Sei sulla pagina 1di 9

Vinciullo: Una sentenza non pu mortificare la legge

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

POLITICA

Il distretto e lassessore allagricoltura


i A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

TACCUINO

Maxi evasione
Sequestro cautelativo nei confronti di due imprenditori
EDITORIALE

domenica marzo2012 2014Anno Anno XXV XXVII N. 49 DIREZIONEAmministrazione AmministrazioneeeRedazione: Redazione:via viaMosco Mosco 51 51 Tel. Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 -- FAX FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. 0,0, 50 sabato 172 marzo N. 64 DIREZIONE S.r.l. via via Mosco Mosco 51 51 Tel. Tel. 0931 093146.21.11 46.21.11--Fax Fax0931/ 0931 60.006 / 60.006 50

QUotidiaNo dELLA ProViNCia Di DI SiraCUsa SIRACUSA

Politica

Scoperta dalla Guardia di Finanza


Il Sud Est e i tanti dubbi
di Giuseppe Bianca

Una maxi evasione miliona-

E passata ormai alla storia la sottoscrizione del protocollo dintesa sullarea vasta del distretto Sud Est della Sicilia. E storia che si sia apposta la firma al cospetto del Capo dello Stato; storia che viene suggellato un patto dacciaio tra le province di Siracusa, Catania e Ragusa. Nellottica di dovere dire addio alle Province regionali (ma che ci facevano i commissari a Catania e a cosa serve, quindi, la loro firma in calce al documento?) pensiamo si possano essere fatti i primi passi significativi verso quellidea di consorzi di liberi comuni che gi da qualche anno si manifesta.
A pagina quattordici

ria stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Siracusa, a seguito delle indagini di polizia tributaria e giudiziaria. Scovata unorganizzazione, che catalizzava in capo ad una societ inattiva di Carlentini i debiti nei confronti dellErario e degli Enti Previdenziali ed Assistenziali, relativi al personale ingaggiato ma che, di fatto, veniva utilizzato abusivamente da altra societ operante in Augusta. Le Fiamme Gialle erano riuscite infatti ad accertare che quella carlentinese.
A pagina sette

PIPPO ZAPPULLA

I tentacoli della mafia sullappalto sui rifiuti


A pagina cinque

Ci vogliono far pagare la Tasi pi alta dItalia

Dopo la Tares toccherebbe alla Tasi ad essere applicata con

aliquote ritenute eccessive dallopposizione. E c chi, come Forza Italia, se la prende con il sindaco di Siracusa. Il sindaco Garozzo vuole trasformare Siracusa nel deserto pi costoso e inospitale dItalia - affermano in un documento congiunto la deputata nazionale Stefania Prestigiacomo, il senatore Bruno Alicata, il consigliere comunale Peppe Assenza
a pagina tre

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito: sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

2 MARZO 2014, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

05/03/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

2 maRZO 2014 DOmENICa

Un protocollo tante incertezze


E passata ormai alla storia la sottoscrizione del protocollo dintesa sullarea vasta del distretto Sud Est della Sicilia. E storia che si sia apposta la firma al cospetto del Capo dello Stato; storia che viene suggellato un patto dacciaio tra le province di Siracusa, Catania e Ragusa. Nellottica di dovere dire addio alle Province regionali (ma che ci facevano i commissari a Catania e a cosa serve, quindi, la loro firma in calce al documento?) pensiamo si possano essere fatti i primi passi significativi verso quellidea di consorzi di liberi comuni che gi da qualche anno si manifesta. Ma bisogna stare molto attenti che, come detta la legge della natura, il grande mangia sempre il pi piccolo. Ricordiamoci che, nellipotesi di area vasta, il territorio siracusano e quello di Ragusa, rischiano di essere inglobati da Catania e la sua provincia. La giustificazione sempre la stessa: c bisogno di un maggiore interesse per potere attrarre finanziamenti pubblici ed investimenti privati. Qualcuno ha avuto modo di leggere il testo del documento che stato sottoscritto al cospetto del Presidente della Repubblica? Finora come si fosse agito come una setta segreta e dobbiamo fidarci di quanto ci dicono i nostri amministratori pubblici (sindaco, ex commissario straordi-

EDITORIALE. Tutti esultano per il Sud Est, ma occorre un po riflettere

www.astetribunale.com

Non vorremmo che a fare la parte del leone sia sempre e solo il territorio di Catania a scapito degli altri due partner

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centralissimo, basso commerciale di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI , appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, camera da letto, piccola cameretta, bagno + ripostiglio in veranda chiuso a vetri.. 60.000. C.E.: G EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , appartamento pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristrutturato. Prezzo ribassato a 135.000,00. C.E.: G - EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + serv. + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 140.000 . Ottimo lo stato. Poss. garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739

INSERZIONI GRATUITE

PIZZUTA, in piccolo condominio con giardino e posto auto, appartamenti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 80.000,00; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani su 2 livelli + doppi servizi di mq 90 + garage mq 18 165.000; Tipologia 4: 3 vani + doppi servizi di mq 101 + garage mq 18 192.000. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, appartamento di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato 160.000. Classe Ener : G - EPgl: 159,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739 VIA PADOVA , totalmente ristrutturato nel 2003,vista mare,termo/ ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 PRESSI VIALE TUNISI, panoramicissimo, vista mare, da ristrutturare, appartamento 4 vani + servizi. 110.000,00 trattabili. C.E.: G - EPgl: 172,2 KWH/MQ anno (RIF. 2572) Tel. 335/7762739

TRIBUNALE DI SIRACUSA
ESEC. IMM. N. 77/07 R.G.E. Lotto unico - Comune di Floridia (SR), loc. Villa Comunale, Via Mariano Pinnone, 140. Propriet superficiaria su appartamento al p.1, int. 3, edificio "G". Prezzo base: Euro 48.726,56 in caso di gara aumento minimo Euro 1.000,00. Vendita senza incanto: 29/04/2014 ore 11.30, innanzi al G.E. Dott. Giudice dell'esecuzione presso il Tribunale di Siracusa Viale Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le ore 12 del 28/04/2014 in Cancelleria EE.II. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto: 06/05/2014 ore 12.00 allo stesso prezzo e medesimo aumento. Deposito domande entro le ore 12 del 05/05/2014. Maggiori info in Cancelleria EE.II. e su www.tribunalesiracusa.it, www.giustizia.catania.it, www.corteappellocatania.it e www.astegiudiziarie.it. (A115950).

TRIBUNALE DI SIRACUSA

COMPRO/VENDO APPARTAMENTO sito in Viale Polibio, mq 160, 4 piano luminoso, 3 vani molto ampi + salone, 2 bagni, cucina abitabile, ripostiglio, termosifonia autonomi, impianto elettrico a norma, porta blindata, porte in mogano, pavimenti in marmo pregiato, ascensorato. Solo referenziati. No animali. C.E. G Tel. 0931/782848 PRESSI FILISTO vendesi a prezzo ribassato in contesto recintato appartamento

libero, panoramico e luminoso, in ottime condizioni di 145 mq composto da: ingresso, salone doppio, n. 3 camere da letto, cucina abitabile e bagno, rip. ampio E 105.000. C.E. G Tel. 334/3369798 VENDESI appartamento in Via Tisia, di 5 vani + doppi servizi, cucina e ripostiglio, 5 piano. Classe Energetica G Tel. 0931/39299 - 335/5265862 VENDESI appartamento ristrutturato, arredato, sito in Viale Sc. Greca, uso ufficio, composto da 6 stanze + sala riunione e due bagni. Piano rialzato, contornato da giardino condominiale. Classe Energetica G Tel. 338/3664945 VIA Riviera Dionisio il Grande vendesi bivani ben arredato + cucina e servizio. Classe Energetica G. Prezzo affare Tel. 0931/463105 349/0901463 ore pasti ZONA alta centralissima vendo appartamento di 5 vani + servizi in ottimo contesto per studio/i professionali o abitazione. Prezzo affare. Classe Energetica G Tel. 331/4554812 ABITAZIONE di mq 50 c/a composta da 2 stanze, cucinino, bagno, cortile e soppalco. Zona Borgata. Vendesi. Classe Energetica G Tel. 392/9674421 AFFARONE vendesi mini

appartamento, mq 60 c/a, usufruibile anche come magazzino con soppalco. E 33.000. Belvedere. Classe Energetica G Tel. 337/634749 APPARTAMENTI indip. Cassibile, piano terra: 2 camere + servizi, 1 piano: 3 c. letto, saloncino, cucina grande, bagno, d.s. e rip + terrazzo di propriet. Zona centrale, vendiamo anche separatamente. Classe Energetica C Tel. 348/9343915 APPARTAMENTO al 2 piano, vendo in via S. Bassiano (S. Giovanni), composto da salone, 2 camere, cucina-sogg. abit., salone e servizi. Superf. cat. 158. C.E. G Tel. 388/6088941 APPARTAMENTO in Via Sicilia, vendesi pentavani in buone condizioni di mq 140 + balconi, composto da due camere da letto matrimoniali, una cameretta, salone doppio, bagno, doppio servizio, cucina abitabile, ripostiglio, ascensorato. Tripla esposizione, fronte i scogli dei ru frati ed accesso diretto alla pista ciclabile. Zona servita e tranquilla. C.E. G Tel. 331/3710728 BELVEDERE vendesi app.to indip. di 70 mq in buono stato, ammobiliato, composto da ingressosoggiorno grande, cucina grande, camera da letto,

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 414/11 R.E.I. Si rende noto che giorno 23/4/14, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: appartamento sito a Lentini in via delle Spighe 59, piano terra, vani 3, esteso mq. 42 circa; in catasto Fg. 94, p.lla 912 sub 1, cat. A\4. Prezzo base dasta 12.962,11 (al netto dei costi per la regolarizzazione della difformit catastale meglio indicata in perizia). Minima offerta in aumento 1.000,00. LOTTO 2: appartamento sito a Lentini in via delle Spighe 61, piano II, vani 4,5, esteso mq. 45 circa; in catasto Fg. 94, p.lla 912 sub 3, cat. A\4. Prezzo base dasta 14.954,62. Minima offerta in aumento 1.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 30/4/14, ore 12.00, sempre presso il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte o le domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

