Sei sulla pagina 1di 35

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Anno XII - Numero 84
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Venerdì 26 Marzo 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) Sant’Emanuele martire
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Euro 1,00

Gli azzurri rimontano il gol di Chiellini con Hamsik, Quagliarella e Lavezzi: il San Paolo sogna la Champions

SuperNapoli, Juve ko
Il presidente De Laurentiis al settimo cielo: “Che vittoria, ora il calcio è pulito”
Mercato Un 28enne in manette, un 17enne nei guai Ponticelli L’operazione portò all’arresto di 50 persone Cercola L’accusa: De Simome era vicino ai Sarno
Scoperta una centrale del falso, Gasolio della camorra, inchiesta Voleva segnalare chi denunciava
sotto chiave oltre 8mila cd e dvd sui danni alla salute pubblica il pizzo, libero consigliere comunale
NAPOLI - Ieri i carabinieri
sono arrivati in un deposito S. Gennaro, niente Secondigliano, folle
ed hanno sequestrato otto-
mila pezzi che erano in par- ossigeno diretto ferisce 2 donne
tenza, a volte destinazione
anche Roma, Firenze, Mila- ai pazienti in strada
no, Torino e Genova, dove
le organizzazioni napoleta-
del pronto soccorso con una bottiglia
ne hanno le loro ‘basi’ per I medici costretti L’uomo sottoposto
la vendita agli ambulanti. a utilizzare le bombole Vincenzo Sarno Giovanni Iorio a trattamento sanitario Achille De Simone
Fabio Quagliarella bacia la maglia del Napoli
Da Pagina 28 a Pagina 33 A Pagina 11 A Pagina 9 A Pagina 14 A Pagina 12 A Pagina 13

Ci sono anche due persone di Afragola Torre del Greco L’imprenditore fece catturare sette uomini ritenuti ‘esattori’ del clan Falanga
Traffico di rifiuti
e usura, 4 arresti Denunciò gli estorsori, deposito a fuoco
Bruciato un rimessaggio con oltre 50 imbarcazioni. Danni per circa due milioni di euro
Scoperto un ‘giro’ di smaltimento abusivo All’inter-
in cinque regioni e a San Marino Boscoreale A Pontecagnano dai militari finti pescatori Presente il comandante dei carabinieri Mario Cinque no del
rimessag-

Rapina al bar,
AFRAGOLA - Quattro
arresti, quattordici indagati,
Latitante degli Aquino-Annunziata La ‘passeggiata per la legalità’ gio di via
Nazionale
acciuffato un’indagine che ha coinvol-
to Emilia-Romagna, Sicilia, stanato mentre porta a spasso il cane con i negozianti del Borgo Orefici sono
subito
20enne di Caivano Marche, Calabria e Campa-
nia, oltre alla Repubblica di
BOSCOTRECASE - Il coman- intervenu-
ti i vigili
Stava trascorrendo la dante pro-
San Marino. E’ la cornice latitanza in un’abitazione vinciale dei del fuoco
dell’operazione ‘Eclisse’. nel Cilento, ma i carabi- carabinieri
Oltre un anno tra verifiche, A Pagina 24
nieri hanno localizzato di Napoli
intercettazioni e sequestri di un uomo in fuga da oltre Mario Cin-
beni e società per circa cin- sei anni del clan Aquino- que con Sil-
que milioni di euro, per
smascherare un giro di
Annunziata mentre por- vana Fucito Madonna dell’Arco
tava a spasso il cane. e Tano
smaltimento abusivo di
rifiuti pericolosi e di usura.
Grasso S. Anastasia
Antonio Topa Carmine Cirillo A Pagina 25 A Pagina 12 ‘blindata’
A Pagina 20 A Pagina 16
per la festività
Quarto, incursione dei ladri al Municipio Pozzuoli, rapina al centro radiologico Il parroco: no ai fujenti
E’ la quinta volta nel giro di soli due mesi Malvivente solitario fugge con 300 euro nel santuario della Vergine
NAPOLI A PAGINA 10 A Pagina 16 A Pagina 17 A Pagina 23 La Madonna dell’Arco

Blitz dell’Arma al corso Umberto Caivano Antonio Di Micco acciuffato per droga. Il nonno ucciso in un agguato Giugliano Colpo in concessionaria, rubata una 500
Sequestrato albergo, ospitava Faceva da ‘palo’ durante un raid:
le prostitute di piazza Garibaldi Preso il nipote del defunto boss cade, si frattura e viene arrestato
NAPOLI A PAGINA 7 Cedono Sgominata banda Casoria, si butta
le fondamenta dedita all’usura, dal balcone:
Verdini in soccorso di Cosentino: di un palazzo, il basista della gang una 36enne
non c’è la fila nel Pdl per prendere famiglia evacuata è di Castellammare senza scampo
E’ uno degli edifici L’uomo sarebbe vicino
il posto di un lavoratore come lui Antonio Di Micco più antichi di Casalnuovo ai D’Alessandro Crescenzo Mallardo
La donna soffriva
di disturbi psichici
A Pagina 18 A Pagina 20 Il palazzo crollato A Pagina 26 A Pagina 15 A Pagina 19

NAPOLI A PAGINA 6

Verso il ‘forum delle culture’,


Berlusconi benedice Bassolino
alla presidenza dell’organismo
NAPOLI A PAGINA 5

Vacanze di Pasqua, preferiti


Egitto e capitali europee
Prenotazioni in aumento
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 26 Marzo 2010

Squilibrio tra Pdl e Pd e presenza marginale delle nuove liste: dovranno pagare centomila euro a testa Il leader del Pd: per il premier il consenso viene prima delle regole

Il nuovo affondo di Bersani:


Par condicio, multe a ‘Tg1’ e ‘Tg5’ pressione fiscale aumentata
con il governo di Berlusconi
ROMA (Tiziana dell’Isola) - Con il governo di Sil-
Le sanzioni stabilite dall’autorità per la Garanzia nelle comunicazioni
di Mario di Napoli rale”. Alla riunione, Innocenzi non ha
vio Berlusconi la pressione fiscale ha raggiunto “un
livello record”. Gli italiani nel 2010 bruceranno sei
mesi di stipendio, rimettendolo nelle mani dell’am-
Puglia, confermato il carcere per Frisullo, concessi i domiciliari a Valente ministrazione tributaria. Lo ha detto il segretario del
partecipato. L’autorità ha anche in corso Partito democratico Pier Luigi Bersani. “In due
ROMA - Due sanzioni da centomila euro un’istruttoria sulla sospensione dei ‘talk- anni - ha spiegato - c’è stata una disattenzione totale
ciascuna al ‘Tg1’ ed al ‘Tg5’ per lo
“squilibrio tra Popolo della Libertà e
Partito democratico” e la “marginale
presenza delle nuove liste”, ed in più un
richiamo a tutte le emittenti ad “attuare
show’ da parte della Rai fino al voto per
le elezioni regionali. Il procedimento è in
una fase avanzata: la decisione finale
potrebbe arrivare a breve. Sulla vicenda
erano stati presentati, all’Agcom, tre
Sanità, scontro Vendola-Cavaliere
BARI - Conferma del carcere per San- parere negativo all’istanza di scarcera-
sui problemi del lavoro: ci siamo persi nei processi
brevi, medi e lunghi, ma in sede economico sociale
si è fatto poco o nulla. Noi dobbiamo fare un piano
anti-crisi con investimenti immediati che diano un
po’ di lavoro subito, mettere un po’ di soldi in tasca
un immediato riequilibrio” tra le forze esposti: uno dalla Fnsi e da Usigrai, uno dro Frisullo, domiciliari per Vincenzo zione presentata dalla difesa di Frisullo ai redditi più bassi, affinché i consumi possano
politiche in vista delle elezioni regionali: da ‘Articolo 21’ ed uno dall’opposizione Valente: sono questi i due responsi di del Partito democratico, l’ex vicepresi- ripartire, dare un po’ di respiro alle piccole e medie
sono le decisioni prese ieri all’unanimità in Vigilanza (firmato dai capigruppo del ieri nell’ambito dell’inchiesta sulla sanità dente della giunta regionale pugliese imprese anche attraverso la leva fiscale. Quest’an-
dalla commissione Servizi e Prodotti del- Pd e dell’Unione di Centro Fabrizio pugliese, nella giornata in cui il premier arrestato il diciotto marzo scorso nel- no - ha aggiunto Bersani - lavoreremo per lo stato e
l’autorità per la Garanzia nelle comunica- Morri e Roberto Rao). Il nome del pre- Silvio Berlusconi ha accusato Nichi l’ambito di un’indagine sulla gestione per le tasse fino al ventitré giugno: un record”. A
zioni. Le multe sono arrivate nel giorno in sidente del Consiglio Berlusconi è stato Vendola: “Se non sapeva, allora è uno della sanità nell’azienda sanitaria locale proposito delle riforme, il segretario del Pd ha detto:
cui la procura di Roma ha deciso di iscri- intanto iscritto ieri nel registro degli inda- sprovveduto”. Pronta la replica del presi- di Lecce. Il giudice per le indagini preli- “Noi siamo preoccupati da un presidente del Consi-
vere nel registro degli indagati il premier gati della procura di Roma nell’ambito dente uscente della Regione Puglia: “Sì, minari ha concesso invece gli arresti glio che pensa che il consenso venga prima delle
Silvio Berlusconi, nello stralcio dell’in- dell’inchiesta sulle presunte pressioni che sono uno sprovveduto: non ho compe- domiciliari all’ex direttore amministrati- regole. No, le regole vengono prima del consenso.
chiesta Rai-Agcom: le ipotesi di reato sarebbero state esercitate per sospendere tenza in escort”. La procura ha espresso vo dell’Asl di Lecce Valente. Bisogna che questo lo teniamo molto presente”.
sono quelle di concussione e minacce nei il programma ‘Annozero’. Minacce e
confronti del commissario dell’autorità concussione i reati configurati a piazzale
Giancarlo Innocenzi. La commissione, Clodio, gli stessi già ipotizzati dai magi-
“presieduta da Corrado Calabrò, relatori strati di Trani, dai quali i pubblici ministe-
Magri e Sortino, alla luce dei dati di ri romani hanno ricevuto le carte. L’iscri-
monitoraggio dell’ultimo periodo (dal zione è stata decisa ieri mattina al termine
quattordic al venti marzo) - è spiegato in di una riunione che si è tenuta nell’ufficio
una nota - ha rilevato il perdurare di un del procuratore Giovanni Ferrara, alla
forte squilibrio informativo tra le forze presenza dell’aggiunto Alberto Caperna
politiche, in particolare tra Pdl e Pd, ed e dei sostituti Caterina Caputo e Rober-
una marginale presenza delle nuove liste to Felici. Le presunte pressioni sarebbero
che si sono presentate alle elezioni regio- state esercitate dal capo del governo nei
nali, in violazione del richiamo già rivolto confronti del commissario Innocenzi.
alle emittenti ad attuare il riequilibrio Entro quindici giorni gli inquirenti romani
dell’informazione nei notiziari”. “La dovranno trasmettere il carteggio al tribu-
commissione ha pertanto comminato, nale dei ministri con le richieste o di
all’unanimità, una sanzione da centomila archiviazione o di approfondimento della
euro al ‘Tg1’ ed al ‘Tg5’, che presentava- vicenda. Il collegio competente per i reati
no il maggiore squilibrio, ed ha, nel con- ministeriali dovrà, entro novanta giorni
tempo, rivolto un richiamo a tutte le emit- dal ricevimento del fascicolo, restituirlo
tenti - conclude la nota - ad attuare un alla procura, a meno che non intervenga
immediato riequilibrio dell’informazione l’archiviazione, per le richieste conclusi-
entro la chiusura della campagna eletto- ve: archiviazione o rinvio a giudizio.

LA POLEMICA

La Marcegaglia: campagna violenta, l’Italia ha bisogno delle riforme

“Politica lontana dal paese”


ROMA (Armando Silvestri) - “Una campa- particolare la Marcegaglia ha sottolineato
gna elettorale violenta e su temi di nessun “una distrazione dai temi veri della competi-
interesse per il paese reale. Per parte nostra tività della nostra economia ed un conflitto
abbiamo denunciato da mesi questa situazio- perenne tra le istituzioni”. Poi è tornata a
ne”. Il presidente di Confindustria Emma ribadire che il paese ha bisogno di riforme,
Marcegaglia ha presentato alla giunta di dal fisco fino ad una “drastica” semplifica-
viale dell’Astronomia il programma per il zione burocratica, perché l’inefficienza dello
prossimo biennio ed è tornata a ribadire le stato resta “il problema più grave del paese”.
sue perplessità sul periodo pre-elettorale. In assenza di cambiamenti, il rischio è che la
“Tengo a sottolineare che in questi due anni crescita, nei prossimi anni, sarà molto bassa.
difficilissimi - ha affermato - grazie anche al “Ora stiamo entrando in una fase diversa.
senso di responsabilità delle imprese, il La caduta libera dell’economia si è probabil-
paese ha tenuto la propria coesione sociale e mente fermata”, ha detto. “Anche in Europa
noi abbiamo tenuto insieme il nostro sistema ed in Italia c’è qualche piccolo segnale di
associativo, anzi siamo cresciuti con i tassi miglioramento - ha sottolineato - ma senza
più alti degli ultimi dieci anni, soprattutto cambiamenti strutturali la crescita dei pros-
grazie all’azione delle nostre associazioni simi anni sarà molto bassa, senza capacità di
territoriali e di categoria che sono state creare nuova occupazione e con debiti pub-
capaci di stare vicino alle imprese”. A que- blici che, a causa della crisi, sono cresciuti
sto nostro comportamento, ha tuttavia osser- molto”. Occorre che cambino le “parole
vato il leader degli industriali, “non ha certo d’ordine”: non “stare fermi”, ma al contrario
corrisposto, soprattutto in questi ultimi mesi, “cambiamento, riforme, coraggio, capacità
un clima all’interno del mondo politico ed di guardare avanti. Tutte cose che nel nostro
istituzionale altrettanto responsabile”. In paese mancano ormai da decenni”.

Due emendamenti sono irregolari


I fatti del giorno Usa, tutto da rifare:
DALL’ITALIA... la riforma sanitaria
Milano ritorna alla Camera
L’ex assessore Prosperini ha tentato il suicidio WASHINGTON - Uno
MILANO - Pier Gianni Prosperini, l’ex assessore regiona- stop inatteso per la storica
le agli arresti domiciliari per una vicenda di tangenti, ieri mat- riforma voluta da Barack
tina ha tentato il suicidio nella propria abitazione milanese in Obama. La legge sulla
corso Garibaldi ferendosi ai polsi ed alle gambe con un bisturi sanità, appena approvata
chirurgico dopo aver ingerito del sonnifero in una dose mag- negli Usa, dovrà essere
giore rispetto a quella solita. Non è in pericolo di vita. sottoposta ad una nuova
votazione per irregolarità
Roma di procedura. Lo ha detto
Caso Marrazzo, i sospetti sulla morte di Brenda Jim Manley, portavoce
di Harry Reid, leader
ROMA - Il legale di Nicola Testini, il maresciallo dei carabi- della maggioranza demo-
nieri indagato con l’accusa di avere ucciso il pusher Giangue- cratica al Senato. Sul pac-
rino Cafasso, chiederà nuovi accertamenti. Si riaccendono i chetto di emendamenti
sospetti sulla morte di Brenda, il trans coinvolto nella vicen- che i repubblicani voglio-
da dell’ex governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo. no introdurre modifiche
Secondo la famiglia prende corpo l’ipotesi di omicidio. per obbligare la Camera
dei rappresentanti a rivo-
DAL MONDO... tare il testo. Ed infatti,
“dopo ore passate a cer-
Londra care di bloccare la rifor-
L’Indipendent al miliardario Alexander Lebedev ma - ha detto Manley - i
repubblicani hanno tro-
LONDRA - Il miliardario Alexander Lebedev, ex agente vato due emendamenti
del Kgb, ha acquistato l’Independent e l’Independent on Sun- minori che costituiscono
day, due dei più rispettati giornali britannici, per il costo sim- vizi alla procedura del
bolico di una sterlina: l’imprenditore russo si è fatto carico dei Senato. Dovremo rinvia-
debiti. Con le stesse modalità Lebedev aveva già acquistato re il testo alla Camera
l’Evening Standard. L’operazione conclusa a maggio. dei rappresentanti”.
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Venerdì 26 Marzo 2010
3
VATICANO Lawrence Murphy Joseph Ratzinger Tarcisio Bertone Federico Lombardi

IL ‘FATTO’

LA VICENDA

Le indiscrezioni pubblicate sul ‘New York times’, la replica di ‘Avvenire’ ed ‘Osservatore Romano’: evidente intento di colpire il santo padre

Prete pedofilo ‘coperto’ da Joseph Ratzinger


Avrebbe abusato di oltre duecento bambini sordi negli Usa, sarebbe stato ‘insabbiato’ dal Papa
di Dario De Rossi Nei documenti, ottenuti dal quotidiano dai legali di cinque da psicologi esperti di pedofilia. Il quadro che ne emerse fu times’, ha spiegato che elementi determinanti nella decisione
uomini che hanno fatto causa alla diocesi di Milwaukee, non quello di un ‘pedofilo tipico’. Il trattamento raccomandato fu di non punire padre Murphy furono la sua salute precaria e
ROMA - I vertici del Vaticano, tra cui il futuro Papa Bene- c’è traccia della risposta di Ratzinger a questa lettera. Ma quello psicologico per maniaci sessuali, oltre ad un accompa- l’assenza di nuove accuse nei suoi confronti. Il sacerdote ha
detto XVI, occultarono gli abusi di un prete americano, secondo quanto si legge, padre Murphy non ricevette mai gnamento pastorale e spirituale ed una restrizione nell’attività certamente abusato di bambini “particolarmente vulnerabi-
sospettato di aver violentato circa duecento bambini sordi di alcuna punizione o sanzione e fu trasferito in segreto in alcu- ministeriale. Dalla relazione degli interrogatori si evince che li” e violato la legge e si tratta di “un caso tragico”, ha osser-
una scuola del Wisconsin. Lo ha scritto il ‘New York times’, ne parrocchie e scuole cattoliche, prima di morire nel 1998. ci furono ventinove denunce di ragazzi. Dai documenti suc- vato Lombardi, sottolineando però che il Vaticano è stato
sulla base di alcuni documenti ecclesiastici di cui è venuto in Diversa in parte la versione fornita da ‘Avvenire’: sul sito il cessivi si ha poi la dimostrazione che l’arcidiocesi di messo a conoscenza del caso solo nel 1996, anni dopo la fine
possesso. La corrispondenza interna tra vescovi del Wiscon- giornale sostiene però che dopo la prima denuncia (quindici Milwaukee proseguì nelle indagini cercando di appurare la delle indagini. Sui motivi per i quali padre Murphy non sia
sin e l’allora cardinale Joseph Ratzinger, ha scritto il ‘New maggio del 1974) di un ex studente della St. John’s school realtà e l’ampiezza dei fatti. Il diciassette luglio del 1996 il mai stato punito, riducendolo allo stato laicale, il portavoce
York times’, mostrerebbe che la priorità era, a quel tempo, per i sordi sugli abusi compiuti su lui ed altri ragazzi da padre vescovo Weakland scrisse all’allora prefetto della congrega- ha risposto che “il diritto canonico non prevede punizioni
quella di proteggere la chiesa dallo scandalo. La notizia è Murphy tra il 1964 e il 1970, un’indagine ci fu. Ma il giudice zione della dottrina della fede, cardinale Ratzinger, chieden- automatiche”. Anche ‘Osservatore Romano’ ha replicato
arrivata all’indomani delle dimissioni del vescovo irlandese incaricato archiviò il caso. La diocesi di Milwaukee invece do lumi sul caso di padre Murphy e su quello - non collegato all’articolo del ‘New York times’, definendolo in un editoria-
John Magee, che ha lasciato l’incarico perché travolto da allontanò subito padre Murphy, con un permesso tempora- - di un altro prete, accusato di crimini sessuali e finanziari. le intitolato ‘Nessun insabbiamento’ un “evidente ed ignobi-
un’inchiesta su presunti casi di pedofilia. Ed in mattinata, a neo per motivi sanitari (fino al novembre del 1974) che però Dai successivi documenti non sembrerebbe che la lettera sia le intento di arrivare a colpire ad ogni costo Benedetto XVI
Roma, due cittadini americani vittime di preti pedofili, insie- divenne definitivo. Nel frattempo però le denunce presso la mai arrivata sul tavolo del cardinal Ratzinger e dell’allora ed i suoi più stretti collaboratori”. “La tendenza prevalente
me con attivisti dell’associazione statunitense ‘Snap’, che diocesi di Milwaukee si moltiplicarono e tra il luglio ed il monsignor Bertone, segretario della congregazione per la è di trascurare i fatti per diffondere un’immagine della chie-
raccoglie coloro che denunciano abusi sessuali commessi da dicembre del 1993 padre Murphy venne sottoposto a quattro dottrina della fede. Il portavoce del Vaticano, padre Federi- sa cattolica quasi fosse l’unica responsabile degli abusi ses-
sacerdoti, hanno distribuito volantini contro Papa Ratzinger lunghi interrogatori dai responsabili dell’arcidiocesi assistiti co Lombardi, con un comunicato citato dal ‘New York suali”, ha denunciato il quotidiano della santa sede.
proprio al confine tra l’Italia e la città del Vaticano, cioè al
limite tra piazza Pio XII e piazza San Pietro. Sui volantini la Maxioperazione della guardia di finanza a Rimini: sequestrati hotel, beni mobili e quote societarie per cinque milioni
vicenda del prete del Wisconsin del quale ha parlato ieri il
I fatti del giorno
Rifiuti, ammanettate quattro persone
‘New York times’. La vicenda in questione riguarda il reve-
rendo Lawrence C. Murphy, che aveva lavorato nella scuo-
la dal 1950 al 1974. Nel 1996, ha riferito il quotidiano ameri-
cano, l’allora cardinale Joseph Ratzinger non fornì alcuna DALL’ITALIA...
risposta a due lettere che gli furono inviate dall’arcivescovo RIMINI (Simone Santomartino) - La guardia sercizio dell’attività di mediatore creditizio ed
di Milwaukee Rembert G. Weakland, mentre solo otto di finanza di Rimini ha sequestrato il ‘Napo- effettuava l’attività di recupero crediti extra- Torino
mesi più tardi il cardinale Tarcisio Bertone diede istruzioni, leon’, un albergo a quattro stelle della città, ma giudiziale senza l’autorizzazione necessaria Anziana trovata morta in strada, forse suicidio
ai vescovi del Wisconsin, di avviare un processo canonico anche beni mobili e quote azionarie di società per compiere l’atti- TORINO - Una donna di settantadue anni è stata trovata
segreto che avrebbe potuto portare all’allontanamento di per un valore di cinque milioni di Euro. Sono vità. Una delle società senza vita in strada a Grugliasco, nel Torinese. Il corpo pre-
padre Murphy. Secondo la documentazione del ‘New York state arrestate anche quattro persone, tra cui un aveva sede legale a senta lesioni alla testa, ma agli inquirenti non è ancora chia-
times’ gli unici a preoccuparsi di Murphy sono stati i vertici uomo già noto alle forze dell’ordine considera- San Marino e domici- ro se si sia trattato di omicidio o di suicidio, anche se l’ipo-
della diocesi americana e la congregazione per la dottrina to la mente del gruppo, accusato, tra l’altro, di lio fiscale in Italia, tesi più concreta è che l’anziana abbia voluto togliersi la
della fede, mentre le autorità civili avevano archiviato il caso. trasferimento fraudolento, usura e ricettazione. presso il consolato vita. Anna O. si sarebbe gettata dalla finestra della sua abi-
In particolare la congregazione della dottrina della fede, che La persona in questione gestiva delle società di della Repubblica del tazione. A dare l’allarme sono stati alcuni vicini di casa.
si occupò del caso solo tra il 1996 e il 1997, ha dato indica- San Marino per lo smaltimento di rifuti perico- Titano a Rimini. E’
zione di procedere nei confronti di padre Murphy malgrado losi in Calabria. Si tratta di un uomo di origine stato possibile rico- Milano
la lontananza temporale dei fatti costituisse un impedimento siciliana proprietario di due società di diritto di struire anche un pre-
a norma di diritto canonico. Bertone, ha precisato il ‘New Violenza sessuale, tre finanzieri finiscono in cella
San Marino, a capo delle quali aveva messo stito usurario ed un MILANO - I militari in forza al nucleo di polizia tributa-
York times’, fermò questo processo dopo che lo stesso padre fittiziamente alcune persone per esercitare l’at- reato di estorsione.
Murphy scrisse al cardinale Ratzinger ricordando che il caso ria della guardia di finanza di Milano hanno arrestato tre
tività di smaltimento di rifiuti pericolosi in Gli altri reati imputati ai quattro arrestati sono loro colleghi del gruppo pronto impiego, i cosiddetti
era sostanzialmente caduto in prescrizione. “Voglio solo Calabria. L’uomo, sorvegliato speciale, era abusiva attività finanziaria, falso ed induzione
vivere il tempo che mi resta nella dignità del mio sacerdozio. ‘baschi verdi’, che sono stati accusati di violenza sessuale,
inoltre socio occulto di un’altra persona nell’e- in errore della pubblica amministrazione. concussione e peculato. Una quarta ordinanza di custodia
Chiedo il vostro aiuto in questa vicenda”, chiese il sacerdote.
cautelare è stata notificata ad un altro finanziere già in car-
cere dallo scorso mese di giugno con le stesse accuse.
L’avvertimento Diffusa una registrazione attribuita a Bin Laden: uccideremo gli ostaggi americani se verrà giustiziato Khaled Sheikh Mohammed DAL MONDO...

Nuove minacce di al-Qaeda all’occidente DUBAI (Claudio Traiano) - Minacce


Berlino
Aiuti alla Grecia, accordo tra Francia e Germania
BERLINO - Il presidente francese Nicolas Sarkozy e la can-
celliera tedesca Angela Merkel hanno trovato un accordo
sugli aiuti alla Grecia su un quadro europeo che coinvolga il
agli americani sono state mosse in una fondo monetario internazionale e preveda aiuti bilaterali su
registrazione attribuita ad Osama Bin base volontaria, come auspicato dalla Merkel. La cancelliera
Laden (nella foto a sinistra) che è stata ha inoltre insistito affinché il piano sia applicato solo se Atene
inviata alla televisione araba ‘al-Jazee- davvero non dovesse essere in grado di onorare il debito.
ra’: “Si tratta dei nostri prigionieri,
quelli che voi tenete in ostaggio. Libera-
Estrazione di Giovedì 25 Marzo 2010 te Khaled ed i compagni od uccidiamo
ogni americano sequestrato nei territori
sotto il nostro controllo”. Khaled
BARI 8 43 57 35 14 Sheikh Mohammed ed altri quattro
CAGLIARI 38 14 24 8 82 uomini sono accusati di essere i registi
FIRENZE 4 42 26 8 89 degli attentati dell’undici settembre del
2001 a New York ed a Washington e Concorso di Giovedì 25 Marzo 2010
GENOVA 28 22 1 25 48 sono già stati condannati a morte dagli
MILANO 80 21 7 79 42 Stati Uniti. Khaled, nato il ventiquattro Conc. Ora Combinazione vincente Numerone

NAPOLI 76 81 20 80 19 aprile 1965 in Kuwait da una famiglia Rawalpindi, il primo marzo del 2003, e Barack Obama di seguire “la stessa 1080 08:00 3 5 7 9 12 13 14 16 17 20 13
originaria del Pakistan, a sedici anni trasferito nella prigione militare di politica del suo predecessore”. Una 1081 09:00 2 4 7 8 11 14 15 18 19 20 2
PALERMO 40 23 24 53 88 aderì al movimento dei ‘fratelli musul- Guantanamo, a Cuba. Interrogato dalle politica caratterizzata, come nel caso di 1082 10:00 1 2 3 5 6 7 8 10 14 15 15
ROMA 30 63 78 38 58 mani’. Nel 1983 partì per gli Stati Uniti, forze di sicurezza, si proclamò colpevo- George W. Bush (nella foto a destra), 1083 11:00 1 2 3 5 12 13 14 15 17 19 18
TORINO 40 80 64 68 83 dove studiò ed ottenne, dopo tre anni, un le insieme con altri quattro membri di al- da una massiccia presenza militare in 1084 12:00 4 7 8 9 10 11 12 17 19 20 3
diploma da ingegnere meccanico. Atti- Qaeda. “La Casa Bianca ha dichiarato Afghanistan e dall’ingiusto trattamento 1085 13:00 1 3 4 9 10 11 12 15 18 19 9
VENEZIA 33 11 64 57 75 rato in Afghanistan dall’ondata jihadista la sua volontà di giustiziare Khaled dei “nostri prigionieri, primo tra tutti di 1086 14:00 1 3 7 8 11 12 13 16 19 20 17
NAZIONALE 44 74 16 17 73 antisovietica, Khaled tornò nel Pakistan Sheikh Mohammed. Il giorno in cui gli Khaled Sheikh Mohammed”. In chiusu- 1087 15:00 1 2 3 4 6 10 11 15 17 18 12
del Nord e lì, secondo un rapporto della Usa prenderanno questa decisione - ra, la voce denuncia anche la politica 1088 16:00 1 3 4 6 8 11 14 15 19 20 17
commissione americana dell’undici set- dice la voce nel messaggio inviato ad al- americana in medio oriente, accusando i 1089 17:00 2 4 7 9 12 13 14 15 17 20 14
10 e LOTTO tembre, incontrò il capo islamico Jazeera - ognuno di loro che cadrà nelle politici del congresso americano di 1090 18:00 3 5 6 9 11 13 14 17 18 19 18
4 8 11 14 21 Abdoul Rasoul Sayyaf. Dopo l’attenta- nostre mani verrà giustiziato”. Nella sostenere senza se e senza ma il governo 1091 19:00 1 2 4 6 7 8 10 12 13 15 2
22 23 24 28 30 to del 2001, Khaled venne arrestato a registrazione si accusa il presidente di Israele, “che occupa le nostre terre”. 1092 20:00 1 2 3 7 8 10 12 14 16 19 20
33 38 40 42 43
57 63 76 80 81
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea

6 50 67 69 77 88 32 75 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:


DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 54.280.290,14 EURO chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI
Direzione e redazione:
S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessuna "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738

nessuna "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
13 "punti 5" 39.775,36 Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
1.491 "punti 4" 346,80 in busta chiusa, al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
60.535 "punti 3" 17,08
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessuna "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
5 "4 stella" 34.680,00 S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n
Commerciali 62,00
264 "3 stella" 1.708,00 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale
41,00
39,00 56,00
3.800 "2 stella" 100,00 Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
25.260 "1 stella" 10,00


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola
54.480 "0 stella" 5,00 Croce -
-
-
4 Venerdì 26 Marzo 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

La vicenda/1 La vicenda/2
I resti della ragazza uccisa Le due hanno però smentito
I fatti del giorno
sarebbero stati trovati “Mai visto quel cadavere, Serino
da due addette alle pulizie don Vagno sta mentendo” Estorsione continuata, condannato a quattro anni
SERINO - il ventinovenne Fiore Agnes è stato arrestato dai
carabinieri, che gli hanno consegnato un’ordinanza emessa
SALERNO dall’ufficio esecuzione penali del Tribunale di Avellino.
Agnes deve scontare la pena di quattro anni per estorsione
La replica del parroco don Ambrogio: non ne sapevo nulla, sfido chiunque ad affermare il contrario continuata. Agnes sconterà la pena agli arresti domiciliari. I
fatti risalgono al 2008. Si tratta di una serie di estorsioni e ten-
tate estorsioni che avrebbe commesso con altri complici ai

Caso Claps, il viceparroco sapeva


danni di alcuni imprenditori edili di Serino e Salza Irpina.
Bellizzi
E’ stato inaugurato il cavalcavia di via Copernico
BELLIZZI - E’ stato inaugurato ieri il cavalcavia per il colle-
gamento tra via Copernico e via Bellini. La nuova infrastrut-

I resti di Elisa sarebbero stati scoperti nella chiesa potentina a gennaio


di Giorgio Ranocchi quel terrazzo è stata il dieci marzo”. E don
tura ha consentito l’eliminazione del passaggio a livello di via
Trieste. Il cavalcavia ha uno sviluppo complessivo di circa
cinquecentotrenta metri. Il Comune ha partecipato con un
cofinanziamento di duecentocinquantottomila euro provve-
Vagno si è chiuso in seminario da dove ha CASAL DI PRINCIPE dendo, inoltre, all’acquisizione delle aree necessarie alla
SALERNO - “Sfido chiunque a dimostrare fatto sapere ai giornalisti che non vuole parla- costruzione, all’impianto d’illuminazione ed alla segnaletica.
che sapevo della presenza del cadavere di
Elisa Claps prima del 17 marzo scorso: inol-
re. Sul perché del silenzio del sacerdote sta
indagando la procura generale di Salerno. Sigilli al circolo ‘Blu Night 2’ e ad alcune socieà di Pagano e Diana Montesarchio
tre, non ho mai messo piede nel sottotetto “Né io né mia madre abbiamo mai trovato Scoperto e sequestrato un night club illegale
della canonica, mai da quando sono stato
nominato parroco”: lo ha detto il parroco
della Santissima Trinità di Potenza Ambroi-
se Apakta, conosciuto dai fedeli come don
Ambrogio. A quanto si apprende da fonti
quel cadavere. La prima volta che siamo sali-
te su quel terrazzo è stata il dieci marzo”,
sette giorni prima del ritrovamento del cada-
vere. Secondo le ultime notizie, sembra che
sia stato proprio l’arcivescovo di Potenza
Sequestro da 50 milioni ai Casalesi
CASAL DI PRINCIPE (Tina Palomba) - fu arrestato Giuseppe Caterino alias Peppi-
MONTESARCHIO - La polizia ha effettuato un controllo
in un circolo privato nella frazione Tufara Valle. Si è proce-
duto alla verifica dell’attività svolta all’interno del circolo,
molto più assimilabile, hanno sostenuto gli inquirenti, a quel-
Un duro colpo al patrimonio del clan dei notto) locali sfarzosi in uso al clan o in affit- la di night club, con donne di nazionalità straniera che erano
investigative, fu il viceparroco don Vagno - Agostino Superbo a denunciare la data del intente ad intrattenere gli avventori. La gestione del circolo è
e non don Ambrogio, come si era appreso in vero ritrovamento alla polizia, dopo esserne Casalesi. Ieri i carabinieri dei comandi pro- to. E ancora: 15 uffici, 39 autorimesse, 20
vinciali di Caserta e di Modena, il reparto lotti di terreno edificabili, tra cui uno a Cam- affidata ad un rumeno e la sua presidenza fa capo ad un
precedenza - a sapere del ritrovamento nello stato informato dal parroco. In una nota l’ar- uomo di Benevento, volto già noto alle forze dell’ordine.
scorso gennaio di alcuni resti umani nel sot- civescovo aveva chiesto “perdono al Signore territoriale di Aversa hanno dato esecuzione, posanto, in via Fermi di Modena; poi un
totetto della chiesa. Alla procura di Salerno per quanto non abbiamo fatto per la famiglia nel corso dell’operazione denominata Yanez bar, un night, un internet point, oltre a vettu- Capaccio
non risultano però elementi per stabilire se il di Elisa e per la ricerca della verità”. Intan- 3, ad un decreto di sequestro beni (mobili e re, camion, moto. L’operazione è il naturale
viceparroco avesse collegato quei resti ad to, a margine di una conferenza stampa al immobili) per un valore di 50 milioni di proseguimento dell’operazione Yanez due Brucellosi, allevamento bufalino sotto chiave
Elisa. Fatto sta che don Vagno - se sapeva - Viminale, il capo della Polizia Antonio euro emesso dal gip del Tribunale di Napoli, di luglio scorso, che hanno portato in manet- CAPACCIO - Sequestro sanitario cautelativo per un alle-
non chiamò la polizia, che fu invece avvistata Manganelli ha parlato di “prossime novità” su richiesta della Procura della Repubblica - te i vertici e molti degli operativi del clan dei vamento bufalino. L’operazione si è resa necessaria dopo la
dall’arcivescovo di Potenza, monsignor Ago- sul caso. “Un’indagine così complessa - ha Direzione Distrettuale Antimafia del luogo Casalesi nel modenese e non solo, con parti-
(coordinatore Federico Cafiero de Raho e colare riferimento a quella dello scorso scoperta, ad opera dei carabinieri, di ventuno capi di bestia-
stino Superbo, dopo la macabra scoperta aggiunto - merita rispetto e silenzio sulle me affetti da brucellosi. E’ scattato così il sequestro di tutti i
fatta dai muratori il diciassette marzo Alla dinamiche di ciò che è accaduto e di ciò che pm Raffaello Falcone), nei confronti di luglio in cui furono in 44 a finire in manette.
numerosi affiliati e fiancheggiatori del clan Blitz che ha consentito di accertare l’operati- mille e duecentottanta capi, in attesa dei risultati delle anali-
domanda se il suo viceparroco, don Vagno, avverrà”. Ci sarebbero anche dei riscontri si a cui è stato sottoposto l’allevamento per l’eventuale
gli abbia mai riferito qualcosa, il sacerdote ha scientifici a confermare che qualcuno, a gen- dei Casalesi - gruppo Schiavone, operante vità e la presenza nella provincia modenese
nella provincia di Caserta e con forti ramifi- di un allargamento dell’associazione camor- individuazione della presenza del batterio della brucella in
risposto: “Non mi ha mai riferito nulla e naio, entrò nel sottotetto. “Quanto sta acca- altri capi. Il titolare è stato segnalato all’autorità sanitaria.
anche le donne delle pulizie non mi hanno dendo in queste ore non fa che confermare i cazioni in Emilia Romagna ed in particolare ristica dei Casalesi, facente capo alla fami-
mai detto nulla”. “Non so spiegare a che nostri sospetti all’indomani della scomparsa: nel modenese. In tutto 94 i provvedimenti
restrittivi reali emessi dal gip di Napoli che
glia Shiavone che ha avuto come referente e
‘capi zona’ prima Giuseppe Caterino, fino al
Avellino
gioco si vuole giocare”, ha aggiunto il sacer- oltre al colpevole od i colpevoli materiali del-
dote. E’ di ieri infatti la notizia che il cadave- l’assassinio di Elisa, tanti dovranno spiegare hanno colpito in varie province d’Italia, fra suo arresto avvenuto l’11 maggio del 2005. Un terzetto di taccheggiatrici si ritrova nei guai
re della ragazza venne scoperto a gennaio, il loro ruolo in questa vicenda”. Lo ha cui Modena e Bologna, affiliati e seguaci Successivamente è subentrato Raffaele AVELLINO - In centro per fare shopping, o quasi. Tre
circa tre mesi prima del ritrovamento ufficia- dichiarato la famiglia Claps in una nota. del clan campano Schiavone. I beni seque- Diana, arrestato lo scorso maggio. Un ragazze della provincia, due ventenni ed una minorenne, si
le. Secondo una prima versione a trovare il Diciassette anni di dolore - continua il comu- strati sono 85 immobili, 20 terreni, 69 veico- punto determinante nelle indagini risale al sono rese protagoniste di taccheggio presso alcuni negozi del
corpo sarebbero state due addette alle pulizie, nicato - non hanno impedito ancora una li, 10 società, 7 ditte individuali, 3 esercizi 2005 quando in un cantiere di Castelfranco salotto buono del capoluogo, corso Vittorio Emanuele. Le tre
che comunicarono la notizia ai sacerdoti. Le volta che il silenzio, l’omertà, la tutela di commerciali, 23 polizze assicurative, 157 Emilia, veniva gravemente ferito con quat- hanno ben congeniato il furto, prelevando indebitamente
due donne, però, hanno smentito il fatto. “Né interessi che nulla hanno a che vedere con i rapporti bancari. Sigilli anche anche a 4 tro colpi da arma da fuoco alle gambe, indumenti intimi e capi d’abbigliamento, per poi dileguarsi.
appartamenti, due a Modena in via Selmi e un’imprenditore edile originario di Casape-
io né mia madre abbiamo mai trovato quel valori cristiani prevalessero sulla pietà che si via San Michele, e una villa a Tropea, (dove senna e residente a Modena. Notate in piazza Kennedy, sono state bloccate ed identificate,
cadavere. La prima volta che siamo salite su doveva ad un corpo straziato”. e poi denunciate, mentre la refurtiva è stata recuperata.

SALERNO Arrestate nove persone, sequestrati beni per oltre dieci milioni di euro

Sgominata holding della truffa


SALERNO (Clara di Francesco) - zione o messe in condizione di non ope-
Maxioperazione della guardia di finan- rare. Con sistemi di false fatturazioni e
za di Salerno contro le truffe nel settore finanziamenti, la società operativa cari-
dell’edilizia: sottoposti a custodia caute- cava sul proprio bilancio esclusivamen-
lare in carcere ed agli arresti domiciliari te i costi delle operazioni commerciali,
nove soggetti, tra imprenditori e noti mentre i guadagni venivano appostati
professionisti campani. Altre trenta per- su bilanci di società prive di organizza-
sone sono state denunciate a piede libe- zione e di beni patrimoniali ed in defini-
ro. Le fiamme gialle di Vallo della tiva insolvibili ai debiti tributari. Inoltre
Lucania, coordinate dalla locale procura nei confronti di alcuni clienti sono state
della Repubblica e dal comando provin- - hanno spiegato le fiamme gialle -
ciale dei baschi verdi di Salerno, hanno messe in atto vere e proprie truffe
eseguito una serie di provvedimenti fuoristrada e due Porsche, una moto di immobiliari, con falsi compromessi di
cautelari emessi dal giudice per le inda- grossa cilindrata ed uno yacht di circa vendita e procure generali su beni che
gini preliminari Nicola Marrone del diciassette metri per un valore comples- in realtà non erano nella disponibilità
tribunale di Vallo della Lucania nei sivo di oltre dieci milioni di euro. Attra- degli aventi diritto. Tutte le attività
confronti di soggetti che operano nel verso le analisi delle banche dati, i erano poste in essere da soggetti sotto
settore dell’edilizia. Durante le opera- finanzieri hanno individuato e sottopo- procedura concorsuale per precedenti
zioni - ha spiegato la guardia di finanza ste a verifica fiscale alcune società di fallimenti. I fondi provenienti da queste
- sono state sequestrate quote di sei capitali nel settore dell’edilizia scopren- attività venivano poi ripuliti acquisendo
società che fanno capo ai soggetti arre- do così che - attraverso una serie di sofi- beni mobili ed immobili che molto
stati, diversi immobili, tra cui un alber- sticati meccanismi, suggeriti principal- velocemente passavano di mano tra le
go di lusso in una nota località balneare mente dal consulente fiscale, che figura persone e le società per celare la loro
del cilento, ed una tenuta con alleva- tra gli arrestati - venivano convogliati effettiva provenienza. L’attività crimi-
mento di bestiame e cavalli, diverse ingenti guadagni dalle società operative nale, hanno sottolineato i finanzieri, si
auto di lusso, tra cui spiccano alcuni ad altre rapidamente messe in liquida- stava espandendo anche in altre regioni.

