Sei sulla pagina 1di 13

IL FEUDO

(Il problema delle origini)

Teorie di Ulrico Zasio (Ulrich Zsy) e di Charles Dumoulin (XVI sec.). Orientamento della storiografia successiva. Opinione della moderna storiografia.

IL FEUDO
(Cronologia)
Periodo di formazione (dal tardo antico al IX sec.). Periodo della consolidazione e massima espansione (X-XI sec.). Periodo della rifeudalizzazione (XV-XVI sec.) Periodo della critica e della abrogazione (XVIII sec.). Sopravvivenza (XIX sec.)

IL FEUDO
(Elementi costitutivi)
Omaggio o vassallaggio o commendazione
Precedenti romani (clientela, buccellarii) e germanici (mundeburdium o mundium, gasindi)

Beneficio
Precedente romano (precarium). Vari tipi di beni (immobili, mobili, rendite in denaro) per vari tipi di prestazioni ( militari, pittori, fabbri, orafi, ecc.). Col tempo prevale il bene immobile.

Immunit
Precedenti (esenzioni fiscali a terre limitanee e ripenses, al patrimonio dellimperatore, al patrimonio della Chiesa). -Introitus -Exactio -Districtio

IL FEUDO
(Successione ed alienazione)
Intrasmissibilit ed inalienabilit originarie Capitolare di Kiersy (Carlo il Calvo 877) Edictum de beneficiis (Corrado II il Salico 1037)
Laudemio Feudo Franco Feudo longobardo Feudi oblati Soggetti esclusi dalla successione (illegittimi, adottivi, muti, ciechi, zoppi, portatori di handicap fisici, donne, infami, ecclesiastici) Divieto di alienazione (Federico Barbarossa 1154) ma pratica contraria Allodio

IL FEUDO
(Condizione delle persone)

Liberi Stranieri Donne Servi

IL FEUDO
(Fonti normative)
Consuetudine Libri feudorum Redazione di Oberto dallOrto (XII sec.) Redazione ardizzoniana (da Jacopo di Ardizzone) (XIII sec.) Redazione accursiana (XIII sec.) inserita nel Corpus juris per iniziativa di Ugolino dei Presbiteri che form la Decima collatio come appendice alle Novellae. Glossa di Jacopo Colombi

IL FEUDO
EVERSIONE IN EUROPA XVIII SEC.
Impero asburgico Riforma giudiziaria (1781): Triplice grado per tutti e abolizione delle differenze di ceto tranne nel 1 grado Abolizione della servit della gleba (1781) Abolizione dei Robot (1789) Francia Critiche e proteste nel XVI sec. (Charles Du Moulin) e nel XVII sec. (Stati generali 1614) Abolizione dei feudi ( 4 agosto 1789): feudi dominanti e contraenti Dichiarazione dei diritti delluomo e del cittadino (26 agosto 1789) Abolizione di ogni residuo feudale senza indennit( 17 luglio 1793)

IL FEUDO
EVERSIONE IN ITALIA XVIII SEC.
Stato sabaudo Avvio del catasto ( 1688): editto di perequazione (1731) Avocazione dei feudi acquisiti a titolo non oneroso ( 7 gennaio 1720) Lombardia Giunta di redenzione: recupero di varie regalie con indennizzo ma mantenimento delle regalie straordinarie, cio giurisdizionali Conferma del sistema vigente ma creazione di molte preture regie (Maria Teresa editto 6 giugno 1774) Abolizione del Senato di Milano, creazione di tre gradi di giudizio, equiparazione delle preture feudali alle regie (Giuseppe II editto 11 febbraio 1786) Richiesta dei feudatari a Leopoldo II di revoca del provvedimento (1792). Risposta negativa.

IL FEUDO
EVERSIONE IN ITALIA XVIII SEC.
Regno di Napoli Prammatiche di Carlo V per limitare le competenze baronali (1536, 1539): scarso esito e grande potenza della feudalit XVI-XVIII sec. Prammatiche di Carlo III di Borbone per la riforma dei tribunali (1738): controllo e intervento attraverso le relazioni dei tribunali e lavocazione delle cause. Piano anonimo per la completa abolizione dei feudi (1736) Donativi dei baroni e supplica di revoca della riforma (1742) Revoca della riforma (1744) Tentativi di Bernardo Tanucci (1767-1777) Proposta di Melchiorre Delfico (1788) Dispaccio sulla vendita in allodio dei feudi devoluti (30 maggio 1791)

IL FEUDO
EVERSIONE IN ITALIA XVIII SEC. Sicilia
Grande potere baronale Tentativi di riduzione dei poteri feudali sotto Vittorio Amedeo II (1714-1720) Atteggiamento conciliante di Carlo VI (1720-1734) Tentativi antifeudali di Carlo III di Borbone (1734-1759) Azione del vicer Domenico Caracciolo: avvio del catasto, restrizioni per il porto darmi, per le cerimonie e i cortei; libert dei contadini, soppressione delle corves, dei diritti di caccia e di pedaggio, del monopolio delle vendite dei prodotti (1781); restrizioni delle prerogative giurisdizionali e riforma comunale (1785)

IL FEUDO
EVERSIONE IN ITALIA NEL PERIODO NAPOLEONICO
Repubblica Cisalpina e Regno dItalia Costituzione della Repubblica Cisalpina (1797) art. 352 Abolizione dei diritti di caccia riservata, dei cumuli di usufrutti, di fedecommessi e retratti (1796-1798) Avocazione alla Nazione dei diritti regali e fiscali (24 maggio 1798) Codice Napoleone (1804) Vendita dei feudi. Problema dei terzi possessori Progetto Romagnosi (1813): allodialit dei beni ex feudali, libera ereditariet di essi, reversibilit al demanio. Fallimento Dipartimenti del Tevere e del Trasimeno Affrancazione delle rendite feudali ed enfiteutiche (decreto 1 marzo 1813) Regno di Napoli Abolizione dei privilegi feudali con risarcimento e senza incameramento (decreto 2 agosto 1806) Regno di Sicilia Costituzione 1812, art. XI delle basi

IL FEUDO
SOPRAVVIVENZA IN ITALIA NEL SEC. XIX
Regno di Sardegna Codice civile albertino (1837): mantenimento di fedecommessi e maggioraschi Abolizione fedecommessi, maggioraschi e primogeniture (18 febbraio 1851) Soppressione delle enfiteusi (24 gennaio 1856, 13 luglio 1857) Lombardia Proteste e richieste di abolizione: lopera di Gioacchino Basevi Soppressione dei feudi con lunit dItalia (l. 5 dicembre 1861) Sicilia Sopravvivenza della feudalit e sua abrogazione con i provvedimenti 1825, 1838, 1841

IL FEUDO
EVOLUZIONE NEL VENETO
Espansione e feudalizzazione nella Terraferma (XV sec.) L. 13 dicembre 1586: principi della presunzione feudale e della imprescrittibilit Rifeudalizzazione nella seconda met del XVII secolo Codice feudale (1780) Unione al Regno dItalia napoleonico (1806): equiparazione alla Lombardia (decreto 15 aprile 1806) Restaurazione austriaca: patente sovrana 1817 sulla denuncia dei feudi e tentativo di catasto feudale Proteste e richieste di abolizione: Daniele Manin (1848) e Giovanni Battista Sartori (1852) Parziale svincolo dei feudi (l. austriaca 17 dicembre 1862): effetti disastrosi Annessione allItalia (1866): grande dibattito Abolizione dei feudi (l.19 aprile 1870)