Sei sulla pagina 1di 36

Dipartimento di Informatica e Comunicazione

Daniele Marini

Semiotica: il segno

Lezioni tratte da: Ugo Volli. Manuale di semiotica. Laterza, 2005.

Semiosi: studio dei segni


! Abbiamo visto limportanza del segno per i processi di comunicazione ! Affrontiamo in modo pi approfondito lo studio dei segni ! Semiosi: Studio del processo di significazione, ovvero il processo in cui qualcosa funziona come segno (Charles Peirce)

Dipartimento di Informatica e Comunicazione

I due tipi di comunicazione


! Abbiamo visto i due tipi di comunicazione:
! Comunicazione vera e propria basata sulla triade di Pierce:
Emittente Messaggio Destinatario

o nella forma di Jakobson:


Contatto Messaggio Emittente Codice Contesto Destinatario

! Significazione, in cui il destinatario attribuisce un senso agli oggetti e alle situazioni del mondo; in questo caso lemittente assente o virtuale. Il destinatario compie una decisione di considerare alcuni elementi della realt come messaggi

Uno schema di significazione


! Lo schema della significazione quindi:
Messaggio Contesto Destinatario

! La presenza di un contesto essenziale per consentire al destinatario di identificare e interpretare il messaggio ! Questa situazione si pu descrivere come riconoscimento di un segno. Ad esempio il fumo pu essere interpretato come presenza di fuoco, la bandiera bianca come messaggio di resa, il semaforo rosso come segnale di obbligo di fermata Si noti lassenza di codice e contatto

Segno, significante, significato


! Da un punto di vista molto generale ed astratto studiare il segno vuol dire individuare una relazione che lega due entit: ! Il significante e il significato:
Segno Significante ________ Significato

Non si tratta per di aggiungere semplicemente un significato a un significante pre-esistente, si tratta di una vera e propria attribuzione di significato, ed qui limportanza del contesto

Attribuzione di significato
! Pu accadere che gli oggetti che costituiscono la coppia significante-significato siano esistenti e predeterminati
! Ad es. il fumo e il fuoco cerano ben prima che qualche essere umano li mettesse in relazione considerando luno il significante dellaltro e quindi attribuisse al fumo il valore di segno

Quando la relazione segnica (significante-significato) si instaura non pi possibile pensare il significato senza il suo significante, ovvero il fumo un significante perch il fumo ha assunto un senso, rimanda cio a un significato: la presenza di fuoco

Significato e lingue naturali


! Ogni lingua ha un proprio sistema di significanti e di significati ! Dal punto di vista semiotico il significato un concetto, risultato di una costruzione culturale e sociale. ! Consideriamo la parola cane, nella lingua italiana il significato un preciso concetto zoologico, quando usiamo la parola cane ognuno di noi ha una idea un po diversa, ma tutti facciamo riferimento al medesimo concetto zoologico ! Il significato diviene quindi una classe di possibili contenuti mentali ! Viceversa per riferirci a un ben preciso cane utilizziamo un nome proprio (Fido o Cerbero)

Significante e lingue naturali


! Anche per i significanti dobbiamo staccarci dal puro dato materiale, oggettivo e individuale ! Ciascuno di noi ha un proprio timbro di voce, difetti o particolarit di pronuncia, tono di voce dipendente dallumore ecc. Ogni parola o frase assume quindi un aspetto differente ! Ci nonostante riconosciamo la stessa parola pronunciata da persone differenti o dalla stessa persona in momenti differenti ! Quel che permette tutto ci sono i codici e le convenzioni culturali (cui appartiene il linguaggio naturale) che non sono individuali ma collettive ! Questi sono appunto i significanti: realt mentali condivise

Significante o segnale?
! Da quanto detto evidente la differenza tra un significante e un segnale o un segno:
! Quando parliamo la nostra voce costituisce il segnale ! I segnali possono essere sempre diversi, ad esempio un cartello stradale pu essere di metallo o di plastica, con colori vivaci o smunti

