Sei sulla pagina 1di 9

Peculato: patteggia dipendente delle Poste Italiane

A pagina cinque www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

PACHINO

In auto 2 chili di hascisc: condannato


A pagina quattro e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

sabato 17 20 marzo aprile 2012 2013 Anno XXVI N. 64 95 Direzione Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 46.21.11 - Fax 0931/ sabato XXV N. Mosco 51 51 Tel. Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 -- FAX FAX0931 0931//60.006 60.006--Pubblicit: Pubblicit:Poligrafica PoligraficaS.r.l. S.r.l.via viaMosco Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - Fax 093160.006 / 60.006 0, 50 0,50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Attesa per Edipo Re ed Antigone e per la commedia

Presentati gli spettacoli classici


L'ASSESSORE

Verso il centenario
La

Cronaca

Circa

Mi batter per tutelare lInda

2.500 lavoratori edili hanno perso il posto di lavoro nellultimo anno (+60 % rispetto allanno precedente) e il numero delle imprese edili che hanno chiuso ha raggiunto la cifra di 516 (+55% rispetto allanno precedente). Questi gli ultimi tristi numeri della crisi del comparto delledilizia in provincia di Siracusa. Lennesimo grido dallarme dellAnce Siracusa, per bocca del suo presidente Domenico Cutrale, riguarda le imprese edili che oggi risultano ferme a causa dei ritardi o blocchi della pubblica amministrazione e dei NO pregiudizievoli a tutto da parte di alcune componenti della societ civile e politica per progetti di investimento promossi da imprenditori privati.
A pagina cinque

parola al Presidente e Commissario straordinario Alessandro Giacchetti, alla presentazione del 49 Ciclo di Rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa. Sulla antica scena del Teatro greco, questanno, avremo tra le tragedie pi rappresentate della storia dellINDA , Edipo re e Antigone - ha commentato Giacchetti - proprio in un momento in cui ci si prepara ai festeggiamenti del Centenario dellIstituto. Un omaggio, dunque, alla storia dellINDA ma anche alla grande macchina operativa che ogni anno.
A pagina otto

Circa

2.500 lavoratori edili hanno perso il posto di lavoro nellultimo anno (+60 % rispetto allanno precedente) e il numero delle imprese edili.
A pagina tre

Imprese edili locali al collasso

perazione di soccorso la scorsa notte a largo delle acque di Siracusa, ad una distanza di circa 10 miglia nautiche (quasi venti chilometri) dalla costa, da parte della unit navali della Guardia Costiera, nei confronti di una imbarcazione di 9 metri carica di migranti. A bordo, com stato accertato, cerano 64 migranti,tutti maschi ad accezione di una bambina, tra questi anche 22 minori.
A pagina sei

Sbarco di immigrati nel capoluogo

20 aprile 2013, sabato

I principali risultati conseguiti nel 2012 verso il miglioramento continuo delle condizioni di lavoro in fabbrica ed i comportamenti virtuosi del personale interno e delle ditte esterne in tema di salvaguardia della sicurezza sul posto di lavoro e protezione ambientale, sono stati al centro della Giornata della Sicurezza e Ambiente, che si celebrata mercoled scorso negli stabilimenti ISAB Energy e ERG Power. All evento, che viene organizzato con cadenza annuale, ha partecipato lintera popolazione aziendale delle due societ del Gruppo ERG ed anche personale delle aziende che operano come contrattori, con lobiettivo di rafforzare, condividere e integrare la cultura della sicurezza tra le persone che operano fianco a fianco nei siti produttivi. Una filosofia che ha permesso di raggiungere anche per il 2012 il risultato di zero infortuni e zero incidenti. Nel corso della manifestazione anche la cerimonia di premiazione del Concorso Sicurezza e Ambiente, riservato alle persone di ERG, ISAB Energy Services e dei

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

20 aprile 2013, sabato

Settore edile: 2500 posti di lavoro in meno


Circa

Il

Teatro comunale a Randone

Si tratta addirittura del sessanta per cento in meno rispetto allanno precedente come denuncia lAnce di Confindustria

Giornata della Sicurezza a ISAB Energy ed ERG Power


contrattori che si sono contraddistinte per comportamenti ispirati dalla cultura della sicurezza in fabbrica e segnalazioni di rilievo su nuove possibili situazioni di rischio nel corso delle attivit lavorative svolte nel 2012. La realizzazione della Giornata della Sicurezza e Ambiente rappresenta un altro esempio dellimportanza che il tema della sicurezza dei lavoratori e del rispetto dellambiente ricoprono per le societ operative di ERG, che - in qualit di impresa socialmente responsabile - ha da tempo impostato il suo modello di business integrando la dimensione ambientale e sociale a quella economica. Oggi diventa fondamentale integrare la sicurezza e la salute sul lavoro nelle politiche dellambiente. Ci implica che lidentificazione e la gestione dei rischi vengano integrate nellanalisi del ciclo di vita di tutti i lavori. Il lavoro deve integrare la sicurezza e la salute in tutte i suoi diversi aspetti, dalla progettazione, allacquisizione delle risorse, dai processi di trasformazione, alla manutenzione, allutilizzo delle risorse, come pure nei sistemi di valutazione e certificazione e negli standard di qualit relativi alla sicurezza e alla salute. La Giornata della Sicurezza e Ambiente per la sicurezza e la sa-

All evento, che viene organizzato con cadenza annuale, ha partecipato lintera popolazione aziendale
lute sul lavoro ha preparato un rapporto su questo tema. Secondo il rapporto, la sicurezza e la salute sul lavoro sono parte integrante della promozione di lavori verdi in una economia pi verde. Sar cos possibile realizzare uno sviluppo economico e sociale sostenibile dal punto di vista dellambiente.

2.500 lavoratori edili hanno perso il posto di lavoro nellultimo anno (+60 % rispetto allanno precedente) e il numero delle imprese edili che hanno chiuso ha raggiunto la cifra di 516 (+55% rispetto allanno precedente). Questi gli ultimi tristi numeri della crisi del comparto delledilizia in provincia di Siracusa. Lennesimo grido dallarme dellAnce Siracusa, per bocca del suo presidente Domenico Cutrale, riguarda le imprese edili che oggi risultano ferme a causa dei ritardi o blocchi della pubblica amministrazione e dei NO pregiudizievoli a tutto da parte di alcune componenti della societ civile e politica per progetti di investimento promossi da imprenditori privati. Le imprese soffrono e sono costrette a ridurre il personale a causa dellinerzia e delle lungaggini burocratiche e ci danneggia lintera comunit. Chiediamo che le Istituzioni e gli Enti pubblici operino in sinergia con le associazioni di categoria come pi volte chiesto e auspicato. Come Ance Siracusa abbiamo gi chiesto alla Soprintendenza ai BBCC di Siracusa con urgenza lattivazione di una Task-force che, dintesa con gli ordini professionali, vari un codice di autoregolamentazione per

In foto, Domenico Cutrale, presidente di Ance Siracusa.

rendere univoche e condivise le procedure di valutazione dei progetti, per velocizzare le pratiche per

marginali modifiche giacenti in Soprintendenza ed evitare intoppi e disomogeneit di pareri.

