Sei sulla pagina 1di 9

Johannes Brahms

Johannes Brahms è stato un


pianista, compositore e direttore
d’orchestra tedesco, nato ad
Amburgo il 7 Maggio 1833, e
morto a Vienna il 3 Aprile 1897.
Stile e Influenze
● Appartenente al movimento del “Secondo
Romanticismo” musicale tedesco, fu da sempre
posto in contrapposizione al “Titanismo
Wagneriano” e ai musicisti e compositori
d’avanguardia del periodo (nonostante egli
stesso fu un’avanguardia a suo modo pur
mantenendo un contatto con le tradizioni del
passato).
Primi passi e Maestri
● Il primo Maestro di
Brahms fu proprio
suo padre, celebre
musicista di musica
popolare, dal quale
apprese non solo le
basi, ma anche le
influenze che poi
avrebbero
Opera 118
i sei pezzi
Brahms compose i sei pezzi per pianoforte nell’estate del 1893,
con dedica a Clara Schumann. Si tratta della penultima
composizione dell’autore pubblicata mentre era ancora in vita, e
anche la penultima per pianoforte solo. Miller li definì come
composizioni enigmatiche e di difficile decifrazione anche a causa
dell’assenza di informazioni riguardanti l’ordine cronologico di
composizione.
Come le altre opera del “tardo Brahms”, si tratta di una serie di
composizioni molto più introspetive dei suoi primi lavori, che
tendevano ad avere invece un carattere più virtuosistico.
Brahms dopo aver limitato il suo lavoro di compositore dopo aver
Furono eseguiti per la prima volta a Londra, nella St. James’s Hall,
1984;
I sei brani non hanno titoli di tipo descrittivo o evocativo, come era
solito far da parte degli autori suoi contemporanei, ma al massimo
suggeriscono l’atmosfera di ogni brano.
L’opera è caratterizzata da toni nostalgici ma mai di disperazione,
frutto questi ultimi della consapevolezza di Brahms del finire del
secolo.
Struttura
I brani che formano l’opera numero 118 sono tutti
caratterizzati, ecetto il primo intermezzo, da una
forma ternaria A B A.
A livello espressivo, il n.1 e il 4 sono accumunati
dalla tonalità minore, e sono entrambi seguiti da
brani (il n.2 e il 5) in tonalità maggiore e
caratterizzati da forte liricità e da andamento
lento;
Mentre il n.3 e il 6 sono accumunati da una forte
Analisi Preludio n.1
● Forma Binaria ritornellata
● A minor
● Melodia principale caratterizzata da ottave
discendenti e un basso arpeggiato che parte
dalle ottave basse fino a superare la melodia
● Prima sezione si chiude con una cadenza in C
major (Ritornello)
Analisi Intermezzo n.2
● La melodia principale è caratterizata da una
soave e lirica sequenza di note perfettamente
armonizzate col basso, che muovono verso la
dominante (E major)
● La melodia viene ripetuta in una variante più
caratterizzata da tensione e movimento interno
della parte
● Una zona di tranizione caratterizata da accordi
Analisi Ballata n.3