San Nicola Baronia


Incendio doloso,
presa una donna
SAN NICOLA BARO-
NIA - Il diciannove
marzo, in via Leone, un
incendio aveva distrutto
una baracca in lamiera in
una azienda agricola. A
conclusione degli accer-
tamenti i carabinieri sono
riusciti a risalire all’auto-
re del gesto. E’ stato
accertato che, nel brucia-
re materiale in vimini, la
settantunenne V.M. non
ha spento bene il fuoco.
Le fiamme hanno avvol-
to in poco tempo il
capanno, che è andato
quasi totalmente distrutto.
I militari dell’Arma,
quindi, dopo aver rico-
struito l’accaduto, hanno
denunciato la donna in
stato di libertà alla procu-
ra della Repubblica di
Ariano Irpino. Ora V.M.
dovrà rispondere dinnan-
zi ai magistrati arianesi
del reato di incendio.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 26 Marzo 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

LA CRISI LE METE LE FAMIGLIE


Capitali europee e posti caldi tra le mete dei vacanzieri: Viaggiano meno i nuclei familiari: quelli che si spostano
CHE NON C’E’ le più gettonate sono Barcellona, Londra e Sharm el Sheik tendono a farlo per pochi giorni e scelgono posti nel verde

Spagna, Egitto e Inghilterra:


pronte le valigie per Pasqua
La crisi non si fa sentire: aumentano le prenotazioni per le festività
di Loredana Lerose circa quattrocento euro per quattro gior-
I dati NAPOLI - Napoletani in viaggio per
ni, tutto incluso. A viaggiare sempre
meno sono le famiglie che, tra l’altro,
Il ministro del Turismo: Pasqua e al diavolo la crisi. La Confeser-
centi l’ha accennato, quest’anno, rispetto LE AGENZIE quando decidono di spostarsi tendono a
farlo solo per pochi giorni e prediligono
sette milioni di italiani allo stesso periodo del 2009, aumentano i
cittadini che non si lasceranno spaventare
mete italiane e posti immersi nel verde.
In questo periodo di crisi, sono loro i
fuori in vista delle feste dal vento freddo della crisi e per esorciz-
zarlo trascorreranno Pasqua, per la mag-
protagonisti di quello che viene definito
turismo pendolare. La loro permanenza
NAPOLI - “Le previsio- gior parte, in posti caldi come Sharm el comprende una sola notte fuori casa con
ni sulle vacanze degli Sheik. Le agenzie di viaggi napoletane spostamenti in macchina. Per quanto
italiani indicano come non sono, però, tutte d’accordo. Dalla riguarda i giovani, restano per alcune
già un mese prima testimonianza degli addetti ai lavori, non agenzie i maggiori viaggiatori, quindi la
della Pasqua oltre 7 emerge un coro unanime, poiché, per alcu- migliore fonte di guadagno, e sono loro a
milioni hanno pianifica- ni le prenotazioni fatte, finora, per le prediligere le capitali europee. Anche
to di partire (il 14,8% vacanze di Pasqua, sono nettamente infe- quest’anno molti scelgono di prenotare
della popolazione). Se riori all’anno scorso sia per quanto riguar- in agenzia solo il volo e organizzare la
a ciò si aggiunge che da le destinazioni estere sia per loro permanenza negli ostelli, gli
7,2 milioni non hanno quelle italiane nonostante gli “Le novità sono i genitori altri optano per i pacchetti che quindi, le premesse per il periodo pasquale L’ORGANIZZAZIONE
ancora deciso in attesa sconti sui pacchetti offerti dalle oltre al volo comprendono anche poiché, così come hanno sottolineato gli
del last minute, la
Pasqua 2010 potrebbe
superare nelle parten-
agenzie stesse. “Altro che aumen-
to - hanno detto dall’agenzia Alta
marea, in via Chiaia - la richiesta
separati che approfittano
delle feste per portare i figli
l’albergo. “La novità di quest’an-
no - hanno spiegato dall’agenzia
Aironjet, in zona Santa Brigida -
operatori più ottimisti delle diverse agen-
zie: “A Napoli ci sono sempre quelli del-
l’ultimo minuto. Nei prossimi giorni ci
Addio alle agenzie
ze i dati 2009 che a
consuntivo avevano
visto partire circa 6
è inferiore e per lo più chi parte
sceglie Sharm el Sheik”. Per altri,
invece, sembra esserci una ripresa
in viaggio. La maggior
sono i genitori separati che
approfittano dell’occasione per
portare i figli in viaggio e scelgo-
saranno sicuramente altre prenotazioni”.
Sembra che la crisi, ormai, spaventi meno
e che i napoletani abbiano deciso di non
Il viaggio adesso
mlioni di italiani”. Il del turismo e tra la mete più ambi- parte sceglie l’Italia” no per lo più mete italiane con rinunciare ai viaggi per passare al meglio
ministro del Turismo
Michela Vittoria
Brambilla, nel corso di
te, scelte da giovani e adulti indi-
stintamente, ci sono l’Egitto e le
capitali europee. A primeggiare su tutte le
una percentuale minima, invece,
per le città europee”. Non c’è un
dato preciso in merito ma, sono molti i
le vacanze pasquali. Che siano due giorni
o una settimana poco importa, in macchi-
na, in treno o in aereo, ognuno in base alle
diventa “fai da te”
una conferenza a viaggiatori che preferiscono prenotarsi la NAPOLI (lor.ler.) - Vacanze pasquali
località scelte è l’Egitto con un costo di proprie tasche ma la necessità di staccare 2010, vince il turismo fai da te. Le
palazzo Chigi, si soffer- circa mille euro a persona. Ritornano vacanza direttamente on-line evitando di dal solito tram tram cittadino è un’esigen-
ma sulle previsioni turi- agenzie di viaggio hanno fatto il loro
anche le capitali europee, Barcellona e rivolgersi alle agenzie e cogliendo al za impellente a cui i napoletani, quest’an- tempo e, i napoletani, per organizzare i
stiche in occasione Londra le più richieste per un costo di volo le tante offerte last minute. Buone, no, non vogliono rinunciare.
delle vacanze di
propri viaggi si trasformano in inter-
Pasqua, definendole
nauti pronti a trovare l'offerta migliore
“buone prospettive”.
occupandosi non più solo del volo ma
anche dell'albergo o degli ostelli meno
cari. Le località scelte sono per lo più le

AVVISI I farmer capitali europee come Barcellone e


Londra ma non si disdegnano le città
LEGALI market italiane. "Noi - ha detto Donato (in alto
a destra) - abbiamo scelto Londra
risparmiando più di centocinquanta
publikompass spa euro rispetto alle proposte dell' agen-
I consuma- zia. Abbiamo pianificato tutto a inizio
tori preferi- febbraio e prenotando così in anticipo
TELEFONO 081.4201411 scono affi- il volo, andata e ritorno ci è costato
darsi diret- poco più di centoquaranta
FAX 081.7901216
tamente ai euro. Per chi ama i viaggi
farmer e non vuole rinunciarci,
market per nonostante il portafogli
cercare di abbia esalato l'ultimo
risparmia- respiro, la cosa migliore è
re qualco- prenotare molto tempo
sa prima”. Tra gli studenti,
privi di uno stipendio, il
I DATI ISTAT turismo fai da te è il massi-
mo dell'economia. Si parte in macchi-
na, si divide la spesa per la benzina e si
fa il giro degli amici che hanno casa in
altre città. “Mi sono organizzata - ha
detto Maria Rosaria (in alto a sinistra)
NAPOLI (L.L.) - Calano i famiglie che non riescono

Calano i consumi,
- e con i miei amici abbiamo deciso di
consumi al dettaglio ma è ad arrivare a fine mese. “Se trascorrere le vacanze di Pasqua in
boom di vendite per i farmer un tempo - ha così concluso Italia ma on the road.Ci sposteremo in
market. Questo è quanto Romano- le famiglie face- macchina, prima da Napoli a Perugi-
emerge dai dati diffusi dal- vano spesa e spesso il loro na, dove staremo a casa di altri amici
l'Istat secondo cui le vendite frigo, a fine settimana, rima-

ok i farmer market
e poi, tutti insieme ci sposteremo a
negli esercizi di vicinato ali- neva pieno, adesso, non è Firenze”. I giovani, più liberi da impe-
mentare si nota una contra- più così e il frigo già a metà gni rispetto agli adulti quindi si conce-
zione anche superiore al 3,1 settimana è deranno una vera e propria vacanza,
per cento registrato nel vuoto. Il minore invece, i lavoratori si accontenteranno
periodo tra metà gennaio e
metà marzo con punte vici-
no al 5 per cento su scala
Confcommercio: modo intelligente di fare la spesa potere d'acqui-
sto influisce sul
calo delle vendi-
Romano: della classica gita fuori porta. “Gli
impegni - ha detto Nadia (nella foto) -
sono tanti e così bisogna accontentar-
nazionale. Nell'ultimo tri- boom delle vendite alterna- cittadini si organizzano in sempio delle mele, e quindi te al dettaglio registrata si. Non è una questione di crisi ma di
mestre l'indice destagiona- tive dei farm market che, gruppi e si recano a com- piazzarli sul mercato è com- anche dei generi mancanza di tempo. Io raggiungerò
lizzato del valore del totale garantiscono forniture ali- prare direttamente dai pro- plicato. Ma le famiglie che, primari”. una diminu- degli amici in una villetta poco fuori
Napoli la sera di Pasqua per tornare
delle vendite al dettaglio ha mentari con il miglior rap- duttori questo comporta una in questo periodo di forte Le famiglie,
subito una flessione dello porto qualità prezzo. La spesa minore e alla portata crisi, facendo acquisti mirati anche a Napoli, zione la sera di Pasquetta”. Meno menzio-
nati, rispetto all'anno scorso, gli agritu-
0,2 % rispetto ai tre mesi foto scattata riflette piena- delle famiglie”. I napoletani, risparmiano molto”. Il per- hanno imparato
precedenti. Nello stesso mente anche la realtà econo- quindi, ai prodotti di marca durare della crisi ha fatto sì a fare di neces- delle vendite rismo e gli spostamenti in luoghi
immersi nella natura. A Napoli il turi-
periodo, le vendite di pro- mica che sta prendendo preferiscono quelli biologi- che molte famiglie, di quel- sità virtù taglian-
dotti alimentari sono dimi- piede a Napoli. “Concordo ci. “Sono meno belli esteti- lo che viene definito ceto do sul superfluo smo “casereccio” si divide tra organiz-
nuite dello 0,4%, mentre in pieno - ha detto Giusep- camente - ha aggiunto medio, siano ormai andate sostituendo alla spesa zazione e improvvisazione. Molti i
quelle di prodotti non ali- pe Romano della Conf- Romano - prendendo l'e- ad ingrandire le fila delle distratta quella ponderata napoletani che hanno sostenuto di non
mentari hanno registrato una commercio di Napoli - che mantiene alta l'attenzio- avere progetti sicuri per Pasqua e che
variazione congiunturale anche i nostri associati ne sulle offerte e comporta ci penseranno all'ultimo momento
nulla. La Coldiretti ha hanno dichiarato un calo un cambio di rotta dal mer- aggregandosi alla comitiva con la
aggiunto, commentando i nelle vendite al dettaglio. Di cato pubblicizzato a quello migliore offerta. Per gli over sessanta,
dati Istat, che al calo dei contro le Farm Market biologico senza che a risen- invece, c'è sempre la casa, di proprietà
consumi alimentari al detta- diventano un nuovo modo tirne sia la qualità di ciò che o di amici, nelle isole del Golfo o sulla
glio fa da contrappeso il intelligente di fare spesa. I si compra. Costiera. “E' una tradizione - ha detto
Anna - andare a casa di amici. Ormai
i figli sono grandi e vanno per i fatti
loro così, anche noi ci organizziamo”.
6 Venerdì 26 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

L’asse Il finanziamento
CRONACA Continua a tenere l’asse Palazzo Santa Lucia ha stanziato
tra il presidente della Regione a due giorni dal voto 35 milioni
POLITICA e il capo del governo di euro per il forum napoletano
Il sindaco ‘sceriffo’

Vincenzo De Luca
e la sfilata dei Ministri
con le tasche vuote
NAPOLI (al.ma.) - Il candidato del cen-
trosinistra a Palazzo Santa Lucia, Vin-
Mostra d’Oltremare cenzo De Luca ha chiuso la campagna
elettorale nelle zone interne della regione
Braccio di ferro tra sindaco e parlando prima a Benevento, poi ad
governatore per la nomina del Avellino. E lo ha fatto tenendo fede
presidente del Cda della all’impronta di ‘one man show’ che ha
Mostra d’Oltremare: Iervolino
caratterizzato la sua proposta program-
matica per il governo della Regione. “In
vuole aspettare il dopo elezioni questa tornata elettorale - ha attaccato
nel corso di un incontro con la stampa
nel capoluogo sannita - ho visto venire
Per il governatore la gestione dell’importante manifestazione internazionale nella nostra regione tanti ministri ma
con le tasche vuote. Da qui il mio appel-
lo al governo: mandateci meno ministri

Forum delle culture, Bassolino ma un po’ più di soldi”. Il resoconto che


ha fatto dell’attività dei responsabili dei
dicasteri strategici dell’esecutivo che
hanno accompagnato la performance
elettorale del suo avversario Stefano

verso la presidenza mondiale


Caldoro, è stato impietoso.”Viene Tre-
monti - ha sottolineato - dopo aver
depredato il Sud di venti milioni di euro
di fondi Fas, viene Matteoli dopo aver
tolto i finanziamenti alla Napoli-Bari,
alla Benevento-Telese- Caianello. La
Berlusconi intende proporne la candidatura a nome dell’Italia verità è che non c’è un becco di euro.
Allora io dico
di fare meno
di Ciro Crescentini ventuale sconfitta di De Luca blin- viaggi diplo-
dando, controllando ed egemoniz- matici e di
NAPOLI - Il governatore uscente zando la lista del Pd. In consiglio Le nomine destinare un
della Campania Antonio Bassolino regionale la sua pattuglia di fedelis- po’ più di
potrà ancora contare sul rapporto simi: Antonio Marciano, Michele La giunta regionale non si risorse al
privilegiato con il presidente del Caiazzo, Corrado Gabriele, Ange- sta facendo scrupoli, Mezzogiorno,
consiglio Silvio Berlusconi. Secon- la Cortese. Fedelissimi pronti a diri- nonostante le critiche alla Campa-
do indiscrezioni raccolte dall’agen- gere l’opposizione in aula e a diven- nia, e meno
zia di stampa Julie News, Bassolino tare ‘interlocutori’ priovileggiati di feroci del centrodestra, ad alla Lombar-
dovrebbe ricevere un incarico presti- Stefano Caldoro. Se, invece, De assegnare nuove nomine dia”. Ad
gioso in Europa. Si parla della Luca dovesse vincere, il sindaco di Avellino l’a-
gestione del Forum delle culture nel Salerno, non potrà non amministra- spirante
mondo. E la proposta dovrebbe esse- re senza l’aiuto degli uomini del pre- traendosi anche ai confronti col suo avver- screzioni di stampa trapelate nei giorni
sario Pdl Caldoro. Ma le novità non fini- scorsi non sono andate giù al leader cam- governatore ha dato un’altra botta alla
re fatta proprio dal Cavaliere subito sidente uscente. A rendere i panni di sua nomea di ‘guascone’. Parlando del-
dopo le elezioni. Un salto di qualità. De Luca ancora più stretti proprio a scono qui. E’ in corso un duro braccio di pano del partito Enzo Amendola e alla
ferro tra Bassolino e il sindaco Rosa fascia tricolore di Palazzo San Giacomo. l’appellativo di ‘sceriffo’ appioppatogli
Il governatore è pronto a rilanciare ridosso della tornata elettorale sono dai media ha scherzato affermando “è
la sua immagine. Con l’aiuto del le nomine che Bassolino sta facendo Russo Iervolino sulla nomina del nuovo Entrambi intendono rinviare il Cda della
presidente della Mostra D’Oltremare parte- Mostra e procedere alla scelta dopo le ele- tutta farina del vostro sacco, mi presen-
centrodestra e di Berlusconi. Lo in tutta fretta a meno di una settima- tate come lo ‘sceriffo’, la ‘carogna’. La
stesso centrodestra e lo stesso Cava- na dalle elezioni. Punzecchiato già cipata controllata da provincia, regione e zioni. Appare tramontata l’ipotesi dell’at-
comune. Oggi pomeriggio è stato fissato tuale assessore regionale all’Agricoltura e verià è che sono un bravo ragazzo”.
liere che lo hanno salvato durante il nei giorni scorsi sulle nomine in L’occasione si è presentata ghiotta per
periodo nero dell’emergenza rifiuti extremis, il sindaco di Salerno aveva una riunione del consiglio d’amministra- alla Pesca, Gianfranco Nappi. Al suo
zione della società di Fuorigrotta. Le indi- posto, emerge in queste ore il nome del- un affondo sul fronte centrodestra. “Viste
in Campania. Bassolino gestirà l’e- sempre aggirato le domande, sot- però le liste che hanno presentato i
l’attuale capogruppo del Pd al Consiglio
regionale, il costituzionalista Pietro Ciar- nostri avversari - ha fatto notare De
lo. Si tratta di un bassoliniano di ferro, al Luca - ci vorrebbe una compagnia di
Il candidato della Federazione della sinistra a Ercolano momento tornato alla professione di carabinieri, altro che sceriffo. Ci siamo
docente universitario a Cagliari dopo la battuti avendo grande rispetto per tutti,
REGIONALI 2010 Ferrero: vi spiego perchè votarci parentesi da consigliere regionale dedito
soprattutto all’elaborazione del nuovo sta-
mi sarà pure perdonata qualche battu-
taccia, un po’ di ironia ma nessuna offe-
Giuseppe Sarnataro (Pd) chiude NAPOLI - Paolo Ferrero da ricostruire la sinistra in que- tuto e della nuova legge elettorale. Tra sa. Da quella parte - ha concluso - c’è
Ercolano (Napoli) ha rivolto sta regione. Quindi noi chie- l’altro la nomina del presidente della tutto il notabilato degli ultimi quaranta
la campagna con Giorgio Benvenuto un appello agli elettori e ha diamo un voto alla Federazio- Mostra spetta al sindaco di Napoli, che anni. La storia che vogliamo aprire è
NAPOLI - “Ho caratterizzato questa spiegato i motivi per cui biso- ne della Sinistra per battere la dovrebbe trovare un compromesso con la un’altra: mette al centro la dignità degli
campagna elettorale sui temi del lavoro e gna votare la Sinistra. “Qui si destra berlusconiana e chi giunta regionale e provinciale. Ma il esseri umani, dei padri di famiglia che
dello sviluppo”. Con queste parole Giu- trovano due schieramenti che scimmiotta Berlusconi”. Poi ha governatore non molla, ha avallato una non devono piegare la testa davanti ai
seppe Sarnataro candidato al consiglio sono trasversali nella gestione annunciato che andrà in pro- pioggia di consulenze e finanziamenti a 2 notabili di partito per dare un lavoro ai
regionale per il Pd presenta l’ultimo degli affari - ha detto - con un cura “a depositare un dossier”. giorni dal voto. Trentacinque milioni di propri figli’’. Oggi ultimo giorno di cam-
appuntamento elettorale della sua campa- candidato del centrosinistra “La cosa più scandalosa - ha euro al Forum delle Culture. Nuove nomi- pagna elettorale e forse ultima apparizio-
gna alle ore 17.00, all’hotel Oriente, dove interverrà che e’ indistinguibile da un spiegato - è che c’è un utilizzo ne per la “Programmazione, piani e pro- ne pubblica dell’aspirante governatore.
il Presidente della Fondazione “Bruno Buozzi”, candidato di destra. Compor- del voto di scambio e una grammi di intervento ordinario e straordi- Sarà, infatti, molto probabilmente di pas-
Giorgio Benvenuto. tamenti fascistoidi, culture forma diciamo clientelare che nario”, ripartiti tra professionisti Senior e saggio alla manifestazione organizzata
razziste vengono da De Luca”. viene fatta tanto dal centrode- Junior. E allora 218 euro e 500 per la da Antonio Marciano alla Mostra d’Ol-
Michele Caiazzo (Pd) incontra A tal proposito ha aggiunto: stra quanto dal centrosinistra ‘senior’ Elena Pagliuca, con incarico assi- tremare dove è atteso l’appello al voto di
“bisogna votare la sinistra e di De Luca”. curato fino al 2013. ‘Solo’ 122 a Carlo
i giovani universitari Alvino, ancora junior. Antonio Bassolino.

NAPOLI - “Politica uguale servizio con


passione” è il tema del confronto che vedrà
protagonisti i giovani universitari della
Campania ed il consigliere regionale del
Partito democratico, Michele Caiazzo, can-
didato alle elezioni regionali del 28 e 29
Marzo 2010, nel collegio di Napoli e provincia. L’ap-
puntamento è per questa mattina alle 10 presso la
Sanità, Santangelo: Sacconi fa propaganda di quartiere
Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Federico II.
L’assessore commenta i risultati lusinghieri di un’inchiesta pubblicata da Stampa e Corriere della sera
Marina Paparo (Fds): l’arbitrato NAPOLI (al.ma.) - “L’onorevole Sacco- mo aspettarci di meglio da chi usa il com- ha fatto annullare dal Parlamento, nel
sul lavoro una iattura se Napolitano firma ni, più che da ministro, parla come propa- missariamento come strumento politico. decreto milleproroghe, proprio questa
gandista di quartiere”. E’ stato il com- Commissariamento che, nonostante il norma che il governo nella conferenza
NAPOLI - “L’arbitrato che sarà intro- mento caustico dell’assessore regionale grande lavoro porato avanti in collabora- Stato-Regioni si era impegnato ad adotta-
dotto nella materia del lavoro, se il alla sanitrà, Mario Santagelo a proposito zione col subcommissario Zuccatelli - ha re? E cosa ha da dire Sacconi - ha conclu-
Presidente Napolitano malaugurata- delle notizie riportate da due grandi gior- sottolineato Santangelo - ha rallentato il so - rispetto al fatto che alcuni responsa-
mente firmasse il Collegato sul lavo- nali del Nord, Stampa e il Corriere della piano di rientro, con conseguenti ritardi bili della condizione della sanità campana
ro, impone ai lavoratori gravi limita- Sera, a proposito dei risultati di approfon- nella realizzazione di provvedimenti strut- sostengono il Pdl e Caldoro? Gli sforzi
zioni alla possibilità di adire il Giudi- dite indagini sul sistema sanitario campa- turali necessari alla riorganizzazione del compiuti e documentati dall’Oms dimo-
ce”. Lo ha detto la candidata della Federazione no. “E’ un dato di fatto che la sanità cam- sistema. Per quanto riguarda la riduzione strano in modo inequivocabile che la
della sinistra al consiglio regionale della Cam- pana, grazie agli sforzi portati avanti in del debito - ha insistito - Sacconi sa bene nostra giunta, con gli strumenti ordinari,
pania Marina Paparo. questi anni - ha detto Santangelo - ha che il miliardo di cui parla non esiste, dal ha ben lavorato, e che il commissaria-
superato tante difficoltà strutturali. La momento che in gran parte è già coperto mento, usato come strumento politico, è
Discariche nel Parco del Vesuvio, nostra Regione è la prima in Italia per la dalle entrate regionali e dal fondino risultato utile solo a Sacconi e Co”.
capacità di razionalizzare la spesa e governativo. Proprio ieri ho detto pubbli-
Antonio Scala (Sel) presenta il dossier ridurre il debito. Importanti passi in avan- camente che il debito per il 2008 era di
ti, come certifica l’Oms, sono stati fatti sul 234 milioni e per il 2009 di 227”. La I FATTI SECONDO I DUE GIORNALI DEL NORD
NAPOLI - Nel giorno in cui il Presidente del

“ “
fronte dell’assistenza infermieristica, sui somma corrisponde esattamente al rispar-
Parco Nazionale del Vesuvio decide di chiu- livelli assistenziali e sul consumo dei far- mio che si sarebbe prodotto con l’applica- IL PRIMATO LA CERTIFICAZIONE OMS
dere ‘per lutto’ il sito internet del Parco, il con- maci, che è al di sotto della media nazio- zione della norma legislativa della finan-
sigliere regionale Tonino Scala, capogruppo nale”. Ma tutte queste cose, per Sacconi, ziaria 2010 che bloccava i pignoramenti “La nostra è la prima Importanti passi avanti
di Sinistra Ecologia Libertà, candidato al coin- non esistono. “Il ministro preferisce misti- dei debiti delle Asl. “Che cosa ha da dire
siglio regionale per Sel, ha presentato alla Regione in Italia per la sul fronte dell’assistenza
ficare la verità - ha proseguito l’assessore invece il ministro - ha incalzato ancora -
stampa e ai cittadini dell’area interessata il suo Dossier - usando numeri a vanvera per fare cam- rispetto al fatto che l’onorevole Marcello capacità di razionalizzare infiermeristica
sulla triste vicenda dell’apertura di ben due discariche pagna elettorale. D’altronde, non poteva- Tagliatatela, esponente campano del Pdl, la spesa e ridurre il debito” e del consumo dei farmaci
nell’area dei comuni vesuviani.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 26 Marzo 2010
7
Le malelingue Non c’è la fila
CRONACA “La manifestazione del 20 in città “Non credo che vi sia la fila
POLITICA è stata quella che più ha dato
in termini di organizzazione”
in Campania per prendere il posto
di un lavoratore come Nicola”

‘La resa dei conti’


Verdini corre in ‘soccorso’ di Cosentino
Il coordinatore nazionale del partito ieri in ‘missione’ a Napoli
di Peppe Papa
L’altra meta’ del cielo
NAPOLI - Denis Verdini corre a
Napoli al fianco del suo aminco Nicola Il ministro Carfagna sull’appellativo affibiatogli da Berlusconi
Cosentino per rassicurarlo circa quan-
to accadrà appena terminata la lunga
tornata elettorale per le regionali. Tutti
si aspettano la resa dei conti interna e
le manovre di posizionamento sono già
“Donna con le palle?
ampiamente iniziate. Il coordinatore
nazionale del partito è intervenuto ieri
nel capoluogo partenopeo ad una con-
Commento lusinghiero”
ferenza stampa con il candidato alla NAPOLI (alma) - E’ data per nuovo coordinatore
presidenza della Campania, Stefano regionale del Pdl in Campania dopo le elezioni e
Caldoro e il sottosegretario all’Econo- mostra il piglio di chi è pronta a raccogliere la sfida.
mia, ma lo scopo vero della sua missio- Mara Carfagna non si è fatta sorprendere dalla
ne in riva al golfo era proprio quello di richiesta di commento alle dichiarazioni di Silvio
tranquillizzare l’amico Cosentino e Berlusconi che in occasione della manifestazione
mandare un segnale a quanti nel partito elettorale di Napoli l’aveva definita una donna “bella,
credono che i giochi siano già fatti. intelligente e con le palle”. “Per quanto mi riguarda -
Insomma, non è detto che l’attuale ha detto il ministro delle Pari opportunità - è un com-
classe dirigente locale sia spacciata plimento molto lusinghiero, nonostante il tono colori-
senza appello e che Carfagna o Boc- to utilizzato. In politica bisogna essere determinati e


chino si apprestino a prenderne il posto io cerco di esserlo il più possibile, perchè è il modo
senza colpo ferire. Intanto, giusto per migliore per perseguire gli obiettivi che ci prefissia-
chiarire, ha precisato subito che non
c’è la ‘fila’ in Campania, per sostituire
il coordinatore regionale, dopo il voto.
“Io ho uno straordinario rapporto con E’ data come prossimo
Cosentino, non da oggi, ma da lungo
coordinatore
tempo - ha detto Verdini - Se dovessi
giudicare, per esempio, la partecipa-
zione alla manifestazione del 20 - ha
proseguito - la Campania è quella che
più ha dato in termini di organizzazio-
ne, è stata una cosa straordinaria,
“ regionale del Pdl
della Campania
un sindaco eletto con il 78%: quelli mo e che bisogna cercare di centrare in tutti i modi”.
precedenti erano mafiosi, e questi voti Niente paura Nel corso di un’intervista sull’emittente locale Canale
Un segnale a chi non lo erano. Poi, successivamente, è

nel partito pensa


stata fatta una elezione contraria, dove
ha vinto un candidato opposto, e sta-
volta erano voti mafiosi. Questo gio-
“ In Campania abbiamo già vinto”
NAPOLI - ‘’Per quanto riguarda mo la Campania una regione
21, Carfagna ha anche commentato la proposta del
sottosegretario all’attuazione del programma, Daniela
Santanchè, che nei giorni scorsi si era detta favorevo-
che i giochi interni chetto non mi piace. Io sono in disac- il gioco dei sondaggi, la Cam- vinta. Cosi’ come, ovviamente,
le alla regolamentazione della prostituzione in bar e
ristoranti: “Non sono d’accordo. L’impianto del ddl
cordo - ha concluso - con la crimina- pania del voto 2006-2008-2009 le due uscenti Lombardia e
siano già fatti lizzazione della gran parte dei cittadini ha dato risultati straordinari, Veneto’’. Ha sprizzato ottimi-
che ho portato all’attenzione del cdm e approvato
all’unanimità prevede il divieto della prostituzione
onesti che vanno a votare secondo il comprese le amministrative; smo nel suo intervento napole- non la sua regolamentazione, che non è nel program-
quasi commovente”. “Sono uno che, loro intendimento rispetto a queste quindi - ha continuato - noi sul- tano il coordinatore nazionale ma di questo governo. Non è prevedendo questa prati-
lavorando, capisce i problemi degli cose che nella politica possono acca- l’effetto del trascinamento delle del Popolo delle libertà, Denis ca in luoghi aperti al pubblico che si riesce a colpire
altri - ha insistito - e perciò ringrazio i dere”. Più chiaro di così. liste del presidente, consideria- Verdini il racket della prostituzione”.
dirigenti tutti quelli che sono saliti in
pullman e venuti a Roma. Quindi su
Nicola io non vedo nessun problema -
ha ribadito - anche per quel che riguar- Il candidato presidente del centrodestra costretto ad intervenire sulla querelle
da la Campania lavorare stanca, quin-

Caso Montemarano nel Pdl,


di non credo che vi sia la fila per pren-
dere il posto per un lavoratore come REGIONALI 2010
Nicola”. ‘Venderemo cara la pelle’, in
sostanza, e una precisazione circa le Fortunato Polizio (Mpa-Npsi) incontra
voci maliziose che si sono alzate in
questi giorni a proposito dell’organiz- l’Ordine degli Ingegneri
zazione “scadente” dei due eventi che
hanno caratterizzato la scena politica
della scorsa settimana: il comizio del
NAPOLI - Ieri Fortunato Polizio è
stato invitato a relazionare sulla politi-
ca energetica all’Ordine degli Ingegne-
ri. Tantissimi i professionisti accorsi,
che hanno ascoltato con interesse le
Caldoro ‘tirato’ per la giacca
NAPOLI (al.ma.) - Continua pio di buona politica che dob-
L’elogio: “Io linee programmatiche esposte dal can-
didato della lista MPA - Nuovo PSI - Per Caldo-
a tenere banco nel Pdl la pole- biamo dare ai giovani’. Ma
mica sulla presenza dell’ex l’indignazione nello schiera-
ritengo De Luca ro Presidente nelle prossime regionali. assessore alla sanità regionale, mento non sembra attenuar-
un candidato ottimo, Pietro Diodato (Pdl) in visita Angelo Montemarano ad
una riunione elettorale del Pdl
si.”Il centro destra non deve
esser il ricettacolo di chi ha
ma travestito” al Loreto Mare all’ospedale Cotugno, di cui
tra l’altro quest’ultimo è un
‘sgovernato la Campania e di
tutto il ‘peggio’ del centro
NAPOLI - “Il Loreto Mare è l’ospedale dipendente. Una questione che sinistra, così come è accaduto
20 a Napoli del Cavaliere alla Mostra delle contraddizioni. Ci sono reparti di ha costretto il candidato alla nella composizione della coa-
d’Oltremare e quello di piazza San eccellenza e reparti dove, invece, si lavora in presidenza della Campania del lizione e nella compilazione
Giovanni a Roma qualche giorno dopo. condizioni di estremo disagio”. A parlare centrodestra, Stefano Caldo- delle liste”. Così il consigliere
Poi Verdini, dimostrando non poche Pietro Diodato, vice-capogruppo del Pdl in ro a intervenire. “Una polemi- regionale del MpA, Salvatore
doti di realismo politico, ha fatto prima consiglio regionale e candidato alle prossi- ca sterile e inutile” l’ha defini- scandalo. “Sono nomine fatte nella storia della democrazia Ronghi, che ha aggiunto: “Su
gli ‘elogi’ al candidato del centrosini- me elezioni del 28 e 29 marzo che, ieri mattina, ha visi- ta l’aspirante governatore. ‘in rigor mortis’ quelle di que- - ha aggiunto - Per il passato questo tema, chiedo al candi-
stra, poi con una rapida piroetta ha dato tato il presidio ospedaliero. “Lui è critico nei confronti del sti ultimi giorni - ha detto - la sono stte fatte nomine che dato presidente Caldoro di
a Caldoro quel che è di Caldoro. centrosinistra - ha spiegato - Giunta si è svegliata una mat- duravano fini a scadenza di dire una parola chiara perché
“Quando Berlusconi dice che siamo
Federico Alvino (Udc) incontra ma con grande chiarezza e tina e ha cominciato a fare mandato, qui si va oltre. Non non mi sembra che fino ad ora
diversi - ha spiegato - dice una grande il referente regionale di Civicrazia coerenza ha detto che voterà nomine per i prossimi quattro è morale una cosa del genere lo abbia fatto”. Ancora più
verità. Io ritengo che De Luca sia un per il Pd”. Più importante, anni, mettendo nei posti chia- - ha concluso - un segnale di duro è stato il commento di
candidato ottimo, ma travestito. Noi NAPOLI -Il referente Regionale Cam- invece, secondo Caldoro, la ve i loro amici. Non si è mai cattiva politica che va in con- Marcello Taglialatela, coordi-
non discutiamo le persone, siamo fatti pania di Civicrazia, nella sua qualità, vicinanza al suo programma vista una cosa del genere trotendenza rispetto all’esem- natore cittadino del Pdl che ha
così. Non discutiamo la qualità del- ha incontrato Federico Alvino, Presi- relativo alla sanità espresso da tuonato: “I voti di Angelo
l’antagonista di Stefano Caldoro, de della Facoltà di Giurisprudenza del- professionisti e medici. “Molti ‘L’arte della felicità’ Montemarano sono come i
discutiamo la politica dell’antagonista. l’Università Parthenope, candidato di loro in passato hanno scel- voti di Roberto Conte, rappre-
Nulla di personale, molto di politico. E
non siamo gente che si mette a tu per
tu - ha incalzato - Non godiamo delle
all’Elezione del Consiglio Regionale
della Campania per le prossime elezioni del
28/29 marzo 2010.
to di credere in Bassolino - ha
affermato - ma si sono resi
conto che le cose non funzio-
Meditazione Zen nei giorni del voto sentano lo sfascio morale e
politico a cui il centrosinistra
ha condannato la Campania
nano. Non hanno mai avuto NAPOLI (al.ma.) - Nei giorni del voto, Napoli ‘meditera’ ospitando i in tutti questi anni di malgo-
disgrazie degli altri, non è nel nostro
dna. Non esitiamo a riconoscere la Ciro Varriale (Udeur): rapporto leale responsabilità amministrative, monaci zen vietnamiti Thich Nhat Hanh e Sister Chan Khong, verno. uno sfascio che va can-
hanno continuro a fare ricer- maestri del buddismo che richiamano adepti da tutto il mondo. La cellato dalla memoria della
validità degli avversari, quando truffa- con gli elettori, no agli imbroglioni ca, gestire i loro reparti, ma curiosa coincidenza tra la chiusura dei ‘comizi’ e la tre giorni spiritua- nostra regione”. Montemara-
no però non ci piace. E su questo le è proposta della VI edizione del festival diffuso ‘L’arte della felici-
anche noi diventiamo cattivi e faccia- NAPOLI - Ciro Varriale, candidato al mai responsabilità gestionali. no, intanto, ha nuovamente
Sono stati illusi, penalizzati”. ta’. Thich Nhat Han, esule dal 1967 in Francia dove ha fondato nel ribadito di non essere interes-
mo una campagna elettorale per fare consiglio regionale nella lista Udeur chiu- 1982 il Plum Village, è stato candidato al Premio Nobel della pace da
capire che non si fa cosi”. Infine ha dendo la campagna elettorale nel rione Infine un commento alle sato a nessun passaggio dal-
nomine che stanno caratteriz- Martin Luther King. Oggi Sister Chan Khon terrà la sua sessione di l’altra sponda, ma c’è chi dice
sgombrato il campo, sempre a proposi- Sanità, ha affermato che il rapporto tra can- meditazione al Museo D’Aragona Pignatelli Cortes (ore 16,00 alle
to di real politic, sul tanto parlare che didato ed elettore deve essere improntato zando gli ultimi giorni della che sia il figlio Emilio ad aver
giunta uscente di Palazzo 19,00). Domani Thich Nhat Hanh incontrerà i giovani al Multicine- fatto il salto, e sui figli si sa
si sta facendo sul voto ‘inquinato’. alla massima lealtà, per cui ha condannato ma Modernissimo (ore 10.00 - 13.00) mentre domenica, dalle 10.00
“C’è stata qualche anno fa una elezio- in maniera ferma chi non si fa scrupoli di imbrogliare Santa Lucia che stanno facen- quando sono cresciuti non si
do gridare dalla sua parte allo alle 13.00, al Teatro Augusteo in programma un incontro pubblico. può fare affidamento.
ne a Palermo - ha detto - che ha visto gli elettori con promesse di posti di lavoro.
8 Venerdì 26 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL CASO LA RIUNIONE
E’ scoppiato due giorni fa quando l’azienda in Iervolino ha convocato l’assessore
accordo con i sindacati ha concesso alla Mobilità, Agostino Nuzzolo e il suo vice
il permesso richiesto da 450 autisti Sabatino Santangelo per far fronte all’emergenza

Il prefetto Alessandro Pansa aveva manifestato nel corso di una telefonata al sindaco la sua preoccupazione per l’incredibile circostanza

Autisti Anm ai seggi, il Comune corre ai ripari


Dopo un summita a Palazzo San Giacomo chiesto l’intervento del ministero degli Interni
NAPOLI (rr) - Pur nel rispetto del Russo Iervolino, l’assessore ai Tra- za preoccupa non poco il Comune di dell’Anm - prosegue la nota dell’am-


diritto degli autisti dell’Azienda dei sporti, Agostino Nuzzolo, e il vicesin- Napoli che in una nota, pur dicendosi ministrazione comunale - si è cercato
trasporti di Napoli di partecipare alle daco Sabatino Santangelo. La riu- “pienamente rispettoso del diritto di un punto di equilibrio per contempe-
elezioni come rappresentanti di lista, il nione, sollecitata dal prefetto, Ales- questi cittadini a partecipare ad un rare le opposte esigenze col minore
Comune partenopeo non può fare a sandro Pansa, si è conclusa con una momento così importante della vita disagio possibile per l’utenza”. Per
meno di manifestare la propria preoc- comunicazione ufficiale, dalla quale si della comunità come le elezioni regio- questo il Comune ha già preso contat-
La posizione
cupazione per le ripercussioni che tale apprende che l’amministrazione del Comune
nali” si dice preoccupato “che il minor to con il Ministero degli Interni per-
scelta avrà sulla vita della città. Infatti comunale ha sollecitato il Ministero di Napoli numero di dipendenti in servizio chè, come si è già fatto per alcuni
saranno ben 425 (sui 1800 in organi- degli Interni perché intervenga con possa causare la diminuzione delle comparti, venga emanata una discipli-
co) gli autisti dell’Anm ad essere una disciplina di carattere generale Il diritto corse”. L’amministrazione comunale na di carattere generale che garantisca
impegnati come rappresentanti di lista che garantisca a tutti i pubblici servizi napoletana ritiene “assolutamente a tutti i pubblici servizi essenziali il
nelle elezioni regionali di domenica e essenziali. “Siamo pienamenti necessario che la vita della comunità, minino di disponibilità di personale
lunedì. Ciò vuol dire che verranno Il caso è scoppiato appena due giorni soprattutto in periodo elettorale, si necessario al regolare funzionamento.
messe a rischio diverse corse, proba- fa quando l’azienda, in accordo con le rispettosi del diritto, svolga con piena tranquillità e regola- Oggi potrebbero esserci ulteriori
bilmente anche cinquanta, e di conse- organizzazioni sindacali, ha concesso ma bisogna garantire rità”. Durante la riunione si è cercata risvolti in un senso o nell’altro. Il pro-
guenza centinaia di utenti rimarranno il permesso richiesto dagli autisti di il servizio ai cittadini” la migliore soluzione possibile, spie- blema degli autisti impegnati con le
a piedi. Di questo hanno discusso ieri, assentarsi dal posto di lavoro per esse- gano da palazzo San Giacomo: elezioni si pose pesantemente già in
durante una riunione, il sindaco, Rosa re rappresentanti di lista. La circostan- “Assieme con il prefetto e i dirigenti occasione delle ultime Provinciali.

ambiente, il caso
LA RASSICURAZIONE

L’assessore D’Aponte:
demolire l’edificio
è una nostra priorità
NAPOLI (f.p.) - Si apre uno spiraglio sui
Bipiani di Ponticelli. A prendere la que-
PERCHE’ stione di petto è stato l’assessore al Patri-
monio del Comune, Marcello D’Aponte,
Ancora non si riesce a capire che qualche mese fa si è recato in visita al
complesso abitativo. Ad un anno dalla
perchè quella sistemazione scadenza del suo mandato di assessore,
provvisoria non sia stata però, D’Aponte assicura che l’area sarà
ancora abbattuta come era abbattuta. “La demolizione dei Bipiani,
nei programmi originari struttura non degna per uso abitativo,
rientra tra le priorità del mio
assessorato”, sottolinea D’Aponte. “Per

Area Bipiani, allarme amianto


porre fine a questo problema ho chiesto al
direttore centrale per la riqualificazione

L’abbattimento
Il grido d’allarme dei cittadini L’assessore D’Apon-
te: “A dicembre ho
chiesto un censimen-

La ‘bomba ecologica’ a Ponticelli: una storia lunga 30 anni to per controllare la
gente che occupa gli
appartamenti, Una
volta avuti i risultati si
NAPOLI (flora pironcini) - Un ammasso di PATRIZIO GRAGNANO passerà allo sgombe-
amianto. Una bomba ecologica senza precedenti
ro dei locali e quindi
LA STORIA per tutto il territorio della zona orientale di Napo- L’assessore municipale all’abbattimento”.
Un ammasso di amianto
li. E’ così che dovrebbe essere definita l’area
Bipiani di Ponticelli costruita dopo il terremoto alle Politiche sociali Il delegato ha anche
che ha messo in ginocchio Patrizio Gragnano detto che bisogna
del 1980 e la cui funzione era quella di ospitare
la zona orientale di Napoli ha anche presentato trovare ogni soluzio-
provvisoriamente gli sfollati. Due agglomerati di
case in amianto: uno sull’area di Barra, villaggio una proposta all’assessorato ne per dare il via alle
L’area fu costruita dopo A, e l’altro su quella di Ponticelli, villaggio B. A al Patrimonio del Comune gare
il terremoto del 1980 e la sua dividerli soltanto una strada. Dal terremoto ai
funzione era quella di ospitare Bipiani si sono alternate centinaia di famiglie,
provvisoriamente gli sfollati ca dell’I.C. 57° Circolo Didattico confinante con in cui è approvato in linea tecnica un progetto delle Periferie, Giordano, una relazione
scontri tra etnie e situazioni di disagio estremo. la struttura. Per mostrare lo scempio dell’area esecutivo”. È’ questo il suggerimento attuabile da per comprendere se sono stati inseriti in
Ora, solo una delle strutture del villaggio B è Bipiani di Ponticelli, anche un gruppo su Face- Gragnano. “Nella disponibilità data dal Ministro Bilancio i fondi necessari per l’abbatti-
Due gli agglomerati di case: rimasta in piedi. Ad oggi ancora non si riesce a book: ‘Via L’amianto da Ponticelli, liberare e Maroni per l’emergenza Rom al Prefetto Pansa mento della struttura. Qualora non fosse-
uno sull’area Barra, villaggio A comprendere perché quell’edificio è ancora lì e abbattere subito il campo bipiani!’ È il messag- - ha spiegato l’assessore municipale - ci sono ro stati inseriti, dobbiamo trovare le
L’altro, il villaggio B a Ponticelli non sia stato abbattuto. Quella dei Bipiani è una gio che il gruppo creato sul social network lancia anche i soldi per portare avanti l’opera”. Utiliz- risposte per avviare la gare”.
A dividerli solo una strada storia che va avanti da tempo, e nonostante le ai milioni di utenti. A guidare la protesta virtuale zare, quindi, quei fondi per completare l’opera: Insomma, da Palazzo San Giacomo arriva-
forze politiche ne determinarono, in parte, lo è Patrizio Gragnano, assessore municipale alle fare mini appartamenti per un centro d’acco- no voci rassicuranti: quell’area non è da
Solo il villaggio B è rimasto in piedi smantellamento, da allora nulla è cambiato. La Politiche sociali che, qualche mese fa, ha anche glienza d’immigrati e così abbattere definitiva- riqualificare ma da demolire. “Ho ordina-
Ai Bipiani ci sono circa 300 persone platea dei bipiani è composta da circa 300 unità presentato una proposta all’assessorato al Patri- mente i bipiani. Sicuramente, nella zona ci sono to a dicembre - ha spiegato l’assessore -
di cui la maggioranza immigrati di cui la stragrande maggioranza immigrati. Solo monio dell’amministrazione comunale. “I sette state e ci sono ancora precise mancanze istituzio- un censimento per controllare la gente
Solo 7 i nuclei familiari di italiani sette nuclei familiari sono composti da italiani nuclei di italiani regolari potrebbero essere subi- nali oltre che del Comune di Napoli anche del- che occupa gli appartamenti. Una volta
regolari, cioè persone che sono in quelle case da to sistemati nel patrimonio disponibile del l’Asl Napoli 1 e qualsiasi altro organo deputato avuti i risultati si passerà allo sgombero
prima del 31 dicembre 1998 e, quindi, hanno Comune di Napoli. Per gli altri il Comune ha in alla salvaguardia della salute dei cittadini, ben
fatto regolare richiesta di alloggio pubblico. Tutti dei locali e, quindi, all’abbattimento”.
sua disponibilità un palazzo a via delle Industrie consapevoli della problematica territoriale. L’amministrazione avrebbe anche indivi-
gli altri, tra cui anche altri nuclei di italiani, sono
tutti occupanti abusivi. Bambini compresi. L’am- duato una struttura alternativa adatta e in
cui trasferire i residenti dell’area. “Prefe-
ministrazione comunale, ciononostante, si è rilas-
sata nonostante ci sia un programma di recupero I camici bianchi: sarebbe necessario un monitoraggio completo risco non dire quale sia lo stabile indivi-
duato - commenta l’assessore D’Aponte -
urbano di Ponticelli e l’area Campo Bipiani di NAPOLI (rc) - Una vera e grità dell’ambiente proprio per Na 1, 52 (Barra, San Giovanni,
Via Volpicella per la quale dovrebbe essere pre- per il timore che venga vandalizzato da
propria emergenza ambientale la presenza di amianto. “Per Ponticelli) e 53 (Poggioreale, chi magari aspetta di trasferirsi in altre
vista una nuova configurazione di struttura inte- quella che si vive da anni a salvaguardare questo territorio San lorenzo Vicaria). Il moni-
grata residenziale-terziaria da realizzare attraver- abitazioni. Intanto mi sto mobilitando per
Ponticelli e nell’area Bipiani. non bastano interventi sporadi- toraggio chiesto dai due trovare le opportune soluzioni per risolve-
so la ristrutturazione urbanistica dei complessi Un’emergenza che porta il ci, ma sarebbe necessario un Distretti permetterebbe alla
edilizi attuali. Tale programma prevede, però, la re la questione che ormai va avanti da
nome di ‘amianto’. A rischio la monitoraggio completo dei siti Regione di acquisire dei dati tempo”.
demolizione degli attuali prefabbricati tempora- salute di centinaia di famiglie contenenti amianto. Abbiamo completi che, poi, verrebbero
nei. Senza pensare, poi, alle fibre di amianto che I Bipiani di Ponticelli, delle vere e proprie
che vivono in quell’area. Nella più volte sollecitato la Regione trasmessi all’Azienda sanitaria favelas, quindi, per il prossimo anno
inopinatamente alcuni Bipiani vuoti sprigionan- zona orientale di Napoli esiste in proposito, ma finora inutil- per l’avvio della rimozione del-
do nell’area destando una legittima preoccupa- saranno solo un vecchio ricordo di chi
zione delle famiglie circostanti l’intero comples- un potenziale pericolo per la mente”, spiegano i responsabili l’amianto e del suo trasferi- combatte contro il disastro del post-terre-
so, oltre che della numerosissima platea scolasti- salute delle persone e per l’inte- dei Distretti sanitari della Asl mento in appositi siti. moto.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 26 Marzo 2010
9
L’erogazione diretta è stata interrotta da circa un anno e mezzo, il personale è costretto a ricorrere alle bombole

Pronto soccorso, niente ossigeno in reparto


Ospedale San Gennaro dei Poveri, i medici: questa è solo una delle criticità
LA VICENDA
La struttura Il problema
della Sanità L’assenza di erogazione diretta di
ossigeno comporta l’utilizzo di bombo-
1
EDIFICIO le da venti chili. Un paziente in insuffi-
cienza respiratoria può consumarne
L’ospedale di San diverse ogni giorno
Giovanni dei Poveri è
Soluzione temporanea
una struttura di inte-
resse storico-artistico
di Napoli situata al
centro storico, proprio
L’utilizzo delle bombole comporta un
vero e proprio lavoro di ‘facchinaggio’
2
nel cuore del Rione effettuato da parte del personale
Sanità. In passato fu peramedico e a volte dagli stessi
una chiesa medici del pronto soccorso
I disagi per i pazienti
CRITICITA’
Non sono endemiche
I medici del pronto soccorso (già in
sottorganico) e gli infermieri vivono
3
come quelle che - ad
esempio - attanaglia- il disagio ormai da anni, ma i problemi
no un altro grande più seri potrebbero toccare proprio ai
presidio sanitario pazienti del reparto d’urgenza
come il Cardarelli, ma
ci sono problemi di
di Gennaro Scala tenda. Lì c’è qualcuno che ha diffi- le centinaia di pazienti che si avvi- sul pianale. Sono dettagli, solo det- Quasi cinque miliardi di crediti
coltà a respirare. Efficienza e cendano nel nosocomio, si trovano tagli. Guardare alle piccole ineffi- insoluti. E’ questo ad esempio il
ridistribuzione delle NAPOLI - Ospedale San Gennaro, superlavoro, ma a rifletterci c’è da oltre un anno e mezzo. Dal cienze che potrebbero ingenerare, volume complessivo dei debiti a
risorse repartto di Medicina d’urgenza. Per qualcosa che stona. Come mai un muro le ‘tracce’ del disservizio. tuttavia, grandi problemi, fa pensa- carico di Asl e ospedali nei con-
i più il ‘Pronto soccorso’. Frenetica reparto di Medicina d’urgenza ha Tre ‘spuntoni’ in rame. Una volta re a come le risorse siano male fronti delle aziende biomedicali,
PRECEDENTE mattina come tutte le altre nell’e- bisogno di un supporto di ossigeno erano tubi che mettevano in rete amministrate. Questioni di soldi. quelle che forniscono attrezzature
norme struttura che sorge nel cuore in bombole? “Presto detto - affer- l’erogazione del gas salvavita. “E’ Soldi che mancano, ma che non elettromedicali, strumentazioni dia-
del rione Sanità. Ambulanze che ma un medico - qui l’erogazione solo una delle criticità, qui i pro- sono mancati in passato. Soldi che gnostiche, siringhe, garze, bende e
La mancanza dell’os-
‘sfornano’ pazienti, auto private dell’ossigeno centralizzata è assen- blemi gestionali sono all’ordine del sono finiti nei mille rivoli degli quant’altro. Dettagli, null’altro che
sigeno nel reparto era che trasportano persone bisognose te”. Non è stato sempre così, ma in giorno” afferma un medico. Un’al- sprechi, quelli senza nome e - fino dettagli, che se ‘cumulati’ tuttavia
stata ravvisata e di cure. Codici bianchi, ma anche queste condizioni il personale tra macchia di segatura sul pavi- a prova contraria - senza responsa- potrebbero creare problemi ben più
segnalata come pro- casi più gravi. Quelli che preoccu- medico e paramedico e soprattutto mento e una sedia a rotelle sporca bilità. Un mare di soldi in sospeso. consistenti. Una montagna di fattu-
blema dal nostro gior- pano di più, quelli che hanno la re insolute, concentrate soprattutto
nale già oltre un anno priorità. Macchie di umido sui in tre regioni: Lazio, Campania e
e mezzo fa. Da allora muri, segatura in un angolo, forse lì I TUBI SPUNTANO DAL MURO SPORCIZIA IN CORSIA Puglia. E’ quanto emerse dalla
nulla è cambiato un qualche liquido è caduto di stima aggiornata al 31 dicembre
recente. Gli occhi percorrono il “Qui l’erogazione dell’ossigeno cen- All’interno dello stesso reparto tracce 2009 da Assobiomedica, l’Associa-
perimetro delle stanze fino alla tralizzata è assente”. Da un muro di segatura e una sedia a rotelle zione che riunisce circa 300 azien-
zona in cui si curano le urgenze. de di tecnologia biomedicale e dia-
“Permesso? fate passare per favo- spuntano quattro tubi in rame tranciati con il pianale sudicio abbandonata gnostica. Soldi che presto potreb-
re”. Un infermiere trasporta una e abbandonati al di sotto di una rampa di scale bero essere reclamati con forza,
bombola di ossigeno dietro una attraverso azioni di pignoramento.

