Sei sulla pagina 1di 1

42 Cronaca il Giornale 쐌 Mercoledì 28 settembre 2005

MORTE E MISTERO
AL FIANCO DEI COLLEGHI
Arrigo Molinari, a
destra, davanti alla
questura con l’ex
capo della Mobile,
쎲 La settimana scorsa «il Mimmo Nicoliello
Giornale» aveva intervistato [FOTO: MACCARINI]
Arrigo Molinari, in occasione
dell’udienza presso il tribu-
nale civile su due ricorsi da
lui presentati contro Banca CHI È
d’Italia e Banca centrale eu-
ropea. Ecco la testimonianza
che stava per essere pubbli- In un anno laurea
cata.
Dica la verità, avvocato Moli- e concorso
nari: anche lei ce l’ha con Fa-
zio. Infierisce. per la polizia
«Neanche per sogno. Io ce
l’ho con la Banca d’Italia e 쎲L'ex questore Arrigo Molinari era
con i suoi soci voraci banchie- nato nel 1932 ad Acri, nel Cosenti-
ri privati». no,e,nel 1953,conseguìlalaurea in
Cos’hanno fatto di così terri- Giurisprudenza a Napoli. Nello stes-
bile? so anno Molinari vinse il concorso
«Hanno divorato l’istituto pervicecommissarioaggiuntodiPo-
centrale di Palazzo Koch, ren- lizia.HaprestatoservizioallaQuestu-
dendolo non più arbitro e ra di Imperia, al Commissariato di
non più ente di diritto pubbli- Sanremo e alla questura di Genova.
co. Con un’anomalia tutta ita- A metà degli anni 80 è stato questo-
liana». rediNuoroperpoidirigere piùscuole
Ai danni dei risparmiatori. di polizia. Dall'87 è stato ispettore
«...che adesso devono sapere generalecapodiPsassegnatoall'Uf-
esattamente come stanno le ficio ispettivo della Polizia di Stato
cose». per l'Italia settentrionale. Nel '97 è
Ci aiuti a capire. statocollocatoariposocoltitoloono-
«Sta tutto scritto nei miei due rifico di vice Capo della Polizia. Moli-
ricorsi, riuniti ex articolo nari ha anche ricoperto, dal '57 sino
700 del codice di procedura allacadutadel Muro diBerlino,la ca-
civile, contro la Banca d’Ita- rica di responsabile della struttura
lia e la Banca centrale euro- Stay Behind (Gladio) per il Nord
pea per la cosiddetta truffa OvesteleAlpiMarittime.Perquesta
del “Signoraggio“, consenti- sua attività è stato processato e as-
ta alle stesse fin dal 1992». solto con formula piena. Nell'agosto
Ricordiamo chi era, allora, del 2003 gli fu consegnato uno dei
il ministro del Tesoro. riconoscimenti istituiti dal Comune
«Era un ministro sottile che di Acri per onorare i concittadini che
ha permesso agli istituti di si sono distinti in Italia e all' estero
credito privati di impadronir- nel campo scientifico e culturale.
si del loro arbitro Bankitalia,
e quindi di battere moneta e
di prestarla allo Stato stesso
con tasso di sconto a favore

«La mia ultima battaglia contro l’euro»


delle banche private».
Il “Signoraggio“ è questo?
«Il reddito da “Signoraggio“
a soggetti privati si fonda su
una norma statutaria priva-
ta di una società di capitali, e
quindi su un atto inidoneo e
inefficace per la generalità,
per cui i magistrati aditi dei
L’intervista inedita rilasciata al Giornale pochi giorni fa spiega la causa cui l’ex questore stava lavorando
tribunali di Genova, Savona
e Imperia non troveranno al- farsi restituire urgentemen- sta del portatore della banco- dei cittadini italiani».
cun ostacolo derivante da un te il reddito da “Signoraggio“ nota». Un assurdo tutto italiano, se- LA CROCIATA ANTI-GOVERNATORE
atto di legge. L’inesistenza di alla collettività, a seguito del- Poi, invece... condo lei.