In foto, la firma del protocollo del Sud Est.

nario della Provincia regionale, presidente della Camera di com-

mercio), che indicano in alcune direttrici la possibilit di appro-

fondire tematiche e di ad oggi emerso la rafforzare infrastrut- posizione di Catania, ture. Quello che fino che ha messo sul piatto

della bilancia alcuni progetti di largo respiro che rischiano di fagocitare le risorse a scapito degli altri due territori. Ricordiamoci lopportunismo dei catanesi, quando, saputo che le somme per il porto turistico di Siracusa fossero andate in perenzione, si sono tuffati a capofitto, ottenendo il finanziamento di 31 miliardi di vecchie lire per ammodernare il loro porto. Possiamo mai accontentarci di un collegamento ferroviario con laeroporto Fontanarossa? E nessuno si chiesto che cosa dobbiamo farcene se poi il raddoppio della linea ferrata e i progetti di Trenitalia si fermano tutti a Catania? Non vorremmo che il distretto Sud Est non sia una condizione capestro, uno specchietto per le allodole a tutto vantaggio di chi ha il territorio e le esigenze pi importanti. Lieti di essere smentiti in tal senso. Ma fino ad oggi, carta canta. Giuseppe Bianca

bagno + piccolo cortiletto di propriet E 70.000. Appena restaurato, con tutto nuovo. A gente interessata. Classe Energetica G. No perditempo Tel. 327/7672882 BELVEDERE zona centralissima vendesi app.to indipendente da ristrutturare, di c/a 80 mq. Prezzo ribassato, affarone E 50.000. Possibilit di edifica due piani + garage. Classe Energetica G Tel. 339/2067818 BELVEDERE vendesi immobile + garage con vista panoramica SiracusaFloridia ecc. Richiesta E 120.000 tratt. Classe Energetica G Tel. 338/8269156 - 338/8337265 BENEVENTANO del Bosco - Appartamento vista mare, rifiniture di pregio, tripla esposizione. Edificio anti-sismico, allinterno di complesso recintato in condominio signorile, con posto auto assegnato di

propriet. Salone doppio, cucina, 3 camere, doppi servizi, lavanderia, armadi a muro, ampie verande abitabili. Vendesi no intermediari, su richiesta anche ammobiliato. Classe Energetica C Tel. 348/7094394 CASSIBILE immobile indip., posizione centrale, formato da n. 2 appartamenti (vendibili anche separ.), garage, balconi, terrazza, ampi ripostigli, ottimo stato, luminoso. Prezzo interessante. Classe Energetica C Tel. 348/9343915 CITT GIARDINO vendesi app.to in villetta bifamiliare con ingresso indip., mq 135 + vano scala, grande terrazza, grande salone con controsoffitto e faretti, camino funzionante, impianto di riscaldamento, terreno di pertinenza con alberi. Cancello con ampia entrata per posti auto. E 165.000 Classe En G. Tel. 339/8712183

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

2 maRZO 2014 DOmENICa

2 maRZO 2014 DOmENICa

Una seria politica di razionalizzazione dei costi di gestione degli Enti Paritetici
Tra le attivit, in particolare liniziativa La casa ci tira su trova il suo punto di forza negli incentivi fiscali per le ristrutturazioni
Prioritariamente
occorre avviare una seria politica di razionalizzazione dei costi di gestione degli Enti Paritetici e adottare i correttivi per pervenire ad una concreta riduzione degli oneri a carico delle imprese. ANCE Siracusa ritiene prioritario puntare ad una riduzione delle spese correnti, anche intervenendo sulla riorganizzazione e riduzione del personale, accelerando laccorpamento fra Ente Scuola Edile e CPT. Per quanto riguarda la riduzione del costo del lavoro, sono state formulate ipotesi di una sostanziale riduzione del contributo per la gestione della Cassa Edile e del costo della anzianit professionale degli operai edili, lAPE, che viene versata in forma mutualistica sempre alla Cassa Edile, attingendo alle risorse gi disponibili che devono essere riimmesse nel sistema in periodi di crisi come lattuale. Si sta concretamente valutando lintero pacchetto contributivo che afferisce alla gestione di taluni fondi, che possono essere congelati perch non utilizzati nel medio periodo, ancorch previsti dalla contrattazione collettiva. Su questi punti che riteniamo essenziali, sono state gi avviate interlocuzioni con le Organizzazioni Sindacali, che hanno manifestato la loro disponibilit ad operare per venire incontro ad esigenze comuni di imprese e lavoratori. ANCE Siracusa si sta poi impegnando sullacquisizione di nuove opportunit di lavoro. In particolare liniziativa La casa ci tira su trova il suo punto di forza negli incentivi fiscali per le ristrutturazioni, il risparmio energetico e ladeguamento antisismico. Abbiamo concreti accordi con gli Ordini Professionali e con le Banche per la stipula di convenzioni che consentiranno, a chi si avvarr di imprese aderenti allANCE per la esecuzione dei suddetti interventi, di potere usufruire di un pacchetto di agevolazioni che prevede: mutui bancari pi facili e con condizioni di maggiore favore e tempi di erogazione ridotti, assistenza alla predisposizione della documentazione progettuale e/o amministrativa, con le strutture di rappresentanza consolare italiane e dellICE, con istituti bancari, con studi tecnici di professionisti del settore e con societ di consulenza, assistenza e facilitazione per linserimento nel mondo degli appalti pubblici, per meglio capire le dinamiche socio/politiche, propedeutiche a qualsiasi valutazione di carattere economico/imprenditoriale. Infine, abbiamo sollecitato formalmente i Sindaci della provincia di Siracusa chiedendo di conoscere le loro intenzioni e azioni a proposito dei recenti provvedimenti del Governo di allentamento del Patto di stabilit interno, che consentiranno agli enti locali di avviare nuovi investimenti per un miliardo di euro nel 2014. Per la provincia di Siracusa limporto assegnato pari a 5.717.661 euro ma gli importi assegnati a ciascun Ente dovranno essere utilizzati rapidamente, entro giugno 2014. Appare dunque opportuno che gli Enti locali diano rapida attuazione alla misura, al fine anche di assicurare una concreta ricaduta a livello locale. La somma gi sbloccata quasi simbolica, ma stiamo lavorando con il nostro Presidente nazionale Paolo Buzzetti perch

Ling. Massimo Riili,Presidente di Ance Siracusa, fa il suo primo bilancio di attivit

Il parlamentare Pippo Zappulla ha avanzato uninterrogazione al Ministro dellInterno

Da quanto emerge da uninchiesta della Dda, dal 2003 il clan Santapaola-Ercolano farebbe pressioni sul gruppo che gestisce il servizio
Ho
deciso di presentare una specifica interrogazione parlamentare perch non pu passare sottovoce o, peggio, nel silenzio una vicenda che potrebbe avere risvolti davvero importanti per i cittadini e il comune di Siracusa. Queste le dichiarazioni del parlamentare nazionale del Pd, Pippo Zappulla, a proposito di quanto emerso da una operazione della Dia di Catania del 27 novembre scorso relativa ad una inquietante rete di estorsione ai danni di una delle imprese pi importanti della provincia da tempo gestore del servizio di raccolta dei rifiuti urbani in citt e non solo. Dalle scarne notizie giornalistiche si evince un sistema estorsivo consolidato a favore della famiglia Santapaola- Ercolano di Catania. E chiaro che non mia intenzione n potrei entrare nel merito delle operazioni della Magistratura e delle successive fasi giudiziarie afferma Zappulla ma, a pochi mesi dalla nuova gara dappalto su un servizio cos importante e delicato per lintera comunit, lecito, oserei dire doveroso, chiedere lumi. Stiamo parlando di uno dei servizi pi importanti per i siracusani sia per la qualit della vita che per le ricadute economiche sulle famiglie. Come risaputo lultimo contratto con il comune di Siracusa per il servizio di raccolta dei rifiuti urbani risale al 2003 con scadenza nel 2008 e la previsione massima di un ulteriore anno di proroga. Dal 2009 si pertanto in regime di proroga e il prossimo bando dalle informazione fornite dallamministrazione comunale non potr e, a mio avviso, non dovr andare oltre pochi mesi ancora. Sono convinto che il bando che sar definito ed elaborato fornir tutte le garanzie possibili ma ritengo fondamentali dice Zappulla la qualit del servizio per un citt che merita di essere pi pulita e pi organizzata; la raccolta differenziata vera; un contenimento dei costi guardando con particolare attenzione alle fasce pi deboli della societ; la tutela delloccupazione e il rispetto dei diritti dei lavoratori impegnati.

I tentacoli della mafia catanese sulla gestione della raccolta rifiuti

In foto, il presidente di Anci Siracusa, Massimo Riili.

tariffe professionali agevolate per la progettazione, direzione e collaudo dei lavori, consulenza tributaria per gli aspetti fiscali, corsie preferenziali presso il Comune per le autorizzazioni di Legge, controlli di sicurezza in cantiere da parte del Comitato Paritetico Territoriale, il tutto senza nessun aggravio di costi, ma anzi con un notevole risparmio complessivo e con la garan-

zia di un risultato di qualit, garantito dal sistema delle imprese ANCE. Lo sportello aperto a tutti i cittadini per ogni informazione al numero 0931753388. Per i lavori allestero ANCE Siracusa ha avviato le procedure per promuovere la costituzione di un consorzio fra le imprese associate. Di recente una delegazione si recata in Marocco ed ha avuto contatti

Il nostro un territorio, peraltro, gi turbato dal fallimento della Sai 8 per un servizio altrettanto strategico per la vita dei cittadini e delle famiglie e, nonostante gli indubbi successi conseguiti dalla Magistratura e dalle forze dellordine, rimane alta lattenzione contro la sempre possibile recrudescenza criminale, affaristica e mafiosa. In riferimento

In foto, lon. Pippo Zappulla.

ai fatti giudiziaria, pur esprimendo comprensione umana per le imprese vessate e sottoposte a pressioni malavitose, la scelta inequivocabile non pu che essere quella della denunzia e della collaborazione con le forze dellordine e la Magistratura. Ritengo, pertanto, fondamentale fare luce sullintera vicenda a garanzia dellintera comunit.