Uno spacciatore intercettato e acciuffato alla stazione centrale: alla vista degli agenti ha tentato inutilmente la fuga

Doppio blitz della Polfer, due arresti


danno patrimoniale di circa 1.500
euro; il truffatore in possesso di
codici PNR ricavati dall’acquisto di
biglietti on-line sul sito di Trenita-
lia, con utilizzo di carte di credito

In trappola anche un clandestino di origine nigeriana clonate, riusciva a prelevare bigliet-


ti per lunghi percorsi, biglietti che
poi rivendeva in stazione con la col-
laborazione di un complice. L’ex-
di Carlo Virno sorpreso con droga da spacciare; to un eccessivo nervosismo eviden- ancora 83 cilindretti contenenti tracomunitario già da qualche gior-
due agenti della Polfer nelle prime temente temeva di essere perquisito; eroina e cocaina pura. Tutti i tenta- no agiva nella stazione centrale
NAPOLI - Continua l’azione della ore della serata di ieri, hanno notato è stato portato negli uffici della Pol- tivi fatti dal pusher per ingannare i presso uno degli sportelli automati-
Polfer nella stazione di Napoli per il Varriale che appena ha visto i fer dove stato letteralmente spoglia- poliziotti sono risultati vani e saggia
rendere meno a rischio il passaggio poliziotti ha tentato la fuga inseren- to; è venuto in evidenza tutto ciò è stata la decisione di portarlo in
di viaggiatori diretti ai treni e per dosi in un gruppo di stranieri in par- che aveva nelle tasche: un cilindret- ufficio e di “spogliarlo”. Per Massi- IL MONITORAGGIO
allontanare dalla ‘zona stazione’ tenza; Massimiliano Varriale è stato to contenente eroina, un coltello a miliano Varriale si sono aperte le L’extracomunitario è
nullafacenti e malintenzionati. I inseguito e preso; ha subito mostra- serramanico di genere proibito ed porte del carcere; è accusato di stato notato dagli
risultati ci sono ma ciò che mag- detenzione a fini di spaccio di agenti mentre recu-
giormente produce tranquillità sono sostante stupefacenti oltre che di perava biglietti ferro-
LE DOSI E UN COLTELLO la prevenzione e la presenza costan- detenzione di arma illegale; è stato
RICOVERATO AL CARDARELLI viari che subito
te dei poliziotti della Polfer nei rinchiuso nel carcere di Poggiorea-

LA DROGA
dopo rivendeva ai
pressi dei botteghini sempre affolla- le e posto a disposizione dell’Auto- passeggeri
ti e in prossimità dei treni in arrivo rità Giudiziaria. Nella corso dei
ed in partenza. Infatti, nell’ambito suddetti controlli è anche finito
Le forze dell’ordine hanno di particolari controlli attuati nella nella ‘rete’ un cittadino nigeriano, ci. Rivendeva subito i biglietti ad un
sequestrato un cilindretto stazione ferroviaria dagli agenti del Olufemi Folarin, sorpreso dagli prezzo inferiore e riusciva anche a
contenente eroina, un coltello Reparto Operativo del locale Com- agenti in flagranza di reato; poneva venderli su ‘prenotazione’: erano le
a serramanico ed ancora partimento Polizia Ferroviaria, ieri in essere una truffa ai danni delle persone in partenza che gli chiede-
è stato arrestato Massimiliano Ferrovie dello Stato mediante l’ac- vano il biglietto giusto che veniva
83 cilindretti con dentro Varriale, di anni 39, napoletano quisto fraudolento di oltre 20 offerto ad un prezzo molto inferiore
eroina e cocaina pura residente a Firenze; l’uomo è stato biglietti a lunga percorrenza, per un a quello reale.

L’INCHIESTA IL PROGETTO
I pass falsi per occupare le aree di sosta riservate A breve una circolare ne spiegherà il funzionamento
Il capoluogo ‘inferno’ per i disabili “Certificati medici on-line, il sistema
Marciapiedi e ascensori ‘fuori norma’ al via attraverso un web centralizzato”
NAPOLI (rc) - Il paradosso più
evidente è che a Napoli l’ufficio
impiegato comunale scenda a
verificarne i requisiti. Storie di
Incidente stradale a Capri, ferito NAPOLI - In risposta alle
dichiarazioni rilasciate da alcuni
duto dall’emanazione di una cir-
colare che definirà il percorso di
comunale che distribuisce i pass
per posteggiare negli spazi
riservati ai disabili è al quarto
ordinaria follia napoletana, rive-
late nell’inserto Napoli e Cam-
pania del mensile Quattroruote.
medico napoletano: non è grave sindacalisti di FPCgil Medici, si
conferma l’esistenza delle risor-
se finanziarie per la trasmissione
validazione del nuovo procedi-
mento a cui parteciperanno tutte
le parti interessate. Solamente
piano di un edificio inaccessibi- Un’inchiesta sui finti invalidi e NAPOLI (Sergio Rossi) - Incidente lavori di rifacimento del manto stra- dei certificati medici online. dopo che il nuovo sistema sarà
sulle drammatiche barriere con sulla strada provinciale che collega dale della provinciale. E’ stato soc- L’avvio della nuova procedura ritenuto idoneo, si potrà iniziare
cui quotidianamente devono Capri e Anacapri: un motorino si è corso da alcuni automobilisti, che avverrà fin da subito tramite un a parlare di sanzioni nei con-
IL TERRITORIO fare i conti le molte vittime di schiantato contro una escavatrice hanno allertato i medici del 118. Alla sistema web centralizzato, senza fronti dei medici inadempienti.
questo sistema delle truffe. E impegnata nei lavori per il rifacimen- centrale operativa sono giunte diverse alcun aggravio aggiuntivo nei Quanto alla presunta mancata
STRADE OFF LIMIT così Quattroruote ha seguito per to del manto stradale. L’impatto è telefonate in pochi minuti per un confronti dei medici. Non appe- applicazione della norma sulla
stato violento. Il centauro ha riportato grave incidente sulla provinciale tra na completata dai Ministeri certificazione delle malattie per
una giornata un disabile in giro gravi lesioni in più parti del corpo. E’ Capri e Anacapri. Nel forte impatto il
Il paradosso per la città, documentando tutte competenti (Salute, Economia, assenze brevi, non possiamo
stato trasportato in ambulanza con la medico napoletano ha riportato una Lavoro) la messa a punto delle infine che confermare che la
L’ufficio comunale che distri- le difficoltà: posteggi occupati massima urgenza al pronto soccorso serie di lesioni multiple. Dopo le cure
da chi non ne ha diritto o da chi regole tecniche di comunicazio- disciplina è già entrata in vigore
buisce i pass è al quarto dell’ospedale Capilupi a Capri, poi dei sanitari del Capilupi, è stato ne, inizierà pertanto una fase e che il ministro Brunetta, attra-
piano ed è inaccessibile espone pass falsi, marciapiedi trasferito al Cardarelli. Secondo una necessario il trasferimento al Carda- transitoria durante la quale il verso il Dipartimento della Fun-
sconnessi, autobus inaccessibili prima ricostruzione delle forze del- relli di Napoli a bordo dell’eliambu- medico potrà optare per la pro- zione pubblica, ha già manife-
perché sprovvisti di pedane sol- l’ordine, il medico napoletano Mario lanza. Intanto gli agenti del commis- cedura di trasmissione cartacea stato la sua disponibilità a verifi-
le, a causa di una rampa di gra- levatrici e scivoli ostruiti dalle Bergami, uno degli storici frequenta- sariato di Capri hanno avviato le oppure per quella on line. Non care la loro concreta attuazione
dini. L’ascensore, inoltre, è auto in sosta. Una situazione tori di Anacapri, proprietario di una indagini per risalire alle cause che vi è inoltre alcun rischio che (anche mediante l’emanazione
troppo piccolo per ospitare una insostenibile, aggravata anche villa a Damecuta, mentre percorreva hanno portato allo scontro: i poliziotti controlli e sanzioni nei confronti di un’apposita circolare esplica-
sedia a rotelle. Così, il disabile dalla mancanza di controlli da la via provinciale, è slittato con il suo hanno effettuato i rilievi e hanno rac- dei medici inadempienti partano tiva) con le organizzazioni rap-
che chiede il permesso deve parte di vigili e forze dell’ordi- motorino che si è andato a scontrare colto le dichiarazioni delle persone prima del tempo. L’avvio del presentative dei medici di fami-
attendere nell’androne che un ne. contro la escavatrice impiegata nei presenti sul posto. nuovo sistema sarà infatti prece- glia.
10 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

E’ UN PARTENOPEO
EMERGENZA
CRIMINALITA’ Giocava al Lotto con i soldi
delle notifiche, perde e confessa
NAPOLI - Ha deciso di presentarsi tutto infatti sarà oggetto di verifiche
L’operazione a seguito spontaneamente alla Procura di
Udine per ammettere d’aver perso
da parte degli ispettori e, forse, degli
inquirenti ai quali la Procura inten-
di controlli alla Ferrovia al Lotto oltre 200 mila euro incassa-
ti dall’Ufficio notifiche esecuzioni e
derà delegare l’indagine. Di certo,
dopo che gli ispettori avranno finito
Nella notte ascoltate protesti (Unep) - che lui dirige pres-
so il Tribunale del capoluogo friula-
il loro lavoro, se ci saranno irregola-
rita’ gravi saranno comunicate al
alcune persone no - e che avrebbe dovuto versare
invece allo Stato. Antonio Bettino,
presidente del Tribunale, che poi
avra’ il dovere di ‘notiziare’ la Pro-
napoletano, da circa cinque anni a cura. Il dirigente dell’Unep Antonio
capo dell’Unep, accompagnato dal Bettino e’ il datore di lavoro di 18
A sinistra una delle ultime operazioni dei proprio difensore, ha consegnato dipendenti tra operatori e ufficiali
carabinieri finalizzata al contrasto della pro- tutta la documentazione relativa e i giudiziari. Per le esecuzioni, gli
stituzione nella zona della Ferrovia supporti informatici del proprio sfratti, i pignoramenti (senza conta-
ufficio. Al momento non è possibile re le notifiche varie) funge da ‘col-
essere precisi sulle cifre del ‘buco’: lettore’ del denaro incassato.

Prostituzione, blitz al corso Umberto


Irruzione delle forze dell’ordine all’interno di un albergo in cui ‘lavoravano’ squillo straniere
di Sergio Rossi
SAN LORENZO
NAPOLI - Blitz dei carabinieri in

Tenta di rapinare una donna, in trappola


pieno centro storico contro il feno-
meno della prostituzione: controlli a
tappeto ieri sera nella zona della fer-
rovia a piazza Garibaldi. I militari
della stazione di Posillipo hanno
effettuato delle verifiche in un hotel di Danilo Borghesio giorni fa in centro città, nella tentata rapina, un giovane di Carbonara. Il giovane rapinatore
in una traversa di corso Umberto. zona che si trova nei pressi di nazionalità algerina di 21 anni, che nella fuga avrebbe provato a
L’intervento è scattato alle 19 e 30. NAPOLI - Tenta di rapinare una porta Capuana; una zona della che risponde al nome di Enis sbarazzarsi del coltello brandito
La struttura è stata sottoposta a giovane donna di passaggio città questa, che nonostante il fre- Ghididi, è stato tratto in arresto appena pochi istanti prima, è
sequestro. Sono in corso indagini su minacciandola con un grosso col- quente passaggio di persone ed il dai carabinieri, immediatamente stato tuttavia raggiunto dai cara-
un presunto giro di prostituzione: i tello, ma preso dallo spavento di gran numero di esercizi commer- lanciatisi all’inseguimento del binieri, e così reso inoffesivo.
carabinieri nel tardo pomeriggio sta- fronte all’inaspettata reazione ciali che vi si affacciano, conti- fuggitivo. Così per il ventenne Immediatamente sottoposto a
vano pedinando alcune ragazze bra- della vittima, la quale lascia cade- nua però a far registrare casi del algerino, che è stato accusato di perquisizione, all’interno del
siliane in corso Umberto I, quando re la borsa che ha con sé dandosi genere di quello cui si è appena rapina aggravata, sono scattate le giubbotto subito sequestratogli,
hanno deciso di far scattare il blitz. alla fuga, tenta a sua volta di dile- accennato. Quanto alla cronaca manette ai polsi: Ghididi infatti, gli inseguitori hanno individuato
Hanno ispezionato la struttura alber- guarsi nell’intrico di strade adia- dell’accaduto, la fuga del malvi- stando alla ricostruzione degli una sorta di taglio ricavato all’in-
ghiera stanza per stanza. L’operazio- centi. Ad arrestare il malvivente, vente è però durata poche centi- circostanze fornitavi dalle auto- terno della fodera, ed evidente-
ne è durata fino a sera inoltrata e l’e- degli esponenti dell’Arma, cara- naia di metri. Il protagonista della rità, avrebbe dapprima affiancato mente adattato al fine di contene-
sito non è stato ancora divulgato agli binieri in forza al nucleo operati- la vittima, una ventenne di origi- re l’arma. Insieme agli effetti per-
organi di stampa. Gli accertamenti
sono terminati dopo la mezzanotte. vo della compagnia ‘Stella’, tro- ne napoletana, per poi sbarrarle il sonali dell’algerino, sequestrata


L’immobile è stato sottoposto a vatisi sul luogo della rapina nel passo minacciosamente, con un anche l’arma utilizzata nel tenta-
sequestro dai carabinieri della sta-
zione di Posillipo. Sull’attività inve-
LA DINAMICA
preciso istante e che per tale
motivo hanno potuto assistere La vittima coltello tra le mani. Presa dallo
sgomento dinanzi alle evidenti
tivo di rapina, il citato coltello,
rinvenuto la via di fuga del rapi-
stigativa i militari dell’Arma man- Alla reazione della malcapita- alle diverse fasi del concitato ten-
tativo di rapina. I due rappresen-
è stata intenzioni del giovane maghrebi-
no, la 20enne napoletana avrebbe
natore dagli esponenti delle forze
dell’ordine. Al termine degli
tengono il massimo riserbo: nella
notte sono state anche ascoltate alcu-
ta che è scappata lascinado tanti delle forze dell’ordine si get- minacciata fatto cadere la borsa dandosi alla accertamenti di rito il 21 rapina-
ne persone nell’albergo e le dichia-

IL SEQUESTRO
la borsa sul posto, si è dato
alla fuga lungo i vicoli del
centro storico. E’ stato inter-
cettato all’altezza di via Car-
tano così all’inseguimento dell’e-
stemporaneo rapinatore, riuscen-
do a bloccarlo poco più avanti,
all’altezza di via Carbonara. Que-
con un grosso
coltello
“ fuga, ma il repentino intervento
degli uomini dell’Arma ha messo
fine al tentativo di rapina. Senza
minimamente curarsi della borsa,
tore che tra l’altro è risultato non
in regola con il permesso di sog-
giorno - clandestino dunque, è
stato accompagnato alla volta dei
L’immobile bonara
sta in estrema sintesi è la singola-
re vicenda verificatasi alcuni
da cucina rimasta laddove era caduta, Ghi-
didi si è dato alla fuga lungo via
locali della casa circondariale di
Poggioreale.
ispezionato
è stato sottoposto A Napoli 85 persone dispongono di un ‘parco macchine’ di oltre 16mila unità
a sequestro
da parte dei militari
razioni in queste ore sono al vaglio
degli inquirenti. I carabinieri di
Posillipo stanno svolgendo indagini
su un giro di prostituzione e l’opera-
Auto, avanza l’esercito dei prestanome
NAPOLI - Scatta l’allarme sulle auto presentano la prima causa di morte l’80% degli incidenti stradali. Va,
zione di ieri sera si inserisce in un
vasto piano per monitorare le strut-
intestate ai prestanome. In Italia appe-
na 840 persone risultano proprietarie
per i giovani. Basti pensare che oltre
il 28% delle vittime della strada -
inoltre, tenuto presente che il 30%
dei sinistri è determinato da persone Riceviamo e pubblichiamo
di 151 mila auto. Oltre 50.400 gli inci- 1.339 persone - aveva meno di 30 alla guida in stato psicofisico alterato
ture ricettive nel centro storico. Cin- denti stradali che coinvolgono veicoli anni e che tra gli under30 si sono dall’assunzione di alcol e droghe NAPOLI - Riceviamo e pubblichiamo la nota
que giorni prima era stato sottoposto non identificati o non assicurati, quasi registrati ben 116.179 feriti, pari al (Fonte: Istituto Superiore di Sanita’). della Società New Trans Chemical, con sede a
a sequestro un altro albergo nella 380 i milioni di euro d’indennizzi ero- Qualiano, per un precisazione in merito al servi-
stessa zona: stando a quanto appura- SISTEMA 37,5% di quelli rilevati complessiva- Per arginare la strage che si consuma
gati dal Fondo di Garanzia vittime mente in Italia (Fonte: Istat). I dati quotidianamente sulle nostre strade, zio apparso a pagina 9 del quotidiano Cronache
to dai carabinieri, le ragazze spagno- della strada al 2009. Il mensile Quat- di Napoli, e in data 16 marzo. La società - si
le e brasiliane erano contattabili su I ‘prestano- raccolti dalle Compagnie di Assicu- la Fondazione Ania ha deciso di svi-
troruote lancia l’allarme sul fenomeno razione sono i più completi perché luppare, insieme a Mondadori, un dichiara nella nota attraverso il rappresentante
internet e fissavano gli appuntamen- me’ figura- legale pro tempore - dichiara che in occasione
ti con i clienti nell’hotel a tre stelle delle “mine vaganti”, auto irregolari registrano ovviamente tutti i sinistri e progetto di comunicazione integrata.
intestate fittiziamente a prestanome. no come delineano un quadro molto piu’ Ancora una volta, come nelle recenti dell’operazione svolta dalla guardia di finanza
lasciando un nome di fantasia. In in merito al gasolio adulterato, la suddetta
quella circostanza fu arrestato l’am- Un business articolato e preoccupan- titolari di allarmante, visto che sono 3 milioni campagne di comunicazione realiz-
te: persone difficilmente reperibili, e 700 mila gli incidenti denunciati e zate, la Fondazione Ania non si è società è stata del tutto estranea all’operazione.
ministratore e l’addetto alla recep- vetture Non subendo pertanto alcun tipo di sequestro
tion della struttura. Secondo i milita- prive di risorse economiche e quindi quasi un milione i feriti (Fonte: limitata a parlare alla collettività di
non in grado di risarcire eventuali spesso uti- patrimoniale. Adempiendo alla richiesta di retti-
ri di Posillipo, al momento dell’ap- Ania). Tra le cause di questo dram- sicurezza stradale, ma l’ha resa pro-
danni, che in cambio di un modesto lizzate da ma sociale figurano al primo posto i tagonista dell’antologia “La vita è fica citiamo pertanto quanto ci è stato inviato e
puntamento il cliente si presentava specificando che le informazioni ci erano state
chiedendo alla reception della donna compenso figurano titolari di vetture malviventi comportamenti scorretti dei condu- una cosa meravigliosa”, invitando
in realtà utilizzate da pregiudicati, centi: guida distratta, velocitàoltre i tutti a lasciare testimonianze per fornite da fonti primarie. Con l’intento comune
e veniva accompagnato alla stanza di perseguire la verità oggettiva delle cose, ci
dove era atteso, senza essere regi- immigrati clandestini, protestati, falliti limiti consentiti, abuso di alcol e dro- ricordare una persona cara scompar-
e latitanti, con conseguenze assicurati- ghe sono fattori che provocano
scusiamo pertanto dell’equivoco.
strato. Cinque giorni fa i carabinieri sa in un incidente stradale.
sorpresero all’interno della struttura ve, penali e civili. E non sono casi rari.
cinque prostituite di nazionalità spa- Le indagini rivelano che 840 persone NUMERI
gnole e brasiliana, tutte con carta d’i- risultano proprietarie di 151.000 auto SANTA CHIARA
dentità iberica. Il 9 dicembre un’al- in tutta Italia; solo a Napoli 85 indivi- Sono 840

La guerra negli occhi dei bambini


tra operazione dei militari dell’Arma dui “dispongono” addirittura di le persone
si concluse con 10 persone arrestate 16.500 veicoli. E c’è l’esempio di un
(3 in carcere e 7 ai domiciliari) in che risulta-
disoccupato, residente in un campo
esecuzione ad una ordinanza di nomadi di Torino, nullatenente, senza no proprie-
custodia cautelare emessa dal gip di patente eppure titolare di 75 automo- tarie di NAPOLI - Dopo Trieste, Udine e Roma scomparso mentre realizzava un reporta-
Torre Annunziata su richiesta della bili. Una di queste è guidata proprio 151.000 e la tappa napoletana, “Gli occhi della ge in Monzambico. L’evento è stato
Procura. Ad altre 7 persone fu notifi- da uno straniero non identificabile e guerra… per un progetto di pace”, la organizzato dall’associazione di volonta-
cato l’obbligo di presentazione alla auto in
responsabile di un grave incidente. mostra fotografica che si è tenuta nella riato @uxilia - Social News, con il patro-
polizia giudiziaria. Accusati, a vario Quasi sempre le auto coinvolte non tutta Italia sala Maria Cristina del Monastero di cinio del Ministero della Giustizia Dipar-
titolo, di associazione per delinquere sono assicurate e viaggiano con con- Santa Chiara, si concluderà il 30 marzo. timento per la Giustizia Minorile, Ordine
finalizzata alla prostituzione ed alla trassegni contraffatti, comprati per Venticinque anni di servizi dai fronti più degli Avvocati di Napoli, Ordine dei
agevolazione della prostituzione. 100-150 euro sul mercato dei falsi. In caldi del mondo: dal Vietnam all’Afgani- giornalisti della Campania, Unicef Cam-
Furono sottoposti a sequestro pre- caso d’incidente, non resta che rivol- INCIDENTI stan, dalla Cambogia ai Balcani, dallo Sri pania, Regione, Comune e con la colla-
ventivo sette alberghi e un apparta- gersi al Fondo di Garanzia per le vitti- Lanka al Libano. In mostra, nel Museo borazione dell’Ente Complesso Monu-
mento nei quali si esercitava la pro- me della strada, istituito proprio per dell’Opera del Complesso monumentale mentale Santa Chiara. “L’intento è di
stituzione. Nel corso di indagini Quasi 380 i
coordinate dalla Procura di Torre risarcire i danni causati da conducenti Santa Chiara, 85 pannelli; sono gli occhi ricordare i giornalisti caduti in contesti
non identificati e da veicoli privi di milioni di della guerra incrociati in tanti reportages di guerra e i bambini vittime delle stesse
Annunziata i militari scoprirono una euro d’in-
organizzazione, alla quale erano assicurazione. E questo sottende al in prima linea e immortalati dagli scatti - dichiara Grazia Russo, curatrice della
associate prostitute, italiane e stra- problema degli incidenti che ha rag- dennizzi della macchine fotografiche di Fausto mostra e responsabile @uxilia Campania
niere, gestori di alberghi nelle pro- giunto le dimensioni dell’emergenza erogati dal Biloslavo, Gian Micalessin e Almerigo L’ORGANIZZAZIONE - foto a volte tanto dure da indurre a
vince di Napoli, Caserta ed Avellino in Italia il problema dell’incidentalità Grilz. Una selezione speciale di fotogra- distogliere lo sguardo, ma che - conclu-
Fondo di La mostra fotografica organiz-
e la proprietaria 57enne di un immo- stradale ha le proporzioni di un’emer- fie che vuole ricordare i giornalisti caduti de la giornalista - possono risultare un
Garanzia in contesti di guerre e i bambini vittime zata tra gli altri dall’Ordine benefico scossone per risvegliare le
bile messo a disposizione per l’atti- genza nazionale: nel 2008, si sono degli avvocati di Napoli e i coscienze confuse dalle comodità della
vità. Dei 7 alberghi 3 sono ubicati registrate ben 4.731 vittime della stra- vittime delle stesse con l’intento di celebrare
anche la memoria di Almerigo Grilz, giornalisti della Campania nostra opulenta società”.
nella città di Pompei. da. Gli incidenti stradali, inoltre, rap-
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 26 Marzo 2010
11
La struttura scoperta dai carabinieri impegnati in un servizio di controllo nella zona del Borgo Sant’Antonio Abate

Deposito del falso, preso il ‘custode’


In trappola è finito un 28enne, sequestrati oltre ottomila cd e dvd masterizzati
di Carlo Virno per altre zone; a volte destinazio- arrestato il ventottenne Savatore di 17 anni che abita a poca testimoniano le recenti inchieste
ne anche Roma, Firenze, Mila- Russo, del luogo, già noto alle distanza dal locale sequestrato ed condotte dalla dda, la pirateria
NAPOLI - Aumentano i con- no, Torino e Genova dove le forze dell’ordine; l’uomo è finito aveva in disponibilità le chiavi di audiovisiva ha sostituito quello
trolli delle forze dell’ordine, ven- organizzazioni napoletane hanno in carcere per violazione della quel deposito. Queste le fasi del- che un tempo era il contrabban-
gono sequestrati migliaia di cd e le loro ‘basi’ per la vendita agli legge a tutela dei diritti d’autore, l’operazione fatta dai militari ed do di sigarette. Secondo stime
dvd falsi, i falsari spesso finisco- ambulanti. Sono stati i militari resistenza a pubblico ufficiale e andata a buon fine; i carabinieri approssimative, infatti, sarebbero
no in galera perché la Legge è nel corso di indagini in quella alcune centinaia di persone quel-
stata modificata nella speranza di zona hanno notato alcune perso- le che vivono grazie a questo
contrastare la produzione e la IL TENTATIVO DI FUGA ne sospette, tra queste anche mercato illecito. Secondo gli
vendita degli audiovisivi tarocca- extracomunitari;è evidente che si investigatori uno dei gruppi che
ti ma, il giro di affari in questo Nel locale presente anche un 17enne trattenevano in quella zona in maggiormente ha tratto guadagni
comparto, gestito dalla malavita Il 28enne Salvatore Russo cercato di resistere all’intervento vico Colonne al Lavinaio per da quest’attività è quello dei
organizzata, è sempre elevatissi- dei carabinieri nella speranza di fuggire e di non essere arre- essere chiamati e per rifornirsi di Mazzarella perché sarebbe riu-
mo al punto da far saltare i bilan- stato. All’interno del deposito c’era anche un ragazzo di 17 video musicali falsi. Avuta la scito a mettere in piedi una vera
ci delle aziende produttrici. Il anni che abita a poca distanza dal locale sequestrato ed aveva certezze che i quel locale c’era e propria industria del falso da
‘falso’ purtroppo piace e soddi- in disponibilità le chiavi di quel deposito attività illegale i carabinieri cui ricaverebbe centinaia di
sfa i compratori attirati dal prez- hanno deciso di intervenire per migliaia di euro al mese. In
zo molto inferiore a quello del procedere ad un controllo. Salva- realtà, riferiscono gli inquirenti,
‘pezzo’ originale. Ieri i carabi- della stazione di Borgoloreto che furto di energia elettrica; Salva- tore Russo ed il suo collaborato- non tutti coloro i quali fanno
nieri del Comando Provinciale di a conclusione di difficili indagi- tore Russo ha anche resistito ai re minorenne stavano sisteman- parte del processo produttivo del
Napoli sono arrivati in un depo- ni hanno fatto irruzione in un carabinieri nella speranza di fug- do su apposite scaffalature 8.260 falso sono da considerarsi affilia-
sito ed hanno sequestrato ben locale in vico Colonne al Lavi- gire e di non essere arrestato; nel supporti ottici (cd e dvd) natural- ti al clan ma tutti sono sottoposti
8000 pezzi che erano in partenza naio; i militari hanno sorpreso ed deposito c’era anche un ragazzo mente privi di bollino della Siae. al suo controllo.
Nel proseguire i controlli nel
locale i carabinieri hanno anche
IL DOSSIER DEL CENSIS: IL FENOMENO PRODUCE INTROITI ILLECITI PER SETTE MILIARDI ALL’ANNO accertato che l’ambiente illumi-
nato mediante un allacciamento
abusivo della linea elettrica; I prodotti
‘Pirateria’, dal danno economico agli effetti mortali
NAPOLI (rc) - Dal danno economico agli sia possibile la circolazione di farmaci con- meno risulta essere più circoscritto e comun-
quindi si rubava elettricità. I due
falsari vistisi scoperti hanno ten-
tato la fuga; Massimiliano Russo
ha spinto violentemente un mili-
più ‘imitati’
effetti mortali. La contraffazione si aggrava traffatti nei canali ufficiali”. Nonostante ciò, si que di difficile quantificazione, tanto che si è tare che è caduto, ma Russo è CD E DVD
enormemente in settori chiave come quello ipotizza una quota residuale dello 0,1% del deciso, anche in questo caso, di adottare una stato comunque bloccato ed arre-
farmaceutico e quello alimentare. Lo eviden- mercato rappresentato da prodotti contraffatti stima prudenziale che porta comunque il valo- stato. Gli ottomila ‘pezzi’ ed il Sono le prime voci del bilan-
zia il Censis nel rapporto ‘Il fenomeno della acquistati via Internet o in canali paralleli, per re del mercato dei falsi prodotti alimentari a locale sono stati sequestrati; si cio della contraffazione.
contraffazione nel mondo e le ricadute sul un valore di mercato, al 2008, di 19,4 milioni circa 1.153 milioni di euro. Il mercato del falso indaga per identificare i complici Costano all’organizzazione
mercato italiano: gli scenari e le strategie di di euro. Anche nel settore alimentare si è in Italia ha un suo bel giro d’affari, con un fat- dell’arrestato che verrà sottopo- che li produce venti centesi-
contrasto’. Nel primo caso, quello dei prodotti avuto, negli ultimi anni, “un enorme impegno turato di 7 miliardi e 107 milioni di euro pro- sto a processo con il rito diret- mi e vengono rivenduti
farmaceutici, nel nostro Paese “molto è stato a livello normativo, di controllo e di contrasto, dotto nel 2008. E per l’Erario, si tratta di oltre 5 tissimo. anche a tre o cinque euro
fatto sia a livello normativo che nel sistema di tendente a ridurre al minimo le falsificazioni”. miliardi di mancati introiti. A far tintinnare le L’ANALISI Il mercato del falso ognuno, con ingenti margini
controllo”, sottolinea il Censis. L’insieme In questo caso va però fatta una distinzione tra casse del mondo della contraffazione sono è sempre stato una delle princi- di guadagno
delle attività intraprese, tra cui il sistema di il mercato interno e quello internazionale, dove soprattutto gli acquisti di griffe e articoli di pali attività del ‘sistema’. Capi
tracciatura automatizzata promosso dal mini- “la fama dei prodotti italiani ha fatto sì che si abbigliamento e lo smercio di dvd e cd musi- d’abbigliamento, borse, dvd
stero della Salute e frutto della collaborazione sviluppasse enormemente il mercato imitativo cali. Nel dettaglio abbigliamento e accessori sono numerosi i prodotti che GRIFFE FALSE
tra Ipzs e Ares, fanno del nostro Paese “il gol- dell’italian sounding e dove i prodotti falsi cir- costituiscono la fetta piu’ ampia del fatturato quotidianamente sono clonati sul
den standard mondiale e inducono tutti gli colano sia negli esercizi commerciali che nei (2.608,2 milioni), seguiti da cd, dvd, audio e territorio campano facendo con- I capi d’abbigliamento
esperti a ritenere che, allo stato attuale, non ristoranti”. Nel nostro Paese, invece, il feno- video, software (1.646,7). fluire nelle casse dei clan fiumi contraffatti (assieme a
di denaro. In particolare come cinte, scarpe ed altri artico-
li) sono tra le cose più
Alla sbarra Cosimo Di Lauro già condannato all’ergastolo in primo grado come mandante dell’omicidio di Gelsomina Verde ‘richieste’ dai clienti che
frequentano le bancarelle

Al via l’Appello per il ‘regista dell’orrore’


degli ambulanti soprattutto
alla Duchesca

GLI ALIMENTI

LA CAMORRA DI SECONDIGLIANO Esistono anche i ‘cibi’ falsi e


sono - secondo quanto
accertato dagli investigatori

1 LA DECISIONE DEL BOSS - tra le più pericolose alter-


native ai prodotti originali. E’
Secondo i giudici soltanto il reggente il made in Italy il più imitato,
a partire dalla mozzarella a
dell’organizzazione malavitosa finire al parmigiano

del Terzo Mondo avrebbe potuto FARMACI


impartire l’ordine agli esecutori
Il pericolo più grande che
viene dall’oriente è costituito
2 VITTIMA INNOCENTE dai farmaci contraffatti.
Dalla Cina soprattutto pro-
La ragazza fu assassinata vengono infatti le principali
da un commando di cui faceva parte Nell’immagine a sini-
‘ondate’ di medicamenti
‘alternativi’. Si trovano ormai
Ugo De Lucia (già condannato stra Cosimo Di Lauro, dappertutto e fanno malissi-
nella foto in alto Gel- mo alla salute
all’ergastolo) e data alle fiamme somina Verde

NAPOLI (rc) - Oggi dinanzi ai Verde maturò nel bel mezzo della potu- che venisse De Lucia non aveva fatto quanto miezz all’Arc” ce ne era una
giudici della prima sezione della faida di Scampia. Gelsomina, di t o commesso gli era stato ordinato. Eppure conosciuta da tutti gli affiliati,
Corte d’Assise d’Appello di quella guerra, fu una vittima contare che non fosse neanche lui ha saputo dire se solo Cosimo Di Lauro poteva
Napoli si svolgerà il processo di innocente. La sentenza di primo s u l l a deliberato Cosimo Di Lauro stabilì che decidere della vita di una persona.
secondo grado per Cosimo Di grado giunse dopo un’ora e schiera di dall’‘alto’, e per Mina venisse ammazzata o sem- E’ bastato questo, forse, per spin-
Lauro per l’omicidio di Gelso- mezza di camera di consiglio. I pentiti portati ‘alto’ si intendeva il plicemente ‘redarguita’. ‘Redar- gere i giudici della quarta sezione
mina Verde. Il figlio di Di giudici della quarta sezione della in aula per capo indiscusso del guita’ perché quelli di via Cupa della Corte d’Assise di Napoli a
Lauro ha già risarcito la famiglia Corte d’Assise di Napoli (presi- sostenere l’accusa sodalizio, capo che dell’Arco temevano che la stabilire una condanna al carcere
di Mina Verde con 300 mila dente Giustino Gatti) condana- contro il figlio del durante lo scontro con gli 22enne, che abitava nella zona a vita per l’imputato, dando così
euro, somma frutto del risarci- rono al carcere a vita Cosimo Di boss Ciruzzo ’o miliona- ’spagnoli’ era Cosimo Di Lauro del Perrone dove i Di Lauro ave- un po’ di conforto ai genitori di
mento di un incidente stradale nel Lauro, ritenendolo il mandante rio. Dei ‘grandi accusatori’ dei e nessun altro. Il pm ci ha creduto vano i loro bunker, potesse rivela- Mina (costituitisi parte civile assi-
quale il giovane boss era rimasto dell’omicidio di Gelsomina signori della faida non ce n’è e ha provato a chiudere la partita re allo scissionista Gennaro Not- stiti dall’avvocato Liana Nesta)
gravemente ferito diversi anni fa. Verde, uccisa il 21 novembre del stato uno che abbia sentito il vita). con le dichiarazioni di Antonio turno i nascondigli dei Di Lauro, che da quando è cominciato il
In cambio la famiglia di Mina 2004, forse dopo essere stata tor- ‘regista’ della mattanza di Scam- Nessun testimone oculare, solo Prestieri, il solo che si sia seduto facendoli ammazzare tutti. Ma processo non si sono persi un’u-
non si costiuirà parte civile nel turata, e poi data alle fiamme pia e di Secondigliano impartire ex malativosi convinti della col- al cospetto di Cosimo Di Lauro non è stato importante. Una dienza. Per la morte di Mina è
processo. Il primo grado si era all’interno della sua utilitaria. Il ai sicari l’ordine di morte (Ugo pevolezza del reggente della due giorni dopo la morte di Mina prova ‘forte’ della responsabilità stata fatta giustizia, anche se nes-
concluso con una sentenza di castello di accuse resse. Malgrado De Lucia, quello che ha premuto cosca di via Cupa dell’Arco per- Verde, il solo che abbia saputo del figlio di Ciruzzo ’o milionario suna condanna potrà mai restitui-
condanna all’ergastolo il 12 il pubblico ministero antimafia il grilletto, è stato condannato con ché nella ‘famiglia’, ai tempi direttamente dal boss che quel non è stata necessaria: la camorra re alla sua famiglia quella ragaz-
dicembre del 2008. Il delitto Stefania Castaldi non abbia sentenza definitiva al carcere a della guerra, non c’era agguato delitto fu ‘cosa loro’ e che Ugo ha delle regole non scritte, e “in za. Quella vittima innocente.

IL PADRINO I PENTITI LO SPAGNOLO L’OMICIDIO


LA GUERRA
DELLE VELE

Nella ‘mattanza’ tra il clan Di Lauro


e gli scissionisti sono ‘caduti’
L’arresto di Paolo Di Lauro Stanno raccontando la faida sul campo oltre cento uomini L’arresto di Raffaele Amato Il luogo del delitto di Gelsomina Verde
12 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA
CRIMINALITA’
E’ stato indicato ai titolari LOTTA AL ‘PIZZO’
degli esercizi un recapito telefonico
cui rivolgersi per segnalazioni rienza, la solidarietà ed il losa. Al borgo i commer-
consiglio chi si è trovato o si cianti hanno risposto con
di richieste di tipo estorsivo trova nella medesima condi- grande entusiasmo. Non
zione. A tutti gli orafi è stato sono soli.
consegnato un recapito
telefonico che potranno con-
IL FENOMENO
I negozianti tattare nel caso in cui gli
estorsori si facessero vivi.
Parlando con gli
I ‘RIMEDI’
hanno apprezzato esperti ognuno
potrà capire nei det-

l’iniziativa tagli il modo in cui


s’intende aiutarli in
tutta sicurezza e
l’invito è di utiliz-
zarlo in piena fidu-
Oltre al comandante provinciale dell’Arma dei cia anche solo
carabinieri Mario Cinque, hanno presenziato avere ulteriori
all’iniziativa Tano Grasso, Silvana Fucito, Maria informazioni. Deci-
dere di non pagare il pizzo o
Belfione, Gaetano Picone, Vincenzo De Vivo di non pagarlo più è un gesto Denunce
che salvaguarda non solo la
Il comandante provinciale dei carabinieri e i rappresentanti delle associazioni antiracket propria dignità personale ma
anche e soprattutto l’intera
Denunciare i cosid-
detti ‘signori del
società. Pagare infatti signifi- pizzo’ è quanto consi-

Passeggiata per la legalità


ca avere meno risorse per la gliano sia le forze del-
propria azienda, essere meno l’ordine che le asso-
competitivi, non riuscire ad ciazioni antiracket
ingrandirsi e ad
assumere nuovi
lavoratori e ciò
insieme con il
rafforzamento della
L’incontro con i commercianti della zona del Borgo Orefici criminalità che ne
consegue alimenta
un circolo vizioso da
di Umberto Ciarlo occasioni riscuotendo non della città così che il rapporto coordinatrice delle associa- mandato i massimi esponenti dovuta soprattutto al fatto di rompere per il
poco successo e consenso. tra istituzioni ed associazioni zioni antiracket della Cam- della lotta al racket della città sentirsi soli ed indifesi dinan- benessere di tutti. E
NAPOLI - Associazioni ed Come si potrebbe dire da tra- fosse personale ed in nessun pania, Silvana Fucito, al di Napoli è stato tanto sem- zi a qualcosa che si percepi- anche di questo
istituzioni sono state ancora dizione l’occasione è stata modo distaccato: il borgo presidente del associazione plice quanto fondamentale: sce come’grande’, troppo aspetto si è parlato. La lotta Numeri
una volta vicino ai commer- data dall’avvicinarsi della degli Orefici, nel centro sto- Napoli centro per la legalità dinanzi agli estorsori non si è grande. Ma lo è solo per il al racket significa essere
cianti per informarli, sensibi- Pasqua, festività che, come rico. I maestri orafi napoleta- Maria Belfione, ed al vice- soli ma ci sono persone che singolo individuo. Gli estor- capaci di creare maggiore Secondo quanto
lizzarli, aiutarli nella lotta alla tutte le altre più importanti ni hanno potuto quindi strin- presidente di questa, Gaeta- hanno il potere e gli strumen- sori agiscono secondo la ricchezza, di garantire più appurato nel rapporto
piaga delle estorsioni. L’han- del calendario, risveglia par- gere la mano al comandante no Picone, ed infine al presi- ti per aiutare. Perché la forza logica del vile più forte, si sicurezza. Vale a dire anche Sos Impresa di COn-
no fatto andandoli a trovare. ticolarmente gli appetiti degli provinciale dei carabinieri, dente dell’associazione San degli estorsori, dietro i quali sentono grandi rispetto al più napoletani che si recano fesercenti il rack è la
Una passeggiata antiracket, estorsori. E come accaduto Mario Cinque, al consulen- Giovanni a Teduccio per la non di rado si cela la crimi- singolo ma nulla possono nel borgo, più turisti che seconda voce nel
iniziativa che a Napoli si è nelle precedenti iniziative è te antiracket del comune di legalità, Vincenzo De Vivo. nalità organizzata, è una quando il cittadino ha dietro non debbano sentirsi sconsi- bilancio dei clan
già svolta in diverse altre stato scelta una parte precisa Napoli Tano Grasso, alla Il messaggio che hanno sola: la paura. E la paura è di sé le istituzioni e l’espe- gliare Napoli perché perico-

L’uomo era in evidente stato d’alterazione. Ha aggredito prima una ragazza, poi un’altra che viaggiava in sella a uno scooter

Assale e ferisce due donne in strada


agenti intervenuti lo hanno accom-
pagnato in ospedale dove è stato sot-
toposto a trattamento sanitario
obbligatorio. La donna ferita, R. F. ,
ha trenta anni ed sta decidendo se

Secondigliano, necessario l’intervento della polizia denunciare l’uomo per lesioni perso-
nali, ha alcuni giorni di tempo a
disposizione. La vicenda è ha desta-
to non poco scalpore nel rione dove
NAPOLI (Umberto Ciarlo) - Pas- va il casco e l’ha protetta. Poi non è rotta. Sul posto nel giro di pochi trasportata al pronto soccorso dell’o- l’accaduto è passato di bocca in
seggiava nel suo quartiere, Secondi- fuggita, è scesa dal mezzo, l’ha minuti è arrivata la polizia che dopo spedale più vicino, il Don Bosco. Lì bocca. Molti nel rione sospettano
gliano, tranquilla nella sua quotidia- messo velocemente sul cavalletto e, essersi fatta largo tra la fitta folla di fortunatamente i medici si sono tro- che l’alterazione dell’uomo fosse
nità e all’improvviso si è ritrovata senza togliersi il provvidenziale persone, che assistevano stupite e vati a dover medicare ferite non
stesa al suolo, la testa sanguinante. casco, si è scagliata contro l’uomo non poco arrabbiate alla scena, ha troppo profonde che salvo compli-
Un uomo, che aveva appena incro- insieme con diversi suoi amici che si individuato l’uomo prendendolo in cazioni o danni non riscontrabili al MEDICATA IN OSPEDALE
ciato per strada, l’aveva colpita vio- trovavano in zona ed avevano assi- consegna e probabilmente anche sal- momento dovrebbero impiegare Una delle due
lentemente con una busta che proba- stito alla scena. E’ stato solo così vandolo dalla stessa folla che sem- qualche giorno per risanarsi. Il fatto ragazze assalite dal-
bilmente conteneva bottiglie. L’ave- che l’uomo si è fermato, che nessun brava quasi sull’orlo del linciaggio. è accaduto a piazza Giovanni XIII l’uomo ha riportato
va fatto senza un perché, nemmeno altro si è ritrovato a terra con la testa Nel mentre la donna a terra è stata nella tarda mattinata di mercoledì. una ferita alla testa
GIOVANNI XXIII quel ‘niente’ indicato con ‘futili Quando sono arrivati l’uomo era in ed è stata trasporta-
motivi’. Poi , senza perdere tempo un chiaro stato di alterazione psichi-
LA PIAZZA SAN LORENZO ta nel più vicino
né tantomeno prestare soccorso, ha ca, di qui il suo comportamento vio- ospedale
immediatamente cercato un altro lento e senza senso. Con tutta proba-
‘bersaglio’. L’ha trovato in una bilità era ubriaco ma le causa certe
L’episodio si è verifica to donna che in quel preciso istante si della sua alterazione con sono state dovuta forse non a qualche sostanza
poco dopo l’uscita dalla mensa trovava a passare lì vicino a lui in rese note. Indagando si sono portati psicoattiva ma a problemi psichici.
dei poveri che organizza sella ad uno scooter. Anche questa alla luce ulteriori particolari: a piaz- Su ciò stanno facendo luce i medici:
la chiesa della Natività volta il colpo è stato indirizzato al za Giovanni XXIII si trovava di se dovessero essere diagnosticati dei
capo, ma fortunatamente la donna ritorno dalla mensa dei poveri della problemi psichici l’uomo potrà rice-
E’ stato necessario vere le cure ed i trattamenti più ido-
non si è fatta male, non è caduta al parrocchia di Santa Maria della
l’intervento delle forze dell’ordine suolo grondante di sangue: indossa- Natività, nel rione Provvidenza. Gli nei.

