Sei sulla pagina 1di 2

Lorigine della filosofia di Gianfranco Cord

Intervento del 20/4/2012, sala del Circolo Unione, presentazione promossa dallAssociazione Culturale Fenice dello Stretto

Dove nasce la filosofia? Quando nasce la filosofia? Come nasce la filosofia? Perch nasce la filosofia?1. Lopera di Gianfranco Cord, Lorigine della filosofia, si apre con questi quattro interrogativi riguardanti la filosofia. Lautore sottolinea come nel VI sec. a.C. accadono alcuni avvenimenti con i quali nelle colonie greche, e non in Grecia, appunto, ha origine la filosofia (risposta alla prima e alla seconda domanda iniziali). Tali avvenimenti, con i quali la filosofia si origina, riguardano lessere umano in prima persona, e consistono nella creazione di concetti. Laccadere della creazione di concetti un fenomeno che comporta un doppio movimento, lallontanamento dal mito e dalla religiosit da un lato; lavvicinamento al ragionamento e alla speculazione teoretica, vale a dire alla ricerca della conoscenza dallaltro lato. Ma quale conoscenza si ricerca quando ha origine la filosofia? Quella di un principio, una causa, un elemento da cui sono formate le cose. Muovendosi alla maniera di una ricerca della causa da cui le cose hanno origine, la filosofia comincia declinandosi come una scienza della totalit delle cose. Scrive Cord (rispondendo in tal maniera alla terza domanda iniziale):
Lintero loggetto di interesse privilegiato della filosofia. Essa si interroga sulle cause e sui principi di tutta quanta la realt. Tale interrogazione portata avanti con il metodo delle domande e delle risposte. Alla sua origine, la filosofia cerca una sorgente, un seme, una radice, una base, un capo. Alla sua origine la filosofia cerca unorigine. Ovverosia, quella dalla quale scaturiscono tutte quante le cose di cui composta la realt2.

La ricerca di unorigine da cui scaturisce la totalit degli enti, ossia la filosofia, nasce perch i primi pensatori hanno la necessit di conoscere tale origine (risposta alla quarta domanda), la quale consiste nella verit della totalit delle cose. La filosofia infatti una filo-sofia (filin), amare, e (sofa), sapienza, ossia amore per la sapienza una (una tensione verso la sapienza), un amore per il sapere riguardante la totalit delle cose. Per questo motivo, la filosofia non si ferma al dato specifico, alla cosa, ma andando allorigine di esso, collocato a sua volta in una totalit dei dati, delle cose, ne cerca la verit. La filosofia quindi va al di l delle

1 2

Gianfranco Cord, Lorigine della filosofia, Leonida, Reggio Calabria 2011, p. 9. Ivi, p. 10.

cose e si configura come una scienza metafisica in quanto, scrive Cord, Essa indaga sulla verit delle cose e non sulla loro apparenza fenomenica3. Per questo motivo la filosofia, nella sua origine, si configura come una filosofia dellorigine. La filosofia dellorigine scrive Cord dunque uninterrogazione razionale che supera la realt e il mondo effettuale. Ogni cosa possiede una sua verit. Il filosofo presocratico indaga infatti il principio di ogni cosa. Egli si chiede che cosa ho davanti a me veramente? 4. La sentenza, il poema o lopinione dei primi pensatori, che costituiscono la filosofia dellorigine, il risultato di questo domandare. Lorigine della filosofia di Gianfranco Cord unopera che attraversa le sentenze dei primi pensatori (dai Sette Sapienti ad Antifonte), scandendo le principali tappe con le quali la filosofia dellorigine, la ricerca dellorigine delle cose, il bisogno di conoscere la loro verit, appunto, nasce. Riattraversando i principali detti dei primi pensatori e facendo dialogare questultimi con i filosofi moderni e contemporanei, lopera di Cord si dimostra propedeutica, adatta allavviamento, allinizio dello studio sistematico della filosofia, anche per i profani. Perch chiarisce i concetti chiave con cui la filosofia prende la via in direzione di Platone e Aristotele e si costituisce come una scienza metafisica che indaga la totalit delle cose al di l del loro apparire fenomenico e nel contempo, con una scrittura semplice, immediata e diretta, offre al lettore loccasione di conoscere questa disciplina e di metterlo in condizioni di cominciare a rispondere alla domanda: Che cos la filosofia?. Salvatore Bellantone

3 4

Ivi, p. 11. Ibidem.