Ho chiesto, quindi, al Ministro dellInterno, magari attraverso la nomina di una specifica commissione ispettiva, di approfondire lintera vicenda a sostegno della legalit e della trasparenza. A sostegno e a conforto delle decisioni e delle delicate scelte a cui saranno chiamati gli amministratori e lintero consiglio comunale della citt.

del Nuovo Centro Destra della provincia di Siracusa. Se ne sono costituiti in tutto 185 per 2 mila tesserati. Ci sembra un risultato lusinghiero ha affermato il parlamentare regionale siracusano, Enzo Vinciullo tanto pi che il nuovo centro destra pu contare sul coinvolgimento di numerose donne e giovani. E una dimostrazione che il partito guarda al futuro con fiducia e puntando sulle

InCerimonia di presentazione dei Circoli

Nuovo centro destra Costituiti 185 circoli in provincia

POLITICA

Il bando per il nuovo appalto pronto per la trasmissione alla Regione Sicilia
Stanno per essere trasmessi alla Regione Sicilia gli atti relativi al bando di gara per lappalto per laffidamento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani della citt di Siracusa. Il dirigente del servizio ecologia del Comune, Giuseppe Ortisi, rispondendo ad uninterrogazione in aula del consigliere Fabio Rodante, ha fatto notare che il tecnico esterno incaricato ha consegnato gli elaborati definitivi del piano dintervento, il bando e i relativi capitolati, che dovranno essere sottoposti allapprovazione degli organi regionali preposti. Il piano dintervento, secondo quanto affermato dal dirigente comunale, produrr una maggiore efficienza ed economicit dei servizi, con un incremento della raccolta differenziata, mentre il prezzo posto a base dasta, nei limiti del costo attuale, garantir sicure economie di spesa. A seguito dellinterrogazione proposta circa i termini previsti per la pubblicazione del nuovo
bando di gara per laffidamento del servizio di raccolta rifiuti, ho richiesto di indicare anche le differenze che avrebbero caratterizzato il nuovo capitolato speciale dappalto rispetto al vecchio. Per Rodante, per, le risposte dellassessore e del dirigente sarebbero elusive. Nessuna indicazione circa le modalit di esecuzione del porta porta dice sulle somme indicate in capitolato, sulle strategie di finanziamento di strutture sistemiche, come le piattaforme di stoccaggio e/o i centri comunali di raccolta di quartiere. Nessun riferimento a principi premiali che possano coinvolgere la cittadinanza e abbassare le tasse. Solo un appello alle forze politiche regionali affinch predispongano finanziamenti per Siracusa. Lappello alla collaborazione tra le forze politiche sar accolto da Progetto Siracusa solo quando la Giunta convocher ufficialmente un tavolo di servizio sul tema, o porter in aula una proposta concreta da discutere.

CITTA

nuove leve. E un dato importante quello per cui si sono avvicinati oggi alla politica giovani e donne estranee al mondo della politica, che si affiancano ai consiglieri comunali con maggiore esperienza. Il nuovo centro destra rappre senta, quindi, una novit nel mondo politico provinciale ha detto Vinciullo E chiaro che , alla luce delle adesioni, la futura direzione provinciale avr un considerevole componente femminile.

Atto di accusa dei parlamentari e di un consigliere comunale di Forza Italia

2 maRZO 2014 DOmENICa

2 maRZO 2014 DOmENICa

Si vuole fare pagare in citt la Tasi pi cara dItalia


Preso di mira il sindaco Garozzo accusato di volere fare il ragioniere per trarre il massimom profitto a scapito delle tasce dei contribuenti
Dopo
la Tares toccherebbe alla Tasi ad essere applicata con aliquote ritenute eccessive dallopposizione. E c chi, come Forza Italia, se la prende con il sindaco di Siracusa. Il sindaco Garozzo vuole trasformare Siracusa nel deserto pi costoso e inospitale dItalia - affermano in un documento congiunto la deputata nazionale Stefania Prestigiacomo, il senatore Bruno Alicata, il consigliere comunale Peppe Assenza - deserto perch la crisi sta devastando il sistema produttivo costoso e inospitale perch a fronte di una drammatica situazione socioeconomica della citt, la giunta ha deciso che i siracusani dovranno pagare la TASI, tassa sui servizi indivisibili, pi alta dItalia. Il grottesco di questa decisione, oltre ad una offensiva incuranza delle situazione economica cittadina, che si vorrebbe far pagare la tassa sui servizi pi alta di Italia a fronte di servizi fra i pi carenti, quando non del tutto assenti -continua il documento di Forza Italia -. La legge dice che il Comune deve definire la TASI attraverso un piano finanziario addebitando i costi dei servizi ai cittadini. Cosa fa la giunta? Un calcolo ragionieristico e scarica i costi sulla gente. Rivolgendosi direttamente al primo cittadino, i due parlamentari ed il consigliere comunale forzisti affermano: No sindaco Garozzo, lei non un ragioniere, lei ha il dovere civile e politico di non devastare ulteriormente la sua citt. Lei non deve aumentare le tasse sulla gente che disperata e inferocita, lei deve abbassare i costi dei servizi. Questo richiede letica politica, e anche lindirizzo nazionale del suo leader Matteo Renzi che intende ridurre la pressione fiscale riducendo i costi della pubblica amministrazione e dei servizi. Altrimenti si rende corresponsabile e coautore del disastro che sotto i suoi occhi e con la sua attiva partecipazione sta travolgendo Siracusa. Da queste considerazioni di natura politica ma anche economica, scaturisce lesigenza

Una maxi evasione milionaria scoperta dalle fiamme gialle


La Guardia di Finanza, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Siracusa sequestrato beni per 2 mln
Una
maxi evasione milionaria stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Siracusa, a seguito delle indagini di polizia tributaria e giudiziaria. Scovata unorganizzazione, che catalizzava in capo ad una societ inattiva di Carlentini i debiti nei confronti dellErario e degli Enti Previdenziali ed Assistenziali, relativi al personale ingaggiato ma che, di fatto, veniva utilizzato abusivamente da altra societ operante in Augusta. Le Fiamme Gialle erano riuscite infatti ad accertare che quella carlentinese era una societ costituita per il solo fine di assumere il personale e, conseguentemente farsi carico dei relativi oneri fiscali e previdenziali, che poi, di fatto, operava alla diretta ed esclusiva subordinazione dellaltra societ megarese. Con tale manovra elusiva il sodalizio criminoso, creato artatamente dalle due imprese aretusee, in violazioni ai principi della normativa giuslavoristica, aveva evaso, tra ritenute fiscali e contributi previdenziali, anche mediante lemissione e lutilizzo di fatturazioni di operazioni inesistenti, un cospicuo valore a danno alle casse dello Stato. 85 i lavoratori assunti dalla societ di Carlentini; ci ha consentito di contestare alle due societ il distacco illecito e la sommi-

Due aziende che operano tra Augusta e Carlentini evadevano le tasse

L'amministra-

I Verdi: Qualit dellaria

In foto, lon. Stefania Prestigiacomo. di battersi politicamente nelle sedi del consiglio comunale finch non sar attuato un intervento di trasparenza e giustizia sociale per modificare una scelta irresponsabile che danneggia gravemente la citt e le sue attivit produttive e commerciali.

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza. nistrazione abusiva di manodopera che ha comportato ingenti sanzioni amministrative Era stata accertata anche unevasione per oltre cinque milioni di euro che ha portato alla denuncia alla Procura della Repubblica di Siracusa dei due rappresentanti legali delle societ. Ed proprio a seguito delle attivit di indagine svolte dai finanzieri della Compagnia di Augusta, che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa ha emesso il provvedimento di sequestro preventivo per equivalente di immobili, terreni, motoveicoli, conti correnti bancari quote sociali di diverse

zione comunale sta muovendo i primi passi verso la consapevolezza della conoscenza dei gravi rischi che corre la qualit dell'aria nella nostra citt e di conseguenza la salute dei cittadini. Primi passi che avvengono grazie all'offensiva politica e giudiziaria intrapresa dai Verdi e che ha trovato la grande disponibilit del procuratore Giordano. DLo afferma Peppe Patti dei Verdi che prosrgue: Dopo la cortina di silenzio e di disinformazione che c'era sui dati della qualit dell'aria adesso attendiamo che si pongano le giuste misure di prevenzione .

Per la prima volta a teatro il caso Scieri, un terribile fatto di cronaca che ha sconvolto l'opinione pubblica nellestate del 1999, uno dei grandi misteri d'Italia per cui ancora si cerca giustizia. Un docuspettacolo, una fedele ricostruzione dell'accaduto coraggiosamente portata in scena da 14 attori diretti da Paolo Orlandelli al Teatro di Documenti di Roma, dal 4 al 16 marzo prossimi. Trama: E' il 16 agosto del 1999 quando viene ritrovato il corpo senza vita dellallievo paracadutista Emanuele Scieri, seminascosto ai piedi della scala di asciugatura dei paracaduti sul retro della caserma Gamerra di Pisa. Emanuele era morto la sera del 13 agosto, dopo essere caduto dalla cima della scala sulla quale era stato costretto ad arrampicarsi da alcuni allievi anziani, con la sola forza delle braccia e con le scarpe allacciate tra loro perch non si potesse aiutare con i piedi. Come hanno appurato le perizie, Emanuele stato colpito violentemente alle mani nel corso dellarrampicata, perdendo cos la presa e precipitando in basso. Emanuele, con la schiena spezzata e varie ferite sanguinanti, non stato soccor-

Il caso di Lele Scieri diventa uno spettacolo teatrale

CRONACA

societ e titoli azionari per un valore complessivo di oltre due milioni di euro, di cui euro 400 mila gi immediatamente cautelati. R.L.