! Pur essendo in presenza di segnali diversi siamo di fronte al medesimo significante ! Ancora una volta il significante ha la natura di una classe, di un insieme di propriet comuni a tutti gli elementi della classe ! Anche la funzionalit comunicativa del semaforo rosso o della paletta del vigile identica

Importanza del contesto e delle conoscenze individuali


! Un film produce effetti diversi su ciascuno di noi a seconda dellinteresse che abbiamo ai diversi elementi comunicativi, ai diversi segni (significanti+significati) ! Alcuni di noi molto esperti possono essere attratti dalla regia o dal montaggio, altri dalla storia, altri da un attore particolare ! Possiamo considerare il film come un unico segnale, ma ancora ciascuno di noi riconosce un significante differente ! Questo perch le entit semiotiche sono costrutti mentali, culturali, dipendenti da contesti, interessi e attitudini individuali, competenze, storie ecc. che indirizzano a percorsi diversi delluso dei segni

Interprete
! Abbiamo visto che il segno una relazione tra un contenuto e una espressione, tra un significato e un significante ! Per parlare di relazione segnica occorre per un altro elemento: qualcuno in grado di costruire la relazione, lassociazione tra significante e significato, in quanto il segno non una cosa, ma una relazione sociale e culturale. Questo qualcuno linterprete ! Prima che luomo delle caverne scoprisse la relazione tra fumo e fuoco tra i due fenomeni non cera alcuna relazione segnica, solo lazione dellinterprete costruisce la relazione segnica

Conseguenze: espressione e contenuto ! Da una parte abbiamo gli oggetti reali e gli stati del mondo reale (che possiamo chiamare referenti)
! Gli oggetti reali non significano nulla fino a quando non sono percepiti come cose autonome da una societ diventando cos entit culturali

! Dallaltra il processo di produzione del senso (la semiosi) interviene solo nel momento in cui qualcuno (un interprete) istituisce una relazione tra unentit che diventa espressione (un suono, un fenomeno atmosferico, una immagine) e una entit che svolge la funzione di contenuto
! Ad esempio tra la parola cavallo e il concetto di cavallo c sempre qualcuno o qualcosa (un parlante o un dizionario di lingua italiana) che riconosce il legame tra i due elementi della funzione segnica

! La parola cavallo costituisce lespressione, il concetto di cavallo costituisce il contenuto

La semiosi secondo Peirce ! Introduciamo una nuova triade:


interpretante

segno

oggetto

Il segno in gergo tecnico viene anche chiamato representamen

Linterpretante ! La macchia sulla pelle di un bambino sta per qualcosaltro, ma occorre un medico esperto per riconoscere i sintomi del morbillo, il medico linterprete competente ! Linterpretante non per il medico, ma la parola morbillo che esprime loggetto della malattia ! La parola morbillo quindi linterpretante del segno macchie sulla pelle che indicano la presenza delloggetto malattia-morbillo ! Linterpretante ancora una entit astratta che fa da ponte tra segno e oggetto
interpretante segno oggetto

Ancora sullinterpretante
! Lunico modo che abbiamo per conoscere loggetto di un segno attraverso un altro segno, che appunto linterpretante:
! Per comprendere loggetto significato dalla parola cane ricorriamo al dizionario, o a una descrizione linguistica di qualche tipo (quadrupede domestico che abbaia), alla traduzione in unaltra lingua (dog, chien, perro, ) a una immagine o fotografia, a una ostensione: il dito teso a indicare un cane particolare ! Questo meccanismo non solo alla base della semiotica ma alla base della formazione della esperienza e conoscenza umana

! Linterpretante quindi una qualunque altra rappresentazione riferita alloggetto stesso

Interprete e interpretante
! Mentre linterprete colui che coglie il legame tra significante e significato (quindi un destinatario di comunicazione o significazione), linterpretante un secondo significante che evidenzia in quale senso si pu dire che un certo significante porta un dato significato ! Anche linterpretante quindi un segno, deve quindi essere interpretato da un altro segno cio da un altro significante ! Nasce una catena in teoria illimitata, chiamata da Peirce semiosi illimitata

Semiosi illimitata
! Il principio che ogni segno venga interpretato da un segno successivo in una catena potenzialmente infinita, implica che la cultura traduca continuamente segni in altri segni, con una altrettanto infinita catena di interpretazioni che si appoggiano su interpretazioni precedenti ! Ad esempio oggi in Internet un evento viene pubblicato su reti sociali, viene poi ripreso dalla televisione, e successivamente da giornali, poi da periodici ! Internet (ad es. you tube) il primo interpretante, la televisione il secondo, e cos via.

