Sei sulla pagina 1di 24

Anno 5 - n.37 - Marzo/Aprile 2011 - euro 3,20 - Font srl - Via Siusi 20/a 20132 Milano - Tel.

02 2847274 - www.ioarch.it
Sped. in abb. postale 45% D.L.353/2003 (conv. in L.27.02.2004 n.46) Art.1, Comma1, DCB Milano

Isolamento termico

37
Con questo numero prende il via una serie di
articoli dedicati alla razionalizzazione energetica
dellinvolucro edilizio, che abbiamo affrontato
e affronteremo con gli esperti di alcune tra le
principali aziende del settore. (pag. 10)

Lorizzonte Carlo Ezechieli intervista Michele Arnaboldi

dei cambiamenti
Incurante dei nostri legami con il passato, un
vento impetuoso continua a sospingerci verso
il futuro. Tutto in divenire, anche il mondo
dellarchitettura e del costruire, e i regolamenti
La forma della luce
finalizzati al risparmio energetico impongono
accorgimenti tecnico-costruttivi e progettuali
accurati ed inediti. Il ruolo della componente
impiantistica in ogni costruzione, grande o
piccola che sia, ha assunto un rilievo crescente.
Sempre pi diffuso lutilizzo di strumenti di
progettazione, come i software parametrici,
che permettono il controllo accurato di
sistemi e strutture complesse. I cantieri sono
caratterizzati dalla presenza di operatori e
da metodi di gestione che raggiungono una
precisione e un controllo prima impossibile.
Infine, lo scenario culturale e scientifico in
grande fermento. Conoscenze e soluzioni ora
in stato embrionale - come la biomimesi, le
biotecnologie, lintelligenza artificiale - non
tarderanno ad avere ricadute pratiche in tutti
i campi. In cinque anni di pubblicazioni,
IoArchitetto ha potuto esplorare, capire,
avere una percezione chiara di questo mondo
in cambiamento. stato appassionante
raccogliere e diffondere i contributi di Con i piedi ben radicati nella tradizione ecologica - che, nellopera di Michele Arnaboldi, private, ricorre una certa tendenza modaiola,
architetti, i loro progetti, inquadrare temi, Moderna e in quella particolare corrente viene rivelata e celebrata attraverso larchitettura basata sulla ricerca di effetti di luce sempre pi
fornire le basi per un dibattito, e in questo del regionalismo critico emersa in modo consapevole, pertinente, ben misurato. particolari. Non credo tuttavia sia possibile,
lavoro la nostra riconoscenza va al folto gruppo
in Canton Ticino a partire dagli anni Lattenzione di Arnaboldi per le componenti o ragionevole, proporre in una casa una luce
di coloro che ci hanno seguito e sostenuto. ambientali, fisiche e non fisiche, prende nella sua con la stessa connotazione drammatica che
Sessanta, lopera di Michele Arnaboldi si
Abbiamo perci deciso di insistere su queste architettura una forma inedita: una ricerca in cui caratterizza opere aperte alla frequentazione
basi, prendendo di mira tematiche molto
affermata con caratteri eccezionali risiede un potenziale incredibile di evoluzione in del pubblico, come ad esempio un museo o una
attuali e relativamente inesplorate e di cui ora di raffinatezza e originalit. senso ambientale dellarchitettura. chiesa. Per di pi con labitazione unifamiliare
vogliamo mettere a disposizione dei lettori il programma sempre lo stesso: soggiorno,
una giusta e completa descrizione. Con questo La ricerca dellanima del luogo, motivo Un misurato controllo della luce solare pranzo/cucina e le solite tre camere da letto.
primo numero di IoA Costruzioni e Impianti conduttore del suo lavoro, tende a trascendere la sicuramente uno degli aspetti che sempre presente il rischio della ripetizione e, di
si chiude il ciclo di IoArchitetto e se ne apre topografia, la geografia e il puro contesto fisico contraddistingue maggiormente il suo lavoro. conseguenza, della noia. Forse proprio da qui
un altro: un nuovo corso dove a voi star il per rivolgersi direttamente a componenti naturali Da cosa deriva questo interesse? che ha inizio la mia ricerca sulla luce domestica.
compito di inventare il futuro, a noi quello di attive e dinamiche. la luce solare la variabile Per prima cosa ho progettato e realizzato molte
documentarlo. astronomica - e si potrebbe aggiungere, case unifamiliari. Ultimamente, nelle case a pagina 2

archilocal / archiglobal / mara corradi

Mixed use
Trasparenze Il cantiere Unifimm
a Bologna
Grand Theater
che valorizzano (pag.8)
a Chongqing
gli spazi Mollino oggi Unimponente struttura in vetro si
protende verso la confluenza tra i fiumi
Prende forma
Organizzate su due livelli, le aree a Gressoney il Jialing e Yangtze. Lo studio gmp, che ha
funzionali di questo nuovo centro progetto del 1954 progettato il teatro, voleva che fosse non
culturale appaiono come volumi (pag.12)
solo un punto di riferimento urbano, ma
indipendenti di diverse altezze. anche una simbolica piazza.
Un progetto firmato dai milanesi
Dap Studio e Paola Giaconia. Post-industriale
Un cotonificio
diventa incubatore
dimpresa
Si avvale di una struttura dinamica e di (pag.18)
un team multidisciplinare composto da
collaboratori interni e da consulenti esterni,
che gli conferisce estrema flessibilit e
la capacit di rispondere a tematiche
Catellani&Smith
differenziate: la citt, la residenza, il Il design con ironia
e intelligenza
terziario, la progettazione ambientale.
(pag.20)
Dap Studio si trova in uno dei poli nascenti
dellarchitettura e del design milanese, il a pagina 4 a pagina 6
2 IoA Costruzioni e Impianti

comitato tecnico / intervista a Michele Arnaboldi / carlo ezechieli

Competenze trasversali La forma della lu


Un comitato tecnico consultivo aperto al contributo delle segue da pagina 1
diverse esperienze e competenze per condividere, interpretare
e descrivere i cambiamenti nel mondo del progetto e delle
costruzioni. La luce domestica particolare e differente, (casa Vignascia, completata nel 2006 n.d.r.), mi
ha connotati funzionali e molto scarsamente sono trovato ad essere contemporaneamente
simbolici, e per me uno strumento committente, progettista e utente finale. una
Nel mondo delle costruzioni, nuove tecniche e materiali convivono con metodi e tecnologie fondamentale per legare lintervento al luogo. casa che mi sorprende sempre.
tradizionali. La crescente complessit di edifici e infrastrutture evidente, a partire dalle loro La luce e lombra formano elementi che, come
componenti strutturali e impiantistiche per arrivare alle relazioni che essi instaurano con meridiane, rivelano il trascorrere del tempo Questa sua ricerca ha qualcosa a che fare con
lambiente. La specializzazione che consente di individuare soluzioni tecniche funzionali ma e il mutare ciclico delle stagioni. La luce d larchitettura dellantichit, dove sicuramente
sofisticate si basa su conoscenze e linguaggi specifici, di difficile condivisione tra i numerosi attori origine a condizioni ambientali differenti, gli il sole e lastronomia erano componenti
del processo di progettazione e costruzione. Daltra parte, conclusa una fase speculativa in cui la spazi diventano mutevoli e, decisamente, si esce fondamentali?
compravendita prescindeva dal reale valore intrinseco e duso degli oggetti dello scambio, citt dalla noia! In breve: una volta capita la luce si Anche se unabitazione non ha chiaramente la
ed edifici oggi entrano in competizione sulla qualit, dando vita a una selezione naturale che comprende veramente il luogo. loro stessa precisione, certamente opere come
anche in Italia non esclude e anzi reclama labbattimento e la sostituzione di insostenibili brutture Chichn Itz in Messico e molte altre mi hanno
capaci di disperdere pi di 200 kW/mq/anno generati da fonti fossili attraverso infissi in cartone Anche se il controllo di aspetti mutevoli e in una sempre affascinato. Opere di quel tipo rivelano
e tetti in amianto. Esaminato dal punto di vista del ciclo di vita complessivo, limpatto delledilizia certa misura, evanescenti come la luce, non n comunque unattenzione particolare al luogo
sullambiente superiore a quel 40% di consumo di energia e produzione di anidride carbonica che facile n scontato. che considera aspetti che forse passano troppo
comunemente le viene imputato. di conseguenza maggiore il contributo che possiamo aspettarci un dato di fatto che, realizzando un progetto, spesso in secondo piano. Quando si parla di
da un profondo rinnovamento di pratiche e processi costruttivi, per il quale pi che mai necessaria nonostante tutti i plastici, i modelli e le luogo in genere viene in mente la morfologia,
unintegrazione trasversale e unintensa attivit formativa rivolta a tutti gli attori della filiera. Noi simulazioni possibili e immaginabili, qualche la topografia e il paesaggio. Ma in realt in
per primi naturalmente non possediamo gli strumenti per comprendere a fondo le trasformazioni sorpresa salta sempre fuori. Ed anche un vero questa parte delle Alpi (il Canton Ticino, n.d.r.)
che vorremmo condividere con i lettori. Per questo abbiamo chiesto ad alcuni dei protagonisti di peccato che, una volta conclusa lopera, non abbiamo una luce bellissima, limpida, forte. Nei
questo mondo, che qui presentiamo in breve, di dare vita a un comitato tecnico, fin dora aperto ad ci sia mai loccasione di abitarla. Da questo miei progetti voglio costruire piccoli paesaggi,
altre esperienze e contributi, che ci aiuti a individuare, interpretare e descrivere questi cambiamenti. punto di vista unesperienza per me veramente strutture che si inseriscono nella luce e per le
istruttiva stata quando, costruendo casa mia quali la luce diventa un elemento assolutamente
fondamentale. Dal punto di vista del paesaggio


credo infine esistano due approcci fondamentali
La luce domestica particolare e al progetto: il primo di concepire un edificio
Michele Caterino, Gruppo Delta differente, ha connotati funzionali e come un oggetto, concluso in se stesso, come fa,
molto scarsamente simbolici, e per con grande eleganza, Mario Botta ad esempio.
Delta ITS, di cui Michele Caterino coordinatore nazionale, il primo
me uno strumento fondamentale Laltro di disegnare insieme alledificio tutto


per legare lintervento al luogo.
gruppo di commercio idrotermosanitario nazionale. Fondato nel 1989 per quanto gli sta intorno, e questo credo che sia
iniziativa di alcuni grossisti lombardi, il gruppo conta oggi pi di 65 soci a cui
vengono offerti importanti servizi finanziari, logistici, di marketing e formativi.
Promotore del piano di sviluppo teso a migliorare la qualit dellofferta di prodotti e sistemi ITS,
grazie al costante dialogo con lindustria Caterino un osservatore privilegiato dellinnovazione
del settore e del contributo che ne pu derivare in termini di efficienza energetica e comfort
abitativo.

Eric Ezechieli, The Natural Step Italia

Presidente di The Natural Step Italia, Eric Ezechieli si laureato in economia


aziendale alla Bocconi e ha conseguito un master in learning for sustainability
a Stanford, svolgendo in seguito diverse ricerche applicate (Schumacher
College, UK, Rocky Mountains Institute, Colorado). Docente in istituzioni
accademiche eccellenti, tra cui la Scuola Superiore SantAnna di Pisa e il MIP del Politecnico di
Milano, nel 2010 Eric stato uno dei 120 post-laureati nel mondo ammessi al Graduate Studies
Program della Singularity University della NASA. Nata in Scandinavia nel 1989, The Natural Step
una rete internazionale di ricerca scientifica e consulenza che dal 1989 sviluppa e diffonde
metodologie e strumenti per passare dalla teoria alla pratica dello sviluppo sostenibile, aiutando
aziende e amministrazioni pubbliche in tutto il mondo a risolvere i problemi di oggi senza causare
quelli di domani.

Walter Marabelli, norme tecniche

Esperto CasaClima e autore delle linee guida 2011 camini e canne fumarie
per la provincia di Bolzano (LVH-APA), Walter Marabelli opera nel settore
da quasi 18 anni, prima in Schiedel e da aprile come product manager e
responsabile del settore normativo in AN Camini. Presente da tempo
nei comitati tecnici normativi, in particolare nel Gruppo Misto Camini (CIG-CTI), Marabelli ha
partecipato alla stesura delle principali norme UNI in ambito camini e canne fumarie.