so, bens occultato, ed morto dopo unagonia di diverse ore. Per tre giorni nessuno, allinterno della caserma, ha mostrato di preoccuparsi per la sua scomparsa ed il suo cadavere stato rinvenuto solo quando ha cominciato a emanare cattivo odore. Tre inchieste ufficiali, una della Procura di Pisa, una della Procura Militare, e una amministrativa interna alla Gamerra, non sono state in grado di risalire ai nomi dei responsabili del delitto. Nessuno, tra le reclute della Gamerra e i vertici della Folgore, ha infranto il muro di omert che proteggeva gli assassini. La Signora Isabella Guarino, madre di Emanuele Scieri, assister allo spettacolo Domenica 9 marzo e sar disponibile a rispondere a eventuali domande di giornalisti, dalle 16.45. E' gradita conferma. Con: Andrea Batti, Riccardo Bergo, Valeria Cammalleri, Lucia Caporaso, Domenico Franceschelli, Simone Frateschi, Aleandro Fusco, Giovanna Gentile, Raffaele Gliottone, Beatrice Picariello, Elisa Sensi, Davide Solari, Martina Taglianozzi. E con la partecipazione straordinaria di Giuseppe Alagna Regia: Paolo Orlandelli

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Vinciullo: Elezioni, la sentenza non pu mortificare la legge


Alla luce di quanto recita la legge 29 del 1951 allarticolo 1 comma 2, non possibile in alcun modo effettuare elezioni regionali parziali
Le
affermazioni rilasciate dal presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, in merito alla nuova mini tornata elettorale a Rosolini e Pachino per i brogli elettorali alle Regionali del 2012, non stanno n in cielo, n in terra. Lo sostiene lex deputato del Mpa-Pds, Giuseppe Gennuso dopo le dichiarazioni del governatore che ha detto che il caso stato sottoposto allufficio legale per decidere cosa fare. In questa vicenda afferma Gennuso la Presidenza della Regione non pu sottrarsi alle proprie responsabilit scaricando tutto sullArs, perch il decreto di indire nuove elezioni deve firmarlo proprio Crocetta. Ancor pi dettagliate le affermazioni di uno degli avvocati di Gennuso, vincitore di due ricorsi al Cga di Palermo. Le sentenze non si discutono afferma il legale ma vanno applicate. Sulla questione della ripetizione delle elezioni in nove sezioni, stata emessa una sentenza inappellabile del Consiglio di giustizia amministrativadi Palermo e si proceduto alla doppia notifica. Sia al presidente dellAssemblea regionale, Giovanni Ardizzone, che a quello della Regione Siciliana. Siamo soltanto in attesa dellemanazione degli atti conseguenziali. Sulla vicenda delle nuove elezioni regionali si va avanti a strappi e per polemiche oltre che per carta bollata. Alle affermazioni di Gennuso fanno riscontro le dichiarazioni dellon. Enzo Vinciullo, il quale si schiera con il governatore Crocetta a proposito della richiesta del parere legale rispetto alla sentenza del Cga sulla mini elezione regionale a Pachino e Rosolini. Le sentenze non possono mortificare la legge spiega Vinciullo Ha fatto bene il presidente Crocetta ad affidare allufficio legale della Regione Siciliana lo studio delle carte. Alla luce di quanto recita la legge 29 del 1951 allarticolo 1 comma 2, non possibile in alcun modo effettuare elezioni regionali parziali. E proprio il caso della mini tornata elettorale che il Cga ha disposto di effettuare a Pachino e Rosolini. R.L.

Il parlamentare regionale siracusano si schiera dalla parte del Governatore

2 maRZO 2014 DOmENICa

vita di Quartiere
Grottasanta: Stamani c Ad monumeta sepulcra
al sovrastante convento di frati, da cui poi prese definitivamente il nome. Da quell'epoca fu sfruttata come orto per gli usi del convento. Brydone nel XVIII secolo ne fa la seguente descrizione: Le latomie formano ora un elegante giardino sprofondato sotto la superficie del terreno e sono senza dubbio uno dei luoghi pi belli e romantici che io abbia mai veduto. Si trovano per intero a circa cento piedi sottoterra, e sono incredibilmente vaste. Il giardino tutto tagliato in una roccia dura come il marmo, composta di un conglomerato di conchiglie, ghiaia ed altro materiale marino. Il fondo dell'immensa cava, da cui fu probabilmente tratta la pietra per costruire quasi tutta Siracusa, ora ricoperto da un terriccio fertilissimo, e siccome un luogo assolutamente riparato dal vento, pieno di ogni sorta di arboscelli e bellissimi alberi da frutto, rigogliosi e imponenti, mai intristiti dalla tempesta. Aranci, limoni, bergamotti, melograni, fichi, eccetera, sono tutti di notevoli dimensioni e di qualit sopraffina. Alcuni di questi alberi, in particolare gli olivi, sorgono dalla viva roccia, senza traccia di terra, ed offrono uno spettacolo insolito e assai gradito all'occhio. Nel 1868 l'intero complesso delle latomie divenne di propriet pubblica e acquisito dal Comune di Siracusa. Solo all'inizio del Novecento l'area fu aperta al pubblico e destinata a giardino grazie la realizzazione di infrastrutture, tra cui anche un piccolo teatro all'aperto, la suddivisione in aiuole e l'impianto di diverse specie ornamentali. A seguito di

2 maRZO 2014, DOmENICa

Levento, promosso dalle associazioni Ad catacumbas, Italia nostra e Giovani per Siracusa si terr a partire dalle 10,30 presso la latomia dei Cappuccini alla presenza della stampa S. Lucia: Stasera concerto del pianista Gregory Mundrov allistituto Privitera

L a s s o c i a z i o n e

Nelle foto, lex parlamentare regionale, Pippo Gennuso e lon. Enzo Vinciullo.

Con il distretto del Sud-Est un assessore allagricoltura


Con una solennit che di pi non si pu perch
cera la presenza del Presidente della Repubblica, stata celebrata la firma del trattato del sudorientale-siculo: veniva istituito un Distretto che vede unite tre province: la etnea, liblea e laretusea. Uniti si vince; la unit fa la forza ; questo il concetto posto a base del Distretto. E la pensata non fa una grinza: limportante che non avvenga lunit del Tutti per uno,in questo caso per Catania che il pi grosso centro motore fra i tre, ma che sia al contrario Uno per Tutti. Subito non sono mancati gli intereventi sulla stampa:ieri quello di Mariella Muti,laltro ieri quello dellon.le Zappulla. Prima ancora cera stata la presentazione del Distretto ad opera del nostro sindaco. Ma quel che mi stupisce che tutti parlano di turismo,di beni culturali e di citt patrimonio dellUnesco. Ed il resto? Questo Distretto per esempio non si occuper di agricoltura? Magnifiche arance al mercato di Ortigia e nel camion che posteggia in permanenza al Pozzo Ingegneri si vendono a 50 centesimi al chilo; il che significa che lagricoltore paga lui i commercianti perch se le raccolgano e se le portino. Loro di Pachino, il pomodorino di Pachino, sta facendo saltare in aria le piccole imprese familiari : vengono i pescecani a comprarselo ed impongono loro i prezzi. E i coltivatori diretti lasciano incolto il loro appezzamento di terreno. Ma non dobbiamo chiederci del perch sulle

TACCUINO

reti televisive nazionali vediamo la pubblicit che si fanno le mele del trentino e quelle del bolzanino e noi che abbiamo i migliori limoni di Europa e le pi saporite arance del mondo ,non riusciamo nemmeno a raccoglierle dagli alberi? Lo stesso vale per i formaggi ,come se i nostri pecorini o i nostri cacio cavallo siano roba da poco conto. Se vogliamo che il Distretto parta dobbiamo guardare alle espressioni pi vere della nostra economia; ma di una condizione ce la dobbiamo porre ed quella del divieto assoluto di avere a che fare con la burocrazia della regione siciliana: sarebbe la morte del Distretto. Questo il momento di sfruttare le intelligenze nostrane: abbiamo una generazione di giovani volenterosi che aspettano soltanto di essere valorizzati. Abbiamo grandissimi commercianti di ortofrutta; addirittura uno ne siede in giunta comunale , Fabio Moschella, ed allora perch non dargli lincarico di assessore allagricoltura perch mobiliti i colleghi delle tre province partendo dai nostri Giardina, Campisi, Calabrese per un salto della agricoltura dei tre territori? Ma questo vale anche per lindustria; dobbiamo guardare a quella nostra fatta di capitali e di iniziative locali: la grande industria petrolifera quanto resister ancora? Per concludere: questa del Distretto pu essere una magnifica occasione per ripartire; blocchiamo la fuga dei nostri giovani perch abbiamo bisogno della loro intelligenza, della loro preparazione e principalmente del loro entusiasmo. Titta Rizza

culturale "Ad Catacumbas", la sezione Siracusana di Italia Nostra e il comitato "Giovani per Siracusa", hanno invitato luniverso locale dellinformazione, per un servizio, alla manifestazione "Ad Monumenta sepulcra" che si svolger domenica mattina alla Latomia dei Cappuccini alle 10,30. La Latomia dei Cappuccini la pi grande tra le latomie di Siracusa, in lingua siciliana essa viene anche chiamata Sibbia. Fu utilizzata sin dal VI secolo a.C. come cava per arricchire la citt di monumenti e abitazioni. Dopo la vittoria di Siracusa sulle truppe ateniesi, i soldati catturati furono rinchiusi e lasciati morire all'interno delle latomie, tra cui quella dei Cappuccini (413 a.C.). Alla fine del Cinquecento la latomia fu integrata

un crollo che interess parte della Latomia, negli anni sessanta fu chiusa al pubblico per motivi di sicurezza e lasciata in abbandono. Negli ultimi anni, dopo una serie di lavori di consolidamento e di sistemazione, la prima parte della Latomia stata riaperta al pubblico, con la possibilit di visite guidate. La latomia dei Cappuccini interessata ogni anno da una serie di manifestazioni culturali intitolate LatomiArte, grazie alla presenza di un sito suggestivo e alla sua importanza storico-culturale. La Latomia dei Cappuccini la pi grande delle cinque cave di pietra calcarea scavate nell'area urbana dell'antica Siracusa a partire dal VI secolo a. C. La pietra, utilizzata per costruire la citt nelle sue successive espansioni da Ortigia fino alla Neapolis.

