Sei sulla pagina 1di 11

L'et dei Gracchi

La societ romana

Senatori: divieto di commerciare e ottenere


appalti (Lex Claudia, 218 a. C.)

Cavalieri: commercio e appalti

Plebe e piccoli contadini senza terra

Il ruolo delle assemblee

Concili tributi: proporranno riforme

Senato: difender la tradizione

L'esercito

Reclutamento in base al reddito

Molti nullatenenti = pochi soldati

Corruzione

Altri problemi di Roma

Ager publicus

I socii chiedono la cittadinanza romana

Tiberio Gracco

Eletto tribuno della plebe nel 133 a. C.

Propone una legge agraria

Max. 500 iugeri per uomo

+ 250 iugeri per ogni figlio

Limite massimo: 1.000 iugeri

Resto: lotti di 30 iugeri, di propriet statale e da


distribuire ai nullatenenti

Tiberio Gracco

Opposizione dell'altro tribuno, Ottavio

Tiberio lo fa dichiarare decaduto

Come finanziare la legge?

Il tesoro di Attalo

Tiberio si ricandida per l'anno 132

Campagna di propaganda contro di lui

Ucciso da una banda guidata da Scipione


Nasica, pontefice massimo e cugino di Tiberio

Conseguenze dell'omicidio

La riforma agraria sar ignorata


L'omicidio politico, d'ora in poi, sar usato come
strumento di lotta
L'aristocrazia romana si spacca

Optimates

Populares

I socii

Gli italici si erano impossessati di lotti di ager


publicus
Come recuperarli?
125 a. C.: il console Fulvio Flacco propone la
cittadinanza romana ai socii in cambio della
restituzione delle terre
Opposizione del Senato

Caio Gracco

Eletto tribuno della plebe nel 123 a. C.

Cerca l'appoggio di cavalieri e plebe

Assegna ai cavalieri la riscossione dei tributi


nella ricca provincia d'Asia
Leggi Sempronie: a giudicare i governatori delle
province sarebbe stato un tribunale formato da
senatori e cavalieri

Distribuzioni gratuite di grano (frumentationes)

Ripropone la legge agraria di Tiberio

Caio Gracco

122: si ricandida a tribuno (una recente riforma


elettorale adesso lo consente)

Cittadinanza ai socii italici

Opposizione della plebe

Nel 121 non rieletto

Tenta la rivolta armata

Il Senato soffoca la rivolta

Caio si fa uccidere da uno schiavo