Sei sulla pagina 1di 52

Anno 7 - n 46 - Gennaio/Febbraio 2013 - euro 4,50

COSTRUZIONI E IMPIANTI

VOLUMI
PREFABBRICAZIONE MODERNA

STAMPATI IL 3D NEL FUTURO DELLEDILIZIA

Profili coppia vincente / Ambiente costruito / costruire


nel deserto / one airport square / Lab edifici off-greed
Focus acustica e architettura / Artefacts Carmen Herrera

F o n t s r l - v i a S i u s i 2 0 /a 2 013 2 M i l a n o - S p e d . i n a b b. p o s t a l e 4 5% D. L . 3 5 3 / 2 0 0 3 (c o n v. i n . 27. 0 2. 2 0 0 4 n . 4 6 ) A r t. 1 C o m m a 1 D C B M i l a n o
IOARCH Costruzioni e Impianti [ n. 43/2012]

www.ditre.com

Flaps
Design Victor VasileV

Alluminio riciclabile
Basso contenuto dacqua
Alta efficienza termica
200 varianti cromatiche AntrAx It srl
Via Boscalto 40
Unestrema pulizia formale 31023 resana tV
caratterizza il pannello radiante tel. +39 0423 7174
che si interrompe a formare dei flaps fax +39 0423 717474
che possono contenere e riscaldare www.antrax.it
teli bagno e accappatoio. antrax@antrax.it
23 18

SI PU FARE
6
Spesso si tende a pensare che le innovazioni visionarie siano
relegate in un futuro lontano, trascurando cos tutti gli elementi
che gi esistono e a cui un progetto attento pu fare ricorso per
creare reale innovazione. Dieci anni fa nessuno pensava che il
telefono mobile sarebbe diventato la modalit di comunicazione

10
pi diffusa nelle aree svantaggiate del mondo, e costruire case
con una stampante 3D oggi pu sembrare unipotesi visionaria,
ma pi concreta di quel che sembra.
Ambiente e uso responsabile delle risorse sono sicuramente
forti motori di innovazione, come sanno Obama e i governanti
cinesi. Anche se non sempre, e non necessariamente, con il
sostegno dei capitali di ventura, come dimostrano le esperienze
di Arc con le ONG o le ricerche di Hydrolab sullidrogeno.
La sostenibilit non pi unopzione ma la condizione
necessaria. Sia nel deserto sia nel mercato di casa, che si sta
desertificando. Si pu fare, ma si deve cambiare.

3 46 38
3 UNOASI NEL DESERTO 23 TRANSLATION ARCHITECTURE
Una scuola di Arc nella West Bank Profili: C+S - Cappai e Segantini

6 IL POTERE DELLIDROGENO 34 LARMONIA DEL SUONO


Progettare soluzioni off-grid Lauditorium Giovanni Arvedi di Cremona

10 BELLEZZA ECOLOGICA 38 ISOLAMENTO ACUSTICO


In copertina, Radiolaria, progetto di Andrea One Airport Square: Mario Cucinella in Ghana Le norme e le soluzioni del mercato
Morgante (Shiro Studio, Londra) realizzato
a computer e trasferito per la realizzazione
in solida pietra alla stampante 3D Monolite 14 SPECIALE PREFABBRICAZIONE 46 LASTRAZIONE DEL RIGORE
(prototipo di 2 metri di altezza). Dal legno alle stampanti 3D I works on paper di Carmen Herrera

Direttore responsabile Contributi Editore Prezzo di copertina euro 4,50


Sonia Politi Francesca Emily Amato, Atto Font srl, via Siusi 20/a arretrati euro 9,00. Abbonamento (10 numeri)
Belloli Ardessi, Ginevra Bria, 20132 Milano euro 30,00; estero euro 60,00.
Comitato di direzione Roberta Cassi, Mara Corradi, Alice tel. 02 2847274 Pagamento online su www.ioarch.it
IOARCH Costruzioni e Impianti n. 46

Myriam De Cesco, Carlo Ezechieli, Gramigna, Marco Penati, Silvia Zotti fax 02 45474060 o bonifico su banca Unicredit: IBAN IT 68H02 008 01642 00000 4685386
Antonio Morlacchi redazione@ioarch.it intestato a Font Srl
Grafica e impaginazione www.ioarch.it
Comitato Tecnico Roberta Basaglia Reg. Tribunale di Milano n. 822 del 23/12/2004.
Sebastiano Abello, Michele Abbonamenti
Caterino, Eric Ezechieli, Walter Fotolito e stampa tel. 02 2847274 - fax 02 45474060 Sped. in abb. postale 45% D.L. 353/2003
Marabelli, Guido Pesaro Pinelli Printing, Milano abbonamenti@ioarch.it (conv. in L. 27.02.2004 n.46) art. 1, comma 1 DCB Milano

Diritti di riproduzione riservati. La responsabilit degli articoli firmati degli autori. Materiali inviati alla redazione salvo diversi accordi, non verranno restituiti.
artigiani contemporanei...
nelle Marche

bernabeiparquet.it
ARCHITETTURA E COOPERAZIONE

UNOASI
NEL DESERTO
QUANDO LA SOSTENIBILIT LA SOLA OPZIONE: BASSO COSTO,
BASSO CONTENUTO TECNOLOGICO, RISORSE LOCALI, AUTONOMIA
ENERGETICA. LARCHITETTURA DI ARC CREA BENEFICI PARTENDO
DA SITUAZIONI SVANTAGGIATE E CONTRIBUISCE A MIGLIORARE IL
LIVELLO DI VITA, DI ISTRUZIONE E DI LAVORO DI UNA COMUNIT

La realt con cui gli architetti dello studio Arc il Silver Holcim Award for Sustaina-
italiano Arc-Architettura e Cooperazio- ble Construction Africa and Middle East
ne si sono confrontati nellaffrontare il agli Holcim Awards 2011 e la menzione
progetto di riqualificazione di una scuola al Premio Medaglia doro allArchitettura
HOLCIM AWARD
SILVER 2011 per la comunit beduina Jahalin di Wadi Italiana 2012 nella sezione Architettura
AFRICA E MEDIO ORIENTE
Abu Hindi in Palestina presenta caratteri- ed Emergenza. Lobiettivo principale della
Il campo beduino Wadi
stiche degne di una missione impossibile. progettazione era quello di fornire ledifi- Abu Hindi, nei Territori
Come rendere climaticamente conforte- cio di un adeguato isolamento termico e di Occupati Palestinesi,
vole una struttura in lamiera in territo- un sistema di ventilazione naturale in gra- a poca distanza da
Gerusalemme Est, e
rio desertico con un budget inesistente e do di contrastare le condizioni climatiche i bambini nella scuola
i vincoli delle autorit militari israeliane, estreme del luogo, sottoposto a notevoli autocostruita dalla ONG
PROGETTO FINALISTA
che impongono di conservare esattamente sbalzi termici (da 0 a 45). La copertura Vento di Terra con Arc
(foto Andrea e&Magda
come sono volume, ingombri e involucro esistente stata sostituita con Photographers)
di qualsiasi preesistenza?
Basandosi su un approccio estetico alla re-
alt in cui si opera, dove per estetico si
intende sensibile alle caratteristiche con-
tingenti. questa la filosofia alla base di
un progetto di riqualificazione divenuto
realt grazie alla rete di relazioni e di re-
ciproca fiducia costruita dalla ONG Vento
di Terra con le comunit locali, che han-
no avuto un ruolo attivo nellorganizza-
zione e nella realizzazione del progetto, e
ad un processo di training in progress su
nuove tecnologie costruttive economiche
e sostenibili realizzabili autonomamente
dagli abitanti del luogo. Tale connubio tra
metodo di lavoro sperimentale, tecniche a
basso contenuto tecnologico e limpiego
delle risorse locali valsa al progetto di

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [3]


ARCHITETTURA E COOPERAZIONE

lastre di pannelli sandwich, sollevando e in-


clinando il tetto per creare finestre a nastro
di diversa altezza che permettano la naturale
circolazione dellaria e una corretta illumi-
nazione degli ambienti.
Le pareti esterne sono state isolate ideando
un metodo veloce, economico e sostenibile
per la realizzazione di un pacchetto murario
multistrato dello spessore di 34 cm che riu-
tilizza la lamiera preesistente e reinterpreta
la tecnica del pis (murature continue di
terra umida mista a paglia compattata tra
casseri paralleli). Tale metodo, prima spe-
rimentato in un workshop in Italia, stato
Al pari della logica, la conoscenza illustrato passo passo in un libretto di istru- schermata da un cannucciato di bamb.
sensibile (lestetica) concorre zioni messo a disposizione degli abitanti Visto in sezione dallinterno, il muro pre-
a definire gli strumenti che luomo della comunit per consentir loro di proce- senta dunque uno strato di intonaco in calce
ha a disposizione per accrescere dere autonomamente alla costruzione in soli di rivestimento, il cannucciato di bamb, lo
la sua conoscenza due mesi. Sulla lamiera gregata preesistente strato di argilla e paglia, la lamiera zincata
(Alexander G. Baumgarten, Aesthetica, 1750) stata montata unintelaiatura per creare preesistente, unintercapedine daria e per
un interstizio da riempire con un compo- concludere un pannello schermante esterno
sto di fango e paglia: la spinta di tale strato sempre in bamb. Queste pareti ventilate

intonaco in calce spessore 15 mm


cannucciato interno in bamb spessore 5 mm
riempimento in pis spessore 150 mm
lamiera grecata esistente

telaio in legno spessore 50 mm

pannello frangisole in bamb

DETTAGLIO COSTRUTTIVO
La sezione dellinvolucro autocostruito, che
utilizza la lamiera grecata smontata dalla
copertura come cassaforma per contenere la
massa in pis. Il pannello esterno in cannicciato di
bamb opera come una seconda pelle ventilata

[4] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


ARCHITETTURA E COOPERAZIONE
Arc - Architettura e Cooperazione
Arc un gruppo fondato nel 2009 da giovani architetti e ingegneri che
contribuiscono al mondo della cooperazione internazionale per affrontare sfi de
progettuali in situazioni demergenza. La sostenibilit declinata in senso
sociale, economico e ambientale, favorendo misure di autocostruzione da
parte degli abitanti, tecniche per il riciclaggio e lutilizzo di materiali poveri,
scegliendo fonti energetiche rinnovabili e applicando principi di bioarchitettura.
Lobiettivo fondamentale di ogni progetto quello di trasmettere conoscenze e
competenze attraverso la riappropriazione consapevole delle tecniche e delle
culture dei luoghi in cui si interviene.

I soci di Arc (in alto da sinistra): Alessio Battistella (Este, 1971),


Carmine Chiarelli (Bari, 1979), Alberto Alcalde (Barcellona, 1980),
Diego Torriani (Milano, 1980), Luca Trabattoni (Lodi, 1978),
Valerio Marazzi (Milano, 1979), Claudia Romano (Bari, 1980)
www.ar-co.org

autoprodotte sono in grado di assicurare


una differenza di temperatura tra esterno e
interno di circa 20.
Per la separazione interna tra le aule, le vec-
chie divisioni in lamiera sono state sostituite
da nuovi muri in mattoni di terra cruda della
Valle del Giordano rivestiti con intonaco di
calce bianca

SCHEDA

Localit Abu Hindi, Territori Occupati Palestinesi


Anno di realizzazione 2010
Committente Vento di Terra Onlus, Jerusalem
Bedouin Committee Anata
Progetto architettonico ARC
Costo complessivo 45.000 euro
Tempo di costruzione 30 giorni

Nelle foto, alcune immagini


della scuola nel deserto e
dei lavori di autocostruzione
(Andrea & Magda Photographers).
A destra la pianta
dellintervento. I lavori oggi
proseguono con la realizzazione
di una biblioteca e di spazi per
gli insegnanti

Gli Holcim Awards


Nata nel 2003, la Holcim Foundation organizza gli Holcim Awards triennali, giunti alla
terza edizione, per promuovere nel mondo pratiche e visioni innovative e sostenibili. Nel
2011 giurie indipendenti hanno valutato complessivamente 2.251 progetti provenienti
da 126 diverse nazioni e distribuito 53 premi per un valore complessivo di 1,5 milioni
di dollari. I premi regionali concorrono, lanno successivo, allassegnazione dei Global
Holcim Awards (nel 2012 il primo premio andato a Francis Dibdo Kere).
Il termine per partecipare alla prossima edizione degli Holcim Awards l1 luglio 2013.
www.holcimawards.com

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [5]


RIVOLUZIONE OFF-GRID

RIVOLUZIONE OFF-GRID

IL POTERE DELLIDROGENO
Hanno costruito il primo idrogenodotto al mondo. Oggi Hydrolab uno dei Nulla prende e nulla rilascia. questa la
filosofia alla base del brevetto off-grid della
principali centri di ricerca nel campo delle tecnologie off-grid Fabbrica del Sole
Elemento portante del sistema un
Emiliano Cecchini uno dei tecnici, animati Arezzo, una citt che, per applicazioni in- elettrolizzatore alimentato da energia
da un forte spirito innovativo e imprendi- dustriali, fa gi largo uso di idrogeno. Cos prodotta da fonti rinnovabili - fotovoltaico,
toriale, della Fabbrica del Sole: una Onlus ci siamo ritrovati a realizzare lunica rete di eolico, idroelettrico, geotermico - che scinde
le molecole dacqua piovana ottenendo
fondata nel 1999 che, con il proprio centro di idrogeno al mondo, visitata da operatori pro-
idrogeno, che pu essere conservato
ricerca HydroLab, si sta imponendo a livello venienti da tutti i Paesi. anche per anni in bombole di stoccaggio e
internazionale come uno dei principali cen- trasformato in energia elettrica e termica per
tri di esplorazione nel campo delle abitazioni In teoria realizzare un idrogenodotto non luso domestico. Ledificio off-grid si occupa
e delle tecnologie off-grid. Un primato che, dovrebbe essere molto pi difficile che realiz- inoltre della gestione dellenergia termica
prodotta da pannelli solari e tubi sottovuoto.
con linvito di Hydrolab allExpo di Shangai zare un metanodotto
Il calore, immagazzinato in un accumulo
e alla Biennale di Venezia e lavvio di una In linea di principio non molto differente, stagionale e integrato con quello prodotto da
collaborazione con Mario Cucinella, non ha ma dal punto di vista tecnico un impian- cogeneratori o caldaie, alimenta in inverno
mancato di catalizzare linteresse degli ar- to che necessita di accorgimenti particolari. il sistema di riscaldamento radiante mentre
chitetti. In questa intervista Cecchini ci parla Lidrogeno non tanto infiammabile quanto destate pu alimentare una macchina
ad assorbimento per il raffrescamento.
delle potenzialit dei sistemi off-grid nella il metano ma molto pi volatile e pertanto
La gestione delle acque avviene per
definizione di un nuovo sistema tecnico, cul- necessita comunque di cautele particolari. mezzo di una cisterna di accumulo delle
turale ed economico. acque meteoriche, che possono essere
E come siete arrivati a HydroLab? potabilizzate (mediante filtri e/o trattamento
Com nata la Fabbrica del Sole? Come nel caso dellimpianto di compostag- UV), demineralizzate (mediante evaporazione
o filtri a resina) o utilizzate direttamente.
E nata con una decina di persone, che han- gio, anche lidrogenodotto ci ha dato ricavi
Una vasca di fitodepurazione provvede alla
no lavorato su un paio di progetti, tra cui sufficienti per un nuovo investimento, che, purificazione delle acque grigie e nere che
un impianto di compostaggio. Un progetto appunto, stato HydroLab: un laboratorio diventano acqua tecnica per wc o irrigua
di una certa importanza, capace di gestire sulle energie rinnovabili che abbiamo co- non potabile. La biomassa di fitodepurazione
2mila tonnellate allanno di rifiuti. Con gli struito su un terreno che abbiamo avuto in e i rifiuti organici possono essere inoltre
compostati, completando una gestione
utili dellimpianto di compostaggio abbia- comodato dal Comune. Dato che il terreno
virtuosa dei rifiuti. Infine, la connessione dati
mo realizzato il progetto dellagriforesteria non aveva alcuna urbanizzazione ci siamo or- a larga banda e voce per la telefonia pu
Farnetella, nei pressi di Montepulciano. E ganizzati rendendo la nostra sede autonoma: essere realizzata mediante collegamento
nel 2002 il progetto di un idrogenodotto ad completamente off-grid. Lacqua di scarico radio point-to-point.

[6] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


La fabbrica del sole

Nel 1999 ad Arezzo un gruppo multidisciplinare


fonda La Fabbrica del Sole, che nel giro di qualche
anno progetta e realizza il primo idrogenodotto al
mondo in area urbana. Nel 2005 viene inaugurato il
laboratorio HydroLAb, che mette a punto il brevetto
Off-grid, un sistema scollegato dalle comuni reti di
approvvigionamento grazie al sole, al vento, alla
pioggia. Nel 2009 nasce Exergy, spin-off industriale
di Fds per i grandi impianti. Ad oggi Exergy e Fds
hanno installato impianti fotovoltaici per una potenza
totale superiore ai 6.000 kWp. Nel 2011 Fds lancia
lOff-grid box, un kit integrato facile da installare e
pronto per essere collegato a unabitazione. Nel
corso del 2012 viene avviato un nuovo settore di Nella pagina di sinistra, render di progetto per unabitazione totalmente indipendente
attivit legato alla mobilit sostenibile, con sistemi per produzione di energia, gestione delle acque e dei rifiuti. Qui sopra, due prototipi La Fabbrica del Sole ha gi sviluppato numerosi progetti
di ricarica ad hoc basati esclusivamente su fonti di Hydrolab: lhydrocooker (a sinistra) funziona con bombole di idrogeno a bassa per la realizzazione di edifici in grado di funzionare
pressione; a destra, mobilit sostenibile con i pannelli solari che ricaricano direttamente autonomamente, scollegati dalle reti elettriche, idriche
rinnovabili. Con lomonima Onlus, La Fabbrica del il Porter elettrico. In pi, a bordo installata una bombola di accumulo di idrogeno e di gestione dei rifiuti. In alto una vista a volo duccello
Sole da sempre attiva presso le scuole di ogni (che funge da stoccaggio energetico supplementare oltre alle batterie gi montate di un progetto di foresteria agriturismo nella foresta di
grado per diffondere la cultura della sostenibilit. con autonomia di circa 17 kWh per 80 km di autonomia a 50 km/h) e una fuel-cell, Camaldoli e, qui sopra, un render di Mario Cucinella
sviluppata in collaborazione con il gruppo SAPIO, per la produzione di energia elettrica della Casa a 100K, per il quale Fds ha avviato una
in grado di raddoppiare lautonomia del furgone. collaborazione con MCA.

viene fitodepurata e si utilizza per gli scarichi


solare termico dei bagni. I fornelli funzionano a idrogeno
connessione radio prodotto da un elettrolizzatore alimentato a
solare fotovoltaico energia fotovoltaica che lo produce da acqua
piovana (acqua distillata). Consideriamo in-
fine che realizzare impianti di questo tipo in
parete radiante Italia tecnicamente semplice ma burocrati-
camente un inferno. Lidrogeno tuttavia
una modalit di accumulo di energia molto
conveniente, a differenza delle batterie non
decade nel tempo, abbondante nelleco-
fitodepurazione sistema, non ha parti tossiche n presenta
problemi di smaltimento. Le bombole a bassa
solar cooling
pressione in cui viene immagazzinato si man-
tengono inalterate per anni. Con HydroLab
siamo stati invitati alla Biennale di Architet-
tura di Venezia e anche allEsposizione Uni-
versale di Shanghai.

pavimento radiante Quali sono le caratteristiche principali degli


caldaia edifici off-grid?
accumulo acqua calda idrogeno Se in linea di principio le tecnologie dellidro-
geno sono semplici, gli edifici off-grid sono
elettrolizzatore fuel cell accumulo acqua fredda piuttosto complicati dal punto di vista im-
piantistico. Abbiamo iniziato ad affrontare
seriamente questo tema con Mario Cucinella,
dopo che ci siamo conosciuti tramite Symbo-
SCHEMA EDIFICIO OFF-GRID la. La casa 100K era gi buona ma non inclu-
In pratica, un edificio totalmente autonomo a emissioni zero, privo di allacciamenti alle reti di fornitura idrica, deva il concetto off-grid. Lavorando su que-
elettrica, gas, telefonica e degli scarichi. sto tema ci siamo resi conto che distribuire

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [7]


RIVOLUZIONE OFF-GRID
Secondo lei un discorso applicabile alle
citt?
Alla Biennale di Venezia cera una riflessione
su una New York off-grid ma per arrivare
allautosufficienza una famiglia ha bisogno di
almeno 4 o 5 ettari di terra ed chiaro che se
quei 4-5 ettari li sviluppi in verticale non hai
pi limpronta ecologica locale che ti serve.
Fito-depurazione, pannelli solari, superfici
di raccolta dellacqua piovana necessitano di
spazio ed qui che il territorio non urbaniz-
zato-urbanizzabile torna a essere una risorsa.
E una volta off-grid sei una cellula che d e
restituisce. La filosofia off-grid intrinseca-
mente sostenibile ma richiede spazio.