CARCERI/1 CARCERI/2
Il plauso di Donato Capece: condivido l’appello Il sindacato autonomo di polizia penitenziaria
Sovraffollamento nei penitenziari, La riforma di Alfano non dimentichi
l’intervento delle Camere penali gli istituti di pena per i minorenni
NAPOLI - “Condivido l’appello
odierno dell’Unione Camere Penali
“Anche per questo - ricorda Capece -
nei giorni scorsi il sindacato ha solle-
Sta scontando un cumulo di pene, NAPOLI - “Mi auguro che nel
piano di edilizia penitenziaria del
stati 1.222”. Il leader del Sappe ieri
mattina a Roma ha incontrato il
Italiane a Governo, Parlamento e
Forze politiche per interventi urgenti
finalizzati a ridurre il sovraffollamen-
citato il Ministero della Giustizia e il
Dipartimento dell’Amministrazione
Penitenziaria affinché il Piano carce-
ottiene la detenzione ai domiciliari Governo si preveda una approfondi-
ta verifica anche delle strutture
destinate alla detenzione dei mino-
Capo Dipartimento della Giustizia
Minorile Bruno Brattoli ed il Diret-
tore Generale del Personale e della
to penitenziario”. Lo afferma il ri del Governo trovi una prima NAPOLI (Ferdindo Orefice) - Il ven- riore. Handicap fisico che il 44enne di renni”. È quanto dichiara il segreta- Formazione Luigi Di Mauro.
urgente applicazione nelle parti in tisette ottobre di due anni fa è stato tra- Foria ha rimediato a causa di un inci- rio del sindacato di Polizia peniten- “Quella della detenzione minorile -
cui si prevedono interventi normativi sferito nella casa circondariale di dente stradale, nel quale purtroppo è ziaria Sappe: “ci giungono infatti sottolinea ancora Capece - è una
che permettano l’assunzione di 2mila Secondigliano per espiare un cumulo rimasto leso. Sfogliando le pagine delle segnali che tanti edifici che ospitano specificità della giustizia di cui si
Agenti di Polizia Penitenziaria e l’in- di pene, per il quale sarebbe dovuto cronache e del “curriculum penale” di Centri di prima accoglienza, Istituti parla, a torto, sempre troppo poco”.
troduzione della possibilità di deten- tornare in libertà tra ben sei anni. Oltre Sgherzi è emerso che i reati, per i quali penali per minorenni, Uffici di Ser- Eppure è sempre più frequente l’uti-
zione domiciliare per chi deve scon- un quinquennio che Ciro Sgherzi, l’uomo dovrà scontare il cumulo di vizi sociale per minorenni e Comu- lizzo dei minori coinvolti in attività
tare solo un anno di pena residua e 44enne del quartiere San Lorenzo, pena, il 44enne li avrebbe commessi nità necessitano di urgenti lavori di criminose. “Le donne e gli uomini
di messa alla prova delle persone avrebbe dovuto passare recluso in nella provincia Perugina, dove si sareb- manutenzione. Credo - aggiunge il della Polizia Penitenziaria, persona-
imputabili per reati fino a tre anni, cella, nonostante le sue condizioni di be reso colpevole di reati contro il leader sindacale - che un coinvolgi- le specializzato nel trattamento dei
che potranno così svolgere lavori di salute. E, proprio a causa della sua con- patrimonio, di furto e di ricettazione. mento diretto del Dipartimento della detenuti minorenni, fanno davvero
pubblica utilità”. Il leader sindacale, dizione fisica, ieri, il suo legale (l’av- Nello fattispecie i fatti di cui si è reso Giustizia Minorile nel piano di edili- un encomiabile lavoro con una
auspica così che ci sia “una svolta vocato Nello Sgambato) è riuscito ad responsabile il partenopeo in trasferta zia sia possibile ed, anzi, da auspi- utenza particolarmente difficile e
segretario del Sindacato autonomo bipartisan di Governo e Parlamento ottenere dal tribunale di Sorveglianza nel Perugino avrebbero avuto luogo tra care. Si pensi che nell’anno 2009 i con molte criticità. Mi auguro quin-
penitenziario Sappe, Donato per una nuova politica della pena, di Napoli la scarcerazione del suo assi- il 2000 ed il 2006, anni in cui Sgherzi flussi di utenza dei Centri di prima di - conclude il segretario del Sappe
Capece, sottolineando che “oggi le necessaria e non più differibile, che stito, al quale è stato concesso il bene- si sarebbe reso autore di diversi furti di accoglienza hanno contato comples- - un coinvolgimento diretto del
celle italiane contano 67.178 presen- ripensi organicamente il carcere e ficio degli arresti domiciliari, proprio a alcuni assegni (anche di cifre piuttosto sivamente, tra arrestati, fermati e Dipartimento della Giustizia Mino-
ze (42.197 gli italiani, 24.981 gli stra- l’Istituzione penitenziaria, anche alla causa della salute dell’uomo, che soffre sostanziose), che poi avrebbe ricettato accompagnati, quasi 2.500 soggetti rile nel piano di edilizia penitenzia-
nieri) a fronte di una ricettività rego- luce della sostanziale inefficacia (italiani e stranieri) mentre nei peni- ria e, più in generale, nel piano car-
di una menomazione ad un arto infe- lui stesso. tenziari i minorenni transitati sono ceri del Governo”.
lamentare pari a circa 43mila posti”. degli effetti dell’indulto”.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 26 Marzo 2010
13
CHIUSA L’INCHIESTA
Aveva garantito ai Sarno che il nipote avrebbe fatto il doppio gioco con lo sportello antiracket di Cercola: il giovane lo denunciò

Segnalazioni alla mala su chi denunciava il pizzo, I tentacoli dell’estinto clan Sarno
sul Mercato e sui Quartieri Spagnoli,
sedici persone verso il processo
l’ex consigliere comunale di Napoli torna libero per omicidi e associazione mafiosa
E’ stato scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare. Il processo non fissato nei tempi stabiliti
di Manuela Galletta
Il caso ‘Magnanapoli’, indagati Bocchino e Lusetti
NAPOLI - Sul suo capo pende
un'accusa infamante che il sintetico
Parlamentari intercettati per caso, titolo di reato, violenza privata
aggravata dalla matrice camorristica,
la Consulta ‘ferma’ i magistrati non rende al meglio. Achille De
Simone (nella foto), esponente del
NAPOLI (marces) - Le conversazioni degli onorevoli Italo Boc- consiglio comunale di Napoli in
chino (nella foto) (Pdl) e Renzo Lusetti (Pd) con alcuni dei prota- forza al “Gruppo Misto” sino al gior-
gonisti dell’inchiesta “Magnanapoli” sugli appalti truccati al Comu- no del suo arresto (26 novembre
ne di Napoli e alla Provincia, non potranno essere ustate contro i 2009), si era messo a disposizione
parlamentari senza l’autorizzazione della Camera e questo nono- del clan Sarno per informarli sull’i- NAPOLI - Un altro pezzo Ponticelli), Francesco Bar-
stante i dialoghi in questione siano stati il frutto di un’attività di cap- dentità delle vittime del racket che di inchiesta sulla cosca dei letta (di Pozzuoli), Antonio
tazione casuale, di un’attività di controllo delle utenze eseguita non avrebbero sporto denuncia contro la Sarno da trasformare in Bevilacqua (di Ponticelli),
a carico degli “alti” politici ma di imprenditori e politici locali. Lo cosca allo sportello antiracket da verità processuale. Le inda- Vincenzo Cece (nella foto)
ha stabilito ieri la Corte Costituzione respingendo la questione di aprirsi a Cercola. Di più: per far con- gini sull’espansione dell’or- (di Ponticelli, parente dei
legittimità costituzionale relativa alla legge “Boato” che regola i tenti i ras del rione De Gasperi, mai estinto clan di Ponticelli Sarno), Antonio D’Amico
casi di intercettazioni nelle quali compaiano esponenti del Parla- Achille De Simone aveva cercato di sono prossime ad approdare (di Ponticelli), Fabio Pacifi-
mento. Il gip del tribunale di Napoli che aveva esaminato gli atti fare pressione sul nipote, Giovanni in un'aula di giustizia, prossi- co (zona Mercato), Mario
dell’indagine “Magnanapoli” aveva chiesto di chiarire se la Boato De Stefano (ex consigliere comuna- me ad essere vagliate da un Palazzo (zona Mercato), il
fosse legittima nella parte in cui prevede “l’obbligo per il giudice le di Cercola) che aveva avuto la venuto meno. Anzi. Pure il tribunale Patrizia Ippolito, come ha riferito il tribunale. La Direzione ras Vincenzo Palazzo (zona
per le indagini preliminari di richiedere alla Camera di apparte- lodevole idea di aprire sul territorio del Riesame aveva confermato in principale accusatore dell’ex politico distrettuale antimafia di Mercato), Giuseppe Riccar-
nenza l’autorizzazione all’utilizzo delle intercettazioni ‘casuali’ di un “punto di riferimento” per chi toto gli elementi investigativi raccolti -. Ne abbiamo già tanti per noi!... Napoli ha messo un punto di (Ponticelli), Enrico Ricci
conversazioni o comunicazioni di un membro del Parlamento”. E voleva dire basta al pizzo, affinché dagli uomini della tenenza di Cerco- consigliere (riferendosi al De Simo- all’attività investigativa a (Quartieri Spagnoli) e i figli
la stessa richiesta era stata formulata dal Tribunale dei ministri di pure lui diventasse una talpa per il la, nonostante la difesa aveva cercato ne) lei ci è stato sempre amico… per carico di sedici persone ed Marco e Gennaro (zona
Roma nell'ambito di un procedimento, aper- “sistema”. Condotta “inqualificabi- di ribaltare il quadro indiziario. Né si noi suoi nipote può anche aprire lo ha fatto partire le notifiche Quartieri Spagnoli), Massi-
to dai pm di Potenza, che aveva visto coin- le”, “che desta autentico raccapric- è ritenuto che le esigenze cautelari si sportello antiracket a Cercola… ma degli avvisi di conclusione mo Varlese e il pentito del
volto l'allora ministro dell'Ambiente Alfonso cio”, disse del politico il giudice per fossero attenuate. Achille De Simone non è la guerra che ci deve fare! Se delle indagini preliminari, clan puteolano Longobardi
Pecoraro Scanio. La Consulta ha dichiarato le indagini preliminari Antonella (difeso dall’avvocato Giovanni vuole aprire lo sportello deve stare atto che annuncia l’intenzio- Francesco De Felice.
inammissibili entrambe le questioni, rilevan- Terzi che dispose il suo trasferimen- Abet) è tornato in libertà perché con noi! Non deve darci problemi ne della magistratura di chie- Tutti rispondono di associa-
do carenza di descrizione nella fattispecie e to in galera. Eppure non sono bastate sono scaduti i termini di custodia ma si deve mettere a disposizione dere il rinvio a giudizio per zione di stampo mafioso, per
assenza di verifiche e adeguata motivazione. queste gravi contestazioni, né l’accu- cautelare in carcere, perché non è con noi… deve avvisarci in caso di tutti i destinatari del provve- aver contribuito al progetto
In particolare, per il caso di Bocchino e sa frontale di Giovanni De Stefano arrivato nel tempo stabilito dalla presenteranno persone intenzionate dimento. Firmatari dell’avvi- espansionistico del clan
Lusetti (indagati nell’inchiesta “Magnanapo- che non ha esitato a denunciare suo legge una decisione sul rinvio a giu- a denunciare”. Parole agghiaccianti, so sei pubblici ministeri, Sarno. A Vincenzo Palazzo
li”, sul cosiddetto “sistema Romeo”, che è di zio alle autorità, a tenere Achille De dizio. A volerla dire tutta, l’inchiesta così come agghiacciante è stata - quelli che hanno confenzio- è attribuito l’omicidio di
recente stata bocciata in sede processuale dal Simone bloccato in prigione. Nella nato l’atto d’accusa sulla Gioacchino Cantone,
gip Enrico Campoli che ha assolto i sedici imputati), la Consulta non è ancora stata chiusa. Scarcera- sostengono fermi pm e gip - la con-
giornata di ieri l’indagato “eccellen- zione dal sapore amaro, soprattutto dotta di Achille De Simone. Scrisse conquista dei Sarno del cen- ammazzto il 6 novembre del
scrive che è “forte” il sospetto che si cerchi di far passare per te” è tornato a casa. Rimesso in tro della città e sugli omicidi 2008. Il tentativo di omicidio
“casuali” intercettazioni che difficilmente possono essere conside- per quel ragazzo che ha messo da il giudice Terzi nell’ordinanza di
libertà dallo stesso giudice che senza parte gli affetti in nome della legge, custodia cautelare in carcere: di Gioacchino Cantone e del 22 novembre del 2008 ai
rate tali dal momento che il parlamentare risulta già iscritto nel regi- Giuseppe Persico, esponen- danni Vittorio Avallone,
stro degli indagati. Insomma per la Consulta quelle intercettazioni esitazione aveva staccato per lui il della giustizia. Che ha scoperto di “Autentico raccapriccio desta il vio-
biglietto di sola andata per la galera. avere un parente “ammanigliato” lento intralcio all’apertura dello ti del clan Mazzarella esponente non di spicco dei
più che occasionali sembrerebbero “mirate”. La bocciatura della ammazzati per le ambizioni Beneduce di Pozzuoli, è
Consulta alla richiesta di mettere in discussione la legge “Boato” è Rimesso in libertà col consenso dello con la camorra solo quando, a sua sportello antiracket. Forse l’episodio
stesso magistrato, il pubblico mini- insaputa, s’è trovato al cospetto della più intriso di mentalità malavitosa, dei ponticellari e dei gruppi attribuito a Vincenzo Sarno,
stata pronunciata per l’assenza di verifiche preventiva - da parte dei locali che li spalleggiavano: i Antonio D’Amico, Antonio
giudici di merito - su numerosi aspetti, tra i quali il numero delle stero antimafia Vincenzo D’Ono- moglie dell’allora boss (oggi pentito) inquinato dal concorrente apporto
frio, che ha confezionato nei con- Vincenzo Sarno, Patrizia Ippolito. dell’inqualificabile De Simone”, che pm Stefania Castaldi, Bevilacqua, Giuseppe Ric-
conversazioni intercorse tra il parlamentare e il terzo sottoposto ad Maria Cristina Ribera, cardi, Francesco Barletta e a
intercettazione, all’arco di tempo nel quale si sono svolte le capta- fronti dell’ex politico il pesante atto Terrorizzato, Giovanni De Stefano. assume nell’intera vicenda “una fun-
d’accusa nell’ambito dell’inchiesta Quella giornata non la dimenticherà zione di garante dell’adempimento Vincenza Marra, Luigi Francesco De Felice. Della
zioni e le proroghe. Sulla decisione della Corte Costituzionale è Alberto Cannavale, Sergio morte di Ciro Persico ’a tele-
intervenuto l’onorevole del Pdl Italo Bocchino: “La sentenza della “Meteorite”, culminata con l’arresto mai, né mai scorderà le parole pro- dei voleri della camorra”. Ma la
di 15 persone per reati, contestati a nunciate dalla Ippolito e rivolte a suo legge è legge, e le regole vanno Amato e Antonio camera, invece, rispondono i
Corte Costituzionale è un altro duro colpo alla procura di Napoli. Ardituro. L’avviso delle fratelli Vincenzo e Mario
Dopo la sentenza che ha chiarito che non è mai esistito il sistema vario titolo, di lesioni, violenza priva- zio Achille De Simone che s’era rispettate a dispetto della gravità
ta ed estorsione (tentata e consuma- indagini preliminari è stato Palazzo e Antonio D’Ami-
Romeo, la Consulta dice che è forte il sospetto che i pm abbiamo assunto la responsabilità di tenere a delle accuse in un’inchiesta penale: notificato ai boss pentiti co. L’inchiesta, inzialmente
fatto invecettazioni illecite a mio danno. La soddisfazione è doppia ta). Scarcerazione dal sapore amaro: bada il giovane nipote che voleva per in questo caso i tempi processuali
non è che lo scenario tratteggiato Ciro Sarno ’o sindaco e costruita sulle dichiarazioni
sia perché il giudice ha detto che non si è commesso i reati ipotiz- davvero aiutare le vittime del racket. non sono stati osservati, l’ex consi- Vincenzo Sarno, nonché ai del pentito De Felice, si è poi
zati sia perché la Corte Costituzionale fa emergere il sospetto che i dalla procura contro Achille De “In questo periodo non vogliamo gliere comunale di Napoli è tornato presunti affiliati al sodalizio arricchita delle dichiarazioni
pm abbiamo commesso un reato a mio danno”. Simone (residente a Cercola) sia altri problemi, voi lo sapete - disse in libertà. Domenico Amitrano (di rese dai Sarno pentiti.
14 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

Il blitz Il nuovo fascicolo di inchiesta è stato aperto per approfondire alcuni elementi
emersi con l’operazione ‘Dirty oil” che lo scorso 15 marzo ha portato all’emissio-
e gli arresti ne di 57 ordinanze di custodia cautelare. Sequestrate anche 16 aziende e trenta
di 10 giorni fa automezzi per un valore complessivo di 50 milioni di euro. Al lavoro 4 magistrati

Il caso La miscela venduta sprigionava una sostanza tossica nociva per l’ambiente

Gasolio adulterato, si indaga sui danni alla salute


Nominato un perito che dovrà esaminare l’olio farmaceutico usato dalla camorra
di Manuela Galletta

NAPOLI - Ad occhio nudo sembra IL FATTO


semplice acqua. Incolore, inodore,
non pericolosa. Ed invece la sostan-
za utilizzata dal clan Sarno per
Rapina in Spagna,
allungare il gasolio da vendere nei il sospettato interrogato:
distributori di benzina gestiti dalla
mala è tutt’altro che “innocua”. Se quel mese non ero lì
mal utilizzata, male trattata, è veleno
puro, veleno per l’ambiente e per la NAPOLI - Carmine Raia
gente. Il procuratore capo Giovan- (nella foto), il 54enne
domenico Lepore aveva già lancia- arrestato mercoledì a casa
to l’allarme sugli effetti collaterali sua in via della Bussola, in
del “gasolio gonfiato” lo scorso 15 Il pentito esecuzione di un mandato
marzo, in occasione della conferen- Vincenzo Sarno, ex boss della Camor- di cattura internazionale
za stampa convocata per illustrare i ra di Ponticelli, è tra i collaboratori di perché sospettato di aver
contenuti dell’operazione “Dirty giustizia che hanno parlato del busi- messo a segno una rapina
oil” sulla benzina adulterata che ha ness del gasolio contabbandato in Spagna nel febbraio del
portato all’emissione di 57 ordinan- 2004, è comparso ieri mat-
ze di custodia cautelare a firma del provocati dal commercio del “gaso- ve per l’ambiente e per chi ha respi- vo di olio farmaceutico diluito pre- tina dinanzi ai giudici
giudice per le indagini preliminari lio gonfiato” con quella sostanza rato l’aria contaminata. Alcuni spe- sente nella miscela venduta: 70%, della ottava sezione penale
Antonella Terzi. E adesso, a distan- incolore definita “olio medicinale”. ciliasti di ingegneria chimica sono mentre solo il restante 30% era della Corte d’Appello
za di una decina di giorni da quella Iscritti nel registro degli indagati, per certi che dei riflessi pericolosi sul- gasolio. L’impiego massiccio deputati a decidere se
affermazione, è scattata l’inchiesta. I ora, non ce ne sono. Dipenderà tutto l’ambiente ci sono stati. Basti guar- dell’“Sn70”, conosciuto anche come accordare oppure no l’e-
pubblici ministeri antimafia Vin- dall’esito di accertamenti tecnici che dare i danni subiti dalle macchine olio medicinale perché impiegato, in stradizione. Difeso dal-
cenzo D’Onofrio e Catello Mare- il pool inquirente ha già disposto e rifornite sempre dello stesso carbu- maniera sapiente, nella cosmetica, l’avvoca-
sca, affiancati dai magistrati Anto- che partiranno nelle prossime setti- rante: il motore era destinato ad consentiva al clan un doppio vantag- to Pietro
L’allarme nella Fratello ed Elvira Scarfò mane. I quattro magistrati hanno, usura precoce, condannato alla gio: da un lato la sostanza, importata
dagli Stati Uniti con navi cargo e Conte,
Il rischio per sono stati investiti del compito di infatti, nominato un perito che dovrà fusione. Figurarsi, dunque, i danni
la salute ‘gri- dalla Slovenia con autocisterne, dila- Carmine
coordinare l’indagine per eventuali stabilire se dalla combustione di sul corpo umano. Allo stato sono Raia si è
dato’ dal procu- danni contro la salute pubblica e per questo materiale pericoloso si siano comunque ipotesi. L’unico dato di tava i volumi; dall’altro lato consen-
ratore capo Lepore tiva di risparmiare le accise, 80 cen- professa-
un eventuale disastro ambientale sprigionate sostanze tossiche e noci- partenza dell’indagine è il quantitati-
tesimi di euro per ogni litro. Sono to inno-
stati i collaboratori di giustizia ad cente e ha
aiutare la procura a ricostruire il fio- spiegato
Fermati a Scampia Il pm aveva chiesto 7 anni per il reato di concorso esterno in associazione di stampo mafioso di essersì
rente business, a confenzionare l’in-
dagine dai grandi numeri che all’al- sì recato

Presi con mezzo chilo di droga: ‘Pizzini’ per il padrino Bosti, 20enne assolto ba dello scorso 15 marzo ha visto
scendere in campo 400 uomini del
Comando provinciale della guardia
in Spagna
nel 2004,
ma nel mese di un marzo,
uno in cella, l’altro ai domiciliari NAPOLI (Ferdinando Orefice) - Ha sempre
sostenuto la sua estraneità ai fatti e dopo quasi due
incensurato. Liccardo già in sede di convalida
venne scarcerato e rimesso in libertà, perché
di finanza di Napoli. Un esercito in
divisa che oltre agli arresti ha ese-
quindi successivamente al
colpo in gioielleria che gli
anni passati tra le aule del tribunale la sua verità è sostenne di non saper nulla dei ‘pizzini’, poiché guito 80 perquisizioni e sequestrato è stato attribuito. Raia ha
NAPOLI (marces) - Le strade di Michele Car- stata tramutata in sentenza. Giuseppe Liccardo, stando alla sua verità i fatti quel giorno si svolsero 16 aziende e 30 automezzi per un
riello e Mario Esposito, arrestati mercoledì dai poi fornito una serie di
20enne incensurato di Giugliano, è finito in manet- in questo modo: mentre lui era nel bar del padre, valore complessividi 50 milioni di elementi utili a sostenere
carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di te il primo luglio del 2008 assieme a Gaetano Sarracino gli chiese dove stesse euro. L’inchiesta ha mosso i primi
spaccio di mezzo chilo di droga, si sono divise la propria tesi. L’indagato,
Sarracino (condannato in abbreviato a 4 anni ed 8 andando e lui rispose che si stava passi nel comune di Giugliano dopo inoltre, non ha prestato il
ieri mattina, all’esito del confronto con il giudice mesi di reclusione), accusati entrambi di concorso recando presso un’agenzia di viaggi, le anomalie per sospette fatture rile-
per le indagini preliminari Egle Pilla del tribunale suo consenso all’estradi-
esterno in associazione di stampo mafioso, perché così ci andarono assieme con la sua vate dalla Finanza in un controllo. zione, rifiuto che allunga
di Napoli. Il 23enne Carriello, difeso vennero trovati in possesso dei ‘pizzini’ che sareb- auto. Il giovane, però, giunto nei Di qui l’attività investigativa si è
dall’avvocato Claudio Davino, ha bero dovuti finire nelle mani del boss Patrizio pressi dell’agenzia scese da solo dalla la procedura di valutazio-
estesa, grazie anche allo strumento ne della richiesta della
ottenuto gli arresti domiciliari in Bosti. Ieri ad epilogo del processo di primo grado, macchina e quando tornò, trovò Sar- delle intercettazioni telefoniche e
ragione del suo status di incensurato. istruito davanti alla prima sezione penale del tribu- racino alla guida e per non creare Spagna di poter vedere il
ambientali. I Sarno hanno fatto irru- 54enne trasferito in una
Mario Esposito, invece, non è stato nale di Napoli, il suo difensore (il penalista Gio- disagi al traffico si sedette sul sedile zione nella scena così. Giovanni
altrettanto fortunato: il 18enne è già vanni Abbate) ha visto accolta a pieno la sua del passeggero. Ma proprio poco Iorio, cognato dei boss pentiti, è tra i prigione iberica. Carmine
finito in passato nei guai con la giu- argomentazione, perché i giudici hanno assolto il dopo vennero fermati e trovati con i pochi sfuggiti alla cattura. I dialoghi Raia è accusato in partico-
stizia, il che ha spinto il giudice ad giovane incensurato per non aver commesso il ‘pizzini’, di cui fino al suo ritorno in auto, il giova- captati lo rovinano. E quegli stessi lare di aver rapinato una
emettere nei suoi confronti un'ordi- fatto. Difatti, nel corso dell’istruttoria dibattimenta- ne non ne aveva visto nemmeno l’ombra. Dopo il dialoghi hanno portato anche all'ar- gioielleria insieme a tre
nanza di custodia cautelare in carce- le la difesa è riuscita a scardinare interamente la processo l’avvocato Giovanni Abbate ha com- resto di un ispettore di polizia, sco- complici: il colpo frutto
re, provvedimento che a stretto giro tesi accusatoria, in base alla quale il pubblico mini- mentato: “Sarebbe stato inverosimile che la perto a fare da palo durante le opera- ben 20mila euro tra pre-
sarà impugnato dall’avvocato Sergio stero antimafia Luigi Alberto Cannavale aveva camorra avesse incaricato un bravo ragazzo zioni di furto di gasolio dalle cister- ziosi e contanti.
Mottola dinanzi ai giudici del tribu- invocato ben 7 anni di reclusione per il giovane appena diplomato di consegnare dei pizzini”. ne.
nale del Riesame di Napoli. Secondo la ricostru-
zione accusatoria, i due indagati stavano venden-
do sostanze stupefacenti all’interno di un gazebo QUARTIERI SPAGNOLI LA MALAVITA DI SCAMPIA
nei giardinetti pubblici di via Ghisleri. Nei gazebo
i militari dell’Arma 381 bustine contenenti
marijuana per 488 grammi e 40 stecchette di
hashish per 105 grammi complessivi. Addosso i Tentato omicidio del pentito D’Oriano, Coprì la fuga di un affiliato al clan degli scissionisti:
due avevano 230 euro in contanti, denaro ritenuto
provento dell'attività illecita di spaccio. ascoltato l’indagato Falanga: ho un alibi condannata ad un anno di reclusione, pena sospesa
NAPOLI (marces) - Quando versione. La procura, a questo NAPOLI (Marco Cesario) -
Venne arrestato in Polonia venne arrestato, scelse di non punto, potrebbe decidere di L’accusa di favoreggiamento
dire una parola, di non replicare, ascoltare le persone che Falanga personale non aggravato dalla
alla prima occasione utile (quel- ha menzionato. Negli atti matrice camorristica, per aver
la della convalide del fermo) del’'indagine sono stati deposi- coperto la latitanza del ras degli
Contrabbando di sigarette, alle accuse a lui contestate. Poi
quando un paio di settimane fa
tati anche gli esami dello stub ai
quali Falanga ed Enrico Ricci
scissionisti Carmine Calzone,
ha retto anche per lei: Rosa
estradato il capo del business si è visto recapitare in cella l’av-
viso di conclusione delle indagi-
vennero sottoposti al momento
della cattura: la prova del guan-
Castelluccio, fidanzata dell’ex
ricercato, è stata condannata ad
ni preliminari che anticipa una to di paraffina ha dato esito un anno di reclusione, pena
NAPOLI (marces) - Per la direzione distrettuale richiesta di rinvio a giudizio, ha negativo. Una circostanza che sospesa, a conclusione del pro-
antimafia, Salvatore Adamo era a capo di un’or- deciso di cambiare strategia e di potrebbe significare tutto o cesso con rito abbreviato che si
ganizzazione dedita all'importazione dalla Polo- raccontare la sua verità. Enzo niente: esistono infatti sistemi è definito mercoledì dinanzi al
nia di sigarette di contrabbando. Il business lo Falanga, 21 anni, è stato inter- per cancellare le tracce di polve- giudice per le indagini prelimi-
gestiva direttamente da Varsavia: napoletano d’o- rogato dal pubblico ministero re da sparo. La prossima mossa, nari Di Florio del tribunale di
rigine, legami con i Licciardi mai sfociati in con- antimafia Sergio Amato nel- ad ogni modo, spetta alla magi- Salerno. La donna, difesa dal-
danne, Salvatore Adamo è dall’Est l’ambito dell’inchiesta per il stratura inquirente che ha l’avvocato Claudio Davino, è
che muoveva il traffico di bionde. Lì tentato omicidio di Luigi D’O- costruito il suo atto d’accusa libera da sette mesi. Sul banco
s’era fatto una vita, sposato con una riano, il pentito che ha accusato contro Falanga e Ricci esclusi- degli imputati con lei c’erano nel processo con rito abbrevia- attualmente sotto processo
donna del posto. Ed è lì che all'alba il clan Di Biasi e che vive ai vamente sulle dichiarazioni anche Mirco Romano del to: Romano ha rimediato due dinanzi ai giudici della quarta
del 2 marzo scorso è stato arrestato Quartieri Spagnoli dopo aver accusatorie rese da Luigi D’O- rione Traiano accusato di favo- anni ed ha beneficiato della sezione della Corte d’Assise di
per effetto di un'inchiesta della magi- rinunciato al programma di pro- riano. Il raid sarebbe scaturito reggiamento aggravato dalla sospensione condizionale della Napoli. Calzone - così come
stratura inquirente di Napoli che ha tezione. Assistito dall’avvocato dalla volontà del clan Ricci- matrice camorristica per aver pena che gli ha consentito di ricostruito dalle forze dell’ordi-
portato all’esecuzione di 25 ordinan- Leopoldo Perone, Falanga si è Sarno di eliminare dalla zona offerto un “covo” a Carmine lasciare il carcere di Poggiorea- ne - si era rifugiato a Capaccio
ze di custodia cautelare. Mercoledì professato innocente, prendendo personaggi pericolosi, e D’Oria- Calzone e lo stesso Calzone, le; Calzone (detenuto in regime Scalo nell’appartemento di pro-
Salvatore Adamo ha fatto rientro in le distanze dal racconto del col- no era una considerata una per- chiamato a rispondere del pos- di carcere duro) ha rimediato prietà del padre di Mirco
Italia: la Polonia lo ha consegnato labotatore di giustizia che ha sona della quale non ci si poteva sesso della pistola che aveva invece due anni ed otto mesi di Romano, sospettato quest'ulti-
alle autorità nostrane e il 40enne si indicato in lui e in Gennaro fidare visto che è un collabora- con sé quando il 22 luglio dello reclusione. Carmine Calzone mo di aver avuto il ruolo di
trova adesso nella casa circondariale Ricci, figlio di Enrico “fraulel- tore di giustizia libero di girare scorso anno è stato stanato dai era ricercato dalla fine del mandante nell'omicidio di
di Regina Coeli. Questa mattina l’indagato (dife- la”, le persone che sul finire di per le strade e dunque in grado carabinieri in un’abitazione a dicembre del 2008 perché Luca Quaratino, il 26enne
so dall'avvocato Claudio Davino) comparirà aprile dello scorso anno tentaro- di riferire alla magistratura ogni Capaccio Scalo (il reato non sospettato di aver eseguito, ammazzato il 30 agosto del
dinanzi al giudice per le indagini preliminari per no di fargli la pelle. Il 21enne ha tipo di illecito che si svolgeva era aggravato dalla matrice insieme al fratello Rito (arre- 2007 in via Tertulliano nel-
affrontare la convalida del fermo, per difendersi, fornito un alibi per i momenti in nell’area. I due indagati rispon- camorristica). Anche Romano stato i primi di gennaio), all’o- l’ambito della faida tra i Leone
se lo vorrà, dalle accuse che gli sono state conte- cui si è consumato il raid, indi- dono di tentato omicidio con (difeso dagli avvocati Luigi micidio di Antonio Pitirollo, il (gruppo al quale Romano è
state. E’ la prima tappa dell’iter giudiziaria, tappa cando al magistrato inquirente l’aggravante dell’articolo sette Senese e Rosa Ciccarelli) e cugino dei De Lucia ucciso il ritenuto legato) e i Cutolo. I
alla quale seguirà il deposito dinanzi ai giudici del una serie di persone che si tro- della legge antimafia del 1991 Calzone (difeso dagli avvocati 29 dicembre del 2008 in via del sopetti sul conto di Romano,
tribunale del Riesame di Napoli di un’istanza di vavano in sua compagnia e che per aver agito al fine di agevola- Claudio Davino, Senese e Cic- Cassano a Secondigliano, fatto allo stato, non hanno trovato
scarcerazione. potrebbero confermare la sua re il clan Sarno-Ricci. carelli) sono stati condannati per il quale i due fratelli sono riscontri.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 26 Marzo 2010 Pagina 15

GIUGLIANO GIUGLIANO

Le undici persone dovranno rispondere di associazione mafiosa e riciclaggio


LA CRONACA
Clan Mallardo, oggi gli interrogatori
Il 35enne fungeva da palo GIUGLIANO (Ferdinando Orefice) - A
partire da oggi avranno luogo gli interroga-
al riciclo di denaro provento di attività ille-
cite. Oltre a loro si sono ritrovati con i ferri
Inoltre, in manette è vero ci sono finite
solo 12 persone, ma altre 61 sono indagate
all’esterno del negozio tori di garanzia dei presunti affiliati al clan
Mallardo, che nei giorni scorsi sono finiti
stretti attorno ai polsi anche Raffaele Car-
lino, Gaetano Abruzzese, Gennaro
per aver preso parte in maniera marginale
o meno al business della cosca giugliane-
Il titolare della rivendita: in manette ad epilogo dell’operazione
“Arcobaleno”. Gli interrogatori si terranno
Delle Cave e Emilio D’Alterio, ritenuti
fiancheggiatori dell’organizzazione crimi-
se. Erano due anni che la procura indagava
sulle holding imprenditoriali camorristiche
“Ho sentito solo un tonfo” dal gip del tribunale di Napoli Caputo. Le
ordinanze di custodia cautelare in carcere,
nale. Secondo la procura di Napoli i Mal-
lardo operavano non solo in Campania,
che erano attive nelle province di Roma,
Latina e Napoli, che, però, erano gestite
hanno raggiunto, tra i tanti: Domenico, ma anche in Calabria, nel Lazio ed in Sar- dai pezzi da 90 della mala attraverso dei
GIUGLIANO (Antonio Mangione) - Giovanni e Pietro Paolo Dell’Aquila i degna, dove a seguito del blitz sono stati prestanome. Nello specifico il sequestro ha
Ha partecipato alla rapina ai danni della due omonimi Antonio Pirozzi (uno di 38 sequestrati diversi terreni, appartamenti, visto finire sotto chiave 30 società, 198 ter-
concessionaria Russauto, situata sulla e l’altro di 39 anni), Carmine Maisto e società, imbarcazioni, auto, moto e rappor- reni, 456 fabbricati, 49 rapporti bancari, 27
Circumvallazione esterna nel territorio Domenico Petito. Tutti accusati di asso- ti bancari, che complessivamente raggiun- veicoli e 2 imbarcazioni (tra Ferrari e
di Qualiano. La sfortuna e un pizzico di ciazione di stampo camorristico finalizzata gono un valore di oltre 500 milioni di euro. yacht).
distrazione hanno fatto sì che si rom-
pesse una gamba mentre
portava a termine il colpo.
Così per i carabinieri della Il malvivente si è fratturato tibia e perone. Ricercato il complice che è riuscito a portare via una Fiat 500 e un orologio
stazione di Qualiano è stato

Rapina la concessionaria ‘Russauto’, preso


un gioco da ragazzi indivi-
duarlo ed arrestarlo. Si trat-
ta di Crescenzo Mallardo,
(nella foto), 35enne di Giu-
gliano. Ricercato il compli-
ce, che è riuscito a portare
via una Fiat 500 e un oro-
logio. I fatti risalgono a
mercoledì sera. Sono verso
le 20:30 quando i due deci-
dono di mettere a segno il
In manette Crescenzo Mallardo: è caduto da un muretto prima di scappare
colpo. Mallardo fa da palo GIUGLIANO
all’esterno della concessionaria d’auto, Il dirigente
salendo su un muretto ai cui margini
c’è la discesa che porta all’officina di
Il Tar ha rigettato la richiesta di sospensiva del provvedimento di interdittiva antimafia
riparazione delle vetture. Il complice del Settore Ambiente
entra nel locale. Entrambi hanno una
calzamaglia in testa per non farsi rico-
noscere. Dopo aver minacciato gli
impiegati, il malvivente che è all’inter-
no della conces-
Giugliano rientra tra le nove
città dove operava la ditta
di Torre del Greco. Il dirigente
del Settore Ambiente Gaetano
Pizzuti ha chiesto l’intervento
Respinto il ricorso della SaBa Ecologia
GIUGLIANO (antomangio) - “Il no, il primo referendario Carlo società ricorrente appare piuttosto concesso una proroga alla SaBa
sionaria riesce a della Provincia di Napoli Tribunale amministrativo regiona- Dell’Olio), hanno dunque ritenuti da valutare ai fini di una sollecita per la gestione del servizio fino al
farsi consegnare per evitare di ritornare le della Campania, sezione prima, insufficienti i motivi alla base definizione nel merito della con- 31 marzo, dopodiché si dovrà sce-
un orologio di in emergenza rifiuti respinge la domanda cautelare della richiesta di sospensiva pre- troversia, senza pregiudizio per gli gliere tra le varie ipotesi al vaglio
valore ed una presentata dalla SaBa Ecolo- sentata dagli avvocati Raffaele interessi pubblici curati dalle parti dell’amministrazione. La più
vettura, una Fiat gia”. Questa la decisione Ambrosio e Sabatino Rainone. resistenti che appaiono allo stato accreditata sembra essere quella
500. L’amico che presa nella giornata di mer- La SaBa aveva presentato ricorso oggettivamente prevalenti”. In di rivolgersi alla Ecosystem, l’a-
lo attende fuori al coledì dal Tar di Napoli in contro la prefettura, il Comune di sostanza si è ritenuto dare priorità zienda che ha costituito un’Ati
negozio perde merito alla richiesta della Arzano, rappresentato e difeso agli interessi dei Comuni che (Associazione temporanea d’im-
l’equilibrio e ditta di Torre del Greco che dall’avvocato Bianca Miriello, rischiano di ritrovarsi ad affronta- prese) insieme alla SaBa per par-
cade dal muretto, gestisce il servizio di Igiene Torre del Greco, Casalnuovo (rap- re una nuova emergenza rifiuti. tecipare al bando di gara. “Biso-
andando a sbatte- urbana anche a Giugliano, presentato e difeso dall’avvocato Tra questi, appunto, anche il gna verificare se l’azienda ha i
re a terra. Il complice così decide di oltre ad altri otto comuni Tommaso Perpetua), Volla (rap- Comune di Giugliano. Ieri il diri- requisiti per gestire il servizio e se
darsi alla fuga, facendo perdere le pro- della Campania, di sospen- presentato dall’avvocato Giovan- gente del Settore Ambiente Gae- tale tipo di procedura è possibile”
prie tracce. I titolari avvisano subito i dere l’interdittiva antimafia ni Leone), l’Asia (difesa dall’av- tano Pizzuti ha informato il sin- - ha affermato Pizzuti - . Al vaglio
carabinieri. Proprio in quei concitati decisa dalla prefettura di vocato Enrico Soprano), Ottavia- daco del rigetto della sospensiva anche altri ipotesi, come quella
momenti si trova a passare una pattu- Napoli per presunti collega- no, Giugliano, Marigliano, della SaBa, invitando il primo cit- dell’Igica, dell’Asia o quella di
glia dei carabinieri della stazione di menti con alcuni clan della Sant’Antimo e Caserta per l’an- tadino a mettersi in contatto con la redigere un bando speciale in
Qualiano. I militari dell’Arma, coordi- criminalità organizzata. I nullamento previa sospensione Provincia, l’Ente che in base tempi stretti. “Per ora sono solo
nati dal capitano Alessandro Andrei magistrati della camera di dell’efficacia del provvedimento all’ultimo decreto che ha posto ipotesi - chiosa Pizzuti - deve
della Compagnia di Giugliano, notano consiglio (il presidente di interdittiva. Nel decidere, i giu- fine all’emergenza rifiuti, ha la essere la Provincia a dettare la
Antonio Guida, il consiglie- dici del Tar hanno ravvisato “che competenza a decidere in materia. strada da seguire non solo a noi
l’uomo a terra dolorante. Capiscono re estensore Fabio Donado- il pregiudizio lamentato dalla Il Comune di Giugliano aveva ma a tutti i Comuni interessati”.
che si tratta di uno degli autori della
rapina messa a segno pochi minuti
prima e lo arrestano. Mallardo viene
trasportato in autoambulanza al Carda-
relli di Napoli, dove i medici del pronto GIUGLIANO Il consigliere dell’Idv: l’impianto servirà a bruciare i rifiuti di altre regioni
soccorso gli hanno riscontrato la frattu-
ra di tibia e perone. Dopo essere guarito
dovrà rispondere dell’accusa di concor-
so in rapina. Ancora ricercato il com-
plice, che è riusciti invece a scappare.
Ascoltato dai carabinieri sulla dinamica
Inceneritore, Di Girolamo: scelta sbagliata
della rapina, il proprietario della con-
GIUGLIANO (antmang) - che i rifiuti di queste regioni Stir (gli ex Cdr) e di avviare un Giugliano, adesione della scuola Impastato
L’accordo raggiunto nella gior- venissero smaltiti nell’impianto seria raccolta differenziata su
cessionaria Edoardo Pianese ha riferi- nata di mercoledì tra Regione di Giugliano. L’alternativa livello regionale. Siamo sempre al progetto ‘Water’ in difesa dell’acqua pubblica
to di aver sentito solo un tonfo. Il rumo- Campania e i comuni di Giu- all’inceneritore c’è - prosegue alla logica del “ma tanto lì già
re era quello della caduta di Mallardo, GIUGLIANO - La scuola elementare
gliano e Villa Literno, che pre- Di Girolamo - basterebbe pro- sono territori compromessi”. Peppino Impastato ha aderito alla Cam-
che nonostante il forte dolore ha cerca- vede il coinvolgimento di pri- cedere alla bonifica di cava x e Per questo ragionamento per-
to di non urlare per non farsi sentire pagna “Water” per l’acqua pubblica
vati per la costruzione di un cava z presso la Resit, così verso ingoiamo rifiuti statali da promossa dalle seguenti organizzazioni:
dalle forze dell’ordine. Il suo tentativo impianto fra le due province di come la magistratura ha chie- decenni. Quando metteremo un
di sfuggire all’arresto è stato però inuti- Cevi (Centro di volontariato internazio-
Napoli e Caserta per lo smalti- sto, e costruire una nuova cava punto definitivo a questa vicen- nale per la cooperazione allo sviluppo,
le. I militari stanno intensificando i con- mento di milioni di tonnellate che se ben gestita, potrebbe da? Bertolaso aveva firmato un
trolli per risalire al complice che era Italia), Cicma (Comitato Italiano Contratto Mon-
di ecoballe stoccate a Taverna interrare le balle di Taverna del protocollo con Pianese che pre- diale sull’acqua, Italia), Solidarietà e Cooperazio-
con Mallardo. Grande lo spavento delle del Re, ha scatenato forti prote- re” - conclude il consigliere. vedeva la bonifica di Taverna
persone che erano all’interno della con- ne - Cipsi (Coordinamento di 45 Ong e associa-
ste e polemiche dell’opposizio- “Folle e assurda la decisione” - del Re e di avere una corsia pri- zioni di solidarietà internazionale, Italia), Legam-
cessionaria, che hanno temuto il peg- ne. “E’ una scelta scellerata - anche per Francesco Giovanni volta sui fondi europei ed in vilegiata per le nostre “balle” ad
gio. E’ una delle tecniche più usate dai biente (Italia).
afferma Giuseppe Di Girola- Russo, consigliere del Partito tante altre questioni. Per toglie- Acerra. Un accordo firmato da
malviventi quella di mettere a segno mo, consigliere comunale del- democratico. “Ormai e’ certo re le balle costruiamo un nuovo un Sottosegretario alla Presi-
rapine all’orario di chiusura. Si cerca di l’Italia dei Valori ed ex assesso- vogliono costruire un termova- impianto ma una volta bruciate denza del Consiglio non può e Giugliano, al liceo scientifico De Carlo
approfittare del buio e soprattutto della re all’Ambiente sotto l’ammini- lorizzatore a Taverna del Re e tutte le balle di Taverna del Re non deve essere carta straccia.
presenza di pochi clienti all’interno strazione Taglialatela. “Ci sono vogliono anche affidare tutto ai cosa brucerà l’impianto? La Infine voglio ricordare che que- la giornata sugli studi pirandelliani
degli esercizi commerciali. Questa regioni d’Italia che stanno can- privati. Che bel business. Logi- Campania - continua Russo - sto nuovo provvedimento è
volta, però, la non tutto è filato per il dendo in emergenza rifiuti camente su questa scelta la città contro legge infatti il decreto GIUGLIANO - Si è tenuta al liceo Scienti-
non ha bisogno di altri termova- fico “De Carlo” situato in via Marchesella
verso giusto e per Mallardo, oltre alle come il Lazio, la Calabria, la non deve essere coinvolta. lorizzatori ma di impianti di Prodi vietava nuovi siti sui
manette, c’è stata anche la beffa della Puglia e la Sicilia. Non vorrei Come non doveva essere coin- nostri territori”. la presentazione della giornata Preparatoria
compostaggio, di migliorare gli
frattura di tibia e perone. al 47° Convegno Internazionale di Studi
pirandelliani. Ospite dell’iniziativa Enzo
Lauretta, presidente del progetto Pirandel-
Giugliano Il capogruppo del Pdl: risolvere la situazione di Taverna del Re Giugliano Il consigliere: l’apertura della nuova sede ci unirà ancora di più lo, accolto dalla dirigente dell’istituto Anna Tagliala-
tela, i professori e gli alunni. Il progetto pirandelliano,

Dell’Aquila: fine allo scempio Russo: il Pdl è compatto GIUGLIANO (rp) - “Siamo compatti da otto consiglieri. Mi auguro che gli
prossimo a compiere i 50 anni, ha lo scopo di pro-
muovere un progetto extra-curriculare-

Giugliano, incontro tra le comunità


GIUGLIANO (am) - Favorevole all’ac- glione”. Secondo Russo (Pdl): “Il termo-
cordo Antonio Dell’Aquila, capogruppo valorizzatore va visto come un’opportu- e con la nuova sede miriamo a dare svi- altri cinque che hanno deciso di fuoriu- mariste della provincia di Napoli e Milano
Pdl: “E’ l’unica soluzione che ci consente nità per risolvere lo scemio di Taverna del luppo ai nostri progetti ed idee per il scire dal gruppo del Pdl e formare un
di rimuovere le ecoballe di Taverna del re. Re”. Su quest’argomento la maggioranza cambiamento della città”. A parlare è movimento autonomo facciano un GIUGLIANO - Incontro tra le due
Sarà importante la collaborazione della pare però non essere compatta. Diffidenti Luigi Russo (nella foto) consigliere passo indietro. Faremo un massimo comunità Mariste più grandi di Italia
Provincia di Napoli”. “A noi e al Comune all’ipotesi del termovalorizzatore sono del Pdl. “Il partito più rappre- sforzo per ricompattare il dopo Genova, quella di Napoli e di
di Villa Literno spetta solo l’individuazio- Pietro Ciccarelli e Francesco Carlea. sentativo della città non pote- gruppo. Dopo le elezioni Milano. In pratica si sono incontrati i
ne del sito entro 120 giorni, dopodiché Secondo quest’ultimo bisogna valutare va restare senza una sede, che incontreremo i vertici regio- due gruppi attivi in Italia: la fraternità di
sarà la Provincia a gestire l’impianto, così bene il rapporto costi benefici del impian- mi auguro diventi un punto di nali e provinciali del Popolo Cesano Maderno e quella di Giugliano.
come prevede la legge” - afferma to che si vuole costruire. “Bisognerebbe riferimento per coloro che della Libertà per program- Sui numeri c’è poco da dire: Napoli batte Milano,
Pianese. “Saranno usate tecnologie dal fare uno studio ad hoc per verificare se sia vogliono partecipare alla vita mare insieme a loro azioni ma non sono i numeri la cosa importante ma il
basso impatto ambientale - ribadisce l’as- veramente conveniente fare un incenerito- politica della città. L’attuale di rilancio del territorio giu- calore di rivedersi, di incontrarsi, di toccare con
sessore alle Bonifiche Marcello Posti- re per smaltire le ecoballe”. gruppo consiliare è composto glianese”. mano una realtà che non tutti i genitori conosco-
no ancora bene.
16 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

AFRAGOLA CALVIZZANO L’amministrazione ha applicato una riduzione di nove centesimi

L’OPERAZIONE Bollette idriche, arriva lo sconto del Comune


CALVIZZANO (Carmela Maria re i quattrocento mila euro, così come per cento e si tratta di una percentuale
I controlli dei baschi verdi Orlando) - Bollette dell’acqua più
leggere per gli abitanti di Calvizzano.
previsto dalla delibera di giunta,
rispetto gli oltre seicento mila stanziati
molto alta, se si considera che non
avviene la differenziazione tra l’umi-
in cinque regioni L’amministrazione è riuscita a tagliare
la tariffa sul costo dell’acqua, che que-
per il bando precedete. Sul fronte delle
imposte comunali, la Tarsu invece
do e il secco. Tra i primi paesi nell’a-
rea a nord di Napoli, già dai tempi del-
e anche nella Repubblica st’anno avrà una flessione del quindici
per cento. Dagi attuali 0,59 euro al
resterà invariata. Per la spazzatura la
tariffa sarà sempre quella di 2,90 euro
l’emergenza rifiuti, con una raccolta
porta a porta in tutte le zone della città.
di San Marino metro cubo, l’acqua costerà ai calviz-
zanesi 0,50 euro. Gli esercizi commer-
al metro quadro. Ricordiamo che con
la nuova normativa il costo della
I cittadini, a giorni prestabiliti, buttano
alternatamene quattro tipi di materiali:
ciali, invece, pagheranno circa 1,60 gestione dei rifiuti ricade al cento per carta, plastica, alluminio e vetro. Al
euro. La riduzione della bolletta idrica cento sulle spalle dell’amministrazio- momento non è ancora possibile divi-
AFRAGOLA (Marco Ferri) - Quattro è stata possibile grazie ad un’accurata ne, trasformando la Tarsu da tassa a dere l’umido dal secco per mancanza
arresti, 14 persone indagate, un’indagine politica di risparmio e l’anno prossi- tariffa. Con una buona gestione dei di siti di compostaggio, ma i buoni
che ha coinvolto Emilia-Romagna, Sici- mo potrebbe ancora diminuire. Il rifiuti quest’anno l’amministrazione è risultati hanno premiato comunque.
lia, Marche, Calabria e Campania oltre risparmio dovrebbe derivare dal riuscita a preservare l’importo dell’an- Entro la fine dell’anno l’amministra-
alla Repubblica di San Marino. E’ la nuovo bando di gara che il comune no scorso, senza causare aumenti per i zione prevede di incrementare la diffe-
cornice dell’operazione ‘Eclisse’ portata pubblicherà per la gestione del servi- cittadini. La raccolta differenziata a renziata, passando anche alla divisione
a termine dalla guardia di finanza di zio idrico. Il bando non dovrà supera- Calvizzano ha raggiunto quasi il 30 della frazione umida.
Rimini, che ha lavorato oltre un anno tra
verifiche fiscali, intercettazioni
telefoniche e sequestri di beni e
società per circa 5 milioni di
euro, per smascherare un com-
L’operazione è stata messa a segno dai militari della guardia di finanza a Rimini

Smaltimento di rifiuti, presi in quattro


plicato giro di smaltimento
abusivo di rifiuti pericolosi e di
usura, a capo del quale era un
pregiudicato catanese, Giusep-
pe Palermo, 49 anni, con 27
pagine di precedenti. L’uomo,
che si faceva chiamare ‘dotto-
re’, era stato inviato a San Cle-
mente (Rimini), sottoposto alla
misura della sorveglianza spe-
ciale. Qui però non si era ras-
segnato e aveva continuato a
Sottoposti a sequestro beni e società per circa cinque milioni di euro. Indagate 14 persone
violare la legge. Tramite un
riminese di 42 anni, Gianluca 100 al 400% per fare i pagamenti. I suoi
Mazzotti, Palermo era entrato in contat- ‘fornitori’ di liquidità reinvestivano i QUARTO E’ la terza intrusione dall’inizio dell’anno. Il sindaco Secone: potenzieremo la sicurezza
to con Luigi Sodano, 37enne di Afra- proventi in attività lecite, come la gestio-
gola, conosciuto come usuraio, dal ne di due hotel sulla riviera romagnola, a
quale si faceva prestare soldi per aprire
alcune società con sede a Rimini e a San
Marino, aziende che dovevano sulla
carta acquistare rifiuti, come oli esausti,
al nord e provvedere al loro smaltimento
Cesenatico e Cattolica (il cui canone
d’affitto era di 540.000 euro l’anno). Al
telefono Sodano si vantava di avere
grandi disponibilità economiche. Il sici-
liano aveva messo così in piedi un pic-
Furto al Comune sventato grazie all’antifurto
QUARTO (Alessandro Napoli- negativi per commentare queste furono due monitor all’interno
attraverso la sede operativa a Crotone. colo impero economico poggiato su tra-
La località era stata scelta non a caso, sia sferimenti fraudolenti, usura, riciclaggio, tano) - Questa volta i ladri hanno azioni vigliacche contro l’edifi- dell’ufficio del personale, al
per il fatto che la Regione Calabria è ricettazione, truffa, la cui vittima era dovuto fare dietrofront. Quello cio comunale - dichiara il sinda- primo piano dello stabile, ed un
commissariata per quanto riguarda lo principalmente la regione Calabria. Ma che poteva essere il terzo raid in co Sauro Secone - Questa volta, altro monitor dell’ ufficio proto-
smaltimento dei rifiuti e sia per il porto teneva un tenore di vita troppo alto che meno di un mese ai danni del però, il nuovo dispositivo di collo, al pian terreno. Secondo i
della città: probabilmente si intendeva ha insospettito gli inquirenti: fra l’altro comune, si è trasformato invece allarme collegato con le forze rilievi effettuati dai carabinieri, i
caricare gli oli su container da spedire girava con un’Audi 6 targata San Mari- in un beffa. A mettere in fuga i dell’ordine ha consentito di sven- ladri approfittarono della scarsis-
all’estero o addirittura sversarli in mare. no. In manette, oltre a Palermo, sono ladri è stato il sistema di allarme tare quello che sarebbe stato l’en- sima tenuta delle finestre del
Palermo, impossibilitato per legge a finiti il riminese che gli trovava i clienti, appena inaugurato ed installato nesimo furto ai danni del comune primo piano per penetrare all’in-
svolgere attività imprenditoriale, era riu- Luigi Sodano e un altro usuraio sempre proprio all’indomani dell’ultimo e, di conseguenza, ai danni del- terno, proprio come durante l’ul-
scito ad aprire le società attraverso di Afragola, Antonio Iazzetta, 52 anni. furto, avvenuto lo scorso 15 l’intera cittadinanza quartese. timo furto. I disagi per i cittadini
parenti ed amici, spesso donne, che fun- I denunciati sono di Cosenza, Rimini, marzo. Il raid, però, non è rima- Nella notte il 15 ed il 16 marzo non mancarono. Per l’intera mat-
gevano da prestanome. Addirittura era Catania, Bari, Roma, Ascoli, oltre ad sto “senza traccia”. I ladri, infat- scorsi i ladri erano tornati nuova- tinata dello scorso 19 febbraio,
riuscito in qualche modo a ‘clonare’ una uno slavo e un libico. Le quattro società ti, per penetrare all’interno del mente in azione, penetrando in infatti, l’ufficio protocollo rimase
società del gruppo petrolifero Q8, e intestate a prestanome e in realtà di
Palermo sono state sequestrate così dalla municipio di via De Nicola diversi uffici della sede comunale chiuso al pubblico. Un’incredibi-
sempre tramite prestanome operanti hanno infranto una finestra del e portando via dieci monitor a le sequenza di furti, tutti compiu-
nelle Marche otteneva fidejussioni ban- magistratura riminese, che ha fatto deci-
carie altrimenti impensabili. Le sue ne di perquisizioni tra Catanzaro, Croto- primo piano e hanno poi danneg- cristalli liquidi. Il valore totale ti a pochissima distanza di tempo
società erano presentate come collabora- ne, Rimini, San Clemente, Riccione e giato un distributore automatico militari. I ladri sono subito fuggi- della merce trafugata si aggirava uno dall’altro. Nel recente passa-
trici di famose università, con le quali in Cattolica (Rimini), Tremestieri Etneo di bevande. L’allarme è scattato ti, ma a differenza degli innume- intorno ai 3000 euro. Lo scorso to, inoltre, i raid non hanno
realtà non vi era stato mai alcun contat- (Catania), Gabicce Mare (Pesaro urbi- intorno alle 21,30. Dalla tenenza revoli raid dei mesi sorsi, nessun 19 febbraio i ladri erano tornati a riguardato soltanto merce trafu-
to. Ed erano clienti di un noto commer- no), Massa Fermana (Ascoli Piceno), dei carabinieri di corso Italia è pc o monitor è stato portato via. colpire al comune. In quell’occa- gata, ma sono terminati spesso
cialista di Roma. Palermo spesso si Falerone (Macerata), Afragola e Cese- subito arrivata una pattuglia di “Ormai non ci sono più aggettivi sione, ad essere stati portati via, con veri e propri atti vandalici.
faceva prestare soldi a tassi usurari dal natico (Forlì-Cesena).