Guido Pesaro, CNA

Nato a Roma nel 1956, laureato in sociologia, dal 2007 Guido Pesaro
Responsabile Nazionale di CNA Installazione Impianti. Collaboratore di
Il Sole 24 Ore e coautore di Il nuovo sistema di qualificazione per le
imprese e di Linee guida per lattestazione SOA (edizioni Il Sole-24 Ore),
Pesaro conosce a fondo le problematiche di un settore composto da pi di 200mila imprese,
l85% delle quali artigiane, ed particolarmente impegnato nel processo di qualificazione della
categoria, scandito dal DM 37/08 e dalle direttive di recepimento dei Regolamenti Europei in
materia. Come molti, anche Pesaro in questo momento sta facendo i conti con un decreto
rinnovabili che ha dellincredibile.
IoA Costruzioni e Impianti 3

uce per capire i luoghi


lapproccio che mi appartiene di pi. Michele Arnaboldi
Michele Arnaboldi si laureato in architettura al
Come si sviluppa il suo lavoro? Quali sono i passi Politecnico di Zurigo. Inizia la sua attivit presso lo studio
principali e quali gli strumenti? di Luigi Snozzi per aprire il proprio studio nel 1985. Vince il
Dopo un po di tempo, ho imparato a far concorso per il masterplan dellExpo 2000 di Hannover, poi
maturare il progetto per prima cosa nella realizzato. Nel 1994-1995 stato Visiting Professor presso
mia testa. Sento innanzitutto il bisogno di la Washington University di Saint Louis, USA. professore
individuare il tema. Solo successivamente di architettura presso lAccademia di Mendrisio. Il suo
incomincio con gli schizzi che credo lavoro stato oggetto di numerosi premi e riconoscimenti,
rappresentino un momento di sviluppo di un tra questi: RS2 nel 2002; SIA nel 2003; Reiners Stiftung nel
pensiero gi formato. Cerco in questa fase di 2005 e Dedalo Minosse nel 2006.
non farmi condizionare da niente, nemmeno www.arnaboldi-arch.com
dai regolamenti, e di restare pi libero possibile.
Finiti gli schizzi, si passa alla fase di programma,
di funzionamento, si lavora in pianta, ma anche
e soprattutto, in sezione. Contemporaneamente
si affrontano i problemi strutturali. In tutte
queste fasi larchitettura un pensiero lontano
e, francamente, lultimo dei problemi. La
ricerca stilistica non mi interessa affatto. urbanistica e buon progetto, che si sviluppi
Tutto deve avere una logica ed essere pensato nel rispetto dei luoghi, dellambiente e del
correttamente, in caso contrario lo elimino. paesaggio. un dato di fatto che le nuove
Sono convinto che se entri in uno spazio e da normative, come da noi Minergie, tendono
subito ti concentri sui dettagli c qualcosa di sempre di pi a promuovere la trasformazione
sbagliato, c qualcosa che ti distrae dallo spazio. di un edificio in una specie di macchina - con
I dettagli sono fondamentali ma solo se sono soluzioni come ventilazione controllata e
una conseguenza di un ordine complessivo: finestre non apribili - e sono ormai talmente
sono importanti, ma devono essere quasi restrittive da comportare molte complicazioni
invisibili. Infine, per me importantissimo che tecniche, e pertanto, aumenti significativi del
il progetto possa maturare ed evolversi durante costo di costruzione. Non detto che tutto
la costruzione. Purtroppo, con i sempre pi questo sia propriamente qualificabile come
ricorrenti contratti ad imprese di costruzioni sostenibile. Questa crescente complicazione
generali, questo sta diventando impossibile. necessita peraltro di un numero sempre
maggiore di figure specialistiche in un processo


in cui larchitetto, da coordinatore generale,
I dettagli sono fondamentali ma tende sempre pi a diventare uno specialista
solo se sono una conseguenza di un come tanti altri.
ordine complessivo: sono importanti,
ma devono essere quasi invisibili.


Tutto deve avere una logica.

Quali sono le sue fonti di ispirazione principali?


Come architetti, sono i classici: Le Corbusier,
Louis Kahn, Mies, Aalto. Mi piace molto
Alvaro Siza e certo non posso disconoscere i
miei maestri ticinesi: Snozzi, Vacchini, Galfetti,
Botta. Un autore che mi ha influenzato molto
per anche James Hillman, un filosofo e
psicanalista di scuola junghiana. E anche un
teorico dellarchitettura di nome Carlos Mart
Ars autore di saggi bellissimi come Silenzi
eloquenti e Larco e la cntina. E ovviamente
il paesaggio, non solo il paesaggio naturale,
chiaramente, ma anche il paesaggio urbano.
molto specifica che, per quanto importante,
per molti aspetti caratterizzata da una
certa autonomia dal progetto. Parlando di
sostenibilit ritengo particolarmente critico
da una buona pianificazione e da scelte
collettive intelligenti, purtroppo spesso
inesistenti. In definitiva credo che la questione
sia riconducibile principalmente e quasi
La ricerca stilistica non mi interessa
affatto. Tutto deve avere una logica
ed essere pensato correttamente, in
caso contrario lo elimino.


Quali pensa siano le caratteristiche fondamentali lo spreco di territorio, ma questo dipende esclusivamente a buona pianificazione, buona
di una grande opera di architettura?
...Non saprei. Posso dire che quando insegnavo
negli Stati Uniti, io e il mio amico spagnolo
Llus un giorno abbiamo preso laereo e siano
andati a Forth Worth per vedere il museo di
Louis Kahn. stata una lezione incredibile.
Quellopera una sintesi di tutta la storia
dellarchitettura. C una componente classica
ma allo stesso tempo moderna, che per molti
versi ricorda Corbu. Per non parlare dei dettagli.
una grandissima opera. Ma devo riconoscere
che anche altre architetture, per quanto
controverse, sono ugualmente notevoli, tra
queste senza dubbio il Guggenheim di Bilbao, o In prima pagina, Casa Katz a Aldesago (CH).
molti lavori di Oscar Niemeyer.
Qui accanto e nella pagina a sinistra, Casa Vignascia,
Minusio (CH), labitazione di Michele Arnaboldi
Ultimamente si parla molto di ecologia. Tanto
che le targhe di sostenibilit ormai si sprecano.
Sotto, variazioni della luce solare nelle corti interne ad ogni
Come vede la questione in architettura? singola unit residenziale.
Chiaramente non possibile sottrarsi a questi
aspetti, ma bisogna considerare che una buona Qui accanto, scorcio di Casa Katz a Aldesago dove si
architettura gi li affronta e li risolve. Senza apprezza la dialettica con il paesaggio attraverso gli spazi
contare che il lato tecnico una componente aperti che si articolano tra i diversi volumi dellabitazione.
4 IoA Costruzioni e Impianti

archilocal /

Dap studio, trasparenze


che valorizzano gli spazi Dap studio
Laureati alla facolt di Architettura
segue da pagina 1 del Politecnico di Milano Elena Sacco e Pierpaolo
Danelli fondano nel 1992 Dap studio, che opera
nel campo della progettazione a varie scale
quartiere Lambrate, alla periferia nellampio spazio a doppia altezza di intervento sia per la committenza pubblica
est di Milano. Nato nel 1992 dalla della biblioteca, le diverse aree sia per quella privata.
collaborazione tra Elena Sacco e funzionali appaiono come volumi www.dapstudio.com
Paolo Danelli, entrambi laureati indipendenti e di differente altezza,
alla facolt di Architettura del collegati da passerelle in quota e
Politecnico di Milano, attivo nel tutti in forte rapporto visivo con lo
campo della progettazione a varie spazio esterno del patio centrale.
scale di intervento.Una recente Gli spazi di collegamento tra le
realizzazione il Centro culturale aree si configurano non come un
Roberto Gritti (uno dei fondatori semplice momento di passaggio,
della musica folk bergamasca) di ma come luoghi urbani in cui
Ranica, alle porte di Bergamo. sostare e vivere. Oltre che luogo
Rappresenta una propaggine di conoscenza e formazione per
residenziale del capoluogo che Ranica, il nuovo centro culturale
si apre sul lato opposto sulla alla cittadina di rafforzare la
Val Seriana. Ledificio ospita la propria identit e affermare il ruolo
biblioteca civica, un auditorium, di cerniera tra Bergamo e tutto il
una scuola per linfanzia e vari sistema delle valli bergamasche.
spazi per la cultura e il tempo Il progetto ha meritato il Premio
libero. Il progetto prevede una OAB Architettura promosso Paola Giaconia
grande piastra rettangolare e dallOrdine degli Architetti Si laurea al Politecnico di Milano. Allattivit
un disegno di spazi aperti che della provincia di Bergamo per professionale affianca la ricerca: docente
integra, in un impianto unitario, distinguere le migliori opere di progettazione architettonica presso la
aree di risulta e altre strutture a realizzate sul territorio provinciale California State University e la Kent State
valenza pubblica presenti sullarea. nellultimo decennio, in qualit di University, sedi di Firenze.
Il volume organizzato su due migliore opera pubblica.
livelli: perimetralmente il livello
superiore aggetta fortemente
rispetto a quello inferiore e la
piastra compatta appare sospesa
rispetto al livello del suolo; quello
inferiore invece caratterizzato da
una forte permeabilit dellattacco centro culturale gritti
a terra, che valorizza gli spazi di Nelle foto il Centro culturale Roberto Gritti
Progettisti Dap studio / Elena Sacco
intermediazione e di passaggio tra di Ranica (BG). Dallalto, la vetrata opaca
Pierpaolo Danelli; arch. Paola Giaconia
interno ed esterno. Il volume pi della piastra al secondo livello; e il cortile
basso si mostra vetrato, trasparente, interno che collega i volumi delledificio; Collaboratori Pasquale Gallo, Alessia Mosci,
come a denunciare allinterno le una vista del Centro, dove la piastra Laura Tagliabue, Paolo Vimercati
attivit che vi si svolgono; in quello compatta aggetta fortemente dal primo Strutture ing. Davide Arrigoni
pi alto la sagoma delle persone si piano e appare sospesa dal suolo.
Impianti Milanoprogetti S.p.A.
intuisce in profondit e in modo
sfumato. La piastra scavata da Lo scorso gennaio ledificio stato insignito Direzione lavori arch. Silvano Armellini,
alcune bucature sia sul perimetro, al premio OAB Architettura, promosso arch. Bruno Sciola
in corrispondenza degli accessi dallOrdine degli Architetti della provincia
principali, che internamente, dove di Bergamo per distinguere le migliori opere Opere edili Edil Emmeti srl - Bergamo
due corti aperte perforano il grande realizzate sul territorio nellultimo decennio.
Impianti meccanici Caslini sas - Bergamo
volume sospeso portando aerazione Presieduta da Aurelio Galfetti, la giuria ha
e luce naturale. Alla semplicit e selezionato il centro culturale quale migliore Impianto elettrico e illuminazione
compattezza del volume esterno opera pubblica. Dragoimpianti srl - Bergamo
corrisponde la complessit degli Pannelli in policarbonato Rodeca
spazi interni, candidi e sobri: Sotto, pianta e sezioni. Arredamento Biblio sas - Treviso

Programma biblioteca civica 850 mq, asilo


nido 370 mq, auditorium 230 mq, scuola di
danza e scuola di teatro 310 mq, bar 50 mq.

Investimento totale inclusi arredi


3.420.000 euro

Progetto 2005-2006
Realizzazione 2007-2010
IoA Costruzioni e Impianti 5

brevi e news / alice orecchio

I pavimenti? Facciamoli in bamboo


Key East distribuisce in Italia il parquet in bamboo, un materiale
interessante perch ecosostenibile, resistente allusura,
allumidit (adatto quindi ad ambienti come cucine o bagni) e ai
parassiti. Il bamboo un legno stabile, 30% pi duro del rovere
ma elastico, dalle venature uniformi, che gli conferiscono un
particolare pregio estetico, declinato in varie tonalit di colori.
Il parquet disponibile prefinito, in listoni a tre strati lamellare.
Di facile installazione, si adatta ad ogni tipo di pavimento anche
preesistente tramite incollatura, chiodatura o posa flottante.
www.keyeast.it

Circondati dal benessere


b!klimax+ di Rdz un sistema integrato di riscaldamento
e raffrescamento che ottimizza la capacit dei soffitti e
delle pareti di scambiare caldo e freddo per irraggiamento
con lambiente e con le persone, con un conseguente
innalzamento del comfort percepito. Si compone di pannelli
e quadrotti radianti con isolamento termico in polistirene
o lana di roccia e pannelli con massetto a base di gesso
fibrorinforzato.
www.rdz.it

Guida alla certificazione


ICMQ ha pubblicato il volume Certificare la sostenibilit in edilizia. Dal progetto
al cantiere, dal prodotto alledificio, per fare chiarezza su un tema che diventa
ogni giorno pi attuale e complesso, considerando che sono sempre pi alte
le prestazioni in termini di sostenibilit richieste da un edificio o da un singolo
prodotto e diventa sempre pi difficile orientarsi tra le nuove procedure e
standard per la certificazione a livello nazionale e internazionale. Alcuni casi
di studio, come il cantiere Porta Nuova Varesine a Milano, illustrano in maniera
concreta cosa significhi costruire in maniera sostenibile. La pubblicazione
disponibile gratuitamente facendone richiesta a icmq@icmq.org

Vento tecnologico
Polisette, unazienda che da sempre punta sulla ricerca, in collaborazione con Eni ha sviluppato Helios, un
sistema di pannelli per cappotto altamente evoluto che combina il polistirene espanso grigio addittivato e il
carbonio. Una tecnologia che si traduce in minori spese di cantiere, uno stoccaggio pi facile del prodotto e
una posa pi semplice. www.polisette.it

Basile nuovo direttore generale Doka


Gabriele Basile dal 1 marzo il nuovo direttore generale di Doka Italia,
azienda leader nella produzione e consulenza globale per lapplicazione
delle casseforme. 45 anni, laureato in ingegneria nucleare alla Sapienza
di Roma con master in business administration presso SDA Bocconi,
Basile viene da Algeco Italia - ambienti modulari a noleggio - esperienza
che gli ha permesso di approfondire la conoscenza del mercato delle
costruzioni e delle dinamiche del noleggio. In Algeco ricopriva il ruolo
di direttore generale e amministratore delegato. Succede alla guida
della filiale italiana di Doka a Paolo Zumaglini, ad uscente, che diventa
regional manager Doka per i mercati del Sud Europa.

Scusimanonhocapitobene / nora fumagalli

Quanto costa una tragedia?