Sicuramente lisola di Capraia un ambito di


applicazione di particolare interesse. Ci racconta
Fin dagli inizi, con in un edificio tutti gli impianti non facile: consumo locale di energia? E questo un qualche dettaglio in pi su questo progetto?
lomonima Onlus, La
o non si riesce a far passare tubi e reti, o non fatto che, personalmente, vedo del tutto Capraia, effettivamente, un caso partico-
Fabbrica del Sole fa
opera di sensibilizzazione c il posto per macchine e quadri. Ed per simile a quello del conio di monete locali lare, si compone di sistemi isolati messi su
e di formazione sui tempi questo che ci siamo inventati la off-grid box: indipendenti. Il discorso off-grid un para- unisola. Ad esempio: la fogna scarica nel
delle fonti rinnovabili
una sorta di centralina esterna che ingombra digma che si pu estendere ad altri campi. porto e questo si vede, il dissalatore fa un
e dellautonomia
energetica. Liniziativa meno di 3x3x3mt. Loff grid box un modello Lattuale momento di incertezza economica gran rumore che si sente, la corrente elettrica
pi recente la Off base, un contenitore, e noi con un configura- e ambientale gioca un ruolo non marginale. viene prodotta da un generatore. tutto tan-
Grid Academy, negli
tore calibriamo i contributi di fotovoltaico, La crisi porta la gente a vedere un futuro gibile e gli ingredienti del progetto emergono
spazi dellex carcere di
Capraia. di acqua piovana e dei vari sistemi che col- nero e pertanto, la casa calda sempre e co- immediatamente. Lex carcere stato dato in
laborano al funzionamento. Il costo base munque e un orto fuori casa qualcosa che concessione ai cittadini e ciascuno si inven-
tra i 15 e i 20mila euro. Chiaro che se ci sono d serenit. Ma dal punto di vista tecnico tato un progetto, ad esempio un piccolo ri-
una moltitudine di funzioni tutto diventa pi e realizzativo senzaltro meglio pensare a storante o un alberghetto. Per cominciare il
complicato e costoso. un compound: impianti e soluzioni per nostro programma rivolto alla formazione,
un gruppo di case piuttosto che per unabi- su un modello del tipo train the trainers.
Come vede pertanto levoluzione dalla diff u- tazione singola. Abbiamo gi la bozza del primo corso che
sione di tecnologie di questo tipo? partir a giugno con un taglio sul lifestyle
Lanno scorso, con le varie aziende legate al Qual per la scala ideale di questi compound? solare-termico. Abbiamo poi pensato a un
nostro gruppo (tra queste Exergy, N.d.C.), La scala ideale tra 5 e 25 abitazioni. Anche corso pi tecnico dove si insegna a dimensio-
abbiamo fatturato circa 12 milioni con il se bisogna considerare che la composizione nare la vasca della fitodepurazione etc. etc, e
fotovoltaico. Ma uneconomia ormai fi- sociale e culturale di questi micro-sistemi parallelamente c una off-grid academy for
nita. Occorre pensare a soluzioni nuove e dovrebbe essere il pi possibile affine. Nei kids, che si propone di conciliare laspetto
lidrogeno una di queste. Lisola di Ca- condomini la gente tendenzialmente litiga turistico con quello ludico-didattico. La pro-
praia, una delle pi remote dellarcipelago per stupidaggini, figuriamoci se non litighe- posta interessante anche dal punto di vista
toscano, ci ha offerto un campo di applica- rebbe anche per lidrogeno! Credo che que- economico: 500 per appartamento, materia-
zione interessante. La domanda : se ci si sto principio di similitudine di intenti e in- le didattico, traghetto. Per 6 giorni di corso
stacca dalla rete per essere autosufficienti, teressi dovrebbe seguire la logica della coop
come gestire il discorso di produzione e o del co-housing. Carlo Ezechieli

LA RIVOLUZIONE ELEVATA AL CUBO


Il passo successivo del progetto per una casa autosufficiente
lOff-grid box: un vano tecnico preallestito in grado di gestire
autonomamente i fabbisogni elettrici, termici e idrici
Basato su un brevetto Exergy il container, realizzato dalla Fabbrica
del Sole, viene spedito a destinazione gi pronto per essere
collegato allabitazione e per fornire acqua, gas, immagazzinare
energia elettrica e calore da fonti rinnovabili e depurare gli scarichi.
Completamente indipendente, loff-grid box pu essere anche
interrato o mimetizzato per garantire la massima integrazione
estetica ed realizzato in sette versioni standard per rispondere
alle diverse esigenze impiantistico-dimensionali.
www.offgridbox.it

I VARI COMPONENTI DELLA GRID BOX:

+ +
FITODEPURAZIONE ACQUA ELTTRICIT IDROGENO CALORE
accumulo acqua depurata accumulo acqua piovana fotovoltaico / eolico elettrolizzatore solare termico
sistema WC e irrigazione potabilizzatore batterie vanadio accumulo H2 solar cooling
inverter a isola fornello H2 biomasse
fuel-cell geotermia

[8] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


COMUNIT INFORMALI VERTICALI
Nuovi paradigmi di rigenerazione urbana spontanea?
Negli scatti di Iwan Baan, la storia del progetto
che ha vinto un Leone doro allultima Biennale di Venezia

Torre David

Fotografie di Iwan Baan


A cura di Alfredo Brillembourg,
Hubert Klumpner
Editore Lars Mller
416 pp, euro 45,00

ISBN 978-3-03778-298-9
(testo in inglese)

Lo studio di progettazione Urban-Think Tank analizza e


documenta loccupazione della Torre David di Caracas,
grattacielo di 45 piani rimasto incompiuto a causa della crisi
economica venezuelana del 1994 e definito come una sorta
di slum verticale. Alfredo Brillembourg e Hubert Klumpner
hanno studiato per oltre un anno lorganizzazione fisica e
sociale delledificio in rovina, ora dimora improvvisata per
pi di 750 famiglie. Ne nasce un racconto inedito, illustrato
dalle fotografie di Iwan Baan, sulla vita di una comunit che
rimedia allassenza di infrastrutture formali sperimentando
nuove soluzioni per provvedere alle necessit quotidiane.

Die Spiegel Kantine

A cura di
Sabine Schulze e Ina Grtz
Editore Hatje Cantz
112 pp - 29,80

ISBN 978-3-7757-3321-2 living buildings technology forum


(testo in tedesco)
Future is green
VERNER PANTON A AMBURGO Venerd, 19.04.2013 si svolge presso
Nel 1969 ad Amburgo la casa editrice Spiegel si trasfer in il TIS innovation park a Bolzano il
un nuovo edificio affidando il progetto di ristrutturazione al
designer danese Verner Panton (1926-1998). I nuovi spazi convegno tecnologico - il verde nelle
furono interamente ridisegnati assegnando colori diversi a ogni costruzioni. Vari esperti internazionali
piano, anche con effetti psichedelici che riflettevano il gusto del
tempo. Una scelta non condivisa dalle successive generazioni parlano di soluzioni innovative, norme e
di giornalisti, per cui gli interni disegnati da Panton furono opportunit nel campo delle costruzioni a
in seguito poco a poco rimossi. Unica superstite la mensa-
caffetteria, il cui splendore originale si pu ora ammirare verde.Posti limitati, partecipazione solo con
presso il Museo delle Arti e dei Mestieri di Amburgo, grazie registrazione. Non esitate a contattarci.
allintervento di un gruppo di cittadini che ne ha chiesto e
ottenuto la tutela della locale Soprintendenza. O in questa
pubblicazione, insieme a immagini e documenti dellepoca che
danno unidea degli ambienti: branded spaces ante litteram, ben
prima degli uffici delle societ della new economy.
Climagrn srl | Via della Vigna 43 | 39100 Bolzano (BZ)
46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 9 ]
Tel 0471 91 38 32 | Fax 0471 05 07 22
info@climagruen.it | www.climagruen.it
ONE AIRPORT SQUARE

BELLEZZA
ECOLOGICA
NON DETTO CHE TUTTI GLI EDIFICI DELLA BUSINESS COMMUNITY
GLOBALE DEBBANO ESSERE TORRI VETRATE. IL MOVIMENTO
GENERATO DAGLI AGGETTI DELLE TERRAZZE, LA STRUTTURA A
RETICOLO ESTERNA CHE NE RIVESTE LA FORMA COMPATTA, LATRIO
CHE PORTA LUCE ALLINTERNO E FAVORISCE LA VENTILAZIONE
NATURALE, LA PIAZZA PUBBLICA: ONE AIRPORT SQUARE INTRODUCE
UN NUOVO CONCETTO DI BELLEZZA COME RISULTATO DI UN
PROCESSO DI PROGETTAZIONE EFFICIENTE, CAPACE DI INTEGRARE
INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURA LOCALE.
One Airport Square un edificio ad nel contempo strettamente connessi fino allatrio, il quale svolge una funzione
uso misto situato allinterno dellarea alle strategie ambientali per limitare i camino, richiamando aria che pu cos
di sviluppo di Kotoka, laeroporto fabbisogni energetici e favorire lapporto attraversare gli uffici. Limpiantistica
internazionale di Accra in Ghana. Il di luce naturale agli ambienti. si basa su un principio di distribuzione
progetto di Mario Cucinella, attualmente Linvolucro costituito da un sistema di dellaria fresca veicolata nel pavimento
in costruzione, prevede una torre di solai aggettanti a sbalzo che proteggono galleggiante, cos da raggiungere in
nove piani destinati a uffici e un piano ledificio dallirraggiamento solare, da maniera uniforme tutto il piano. Grazie
terra destinato ad attivit commerciali una facciata di vetro arretrata e protetta alla posizione geo-climatica non esistono
che abbraccia e protegge uno spazio di dal sole e da una trama strutturale ponti termici e nelle stagioni intermedie
incontro tra le persone configurato come diagonale in cemento armato, ispirata ledificio funziona a ventilazione naturale.
piazza pubblica, aperta sul lato nord-est ai tessuti tradizionali africani, che lo La struttura principale a forma di rombi
dellinsediamento. avvolge in maniera organica. realizzata in opera con lutilizzo di casseri
Frutto di un processo di progettazione La facciata vetrata composta da un modificabili che vengono adattati alle
integrata, i diversi elementi architettonici elemento fisso e uno mobile nella parte diverse dimensioni degli elementi. Una
che caratterizzano formalmente ledificio inferiore. Lapertura degli elementi serie di nodi in acciaio posizionati prima
e ne definiscono la personalit traggono mobili consente una corretta ventilazione dei getti in calcestruzzo collegano le
ispirazione dalla cultura locale e sono naturale che dalla facciata esterna arriva strutture verticali con i solai.

[ 10 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


ONE AIRPORT SQUARE

La maquette delledifi cio


mixed use One Airport
Square, attualmente in
costruzione ad Accra.
Evidenti gli sbalzi
ombreggianti dei diversi
piani integrati nella
struttura di sostegno
a pilastri in cemento
di diversa inclinazione
che caratterizzano
formalmente il
complesso, anche nel
render di Engram Studio
a sinistra

INNOVAZIONE LOCALE
Progetto e imprenditorialit italiane dietro un caso esemplare di architettura
efficiente per una delle nuove megalopoli mondiali. In Africa occidentale.

Spesso i progetti pi interessanti dipendono ziative immobiliari di maggiore livello qua-


da un fortunato connubio tra bravi architet- litativo. C una forte richiesta di spazi per
ti, committenti illuminati e uno staff capace. terziario e commerciali che devono rispetta-
One Airport Square, progettato da Mario re determinati standard qualitativi da parte Carlo Matta CEO di Laurus
Cucinella, uno di questi. La visione che lo di multinazionali - come Nestl, Price Wa-
ispira quella di contribuire a unevoluzio- terhouse Coopers e altri. I prezzi di acquisto equity inglese. Con Actis ho fondato Laurus
ne dello standard qualitativo di edifici che, o di affitto sono agli stessi livelli di Milano e iniziato a sviluppare diversi progetti in
in questa parte dellAfrica, finora sono stati o Londra e questo dovuto anche a un forte West Africa, in Ghana, dove mi sono trasfe-
realizzati importando acriticamente modelli squilibrio tra domanda e offerta. rito due anni fa. Attualmente abbiamo un
internazionali, con elevati costi di gestione e Le caratteristiche di quanto costruito non ufficio di 13 persone con sede ad Accra.
una dipendenza pressoch totale da risorse tengono minimamente in considerazione
provenienti dalloccidente. Ce ne parla Carlo ragionevoli requisiti di risparmio energetico Ci parli di Laurus
Matta, ideatore e promotore del programma. e di qualit dellabitare: sono i tipici conte- Laurus nasce partendo dal presupposto di
nitori di vetro, inabitabili senza aria condi- rispondere allattuale domanda di immobili
Perch il Ghana? zionata. Inizialmente avevo proposto una in modo alternativo rispetto allo standard
Beh, i motivi sono vari. Innanzitutto, dato partecipazione ad Hines, per cui lavoravo attuale. Puntiamo su un alto livello quali-
che mia moglie nigeriana, ho maturato nel a Milano, ma non erano molto convinti di tativo, inteso non come lusso bens come
tempo una certa passione per lAfrica. una aprire attivit in Africa e, alla fine, ho trova- intelligenza costruttiva e abitativa, con un
realt in forte crescita, che necessita di ini- to come partner Actis, un gruppo di private chiaro orientamento verso la sostenibilit.

Progettazione
bioclimatica integrata
tenendo conto delle
condizioni climatiche
e della scarsit di
acqua, il progetto di
Mario Cucinella si
concentrato sulle
strategie utili a favorire
il raffrescamento
naturale, scegliendo
forme che favoriscono
lombreggiamento,
articolando gli spazi
in modo da creare
fl ussi daria per effetto
camino e studiando
sistemi di recupero
dellacqua.

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 11 ]


ONE AIRPORT SQUARE

Nel render qui sopra One Airport Square, il nostro intervento nei mesi per i permessi e, contrariamente ai nelle capitali del mondo industrializzato, a
(Engram studio) la pressi dellaeroporto di Accra, ha una ven- luoghi comuni sulla corruzione in Africa, Londra, a New York e cos via. Tuttavia, vi-
piazza, delimitata
dal piano terra tilazione completamente naturale, consuma non ci stato nemmeno il pi lontano ten- sta la stabilit africana attuale e la crisi nei
delledificio e aperta il 30-40% di energia rispetto ai comuni edi- tativo di richiesta di tangenti. E comunque paesi industrializzati molti di loro, di fron-
a nord-est, unaltra fici per uffici e risolve il problema dellac- non avremmo potuto, dato che uno dei te alla possibilit di trovare un buon lavoro
caratteristica che
differenzia ledificio qua, che qui un bene prezioso, riciclando nostri partner e finanziatori la Common- nel proprio Paese, sono tornati. E questo
dai tipici insediamenti completamente lacqua piovana. Il principio wealth Development Corporation, un ente un arricchimento enorme perch gente
delle multinazionali. quello di introdurre best practices in gra- governativo inglese. Mentre in Italia, come intelligente e capace, cio la componente
do di diventare un esempio. Laurus agisce sappiamo, normalissimo restare in ballo fondamentale su cui si fonda la ricchezza
per conto di investitori occupandosi prin- per un paio di anni per un qualsivoglia per- di un paese. Anche se il PIL dichiarato nel
cipalmente dellidentificazione delle aree, messo: questo un disincentivo formidabi- Ghana modesto, il 70% delleconomia
della supervisione generale, della selezio- le per chiunque voglia investire. Tra laltro, sommersa, ma pur sempre si compone di
ne dei progettisti, dello sviluppo delliter negli ultimi anni si sta verificando un im- gente che dispone di molto pi potere dac-
progettuale, delle gare e della supervisione portante fenomeno di repat, di gente che quisto di quanto non risulti dai rilevamenti
dellopera. Siamo impegnati in un interven- ritorna in patria. ufficiali. E poi, ovviamente, le risorse del
to di circa 20mila mq a Lagos in Nigeria, e Molti Africani hanno una formazione di sottosuolo, come il petrolio, che fa entrare
in un altro di circa 70mila mq, attualmente altissimo livello, hanno studiato e lavorano molti soldi nelle casse dello Stato.
in fase di costruzione, disegnato da Capita
Sydmonds.

singificativa la presenza di italiani in Africa?


Anche Micheletti, il costruttore di One Ai-
rport Square unazienda fondata da ita-
liani ma presente in Ghana da quaranta o
cinquantanni, ormai condotta da italiani
nati e cresciuti in Africa. Le prime quattro
imprese di costruzioni del Ghana sono pe-
raltro fondate da italiani, che sono emigrati
nel dopoguerra e nel tempo hanno dato vita
a realt interessanti. E sono italiani anche
gli strutturisti di Politecnica.

