Sei sulla pagina 1di 24

METODO DI

KORVIN-KROUKOVSKY
SAVITSKY LEHMAN -
MURRAY
RICHIAMO SU LA LASTRA PIANA

Df

Df

LIFT = L = Fv Fv = Ncos - DFsin


R = R + R = Nsin + DFcos
RICHIAMO SU FORMULA DI SOTTORF
W = L = Fv - Fv = Ncos - DFsin

R= R+R= N sin + DF cos

Esprimo N in funzione di W : W + DFsin = Ncos

Divido per cos N = W/cos +DFtg

R = (W/cos +DF tg) sin + DFcos

R = W tg + DF ((sin2+cos2)/cos)

R = W tg + DF/cos
R = W tg + DF / cos
W = peso della nave, dato di progetto

DF = forza tangenziale dattrito = f (Rn)

RN = f (v, , LM)

Se sapessi e LM potrei ottenere la resistenza


CASO PARTICOLARE
Tutte le forze passano per G
e
T parallela alla chiglia

=> LCP=LCG
METODO DI
KORVIN-KROUKOVSKY SAVITSKY
LEHMAN - MURRAY
Il metodo si basa su equazioni ricavate da Korvin-Kroukovsky,
Savitsky e Lehman (1949)

Murray ha ricavato lespressione del coefficiente LCP

Murray ha risolto tutte le espressioni in forma grafica

Il lavoro del Murray del 1950


INTRODUZIONE AL METODO DEL
MURRAY
E basato su risultati sperimentali relativi a lastre a V

Permette di conoscere la lunghezza bagnata in corsa e la


posizione di CP

In modo da risolvere la formula di Sottorf

E poter verificare se la condizione LCP = LCG vera


COEFFICIENTE DI LIFT DI LASTRA PIANA

2

CL0 = 0.0120 + 0.0095
1.1 0.5

FNB
Korvin-Kroukovsky, Savitsky e Lehman, 1949

2.5

CL 0 = 0.0120 + 0.0055 2
1.1 0.5

FNB
Savitsky e Neidinger, 1954, 20 < < 150

LM v
= FNB =
BC g BC
ESISTE UNA RELAZIONE FUNZIONALE
Tra
Il sostentamento idrodinamico L = W
E
Le grandezze in gioco: BC v

W
C L =
1
v BC
2 2

2
COEFFICIENTE DI LIFT DI LASTRA A V

Per la lastra piana si definisce CL0


Per la lastra a V si definisce CL

CL = CL0 0.0065 C 0.6


L0
Savitsky, 1952

Per lastra piana ( = 00 ) CL0 = 0.070


Per lastra a V con = 100 CL = 0.057
Per lastra a V con = 200 CL = 0.043
Per lastra a V con = 300 CL = 0.030
MURRAY 1
Nellipotesi che tutte le forze passano per il centro
di gravit G si ha:
LCG = LCP
Murray ha ricavato:

LCP 0.84 + 0.015


CP = = K n
K=
LM m

n = (0.05 + 0.01 ) m = 0.125 + 0.042


PROCEDURA DEFINITA DA
MURRAY - 1
1. dai noti dati di progetto W, BC e v, per un angolo
di rialzamento del fondo si calcola CL

W
C L =
1
v 2 B C2
2

2. dal CL si calcola CL0 o dalla formula o dal grafico

C L = C L 0 0.0065 C L0.06
Grafico CL = f (CL0)

CL

CL0
PROCEDURA DEFINITA DA
MURRAY - 2
3. Fissato un primo valore di si ricava o dalla
equazione o dal grafico CL0/ = f ()

2
CL0 = 0.0120 + 0.0095
1.1 0.5

FNB

4. Nota = LM/BC si ricava la lunghezza media bagnata


in corsa LM
LM v
5. Si calcola numero di Reynolds RN =

Grafico CL0/ = f ()
PROCEDURA DEFINITA DA
MURRAY - 3
6. Si calcola il coefficiente di resistenza dattrito con la
formula ITTC 57 (originariamente ATTC 47)

= log(C F R N )
0.075 0.242
CF =
(log R N 2)
2
CF

7. Si calcola SWB

L M BC
S WB =
cos
PROCEDURA DEFINITA DA
MURRAY - 4
8. Si pu ricavare la resistenza dattrito della
lastra piana di superficie equivalente
RF-LASTRA = DF
v 2 SWB (C F + C F )
1
DF =
2
9. FORMULA DI SOTTORF: R = W tg + DF / cos

Il valore prescelto di quello dequilibrio?


Ovvero verificata la condizione LCP = LCG?
PROCEDURA DEFINITA DA
MURRAY - 5
LCP
10. Si definisce CP = = K n

LM
0.84 + 0.015
K=
m

n = (0.05 + 0.01 ) m = 0.125 + 0.042

11. Verifica se LCP uguale a LCG


Grafico K= f()

Grafico n = f()
ESEMPIO CALCOLO
CARENA A V da seguenti dimensioni principali
M = 60000 lb = 27240 kg
LCG = 21 ft = 6.40 m
B = 13.8 ft = 4.206m
= 10.40
v = 40 kn (20.58 m/s)
PROCEDURA

1. FNB = v / (gB)0.5 = 3.21


2. CL = Mg / (0.5v2B2) = 0.069
3. CL0 si legge dal grafico in funzione di e CL
CL0 = 0.088
4. Calcolo per da 2 a 7 gradi
PROCEDURA CALCOLO
RH=W tg +DF/cos
LCP=LCG
METODO DEL MURRAY

Il metodo uno strumento per ottenere LM


e per ottenere LCP

RIEPILOGO:

Ipotizzando un valore di
Si calcola R con la formula di Sottorf
Si verifica la condizione LCP = LCG
Se cio vero il valore di quello corrispondente
alla R calcolata