LAgimus di Siracusa, nellambito della Sta-

Lassociazione culturale Arkaios comunica a tutti i potenziali interessati che a causa delle avverse condizioni metereologiche

Belvedere: Rinviata la visita al castello Eurialo prevista per oggi alle 10,00

di questi giorni la visita guidata al Castello Eurialo prevista per la giornata di oggi dalle 10:00 stata rimandata a data da destinarsi.

gione Concertistica 2014 ha organizzato per la data di oggi, domenica 2 marzo alle 18,00 un concerto che vedr Georgy Mundrov al pianoforte presso lIstituto Musicale Giuseppe Privitera di Viale Regina Margherita, 19 Siracusa. In programma musiche di Strauss, Schubert, Chopin, Brahms e Schumann. Il costo del biglietto dingresso a questo singolo evento il seguente: intero 8 euro; ridotto 5 euro. Riduzione valida per over 65 e studenti; ingresso gratuito per ragazzi fino a 13 anni. Informazioni maggiori possono essere attinte attraverso i seguenti recapito: 339/4977922; 338/8224004; 0931/1880090; 0931/69101 agimus.siracusa@agimus.it; www.agimus.it; http://www.agimus.it. Con il termine musica classica ci si riferisce a quella parte della musica colta composta e radicata nella tradizione scritta della musica occidentale che comprende il vasto periodo che va dal XI secolo ai nostri giorni. Le norme cardine di tale tradizione furono codificate tra il 1550 ed il 1900; ma, in effetti, questo termine indica soltanto un breve periodo della produzione musicale europea, avvenuto tra il 1730 e il 1830 circa. Infatti il periodo classico, detto anche classicismo, rappresentato dallo stile che succedette quello delle due correnti artistiche nate agli inizi del Settecento dal barocco: lo stile rococ e la corrente Sturm und Drang. Lo strutturarsi d'una forma d'arte definibile come classica fu possibile grazie a personaggi come Winckelmann che, in un clima di secondo umanesimo, sentirono l'esigenza di far coesistere passione e semplicit, stati d'animo e rigore formale. Infatti il classicismo somma creativamente la chiarezza del rococ con la passionalit dello Sturm und Drang, e raggiunge sul piano tecnico l'assoluta proporzione della forma, delle sue parti e dei singoli elementi, rifacendosi allidea classica antica. Quindi la struttura delle composizioni, la durata delle frasi melodiche, lalternanza di soggetti musicali, cos come molti dei procedimenti armonici e melodici, assumono, nel periodo classico, forme ben definite, rapporti equilibrati e schemi prefissati mai raggiunti in precedenza. Talvolta il termine "musica classica" viene usato in senso pi restrittivo, per esempio in riferimento alla -pur ampia- stagione creativa che va dall'undicesimo secolo fino ai primi decenni del Novecento. I confini della categoria sono comunque imprecisi e opinabili, in quanto il marchio di classicit viene in genere assegnato dai posteri; dunque, ci che oggi si definisce classico non lo era necessariamente ai tempi in cui venne composto.

10

2 maRZO 2014, DOmENICa

Tiche: Un concorso di buone idee

Per la scelta della mascotte da abbinare al torneo di calcio delle FF.OO.

Fisco: Una questione rimasta irrisolta


2 maRZO 2014, DOmENICa

11

Associazione Sportiva Dilettantistica Erg di Siracusa ha organizzato, tra il 5 ed il 12 aprile del corrente anno, un torneo di calcio a cui possono partecipare le squadre delle forze dellordine e di altri enti individuati dallorganizzatore stesso. Nellambito di tale manifestazione previsto un concorso, aperto ai figli degli appartenenti alle organizzazioni coinvolte (Polizia di

Sopra,via Piazza Armerina, Location dei campetti Erg. Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria, Aeronautica Militare, Polizia Municipale, Associazione Siciliana della Stampa/ Ussi - Sezione di Siracusa, Gruppo Erg) di et compresa tra i 10 e i 12 anni, per la per la scelta della "mascotte" del Primo Trofeo Interforze "Citt di Siracusa", che sar parte integrante dellimmagine coordinata del torneo. Ciascun partecipante al concorso chiamato a realizzare unelaborazione grafica della "mascotte" che dovr esprimere, secondo la propria personale sensibilit, una interpretazione dei temi dello sport considerato come rispetto delle regole, e quindi della legalit, e dell'integrazione in quanto rispetto delle differenze tra le persone (Sport, Legalit, Rispetto). Lelaborato, entro il termine del 10 marzo 2014, dovr essere fatto pervenire

al Comando che ne selezioner tre che saranno inoltrati allorganizzatore del corso. Allelaborato che non dovr essere firmato n contenere possibili indicazioni sull'autore - dovr essere graffettata una busta chiusa, anonima, contenente le generalit dell'autore e l'organizzazione di appartenenza. La Commissione Giudicatrice che designer l'opera vincitrice del Concorso si riunir il 21 Marzo 2014 presso la sede Erg di via Malta 8 a Siracusa; sar presieduta dal Presidente dellAssociazione Sportiva Dilettantistica Erg e composta da un rappresentante designato da ciascuna organizzazione coinvolta nella manifestazione. La mascotte del I Trofeo Interforze "Citt di Siracusa" verr presentata nel corso della manifestazione inaugurale il 5 Aprile 2014, presso il Centro Sportivo "Riccardo Garrone/Erg di Siracusa. Allautore di ciascuna opera selezionata per partecipare alla fase conclusiva del Concorso verr assegnato un premio consistente in un capo di abbigliamento tecnico. La mascotte una persona o un animale che, secondo un determinato gruppo di individui, dovrebbe portare fortuna. Pu anche indicare semplicemente il personaggio che rappresenta una marca, una squadra, un gruppo o un luogo. Deriva dal termine provenzale mascoto, "sortilegio" e "portafortuna". Introdotto nella lingua francese dallo scrittore e poeta francese Frdric Mistral, il termine venne diffuso in ambito internazionale dal compositore Edmond Audran, nel 1880, con l'opera La Mascotte.

Dopo il carnevale una seria Quaresima


Marted sera quattro marzo avremo gi esaurito le nostre esigue presenze a qualche assiepata sfilata carnevalesca. Mascherine e carri allegorici, allestiti per lo pi in provincia, ci avranno stimolato a portare a spasso i nostri bimbi, raggianti per gli incontri con altri coetanei in maschera. Gruppetti di conoscenti, riuniti per inventare qualche breve evasione dalla quotidianit, avranno aperto e chiuso delle liete parentesi, palesi forzature scacciapensieri quasi prescritte dalla riproposta ricorrenza dellallegria. Musichette, coriandoli e stelle filanti, avranno comunque agevolato i tentativi per distrarre i nostri pensieri dalla consueta realt. Una stasi di certo efficace, per tentare di accantonare dalla mente lo spettro dei giorni infausti che tanti popoli stanno vivendo, e delle serie difficolt che assillano aziende e singoli. La ricerca di validi espedienti, per risolvere almeno le problematiche pi urgenti connesse al mondo del lavoro, non pu permettersi per alcuna pausa. Purtroppo lattuale condizione economica collettiva, pur nella sua lenta evoluzione, continua a coglierci singolarmente pressoch impotenti a mutarla in efficaci concretezze. Eppure la soluzione di tanti seri dilemmi, se affrontati decisamente da quei politici che fanno a spallate per governarci a loro discutibile affermare, nel nostro interesse, potrebbe forse mitigare la perenne apprensione collettiva. Queste sintetiche note dei miei Chiaroscuri n. 200, possono solo evidenziare appena qualcuna delle ben note difficolt in cui sono immersi tanti nuclei familiari, prima fra tutte la totale mancanza di un qualsiasi lavoro onesto per i giovani e gli ultracinquantenni. E poi la fatica degli anziani pensionati a sopravvivere, dopo una vita laboriosa, con lesigua somma percepita mensilmente. Intanto la dilaniante beffa dellEuro continua a imporre incredibili disagi e privazioni per lacquisto dei beni, anche di prima necessit, malgrado qualche apprezzabile iniziativa commerciale per arginare lincessante lievitazione dei prezzi. Fra le chiare contraddizioni, il tranquillo vivere, peraltro a buon diritto, delle famiglie sorrette da pi redditi, e la depressa quotidianit di quanti non dispongono delle risorse minime per la loro sopravvivenza. Tasse e balzelli vari, per, non allentano per nulla la loro inflessibile oppressione, continuando ad assillarci senza alcuna tregua. Chiuso lintermezzo carnevalesco, dal mercoled delle Ceneri vivremo la Quaresima, per molti una scontata e immutabile routine. Tanti, credenti o meno, continueranno a piegare le loro ginocchia per invocare il loro Dio personale, in verit Padre di tutti, perch voglia concedere almeno un po delle concretezze che essi chiedono. Supplicheranno: Dacci oggi o Padre il nostro pane quotidiano, indispensabile per il nostro sostentamento, ma non tardare,

al dottor Salvatore Geraci, il Presidente dellAssociazione Commercialisti di Siracusa, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Nonostante siano trascorsi oltre 23 anni dal terremoto che colp la Sicilia sud orientale la notte del 13 dicembre 1990, non si risolta la questione legata al rimborso delle maggiori imposte e dei maggiori contributi versati puntualmente nelle casse dell'erario dai cittadini e contribuenti onesti e diligenti, pur tra i disagi e le incertezze che susseguirono all'evento sismico. Giova ricordare che ai contribuenti residenti nelle province di Ragusa, Siracusa e Catania, colpite dal sisma, il Legislatore ha dato la possibilit, negli anni 1990, 1991 e 1992, di sospendere i versamenti dei tributi dovuti e, immediatamente a seguire, la rateizzazione del totale dovuto maggiorato di interessi. I tributi sospesi e non versati sono stati, con la Legge 289 del 27 dicembre 2002, oggetto di condono, che ha dato la possibilit di pagarli per il solo 10% del loro ammontare. Si sono venute a creare differenti condizioni: da una parte coloro che non avendo pagato i tributi, con il condono dellanno 2003, hanno usufruito dellabbattimento del 90% delle imposte e, dallaltra coloro che hanno versato quanto dovuto, maggiorato persino di interessi, e insieme a questi tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati, che avendo la trattenuta alla fonte, non hanno potuto godere dei vantaggi prodotti dal condono. Questi ultimi hanno potuto soltanto ricorrere ad una specifica istanza di rimborso, ad oggi, disattesa dallAgenzia delle Entrate. A fianco di questi cittadini, che hanno ricevuto dal fisco Italiano un indubbio trattamento iniquo, si sono schierati il "Coordinamento Siciliano delle Associazioni dei Commercialisti" e l'Associazione Nazionale Commercialisti i quali hanno ritenuto necessario investire della delicata questione il Garante del Contribuente per la Regione Sicilia, i Prefetti delle tre Province colpite dal sisma oltre ai vertici degli uffici finanziari. Non ammissibile che un