Ma a cosa si deve questa rinascita del West


Africa?
Dipende innanzitutto dalla stabilit politica
A destra, pianta che c stata negli ultimi ventanni che ha
del piano terra, che permesso lo sviluppo di attivit e la cresci-
accoglie locali di
servizio, una banca e ta di una classe media. LAfrica sta tuttora
spazi commerciali. scontando un problema di immagine che fa
Da notare lampia aumentare notevolmente il rischio percepi-
zona aperta ma
protetta dagli sbalzi to dagli investitori stranieri. In realt per
dei solai. One Airport Square abbiamo aspettato 4

[ 12 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


ONE AIRPORT SQUARE

Quali sono le caratteristiche principali di


One Airport Square?
Bisogna innanzitutto considerare che con
la sola esclusione del cemento e dei laterizi,
ogni materiale da costruzione deve essere
importato e questo contribuisce enorme-
mente ad allineare i costi di costruzione a
quelli dellItalia. Mario Cucinella ha per-
tanto deciso di utilizzare per il progetto
pi materiali locali possibili, privilegiando
lutilizzo del cemento ed evitando i curtain-
wall vetrati che prevalgono in edifici com- Sopra, render (Engram studio) dello spazio interno che dallatrio si estende per tutti i 9 piani di altezza
delledificio. Regolando le aperture superiori e quelle poste in facciata si creano moti daria convettivi
merciali o terziari e che peraltro, esposti al che abbassano la temperatura interna e permettono, durante le stagioni intermedie, di utilizzare gli
sole tropicale, pongono gravi problemi di spazi interni facendo ricorso solo alla ventilazione naturale.
climatizzazione. La struttura reticolare
Sotto, vista aerea del sito di One Airport Square. Anche per il vicino aeroporto internazionale Kotoka
esterna riprende una soluzione tipica delle sono in corso lavori dei adeguamento che questanno ne porteranno la capacit a 5,3 milioni di
case tradizionali nel Nord-Est del Ghana passeggeri, trasformandolo in uno dei principali nodi di collegamento dellAfrica Occidentale.

Carlo Ezechieli

SCHEDA
Localit Accra, Ghana
Anno 2010- 2012
Committente ACTIS (Londra)
Project developer Laurus Development Partners
Superficie 17.000 mq
Progetto Mario Cucinella Architects
Team Mario Cucinella, David Hirsch (responsabile di
progetto), Luca Bertacchi (responsabile di progetto),
Hyun Seok Kim, Giuseppe Perrone, Nada Balestri,
Luca Sandri, Giulia Pentella, Alberto Bruno, Yuri
Costantini (modellista)
Architetto locale Deweger Gruter Brown, Accra
Ingegneria strutturale
Politecnica Ingegneria e Architettura, Modena;
Twum Boafo & Partners, Accra
Ingegneria meccanica ed elettrica
BDSP Partnership, Londra;
Impact Technologies Limited, Accra

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 13 ]


PREFABBRICAZIONE

DAL MATTONE ALLA CASA La ricerca della qualit ambientale svolge un ruolo centrale nello sviluppo
della prefabbricazione edilizia moderna. E con la stereolitografia lindustria
sapr produrre a basso costo qualsiasi elemento singolarmente progettato

Levoluzione della produzione industriale legno lamellare o i pannelli portanti cross- con valori e prestazioni garantiti. Una
che ha portato alla mass customization, lam, con la leggerezza, la rinnovabilit produzione che va dallelemento alla casa,
alla personalizzazione spinta di prodotti e la facilit di smaltimento del legno, perch come vedremo esiste gi il prototipo
seriali, e levoluzione dei materiali, negli rispondono a unincombente domanda di di stampante 3D di interi edifici. Infine,
ultimi anni hanno contribuito alla diffusione qualit ambientale. la stessa domanda che, lapproccio ambientale induce a ripensare
di una nuova generazione di componenti richiedendo agli edifici elevate prestazioni anche il primo elemento della storia della
edilizi prefabbricati. Naturalmente il energetiche, guida la progettazione di prefabbricazione: il bio-mattone in truciolato
percorso avviato negli anni Cinquanta e di componenti specifiche per linvolucro. di canapa e calce insieme nuovo materiale
cui rimangono testimonianze illustri, dai Ma la vera singolarit della moderna e elemento costruttivo, con prestazioni pari
complessi residenziali sorti per far fronte prefabbricazione si ritrova nellossimoro al valore che pu avere, per il territorio e una
alla domanda di abitazioni del secondo di partenza, che nel caso in questione si nuova agricoltura, il ritorno alla coltivazione
dopoguerra alle grandi infrastrutture, traduce in elementi realizzati in fabbrica su della canapa. Le premesse ci sono tutte
Sopra il titolo, il cantiere proseguito con forza e oggi disponiamo progetto specifico. Industria dunque, ma con ma spesso le scelte pratiche dipendono
di Via Siusi a Milano e
di elementi che presentano eccellenti doti macchine guidate da software, linterfaccia dal sistema. Da questo punto di vista
un disegno di dettaglio
dellinvolucro, formato prestazionali, strutturali e di processo. Ma tra pensiero e prodotto indispensabile per auspicabile che lattuale congiuntura faccia
da moduli prefabbricati nel contempo si sono fatti strada nuovi trasferire lidea progettuale allindustria e per pulizia, espellendo dal mercato le imprese che
rivestiti in vetro bianco
componenti, specialmente basati su un gestire una produzione a controllo numerico al cantiere moderno preferiscono ancora il
serigrafato e montati
in fasce alternate uso innovativo di legno, acciaio, vetro e di manufatti che rispettano con regolarit le lavoro nero
trasparenti e opache. alluminio. Le strutture a grande luce in prescrizioni e che sono quindi certificabili, Antonio Morlacchi

[ 14 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


PREFABBRICAZIONE

OPACHE TRASPARENZE MODULARI


Una stretta collaborazione tra architetti e impresa per la prefabbricazione e il montaggio di un
involucro altamente performante che contribuisce alla riqualificazione di un quartiere di Milano

A Milano, nellarea compresa tra le vie Siusi, Dobbiamo prendere in considerazione Quali vantaggi porta al processo di
Tolmezzo e Deruta, in via di completamento molteplici aspetti, dallingegnerizzazione cantiere la prefabbricazione moderna?
un edificio per uffici progettato dagli architetti (dove in genere utilizziamo Sj-Mepla) ai calcoli Ledilizia sta diventando pi meccanica
Roberto Giussani e Andrea Balestrero (studio statici, svolti con Scia. Dopo le prime verifiche e precisa. Il controllo che si pu eseguire
Giussaniarch) che su una superficie fondiaria teoriche delle prestazioni termo-acustiche in stabilimento, sicuramente pi
di 5.000 mq sostituisce una preesistenza cui si passa alla progettazione esecutiva con puntuale e affidabile di quello attuabile
erano assegnate analoghe funzioni. Autocad, Tecla e Athena. Infine arriva il in cantiere. Spostare la costruzione
La facciata un involucro omogeneo e momento della produzione, rigorosamente a dal cantiere alla fabbrica consente di
continuo in pannelli di vetro serigrafato bianco controllo numerico. Logical e altri programmi disporre di prodotti certificati e pronti
che distingue il complesso, integrandolo al trasferiscono il progetto in produzione e ne da montare, con tempi di realizzazione
contempo nellintorno che, anche grazie alla controllano lesecuzione. Una volta pronti, pi brevi e rispettosi degli accordi presi. Larchitetto Mastropierro
progettazione degli spazi aperti con duplice gli elementi vengono testati dal vero presso i Se a ci si aggiunge il cambiamento in di Stalbau Pichler
funzione di ingresso e piazza, riqualifica e laboratori di istituti terzi (Istituto Giordano, Ift di atto nel mondo della progettazione, non
riordina. Le cellule di facciata sono state Rosenheim, Istituto Fraunhofer) o sul campo, pi puramente legato al prodotto ma
sviluppate insieme a Stahlbau Pichler, che a cantiere ultimato. in misura sempre maggiore orientato al
le ha prodotte nello stabilimento di Bolzano. servizio e alla customizzazione, risulta
Ne illustra le caratteristiche larchitetto Come avvengono le relazioni con gli architetti? chiaro come la prefabbricazione, in
Luca Mastropierro, key account manager sempre pi frequente che la collaborazione precedenza intesa solo come soluzione
di Stahlbau Pichler: le cellule, allesterno nasca fin dalla fase del concept; il tipo di interessante dal punto di vista economico,
in vetro serigrafato bianco, possiedono rapporto che preferiamo perch ci consente presto presenter sviluppi straordinari e
una seconda pelle costituita da brise soleil di seguire lo sviluppo del progetto nella sua impensati in termini di sicurezza, risparmio
apribili elettronicamente e orientabili in varie interezza, dando il massimo di apporto in termini energetico ed estetica. In azienda viviamo
posizioni per deviare lincidenza diretta dei di idee e di controllo del budget di spesa. questo processo quotidianamente.
raggi solari. La pelle interna costituita da
parti trasparenti con vetrazioni con stratigrafia
8 / 16 argon / 4.4. basso emissivi con pvb
acustico e trasmittanza pari a 1,1 W/mK.
Le parti cieche sono costituite da pannelli
isolanti con 180 mm di lana di roccia, sempre
rivestite allesterno in vetro serigrafato. La
trasmittanza termica dellinvolucro di 0,88
W/mK, un valore particolarmente performante
che insieme alle altre tecnologie adottate
permette alledificio di conseguire un risparmio
energetico superiore al 50% rispetto a un
normale fabbricato.

La realizzazione di elementi complessi con


performance elevate richiede senzaltro una
progettazione accurata

SMART DOMUS PLUS, PROGETTARE LA CASA PASSIVA


Smart Domus Plus un progetto di edilizia industrializzata nato dalla
collaborazione di un gruppo di aziende per offrire un concentrato di
tecnologia e qualit costruttiva personalizzabile.

Smart Domus Plus realizzata con materiali


ecocompatibili e di facile smaltimento e facendo
ricorso a tecnologie industrializzate a secco.
La struttura portante realizzata con il sistema
costruttivo brevettato Aria di Wood Beton,
struttura interna intelaiata in legno connessa a
una lastra esterna in calcestruzzo. La camera
daria continua allinterno del pannello migliora
le prestazioni termo-acustiche dellinvolucro.
Il sistema combinato con solai e coperture
Prepanel di Wood Beton, sempre in legno-
calcestruzzo e dalle elevate qualit statiche e
antisismiche. Allisolamento termico esterno
provvede un sistema a cappotto Rfix.
Partizioni interne e controsoffitti sono realizzati
con sistemi costruttivi Knauf che contribuiscono
allisolamento acustico. Nelle pareti in gesso
rivestito sono integrati i dispositivi touch screen
a incasso Domina Plus di Ave per la gestione
di un sistema domotico che controlla apporti
solari e consumi. Coerente allattenzione
per lefficienza energetica il contributo dei
serramenti in profilato dalluminio a taglio
termico e dei sistemi frangisole Metra. Un
impianto fotovoltaico Ensun produce energia
pulita, mentre gli impianti termici, idraulici e di
climatizzazione radiante sono di RBM.

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 15 ]


PREFABBRICAZIONE

SCHEDA
Localit Brescia, loc. San Polino-Palazzine Sud
Committente Azienda Lombarda per ledilizia

LEGNO E ARCHITETTURA
Residenziale di Brescia
Progetto architettonico 5+1AA Agenzia di Architettura
Alfonso Femia Gianluca Peluffo Srl (www.5piu1aa.com)

PER LHOUSING SOCIALE


Progetto strutturale IQUADRO Ingegneria Srl
Progetto impianti Ai Studio
General Contractor Rubner Objektbau
(www.objektbau.rubner.com)

Ledilizia sociale rimane un banco di prova per la prefabbricazione. Ma oltre al costo contenuto, SLP totale ca. 7.000 mq
oggi gli edifici devono garantire adeguate prestazioni energetiche. La differenza, rispetto agli anni Investimento 5,5 milioni di euro
Sessanta, sta nei materiali e nella logica della progettazione integrata. Un esempio a Brescia Tempo di costruzione maggio 2012 - novembre 2012

Nel 2011 lo studio di architettura 5+1AA di realizzati in fabbrica per un montaggio veloce Partendo dalla volont di creare un rapporto
Alfonso Femia e Gianluca Peluffo, le societ e preciso in cantiere, con leliminazione dei con il contesto e il paesaggio, il basamento
di ingegneria IQuadro e AI e Rubner Objekt- ponti termici e unelevata coibenza. cantine alloggiato in due volumi a un pia-
bau, primo general contractor europeo per le Ogni unit abitativa dotata di impianto di no che precedono le elevazioni delle palaz-
costruzioni in legno, si sono aggiudicati lap- ventilazione meccanica controllata con re- zine e che insieme ai posti auto, ai percorsi
palto integrato di Aler Brescia per la proget- cuperatore di calore per garantire il giusto di accesso in asfalto colorato e alla sottile
tazione e la realizzazione, nel quartiere San ricambio daria evitando dispersioni. Prin- recinzione caratterizzano linsediamento
Polo, di quattro palazzine a quattro piani, per cipale fonte di approvvigionamento per il ri- creando la giusta distanza dalla strada. A
un totale di 72 appartamenti, 54 dei quali a scaldamento a radiatori e lACS limpianto loro volta i coronamenti riprendono i profili
canone sociale. di teleriscaldamento che dal termovaloriz- delle vicine Prealpi, mentre rivestimenti in
Per la costruzione, completata in 5 mesi, si zatore A2A raggiunge il quartiere. inoltre lamelle di legno, sia sui blocchi cantine che
fatto ampio ricorso alla prefabbricazione a sec- prevista, su parte della copertura di ogni sugli edifici, donano profondit allinsieme
co, con limpiego di pannelli portanti X-Lam edificio, linstallazione di un impianto foto- con un gioco di movimenti che disegna tut-
(legno massiccio a 5 strati incrociati) di diver- voltaico di 11,8 kWp. Le soluzioni adottate, ti i lati degli edifici. La sistemazione a parco
so spessore per le elevazioni e per gli orizzon- insieme alla scelta del materiale, hanno por- della parte nord del lotto completa un inter-
tamenti. La progettazione integrata avviata fin tato gli edifici in classe A secondo i parame- vento di elevato valore ambientale e, grazie
dallinizio ha permesso di definire con preci- tri Cened, mentre sono in corso le verifiche alla cura nelle scelte impiantistiche e dei ma-
sione misure e aperture dei diversi componenti CasaClima per laccreditamento in classe B. teriali, immobiliare
In alto, le palazzine
Aler da poco
completate a Brescia
e unimmagine di
cantiere, quasi
interamente a
secco. Luso della
prefabbricazione in
legno con pannelli
X-Lam ha permesso
di completare il
cantiere in soli 5 mesi.
Accanto, dettaglio dei
rivestimenti in lamelle
di legno alternate a
intonaco nei colori
del luogo; planimetria
dellintervento e
prospetti nord, sul
lato parcheggi cantine
che costituiscono
due volumi separati,
antistanti le palazzine.
I coronamenti
riprendono il profilo
delle Prealpi.

[ 16 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


PREFABBRICAZIONE

Il cuore dellinnovazione
di D-Shape il legante
che, attraverso le teste
di stampa di Monolite,
trasforma qualsiasi
tipo di sabbia in un
materiale roccioso
con una struttura
cristallina come quella
del marmo.
Una formula segreta di
cloruri solidi e liquidi
derivati dallacqua di
mare, senza emissioni
di CO2. Una soluzione
inorganica, incolore
e completamente
ecocompatibile.

D-SHAPE, LA STAMPANTE
CHE COSTRUISCE CASE
Dallidea al progetto CAD alla realizzazione. La stampante di Enrico Dini
trasforma la sabbia in roccia e permette di produrre le forme pi complesse
al ritmo di un millimetro al minuto, senza inquinare e a chilometri zero

Il principio semplice e gi noto, tanto che nel tro, fino al suo completamento.
giro di un paio danni le stampanti 3D, per costo Sono molti gli architetti che fino ad oggi han-
e accessibilit, saranno un bene di consumo di no gi collaborato con Dini, a partire da An-
massa. Utili per per stampare piccoli oggetti drea Morgante, titolare di Shiro Studio di Lon-
e utilizzando prevalentemente resine epossidi- dra, che ha disegnato e messo in produzione
che. Ma il progetto che lingegnere toscano En- un primo prototipo (di due metri di altezza)
rico Dini persegue da anni pi ambizioso e si di Radiolaria, una forma ispirata allomonimo
confronta direttamente con la produzione edile. organismo monocellulare le cui cavit esalta-
Non si tratta soltanto di un salto di scala (la sua no il potenziale della tecnologia D-Shape. O
Monolite con testa di stampa a 300 ugelli misura Marco Ferreri, che in 14 giorni ha prodotto
6 metri per 6) ma di un lungo lavoro di ricerca UnaCasaTuttaDiUnPezzo, archetipo di casa di
per mettere a punto linchiostro pi adatto a 36 mq esposto in Triennale nel 2010: sui diver- Enrico Dini
trasformare le sabbie, o altri tipi di fini granulati si layers sono stati stesi complessivamente 35
Laureato in ingegneria allUniversit di Pisa, Enrico
rocciosi, in solida roccia, con doti di resistenza mc di sabbia, 31 dei quali recuperati al termine Dini (Pontedera, 1962) con la sua Dini Engineering
a compressione e trazione superiori a quelle del del processo. Mentre Norman Foster ha coin- si occupa da sempre di automazione e robotica per
cemento Portland (il materiale prodotto possie- volto Dini per realizzare elementi di arredo la produzione industriale, collaborando con diverse
In alto, Radiolaria, il
modello disegnato de una struttura cristallina simile a quella del urbano per Masdar City. aziende hi-tech nel mondo, con la Scuola Superiore
da Andrea Morgante SantAnna di Pisa e con il Dipartimento di ingegneria
marmo e prove di laboratorio permettono di Una volta completati, i prodotti della stampa
(Shiro Studio) di della produzione Ulisse Dini di Pisa.
2 metri di altezza collocarlo in classe 16-20). 3D possono essere levigati e rifiniti con pro- Nel 2004 brevetta un primo sistema completo di
appena completato. In D-shape linchiostro un legante ecolo- cedimenti convenzionali. Le potenzialit sono stampa 3D a livelli con resine epossidiche, migliorato
A destra due immagini gico derivato dallacqua marina che le teste infinite e questa tecnologia solo agli inizi. Ol- da un secondo brevetto che si basa sullutilizzo
di Monolite, la di leganti inorganici ecologici. Nel 2007 fonda la
stampante 3D di di stampa distribuiscono, secondo disegno tre a campioni di forme complesse, finora Dini
societ inglese Monolite Uk per la produzione e
Enrico Dini. Ogni CAD e quindi seguendo con assoluta precisio- ha realizzato oggetti di arredo urbano e oggi
commercializzazione di macchine stereolitografiche
foglio di sabbia ha ne il progetto, su strati di 5/10 mm di sabbia, lavora a sistemi per la protezione delle coste
uno spessore di 5/10 3D in grado di stampare interi edifici.
mm; le parti stampate ritmo di crescita che la costruzione a layering marine: facili da realizzare, le cavit favorisco- www.dinitech.it
solidificano in 24 ore. pu mantenere costante, uno strato dopo lal- no la ricostruzione delle barriere coralline
46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 17 ]
PREFABBRICAZIONE

