Sei sulla pagina 1di 27

SINDESMOLOGIA o ARTROLOGIA

articolazioni propriamente dette



ligamenti a distanza
Classificazione delle articolazioni in base al tessuto
interposto fra i capi articolari


articolazioni FIBROSE (SINFIBROSI)
articolazioni CARTILAGINEE
articolazioni SINOVIALI (DIARTROSI)

Classificazione galenica

articolazioni per continuit (SINARTROSI)
immobili (sinartrosi in senso stretto)
semimobili (amfiartrosi)
articolazioni per contiguit (DIARTROSI)
mobili
Classificazione delle SINFIBROSI

SUTURE (articolazioni immobili)
sutura seghettata
sutura dentata
sutura squamosa
sutura limbica (squamosa e seghettata)
sutura armonica
sutura a incastro (schindilesi)
GONFOSI (articolazioni immobili)
SINDESMOSI (articolazioni semimobili)
Struttura di una sutura
seghettata
dentata
Suture palatine (suture armoniche)
SINDESMOSI

ligamenti
pterigo-mandibolare
stilo-ioideo
nucale
interspinosi
gialli
intertrasversari

articolazioni
tibio-fibulare distale
sacro-iliaca

membrane interosse
avambraccio
gamba
Disco intervertebrale
Sinfisi pubica
Cartilagine di
accrescimento
Elementi costanti di una diartrosi
superfici articolari (almeno due) rivestite di cartilagine articolare e non di periostio
concordanti e di uguale estensione (articolazione armonica)
concordanti e di ineguale estensione (articolazione armonica)
(eventuale presenza di un labbro fibrocartilagineo che aumenta lestensione della
superficie articolare meno rappresentata)
discordanti (articolazione non armonica)
(eventuale presenza di menischi che correggono la discordanza)
cartilagine articolare o di rivestimento o dincrostazione o diartroidiale (ialina o fibrosa)
capsula articolare
capsula fibrosa (eventualmente rinforzata da ligamenti)
membrana sinoviale
cavit articolare [semplice o con recessi; singola o doppia (diartrosi doppia o composta)]
liquido sinoviale o sinovia

Elementi non costanti di una diartrosi
labbri, dischi e menischi fibrocartilaginei
ligamenti di rinforzo
ligamenti intraarticolari, ma extrasinoviali
inserzioni muscolari sulla capsula fibrosa
borse sinoviali comunicanti con la cavit articolare
schema di
una diartrosi
Struttura della cartilagine articolare

1) strato superficiale o tangenziale
2) strato di transizione
3) strato profondo o radiale
4) strato basale o calcificato
stato di riposo





sotto carico
CARATTERISTICHE DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE

- ialina o fibrosa (ATM, sterno-clavicolare)
- spessore variabile (1-2 mm fino a 5-7 mm)
-avascolare e senza fibre nervose
-liscia, bianca traslucida, elastica e resistente alla compressione


NUTRIMENTO DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE

1) plesso vascolare periferico della membrana sinoviale
(circulus vasculosus articuli)
2) liquido sinoviale
3) vasi sanguigni delladiacente midollo osseo
MENISCO
fibrocartilagine incompleta
(es. ginocchio;
art. acromio-clavicolare)
DISCO
fibrocartilagine completa
(es. art. sterno-clavicolare)
FUNZIONI DEI DISCHI E DEI MENISCHI

1) assorbire gli urti
2) migliorare la congruenza fra le superfici articolari
3) facilitare i movimenti combinati, soprattutto quelli di
traslazione
4) limitare i movimenti di lateralit
5) distribuire le pressioni su superfici pi ampie
6) proteggere i margini articolari
7) distribuire il liquido sinoviale, evitando raccolte
turbolente
MEMBRANA SINOVIALE (deriva dal mesenchima embrionale)

intima sinoviale (lamina sinoviale propria)
costituita dai SINOVIOCITI
SINOVIOCITI di tipo A
SINOVIOCITI di tipo B

lamina subintimale (tessuto subsinoviale)
di natura fibrovascolare


FUNZIONI DELLA MEMBRANA SINOVIALE

1) rimozione di detriti
2) sintesi e rimozione del liquido sinoviale
3) funzione immunitaria (presentazione dellantigene ai linfociti)
LIQUIDO SINOVIALE o SINOVIA
(da /; Paracelso, XVI secolo)

pH leggermente alcalino
acqua (95%)
elettroliti (Na, K, Ca, Mg, ecc.)
carboidrati, proteine e lipidi
mucina e acido ialuronico
urea e acido urico
lubricin (fattore lubrificante)
cellule (macrofagi, linfociti, sinoviociti)
Classificazione delle DIARTROSI

ENARTROSI
ARTRODIA
CONDILOIDEA (CONDILARTROSI)
ARTICOLAZIONI A SELLA
GINGLIMO
ginglimo laterale (trocoide)
ginglimo angolare (troclea)

TIPI DI DIARTROSI
a. Scivolamento in varie direzioni, parallelamente alla superficie
b. Movimento angolare in un solo piano
TIPI DI DIARTROSI
c. Rotazione
d. Rotazione e movimento angolare secondo 2 piani disposti ad angolo retto

TIPI DI DIARTROSI
e. Come la condilartrosi
f. Rotazione e movimenti angolari in ogni direzione