Sei sulla pagina 1di 3

- STAMPA LIBERA - http://www.stampalibera.

com -

Notizia del giorno: Draghi ci salver (lo dice lAnsa)


Posted By Jacopo Castellini On 7 settembre 2012 @ 02:27 In ECONOMIA E FINANZA,Finanza & Mercati,Giornalismo,Truffa | 37 Comments

[1] [2]

Una notizia ANSA di queste ore potrebbe dare apparente sollievo ai milioni di italiani che da un anno ad oggi sono convinti che landamento dello spread determini il futuro dellItalia. Infatti, lagenzia di stampa riporta che: Mario Draghi ottiene dal consiglio della Bce il via libera quasi unanime allo scudo anti-spread: lEurotower comprer, senza fissare un limite, i titoli di Stato dei Paesi che richiedono lassistenza finanziaria dellEuropa, mettendo di fatto in gioco le sue imponenti risorse finanziarie. Di quali imponenti risorse finanziarie parla lANSA? Lo zio Paperone Mario Draghi si sarebbe deciso a sganciare molto generosamente un po di dobloni doro? La riserva aurea non esiste pi dal 1971 e la BCE (come tutte le banche centrali) crea il denaro dal nulla, indebitando gli stati (attraverso le banche) del valore monetario creato. Ma andiamo avanti: Ma per gli Stati che accedono allintervento demergenza il prezzo da pagare sono condizioni rigorose: in assenza delle riforme concordate la Bce si riserva persino di interrompere i suoi acquisti. Da buon Babbo Natale, Mario Draghi non pu elargire regali indiscriminatamente, ma solo ai bambini meritevoli. Perci manda in avanscoperta i suoi folletti (Merkel, Monti, Hollande, Rajoy) ad assicurarsi che i bambini (gli stati) facciano i loro compiti per casa. Cio continuino la macelleria sociale e siano propensi a cedere del tutto la loro sovranit, che in teoria (ma solo in teoria!) dovrebbe appartenere al popolo. Infatti per Draghi Il disegno istituzionale originale delleurozona rimasto al di sotto delle nostre aspettative. Abbiamo una politica monetaria, ma le politiche finanziaria ed economica sono ancora coordinate in maniera insufficiente, e disegnare una nuova architettura lunica via duscita Che sia lunica via duscita unopinione e, come tutte le opinioni, necessita di un confronto con la realt prima di esser ritenuta universalmente valida. Infatti, gi le norme vigenti avrebbero permesso agli Stati di finanziarsi attraverso la BCE, saltando a pi pari le banche e risolvendo il problema dello spread. Larticolo 123 del Trattato di Lisbona prevede, al paragrafo 2, la possibilit per gli stati di creare delle banche pubbliche con cui accedere direttamente ai prestiti della BCE, ad un tasso dell1%. Incredibile che, ad oggi, quasi tutte le testate giornalistiche abbiano riportato, invece, limpossibilit per gli stati di farlo (e la necessit di finanziarsi attraverso le banche) propriocitando larticolo 123. Lipotesi pi plausibile che, per necessit di contenimento dei costi, molte redazioni abbiano sostituito i giornalisti con dei pappagalli, che ripetono fideisticamente quanto scrive lAnsa. Nel frattempo, lItalia sindebita al 6% anzich all1%, come potrebbe legalmente fare, avvicinandosi cos alla bancarotta finanziaria. Facciamo un esempio pratico: fingiamo che dobbiate accedere ad un prestito in banca, ma per farlo nominiate una persona di fiducia che si rechi in banca al posto vostro. Questa persona, nominata a tutelare il vostro interesse, si reca dal direttore della banca, gli espone la vostra situazione e questi, ascoltatolo, gli presenta due proposte di finanziamento: una all1% di interesse ed una al 6%. Voi quale delle due accettereste? Beh, il vostro amico sceglie la seconda, cio di farvi pagare interessi almeno 6 volte maggiori. Bellamico, vero? Poi scoprite che lamico, in realt,
[3]

un dipendente della banca e quindi ha scelto il finanziamento pi vantaggioso per il suo datore di lavoro, non per voi. Dimenticavo: voi, in questo caso, siete il popolo (cio i cittadini tutti), il vostro amico Mario Monti e il direttore di banca Mario Draghi (entrambi provenienti da Goldman Sachs).
[4]