MORE FOR LIVING


Ovvero la prefabbricazione non omologata. More il nuovo concept
ideato e realizzato da Terra Moretti che prevede un pacchetto completo e
personalizzabile per la realizzazione di cinque tipologie di residenze chiavi
in mano pronte per essere abitate in sole otto settimane
Sopra render di Frutto del lavoro di squadra durato pi di tre e alle finiture realizzate con la collaborazione
Casa Q, modello di
Casa patio e Casa
anni di un team di architetti e ingegneri Terra di alcuni partners - Poliform per gli arreda-
linea incastonata Moretti ed esperti di Moretti Industria delle menti, Davide Groppi per lilluminazione, Valentina Moretti in primo piano con il team di progettisti
nella roccia. di More, giovani architetti e ingegneri che affiancati
Costruzioni, il progetto More un innovati- Capoferri per i serramenti. La progettazione
(foto Attu Studio) dagli esperti di Moretti Industria delle Costruzioni hanno
vo sistema costruttivo basato su uno schema inizia da una valutazione di tutti gli aspetti elaborato il progetto, fotografati da Oliviero Toscani.
compositivo modulare che semplifica la pro- inerenti alla costruzione - spaziali, strut-
gettazione e la realizzazione di cinque tipolo- turali, impiantistici, sino alle finiture - con sicurare la stabilit della costruzione, i pan-
gie abitative, estremamente personalizzabili, laiuto di modelli e fotomontaggi, studiando nelli prefabbricati More readymade vengono
studiate per rispondere a stili di vita ed esi- le caratteristiche e il posizionamento esterno saldati insieme da getti di calcestruzzo colato
genze differenti. La chiave di volta del sistema per poi passare agli spazi abitativi lasciando dallalto lungo i giunti. Formando una rete
costituita da un pannello strutturale in cal- le divisioni interne libere di variare nel tem- protettiva che poggia su fondazioni continue,
cestruzzo e legno lamellare, che integra iso- po a secondo delle esigenze. La prima e fon- la soluzione conferisce allintera struttura
lamento, impianti e domotica e che permette damentale fase del progetto consiste in uno solidit e alta resistenza alle sollecitazioni in
una estrema libert progettuale e la variazione studio della collocazione e dellorientamento caso di sisma.
dellabitazione, per permettere il migliore ir-
Per garantire la solidit della costruzione, il sistema raggiamento solare possibile e migliorare sia Personalizzazione dello schema di base
More utilizza pannelli prefabbricati saldati insieme il comfort che le prestazioni energetiche degli Basandosi su un sistema compositivo modu-
da getti di calcestruzzo colato dallalto lungo i giunti. ambienti. Le pareti e le coperture sono conce- lare che permette di variarne le dimensioni,
pite per offrire ottime prestazioni dal punto ognuna delle cinque tipologie abitative ideate
interna degli spazi abitativi. La soluzione all di vista dellisolamento acustico e termico, dal sistema More prevede una distribuzione
inclusive di More permette di avere un unico eliminando i ponti termici nella connessio- degli spazi guidata da principi compositivi
punto di riferimento per tutte le fasi di realiz- ne tra gli elementi costruttivi e utilizzando differenti. In questo modo possibile sce-
zazione della casa: dal trasporto dei materiali serramenti e falsi telai specifici per limitare gliere tra residenze compatte, ideali per pic-
alla costruzione, dagli impianti alla sicurezza al massimo la dispersione di calore. Per as- coli lotti e contesti urbani, e residenze estese

[ 18 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


PREFABBRICAZIONE

MORE Il pannello perimetrale readymade

1. una lastra interna


2. una lastra esterna
3. lisolamento
4. uno spazio vuoto
5. il telaio fisso
6. traliccio
7. il sistema oscurante
8. limpianto elettrico

Posa
dei solai
Finestre ed
Sopra, particolari di oscuranti
integrati nel
interni di Casa uno, Pannello prodotto
pannello
un angolo soggiorno industrialmente
una camera e in alto Setto antisismico finito
il terrazzo con ampie
Fondazione continua Getto in opera dei setti antisismici,
vetrate. (foto Marirosa dei cordoli e dei solai utilizzando
Toscani Ballo) calcestruzzi fluidi

Assemblaggio dei
pannelli in cantiere

che si inseriscono al meglio su ampi terreni un ampio spazio vivibile che, su richiesta, pu Il punto di forza del sistema unico More consiste nel pannello
al contatto con la natura. Si parte dalla casa aprirsi a doppia altezza sugli spazi al piano perimetrale readymade di 180 cm con doppia funzione strutturale
uno, che presenta un volume massiccio e terra. La casa Q, su uno o due piani, com- e di tamponamento. Il pannello, che delimita il volume complessivo
compatto capace di adattarsi ai lotti pi an- patta e caratterizzata da una pianta con un dellabitazione cui possibile aggiungere liberamente i muri divisori,
gusti e con un tetto-terrazzo grande quanto ambiente centrale attorno al quale sono di- composto da: una lastra interna lavorabile che offre una base
lintera superficie della casa, distribuita su sposti quattro spazi quadrati orientati secon- dappoggio per il solaio e una lastra esterna di finitura con un alto
due o tre piani. La casa patio si estende invece do i punti cardinali, creando unalternanza di grado di durata, uno strato isolante termo-acustico che contrasta
su un piano unico con una zona giorno alta, pieni e vuoti in pianta e in alzato che ne carat- anche lumidit esterna, limpianto elettrico gi posato nel pannello
vetrata e molto luminosa da cui si dirama- terizza limmagine esterna della casa e gli af- e il supporto per i serramenti e sistemi oscuranti.
no quattro blocchi funzionali che ospitano facci dei singoli spazi abitativi. Infine, la casa
le aree pi private della zona notte, cucina, linea ha una forma essenziale, con un forte
servizi, studio. Questa disposizione in pianta orientamento monodirezionale fronte-retro, TECNOLOGIA ATTENTA ALLAMBIENTE
disegna quattro portici che creano una conti- pensata per rispondere a particolari topogra- In fase progettuale possibile scegliere tra diversi
nuit fra gli spazi interni e lesterno. La casa fie, adattandosi a terreni pendenti o per essere pacchetti di impianti meccanici che permettono
tetto, distribuita su due piani, si caratterizza parzialmente ipogea. In base alla disposizio- alle residenze prefabbricate More di raggiungere
come indicato dal nome per lestesa copertu- ne degli ambienti, la facciata principale della anche le classi energetiche pi elevate e una
ra a quattro falde su pianta a croce variabile casa pu trasformarsi in grande loggiato o in climatizzazione attenta allefficienza energetica, alla
con quattro portici agli angoli. Il sottotetto una serie ritmata di portici salubrit degli ambienti, ai costi di preventivo e di
gestione. La tipologia pi evoluta prevede pompe di
calore capaci di riscaldare in inverno e di rinfrescare

5 prototipi del concept destate e un sistema di distribuzione composto da


pannelli radianti collocati nel pavimento, combinando
limpianto idraulico con un sistema di ventilazione
Tutti le case MORE sono ispirate a due forme: la casa compatta e la casa estesa.
meccanica capace di controllare la deumidificazione
La prima pu adattarsi a un terreno piccolo o lasciare ampio spazio al giardino; la
degli ambienti e un recuperatore di calore che riduce
seconda richiede un lotto di ampio respiro. Sia la casa compatta sia la casa estesa
sono declinabili in dimensioni che variano dai 120 ai 300 mq. Forme e dimensioni si ulteriormente i consumi.
concretizzano in 5 modelli abitativi.
Da sinistra, Casa uno, Casa tetto, Casa Q, Casa patio e Casa linea

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 19 ]


PREFABBRICAZIONE

AMBIENTE, COLTIVARE UNA CASA


Un progetto sperimentale ideato da Cibicworkshop unisce sistema a secco
con telaio metallico e mattoni di canapa per garantire alte performance
energetiche e costruttive
Il progetto di Cibicworkshop presentato Ideata da un gruppo di progettazione forma- il primo modello abitativo presenta un invo-
alla mostra tematica Green Home Design di to da Cibic, Tommaso Cor, Chuck Felton e lucro in biocomposito di calce e canapa ad
MADE Expo 2012 uninstallazione in scala Michele Cecchetto, linstallazione presenta- alta efficienza energetica sviluppato da Equi-
reale di due modelli abitativi realizzati con ta lo scorso autunno un modello sperimen- librium, mentre labitazione sulla destra, pi
materiali ecosostenibili e sistemi costruttivi tale realizzato grazie a sistemi costruttivi in- alta e a forma di torre, realizzata con siste-
sperimentali. La riflessione su nuovi sistemi novativi ed efficienti combinati con lutilizzo ma a secco e telaio metallico di In.nova che
di costruzione e sulle architetture realizzate di materiali prefabbricati biocompatibili. Il permette di realizzare edifici interamente
Sopra, alcune immagini
di Coltivare una casa, con materiali a basso impatto ambientale risultato un sistema architettonico dalle riciclabili, solidi e antisismici. In copertura,
linstallazione in scala stato lelemento guida della ricerca su tecni- elevate performance energetiche e struttu- pannelli solari termici forniscono lenergia
1:1 realizzata da che costruttive innovative condotta in que- rali che permette una riduzione radicale dei sostenibile per il riscaldamento e il raffre-
Cibicworkshop per la
fiera MADE dello scorso sti ultimi anni da Cibicworkshop, il centro tempi di costruzione. scamento e per la produzione di acqua calda
ottobre. di ricerca fondato dallarchitetto Aldo Cibic. Realizzato con un tetto verde in copertura, sanitaria
MODELLO DI COMPATIBILIT AMBIENTALE 1. Il tetto verde agisce da isolante termico 9. Vasche sotterranee per la depurazione delle acque
e il successivo uso per lirrigazione
2. Pannelli solari termici per la produzione di ACS e
11 10 riscaldamento con sistemi ad assorbimento 10. I pannelli fotovoltaici forniscono elettricit che
2 16 pu essere utilizzata sul posto o ceduta al
3. Biomasse per il riscaldamento o combinato con
gestore della rete
altre fonti in un sistema integrato
13 11. Un generatore eolico fornisce corrente elettrica in
14 4. Geotermia per scambio termico mediante pompa
combinazione ai pannelli fotovoltaici
di calore
3 12. Lilluminazione a LED riduce sensibilmente il
1 5. Accumulo termico per conservare lacqua calda
5 6 12 per usi sanitari e di riscaldamento integrando le
consumo elettrico

15 diverse fonti energetiche 13. Tenda solare in materiali tecnici ad abbattimento


13 termico
14 6. Climatizzazione radiante a pavimento
6 14. Finiture, rivestimenti e arredi interni realizzati con
7. Recupero acque piovane per irrigazione e usi
4 materiali sostenibili e di riciclo
8 sanitari
7 15. Involucro in biocomposito di calce e canapa
12 8. WC sottovuoto: minimizza gli sprechi riducendo
da 15 litri a mezzo litro ogni singolo utilizzo dello 16. Involucro in pannelli prefabbricati di laterizio
[ 20 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46 9 sciacquone precompresso e poliestere, interamente riciclabile.
PREFABBRICAZIONE

A SECCO E RICICLABILI
Fondata nel 2011 da Antonio Morbin, Fabio Frau e Andrea Quattrina,
In.nova realizza edifici residenziali e industriali a secco con strutture
portanti in acciaio e impalcati in acciaio o legno utilizzando un pannello
brevettato in laterizio precompresso su telaio in acciaio. Ogni pannello
costituito da file di mattoni al cui interno corrono barre in acciaio tese
e ancorate a un profilo in acciaio. Speciali guarnizioni in gomma per la
tenuta dellaria sono inserite tra i mattoni e tra ogni pannello. Lutilizzo
del laterizio assicura allinvolucro ottime caratteristiche di inerzia termica
e coibentazione, mentre limpiego dellacciaio garantisce efficienza
strutturale e flessibilit progettuale. Rapidit (eseguite le fondazioni,
un edificio di 300 mq pronto alla consegna in 4 mesi) e possibilit di
lavorare su progetto con misure variabili integrando gli impianti nei pannelli
sono altrettanti vantaggi del sistema In-nova. Inizialmente assemblati a
breve distanza dal cantiere, i pannelli In-nova oggi vengono fabbricati
da una cooperativa di lavoro carceraria. Alla valenza sociale si aggiunge
quella ambientale: costruzioni e pannelli sono interamente smontabili e
riciclabili separando i singoli componenti.
www.innovabuild.com

A
Chiusura verticale: assonometria
e voci di capitolato
A. lastra cementizia fibrorinforzata con
sottostruttura di sostegno tipo Fermacell B
Power Panel H2O (spessore 12,5 mm)
B. coibentazione termoacustica in poliestere tipo
O.R.V. Edifiber (spessore min. 8 cm) C
C. pannelli pretesi in laterizio a secco
(spessore min. 8 cm) D
D. struttura metallica primaria zincata a caldo
E. pannelli in gessofibra con sottostruttura di E
sostegno per ancoraggio reti tecnologiche
F
F. intercapedine per passaggio reti tecnologiche
G
G. doppia lastra in gessofibra per interni con
sottostruttura di sostegno H

Frutto di quattro anni di ricerca e sviluppo svolti in Irlanda, Regno Unito e Francia, Natural
Beton e il suo concentrato in blocchi pieni Biomattone di Equilibrium sono ottenuti
combinando meccanicamente e a temperatura ambiente truciolato vegetale di canapa
con un legante a base di calce, in un processo produttivo a basso consumo di energia con
conseguente impatto ambientale prossimo allo zero.

I BIOVANTAGGI DELLA CANAPA


Per secoli la canapa, la Grazie alle elevate propriet isolanti termoacustiche e di traspirabilit,
cui coltivazione oggi Natural Beton e Biomattone si prestano a molteplici applicazioni
scomparsa, stato un
sia in progetti di nuova costruzione che nelle ristrutturazioni, come
elemento fondamentale
dellagricoltura italiana. cappotti isolanti, isolamenti di pareti e coperture, murature di
Le sue doti di resistenza tamponamento e tavolati divisori. Le due soluzioni bio di Equilibrium
e flessibilit, insieme sono una significativa novit nel settore delle costruzioni: le
alla rapida crescita, funzioni di muratura e di isolamento termo-acustico sono assolte
la rendevano uno dei
da un unico materiale omogeneo, a differenza di quanto avviene
materiali pi accessibili,
economici e disponibili nelledilizia tradizionale che tende ad accoppiare in stratigrafia pi
per infinite applicazioni. materiali: minerali, sintetici, naturali (ad esempio, blocco in laterizio
Un vantaggio indiretto pi cappotto in polistirene). Oltre agli evidenti vantaggi economici,
della sua diffusione era
tale unica soluzione consente di risolvere i gravi problemi di umidit
la qualit del territorio,
che le coltivazioni interstiziale che il diverso valore di permeabilit al vapore dei materiali
preservavano dal abitualmente impiegati pu causare. Inoltre, il truciolato di canapa di
dissesto idrogeologico. pochi centimetri di spessore ricco di microscopici alveoli colmi di
aria in cui si susseguono continui processi di micro-condensazione
e micro-evaporazione. Oltre alla capacit di
accumulare calore e di rilasciarlo lentamente
con un effetto simile a quello percepito nelle
case con muri di pietra, la forte igroscopicit
della canapa e della calce trasforma le
superfici realizzate in Natural Beton e
Biomattone in un polmone che respira
assorbendo e rilasciando vapore acqueo,
mantenendo costante il livello di umidit
relativa interna.
www.equilibrium-bioedilizia.it

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 21 ]


LIBRI E NEWS

LARCHITETTURA LO STATO DELLA


Oase 88
A cura di Vronique
Patteeuw, Christophe
ISRAELIANA >1973 PROGETTAZIONE
van Gerrewey, Tom
Vandeputte Per gli interessi strategici Saggi, studi e
Editore NAI101, degli Stati Uniti in Medio interviste sulle
128 pp - 19,95 Oriente Israele pu essere nuove condizioni
pensato come una portaerei e sul futuro della
ISBN 978-94-6208-014-0 nel Mediterraneo. Questo pratica architettonica
(edizione inglese/olandese) almeno il titolo della rassegna dopo il crollo della
di immagini, materiali storici bolla finanziaria
DALLASTRATTO AL CONCRETO e saggi che raccontano la e il significativo
Nella storia della modernit, le mostre di radicale trasformazione cambiamento delle
architettura hanno svolto e svolgono un dellarchitettura israeliana condizioni di vita e di
ruolo fondamentale nella formazione della avvenuta dopo il 1973, lavoro comuni. Il testo
cultura architettonica. Ponte tra teoria e spartiacque nella storia delle presenta inoltre una
pratica e momento di relazione tra esempi strutture sociali, economiche selezione di progetti
storici e problematiche contemporanee, Aircraft Carrier
e politiche di Israele. American Ideas and Israeli indicativi affrontando
sono un mezzo importante per identifi care After Crisis
caratteristiche comuni e avviare nuove Catalogo del progetto architectures after 1973 tematiche inerenti alla
Autore Josep Llus Mateo
pratiche. Il volume della Nai101 (leditore presentato dal Padiglione di Autori vari crescita e contrazione, Editore Lars Mller Publishers
dellistituto di architettura di Rotterdam) Israele alla 13^ Biennale di Editore Hatje Cantz spazi sociali urbani, 160 pp - 25,00
considera il ruolo delle esposizioni Architettura di Venezia. 180 pp - 20,00 materialismo e
darchitettura quali luoghi di sperimentazione e ISBN 978-3-7757-3468-4 sostenibilit. ISBN 978-3-03778-230-9
produzione alternativi al progetto costruito. Foto Guerra, Azrieli Center (testo in inglese) (testo in inglese)