Segno e pertinenza
! Quando scelgo un segno per un oggetto opero una scelta, chiamata scelta di pertinenza. ! Ad esempio per significare una persona posso scegliere il segno:

! una astrazione massima della forma di un essere umano, avrei potuto scegliere una raffigurazione pi ricca come questa:

Pertinenza
! La scelta che facciamo pu essere molto pi complessa come nella caricatura:

! Con la caricatura vogliamo mettere in rilievo degli aspetti particolari della persona

Classificazione dei segni


! I segni si possono suddividere in tre tipi fondamentali:

1.!Segni iconici 2.!Segni indicali 3.!Segni simbolici

Segni iconici, indicali, simbolici


! Nei segni iconici il representamen (il segno) simile alloggetto

! Nei segni indicali il segno ha una qualche connessione fisica con loggetto
! Il dito che indica il cane

! Nei segni simbolici la relazione del tutto arbitraria e frutto di convenzione

Segni iconici e livelli di iconicit


! La somiglianza nel segno iconico pu essere molto ampia ! Vediamo una classificazione di iconicit, dovuta ad Abraham Moles e rivista da Giovanni Anceschi e da me adattata alle immagini di computer graphics

Livelli di iconicit (Anceschi-Marini) nella Computer graphics: esempi


1 2 3 4 5
DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E COMUNICAZIONE

Loggetto stesso Modello 3D in prospettiva e nel contesto Fotografia ritoccata Semplificazione al tratto (caricature) Schema anatomico Disegno costruttivo, proiezioni piane Schema costruttivo normalizzato Diagrammi di flusso Simboli normalizzati Diagrammi logici Diagrammi di campo Astrazione perfetta

6 7 8 9 10 11 12

Livelli di iconicit (Anceschi-Marini) nella Computer graphics: esempi

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E COMUNICAZIONE

Segni indicali
! Presuppongono una contiguit fisica tra segno e oggetto, una traccia ! Ad esempio la firma di una persona traccia della presenza fisica del firmatario, come limpronta digitale ! Il dito puntato o i pronomi io, tu, sono segni indicali
! In alcune culture il dito puntato pu essere interpretato come una minaccia!

! Anche una fotografia pu essere segno indicale, in quanto presuppone una presenza fisica nel luogo da parte del fotografo

Segni indicali
! I segni indicali possono essere poco motivati e fonte di menzogna o inganno:
! Una firma si pu falsificare ! Una fotografia si pu ritoccare ! Una immagine si pu ri-contestualizzare, diffusa lidea (non confermata) che il cormorano rivestito di petrolio usato per denunciare i danni della Guerra del Golfo in Iraq sia stato ripreso da un filmato in un contesto completamente differente. ! La stessa BBC stata accusata di falsificare inchieste in cui attori recitavano ! Pensate alla trasmissione TV Forum, in cui sono attori le persone che ricorrono al giudice televisivo

Ambiguit dei segni indicali


! Ren Magritte, Cec nest pas une pipe

! Ren Magritte, La condition humaine

Segni simbolici: codici


! Questo il tipo di relazione segnica pi importante, si usa il termine simbolico per indicare che non c legame alcuno tra significante e significato, che il procedimento di costruzione della relazione segnica del tutto arbitrario ! Esempi tipici sono i simboli del codice della strada, quelli usati nella navigazione e la segnaletica in aeroporti e stazioni ! I linguaggi naturali sono basati su segni simbolici, non c alcuna ragione per la scelta delle parole per denotare gli oggetti ! Persino parole onomatopeiche come chicchirichi per denotare il verso del gallo sono diverse nelle diverse lingue: in inglese cock-a-doodle-doo