AFRAGOLA MARANO L’appello delle associazioni degli avvocati: siamo pronti ad incrociare le braccia

Elezioni, i risultati
sul sito del Comune
AFRAGOLA - Le modalità di
Tribunale, ancora caos nelle aule
MARANO (Carmela Maria le istituzioni sanno del pro- to che il Ministro della Giu- udienze si svolgono in una
Marano, Antiche Masserie: si insedia
la commissione per il recupero
pubblicazione e di consultazione Orlando) - I mesi passano ma blema. Siamo riusciti a far stizia è a conoscenza delle struttura comunale maranese MARANO (Cmo) - Si è formalmente insediata la Commis-
in tempo reale, sul sito istituzio- la crisi del Tribunale di sedere allo stesso tavolo i carenze strutturali e di perso- destinata e costruita per gli sione che valuterà gli elaborati partecipanti al primo Consor-
nale del comune, dei dati elettora- Marano non passa. La situa- sindaci del territorio di com- nale della sezione distaccata uffici tecnici rimediata per zio Nazionale di Idee per il Recupero delle Antiche Masserie
li delle elezioni regionali e le zione continua ad essere in petenza del Tribunale di di Marano. Si tratta, purtrop- far fronte all’emergenza. Il di Marano. Una iniziativa che l’amministrazione comunale
modalità per il rilascio immediato stallo, con tutti i disagi degli Marano (che di fatto sostitui- po, di problematiche non iso- personale di cancelleria è aveva varato circa tre anni fa per sollecitare la creatività dei
del certificato elettorale nei giorni addetti ai lavori e dei cittadi- sce il Tribunale metropolita- late, che coinvolgono a livel- quasi zero essendo presente professionisti in materia di recupero ambientale e architettoni-
delle votazioni, sono state illu- ni che non riescono ad avere no) indipendentemente dal lo endemico l’intero “Appa- solo la dirigente di cancelle- co, ma che aveva subìto una battuta d’arresto per avvicenda-
strate dal sindaco Vincenzo giustizia per i propri procedi- colore politico ed hanno rato Giustizia” ed in ordine ria con funzioni dirigenziali, menti e cambi al vertice del comparto urbanistico comunale.
Nespoli e dal vicesindaco e asses- menti. Una situazione sempre risposto con un sol coro di alle quali l’attenzione di que- la cancelliera che partecipa
sore ai Servizi Elettorali Antonio in bilico che fa i conti con voler risolvere le problemati- sto Dicastero è stata ed è alle udienze penali andrà in
Pannone nel corso della confe- carenze strutturali e di perso- che sia strutturali che di per- attualmente somma e conti- pensione tra un paio di mesi, Marano, strada provinciale: tempi
renza stampa che si è tenuta pres- nale. Gli avvocati segnalano sonale. - dichiara Salvatori nua”. Se il 2009 è stato l’an- due addetti di cancellerie e
so il Salone Moriani del Palazzo l’assenza di un presidio di Nasti - Il capo di segreteria no nero della giustizia a due commessi. Il giudice di
lunghi per la realizzazione dell’arteria
Comunale di Piazza Municipio. giustizia veramente valido su del Ministro Alfano ci ha Marano, il 2010 doveva esse- Pace è messo anche peggio, MARANO (Cmo) - Ancora tempi lunghi per la realizzazio-
Sul sito comunale si attiverà un’ un territorio così vasto. L’Ai- risposto ricordando l’adegua- re quello delle soluzione ma arroccato in una struttura pre- ne del tratto stradale che collegherà il comune di Marano con
area dedicata alle elezioni in cui, ga, presieduta dall’avvocato tezza del personale rispetto ad oggi nulla è cambiato. Al fabbricata in assenza di can- quello di Villaricca, per la costituzione di un’unica bretella
in tempo reale, si visualizzerà Salvatore Nasti, è impegnata una pianta organica oramai momento la struttura che celliere dirigente da sempre, per raggiungere la Circonvallazione Esterna. Il cantiere è
l’andamento dello spoglio delle in prima linea nella lotta alla vecchia di venti anni. Il sotto- ospitava il Tribunale di con due commessi e un stato avviato nel 2007, dopo una determina del 2005 quando
sezioni elettorali. In particolare si dignità della professione ed segretario senatore Caliendo, Marano di Napoli è stata addetto alla cancelleria prov- l’amministrazione era ancora targata Bertini. Il tratto di com-
potranno visionare i risultati per una giustizia attenta alle esi- rispondendo ad un’interpel- dichiarata inagibile dai Vigili visorio ed una addetta asse- penteza del comune di Marano è quello dell’arteria tra via
lista, sezione e preferenza. genze dei cittadini. “Oramai lanza parlamentare ha chiari- del Fuoco ed attualmente le gnata in prestito da Latina. Falcone e Mugnano, ma il cantiere è ancora chiuso.

Marano, convento S. Maria delle Grazie:


POZZUOLI - Alla prima lezione presenti il comandante Baldi e il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Lucarelli tutto pronto per la ristrutturazione

All’Accademia parte il corso di giornalista Aerospaziale


POZZUOLI (ale.nap.) - E’ giunto alla anche per quest anno, al corso in gior- dell’ufficio stampa e pubbliche rela-
MARANO (Cmo) - E’ in fase conclusiva la gara d’appalto
per la ristrutturazione del convento Santa Maria delle Grazie.
Il Responsabile del Procedimento, ing. Gennaro Pitocchi,
comunica che il giorno 29 marzo alle ore 9:30 presso la sede
dell’Ufficio Tecnico Comunale in via Falcone a Marano sarà
sua seconda edizione, dopo il successo nalismo aerospaziale. Sempre di più, zioni dell’accademia aeronautica di avviata la procedura di espletamento della gara d’appalto per
dello scorso anno. E’ il corso in gior- infatti, è importate informare corretta- Pozzuoli. Il premio avrà un valore di l’aggiudicazione dei lavori di manutenzione straordinaria del-
nalismo aerospaziale che si svolgerà mente, soprattutto su alcuni argomenti mille euro. “Sempre più il giornalismo l’edificio scolastico comunale Santa Maria delle Grazie.
presso l’accademia aeronautica di Poz- specifici”. Il corso, quindi, anche per è in evoluzione - ha spiegato Ottavio
zuoli. Il corso, della durata di tre mesi, questa anno vedrà la stretta collabora- Lucarelli - E questo corso si prefigge Pozzuoli, Giovane Italia: Sozio
avrà come partner principale l’Ordine zione tra Aeronautica e la scuola napo- proprio questo scopo, mettendo assie- nominato coordinatore cittadino
dei Giornalisti della Campania. Il letana di giornalismo. Non mancheran- me due realtà importanti, come la
corso è stato presentato ieri, con la pre- no lezioni tenute da vere e proprie scuola di giornalismo napoletana, la POZZUOLI - E’ stato nominato coordinatore cittadino
senza del presidente dell’Ordine dei icone del giornalismo napoletano, presenza di una forte industria aerospa- della Giovane Italia. Si tratta di Lorenzo Sozio, che è
giornalisti campani, Ottavio Lucarelli come quelle che verranno tenute da ziale in Campania e l’Accademia aero- stato nominato referente del Movimento Giovanile del
e del “padrone di casa”, il comandante Ermanno Corsi, anch’egli presente ieri nautica di Pozzuoli”. Il corso sarà Popolo della Libertà. Ora sarà il rappresentante del
dell’accademia di Pozzuoli, il generale mattina. La grande novità rispetto alla strutturato in 30 “blocchi” di lezioni e Movimento della Giovane Italia nei confronti degli asso-
Umberto Baldi. “Dopo quanto semi- passata edizione sarà l’organizzazione si baserà, oltre che su lezioni pratiche, ciati e dei terzi, sul territorio della città di Pozzuoli. La
nato l’anno scorso - ha esordito il di un premio, intitolato a Giovanni anche su corsi di storia del giornali- nomina è a tempo indeterminato e fino a revoca, la quale
generale - abbiamo deciso di dare vita, Autuori, il colonnello responsabile smo. potrà essere effettuata solamente dal coordinatore regio-
nale della Giovane Italia, Gianfranco D’Alessandro.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Venerdì 26 Marzo 2010
17
GIUGLIANO L’uomo era ricercato dall’aprile dello scorso anno. Rinchiuso a Poggioreale
CRIMINALITA’
A POZZUOLI Condannato per rifiuti, 43enne in cella per oltre due anni
GIUGLIANO (rp) - Gli agenti del insieme ad altre due persone fu
Commissariato di polizia Giuglia- sorpreso a bordo di un motocarro
Al momento del raid no-Villarica, diretti dal vicequesto- Ape mentre, al corso Campano
re aggiunto Maria Rosaria Roma- senza alcuna autorizzazione,
erano presenti due no, hanno arrestato Maurizio abbandonava in strada elettrodo-
Volsi, quarantatreenne di Giuglia- mestici in disuso e una bombola di
dipendenti ed un cliente no. L’uomo, infatti, era destinata- gas vuota nonché circa 50 chilo-
rio di un provvedimento emesso grammi di materiale di risulta.
Indaga la polizia dalla Procura della Repubblica Dall’entrata in vigore del decreto,
presso il Tribunale di Napoli. lo scorso 8 novembre, sono state
Dovrà scontare una pena di due 69 le persone arrestate dai carabi-
di Alessandro Napolitano anni e ventotto giorni di reclusio- nieri a Napoli e provincia. In città,
ne. era ricercato dal 9 aprile 2009. intanto, contiunano i controlli da
POZZUOLI - Stava per conclu- I poliziotti, ieri mattina, sono riu- due anni fa l’arresto per violazione parte delle forze dell’ordine al fine
dersi una normale giornata di lavo- sciti a rintracciare ed arrestare del decreto 172 che punisce chi di poter assicurare alla giustizia
ro, quando ad irrompere è stato un l’uomo e poi lo hanno condotto al raccoglie, trasporta e abbandona chi mette a segno furti, scippi e
rapinatore che, armato e con il carcere di Poggioreale. Risale a rifiuti in strada. Maurizio Volsi rapine e chi non osserva le leggi.
volto coperto da un passa-
montagna, ha intimato ai
presenti di farsi consegna-
re l’incasso della giornata. E’ stato messo a segno a Monteruscello pochi minuti prima dell’orario di chiusura
Teatro della rapina è stato
un noto centro radiologico
di Monterusciello. Valore
del bottino: appena trecen-
to euro. Mancavano pochi
minuti alla chiusura e
all’interno del centro c’e-
rano soltanto due dipen-
Colpo al centro radiologico, bottino 300 euro
denti ed un cliente. Un
uomo è entrato ed ha urla-
to a tutti di non muoversi.
Una volta avvicinato uno
Un rapinatore armato ha fatto irruzione nei locali e si è fatto consegnare il contante
dei dipendenti del centro ha chiesto sciello, essere riconosciuto attraver- MUGNANO E’ passato con l’ok dei revisori dei conti. Palumbo: “Ringrazio i dipendenti comunali”
di farsi consegnare tutti i soldi so l’occhio elettronico. Grazie ai
incassati fino a quel momento. Evi- fotogrammi visualizzati dagli inqui-
dentemente il rapinatore credeva di
trovare ben altre cifre di denaro,
ma si è dovuto “accontentare” di
sole 300 euro. L’uomo, poi, è fug-
renti si arrivò all’identificazione
degli autori del colpo, che finirono
in manette dopo pochi mesi. Stessa
sorte, si diceva, è toccata all’autore
Bilancio sociale, approvato il documento
MUGNANO (lu.mo.) - Appro- ascolto dei bisogni dei cittadini
gito via. Sul posto sono giunti gli di una rapina ai danni di un super-
mercato di Arco Felice e di una vato il bilancio sociale di manda- contro i fenomeni dell’usura e
agenti di polizia del commissariato to 2005-2010 con l’ok del colle- del racket, di politiche sociali, di
di Pozzuoli che hanno interrogato i tabaccheria. Dopo appena due gior-
ni i poliziotti lo trovarono, grazie, gi dei revisori. L’amministrazio- interventi educativi e culturali,
presenti, in cerca di elementi utili ne comunale ha dato il via libera di lavori pubblici e ambiente,
al riconoscimento. Molto probabil- appunto, alle immagini prese dalle
allo strumento che misura il nell’ottica di facilitare una visio-
mente si tratta di un rapinatore telecamere di sicurezza. Torna,
grado di raggiungimento degli ne d’insieme e di avvicinare il
della zone. Sembra infatti che l’uo- però, la paura tra gli esercenti di
obiettivi programmatici del governo locale al cittadino, nella
mo avesse un accento locale molto Pozzuoli. Questa volta non si è trat-
governo Palumbo. Il bilancio consapevolezza che, se anche
caratteristico. Nelle mani degli tato di una banca o di un supermer- riporta in maniera analitica gli alcuni progetti e obiettivi siano
inquirenti, ora, ci sono però le cato. Il “colpo” è infatti avvenuto ai atti prodotti e i risultati ottenuti ancora da completare, le azioni
immagini riprese dalle telecamere danni di un centro radiologico, soli- dall’azione amministrativa. intraprese costituiscono uno sti-
a circuito chiuso presenti all’ester- tamente non “frequentati” dai rapi- “L’amministrazione comunale ha molo positivo per la programma-
no e all’interno del centro radiolo- natori. Drammatica la sequenza di scelto di intraprendere un per- zione futura della nuova ammini-
gico. La speranza dei poliziotti è rapine che dallo scorso dicembre corso di rendicontazione sociale strazione”. “Il ringraziamento,
che l’uomo autore della rapina hanno interessato Pozzuoli e i suoi della propria attività perché ritie- va, quindi, ai funzionario e agli
possa essere individuato grazie ad rioni periferici. Dopo l’ondata di ne doveroso che i moderni impiegati che hanno in questi
alcuni particolari inequivocabili, colpi ai danni di diversi distributori amministratori diano conto ai cinque anni di lavoro, contribui-
di benzina, perpetrati tra la fine del tecipazione attiva dei cittadini le opere finanziate siano risultati
proprio come è accaduto per la cat- cittadini dei programmi attuati e intorno alle scelte effettuate, in utili e se abbiano contribuito a to al raggiungimento di tanti
tura del presunto autore di due 2008 e l’inizio del 2009, il nuovo dei risultati raggiunti nel corso importanti risultati per la nostra
anno era iniziato con ben tre rapine modo da consentire una verifica modificare in positivo la qualità
rapine compiute in città, ai danni di del mandato - ha affermato il degli impegni assunti e degli della vita della comunità locale. città - ha concluso la due volte
un supermercato di Arco Felice e ai supermercati. Ora è toccato ad un primo cittadino Palumbo - La fascia tricolore - Per quanto mi
interventi realizzati. Il bilancio La redazione e divulgazione del
di una tabaccheria nei pressi del centro radiologico. Dopo l’ultima presentazione di questo bilancio riguarda ho profuso in questo
sociale di mandato rappresenta, documento tende, dunque, a rap-
porto. Stessa identica sorte è tocca- rapina ad un supermercato, compiu- sociale di mandato, riferito al periodo tutto il mio impegno nel-
pertanto, una scelta volontaria presentare, nelle pagine seguenti,
ta ai rapinatori che entrarono in ta a pochi passi dal centro storico, i periodo 2005-2010, più che un dell’amministrazione comunale per aree di rendicontazione omo- l’esclusivo interesse dei cittadi-
azione alla sede della Credem di negozianti salirono sul piede di fatto tecnico o un obbligo di di illustrare con chiarezza, oltre genee i progetti realizzati in ni, consapevole che bisognava
Pozzuoli. Potrebbe infatti risultare guerra, chiedendo a gran voce legge, è prima di tutto un fatto l’aridità di cifre e numeri già tema di trasparenza e legalità innanzitutto ridare dignità alla
fatale, per il rapinatori che ha scel- all’amministrazione comunale di culturale, orientato ad attivare un contenuti nei documenti contabi- con una forte azione di contrasto politica e salvaguardare il benes-
to il centro radiologico di Monteru- intensificare i cotrolli. processo di valutazione e di par- li tradizionali, se i programmi e alla criminalità e una pratica di sere della comunità”.

MELITO L’allarme dei cittadini: i protagonisti dei reati sono sempre più i giovani, entrano in azione spesso nelle ore notturne

Microcriminalità, appello dei residenti: educazione e repressione


MELITO (Luciano Motto- tenera età”. E’ di poche rovinati - ha ricordato il gio- il verso giusto. Bisogna
Melito, “Sette tele per sette artisti”:
mostra terminata e si pensa al bis
la) - Cercasi tranquillità parole invece Ernesto. “E’ vane giuglianese - Diciamo intervenire e farlo con fer- MELITO (lm) - E’ terminata nella biblioteca di piazza
assolutamente. E’ quanto uno schifo quanto accade che un piccolissimo esempio mezza. C’è bisogno di san- Santo Stefano la mostra pittorica “Sette tele per sette artisti”.
chiudono i cittadini di Meli- dalle nostre parti - ha sbotta- di microcriminalità che per- zioni più dannose per questi Sono state esposte le opere di Franco Barbato, Gennaro
to e Giugliano due città così to il giovane melitese - Le sonalmente mi affligge teppistelli”. “Inoltre - ha
concluso Valerio - visto che Cilento, Rosa Fortunato, Umberto Gori Rossi, Tomma-
diverse per dimensioni ma istituzioni sono deficitarie e riguarda addirittura la mia so Meles, Annunziata Orsini e Anna Zinno. La mostra,
così simili per problemati- così i malintenzionati se ne auto. Non sta tranquilla da il marcio sta alla base della
loro educazione bisognereb- che sarà visitabile fino al 23 marzo è stata organizzata da
che. Una problematica che di approfittano prendendo di nessuna parte - ha continuato Hermann De Pascale, professionista e collaboratore del
certo le accomuna è quella mira il poverino di turno”. il ventiquattrenne - Una be educarli in modo corretto.
della microcriminalità. Con Da Melito a Giugliano la volta smontano gli spec- A mio parere la scuola sindaco Amente per quanto riguarda gli aspetti musicali
una cadenza praticamente situazione non cambia. Sulla chietti retrovisori un’altra i dovrebbe intervenire in
quotidiana si verificano scip- stessa falsa riga di Mariano e fendinebbia. Da queste pic- modo più impattante con Melito, ultimati i lavori in via S. Vito
pi e furti in città e sempre Ernesto ‘naviga’ anche cole cose si capisce che le l’aumento di attività extra-
più spesso i protagonisti di Valerio. “Siamo veramente cose non vanno proprio per scolastiche”. per il rifacimento del manto stradale
questi reati sono minorenni. MELITO (lm) - Completato il manto stradale nelle arterie
Educazione e repressione. E’ interessate da lavori ad inizio settimana. I lavori di rifaci-
quanto chiedono i cittadini mento del manto stradale sono stati infatti completati oltre
di queste due realtà del MELITO Il criminologo Di Lorenzo: incide in maniera tangibile e diretta sul vissuto quotidiano dei cittadini che al corso Europa, dove la parola fine era stata scritta già
Napoletano. “Il problema sta mercoledì, anche in via Madonnelle e in via San Vito.
alla base, parte dalle fami- Nelle prossime settimane è previsto il restyling di altre arte-
glie - ha dichiarato Mariano
- Nel senso che sei i genitori
non insegnano la buona edu-
cazione ai propri figli è dav-
“Fenomeno agevolato dal degrado e dal sovraffollamento abitativo” rie periferiche della popolosa cittadina alle porte di Napoli.

Calvizzano, l’amministrazione
vero difficile che questi pos- MELITO (luc.mot) - “La microcrimi- preoccupante e cioè quello di un aumen-
sano evitare di delinquere e nalità è un elemento che incide in to sempre maggiore delle denunce a punta sul servizio civile
di commettere così reati”. maniera significativa, tangibile e diretta carico di minori spesso sotto la soglia CALVIZZANO (Cmo) - Calvizzano in lizza per il ser-
Mariano ha le idee chiare su sul vissuto quotidiano dei cittadini - ha dei 14 anni. Fenomeno che è messo in vizio civile. L’obiettivo di questa operazione è quello di
quali sono le ore più ‘calde’: spiegato il criminologo Carmine Di risalto soprattutto nelle grandi metropoli offrire anche ai giovani di Calvizzano di prendere parte
“Sicuramente in tarda notte. Lorenzo (nella foto) - Questo fenomeno e che spesso trova spiegazione nella al servizio civile, che costituisce sempre più un primi
Perché le strade delle città è possibile ricondurlo a diverse tipolo- combinazione di diverse variabili come impiego e fonte di esperienza per molti ragazzi. Ogni
sono meno sorvegliate dalle gie di reato quali i reati di media gravità possono essere le caratteristiche urbane progetto e ogni bando sarà presentato all’ente regionale,
forze dell’ordine e i baby quali scippi, borseggi, rapine di strada e degradate, il sovraffollamento abitativo, che dovrà decidere sul finanziamento e si potranno
delinquenti ne approfittano furti in appartamento e i cosiddetti soft la carenza di servizi, strutture scolasti- impiegare fino a un massimo di trenta volontari.
per entrare in azione. Cosa crimes (reati lievi) e cioè tutti quei reati che, mancanza di spazi verdi e socializ-
fare? Bisognerebbe prima di che rientrano nella sfera dello spaccio di zazione, e la presenza di subculture
tutto effettuare più posti di Marano, al Comune le opere
stupefacenti, prostituzione, atti di van- devianti”. “Proprio i ragazzi in età
blocco in città in modo parti- dalismo, molestie stradali, schiamazzi minore sono spesso membri di bande del maestro Giannattasio
colare nelle zone più ad alto notturni ripetuti. Tutto ciò rappresenta dall’infanzia, una subcultura in cui talu- MARANO (Cmo) - Nuova mostra del maestro
rischio per quanto riguarda una violazione delle regole della comu- ne forme di criminalità rappresentano Michele Giannattasio che esporrà sotto i portici del
la repressione. Mentre per comune a partire dal 26 marzo. La mostra “Giorni di
evitare fenomeni di micro- nità provocando nei cittadini sentimenti azioni non rappresentano episodi isolati uno stile di vita - ha concluso il crimi-
criminalità bisognerebbe di ira,risentimenti, indignazione ed ma una prima tappa di un percorso che nologo - E una volta che i membri della passione”, renderà omaggio alla via Crucis, in prossi-
intervenire alla radice con i ansia”. “Gli episodi di microcriminalità conduce ad una carriera delinquenziale - banda sono etichettati come criminali mità della Pasqua. Le 14 Stazioni della via Crucis di
genitori capaci di educare i sono generalmente commessi da indivi- ha proseguito Di Lorenzo - Dalle stati- dalle autorità, essi si dedicano regolar- Michele Giannattasio “non costituiscono un rituale
propri figli sin dalla più dui di giovane età e molto spesso tali stiche infatti emerge un dato abbastanza mente ad attività criminose. omaggio devozionale o un atto dovuto nei confronti
di una specifica tradizione”, come spiega il maestro.
18 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

POZZUOLI Il cibo venduto illegalmente è stato distrutto. L’intervento è stato effettuato insieme alla guardia di finanza
CAIVANO
LA CRONACA Blitz della Capitaneria, sequestrati 100 chili di pesce
POZZUOLI (Fabio D’Avino) - In azio- tenendoli dentro ‘bacinelle’ con acqua ciato all’Autorità Giudiziaria alcuni sog-
ne la Capitaneria di Porto in un’operazio- ormai sporca e maleodorante (potenziale- getti per violazioni sullo stato di conserva-
ne congiunta con la guardia di finanza di mente molto pericolosi per la salute pub- zione dei prodotti ittici ed in più sono
Pozzuoli, nell’ambito portuale della citta- blica). Pertanto i militari, dopo aver orga- anche state riscontrate violazioni ammini-
dina flegrea. I militari, agli ordini del nizzato varie squadre di intervento, sono strative per quasi 5mila euro sempre in
Comandante Amedeo Nacarlo (Guardia entrati in azione fermando i responsabili, materia di pesca. Contestualmente è stato
Costiera) e del Comandante della Compa- sotto gli occhi increduli di alcuni clienti effettuato il sequestro penale di tutto il
Lo zio era il reggente gnia della Guardia di Finanza hanno effet- inconsapevoli del prodotto ittico che sta- pescato che è stato distrutto mediante ido-
tuato un blitz all’interno del porto di Poz- vano per acquistare, che alla vista dei nea ditta autorizzata per lo smaltimento.
del clan che operava nella zona: zuoli, finalizzato al controllo e repressione militari si sono allontanati, assistendo al Fortunatamente, la brillante operazione,
della vendita illegale di pesce dentro cati- fermo dei venditori abusivi che subito frutto di una proficua sinergia fra la Capi-
fu ucciso in un raid camorristico ni e contenitori di fortuna, da parte di sog-
getti privi di qualsivoglia autorizzazione
sono stati condotti nella caserma della
Capitaneria Puteolana. Unitamente al per-
taneria di Porto e la Guardia di Finanza di
Pozzuoli, ha fatto si che circa 100 chili di
del gruppo Belforte-Castaldo nel 2003 sanitaria e commerciale. In particolare l’o-
perazione ha portato all’individuazione e
sonale dell’U.O.S. Veterinaria dell’ASL
NA 2 di Pozzuoli, nella persona del dotto-
pesce (cefali, scorfani, merluzzi) in cattivo
stato non finissero sulle tavole di ignari
fermo di alcuni venditori fraudolenti che re Raffaele Sannino, gli uomini del consumatori, che non immaginano in che
erano intenti a vendere prodotti ittici Comandante Nacarlo e del Comandante condizioni viene conservato il prodotto da
lungo la banchina del porto di Pozzuoli, della Finanza di Pozzuoli hanno denun- loro incautamente acquistato.

Droga, preso il nipote del boss Di Micco


E’ stato trovato in possesso di due grammi di cocaina e più di 7mila euro in contanti
di Ferdinando Orefice CASANDRINO SANT’ANTIMO
CAIVANO - Sono diventati l’incubo della mala
caivanese. I carabinieri del Nucleo investigativo di
Castello di Cisterna sono una vera e propria spina
Accordi di reciprocità, Premio Giovanni Luongo,
nel fianco per i pusher, perché stanno eseguendo
sempre più controlli antidroga, riuscendo a rendere
riqualificata la rete idrica in arrivo le borse di studio
quasi impossibile la vita ai ‘custodi’ ed agli spaccia- SANT’ANTIMO (tercer) - Prende il via il
tori di sostanze stupefacenti. L’ultimo presunto CASANDRINO (Teresa Cerisoli) - Il Comune
di Casandrino ha aderito all’AdR (Accordo di ventesimo premio Giovanni Luongo. Le borse
pusher a finire in manette, proprio a seguito di uno di studio messe in palio da Casartigiani della
di questi controlli, è stato Antonio Di Micco (nella Reciprocità, ndr) tra il STS C8 ‘Area Giugliane-
se’ e il STS E2 ‘Area Napoli Nord’ la cui concer- Provincia di Napoli (Confederazione Autono-
foto), 39enne di via Atellana, al quale sono stati ma Sindacati Artigiani, ndr), con il patrocinio
stretti i ferri attorno ai polsi l’altro ieri (il 24 marzo). tazione è rivolta a promuovere l’inoltro di una
richiesta congiunta, alla Regione Campania, di del Comune, sono rivolte esclusivamente ai
A condurre gli investigatori dall’uomo pare sia stato figli dei commercianti e degli artigiani che
un suo acquirente, addosso al quale i militari del- finanziamenti per la risoluzione delle annose pro-
blematiche di collettamento fognario, di risana- operano sul territorio di Sant’Antimo. I titolari
l’Arma sono riusciti a trovare tre dosi di imprese artigiane e commerciali possono
di cocaina, che quest’ultimo avrebbe mento ambientale e idro-geologico e di distribu-
zione idrica che investono, nel suo complesso, concorrere al riconoscimento delle borse di
sostenuto di aver preso dal 39enne di studio rivolte ai figli, sui presupposti dei meriti
via Atellana, che è stato subito rin- l’Area Nord-Orientale di Napoli. Lo studio di fat-
tibilità prevede uno stanziamento complessivo di scolastici relativi all’anno 2008/2009 iscritti
tracciato. Scovato il presunto pusher, alle scuole elementari, medie, superiori, uni-
poi, gli uomini della Benemerita 53 milioni di euro e si basa su tre grandi progetti
di cui uno riguarda essenzialmente il territorio di versità. Il contributo economico e di 150 euro
hanno perquisito anche la sua abita- per gli allievi delle scuole elementari e medie,
zione, riuscendo a trovare ben 7.400 Casandrino. Il progetto che riguarda Casandrino,
definito ‘Riqualificazione di trecento per quelli delle
euro in contanti. Somma di denaro, superiori e dell’università. La
questa, che è finita sotto sequestro idraulica della rete di smalti-
mento delle acque miste del- cerimonia di premiazione
assieme ai due grammi di cocaina, avverrà nella Sala Borsa
perché è stata ritenuta il sicuro pro- l’Area Napoli Nord’ (Alveo
Spinelli-Lavinaio-Fondina) ed Valori della Camera di Com-
vento della presunta attività di spac- mercio di Napoli, ente finan-
cio di droga gestita da Di Micco. interventi connessi, prevede un
importo complessivo di circa ziatore dell’intervento, alla
Inoltre, mentre il presunto pusher presenza delle Istituzioni
finiva in manette, il suo ‘cliente’ è 20 milioni di euro. Con questo
progetto dovrebbe essere siste- dello Stato Patrocinanti l’e-
Il suo ‘cliente’ stato deferito al prefetto di Napoli
come assuntore per uso non terapeu- mata tutta la rete idraulica vento. La modulistica per la

2
comunale. Spesso Casandrino richiesta si può ritirare presso I soldi
è stato tico di sostanze stupefacenti. Succes- Il centro l’Ufficio Attività Produttive
IL SEQUESTRO

sivamente, dopo essersi ritrovato con ha subito allagamenti. Gli alla-


deferito i ferri attorno ai polsi, Di Micco è gamenti del centro storico storico del Comune di Sant’Antimo sono rivolti
erano causati dalle esondazioni ed scaricabile dal sito internet
stato condotto negli uffici dell’Arma,
dell’ex Alveo Lavinaio; in ha subito del comune. Termine impro- ai figli
al prefetto dove, una volta espletate tutte le for- Grammi di ‘coca’ questi anni l’alveo è stato inte- rogabile della presentazione dei commercianti
malità di rito (come la fotosegnala- spesso di domanda, che dovrà per-
di Napoli zione), è stato trasferito nella casa
Questo il quantitativo
di cocaina sequestrato
ressato da una serie di lavori:
sostituzione dei vecchi tratti in allagamenti venire a mano alla Segreteria e degli artigiani
circondariale di Poggioreale, nella
come assuntore quale sabato riceverà la ‘visita straor-
al pusher nipote
del defunto boss
muratura con quelli in cemento
armato, in corrispondenza dell’intersezione con
del XX Premio Giovanni
Luongo, presso la sede di Casartigiani, a
dinaria’ del giudice per le indagini
di sostanze preliminari, ovviamente in presenza via Falcone e via Chianese; ancoraggio e ripristi- Napoli, in Piazza Garibaldi, sono le ore 12.00
del 30 maggio 2010. L’istanza dovrà riportare i
del suo difensore di fiducia (il penali- no della copertura dello stesso; creazione di tre
stupefacenti sta Fioravante De Rosa) . Nel grosse griglie su via Borsllino, in corrispondenza principali dati anagrafici del genitore e del

7
degli incroci di via Catania, via Milano e piazza figlio partecipante, corredata da certificato di
primo giorno del fine settimana, dunque, il gip si iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane del
recherà nella sala colloqui del penitenziario, dove Cappella per facilitare l’incanalamento nella rete
fognaria delle acque provenienti da via Borselli- genitore, o Certificato Registro Imprese se
sovrintenderà l’udienza di convalida del fermo, per commercio, da copia autenticata del certifica-
decidere se lasciare o meno in cella il 39enne. Di no. La Regione Campani ha, inoltre, finanziato
2.5 milioni di euro per la realizzazione di grandi to/attestato di conclusione dell’anno scolastico
Micco è il nipote di Giuseppe Di Micco, alias Migliaia di euro vasche di laminazione che capteranno l’afflusso 2008/2009 dalla quale risulti la votazione e/o il
Peppe a Pesecca, capo dell’omonimo sodalizio cri- Più di 7mila euro giudizio conseguito, fotocopia documento d’i-
minale operante a Caivano, ucciso nel 2003 in un d’acqua, in occasione di forti temporali per poi
il provento dell’attività scaricarle di nuovo nel collettore Lavinaio una dentità del genitore e autocertificazione reddito
raid camorristico, che fu il frutto di una vendetta illecita gestita dell’ultimo anno. Le istanze saranno soddisfat-
trasversale del gruppo Belforte-Castaldo. volta passata la fase più intensa delle precipitazio-
dallo spacciatore ni, nei pressi della ‘perimetrale di Melito’. te fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Casandrino verso le elezioni comunali


Viabilità a Casoria, inaugurata una nuova strada
Cesa e Alfano sostengono Chianese
CASORIA (Raffaella Nolasco)
- E’ avvenuta ieri l’inaugurazio- Al via i provvedimenti per il rilancio del quartiere Castagna tiere abitato da solerti cittadini.
Resta aperta la necessità di acce-
ne della sistemazione della strada costituisce sicuramente un’im- quotidianamente difficoltà a lerare anche i tempi per la realiz-
CASANDRINO (tc) - Il segretario comunale di collegamento tra via portante rinnovamento per la via- causa della carenza di infrastrut- zazione della strada che conduce
dell’Udc Lorenzo Cesa ed il com- Castagna e Parco Bofi. L’evento bilità e rende più agevole anche ture e servizi presenti nella loro da via Calvanese a via Petrarca e
missario provinciale Ciro Alfano fa parte di un’attività intensa per lo spostamento degli abitanti del area di residenza. I disagi ai cit- l’esigenza di servizi pubblici di
sono stati in città per sostenere la can- la realizzazione di opere pubbli- parco Bofi ubicato in via Tigno- tadini che abitano nelle suddette collegamento della zona con la
didatura, nella lista Democrazia e che nuove o di manutenzione la, in una posizione particolar- zone scaturiscono anche dalla la parte centrale della città. E’ da
Libertà con Salvatore Volpe sindaco, straordinaria atte a garantire una mente decentrata. Tanto gli abi- mancanza di collegamenti con le risolvere, inoltre, il problema
di Angelo Chianese (nella foto), viabilità stradale più scorrevole. tanti del parco Bofi, quanto quel- zone centrali della città. Gli abi- gravissimo della cosiddetta
segretario regionale dell’Udc. All’in- La sistemazione della strada li di via Castagna, affrontano tanti del quartiere Castagna per ‘curva del pericolo’, strada dalla
contro, in cui si è parlato di sviluppo del territo- sollecitare le amministrazioni limitata visibilità e senza marcia-
rio e dell’impegno dei giovani, hanno partecipa- che si sono succedute negli anni piede percorsa
to il candidato sindaco Salvatore Volpe e l’ex hanno anche dato vita ad un ogni giorno dagli Pronto
comitato di quartiere, nato nel studenti che si
sindaco di Casandrino Dino Chianese, padre
del candidato al consiglio comunale Angelo. 2008, il quale si propone di inter- recano alla Scuola l’asse viario
loquire con la classe dirigenziale media statale
al fine di trovare insieme solu- Padre Ludovico da che collega
zioni ai molteplici problemi che Casoria. Inoltre
Casoria, affissione selvaggia in città il quartiere affronta. Ora una pic- diverse volte rivol- la zona
in vista del voto di domenica cola battaglia intrapresa dai citta- gendosi all’ammi-
dini desiderosi di innalzare la nistrazione gli abi- al Parco Bofi
CASORIA (rn) - In vista delle pros- qualità della vita nella zona in tanti del quartiere
sime elezioni, a Casoria si è dato il cui risiedono, è stata vinta. Castagna hanno sollevato la
via all’affissione selvaggia di manife- Infatti più volte il comitato necessità di una maggiore sorve-
sti elettorali. La città, sotto gli sguar- Castagna ha chiesto di “accelera- glianza per fronteggiare il pro-
di arrabbiati dei cittadini, è imbrattata re i tempi per la realizzazione blema della sicurezza e per
da manifesti appiccicati ovunque: su della strada che collega il parco difendere la cultura della lega-
mura private, sui cassonetti per i Bofi direttamente a via Casta- lità; di provvedere al servizio di
rifiuti, su lamiere, sugli spazi desti- gna”. Ancora numerose le que- pulizia delle strade e dei tombini
nati alle affissioni pubblicitarie, sulle panchine stioni che restano da risolvere intasati; al rifacimento dei mar-
di attesa dell’autobus. Sono infuriati i cittadini per restituire dignità ad un quar- ciapiedi in dissesto.
per l’imbruttimento che ad ogni tornata eletto-
rale la città deve subire.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Venerdì 26 Marzo 2010
19
CASORIA VILLARICCA

LA CRONACA Controlli stradali,


task force in città
VILLARICCA (rp) - E’ la circum-
vallazione esterna uno degli assi
viari più presidiato dalle forze del-
Le forze dell’ordine l’ordine. Specialmente nei week-
end, la Benemerita e gli altri corpi
sono accorse immediatamente di polizia effettuano posti di blocco
sul posto per effettuare al fine di debellare le infrazioni del
codice stradale messe in essere dai
i rilievi del suicidio della donna pirati delle strade dell’area nord di
Napoli. Controlli sul territorio, dun-
que, che funzionano da deterrente
contro i trasgressori. Inoltre, inci-
dono sulla sicurezza dei cittadini
che si sentono più sicuri alla guida
della propria auto.

Si uccide lanciandosi dal balcone


La 36enne era affetta da disturbi psichici. E’ morta sul colpo: sotto shock i familiari
di Francesco Celardo hanno chiamato subito le nire con le cure mirate dei
forze dell’ordine. Sposata medici. Terapie che potreb- CASAVATORE I residenti della zona si lamentanto a causa della chiusura delle strade nei pressi delle proprie case
CASORIA - Si lancia nel dal 2006, la 36enne secon- bero portare ad una even-
vuoto dal terzo piano finen-
do sul manto stradale. E
così Rosa Richiamo,
36enne di Casoria, è spirata
sul colpo. Siamo in via
do le forze dell’ordine
intervenute sul posto ha
aperto la finestra facendo
tutto da sola. Il forte impat-
to sul manto stradale ha
tuale guarigione. Non si
conoscono le esatte motiva-
zioni per le quali hanno
portato la 36enne di Caso-
ria a lanciarsi nel vuoto. Ma
Lavori in corso in via Marconi
CASAVATORE (Marco Stiletti) - è stato più freddo e piovoso del soli- altre strade del centro storico: via
Calore, al confine con cagionato la morte. La il tragico gesto potrebbe Qualcosa si sta smuovendo a Casa- to ha paralizzato interamente l’intero Gigante, via Morelli, via Palizzi,
Casavatore. La famiglia è sotto shock per il essere legato al suo stato vatore per quanto riguarda il manto comune provocando problemi sia ai prolungamento di via San Pietro, via
36enne apre la il tragico evento. Anche se psichico. Ma sul caso inda- stradale che è stato sempre la pecca residenti che ai tanti pulmann che Salvator Rosa, Via Falcone, via
Attimi finestra e si
lancia nel
la donna stava in cura pres-
so il dipartimento di igiene
gano gli inquirenti. Sarà il
giudice a stabilire esatta-
del comune. Infatti il dirigente del-
l’area di Polizia locale, Fabio Dimi-
passano lungo la grande via. Ora
questo problema non ci sarà più in
Cadorna, via Libertà in vigore dalle
ore 7:30 alle ore 18. Intanto la situa-
di paura vuoto. Spira
sul colpo. Sul
mentale, non si aspettavano
il tragico gesto. Sconcerto
mente come sono andati i
fatti. Ma sta di fatto che ha
no, ha disposto, con ordinanza, la
chiusura di via Marconi per la realiz-
quanto sull’arteria, nei tratti interes-
sati dall’avanzamento dei lavori,
zione era arrivata a tal punto che
bisognava intervenire al più presto
in via posto sono
giunti i carabi-
e stupore anche tra i vicini
di casa i quali hanno subito
aperto la finestra del terzo
piano e si è gettata nel
zazione di lavori stradali. Via Mar-
coni prima della sua chiusura non
sarà vietata anche la sosta degli
autoveicoli; il traffico sarà dirottato
per non far peggiorare la situazione
ulteriormente. Il sindaco Pasquale
era più una su percorsi alternativi predisposti Sollo e soprattutto Dimino insieme
Calore nieri della sta-
zione di Caso-
notato il corpo della donna
riverso a terra. Il corpo è
vuoto. Le statistiche sul sui-
cidio dicono che, ogni gior- strada ma un
campo minato
dallo stesso comando di Polizia
locale. Dopo i lavori, che termine-
all’intera giunta sono dovuti correre
subito a riparare queste strade che
ria i quali stato messo a disposizione no, in Italia si tolgono la
al confine hanno recinta-
to la zona per
del magistrato il quale vita almeno dieci persone.
E fra questi suicidi, molti
dove
gomme delle
le ranno a breve, la strada finalmente
potrà avere di nuovo lo splendore di
toglievano decoro al comune oltre ha
provocare danni a chi transitava. Ora
dovrà decidere se effettuare
della città effettuare i
rilievi. Da una
un’eventuale autopsia o
meno. Non è la prima volta
hanno meno di trent’anni.
Insomma tutto è in mano
autovetture
passavano
una volta e permettere a tutti di tran-
sitare senza che accada un qualcosa
può essere che per un po’ di anni
con il manto stradale rifatto la situa-
prima ma som- che accadono cose del alle forze dell’ordine. Nulla finendoci di sgradevole durante la guida. Molti zione può migliorare definitivamente
maria ricostruzione dei genere. L’anno scorso nelle viene escluso. I carabinieri dentro e a residenti, però, del comune stanno riparando anche alle lamentele dei
fatti, la donna soffriva di città a nord di Napoli si hanno anche sentito i vari volte anche protestando in quanto la chiusura di residenti che protestano sempre in
disturbi psichici. Era in sono registrate numerosi componenti della sua fami- frantumando- via Marconi e di altre strade impedi- quanto vogliono vedere sempre un
cura da molto tempo presso casi di suicidi nei confronti glia per fare chiarezza sul si. La situa- scono a loro di rientrare nelle loro comune pulito e ordinato in cui far
le varie struttura di igiene di persone affette da distur- caso. Un atto questo che zione peggio- case senza fare giri eccessivi. Questa crescere in modo sano i loro figli
mentale del posto. Ad bi psichici. Disturbi mentali rimarca spesso la problema- rava quando situazione, purtroppo, si prolungherà senza vederli giocare per strada o nei
accorgersi del corpo riverso che purtroppo portano tica delle persone affette da veniva a pio- per molto in quanto Dimino ha luoghi dove ci sono più rifiuti che
sul manto stradale sono all’alterazione della perso- gravi disturbi psichici alle vere e que- disposto, fino al prossimo 30 marzo, piante e verde dove respirare aria
stati i vicini di casa che nalità tale da dover interve- quali necessitano di cure. st’inverno che il divieto di transito e di sosta in pulita.