URBAN DESIGN
PER SPAZI CICLABILI

TRA ARTE E TECNICA DEL COSTRUIRE


Professore di architettura e appassionato
di ciclismo, Steven Fleming sostiene
che capire perch le persone scelgono
di muoversi in bicicletta la chiave per
scoprire il pieno potenziale di questo Ideato da Renzo Piano, Almanacco dellArchitetto
mezzo di trasporto quale motore di
trasformazione nella progettazione delle un compendio ricco di immagini e testimonianze sulla
nostre citt. Partendo da esempi di grandi storia e sulla pratica dellarchitettura contemporanea
centri urbani, Cycle Space offre spunti per
la nascita di spazi urbani alternativi. Realizzato in due volumi di grande formato per un totale
di 1.300 pagine e oltre 5.000 immagini, Almanacco
Cycle Space
dellArchitetto un viaggio attraverso larchitettura
Autore Steven Fleming
Editore Nai010, 176 pp - 19,50
dellultimo secolo che nasce dal lavoro di Renzo Piano
ISBN 978-94-6208-004-1 (testo in inglese) con il contributo di nove progettisti e ingegneri e di
oltre 400 studi di architettura. Il primo volume, Viaggi
nellarchitettura, un diario della traversata a bordo di una
mongolfiera compiuta da Piano con il figlio giornalista Carlo
alla scoperta di 16 degli interventi firmati dallarchitetto
genovese, presentati in forma di dialogo e illustrati da
immagini, schizzi e disegni. Linsolita panoramica a volo
duccello indaga le caratteristiche progettuali e realizzative
Il nuovo verde di progetti come il Beaubourg di Parigi, il palazzo del
verticale New York Times, laeroporto Kansai in Giappone, la
Autore Edoardo Bit chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, fino a un
A cura di
villaggio in Nuova Caledonia. Il secondo volume Costruire
Maurizio Corrado
Editore Wolters
larchitettura un autentico manuale di architettura
Kluwer Italia, realizzato con il contributo di nove
455 pp - 45,00 fra i maggiori esperti nazionali e LA TERRA FRAGILE E NON POSSIAMO PI FARE
internazionali nella tecnica del costruire, FINTA DI NIENTE. QUESTA ANCHE
TUTTO SULLE PARETI VERDI architetti e ingegneri indicati dallo stesso
Renzo Piano che approfondiscono tutte
LA GRANDE SFIDA CHE, ALLALBA
DI QUESTO MILLENNIO, LARCHITETTURA
DEVE AFFRONTARE (Renzo Piano)
Guida per progettisti alla realizzazione di le fasi della realizzazione di unopera
involucri vegetali con esempi teorici e pratici architettonica: dalla fondazione alla
su una tendenza architettonica che riscuote struttura in elevazione, dallinvolucro alla
crescente interesse. Lopera analizza e confronta Almanacco dellarchitetto
copertura agli impianti, dallambiente interno al paesaggio e
le diverse tipologie esistenti dinverdimento allo spazio urbano, includendo il tema della mobilit. Con il AAVV da unidea di Renzo Piano
parietale fornendo precise spiegazioni tecniche, Editore Proctor Edizioni
coordinamento scientifico di Federico Bucci e Franco Origoni,
impiantistiche, costruttive e gestionali di questa 1300 pp - 249,00
questo lavoro collettivo porta le firme di Giovanni Calabresi, Il volume pu essere prenotato su
particolare forma di rivestimento e dei sistemi
e soluzioni attualmente disponibili per la sua Lorenzo Jurina, Marco Sala, Massimo Majowiecki, Gianni www.proctoredizioni.it o per e-mail:
realizzazione. Ottolini, Federico Butera, Gianni Scudo e Fabio Casiroli. info@proctoredizioni.it

[ 22 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


PROFILI

C+S - CAPPAI E SEGANTINI

TRANSLATION
ARCHITECTURE

VINCONO IL LORO PRIMO CONCORSO NEL 1994, A 26 ANNI LUI E 25 LEI. DA ALLORA
MARIA ALESSANDRA SEGANTINI E CARLO CAPPAI HANNO COLLEZIONATO UN GRAN
NUMERO DI RICONOSCIMENTI IN ITALIA E ALLESTERO. PERCH I LORO PROGETTI
NASCONO DALLA LETTURA DEL LUOGO E DALLASCOLTO DELLE PERSONE.
LA CONTEMPORANEIT DELLA FUNZIONE SPOSA LA MEMORIA DELLA TRADIZIONE,
REINTERPRETANDOLA. LI AIUTA LA SENSIBILIT, CERTO, E INSIEME IL FATTO
DI AVERE IMPARATO A LAVORARE SU VENEZIA, DA SECOLI IN MIRABILE EQUILIBRIO
TRA PASSATO E PRESENTE, TRA POESIA E NECESSIT.

PROFILI

Carlo Cappai e Maria Alessandra Segantini.

CS + Translation Architecture la definizione della


ricerca dello studio C+S Architects, fondato nel
1994 a Treviso dagli architetti Carlo Cappai e Maria
Alessandra Segantini. Secondo la filosofia dello studio, gli architetti sono
appunto traduttori di con-testi, e reinventano ogni luogo come area ricca di
potenzialit, ridefiniscono i limiti del programma e riscrivono i caratteri
dello spazio: topografia, matericit e aspettative sociali. Lattenzione
dunque spostata dalloggetto architettonico al sistema di relazioni e
di disturbo che esso innesca con il contesto socio-economico, fisico,
geografico, politico di cui fa parte e che concorre a riattivare mediante
un lavoro complesso sviluppato in modo trasversale attraverso team
multidisciplinari. Ponendosi criticamente rispetto alla glorificazione
del passato ma anche alla monotonia causata dalla spettacolarizzazione
della forma, gli architetti di C+S scelgono i propri contesti e con essi
intrattengono un dialogo costante, dando vita a strutture che registrano
lo scorrere del paesaggio, delle persone e dellenergia.
Carlo Cappai (1966) e Maria Alessandra Segantini (1967) hanno svolto
attivit di ricerca e insegnamento in Italia e allestero, presso la Syracuse
University School of Architecture di New York, il MIT di Cambridge
(USA), lUniversit di Architettura di Ferrara e lo IUAV di Venezia, e
hanno gi ottenuto numerosi premi e riconoscimenti: la Medaglia
dOro dellArchitettura Italiana 2012 (Premio speciale alla committenza
pubblica con il primo edificio della nuova cittadella giudiziaria di
Venezia che presentiamo in queste pagine), il World Architecture Award
2010, Faces of Design Award 2011, Premio Sfide 2009 del Ministero
dellAmbiente, la selezione al Mies Van der Rohe Award 2009, la menzione
speciale al FarbDesignPreis 2009 e al AR Award 2008, la Medaglia dOro
per lArchitettura Italiana per la Sezione Educazione 2006, il 1 Premio
di Architettura Citt di Oderzo 2004. I lavori dello studio sono stati
esposti alla 8^, 12^ e 13^ Biennale di Architettura di Venezia, presso
la Triennale di Milano, alla Cit de lArchitecture di Parigi, a Vienna,
Essen, Monaco, Colonia e presso il RIBA a Londra.
http://web.cipiuesse.it

Alcuni lavori recenti di C+S. Dallalto:


Biennale The Wave, passerella di ingresso alla 50^ Mostra del Cinema di Venezia, Lido di Venezia, 2003
(foto Marco Zanta)

The Cord, installazione per la 50^ Biennale dArte di Venezia; 40 moduli cilindrici in acciaio corten, 2003
(foto Pietro Savorelli)

Nido dinfanzia a Covolo, premio speciale sezione educazione della Medaglia dOro dellArchitettura
Italiana 2006, Covolo di Pederobba (TV), 2003-2005 (foto Alessandra Chemollo)
Masterplan Housing Bassano, Bassano del Grappa, Vicenza, in costruzione (render C+S)
Residenze Ater ex caserma San Marco, Conegliano (TV), 2012-in costruzione (foto Alessandra Bello)
Ospedale Policlinico di Milano, sistema della Morgue, 1 premio del concorso internazionale di
progettazione, 2010-in costruzione (render C+S)

[ 24 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


VARIAZIONI DI RIGORE
A Novoli, due blocchi di residenze per studenti raccolti sotto ununica
copertura creano un sistema urbano di spazi privati e pubblici insieme
Il progetto degli alloggi per studenti occupa
lex area Fiat di Novoli, zona suburbana del-
la citt di Firenze, focalizzando lattenzione
sullimportanza e il significato dello spazio
pubblico in interventi di tale natura.
Nonostante limpianto a doppia corte, ledi-
ficio ben lontano dallessere chiuso verso
Sotto, la copertura e i linterno. Una grande piazza coperta stata come coronamento, in un confronto dia- Il concept dellintervento;
collegamenti orizzontali le residenze
in altezza danno vita a disegnata tra le due trame: la porta di una lettico con i muri vivacemente colorati dei
studentesche sono
una piazza coperta tra i nuova citt che si rende viva tramite le voci fronti interni. La grande massa delledificio distribuite su 4 piani.
due blocchi delle attivit studentesche. visibile dalla strada si dischiude allinterno Sopra il titolo, il fronte
(foto Pietro Savorelli). delledificio affacciato su
La facciata esterna sul fronte stradale descri- attraverso un impianto planimetrico com-
via Forlanini
A destra, vista del ve pienamente la funzione civica del com- plesso in cui si susseguono ampi ambienti (foto Marco Zanta).
sistema di scale e plesso, algida e silenziosa, realizzata con un comuni, volontariamente ibridi, in un gioco
corridoi che conducono
agli alloggi rigoroso basamento in cemento, rivestimen- di vibrazioni e variazioni dello spazio
(foto Marco Zanta). ti in fasce di legno grigio e vetrocemento Giovanni Carli

SCHEDA
Localit Novoli, Firenze
Anno di realizzazione 2006
Committenza Immobiliare Novoli spa
Superficie complessiva 7.690 mq
Architettura e paesaggio Carlo Cappai, Maria
Alessandra Segantini, C+S Associati
Design Team Carlo Cappai, Maria Alessandra
Segantini, Daniele Dalla Valle, Carolin Stapenhorst,
Andrea Tenuta, Davide Testi
General Contractor
Fiat Engineering spa, MaireEngineering spa

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 25 ]


PROFILI

Sopra, una lama in rame si innesta tra gli edifici dellex


manifattura tabacchi e il garage San Marco
(a sinistra, il fianco rivolto verso il garage).
(foto Pietro Savorelli)

CONTEMPORANEO
PREMIO SPECIALE
COMMITTENZA PUBBLICA VENEZIANO
La nuova sede del Tribunale di Venezia nasce dal progetto di riqualificazione
dellex Manifattura Tabacchi vincitore del premio speciale alla committenza
pubblica della Medaglia dOro allArchitettura Italiana 2012

Il progetto della nuova cittadella giudi- gico. Collocata, rispetto alla piazza e allac-
ziaria di Venezia nasce per accorpare, nel qua, sul lato opposto al ponte di Calatrava,
complesso della ex manifattura Tabacchi la tesa contemporanea della giustizia si
che si affaccia su Piazzale Roma, gli uci confronta su scala urbana con il grande
oggi sparsi tra diversi palazzi storici della vuoto di piazzale Roma, con le tese otto-
citt, recuperando sia questi sia una va- centesche dellex Manifattura Tabacchi e
sta area gi produttiva ma inutilizzata da con il garage multipiano che la fiancheggia.
anni. Di forma semplice, compatta e allungata, la
Il progetto di C+S, vincitori del concorso sua altezza connette lo skyline del garage
internazionale nel 2002, vede ora la luce di Piazzale Roma ai corpi pi bassi della
con questo edificio, una lama che inne- ex manifattura e alle case di Venezia. Uno
standosi con una grande hall a sbalzo sbalzo di cinque metri, mantenendo il vo-
sullunico vuoto esistente dellarea, acco- lume sollevato da terra, diventa lingresso:
glie e distribuisce i flussi provenienti da unombra che accoglie i flussi dei visitatori
Piazzale Roma. Per questo, e perch ospita orientandoli allinterno, in uno spazio di
su due piani tutti gli impianti tecnologici sette piani illuminato da luce zenitale. La
che permetteranno allintero complesso scala metallica che insieme agli ascensori
di funzionare, i progettisti defi niscono il provvede alla distribuzione verticale con-
volume uninfrastruttura abitata. Ai piani tribuisce a disegnare il fronte verso il gara-
superiori infatti, trovano posto gli uci ge San Marco con una sequenza di piccole
del tribunale di sorveglianza, le cancelle- bucature che punteggiano la facciata.
rie e gli archivi. La grande hall di ingresso, Infi ne la materia. Il rivestimento dellin-
aperta alla citt, destinata inoltre a spazi volucro in rame preossidato, il materiale
commerciali pubblici. che da sempre caratterizza gli edifici pub-
Il secondo tema progettuale relativo alla blici di Venezia, qui, con ulteriore rilettu-
scala dellintervento e allimpianto tipolo- ra, esteso alle facciate. Il materiale diventa

[ 26 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


A destra, vista interna dal basso: la scala
e uno degli ascensori.
Lilluminazione principalmente di tipo zenitale.
(foto Pietro Savorelli)

cos metafora dellistituzione, della nuova


casa della giustizia, mentre il processo di
preossidazione, oltre ad ovvie ragioni di
conservazione e manutenzione, rievoca il A sinistra, il nuovo Sopra, al centro del
edificio si innesta deciso disegno, Piazzale Roma
modo in cui il tempo agisce sulle superfi- nel tessuto costruito (nella foto sotto) con
ci, un processo di sottrazione della materia di Piazzale Roma, in larea di sviluppo della
che introduce ledificio nel contesto urbano posizione intermedia nuova cittadella della
tra il volume del garage giustizia e il sistema di
di cui parte, in bilico tra passato e con- multipiano e la citt mezzi di accesso e di
temporaneit (foto Alessandra Bello). collegamento.

SCHEDA

Localit Venezia
Anno di realizzazione 2002-2012
Committenza Comune di Venezia
Progetto C+S Architects, Carlo Cappai,
Maria Alessandra Segantini
Design Team
Davide Testi, Barbara Acciari,
Monica Moro
Masterplan
C+S Architects, Studio CM,
Technimont spa
Ingegneria strutturale, impianti e dettagli
Tecnimont, Studio Greggio, Progin
Superficie complessiva
6.916 mq

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 27 ]


PROFILI

VOLUMI MATERICI TRA TERRA E ACQUA


La costruzione di un depuratore diventa un intervento di paesaggio in uno
degli ambienti pi fragili e delicati del mondo, la laguna di Venezia
Di solito in Italia il mondo dellarchitettura di Venezia, Regione Veneto e Comune di
dedica scarsa attenzione al tema delle strut- Venezia.
ture di servizio che tuttavia, anche per que- Corpo estraneo di notevoli dimensioni, per
sto motivo e per le esigenze di programma legge inaccessibile, il depuratore si inseri-
spesso impattano non poco sulla qualit del sce in un tessuto ambientale fragile, con
paesaggio. Per questo, la definizione spa- le escursioni della marea che modificano
ziale e architettonica del nuovo depuratore il disegno e lo spessore dei bordi terreni,
Nelle immagini, le per le isole di SantErasmo e Burano stata ordinato dalla scansione regolare del ter-
poderose pareti dello affrontata da C+S Architects in primo luo- reno coltivato a carciofi e dei ghebi, i corsi
spessore di un metro go come un progetto di paesaggio. dacqua interni allisola, e punteggiato di
che definiscono gli spazi
fuori terra del depuratore Collocato sul limite sud-est dellisola di fortificazioni militari francesi e austriache
sono state realizzate SantErasmo, allinterno del parco della la- la cui massima espressione la Torre Mas-
in cemento armato guna nord di Venezia, il nuovo depuratore similiana (restaurata anchessa dallo stu-
disattivato e colorato e
tamponate da pannelli costituisce un elemento emergente rispetto dio). Il tema del progetto diventa quello di
in doghe di iroko che al complessivo rinnovamento urbano e am- disegnare il nuovo paesaggio di questa parte
nascondono anche le bientale dellisola, coordinato dal Consor- dellisola; il luogo, ledificio e la relazione
aperture necessarie per lo
scarico delle polveri. zio Venezia Nuova nel quadro di un accor- che si verr a instaurare con il terreno; lo
(foto Pietro Savorelli) do di programma tra Magistrato alle Acque svolgimento, linvenzione di uno spazio di
confine come soluzione di continuit tra
edificio e terreno.
La struttura si compone di due parti: una
zona interrata che contiene limpianto di de-
purazione e lo spazio fuori terra che ospita
larea di essiccazione dei fanghi, una cabina
elettrica e unarea per la manutenzione.
Murature parallele in cemento armato disat-
tivato e colorato da pigmenti, dello spessore
di un metro, fondano lo spazio e definiscono
un edificio-struttura la cui forma rimanda
direttamente agli elementi di difesa delle
fortificazioni militari presenti sullisola,
oggi territorio del parco.
Per contro, i tamponamenti e le aperture ne-
cessarie per lo scarico delle polveri sono in

[ 28 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


pannelli di doghe di iroko, conferendo leg- SCHEDA
gerezza allinsieme.
Localit Isola di SantErasmo, Venezia
Solidamente fondato nel terreno, con il ter-
Anno di realizzazione 2005-2008
reno ledificio si confronta nella copertura
Committente Magistrato alle Acque di Venezia, Regione Veneto, Comune di Venezia
della parte interrata, la cui forometria con-
Progetto architettonico e direzione artistica C+S Associati: C.Cappai, M. A. Segantini
corre a disegnare il nuovo suolo in un gioco
Collaboratori Barbara Acciari, Eva Horno Rosas, Alessandro Stefanoni, Carolin
di percorsi che si intersecano con il dise- Stephanhort, Davide Testi Stefanoni, Andrea Tenuta, C+S Associati
gno del verde - lavanda e phlox, ginestra e Progetto generale, strutturale e impiantistico
santolina, rosmarino - disegnando la parte Alberto Scotti con Guido Fiorini, Technital Spa
accessibile del parco in modo che ledificio, Direzione lavori Diego Semenzato, General Progetti Srl
inaccessibile, sia invece tracciato in senso Impresa esecutrice CCC Cantieri Costruzioni Cemento Spa
pi ampio, pensato per un land-watching Coordinamento generale Johann Stocker, Consorzio Venezia Nuova
che dovr diventare uno dei capisaldi del si- Coordinamento alla progettazione Giorgio Mainoldi, Consorzio Venezia Nuova
stema del parco. Ente attuatore Magistrato alle Acque di Venezia tramite il Consorzio Venezia Nuova
Il progetto ha gi ricevuto diversi riconosci- Superficie costruita 898 mq
menti internazionali ed entrato nella sele- Superficie lotto 120.000 mq
zione del Mies Award 2009

Sotto, la pianta dellintervento e, a destra, il


landscape design per la copertura dellarea interrata
del depuratore. Per forma e colore lintervento si
integra nel paesaggio dellIsola di SantErasmo
diventando un elemento del parco. (nel concept e nella
foto Pietro Savorelli, sopra)

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 29 ]


PROFILI

NUOVI SPAZI PER LA COMUNIT


Il progetto della scuola elementare di Ponzano Veneto, condiviso con bambini
e insegnanti, un modello di sostenibiit applicata in termini energetici,
economici e sociali
Ledificio scolastico progettato da C+S del complesso: tutti gli ambienti ruotano Rifacendosi alla tradizione delle barchesse,
Associati dispone di 15 aule didattiche e intorno a una corte centrale, memoria edifici rurali tipici della campagna veneta, il
di altre aule speciali dedicate ad attivit dei chiostri monastici, luoghi dedicati alla disegno esterno delledificio caratterizzato
artistiche, musicali, informatiche, conservazione del sapere. I diversi spazi sono da una filigrana sottile che cuce insieme co-
linguistiche e scientifiche, una palestra, collegati tra loro pur mantenendo la propria pertura e basamento, generando un portico
Sopra il titolo e in una mensa e una biblioteca. Permettendo specificit, delimitati rispetto ai corridoi da scandito da esili pilastri che proiettano le
basso, due viste della
galleria coperta che laccesso indipendente alla palestra e ad pareti attrezzate opache fino allaltezza di 130 ombre sui fronti vetrati delle classi. Il porti-
corre lungo i fronti alcune aule in orari serali, ledificio estende cm, per preservare la privacy delle aule, con co funge cos da schermo solare grazie a un
sud e est e che con le proprie funzioni trasformandosi in luogo la sommit trasparente. Le grandi campiture sistema di tende avvolgibili montato su una
i suoi esili pilastri
caratterizza lintero di incontro e di confronto a disposizione di colore e la trasparenza delle pareti sono struttura metallica e controllato automatica-
edificio. Lapporto dellintera comunit. state concepite per stimolare la curiosit mente.
solare regolato da Grande attenzione stata riservata in fase e permettere ai piccoli alunni di esporre i Lattenzione allorientamento dei locali e
tende a rullo a controllo
automatico di progettazione sia allo studio degli spazi propri lavori, invitandoli allo scambio delle allisolamento termico e le sofisticate tecno-
(foto Pietro Savorelli). collettivi sia alla composizione planimetrica reciproche esperienze e a imparare dagli altri. logie impiantistiche previste - riscaldamento

Sopra e a fianco,
tutti gli ambienti del
complesso scolastico
ruotano attorno a una
corte interna, visibile
attraverso le ampie
pareti vetrate delle aule
(foto Alessandra Bello).

