265 IN RS422

RX -

TX -

TX +
RX +

RS422

Fig. 9

pag.55
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD
COBRA 265 v.1.6

ULTIMA CONNESSIONE PRIMA CONNESSIONE


6
REGOLATORE REGOLATORE REGOLATORE
(COBRA 265) (COBRA 265) (COBRA 265)

9 4 6 7 9 4 6 7 9 4 6 7
CONNETTORE CONNETTORE
MASCHIO 9PIN MASCHIO 9PIN CONNETTORE
A SALDARE A SALDARE MASCHIO 9PIN
A SALDARE

UTILIZZARE CAVOSCHERMATO TWISTATO A 1 COPPIA


MAX LUNGHEZZA 1000 METRI

CONNETTORE
MASCHIO 9PIN
A SALDARE
6.6 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO DI PIÙ COBRA CON WTLW

TRASMETTITORE
DI PORTATA WTLW
(COBRA/TAIPAN)

Fig. 10

pag.56
COBRA 265 v.1.6

6.7 - SCHEMA DI COLLEGAMENTO TRA COBRA E MODULO ANALOGICO


COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Fig. 11

pag.57
COBRA 265 v.1.6

7
7 - VALORI DI DEFAULT DEI PARAMETRI PROGRAMMABILI
Parametro unità range default
Portata totale celle kg 1-100000 100
Sensibilità celle mV/V 1.000-3.999 2.000
Filtro peso unità 0-9 5
Selezione encoder logica 0-1 1
Diametro rullo cm 0,1-100,0 20,0
Impulsi giro unità 1-10000 1000
Velocità nastro m/min 1.00-100.00 5.00
Distanza fra rulli cm 1-5000 100
Portata max kg/h 1-5000000 10000
Filtro portata unità 1-9 2
Timeout peso sec. 1-200 100
logica uscita 4 logica 0-1 1
logica uscita 5 logica 0-1 0
funzione ingresso 6 logica 0-1 1
Fattore correzione millesimi 0,001-9,999 1000
tempo azzeramento nastro secondi 0-999 100
taratura di zero peso kg 0-portata celle 0
protocollo COM1 logica 0-4 0
baud-rate COM2 valori predef. 2400- 115200 9600
data format COM2 logica 0-4 0
protocollo COM2 unità 0-3 1
Indirizzo seriale unità 0-32 0
Lingua messaggi logico 0-1 0
Tempo campionam. sec. 1-20 3
Selez. Regolazione logica 1-3 2
Costante proporzionale Percentuale 1-250 50
Costante integrazione Unità 1-10 1
Banda morta kg/h (o t/h) 0-portata max 3
Peso minimo kg 0-portata tot celle 0,50
Scelta tolleranza logico 1-2 1
COBRA 265_v1.6 _ITA Rev. 16/07/07 STAD

Tolleranza portata kg kg/h(t/h) 0-portata max 0.1


tolleranza portata % percentuale 0-100 0
Stop Delay secondi 0 -9 3
Selezione ALL-3 logico 0 -1 1
Valore impulso Kg/h (o t/h) 0-portata max 0,5
Minimo valore analogico Percentuale 0-100 0
Set points portata kg/h (o t/h) 0-portata max 0
Set point totale kg (o t) 0-(7 cifre) 0
Ritardo regolazione secondi 0-99 0
Ritardi attivazione toll. secondi 0-99 0
Ritardo controllo toll. secondi 0-99 0

pag.58
MODULO DI CONFIGURAZIONE E COLLAUDO COBRA265
COBRA265 CONFIGURATION AND TEST FORM
Cliente: Contratto:
Customer: Contract:
Impianto: Nazione: Bilancia:
System Country: Balance:
Materiale: Peso Spec.: Portata FS:
Material: Spec. weight: FS capacity:
Cod. Elettr. Bil.: Rif. Quadro Elettr.:
Bal.Electr.Code: El. Panel Ref.:
Cod. Mecc.Bil. Rif. Nastro:
Bal.Mech.Code Belt Ref.:
Nastro: Utenza:
Belt: User item:

Dati Centralina - Control Unit Data


Modello: Matricola:
Model: Cobra265 Release: 1.6 Serial No.:
Alimentazione: Uscita analogica: Regolaz. Portata:
Power Supply: Vac Analog output: Flow Adj.:

Section Parameter Value Unit.Meas. Range Access keys Password


Portata Celle
Set-up pesatura kg 1-100000
Load Cell Cap. FUN + 1 166
Weighing Set-up Sensibil. Celle
mV/V 1.0000-4.0000
Load Cell Sens.
Filtro peso Valore Filtro
- 0-9 FUN + 3 166
Weighing Filter Filter Value
Encoder
logica 1-2
Encoder
Diametro Rullo
cm 1.0-100.0
Roller Diameter
Impulsi giro
- 1-10000
Pulses per Round
Distanza Rulli
cm 1-5000
Roller Distance
Portata max
kg/h 1-5000000
Max Flow Rate
Filtro Portata
- 1-9
Flow Rate Filter
Parametri nastro Timeout Peso
sec 1-200 FUN + 4 166
Belt Speed Setup Weight Timeout
Logica Usc.4
logica 1-2
Out4 Logic
Logica Usc.5
logica 1-2
Out5 Logic
Funzione Ingr. 6
logica 1-2
Input 6 function
Ritardo regolazione
sec 0-99
Regulation Delay
Ritardo attivazione toll.
sec 0-99
Flow limit Delay
Ritardo controllo tolleranza
sec 0-99
Tollerance initial Delay
Tempo Campionam.
sec 1-20
Sampling Time
Minimo Peso 0-port. celle
kg
Minimum Weight 0-max cells load
Tolleranza portata
logica 1-2
Flow rate Limit
Parametri regol. Toller. Portata 0-port. Max (0%)
kg/h(t/h) , % FUN + COST 166
Parameters Flow Rate Limit 0-max flow r. (100%)
Abilitaz. All-3
logica 1-2
Alarm 3 Enable
Valore Impulso 0-port. max
kg
Pulse Value 0-max flow rate
Minimo Valore Analogico
% 0-100
Minimum Analogic Value
Lingua messaggi Lingua
logica 1-2 FUN + 9
Language Language

Potrebbero piacerti anche