Essa fa riferimento al rimborso alle maggiori imposte versate allindomani del sisma del 90
10% del dovuto da effettuarsi entro il 16.03.2003 (modificato con il 31.12.2007 n.d.r.); in favore di chi ha gi pagato, attraverso il rimborso del 90% di quanto versato al medesimo titolo, ancorch risultato parzialmente non dovuto ex post, per effetto dell'intervento normativo, cui va riconosciuto il carattere di ius superveniens favorevole al contribuente, nel contesto di un indebito sorto ex lege. E' quest'ultima alternativa, appunto, nel caso che ci occupa (Cassazione 20641/2007). Secondo la scrivente Associazione il rimborso agganciato ad un interesse costituzionalmente protetto e dunque il termine del rimborso si prescrive entro 10 anni dall'ultima legge approvata. Al di l della questione dei termini, a seguito di tutto questo, accade che sui ricorsi avverso il silenzio-rifiuto degli Uffici soccombenti, nonostante la costante Giurisprudenza, la stessa Agenzia delle Entrate propone appello contro le sentenze di primo grado favorevoli al contribuente, rimandando il rimborso e costringendo il ricorrente ad altre spese per il giudizio. Ci che pi grave per che lAgenzia delle Entrate si era pronunciata con question time parlamentare, avallando la tesi della Cassazione, stabilendo che avrebbe dato disposizione agli uffici di ritirarsi da tutti i contenziosi riguardanti i privati cittadini, con conseguente rimborso delle somme, continuando per le cause concernenti i contribuenti esercenti attivit dimpresa, come deciso in sede di adunanza del 02/04/2012 citata nella risposta (Allegato). Ad oggi questa linea stata totalmente disattesa con le conseguenze fino ad ora esposte. Per il suddetto motivo. LAnc chiede al Garante del Contribuente di agire conseguentemente alla linea espressa in sede parlamentare dallAgenzia delle Entrate, di delineare i termini e le modalit di rimborso per coloro che hanno presentato ricorso come da dichiarazioni intervenute; chiede altres ai Sigg.ri Prefetti di vigilare e farsi garanti del rispetto delle dichiarazioni dellesecutivo occorse a suo tempo.

Lettera aperta del presidente dellassociazione commercialisti di Siracusa dott. Salvatore Geraci

Sopra, il dottor Salvatore Geraci. cittadino, o pi precisamente il contribuente pi diligente, debba vedersi negato e calpestato un diritto da parte di un fisco ingordo il quale si erge al di sopra della stessa Legge non attenendosi a quanto sentenziato perfino dalla suprema Corte di Cassazione. Sono trascorsi ben oltre 23 anni e gi, in molti casi, quegli onesti contribuenti, trattari da sudditi e non da cittadini, non hanno visto arrivare il rimborso prima di passare a miglior vita ... Che sia questo l'obiettivo del nostro fisco? Cos si esprime il dottor Salvatore Geraci, Presidente dellAssociazione Commercialisti di Siracusa. Di seguito il testo della richiesta di parere formulata presidenza nazionale dellassociazione. LAssociazione Nazionale Commerciale si rivolge a codeste Autorit ed Uffici affinch sia fatta definitiva chiarezza sulla vicenda riguardante i rimborsi del Sisma 90. I motivi della presente istanza sono di seguito esposti. A seguito della nota vicenda del Sisma 90 numerosi contribuenti, non titolari di partita Iva, hanno chiesto alle direzioni provinciali competenti il rimborso del 90% dei tributi pagati durante gli anni dimposta 1990/1991/1992. In quegli anni infatti a causa del terremoto, che ha prodotto i danni da tutti conosciuti, il legislatore decise di sospendere i versamenti fiscali per poi riprenderli, condonati, per il solo 10%. A causa della diversa natura dei contribuenti, questultimi si sono trovati in

due differenti condizioni: da una parte coloro che potevano usufruire dellabbattimento del 90% delle imposte poich avevano facolt di autoliquidare la propria imposta (liberi professionisti, imprenditori ecc..) e dallaltra coloro che, avendo la trattenuta alla fonte, come nel caso di lavoratori dipendenti, non potevano esercitare tale facolt, se non ricorrendo ad una specifica istanza di rimborso. La pressoch costante giurisprudenza della Corte di Cassazione ha affermato che, a seguito dei numerosi interventi legislativi, tutti coloro che avessero proposto istanza di rimborso avrebbero avuto diritto ad esso nella misura del 90% delle imposte (e contributi) trattenute in quegli anni dimposta: Infatti, diversamente opinando, si realizzerebbe una ingiustificata disparit di trattamento - peraltro, assolutamente iniqua, in quanto (assurdamente) a tutto danno del contribuente pi diligentemente osservante della legge tra i soggetti passivi della medesima fattispecie tributaria: in modo specifico, tra chi non ha pagato e chi ha pagato. Invece, in maniera pi coerente anche con gli immanenti principi di ragionevolezza, deve ritenersi che spetti a tutti (!!) il beneficio della riduzione del carico fiscale de quo ad un decimo. Beneficio che si attua concretamente secondo due simmetriche possibilit di definizione: in favore di chi non ha ancora pagato, mediante il pagamento solo del

12

Rubrica a cura della Confesercenti di Siracusa


Allarme desertificazione: ormai in Italia rimasti meno di 1,6 negozi alimentari ogni mille abitanti. Or mai siamo allemergenza nazionale: la flessione record delle vendite nel 2013 certifica il terzo anno consecutivo di crollo della domanda interna. Per questo chiediamo che il nuovo esecutivo intervenga con urgenza con una strategia shock per sostenere il reddito degli italiani e le aziende che si rivolgono al mercato interno, che rischiano la chiusura. Nel solo Commercio al dettaglio, nel 2013, abbiamo registrato la cessazione di 46.061 imprese, per un saldo finale di 18.618 unit in meno. Trend estremamente negativo anche per i negozi alimentari, che chiudono lanno in rosso di 2.055 aziende. In totale, a fine 2013 rimangono 95.667 imprese alimentari, meno di 1,6 ogni mille abitanti. Analizzando i dati sulle vendite per formato distributivo, emerge che nella crisi solo i discount sembrano aver resistito: le famiglie hanno aumentato lacquisto di prodotti a prezzi pi bassi. Lemorragia di chiusure dei negozi spiega Confesercenti dipende dallaumento eccessivo della pressione fiscale gravante su imprese e consumi, dallIva alle accise, e dalla pesante riduzione del potere dacquisto dei cittadini a causa della crisi. Non a caso anche la fiducia dei consumatori a febbraio segna il passo per mancanza di prospettive economiche e sociali positive. Ma ha pesato anche lattuale regime di deregulation, che prevede aperture 24 ore al giorno (domeniche e festivi inclusi) e non ha eguali in Europa. Un provvedimento che avrebbe dovuto rilanciare i consumi, e che invece ha solo accelerato la desertificazione delle attivit commerciali nelle nostre citt. Il Governo sblocchi subito i lavori parlamentari sulle liberalizzazioni: c un

Vendite: tre anni consecutivi di crollo. Nel 2013 quasi 19.000 imprese in meno nel commercio
2 MARZO 2014, DOMENICA

Ormai siamo allemergenza nazionale: la flessione record delle vendite nel 2013 certifica il terzo anno consecutivo di crollo della domanda interna
tutte le sue linee di credito. 60.000 imprese stremate dalle tasse, dalla burocrazia e dalla mancanza di accesso al credito sono scese in piazza a Roma, lo scorso 18 febbraio, per chiedere un deciso cambio di rotta: le istituzioni ascoltino il loro grido dallarme. La conferenza StatoRegioni approva le linee guida per la disciplina del contratto di apprendistato professionalizzante Approvate dalla Conferenza Stato-Regioni le Linee guida per la disciplina per il contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere". L'accordo sottoscritto in data 20 febbraio 2014 - ha previsto alcune modifiche al percorso formativo che deve garantire ai giovani, durante lesperienza del contratto di apprendistato, una effettiva formazione. Inoltre, si semplifica la procedura che deve essere seguita dalle aziende e si stabilisce che lofferta formativa pubblica, per questo tipo di istituto, obbligatoria ed disciplinata dalla regolamentazione regionale. La durata ed i contenuti dellofferta formativa pubblica sono collegati alle competenze acquisite nella pregressa formazione scolastica. Sono infatti previste: 120 ore per chi ha solo la licenza di scuola secondaria di primo grado; 80 ore per chi ha un diploma di scuola secondaria di secondo grado;40 ore per gli apprendisti laureati. La formazione pubblica sar finalizzata ad acquisire competenze di base e trasversali che andranno dai comportamenti per garantire maggiore sicurezza sul lavoro alla organizzazione aziendale, dalle comunicazioni nellambito lavorativo alla legislazione del lavoro, dalla conoscenza digitale alla sensibilit sociale e civica. Nel caso in cui sia lazienda a voler garantire lofferta formativa di base occorrer che limpresa risponda a specifici requisiti di qualit sia in relazione ai luoghi che in relazione ai docenti. Questi, in definitiva, i punti principali: a) la formazione per tutto il periodo di apprendistato di correlata al titolo di studio posseduto andando da 120 ore per i giovani privi di titolo, a 80 per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria o di qualifica o diploma e a 40 per i laureati o titolo equivalente; b) la durata dei moduli pu esser ridotta se i giovani hanno gi frequentato corsi formativi in precedenti rapporti di apprendistato; c) la formazione deve avere come contenuti la sicurezza sul lavoro, lorganizzazione aziendale, i diritti ed i doveri, la competenza digitale e gli elementi della professione; d) il momento formativo, di regola allinizio del rapporto, pu essere svolto anche a distanza; e) in alternativa alla formazione pubblica, linsegnamento pu essere effettuato direttamente dalle imprese se in possesso di locali con standard minimi; f) il piano formativo individuale viene considerato obbligatorio per la sola parte tecnicoprofessionale; g) le imprese con pi sedi operative potranno avvalersi della formazione di base e trasversale delle Regioni nelle quali insistono le loro sedi legali. Ministero del Lavoro: quesito sul lavoro straordinario "fuori busta" La Direzione Generale per l'Attivit Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rispondendo ad un quesito della DRL del Veneto, con la nota n. 2642 del 6 febbraio 2014, stabilisce che in fase di ordinanza di ingiunzione, alla violazione del datore di lavoro di retribuire un lavoratore che ha effettuato lo straordinario senza che il valore venga iscritto nel Libro Unico del Lavoro (c.d. "fuori busta") deve essere applicata, prioritariamente, la sanzione prevista