[ 30 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


Accanto,
il complesso residenziale
visto dal lago
(foto Alessandra Bello)

IN CITT E SULLACQUA
A Pordenone, unarea gi industriale
diventa parco abitato

Un progetto di collettivit, un progetto dellim-


SCHEDA maginazione. Lintervento di riqualificazione
nasce dalla volont di restituire un parco alla
Localit Ponzano Veneto, Treviso citt collegando due aree a quote diverse grazie
Anno di realizzazione 2008-2009 a un percorso che ricuce insieme lago, parco e
piazza della chiesa. Il progetto ribalta il punto Masterplan
Committente Comune di Ponzano Veneto dellintervento; in basso
Superficie 4102 mq di vista sulle relazioni tra architettura e paesag- altre due immagini di
Progetto architettonico e direzione artistica gio. Gli edifici si piegano alla giacitura del lago largo San Giorgio: le
C+S Associati: C.Cappai, M. A. Segantini e vengono disegnati da grandi serramenti in passerelle in legno
connettono diversi livelli
Collaboratori Andrea Dal Ferro, Nicola Di Pietro, legno che portano il verde allinterno delle case del complesso
Giulia Riso, Guido Stella, Mauro Tonello, Fabiana o lo riflettono, raddoppiandolo una prima vol- (foto Alessandra Bello)
Aneghini, Matteo Bandiera
ta sulle vetrate, per poi specchiare in acqua lo
Progetto strutte impianti e D.L.
Favero & Milan Ingegneria Srl stesso riflesso. Gli edifici sono silenziosi prota- SCHEDA
Impresa esecutrice gonisti del fondale disegnato per le due piazze:
Localit Largo San Giorgio, Pordenone
Paccagnan Spa, Treviso una minerale, quella di San Giorgio e laltra li-
quida, il lago. Le leggere differenze cromatiche Anno di realizzazione 2008-2010
nella colorazione dei fronti giocano con i toni Committente San Giorgio Srl (Rizzani de Eccher Spa / Prospettive JV)
ALICE E IL CONIGLIO BIANCO
di luce in modo che sia quasi impossibile dire Superficie complessiva/costruita 75.000/11.000 mq
Roberta Gorni, illustratrice di libri per linfanzia, se il diverso colore non sia invece il risultato
ha disegnato una breve storia contenente 6 Progetto Carlo Cappai, Maria Alessandra Segantini, C+S
temi relativi al progetto della Scuola elementare dellombra di una giacitura differente. Il fron-
Design Team C. Cappai, M. A. Segantini, Carolin Stapenhorst, Guido Stella
di Ponzano Veneto. Il racconto, stampato su 6 te nord della piazza assume un carattere pi
pannelli, stato illustrato ai piccoli alunni delle Consulenza botanica Studio Leoni
aulico di edificio pubblico con i servizi della
scuole materne e elementari del Comune per Impresa costruttrice Rizzani de Eccher Spa
cogliere le suggestioni indicate dagli stessi parrocchia (aule e residenze) e un auditorium
bambini. Contemporaneamente, alcuni totem
illustrativi mostravano agli adulti il progetto
parzialmente incassato nel terreno Project management Prospettive Spa
Giovanni Carli Progetto strutturale e impiantistico AISA TEC
della nuova scuola ed stato attivato in fase
progettuale e di cantiere un sito web aggiornato
con gli stati di avanzamento.

Roberta
Gorni 2009

geotermico, pannelli fotovoltaici, camini di


ventilazione naturale, sistema di building
automation - permettono alla scuola di rag-
giungere la Classe A+ con un consumo an-
nuo pari a 3,6 Kwh/mc
46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 31 ]
PROFILI

TRA MEMORIA E TECNOLOGIA


Un equilibrato gioco di incastri tra le solide forme del passato e la trasparenza del vetro
per la nuova stazione di controllo delle maree della laguna di Venezia
Alcune immagini dello Questo progetto trasforma una delle tese to di ristrutturazione storica e adeguamento optato per un impianto del tipo centralizzato
spazio allArsenale. In dellArsenale di Venezia nella mente del Mose, funzionale esemplare. Demolite le partizioni ad aria con sistema di produzione a pompa
alto a destra il disegno
spiega lintervento, con il sistema di porte sottomarine che controlle- interne, lo spazio stato attrezzato con pare- di calore con scambiatori acqua/acqua abbi-
la posizione del volume r le maree a Venezia. Tecnologia avanzata, ti vetrate dai profili molto esili, che separano nati a un sistema a sonde geotermiche (spin-
in acciaio-corten che dunque, in uno spazio che era allavanguardia funzionalmente lo spazio mantenendone la te ciascuna alla profondit di circa 60 m). Un
protegge parte degli
impianti tecnologici della tecnologia industriale del suo tempo e percezione complessiva e arricchendolo con impianto di cogenerazione centralizzato per
(foto Pietro Savorelli). di cui C+S ha colto lo spirito con un proget- i riflessi dei materiali e delle superfici. Unad- la produzione di energia elettrica e termica
dizione esterna al corpo esistente, di cui sono abbinato a un sistema di teleriscaldamento/
stati preservati i volumi, porta luce allinterno raffreddamento basato su un anello dacqua
e nello stesso tempo fornisce energia elettrica e pompe di calore recuperer energia geoter-
con 24 moduli fotovoltaici a film sottile che mica dallacqua della laguna provvedendo il
producono 4,8 kWp e fungono anche da brise- necessario raffreddamento dei server e recu-
soleil la cui tessitura genera ombre sempre va- perandone il calore prodotto, che sar utiliz-
riabili sulle pareti e sulle vetrate interne. Men- zato per riscaldare il piano terra in inverno
tre la sala server sar collocata sottoterra, in
uno spazio ipogeo creato ex novo in occasione SCHEDA
della ristrutturazione, alcuni elementi impian-
Localit Arsenale di Venezia
tistici indispensabili sono stati alloggiati in un
volume collocato al centro dello spazio a piano Anno di realizzazione 2011
terra, la cui forma e materiale (acciaio-corten) Committente Magistrato alle Acque di Venezia
tramite il Consorzio Venezia Nuova
richiamano alla mente un relitto navale che
allArsenale avrebbe effettivamente potuto Progetto strutture e impianti Thetis Spa
trovare ricovero in tempi passati. Per la cli- Direzione lavori Thetis Spa
matizzazione degli ambienti al piano terra si Impresa costruttrice ICCEM, Venezia

[ 32 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


Mostre

CENTO ANNI
DI VISIONI URBANE
Dal 24 marzo al 14 luglio 2013 Villa Olmo a Como ospita
La citt nuova. Oltre SantElia
Organizzato dal Comune di Como e curato da Marco De
Michelis, docente dello IUAV, un evento espositivo che
analizza le visioni urbane del ventesimo secolo partendo
dai disegni di Antonio SantElia (Como 1888 - Monfalcone
1916) e presentando 100 opere, alcune delle quali inedite,
di artisti, architetti, registi come Mario Sironi, Le
Corbusier, Laszlo Moholy-Nagy, Frank Lloyd Wright, Fritz
Lang, Yona Friedman, Archizoom, Superstudio, Chris
Burden, Carsten Hller.
Lesposizione prosegue in una sezione allestita nella
Pinacoteca Civica con i disegni di SantElia di propriet
del Comune di Como, da anni inaccessibili al grande
pubblico.
La rassegna la prima di tre tappe che vedranno il loro
ideale completamento nel 2015 con una grande esposizione
dedicata alle tematiche e alle identit dello spazio urbano
e collettivo, in concomitanza con lapertura dellExpo 2015
di Milano.

La citt nuova. Oltre SantElia. Cento anni di visioni urbane Tre disegni di Antonio SantElia. Da sinistra, in senso orario: Centrale elettrica, 1914, collezione privata;
Villa Olmo, via Cantoni 1, Como - 24 marzo - 14 luglio 2013 Stazione daeroplani e treni con funicolari e ascensori su tre piani stradali, 1914; Casa con ascensori
villaolmo@comune.como.it esterni e sistemi di collegamento su pi piani stradali, 1914, gi collezione famiglia SantElia.

MATERIALI SOSTENIBILI ALULIFE Principali applicazioni pavimenti e rivestimenti per


RMET0003 interni e esterni; componenti per elementi darredo e
complementi; rivestimento per interni di barche; materiale

MATREC
Materiale realizzato in alluminio
o supporto per arti decorative.
riciclato pre e post-consumo, unisce
le qualit tecniche dellalluminio a
IMPATTO AMBIENTALE
un elevato valore estetico dato dalla
Prende il via da questo naturale -
particolare lavorazione superficiale
numero una nuova e dalle diverse finiture disponibili: Materiale
da riciclo alluminio 100%
collaborazione con Matrec, lucido, satinato, smaltato, verniciato.
la prima EcoMaterials Disponibile in piastrelle e lavorabile Energia 6,53 kWh/kg
per fresatura e taglio. Leggero e
Library, nata nel 2002 da resistente allabrasione, allusura, agli
Emissioni 1,40 kg CO equiv./kg
2

unidea dellarchitetto agenti atmosferici e ai raggi UV.


Marco Cappellini,
riciclabile
PMdesign Srl www.alulife.com Certificazioni Remade in Italy
dedicata ai materiali
ambientalmente sostenibili
riciclati e naturali e al BELEAF VENEER Principali applicazioni rivestimenti, mobili e complementi
loro impiego nel mondo NOTH0898 darredo, interni di auto, barche, pavimentazioni.

dellarchitettura, del Materiale realizzato dalle fibre


provenienti dal ramo del banano, IMPATTO AMBIENTALE
design e della produzione
tagliato dopo la raccolta per naturale fibre di banano
industriale. Materiali permettere la crescita della nuova Materiale
da riciclo -
selezionati e segnalati da generazione, unite con la resina
naturale rilasciata dal fusto. Disponibile Energia -
un network internazionale
in fogli e pannelli nelle finiture lucido
di professionisti, suddivisi naturale o smaltato, lavorabile a taglio Emissioni -
in categorie e corredati di e per accoppiatura. Opaco e flessibile,
schede descrittive complete idrorepellente e ignifugo. riciclabile da fonte rinnovabile
a disposizione degli Altre informazioni ambientali Il prodotto stato
Beleaf s.a.m. www.beleaf.mc sottoposto a unanalisi LCA in collaborazione con il WWF.
abbonati.
Per i nostri lettori Matrec
propone labbonamento Principali applicazioni pannelli per pavimenti, soppalchi,
ECOMAT pianali di veicoli industriali, container e casse mobili,
annuale a 76 euro, con uno RWOOPLA0563
casseforme, strutture marine e balneari, allestimenti fieristici,
sconto del 15% sulla tariffa Materiale ottenuto dalla miscelazione pavimentazioni, mobili, arredo urbano e parchi giochi.
ordinaria. della sansa esausta, residuo di
lavorazione dellolio di oliva, con IMPATTO AMBIENTALE
CODICE: MATREC-IOA-13 polipropilene, sia provenienti da
riciclo che da scarti di produzioni naturale -
www.matrec.it industriali. Disponibile in lastre Materiale sansa esausta 30%
verniciate in vari colori lavorabili da riciclo
PP e/o PE 70%
per taglio e foratura, si dimostra
resistente al fuoco, agli urti e ai Energia 0,3 kWh/kg
raggi UV e inattaccabile da funghi
e batteri. Emissioni 0,80 kg CO 2
equiv./kg

riciclabile parzialmente da fonte rinnovabile


Ecoplan www.ecoplan.it Certificazioni Remade in Italy

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 33 ]


LARMONIA DEL SUONO
Nella capitale mondiale dellarte Il nuovo Aditorium Giovanni Arvedi di
liutaia, acustica e architettura Cremona nasce dalla collaborazione del-
dialogano in una struttura armonica lo studio Arkpabi degli architetti Giorgio
che cattura il suono e lo traduce in Pal e Michele Bianchi con lingegnere
linee sinuose e volumi ondulati giapponese Yasuhisa Toyota, tra i massi-
mi esperti mondiali nella progettazione
acustica. Realizzato in soli due anni gra-
zie allimpegno della Fondazione Arvedi
Buschini e del Comune di Cremona, lAu-
ditorium costituisce una parte del nuovo
Museo del Violino ricavato dallo storico
Palazzo dellArte, progettato nei primi
anni Quaranta dallarchitetto razionali-
sta Carlo Cocchia. La nuova sala concerti
stata incastonata nel parallelepipedo
preesistente del Salone delle Adunate, le
cui dimensioni originali erano di 36 me-
tri di lunghezza, 14 di larghezza e 10 di
altezza. In seguito alle analisi effettuate
dallo studio Nagata Acoustics emersa
la necessit di incrementare la sezione

[ 34 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


MUSICA E ARCHITETTURA

Sopra il titolo, unimmagine dellauditorium inaugurato


di recente a Cremona. Il palcoscenico si trova al centro
della sala (sotto, la pianta del livello ammezzato).
In alto alcune foto del cantiere. Come per il Museo del
Violino, realizzato nello stesso palazzo, si trattato di
un nuovo inserimento nel quadro di un intervento di
restauro e conservazione di un edificio storico tutelato
che ha richiesto lintervento di maestranze artigianali
altamente qualificate.
In basso a destra, la scultura dellartista catalano
Jaume Plensa che anima lingresso del Palazzo
dellArte (tutte le foto Mino Boiocchi).

libera della sala per migliorarne la resa


sonora. Si quindi deciso di abbassare il
livello del palco scavando una fondazio-
ne di 3,50 metri al di sotto del pavimento
esistente e, per compensare la mancata
spinta del terreno rimosso, sono state re-
alizzate murature di rinfianco in c.a. get-
tato in opera. Lintervento ha consentito
di toccare i 14 metri di altezza del soffitto
al di sopra al palcoscenico, raggiungendo
un livello di perfezione acustica tale da
consentirne lutilizzo anche come sala di
incisione.
La forma a tulipano dellauditorium dise-
gnata da lame di acciaio tagliate al laser alle
quali stata ancorata una maglia metallica
su cui aggrappato lintonaco. Il tutto sta-
to rasato e successivamente impiallacciato a
vivo con legno di acero verniciato. Il palco-
scenico ovale collocato al centro della sala,
garantendo un ascolto e una visuale otti-

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 35 ]


MUSICA E ARCHITETTURA

male da tutte le 464 poltrone degli spet-


tatori. Come un violino, si trova sopra
unintercapedine alta 60 centimetri che
funge da cassa di risonanza. E come un
violino realizzato con un legno partico-
lare, in questo caso non labete rosso del-
la Val di Fiemme o lacero montano ma
il cedro giallo dellAlaska. Tende acusti-
che mobili sono state inserite dietro ogni
apertura creando superfici assorbenti va-
riabili in funzione delle necessit; a lato
del palcoscenico le tende sono celate da
un rivestimento in legno con la superficie
aperta al 50%. Le aperture originali sono
state dotate di doppie finestre con vetri
acustici altamente performanti. Il soffitto
stato modellato con forme e linee ton- sporre di una massa di 100 kg per ogni un tempo di riverbero del suono di 1,5
deggianti per ottimizzare la diffusione mq di superficie. Linsieme di tali accor- secondi con sala vuota e di 1,4 secondi a
sonora e rispondere alla necessit di di- gimenti acustici ha permesso di ottenere sala occupata
[ 36 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46
MUSICA E ARCHITETTURA

Ing. Yasuhisa Toyota

Ingegnere, laureato presso lIstituto di Design di


Kyushi, inizia la sua carriera professionale nel 1977
quando, appena conclusi gli studi accademici,
entra a far parte della Nagata Acoustics. Collabora
strettamente per oltre due decenni con Minoru
Nagata, fondatore della societ, ex presidente e
attuale consulente esecutivo, conosciuto per la
sua guida in campo acustico nella progettazione e
realizzazione della Bunka Kaikan di Tokyo e in altri
auditorium in Giappone. Durante gli anni trascorsi
alla Nagata Acoustics Yasuhisa Toyota stato capo
progetto di oltre 50 sale concerto nel mondo, dalla
Mariinsky Theatre Concert Hall di San Pietroburgo
alla Walt Disney Concert Hall di Los Angeles. In
particolare, le sue competenze si concentrano sulla
progettazione della configurazione della sala e degli
spazi acustici per musica da orchestra, da camera
e altri generi non amplificati.
www.nagata.co.jp

ARKPABI
Giorgio Pal e Michele Bianchi

Lo studio di architettura Arkpabi nasce nel 1994


a Cremona dalla collaborazione tra gli architetti
Giorgio Pal (Cremona, 1964) e Michele Bianchi
(Cremona, 1964), entrambi laureati nel 1990
al Politecnico di Milano. Lo studio si occupa
prevalentemente di architettura indagando tutte le
sfaccettature della disciplina e realizzando opere
per il terziario, per larchitettura dellospitalit,
edifici industriali e residenziali per committenti
pubblici e privati.
Tra i primi progetti dello studio il Dellearti Design
Hotel di Cremona, premiato a Londra con
lArchitectural Award nella categoria Best New
Hotel 2002 nella competizione internazionale The
European Hotel Design Award 2002.
Tra il 2002 e il 2008 lo studio realizza una serie
di progetti residenziali caratterizzati da ricerca
volumetrica, sperimentazione materica e innovativo
utilizzo del colore, tra cui Gli attici di Doberd a
Milano, ledifico in viale Trento e Trieste a Cremona
SCHEDA e una villa a Padenghe sul Garda. Negli anni
successivi lo studio elabora alcune architetture con
Localit Cremona, Piazza Marconi forti implicazioni rispetto al contesto edificato di
Anno di realizzazione 2012 Cremona, quali il complesso di ville sospese dellex
Superficie totale edificio 6.500 mq Consorzio Agrario, lHotel Continental e la cittadella
Volume sala 5.300 mc dei Servizi presso gli ex Gasometri, piazza Marconi,
Superficie palcoscenico 85 mq il Museo del Violino e lAuditorium Giovanni Arvedi.
www.arkpabi.it
Posti a sedere 464
Progetto architettonico
Giorgio Pal e Michele Bianchi, Studio Arkpabi
Progetto acustico
ing. Yasuhisa Toyota, studio Nagata Acoustics
Tempo di riverbero del suono
1,5 sec con sala vuota, 1,4 sec a sala occupata
Rivestimenti in legno
1.225 mq di acero giallo dellAlaska

Le sezioni illustrano lo sviluppo dellauditorium allinterno del complesso del


Palazzo dellArte e lo scavo eseguito per ricavare il volume ottimale per le
prestazioni acustiche lasciando invariata laltezza originale della sala. In alto,
unaltra immagine dello spazio, rivestito in legni pregiati (foto Mino Boiocchi).