C voluta una catastrofe per indurre il governo italiano ad una pausa di
riflessione sul nucleare. Non basta pensare - magari prima delle catastrofi e non
dopo - che siamo troppo fragili per rischiare cos tanto. Ci chiediamo se qualcuno
ha ancora il coraggio di sostenere che lenergia nucleare pi economica di
quella solare. Se e per quanto ancora si vorranno irresponsabilmente trascurare
i costi della contaminazione dellacqua, dellaria e della terra di cui viviamo e
che regaleremo alle prossime generazioni. Unaltra domanda, che ci sembra che
nessuno abbia formulato. Ci sono, e se ci sono come stanno, dei depositi di scorie
nucleari nelle aree colpite da terremoto nel mondo? Dove sono? Quali danni
hanno subito? Abbiamo bisogno di energia, certo. Che costi poco, certo. Ma
quanto vale la vita umana? Quanto tempo ancora sar necessario, e quante altre
tragedie, prima che penetri a fondo nelle coscienze di tutti che tutto quello che
facciamo ce lo facciamo addosso?
6 IoA Costruzioni e Impianti

archiglobal / mara corradi

Grand Theater, una nave protesa


Una teatro per la metropoli cinese di Chongqing
alla confluenza dei fiumi Jialing e Yangtze. Lo
studio tedesco gmp, che ne ha progettato
limponente struttura in vetro, voleva che fosse
non solo un punto di riferimento urbano, ma
anche una simbolica piazza per la cittadinanza.

Nei territori centrali della Cina si trova Chongqing, una megalopoli


di grattacieli senza qualit, dove il progresso si misura al ritmo delle
demolizioni e delle nuove costruzioni. Nel punto di congiunzione tra il
fiume Jialing e lo Yangtze (il Fiume Azzurro), nello Jiangbei, il quartiere
degli affari, stato costruito un nuovo punto di riferimento visivo per la
citt, che punta ad assumere un significato simbolico per la popolazione.
Il Grand Theater, progettato dallo studio gmp e finanziato dallo stesso
distretto in cui sorge, spicca da una piattaforma in pietra per un altezza
di oltre 60 metri e su una superficie di 100.000 mq, imponendosi nel
panorama della citt.
Una piattaforma gradinata si protende verso il punto di confluenza dei
due fiumi, per offrire la nuova architettura come tempio ai saluti e agli
auspici delle imbarcazioni in transito. Laspetto aggressivo dei suoi volumi,
ispirato ai profili delle navi, si mitiga risalendo le scalinate dal lungofiume,
mostrando una struttura completamente vetrata e traslucida. Sensibile
ai cicli di luce e buio e allevoluzione delle condizioni meteorologiche,
questa pelle composta da moduli strutturali in vetro muta di concerto,
restituendo allinterno una percezione sempre diversa delledificio.
Il grande atrio dingresso collocato al piano terra, ma necessario salire
al primo piano per accedere alle due sale degli spettacoli, collocate lungo
lasse longitudinale delledificio. La grand hall, che ospita 1744 poltrone e la
medium hall, che ne tiene 873, sono rivolte luna verso laltra, in modo che
le alte torri delle scenografie di 64 m e 52 m occupino il centro delledificio
e svettino proprio come le ciminiere di una nave. I rispettivi foyer, situati
al primo livello, si trovano invece agli estremi opposti delledificio,
rispettivamente nella prua e nella poppa di questa nave. Ogni elemento
strutturale e di dettaglio dellarchitettura assume proporzioni colossali:
come la sequenza di rampe di scale che dal piano terra portano alle sale e
alle gallerie o come i pilastri a V dellatrio dingresso.
Allesterno, le facciate non convenzionali in vetro traslucido sono
compatte e imponenti nel loro sviluppo su pi volumi accostati. Solo a
est e ovest, in corrispondenza degli ingressi, esse si frammentano in un
disegno ritmico di opacit e trasparenze, che di notte, con gli interni
illuminati, mostra i foyer pavimentati a parquet e i lampadari scenografici,
preludio alla ricchezza delle sale teatrali.
La piattaforma su cui si erge il teatro, ampia e ricca di punti di accesso,
costituisce non soltanto uno spazio di rispetto e di osservazione
dellarchitettura, ma una piazza pubblica per il bene della cittadinanza.
Qui come nella Grecia classica, il teatro pu assumere un ruolo sociale,
essere lo strumento di educazione comunitaria e, grazie alla forte identit
architettonica, anche un simbolo visivo attorno al quale orientare lo
sviluppo della metropoli.

In alto, vista notturna dellingresso e della piazza prospiciente il Grand Theater.


Sotto, da sinistra, la scalinata di accesso alla piazza del teatro, la struttura in cemento
che regge le facciate in vetro e latrio al piano terra. (Foto Hans Georg Esch)
7

sulla citt

Sopra, foto di Timmo Schreiber


Studio gmp
Fondato da Meinhard von Gerkan e Volkwin Marg (nella foto)
nel 1965 ad Amburgo, lo studio gmp oggi una realt che
comprende numerosi partners con una decina di sedi in tutto
il mondo. Ispirati dai principi vitruviani di solidit, bellezza e
longevit interpretati attraverso la qualit dellarchitettura
sostenibile, hanno realizzato numerosi progetti di respiro
internazionale come la Fiera di Rimini e laeroporto Tegel a
Berlino. www.gmp-architekten.de

Grand Theater
Progetto gmp - von Gerkan, Marg and Partners Architects
Committente Chongqing Jiangbeizui Central Business District
Development & Investment Co. Ltd.
Progetto di concorso Meinhard von Gerkan con Klaus Lenz.
Partner Nikolaus Goetze
Gruppo di progettazione Heiko Thiess, Monika van Vught,
Robert Friedrichs, Matthias Ismael, Tobias Jortzick, Dominik Reh,
Christian Dahle, Julia Gronbach. Capoprogetto Volkmar Sievers
Gruppo di realizzazione Kerstin Steinfatt, Nils Dethlefs, Knut
Maass, Zhu Huan, Jan Stolte, Li Zhenghao, Ren Yunping
Partner cinese ECADI
Statica/Attrezzature tecniche East China Architectural Design
& Research Institute Co., Ltd.
Acustica Mller BBM GmbH
Scenografia Kunkel Consulting International GmbH
Progetto illuminotecnico agLicht, Gesellschaft beratender
Ingenieure fr Lichtplanung b.R.
Architetti paesaggisti Breimann & Bruun
Superficie utile lorda 100.000 mq
Progetto inizio progetto gennaio 2005, inizio lavori giugno 2005,
fine lavori giugno 2009
Strutture in cemento e vetro

Dallalto, la nave-teatro tra i grattacieli di Chongqing, la sezione


longitudinale e la pianta del secondo livello con le due sale teatrali

Sotto, il foyer della sala grande e limponente struttura vetrata che


si eleva sulla piazza. (Foto Hans Georg Esch)
8 IoA Costruzioni e Impianti

archicantieri / alice orecchio

Bologna, un esempio di progettazione


Un calibrato mix di materiali, tecnologie, accorgimenti impiantistici e compositivi permette di mirare alla certificazione
Leed Gold project della torre Unifimm di Bologna.
Un edificio alto 125 metri, dove ogni piano funziona in modalit totalmente autonoma.
Le torri non mancano certo a Bologna. Ma accumulo del calore nellintercapedine
il punto pi alto dellorizzonte cittadino per lottimizzazione del rendimento
destinato a diventare il complesso multiservizi degli impianti; il massimo sfruttamento
Unifimm, di cui prevista la fine dei lavori dellilluminazione diurna, con risparmio
entro lanno. Commissionato nel 2008 allo energetico in termini di illuminazione; la
studio Open Project, il progetto riguarda protezione delle schermature solari a lamelle
la riqualificazione di unarea industriale regolabili per il controllo dellirraggiamento
dismessa di circa 44.000 mq alla periferia est estivo. La copertura della torre, inclinata verso
della citt (una volta occupata dalla fabbrica sud, dotata di 450mq di pannelli fotovoltaici,
di ceramiche Barbieri & Burzi) di forma corrispondenti a una potenza installata di 60
triangolare e delimitata dallautostrada, kW di picco e a un rendimento previsto di
dalla tangenziale e dalla ferrovia suburbana 67.200 kWh/anno. Il progetto impiantistico
Bologna-Portomaggiore. Lintervento prevede orientato alla massima efficienza energetica,
la composizione di tre corpi edilizi di diversa sia in termini di efficienza delle unit di
forma e altezza: una torre uffici, un albergo, climatizzazione (unit motocondensanti
una piastra destinata a studi professionali, a pompa di calore) sia in termini di
negozi e a un fitness center, con un parcheggio funzionamento: ogni piano funziona in
sottostante di due piani interrati che si articola modalit totalmente autonoma, con tre unit
intorno a una piazza coperta da una vela. La esterne differenziate e a servizio delle tre
torre in cemento armato alta 125 metri ed zone a diversa esposizione che afferiscono
costituita da 25 piani, una hall di ingresso a un unico anello impiantistico in grado di
a tripla altezza, tre piani interrati di cui uno recuperare le energie in esubero di un lato,
destinato a riunioni e convegni e due ad riversandole su quello che richiede energie.
archivi e impianti; un corpo riservato a uffici
e servizi. Ledificio a pianta poligonale con Ospitalit e servizi
tre nuclei portanti riceve una forte impronta Lalbergo composto da due corpi edilizi
architettonica da una sopraelevazione contigui a differente altezza per un
inclinata. dimensionamento di circa 9.000 mq di
superficie utile; pu ospitare fino a 158
Comfort e bassi consumi camere e un piano di 17 suite, un ristorante
Precisa volont progettuale stata la per circa cento posti a sedere e un piano
realizzazione di un edificio in linea con servizi con sale riunioni/congressi. Nella
gli standard Leed per la certificazione di stessa sagoma della struttura ricettiva, ma
risparmio energetico e sostenibilit edilizia: nella parte a ridosso della piazza, sono
i materiali, le tecnologie e gli accorgimenti ricavati quattro piani destinati a piccoli uffici
impiantistici e compositivi utilizzati mirano o studi professionali per circa 1.500 mq
al riconoscimento Leed Gold project, di superficie utile.
assimilabile a una classe A. Linvolucro La piastra connettiva tra torre e albergo
differenziato secondo lorientamento, per destinata ad usi misti: piccoli negozi, uffici,
assicurare la migliore combinazione di fitness, pubblici esercizi, servizi vari per
isolamento termico e comfort abitativo. circa 6.000 mq di superficie utile. Si articola
Cos, sul fronte nord, la facciata a pelle singola intorno a una piazza con specchi dacqua,
con retrocamera a doppia intercapedine fontane e aiuole verdi che ricuce gli edifici.
permette di sfruttare al massimo la luce Una grande vela tecnologica, tamponata sui
diurna, assicurando isolamento termico con bordi in pannelli fotovoltaici e nelle restanti
conseguente risparmio energetico. A sud-est parti in cuscini di tessuto serigrafati per
e sud-ovest le facciate a doppia pelle con il controllo della trasmissione energetica-
estrazione meccanica di aria da intercapedine luminosa, copre gran parte della piazza
permettono la riduzione delle dispersioni in e della copertura della piastra, con zone
fase invernale, con conseguente limitazione praticabili e pavimentate in listoni di legno
della climatizzazione; la possibilit di galleggiante e zone adibite a tetto verde.

La torre Unifimm alimentata esclusivamente da energia Qui sotto, lo schema progettuale delle facciate sud-est e sud-ovest a doppia pelle.
elettrica, in parte autoprodotta da sistemi fotovoltaici
integrati nellinvolucro, e non utilizza combustibile fossile.
IoA Costruzioni e Impianti 9

Studio Open Project


Open Project srl una societ di architettura e ingegneria fondata

integrata
nel 1984 da specialisti dei vari settori della progettazione e della
consulenza per meglio affrontare i molteplici aspetti del processo
del costruire. oggi una struttura multidisciplinare, organizzata per
sviluppare tutti gli aspetti del progetto di architettura ed ingegneria,
dalla concezione, al controllo diretto della realizzazione.
www.openproject.it
Torre Unifimm
Committente Unifimm
CMB, cooperativa muratori e braccianti di carpi
Progetto architettonico a D.L. Open Project Srl Con un giro daffari di 640 milioni di euro, oltre 1400 soci e un patrimonio
Progetto struttura studio tecnico Majowiecki netto di 190, CMB fra le prime dieci imprese di costruzione in Italia.
Progetto impianti Betaprogetti Srl Con centanni di esperienza, progetta e realizza opere infrastrutturali,
edili e iniziative immobiliari complesse. Alle riconosciute capacit
Antincendio e energia rinnovabili ICS Srl
esecutive associa una predisposizione a coordinare la progettazione e
General contractor CMB le successive fasi di gestione, manutenzione ed erogazione di servizi.
Realizzazione in corso Fra gli interventi di maggior rilievo degli ultimi anni, la nuova sede del
Superficie 44.000 mq Sole24ore a Milano di Renzo Piano, lHeadquarter della Pirelli, i due
alberghi accanto alla Fiera di Rho Pero, gli ospedali di Fidenza, Modena
Impianti meccanici Ceffa
e di Varese. Nellambito delle infrastrutture, CMB ha lavorato allAlta
Impianti elettrici CEIF Velocit Milano- Bologna, allampliamento del Grande Raccordo Anulare
Carpenteria metallica Cordioli a Roma e alla Linea 1 della Tranvia Firenze - Scandicci.
Tra le opere in corso, il nuovo Shopping Center presso lo Stadio delle
Carpenteria Consorzio Edile Cm - Gruppo Bison
Alpi di Torino, lOspedale Maggiore di Trieste e lOspedale Niguarda
Sistemi di facciata Tosoni (profili Schco - vetri Guardian) di Milano, la Linea C della Metropolitana di Roma.
Impianto di climatizzazione Mitsubishi Trox
Ascensori Schindler
Sintesi del progetto
Controsoffitti Armstrong/Gema
13.000 mq torre uffici
Pavimenti flottanti Legno FSC Crespi
7.400 mq cinema multiplex
Rivestimenti Cotto dEste (Kerlite)
6.000 mq albergo
Porte tagliafuoco Ninz, darredo Lualdi
2.800 mq piastra
Rubinetterie Hansgrohe, Giampieri
2.000 mq centro fitness
Sanitari Duravit, Villeroy & Boch
30.000 mq parcheggi

Planimetria generale.
Sotto da sinistra, la Torre Unifimm il nucleo emergente del nuovo
insediamento. La forma della vela e il materiale di tamponamento trasparente
sono stati progettati secondo i risultati della modellazione energetica condotta
da TU Delft (Delft University of Technology).