2 MARZO 2014, DOMENICA

13

progetto di legge diniziativa popolare al riguardo, depositato alla Camera ormai da un anno. Imprese: solo il 16,4% in crescita, il 31,5% in fase di ridimensionamento, e il 33,6% ha ridotto i livelli occupazionali La fiducia delle imprese sale, ma questo non vuol dire che le imprese italiane siano gi uscite: il 31,5% che si trova in una fase di ridimensionamento, il 52,1% di stazionariet e solo il 16,4% in crescita. E quanto emerge da una ricerca delCensisrealizzata con il ministero del lavoro per individuare le reazioni delle imprese italiane alla crisi. Il saldo occupazionale degli ultimi anni si legge nello studio stato negativo: il 33,6% delle aziende ha diminuito i livelli occupazionali, il 20,2% li ha aumentati e il 46,2% li ha mantenuti invariati. Una buona parte del tessuto produttivo ha avviato processi di riorganizzazione che hanno messo al centro la valorizzazione delle competenze dei lavoratori. Solo il 21,4% delle aziende con oltre 20 addetti

rimasto inerte, mentre il 78,6%, ha cercato di intervenire con iniziative di innovazione strutturale, con la creazione di nuovi prodotti e servizi (49,1%) o lintroduzione di nuove tecnologie funzionali al miglioramento dei processi di lavoro (45,1%). Il 38,9% sottolinea la ricerca si concentrato sul miglioramento dei canali di vendita e di comunicazione, il 34,3% sullingresso in nuovi mercati territoriali, il 32,4% sul miglioramento della funzione finanziaria. I tentativi di innovazione si sono accompagnati in molti casi allavvio di un processo di ristrutturazione aziendale, spesso doloroso. Il 37,3% delle imprese ha espresso lesigenza di adeguare il proprio portafoglio di competenze al cambiamento. Si tratta di una minoranza di aziende che hanno dovuto ricercare sul mercato competenze nuove, che prima non esistevano (nel 20,8% dei casi) o che negli anni erano diventate obsolete (17,4%). Tra i nuovi profili richiesti dalle aziende spiccano i commerciali (dagli export manager agli agenti di commercio, ricercati dal 36,4% di queste

imprese), i tecnici (32,4%), gli amministrativi (31,4%) e gli ingegneri (25,4%). Da segnalare anche lelevata richiesta di esperti di comunicazione e nuovi media (ricercati dal 12,2%) e di informatici, sistemisti e programmatori (10,1%). Le nuove regole sugli affidamenti bancari soffocano le imprese e strangolano leconomia reale Nel nostro Paese le micro, piccole e medie imprese costituiscono il 94% delle aziende e sono responsabili del 58,8% delloccupazione del settore privato. Proprio per questo tra i principali nodi da sciogliere c lemergenza creditizia del Sistema Italia: dal novembre 2011 i prestiti alle imprese si sono contratti mediamente del 6% su base annua, ad un ritmo di circa 850 milioni di euro al mese ha dichiarato nel corso del suo intervento il vice presidente vicario di Confesercenti e presidente di Italia Comfidi, Massimo Vivoli alla tavola rotonda sulle problematiche legate allaccesso al credito per le pmi organizzata da Commerfin, societ di cogaranzia e controgaranzia aderente

al sistema Confesercenti. Il credit crunch non si traduce soltanto in meno credito ha proseguito Vivoli ma anche in credito pi costoso. Fenomeno che sembra essere inversamente correlato alla dimensione di impresa: colpisce maggiormente le piccole imprese, che soffrono di un maggiore razionamento del credito e di tassi di interesse pi elevati. Proprio per questo, le linee di impegno di Confesercenti si concentrano sulla valorizzare del ruolo che Commerfin svolge a sostegno delle piccole e medie imprese: come mezzo di garanzia per le banche, migliora la qualit del credito generando positive ricadute sui confidi associati grazie al rilascio di controgaranzie. Inoltre, la confederazione rivolge massima attenzione ai rapporti con gli istituti bancari in ottica di partnership; mira a sviluppare i rapporti con il Fondo Centrale di Garanzia per favorire laccesso al credito assistito dalla garanzia pubblica; sostiene la competitivit del sistema Italia Comfidi, il pi grande consorzio fidi presente in Italia. Chiediamo, infine, al Governo ha concluso Vivoli di intervenire subito in Europa chiedendo la modifica delle nuove regole sulla concessione del credito imposte dallEBA, lorgano di vigilanza bancaria dellarea euro, che rischiano di soffocare ulteriormente le pmi e strangolare leconomia reale: in particolare, la prima che di fatto impedisce ad un istituto di credito di intervenire a supporto di un cliente in difficolt pi di una singola volta e la seconda che introduce norme inflessibili sugli sconfinamenti dei fidi per oltre 90 giorni, anche di un singolo euro, nel caso riguardi una linea di credito uguale o superiore al 20% del totale degli affidamenti, costringendo la banca a dichiararlo in default su

dagli artt. 1 e 3 della Legge n. 4/1953 e che stabilisce: " fatto obbligo ai datori di lavoro di consegnare, all'atto della corresponsione della retribuzione, ai lavoratori dipendenti, con esclusione dei dirigenti, un prospetto di paga in cui devono essere indicati il nome, cognome, e qualifica professionale del lavoratore, il periodo cui la retribuzione si riferisce, gli assegni famigliari e tutti gli altri elementi che, comunque, compongono detta retribuzione, nonch, distintamente, le singole trattenute ...." e "il prospetto di paga deve essere consegnato al lavoratore nel momento stesso in cui gli viene consegnata la retribuzione". Detta norma, quindi, prevale su quella prevista dall'art.5, comma 5, del Decreto Legislativo n. 66/2003 secondo la quale "il lavoro straordinario deve essere computato a parte e compensato con le maggiorazioni retributive previste dai contratti collettivi di lavoro ....". Concludendo, in caso di straordinari pagati "fuori busta" il Ministero del Lavoro ritiene che trovino applicazione le sanzioni di cui alla Legge n. 4/1953 e, qualora gli importi corrisposti siano inferiori a quanto previsto dalla contrattazione collettiva, anche la sanzione di cui al Decreto Legislativo n. 66/2003. Rivalutazione per lanno 2014 dei requisiti economici e della misura degli assegni al nucleo familiare e di maternit calcolati attraverso lISE La Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche della Famiglia -, con comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n 42 del 20/02/2014, ha reso noti i dati relativi alla rivalutazione della misura degli assegni e dei requisiti economici di cui alloggetto. Considerato che lindice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, da applicarsi per lanno 2014, pari allo 1,1% (comunicato ufficiale dellIstat del 14/01/2014), viene precisato che: lassegno mensile per il nucleo familiare da corrispondere agli aventi diritto per lanno 2014,

se spettante nella misura intera, pari ad . 141,02; per le domande relative al medesimo anno, il valore dellindicatore della situazione economica, con riferimento a nuclei familiari composti da cinque componenti, pari ad . 25.384,91; lassegno mensile di maternit da corrispondere agli aventi diritto per lanno 2014, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, pari ad . 338,21; per le domande relative al medesimo anno, il valore dellindicatore della situazione economica, con riferimento a nuclei familiari composti da tre componenti, pari ad . 35.256,84. PRESSO LA CONFESERCENTI SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

E nei fondi provenienti dallunione europea ma destinati al meridione che il Premier intende trovare la soluzione per poter finanziare la riduzione del cuneo fiscale