Serve la collaborazione di tutti. In momenti di crisi come questo chiediamo, con il massimo ri-

spetto per le Istituzioni e con senso di responsabilit, che ognuno faccia la sua parte.

presidente dellAssociazione Amici dellINDA, Enrico Di Luciano, e i presidenti dei club service di Siracusa, Rotary Club, Lions Club e Kiwanis Club, sono stati ricevuti dal Commissario straordinario del Comune di Siracusa, Alessandro Giacchetti, al quale hanno manifestato lapprezzamento per limpegno profuso dallAmministrazione nei lavori di restauro eseguiti al Teatro Comunale. E stata presentata una formale richiesta perch il Teatro venga intitolato al concittadino Salvo Randone, non solo per essere stato il pi grande attore di prosa italiano del 900, e protagonista impareggiabile delle tragedie al Teatro Greco.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

20 aprile 2013, sabato

In foto, Antonio Spicuglia.

n carico di quasi due chilogrammi di hascisc, che trasportava sulla sua automobile e che stato scoperto dai carabinieri del comando provinciale di Siracusa, gli costata la condanna a 4 anni di reclusione ad un presunto corriere della droga. La condanna stata inflitta dal Gup del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco a conclusione del processo che si celebrato con il rito abbreviato. La condanna stata inflitta nei confronti di Antonio Spicuglia di 47 anni, siracusano,il quale ha affidato la propria difesa allavvocato Pasquale Saraceno. L'imputato stato condannato anche al pagamento di 14 mila euro di multa. Il Gup ha accolto appieno le richieste di condanna avanzate dal pubblico ministero Delia Boschetto. I fatti oggetto della contestazione si riferiscono al primo marzo del 2012, quando Spicuglia, a bordo della sua Suzuki Swift, stava transitando per strada. E stato, quindi, fermato da una pattuglia dei militari dellArma per essere posto a controllo. Il nervosismo per, ha insospettito i carabinieri che hanno eseguito la perquisizione personale oltre che della vettura. Occultati nel sedile anteriore lato passeggeri, gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato diciotto panetti da cento grammi ciascuno di hascisc, per un complessivo carico pari a un chilo ed 800 grammi di droga. La perquisizione stata

La sentenza stata emessa ieri mattina dal Gup del tribunale Vincenzo Panebianco, a carico di Antonio Spicuglia
estesa alla sua abitazione dove i carabinieri hanno rinvenuto altre dosi di hascisc, attrezzatura atta al confezionamento dello stupefacente e la somma di 350 euro in

Corriere siracusano della droga condannato a 4 anni di carcere

banconote da diverso taglio che gli investigatori ritengono possa essere il provento dellattivit illecita. R.L.

CRONACA

Avvisati dai Carabinieri alle ore 0.40, i Vigili del Fuoco hanno

In fiamme un bar nella notte a Canicattini Bagni

inviato una squadra dalla sede centrale in via XX settembre, a Canicattini, per lincendio di un esercizio pubblico denominato Alex Bar. Il locale, di circa 60 metri quadrati, allarrivo dei soccorritori era invaso dalle fiamme e parte del tetto, in legno, era crollata allinterno delle mura. I soccorritori hanno provveduto quindi ad affrontare il rogo, oltre che dallunica porta daccesso, anche dal terrazzino di un edificio sovrastante il locale, evitando che le fiamme propagassero ai piani superiori di due palazzine prospicienti. Terminate le operazioni di spegnimento, e verificata leventuale compromissione strutturale anche degli edifici limitrofi, i Vigili del Fuoco hanno chiesto lintervento di una squadra Enel per il ripristino dellerogazione di energia, interrottasi a causa del coinvolgimento nellincendio di alcuni cavi elettrici aerei; al momento, non stato possibile determinare le cause che hanno dato luogo allevento.

l Gup Michele Consiglio ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti di tredici dipendenti del Comune di Augusta, i quali devono rispondere di assenteismo. Germana Abate di 49 anni, Vincenzo Amato di 47, Rita Bellistri di 42, Alessandro Blandino di 41, Concetta Carrabino di 44, Alessandro Carriglio di 51 anni, Angelo Ciprini di 51, Angelo De Luca 61, Francesco Failla di 56, Maurizio Mureddu di 49, Giuseppe Patania di 41, Massimo Ranno di 51 e Francesco Spinali di 55 anni, dovranno comparire al cospetto del giudice monocratico del tribunale di Augusta per ludienza del 21 giugno prossimo. Intanto, unaltra imputata, invece, ricorsa al rito del patteggiamento con il quale ha ottenuto di chiudere la partita con la Giustizia. Si tratta di Anna Spallino di 53 anni, originaria di Castelbuono in provincia di Palermo. La donna, assistita dallavvocato Savatore Spallino, si vista applicare la condanna a 4 mesi di reclusione oltre al pagamento di 400 euro di multa, beneficiando per della sospensione della pena. Nel caso specifico, la dipendente comunale era stata sorpresa alle ore 13.59 del 8 luglio del 2011 mentre insieme al suo badge per smarcare lorario di uscita, inseriva nella macchinetta anche quella di una collega, anchessa imputata in questo procedimento penale. Dallinchiesta emerso che lufficio urbanistica sarebbe stato un luogo dove gli orari di ufficio non sarebbero mai stati quasi mai rispettati. Il fatto non sfuggito alle forze dellordine, che hanno notificato ben sedici avvisi di garanzia ad altrettanti dipendenti pubblici del Comune di Augusta. Per tutti, laccusa di assenteismo. A portare a termine le indagini, gli agenti del commissariato di polizia che hanno agito a seguito di una segnalazione giunta nei loro uffici nei mesi scorsi. Le indagini sono state facilitate dalle telecamere installate dai poliziotti, attraverso le quali gli impiegati comunali sono stati filmati mentre si trovavano fuori dal luogo di lavoro nonostante risultassero presenti. Gli agenti del locale commissariato di pubblica sicurezza hanno poi scoperto che gli impiegati si aiutavano tra loro, timbrando il cartellino di quei colleghi che non erano ancora in ufficio.

Assenteismo A giudizio 13 dipendenti comunali

AUGUSTA

Dinanzi alla Suprema Corte Giancarlo Bari, loperaio augustano condannato nei due gradi di giudizio a 20 anni di reclusione
I giudici della Corte di Cassazione si sono riservati di emettere la sentenza definitiva al processo a di Giancarlo Bari,condannato nei primi due gradi di giudizio alla pena di 20 anni di reclusione perch riconosciuto colpevole dellomicidio della fidanzata Francesca Ferraguto, la ventunenne barista augustana, della quale si erano perse le tracce ed il cui cadavere stato fatto a pezzi con un flex e riposto in due sacchi della spazzatura prima di essere sotterrato nel giardino di casa dei genitori. Il rappresentante della pubblica accusa ha chiesto che venga rispettata la sentenza dei due primi gradi di giudizio. La difesa, rappresentata dallavvocato Giuseppe Cristiano, ha invece, chiesto che vengano considerate prevalenti le attenuanti generiche, ma anche della provocazione da parte della vittima oltre che della seminfermit del proprio assistito. La vicenda ormai nota. Il 25 maggio 2009 Francesca Ferraguto sembrava essersi volatilizzata. Da quel giorno tutte le attenzioni e le speranze dei genitori della ragazza si sono concentrate sul fidanzato, Gianfranco Bari, che continuava a dire che Francesca si era allontanata dalla sua abitazione, dicendo di essere stanca di quella vita e di volere allontanarsi da Augusta. Bari le avrebbe tentate tutte per depistare le indagini. Subito dopo la denuncia di scomparsa della ragazza il 30 maggio, avrebbe avviato una serie di azioni mirate a tranquillizzare i genitori e a fare accreditare presso gli investigatori lipotesi dellallontanamento volontario di Francesca Ferraguto. Dopo avere ucciso la donna al culmine dellennesimo litigio avvenuto allinterno della sua abitazione in via Lavaggi ad Augusta, loperaio si sarebbe impossessato del cellulare della giovane alla quale avrebbe telefonato pi volte lasciando messaggi ed appelli a ritornare a casa per fare la pace. Attraverso il telefonino della vittima si inviato sms con la quale ha cercato di avvalorare la prima versione dei fatti, resa nellinterrogatorio alla caserma dei carabinieri. In quella circostanza ha riferito di essere stato insieme alla fidanzata la sera del 25 maggio, di essersi recati dallestetista e di avere mangiato un panino prima di tornare a casa. Qui avrebbero avuto

Omicidio Ferraguto: attesa in Corte di Cassazione

20 aprile 2013, sabato

In foto, Francesca Ferraguto.

un litigio e Bari ha sostenuto che mentre stava facendo una doccia, la donna si sarebbe allontanata da casa senza lasciare tracce di se. Pi passa il tempo, pi il magistrato e i carabinieri si convincono che la pista dellomicidio purtroppo fosse quella giusta. Ma c da stringere alle corde il presunto omicida, che alla fine cede. Il Bari stato convocato in caserma nel primo pomeriggio del 26 ottobre dello scorso anno. Al suo cospetto il pubblico ministero Manuela Cavallo, che ha incalzato loperaio sostenendo che non aveva scampo, dicendo che avrebbero attivato le unit cinofile

per scoprire il luogo in cui avesse nascosto il cadavere, che sarebbe stato meglio per lui confessare. Un bluff sullaltro, che pian piano ha fatto cedere il Bari, il quale ha dapprima reso dichiarazioni confuse ma sostanzialmente confessorie rispetto ai fatti oggetto della contestazione. Soltanto in serata, poi, la completa ammissione dei fatti e, quello che pi importante, il ritrovamento del cadavere della vittima fatto a pezzi. E stato lo stesso Bari a raccontare che la lite con la convivente fosse scaturita dal fatto che la donna non vedeva di buon grado laffetto che luomo nutrisse per i suoi tre figli, a lui

affidati in sede di separazione dalla moglie. Quella sera del 25 maggio per, il litigio si trasformato in tragedia. La ragazza morta e alloperaio, in stato confusionale, non venuto altro in mente che impugnare un flex, che tiene tra il materiale da lavoro, per fare a pezzi il cadavere. Riposto in due sacchi della spazzatura, lha trasportato nella vicina campagna di propriet dei suoi genitori e l ha scavato una fossa e vi ha adagiato i poveri resti della sua convivente. Poi avrebbe messo in scena tutto quel trambusto con tanto di appelli al ritorno a casa. F.N.

