Sei sulla pagina 1di 1

Il nuraghe di Fronte Mola

Il nuraghe Fronte Mola è situato in Località Mesu ‘e Roccas, lungo un versante trachitico da cui si domina la
valle del Rio Mannu – oggi invaso del Bidighinzu. Le prime notizie a riguardo di questo particolare
monumento sono degli inizi del secolo scorso. Si tratta di un nuraghe del tipo “a corridoi”, privo quindi della
camera a tholos, sostituita da un lungo corridoio su cui si aprono alcuni vani laterali ed una scala che
conduce al piano superiore. L’unicità del monumento sta nella forma della sua la pianta insolitamente
rettangolare (lunghezza m 16.20; larghezza m 12.0; altezza m 8.0). Costruito alla base con grossi massi di
trachite che sostengono blocchi di dimensioni sempre minori nell’elevato. L’ingresso architravato si apre sul
lato breve meridionale in posizione decentrata e immette nel corridoio che attraversa il monumento
(lunghezza m 12.0; larghezza m 1.20; altezza m 2.50) chiuso sul soffitto da lastre orizzontali (piattabanda).
Lungo il corridoio si aprono gli ingressi di quattro nicchie laterali, due per parte. Nella prima nicchia a
sinistra è visibile un piccolo ripostiglio soprelevato, mentre quella a destra introduce nel vano scala che
porta al piano superiore in cui si trova un ampio ambiente - anch’esso di forma rettangolare (lunghezza m
8.0; larghezza m 3; altezza residua m 2.50), oggi a cielo aperto.