14

2 maRZO 2014, DOmENICa

Bono: Renzi scippa il sud delle sue risorse economiche


Secondo
linterpretazione formulata dallonorevole Nicola Bono con lo scippo dei fondi dellUnione Europea al mezzogiorno che il premier Matteo Renzi intende finanziare la riduzione del cuneo fiscale. Infatti l'onorevole Nicola Bono ha dichiarato: Ecco svelata finalmente la misteriosa fonte da cui Renzi pensa di attingere le risorse necessarie alle sue riforme, a partire dalla riduzione del cuneo fiscale. Pi che una strategia economica si tratta di attuare un'azione di pirateria finanziaria, che toglie ogni possibilit e speranza alle aree depresse meridionali di potere superare il loro gap strutturale. Una proposta oscena, messa ad arte in circolazione per valutarne l'impatto nell'opinione pubblica, ieri con una dichiarazione pubblicata su un autorevole quotidiano economico a firma Roberto Perotti della segreteria politica di Matteo Renzi. Un signore legato al premier Matteo Renzi da un rapporto fiduciario, che esterna ci che il Capo non solo condivide, ma vuole che venga reso pubblico, per saggiarne l'esito. Ma la vera novit che finalmente dalla fitta cortina di nebbia che finora aveva costantemente avvolto il Renzi-pensiero, specie sotto il profilo delle soluzioni ai problemi del Paese, emerge la prima devastante e scandalosa modalit di copertura, basata sulla condanna definitiva all'arretratezza economica e sociale del Mezzogiorno. Infatti la perniciosa idea del PerottiRenzi pensiero, consiste nel contrattare di esonerare l'Italia dal versamento di ulteriori risorse allUnione Europea, in cambio della rinuncia del Bel Paese ai

fondi Strutturali, e conseguentemente a utilizzare le risorse cos risparmiate per finanziare la riduzione del cuneo fiscale. In altre parole si intenderebbe trasferire i benefici di risorse per definizione destinate al riequilibrio territoriale, che non avrebbe pi alcuna forma di tutela, al servizio di strategie che riguardano l'intero territorio nazionale, determinando l'ulteriore divario tra Nord e Sud del Paese. Ma ci che appare pi intollerabile e scandalosa la motivazione di tale incredibile scelta e cio il fatto

che a parere dei teorici di tale strategia, i Fondi UE non vengono spesi, o vengono spesi male e quindi tanto vale rinunciarvi! E' quindi questa la strategia del Grande Rottamatore, e cio mandare al macero il 40 per cento del popolo Italiano, espropriandolo di qualsiasi speranza e possibilit e riducendolo a semplice serbatoio di voti e di cervelli in fuga perenne dalla propria terra, quale unica opzione di sopravvivenza? Da un vero rottamatore pronto ad eliminare le disfunzioni e le male politiche ci si sarebbe atteso un vero fustigatore dei disservizi, sprechi e incapacit registrate in materia di cattivo utilizzo dei Fondi dellUnione Europea. Ci si sarebbe aspettati un intervento di radicale rimozione della classe burocratica responsabile di un fallimento epocale nell'utilizzo di enormi risorse che, in tutti gli altri Paese Europei, hanno registrato formidabili risultati in termini di valore aggiunto, nuovi investimenti e aumento dell'occupazione. Ci si sarebbe aspettati una severissima punizione dei responsabili e l'immediata sostituzione con personale non espresso dalla ottocentesca struttura burocratica pubblica, dotato di capacit creative e con le idee chiare su come avviare processi di sviluppo. E invece di rimuovere, punire e promuovere nuove vie per lo sviluppo, il Grande Rottamare che fa? Semplicemente si arrende e propone di abbandonare il Mezzogiorno alla sua agonia, sottraendogli le uniche risorse che, se bene utilizzate, avrebbero potuto determinare l'inversione di tendenza. Se questa la strategia di Renzi, e cio il rimescolamento e riassegnazione dei danari, occorre con assoluta priorit che venga fatta chiarezza e reso noto subito l'elenco dei premiati e, soprattutto. l'elenco dei condannati a subire la sottrazione delle risorse, come si vuole fare nei confronti del Sud. Dopo anni di malgoverno, eccessi nella tassazione dei contribuenti, incapacit di contenere le politiche degli sprechi e del cattivo uso delle risorse pubbliche, semplicemente delittuoso pensare di porre parziale rimedio alle rapine tributarie del passato, con la sottrazione delle risorse alle aree pi deboli del Paese

SPORT Siracusa
E stasera finalmente sapremo il finale del tormentone Modica, dal cui esito sembra dover dipendere. la pace in Medioriente e che probabilmente , qualsiasi sia il risultato che ne verr fuori, non decider neanche dellassegnazione della piazza donore di un campionatino piccolo piccolo com quello di Eccellenza. Tutto dipender dallapproccio alla partita che avranno le due squadre e se vorranno concedere il bis di un San Pio-Siracusa giocato allinsegna della reciproca paura di perdere e finito con il risultato pi logico e pi scontato, o se vorranno affrontarsi a viso aperto per decidere chi delle due squadre davvero la pi forte.E pur non presumendo per spirito di parte che a prevalere sia il Siracusa, dobbiamo accreditare la squadra azzurra, quanto meno, di una maggiore e ancora inespressa potenzialit, i cui margini di miglioramento potrebbero venir fuori proprio nellincontro pi temuto, per il semplice motivo che se una dote va

2 maRZO 2014, DOMENICA

15

Azzurri in buona salute e alla ricerca di un successo che nelle loro possibilit
Le probabili formazioni
Modica (4-4-2) All. Luca Filicetti Limone Buscema Iapichella Pianese Iozzia Ravalli Presti Filicetti (Cap.) Carpentieri Sella Valerio bilit di successo potr avere in sede di play-off. E oggi a Modica Carbonaro e compagni potranno davvero lanciare un segnale forte alle squadre che si apprestano a disputare lo sprint finale per assicurarsi una delle prime cinque piazze, rivendicando il loro buon diritto di rappresentare la seconda forza del campionato dopo essersi lasciati sfuggire la possibilit di unincontrastata leadership, rovinata da un pessimo inizio di campionato. La radiografia del Modica presto fatta. Difesa arcigna, tipo palla o piede, centrocampo piuttosto statico ma molto propositivo con lanci lunghi a cercare gli inserimenti di Carpentieri e di Valerio, con il centrale Sella a svariare un po a destra e un po a sinistra per non dare punti di riferimento. Pippo Strano ha per le mani una sorta di Ferrari che spesso pretende di viaggiare col freno a mano ingranato. Ne liberi la potenza, usi qualche semplice ac-

A caccia del tredicesimo sigillo


corgimento per limitare il raggio di azione di un certo Filicetti e si affidi, senza esagerare, alla voglia di vittoria dei suoi ragazzi e vedr che ci sono i presupposti per il tredicesimo sigillo di una stagione che pu ancora riservare tante, tante soddisfazioni. Armando Galea Le Partite di oggi
Calcio -Eccellenza Girone B 25.a giornata Acireale46 Taormina (0-3) Citt di Rosolini Rometta Scordia Mazzarr Igea Virtus- Viagrande Modica Siracusa San Gregorio-Misterbianco Catania San Pio X-Vittoria Tiger Brolo - F C Acireale Basket Serie A-1 Donne 19.a giornata Cus Cagliari S.M. Lupari Trogylos Famila Schio Azz. Orvieto Cus Chieti Umbertide-Lavezzini Um. Venezia Passalacqua Gesam Lucca-Carispezia

Al Pietro Scollodi Modica per assicurarsi la piazza donore

Carbonaro Frittitta Bufalino Calabrese (Cap.) Visone Garrasi Liistro Chiariello Matinella Lombardo Far Siracusa (4-4-2) All.. Pippo Strano Arbitro : Antonio Costanza di Agrigento Assistenti :. Blanco e Carpinato di Acireale riconosciuta al Modica quella di aver sempre tentato di produrre gioco. E siccome a giocar bene bisogna essere in due, ecco perch dal Pietro Scollo pu anche venir fuori non solo un buon incontro da vedere e da gustare , ma anche, per i colori azzurri, la tredicesima perla di una striscia positiva che pu protrarsi anche fino alla fine del campionato e oltre. Peccato che questa partita si giochi su un terreno in terra battuta e poco adatto a due squadre munite di buona tecnica e che, ad una di esse non sia permesso di godere dellapporto dei propri tifosi per la rivalit esistente fra i sostenitori delle due squadre. Ma non si pu avere tutto dalla vita . Anche perch bisogna capire cosa vuol fare da grande questo Siracusa e quali proba-

Basket A1/F. Per la Trogylos a Schio Calcio a 5A1/F. Al PalaLoBello le Formiche provono un risultato scontato ma non troppo! a vincere contro il "fanalino"di coda
Le biancoverdi di Santino Coppa hanno svolto in settimana un intenso lavoro tecnico-atletico, con doppia seduta di allenamento nella giornata di ieri, e mattutina questoggi. Quella contro Schio, che a molti appare come una partita dal risultato scontato, potrebbe rappresentare, per, un buon banco di prova per le ragazze, brave a conquistare tre vittorie consecutive dando un bel colpo di coda alla classifica. E di questo avviso Simona Ballardini, la migliore delle biancoverdi nella vittoria di Cagliari di domenica scorsa. Contro Schio ci danno gi per sconfitte, ha commentato. Probabilmente cos per via del divario tecnico evidente a tutti, ma altrettanto chiaro che noi andremo in campo per giocarci la partita. Ho incontrato diverse volte Schio in passato, cos come la Trogylos, e sono sempre stati dei grandi match. Noi siamo in crescita costante e a Cagliari si visto. Domenica scorsa, infatti, abbiamo iniziato male, contratte, ma poi siamo venute fuori, giocando da squadra e portando a casa la vittoria. La cosa bella, in questo momento, proprio quella che ad ogni partita tutta la squadra fa bene ma, a turno, una di noi fa meglio delle altre, com toccato a me domenica scorsa in Sardegna. Non potevo fare scelta migliore di quella di venire a Priolo, e me lo ripeto ogni giorno. Conoscevo Santino Coppa da avversario e mi domandavo sempre come riuscisse a gestire il gruppo e valorizzare le singole giocatrici. Adesso, conclude, stando accanto a lui e valutando il lavoro paziente e oculato fatto nei miei confronti, e in quelli di tutta la squadra, non posso che ringraziarlo ."

Ventunesima giornata della massima serie di calcio a cinque femminile.Oggi in campo al Palalobello scendono le Formiche, ottave in classifica nel girone C a ventisette punti e la Jordan di Montalto Uffugo, fanalino di coda a nove punti, ma impegnato in una impresa impossibile dopo la campagna acquisti avvenuta a conclusione del girone di andata, che aveva visto le calabresi chiudere a zero punti in classifica. Nel solo girone di ritorno, la Jordan ha gi totalizzato tre vittorie, tra cui quella prestigiosa in casa del Catanzaro. Giuseppina Mirafiore, tra le giocatrici avversarie, andr tenuta particolarmente sotto osservazione dalla retroguardia aretusea. Nulla scontato, quindi, per le ragazze di Angelo Randazzo, pur reduci dalla buona prova di Reggio Calabria e molto motivate. Nessuna defezione tra le siracusane, che saranno tutte a disposizione del proprio alllenatore. Inizio del match previsto per le ore 16. La partita, come sempre, sar seguita da ZeronoveTv in diretta streaming per tutti gli appassionati che non potranno godersela dalle tribune del Palalobello.

16

2 MARZO 2014 DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.