Doka, tecnologia
autorampante
La complessit del progetto della torre Unifimm ha
richiesto luso di particolari soluzioni tecnologiche e
costruttive, per assicurare la sicurezza in cantiere e la
velocit di realizzazione. Per questo stato utilizzato il
sistema di casseratura SKE 50 plus, lultima generazione
di autorampanti Doka, potenziato nella velocit di
salita e nel sistema di sicurezza integrato, con botole
preassemblate e predisposizioni per le scale di ingresso.
Doka anche lo schermo di protezione con cui stato
attrezzato il perimetro dei nuclei, che assicura alti
standard di sicurezza. Oltre a disporre di una gamma
completa di sistemi e servizi, Doka collabora fin dalle
fasi preliminari con tutte le parti coinvolte nel processo
edilizio, assistendole nella preparazione di studi di
fattibilit e capitolati dappalto, progettando la soluzione
di casseratura adeguata e verificandone indici produttivi
e parametri di sicurezza, allinterno di una visione
globale del progetto costruttivo.

www.doka.it
10 IoA Costruzioni e Impianti

ponti termici / nadia rossi

I ponti termici sui punti critici


Le termografie Con questo numero prende il via una serie di articoli dedicati alla razionalizzazione energetica
dellinvolucro edilizio che affrontiamo con gli esperti di alcune tra le principali aziende del settore
che bocciano lItalia
Legambiente ha realizzato la nuova campagna Tutti in Secondo il libro bianco Fi.n.co Enea, in Italia lisolamento tra il microclima interno e di studio se non in pochissimi corsi di laurea,
classe A. Una squadra di tecnici munita di termocamere 16 milioni di appartamenti sono stati costruiti quello esterno, con leliminazione di ogni dunque la preparazione in molti casi ha delle
ha analizzato 89 edifici in 14 citt italiane e 11, tutti prima del 1973 e presentano problemi di ponti inconveniente. E, se realizzato con criterio, lacune. compito nostro e di alcune istituzioni
certificati CasaClima, a Bolzano. Naturalmente la termici pi o meno estremizzati nella loro consente un risparmio fino al 70% rispetto a e associazioni di categoria sensibilizzare
ricerca termografica, che svela come sono costruiti gli diffusione. E la presenza di vie preferenziali per un edificio non coibentato o coibentato male, il progettista su questi temi, facendogli
edifici e gli eventuali problemi di isolamento termico, ha il flusso di calore causate da punti male isolati ci dice Gianluca Menozzi, direttore generale comprendere che non sufficiente costruire
promosso solo questi ultimi. Gli 89 bocciati evidenziano prosegue fino ai giorni nostri. I principali punti di Termolan, al quale rivolgiamo alcune una bella casa con doppie pareti tra le
pareti senza isolamento, finestre sottili e montate male, critici si hanno in presenza di discontinuit di domande. quali mettere 15 cm di isolante: bisogna
ponti termici tra materiali, serramenti e solai. materiali, ad esempio fra muratura e cemento intervenire sui punti critici come cassonetti,
Gli edifici analizzati sono in larga parte recenti, costruiti armato, in angoli e sporgenze. Tra le soluzioni, La questione coinvolge direttamente progettisti, mensole, finestre, solai, strutture portanti: la
negli ultimi 10 anni, ossia in un periodo nel quale la lisolamento a cappotto: la struttura viene geometri e ingegneri: ma sono a conoscenza di soluzione che proponiamo il cappotto,
normativa e le conoscenze tecniche dimostravano gi completamente avvolta da un sistema isolante queste tecniche e le sanno proporre? che isola con continuit strutture realizzate
con chiarezza limportanza e i vantaggi dellefficienza che neutralizza i ponti termici e garantisce Nelle scuole italiane queste non sono materie con qualsiasi materiale.
energetica. Sono case costruite nel momento del boom
edilizio, vendute spesso a cifre superiori a 3/4mila
euro al mq. La differenza tra una casa di Classe A
rispetto a una normale del 5-10% rispetto al costo
di costruzione che di circa 1000 euro a mq - la
conclusione di Legambiente - evidente che non
certamente un problema di costi a impedire che tutte
le case siano in Classe A. Un risultato controcorrente
rispetto al panorama nazionale scaturito dallindagine
termografica effettuata sugli edifici in Classe A di
Bolzano: qui emerso come attraverso nuovi modelli
costruttivi non solo si possano raggiungere ottimi livelli
di isolamento degli involucri, ma anche come questi
possano diventare attivi nel ciclo di produzione di
energia a basso impatto ambientale.

Un volume e cd-rom /

Autori
Maria Elisabetta Ripamonti e
Francesco Claudio Dolce

Editore
Dario Flaccovio
Nonostante il notevole sporto dei balconi stato possibile correggere ogni problema relativo ai ponti termici grazie allutilizzo di un sistema isokorb.
Ponti termici
Analisi e ipotesi risolutive
Il ponte termico: conoscerlo per eliminarlo,
risparmiando in consumi energetici e guadagnando Vivere sul balcone circondano con la sua forma straordinaria, delle vere e proprie stanze separate con una
in salubrit degli ambienti. Questo volume offre con angoli e spigoli, merli architettonici, grandezza tra gli 8 e i 10 mq: gli elementi
a progettisti, direttori dei lavori, costruttori e Il Complesso Panzerkreuzer a Vienna ha con lalternanza di parti alte e basse Isokorb di Schck sono stati utilizzati per il
certificatori unanalisi dettagliata dei punti di fuga, una superficie lorda di 32.037 mq e ospita intramezzate da aree aperte e passaggi di taglio termico e inseriti tra la stanza interna
della loro struttura e collocazione, individuando
le soluzioni pi appropriate alle criticit ad essi
un asilo e 250 appartamenti. Progettato diverse dimensioni, nonch per i grandi e i terrazzini.
connesse. dallo studio Rdiger Lainer+Partner si balconi molto sporgenti verso lesterno.
distacca dagli edifici in stile classico che lo Balconi e verande vanno infatti a costituire (da Costruire il nuovo senza ponti termici - mat. Schck)

StoTherm Classic Schck


Prestazioni e durata Raccordo per pareti a sbalzo
Sono oltre 100 milioni i metri quadri di facciate Isokorb di Schck lelemento isolante
realizzate nel mondo da Sto, specializzata in portante che riduce al minimo i ponti termici,
sistemi di isolamento per esterni. StoThermic impedendo la formazione ed un alleato
Classic garantisce ottimi risultati da oltre 40 per ledilizia sostenibile. Garantisce infatti
anni: il suo componente centrale la lastra in EPS. il perfetto taglio termico di parti a sbalzo,
La prova a flessione dimostra lelevata elasticit proteggendo la struttura delledificio e
e la sicurezza del sistema rispetto al rischio di riducendo la perdita di energia in punti
fessurazione grazie allimpiego della malta per nevralgici come i balconi. Inoltre favorisce
incollaggio e allarmatura StoArmat Classic, esente la sicurezza statica degli edifici e pu essere
da cemento e fibro-rinforzata. I rivestimenti di utilizzato in diversi tipi di costruzione, perch
finitura Stolit e StoSilco non risultano soggetti a non richiede luso di un materiale particolare.
tensioni e dimostrano unottima propriet elastica. Lultima generazione in grado di ridurre
Le possibilit creative e di personalizzazione offerte la trasmissione del rumore da calpestio,
ai progettisti sono ampie, con una vasta scelta di dunque rappresenta un efficace strumento
materiali e colori. per lisolamento acustico.

www.stoitalia.it www.schoeck.it
IoA Costruzioni e Impianti 11

Qual la vostra offerta? la resistenza al passaggio del vapore e il valore buona coibentazione valutato nel 15% circa).
Proponiamo soluzioni con pannelli in
lana di roccia e lana di vetro, che uniscono
del modulo elastico delle varie componenti,
che deve decrescere dallinterno verso lesterno.
Tuttavia, bisognerebbe puntare sul risparmio
che queste assicurano, pi che sul prezzo.
Le normative
lisolamento termico a quello acustico e sono La successione degli strati che compongono il La norma di riferimento per lItalia
incombustibili, dunque particolarmente sistema deve tenere conto delle caratteristiche Chiediamo infine a Bernhard Langebner, per quanto riguarda lisolamento
utilizzati nella ristrutturazione di scuole, termoigrometriche intrinseche e la scelta deve responsabile commerciale Italia di Schck, termico la legge 10/91 (DPR 412/93),
ospedali, cinema, centri commerciali e ricadere sul sistema pi funzionale al tipo di se siano solo i materiali a garantire buoni nata con lintento di razionalizzare
luso dellenergia per il riscaldamento.
ovunque si ha unalta concentrazione di supporto portante delledificio, diffidando da risultati. Ovviamente sono molto importanti,
Lattenzione ai problemi legati
persone. In alcuni Paesi europei il loro chi fornisce assemblaggi di prodotti. ma lo altrettanto la collaborazione tra allinquinamento ha portato ad adeguare
utilizzo nelle strutture pubbliche un progettisti, strutturisti e termotecnici: spesso le norme alle necessit di tutela
obbligo; in Italia nel 2010 uscita una linea Qual la vita media di un cappotto e quali ognuno ha proprie idee e pretese che non dellambiente con il DLGS 19 agosto
guida del Ministero degli interni, che in parte interventi di manutenzione richiede? coincidono con gli altri. importante creare 2005, n.192 che stabilisce i criteri per
si allinea alle normative europee. Un sistema di isolamento termico un confronto che porti a un obiettivo comune migliorare le prestazioni energetiche
correttamente eseguito non richiede e condiviso. degli edifici e introduce la norma per la
Proseguiamo con Stefano Bellini, direttore manutenzione e ha una durata pari alla vita quale ogni nuovo edificio deve avere una
tecnico facciate di Sto. Lazienda propone delledificio. Quali sono le parti che maggiormente certificazione energetica.
sistemi con lastra isolante in EPS (Polistirene espongono al rischio di ponti termici? La nuova Direttiva 2010/31/CE sulla
Espanso Sinterizzato), che compone circa l84% Confronto costruttivo I balconi, soprattutto di grandi dimensioni, prestazione energetica degli edifici
dei cappotti in Europa, ai quali si affianca Oggigiorno, i progettisti hanno compreso ma anche il marciapiede e le gronde. Per promuove il miglioramento della
la lastra isolante in fibra di legno Natureplus: limportanza delleliminazione dei ponti evitare problemi diamo un supporto in fase prestazione energetica degli edifici,
tenendo conto delle condizioni locali e
Perch un sistema di isolamento termico a termici e puntano su nuove tecnologie, alle di progettazione, ma soprattutto apriamo
climatiche e dellefficacia sotto il profilo
cappotto sia veramente efficace - afferma Bellini quali tuttavia spesso si oppongono i costruttori un confronto tra progettista, termotecnico, dei costi e delinea il quadro comune
- necessario adottare sistemi certificati da e un cliente finale poco preparato e troppo strutturista e cliente finale, per verificare se ci generale per il calcolo della prestazione
aziende con decenni di esperienza nel settore, sensibile al fattore prezzo (lincremento di che sulla carta si pu veramente realizzare e energetica al quale gli stati Membri
in grado di garantire due parametri importanti: costo di una nuova costruzione dotata di una come, apportando gli eventuali correttivi. dovranno adeguarsi.

Nella foto a sinistra, un


edificio dove il problema dei
ponti termici stato risolto
con un sistema isokorb, che
interrompe i ponti termici
negli elementi strutturali che
sporgono dallinvolucro.

Limmagine sotto a sinistra


evidenzia dispersioni termiche
in un balcone e pertanto
la presenza di ponti termici. Benessere abitativo
Ledificio Antica Milizia di Ravenna ha un volume di 4200 mc, ospita 15 appartamenti e
2 uffici. Progettato da TPA di Antonella Zappamiglio e Massimo Avanzini e per la parte
energetica da Studio Solarraum di Oscar Stuffer e Barbara Worndle, un condominio in
classe A CasaClima (in corso di certificazione), con un consumo da progetto di 18 Kwh/
mq/anno. Sono stati eliminati tutti i ponti termici e utilizzati solo materiali certificati
come Isokorb di Schck, un elemento di raccordo tra le solette a sbalzo e il solaio interno,
che garantisce il perfetto taglio termico delle parti a sbalzo, proteggendo la struttura e
riducendo la perdita di energia in punti nevralgici come i balconi.

Termolan Lape
Protezione e isolamento delle facciate Lastra resistente e indeformabile

Greypor F KTR100 una lastra studiata per lapplicazione in sistemi a cappotto e risponde alle linee
Il Compatto Cappotto di Termolan indicato per lisolamento termico e acustico esterno di pareti e solai. Il guida ETAG004:2000 dellEuropean Organisation for Technical Approvals (EOTA, www.eota.be).
pannello composto da lana di vetro ad alta densit in fibra crp prodotta con tecnologia Roofine, trattato Progettata per favorire ladesione, ha una trama in rilievo su tutta la superficie esterna e sul 41% di
con un legante a base di resine termoindurenti e con altri componenti che conferiscono un elevato livello di quella interna distribuita su perimetro e punti per ridurre gli errori di posa e i rischi di distacchi dal
idorepellenza. Di facile manipolazione e taglio, inodore, imputrescibile, non idrofilo, chimicamente inerte, sottofondo. Resistente e indeformabile, offre elevate prestazioni meccaniche e permette di ottenere
meccanicamente resistente e inattaccabile dalle muffe. eccellenti risultati in termini di isolamento termico.

www.termolan.it www.lape.it
12 IoA Costruzioni e Impianti

Architetture dalta quota / nadia rossi

Casa Capriata di Carlo Mollino


A cinquantanni dalla progettazione ha preso
forma il Rifugio Carlo Mollino, un edificio
sperimentale in cui gli aspetti architettonici,
strutturali, tecnologici e impiantistici sono stati
ripensati in coerenza con ledificio-manifesto
originario.

