Sei sulla pagina 1di 1

TEATRO FILODRAMMATICI

I CONCERTI DELLA DOMENICA

Domenica 26 febbraio – ore 11

ADALBERTO FERRARI clarinetto e sassofono


ROBERTO PORRONI chitarra
MARIJA DRINCIC violoncello
MARCO RICCI contrabbasso

“BRASILE E ARGENTINA IN MUSICA”

Il programma odierno dedicato alla musica latino americana ci porta a conoscere un lato poco
noto di questo repertorio.
A partire dalla musica brasiliana del ‘900 di cui ci perviene spesso una immagine stereotipata
legata al folclore delle sfilate del carnevale di Rio o di manifestazioni simili.
Il Brasile ha una ricca tradizione musicale basata sulla musica popolare che molti musicisti del
secolo scorso hanno poi raffinato in una dimensione “colta” con creazioni che hanno segnato la
musica del nostro tempo. Tra questi, il vero “padre” della musica brasiliana del ‘900 è Heitor Villa
Lobos, di cui verrà proposta la Bachianas Brasileiras n. 4 che unisce in singolare sintesi la musica di
Bach, tanto amata da Villa Lobos, alla musica autoctona brasiliana.
Suo ideale continuatore è Radames Gnattali di cui verrà proposta una vigorosa Danza Brasiliana
per violoncello e chitarra.
Antonio Carlos Jobim è tra i padri della “bossa nova”, il grande movimento musicale che segnò un
autentico rinnovamento nel panorama culturale brasiliano degli anni ’60, qui presente con brani
che vanno dai più noti Wave e Vivo sonhando al meno noto Childrens’ games.
Luis Bonfa deve la sua grande popolarità alla colonna sonora del film Orfeo negro, di cui viene
proposta la pagina più nota, Manha do Carnaval.
La panoramica sulla musica brasiliana viene poi completata da Samba do verao, il brano più
famoso di Marcos Valle, e da Agua e vinho, sublime composizione del fecondo compositore
Egberto Gismonti.
La seconda parte del programma è dedicata alla musica di Astor Piazzolla, che coniugò in
insuperabile sintesi il tango popolare argentino con la musica di tradizione europea.
Del musicista argentino verranno proposti alcuni brani poco noti ma di grandissima bellezza, da
Michelangelo ’70 a Lunfardo.
Un viaggio musicale in un repertorio affascinante e raffinato con ascolti rari e preziosi.

Ingresso Euro 14 (compreso aperitivo in Teatro)


Tel 02 36727550