Sei sulla pagina 1di 48

Prova di carico con zavorra su palo trivellato di

medio diametro
Prova di carico con zavorra su palo trivellato di
medio diametro
Risultato prova di carico
Curva carico applicato in testa - cedimento
(Palo CFA – D=800 mm L=22 m)

Carichi (ton)
0 200 400 600 800
0.0
5.0
10.0
15.0
20.0
25.0
30.0
w (mm)

35.0
40.0
45.0
50.0
55.0
60.0 Micrometri prova 1
65.0 Livello prova 1
70.0
Esempi di misure durante prove di carico
Mobilitazione di resistenza laterale ed alla punta
Macchina
per
micropali
Prova di carico su micropalo con trave
ancorata
Dettaglio testa palo con travi e micrometri
Risultato prova di carico
Curva carico applicato in testa - cedimento
Carico (kN)

0 100 200 300 400 500 600 700 800


4

0
Cedimenti (mm)

-2

-4

-6
Micropalo a compressione
-8
Micropalo a trazione
-10
Estensimetri a corda vibrante annegati nel getto di
calcestruzzo
Estensimetro rimovibile a nastro
L.C.P.C – Bustamante et al. 1990
Schema di
installazione
tipico
dell’estensimetro
rimovibile a
nastro
Fasi di
installazione
nel tubo di
alloggiamento
Schema
interpretativo
dei risultati di
prova
Prove di carico su
pali ammorsati o
attestati in tufo
vulcanico
Schema degli
strumenti per il
palo ammorsato
nel tufo vulcanico
Misure di ritiro del cls
con gli estensimetri
annegati nel getto
Palo ammorsato nel tufo
Curve di
trasferimento
locali ottenute
con
l’estensimetro
Variazioni
della
rigidezza
assiale con il
livello di
carico
Palo attestato sul tufo
Corso di Fondazioni
Corso di Fondazioni
Corso di Fondazioni
Corso di Fondazioni

Metodi razionali per il calcolo del cedimento del palo singolo:

Metodi analitici approssimati (es. Randolph & Wroth, 1978)

Metodo delle curve di trasferimento (es. Coyle & Reese, 1966)

Metodo agli elementi di contorno (es. Poulos & Davis, 1968)

Metodo agli elementi finiti (es……….)

Difficoltà comune a tutti i metodi: calibrazione dei parametri dei


modelli
Corso di Fondazioni
Corso di Fondazioni
Corso di Fondazioni
Dalle equazioni sopra scritte per
sostituzione ed integrazione si ottiene
facilmente un espressione del cedimento:
Corso di Fondazioni

τ r0
wS = ζ
G
ζ = ln(rm/r0) è compreso generalmente tra 3 e 5

S 2πLG
=
wS ζ
Corso di
Fondazioni

Nel caso di palo rigido


w = wb = ws

Per equilibrio
Q = P+S

e quindi ……….

Nel caso di palo


deformabile o
compressibile
w ≠ wb ≠ ws

Per equilibrio vale solo


Q = P+S
Corso di Fondazioni

rb
η= ξ=
GL Per pali che attraversano uno strato con modulo
GL ed hanno la punta su un semispazio con
r0 Gb modulo GB

per pali che per pali di rigidezza


G Ep
ρ= attraversano terreni λ= assiale finita rispetto ai
GL con rigidezze variabili EL terreni circostanti

 L
ζ = ln[0.25 + 2.5ρ (1 −ν ) − 0.25 ξ ] 
 r0 
4 η tgh(µL ) L
1+
w=
Q 2 L(1 + ν ) 1 − ν ξ µL r0
I w Iw =
EL ro 4 η 2πρ tgh(µL ) L
+
1 −ν ξ ζ µL r0
Corso di Fondazioni
B.E.M.
(Poulos, 1968)
B.E.M.
(Poulos, 1968)
Corso di Fondazioni
Metodo delle curve di trasferimento
(Coyle & Reese, 1966)
1. Il palo viene suddiviso in n conci;

2. Si imprime alla punta uno spostamento wp e nota la curva di trasferimento alla base
oppure utilizzando un'espressione tipo P=2dEwp/(1-ν2) si calcola lo sforzo alla
punta P;

3. Si assume uno spostamento wn del punto a mezz'altezza dell'ultimo concio del


palo. Nel primo passo si assume wn=wp;

4. Con il valore di wn si calcola sull'appropriata curva di trasferimento il valore della


tensione tangenziale mobilitata τn;

5. Ipotizzando τn costante su tutto il concio il carico Qn agente in testa al concio n si


può esprimere come Qn=P+τnπdL/n

6. Lo spostamento verticale del punto a mezz'altezza del concio n dovuto alla


compressione elastica del tratto di palo di lunghezza L/2n si può calcolare come
vn=(Qn+3P)/2 x (L/(πd2Epn);

da Piles and Pile


Foundations
Russo et al. (2012)
Corso di Fondazioni
Metodo delle curve di trasferimento
(Coyle & Reese, 1966)
7. Si calcola allora un nuovo w'n= wp+vn

8. Si confronta w'n con wn; se i due valori differiscono di una quantità maggiore di uno
scarto prefissato si ripetono i passi da 4 ad 8;

9. Quando è stata ottenuta la convergenza con la precisione desiderata si considera


il concio successivo, n-1e così via fino a pervenire ad una coppia di valori Q, w per
l'estremità superiore del palo;

10. Il procedimento viene quindi ripetuto per diversi valori dello spostamento wp,
ricavando per punti la curva Q,w della testa palo.

da Piles and Pile


Foundations
Russo et al. (2012)
Load Transfer
analysis of axially
loaded piles
Ratz by M.F.
Randolph, 1991
Load Transfer analysis
of axially loaded piles
Ratz by M.F.
Randolph, 1991
Esempio di calcolo – Prove di carico a Feluy
(Belgio, 1998)
Prove di carico a Feluy (Belgio, 1998)
Prove di carico a Feluy
(Belgio, 1998)
Prove di carico a Feluy (Belgio, 1998)
Prove di carico a Feluy (Belgio, 1998)
Carico-Cedimento - OMEGA 3
Q (kN)
0 250 500 750 1000 1250 1500 1750 2000
0

10

Misure
20
Q-w Singhyp
P-wp Singhyp
30
w (mm)

Ratz
P-wp Ratz
40 Q-w BEM
P-wp BEM
50

60

70
Prove di carico a
Feluy (Belgio, 1998)

“Migliore interpolazione”
Eu ≈ 30 qc
Approssimazione di Steinbrenner, 1934

wBA = [wBA(E3) - wB1A(E3)] + [wB1A(E4) - wB2A(E4)]


Approssimazione di Steinbrenner, 1934
C ase 1 C ase 2 C ase 3 C ase 4

0.3 L
E 2E 4E 4E
0.4 L

2E E E 2E
0.3 L
H=2L

4E 4E 2E E

E p /E = 1 0 0 0
L /D = 2 5
ν = 0 .3
Approssimazione di Steinbrenner, 1934

FEM Bem - Steinbrenner


Method
IW IW ∆ (%)

Case 1 0.862 0.761 -13.3


Case 3 0.876 0.777 -12.7
Case 3 0.929 1.071 13.3
Case 4 1.027 1.579 35.0
Homogeneous 1.731 1.780 2.8
Suggerimenti sulla scelta dei moduli secanti per vari problemi di
fondazione: dirette e su pali