La struttura e le finiture dovrebbero essere montate


nel Parco della Triennale con un cantiere minimo. La
dimostrazione del montaggio dovrebbe avere in s
interesse per il visitatore maggiore della casa stessa
finita; con un ben predisposto ordine di montaggio. Una
piccola tenda da campo, una tettoia coperta con lo stesso
ondulux che servir per la copertura, gli operai in tuta
col nome della ditta, potranno offrire uno spettacolo
permanente di montaggio il quale altrettanto e pi


interessante di quello di una casa ultimata.

Carlo Mollino, relazione di progetto Casa Capriata per la X Triennale di Milano, 1954

Nelledizione del 1954 la sopraelevata rispetto alla quota del


Triennale di Milano punta sul suolo in quanto poggiante su tre
tema della prefabbricazione della fulcri. La sua distribuzione interna
casa, analizzando la questione prevede un ristorante bar, una
dellindustrializzazione edilizia. cucina e un terrazzo solarium al
In questo contesto Carlo Mollino, piano terreno; una sala polivalente al
architetto e designer, partecipa secondo piano utilizzabile in periodo
con un progetto di casa da invernale come sala ristorante e in
riprodursi in serie, con il fine di primavera-estate come camera da
evidenziare come lo standard non letto, una camera da letto, servizi
fosse da intendere quale limitazione e sistemi edilizi innovativi, in igienici; due camere da letto e un
della fantasia e dellespressivit, coerenza con ledificio-manifesto wc al secondo piano. Ledificio
ma come elemento capace di originario. Questa costruzione si si caratterizza per un organismo
generare, attraverso una controllata inserisce inoltre nellattuale dibattito strutturale relativamente complesso
composizione di vari elementi, sulla realizzazione dei rifugi alpini realizzato quasi integralmente,
ambienti che rispondono alle diverse energeticamente autonomi, in fatte salve le fondazioni e i pilastri
esigenze individuali. La realizzazione contesti analoghi al territorio di del piano pilotis, in legno. La
del prototipo sperimentale mira Weissmatten (quota 2100 s.l.m.), struttura prevede la realizzazione
ad offrire uno spettacolo che sono testimonianza diretta di di tre supporti (pilastri) in cemento
permanente di montaggio, ma i una stagione di sperimentazione di armato fino alla quota del primo
tempi stretti (solo cento giorni) per nuove strategie per la salvaguardia orizzontamento, disposti secondo
lo sviluppo dei disegni operativi e dellecosistema alpino. un triangolo isoscele il cui asse
la realizzazione, non permettono di di simmetria corrisponde alla
realizzare il suo intento. A distanza La struttura direzione del colmo della struttura
di cinquantanni, in occasione delle Il Rifugio Carlo Mollino una lignea, e il cui vertice posizionato
celebrazioni del centenario dalla struttura di legno a tre piani, in corrispondenza della facciata
nascita, un gruppo di ricercatori
del Politecnico di Torino, di cui
responsabile scientifico larchitetto
Guido Callegari, ripropone il
progetto con un taglio dapprima
culturale, che nel 2008 diventa un
progetto di ricerca con la firma del
protocollo dintesa tra il Comune
di Gressoney Saint Jean e il
Politecnico di Torino, dipartimento
di progettazione architettonica e di
disegno industriale, e gli sponsor
tecnici per la sua realizzazione.
Ledificio, unarchitettura aerea
sollevata dal suolo - reinterpretazione Dallalto, in senso orario, la struttura esterna quasi ultimata dellarchitettura che si affaccia su un
molliniana delle case walser dellalta lago artificiale; la parte aerea realizzata pressoch interamente in legno; lidea primitiva fu di
valle di Gressoney - concepito una scatola calda, come tale realizzata a basso consumo energetico e con un minimo fabbisogno
come un edificio energeticamente energetico, al quale contribuiscono pannelli fotovoltaici; a sinistra, rendering delledificio e tratti
efficiente, realizzato secondo gli della struttura esterna. (Foto: Alessandro Bringhen)
standard previsti dal protocollo
CasaClima Oro (<10 kW/mq), Nella pagina accanto, uno spaccato del progetto nel quale gli aspetti architettonici e strutturali
con lintroduzione di componenti sono stati pensati in coerenza con i criteri progettuali indicati da Carlo Mollino.
IoA Costruzioni e Impianti 13

principale verso il lago. A partire


da questi punti di appoggio sono
realizzate due capriate triangolari,
la cui sagoma definisce le falde della
copertura, alte quanto ledificio
stesso.
La capriata posteriore poggia su
due pilastri, mentre quella anteriore
supportata dallunico pilastro
anteriore, attraverso una coppia
di saette oblique. Attraverso la
struttura e il sistema di controventi
di falda, a queste capriate principali
ne sono sospese due secondarie, Guido Callegari
di uguale sagoma, ma prive di Architetto, dottore di ricerca in Architettura
appoggi a terra, che, insieme alle e Progettazione edilizia, ricercatore
precedenti, costituiscono lorditura confermato di Tecnologia dellArchitettura
primaria di tutto il fabbricato. Un presso il Politecnico di Torino. Responsabile
sistema di travi di solaio, di pareti scientifico del Progetto Casa Capriata
interne e perimetrali e di elementi svolge attivit di ricerca sullinnovazione
di falda, completa poi la struttura di prodotto: materiali, componenti e
con gli orizzontamenti e le chiusure tecnologie innovative per larchitettura.
verticali. Alla quota del primo Si occupa del tema dellabitare lo
orizzontamento prevista una spazio culturale e geografico alpino con
balconata che percorre ledificio su riferimento alle esperienze di sostenibilit
tre lati, permettendo il passaggio progettata in alta quota. membro della
dallesterno del lato posteriore a SITdA (Societ Italiana della Tecnologia
quello anteriore e lingresso dal lato dellArchitettura), dellIstituto di
anteriore. Architettura Montana (IAM) del Politecnico
La balconata realizzata mediante il di Torino e del tavolo per la valorizzazione
prolungamento delle travi principali della filiera legno della Provincia di Torino
del solaio, in corrispondenza delle nellambito del quale collabora al progetto
capriate, e delle travi secondarie. comunitario Bois-Lab.

Casa capriata
Committente comune di Gressoney Saint Jean - (AO) Progetto impianto elettrico Studio ing. Tavella e geom. Rolfo,
Tempi progetto originale: 1954; progetto esecutivo e realizzazione: Asti (AT) con la consulenza di MB.Impianti, (AO)
luglio 2010 - giugno 2011 Direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza
Progetto architettonico Comunit Montana Walser geom. Alessandro Bringhen
arch. Laura Montani con la consulenza scientifica del Politecnico di Impresa generale Gecoval Scrl, Saint Vincent (AO)
Torino - Dipradi: arch. Guido Callegari (responsabile scientifico), prof.
Direttore tecnico e di cantiere Francesco Curcio
Liliana Bazzanella, arch. Alessandro Mazzotta, prof. Elena Tamagno
Sponsor tecnici Denaldi, Saint-Gobain Isover Italia, Saint-Gobain
con la collaborazione dellarch. Massimo Ronco
Gyproc, Internorm Italia, Valser serramenti, Rheinzink Italia Srl,
Ingegnerizzazione e cantierizzazione del progetto
Unimetal, Gualandris, Bertolotto Porte, Velux Italia, Hoval Italia, Thermal
Denaldi legnami con la consulenza tecnica dello Studio Sandro Rota
Technology Marika, Idrocentro, Geberit, Artigo Rubber Flooring, Zanotta,
Casale Monferrato (AL) e la consulenza scientifica del Politecnico di
Armalam, Rotho blaas, Abet laminati, Carra Depurazioni, Laterlite,
Torino - Dipradi
M.B. Impianti, Caprari pumping power.

Modernismo depoca
La storicit del progetto si unisce alle attuali indicazioni della bioedilizia
nella Dpendance Branca, di prossima realizzazione.

Dpendance Branca un altro in legno obliqui che sostengono lo


progetto inedito di Carlo Mollino che sbalzo delle travi, permettendo di
risale al 1968 e sar realizzato a breve ridurne la sezione.
a Lignan, nella Valle Saint Barhlmy, Il segno architettonico che caratterizza
Comune di Nus (AO), contiguo alla la costruzione costituito dallincrocio
residenza valdostana di Sergio Branca. della falda del tetto con le linee quasi
Ledificio si presenta come unopera verticali della canna fumaria posta
di architettura originale e inedita in esternamente: un gioco di linee
pietra e legno, con una volumetria nette ed evidenti che caratterizza
complessiva di 120 mc posta su due larchitettura molliniana. Il richiamo
piani, con autorimessa e locali di visivo accentuato dai puntoni
servizio e un grande camino esterno. obliqui in facciata. Ledificio, di
La forma planimetrica un rettangolo rilevanza sia storica sia architettonica,
con i lati lunghi in posizione Nord- si propone quale bene culturale, in
Sud. Le travi dellimpalcato sono grado di costituire un nuovo polo di
incastrate nella muratura dambito attrazione per il territorio circostante.
e sormontate da un semplice assito Tra le destinazioni duso ipotizzate
avvitato ad esse. Le travi inclinate del vi la creazione di unesposizione
tetto sono appoggiate sulla sommit permanente del fondo molliniano in
della muratura e vincolate tramite possesso della famiglia Branca.
agganci metallici. La copertura finita
con un assito in legno e un manto
tradizionale in losa di pietra locale.
Lo sporto del tetto verso sud, fronte Il documento originale redatto in scala 1.50 della Dpendance Branca: ha
principale della costruzione, pi numero di serie 7926 e reca, oltre al timbro dello studio di via Corsero di
accentuato e caratterizzato da puntoni Pamparato a Torino, il nome del committente, il medico torinese Sergio Branca.
14 IoA Costruzioni e Impianti

Il progetto di Mollino reinterpretato Copertura in zinco titanio


con nuove tecnologie e impianti Le importanti falde della casa a triangolo sono state rivestite con
un manto in zinco titanio con decapaggio chiaro di Rheinzink Italia


ad aggraffatura angolare. Questa tecnica viene eseguita nelle
Nuovi materiali, nuove tecniche, possono e coperture con pendenza maggiore a 25: la chiusura delle lastre
devono, come per il passato, dar modo di creare profilate risulta pi semplice. Le lastre possono essere posizionate
unarchitettura montana espressione di un mondo sia con il classico orientamento verticale, sia con orientamento


attuale idealmente coerente obliquo o orizzontale.
Carlo Mollino - IV Congresso di Architettura Montana, 1954
www.rheinzink.it

Ventilazione meccanica
controllata
Il progetto originale di Casa Capriata prevedeva una circolazione
daria interna, oggi realizzata con un sistema di ventilazione
domestica RS-250 Hoval HomeVent con portata nominale di 275
mc/h di aria ripresa e 250 mc/h di aria espulsa. Limpianto di
ventilazione meccanica controllata stato diviso in due reparti:
uno comprende sala da pranzo e cucina al piano terra, il secondo
la zona notte dei piani superiori. Lo scambiatore di calore entalpico
permette di recuperare oltre al calore anche lumidit: un vantaggio
notevole in inverno quando si rischierebbe di immettere aria secca
dallesterno in ambiente. Il posizionamento
dellapparecchio allinterno del locale tecnico
stata una sfida, ma grazie alla modularit
dellimpianto e dei singoli elementi stato
possibile inserire lapparecchio in uno spazio
molto ridotto.

www.hoval.it

Pavimenti in gomma Fitodepurazione estrema


Negli anni Cinquanta i pavimenti in gomma, a bolli e In unottica di sostenibilit ambientale, per il trattamento
Riscaldamento marmorizzati, erano di grande attualit. La loro scelta stata
rispettata con Zero.4 di Artigo, design Sottsass Associati. Le
dei reflui stato scelto un impianto di fitodepurazione di
Carra Depurazioni. Recenti esperienze condotte nel Nord
a fibre di carbonio piastrelle, che coprono buona parte della superficie interna Europa dimostrano che con lutilizzo di particolari tipologie
delledificio in via di completamento, misurano 100 x 100 cm. impiantistiche e con la scelta di opportune specie vegetali,
Il clima e la necessit di consumi energetici contenuti, hanno Risulta piacevole leffetto estetico dato da una tecnologia di la fitodepurazione pu essere utilizzata tutto lanno anche in
portato alla scelta del sistema di riscaldamento elettrico a basso stampaggio esclusiva che realizza la distribuzione dei bolli condizioni ambientali estreme. Obiettivo del sistema che
consumo Genius Carbon di ThermalTechnology. Allinterno dei di diverso diametro, apparentemente casuale, attraverso un prevede lutilizzo di due vasche in parallelo, per una superficie
pannelli a pi strati sono inseriti conduttori termici in fibra di calcolo di progressione geometrica. complessiva di 42 mq, labbattimento della frazione inquinante
carbonio. Lalimentazione a 230Vac e la propagazione del calore dai flussi di scarico in uscita per consentirne la dispersione nel
uniforme e rivolta verso lalto. I sistemi sono regolati da sonde www.artigo.it terreno. Limpianto si propone anche come strumento didattico
collegate alla centralina elettronica T 705 che limita lassorbimento per la conoscenza dei temi della sostenibilit ambientale
di energia elettrica, analizzando ogni istante leffettivo consumo: nellhabitat alpino, mediante apprendimento diretto sul campo.
in caso di sovra-assorbimento, spegne le utenze collegate secondo
la priorit stabilita. Lazienda ha fornito anche il sistema elettrico www.carradepurazioni.com
di riscaldamento dellacqua sanitaria Carbon Boiler. Il consumo
ridotto e ottimizzato grazie al riscaldatore con cavi in fibra di
carbonio e alla parzializzazione della potenza impiegata
(470W - 1220W - 1470W in funzionamento Plus).

www.thermaltechnology.it
IoA Costruzioni e Impianti 15

brevi e news / alice orecchio

Il Premio Terna promuove larte a distanza


Il salone Arte Fiera Bologna questanno visitabile anche virtualmente, con un tour in 3D nei padiglioni
per mostrare le pi di 200 gallerie e 400 opere presenti in mostra. Liniziativa promossa dal Premio
Terna e ospitata nel suo sito www.premioterna.com. In pochi click sar possibile partecipare a distanza
allevento della fiera bolognese e i possessori di iPhone e i Pad potranno scaricare lapplicazione Art in
Touch (realizzata con Exibart), il pi grande database di notizie ed eventi sullarte contemporanea in Italia.