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 37 ]


ISOLAMENTO
ACUSTICO
LA QUALIT DELLAMBIENTE COSTRUITO E IL BENESSERE
PSICO-FISICO DIPENDONO ANCHE DAL CONTENIMENTO
DEL RUMORE E DALLA RIDUZIONE DELLINQUINAMENTO
ACUSTICO. LA NORMATIVA E ALCUNE PROPOSTE
E SOLUZIONI TECNICHE PER LISOLAMENTO E
LASSORBIMENTO

Nel 2005 Philip Grning trascorse quattro di inevitabile silenzio con musiche di e ambienti urbani equilibrati e vivibili
mesi in un monastero certosino dell'Alta sottofondo). un fatto culturale che ha a contribuiscano a migliorare i comportamenti
Savoia per realizzare il lm Il Grande che vedere con leducazione e il civismo, individuali e collettivi inducendo un
Silenzio. Sembra che non ci sia altro spesso carenti, ed auspicabile che gli atteggiamento pi rispettoso verso il bene
modo per allontanarsi dal rumore che attesi aggiornamenti normativi tengano pubblico e il benessere altrui. Silenziando le
indistintamente ci accompagna. Perch, al conto anche di questo, oltre che dei valori marmitte dei veicoli a motore, regolando gli
di l delle soluzioni tecniche che il mercato da rispettare, misurare e controllare una orari di carico e scarico, abbassando il tono
propone e di cui presentiamo in queste volta messi in opera. Anche perch il rumore delle conversazioni al ristorante e il volume
pagine una breve rassegna, linquinamento si autoalimenta in un effetto a catena (per del televisore, evitando di applaudire ai
acustico prima di tutto un fatto culturale farsi sentire in un ambiente rumoroso funerali. Come dire: progettisti, industria,
che segnala lo smarrimento del dialogo tra occorre alzare la voce). Del resto lesempio associazioni ce la mettono tutta ma luso
uomo e natura (e sempre di pi tra luomo vale pi delle parole e i comportamenti che poi si fa di quanto la tecnica propone
e se stesso, dal momento che sembra quasi tendono ad adeguarsi allambiente. Cos dipende da tutti. Le pistole non uccidono:
una necessit coprire anche i momenti lecito attendersi che buone architetture sono gli uomini a farlo.

ACOUSTIC ABSORBING SYSTEM )))


Evolution Panel di Virag, alta tecnologia al servizio della libert compositiva
Ideale per cinema, teatri, bar particolarmente performante
e ristoranti, sale conferenze, sulle medie e alte frequenze con
ambienti di lavoro e ovunque un pannello di lana minerale.
si richieda unelevata capacit In entrambi i casi le prestazioni
di assorbimento acustico, aumentano inserendo tra il
Evolution Panel il nuovo Panel e la parete un pannello di
sistema di contropareti e lana minerale. Grazie ai diversi
controsoffitti che coniuga cromatismi e texture consente
estetica, fonoassorbenza e inoltre una grande libert
velocit di applicazione anche su espressiva. Panel disponibile
impianti esistenti, ottimizzando in 34 diversi decorativi per
i costi di installazione. mantenere la continuit
composto da doghe MDF progettuale. Laddove non
rivestite in laminato, in legno richiesta la fonoassorbenza,
o in eco-pelle da 19 x 360 cm, sono previsti altri due tipi di
fresate in superficie e forate doga: la Tecnick, fresata ma
allinterno cos da formare priva delle forature e la Wall,
un insieme di cavit entro le priva sia di fresature sia di
quali il suono viene assorbito forature. Il sistema integrato
e disperso. In parete i valori di permette la realizzazione di
fonoassorbenza sono notevoli nicchie, librerie, contenitori,
nelle medie frequenze (400- porte a battente e scorrevoli in
1250 hz) ed eccellenti nelle un tutto monomaterico rigoroso
alte (1600-5000 hz). A soffitto ed essenziale.

Lampia gamma di colori e textures (laminato, legno ed


eco-pelle) lascia una grande libert di composizione ed
espressione spaziale per la progettazione di ambienti di
www.evolutionpanel.com forte impatto estetico quali lounge, bar, ristoranti, alberghi,
www.virag.com showroom, spazi espositivi.

[ 38 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


ISOLAMENTO ACUSTICO

ARMONIA CHE ARREDA


Michele De Lucchi firma i nuovi pannelli fonoassorbenti Mitesco di Caimi Brevetti
I suoni sono formati da onde
I PANNELLI FONOASSORBENTI che tendono a essere riflesse da
MITESCO CON TECNOLOGIA
BREVETTATA SNOWSOUND SONO
superfici rigide con limitato potere
OGGETTI DI DESIGN PENSATI PER assorbente come marmo o vetro,
MIGLIORARE IL COMFORT ACUSTICO creando riverberi da correggere
DI SPAZI CHIUSI E INSERIRSI con materiali fonoassorbenti.
CON STILE IN OGNI AMBIENTE I pannelli Mitesco con tecnologia
CONTRACT O DOMESTICO
brevettata Snowsound sono
composti da poliestere a
densit variabile che permette
di ottenere un assorbimento
selettivo delle diverse frequenze
e quindi di ottimizzare lacustica
dellambiente. Bifacciali e con uno
spessore contenuto, i pannelli
sono facili da montare e hanno
componenti in plastica o in
metallo facilmente smontabili
per una totale riciclabilit.
Leggeri e colorati, senza cornici e
cuciture, sono veri complementi
di design con sistemi di
aggancio che risolvono diverse
esigenze acustiche, progettuali e
architettoniche: possono essere Pensati per migliorare il comfort acustico
all'interno di ambienti chiusi, i pannelli
collocati a parete, a soffitto, su fonoassorbenti Mitesco di Caimi sono
cavi, con attacchi magnetici o su colorati e leggeri. Possono essere appesi
a parete o softto o essere montati
strutture autoportanti. su sostegni metallici creando layout
www.caimi.com differenti.

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 39 ]


ISOLAMENTO ACUSTICO
NORME E PROSPETTIVE: LO STATO DELL'ARTE
Matteo Borghi, uno dei massimi esperti italiani in materia, spiega tutto quello IN BREVE
che bisogna sapere sui limiti di legge da rispettare, la classificazione acustica
Decibel: unit di misura del
delle unit immobiliari, i possibili interventi sul costruito livello sonoro. Esprime il rapporto
logaritmico tra la pressione misurata
Gli edifici di nuova costruzione, si sa, permettono quindi di valutare se un progetto e la pressione minima di 0,00002 Pa
devono rispettare i limiti di isolamento disegnato sulla carta potr ragionevolmente corrispondente alla soglia minima
ai rumori definiti dal DPCM 5-12-1997 rispettare i limiti del Decreto. di udibilit di riferimento. A titolo di
- Determinazione dei requisiti acustici I calcoli per da soli non bastano. Per esempio, il valore di un sussurro di
passivi. ottenere in cantiere risultati paragonabili 30 dB, quello di una sirena di 120 dB.
Tale decreto specifica i limiti di legge per con le valutazioni analitiche occorre seguire Frequenza: numero di onde di
i rumori aerei provenienti da altre unit con attenzione le operazioni di posa in opera pressione sonora generate da una
immobiliari (TV, radio, altro), per i rumori dei materiali e dei sistemi costruttivi per sorgente in un secondo. indicata in
da calpestio, per i disturbi che arrivano minimizzare possibili errori. Hertz (Hz).
dallesterno (isolamento di facciata) e per i A luglio 2010 stata inoltre emanata la Fonometro: strumento di misura
rumori prodotti dagli impianti tecnologici. norma UNI 11367, un documento tecnico, del livello di pressione sonora
Ad esempio, le pareti e i solai divisori tra volontario, che definisce una procedura costituito da un microfono in grado
Indice di livello
di rumore da differenti unit immobiliari residenziali per classificare acusticamente le unit di tradurre lenergia della vibrazione
calpestio = / < devono essere caratterizzati da un indice immobiliari. La norma indica come fare acustica in segnale elettrico che,

63dB
di potere fonoisolante apparente (Rw) a determinare, sulla base dei risultati di opportunamente amplificato, esprime
pari almeno a 50 dB, le facciate degli misurazioni fonometriche, se un immobile il livello del rumore in decibel lineari
dB o dB L.
ambienti abitativi devono garantire un in classe I - la migliore - piuttosto che IV,
per acustica isolamento (D2mnTw) di almeno 40 dB, la classe peggiore. Ogni descrittore ha la
dei solai e i solai degli appartamenti devono avere sua classe acustica: un appartamento potr un sensibile aumento delle prestazioni di
un indice di livello di rumore da calpestio essere in classe II per lisolamento ai rumori isolamento termico e acustico delle facciate.
(Lnw) inferiore o uguale a 63 dB. aerei, classe III per i rumori da calpestio, Quali materiali utilizzare per migliorare
Tutti i parametri devono essere conseguiti classe I per lisolamento delle facciate, e cos le prestazioni acustiche di un edificio? Un
in opera, a edificio concluso. Non basta di seguito. utile strumento per scegliere tra centinaia
quindi una semplice relazione di calcolo La norma spiega anche una procedura di prodotti Isola on line, una semplice
previsionale, fatta allinizio dei lavori, per ricavare dalle cinque differenti classi
per essere certi di aver rispettato tutte acustiche dei vari descrittori ununica
le prescrizioni. Solo delle rilevazioni classe acustica globale. La UNI 11367
fonometriche fatte in cantiere consentono diventer ragionevolmente il documento
di stabilire se limmobile rispetta o meno di riferimento per la definizione dei nuovi
gli obblighi imposti dal DPCM. limiti di legge che andranno a sostituire il
I progettisti dispongono comunque di una DPCM 5-12-1997.
serie di norme tecniche che definiscono In questi mesi si stanno svolgendo riunioni PER IL BENESSERE DELLE PERSONE
i metodi di calcolo previsionale dei presso il Ministero dellAmbiente, alle quali E DELLAMBIENTE
requisiti acustici passivi. Tali documenti ci partecipa anche Anit, per definire la nuova
ANIT lassociazione nazionale senza fini
legislazione. Non per ancora nota la data
di lucro nata nel 1984 per la diffusione, la
di pubblicazione di un eventuale nuovo promozione e lo sviluppo dellisolamento
LA CLASSIFICAZIONE ACUSTICA
DELLE UNITA IMMOBILIARI decreto. termico e acustico nelledilizia e
Gli operatori del settore ipotizzano che la nellindustria. Svolge attivit informativa sulle
Il sesto volume della collana dedicata
allisolamento termico e acustico di Anit norma di classificazione, una volta divenuta nuove normative e soluzioni tecnologiche
spiega in modo pratico i contenuti della legge dello Stato, consentir di sviluppare attraverso meeting itineranti, corsi tecnici di
norma tecnica UNI 11367/2010 che un mercato di riqualificazione acustica approfondimento, la rivista neo-EUBIOS, la
definisce per la prima volta in Italia la newsletter e il proprio sito web. www.anit.it
procedure per classificare acusticamente le degli immobili esistenti. Si ritiene infatti
unit immobiliari sulla base di misurazioni che i proprietari di appartamenti verranno
fonometriche eseguite sullo stabile. incentivati a migliorare le prestazioni di
Autori Stefano Benedetti, Matteo Borghi isolamento ai rumori delle proprie unit
Editore Tep, 150 pp - 20,00 immobiliari per raggiungere i nuovi
standard legislativi ed incrementarne cos il
valore di mercato.
MANUALE DI ACUSTICA EDILIZIA La questione va per analizzata con
Il volume fornisce informazioni chiare attenzione. Un incremento di isolamento
e specifiche ai tecnici che decidono ai rumori nella propria unit immobiliare
di approfondire il tema dellacustica pu in certi casi richiedere interventi
edilizia. Gli argomenti trattati riguardano
la propagazione dei suoni, le leggi e nellappartamento del vicino, cosa in
le norme di riferimento per lacustica genere molto difficile da realizzare. In altre
edilizia, i metodi di calcolo previsionale, situazioni per un intervento per aumentare
le indicazioni di corretta posa in opera di
materiali e sistemi costruttivi, le modalit le prestazioni di isolamento termico pu
di misura in opera dei vari descrittori, le determinare sensibili miglioramenti anche
prove di laboratorio. in campo acustico.
Autori Matteo Borghi, Sergio Mammi Ad esempio la sostituzione dei serramenti
Editore Tep, 169 pp - 20,00 con nuove finestre, con perfetta tenuta
Virag, Evolution Panel
allaria e vetri adeguati, pu contribuire a

[ 40 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


ISOLAMENTO ACUSTICO

applicazione realizzata da Anit (dal 21


gennaio scorso disponibile su www.anit.
it) che in pochi click consente allutente
di individuare i prodotti pi adeguati per
lintervento che deve realizzare.
Per approfondire le tematiche di acustica
edilizia altres possibile associarsi a
Anit. I soci ricevono il software Echo per Isolamento termo-acustico sostenibile
Una perla per lacustica
progettare i requisiti acustici degli edifici Ideati da Knauf Insulation, i pannelli Theralithsono
Perla OP il pannello in minerale studiato da
e valutare la classificazione acustica di Armstrong Building rivestito da un velo acustico composti esclusivamente da materie prime naturali:
ununit immobiliare, oltre a strumenti omogeneo con una superficie bianca e liscia in lana di legno derivata da scarti di falegnameria
grado di amplificare gli spazi e modulare gli effetti legata con magnesite o cemento Portland come
quali le Guide Anit e un volume a scelta stabilito dalla normativa EN 13168. Lassenza di
dellilluminazione. Proposto in due versioni con
della collana Lisolamento termico e livelli di assorbimento di 0,95 w e 1,00 w, un componenti chimici rende i pannelli completamente
acustico, per essere sempre aggiornati controsoffitto adatto per spazi che richiedono alti biodegradabili e atossici. Utilizzabili per pareti
livelli di concentrazione come biblioteche, uffici e interne ed esterne, controsoffitti e casserature a
sulle ultime novit legislative di acustica perdere di pareti e solai, per la struttura dei tetti,
aule scolastiche. Non trattiene polvere e particelle
edilizia inquinanti, di facile manutenzione e quindi indicato per applicazioni a vista, controsoffitti e sistemi di
anche per strutture ospedaliere. isolamento a cappotto.
Matteo Borghi www.armstrong.it www.knaufinsulation.it

RIFERIMENTI NORMATIVI UNA QUESTIONE DI DETTAGLI


Norme tecniche che definiscono i metodi di calcolo Tre soluzioni, per la ristrutturazione e per le nuove costruzioni,
previsionale dei requisiti acustici passivi che garantiscono la corretta ventilazione dei locali e, insieme, il
UNI TR 11175 Acustica in Edilizia Guida alle norme serie UNI EN 12354 migliore isolamento acustico e una bassa conducibilit termica.
per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici. Applicazione
alla tipologia costruttiva nazionale. La gamma di silenziatori acustici Isolmant
UNI EN 12354 -1,2,3,4,5,6 Acustica in Edilizia - Valutazioni delle pone rimedio alla perdita di isolamento
prestazioni acustiche di edifici a partire dalle prestazioni dei prodotti termo-acustico causata dalle aperture
permanenti, nella parete perimetrale o nel
Norme tecniche per la misure in opera dei requisiti acustici
passivi serramento, imposte dalla normativa vigente
per i locali con apparecchi di cottura. I
UNI EN ISO 140- 4,5,7,14 Acustica - Misura dellisolamento acustico in
edifici e di elementi di edificio silenziatori acustici Isolmant sono leggeri,
facili da movimentare e installare, declinati
Legge dello Stato che specifica i limiti di isolamento ai in tre soluzioni adatte per ristrutturazioni e
rumori da rispettare in opera nuove costruzioni.
DPCM 5-12-1997 Determinazione dei requisiti acustici passivi degli Con certificazione di resa acustica e rispetto
edifici dei parametri di legge, la gamma realizzata
Norme tecniche che definiscono la classificazione acustica in polipropilene espanso poroso dalle
delle unit immobiliari eccellenti caratteristiche isolanti, atossico e
UNI 11367 Classificazione acustica delle unit immobiliari Procedura di non deperibile nel tempo, riciclabile al 100%.
valutazione e verifica in opera www.isolmant.it
UNI 11444 Acustica in edilizia - Classificazione acustica delle unit
immobiliari - Linee guida per la selezione delle unit immobiliari in edifici
con caratteristiche non seriali

UN MANTO SILENZIOSO
Soluzioni professionali per pavimenti
flottanti in parquet o laminato
Specificamente studiati per le applicazioni
di pavimenti in posa flottante, i materassini
fonoisolanti Isolmant prodotti da Tecnasfalti
consentono di intervenire sui supporti orizzontali
esistenti o di nuova costruzione per migliorarne
il livello di protezione acustica contro i rumori
da calpestio e da quelli riflessi o drum sound
(impatto diretto sul pavimento). Di facile posa,
direttamente sotto lo strato di rivestimento, i
materassini acustici sottoparquet riducono la
propagazione del rumore e migliorano il comfort
interno degli ambienti.
www.isolmant.it

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 41 ]


INAUGURAZIONI

LIVING & MORE A CIVITANOVA


Il nuovo showroom della F.lli Simonetti a Civitanova Marche nasce da una
riorganizzazione degli spazi espositivi in un percorso ricco di ambientazioni
che integrano le soluzioni darredo ai materiali e alle finiture

Un pubblico numeroso di pi di 1.500 per-


sone, tra cui Giorgio Squinzi, presidente di
Confindustria e il presidente della Regione
Marche Gian Mario Spacca, ha assistito lo
scorso 17 novembre allinaugurazione del
nuovo spazio espositivo di F.lli Simonetti a
Civitanova Marche. Lo storico showroom in
via Einaudi, il pi grande e articolato tra i 16
punti vendita dellazienda con oltre 6.000 mq
di superficie espositiva, stato infatti oggetto
di un totale rinnovamento che ha comportato
lo smantellamento di quasi tutta la struttura
precedente e la progettazione di un nuovo
layout, curato dal designer Ido Corradini in
collaborazione con lo staff di progettisti di
F.lli Simonetti, includendo ora anche il setto-
re dellarredo casa.
Iniziato nel 2011, lintervento di ristruttura-
zione ha previsto lallestimento di un nuovo
reparto cucine su una superficie di circa 1.000
mq con unarea dedicata ai complementi dar-
redo. Larea living stata ulteriormente am-
pliata con oltre 1.000 mq dedicati alle solu-
zioni darredo per gli ambienti giorno e notte
della casa e unarea per il settore delloutdoor
completa di piscina perfettamente funzio-
nante ricreata allinterno della sala. La divi-
sione arredobagno e superfici, pavimenti e
rivestimenti stata completamente ripensata
e razionalizzata dal progetto di allestimen-
to curato da Corradini insieme a Eleonora
Trucchia. Una griglia di corridoi ortogonali
ordina il vasto ambiente espositivo attraver-
so vere e proprie simulazioni complete degli
ambienti che integrano i diversi materiali e

Qui accanto, una delle aree tecniche


dedicata al colore completa lofferta di soluzioni
per la finitura delle superfici. Sopra, una delle
aree dedicate allambiente bagno.