CRONACa

Patteggia dipendente delle Poste che si appropri dei rimborsi


n dipendente delle Poste Italiane ricorso al rito del patteggiamento per chiudere la partita con la Giustizia, dovendo rispondere del reato di peculato. Il Gup del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, ha applicato la condanna a 1 anno e mezzo di reclusione con la sospensione condizionale della pena, a carico di Vincenzo Bonfanti, netino di 57 anni, assistito dallavvocato Viviana Bonfanti. Limputato stato chiamato in causa nella qualit di addetto alle lavorazioni T&T presso il presidio decentrato

di distribuzione di Pachino. Secondo quanto ha sostenuto la pubblica accusa, Bonfanti si sarebbe impossessato delle somme di rimborso spediti in contrassegno e non recapitati ai diretti interessati perch assenti al momento dellarrivo del portalettere. Bonfanti si sarebbe appropriato di 9 mila e 225 euro in un periodo di tempo compreso tra gennaio e giugno 2011 quando poi venuta a galla la vicenda a seguito delle rimostranze di numerosi utenti che lamentavano di non avere ricevuto rimborsi ai quali avevano diritto.

20 aprile 2013, sabato

Sequestrata una discarica abusiva allIsola delle Correnti


Una discarica abusiva di rifiuti stata sequestrata dalle forze dellordine nel nuovo intervento di controllo del territorio nella zona Sud della provincia di Siracusa. I militari della Brigata di Pachino, sulla scorta di precise direttive impartite diuturnamente dal Comando Provinciale di Siracusa, hanno eseguito una capillare attivit di controllo del territorio che ha permesso ai militari delle fiamme gialle di concludere una proficua attivit in materia di polizia ambientale e finalizzata alla verifica del regolare utilizzo dei prodotti sottoposti ad accisa. Nella giornata di ieri le Fiamme Gialle hanno notato un automezzo pesante in fase di scarico di materiale di risulta che conferiva quanto trasportato allinterno una area agricola, estesa per 1000 metri quadrati e sita prossimit della Spiaggia dellIsola delle correnti. I finanzieri, dopo aver identificato il proprietario dellarea, lo hanno deferito per aver adibito la sua propriet a discarica e, nella circostanza, hanno sottoposto a controllo il mezzo utilizzato per lo sbancamento di terreni limitrofi, di propriet del titolare

Loperazione portata a termine dai militari della Guardia di Finanza, che ha anche denunciato lautrasportatore per il possesso di 90 litri di benzina agricola

Viene ricercato un pregiudicato di Pachino, intercettato a Rosolini in compagnia dellamante, che stata denunciata
Sono

Sfugge alla cattura e ferisce con la vettura un poliziotto

20 aprile 2013, sabato

Palazzolo Arrestato un 33enne


I Carabinieri

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza. di unazienda agricola che stava agevolato, destinato soltanto conferendo il materiale di risulta allagricoltura e utilizzato, nella nella zona delimitata. circostanza, per usi non consenHanno dunque scoperto che il titi dalla legge. mezzo impiegato, nei fatti, per Sono stati sottoposti a sequestro lavori di sbancamento, era sta- amministrativo oltre 90 litri di to rifornito con gasolio ad uso gasolio ad uso agevolato, pre-

senti allinterno dellautomezzo, cautelato anche penalmente per la violazione della normativa in materia di trasporto e conferimento dei rifiuti da parte del proprietario dello stesso. R.L.

Stava tentando di mettere a segno un furto in un magazzino, sventato dai poliziotti. Gli agenti delle Volanti della Questura di Siracusa hanno arrestato Simone Paolucci di 42 anni, siracusano, gi noto alle forze di polizia, per il reato di furto. In specie, luomo, dopo aver forzato la porta di un magazzino sito nei pressi del circuito di Siracusa, asportava svariati oggetti in metallo (tra cui una canna fumaria in acciaio, due ante di finestra in alluminio, un mobiletto da bagno, un armadietto ed un carrello in metallo. Larrestato, dopo le incombenze di rito, stato condotto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Furto in magazzino sventato da Volanti 42enne in manette

CRONACA

perazione di soccorso la scorsa notte a largo delle acque di Siracusa, ad una distanza di circa 10 miglia nautiche (quasi venti chilometri) dalla costa, da parte della unit navali della Guardia Costiera, nei confronti di una imbarcazione di 9 metri carica di migranti. A bordo, com stato accertato, cerano 64 migranti,tutti maschi ad accezione di una bambina, tra questi anche 22 minori, di nazionalit prevalentemente egiziana, ma anche siriana e tunisina. La segnalazione della presenza in mare di una unit stipata di migranti irregolari, pervenuta poco dopo le quattro alla Sala operativa dell'undicesimo Centro Secondario di Soccorso Marittimo della Guardia Costiera di Catania, che ha immediatamente assunto il coordinamento delle operazioni in mare, coinvolgendo le Unit Navali delle Capitanerie di Porto di Siracusa, Augusta e Portopalo di Capo Passero.

Sbarco di 64 immigrati clandestini la scorsa notte a Portopalo


Iniziate le azioni di avvicinamento, i militari si preoccupavano di salire a bordo dellunit, dove sono state accertate le buoni condizioni di salute dei cittadini extracomunitari a bordo. Limbarcazione stato cos rimorchiata nel porto grande di Siracusa, dove alla 8,30 veniva ormeggiata alla banchina n.4 dove, doverano ad attendere il convoglio, per la prima assistenza, la Protezione Civile (la quale aveva provveduto ad allestire un centro di assistenza mobile), la Croce Rossa e le vari Forze di Polizia competenti in materia di immigrazione clandestina. Confermato lo stato di salute buono, ad eccezione di un adulto trasferito all'Ospedale Umberto I di Siracusa per ulteriori accertamenti, e lidoneit allo sbarco dei migranti da parte dei medici della Sanit Marittima di Siracusa, si provveduto al loro trasferimento all'Istituto di accoglienza Umberto I, sempre a Siracusa.

tuttora attive le ricerche di un pachinese che sfuggito alla cattura dopo essere evaso dagli arresti domiciliari e rintracciato a Rosolini in compagnia dellamante. Durante la fuga, peraltro, ha arrotato un poliziotto, che ha riportato una lieve lesione al piede. Il fatto accaduto a Rosolini dove una pattuglia di Polizia Giudiziaria intervenuta a seguito della segnalazione ricevuta da investigatori del Commissariato di pubblica sicurezza di Pachino, liberi dal servizio, la presenza di un noto In foto, pattuglia del 113. pregiudicato,Corrado Caruso di 37 anni, La donna C.M. di fini della sua indivi- della Repubblica di a sottrarsi alle ricerresidente a Pachino, 52 anni originaria e duazione e del luogo Siracusa competente che dellAutorit. Il che era evaso dal re- residente a Rosolini, ove presumibilmente ipotizzando a suo Caruso al momento gime di arresti domi- avrebbe ammesso di si nascondeva il Ca- carico il reato di fa- irreperibile e viene ciliari a cui era stato avere allacciato una ruso. voreggiamento per- ricercato dalle forze sottoposto ed in atto relazione sentimenta- La donna stata, dun- sonale, poich con la dellordine perch irreperibile. le con luomo, senza, que, deferita in stato sua condotta reticente considerato di fatto Giunti sul posto, gli quindi, collaborare ai di libert alla Procura aiutava il compagno latitante. investigatori sono riusciti a rintracciare il Caruso dinanzi alla casa comunale a bordo di unautovettura. Alla vista degli agenti, luomo immediatamente si dato alla fuga a bordo della propria vettura, mettendo a repentaglio lincolumit degli operatori, uno dei quali ha riportato delle lesioni al piede destro giudicate guaribili in 5 giorni. Una volta fuggito, sono scattate le immediate ricerche del fuggiasco nel circondario di Rosolini che per hanno dato esito negativo ai poliziottti sguinzagliati. Nel frattempo, la convivente che era stata vista a bordo dellauto assieme al ricercaS.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it to, veniva individuata allinterno della casa municipale.