Il Pritzker 2011 a Souto De Moura


Eduardo Souto De Moura il vincitore del Premio Pritzker 2011. Nato nel 1952
a Porto, Souto De Moura il secondo architetto portoghese ad essere premiato
dalla Hyatt Foundation, dopo il riconoscimento assegnato nel 1992 ad Alvaro Siza
(presso il cui studio Souto De Moura lavor da studente per cinque anni). Tra
i lavori di Souto De Moura il museo Paulo Regio a Cascais, lo stadio di Braga
completato nel 2004, la trasformazione in albergo del monastero di Santa Maria
Do Bouro ad Amares.

Fotovoltaico per le aziende agricole


Solarcentury, ha realizzato il primo Energy Roof sulle
coperture di unazienda agricola in provincia di Alessandria.
Si tratta di una soluzione edilizia di facile installazione
sostitutiva del tetto tradizionale, che permette di risparmiare
sul consumo di energia, in quanto la produzione stimata di
44.000 kWh/anno e inoltre limpianto, una vota collegato
alla rete, ricever la tariffa prevista per i casi di completa
dellintegrazione architettonica.

Busquets vince lErasmus Prize 2011


LErasmus Prize un riconoscimento internazionale destinato a personaggi
che abbiano dato un contributo eccezionale alla cultura e alla societ. Il
tema di questa edizione era il design dello spazio pubblico nella citt.
Del progettista catalano stata apprezzata lopera di pianificazione
urbana versatile e di grande effetto, fortemente orientata verso il sociale,
ispirata dallanalisi storica dello spazio urbano nella prospettiva futura
di un uomo che vivr in ambienti sempre pi densamente popolati. Joan
Busquets lavora sia nella progettazione che nellesecuzione, coinvolgendo
studenti e colleghi di diverse discipline, costruendo nuovi centri urbani,
riqualificandone altri e sviluppando le infrastrutture.

Con Silcart la domotica entra nel tetto


Dallesperienza di oltre 40 anni nella produzione di teli impermeabilizzanti sottotegola e dalla collaborazione
con la divisione domotica di Came Group, nasce il telo biometrico presentato a Klimahouse. Grazie a
particolari sensori si potranno rilevare le temperature interne ed esterne, monitorando costantemente
lo stato di efficienza dellisolamento termico e di conservazione del tetto permettendo di intervenire
tempestivamente in caso di infiltrazioni. www.silcartcorp.com

Profine Italia, profilo francese


Gerard Costes sar il nuovo amministrattore delegato di profine Italia, la succursale italiana dellazienda
tedesca specializzata in profili Pvc per porte e finestre, con unattenzione particolare al dettaglio e al design. Il
manager italofrancese porta a profine la sua esperienza pluriennale nel mercato delle materie plastiche e il
know-how recentemente acquisito nel gruppo internazionale del lusso Lvmh.
www.profineitalia.it

Editore Font srl, via Siusi 20/a, 20132 Milano


tel. 02 2847274 - fax 02 45474060
37 ioarchitetto@fontcom.it - www.ioarch.it

Pubblicit Virginia Gambino


tel. 02 39260098 - mob. 340 1761951
Direttore Carlo Ezechieli virginia@vgambinoeditore.it
Direttore responsabile Sonia Politi
Comitato editoriale Myriam De Cesco, Antonio Morlacchi Abbonamenti tel. 02 2847274 - fax 02 45474060
abbonamenti@ioarch.it
Redazione Alice Orecchio, Nadia Rossi
Prezzo di copertina euro 3,20 - arretrati euro 6,00
Grafica e impaginazione Roberta Basaglia Abbonamento annuale (10 numeri) euro 25,00
Versamento su c.c.p. 64538911 intestato a Font Srl
Collaboratori Daniela Baldo, Alessandro Belgiojoso,
Atto Belloli Ardessi, Ginevra Bria, Mara Corradi, Reg. Tribunale di Milano n. 822 del 23/12/2004
Davide Crippa, Alessandro Ezechieli, Alice Gramigna, Sped. in abb. postale 45% D.L. 353/2003 (conv. in L.
27.02.2004 n.46) art. 1, comma 1, DCB Milano
Nora Fumagalli, Marco Penati, Joe Zaatar
Fotolito e stampa Pinelli Printing Srl, Milano
Diritti di riproduzione riservati.
La responsabilit degli articoli firmati degli autori. Materiali inviati alla redazione, salvo diversi accordi, non verranno restituiti.
16 IoA Costruzioni e Impianti

riqualificazioni / antonio morlacchi

Ex carcere le Murate, Firenze


Limponente complesso edilizio tra i vincitori della XVIII edizione del Concorso Internazionale Metra Sistema dAutore.
Uno spazio urbano riscattato da un articolato piano di recupero che ne ha sancito un presente di integrazione urbana.

Un progetto complesso quello del carcere e in particolare degli spazi per poterlo utilizzare come affaccio residenza ha coinvolto i piani dal sale sovrapposte con colonne e volte
recupero dellex carcere fiorentino aperti maggiormente significativi, per le residenze. primo al terzo, mentre il piano terra a vela, pi un terzo livello di celle
delle Murate, che ha interessato consentendo la permeabilit e la Dal punto di vista funzionale gli stato destinato a spazi di servizio singole prive di affaccio esterno.
pi aree dintervento. Progettare pedonalizzazione longitudinale spazi sociali e commerciali sono e commerciali, rendendo pubblico Qui stato eseguito un restauro
per livelli stratificati di funzioni dellintero complesso. Ledificio collocati al piano terra, gli uffici al il percorso lungo la via dellAgnolo. conservativo per adibire il terzo
il principio, scaturito dalla E, destinato a diventare arteria primo piano e le residenze in quelli Su questo affaccio sono state riaperte piano a centro di documentazione
collaborazione con larch. Renzo di collegamento pedonale fra superiori. I prospetti sulle corti sono le finestre tamponate, demolendo la del carcere storico e le sale colonnate
Piano, che stato utilizzato dal team
dellUfficio di Edilizia Residenziale
Pubblica del Comune di Firenze
guidato dallarch. Mario Pittalis.
La finalit quella di trapiantare,
nelle strutture dismesse, prima
convento medievale e poi carcere
ottocentesco, la pluralit vitale
e la complessit di un centro
urbano contemporaneo, ma anche
lopportunit di garantire al nuovo
insediamento la dignit di un
quartiere cittadino.
Quattro gli edifici interessati
dallintervento, che incorporano
due cortili: il corpo di fabbrica delle
Murate (edificio E) costituito da
una galleria centrale a tuttaltezza
(tre piani pi il piano terreno),
e ledificio A, su via dellAgnolo,
entrambi destinati a celle di
detenzione; ledificio B, che il corpo
di fabbrica coincidente con il portico
di ingresso allattuale cortile 4,
utilizzato per manifestazioni estive; le vie dellAgnolo e Ghibellina, stati integralmente conservati sino parte di muratura sottostante sino a a spazi pubblici. Ledificio A su
ledificio A1, trasversale a quello A, si connota per lo spazio vuoto al piano secondo, dove sono state trasformarle in portali aperti, dotati via dellAgnolo composto da un
ex granaio nel periodo ottocentesco, trasversale, una vera e propria realizzate delle nuove aperture. In di cancelli per le ore notturne. Anche portico e da tre livelli soprastanti di
con una particolare tipologia galleria su cui affacciano i ballatoi corrispondenza dei prospetti sulle in questo edificio, sul prospetto celle. Il portico stato mantenuto
costruttiva e in parte destinato delle celle. Il progetto ha previsto la due vie pubbliche stato eliminato interno, sono state inserite nuove integralmente, mentre nel volume
a celle di isolamento; il cortile 2 valorizzazione e conservazione del il falso tetto allaltezza del secondo aperture, racchiuse dalla stessa soprastante sono stati collocati
coincidente con gli antichi spazi vuoto come strada aperta pubblica. piano per poter rendere pienamente tipologia di bow-windows del degli uffici, aggiungendo una scala
aperti del convento cinquecentesco Per questo motivo il tetto stato visibile la struttura della galleria corpo E. Al piano terra, verso la di servizio in acciaio. Il cortile 2,
(accessibile attraverso il portico smantellato, mantenendo i costoloni centrale e al piano terra sono state piazza interna, stato collocato un chiuso da una nuova copertura
di ingresso delledificio A1) e il in muratura esistenti fra i due lati, e realizzate ampie aperture, che basamento sollevato dalla quota trasparente, realizzata con il sistema
cortile 1, attualmente in uso alla collegando i primi due piani tramite mettono in evidenza la sagoma della esterna, collegato con linterno Metra Poliedra-Sky 50, costituisce
Procura della Repubblica; il cortile una centinatura ogivale che ha galleria interna. da cinque aperture realizzate lampliamento delledificio A1.
4, sul sedime degli spazi aperti risolto staticamente lallargamento Al piano delle residenze invece sono demolendo i davanzali di altrettante Il cortile 4 stato trasformato in
del convento, ma completamente dei ballatoi a 120 cm, come previsto stati inseriti dei bow-windows per finestre, coperto da una tettoia in piazza, caratterizzata da una nuova
trasformato dal successivo uso dalla normativa vigente. migliorare il comfort interno e per acciaio che permette di collegare pavimentazione, arredo, alberi e
carcerario. questo un complesso Inoltre laltezza interna stata conservare la caratterizzazione delle linterno con unarea protetta zona soprelevata coperta da una
di edifici che costituisce, in suddivisa per permettere la murature, comprese le finestre dagli esterna. Ledificio A1, ex granaio e tettoia metallica, per poter usufruire
contiguit con il primo intervento, realizzazione di un ulteriore percorso alti davanzali. Ledificio B presenta, per le celle di sicurezza, si presenta dello spazio esterno di pertinenza
un corpo unico e restituisce alla al piano primo. Al terzo piano, invece, ballatoi e celle disposti su costituito da soli tre livelli di cui del locale ad uso pubblico allinterno
citt la fruibilit di gran parte dellex invece, stato conservato il ballatoio un unico lato. La trasformazione in due, a doppia altezza, composti da delledifico B.
IoA Costruzioni e Impianti 17

Pagina a sinistra: nella foto sotto il titolo, ledificio E


visto dalla Piazza della neve e, al centro in basso, la galleria su
cui affacciano i ballatoi delle celle, nuova arteria di collegamento
pedonale tra le vie Ghibellina e dellAgnolo; nelle altre immagini in
basso, a sinistra i prospetti interni degli edifici A1, A (sul fondo) e B.

Qui accanto, uno degli spazi interni (ex celle).