Ma vi sarebbe un ulteriore modo per finanziare gli stati. Cio erogare finanziamenti alla Banca Europea dInvestimenti ad un tasso dello 0,1%, che potrebbe rifinanziare gli stati allo 0,2%. Una soluzione per avere liquidit a costo quasi zero, arginando laumento del debito pubblico, senza rimettere in discussione i diritti di signoraggio e senza violare lo Statuto della BCE. Che sancisce, allarticolo 21.3, di non poter finanziare gli stati, ma permette di finanziare le organizzazioni finanziarie, come la BEI. Una proposta che avrebbe dovuto far discutere e meritare titoloni sui giornali. Invece, nonostante sia stata avanzata da un ex primo ministro francese e pubblicata da Le Monde, in Italia stata riportata solo dalla rivista PuntoZero
[4]

Ovviamente la giustificazione-madre di Draghi & Co la messa in sicurezza delleuro. Perch leuro, a detta di chi ci governa, intoccabile. Tanto che Monti e Draghi giudicano infondati i timori degli investitori in merito alla fine delleuro. Monti-Pinocchio, allora, se Maurizio Blondet, citando William Pfaff,scrive che
[5]

Mario Monti, ha (in uno dei ricorrenti vertici europoidi) chiesto ai tedeschi se vogliono competere con i prodotti del
Nord Italia, prezzati, per esempio, in una nuova lira che valesse il 30-40% in meno dei prezzi delle esportazioni italiane attualmente prezzati in euro (Making Europe Work).
[6]

Dunque, fa notare Blondet Monti sa qual la cura ai nostri problemi; ma la usa solo come minaccia per indurre i tedeschi a qualche concessione per salvare leuro. Certamente non lui luomo che attuer questa misura risanatrice, il ritorno alla lira. Per sa che questa la soluzione. Quella che Draghi, Monti & Co recitano quindi una grande farsa. Con lausilio dellAnsa e dei giornalisti che ne copiano e incollano le eclatanti rivelazioni. Ma una farsa che costa il sangue dei cittadini, ignari dei meccanismi di creazione del debito e troppo distratti per accorgersene. E, se non bastasse lo scudo anti-spread, c sempre la cavalleria, cio Christine Lagarde, alias langelo della morte. Laiuto del Fondo Monetario Internazionale, per Draghi, pi che benvenuto come finanziatore. Se gli stati dovessero accettare finanziamenti dal FMI finirebbero come lArgentina di Menem e questo Draghi lo sa bene. Per questo giudica levento pi che benvenuto. Ricordatevelo quando leggerete i quotidiani del 7 Settembre 2012. Scoprirete che Corriere, Repubblica, Il Sole, La Stampa e compagnia avranno riportato senza batter ciglio le stesse parole dellANSA. anche grazie a loro se lEuropa sempre pi simile ad un lager, con i vari Monti e Hollande a fare da kap. Ma non sarebbe meglio lAntropocrazia?

Article printed from STAMPA LIBERA: http://www.stampalibera.com URL to article: http://www.stampalibera.com/?p=51722 URLs in this post: [1] Image: http://www.stampalibera.com/wp-content/uploads/2012/09/NEWS_6359.jpg [2] Una notizia ANSA: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2012/09/05/Borsa-Milano-incerta-Spread-calo_7426071.html [3] Image: http://www.stampalibera.com/wp-content/uploads/2012/09/18342-mario-monti.jpg [4] Image: http://shop.nexusedizioni.it/606-puntozero-nr-4.html [5] scrive che: http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=87911:impiccare-i-banchieri-il-dibattito-e-aperto-& catid=16&Itemid=141 [6] (Making Europe Work).: http://www.williampfaff.com/modules/news/article.php?storyid=581

Copyright 2011 STAMPA LIBERA. All rights reserved.