della Stazione di Palazzolo Acreide hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: Massimo Patern, 33enne di Palazzolo, gi noto per violazione della normativa sugli stupefacenti. Luomo, durante un controllo alla circolazione stradale, stato trovato in possesso di 5 dosi di marijuana e a seguito della successiva perquisizione domiciliare di ulteriori 30 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Luomo, al termine delle attivit di rito, stato tradotto presso la sua abitazione ai domiciliari in attesa di comparire al cospetto del Gip del tribunale di Siracusa, Patricia Di Marco, per essere sottoposto alludienza di comvalida degli arresti.

Autosport

20 aprile, sabato

Ieri mattina, alla presenza del commissario straordinario, Alessandro Giacchetti la presentazione dellannuale ciclo di spettacoli classici al teatro greco

vita di Quartiere
Sar consegnato oggi
a Venezia il prestigioso riconoscimento alla carriera Leone dei Dogi Premio Biennale per le Arti Visive al Maestro siracusano Giovanni Alfano, lartista sar lunico a rappresentare la Sicilia nella citt lagunare e verr premiato da una prestigiosa giuria internazionale di critici darte della Artexp Gallery. Alfano pittore, inizia la sua lunga attivit artistica nel 1958, incoraggiato dalle famiglie Vittorini e Quasimodo e soprattutto dal Maestro Renato Guttuso. Dipinge in prevalenza paesaggi, fiori e figure. Innumerevoli sono le mostre personali e collettive in Italia e allestero con artisti di prestigio; amico di Treccani, Migneco, Fontana. I prestigiosi conferimenti accademici, oltre 200 premi ricevuti, hanno spinto poeti, giornalisti, critici darte a descriverne la personalit artistica e ad esaltarne il costante successo. Il critico darte Vittorio Sgarbi ha sinteticamente apprezzato le sue opere definendolo Giovanni Alfano al centro dellarte. Le vie e i percorsi dellarte sono misteriosi e insondabili, sicch non sempre possibile capire perch un uomo, Giovanni Alfano, abbia scelto di rivelarsi come pittore. Tuttavia, anche se non troviamo una risposta esauriente al dilemma, le sue opere darte si pongono a testimonianza della verit dintenti, delle capacit tecniche, del coinvolgimento emotivo dellartista. Giovanni Alfano una figura poliedrica, catalizzatrice e polarizzante, su cui c ancora tutto da dire come uomo e come pittore, come mecenate, scopritore di talenti e stimolatore di movimenti artistici nello studio-galleria da lui stesso creato in corso Gelone n. 86, diventato poi, fucina e cura dello spirito, ispia Capitaneria di Porto comunica di aver pubblicato sul sito istituzionale lOrdinanza nr. 45/2013 e rende noto che dalle 10.00 alle 12.00 di domani, domenica 21 aprile 2013, nello specchio acqueo compreso tra il ponte umbertino e la zona dei Calafatari del Porto Piccolo di Siracusa, si effettueranno una serie di immersioni subacquee finalizzate alla pulizia dei fondali nel tratto di mare meglio specificato. Lemanazione dellOrdinanza scaturisce dalla necessit di far operare in sicurezza i volontari dellAssociazione Nuova Acropoli Cultura e Volontariato, nellambito del progetto il mare nostrum, la risorsa nostra, ad effettuare la pulizia dei fondali del porto piccolo nella zona di mare compresa tra lo stesso ponte umbertino e la contigua zona dei Calafatari). Il progetto rientra nel ciclo di iniziative in occasione della Giornata Mondiale della Terra. Per qualunque emergenza in mare possibile contattare la Guardia Costiera telefonicamente al numero blu 1530 o chiamare diret-

20 aprile 2013, sabato

La parola al Presidente e Com-

LInda si tuffa nelle attivit legate al centenario

S. Lucia: Domattina pulizia dei fondali tra il ponte umbertino e la zona dei calafatari

missario straordinario Alessandro Giacchetti, alla presentazione del 49 Ciclo di Rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa. Sulla antica scena del Teatro greco, questanno, avremo tra le tragedie pi rappresentate della storia dellINDA , Edipo re e Antigone - ha commentato Giacchetti - proprio in un momento in cui ci si prepara ai festeggiamenti del Centenario dellIstituto. Un omaggio, dunque, alla storia dellINDA ma anche alla grande macchina operativa che ogni anno si mette in moto con il prezioso contributo di impiegati, maestranze, tecnici e operatori del teatro. Un ringraziamento da parte del Commissario Giacchetti anche al CdA uscente e a quanti Enti pubblici e privati (Erg, Eni e Consorzio Siracusa Turismo) fanno in modo che la grande macchina lavorativa della Fondazione non abbia mai esitazioni. A differenza di quanto appreso dalla stampa locale la Fondazione avr un contributo istituzionale decurtato solo in minima parte rispetto allo scorso anno, pari a 573.000 euro, di 46.000 per lAccademia dArte del Dramma Antico e 60.000 euro per la circuitazione. Il fatto che la Fondazione ha commentato il Presidente Giacchetti venga supportata dalla Regione in modo adeguato ci rende felici. E giusto che Siracusa diventi Citt per il Teatro e che la Fondazione INDA esprima al massimo le sue potenzialit, essendo gi una delle eccellenze ai vertici del teatro in Italia. Presente alla conferenza anche lassessore regionale ai Beni Culturali, Maria Rita Sgarlata, che ha voluto sottolineare, a proposito dellINDA, il valore di una politica culturale regionale che adotti misure pi efficaci, scelte che facciano crescere la citt tutta e bandiscano gli sprechi. Lassessore ha annunciato un tavolo permanente tra lassessorato al Turismo e Spettacolo e Beni Culturali, attraverso cui si possano attuare interventi concreti e di salvaguardia. La parola passata ai registi di questo XLIX Ciclo e ai protagonisti in scena. Daniele Salvo per Edipo re di Sofocle ha commentato della tragedia la componente fortemente psicoanalitica, definendola la tragedia

dellinconscio. Mentre Cristina Pezzoli per Antigone di Sofocle ha voluto aggiungere della sua interpretazione registica lintenzione di riequilibrare le due po-

In foto, la presentazione degli spettacoli classici.

sizioni antagoniste tra Antigone e Creonte. Pericolo di questo testo ha aggiunto la Pezzoli che ci si appiattisca su versioni ormai desuete, la colpa da un

MARIARITA SGARLATA

Mi permetto di rispondere a chi, negli scorsi giorni ha rilasciato

Salvaguader la Fondazione Inda

dichiarazioni alla stampa parlando di penalizzazione e mortificazione dellINDA. Cos lAssessore Regionale ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata. Queste dichiarazioni non rendono giustizia del lavoro che noi Assessori regionali stiamo affrontando in questi giorni (lINDA, tra laltro, non rientra nelle mie competenze ma mi sta a cuore come siracusana) a fronte della situazione disastrosa che abbiamo ereditato. Mi impegner allo stremo - prosegue lAssessore Sgarlata - per salvaguardare lIstituto Nazionale del Dramma Antico cos come lISISC o il Museo del Papiro, i cui capitoli di spesa rientreranno nella Finanziaria. Non voglio entrare in polemiche sterili e strumentali in un periodo di spending rewiew e di profonda crisi in cui vengono tagliati welfare e case popolari. Non si tratta conclude la Sgarlata - di avere minori risorse, ma di saperle spendere bene, di evitare sprechi. Qualsiasi politica di sviluppo non pu prescindere da questo concetto. Il mio impegno per la riapertura di Casina Cuti, dopo lo stallo degli ultimi mesi, stato totale. Sono queste le dichiarazioni dellAssessore ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata. Vagliate le disponibilit della Dott.ssa Maria Amalia Mastelloni e del Sovrintendente Orazio Micali, che hanno assicurato un pronto intervento per la soluzione del problema, sono felice di poter rassicurare tutte le parti coinvolte. Casina Cuti conclude la Sgarlata riaprir i battenti a partire dal 1 maggio 2013 con il ritorno della biglietteria del Parco della Neapolis.