Sotto, planimetria generale del complesso e una passerella


di collegamento fra due edifici.

edificio B

cortile 4

Piazza della neve

cortile 2

edifici A e A1 edificio E

Il sistema Metra NC 72 Nella realizzazione del progetto, in antitesi alla


per i bow-windows conformazione delle celle di detenzione (unit minima
del complesso carcerario), i progettisti hanno pensato
alla realizzazione di una grande apertura (9 mq circa),
quale nuovo affaccio degli appartamenti sulle piazze delle
Murate e della Madonna della Neve. Attraverso laddizione
funzionale di pi celle tramite cerchiature in acciaio (in
alcuni casi a vista) e attraverso la realizzazione di grandi
aperture sono state realizzate delle vere e proprie abitazioni.
Per dare forma e dimensione allapertura (bow-windows)
stato predisposto il fotopiano di una delle facciate
principali su cui sono stati provati i disegni di diverse
possibili tipologie. Linfisso principale stato oggetto di un
particolare studio costruttivo, in quanto doveva essere poco
frazionato, ma allo stesso tempo facilmente utilizzabile dai
potenziali fruitori, per la maggior parte persone anziane.
stato scelto il sistema METRA NC 72 STH a quattro ante di
cui due fisse e due apribili nella parte superiore: di queste
una si apre a scorrere mentre laltra si apre allinterno in
modo da permettere, con una azione combinata, la pulizia
degli infissi in sicurezza. Anche il maniglione di apertura
dellinfisso scorrevole stato pi volte modificato per essere
il pi maneggevole possibile. Per evitare, nei periodi estivi,
il fenomeno di surriscaldamento allinterno delle abitazioni,
dovuto allirraggiamento solare, stata predisposta una
persiana esterna motorizzata, che permette un controllo
totale della luce nellarco della giornata.
La persiana costituita da lamelle metalliche alzabili e
variamente inclinabili in qualsiasi posizione dellaltezza
della finestra. www.metra.it

Le Murate
Progettista Ufficio ERP Edilizia Residenziale Pubblica Comune di Firenze
Committente Le Murate Societ Consortile Corso - Schepis Srl
I bow-windows sono stati realizzati con il sistema Serramentista Calderone Infissi S.r.l., Pace del Mela (ME)
Metra NC 72 STH a quattro ante.
Sistemi Metra NC 72 STH, Poliedra-Sky 50
Finitura Verniciato Bronzo e Raffaello Marrone
18 IoA Costruzioni e Impianti

riqualificazioni /

Da spazio industriale a fabbrica di idee


Minimi interventi strutturali
e nuove ripartizioni interne
trasformano un antico cotonificio
nel nuovo parco scientifico
tecnologico Como NExT.

il 1889 quando a Lomazzo, nel triangolo


tra alto milanese, basso varesotto e Brianza
comasca, lindustriale Francesco Somaini
inaugura il Cotonificio Somaini, un imponente
complesso di edifici a tre piani in mattoni a
vista, che rimane attivo fino al 1974. La solidit
delle parti strutturali e la sobriet degli elementi
decorativi di facciata connotano la qualit
costruttiva e il carattere architettonico delle
antiche fabbriche, che risultano di notevole
interesse, tanto da renderle paragonabili a
edifici civili. Per questo, a distanza di circa
30 anni, si d il via al progetto di recupero
cambiandone la destinazione in fabbrica di
idee, di cui stato inaugurato il primo lotto a
maggio dello scorso anno.
il progetto Como NExT - acronimo di Nuove
Energie x il Territorio - Parco Scientifico
Tecnologico: al posto dei grandi macchinari si
trovano un parco scientifico e un incubatore di
imprese. Larchitetto Ado Franchini, docente
di progettazione al Politecnico di Milano,
progettista e direttore dei lavori, illustra qui
gli interventi effettuati. Ledificio ad opera compiuta: una pensilina preesistente stata chiusa con una vetrata a telaio e pannelli colorati che creano latrio dingresso e una sala esposizioni.

Le strutture. Il complesso composto da due


grandi edifici principali (Sud e Nord) e da
due pi piccoli: la centrale elettrica e lo scalo
ferroviario. Il primo lotto di intervento ha
interessato ledificio Sud per un totale di 12.000
mq; tra breve sar realizzata la mensa aziendale
nella ex centrale di trasformazione elettrica.
Dal 2012 verranno ristrutturati per laboratori
anche ledificio Nord; nello scalo ferroviario
troveranno posto uffici di incubatore di
impresa.

Gli interni. La struttura interna in colonne


di ghisa e capitelli stata mantenuta a vista
e valorizzata, sia negli spazi comuni sia nei
laboratori. Sono stati introdotti nuovi corpi
scala e ascensore in cemento armato e intorno
sono stati aperti grandi cavedi che portano
luce zenitale dal tetto fino al piano terreno. I Una sezione delledificio, nel quale sono stati ricavati spazi di lavoro e laboratori di diverse altezze. Rendering della ex centrale elettrica nella quale sar
corridoi non hanno mai un assetto rettilineo realizzata la mensa.
e formano spazi interni articolati insieme
alle forme organiche delle salette di riunione,
oppure diventano ballatoi aperti intorno ai
nuovi cavedi centrali. La sala auditorium
al piano terreno forma un volume interno
autonomo, come una scialuppa di salvataggio
nel corpo di una nave. Le salette di riunione
sono in pareti di cartongesso curvato e colorato.

I materiali. Allesterno le facciate di mattoni


sono state lavate e riparate ove necessario,
mentre le grandi finestre industriali in ferro
sono state sostituite da serramenti termici in
alluminio. Per ragioni di vincolo architettonico
abbiamo dovuto applicare una griglia esterna
analoga a quella dei serramenti originari:
se ne sarebbe fatto a meno, e certamente la
forza e il carattere proprio degli edifici non ne
avrebbero risentito. Tende frangisole avvolgibili
schermano i fronti soleggiati. Allinterno sono Sopra, unimmagine delle salette riunioni con pareti
stati utilizzati materiali naturali a vista come di cartongesso curvato e colorato e tagli verticali
cemento armato, lamiera di ferro, pannelli luminosi lungo i percorsi esterni. Sono collocate
di legno multistrato fresato; il pavimento come oggetti autonomi nel volume principale di
in cemento verniciato con resine colorate, ogni piano.
materiali tipici degli spazi industriali. Sul
fronte sud una pensilina in cemento armato A sinistra, due foto dei volumi interni dove le parti
preesistente stata chiusa con una vetrata a in cemento sono state verniciate nei colori rosso
telaio e pannelli colorati apribili per creare e grigio; grandi cavedi portano la luce zenitale dal
latrio di ingresso e la sala esposizioni. tetto fino al piano.
IoA Costruzioni e Impianti 19

Gli ambienti. Gli spazi di lavoro sono laboratori


di misure diverse; laltezza di 5,20 m degli
interpiani originari ha permesso di realizzare
in ogni ambiente un soppalco in struttura
metallica a vista che si aggancia alle colonne di
ghisa, con piano in pannelli di legno ignifugo
certificato. La suddivisione tra i laboratori
realizzata con pareti di cartongesso a tutta
altezza, per lasciare possibilit di collegamento
tra le diverse unit e per alleggerire i carichi
sui solai. La profondit di 33 metri dei corpi Ado Franchini
di fabbrica ha permesso di dedicare le zone Architetto e docente di progettazione al
centrali ai percorsi e alle sale riunione, che non Politecnico di Milano, dopo una formazione
possono avere unabitabilit permanente. Per internazionale a Losanna, Firenze e Milano,
la riorganizzazione delle grandi navate interne nel 1983 fonda con Giovannella Bianchi di
sono stati utilizzati materiali semplici lasciati a Donnasibilla lo studio ADM Architettura Milano.
vista o colorati: cemento armato colorato rosso Ha realizzato progetti per spazi pubblici, quartieri
e grigio per corpi scala e ascensori; lamiera di residenziali, ristrutturazioni e restauri di edifici
ferro naturale con protettivo trasparente per depoca e ha lavorato anche allestero sugli stessi
le fasce ispezionabili di canalizzazione degli temi di progetto. Ha pubblicato saggi e articoli
impianti elettrici e i cablaggi; pareti di vetro e su quotidiani e riviste specializzate italiane e
Mdf colorato per fronti laboratori, con superfici tedesche, ha scritto guide di architettura, libri sul
in multistrato di faggio fresato per le fasce alte tema della residenza contemporanea, cataloghi
di chiusura e linsonorizzazione dei corridoi. di seminari ed esposizioni di architettura
Le sale riunioni da 20 e 40 posti hanno pareti da lui stesso organizzate.
vetrate illuminate dai lucernai della copertura, www.admarchitettura.eu
mentre le altre sono interne ai fronti curvi dei
laboratori e formano tra loro un sistema di
attraversamenti diagonali della navata centrale
di ogni piano. Sopra, la planimetria dellintera area oggetto degli interventi e rendering delledificio Sud, interessato dal primo lotto di intervento.

Latrio vetrato. Sul fronte sud una pensilina


in cemento armato preesistente stata chiusa acqua sanitaria e la sua vasta copertura ancora Como NExT Parco Scientifico Tecnologico
con una vetrata a telaio e pannelli colorati libera di circa 2000 mq diverr una centrale di
Committente Como NExT Spa Superficie totale 20.986 mq; realizzati 12.000 mq
apribili, per creare latrio di ingresso e la sala produzione di energia elettrica con pannelli
esposizioni. stato realizzato un telaio portante fotovoltaici di ultima generazione. Allinterno Progetto e coordinamento Studio ADM Cronologia 2005-2010 Studi di fattibilit e urbanistica: 2007
in acciaio, con elementi di irrigidimento in stato realizzato un impianto di ricircolo Progettista e direttore lavori Ado Franchini approvazione piano integrato di intervento (PII); marzo 2009 inizio
alluminio che portano le vetrate termiche dellaria primaria e ogni laboratorio ha una sua Collaboratori Anna Acerbi, Giovannella Bianchi di
lavori; maggio 2010 inaugurazione primo lotto
e i pannelli colorati che permettono una centrale di raffrescamento, che permette una Donnasibilla, Andrea Colombo, Eris Plaku Opere edili Impresa Costruzioni Carboncini & C. Spa
ventilazione naturale nella stagione estiva. contabilizzazione indipendente dei consumi
Progettisti piano integrato di intervento Impianti meccanici A.T.I. Panzeri e Benvenuto, Gironico (Co)
energetici. Ledificio collegato alla rete
Gli impianti. Il parco tecnologico ha un Fastweb di fibra ottica gi esistente lungo la Ado Franchini, Paolo Scapolo Impianti elettrici Elettromeccanica Galli Italo Spa/
sistema di pannelli solari per la produzione di linea ferroviaria. Progetto strutturale Colombo Engeenering Srl Eiffage, Erba (Co)
20 IoA Costruzioni e Impianti

risparmio energetico / antonio morlacchi

Ma quanto consuma?
A Trieste, un progetto per certificare i consumi della casa.
Un documento che potr essere inserito nellatto di compravendita.

Presto sar possibile acquistare Partner di CasaClima, Settimo anche il piano cottura della cucina
una casa con la certezza dei costi Costruzioni Generali ha impiegato a induzione.
di mantenimento e con la garanzia nella casa-prototipo diverse I consumi in casa sono stati ridotti
che un eventuale sforamento, se tecnologie e tecniche costruttive ulteriormente grazie allapplicazione
non causato da imperizia, verr per ottenere lautosufficienza di luci a Led, di un particolare
rimborsato dallimpresa costruttrice. energetica: esposto a sud, limmobile ascensore dal consumo di soli 500 w
questo lobiettivo del progetto ha un elevato livello di isolamento e dagli elettrodomestici in classe
sperimentale di Settimo Costruzioni termico, completamente stagno per AAA. Una cisterna raccoglie le acque
Generali, che ha costruito a Trieste eliminare ogni minima infiltrazione piovane usate per lirrigazione e il
unabitazione-prototipo di 160 mq daria e ponte termico e le grandi risciacquo delle toilette. I consumi,
i cui consumi, grazie a un accordo finestre a triplo vetro, per esempio se come laccensione e lo spegnimento
con il Dipartimento di Ingegneria fotografate ai raggi infrarossi, hanno dei vari dispositivi, sono stati sempre
dellUniversit di Trieste, saranno evidenziato una dispersione termica monitorati grazie a un sistema
monitorati per un anno e valutati. paragonabile a quelle delle pareti in domotico controllabile via iPad.
Ma i primi risultati ci dicono gi muratura.
che tra giugno e ottobre 2010 la Il benessere interno della casa
casa, climatizzata 24 ore su 24, ha garantito dalla ventilazione
consumato solo 450 kWh. Grazie al meccanica controllata, che assicura Alcuni interni e il locale di servizio
Conto Energia questo ha consentito un continuo ricambio daria della casa prototipo realizzata a Trieste
un guadagno di circa 871 euro. mantenendo la stessa temperatura a da Settimo Costruzioni Generali.
Un risultato eccezionale se si qualsiasi altezza nelle stanze.
considera che unabitazione simile Una pompa di calore geotermica
costruita secondo i vincoli normativi con due pozzi a 100 m di profondit
nazionali vigenti, ma senza gli sfrutta la temperatura costante
accorgimenti adottati qui, avrebbe del terreno garantendo destate
consumato circa 6300 kW/h solo il raffreddamento dellacqua ed
per il riscaldamento invernale. alimentando il sistema free cooling
per il condizionamento degli
La progettazione, anzich allinearsi ambienti interni.
con i requisiti minimi previsti dalle Lenergia elettrica viene prodotta
norme in materia di risparmio da un impianto fotovoltaico da
energetico, mira alla massima 6,0 kWp mente lacqua calda
prestazione possibile - afferma sanitaria viene fornita da un sistema
Alessandro Settimo, presidente solare termico, integrato da un
della societ. Abbiamo utilizzato concentratore solare per scaldare
solo materiali e impianti al top lacqua necessaria al funzionamento
in termini di performance. Per la della vasca Jacuzzi e del bagno
progettazione e lintegrazione delle turco. Al comfort interno sia in
tecnologie stato utilizzato un inverno che in estate contribuisce
software di calcolo che ha consentito infine limpianto di climatizzazione
di prevedere il comportamento radiante a pavimento, che mantiene
energetico delledificio, consentendo una temperatura ideale in casa grazie
di raggiungere la migliore alla costante circolazione di acqua.
combinazione di fattori tecnologici e Per evitare emissioni in atmosfera,
ambientali. la casa non alimentata da gas e

