Sei sulla pagina 1di 3

Bologna, 14/01/2019

Al Presidente

dell’Assemblea legislativa

V.le Aldo Moro, 50

40127 Bologna

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA


Premesso che
 In data 05/11/2015 la società Feronia s.r.l., società partecipata da Hera e Sorgea
e affidataria della gestione della discarica situata presso Finale Emilia in Via
Canaletto Quattrina, ha presentato alla Provincia di Modena una richiesta di
Valutazione di Impatto Ambientale relativa ad un progetto di ottimizzazione
dell’area tecnologica della discarica, richiedendo un ampliamento della
volumetria pari a 1.860.000 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi.
 A seguito del parere contrario alla variante urbanistica, espresso da parte del
Consiglio Comunale di Finale Emilia in data 06/10/2016, ARPAE ha inviato
preavviso di diniego (ex art. 10-bis legge 241/1990) alla Regione Emilia-
Romagna in data 02/12/2016.
 In data 03/07/2017 il servizio “Cura del territorio e dell’ambiente” della Regione
Emilia-Romagna ha comunicato alla “Struttura autorizzazione concessioni” di
ARPAE Modena di proseguire le attività di fase istruttoria della Conferenza dei
servizi rinviando alla conclusione del procedimento di VIA la valutazione del
parere contrario pervenuto dalla Amministrazione comunale di Finale Emilia. In
seguito, la Conferenza dei Servizi definitiva ha acquisito e registrato il parere
contrario della Amministrazione comunale di Finale Emilia e del sindaco in
qualità di autorità sanitaria locale.
 In data 08/04/2018 la Regione Emilia-Romagna ha sottoposto alla deliberazione
del Consiglio dei Ministri il dissenso espresso dal Comune di Finale Emilia in
seno alla Conferenza dei servizi.
 Anche il Consiglio dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord, insieme al comitato
cittadini che si sta opponendo all’ampliamento della discarica, ha espresso in
data 13/11/2018 parere negativo in merito.
 In data 28/11/2018 la presidenza del Consiglio dei Ministri invia comunicazione
al Comune di Finale Emilia, ritenendo insussistenti le argomentazioni presentate
dalla Amministrazione comunale a motivazione del dissenso espresso in sede di
Conferenza dei servizi e rimette alla Regione Emilia-Romagna il progetto di
ottimizzazione dell’area tecnologica della discarica esistente.
 Pur avendo il sottoscritto inoltrato istanza di accesso ad atti ex art. 30 comma 3
dello Statuto della regione Emilia-Romagna, le motivazioni addotte da ARPAE,

Viale Aldo Moro, 50 - 40127 Bologna - Tel. 051 527.5298 email


laltraemiliaromagna@regione.emilia-romagna.it
PEC laltraemiliaromagna@postacert.regione.emilia-romagna.it
WEB www.assemblea.emr.it/gruppi-assembleari/altra-emilia-romagna
ASL, Regione Emilia-Romagna e Ministero dell’Ambiente a sostegno della
approvazione dei lavori di ampliamento della discarica non sono state rese note
né risultano accessibili secondo altre procedure.

Considerato che

 Notizie di stampa locale attestano una inchiesta in corso relativa


all’ampliamento della discarica di Finale Emilia, sulla base della quale risultano
indagati l’ex sindaco di Finale Emilia, l’ex assessore e l’ex vicesindaco e
dirigente di Feronia s.r.l.
 Su tale vicenda è attiva anche una indagine del Corpo Forestale dello Stato, in
accordo alla quale il Comune di Finale Emilia nelle persone degli indagati
menzionati abbia approvato il conferimento dei lavori a Feronia s.r.l. in
violazione dei limiti pattuiti e delle scadenze procurando alla medesima un
ingiusto vantaggio.
 Nonostante le disposizioni della legge regionale 16/2015 (“Disposizioni a
sostegno dell’economia circolare, della riduzione della produzione dei rifiuti
urbani, del riuso dei beni a fine vita, della raccolta differenziata e modifiche alla
legge regionale 19 agosto 1996 n.31”) finalizzata alla promozione e diffusione di
strumenti di sostegno dell’economia circolare, il Piano Regionale di gestione dei
Rifiuti (PRGR) della Regione Emilia-Romagna non prevede modifiche al sistema
di gestione dei rifiuti tali da comportare la progressiva dismissione di discariche
e inceneritori, bensì predispone l’ampliamento di numerosi siti di smaltimento
rifiuti sul territorio, ponendosi in contrasto con le disposizioni contenute nella
citata legge regionale.

INTERROGA LA GIUNTA E L’ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE

- Se la Giunta intende sospendere l’attivazione della discarica in attesa dell’esito


dell’inchiesta in corso sulla controversa vicenda relativa alla gestione e
all’ampliamento della discarica di Finale Emilia.
- Se, accogliendo le istanze delle istituzioni locali e della cittadinanza, la Giunta
non ritenga opportuno avviare nuovamente le dovute verifiche inerenti l’impatto
negativo di questa discarica sull’ambiente e sulla salute dei cittadini di Finale
Emilia e del territorio modenese.

Viale Aldo Moro, 50 - 40127 Bologna - Tel. 051 527.5298 email


laltraemiliaromagna@regione.emilia-romagna.it
PEC laltraemiliaromagna@postacert.regione.emilia-romagna.it
WEB www.assemblea.emr.it/gruppi-assembleari/altra-emilia-romagna
Il
Consigliere
Prof. Avv. Piergiovanni Alleva

Viale Aldo Moro, 50 - 40127 Bologna - Tel. 051 527.5298 email


laltraemiliaromagna@regione.emilia-romagna.it
PEC laltraemiliaromagna@postacert.regione.emilia-romagna.it
WEB www.assemblea.emr.it/gruppi-assembleari/altra-emilia-romagna