lato (Creonte) e la vittima dall altro (Antigone). Il nostro tentativo sar quello di fondere le ragioni di entrambi. La tragedia un modo importante per parlare del comune sentire delluomo di oggi. Vincenzo Pirrotta, regista e attore di Le donne al Parlamento di Aristofane ha, invece, sottolineato della sua commedia lintenzione di parlare delle donne e di farne emergere gli aspetti pi belli. Il mio un teatro rivoluzionario ha detto Pirrotta - e non posso non denunciare oggi cosa accade purtroppo alle donne, spesso oltraggiate e oggetto di violenze di ogni tipo. Entusiasmo anche da parte di tutti i protagonisti presenti Anna Bonaiuto (Prassagora in Le donne al parlamento), Isa Danieli (Tiresia in Antigone) definita dalla regista Pezzoli statua di bronzo del teatro italiano, Maurizio Donadoni (Creonte) che ammette come non ci si abitui mai alla bellezza del Teatro greco di Siracusa, Ilenia Maccarrone (Antigone), Laura Marinoni (Giocasta), Daniele Pecci (Edipo) che, infine, ha definito un grande onore e una grande fortuna recitare in un teatro dove i pi grandi attori sono stati protagonisti. La presenza stata quella di Stefano Bollani che non si sottratto simpaticamente alla richiesta di un commento circa la sua composizione per Antigone. Da vero autore jazz non ho ancora scritto nulla - ha commentato - ma il mio sar un incontro tra il verbale, il gestuale e il musicale, perch deve essere la musica di un popolo immaginario che esprima il comune sentire di tutti i tempi e di ogni luogo. Tra le autorit presenti il dottore Diego Bivona, Direttore delle Relazioni Istituzionali ed Esterne di ERG in Sicilia, il sovrintendente Orazio Micali, la direttrice del Parco Neapolis, Maria Amalia Mastelloni e Fabio Granata. Presenti in scena anche questanno, in tutti e tre gli spettacoli, i giovani allievi del secondo corso triennale dellAccademia dArte del Dramma Antico cos come gran parte dei giovani attori diplomati lo scorso luglio. Tra i maestri della scena Maurizio Bal per limpianto scenico ed i costumi per Edipo re. Mentre i costumi di Antigone sono di Nan Cecchi e per Le donne al Parlamento di Giuseppina Maurizi.

Santa Lucia (o ancor

Problematici i casi di povert sempre pi diffusi nella vecchia borgata

tamente al numero telefonico 0931481011 o 0931481004. Per qualunque informazione attinente le attivit della Capitaneria di Porto di Siracusa, compresa la visione dellOrdinanza in questione, gli utenti possono visitare il sito www.guardiacostierasiracusa.it.

Da anni la sua esposizione permanente nel cuore del quartiere Neapolis un punto di riferimento per gli amatori

Arte: Il Leone dei Dogi alla pittura di Giovanni Alfano


lentusiasmo riservato ad ogni nuovo nato, considerato una benedizione del cielo, in una famiglia molto affiatata, com anche la sua, formata dalla gentilissima moglie, Olga Calabr, nipote del grande maestro Di Giacomo, compagna nella vita e nellarte, e da tre figli affettuosissimi, Francesco, che spessissimo lo affianca nellorganizzazione della sua ampia operosit artistica, Ivano e Anna Maria Benedetta, gemelli. Dopo tredici giorni dalla sua nascita, Alfano ritorna a Siracusa nella sua casa di via Torino alla borgata S. Lucia. Crescendo preferisce Ortigia, lisoletta sospesa tra lazzurro del cielo e quello del mare, dove assieme allaria salmastra si re-

razione darte. Giovanni Alfano, timido e misurato, intelligente e acuto, dagli occhi pungenti e sinceri, naso carnoso sopra un ciuffo di baffi giovanili, nasce nel 1936 ad Augusta, provincia di Siracusa, dove i cittadini trascorrevano, allora, una vita semplice, dedita prevalen-

temente alle attivit marinare, oggi invece, polo industriale. In questa cittadina, il padre, Alessandro, rinomato calzolaio in Siracusa, era proprietario di un ristorante bene avviato, diretto dalla madre, Maria Gallia. Il suo arrivo, il quinto di dieci figli, desta

spira il mito, la storia, si vive fra le deliziose architetture medioevali di secoli diversi, e i suoi amici abitano in quel quartiere, Franco Cacciatore e Mario Noto. Sono giovani che amano larte; luno la pittura, laltro la scultura. Con loro, nel suo futuro intravede i colori; anzi, egli stesso si accorge della sua vocazione pittorica e i suoi primi disegni manifestano il suo talento. Intanto, per una misteriosa coincidenza, ha intrapreso il lavoro di accordatore di pianoforti, che esercita con abilit e impegno. Questo mestiere gli permette di entrare nelle dimore signorili, dove pu apprezzare tele e arazzi antichi, che impressionano il suo spirito di artista.

pi semplicemente A Buggata, specialmente nel vecchio parlato dialettale siracusano) il nome della seconda circoscrizione e di quello che viene considerato il secondo quartiere storico di Siracusa storicamente definito anche, per lappunto Borgata vale a dire zona di espansione della citt, almeno per come la si intendeva una volta, prima del boom industriale ed edilizio degli anno sessanta del novecento verso la campagna circostante. Infatti il quartiere sorto nella seconda met dell'Ottocento allorquando ebbe inizio l'espansione dello sviluppo urbano della citt verso nord. Il nome del quartiere deriva dalla formazione di abitazioni allora abitate dalla borghesia emergente che seguivano un andamento a scacchiera. Il principale monumento del quartiere la Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro fuori le mura, nell'omonima piazza dove la leggenda narra avvenne il martirio di Santa Lucia (ecco spiegata la seconda denominazione del rione), per questo motivo il 13 dicembre di ogni anno diviene l'epicentro dei festeggiamenti Luciani, al culmine della lunga processione partita dal Duomo. Il Simulacro della Santa Patrona vi permane per una settimana fino alla data del 20 dicembre l'ottava. Un'altra struttura di rilievo da citare lo Stadio Nicola De Simone.

10

20 aprile 2013, sabato

registrato un grande successo di pubblico la mostra dal titolo "Interferenze / tra baratro & rinascita", tenutasi all'interno dello spazio espositivo di Not'Art Galleria - Piazza San Giuseppe, 31 (Ortigia) Siracusa. In esposizione i lavori di ben quattordici artisti (tra cui Alfredo Romano, Unico artista siracusano, ad oggi, a poter vantare la sua partecipazione alla prestigiosa biennale darte di Venezia. Alfredo Romano, il pi significativo fra gli operatori artistici presentati in questoccasione nato a Siracusa nel 1948. Vive e lavora a Siracusa e Torino. Levento espositivo costituisce un ulteriore significativa tappa in seno al prestigioso itinerario creativo di Alfredo Romano, artista riconosciuto dalla critica nazionale ed internazionale, che in questa

Ha

Ortigia: Romano alla NotArt

Nel contesto di una rassegna collettiva illustrativa di diversi artisti

Ortigia: Una nuova identit da piazza San Giuseppe

Augusta: Polemiche per le demolizioni


20 aprile 2013, sabato

11

occasione presenta un corpus di opere (alcune delle quali inedite) cronologicamente riconducibili al trentennio che d appunto il titolo alla mostra. Si tratta di decenni di grande fermento durante i quali lartista realizza lavori fortemente significativi: dal ciclo Lacerazioni, attraverso lOpera al nero, Feritoie, Feritoie e Rammendi, si giunge alle pi recenti Icone ed alle Kourotropie. Lo spazio espositivo