[ 42 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


Sopra, da sinistra, larea tecnica Building
Lab dello showroom Simonetti, che offre
ai professionisti anche un servizio di
consulenza completo. Accanto, scorci
sulle aree dedicate ai materiali per
larchitettura, tutte organizzate intorno a
grandi superfici di lavoro.

Qui accanto,
linaugurazione del
nuovo showroom. LA CULTURA DEI MATERIALI
Da sinistra, Giorgio
Squinzi, presidente di Un corretto processo di progettazione integrata
Confindustria, Alberto
Simonetti, presidente non pu prescindere dalla valutazione delle novit
della F.lli Simonetti SpA, nel campo dei materiali, prodotti e soluzioni che il
Gian Mario Spacca,
presidente della Regione
mercato propone con sempre maggiore frequenza.
Marche. I risultati estetici sono in misura crescente il risultato
dellefficienza e del comfort progettati, disegnando
i tratti di una nuova architettura intesa non come
gesto artistico ma come percorso condiviso tra
progettista, committenza e fruitori. In questo processo
la distribuzione edile moderna gioca un ruolo-chiave
e anche in questo settore la selezione indotta dal
momento economico premia chi, come Simonetti, svolge
un insostituibile ruolo di consulenza sul territorio, con
tecnici commerciali che dei materiali conoscono la storia,
costruita sulla base di feedback raccolti sul campo:
unesperienza preziosa per prevederne la riuscita e
superfici con gli arredi, superando la tradi-
proporre al committente la soluzione pi adeguata alle
zionale modalit espositiva che separava i
specifiche caratteristiche e al budget, che si completa
comparti merceologici in gruppi isolati. Lun-
go il percorso sono state mantenute alcune con lesperienza diretta, visuale e materica, della visita
aree specializzate, come quella dedicata al allo showroom. Altro che Internet.
wellness comprendente saune e bagni turchi, A.M.
una zona riservata ai materiali naturali con
marmi, pietre e parquet e un Building Lab
dove possibile conoscere nei dettagli e in
maniera ravvicinata le innovazioni tecnolo-
giche e i sistemi per ledilizia, dalle coperture
in legno alle facciate ventilate, dallisolamen-
to a cappotto alle vernici fotocatalitiche. A
breve, gli spazi dello showroom potranno
espandersi ulteriormente grazie a un progetto
di informatizzazione che prevede QR Code e
iPad per esplorare virtualmente le collezioni.
www.fratellisimonetti.com
www.livingandmore.it

In queste immagini, diversi ambienti dello showroom


con soluzioni espositive che valorizzano la percezione
delle qualit materiche ed emozionali dei prodotti; al
centro, unarea wellness e una piscina perfettamente
funzionanti.

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 43 ]


MOSTRE

GOLD MEDAL FORME SOSTENIBILI NEI CIELI DI ROMA


A ZUMTHOR Verr inaugurata il prossimo 21 Il programma internazionale ha e medica. Tutti i progetti
Osservando le opere di giugno nella piazza del Maxxi premiato linstallazione aerostatica finalisti, rispondenti ai temi della
Peter Zumthor si potrebbe listallazione vincitrice di Yap HE dello studio torinese Bam! sostenibilit e del riciclo, saranno
affermare, parafrasando, Maxxi 2013, programma di bottega di architettura sostenibile, esposti in ununica mostra allestita
che larchitettura fatta promozione e sostegno ai giovani una grande prisma che sar nelle quattro sedi delle istituzioni
della stessa materia di progettisti organizzato dal MAXXI sospeso sulla piazza del MAXXI coinvolte.
cui sono fatti i sogni. Per Architettura in collaborazione creando giochi dacqua e di luce.
le emozioni che ispirano i con il MoMa PS1di New York, Alla fine dellestate, He sar MAXXI
suoi spazi e per luso cos Constructo di Santiago del Cile e sgonfiato e lelio recuperato e Museo nazionale delle arti del XXI secolo
evidente e insieme poetico per la prima volta Istanbul Modern. impiegato nella ricerca scientifica www.fondazionemaxxi.it
della terra, del legno e della
pietra. Cos, dopo il Pritzker
nel 2009, larchitetto
Engadinese (nella foto)
che ancora oggi non ha un
sito Internet lo scorso 6
ARCHITETTURA E RETI ENERGETICHE
febbraio ha ricevuto dal
ENERGY. Architettura e reti suddiviso in 3 sezioni tematiche nellattuale paesaggio italiano delle
RIBA (Royal Institute of
British Architects) la Royal
del petrolio e del postpetrolio dedicate al passato, al presente architetture della strada e del
Gold Medal, quella che la mostra che il Maxxi di Roma e al futuro. La prima sezione rifornimento colte dagli obiettivi
dal 1848 viene approvata dedica dal prossimo 21 marzo raccoglie pi di ottanta disegni, di Paolo Pellegrin, Alessandro
personalmente dalla alle architetture dellindustria progetti e video depoca relativi Cimmino e Paola Di Bello. Visioni
Regina. Tra i suoi lavori pi energetica e al loro rapporto alle esperienze progettuali degli infine indaga gli scenari futuri
acclamati le Terme di Vals, e influsso con lambiente e il anni successivi alla seconda guerra della produzione e distribuzione
la Kunsthaus di Bregenz, paesaggio. Curata da Peppe Ciorra, mondiale. La sezione Fotogrammi dellenergia attraverso i progetti
il Kolumba Art Museum lesposizione presenta un percorso un viaggio fotografico appositamente redatti da sette
di Colonia e il memoriale studi internazionali di architettura:
delle streghe a Steilneset Guillermo Acua Arquitectos
in Norvegia con lartista Asociados (Cile), Lifethings (Corea
Louise Bourgeois. Nel
del Sud), Modus architects (Italia),
Regno Unito Zumthor ha
realizzato il padiglione della
Noero Architects (Sudafrica),
Serpentine Art Gallery nel OBR Open Building Research
2011 e sta oggi lavorando (Italia), Sou Fujimoto Architects
alla residenza del filosofo e (Giappone), Terroir (Australia/
scrittore svizzero Alain de Danimarca).
Botton nel Devon (il ritiro
secolare). MAXXI
21 marzo / 29 settembre 2013
www.fondazionemaxxi.it

ARTCARPETS
ARTE, POESIA, ARTIGIANATO NELLA NUOVA COLLEZIONE DI MORET
Sar esposta durante i Saloni nello spazio Moret di via Ventura 15
a Milano la nuova collezione Art Carpets, unoperazione affidata a
Cleto Munari, designer ma soprattutto, per la sua abilit di ricerca
e di relazioni, editore di oggetti darte e di consumo, a cominciare
dalle famose posate che riusc a far disegnare a Carlo Scarpa negli
anni Settanta. Dopo i meravigliosi Happy Carpets di Aldo Cibic dello
scorso anno prosegue cos la contaminazione tra tradizione artigianale
anatolica e design occidentale avviata dallazienda vicentina fondata
da Hasan Pashamoglu. Questa volta con il contributo multidisciplinare
di architetti, designer, artisti, scrittori, premi Nobel e giovani
promesse. Coinvolti (travolti?) da Cleto Munari, Mario Botta, Dario
Fo, licona della beat generation Lawrence Ferlinghetti, Alessandro
Mendini, Ettore Mocchetti, Sandro Chia, Mimmo Paladino, Deisa
Centazzo hanno fornito ai laboratori di Istanbul di Moret, per essere
tradotti nella lingua delle donne dellAnatolia e dei loro telai manuali,
disegni di straordinaria bellezza. Tanto che a presentarli non sar un
catalogo ma un volume darte, curato da Marco Fazzini (altro esempio
di contaminazione: Fazzini insegna letteratura post-coloniale a Ca
Foscari) e edito da Skira. 24 disegni prodotti, nei pregiati materiali Tre disegni della collezione Art Carpets.
che contraddistinguono lazienda vicentina, in non pi di 49 pezzi Dallalto in senso orario; Anatolia di Mario
ciascuno. Anche su misura, con prezzi da 8.000 euro in su. Botta, Caras di Javier Mariscal e El Che
www.moret.it di Lawrence Ferlinghetti.

[ 44 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


TUTTE LE FORME
DELLACQUA

dal 1980 piscine e wellness


blue pool by GRAMAGLIA

GRAMAGLIA srl
via dAncona 67 | 60027 Osimo (AN) | tel. 071 7108700
info@gramaglia.it | www.gramaglia.it
ARTEFACTS

LASTRAZIONE DEL RIGORE


RACCONTA DI SE STESSA DI AVER SEMPRE DESIDERATO UNA VITA Nel 2000 suo marito, Jesse Loewenthal, inse-
TRANQUILLA, DI NON ESSERE MAI STATA UNA DONNA FORTE E gnante di letteratura inglese, mor allet di 98
DI AVER VENDUTO IL SUO PRIMO DIPINTO ALLET DI 89 ANNI. anni. Da quel giorno Carmen Herrera (1915,
LA LISSON GALLERY PRESENTA CARMEN HERRERA, PITTRICE DA Havana, Cuba. Vive e lavora a New York),
SEMPRE E DA OGGI, FINALMENTE, SCULTRICE sola, senza il suo pi grande sostenitore, deci-
se che non avrebbe pi saputo cosa farsene di
tutti i dipinti composti e accumulati nellarco
di una vita. Cos, and dal suo vicino di stu-
dio, un amico artista di origine portoricana e
gli rifer che sarebbe stata pronta a buttare via
ogni singola tela e ogni disegno, a meno che
lui non avesse qualche alternativa da propor-
le. Il signor Bechara, questo il nome del vicino
di studio dellHerrera, la tranquillizz: avreb-
be mostrato i suoi dipinti ad alcune gallerie.
Poi improvvisamente, un giorno, nel 2004,
la svolta. Un curatore che stava organizzan-
do una mostra a Londra decise di cercare su
google maggiori informazioni riguardanti il
venezuelano Arturo Herrera. Ma per sbada-
taggine, o solo per curiosit, capit il nome di
Carmen, che venne prontamente contattata a
New York. Se questi, in breve, sono i passaggi
che raccontano il suo exploit come pittrice di
fama internazionale, ben pi singolari sono
le cause o le semplici motivazioni del destino
che hanno tenuto lHerrera lontana dalle sce-
ne dellarte internazionale fin quasi allet di
novantanni. Lartista, infatti, non solo non ha
Un ritratto di
Carmen Herrera mai smesso di dipingere, continuando osti-
(foto Adriana Lopez Sanfeliu) natamente la propria ricerca, tra colori saturi

[ 46 ] IOARCH Costruzioni e Impianti 46


CARMEN HERRERA. WORKS ON PAPER 2010-2012
Lisson Gallery, fino al 15 marzo 2013
Via Zenale 3, 20122 Milano, www.lissongallery.com

e geometrie piene, ma, negli anni, ha anche tottenne Carmen Herrera espone una quin-
mantenuto relazioni di stretta e sincera ami- dicina di drawings (acrilici e matita su carta)
cizia con artisti di assoluto rilievo fra i quali e, per la prima volta, una scultura di medie
Wilfredo Lam e Barnet Newman. Inoltre, la dimensioni. Nel giro di alcuni anni, prece-
famiglia cubana di appartenenza della Herre- denti a questa prima personale milanese, i
ra (la madre era giornalista e il padre uno dei lavori della Herrera hanno preso quota sul
fondatori del quotidiano El Mundo), sostenne mercato, facendo raggiungere, ad esempio,
e incoraggi i suoi studi alla facolt di Archi- a disegni di piccole dimensioni il valore di
tettura a La Havana e le sue visioni formali svariate decine di migliaia di euro. Bechara,
(1935). Quando nel 1939 decise di sposarsi lamico dellartista cubana, presente allinau-
con un cittadino americano la sua vita pro- gurazione, racconta come la donna, ormai
segu a Parigi, dove conobbe personalmente anziana e costretta su una sedia a rotelle, sia
Fredo Sids fondatore del Salon de Ralits in realt cos lucida da continuare a dipingere
Nouvelles, personaggio di assoluta influenza ancor oggi, con la luce giusta e con laiuto, tal-
nel mondo dellarte europea; mentre duran- volta, di alcuni assistenti. Sebbene la sua vita
te la seconda guerra mondiale lHerrara fece sia stata unininterrotta quiet life, da ostinata
ritorno a New York e divenne membro della pittrice dilettante, la Herrera mostra in galle-
Art Student League. ria la propria vena sottile, la geometria di un
Della propria carriera di pittrice e dei tenta- distacco in cui confluiscono e si confondono,
tivi di proporsi, la Herrera racconta che un come fiumi sotterranei, intuizioni moderni-
giorno, negli anni Cinquanta, un importan- ste e neoconcrete, tridimensionalit architet-
te gallerista di New York, dopo aver sfoglia- toniche, figure piene, sbavature lineari e i suoi
to il suo portfolio le disse: mi piaci e anche numerosi incontri, tra i quali Sonia Delaunay
molto. Ma preferisco prendere con me artisti e, come lei stessa sostiene, Pablo Picasso. Ca-
uomini. Perch altrimenti, chi cucina e tiene ratterizzati da rigore proiettivo e da andature
a bada i figli?. Da quel momento lHerrera simmetriche, i giardini ortogonali della Her-
prefer dipingere nel silenzio dei suoi alti e rera si trovano in diverse collezioni, dal Mu-
bassi, circondata da, seppur molto interessati, seum of Modern Art di New York alla Tate
sporadici sostenitori. Modern di Londra
Alcuni recenti lavori di Carmen Herrera, tutti Untitled, acrilico e Oggi, fino al 15 marzo 2013, negli spazi della
matita su carta (Courtesy dellartista e di Lisson Gallery) Lisson Gallery di Milano la pittrice novan- Atto Belloli Ardessi e Ginevra Bria

46 IOARCH Costruzioni e Impianti [ 47 ]


LINNOVAZIONE DI SECCO MENHIR DI SIMONE MICHELI
Efficienza energetica e qualit architettonica Menhir, il caminetto-scultura in alluminio
sono i requisiti vincenti che hanno permesso al disegnato da Simone Micheli per Antrax,
sistema per finestre e porte EBE 85 di Secco stato selezionato per lInterior Innovation
Sistemi di ricevere il premio speciale per Award 2013, riconoscimento internazionale
linnovazione Architektur+Bauwesen nellambito dedicato al settore dellarredamento e
della manifestazione internazionale BAU 2013 di organizzato dal German Design Council
Monaco di Baviera. Riconosciuto dalla giuria del in occasione di Imm Cologne. Simile a un
premio nella categoria Prodotto di elevata qualit grande sasso levigato dallazione del tempo,
architettonica, il sistema per serramenti firmato Menhir evoca nel nome il fascino dei megaliti
da Secco Sistemi un caso esemplare di una preistorici, generando con un semplice gesto
nuova generazione di infissi allavanguardia per la uno scenografico zampillo di fuoco che arreda
qualit dalle prestazioni. e riscalda gli ambienti contemporanei.
www.seccosistemi.it www.antrax.it

In collaborazione con Ance Como, Assimpredil Ance, Ordine degli Architetti


PPC della provincia di Como e Ordine degli Ingegneri della provincia di Como

23 febbraio 2013 | ore 9.30

RIQUALIFICAZIONE E
RIGENERAZIONE URBANA
Convegno e Tavola rotonda 9.30 Convegno

Registrazione dei partecipanti

Saluti introduttivi
Dr. Bruno Magatti, assessore Ecologia e Ambiente Comune di Como
Villa Erba, Cernobbio Per il governo del territorio: il nuovo PGT di Milano
Sala convegni ala Cernobbio Arch. Gaetano Lisciandra, urbanista, Studio Lisciandra

Lo stato di attuazione dei nuovi strumenti di piano: una panoramica regionale


Dr. Andrea Lavorato, vice direttore Assimpredil ANCE Milano Lodi Monza

Architettura sostenibile per le citt: lesempio di Casa Bosco


Camillo Agnoletto, Agnoletto Srl

11.00 Tavola rotonda

Con lassessore Bruno Magatti, i relatori, il presidente di ANCE Como Luca Guffanti, i
rappresentanti degli ordini professionali di architetti e ingegneri della provincia di Como.
ComoCasaClima 2013
Salone dedicato allefficienza energetica
e alla sostenibilit in edilizia

Cernobbio, Centro Congressi Spazio Villa Erba


22-23-24 febbraio 2013

ComoCasaClima

Informazioni: tel. +39.031.301037 - mob. +39.366.2405935 - segreteria@comocasaclima.com - www.comocasaclima.com


CONTROPARETE PAVIMENTO VINILICO
FONOASSORBENTE DECORATIVO

www.evolutionpanel.com
www.evolution-virag.com