MUGNANO

Campagna
elettorale, Arzano, Carmine Accurso si candida
oggi la chiusura per portare innovazione sul territorio
MUGNANO ( r p ) - ARZANO (pdm) - Tra i candidati al
Volge al termine la consiglio comunale del comune di
campagna elettorale Arzano, all’interno di una lista civica
dei candidati a sinda- con Fustino sindaco, troviamo Car-
co per il Comune di mine Accurso (nella foto), il quale ha
Mugnano. Dopo Vin- dichiarato in merito alle prossime ele-
cenzo Massarelli, zioni: “Ho deciso di candidarmi perché c’è
candidato a sindaco bisogno di innovazione sul territorio, e credo di
per il centrosinistra, essere una delle persone capaci di farlo”.
anche il candidato per
la Costituente di Cen- CASORIA Bacoli, riflettori puntati sull’abusivismo
tro Giovanni Porcelli edilizio in città: al via gli abbattimenti
ha terminato la sua
campagna elettorale, BACOLI (jgdr) - In questi ultimi gior-
anticipando - come, ni di campagna elettorale, i riflettori si
CASORIA (Raffaella G. Gigante per firmare la

Degrado in via Bellini


del resto, ha fatto sono spostati su un’emergenza: abusi-
Massarelli - i punti Nolasco) - Sono arrabbiati richiesta di risarcimento vismo edilizio. Ieri mattina, infatti, ci
focali del suo pro- i residenti di via Bellini danni, in caso di danno sarebbe dovuto essere il primo degli
gramma elettorale. (Arpino) per lo stato rovi- subito per via delle strade otto abbattimenti previsti nell’imme-
Porcelli punta alla noso in cui versa la strada. divelte. L’amministrazio- diato. Il primo ad essere colpito è stato il noto
raccolta differenziata
per arrestare il degra-
do della discarica di
La zona sembra essere
stata colpita da un bombar-
damento aereo. Ampie
I cittadini alzano la voce: sono stufi ne, nelle ultime settimane,
ha fatto sapere che la que-
stione si sta affrontando e
esercizio commerciale sito in Via Giulio Cesare,
la ferramenta ‘Scotto Rosato’.
buche e voragini profonde Nella migliore delle ipotesi non solo da rendere poco glia è stata intrapresa anche che i lavori di rifacimento
Chiaiano, dicendo di
sono presenti sull’intera si rischia di bucare gli agibile la circolazione dei la Codacons di Casoria- del manto stradale stanno Monte di Procida, tre le coalizioni
voler scendere anche
nelle strade a far bar-
rete stradale di suddetta pneumatici. Via Bellini è veicoli, ma anche da costi- Arpino che ha fatto sapere già interessan- che correranno per la fascia tricolore
via. A rendere ancora più una traversa particolarmen- tuire un pericolo per l’inco- che la Corte di Cassazione do diverse La strada
ricate qualora doves- grave la situazione e a sca- te stretta e risulta essere lumità del cittadino. E’ di imputa inevitabilmente ai zone. Pare che MONTE DI PROCIDA (jgdr) -
se esserci il bisogno. Saranno tre le coalzioni che l’anno
Intanto, sono in dirit-
tenare maggiormente la quasi impossibile evitare le
voragini. Anche in via
pochi giorni fa la notizia di
una donna anziana che è
Comuni la responsabilità
per i danni causati alle per-
a bloccare l’e- nei pressi prossimo andranno a sfidarsi per con-
rabbia dei cittadini, è che in secuzione della
tura d’arrivo anche le
campagne elettorali
via Bellini è ubicata la suc- Giotto esiste la medesima caduta a causa di una buca sone e cose dalla omissione manutenzione della scuola quistare la poltrona di primo cittadino
cursale della scuola media problematica e anche in in via Pio XII riportando della messa in sicurezza siano state le montese. Da un lato ci sarà Franco Ian-
del candidato a sinda- statale ‘Nino Cortese’. tale luogo è sita una scuola. diverse ferite e un trauma delle strade, dunque invita cattive condi- ‘Nino Cortese’ nuzzi alla testa del Pdl; poi Leonardo
co del centrodestra Tanti i ragazzini, allievi Il problema della condizio- cranico. Sulla questione del addirittura i cittadini a zioni climati- Coppola alla guida della lista Svolta Popolare ed
mario Mauriello e di dell’istituto scolastico, che ne di fatiscenza in cui si dissesto stradale una batta- recarsi presso la sede di via che delle scorse crea disagi infine è ancora da scegliere il candidato a sindaco
V i n c e n z o trovano le vie di Casoria è della coalizione formata dal Pd e dall’Mpa.
Vallefuoco, sostenuto
quotidianamente si trovano
a percorrere la strada devo- annoso e riguarda moltepli-
settimane. In
via Cavour,
alla viabilità
dalle liste civiche no divincolarsi tra crepe, ci aree: via San Sebastiano, grazie al lavoro Bacoli, termina la caccia al voto
‘Mugnano Futura’ e dossi e dislivello del suolo. via Enrico Toti, via Euro- dell’ex assessore ai lavori
‘Il Quadrifoglio per Non solo i pedoni rischiano pa, via Arpino, via Nazio- pubblici Ernesto Valiante, I big della politica visitano il paese
Mugnano”. Ancora di inciampare e subire con- nale delle Puglie, via Pio il rifacimento della rete BACOLI - Volge al termine la cam-
pochi giorni, e i citta- seguenze dannose per la XII. Quelle elencate sono stradale è in corso. Una pagna elettorale in città. Con la visita
dini saranno chiamati salute, ma anche le auto- solo alcune delle zone in ristrutturazione ha riguar- di Cesa sul territorio, che ha voluto
alle urne per esprime- vetture si trovano ad cui il manto stradale pre- dato anche via Silvio Pelli- visitare tutta la cittadina, i pretendenti
re la propria preferen- affrontare numerosi disagi. senta dislivelli notevoli tali co. alla poltrona di sindaco stanno ulti-
za per il ‘dopo mando la propaganda elettorale, che
Palumbo’. indirizzerà le preferenze dei cittadini che si pre-
senteranno alle urne.
20 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

CASALNUOVO LA PAURA
Le crepe all’interno delle abitazioni
LA CRONACA hanno impensierito i residenti che
hanno vissuto nel terrore che il palazzo
potesse crollare da un momento all’altro

Inibito anche l’utilizzo


di una parte dell’esercizio
commerciale posto alla base
della struttura pericolante
L’OPERAZIONE
I vigili del fuoco sono accorsi imme-
diatamente sul posto e hanno effet-
tuato i controlli. Inibito un apparta-
mento e parte del primo piano

E’ durato più di cinque ore l’intervento delle forze dell’ordine. Al via i lavori di messa in sicurezza del palazzo

Tragedia sfiorata in corso Umberto


Una tubatura cede e rovina le fondamenta dell’edificio. Sgomberato un appartamento
di Danio Gaeta d’acqua che nel frattempo Municipio, in accordo li ubicati all’interno del to la malta che unisce il messa in sicurezza è già stono dal 1641. Ad Non escludo, però, che ci
ha invaso gli scantinati con i pompieri, hanno condominio. Sfiorata la tufo delle fondamenta stato avviato nella matti- annunciarlo è il figlio di rivarremo nelle sedi
CASALNUOVO - Le del palazzo. “Questa deciso di intimare l’inibi- tragedia. Secondo le rico- spazzando via tutto: le nata di ieri: gli architravi uno dei proprietari, Raf- opportune su chi gestisce
crepe nelle pareti, il tufo mattina ho avuto paura - zione all’utilizzo dell’ap- struzioni fatte dai vigili mura sono finite sul pavi- sono stati puntellati con faele Servillo. “Avviere- la rete dei sottoservizi.
impregnato d’acqua ed il ci dice Gennaro, inquilino partamento fino a quando del fuoco e dai dipendenti mento della cantina. A pali in ferro e legno. Nei mo immediatamente un Abbiamo più volte denun-
pavimento che si gonfia. dell’edificio e primo a i lavori di messa in sicu- dell’ufficio tecnico, è resistere sono stati solo prossimi giorni, però, restauro approfondito ciato lo stato di vetustà in
Sono le otto in punto del chiamare i soccorsi - da rezza non saranno termi- inquietante lo scenario gli architravi che hanno sarà avviato anche un dello stabile a partire cui versano le condutture
mattino quando scoppia un paio di giorni ho nota- nati. Inibito parzialmente dell’episodio. L’acqua, sostenuto il peso dell’edi- restauro più approfondito dalle fondamenta - spiega dell’acqua, ma non
la paura tra le to che nelle anche l’utilizzo di uno dei che ha invaso lo scantina- ficio evitandone il crollo. di un palazzo le cui fon- Servillo - e ce ne accolle- abbiamo mai ottenuto
nove famiglie pareti della quattro locali commercia- to del palazzo, ha disciol- Il primo intervento di damenta esistono e resi- remo i costi e gli oneri. alcuna risposta”.
che vivono in camera da letto
uno dei palazzi si sono aperte
più antichi di delle crepe lar- CAIVANO L’uomo ha tentato di rapinare un bar di Maddaloni ma è stato arrestato dai militari liberi dal servizio all’interno del bar
Casalnuovo: ghe e profonde.
all’incrocio tra il
corso Umberto e
via Arcora. La
tubazione idrica
di carico, che
All’inizio ho
pensato si trat-
tasse di un sem-
plice distacca-
mento dell’into-
Prende in ostaggio un carabiniere, in manette
CAIVANO (Vittorio Petraioli) hanno tratto in arresto in fla- ascoltato, è stato sottoposto alle un colpo in testa con la pistola.
porta l’acqua a naco, poi ho - L’uomo sbagliato, nel posto granza di reato. Erano circa le formalità di rito ed alle opera- Successivamente è stato dichia-
tutte le abitazio- visto che le sbagliato al momento sbagliato. sette di ieri sera quando il zioni di fotosegnalamento. Poi è rato in stato di arresto per essere
ni della città, ha
ceduto in un Tempestivo crepe si sono
estese alla cuci-
Ma soprattutto la scelta sbaglia-
ta degli ostaggi da prendere per
20enne si è presentato fuori al
locale insieme ad un complice
stato portato in ospedale per
essere medicato: per lui i sanita-
poi rinchiuso nella casa circon-
dariale di Santa Maria Capua
punto di raccor- na, al bagno ed
do e le infiltra- l’intervento ai balconi. Inol-
mettere a segno il colpo. Anto-
nio Topa (nella foto) ventenne
in sella ad uno scooter. Il com-
pagno ha atteso fuori mentre lui
ri hanno disposto otto giorni di
prognosi. Medicato anche il
Vetere dove resta a disposizione
dell’autorità giudiziaria. Deve
zioni hanno tre, improvvisa-
invaso le fonda- dei mente, le porte
di Caivano, ha tentato, nella
serata di ieri di portare a termi-
si è portato nel bar. Sull’uscio,
pistola in pugno e volto travisa-
carabiniere prese in ostaggio
che, al quale il 20enne ha dato
adesso rispondere dell’accusa di
tentata rapina a mano armata,
menta dello sta- di casa hanno
bile fino a pro- caschi iniziato a non
ne una rapina all’interno del bar
‘Lombardi’, situato sulla via
to con la manica di una maglia
strappata, Topa ha puntato con-
sequestro di persona e ricetta-
zione. La pistola, un arma gio-
vocarne un dis- chiudersi più Nazionale Appia, nel territorio tro un cliente, prendendolo in cattolo simile a quella vera, e il
sesto statico. rossi perché il pavi- di Maddaloni. L’uomo ha trova- ostaggio: era un carabiniere coltello trovato in possesso del
Sul posto sono mento si è rigon- to sulla sua strada i carabinieri libero da servizio che si stava giovane sono stati sottoposti a
arrivati i vigili fiato”. “Mi sono del nucleo operativo della com- intrattenendo con alcuni colle- sequestro così come lo scooter,
del fuoco dal comando di preoccupato - ha aggiun- pagnia di Maddaloni che lo ghi all’interno del bar per un abbandonato dal complice, che
Afragola, gli agenti di to Gennaro, che in quella caffè e quattro chiacchiere. è scappato a piedi quando ha
polizia municipale, alcuni casa vive con la moglie e Topa è stato però affrontato dal capito che le cose si stavano
dipendenti dell’ufficio due figli - ed ho immedia- carabiniere. Immediato è scatta- mettendo male per
tecnico comunale ed i tamente allertato i vigili to anche l’aiuto dei colleghi che l’amico.Sono tuttora in corso di
tecnici della Gori (società del fuoco che hanno con- Ha bloccato un uomo si sono scaraventati sul napole- svolgimento ulteriori attività
che si occupa della statato la gravità del pro- e ha chiesto l’incasso tano. Pochi attimi e l’uomo è d’indagine finalizzate a identifi-
gestione del servizio idri- blema”. L’abitazione di stato disarmato per poi essere care e rintracciare il complice e
co integrato). Quasi cin- Gennaro, posta al secon- estraendo una pistola bloccato. Topa è stato così a stabilire se l’uomo abbia già
que ore d’intervento per do dei tre piani dell’edifi- Spedito nel carcre “caricato” in un’automobile per messo a segno altre rapine a
circoscrivere la zona e cio, è la più danneggiata; essere accompagnato in caser- Maddaloni o nella provincia di
per bloccare la perdita infatti, i tecnici inviati dal di Santa Maria Capua Vetere ma dove, dopo essere stato Antonio Topa Caserta.

CAIVANO Migliora il Punto Informagiovani. C’è anche un pc per i non vedenti BACOLI Tronano sporcizia e detriti

Grotte dell’acqua, degrado


Nuovi computer in biblioteca al sito archeologico della città Qualiano, disagi alla circolazione
CAIVANO (Piera Di mazioni sulle offerte di titolo ‘Reinventiamo il I disegni dovranno esse- BACOLI (Josi Gerardo per iscritto, è giunta presso
Micco) - Il Punto Infor- lavoro che arriveranno mondo’, nell’intento di re inviati al quinto Set- Della Ragione) - Di nuovo il sito archeologico rimuo- Le arterie cittadine sono una gruviera
magiovani di Caivano al Punto Informagiova- favorire la riflessione tore del suddetto sporcizia e detriti presso le vendo una parte del mate-
migliora il servizio. Si ni. Dunque il quinto set- dei bambini sulle tema- Comune, sito in Piazza Grotte dell’acqua site in riale accumulato in un QUALIANO - La stagione inverna-
arricchisce di tre nuove tore si è messo al com- tiche ambientali e sul Cesare Battisti 1, a cura località Cuma. A nulla angolo dagli stessi cittadini. le, con le sue abbondanti piogge,
difatti sono valse le erbacce Un evento a cui però non è sembra volgere al termine, ma le
postazioni. Lo ha reso pleto servizio dei giova- rispetto del territorio. della scuola di apparte- strade dissestate sono ancora il nemi-
rimosse ed i tanti volontari seguita, fatte rare eccezioni,
noto il responsabile del ni del territorio fornen- Ad ogni partecipante, di nenza, completi di indi- vogliosi di normalità che la presenza dei rappresen- co numero uno degli automobilisti
quinto settore del do un sostegno concre- età compresa tra i cin- rizzo preciso, numero di nel mese di dicembre mise- tanti della classe politica che transitano nelle strade dell’hin-
Comune, Vito Coppola. to. Ma non solo nei loro que e i dodici anni, è telefono e di fax dell’i- ro in scena la simbolica locale i quali erano stati terland napoletano. I cittadini alla guida sono
Nell’ottica di un miglio- riguardi, anche e soprat- stato richiesto di realiz- stituto, nome dell’inse- manifestazione portata avvertiti mediante comuni- costretti a veri e propri slalom per evitare le
ramento della qualità tutto nei confronti dei zare un elaborato grafi- gnante referente ed avanti dal Coordinamento cati stampa e volantini. buche e salvaguardare la propria auto.
del servizio offerto ‘piccoli’ cittadini caiva- co-pittorico, con qual- elenco delle classi con delle Periferie di Bacoli, “Siamo sdegnati da questo
all’utenza, il V Settore nesi. Prova tangibile è siasi tecnica d’esecuzio- relativi partecipanti per con la quale si è voluta rida- stato di cose - asserisce
del comune di Caivano l’iniziativa posta in ne: tempera, acquerello, ogni classe, specifican- re una parziale dignità alle Antonio, componente del Qualiano, torna il fantasma dei roghi
ha potenziato la propria essere qualche giorno gesso, matita, cera, etc, do per ciascun concor- degradate ‘Grotte dell’Ac- comitato - è una vergogna La terra dei fuochi torna a tremare
dotazione dei personal fa, parliamo di un Con- su un foglio formato rente: cognome, nome, qua’. Antiche terme d’epo- immane”. Un pensiero
computer. Il punto corso di disegno dal A3. data di nascita. A tutti i ca romana, da cui tutt’ora ampiamente condiviso QUALIANO - La terra dei fuochi.
Informagiovani, sito concorrenti verrà conse- sgorga acqua sorgiva ribol- anche dagli altri membri del Questo il nome che fu dato al triangolo
lente sino a 38 gradi, dove i coordinamento: “Le Grotte formato dalle città di Qualiano, Giu-
nella biblioteca, è stato gnata una medaglia in rappresentanti del comitato sono il simbolo del degrado
dotato infatti di ben ricordo della manifesta- gliano e Villaricca durante l’emergenze
civico hanno messo in esse- in cui siamo costretti a vive-
quattro nuovi computer
di cui uno per disabili
particolarmente utile per
Mugnano è sul web zione. Il concorso è
finalizzato a acquisire
gli elaborati dei ragazzi
re una concreta e palese
pulizia dell’intera area anti-
stante il reperto. Una carat-
re. Esse sono la prova del-
l’incapacità di questa casta
politico-imprenditoriale a
rifiuti a causa dei roghi di cassonetti e
materiale abbandonato in strada. Il fan-
tasma dei roghi s’è fatto vivo proprio nell’ultimo
periodo quando sull’area del giuglianese s’è leva-
i non vedenti. Inoltre è MUGNANO (rp) - Centotremila contatti. Sono che saranno poi utilizza- teristica protesta cominciata progettare nuove risorse
previsto, a breve tempo, ti per offrire idee ad sin dalle prime ore del mat- che la natura offre in ta una nube di fumo nero che ha oscurato il cielo.
quelli raggiunti nell’arco di quindici mesi, e cioè
la realizzazione di un da quando il sito del comune di Mugnano è stato un’artista che realizzerà tino quando i cittadini delle abbondanza. Da semplici
depliant in cui saranno sottoposto ad un restyling, che lo ha arricchito di un’istallazione nel parco periferie e del centro di cittadini - ha asserito Giugliano, allarme randagismo
illustrate le modalità di urbano di via Semonella Bacoli si sono recati presso Michele Amirante - abbia-
fruizione del servizio,
nuove sezioni e di nuovi contenuti. Il sito viene
di Pascarola. Il parco le Grotte per cominciare le mo deciso di pulire simboli- I quattro zampe popolano la notte
aggiornato quotidianamente, riportando tutte le operazioni di pulizia. Un camente questa area, non
nonché è previsto, per notizie di pubblica utilità. Tra le sezioni più urbano è un’altra GIUGLIANO - Con l’arrivo della pri-
lavoro il quale, grazie anche per sostituirci all’inefficien-
ogni seconda Domenica seguite, infatti, c’è proprio quella degli avvisi, ‘opera’ del comune all’arrivo di altri volontari, è za del comune, ma per mavera, tornano i cani randagi nelle stra-
del mese, l’allestimento che tiene costantemente informati i cittadini messa a disposizione dei andato avanti sono al denunciare provocatoria- de del giuglianese. La notte è popolata
di un gazebo che fun- sulle possibilità che l’istituzione mette a dispo- bambini e dei genitori, momento in cui un camion mente, da questo luogo- dai quattro zampe che rovistano tra i
gerà da Punto Info- sizione di tutti. Molte anche le curiosità, come un luogo dove è possibi- della Flegrea lavoro, società simbolo della vergogna e rifiuti e impensieriscono i ‘passanti della
Lavoro dove saranno quelle che si trovano nella sezione cenni storici le rilassarsi, giocare delegata al servizio Rsu cit- dell’abbandono, i tanti notte’. Anche gli automobilisti devono
messe a disposizione dei tranquilli, dare spazio tadino, dopo una lunga serie scempi che noi cittadini stare attenti ai randagi, poiché attraversano la stra-
cittadini tutte le infor- alla propria creatività di sollecitazioni e richieste siamo costretti a subire”. da improvvisamente e rischiano di essere investiti.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 26 Marzo 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 21

SAVIANO NOLA
NOLA
IL CASO Portò via la bara Progetti
della sorella, fermi al palo,
Sono oltre 75mila i procedimenti arrestato tutta colpa
fermi nella sezione civile un 41enne della burocrazia
del ‘palazzo’, diecimila NOLA (antodasc) - La città di Nola
è da sempre sul punto di spiccare il
in quella penale volo. Politiche insufficienti e classi
dirigenti insipienti hanno inciso non
poco su una situazione che sembra
essere quella di sospensione peren-
ne. Nonostante tutto, grazie ai soliti
uomini di buona volontà, negli anni
addietro sono stati messi in campo

Tribunale in tilt, giustizia lumaca


importati progetti che attendono solo
quel colpo di acceleratore in più per
essere completati. Museo della Car-
tapesta progetto finalizzato al rilan-
cio delle antiche e tradizionali botte-
ghe dei cartapestai oltre che della
promozione in chiave internazionale
Sono cinquemila le cause di lavoro per solo 3 magistrati, finiti contemporaneamente in maternità della millenaria Festa dei Gigli. L’o-
pera, dopo anni di oblio, comincia a
prendere forma, mentre nei mesi
di Danio Gaeta I PROCEDIMENTI di camorra, di clan che SAVIANO - Ieri mattina i carabinieri
scorsi sono state espletate le proce-
I PROCESSI IN SOSPESO hanno assediato il terri- di Saviano hanno stretto le manetteai
dure del terzo lotto destinate proprio
NOLA - La statale sette FERMI PER MANCANZA torio. I magistrati che si polsi e trasferito presso l’ospedale psi-
Processi penali al tribunale collegiale 277 chiatrico di Aversa B.F., il 41enne per le botteghe. L’idea portante è la
bis congestionata, inter- DI PERSONALE occupano del penale in realizzazione di uno spazio promo-
minabili file di auto ai divisi in 4 collegi, con la media di 20 persone coinvolte a pro- tutto sono 14 e si divido- che lo scorso primo marzo portò via
la bara della sorella, morta nel 2008 zionale permanente per la Festa dei
parcheggi, ed un conti- cesso no tra la sezione colle- Gigli. All’interno della struttura
nuo via vai di persone. giale e quella monocrati- per un tumore, dal cimitero di Savia-
Tribunale penale monocratico 10mila processi, no. I militari dell’Arma hanno esegui- saranno allestiti supporti multime-
Non è un normale sabato ca: dal processo di
sera al centro commer- 100 fascicoli al giorno per 5 giorni settimanali, circa 33 1 camorra all’abuso edili- to l’ordinanza di applicazione di diali, cimeli, foto, ed un archivio per
la conservazione di quella che è la
ciale: è il giorno in cui al processi ad udienze (tre giudici in alternanza) Il caos zio, dalla Condanna al misura di sicurezza provvisoria emes-
memoria storica della Festa. Con il
processi penali davanti al giudice di pace 80 sa dal Tribunale di Nola il 22 marzo.
Tribunale di Nola vanno 41bis alla condanna per La misura ha la durata di sei mesi. Le secondo lotto invece verranno siste-
in scena le udienze civili. ogni settimana La situazione più rapina. I pubblici mini- accuse nei confronti dell’uomo sono mate le antiche botteghe, oggi con-
Un esercito di avvocati, La procura sono 11 difficile è però la stero in organico al tribu- di violazione di sepolcro, vilipendio sorziate. Da alcuni mesi è stato
testimoni ed imputanti in tutto i pubblici ministeri del tribunale (procuratore capo e sezione lavoro e nale sono 11 compreso il di tomba e sottrazione di cadavere. I avviato il progetto del Parcheggio
che affollano le sale di previdenza, dove capo della Procura Paolo fatti si svolsero il primo marzo scorso sotterraneo dell’area ex Carducci
viceprocuratore incluso) che si occupano di quasi 12mila pro-
Palazzo Orsini: l’imma- sugli scaffali “ripo- Mancuso ed ogni anno B. F., poco più che 40enne, con qual- che dovrebbe risolvere in buona
cedimenti parte il problema della sosta auto.
gine di una giustizia che sano” oltre 24mila vengono comunicate che disturbo mentale, la motivazione
diventa sempre più fascicoli circa 12mila notizie di che l’ ha spinto a scavare la salma
Piazza D’ Armi Anche in questo
‘lumaca’. Sono oltre Sfera civile reato, che per dirla in caso si tratta di un intervento cantie-
della sorella, morta qualche anno fa. rato e finanziato da tempo, ma che al
75mila le cause pendenti Sezione previdenziale 24798 breve fanno circa 1000 Nella notte, infatti, B.F. si è introdotto
nella sezione civilista del fascicoli a testa. Ed infi- momento non ha visto partorire
procedimenti in corso 7 giudici in organico all’interno del cimitero cittadino, in alcun risultato significativo. Il pro-
tribunale bruniano, cause Sezione lavoro 5000 procedimenti
ne i giudici di pace pena- compagnia, si dice di un complice. getto prevede la realizzazione della
iscritte al ruolo già da 2 le che portano avanti 80 “Armato” di pala, ha cominciato a
scavare, fino a riesumare la bara della
cittadella giudiziaria nella ‘ ex caser-
diverso tempo ma per le
Sono 24 i giudici in tutto
L’organico procedimenti a settima- ma Duca Amedeo D’ Aosta, la delo-
quali non è mai stata na. Sono questi i numeri sorella, morta nel marzo 2008. Una calizzazione della fiera infrasettima-
celebrata la prima udien- che si occupano di 75mila processi del tribunale di Nola che volta recuperata, B.F. ha pensato bene nale alle spalle del vecchio stadio, la
za. Enormi faldoni, cause Anche se le pian- ha giurisdizione su terri- di portare la salma della congiunta a
te organiche dei
realizzazione di un ampio spazio di
complesse che vengono magistrati, di fatto, sta nale ancora non sono mai torio vastissimo che casa. Gli strani movimenti notturni, verde attrezzato, la costruzione di un
analizzate solo da 24 giudici fossero investe una vasta area però, non sono passati inosservati.
paralizzando ogni sorta state dibattute. L’allarme riempite, la situa-
parcheggio sotterraneo. In una paro-
giudici che ad ogni di attività, in un settore lanciato dall’ Associazio- dell’ hinterland parteno- Qualcuno, infatti, ha pensato bene di la, il biglietto da visita, del nuovo
udienza sono costretti a zione non sareb- peo. In tutto sono 34 i chiamare i carabinieri. Nel frattempo,
delicato come quello che ne avvocati previdenzia- “rinascimento nolano”. Inoltre
be comunque l’uomo una volta tornato presso la anche in piazza D’ Armi è previsto
portare in aula oltre 30 vede protagoniste le pro- listi di Nola agli inizi di Comuni ‘serviti’ che dai
risolta. propria abitazione, ha collocato la un parcheggio sotterraneo. Al
fascicoli. Numeri da col- blematiche concernenti il febbraio è stata ripresa confini con l’avellinese
lasso del sistema ‘giusti- si estendono fino alle bara della sorella nel garage. Intanto momento i lavori sono bloccati per
lavoro e, in particolare, con forza e ribadita in le ricerche degli inquirenti nel corso
zia’ che diventano anco- le cause previdenziali. modo dettagliato dall’or- porte del capoluogo cam- un problema relativo al passaggio
della notte e nella primissima mattina- della proprietà dell’ampia area, dal
ra più allarmanti se si Sono 24541 le cause pre- dine degli avvocati che il pano, ed oltre mezzo ta hanno cominciato a stringere il cer-
considera l’assenza cro- milione di anime.Gli demanio al patrimonio comunale.
nica di personale ammi-
videnziali e oltre 5mila le
cause di lavoro, in orga-
19 febbraio che ha conse-
gnato un dossier detta- 3 avvocati sottolineano
chio intorno a possibili responsabili.
Tra i sospettati c’è anche lui, B.F.
La situazione di stallo potrebbe tro-
nistrativo e di giudici. nico solo 3 magistrati, gliato al presidente del Il problma che quello che va rimar- vare soluzione nelle prossime setti-
Quando gli indizi si fanno maggior- mane, Università – La realizzazione
Av v o c a t i s e m p r e p i ù finiti contemporanea- tribunale Rabuano sulle cato invece è che la pro- mente stringenti, i carabinieri della
oberati e processi che testa è mirata contro la della cittadella giudiziaria, nella ex
mente in maternità. carenze del palazzo di Le sezioni civili locale stazione si portano presso l’ caserma Duca D’ Aosta, avrebbe
non arrivano mai alla Nel territorio delle grandi giustizia nolano. Nel sono non meno compressione dei diritti abitazione dell’uomo. Qui, ad “acco- dovuto liberare Palazzo Orsini,
conclusione: la sintesi di fabbriche e dei megacen- comparto penale la situa- ingolfate di pro- di difesa, poiché quando glierli” è solo il morto. Infatti di B.F. attualmente sede del tribunale, per
una giustizia che non va. tri commerciali, nel terri- zione non migliora. Alla cedimenti, ed i si verifica un’accelera- non vi è traccia, ma nel garage i mili- destinarlo, insieme all’ex palazzo
Se ci si sposta alla sezio- torio delle aziende agri- sezione collegiale attual- magistrati in ser- zione impropria dei pro- tari ritrovano la bara. La stessa è stata del fascio che è di fronte, a sede del-
ne lavoro e previdenza , cole e del lavoro som- mente esistono ben 277 vizio sono insuffi- cessi, si trascurano infat- posta immediatamente sotto seque- l’Università, che attualmente è
la situazione sfiora il merso, esistono cause processi penali in corso cienti ti le regole di garanzia stro, ed è in attesa di essere nuova- invece ancora costretta ad annaspare
paradosso, dal momento pendenti da circa sei anni suddivisi su quattro col- pensate per i processi mente ricollocata presso il cimitero tra continui affanni legati all’esiguità
che la cronica carenza di che nelle aule del tribu- legi da tre giudici: storie stessi cittadino. degli spazi.

NOLA
NOLA (Antonio D’Ascoli) essere realmente uno dei
- L’ultima manifestazione
pubblica risale più o meno
al 2003. Dopo anni di oblio
torna a risplendere l’anfitea-
Maffettone: bisogna valorizzare fiori all’occhiello del siste-
ma turistico – culturale del
territorio nolano, recuperan-
do l’esperienza che fu di
Cimitile, ultimo giorno di propaganda
per Provvisiero e Buglione

il patrimonio storico della città


tro romano di Nola. L’As- Apriti Sesamo”. Va anche
sessorato ai Beni Culturali, detto che al momento l’at- CIMITILE - E' l'ultimo giorno di campagna elettorale. Il
retto dall’assessore Maria- tuale struttura è emersa per i dado è tratto. Le due liste, da un lato quella del sindaco
grazia De Lucia suoi tre quarti. Allo studio uscente, Nunzio Provvisiero e quella del capogruppo di
(nella foto in basso a sini- vi è anche un progetto per opposizione, Luciano Buglione. Una campagna elettorale
stra), nell’ambito delle
manifestazioni previste per
la Santa Pasqua, di concerto
La manifestazione della via Crucis all’anfiteatro Laterizio tirare fuori l’intero reperto,
ma al momento non sem-
brano essere maturi i tempi.
tirata che rende il risultato ancor più incerto. Vari gli argo-
menti che hanno costituito il terreno di scontro tra le due
liste. Tra questi, quello dei parcheggi. A tal proposito la
con la Curia Vescovile, ha Grazia De Lucia –, ma è Comunale per rendere il che si snoderà nell’arco dei ne, l’Amministrazione “ La nostra città ha un patri- lista di Luciano Buglione ha accusato la maggioranza
promosso insieme ai rap- altrettanto opportuno che luogo sicuro e degno per un prossimi mesi, che darà una comunale metterà a disposi- monio storico – culturale uscente di non aver provveduto a risolvere, adeguatamen-
presentanti ecclesiastici, la momenti salienti per la tale evento che si conclu- svolta nella promozione del zione mini bus con partenza straordinario che andrebbe te, in questi anni, questa lacuna presente in paese. La prio-
Via Crucis presso l’Anfitea- Santa Pasqua siano previsti derà con l’esecuzione dello patrimonio storico–artistico da piazza Duomo alle ore valorizzato e probabilmente rità per Oltre resta quella di una realizzazione di un' area di
tro Laterizio dall’Amministrazione Stabat Mater eseguito dal- della città, valorizzando uno 17:30, provvedendo anche potrebbe essere un volano sosta nei pressi delle basiliche. Sul punto risponde la lista
di Nola, in Comunale. Pertanto, di con- l’Accademia “F. Chopin” dei siti archeologici più belli al ritorno. Soddisfatta importante per l’economia dei Democratici per Cimitile.
via Mario De certo con la Curia Vescovi- diretta dal Maestro Angelo dell’intera aerea nolana, anche l’associazione Meri- della città e per una risposta
Sena. Al ter- le, abbiamo previsto una Caldarelli. Una iniziativa quale è l’Anfiteatro Lateri- dies, presieduta da Angelo anche in termini occupazio- Casamarciano, Manzi e Primiano
mine del pio serie di appuntamenti di che segna l’inizio di un zio, location ideale di eventi Amato De Serpis (nella nali. Ovviamente per rag-
esercizio, avvicinamento a tale ricor- lungo percorso culturale, di spessore”. Per l’occasio- foto a sinistra) che ha giungere questo obiettivo è Il dibattito politico si infiamma
l’Orchestra renza, a cominciare da dichiarato “Si tratta di un necessario uno sforzo delle CASAMARCIANO - Le due liste in corsa per la conqui-
“F. Chopin”, domani, con la Via Crucis evento di grande importan- istituzioni locali e delle sta del governo del paese si sono date e continuano a darsi
diretta dal cui seguirà un concerto di za. Come è noto il sito al competenze sovracomunali. fino all'ultimogiorno grande battaglia. Sullo sfondo la
Maestro musica classica. La location momento è visitabile su Spero che ciò si realizzi al vicenda che ha portato nei mesi scorsi la rimozione di
Angelo Cal- individuata, l’Anfiteatro prenotazione, ma con l’am- più presto”. E’ stata invece Andrea Manzi dalla carica di Vicesindaco. Ed oggi, come
darelli, eseguirà lo “Stabat Laterizio – ha continuato ministrazione comunale la valutazione del consiglie-
De Lucia –, è una delle più stiamo approntando un pro- è noto, Manzi è candidato alla fascia tricolore in contrappo-
Mater” di Pergolesi. “È re comunale del Partito
giusto che Natale si celebri prestigiose per storia e cul- gramma di iniziative, affin- Democratico, Salvatore sizione al sindaco uscente, Ferdinando Primiano.
– ha dichiarato l’Assessore tura. Enormi sono stati gli ché questo straordinario Maffettone (nella foto in “Rispetto a questa vicenda si sono dette molte inesattezze –
ai Beni Culturali, Maria sforzi dell’Amministrazione reperto archeologico possa basso a destra). ha dichiarato di recente Primiano – va rimarcato però che
nel corso della legislatura sono emerse delle incompatibilità
sulla politica urbanistica, rispetto a dei punti fondamentali
che facevano parte del nostro programma elettorale”.
22 Venerdì 26 Marzo 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

CERCOLA Cacciola: “La scelta fatta è un chiaro segnale del totale fallimento della segreteria politica locale”
POMIGLIANO
EFFETTO LAVORO Commissariamento del Pdl, voci contrastanti sui motivi
CERCOLA (Alcol) – La decisione dei vertici provinciale del partito di deve nascere il Pdl, con una vera e propria sezione ed un organigram-
commissionare la sezione cercolese del ‘Popolo delle Libertà’, dieci ma preciso: è questo il solo motivo dell’avvicendamento ai vertici del
Scajola ha convocato un tavolo giorni prima delle elezioni regionali e qualcuno dopo la vittoria del partito locale che, si chiarisca una volta per tutte, non è assolutamente
figlio del sindaco in un concorso bandito dall’amministrazione retta dal dovuta, come si vocifera, a crisi interne o con i vertici provinciali e
il prossimo 30 marzo padre, ha fatto scalpore: in paese, sulla questione, si dice infatti di tutto nazionali del partito – ha infatti detto Orazio Pandolfi – Questa deci-
e di più ma il solo dato di fatto, incontrovertibile, è che il coordinatore sione era già nell’aria da diverso tempo tanto che eravamo stati noi
dove verrà fatta chiarezza provinciale del Pdl nonché presidente della Provincia, Luigi Cesaro, consiglieri comunali a chiedere agli onorevoli Luigi Cesaro ed Enzo
ha nominato, commissario straordinario della sezione cercolese del par- Nespoli di intervenire su Cercola per riorganizzare il partito tanto come
sui progetti della casa torinese tito, senza dare alcuna motivazione, l’onorevole Gioacchino Alfano e, dimostra anche il fatto che lo stesso segretario Esposito, che finora ha
di conseguenza, sostituito il reggente Vincenzo Esposito ed i vertici da fatto un ottimo lavoro, aveva annunciato in tempi non sospetti che
lui scelti a capo del partito: l’ex coordinatore cittadino del partito ha avrebbe portato la Pdl locale al congresso dopo di che sarebbe stata
di Domenico Andolfo Martedì sarà dichiarato alla stampa di essere sereno sulle decisioni prese dai vertici Napoli a decidere”. Ma, gli avversari politici del centrodestra la pensa-
reso noto il partenopei e di essere certo che questa, anche se i motivi non sono uffi- no diversamente e a dire del leader cittadino del Partito Democratico,
POMIGLIANO - La Fiat si appre- piano di ricon- ciali, è stata una scelta politica e non amministrativa. L’arrivo del Agostino Cacciola, “la scelta fatta è un chiaro segnale del totale falli-
sta a fare un grosso investimento a versione di nuovo commissario straordinario è previsto per la prossima settimana mento della segreteria politica cercolese ed una chiara presa di posizio-
Pomigliano. L’obiettivo è la ricon- Pomigliano ed a chiarire dall’interno con puntuale precisione i reali motivi del ne del partito contro le scelte scellerate di sindaco e consiglieri comu-
versione industriale dello stabili- commissariamento è il capogruppo consiliare del partito: “A Cercola nali che i vertici locali del Pdl hanno finora avallato”.
mento, che presto non produrrà più d’Arco
macchine Alfa, ma macchi-
ne Fiat. All’orizzonte c’è la
produzione della Panda, ma
non solo. L’utilitaria
Continuano i piani per la riconversione dello stabilimento: la casa automobilistica effettuerà un investimento tra i 400 e i 750 milioni di euro

Fiat, al ‘Vico’ non solo la Panda


potrebbe essere affiancata
anche dalla produzione di
qualche altra autovettura
rientrante nel segmento A.
L’investimento che si
appresta a fare la casa auto-
mobilistica di Torino è
molto oneroso. Le cifre da
spendere sono comprese tra
i 400 e i 750 milioni di
euro. La Fiat impiegherà da
sola tutte queste risorse,
L’utilitaria sarà affiancata anche dalla produzione di un’altra vettura rientrante nel segmento A
senza usufruire dell’aiuto di alcuna sensibilmente ridotto rispetto a quel- POMGIGLIANO Domenica a Roma i rappresentanti dei lavoratori per discutere del futuro degli operai
mano pubblica. Un accordo sulla lo attuale. In un secondo momento,
riconversione industriale dello stabi- con un’ eventuale salita produttiva
limento tra l’azienda torinese e i sin-
dacati potrebbe essere siglato già
entro la fine di questo mese. L’in-
contro si terrà presso la sede del
ministero dello sviluppo economico
per effetto della Panda, il numero
degli organici potrebbe nuovamente
salire. Di questo potrebbero benefi-
ciarne i precari, in virtù dell’accordo
di bacino firmato poche settimane
Sindacati speranzosi: raccogliamo i frutti di 2 anni di proteste
POMIGLIANO D’ARCO 10% della sua spesa programma- ticismo sulle prospettive di rilan- divenire una costante giornalie-
a Roma. In quella sede le parti fa. Le altre condizioni poste dall’a- (Dom. And.) - “Si sta aprendo ta in un solo sito è un fatto di cio di Pomigliano), sia “ad un ra”. Sulla vertenza dello stabili-
dovrebbero firmare un testo condi- zienda sono: la costituzioni di 18 una fase nuova. Incominciamo a grossa importanza, considerando gruppo dirigente poco attento al mento “Gian Battista Vico” è
viso. I sindacati hanno appreso con turni lavorativi, a cui potrebbero vedere i frutti di due anni di lotte che Pomigliano a tutto oggi è dialogo e più propenso alla sfida arrivata anche la posizione con-
soddisfazione l’impegno manifesta- aggiungersi quelli relativi alla per tutelare il futuro produttivo e ferma per cigs”. Giannone fa per imporre il suo pensiero ed il giunta della Cgil e della Fiom.
to da Fiat di investire sul sito indu- manutenzione; la verticalizzazione occupazionale di Pomigliano”. appello al dialogo “fondamentale suo metodo”. “Da domani – ha “La nuova missione produttiva –
striale di Pomigliano d’Arco. Gio- tra operai diretti e indiretti; il recu- Con tale senso di fiducia nell’a- per dirimere i problemi”, rivol- concluso Giannone - dobbiamo hanno affermato i vertici sinda-
vanni Sgambati, segretario regio- pero dell’assenteismo, a cominciare nimo Crescenzo Auriemma, gendosi sia “agli urlatori di turno pretendere una gestione della cali - deve salvaguardare tutta
nale della Uilm ha commentato: dai permessi elettorali. Queste con- della segreteria regionale della che hanno sempre visto il bic- fabbrica condivisa su tutti i temi. l’occupazione esistente, anche
“L'investimento di Fiat è notevole- dizioni insieme ad altre serviranno a Uilm, si appresta ad incontrare il chiere mezzo vuoto” (la Fiom La partecipazione alla costruzio- quella relativa ai servizi. Inoltre
ha detto Sgambati- perché non si garantire le migliori prassi per l'or- prossimo 30 marzo le delegazio- n.d.r, che ha avuto costantemen- ne del futuro non può riguardarci la missione produttiva deve
limita solo all'avvio della nuova ganizzazione del lavoro applicata ni governative e aziendali a te un atteggiamento di forte scet- solo nelle disgrazie , ma deve garantire il rilancio industriale
Panda, ma determina un investimen- negli stabilimenti italiani. Uno Roma per discutere del futuro dell’intero sistema produttivo
to duraturo nel tempo non solo per il nuovo stabilimento quindi, il “Gian produttivo e occupazionale di napoletano e campano. Sulla
modello della nuova utilitaria, ma Battista Vico”, che andrebbe a costi- Pomigliano D’Arco. In quella questione della flessibilità –
anche per altri successivi. Questa tuirsi sul modello di Melfi. È attesa data la parti sociali, alla presen- hanno aggiunto - si apra un con-
scelta rappresenta, inoltre, una gran- adesso per la prossima settimana za del ministro Sacconi, discute- fronto per tutelare i diritti e le
de opportunità per tante realtà colle- quando le parti si vedranno a Roma ranno della piattaforma produtti- condizioni di lavoro in fabbri-
gate del settore dell'indotto campa- per firmare l’accordo per la ricon- va da impiantare sulle catene di ca”. Questa mattina, venerdì 26
no”. I sindacati adesso stanno valu- versione dello stabilimento. 'Secche montaggio campane. “Siamo marzo alle 9.30, presso il salone
tando le condizioni poste da Fiat per le smentite sul nuovo piano indu- fiduciosi – ha affermato Auriem- “G. Federico” della Cgil, ci sarà
dare il via al grosso investimento striale del gruppo torinese, al Mini- ma – per le prospettive di svilup- un attivo dei quadri e dei delega-
programmato per il “Gian Battista stero proseguiamo il quotidiano po offerte dal piano Fiat”. Per gli ti fiat e indotto della fiom con la
Vico” di Pomigliano D’Arco. Le lavoro per rafforzare nel nostro investimenti e le prospettive del partecipazione di Gianni Rinal-
condizioni dell’azienda sono chiare: Paese la presenza della Fiat''. Lo ha “Vico”, soddisfazione è stata dini, segretario generale della
innanzitutto il “sacrificio” di 500 sottolineato il Ministro dello Svilup- espressa anche dal segretario di fiom, di Enzo Masini, coordina-
lavoratori da mettere stato di mobi- po Economico, Claudio Scajola,
lità finalizzata alla pensione. L’av- annunciando in una nota la convo- fabbrica di Comunisti Sinistra tore nazionale del settore auto
ventura industriale di Fiat a Pomi- cazione del tavolo per Pomigliano Popolare. In una nota Gerardo della fiom, e delle segreterie
gliano comincerà con un organico d'Arco il prossimo 30 marzo”. Giannone ha affermato: “una provinciale e regionale della
multinazionale che investe il cgil.