In foto, Alfredo Romano.

vive della presenza di lavori di forte impatto visivo: la sala dingresso occupata da due opere immerse nella penombra, avvolte da una luce soffusa sembrano recitare un coinvolgente monologo introduttivo. Nellambito di questa rassegna espositiva, stando a quanti lanno visitata, si sono potuti osservare disegni dai tratti decisi, eloquenti, essenziali: tracce indelebili, capaci di sfidare il tempo e di presentare

frammenti di un intenso percorso artistico ed esistenziale. Nellultima sala dominano i lavori pi recenti, come le Icone, corpi stratificati, presenze massicce cariche denergia. In seno alla sala dello spazio espositivo viene proiettato un susseguirsi incalzante, dal ritmo frenetico, di immagini, squarci, forse brandelli del cammino dellartista tra resti, macerie, memorie, ricordi, sensazioni. Una sorta di ricognizione, frammentata, spezzettata, di grande tensione, allinterno di un luogo della memoria e della creazione. Linsieme delle opere in esposizione costituisce un accumulo di immagini che riesce a colpire lanimo di chi osserva: il contenuto di una teca di segni capace di dare vita ad un meccanismo profondamente complesso e dinamico - di rimandi, correlazioni, sviluppi ed attraversamenti.1970 / 2000 rappresenta, senza dubbio alcuno, unesperienza poetica e sensoriale di straordinaria intensit. La definizione di arte concettuale nel contesto dell'arte contemporanea si deve a Joseph Kosuth che lo utilizz verso la met degli anni sessanta per definire il suo obiettivo di un'arte fondata sul pensiero e non pi su un ormai frainteso ed equivoco piacere estetico. Nel 1965, infatti, Kosuth realizz l'opera Una e tre sedie che comprendeva una vera sedia, una sua riproduzione fotografica ed un pannello su cui era stampata la definizione da dizionario della parola "sedia". l'artista si proponeva di richiamare al meditare sulla relazione tra immagine e parola.

Legambiente megarese si oppone alla distruzione del vecchio idroscalo della piazzaforte costiera

Sono in corso da qual-

Un pezzo di storia locale e della seconda guerra mondiale ora cancellato per sempre
competenze, di unapprofondita indagine attraverso gli uffici, di apporre il vincolo paesaggistico sullintera area e di promuovere unazione per il recupero dei danni ambientali. Sul luogo della demolizione, non ci sarebbe alcun cartello che indichi a cosa sia finalizzata la demolizioni, chi labbia autorizzata e chi la stia eseguendo. Bisogna ricordare a tutti dice Gianfranco Zanna, direttore di Legambiente Sicilia e responsabile del dipartimento Beni culturali dellassociazione - che a salvaguardia dellarea dellidroscalo ed il parco dellHangar, struttura questa tutelata ex legge (vincolo monumentale di cui al D. A. 2739 del 24.12.1987), Legambiente si pi volte impegnata con le iniziative Puliamo il Mondo e Salvalarte. Ed anche grazie a queste campagne ed alla sensibilit di qual-

nche il Movimento "Io non ho paura" scende in campo anche a Siracusa. Patrizia Calvo, fondatrice del movimento, ed i suoi amici hanno infatti organizzano una conferenza stampa per la presentazione del Movimento, in piazza San Giuseppe n. 13 a Siracusa. Oltre che il nome di uno nuovo movimento politico aretuseo Io non ho paura anche il titolo di un romanzo dello scrittore italiano Niccol Ammaniti, pubblicato nel 2001. Dal romanzo stato ricavato il film omonimo diretto da Gabriele Salvatores. La storia ambientata nel 1978 ad Acqua Traverse, una piccola frazione immaginaria di campagna del Sud Italia. Il protagonista della storia Michele Amitrano, un ragazzino di 9 anni che, obbligato dal suo amico Teschio a entrare in una casa abbandonata, viene a conoscenza di un buco nascosto nel terreno, in cui gli sembra di vedere dall'alto una gamba umana. Michele rimane molto turbato, ma non dice niente quando torna a casa. Ogni giorno che passa ritorna alla casa abbandonata e scopre che nel buco nascosto un bambino, Filippo. I due diventano amici. Un giorno a casa di Michele arriva Sergio, un amico del padre. Quella notte il protagonista scopre che i suoi genitori, insieme a Sergio e ad altri abitanti del paesino, hanno rapito Filippo e vogliono chiedere un riscatto. Michele lo capisce guardando un messaggio della madre di Filippo rivolto ai rapitori trasmesso alla televisione. Michele non riesce a tener nascosto il suo segreto e si confida con il suo migliore amico, Salvatore, che lo tradisce. Dopo essere stato scoperto mentre andava a trovare Filippo, a Michele viene ordinato dal padre di non andare mai pi a trovare il bambino, ma egli non riesce a far altro che pensare a lui. Un pomeriggio, insieme agli amici, torna alla casa abbandonata e scopre che Filippo stato spostato in un altro nascondiglio. Quella notte, spinto dall'orribile notizia che i grandi hanno deciso di ucciderlo, va a liberarlo. Michele si mette alla ricerca di Filippo; proprio quando sta per rinunciare lo trova, ma il bambino troppo debole per potersi muovere. Michele lo incoraggia e grazie al suo aiuto riesce a tirarlo fuori dalla caverna in cui rinchiuso, lo convince a scappare, mentre lui rimane intrappolato nel nascondiglio. Arriva cos il padre di Michele, incaricato dagli altri adulti di andare ad uccidere Filippo. Non riconosce il figlio e gli spara. Michele sviene. Quando rinviene sente il rumore di un elicottero e confuso, dice al padre che deve fuggire, altrimenti verr preso dagli uomini delle montagne. Il padre, per, continua a piangere e a chiedere aiuto per il figlio.

che giorno, lavori di demolizione dei manufatti e delle strutture esistenti nellarea dellex idroscalo, opere ritenute di valore storico/culturale degli anni 30 e 40, strettamente connessi alle vicende belliche che videro coinvolto il porto di Augusta. Le macerie ed il materiale di risulta sono stati scaricati con alcuni mezzi pesanti nella soprastante area del parco dellhangar per dirigibili. A puntare il dito sulla legittimit dei lavori Legambiente Sicilia, che chiede allassessore regionale ai Beni culturali unapprofondita indagine, di apporre il vincolo paesaggistico sullintera area e di promuovere unazione per il recupero dei danni ambientali. Dopo la nostra segnalazione dice Enzo Parisi di Legambiente Sicilia - sembra per intervento delle autorit militari, ieri laltro le operazioni di demoli-

zione sono state fermate. Adesso rimane da accertare chi ha responsabilit dellaccaduto ed occorre effettuare (dopo le analisi del caso per stabilire leventuale presenza di fibre damianto o altro materiale pericoloso) la rimozione dal parco dellHangar, la massa

di macerie e detriti accumulati in quella che ha tutte le caratteristiche per essere definita una discarica abusiva. Chiediamo inoltre, allassessore regionale allAmbiente ed allassessore dei Beni Culturali conclude Parisi - di disporre, ciascuno secondo le proprie

che assessore regionale e delle associazioni locali se oggi limportante opera di ingegneria militare e la circostante area verde sono sopravvissute al degrado ed allabbandono. Il loro valore ancor pi rilevante perch sono elementi peculiari del paesaggio del golfo di Augusta e della bellezza dei luoghi. Le suddette demolizioni ha concluso Legambiente - siano state fatte per liberare larea prima che essa sia ceduta dal demanio militare allAutorit portuale di Augusta, che vi vuole realizzare lampliamento dei piazzali del porto commerciale. Opera fortemente contestata da Legambiente e dalle associazioni ambientaliste locali per gli insostenibili impatti ambientali che produrrebbe sulla zona umida e sulle contigue emergenze archeologiche e monumentali. F. G.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 aprile 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 19-04-2013

