Sei sulla pagina 1di 44

Tessuto Nervoso

E costituito da cellule nervose, o neuroni, e cellule di sostegno


della glia
Le cellule nervose hanno la capacit di reagire agli stimoli e di
generare impulsi nervosi (eccitabilit) e di trasmetterli ad altre
cellule, nervose e non (conduzione)
Le cellule gliali costituiscono la trama di sostegno ed il mezzo
per gli scambi con il sangue, inoltre isolano i neuroni e
rappresentano una difesa immunitaria del tessuto nervoso

Tessuto nervoso
costituisce
il sistema nervoso centrale
encefalo
midollo spinale
il sistema nervoso periferico
gangli
nervi
fa parte degli organi di senso

Tessuto nervoso
composto da due tipi di cellule
neuroni
cellule gliali (cellule di sostegno, cellule della nevroglia)
I neuroni sono cellule
eccitabili
capaci di propagare o condurre segnali
capaci di trasmettere segnali
dotate di capacit adattative

(plasticit neuronale)

Neurone

corpo cellulare (soma, pericario, pirenoforo)


dendriti

assone (neurite)
terminazioni presinaptiche

Neurone
corpo cellulare (soma, pericario, pirenoforo)
4-120 m

Neurone
corpo cellulare (soma, pericario, pirenoforo)

Neuroni nel cervello


EE x 480

Neuroni nel cervello


Metodo di Nissl x 1200

Neurone
corpo cellulare (soma, pericario, pirenoforo)

Impregnazione con oro secondo Cajal x 1200

Oro blu di toluidina x 600

Neurone
corpo cellulare (soma, pericario, pirenoforo)

I corpi dei neuroni non sono distribuiti uniformemente


nel sistema nervoso centrale formano
colonne o nuclei
cortecce
nel sistema nervoso periferico formano
gangli

Neurone
dendriti
prolungamenti citoplasmatici che originano dal pericarion
e formano un'arborizzazione con i rami di calibro decrescente

spine dendritiche
cellule piramidali
della corteccia cerebrale
cellule di Purkinje
della corteccia cerebellare

Neurone
dendriti

il sistema di ricezione dei segnali da altri neuroni


o direttamente dall'ambiente esterno
i fotorecettori retinici
i neuroni olfattivi

Neurone
assone (neurite)
il citoplasma (assoplasma) distinto dalla
presenza di un esteso sistema di
microtubuli e neurofilamenti
cono d'emergenza

lughezza
tra 20m e 1m

Neurone
assone (neurite)
attivo metabolismo energetico
trasporto assonico

flusso anterogrado

flusso retrogrado

Neurone
terminazione sinaptica

vescicole sinaptiche

rami preterminali

Neurone

Terminazione sinaptica

forma sferica, contenuto elettrontrasparente


acetilcolina, acido glutamico

forma sferica, contenuto elettrondenso


noradrenalina

forma appiattita o ellissoidale neurotrasmettitori a funzione inibitoria - glicina, GABA


grandi a contenuto denso - neuropeptidi

Comunicazione tra neuroni

Sinapsi

la zona dove il segnale elettrico,


condotto attraverso il neurone presinaptico,
produce la liberazione di una sostanza chimica,
neurotrasmettitore,
che, legandosi a specifici recettori del neurone postsinaptico,
provoca un effetto eccitatorio o inibitorio

Sinapsi

terminale
presinaptico

vescicole sinaptiche
neurotrasmettitore
o neuromodulatore

spazio
sinaptico
membrana
postsinaptica

recettori sinaptici

Sinapsi
Neurotrasmettitori
Acetilcolina
Amine biogene
catecolamine
dopamina
noradrenalina
adrenalina
indolamine
serotonina
istamina
Aminoacidi
glutammato
aspartato
GABA
glicina
Peptidi

Sinapsi
tra i neuroni
sinapsi elettriche

Tipi di neuroni

cellule sensoriali
della mucosa
olfattiva e della
retina

strati intermedi
della retina
gangli vestibolare
e cocleare

neuroni
sensitivi dei
gangli spinali

corteccia
cerebellare

strato molecolare

cellule piriformi
di Purkinje
strato dei granuli

Impregnazione argentica
corteccia del cervelletto x 250

Neuroni
sensitivi
motori
associativi

Cellule gliali

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale

Astrociti protoplasmatici

Astrociti fibrosi

offrono un supporto strutturale


assorbono e riciclano i neurotrasmettitori
sono coinvolti nei processi riparativi
formano la barriera ematoencefalica

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale

Impregnazione con i metalli pesanti x 400

barriera ematoencefalica

media gli scambi metabolici tra il sangue e i neuroni


e regola la composizione dell'ambiente intercellulare nel SNC

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale

Oligodendrociti

producono la mielina

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale
ciglia
alcune presentano
microvilli,
costituiscono
il plesso corioideo
(intervengono
attivamente nella
produzione del
liquor)

Cellule ependimali

rivestono le pareti dei ventricoli cerebrali e


del canale centrale del midollo spinale

regolano la produzione, la circolazione


e il riassorbimento del liquido cefalorachidiano

Circolazione del liquido cefalorachidiano

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale

Cellule della microglia

ruolo macrofagico
rilasciano mediatori del processo infiammatorio

Cellule gliali
del sistema nervoso centrale

EE x 480

Cellule gliali
del sistema nervoso periferico
avvolgono gli assoni
producono la mielina
partecipano ai processi di riparazione dopo una lesione

circondano i corpi neuronali nei gangli


regolano i livelli di O2 , CO2, nutrienti e
neurotrasmettitori nei gangli

Guaina mielinica

L'assone e le cellule gliali che lo circondano lungo il suo percorso


costituiscono la fibra nervosa

Guaina mielinica
Fibra nervosa mielinica

Fibra nervosa amielinica

Guaina mielinica

Guaina mielinica
Nel SNP

ogni cellula di Schwann prende


rapporto con un solo assone

Nel SNC

ogni oligodendricito
contribuisce a formare diverse
fibre mieliniche

Guaina mielinica

segmenti internodali

nodi di Ranvier

Nervi
uno o pi fasci di fibre nervose
con le loro cellule di Shwann

possono contenere ogni combinazione di fibre nervose


mieliniche e amieliniche
afferenti o efferenti
del sistema nervoso somatico o autonomo

van Gieson x 20

EE x 480

Gangli
aggregati di corpi cellulari di neuroni
al di fuori del SNC

Gangli spinali

EE x 128

EE x 800

Gangli
aggregati di corpi cellulari di neuroni
al di fuori del SNC

Gangli simpatici

EE x 320

Gangli parasimpatici

EE x 400

Riparazione nervosa