«Il sistema delle banche


una disciplina normativa con- l’esproprio da parte delle «Poi, cioè una volta abolita la «Certamente. Sembra un as-
sente di accogliere i tre ricor- banche private italiane che, convertibilità e la stessa Ri- surdo, ma purtroppo è una
si senza problema di gerar- con un colpo di mano, grazie serva anche nelle transazio- realtà. L’euro, però, è dei cit-
chia di fonti». a un sottile ministro che ha ni delle Banche centrali avve- tadini italiani ed europei, e
Le conseguenze del “Signo- molte e gravi responsabilità, nuta con la fine degli accordi non, come sta avvenendo in
raggio“?
«Rovinose per i cittadini, che
si sono sempre fidati delle
banche e di chi le doveva con-
si sono impadronite della
Banca d’Italia battendo poi
moneta e togliendo la sovra-
nità monetaria allo Stato
di Bretton Woods del 15 ago-
sto 1971, la Banca di emissio-
ne cessa di essere proprieta-
ria della moneta in quanto ti-
Italia, della banca centrale e
dei suoi soci banchieri priva-
ti».
Quasi tutto chiaro. Ma che
si fa adesso?
tradisce i risparmiatori»
trollare». che, inerte, dal 1992 a oggi tolare della Riserva aurea».
Tutta colpa delle banche? ha consentito questa assurdi- Lei sostiene che Bankitalia «Farà tutto il tribunale. Do- 쎲 Ne aveva fatto una battaglia di principio e di vero e singolare se non addirittura assolutamente
«Sarò più chiaro, la materia tà». si prende diritti che non può vrà chiarire se esiste una nor- sostanza: per Arrigo Molinari, nella veste di avvo- inaccettabile che l’istituto di emissione in uno Sta-
è complessa. Dunque: le ban- Un bel problema, non c’è avere. ma nazionale e/o comunita- cato patrocinatore delle cause dei cittadini deboli tosovranosiainprimisunasocietàperazionicom-
ria che consente alla Banca
che centrali e quindi la Ban- che dire. «Appunto. Prima Bankitalia, centrale europea, di cui le contro i poteri forti, quella contro la Banca d’Italia merciale,nonché partecipataper lamaggioranza
ca d’Italia, venuta meno la «Infatti. Ma voglio essere an- nella sua qualità di società singole banche nazionali dei e il suo governatore Antonio Fazio era diventata assoluta da soggetti privati che nulla hanno a che
convertibilità in oro e la riser- cora più chiaro. L’emissione commerciale, fino all’intro- Paesi membri sono divenute una sorta di sfida da vincere a tutti costi. E l’occa- vedere con le ragioni pubbliche che dovrebbero
va aurea, non sono più pro- della moneta, attraverso il duzione dell’euro in via esclu- articolazioni, di emettere de- sione giusta - come gli piaceva dire - era capitata presidiare ogni determinazione relativa alla Ban-
prietarie della moneta che prestito, poteva ritenersi le- siva e successivamente a tale naro prestandolo e/o addebi- di recente: per la causa intentata «nell’interesse ca centrale».
emettono e su cui illecitamen- gittima quando la moneta evento, quale promanazione tandolo alla collettività. degli eredi di Pallavicino Maria Teresa e Pallavici- Ed è questo soprattutto che a Molinari, ormai
te e senza una normativa che era concepita come titolo di nazionale della Banca centra- L’emissione va distinta dal no Carlo che hanno numerosi contenziosi civili in- compreso perfettamente nella parte di paladino
glielo consente percepiscono credito rappresentativo del- le europea, si arroga arbitra- prestito di denaro: la prima cardinati nei tribunali di Genova, Savona e Impe- dei diritti dei risparmiatori, non andava proprio
interessi grazie al tasso di la Riserva e per ciò stesso riamente e illegalmente il di- ha finalità di conio, il secon- ria,relativi arapporti di conto correntee di mutuo giù.«Le banche-insisteva l’exvicequestorediGe-
sconto, prestandolo al Teso- convertibile in oro, a richie- ritto di percepire il reddito do presuppone la qualità di fondiario con numerosi istituti bancari». nova-sonodiventatepadronedell’arbitro».Segui-
ro». monetario derivante dalla proprietario del bene, ogget- Ci si era dedicato con lo stesso entusiasmo che vano, nel ricorso, espressioni particolarmente pe-
Non si comportano bene... differenza tra il valore nomi- to del prestito». aveva messo in tanti santi nei confronti del
«Per niente! Ora i cittadini ri- nale della moneta in circola- Lei, professore, ha fiducia? annidicarriera inpoli- sistema, definito senza
sparmiatori sono costretti a ALTRI SERVIZI A PAGINA 14 zione, detratti i costi di produ- «Certo. La magistratura do- zia.Tantopiùche,dice- mezzi termini «mafio-
far ricorso al tribunale per zione, in luogo dello Stato e vrà dire basta!». vaspesso,«irisparmia- so». E una vera e pro-
tori sono stati traditi, e pria «cosca mafiosa»,
bisogna che si prenda- con tanto di «sicari» e
no la loro rivincita». Le baseaMontecarlo,ave-
L’INDAGINE sue argomentazioni vainqualchemodomi-
parevano ineccepibili, nacciato «i danti causa