Codici e regole
! Larbitrariet del codice non significa totale libert, non possiamo chiamare cane il gatto! ! Larbitrariet limitata anche da regole
! Ad esempio il codice a colori dei semafori impone il rosso in alto, il giallo al centro e il verde in basso. Questa disposizione spaziale da una parte aiuta persone affette da daltonismo, dallaltra parte presenta una ridondanza, un eccesso di informazione (cromatica e spaziale) che riduce il rischio di sbagliare il procedimento di significazione ! Inoltre non tutte le combinazioni di colori sono possibili: non esiste il segnale rosso+verde o rosso lampeggiante

! Nel campo delle lingue naturali le regole sono descritte nella grammatica (torneremo su questo pi avanti) ! I segni simbolici possono essere usati insieme con segni iconici

Denotazione e connotazione
! Il rapporto tra segno e oggetto, significante e significato complesso: pu essere un rapporto diretto e delimitato oppure pu richiamare una gamma di significati ampia e vaga ! Per distinguere questi due casi si definisce denotazione di un segno quando il rapporto diretto ed immediato, il segno viene detto denotativo
! Ad esempio la fotografia di un paesaggio denota una localit

! Quando il rapporto ampio e si riferisce a pi significati si definisce connotazione o segno connotativo


! Ad esempio un ramo di ulivo o una colomba connotano la pace ! Ma la fotografia del paesaggio pu anche connotare una vacanza, la bellezza

Denotazione e connotazione
! La denotazione pu essere considerata come un nocciolo duro attorno al quale la connotazione definisce una sorta si aura di significati confusa e sfumata

denotazione connotazione ! I dizionari fanno costantemente ricorso a questo rapporto

Segni denotativi e connotativi


! Dal punto di vista semiotico la descrizione del rapporto denotazione-connotazione pu essere meglio approfondita ! La connotazione pu essere considerata come leffetto di una relazione segnica: quando un segno denotativo normale nella sua totalit di significante+significato diviene un nuovo segno che assume natura connotativa !" #$%&'"('&&')*+,'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'"

/" #$%&'"0$&')*+,'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'"

Segni denotativi e connotativi


! Ad esempio lintero segno che ha come significante alcune linee e come significato una colomba diventa (grazie al riferimento biblico del Diluvio Universale) segno della pace (la colomba il significante e la pace il significato) ! Nel cacao in polvere I due vecchi il segno dei due anziani diventa significante di saggezza, buoni consigli, serenit ! La connotazione ha un forte peso ideologico e assume un valore persuasivo
!" #$%&'"('&&')*+,'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'" /" #$%&'"0$&')*+,'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'"

Metasegni
! Un intero segno pu diventare non il significante ma il significato di un secondo segno, invertendo lo schema della connotazione: !" 1$)*#$%&'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'" /" #$%&'"0$&')*+,'" #-%&-.(*&)$" #-%&-.(*)'" ! Un tipico metasegno indica quale codice si sta utilizzando nella comunicazione: se si sta scherzando, se un discorso possiede valori di passione o emozione ! Gli emoticon sono tipici metasegni che modificano il tono di una mail o un sms; il nickname qualifica il soggetto

Metasegni
! I metasegni hanno quindi una funzione metalinguistica, vanno al di l del linguaggio, parlano del linguaggio. ! La funzione dei metasegni fortemente relazionale, in quanto aiutano a qualificare il tipo di relazione che si vuole instaurare tra emittente e destinatario, come nellesempio degli emoticon ! I metasegni possono anche avere una funzione dichiarativa, intendono cio dichiarare come deve essere interpretato un determinato codice
! Ad esempio sono metasegni dichiarativi le descrizioni di copertina di un libro che riassumono il contenuto e chiarificano se si tratta di un romanzo, di un saggio storico o altro

Riferimenti
! Ugo Volli, Manuale di semiotica, Laterza, 2005