Sei sulla pagina 1di 19

Il III secolo

La dinastia dei Severi e l'inizio della crisi

Esplodono i contrasti

Citt-campagna

Italia-province

Dentro l'esercito

Crisi economica

Diminuzione della produzione agricola

Svalutazione della moneta e inflazione

Ritorno del baratto

Il sistema del colonato produce contadini-servi

Pertinace

Pertinace

Imperatore per tre mesi nel 193 d. C.

Disciplina militare rigorosa

Risanamento delle finanze

Forte legame col senato

Riduzione delle largitiones

Assassinato dai pretoriani

Titolo di princeps messo all'asta

Guerra civile tra legioni dell'esercito

I Severi

Caracalla
(211-217)

Settimio Severo
(197-211)

Alessandro
Severo
(222-235)

Settimio Severo

Generale nella Pannonia superiore

Africano

Marcia su Roma con i suoi soldati e il sostegno


della flotta imperiale
Convoca fuori da Roma le coorti pretorie e le
scioglie
Nuovi pretoriani: non italici, ma provinciali

Settimio Severo

Settimio Severo

Raccomandazione ai figli sul letto di morte:


Mantenetevi uniti, arricchite i soldati e non
curatevi del resto

Eredi: Caracalla e Geta

Mediazione tra i due della madre Iulia Domna

Caracalla fa uccidere Geta

Caracalla

Constitutio antoniniana: cittadinanza romana a


tutti gli abitanti dell'impero

Ragioni politico-religiose

Ragioni fiscali

Svalutazione della moneta

Mito di Alessandro Magno

Chiede in sposa la figlia del re dei Parti

Fatto uccidere dal prefetto del pretorio, Macrino

Caracalla

Le terme

Eliogabalo (218-222)

Corte di siriani

Culto del dio Sole (el gabal)

Disprezzo per i costumi romani:

Sposa una Vestale

La madre partecipa ai lavori del senato

senatino delle donne

Abolizione dei cognomina ex virtute

I pretoriani lo uccidono

Alessandro Severo (222-235)

14 anni

Tutela della nonna, Iulia Mesa

Fino al 230:

Pace

Buoni rapporti col senato

Indulgente con i cristiani

227: il re dei Parti sconfitto e ucciso da


Ardashir, re dei Persiani

Alessandro Severo (222-235)

230: campagna contro la Persia

234: campagna contro gli Alamanni

Tattica troppo prudente

I soldati lo uccidono e proclamano imperatore


un ufficiale originario della Tracia: Massimino

Durante il secolo:

Massimino tenta di requisire i latifondi senatori


Difficolt a reclutare volontari per l'esercito:
ricorso ai foederati
Incursioni di Goti e Persiani
Frammentazione dell'Impero: Regno di Palmira
e Impero delle Gallie
Aureliano (270-275) riunifica l'Impero e migliora
la difesa di Roma

Le mura aureliane

20 km.

7 metri di altezza

4 metri di larghezza

600 torri

18 porte

Le mura aureliane

Le mura aureliane

Le mura aureliane