Sei sulla pagina 1di 11

UNITÀ 4.

UN MONDO PIÙ GRANDE

10. DALL’UMANESIMO
AL RINASCIMENTO

Prof. Federico Nicotra


La riscoperta dei classici
 Ammirazione per la cultura classica e
desiderio di riscoprirne i messaggi più
autentici

 Umanesimo: movimento culturale del


Quattrocento, torna a studiare le opere
degli antichi. Un primo protagonista è
Francesco Petrarca

 Approccio critico e analitico ai testi


classici: nasce la filologia. Si torna a
studiare il greco
I centri dell’Umanesimo
 L’Umanesimo si sviluppa in Italia,
Firenze è il centro più importante
(tre correnti principali:
Umanesimo civile, filosofico e
volgare)

 Altri centri sono Parigi, le Fiandre


(Erasmo da Rotterdam, Elogio
della follia) e l’Inghilterra
(Thomas More, Utopia). Il latino
è la lingua internazionale degli
intellettuali
Il Rinascimento
Diffusione di una nuova mentalità e straordinario fiorire
della cultura italiana tra Quattrocento e Cinquecento.
L’uomo viene visto come il centro del mondo e l’artefice del
proprio destino; viene rivalutata la gloria terrena
L’arte nel Rinascimento
 Laicizzazione dell’arte, si
diffondono temi profani

 Riconoscimento del ruolo dei


singoli artisti, alcuni divengono
celebri. I sovrani e i signori li
ospitano presso le loro corti e
commissionano loro delle opere

 Fioritura di pittura, scultura,


architettura, arti decorative
Gli artisti del Rinascimento
Filippo Brunelleschi Raffaello Sanzio

Donatello Michelangelo Buonarroti

Leonardo da Vinci Benvenuto Cellini


Sistemi di governo moderni
 Con Il principe Niccolò Machiavelli propone una
visione nuova della politica, osservandola in
modo realistico

 In Francia, Spagna e Inghilterra le monarchie


diventano sempre più accentrate ed espandono
gli eserciti, la diplomazia e la burocrazia

 I sovrani sono affiancati da assemblee che


rappresentano i nobili, il clero e i più ricchi, come
il Parlamento in Inghilterra
I progressi delle scienze
 L’autorità degli studiosi antichi viene
messa in discussione. Le teorie vengono
verificate con osservazioni empiriche

 Nel 1543 Niccolò Copernico dimostra


che è la Terra a ruotare intorno al Sole e
non viceversa, come si credeva in
precedenza (“rivoluzione copernicana”)

 Nasce l’anatomia, grazie alla dissezione


dei cadaveri che consente di studiare il
funzionamento del corpo umano
L’invenzione della stampa
Nel 1455 Johannes Gutenberg inventa la stampa a
caratteri mobili. Questa nuova tecnica permette di
stampare rapidamente molte copie di un libro, che non
deve più essere trascritto a mano

Rapida diffusione della stampa. Diminuisce il costo


dei libri e aumenta di molto il numero di volumi in
circolazione in Europa
La rivoluzione militare
 Costruzione di eserciti regolari, i soldati
ricevono un salario

 Graduale diffusione della polvere da


sparo e delle armi da fuoco (cannoni,
archibugi). Per resistere all’artiglieria le
fortificazioni diventano più basse e
larghe

 Aumentano le dimensioni degli eserciti,


il numero di vittime, i costi della guerra,
la durata delle battaglie
VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?v=1EPPObbbbQI Il Rinascimento