VOLLA Numerosi gli appuntamenti per gli elettori nelle piazze della città. Si vota domenica e lunedì

Ultimi comizi, sprint finale per gli aspiranti sindaci


POMIGLIANO D’ARCO Riformista. Alle 19 invece ne e Felice D’Alise. L’even- della Federazione della Sini-
Somma Vesuviana, differenziata: mancano
i controlli contro gli sversamenti abusavi
(Dom. And.) - Campagna appuntamento con Azione to sarà chiuso dalla perfor- stra Felice Romano, che ieri
elettorale agli appuntamenti Cristiano Sociale, presente mance del cantante napoleta- ha presentato insieme a SOMMA VESUVIANA - Scarsi i
e ai comizi finali. Attesi oggi con un proprio gazebo elet- no Franco Ricciardi. Infine Paolo Ferrero e Tommaso fondi per aumentare i controlli, molte
in città Beppe Grillo e Ste- torale nei pressi della chiesa alle 20,30 incontro aperitivo Sodano un dossier sul voto le campagne di sensibilizzazione.
fano Caldoro. Il leader del del Rosario. Alle 19,30 La con la lista Pomigliano di scambio in Campania che, L’assessore Angri invita i cittadini a
movimento a cinque stelle lista Sinistra Ecologia e Democratica e più tardi nella ricostruzione della Fed, continuare a collaborare con l’ammini-
parlerà dal palco di piazza Libertà con Vendola per intervento del sindaco uscen- vede coinvolto in prima per- strazione. A due anni dall’inizio della
Municipio, chiudendo la Pomigliano ha organizzato te Antonio Della Ratta e sona anche il Pd pomigliane- raccolta differenziata porta a porta a
campagna elettorale di Luca una manifestazione musicale della candidata dei giovani se. Accuse queste seccamen-
Errico, candidato sindaco in via Sulmona (rione democratici Cristina Mastra- te smentite dagli organi loca- Somma Vesuviana, il paese sembra
del movimento Pomigliano a Gescal). All’happening di pasqua. Il candidato di “Città li del pd. Nella giornata di abbastanza pulito, anche se gli sversamenti abu-
cinque stelle. Stefano Caldo- musica popolare partecipe- Bene Comune” Salvatore domani anche il candidato di sivi non mancano soprattutto nelle zone periferi-
ro è invece atteso per la ranno: il gruppo operaio di Cioffi incontrerà domani Pomigliano Città Aperta che e negli alvei.
chiusura della campagna Pomigliano, già zezi; Mar- sera i propri elettori presso il Franco Vigorita incontrerà i
elettorale di Lello Russo. cello Colasurdo e Paranza; proprio comitato. Stessa propri elettori al proprio
L’appuntamento per gli elet- Alfa Gang; Maurizio Capo- cosa anche per il candidato comitato elettorale. Lavori al cavalcavia, chiuso il tratto
tori e le otto liste che sosten- autostradale all’altezza di Sant’Anastasia
gono il centrodestra cittadino
è a piazza Primavera alle ore SANT’ANASTASIA - Per poter proce-
18. Il comizio di Russo e del POMIGLIANO Pannelli fotovoltaici ed energia alternativa, ieri l’incontro sulla città sostenibile dere con urgenza al completamento dei
candidato governatore del lavori per il varo del cavalcavia funzio-
centrodestra è molto atteso nale al nuovo svincolo, all'altezza del km
in città. Il centro sinistra
invece chiude la propria
campagna elettorale con un
tour composto di ben sette
Scuole e Comune in favore dell’ambiente 22+550 dell'autostrada A16, venerdi'
notte dalle 22 di venerdi' 26 alle 6 di
sabato 27 marzo, sarà chiuso il tratto tra
tappe, tante quante sono le POMIGLIANO D’ARCO (rc) - Si è co l'assessore alle politiche educative e a fuoco l'importanza della promozione Napoli Est (km 13) e Baiano (km 27) nel
liste che sostengono la can- svolto ieri alla biblioteca comunale di dell'infanzia Sofia Salvati. I tre relatori dell'educazione ambientale dicendo in tratto di Sant’Anstasia , in entrambe le direzioni
didatura a sindaco di Ono- Pomigliano d'Arco un seminario organiz- hanno messo in evidenza come a partire proposito: “Le scuole possono fare molto chiusi i rami di allacciamento tra la A30 e la A16
frio Piccolo. Il primo zato dal "Laboratorio territoriale di edu- dalla città di Pomigliano d'Arco per poi per le attività del laboratorio, e per noi è (km 16), in entrambe le direzioni.
appuntamento è per le 10.00 cazione ambientale", struttura che realiz- finire all'intero territorio regionale si un orgoglio avere il laboratorio sul
di questa mattina in via Ter- za diverse attività nel campo della soste- possa e si debba individuare una politica nostro territorio. Le nostre scuole sono
racciano ( angolo via Guido- nibilità ambientale con il patrocinio del- delle pratiche corrette dal punto di vista tutte dotate di pannelli fotovoltaici, e Pollena Trocchia, la segnaletica
ni) con l'Italia dei Valori. l'Unione Europea, del Ministero del- dell'educazione ambientale e della soste- tutti hanno ribattezzato Pomigliano città orizzontale sarà rifatta in tutta la città
All’incontro interverrà il l'Ambiente e dell'assessorato alle politi- nibilità, come ha sottolineato il Esposito della sostenibilità ambientale". Mentre il
parlamentare europeo Luigi che ambientali - settore ecologia, e che che ha detto in merito: "Il progetto Infea presidente del laboratorio Ciro Romano POLLENA TROCCHIA - Sono par-
de Magistris. Alle ore 18.00 ha come scopo nell'ambito delle attività ha lo scopo di promuovere lo sviluppo ha illustrato i progetti che il laboratorio tite ieri, le opere per il rifacimento della
è invece previsto un incontro di informazione, Formazione, ed Educa- sostenibile attraverso i 49 centri presenti sta portando avanti come il progetto "La segnaletica orizzontale su tutto il terri-
con la lista Città Futura pre- zione Ambientale, quello di promuovere sul territorio regionale, che svolgono sostenibilità in mostra" che ha come torio comunale. Lo ha reso noto il sin-
sente in Via San Pietro con l'educazione ambientale e della cultura attività come la protezione e la conserva- finalità quella di individuare le pratiche daco, Francesco Pinto, nel sottolinea-
un gazebo elettorale. Il tour della sostenibilità. Hanno partecipato al zione della natura. In questo la collabo- corrette dal punto di vista della sosteni- re, ancora una volta, la grande attenzio-
di Piccolo proseguirà alle seminario il presidente del laboratorio razione con il comune di Pomigliano bilità, "così come ha fatto il comune di ne che l’amministrazione da lui diretta
ore 18,30 in piazza Munici- Ciro Romano, il Antonio Carmine d'Arco è molto stretta ed ha un ruolo Pomigliano installando pannelli fotovol-
pio, dove è prevista la pre- pone nei confronti degli interventi atti
Esposito funzionario alla sostenibilità e fondamentale per le attività del laborato- taici nelle scuole" ha sostenuto il presi- al miglioramento della sicurezza degli automobi-
senza dei candidati e degli per l'ente comunale di Pomigliano d'Ar- rio". L'assessore Salvati ha invece messo dente Romano.
elettori della lista Alleanza listi e dei pedoni.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Venerdì 26 Marzo 2010
23
SANT’ANASTASIA SANT’ANASTASIA LE NUOVE REGOLE

L’EVENTO I Domenicani impongono il veto ai Fujenti: fuori dal Santuario tutto ciò che è ‘carnevalesco’
SANT’ANASTASIA (mabe) - I Dome- hanno portato il Santuario all’attenzione messe. Innovazioni che volgono a rende-
nicani impongono veti ai Fujenti. Fuori di tutto il mondo, ma anche di critiche e re maggiormente fruibile la grande festa
Potenziata l’illuminazione dal Santuario tutto ciò che è “carnevale-
sco”. Pasqua bussa alle porte del Santua-
dicerie che non danno la giusta immagine
al Santuario e a tutta la “realtà di vita spi-
e che evidenzia l’ordinanza “di proibire
di portare toselli, bande musicali e
pubblica e garantita la presenza rio ed il priore annuncia i veti, forse le
uniche innovazioni dell’evento. A rende-
rituale” che ruota intorno ad esso. Una
festa suggestiva e ricca di fede, racconta
quant’altro di carnevalesco in Santuario.
Si auspica”, dice il priore, “ una buona
delle forze dell’ordine per tutta re note le nuove regole, volte ai fedeli
della ‘mamma dell’Arco’, il priore
Imbriani, “che oltre a ricordare la festa
della Madonna, riporta alla mente anche
riuscita del Pellegrinaggio. Al contrario
di quanto si è detto a volte - continua
la durata della manifestazione Gerardo Imbriani. Le porte del santuario
saranno il limite, da quest’anno, per
il miracolo del lunedì in Albis del 1450,
quando un adirato giocatore di palla-
Imbriani, rettore del Santuario - teniamo
a precisare che la giornata del Lunedì in
bande musicali, immagini e quadri , maglio la scagliò bestemmiando più Albis è principalmente dedicata ai Bat-
secondo i Domenicani è bandito dallo volte contro l’effige della Vergine sita in tenti che vengono in Santuario, dinanzi
sfilare dinnanzi all’altare tutto quanto un’edicola in contrada Arco, colpendola all’immagine della Madonna per pregare,
non risponda al senso della festa religio- alla guancia sinistra. Subito sgorgò san- lodare e ringraziare”. I Veti vogliono
di Maria Bendeduce sa, fuori dunque tutto quanto è “carneva- gue vivo . “L’ evento è tra quelli più accogliere il grande pellegrinaggio peni- essere un invito al ritrovare nella festa
lesco”. Una decisione che tende a dare importanti di Sant’Anastasia, della fra- tenziale dei Battenti del Lunedì in Albis. della SS.Vergine dell’Arco spiritualità,
SANT’ANASTASIA - La cittadina si sempre più valore al significato religioso zione M. Arco e del Parco Nazionale del Oltre ai veti, fedeli, fujenti e pellegrini preghiere, abbandonando il folklore che
prepara ad accogliere il corteo di fedeli del famoso pellegrinaggio, ancora adesso Vesuvio. Come da tradizione, infatti, il troveranno un’altra novità, la nuova nello scorrere degli anni in talune circo-
per il lunedì dell’Angelo. E sono stati oggetto di studi e pubblicazioni che Santuario anche quest’anno si prepara ad Chiesa dove verranno celebrate le sante stante ha preso il sopravvento.
predisposte le prime misure di sicurez-
za: più uomini delle froze dell’ordine
per garantire la tranquillità
nel giorno di festa. Infatti
oltra ai vigli già presenti sul
territorio si aggiungeranno
Comincia il conto alla rovescia per l’evento che segna il maggior numero di fedeli nella cittadina Mariana il lunedì di Pasqua

Madonna dell’Arco, festa all’insegna della sicurezza


anche i sei viglini coptati
per l’occasione e i militari
di Sant’Anastasia, Cercola
e Pollena Trocchia. I prepa-
rativi sono stati avviati sin
da metà marzo ed hanno
visto da prima le nuove
regole rese note dal priore
dei Domenicani, il cantiere
aperto in via Cecila Rocco
in via di ultimazione, la
sistemazione dell’illumina-
Domenica l’apertura delle porte della Cattedrale per accogliere le prime ‘paranze’ fino a notte inoltrata
CERCOLA
zione nell’area turistica, ed ora comincia
il conto alla rovescia per l’evento che La manifestazione
segna il maggior numero di accessi nella
cittadina Mariana. L’evento è volto alla
Il Polo difende il primo cittadino dalle accuse del centrosinistra: ha sempre lavorato per il bene della città
Le novità
mamma dell’Arco nel lunedì in Albis,
evento successivo alla domenica di
pasqua, che vide il suo inizio nel 1450
accogliendo migliaia, tra visitatori e
‘graziati’, in una sola giornata, in fuga ai
Sin dalle prime luci dell’alba, le ban-
diere delle associazioni si avvicina-
vano al Santuario, in una scia lunga
su via Romani Costanzi, via Somma,
Il Pdl giura fedeltà al sindaco Tammaro
CERCOLA (Almerico Colizzi) - ne non ha fatto altro che lavorare comunali di maggioranza siano ultime settimane: “non vedo perché
piedi della vergine. L’afflusso nella cit- via Arco, congiungendosi in una fila
di ore di attesa che anticipa l’ingres- Maggioranza blindata intorno al per il bene del popolo cercolese - pronti ad unirsi a quelli dei partiti si doveva negare ad un giovane
tadina nella giornata dedicata ai fujenti, sindaco di Cercola Pasquale Tam- ha infatti sottolineato il politico - di opposizione per far cadere il una possibilità di lavoro ma soprat-
ha raccolto negli anni cifre record. E’ il so e il prostrasi dinnanzi alla vergine.
I fujenti compongono un’unica scia maro, protagonista di una delica- Le insinuazioni di politici ‘esperti’ governo di centrodestra che ammi- tutto non mi riesco a spiegare per-
momento che vede i Padri Domenicani tissima ‘questione morale’ solleva- di Cercola non ci spaventano per- nistra Cercola dal duemilaotto: ché i cercolesi debbano essere
spalancare le porte della cattedrale, una bianca, in viaggio verso la Vergine.
Corrono, piangono, pregano, grida- ta dalle forze del centrosinistra cer- ché se questi hanno dalla loro l’a- “mai come oggi, tutti i partiti della avvisati da una pseudo opposizione
delle più note in Campania, alle 4 di colese dopo la vittoria del figlio del bilità tecnica propria della politica, coalizione di governo sono uniti e politica di un presunto scandalo
lunedì mattina, accogliendo le prime no, strisciano, implorano, imprecano,
si gettano in ginocchio e avanzano primo cittadino in un concorso noi invece siamo gente che opera sostengono il primo cittadino ed il inerente un concorso pubblico
‘paranze’ e serrando i battenti a notte pubblico bandito dall’amministra- sul campo cercando di risolvere suo operato e quindi è assoluta- quando poi - ha detto Pandolfi -
inoltrata. Sin dalle prime luci dell’alba, fino all’altare.
zione comunale presieduta dal almeno alcuni dei problemi che da mente infondata qualsiasi diceria o nessuno dei concorrenti che hanno
le bandiere delle associazioni si avvici- padre: ad assicurare che mai il troppo tempo affliggono questo voce di corridoio che parla di ipo- perso ha finora denunciato presun-
navano al santuario, in una scia lunga su
Popolo delle Libertà cercolese fu paese: le nostre orecchie sono stan- tetiche divergenze di opinioni tra te irregolarità nella gestione del
via Romani Costanzi, via Somma, via
tanto coeso e granitico come in che - ha detto chiaramente Pandolfi gli esponenti del partito ed il capo concorso stesso. I partiti di mag-
Arco, congiungendosi in una fila di ore
questo momento attorno alla figura - delle solite chiacchiere e preferia- del governo locale ed annunci ipo- gioranza, poi, non sono silenti - ha
di attesa che anticipa l’ingresso e il pro-
strasi dinnanzi alla vergine. I fujenti della fascia tricolore è il capogrup- mo continuare a lavorare in silen- tetiche sfiducie al sindaco Tamma- concluso Pandolfi - ma sicuramen-
compongono un’unica scia bianca, in po consiliare del Pdl, Orazio Pan- zio affianco a Tammaro piuttosto ro da parte di consiglieri comunali te non hanno bisogno di rispondere
viaggio verso la Vergine. Corrono, pian- dolfi, che ha immediatamente pun- che gettare benzina sul fuoco di del suo stesso entourage ammini- con manifesti sui muri alle accuse
gono, pregano, gridano, strisciano, tualizzato che “quella che il nostro sterili polemiche”. Insomma, per se strativo”. Il capogruppo del primo dei partiti di centrosinistra perché
implorano, imprecano, si gettano in paese sta vivendo da qualche setti- e per i suoi, Pandolfi giura fedeltà partito della coalizione di governo noi abbiamo un rapporto diretto
ginocchio e avanzano fino all’altare. mana è una situazione insostenibile al primo cittadino e smentisce ha infine detto la sua anche sulla con i cittadini che ci permette di far
Ogni anno, il lunedì di Pasqua, una a causa del clima irrespirabile fatto immediatamente le indiscrezioni vicenda del concorso pubblico sapere direttamente a loro la verità
interminabile schiera di devoti ripercorre di illazioni e bugie contro un sinda- trapelate negli ultimi giorni circa la vinto dal figlio della fascia tricolo- senza bisogno di proclami incollati
un antico itinerario, un antico rito, che li co che dal giorno della sua elezio- possibilità che alcuni consiglieri re, al centro delle polemiche delle a destra e a manca”.
conduce fino al santuario di Maria San-
tissima dell’Arco, a Sant’Anastasia, a
dodici chilometri ad est di Napoli. Sulle NOLA
strade che conducono alla cittadina già
alla mezza notte di domenica si scorgo- La merce sottratta in due operazioni dalle fiamme gialle sarà donata alla Caritas Diocesana
no piccoli gruppi di battenti, ancora

Il vino sequestrato dalla Finanza va ai poveri


distanti chilometri dal Santuario. Vestiti
di bianco, simbolo di purezza; con una
fascia azzurra a tracolla, simbolo della Cercola, disabili in primo piano:
‘Mamma Celeste’; ed una rossa ai fian-
chi, di corsa o battendo i piedi ritmata- al via il dibattito con le associazioni
mene, i fujenti ed i battenti giungono a CERCOLA (ac) – Nella cittadina vesuviana i disabili
prostrasi ai piedi dell’altare della NOLA (rc) - Il comandante Provinciale motori di una specifica istanza al Munici- con il sequestro del vino in Atripalda, Frat-
della Guardia di Finanza di Avellino, pio cittadino tesa all’ottenimento dell’auto- taminore e Nola oltre che con la segnala- sono al centro dell’attenzione: dopo l’inaugurazione,
‘Mamma delle mamme’, spesso per qualche giorno fa, di un semiconvitto in località Cara-
colonnello Mario Iimparato, ha incontrato rizzazione da parte del dirigente del servi- zione all’autorità giudiziaria di 4 soggetti
grazia ricevuta. Fanno parte delle tante Maurizio De Pascale, presidente della zio Suap. - Annona del Comune di Avelli- per aver commercializzato bottiglie di vino vita e la battaglia intrapresa dal primo cittadino
associazioni nate nei paesi in risposta cooperativa sociale onlus L’approdo che no. Ed è stato così che prodotti posti sotto d’origine e di provenienza diverse da quelle Pasquale Tammaro per ottenere dall’Asl un centro di
all’esigenza di coordinare i pellegrinaggi .per una ulteriore iniziativa benefica cui le sequestro unicamente per l’assenza di dichiarate, con l’aggravante connessa al riabilitazione sul territorio comunale, un altro sguardo
di intere famiglie e amici stretti intorno a Fiamme Gialle hanno voluto dar corso. licenza alla vendita, sono stati sottratti alla fatto che si trattava di prodotti la cui deno- sulle problematiche dei portatori di handicap sarà
chi, rivolgendosi alla Madonna dell’Ar- Nella circostanza sono stati consegnati distruzione per regalare a Pasqua un sorriso minazione di origine geografica le cui spe- posato anche grazie al convegno organizzato, per le
co per ottenere una grazia o un miraco- diversi giocattoli di peluche che, nell’ambi- ai tanti ragazzi meno fortunati per il tramite cialità sono protette da norme vigenti (vio- sedici e trenta di oggi pomeriggio, dall’associazione
lo, ha fatto “voto” di raggiungere il San- to dell’attività istituzionalmente svolta di una associazione tra le più attive nel set- lazione agli articoli 515 e 517-bis del codi- “cultura e società” e dall’istituto comprensivo “A.
tuario a piedi, anche scalzi, il giorno dalle Fiamme Gialle a contrasto dell’abusi- tore del volontariato e dell’assistenza. Nella ce penale). Le società e ditte oggetto del Custra” con il patrocinio dell’amministrazione comu-
dopo Pasqua. Sono i fujenti o battenti. vismo commerciale, erano stati posti sotto medesima circostanza, per la loro devolu- controllo, non erano inoltre iscritte all’albo nale cercolese e dell’ufficio scolastico regionale per la
Da qualche anno anche da Sant’Anasta- sequestro per l’assenza di licenza commer- zione ad incremento delle dotazioni della degli imbottigliatori dei vini docg., Doc. e Campania.
sia partono squadre di battenti e, come ciale alla vendita il detentore li aveva messi “mensa dei poveri” della Ccaritas Diocesa- Igt, in dispregio a quanto prescritto dal
ogni anno, si ripete l’attesa della paranza
di Ponte di Ferro, che richiama in Chie-
in commercio in assenza delle autorizzazio- na di Avellino, sono state altresì consegna- decreto ministeriale 21 maggio 2004 del Saviano, oggi il consiglio comunale:
ni per l’esercizio del commercio su aree te al Presidente de L’appprodo diverse bot- Ministero delle Politiche Agricole e Fore-
sa e nel piazzale antistante la parrocchia pubbliche. Per tali giocattoli i finanzieri tiglie di vino che erano state sequestrate, stali che all’articolo 2 stabilisce come l’i- all’esame l’approvazione del Bilancio
M. SS. Immacolata sempre maggior della Compagnia di Avellino, che all’epoca sempre dalla Compagnia di Avellino, in scrizione all’albo costituisca invece il pre-
pubblico. Dopo la Santa Messa delle avevano operato il sequestro, hanno accele- occasione di un’operazione sviluppata uni- supposto necessario per procedere all’im- SAVIANO - E’ stato convocato per oggi il Consiglio
8,30, il rito di raccoglimento, e tra i canti rato i tempi necessari all’ottenimento del- tamente all’Ispettorato Centrale per il Con- bottigliamento delle partite di vino della Comunale per la trattazione di diversi punti posti all’or-
e i fuochi d’artificio, i fujenti raggiungo- l’autorizzazione alla devoluzione dei gio- trollo della Qualità dei Prodotti Agrioali- relativa denominazione d’origine ai fini dine del giorno. In discussione anche l’esame ed appro-
no a piedi il Santuario. cattoli in beneficienza e si sono fatti pro- mentari. L’attività di servizio era culminata della successiva commercializzazione. vazione del bilancio di previsione dell’esercizio finanzia-
rio 2010, relazione previsionale e programmatica e bilan-
cio pluriennale 2010/2012. All’ordine del giorno anche
Sant’Anastasia - Il corpo di volontari: il centro Operativo fu vandalizzato nel 2007 da allora siamo in attesa che ci vengano dati degli uffici nuovi le discussioni sulla situazione ecologica ed ambientale e
sull’attuale situazione del campo sportivo; la problemati-

Piano d’emergenza, la Protezione civile cerca una sede


ca viabilità e piano traffico e quella del piano casa. Quin-
di l’approvazione del piano triennale delle Oopp.; l’ap-
provazione del regolamento per la concessione di finan-
ziamenti e benefici ad Enti pubblici e soggetti privati.
SANT’ANASTASIA (mar- normativa, arrivando ad appro- tendendo tra l’altro alla Delibe- di soccorso e coordinamento
ben) - Il nucleo comunale Pro- vare il Piano di Emergenza ra di Giunta n° 127 e successiva nell’emergenza nel territorio, Marigliano, libera espressione e consumo idrico:
tezione civile invia una lettera Comunale di Protezione Civile. Delibera di Consiglio n°39 del producono sicuramente un sen- seminario informativo delle associazioni
aperta ai candidati. L’obiettivo In tale circostanza fu istituito il 2007 e la mancata diffusione timento d’ orgoglio, patrimonio
dei volontari è attirare le atten- Centro Operativo Comunale dello stesso, insieme alle diffi- di tutti i cittadini anastasiani. MARIGLANO - L’associazione Utopia presenta
zioni sulle difficoltà del nucleo (Coc) presso la struttura prefab- coltà a poter liberamente usu- Ora però bisogna aggiornare il oggi la rassegna di Libera Espressione “IncontrAr-
comunale, la lettera è stata fir- bricata di Piazzetta Croce fruire dei locali del COC pon- Piano Comunale di Protezione TE”, presso la Bottega del Commercio Equo e Soli-
mata dal capo nucleo Carmine Rossa. Dal 2007, momento che gono il Comune di Sant’Anasta- Civile e renderlo realmente uno dale/Laboratorio Sociale a Marigliano. Il secondo
Romano. Il documento centra ha visto la nostra sede vandaliz- sia nella posizione di non poter strumento operativo e dinamico, appuntamento, sabato 27 marzo alle ore 21,00,
due gravi carenze e recita, “ In zata siamo in attesa che ci garantire una risposta efficace e fruibile ai Volontari di Protezio- Durante la serata verranno proiettati video informati-
questo comune è stato attivato, venga restituita la sede essendo tempestiva ad un’eventuale ne Civile, per fare in modo che vi sull’acqua: dal consumo delle acque minerali e il
con atti deliberativi e specifiche i locali in cui ci troviamo, in emergenza, mettendo così a questi possano trasmettere que- loro impatto sul pianeta, alle lotte nel mondo per
disposizioni, il sistema operati- Villa Tortora Brayda, fatiscenti. rischio la sicurezza della cittadi- ste conoscenze a tutta la popola- affermare l’acqua come bene comune, a piccoli consi-
vo della Protezione Civile, indi- Ben più grave è il mancato nanza. Nel sistema anastasiano, zione. E’ giunto il momento di gli per ridurre il consumo di questa risorsa fondamen-
viduando persone e funzioni, aggiornamento del Piano i nostri più svariati interventi considerare i volontari come tale per l’umanità. Il Collettivo Utopia intende prose-
secondo quanto previsto dalla Comunale di Emergenza, disat- che ci hanno visto protagonisti risorsa del territorio”. guire , nel corso del 2010, per offrire momenti di
socialità, di informazione e di confronto.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 24
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Venerdì 26 Marzo 2010

Torre del Greco Un ordigno artigianale ed una tanica di benzina hanno distrutto una rimessa di barche in via Nazionale

Denunciò gli estorsori, cantiere in fiamme


Cinque natanti bruciati, danni per oltre due milioni di euro. Le indagini puntano sulla ritorsione
di Paola Russo azioni volte ad un unico scopo: l’estor-
sione. Da qui partirono le indagini, il cui LE REAZIONI L’annuncio fatto pervenire dal prefetto L’AMBIENTE La testimonianza dei vigili del fuoco
TORRE DEL GRECO - Avvertimen- epilogo giunse pochi giorni prima di
to o vendetta: questo l’ultimo enigma al Natale, quando la Dda di Napoli emise
quale le forze dell’ordine stanno già ben otto ordinanze di custodia cautelare
lavorando. Il tutto a seguito dell’ordigno
(collegato ad una latta di benzina) fatto
esplodere nella notte di mercoledì,
all’interno del capannone per il rimes-
nei confronti di diversi nomi legati al
clan Falanga, eseguite dagli uomini del
locale commissariato di via Marconi,
all’alba del 23 dicembre. Un’operazione
“L’imprenditore sarà Un inferno di fuoco
saggio della barche, di proprietà di G.B.,
l’imprenditore, mittente delle dichiara-
zioni che lo scorso dicembre inchiodaro-
no diversi esponenti della malavita loca-
le. Ore ed ore di lavoro, per domare le
che portò dietro le sbarre nomi come Isi-
doro Di Gioia, figlio del boss Gaetano
freddato in un agguato, che da quel
momento era divenuto punto di riferi-
mento per il racket locale, gestendo
risarcito dallo Stato” durato cinque ore
TORRE DEL GRECO (vemo) - lauto anticipo sui fondi, la cosid-
fiamme sviluppatesi all’interno della quindi il pagamento del cosiddetto pizzo TORRE DEL GRECO (vemo) - pletamente in rovina, e delle 50
struttura in via da parte dei commercianti torresi. Assie- La mano del racket colpisce anco- detta provvisionale, in modo che Il lavoro di una vita sfumato in barche ospitate, dove ognuna delle
Nazionale, nella me al Di Gioia, finirono in manette ra, ma gli imprenditori non sono sia tangibile la presenza degli pochi secondi. E’ questo lo spetta- quali è costata circa centocinquan-
quale, l’imprendi- anche Ciro Grieco, reggente del clan e lasciati soli. “Abbiamo avuto una organi istituzionali sul territorio. colo che si è presentato agli occhi ta mila euro e mesi di lavoro. Di
tore vittima del fedele braccio destro del Di Gioia. Sem- risposta immediata - dichiara Ser- Non ci demoralizziamo. Bisogna dell’imprenditore, titolare, di una tutto questo solo un ricordo. Non
raid, ha poi raccon- pre nella rete delle forze dell’ordine fini- gio Vigilante presidente associa- uscire allo scoperto e solo denun- ditta di rimessaggio, mercoledì si è trattato di un semplice avverti-
tato che vi erano rono anche Silvano Scognamiglio, zione antiracket di Portici - dalla ciando sarà possibile estinguere notte in via Nazionale. Camion dei mento, visti i danni procurati. Il
custodite diverse meglio noto come “Quattro Jolly” e tor- Prefettura. L’imprenditore, secon- questo fenomeno. L’associazione vigili del fuoco, pattuglie delle capannone ormai è solo una polve-
barche (5 sono nato di recente alla ribalta per la decisio- do la legge 44/99 sarà risarcito di antiracket si propone di assistere forze dell’ordine, polizia, carabi- riera, cumuli di cenere e poche
andate distrutte), ne maturata di collaborare con la giusti- tutto e potrà riavviare l’attività”. Il chi decide di chiedere aiuto e dare- nieri, ma nessun intervento ha travi rimaste in piedi quasi a sot-
dettaglio che fa zia. Porte del carcere aperte, in quella danno è stato ingente, l’intera strut- mo il nostro sostegno 24 ore su 24. potuto evitare la tragedia. La tolineare la violenza delle fiamme
incrementare sicu- circostanza, anche per Gennaro Bor- tura è stata distrutta, cosi come le In prima persona ho parlato con bomba, l’incendio, la forte defla- e dell’attacco dinamitardo che ha
ramente i danni riello, Antonio Accardo, Stefano barche ospitate all’interno, ma gra- l’imprenditore colpito, per assicu- grazione ed un intero deposito è provocati danni in più punti della
complessivi che Mennella ed infine Domenico zie alla normativa sulle vittime del rargli tutto il sostegno possibile. andato distrutto, comprese le bar- struttura. Il soffitto è ormai illuso-
G.B. dovrà soste- Sannino, conosciuto negli ambienti racket, è previsto il rimborso com- Dobbiamo continuare su questa che che erano custodite all’interno. rio, pieno di buchi e defenestrazio-
nere a seguito del- malavitosi come “Mimmariello”. Stan- pleto da parte delle istituzioni. “I strada, denunciare è l’unico modo Danni per svariati milioni di euro, ni. Fili e poche assi pericolanti, da
l’accaduto, circa do sempre a quanto dichiarato dagli tempi saranno brevissimi - conti- per fermare le attività illecite. Le se si pensa solo alla grandezza cui bisogna scansarsi per evitare
due milioni di euro. Sull’identità del investigatori che indagano sul caso, non nua Vigilante - chiederemo un forze dell’ordine, cosi come gli della struttura, che è andata com- che crollino all’improvviso. Le
mandante del colpo c’è ancora riserbo: è escluso che l’imprenditore possa esse- organi istituzionali, stanno svol- barche ormai non esistono più. Al
le forze dell’ordine, infatti, non hanno al re stato vittima di minacce da parte di gendo un ottimo lavoro, ed è di posto di quelle che dovevano esse-
momento elementi sufficienti per stabili- esponenti non appartenenti al clan questa sinergia che dobbiamo re imbarcazioni, di un certo costo

“ “
re con certezza chi c’è dietro questo Falanga. Potrebbe difatti essersi trattato sfruttare per abbattere l’illegalità”. economico, solo un ammasso di
ennesimo atto, chiaramente di stampo di personaggi malavitosi subentrati dopo Piena solidarietà ed impegno sono ferraglia, scheletri di metallo, e
camorristico. Le ipotesi viaggiano su i fatti di dicembre, che avrebbero preso giunti anche dall’amministrazione pochi resti integri di barche com-
due fronti differenti, relativi ai principali di mira G.B., il quale, magari, non comunale: “Atti del genere non pletamente sventrate. I vigili del
sodalizi della malavita locale, detentori cedendo alle intimidazioni è stato poi L’imprendi-
dovrebbero verificarsi sul nostro Impegnate
fuoco hanno continuato a spegnere
della rete delle estorsioni. Naturalmente “punito” con quest’ultimo raid. Questo tore Sergio territorio. L’amministrazione è in numerose l’incendio, a scavare per tutta la
le indagini condotte dagli investigatori lascerebbe pensare all’ala scissionista Vigilante prima linea per la lotta all’illega- unità notte ed effettuare tutti i rilievi del
di via Marconi, sono incentrate anche del clan Falanga. L’esplosione dell’ordi- lità e cercheremo di fare tutto il caso, ma appare abbastanza ovvio
sui fatti accaduti mesi fa, ma non esclu- gno in via Nazionale si presta, quindi, a Solidarietà possibile, in quanto istituzione, per Soccorsi che quasi nulla è stato recuperato.
dono la possibilità che si tratti di un epi- varie chiavi di lettura, che potranno dare il nostro appoggio e favorire La violenza dell’impatto è stata
sodio senza alcun legame con quanto essere appurate e verificate soltanto a “Mai demoralizzarsi, una ripresa dell’attività dell’im- Disposta la perizia notevole, ma la macchina burocra-
accaduto precedentemente. Era il mese seguito delle indagini già in corso, dalla bisogna uscire prenditore che è stato danneggia- tica è già in moto per assicurare
di dicembre 2009 quando l’imprenditore notte di mercoledì, quando gli uomini to. Le forze dell’ordine compiono
strutturale all’imprenditore colpito la massi-
denunciò alle forze dell’ordine i molte- del locale commissariato hanno effettua- allo scoperto un duro lavoro sul territorio ed è sul capannone: ma collaborazione ed il pieno
plici episodi relativi a minacce ed intimi- to i rilevi del caso e dato il via all’attività e combattere il pizzo” importante che tutti diano la mas- c’è rischio crollo sostegno per riavviare l’attività
dazioni ricevute da parte di alcuni perso- investigativa, per risalire ai mandanti del sima collaborazione”. entro tempi ristretti.
naggi legati alla malavita locale. Tutte colpo.

SAN GIORGIO Il progetto vede la collaborazione dell’amministrazione comunale PROCIDA Il traghetto è stato fatto attraccare grazie all’intervento della Guardia Costiera

Affido familiare, iniziativa nella biblioteca di Villa Bruno Nave Caremar si incaglia nel fondale basso del porto
SAN GIORGIO A esperienza e prospetti- sessore Cautela - può e All’incontro saranno PROCIDA (rp) - Una nave della in attesa di un rimorchiatore per disin- manovre dirette dalla Guardia Costie-
CREMANO (di) - Oggi ve”. L’iniziativa è stata deve avvenire all’inter- presenti il sindaco società pubblica Caremar, la ‘Naiade’ cagliare la nave. E’ stata disincagliata ra. “La nave è ora ferma ed in sicurez-
a partire dalle ore 18 organizzata dall’asses- no di una rete più vasta Mimmo Giorgiano, si è insabbiata nel porto di Procida ed è dopo circa trenta minuti la nave ‘Naia- za alla banchina. I passeggeri sono stati
presso i locali della sorato alle Politiche di servizi pubblici e pri- Gilda Boffa, giudice bloccata. A determinare l’insabbia- de’ della Caremar che per cause in tutti sbarcati da un’unità straordinaria
biblioteca comunale di guidato da Luciana vati a favore dell’ onorario del Tribunale mento il fatto che, probabilmente, la corso di accertamento si è incagliata della Caremar giunta a Procida, ‘l’isola
villa Bruno si terrà il Cautela e dall’Ais infanzia e dell’adole- dei Minori di Napoli, nave è finita in un punto del porto dove nel porto di Procida. Il Comandante di Procidà, che porterà i passeggeri ad
primo convegno a favo- Seguimi Onlus. “La scenza. Solo grazie ad Dino Sbreglia dell’as- il fondale è poco profondo. Il coman- della Guardia Costiera di Procida, Ischia, dove era diretta la ‘Naiade’
re dei bambini dal titolo costruzione di una un’equipe integrata, sociazione Ais Seguimi dante della Guardia Costiera di Proci- Gianluca Oliveti, ha fatto giungere sul prima dell’incidente”, dice Oliveti. La
“Ogni bambino ha dirit- comunità responsabile e infatti, l’ infanzia può Onlus e Flora Vitale, da, Gianluca Oliveti, rende noto che posto un rimorchiatore ma la nave è Guardia Costiera ha aperto un’inchie-
to ad una famiglia: l’af- attiva a partire dalla essere pienamente tute- coordinatrice del pro- non c’é stato alcun problema per i pas- stata disincagliata con l’ausilio degli sta per determinare le cause dell’insab-
fido familiare, realtà, famiglia - dichiara l’as- lata e garantita”. getto affido familiare. seggeri che stanno tutti bene e che si è ormeggiatori di Procida e con alcune biamento.

PORTICI Nella città della Reggia denunciati due pregiudicati BOSCOREALE Il primo cittadino: “Così si mortifica la popolazione”

Incidenti e guida ‘spericolata’, i carabinieri Discarica nell’ex cava Vitiello, Langella


Vico Equense, domani alle 19 il concerto
di Pasquale con Olga Laudonia effettuano controlli straordinari nel Vesuviano ricorre ai legali per impugnare gli atti del Cdm
VICO EQUENSE - Domani alle ore 19, presso la chie-
sa dei Santissimi Ciro e Giovanni si terrà il “Concerto di PORTICI (ca) - Operazione delle forze del- sospetto ostentato dal balordo alla guida. I BOSCOREALE (cs) - “Impugnazione l’amministrazione del Parco Nazionale
Pasqua 2010”. Protagoniste dell’evento l’organista Olga l’ordine. Nei guai decine di automobilisti e militari lo hanno fermato e trovato positivo al in tutte le sedi giurisdizionali e con ogni del Vesuvio, ha già esperito con successo
Laudonia ed il soprano Colomba Staiano, impegnate in centauri. Denunciati due pregiudicati per vio- controllo dell’etilometro. E’ stato denunciato. mezzo consentito”, è questo il mandato azione legale avverso le risultanze della
un programma che alternerà pezzi organistici a compo- lazione del codice stradale ed uno perché tro- I carabinieri gli hanno sottratto la patente. Si che la giunta comunale, presieduta dal prima conferenza dei servizi dell’8 luglio
sizioni per voce ed organo. I brani per organo saranno vato alla guida di un’auto in pieno stato di tratta di una vecchia conoscenza per le forze sindaco Gennaro Langella, ha conferito 2009, per l’esame del progetto della via-
prevalentemente rivolti ai corali della produzione tede- ebbrezza. Ad eseguire le operazioni sono stati dell’ordine con diversi precedenti. I controlli all’avvocato Daniele Perna del foro di bilità esterna dell’area della prima disca-
sca, a cominciare da Vater Unser del tedesco Georg i carabinieri della stazione locale agli ordini proseguiranno nei prossimi giorni, soprattutto Napoli, per impugnare la deliberazione rica di Pozzelle, ed ha in corso ulteriori
Böhm (1661-1733). del maresciallo Michele Scarati. I controlli nei fine settimana. L’operazione va inquadra- del Consiglio dei Ministri del 28 gennaio azioni avverso la stessa deliberazione del
sono durati tutta la giornata. Nella rete dei ta nel piano di sicurezza a trecento sessanta 2010, con la quale è stato reso parere Consiglio dei Ministri. “Il deliberato
militari coadiuvati dal maresciallo Tommaso gradi eseguito dai militari. I sequestri di vei- favorevole in ordine alla valutazione della giunta - afferma il sindaco Gennaro
Mascolo sono finiti due persone con prece- coli più rilevanti riguardano alcune persone d’impatto ambientale relativamente all’a- Langella - è l’ennesima conferma della
Ercolano, sotto sequestro una struttura denti. Il primo perché trovato alla guida di un sorprese alla guida di auto in stato di ebbrez- pertura ed all’esercizio di una nuova nostra netta opposizione alla realizzazio-
di 400 metri quadrati in via Farina motociclo senza patente. E l’altro per viola- za. Fermati al controllo infatti sono risultati discarica per deposito rifiuti in località ne della discarica nell’ex cava Vitiello.
zione della norma sulla custodia dei mezzi positivi al test dell’etilometro. Le operazione Pozzelle di Terzigno, nel cuore del Parco Siamo consapevoli del notevole danno
sottoposti a sequestro. Sono incorsi nella di controllo riguardano l’osservanza della Nazionale del Vesuvio, e soprattutto alla che l’area vesuviana, ed in particolare
ERCOLANO - Un capannone di 400 metri quadrati denuncia all’autorità giudiziaria. Fermati normativa stradale e vengono eseguiti per deliberazione della Giunta Regionale Boscoreale, sta subendo e continuerà a
utilizzato come deposito per materiale edile e un’area anche numerosi centauri trovati sprovvisti del evitare che lungo le strade possano verificarsi della Campania n°75 del 5 febbraio scor- subire negli anni a venire. Il piano vara-
attigua di duemila metri quadrati, adibita a parcheg- casco o senza patentino di guida. Scoperte sinistri. Due settimane fa infatti in via Bene- so, con la quale è stata tra l’altro confer- to dalla Giunta Regionale lo scorso cin-
gio, sono stati sequestrati in via Farina a Ercolano. anche alcune assicurazioni contraffatte. detto Cozzolino all’altezza del cimitero di mata la localizzazione della stessa disca- que febbraio, che stabilisce la localizza-
L’operazione è stata effettuata dagli uomini del Sequestrati decine di veicoli. L’episodio più Ercolano, proprio dove è collocato lo svinco- rica nell’ex cava Vitiello ove saranno zione nell’ex cava Vitiello di 3.500.000
Nucleo Antiabusivismo della polizia municipale che rilevante si è verificato in corso Garibaldi lo che da accesso a Portici un’auto ed una collocati 3.500.000 tonnellate di rifiuti. tonnellate di rifiuti su un totale regionale
hanno denunciato il proprietario e si inserisce nella poco dopo le 22, quando i miliari hanno nota- moto si scontrarono. Quattro feriti è stato il L’avvocato Daniele Perna, particolar- di 5.400.000 tonnellate, - ha concluso il
lotta alle costruzioni abusive avviata dall’amministra- to una vettura zigzagare per il centro. I carabi- bilancio del sinistro. E la strada spora citata mente esperto in materia ambientale, è lo sindaco- è uno schiaffo ed un’offesa alla
zione comunale su tutto il territorio. nieri si sono accorti dell’atteggiamento costituisce una delle più a rischio. stesso legale che, in rappresentanza del- popolazione vesuviana”.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Venerdì 26 Marzo 2010
25
BOSCOTRECASE Gli investigatori della Benemerita tracciano il profilo criminale di ’o riccio
LA CRONACA BOSCOREALE (rosco) - Custodiva armi e di casa sua un piccolo arsenale. Lui, Carmine
Uomo droga per conto del clan Aquino-Annunziata di
Boscoreale. Poteva inoltre contare su un’amici-
zia importante con il boss Alfonso Annunziata,
Cirillo, al momento della perquisizione domici-
liare non era in casa. Sotto chiave finirono
diversi fucili e bombe a mano oltre ad alcune

Il quarantaquattrenne era ricercato


di fiducia alias ’o calabrese. Questo, secondo le ricostru-
zioni delle forze dell’ordine, il ruolo di Carmine
Cirillo, alias ’o riccio, all’interno del sodalizio
criminale boschese. Tali ipotesi sono avvalorate
dosi di cocaina. In seguito al ritrovamento il gip
del tribunale di Torre Annunziata fece scattare
nei confronti di Cirillo un’ordinanza di custodia
cautelare in carcere per detenzione illecita di
da sei anni in quanto destinatario
di un ordine di cattura per violazione
del boss da almeno un paio di precedenti che hanno
visto protagonista il 44enne di Boscoreale. Il
primo, risalente al 2000, lo vide finire in manet-
armi e stupefacenti. Da allora fino ad oggi, per
sei anni, Carmine Cirillo è risultato latitante.
Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine,
te per il reato di favoreggiamento della latitanza fuggito da Boscoreale si è stabilito a Ponteca-
della legge sulle armi Alfonso proprio di Alfonso Annunziata. Era infatti in
sua compagnia quando i carabinieri lo trovaro-
no in un appartamento di Boscoreale dieci anni
gnano in un appartamento situato in via Navi-
gatori dove ieri i militari della Benemerita arre-
standolo hanno posto fine alla sua latitanza.
fa. A quell’episodio seguì la scarcerazione che Nessun lusso, niente spese pazze. Regolare vita
Nella foto Carmine
Cirillo mentre viene
Nel 2000 accusato però non lo scoraggiò dall’intrattenere altri rap-
porti col clan. Quattro anni dopo, nel 2004, i
da single, stando a quanto riferito dagli abitanti
della zona che lo conoscono. Salutava sempre
scortato dai carabinieri
di favoreggiamento militari dell’Arma, nel corso di un’attività inve-
stigativa nel campo del traffico d’armi e droga
nel boschese, trovarono sotterrato nel giardino
tutti i vicini, una ‘brava’ persona, un uomo
discreto. Nessun nascondiglio inaccessibile
nella sua casa.

Si nascondeva in un’abitazione a pochi passi dal lungomare di Pontecagnano-Faiano, in provincia di Salerno. Trasferito in cella

Stanato il latitante Carmine Cirillo


Per i magistrati della procura oplontina è un elemento di spicco del clan Aquino-Annunziata
di Carlo Virno mozze, pistole, munizio- resi responsabili di favo- sti i vertici dell’organiz- milioni di euro; in Olanda Aquino-Annunziata che e della moglie Rosaria
ni, cocaina e un bilancino reggiamento personale. zazione capeggiata da il clan di Boscoreale aveva sede a Verona; con Todisco; marito e moglie
BOSCOTRECASE - di precisione; in quella I settori investigativi del- Alfonso Annunziata detto “parcheggiava” consi- l’arresto di Carmine abitavano in località
Stava trascorrendo la lati- circostanza il Tribunale l’Arma e della Polizia di “Fonso ’e calabrese”. stenti quantitativi di Cirillo è stato dato un Borgo Nuovo di Amster-
tanza in una abitazione di Torre Annunziata Stato fin dall’inizio degli Alfonso Annunziata fu cocaina da spedire in Ita- altro duro colpo al clan. dam ed erano gli “inso-
con affaccio sul mare del emise un ordine di custo- 2000 hanno dato la caccia arrestato nel novembre lia, a Napoli ma anche in Tra gli arresti che hanno spettabili” del clan sem-
Cilento, in una località dia cautelare in carcere ad esponenti di vertice del 2006 ad Amsterdam; Calabria e Sicilia. Nel decimato la “base” vero- pre a disposizione, a
turistica alla periferia di nei suoi confronti perché del clan Aquino-Annun- era in compagnia della corso delle investigazioni nese del clan Equino- Verona, dei “corrieri”
Pontecagnano dove pen- accusato di detenzione ziata, fino al punto da moglie ed avevano 35 fu anche sgominata la Annunziata va ricordato che gestivano il traffico
sava di non poter essere abusiva di armi e traffico decimare con molti arre- chili di cocaina e 15 “base operativa” del clan quello di Mario Esposito di stupefacenti.
mai scovato; ma i carabi- di stupefacenti; ma Car-
nieri hanno localizzato il mine Cirillo si rese irre-
“covo” dove Carmine peribile e fino a ieri, L’OPERAZIONE Stava acquistando un quotidiano quando una squadra scelta di uomini dell’Arma lo ha intercettato ammanettandolo
Cirillo (nella foto), peri- quando gli sono state
colosissimo elemento di
spicco del clan “Aquino-
Annunziata”, si nascon-
deva e dove riceveva
oltre ai familiari anche i
messe le manette ai polsi,
era ritento un “imprendi-
bile” per la sua scaltrezza
e per la sua diffidenza nei
confronti di tutti, anche di
Catturato da militari travestiti da pescatori
BOSCOREALE (Roberto Scognamiglio) dicola. I militari lo osservano mentre acqui-
malavitosi del suo clan persone ritenute amiche. - Tutori della legge travestiti da pescatori. sta un giornale e si dirige verso un’auto, una
per stabilire le dinamiche Il malavitoso stava tra- Questo l’espediente utilizzato dai carabinie- Fiat Punto blu di vecchio tipo. Immediata
sulla gestione del clan in scorrendo la sua latitanza, ri della stazione di Boscoreale per bloccare scatta l’operazione di avvicinamento. Pas-
sua assenza. Cirillo era sotto falso nome. I cara- Carmine Cirillo e porre fine alla sua latitan- sano solo pochi istanti e i carabinieri blocca-
latitante da oltre 6 anni; il binieri, già sulle sue trac- za. Il 44enne conosciuto negli ambienti no l’auto per un controllo. Cirillo fornisce
suo arresto viene indicato ce, ieri sera si sono finti della camorra boschese con il soprannome agli agenti un documento che non riporta il
dai carabinieri come un pescatori per sostare nei di ‘o riccio e ritenuto dalle forze dell’ordine suo nome, una patente di guida chiaramente
ulteriore “colpo” alla pressi del suo “covo” vicino al clan Aquino-Annunziata è stato contraffatta. Naturalmente i militari non
malavita di Boscoreale e senza destare sospetti; arrestato dagli uomini della Benemerita abboccano, e anzi lo bloccano senza proble-
paesi limitrofi. Cirillo, 44 Carmine Cirillo quindi si nella mattinata di ieri in esecuzione all’ordi- mi. Una volta incastrato Cirillo non può fare
anni, è indicato begli atti sentiva sicuro, almeno nanza di custodia cautelare in carcere emes- altro che lasciarsi ammanettare senza
in possesso dell’investi- fino a ieri mattina; sicuro sa dal gip del tribunale di Torre Annunziata opporre resistenza. Non tenta di scappare,
gativa dell’Arma elemen- fino a quando il latitante per i reati di detenzioni di armi riferiti al non inveisce, non dichiara nulla di rilevante.
to di spicco del clan ha preso la macchina ed è blitz dell’11 febbraio 2004 in cui furono rin- Gli agenti lo sentono sussurrare soltanto la
camorristico “Aquino- uscito a spasso con il suo venuti e sequestrati in un terreno attiguo alla Cirillo si è trasferito da alcuni mesi nella servato nei dintorni della spiaggia salernita- parola ‘bravi’ riferita a loro stessi. Un com-
Annunziata” operante a cane per comprare i gior- sua abitazione una bomba a mano, un fucile città salernitana in un appartamento situato na spesso frequentata da appassionati di plimento relativo al fatto che i carabinieri
Boscoreale ed oltre. nali e fare una passeggia- a canne mozze, alcune pistole e munizioni sulla costa in via Navigatori. Nessun palaz- pesca. Maglioncino blu, pantaloni pieni di sono riusciti ad intervenire passando com-
L’arrestato era latitante ta sul lungomare di Saler- insieme ad alcune dosi di cocaina. Singolare zo di lusso, ma nemmeno un nascondiglio tasche, canna alla mano e contenitori per pletamente inosservati e senza destare alcun
dall’11 febbraio del 2004, no dove è stato ammanet- il modo in cui gli uomini dell’Arma hanno inaccessibile. Il latitante trascorre una vita esche e ami. Ed alcuni binocoli e cannoc- segnale nella mente del latitante. Cimmino
quando nel corso di una tato. Gli è andata male: i posto fine ieri alla latitanza di ’o riccio. da normale cittadino uscendo saltuariamen- chiali. Sono questi ultimi attrezzi che con- intorno alle 13 viene condotto prima a
perquisizione effettuata militari erano appostati Tutto ha inizio intorno alle 10.30 quando le te per piccole spese. Avendo intuito i cara- sentono ai finti pescatori di osservare libera- Boscoreale e poi presso la caserma dei cara-
dai carabinieri di Torre per catturalo. Ora i cara- pattuglie della stazione di Boscoreale si pre- binieri la possibilità di non dover forzare mente e dettagliatamente i movimenti che binieri di Torre Annunziata per le operazio-
Annunziata nella sua abi- binieri indagano per iden- sentano sul lungomare di Pontecagnano- covi e serrature per bloccare il latitante, si avvengono sul lungomare situato a pochi ni di rito. Successivamente viene trasferito
tazione furono rinvenuti e tificare eventuali com- Faiano. E’ qui che gli accertamenti eseguiti presentano nelle vicinanze del domicilio in metri. Intorno alle 11 Carmine Cirillo viene nella casa circondariale di Salerno-Fuorni
sequestrati bombe a plici che lo hanno aiutato negli ultimi mesi portano gli agenti sulle questione semplicemente travestiti da avvistato proprio vicino casa sua. Si incam- dove è ora a disposizione dell’autorità giu-
mano, fucili a canne nella latitanza e si sono tracce del latitante. Secondo le indagini pescatori. Il loro abbigliamento passa inos- mina senza fretta e serenamente verso un’e- diziaria.