sondaggi / autodesk

Gli studi di architettura devono guadagnare in efficienza


Autodesk ha pubblicato i risultati di unindagine sugli Gli studi di piccole e medie dimensioni sono spesso pi sono centinaia di informazioni di produzione. Quando viene
effetti della recente recessione economica tra gli studi ottimisti dei grandi e si attendono un incremento degli effettuata una modifica, ogni disegno e documento connesso
di architettura europei. Ne emerso che molti sono incarichi soprattutto nelledilizia residenziale di lusso. deve essere controllato e revisionato per riflettere la modifica
convinti che il peggio sia passato, ma la maggior parte e garantire coerenza. Pertanto, non sorprende che alla
ben lungi dallessere ottimista. La RIBA Future Trends Sostenibilit ed efficienza saranno sempre pi al centro domanda: A quale stadio del processo di progettazione un
Survey, listituto che svolto il lavoro rivela che alla fine dellattenzione, anche per adeguarsi a norme e regolamenti; la incremento dellefficienza avrebbe maggior impatto in termini
del 2010, alla domanda Quali cambiamenti si attende in capacit di mostrarsi in grado di soddisfare ogni richiesta dei di redditivit?, oltre il 50% degli intervistati abbia risposto
termini di carico di lavoro nei prossimi mesi?, oltre il propri clienti aiuter a conquistare nuovi lavori: Non si tratta indicando la fase di produzione delle informazioni. in questa
36% degli architetti ha risposto di aspettarsi una riduzione solo di architettura, anche il servizio che offriamo a essere fase, infatti, che tutti i disegni (piani, sezioni, prospetti), i dettagli
dellattivit, mentre il 43% pensa che i carichi di lavoro importante per il cliente ha affermato un intervistato. E per e i piani di lavoro vengono completati e presentati per ottenere
rimarranno invariati; ma circa il 78% prevede in ogni caso questo bisogner guadagnare in efficienza. lapprovazione finale e il via a procedere.
un blocco delle assunzioni. Quando si raggiungono gli ultimi stadi della progettazione, ci
I software Autodesk basati sulla piattaforma Revit sono
stati concepiti appositamente per il BIM, Building
Information Modelling, e si fondano sulla tecnologia di
In quale fase della progettazione modellazione parametrica. Ogni modifica di progettazione
il miglioramento dellefficienza viene automaticamente applicata a tutto il progetto e alla
avrebbe un maggior impatto documentazione, rendendo cos i processi pi coordinati
e gli elaborati pi precisi.
sulla redditivit?
Il metodo BIM consente di presentare al cliente unipotesi
concreta ed eventuali varianti in modo che possa scegliere come
concept design technical design meglio procedere. Utilizzare un modello 3D dinamico permette
agli architetti di lavorare con tutte le parti interessate integrando
design development production information
informazioni dettagliate e tutti gli elementi necessari a elaborare
in anticipo un piano dei costi attendibile.
22 IoA Costruzioni e Impianti

design / marco penati

Assemblo, saldo, pi ego, faccio luce


Fa societ con un cavallo e gli inventa un signor curriculum, battezza
il suo catalogo simil-design per non sembrare troppo presuntuoso,
e se gli dicono che le sue lampade sono care risponde che sono in
vetro aspirato. Enzo Catellani, un artista che lavora con la luce, fa
oggetti meravigliosi e li vende in tutto il mondo.

Le lampade di Catellani&Smith sono quattrocentesco restaurato con saggezza.


universalmente note. Come sfuggire al lui che inventa, perfeziona e, per primo,
fascino che sprigionano quei globi intrecciati costruisce le sue lampade. Ci si aspetta una
di luce del Fil de Fer, oppure allavvilupparsi figura ieratica, invece un personaggio alla
degli steli di Sottovento, che sembra un mano, molto pratico, di un eloquio svelto e
vegetale mosso dal vento o da qualche divertente. Non a caso siamo a Villa al Serio,
corrente sottomarina? vicino a Bergamo, dove la cultura del lavoro
Simprimono stabilmente nella memoria un valore assoluto. Ci spiega come ventanni
per un sottile sortilegio a beneficio della prima lasci unattivit in citt per aprire un
percezione visiva. Attraggono e incantano, si negozio di lampade.
impongono negli ambienti come cardine tra Lampade di marca, di design. Ma comprende
luce e ombra. che c spazio per crearne di nuove. Con
Si direbbero pensate e prodotte da elfi, oggetti lentusiasmo dei neofiti si mette a cercare i
magici che trasportano in una dimensione componenti base, e scopre che sono molto
innocente e felice. normalizzati. Quindi non difficile fare
Questa atmosfera fresca e giocosa si ritrova una lampada; come costruire con una
anche, fatto rarissimo, visitando gli ambienti scatola di montaggio. Ma manca lanima,
dove la lampade vengono prodotte. Non sono oggetti banali. Lintuizione quindi di
parliamo di fabbrica, perch non esiste una introdurre elementi spiazzanti, componenti
struttura che risponda a questo termine. anomali, che cambiano completamente
Sono ambienti adatti alla produzione, loggetto, ne mutano la morfologia, e
localizzati in luoghi diversi e arredati in soprattutto giocano con la luce. Il successo
modo diverso. Si, lo sappiamo, nel caso arriva presto, inizialmente soprattutto in
delle produzioni sarebbe pi adatto parlare Germania. Vive momenti esaltanti, altri
di attrezzature. Invece qui si intende difficili. La crescita da zero non una
esattamente arredamento ambientale, bazzecola, non basta fare le cose, bisogna
potrebbero essere show room, loft, atelier di anche amministrarsi, organizzare, spedire. In
grande eleganza. I pavimenti sono in legno una parola: strutturarsi. Lo fa con dedizione,
esotico a listoni, gli scaffali di vintage indiano a volte sbagliando. Ma imparando molto ad
in legno massiccio. Piante di limone in vaso e ogni difficolt.
oggetti di pregio. E sono i laboratori! Dove gli E soprattutto condividendo lo sforzo, la
artigiani che manualmente costruiscono gli crescita, la soddisfazione.
oggetti svolgono lintero processo produttivo Ora ci sono i led, una rivoluzione che porta
e traggono soddisfazione dal proprio lavoro. a Catellani nuove suggestioni. La prima
Una piccola rivoluzione antropologica, che ha sperimentazione stata una piccola lampada
portato queste persone ad essere responsabili con alla sommit un led, che sembra un filo
e appagate. Si supera cos anche il controllo derba con una lucciola che si sia posata per
qualit: quelle rarissime volte che un oggetto riprendere fiato. Nasceranno presto nuove
torna per un difetto presunto in azienda, ci si creature, sul suo tavolo ci sono materiali,
affanna intorno per scoprire il difetto, quasi frammenti: i collaboratori chiamano
fosse un parente che torna con un malanno affettuosamente questo luogolantro, e
dallestero. in effetti solo uno stregone pu arrivare a
Come fanno a rovinarsi, imballate come sono pensare, attraverso alchimie solo a lui note,
in cassette di compensato marino con pi e a dare vita a piccoli miracoli di luce. Come
involucri di carta velina e pure i guanti di il suo portacandele con interruttore. Le
cotone per essere maneggiate dal cliente? istruzioni avvertono di telefonare subito in
Al termine dellescursione, stupiti e azienda qualora, premendo ripetutamente il
affascinati, incontriamo Enzo Catellani, pulsante, la candela dovesse accendersi. Per
nella sede dellazienda, che un mulino avvisare dellavvenuto miracolo.
In alto, Stchu-Moon

Sopra, PostKrisi e Fil de Fer


a destra, Atman

Sotto, da sinistra Luce che Dipinge e PostKrisi,


Turci e Led jack

A sinistra in basso, il laboratorio


IoA Costruzioni e Impianti 23

archiperformance / marco dolera archilibri /

Il suono come voce della materia


Carlo Donati. Contemporary villas and interiors
introduzione di Alessandra Coppa
editore 24 Ore Cultura

contenuto mutevole dello spazio


189 pp - euro 39,00

Il cuore della monografia raccoglie abitazioni di prestigio


- ville, loft e attici - che rappresentano il marchio di
fabbrica dellarchitetto milanese, di cui sono illustrati
Inlandempire project un collettivo formato da Francesco Bertocco, i migliori lavori, realizzati sia in Italia sia allestero
Claudia Ceso e Marco Dolera. nato a Milano nel maggio 2010. nellarco degli ultimi dieci anni. La sua firma rigorosa e
ricca di contaminazioni riconoscibile sia che si trovi in
un appartamento caldo e avvolgente a St. Moritz, sia che
Il profondo rapporto che unisce il suono, sorta di machine habiter di Le Corbusier si esprima nelle linee rarefatte di un loft urbano.
larchitettura e la materia parte integrante e templi stilizzati, dove la struttura stessa
della storia delle civilt. Da sempre luomo con le sue pareti lignee e i movimenti del
progetta i suoi spazi in funzione delle performer-shamano descrivono con armonia
Cemento romano
attivit che vi si svolgono e da sempre queste un bosco sonoro, dove il suono del legno Diego Lama - Clean Edizioni
attivit coinvolgono massivamente il suono, utilizzato in atto, prima ancora di diventare 288 pp - euro 18,00
inteso come momento sociale, come segno materiale per strumenti musicali, evocativo
Sedici architetti del cemento romani nati tra il 1920
necessario e rivelatore delledificio e come di un tempo in cui luomo viveva in simbiosi e il 1940 raccontano la propria vita, la professione, gli
pratica culturale. Mercati coperti, anfiteatri, con lalbero; e ancora altri registrano i incontri, le realizzazioni e la loro citt. Elemento comune
piazze e cattedrali sono solo alcuni esempi di silenzi che riempiono cattedrali e piazze, il cemento, utilizzato anche come linguaggio, tecnica,
come lesigenza di comunicare un messaggio alla ricerca di presenze sonore ed elementi scuola, riferimento, superficie, che dalla Ricostruzione
in poi ha pervaso Roma, diventando tra laltro simbolo
determini la prassi dellarchitettura. Dalla di continuit, di equilibri labili che devono
di tutti i mali.
struttura al materiale e alle sue performance necessariamente trasmettere qualcosa a chi
come medium il passaggio breve e obbligato. ascolta, trasformando lo spazio e lascoltatore
Cos com decisiva la materia nel momento in linguaggio e messaggio, come i progetti K11
della progettazione per enfatizzare o assorbire di Pietro Riparbelli o Audioscan di Giorgio
i suoni e i rumori, cos ogni materiale d voce Sancristoforo e Giuseppe Cordaro. Presentare
in modo diverso ai differenti gesti con cui questi artisti in eventi live, concertando non Il nuovo edificio green
Soluzioni per il benessere abitativo e lefficienza energetica
luomo lo nobilita, astraendolo dal mondo solo laudio della performance, ma anche la
Luca Rubini, Silvia Sangiorgio, Claudia Le Noci
vegetale o minerale per trascenderlo nel mondo ritualit dei gesti che essi compiono parte del Hoepli - 216 pp - euro 28,00
dellarte, intesa come momento estetico e progetto Inlandempire; indagare il rapporto
quindi catartico. Inlandempire project nasce mutevole che il compositore instaura con Edificio green, benessere abitativo, soluzioni per
come punto dincontro per sound producer lo spazio architettonico che lo ospita e con lelettricit e il calore, comfort energetico, normativa e
applicazioni consigliate dei principali isolanti sono gli
e performer che in unepoca di digitalismi e la propria poetica significa spesso rileggere argomenti trattati di questo volume che si rivolge sia a
smaterializzazioni delloggetto fisico, utilizzano unarchitettura e un materiale in modo chi vuole progettare in modo sostenibile sia a chi non
ancora come base della loro espressione olistico, svelando quegli aspetti pi intimi del settore e vuole saperne di pi.
musicale suoni derivanti da materiali, oppure che sfuggono ad un approccio meramente
registrati in ambienti antropizzati. Alcuni, visivo. Proporre mensilmente degli episodi
come il noiser Claudio Rocchetti, costruiscono musicali diversi tra loro, documentare una
strutture sonore rompendo e graffiando pratica artistica legata alla musica, ma anche Progetti di giovani architetti italiani - vol. II
materiali postindustriali, creando camere fortemente allarchitettura e ai materiali fa a cura di Luca Paschini
dagli echi vinilici e discordanti; altri, come di Inlandempire un medium, uno spazio di contributi di Andrea Boschetti e Franco Purini
Fabio Battistetti, delimitano lo spazio della frammenti sonori che descrivono ambienti linea GiArch - Utet Scienze Tecniche
300 pp - euro 65,00
propria performance con unit abitative, antichi e postmoderni.
Il volume offre una rassegna dei migliori progetti
realizzati da architetti italiani under 40. Unampia
panoramica che compone un quadro significativo dello
Flash alessandrobelgiojoso stato dellarchitettura italiana e delle linee di sviluppo
su cui lavorano le nuove generazioni e permette di
evidenziare il venir meno di una identit dellarchitettura
Negli ambienti che ospitano le opere di Dan Flavin ci si immerge in un mondo diverso, lontano da tutto. italiana per dare spazio allidentit fluida del discorso
La collezione di Villa Menafoglio Litta Panza di Biumo, a Varese, la pi importante raccolta permanente al mondo contemporaneo.
dellartista newyorkese che ha dedicato la sua ricerca artistica al rapporto tra luce artificiale e ambiente circostante.
La visita rappresenta unesperienza sensoriale che facilita lavvicinamento allarte moderna contemporanea e ne aiuta
la comprensione.
Piero Lissoni / Recent Architecture
AA.VV. - Editore Hatje Cantz
Testi in taliano, inglese, tedesco
224 pp - euro 58,60

Un volume dedicato ai progetti di architettura e di


interior design pi recenti, realizzati dallarchitetto Piero
Lissoni a livello internazionale. Disegni e piante, ai quali
si accompagnano le fotografie di Giovanni Gastel e i testi
di Stefano Casciani e Deyan Sudjic, offrono un quadro
completo del suo stile, spaziando tra hotel di lusso,
importanti sedi aziendali e residenze private.

Eritrea razionalista
Sandro Raffone - Giannini Editore
176 pp - euro 44,00
Ereditato dai genitori lamore per lEritrea, nel
1971, dopo la laurea a Napoli, lautore torna in un
Paese che gi conosce per fotografarne gli edifici
razionalisti. Ne nato un volume che documenta
lesistenza di tante valide opere architettoniche,
insieme a una cernita di immagini dellEritrea
e dellAfrica Occidentale per suggerire, perch
non possibile descrivere n rappresentare il
fascino di quel Paese.