Fu il commissario del «caso Tenco»


magari un po’ ardue dei ricorrenti». Per
da decifrare, ma, di questo si chiedevano
questi tempi, sparare «provvedimentiurgen-
sulle istituzioni crediti- tiinmeritoallaproprie-
zie private e pubbli- tà della moneta per
«Su quella notte a Sanremo - dirà - la verità non è ancora stata scritta» che, nazionali ed euro-
pee, poteva incontrare
conseguire il risarci-
mento del danno da
soloconsensi.Nelmiri- parte della collettività
쎲 Ogni volta che tornava il Festival no, però, più di tutti, la derivante dall’illecita
di Sanremo l'indignazione dell'ex que- Bancad’Italia,«unele- attribuzione del reddi-
storeArrigoMolinarimontava.Glicapi- fante con 8mila addet- to da “Signoraggio“ in
tava ogni anno. «Sì, perchésulla morte tichegodonodistipen- favore di soggetti che
di Luigi Tenco e su tutto quello che è di da 75mila euro al- aborigineeperlorona-
accaduto nelle ore successive alla sco- l’anno e il cui capo è di tura non hanno titolo a
perta del suo cadavere, non è stata an- fatto completamente percepire alcun pro-
corascrittatuttalaverità»,sostenevail inamovibile. Il vero vento dalla circolazio-
battagliero Molinari. Fu lui, infatti, da scandaloèunaschiera ne monetaria».
vicedirigentedelcommissariatodipoli- di dipendenti annidati Nel portare avanti la
zia di Sanremo, a precipitarsi, verso le in un vero e proprio sua battaglia anti-Fa-
3 del mattino del 27 gennaio 1967, in carrozzone». zio, Molinari si era ri-
pienoFestival,nellastanza219dell'ho- Molinariavevaaffon- volto anche al Giorna-
tel Savoy, dove il cantautore, steso sul datoilcoltellonellapia- le, telefonava in reda-
pavimento con una pistola accanto, ga, facendo ricorso ULTIMO AVVERSARIO Antonio Fazio [FOTO: OLYMPIA] zionequasiquotidiana-
era ormai morto. Fu lui a trovarsi coin- control’istitutocentra- mente, dichiarando di
volto nella bagarre che seguì la tragica le e le sue sedi decen- condividere in pieno le
scoperta e a doverla gestire. trate di Genova, Savona e Imperia, ma accomu- argomentazioni sull’argomento pubblicate nelle
«Successeditutto-ricordavaMolina- nando nell’istanza anche la Banca centrale euro- nostre pagine. «Bravi. Dobbiamo fare azione co-
ri ai giornalisti che periodicamente gli CASO DA PRIMA PAGINA Il cadavere di Luigi Tenco dopo il suicidio al Festival di Sanremo pea. Sosteneva infatti che Palazzo Koch «aveva mune - insisteva - per far cessare l’ingiustizia». E
chiedevano di rievocare la storia -: la privatoiricorrentidellatutelaamministrativapre- la fiducia nella causa non gli era mai venuta me-
frettolosa rimozione del cadavere e vistadallanormativavigenteinmateriadivigilan- no: «La Banca d’Italia, nata per essere pubblica, è
quindi la mancanza di accurati rilievi, mai parlato perchè la Rai, da noi, è un' ta sulla morte di Tenco nell'ambito del za sugli istituti di credito, stante il conflitto di inte- in mano alle stesse banche che la Banca d’Italia
la successiva ricostruzione della scena istituzione e io ero un uomo delle istitu- programma Enigma e ho raccontato, resse che si è venuto a creare tra la Banca d’Italia stessa dovrebbe controllare. Il conflitto di interes-
con la ricomposizione del corpo nella zioni. Ma da quando ho lasciato la divi- per laprima volta, tutto ciò che ho visto stessa e gli istituti di credito soci della Banca d’Ita- se è grave. Una mia cliente - spiegava in dettaglio
stanza dopo che questo era già stato sa ho sempre aspettato l'occasione per eho vissuto quella notte, seppur inver- lia». -, vessata e usurata da un gruppo bancario di pri-
portato all'obitorio del cimitero, le forti togliermi questo peso, che mi rodeva sione soft dato che chiamavo in causa In particolare, sottolineava Molinari, «il dibatti- mariaimportanza,radicatoinLiguria,conlaqua-
pressionielerichiestediinsabbiaretut- dentro». unesponentedell'azienda.Quandope- to che è scaturito sulla cosiddetta vicenda Fazio le è stata in rapporto con 18 rapporti di conto cor-
to». «E l'artefice di tutto ciò - rammen- «L'occasione - raccontò - sembrava rò la trasmissione è andata in onda, la non è tanto sulla regolamentazione dei poteri e rente e con 9 mutui ipotecari, non era affatto tute-
tava ancora l' ex questore - fu un noto essersi presentata qualche anno fa al- miatestimonianza, per quantoedulco- sulla durata in carica del governatore, quanto latain quantoil gruppobancario controlla laBan-
giornalista e alto funzionario della Rai. lorchè proprio la Rai mi ha chiamato. rata, era stata completamente taglia- una meritoria presa di posizione dello Stato italia- ca d’Italia, essendo socia della stessa al 3,96 per
Finchè sono stato in polizia non ne ho Stavano preparando un'intera punta- ta, censurata». nodiriappropriarsidirisorse,ilcosiddettoreddito cento».La conclusioneera drastica: «Ilsistemava
di “Signoraggio“, nella quale era stato, seppure in riformato. A cominciare dai poteri del governato-
parte, espropriato in favore di soggetti privati. In- re».