42

12

Le donne al Parlamento di Aristofane: sono gli spettacoli, che si svolgeranno dall11 maggio
di Arturo Messina Ieri mattina il nuovo presidente della Fondazione INDA, Alessandro Giacchetti, ha presentato ai rappresentanti di tutti gli organi di stampa il XLIX Ciclo di Rappresentazioni classiche al Teatro Greco, dove questanni saranno date due tragedie di Sofocle. Edipo re l11 maggio dar inizio alle feste classiche. Cos le chiamavano un tempo i Siracusani, che le ritenevano una festa popolare come quella di Santa Lucia, ma che oggi sono diventati piuttosto indifferenti a tale evento che prima sentivano come proprio e ne venivano coinvolti anche da chi sentiva limportanza della presenza massiccia dei cittadiniIl regista sar Daniele Salvo. La seconda tragedia sar Antigone si dar a giorni gnati anche i giovani allievi del secondo corso triennale dellAccademia dArte del Dramma Antico come parecchi giovani attori che si sono diplomati lanno scorso. Parleremo del contenuto, dellattualit, della messinscena e dei componenti delle altre due opere in altri nostri servizi, anche con interviste agli artisti, man mano che le Rappresentazioni Classiche si svolgeranno. Ci piace in questa prima puntata riportare parte del discorso che ha fatto Sua Eccellenza il Prefetto, sindaco di Siracusa e Presidente della Fondazione INDA: L11 Aprile- ha cominciato a dire con quel garbo che ormai gli conosciamo- come voi gi sapete scaduto il Consiglio dAmministrazione dellINDA , per cui il Ministro mi ha inviato come Commissario Straordinario, in sostituzione del Sovrintendente, per cui con grande orgoglio, ma anche con grande umilt che io mi trovo a guidare questa istituzione prestigiosa. Questa determinazione ministeriale stata assunta innanzitutto per consentire la continuazione dellorganizzazione e dellattivit della prestigiosa fondazione e della prestigiosa manifestazione culturale teatrale di Siracusa,

Edipo re, Antigone di Sofocle e Aristofane

20 aprile 2013, sabato

20 aprile 2013, sabato

Ieri mattina lha presentato il nuovo presidente della Fondazione INDA, Alessandro Giacchetti XLIX Ciclo delle Rappresentazioni Classiche
ma soprattutto per consentire lorganizzazione di due importanti ricorrenze, di cui il Centenario della prestigiosa fondazione stessa, e quella del Comitato delle Rappresentazioni Classiche, nate in modo particolare per opera del conte Gargallo, di cui io in questo periodo ho studiato con la massina attenzione la nobile figura di persona dalla straordinaria valenza classica, che per Siracusa costituisce certamente il fulcro degli eventi daltissimo livello che stanno per evolversi in questo periodo, per cui il Centenario del Comitato Organizzatore che lanno ventura festeggia il centenario della fondazione, chiamato a svolgere un compito veramente gravoso ma soprattutto esaltante. Un evento veramente importante che sono chiamato a svolgere, che vorrei dire suscita in me orgoglio ed entusiasmo, ma anche la consapevolezza della responsabilit di compiere una funzione cos importante della conduzione dellINDA, in un momento reso ancora pi difficile per tante circostanze. A questo punto ha voluto accennare ad una sua esperienza vissuta a Siracusa da semplicespettatore: Permettete che io faccia un riferimento personale? Sono venuto a Siracusa

13

alterni e sar diretta dalla regista Cristina Pezzoli. La commedia di Aristofane, una delle pi significative soprattutto oggi che le donne finalmente si stanno conquistando degnamente e validamente la parit anche nel mondo della politica, sar diretta da Vincenzo Pirrotta, che ne sar anche uno degli in-

terpreti.. La traduzione dellEdipo Re di Guido Paduano, dellUniversit di Pisa ma anche direttore della Rivista Dioniso che sicuramente la pi nota e autorevole del panorama teatrale classico. Scenografo ne Maurizio Bal, che ne anche il costumista. Di Mar-

co Podda ne sono le musiche. Tra gli interpreti da sottolineare una delle presenze pi note: Ugo Pagliai nel ruolo dellindovino Tiresia, affiancato da Daniele Pecci, nel ruolo del protagonista e da Graziano Piazza in quello del secondo Nunzio. Da notare anche che in tutti e tre spettacoli sono impe-

nel 2004 per assistere proprio ad uno spettacolo di rappresentazioni classiche proprio al teatro greco. Devo dire che sono rimasto affascinato dalla bellezza dello stupendo scenario, ritengo unico al mondo, in quellatmosfera di autentica classicit che vi si respirava nellaria e nelle vestigia, dalla

emozionante sensazione in cui si svolgono tali spettacoli. Devo anche dire che mi sento profondamente colpito da questo stupendo, straordinario spettacolo, da questatmosfera quasi surreale, dal fascino che tali spettacoli suscitavano in me che mi rendevo conto suscitassero anche alle mi-

gliaia di spettatori che gremivano la maestosa, ampia cavea, dove sedettero i nostri avi Devo aggiungere che mi sento profondamente colpito da questo spettacolo stupendo, eccezionale, unico, che veramente coinvolge e d limpressione di trovarci in un mondo cos lontano, cos diverso da quello che

oggi viviamo e ci fa assumere unidentit pi consapevole dello trascorrere del tempo e della consistenza della nostra esistenza, per cui ci sentiamo sospinti vivamente ad essere pi degni della funzione, della missione che ognuno di noi ha assegnata in questo contesto, in cui non senza motivazione, non senza finalit ci troviamo. Debbo dire che questa esperienza rimarr per me indimenticabile e ringrazio tutti coloro che accanto a me la vivono e me la fanno sentire ancora pi esaltante. A questo punto esploso il pi scrosciante applauso, proprio a dimostrazione della considerazione dei nobili sentimenti cos sinceramente espressi da una personalit cos eccellente epossiamo dirlo- cos diversa da tante altre.

14

20 aprile 2013, sabato

Si terr stasera a Siracusa la presentazione di

Neapolis: E per il pomeriggio di oggi alle 17,30 lappuntamento con Desiderio in Leonardo...

"Mediazione, magia, desiderio in Leonardo e nel Rinascimento. Appuntamento quindi per sabato 20 aprile alle 17:30 a Siracusa con la presentazione del libro di Giuseppe Fornari Recente pubblicazione Cb Edizioni, analisi moderna e lettura all'avanguardia, "Mediazione, magia, desiderio in Leonardo e nel Rinascimento al centro dell'incontro organizzato dal Rotary Club Siracusa Monti Climiti, che si terr nel pomeriggio di oggi alle 17,30 al Jolly Aretusa Palace Hotel, in corso Gelone 45 (Siracusa). Nel libro Giuseppe Fornari, che sar presente alla presentazione, analizza la figura di Leonardo da Vinci e dei maggiori studiosi del Rinascimento, considerati precursori dell'et moderna. L'invito alla presentazione rinnovato alla stampa e tutti gli interessati. Leonardo di ser Piero da Vinci (Vinci, 15 aprile 1452 Amboise, 2 maggio 1519) stato un pittore, ingegnere e scienziato italiano. Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento, incarn in pieno lo spirito della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di

espressione nei pi disparati campi dell'arte e della conoscenza. Si occup di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista e, in generale, progettista e inventore. considerato uno dei pi grandi geni dell'umanit.

