Sei sulla pagina 1di 10

EDVARD

MUNCH

LESPRESSIONISMO

LESPRESSIONISMO
Lespressionismo una tendenza
dellavanguardia del novecento, nata
nellEuropa centro settentrionale,
soprattutto in Germania. Mentre
nellImpressionismo la realt
oggettiva ad imprimersi nella
coscienza, con lEspressionismo si va
dallanimo dellartista direttamente
nella realt senza mediazioni ne
filtri.
E inteso come proiezione immediata
di sentimenti e stati danimo
soggettivi con tematiche sociali,
ideologiche e drammatiche
testimonianze della realt.
Quindi, dietro ai colori violenti,
rispunta la vera anima tedesca.

EDVARD MUNCH
(Loten 1863- Oslo 1944)

Sera nel corso Karl


Johann
Nellopera i personaggi altro non
sono che involucri di passioni o di
angosce. La scena raffigurata
dovrebbe essere quella del
tranquillo paesaggio serale
dellantica Cristiania. La
prospettiva degli edifici di
sinistra pur essendo incerta e
sbilenca suggerisce comunque un
punto di fuga pi alto di quello dei
passanti. Dellumanit dei
personaggi sono rimasti solo gli
attributi esteriori: i seri cilindri
ed i cappellini. I volti sono
maschere scheletriche. un
attacco alla borghesia nella quale
coinvolto anche il parlamento (a
destra).

1892 (olio su tela, Bergen Kunstmuseum.)

Lunico elemento di disarmonia la


figura a destra del passante. Luso
espressionista dei colori si riscontra nel
cielo violaceo e negli edifici che
conservano il rosaceo del giorno
morente.

Il bacio con la finestra

La coppia misteriosa ritratta in questo dipinto


non mostra tenerezza e complicit. I volti sono
nascosti nellombra di un abbraccio sensuale ma
non gioioso. I corpi, indistinguibili luno dallaltro,
sono avvinghiati in quella che appare pi una
lotta che un abbraccio amoroso. Le due figure
sono nettamente decentrate contro ogni canone
compositivo tradizionale, spinte verso il margine
destro del quadro; Luomo rappresentato di
profilo con il braccio destro proteso in avanti in
un abbraccio; delle gambe si individua la parte
superiore; luomo indossa un abito blu; del volto
sono individuabili lorecchio destro e pochi tratti
relativamente al mento, al naso, allocchio destro
e alla fronte; i capelli sono corti di colore nero.
La donna rappresentata in posizione frontale
ma con il busto lateralmente tutto proteso
verso il corpo delluomo; si distingue solo una
parte del collo lasciato scoperto da un abito
nero, non individuabile il volto. Nella parte
superiore a destra vediamo una parete del locale
che disadorna.

(1892 olio su tela, national museet for


Kunts Oslo)

Il Grido
Luomo in primo piano rappresenta il
dramma collettivo dellumanit intera.
Il ponte i mille ostacoli da superi,
mentre gli amici sul fondo che
continuano a camminare simboleggia la
falsit dei rapporti umani. Luomo che
sta urlando un essere serpentinato,
quasi senza scheletro, con un enorme
cranio senza capelli, le narici sono
ridotte a due fori, gli occhi sbarrati e
le labbra nere. Sembra essere fatto
della stessa materia del paesaggio nel
quale si propaga il suo grido.

(1893 olio tempera e pastelli su cartone


Nasjonalgalleriet, Oslo.)

La pubert

Il soggetto una adolescente, nuda,


seduta che con le mani copre la zona
pubica. Come in altri quadri di Munch, i
colori sono piuttosto scuri e vi un uso
efficace del rosso (il colore dei capelli
della ragazza, che richiama quello del
sangue). il volto incerto e spaurito dice il
turbamento della ragazza per il
mutamento che sente compiersi nel
proprio essere: il trapasso dallo stato di
fanciulla a quello di donna, il cui destino
forzato di amare, procreare, morire,
non per Munch un evento fisicopsicologico, ma un problema sociale
.L'ombra nera alla sinistra della fanciulla
forse la chiave di lettura dell'intero
quadro: essa rappresenterebbe per il
pittore il presagio della morte dell'anima
che la donna, qualunque sia la sua
condizione sociale, dovr inevitabilmente
subire in futuro.

(1893,olio su tela,Munch-museet,Oslo)

Madonna
Ancora una volta sacro e profano si
intrecciano nelle opere di Munch. Una
donna nuda, raffigurata fino alla cintola, si
impone allo sguardo dell'osservatore. Le
braccia sono piegate dietro il corpo, con
l'effetto di spingerlo ulteriormente verso
il primo piano, i capelli neri sono sparsi
sulle spalle e il volto reclinato all'indietro
colto nel momento dell'estasi. La testa
della donna incorniciata da un'aureola
profana, il cui colore rosso si carica di
riferimenti simbolici (la passione amorosa
e il sangue). L'intera scena, se si esclude il
rosa del corpo, giocata sulla bicromia del
rosso e del nero che rimanda al binomio
amore e morte. L'opera sprigiona una
forte risonanza sensuale, acuita dalla serie
di contorni ondeggianti, che formano una
sorta di bozzolo intorno alla protagonista.

1894, olio su tela, Munch museum Oslo

Modella con sedia di vimini


La scena quasi per intero da
una modella nuda in piedi,
con le braccia distese lungo
i fianchi e la testa bassa. A
sinistra la sedia coperta
da un tappeto vivacissimo. I
colori, contrariamente agli
altri dipinti sono lumininosi e
sgargianti. E evidente nel
corpo della donna, le cui
rotonit sono modellate con
tocchi sparsi di giallo,
azzurro, rosso e verde,
mentre i capelli con il blu.
Analoga luminosit si
riscntra anche nello sfondo.

(1919- 21, olio su tela, Munch-museet, Oslo)