Sei sulla pagina 1di 19

Forze intermolecolari

Forze intramolecolari: si stabiliscono tra gli atomi di una molecola, nell'esempio: il legame covalente

Forze intermolecolari: si stabiliscono tra le molecole, sono di natura elettrostatica, attrattive e collettivamente chiamate forze di Van der Waals, includono: -interazioni ione/dipolo-dipolo -forze di dispersione (London) -legami idrogeno

Forze intermolecolari vs intramolecolari


Forze intermolecolari: 1-50 KJ/mol Forze intramolecolari: 150-1100 KJ/mol

Passaggi di stato: Ebollizione Liquido-Vapore Fusione Solido-Liquido Sublimazione Solido-Vapore

Reazioni chimiche: rottura e formazione di legami

Classificazione dei dipoli

DIPOLO ISTANTANEO: Dovuto all'accumulo occasionale di elettorni in una certa regione di spazio

DIPOLO INDOTTO: indotto della presenza di un altro dipolo o di uno ione. Dipende dalla polarizzabilit

Polarizzabilit
La polarizzabilit () una misura della tendenza di una distribuzione di cariche a deformarsi sotto l'effetto di un campo elettrico esterno.

Nucleo

Nuvola elettronica
Lo iodio grande e quindi molto pi polarizzabile dell'atomo di fluoro, che trattiene maggiormente i suoi elettroni rispetto al primo (n=2 contro n=5).

Interazioni dipolo-dipolo
Le interazioni dipolo-dipolo si stabiliscono tra dipoli permanenti. Le molecole di HF si allineano in modo che le cariche parziali opposte siano affacciate. La loro orientazione tuttavia disturbata dai moti termici. L'energia associata all'interazione tra due molecole proporzionale al prodotto dei corrispondenti momenti di dipolo, ed inversamente proporzionale alla sesta potenza della distanza:

In un sistema macroscopico, in un sistema in cui le energie sono conformi alla distribuzione di Boltzmann.

Interazione ione-dipolo permanente: idratazione

STATICO !

Interazioni dipolo istantaneo-dipolo indotto (London)

H2 H2+ + e- ionizzazione (I)


Il metano non possiede un momento di dipolo tuttavia le molecole possono interagire per via dei dipoli indotti che si formano localmente.

La superficie su cui la carica distribuita diversa per i duel liquidi, questo influenza la temperatura di ebollizione

NEOPENTANO Teb = 9.5 C

PENTANO Teb = 36.1 C

Interazioni dipolo istantaneo-dipolo indotto (London)


In generale l'entit delle forze di London dipende dalla polarizzabilit ma anche dalla massa molare sia per gli elementi (grafico) che per i composti (tabella).

Interazioni ione/dipolo-dipolo indotto


Interazione ione-dipolo indotto

Interazione dipolo-dipolo indotto

Il legame a idrogeno
Il legame idrogeno si stabilisce tipicamente tra un idrogeno legato covalentemente a O, N, o F e un doppietto solitario su un atomo di O, N, o F.

Il legame a idrogeno

Il legame a idrogeno

Il legame idrogeno nel DNA

Timina-Adenina

Citosina-Guanina

Il legame idrogeno intramolecolare

Sommario delle interazioni intermolecolari

Il potenziale di Lennard-Jones

Interazione totale

Il potenziale di Lennard-Jones e l'Argon


Il potenziale di Lennard-Jones aiuta a comprendere la formazione dell'Argon solido a -189.34 C. Esso forma un cristallo cubico a facce centrate (FCC).