Non si rimuove in questo modo quel passato che stato


ltimamente Legambiente ha segnalato agli organi competenti che nellarea dellex idroscalo di Augusta erano in corso lavori di demolizione dei manufatti e delle strutture ivi esistenti. Opere che possedevano requisiti di interesse storico / culturali, risalendo esse agli anni 30-40 del secolo scorso ed essendo strettamente connesse alle vicende ante e post belliche che videro coinvolto il porto di Augusta. Le macerie ed il materiale di risulta sono stati trasportati a mezzo camion e depositati in uno spiazzo non recintato nella soprastante area del parco dellHangar per dirigibili. Sul luogo non ci sono cartelli che indichino a cosa siano finalizzate le demolizioni, chi le ha autorizzate e chi le stia eseguendo. Bisogna ricordare a tutti dice Gianfranco Zanna, direttore di Legambiente Sicilia e responsabile del dipartimento beni culturali dellassociazione - che a salvaguardia dellarea dellidroscalo ed il parco dellHangar, struttura questa tutelata ex legge (vincolo monumentale sancito dal Decreto Assessoriale 2739 del 24 dicembre 1987), Legambiente si pi volte impegnata con le iniziative Puliamo il Mondo e Salvalarte ed anche grazie a queste campagne ed alla sensibilit di qualche assessore regionale e

Opere che possedevano requisiti di interesse storico e culturale fatte sparire da un giorno allaltro dalle ruspe

delle associazioni locali se oggi limportante opera di ingegneria militare e la circostante area verde sono sopravvissute al degrado ed allabbandono. Il loro valore ancor pi rilevante perch sono elementi peculiari del paesaggio del golfo di Augusta e della bellezza dei luoghi. Pare che le demolizioni siano state fatte per liberare larea prima che essa sia ceduta dal demanio militare allAutorit Portuale di Augusta che vi vuole realizzare lampliamento dei piazzali del porto commerciale,

opera fortemente contestata da Legambiente e dalle associazioni ambientaliste locali per gli insostenibili impatti ambientali che produrrebbe sulla zona umida e sulle contigue emergenze archeologiche e monumentali. Dopo la segnalazione di Legambiente, sembra per intervento delle autorit militare, stamattina le operazioni di demolizione sono state fermate. Purtroppo non vi sono pi tracce della grande struttura metallica che in epoca passata fungeva da officina per gli idrovolanti.

Enzo Parisi di Legambiente Sicilia afferma che mentre rimane da accertare chi ha responsabilit dellaccaduto, ora necessario ed urgente (dopo le analisi del caso per stabilire leventuale presenza di fibre damianto o altro materiale pericoloso) rimuovere dal parco la massa di macerie e detriti accumulati in quella che ha tutte le caratteristiche per essere definita una discarica abusiva. Chiediamo allassessore allAmbiente ed allassessore dei Beni Culturali di disporre ciascuno secondo le proprie competenze - unapprofondita indagine attraverso gli uffici, di apporre il vincolo paesaggistico sullintera area e di promuovere unazione per il recupero dei danni ambientali. Queste aggiunge Gianfranco Zanna- sono le risposte che ci attendiamo vengano prontamente fornite, affinch la Settimana della Bellezza che inizia oggi veda anche concretizzarsi la volont politica di fermare gli sfregi verso la bellezza, i beni naturali, storici, archeologici e monumentali della nostra terra. Una vera e propria base navale si ebbe a met degli anni trenta, quando ci si accorse dell'importanza di Augusta quale piazzaforte avanzata nel Mediterraneo. La base venne potenziata sin dal 1934 con la realizzazione di impianti, banchine e caserme ancora oggi in uso ed altre dipendenze che vennero dislocate nei pressi della stazione ferroviaria, mentre nel 1938 ad Augusta venne anche trasferita da Taranto la Scuola Comando. L'importanza della base continu a crescere quando in seguito alla Guerra d'Etiopia e alla Guerra civile spagnola il Mediterraneo divenne uno dei maggiori scenari di crisi. Durante il secondo conflitto mondiale risentendo della vicinanza di Malta Augusta venne utilizzata come base per i Mas, con l'idroscalo che venne utilizzato per la ricognizione marittima. Un attacco della X Mas contro La Valletta venne effettuato nel luglio 1941. Il 13 maggio 1943, un bombardamento alleato caus gravi danni alle strutture e l'invasione inglese, due mesi dopo, port alla totale interruzione di tutte le attivit del nascente Arsenale, attivit che ripresero nel 1944. Con la fine della guerra, Augusta riprese un suo ruolo in conseguenza del fatto che, nella strategia della Nato nei nuovi scenari della Guerra fredda il Canale di Sicilia tornava ad occupare un ruolo centrale. La base ebbe un nuovo impulso oltre che dalla Marina Militare anche dalla Nato ed ancora oggi un punto di appoggio per le unit navali dell'Alleanza Atlantica operanti abitualmente nel mare Mediterraneo.

Al Palajonio ariva il Tubi Spa Loreto Aprutino, che non ha mai perso contro i megaresi di Giampaolo. Ma i play off sono un campionato differente, dove i precedenti possono contare fino ad un certo punto.
Tecnology Reggiana e New Team FVG aprono, sabato, i play off della serie A2. Una quarta, laltra terza nel girone A. Due i precedenti, uno proprio sabato scorso, terminato 4-4. In terra friulana, invece, i ragazzi di Asquini si imposero 4-1. Al PalaBigi di Cavriago va di scena latto terzo. Domenica brunch (ore 11) con Aosta-Cagliari. I sardi secondi in regular season hanno gi vinto al Centro Sportivo Montfleur (4-2), ripetendosi (83) anche nellultimo turno di campionato. Marted 23 aprile si chiude landata del primo turno dei play off. La Rapidoo Latina (quinta nel girone B) riceve il Napoli Futsal Santa Maria

Calcio a 5 A/2. Scattano i play off, ad Augusta arriva il Loreto


Pallamano A2/M- Albatro appuntamento con la "storia"

SPORT Siracusa

20 aprile 2013 sabato

15

con il chiaro intento di provare a sfatare il tab sammaritano: due partite, zero successi per i nerazzurri. Ad Augusta, invece, arriva il Tubi Spa Loreto Aprutino, che non ha mai perso contro i megaresi di

Giampaolo (un pari ed un successo per i ragazzi di Marrone nella stagione regolare). Ma i play off sono un campionato differente, dove i precedenti possono contare fino ad un certo punto.

Volge al termine la stagione dei record della Teamnnetwork . Oggi alle ore 18.30, i ragazzi allenati da Peppe Vinci ospiteranno , al PalaLoBello, il Sicily Food Girgenti per lultima giornata del girone E del campionato di serie A2 di pallamano maschile. Per lAlbatro, ormai promossa da tempo in A1, la gara di oggi fondamentale per chiudere il percorso netto che li ha fin qui contraddistinti, centrando cos il record assoluto di vittorie nel campionato di A2, vincendo la sedicesima sfida su altrettanto gare. S.C.

Pallanuoto A1. Al Paolo Caldarella lOrtigia si gioca lultima chance salvezza


Tutto in una "notte". Oggi si giocano le partite della 22^ e ultima giornata del campionato di serie A1 maschile e della 17^ e penultima di A1 femminile. Per l'Ortigia il destino in una gara, da dentro o fuori. Lultima giornata della regular season, quindi, sar decisiva in chiave salvezza. Impegni difficili attendono Ellevi Nervi a Brescia e IGM Ortigia in casa con la Ferla Pro Recco. I siracusani, vincendo a Camogli per 13 a 9, hanno fatto ci che toccava loro. Una vittoria era necessaria per continuare a sperare e cos stato .In caso di parit di punti le due squadre disputeranno cora il massimo in attesa dell'eventuale spareggio per la permanenza in A1". " Sabato abbiamo vinto una partita difficile- ha commentato l'estremo difensore aretuseo PatricelliIl Camogli squadra giovane con grande voglia di mettersi in mostra. Dopo il doppio vantaggio iniziale per loro, siamo stati bravi a recuperare immediatamente e cominciare ad imporre il nostro gioco. La squadra stata stoica perch acciacchi e influenze varie hanno reso difficile la vigilia. In acqua, per, si visto grande attaccamento ai colori e voglia di vincere. Zovko stato il migliore con i suoi 4 gol e in difesa, ma anche gli altri sono riusciti a stringere i denti e giocare per la vittoria." Tutte oggi le altre gare del torneo maschile, dove si definisce la griglia dei playoff scudetto. Incroci dalta quota nel torneo femminile con Rapallo PallanuotoNGM Florentia, prima contro terza, che anticipa venerd 19 aprile alle 19 in diretta su RaiSport2 e Geymonat Orizzonte Catania-Mediterranea Imperia, seconda contro quarta, in vasca sabato 20 aprile alle 15 e in differita domenica 21 aprile alle 22.30 su RaiSport1.

una partita spareggio in campo neutro. "Partita complicata e piena di tensioni per noi- ha commentato mister Baio-. Sapevamo di dover necessariamente vincere e questo ci ha frenato

all'inizio. L'obiettivo, per, stato condiviso da tutti e con grande professionalit. Adesso ci giochiamo l'ultima partita in programma davanti al nostro pubblico con l'impegno di dare an-

16

20 aprile 2013, sabato

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it