CAPRI Hanno ottenuto uno sconto di pena per aver confessato il reato. Sono di Castellammare TORRE DEL GRECO Il parere negativo espresso dal Tar
Interdittiva antimafia, respinto
Inquinamento Grotta Azzurra, condannati operai il ricorso dell’Ecologica Saba San Giorgio a Cremano, cadono calcinacci:
danneggiata una vettura parcheggiata
CAPRI (maga) - Alla riconquistato la libertà. TORRE DEL GRECO stata infatti la presunta
fine hanno confessato. La Corte ha infatti revo- (rp) - Il Tar ha respinto la richiesta estorsiva ricevuta
Dopo una strenua difesa cato la misura degli arre- richiesta da parte della dal legale rappresentante SAN GIORGIO A CREMANO - Tanta paura ma per
nel processo di primo sti domiciliari alla quale Risparmio energetico, incontro a Portici ditta Saba di sospensiva della Saba “da parte del- fortuna nessun ferito ieri pomeriggio in via Tufarelli a
grado, i due operai della gli operai della "Ecology" dell’informativa antimafia. l’emergente sodalizio cri- San Giorgio a Cremano per la caduta di alcuni calci-
PORTICI (vemo) - Risparmio energetico nacci da un edificio. Nessuno è rimasto ferito. Sul
ditta "Ecology" sorpresi a (che ha cessato le attività) per le utenze residenziali. E’ questo l’obiet- La nuova interdittiva porta minoso Di Gioia” in
sversare in mare, vicino erano sottoposti dall'ago- la data del 18 febbraio seguito alla quale si sareb- posto sono corsi gli agenti della polizia municipale e i
tivo del progetto avviato dal consorzio G- vigili del fuoco allertati dai residenti. Danni sono stati
alla Grotta azzurra, un'in- sto dello scorso anno. eco.eu in collaborazione con il Comune di scorso ed è firmata, come be rivolto ad “elementi di
tera cisterna di liquami Confermato il risarcimen- quella del 2009, dal pre- spicco del clan Falanga”. riportati da una utilitaria parcheggiata nei pressi del
Portici ed il centro di ricerca Enea. “Il pro- palazzo interessato dalla caduta dei calcinacci. Dispo-
(prelevati in pozzi neri), to del danno in favore fetto di Napoli Alessan- Non a caso Il prefetto di
getto si divide in due fasi - dichiara Luca dro Pansa. La Saba si è Napoli, Alessandro Pansa, ste perizie per l’edificio.
ammettendo che lo sver- delle tre parti civili: in Iacovino rappresentante del consorzio - la
samento non fu determi- primo grado venne dispo- affidata agli avvocati Raf- ha parlato di “stato di
prima prevede un censimento, attraverso un
nato da un improvviso sto il pagamento di una questionario, per comprendere effettivamen-
faele Ambrosio e Sabati- soggezione” dell’azienda I prodotti tipici di Gragnano alla mostra
guasto della piccola provvisionale (una sorta no Rainone e ha presenta- “ai voleri del clan camor-
imbarcazione sulla quale di anticipo sul risarcimen-
te il consumo di energia da parte delle fami- to ricorso al Tar Campania rista Falanga” di Torre del Mediterranea del Turismo
glie. Portici comprende circa 20 mila fami- contro la Prefettura di Greco in seguito a un’in-
si trovavano, come soste- to che sarà quantificato glie. La seconda prevede invece la ricerca di GRAGNANO - L’amministrazione comunale, attraverso
nuto al tempo nel proces- dinanzi al giudice di Napoli e i Comuni di dagine condotta dalla
piccole soluzioni che possono andare ad Arzano, Torre del Greco, Direzione distrettuale anti- l’assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale, parte-
so per direttissima sovrin- pace) di 100mila euro sia influire con notevoli risparmi nel consumo ciperà, da oggi fino a domenica, alla 14° mostra Mediter-
teso dal giudice monocra- in favore del Comune di Casalnuovo e Volla e nei mafia. Il titolare della
di energia. L’idea è quella di informare le confronti della società ditta, per eventuali risvolti ranea del Turismo. In realtà, su impulso e su iniziativa
tico Luigi Buono. La Capri sia in favore del famiglie che esistono piccoli apparecchi dell’amministrazione locale, saranno i produttori di pasta
confessione ha consentito Comune di Anacapri (i napoletana Asia, chieden- penali si è affidato all’av-
come ad esempio le prese stand by stop, che do l’annullamento, previa vocato Fontana del Foro e vino che operano sul territorio di Gragnano i veri prota-
loro, nella giornata di ieri, due enti municipali sono possono regolare il consumo di energia. gonisti di un appuntamento importantissimo per la promo-
di ottenere dai giudici stati rappresentati dall'av- sospensione dell’efficacia, di Napoli, ha chiesto ai
Creeremo dei Gas, gruppi di acquisto soli- della nota con cui la Pre- magistrati di essere ascol- zione nazionale e internazionale del turismo enogastrono-
della quarta sezione pena- vocato Luigi Tuccillo), dali, per dare delle soluzioni personalizzate mico.
fettura di Napoli ha tra- tato sui sospetti a suo cari-
le della Corte d'Appello non venne invece stabilita a chi ne avesse bisogno”. L’iniziativa si va smesso ai comuni e all’A- co. Mentre i legali dell’a-
di Napoli uno sconto di alcuna somma da destina- ad inquadrare in un contesto di progetti
pena: il 28enne Salvatore re alla Federalberghi che avviati dall’assessorato all’ambiente per
sia, l’informativa antima- zienda stanno valutando la Torre Annunziata, il Comune cerca
fia. I giudici amministrati- possibilità di ricorrere in
Criscuolo e il 52enne dovrà rivalersi interamen- monitorare l’ambiente circostante: “in que- vi hanno valutato negati- Consiglio di Stato contro gestori per due arenili pubblici
Salvatore Guerriero, te in sede civile. L'arresto sto periodo - dichiara Franco Santomartino vamente l’ulteriore ele- la decisione resa nota ieri
entrambi residente nel di Criscuolo e di Guerrie- assessore all’Ambiente - stiamo avviando mento di novità rispetto a da Tar di respingere la TORRE ANNUNZIATA - L’amministrazione comunale
comune di Castellammare ro ha dato impulso ad una anche un progetto che riguarda il rilevamen- quello che ha determinato richiesta di sospensiva. indice un bando per l’affidamento di concessioni demaniali
di Stabia, sono stati con- più ampia indagine, affi- to dati riguardanti l’inquinamento atmosfe- l’interdittiva precedente- Tuttavia, fanno sapere i finalizzate alla gestione di arenili pubblici. Ad essere interessa-
dannati a due anni di data dal pubblico ministe- rico, quindi presenza di benzene, polveri sot- mente annullata dal Tar. A legali, il Tribunale ammi- te, la spiaggia libera ex Lido Santa Lucia e l’arenile di Rovi-
reclusione a testa, sei ro Federico Bisceglia, tili e similari. Questa seconda campagna far ritenere che ci fossero nistrativo di Napoli gliano. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di avviare,
mesi in meno rispetto al sullo smaltimento illegale partirà nell’arco di dieci giorni ed è patroci- ragioni di pubblico inte- potrebbe fissare nel breve per le aree demaniali marittime (arenili), un programma di
predente verdetto. Non dei liquami nelle acque nata anche dall’Università Federico II”. resse tali da imporre il termine l’udienza di meri- riqualificazione e gestione stagionale, con libero accesso ed, al
solo: i due hanno anche dell'isola azzurra. rigetto della sospensiva è to. contempo, fornitura di idonei servizi complementari a paga-
mento, da parte di soggetti qualificati nel settore turistico.
26 Venerdì 26 Marzo 2010 Napoli Sud CRONACHE di NAPOLI

L’INCHIESTA GIUDIZIARIA A CAPRI


CASTELLAMMARE
LA CRONACA Disposto il sequestro della centrale elettrica “Sippic”
Tre dirigenti indagati, c’è anche il presidente De Nardo
CAPRI (rp) - Il gip luppo dell’inchiesta del impianti che sono stati
Pasquale Di Martino, 56 anni, Paola Di Nicola ha fir-
mato un provvedimento
pool della Procura di
Napoli, guidato dal pro-
anche al centro di una
serie di manifestazioni
si era trasferito da tempo a Varese: di sequestro, con facoltà
d’uso degli impianti che
curatore aggiunto Aldo
De Chiara (nella foto),
degli abitanti che lamen-
tavano i rischi d’inqui-
per gli inquirenti era a capo erogano l’energia sull’i-
sola, della centrale elet-
coordinatore di un grup-
po di magistrati, che si
namento marino e del
sottosuolo della centrale
di un’organizzazione di ‘cravattari’ trica della Sippic a Mari-
na Grande di Capri. Tre
stanno occupando del-
l’inchiesta sull’ipotesi di
nella quale si sono veri-
ficati due black out la
vertici dell’azienda, tra inquinamento provocato scorsa estate. Con De
L’operazione è stata cui il presidente Ettore dalla centrale elettrica. Nardo risultano indagati
condotta dai carabinieri De Nardo, risultano Lo stesso De Chiara, due altri dirigenti. L’o- Forestale che ieri matti-
indagati per le ipotesi di insieme con le forze del- perazione è stata portata na hanno varcato i can-
del comando provinciale di Varese inquinamento ambienta- l’ordine, si era recato a a termine da un nucleo celli degli impianti di
le. Si tratta di uno svi- settembre in visita agli di agenti della Guardia Largo Fontana.

Blitz contro l’usura, preso affiliato ai D’Alessandro


Almeno 71 gli imprenditori finiti nella rete della banda. Un giro d’affari di 500mila euro
di Enzo Carraturo
PIANO DI SORRENTO
CASTELLAMMARE DI STA-
BIA - I tentacoli dei D’Alessan-
dro fino in Lombardia. Una vasta
operazione dei carabinieri che ha
coinvolto un centinaio di uomini
ha condotto in carcere la scorsa
Tentano un furto, poi scappano sui binari: bloccati
notte undici persone, tutte residen- PIANO DI SORRENTO (rp) - per il pubblico ministero, per le
ti in provincia di Varese, apparte-
nenti a un sodalizio criminale
Fermati dai carabinieri dopo un
inseguimento sui binari della Cir-
Sono di Castellammare e Gragnano: hanno 15 e 13 anni sezioni di Polizia Giudiziaria e per i
difensori da destinare alla difesa di
dedito ai reati di usura, estorsione cumvesuviana. A Piano di Sorrento poco i carabinieri li hanno bloccati turale del soggetto minore, raggiun- ufficio. Al minore, ad esempio, pos-
ed esercizio abusivo dell’attività i carabinieri della stazione hanno e quindi fermati. Il 15enne è stato gendo forse picchi particolarmente sono essere impartite delle prescri-
finanziaria. Le indagini, coordina- fermato uno studente 15enne di accompagnato presso la sua abita- elevati solo nel caso di minori zioni con affidamento ai servizi
te dal sostituto procuratore Tizia- Castellammare di Stabia per tentato zione ed affidato agli esercenti la extracomunitari, privi di una reale sociali, obbligando lo stesso a tene-
no Masini, sono cominciate nel furto. Il 15enne, con la complicità patria potestà, così come disposto guida e spesso completamente allo re i comportamenti imposti dal giu-
settembre 2006, a seguito di una di un altro studente (13enne di Gra- della magistratura minorile, mentre sbando. Il nostro ordinamento posi- dice; può essere ordinato di perma-
rapina ai danni di una tabaccheria gnano), è stato sorpreso dai militari il 13enne è stato affidato alla tivo, nella consapevolezza di dover nere in casa per un dato periodo di
di Azzate. In questi due anni e dell’Arma in via Bagnulo mentre madre. Le statistiche parlano chia- differenziare il trattamento proces- tempo, con limiti analoghi a quelli
mezzo, nei quali sono stati esegui- stava tentando di rubare un motoci- ro: sono sempre più i soggetti mino- suale da destinare al minore, regola previsti in regime di arresti domici-
ti 21 arresti in flagranza di reato o clo parcheggiato sulla strada, di renni che, da soli o più spesso in attraverso la legge n.448 del 1988 liari; può essere altresì imposto il
su richiesta dell’autorità giudizia- proprietà di un 49enne del luogo. I gruppo, sono dediti alla commissio- l’intero impianto normativo dedica- collocamento in comunità, in un’ot-
ria, i carabinieri sono riusciti a ragazzi erano riusciti a forzare il ne di reati. Secondo recenti studi è to al processo a carico di imputati tica di recupero lontano dagli
ricostruire la struttura dell’orga- bloccasterzo attraverso l’utilizzo di in aumento il numero di minori rei minorenni, con delle previsioni che ambienti criminali. Nel processo
nizzazione criminale. In particola- un arnese da scasso, ma alla vista di spaccio di sostanze stupefacenti, differenziano tale rito rispetto a minorile, volto comunque a restitui-
IL FENOMENO dei carabinieri si sono dati alla fuga, rapine a mano armata, violenza ses- quello ordinario. Innanzitutto, è pre- re alla comunità civile un minore
re, sono emersi collegamenti con allontanandosi di corsa per le strade “rieducato” e cosciente del disvalo-
il clan D’Alessandro di Castella- Le statistiche parlano chiaro: sono suale di gruppo o “semplici” furti, visto che il processo venga trattato
sempre più i soggetti minorenni che, cittadine. I militari si sono posti spesso in gruppi numerosi ed in da giudici altamente specializzati in re sociale di quanto commesso,
mare di Stabia, paese d’origine di immediatamente all’inseguimento. danno di soggetti deboli, perlopiù materia, con presenza di compo- rivestono un ruolo fondamentale
da soli o più spesso in gruppo, sono
Pasquale Di Martino, 56enne dediti alla commissione di reati. I due, vistisi inseguiti, sono entrati coetanei o compagni di scuola. nenti privati onorari, in modo da non solo i servizi sociali, chiamati a
Secondo recenti studi è in aumento nella stazione della ferrovia Cir- Sarebbe troppo semplicistico poter poter garantire non solo la legalità monitorare l’intero percorso del
GLI INQUIRENTI il numero di minori rei di spaccio di cumvesuviana di Piano di Sorrento, analizzare le cause del malessere della procedura, ma soprattutto la minore stesso, ma anche i genitori,
sostanze stupefacenti, rapine a sono scesi sui binari e hanno prose- giovanile che imperversa nella multidisciplinarietà delle valutazio- destinatari di molti dei provvedi-
mano armata, violenza sessuale di guito la loro fuga sulla strada ferrata nostra società, e che sovente esula ni sulla personalità del minore. menti emanati dell’autorità giudi-
Il procuratore Grigo: gruppo o “semplici” furti in direzione Sant’Agnello, ma dopo dalla stessa provenienza socio-cul- Analoga specializzazione è prevista ziaria.
“Il timore che gli esattori
dello stabiese riuscivano E’ accaduto in un reparto del ‘Maresca’ di Torre del Greco
ad incutere alle vittime
è senza precedenti”
residente a Solbiate Arno, uno dei
due capi del sodalizio. L’altro è
Bruno Bellinato, 44enne residen-
te a Varese. Il primo trattava per-
Picchiata e rapinata mentre è ricoverata in ospedale
TORRE DEL GRECO (paola
sonalmente con le vittime dell’u-
sura, il secondo si occupava di
investire il denaro proveniente dai
russo) - Picchia una ragazzina e le
ruba il cellulare: 18enne denuncia-
to dalla polizia. Il fatto è accaduto
Ercolano, perde il controllo
traffici illeciti. Le vittime accertate
dell’organizzazione malavitosa
nella mattinata di mercoledì, pres-
so l’ospedale Maresca, dove la
ragazzina S.L. di 14 anni, era rico-
dello scooter: centauro ferito
sono 71, e non tutte hanno colla-
verata da giorni. Nella stanza dove ERCOLANO (antonio scardi) - Scivola con lo scooter San Giorgio a Cremano, il questore scopre
borato con l’autorità giudiziaria,
preferendo fornire false dichiara- si trovava la 14enne si è poi pre- in via Tironi di Moccia, centauro finisce in ospedale: la lapide dedicata all’eroe Ciro Capobianco
zioni ed essere indagate per favo- sentato il 18enne, E.C., fidanzatino frattura della tibia. E’ accaduto ieri pomeriggio poco
reggiamento piuttosto che esporsi della ragazzina. I due hanno avuto dopo le diciotto. L’uomo - un trentatreenne originario di SAN GIORGIO A CREMANO - Ieri mattina, alla
a ritorsioni, tanto era il grado di una discussione, per futili motivi, Napoli, quartiere Arenella - si trovava nella città degli presenza dei familiari dell’agente Ciro Capobian-
timore e soggezione imposto da che è poi degenerata in una lite. Al Scavi per incontrare un collega di lavoro. Per cause co, è stata scoperta la lapide in
Di Martino e dai suoi “esattori”. Il termine della lite, il ragazzino ha ancora sconosciute - forse il fondo stradale sconnesso - memoria del giovane, posta nell’a-
sodalizio non operava solo in pro- colpito la 14enne e dopo averla ha perso il controllo del ciclomotore rovinando sull’a- trio del Commissariato di Pubblica
vincia di Varese ma in tutto il aggredita le ha anche rubato il cel- sfalto. L’uomo è stato soccorso dal personale del 118 e Sicurezza di San Giorgio a Crema-
Nord Italia, in particolare nelle lulare, fuggendo via, prima che trasportato all’ospedale Loreto Mare di Napoli. La pro- no. Hanno presenziato Alessandro
province di Milano, Cremona, qualcuno potesse scoprirlo ed gnosi è di 30 giorni. Contro gli incidenti in macchina e Pansa, prefetto di Napoli, Santi
Parma e Bolzano, per un giro d’af- acciuffarlo. Sul posto sono stati L’ospedale Maresca in moto è nato in Campania il Criss, Centro integrato Giuffrè, Questore, Domenico
fari annuo stimato intorno ai allertati gli agenti del locale com- per la sicurezza stradale, che ha come obiettivo di moni- Giorgiano sindaco, il generale di
500mila euro. Inoltre, in alcuni missariato di via Marconi, che torare gli incidenti stradali e proporsi anche come archi- Brigata Giovanni Mainolfi coman-
casi i criminali riuscivano a porta- hanno ascoltato il racconto della alla sua compagna e fuggire via vio e centro analisi del fenomeno. Realizzato da Arcss, dante provinciale della Finanza ed
re le vittime, quasi sempre piccoli 14enne, vittima dell’aggressione e con la refurtiva. Sarà poi lo stesso Agenzia regionale campana per la sicurezza stradale, il il colonnello Mario Cinque, comandate provincia-
e medi imprenditori, sull’orlo del del furto. Una volta inteso quanto 18enne a chiarire alle forze del- Criss è stato inserito dal Ministero delle Infratrustture e le dell’Arma dei carabinieri e numerosi altri espo-
fallimento, subentrando così diret- era accaduto poco prima, nei con- l’ordine perché ha agito così. dei Trasporti tra i progetti strategici. nenti delle Istituzioni civili e militari.
tamente nella gestione delle azien- fronti del giovane è scattata la Questa volta l’aggressione è stata
de con l’ausilio di prestanome. denuncia per lesioni e furto. Al ai danni di una paziente, ma gli
Attraverso questo canale riusciva- momento della lite, i due erano da episodi di violenza all’interno del
no quindi a riciclare i proventi del- soli, anche per questo il ragazzo è nosocomio non sono una novità.
l’usura e realizzare truffe di vario riuscito a svignarsela senza alcun Diversi i casi di violenza denun-
genere. Di questo aspetto si è problema, portando con se il cellu- ciati da medici e paramedici, più
occupato il Nucleo di Polizia tri- lare appena rubato alla 14enne, volte finiti nel mirino di scatti
butaria della Guardia di Finanza di ricoverata presso il locale nosoco- d’ira o aggressioni da parte di
Varese, che ha eseguito due decre- mio. Gli agenti, grazie alla testi- balordi e tossicodipendenti. Sul-
ti di sequestro preventivo per beni monianza della 14enne, hanno rac- l’argomento sicurezza, sono già
pari a 270mila euro (due apparta- colto le generalità del 18enne, pro-
menti e un’autovettura). “Questa stati inoltrati alcuni appelli, per
cedendo successivamente alla poter disporre all’interno della
operazione da un lato sottolinea denuncia nei confronti del giovane.
l’ottima sinergia che esiste tra le struttura ospedaliera, di una mag-
istituzioni - ha commentato Mau- Le motivazioni per le quali il giore sorveglianza, specialmente
rizio Grigo, procuratore capo ragazzo ha agito così sono ancora nelle ore notturne, quando le
della Repubblica - dall’altro pur- incerte, probabilmente, la lite è “visite sgradite” sono molto più
troppo evidenzia la presenza radi- nata per gelosia, ed il furto del frequenti. In passato sono state
cata sul nostro territorio di strut- telefonino potrebbe essere stato un già numerose le richieste da parte
ture criminali molto pericolose. modo per controllare la 14enne. delle istituzioni locali, di poter
Occorre una presenza costante e Oppure, fra i due c’è stato un sem- aumentare il numero dei vigilan-
vigile dello Stato, sarà una lotta plice litigio, ed il giovane ha poi tes all’interno del nosocomio,
piuttosto complessa ma che alla ben pensato di approfittare della proprio per far fronte a questa
fine ci vedrà vincitori”. situazione per rubare il cellulare problematica.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Venerdì 26 Marzo 2010
27
ERCOLANO
ELEZIONI
Nella città degli Scavi continuano i confronti sui programmi dei 5 sfidanti
AMMINISTRATIVE
La ricetta di Cozzolino: agevolare l’impresa per creare lavoro
Proseguono i tour elettorali
degli aspiranti primi cittadini Strazzullo: con Tess e Più Europa siamo sulla giusta strada
di Stabia: è ancora tensione ERCOLANO (Ciro Oli-
viero) - In sintonia con
sviluppo della città, e di
conseguenza incrementare
getti realizzati insieme alla
Tess, come Più Europa.
tempo, lasciando sopperire
anche quelle rare manife-
tra l’ex pm e il sindaco uscente quello che ha detto l’altro
giorno il candidato alla
l’occupazione. Punti che
sono presenti anche nei
Altro punto che ha sottoli-
neato il consigliere Miran-
stazioni di commercio che
la città degli Scavi si pote-
carica di sindaco per il Pdl, programmi di altri candi- da è quello della riqualifi- va fregiare di avere. È
Ciro Cozzolino, anche il dati all’amministrazione cazione urbanistica. Anche anche vero che però lo
candidato al consiglio della città vesuviana della l’amministrazione Daniele sviluppo e il miglioramen-
di Clara Di Capua comunale - nonché consi- provincia del capoluogo se ne è occupata. Però tra il to di una città passa anche
Nelle foto in alto
gliere uscente -, Gennaro campano. Il candidato del Pd e le opposizioni c’è una attraverso la riqualificazio-
CASTELLAMMARE DI STA- a sinistra in Miranda, ha detto che Pd Vincenzo Strazzullo è sostanziale divergenza. ne urbanistica. Su questo
BIA - Il centro antico come gioiel- senso orario Vin- l’occupazione è un punto però anche convinto che si Quello che gli altri candi- sono di comune accordo
lo lasciato nel suo degrado più cenzo Strazzullo, fondamentale per la ripresa debba proseguire su quella dati del centrodestra tutti i cinque candidati. Da
assoluto. Queste sono le parole del Ciro Cozzolino, della città degli Scavi. che è la linea guida che sostengono - ovvero Coz- Di Martino a Sellitto. La
candidato del centrodestra Luigi Antonio Ascio- Quello di cui necessità l’amministrazione uscente zolino, Di Martino, Ascio- problematica sta nella
Nicola Corrado Bobbio, che ieri mattina si è recato ne, Nunzio Di Ercolano è un incubatrice ha approntato in questi ne - è che le strade sulle mancanza del rispetto dei
nei quartieri più antichi della città Martino e Renato d’impresa, attraverso il ultimi cinque anni. Esem- quali si è intervenuto siano tempi stimati all’inizio dei
di Castellammare di Stabia, per Sellitto quale si possa rilanciare lo pio lampante sono i pro- state chiuse per troppo lavori.
rendersi conto delle effettive e
piuttosto allarmanti condizioni in
cui versa l’intera zona storica.
All’arrivo Bobbio, si è trovato
davanti ad uno spettacolo di edifici
Castellammare di Stabia Ultimi giorni di propaganda per i candidati CASOLA DI NAPOLI
Luigi Bobbio Lutto sulle amministrative,

Bobbio: le periferie abbandonate


fatiscenti e di totale degrado,
all’uopo il candidato a sindaco ha
fermamente dichiarato la sua fratello di un candidato
intenzione, una volta eletto sinda-
co, di risollevare le tristi sorti di si toglie la vita: indagini in corso
questa zona da troppo tempo
dimenticata; continua affermando

Vozza: lo invito ad un confronto


tutto il suo stupore per edifici fati-
Antonio Iovino
scenti che, dall’epoca del terremo-
to del 1980, non hanno ricevuto
alcun tipo di ristrutturazione, e che
a distanza di trent’anni, attendono
ancora di potersi liberare di schele-
tri protezioni, ma ancor di più il

Rosa Cuomo
senatore sembra essere stupito del-
l’indifferenza con cui questa situa-
zione sembra essere stata trattata
da tutte le amministrazioni prece-
La critica all’avversario del Pdl: la politica non è un palcoscenico Domenico Peccerillo Pasquale Gentile
denti, dichiarando l’assoluta neces- per queste elezioni politiche Luigi l’acqua pubblica, la vivibilità, il governata per ben cinque anni, e
sità che il centro storico riacquisti Bobbio, ad un faccia a faccia, il lavoro, la scuola, la sanità e la che tutti gli stabiesi hanno a mente CASOLA DI NAPOLI (ae) -Muore suicida il fra-
lo splendore di una volta, attraver- sindaco uscente dichiara aperta- sicurezza. La politica secondo il neanche una delle proposte fatte tello di un candidato al Consiglio comunale e i leader
so numerose opere di recupero che mente la sua intenzione di con- candidato di centrosinistra non è dal senatore Bobbio nel momento delle civiche in competizione pensano di sospendere
passano non solo attraverso politi- frontarsi con il suo concorrente un palcoscenico, dove si nascon- in cui sedutosi sulla poltrona parla- i comizi finali. La decisione verrà presa stamane, al
che di assistenzialismo e recupero politico, sulle tematiche e sui con- dono i suggeritori, e qualcuno reci- mentare grazie ai voti di Castel- termine di un incontro al quale parteciperanno
Salvatore Vozza delle attività commerciali, della tenuti dei programmi elettorali fin ta una parte scritta loro da altri; si lammare, il motivo è perchè nessu- Pasquale Gentile (candidato sindaco di Alleanza per
rivalutazione strutturale di tutto il ora proposti per il futuro della città dichiara per altro uno strenuo na proposta è arrivata da Roma, Casola) e Domenico Peccerillo (leader di Casola in
centro, che rappresenta un punto di Castellammare di Stabia, soprat- sostenitore della propria politica, dove l’ex pubblico ministero si è Positivo). La vittima è L.S., fratello di un candidato
focale per la cultura e la tradizione tutto perchè, spiega Vozza, gli basata sulla coerenza e integrità rifugiato, tesa a favorire la città di Casola in Positivo. L’uomo, 47 anni, si è tolto la
della città stessa. Nel frattempo elettori hanno il sacro santo diritto delle proprie idee, tanto da spin- che lo ha aiutato a diventare sena- vita con il gas nella sua abitazione di Sant’Antonio
sull’altro versante politico, il can- di sapere quali sono le proposte gerlo a dichiarare che la sua perso- tore. Se il candidato di centro Abate. E’ giallo sulle cause del tragico gesto. Tra le
didato di Sinistra e Libertà Salva- che si attueranno per risollevare la na non ha bisogno di suggeritori destra si esprime in questi termini ipotesi seguite dai carabinieri abatesi, che indagano
tore Vozza, passa al contrattacco città, nella fattispecie in merito ad che lo guidino alla scoperta delle significa che si sente già parte del- sul caso, c’è quella di un ingente somma di debiti.
Antonio Sicignano invitando il suo diretto avversario argomenti come le spiagge libere, problematiche della città avendola l’opposizione, conclude Vozza.

PROCIDA Sorrento Il leader della civica ‘Sorrento di Tutti’ pubblica su Facebook la storia delle Duchesse di Serracapriola
Sotto la lente di ingrandimento
il deficit della scorsa legislatura Conclusa la campagna di Mauro. Di Prisco si affida al ‘passato’
SORRENTO (rc) - Ulti- “Sorrento di Tutti”. Ieri Giuseppe Cuomo, che ha gna. La Carfagna ha invi-
mo giorno di campagna sera Mauro ha chiuso la tenuto un comizio con la tato la grande folla di sor- TERZIGNO
elettorale per i cinque
candidati a sindaco per la
campagna elettorale a
piazza Tasso insieme alla
partecipazione di Marco
Fiorentino, sindaco
rentini accorsa in piazza
Tasso per il comizio a Appello dei Giovani democratici:
città di Sorrento che nelle candidata al consiglio uscente e candidato alla votare Fiorentino alle

Vincenzo Capezzuto, Aniello Scotto e Mariano Cascone


prossime ore chiuderan-
no la loro propaganda
regionale, Stefania Asta-
rita. Lo stesso ha fatto il
Regione, insieme al
ministro per le Pari
regionali e Cuomo alle
comunali come uniche
votare per cambiare il futuro
con comizi e concerti in leader del Pdl sorrentino, Opportunità, Mara Carfa- espressioni autentiche del TERZIGNO (co) - Nono-
PROCIDA (co) - Questi ultimi giorni di campagna elet- stante sia opinione diffusa che
torale da parte del centrodestra cittadino stanno marcian- piazza. Saranno in cinque territorio. Intanto un can-
do sul passato, e in particolare su quella che fu l’ammi- a contendersi lo scranno didato al consiglio comu- la fascia della popolazione
nistrazione guidata dall’attuale candidato di centrosini- più alto del palazzo nale, Luigi Milano, con più tradita e disillusa dalla
stra Aniello Scotto di Santolo. Quello su cui preme la comunale di Sorrento: la lista Sorrento di Tutti a politica sia quella dei giovani,
lista Procida Prima è l’amministrazione della città isola- Giuseppe Cuomo leader sostegno di Luigi Di Pri- nel Comune di Terzigno sono
na dal 1989 al 1992, quando fu appunto Aniello Scotto del centrodestra, Mauro sco ha pubblicato dalle proprio questi a fare un appel-
ad amministrare la città. Il punto centrale di questa que- con il Pd, Antonetti con pagine del social network lo in vista delle imminenti
stione riguarda il dissesto finanziario in cui - secondo le l’Idv, Fiorentino con tre Facebook una storia vec- amministrative. Così succede
accuse degli avversari - lasciò il comune isolano alla fine liste civiche ad appog- chia ma che le ammini- che a pochissimi giorni alla
prematura della sua legislatura. Un buco finanziario che giarlo e Di Prisco con Luigi Mauro Giuseppe Cuomo strazioni comunali che si chiamata alle urne siano pro-
non riuscì per nulla a sanare, ma che anzi contribuì ad sono susseguite a Sorren- prio i giovani democratici a
incrementare. Si legge sulla pagina pubblica del sociale to non hanno mai ascol- lanciare il loro appello al
network più in voga in questo momento (Facebook), tato: due sorelle, dette voto. Il punto sul quale i gio-
che il candidato Scotto di Santolo provò addirittura a comunemente “le vani democratici della sezio-
vendere gli immobili di proprietà del Comune con delle Duchesse di Serracaprio- ne partitica di Terzigno, i
procedure non esattamente regolari. Una accusa forte, la”, nel lontano 1985 quali appoggiano la candida-
non comprovata però da prova alcuna. In tutto questo lasciarono in eredità con tura alla fascia tricolore di
dibattimento a colpi di questioni passate si inserisce l’e- testamento scritto gran Franco Annunziata, è lo stare
strema sinistra di Mariano Cascone, che realmente parte dei loro averi agli in mezzo alla gente. Vivere le
punta a rappresentare “La Svolta”. Luigi Di Prisco Rosario Fiorentino Giovanni Antonetti anziani di Sorrento. loro stesse preoccupazioni.
Passeggiare per i vicoli della
città, andare nelle case degli
ultimi cercando di capire
MASSA LUBRENSE - LEONE GARGIULO, LORENZO BALDUCCELLI E LELLO ACONE A CACCIA DI PREFERENZE quali sono le necessità della
parte della popolazione più

Corsa alle urne, ultime ore di campagna per i tre ‘aspiranti’ bisognosa di attingere agli
interventi della macchina di
governo. Giovane chiama
giovane. E dunque non si può
MASSA LUBRENSE fino a domenica a nes- Lubrense volti nuovi, Balducelli, ex vicesinda- alcuni ex assessori come insieme ad alcuni consi- prescindere da una particolare
(raffaele cava) - A sun candidato è conces- giovani della società co con “Patto per la Giovanna Staiano, glieri uscenti come Giu- attenzione per le politiche
Massa Lubrense la paro- so parlare di elezioni e civile con tanta volontà. città”, è riuscito ad acca- Sergio Fiorentino e seppe D’Espsosito e giovanili, in termini di tra-
la passa ai cittadini, oggi campagna elettorale. La Mentre invece Lorenzo parrarsi il sostegno di Michele Giustiniani Cioffi. Leone Gargiulo sporti pubblici, di spazi multi-
ultimo giorno di campa- lista di Lello Acone “Il ha preferito puntare mediali dotati di connessione
gna elettorale per i tre Punto” è quella che è sullo zoccolo duro della wireless, di formazione. Ma
candidati a sindaco, composta da pochi volti sua vecchia amministra- anche le politiche ambientali. Dall’alto verso il basso:
Leone Gargiulo con la noti della politica, tra zione comunale. Il Da sempre care al centrosini-
lista “Insieme per questi Marianna Insigne, movimento “Il Punto” di Domenico Auricchio,
Massa”, Lorenzo Bal- Teresa Pappalardo, Lello Acone è quindi stra italiano. E qui torna in Salvatore Annunziata,
ducello con “Patto per Arturo Terminiello, l’alternativa, quello che ballo la questione della disca- Franco Annunziata e
la città” e Lello Acone Luigi Vizioli e Stefano ha portare programmi e rica. Un fenomeno sempre Francesco Ranieri.
con il suo movimento Esposito. Per il resto volti nuovi per Massalu- affrontato con garbo da tutte Sono i quattro candidati
civico “Il Punto”. Oggi Lello Acone, consigliere brense e chissà se non le componenti che corrono al che si contenderenno la
ultimo giorno di tempo uscente di minoranza, sarà proprio l’outsider governo della città. Dal cen- poltrona di sindaco rima-
per recuperare gli ultimi ha preferito portare ai Acone a spuntarla fra i trodestra che sostiene Auric- sta vuota negli ultimi
Lorenzo Balduccelli Raffaele Acone Leone Gargiulo chio all’Udc di Salvatore mesi a causa del com-
consensi dopodicchè cittadini di Massa due “litiganti”.
Annunziata. missariamento dell’Ente
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNport
ACHE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165 0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 28 Venerdì 26 Marzo 2010

IL PROGETTO Il centrocampista slovacco è pronto a scoprire i suoi eredi

Hamsik aprirà una scuola calcio


L’idea è di papà Richard, la struttura sorgerà a Banska Bystrica
SERVIZI A PAGINA 33

SERIE A GLI AZZURRI MANDANO IL SAN PAOLO IN ESTASI: HAMSIK, QUAGLIARELLA E LAVEZZI DANNO IL COLPO DI GRAZIA ALLA SIGNORA

di GIANFRANCO LUCARIELLO

Il tridente
delle meraviglie
NAPOLI IN PARADISO
VITTORIA DA CHAMPIONS SULLA JUVE
spalanca le porte
dell’Europa
CARDINATE le porte del-

S l’Europa. Hamsik,
Quagliarella e Lavezzi
insieme agli altri azzurri
hanno inflitto alla Juve una
severa lezione, provocati
come sono stati da un gol L’ORGANIGRAMMA CONTATTATO DA BIGON
di Chiellini. Madama si è
illusa e si era illuso anche
Zaccheroni che non aveva
fatto i conti con la terribile
reazione di Cannavaro e
dei suoi compagni. Zac
aveva serrato i pugni dalla
gioia quando Hamsik ha
bruciato il penalty, alzando
sulla traversa, che gioia
per lui e per i bianconeri.
Ma l’illusione è durata
pochissimo. Quel rigore
sbagliato - il primo di
Hamsik - ha caricato anco-
ra di più i giocatori di
Mazzarri. Quel penalty
alzato sulla traversa, ha
messo le ali ai piedi di tutti
gli azzurri. Per Madama
non c’è stato più niente da
fare. Come morsi da una
tarantola Hamsik e compa-
gni. E non è stato un caso
se a donare al Napoli un
vero e proprio trionfo,
siano stati i tre uomini del
Tridente, quelli più discussi
e cioè Hamsik, Quagliarel-
la e Lavezzi, tutti a segno
finalmente e tutti su azione,
dopo un lungo digiuno. Riccardo Prisciantelli, vice ds dell’Atalanta
Hamsik era già andato in
gol ma sempre su calcio

Ecco Prisciantelli,
dal dischetto. Stavolta ha
inzuccato di testa, cancel-
lando l’errore dagli undici
metri. Va pure detto che
non c’è stata partita nel
secondo tempo. Madama è
finita in ginnochio, senza
nessuna dignità, schiaccia-
ta da un Napoli che ha sca-
vice ds dell’Atalanta
Firmano i baby Sepe,
tenato l’entusiasmo tra la
gente del San Paolo. "Noi
ci crediamo", avevano
scritto su di uno striscione i
tifosi della curva B che non

Maiello e Liccardo
lo hanno mai rimosso, Ezequiel Lavezzi firma il 3-1 contro la Juventus e manda in visibilio il pubblico del San Paolo (servizi alle pagine 29, 30, 31, 32 e 33)
tenendolo disteso sino alla
fine della partita, quando è
salito al cielo il canto più FORMULA UNO
bello dedidato agli eroi
azzurri, ‘O surdate ‘nnam- SERVIZIO A PAGINA 33
murate! Un trionfo che
riporta il Napoli sulla stra-
da europea, perchè no
quella della Champions.
Alonso pigia il piede sull’acceleratore per il bis: ECCELLENZA BIANCONERI IN FESTA
Sarà dura, ma la squadra
del cuore che ieri sera ha
regalato ai suoi tifosi una
nuova Notte Magica, ce la
siamo sereni, la Ferrari è la macchina più affidabile Il Nola vince e vede la D
MELBOURNE– “Il Bahrain è stato solo la prima ra che vince. Noi siamo sereni”. Forse l’unica cosa
può fare. Adesso sì.
gara. Bellissima. Però restiamo coi piedi per terra, gli
avversari sono forti”. Vigilia delle prime prove libere
del GP d’Australia e Fernando Alonso predica pru-
che l’ha disturbato un po’ è stato il chiacchiericcio di
questi giorni sulla noia della gara del Bahrain. “Sì –
conferma – è stata una sorpresa negativa sentire que-
Il Campania tra le grandi
denza. Ma non è acqua sul fuoco dell’entusiasmo sti discorsi. Per me il Bahrain non è stato affatto noio- A PAGINA 34
Ferrari perché l’impressione data dal campione spa- so, solo una corsa molto normale in cui non ho visto
gnolo è che la sua sia la prudenza di chi comunque ha alcuna differenza con gli anni scorsi. Nel 2009 nelle
messo in tasca i primi 25 punti della stagione, sa di prime sette gare sei ne ha vinte Button correndo quasi
avere in mano una Ferrari fortissima e questo fine da solo e nessuno ha parlato di noia o delle regole. PROMOZIONE TURNO RICCO DI RETI
settimana può replicare. “Sono certo che andremo Anzi, è stata una gara interessante con alcuni duelli

LA STELLA
molto bene”. Essere prudenti così è assai più piace-
vole. Anche perché “una doppietta alla prima gara dà
molta fiducia, il nostro livello di affidabilità è altissi-
veri, tipo quello della Red Bull contro le due Ferrari,
la lotta tra Hamilton e Rosberg nel primo stint, la
lotta tra Webber, Schumi e Button nel secondo”. Coi
Il Pimonte stende il Lettere
Al primo Gran Premio alla
guida della Ferrari in Bahrain,
Fernando Alonso ha conqui-
mo”. E’ tranquillo Fernando. La Red Bull ha dimo-
strato in Bahrain di essere molto veloce, ma lui è così
sicuro della sua F10 da sbilanciarsi: “Un conto è
giornalisti spagnoli sull’argomento spettacolo/noia è
stato ancora più esplicito: “Questo non è il circo del
sole, è la F1, si lotta al massimo per guadagnare ogni
Sanità, vittoria in trasferta
stato il primo posto avere la macchina migliore, un conto è avere la vettu- millesimo”. A PAGINA 35
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CR O N A C H E
Napoli-Juventus
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165 0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 26 Marzo 2010 Pagina 29

CHE CARATTERE

Ribaltato il punteggio,
nonostante il rigore
fallito dallo slovacco

Nella foto a sinistra la felicità


degli azzurri al fischio finale;
sopra il gol di Hamsik, dopo
il rigore sbagliato

Rimonta da Champions
Il Napoli strapazza la Juventus e si rimette in corsa per il quarto posto
Chiellini illude i bianconeri in avvio. Nella ripresa i gol di Hamsik, Quagliarella e Lavezzi: il San Paolo sogna l’Europa
di Antonello Auletta
L’eroe Stadio: San Paolo
NAPOLI - Il Napoli torna in corsa
per la Champions grazie all’emozio-
Nella foto a
sinistra l’at-
Arbitro: Rizzoli di Bologna
ZOOM
nante vittoria di ieri sera al San taccante
Paolo contro la Juventus. Successo
meritato quello degli azzurri, che tor-
del Napoli Napoli 3 Juventus 1 SFATATO IL TABU’ SAN PAOLO
Fabio Qua-
nano alla vittoria dopo otto partite e gliarella: il NAPOLI (3-4-2-1): 26 De Sanctis; 2 Grava, 28 Cannavaro, Il Napoli stende la Juventus al
si rimettono in scia del Palermo, bomber di 14 Campagnaro; 11 Maggio, 23 Gargano, 5 Pazienza, 16 San Paolo per la terza volta di
quarto, che ora dista soltanto tre Castellam- Zuniga (45’st 77 Rinaudo); 17 Hamsik (37’st 21 Cigarini), 27 fila da quando azzurri e bianco-
punti. Partita dalle mille emozioni mare di Quagliarella; 7 Lavezzi (47’st 19 Denis). A disp. 1 Iezzo, 6 neri sono tornati in serie A. E
quella di ieri a Fuorigrotta. Inizia in Stabia è Aronica, 33 Rullo, 18 Bogliacino. All. Mazzarri. soprattutto mette fine alla serie
salita lo spareggio Champions contro stato il JUVENTUS (4-3-1-2): 13 Manninger; 15 Zebina, 5 Canna- negativa a Fuorigrotta, che
la Juventus per il Napoli. Chiellini migliore in varo, 3 Chiellini, 6 Grosso; 8 Marchisio, 4 Felipe Melo, 18
gela il San Paolo dopo appena sette vedeva gli azzurri senza suc-
campo ieri Poulsen (8’ 26 Candreva); 16 Camoranesi (16’st 28 Diego);
minuti di gioco. La solita defaillance cessi da 5 partite, in cui hanno
contro la 10 Del Piero (20’st 21 Grygera), 11 Amauri. A disp. 41 Pinso-
in retroguardia permette alla Juven- glio, 39 Marrone, 20 Giovinco, 17 Trezeguet. All. Zaccheroni. ottenuto quattro pareggi contro
Juventus Palermo, Genoa, Inter e Roma
tus di portarsi in vantaggio con il con un gol, RETI: 7’ Chiellini, 6’st Hamsik, 27’st Quagliarella, 44’st Qua-
difensore della Nazionale, azionato gliarella. e una sconfitta in notturna con-
un assist e
da una sponda di Del Piero su azio- NOTE: ammoniti Grava, Camoranesi, Del Piero, Zebina, tro la Fiorentina. Quella di ieri è
un rigore
ne da calcio da fermo. In svantaggio guadagnato
Lavezzi. Falli commessi: 17-20. Angoli: 9-3. Fuorigioco: 2-3. la seconda vittoria del girone di
in avvio di gara, gli azzurri comin- Recupero: 3’pt e 2’st. Hamsik sbaglia un rigore all’1’st. Spet- ritorno. Il Napoli è tornato al
ciano a chiudere la Juventus nella tatori: 52.249 per un incasso totale di 1.574.429,50 euro. successo otto partite dopo il
propria area di rigore. Ma quello del blitz di Livorno. La vittoria di ieri
Napoli è un possesso palla fine a se conclusioni verso lo specchio della Camoranesi, che becca un’ammoni- Samp fallisce un’altra occasione di ad impensierire De Sanctis solo con permette agli azzurri di rientrare
stesso, perché gli azzurri non trova- porta non se ne vedono nemmeno zione per un intervento duro su testa davanti a Manninger (17’). Ma un bolide di Marchisio (38’), conte- in zona coppe. Ora sono sesti a
no spazi e quando ci riescono sba- nella trequarti della Juventus. L’uni- Campagnaro e poi si concede un gli azzurri vengono premiati grazie nuto bene dal portiere azzurro, che tre punti dal Palermo quarto.
gliano l’ultimo passaggio. La Juven- co sussulto è di Lavezzi, che impe- paio di battibecchi con l’arbitro, che alla più bella prestazione di Quaglia- partecipa all’apeteosi di Fuorigrotta
tus - costretta ad usufruire del primo gna severamente Manninger dalla potevano costare caro. Rizzoli fa rella in maglia azzurra. Al minuto al 3-1 di Lavezzi. La Juve s’inchina
cambio a causa dell’infortunio di lunga distanza, dopo una serie di fatica a tenere la gara in pungo. Al numero 27 (il numero più amato ai partenopei per la seconda volta HAMSIK, GOL DA RECORD
Poulsen, sostituito da Candreva - dribbling ubriacanti (20’). Il match è 28’, ad esempio, poteva starci il cal- dallo stabiese) raccoglie un cross di nello stesso campionato, non succe- Marek Hamsik, Fabio Quagliarel-
invece, cerca di costruire la partita poco spettacolare, ma molto combat- cio di rigore per il Napoli, che vede Hamsik e trafigge Manninger in deva dall’anno del primo scudetto
sulla rete di Chiellini. A dire la la ed Ezequiel Lavezzi per la
tuto. E teso. Del Piero deve ringra- Cannavaro e Maggio trattenuti da spaccata. Il San Paolo è in festa. La nel 1987. Dopo 23 anni il Napoli
verità, la Vecchia Signora rinuncia a prima volta in rete nella stessa
ziare l’arbitro Rizzoli che giudica Amauri e Zebina. Dal punto di Juventus alza il baricentro, ma riesce sogna la Champions.
giocare, tant’è vero che nel primo solo con il giallo un pugno del capi- vista tecnico, il Napoli mette in partita. I primi due dei tre prota-
tempo di pericoli per la porta di De tano bianconero a Grava (19’). campo la solita corsa, ma le idee gonisti della partita di ieri contro
Sanctis non ve ne saranno più. Di Rischia più volte il rosso anche degli azzurri sono appannate e la la Juventus, hanno dato vita ad
prima frazione di gioco finisce con L’ARGENTINO NAPOLI (Antonio Russo) - Il ct dell’Argenti-
na Diego Armando Maradona continua a
un’emozionante battaglia per lo
la Juventus in vantaggio di misura. scettro dei bomber del Napoli.
snobbare Hugo Campagnaro. “Ho sognato sem-
Campagnaro
Avvio choc anche nel secondo Entrambi in gol ieri contro la
tempo, quando Rizzoli concede il pre di giocare un mondiale e se non lo posso Vecchia Signora, sono i due cal-
rigore per una trattenuta di Zebina su fare con l’Argentina... in Italia mi hanno trattato ciatori che hanno segnato di più
Quagliarella. Sul dischetto si presen-
ta Hamsik, che scheggia la traversa.
Occasione sprecata per il Napoli
apre al ct Lippi: sempre molto bene”, ha spiegato ad Olè Cam-
pagnaro che potrebbe quindi ripercorrere le
orme di Mauro Camoranesi, che è nelle grazie
in campionato. Lo slovacco è
arrivato a quota 10 reti, regi-

“In caso di Lippi ed è uno dei testimonial dello sport strando il record di segnature in
quando non è passato nemmeno un massima serie ed uguagliando il
minuto. Ma gli azzurri, nonostante, Puma (partner dell’Italia) in vista della spedizio-
la grande delusione, continuano ad ne in Sud Africa. “Sarebbe un onore e una gran- primato di gol in Italia, fissato
attaccare. E’ Quagliarella a premiare
il coraggio del Napoli, servendo allo
di convocazione, dissima responsabilità se mi chiamano dalla
nazionale italiana; io non chiudo nessuna porta.
con il Brescia nel campionato di
serie B 2006-2007. Quagliarella,

non rifiuterei”
stesso Hamsik un assist al bacio per Sto molto bene. Ho superato una serie di noie invece, ha firmato l’ottavo gol in
l’immediato riscatto: colpo di testa e muscolari che mi impedivano nel girone di campionato. Il settimo al San
Manninger al tappeto (6’). L’au- andata di dimostrare il mio vero valore. In Italia, Paolo. Solo uno in trasferta a
striaco, però, nega il raddoppio a Il difensore rivela: l’Italia è la mia che è diventata la mia seconda patria, il mio stile Bergamo per lo stabiese. Lavez-
Maggio con un intervento prodigio- di gioco è cambiato moltissimo. Con l’Argenti- zi invece è salito a quota cinque
so (10’). Ci crede il Napoli, che spin- seconda patria, sogno il Mondiale na non ho avuto mai una chance. Un motivo ci gol. Quello di ieri è il secondo di
Fabio Quagliarella mentre segna il gol del momentaneo 2-1 sarà. Se mi chiedi perchè, non lo so”.
ge con tutte le sue forze. L’ex della fila al San Paolo.
30 Venerdì 26 Marzo 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Serie A Napoli-Juventus Zuniga spinge con continuità


Cannavaro si riprende subito
L’attaccante di Castellammare trascina gli azzurri alla vittoria con un gol, un assist e un rigore guadagnato

Quagliarella si scatena
Lavezzi incontenibile
Hamsik non si abbatte
Il Pocho tiene in apprensione i bianconeri e firma il tris
Lo slovacco si rialza subito dopo il penalty fallito
Grava cancella Del Piero, Campagnaro è una roccia
LE PAGELLE DI NAPOLI-JUVENTUS di Antonello Auletta

r ri 6 6,5 6,5 6,5 6,5 6,5 6,5


azzu i X Morgan
De Sanctis
Gianluca
Grava
Paolo
Cannavaro
Hugo
Campagnaro
Christian
Maggio
Walter
Gargano
Michele
Pazienza

Gli i ragg ➲ Sedotto e abbandonato ➲ Arricchisce la galleria di ➲ Un solo errore, che ➲ Un’altra prova gagliar- ➲ Primo tempo in cui è ➲ Mulina le gambe come ➲ Più lucido di Gargano
a in gioventù dalla Vecchia

ro non può nulla sul


avversari illustri blocca-
Signora, il portiere azzur-
però poteva costare
ti con Del Piero. La mar-
catura del terzino caser-
da da parte del difenso- protagonista in negati-
caro. Si lascia sfuggire
Chiellini nell’azione del
un ossesso. Nella ripre-
re argentino che fa gli
occhi dolci all’Italia.
in fase di impostazio-
vo con molti errori.
Nella ripresa, invece, si
sa è uno dei punti di
riferimento degli azzur-
ne. Non è una partita
facile in mediana, ma
colpo di testa di Chiellini. tano è asfissiante. Il vantaggio juventino. Bello il duello con scrolla di dosso la ten- ri. Recupera una miria- l’ex di Udinese e Fio-
Nella ripresa mette anche capitano bianconero Dopo, però, grazie alla Camoranesi. Il centrale sione e macina chilo- de di palloni. Questa rentina non molla di
la sua firma sulla vittoria perde le staffe e nella sua personalità, ripren- si toglie anche lo sfizio metri sulla fascia volta i tifosi gli perdo- un centimetro. Il cen-
con una bella parata su ripresa è costretto al de le misure e dà il suo di regalare l’assist a destra, disorientando nano qualche errore in trocampista fa sentire
Marchisio. cambio. contributo. Lavezzi per il 3-1. Candreva. fase di impostazione. la sua presenza.

6,5 7