Sei sulla pagina 1di 9

Intesa Finanza commercialisti in provincia

a pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

ECONOMIA

Si spaccia per funzionaria Asp e truffa


a pagina sette e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Venerd 18 gennaio 2013 anno XXVi n. 13 direzione amministrazione e redazione: Mosco 51 tel. 0931 46.21.11 - - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 direzione amministrazione e redazione: viavia Mosco 51 tel. 0931 46.21.11faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa

in una lettera ripercorre i passaggi salienti delle trattative

Rompe con Tabacci e rinuncia a candidarsi

Lira di Bufardeci

cronaca

plemmirio e Borgo c il s
I

CIVICO CONSESSO

l consiglio comunale ha dato il via libera al passaggio di strade private di Plemmirio nel patrimonio dellEnte e dellattuazione del piano particolareggiato del borgo antico di Cassibile. Entrambe le delibere sono state approvate allunanimit e senza dibattito. Fortemente positivo il giudizio del presidente del consiglio comunale, Edy Bandiera, per il quale sono stati approvati provvedimenti che posso rilanciare due zone periferiche della citt ma dotate di grande valore ambientale e storico-culturale. Parliamo i unestesa fascia costiera prospiciente allArea marina protetta del Plemmirio
a pagina otto

A pochi giorni ormai dalla scadenza per la presentazione delle liste alla Camera ed al Senato, resta fuori dalla candidatura lonorevole Titti Bufardeci. Fino allultimo ha trattato con Tabacci per essere inserito utilmente nella lista al Senato, ma poi ha deciso di fare marcia indietro e addirittura di tirarsi fuori dalla mischia. Una notizia clamorosa quella che giunge nel pomeriggio di ieri nelle redazioni dei giornali. Bufardeci, ex sindaco e parlamentare regionale fino ad ottobre scorso, motiva la sua decisione in una lettera.
a pagina due

trapianto di cornee allospedale di Lentini


a pagina quattro

21 febbraio in cassazione

E stata fissata per il 21 febbraio prossimo ludienza dinanzi alla


Corte di Cassazione a sezioni unite, per trattare del caso dellex procuratore capo Ugo Rossi e del sostituto procuratore Maurizio Musco, relativamente alla decisione del Consiglio superiore della magistratura di disporre per entrambi i magistrati il trasferimento cautelativo, su richiesta del Ministro della Giustizia. In quella sede, Rossi sar difeso dal giudice Marcello Maddalena.
A pagina cinque

18 Gennaio 2013, venerd

A pochissimi giorni ormai dalla scadenza per la presentazione delle liste alla Camera ed al Senato, resta fuori dalla candidatura lonorevole Titti Bufardeci. Fino allultimo ha trattato con Tabacci per essere inserito utilmente nella lista al Senato, ma poi ha deciso di fare marcia indietro e addirittura di tirarsi fuori dalla mischia. Una notizia clamorosa quella che giunge nel pomeriggio di ieri nelle redazioni dei giornali, quando gi tutti davano lex parlamentare regionale candidato in quota Movimento dei moderati per il Senato. Qualcosa per non ha convinto Bufardeci, il quale ha deciso di ritirare la propria candidatura. Cos ha preso carta e penna ed ha scritto una lettera con la quale ha ripercorso i momenti salienti della sua ultima avventura politica. Tutto iniziato con la rottura con Gianfranco Miccich, il giorno dopo in cui lex ministro e leader del movimento Grande Sud ha stabilito un accordo politico-elettorale con Berlusconi. Non condividendone la linea politica, Bufardeci, insieme a Cimino, ha lasciato Grande Sud non senza polemiche, per iniziare delle trattative con Tabacci. Qualcosa per non andato nelle ultime ore soprattutto nella composizione delle liste. Bufardeci, che possiamo definire un pezzo da novanta della politica siracusana, avr insistito nella richiesta di un posto il pi possibile favorevole ad una sua elezione al Senato, ma non vedendosi accontentato ha fatto marcia indietro decidendo di starsene alla finestra. Troppo tardi, a questo punto, per trovare spazio in altre compagini politiche. Si parlato di un avvicinamento al movimento di Crocetta, ma Il megafono ha gi completato la schiera dei candidati, presentati ieri sera anche a Siracusa. Per Bufardeci si profilata unaltra delusione dal mondo della politica dopo il fallimento della sua candidatura alle elezioni regionali dellautunno passato. Ci non

A poche ore dalla scadenza del termine ultimo per la presentazione delle liste, lex parlamentare rompe anche con Tabacci

Bufardeci decide di non candidarsi pi

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

18 Gennaio 2013,venerd

toglie che Bufardeci non voglia disperdere il proprio patrimonio di voti e di simpatie, che potrebbe mettere in campo in vista delle prossime elezioni amministrative. Non escluso, infatti, che proprio perch si tratta di un big della politica, Bufardeci possa trovare nuovi stimoli nella campagna elettorale per le amministrative e soprattutto una collocazione idonea alle sue aspettative. Ma questo un capitolo che deve ancora aprirsi e potrebbe riservare delle sorprese anche interessanti nel prossimo futuro..

Sciopero delle agenzie di recapito privato


E stato indetto dalla Slc Cgil a carattere regionale a seguito della decisione delle Poste Italiane
Il
recapito della corrispondenza, sia esso espletato da risorse in forza a Poste Italiane sia che realizzato da lavoratori delle agenzie di recapito privato, hanno tra di loro un punto in comune la risorsa umana. Oggi questa ricchezza (la risorsa umana) e la sua conseguente professionalit intaccata in questo settore nella sua forma pi alta lesistenza. Poste Italiane, ha indetto nuovi bandi di gara con capitolati che riportano al loro interno penali da brivido e ribassi sempre pi consistenti, nessun territorio a livello Italia riuscito a essere escluso da questa tagliola... ma chi di questi ribassi ne paga le conseguenze sempre e il solito Lavoratore. Le Aziende, che hanno partecipato ai lotti per aggiudicarseli hanno dovuto naturalmente Calare i prezzi e questa guerra tra poveri, perch di questo si tratta torna utile solo alla committente. I successivi cambi dappalto, nei territori dove questi si sono realizzati, vedono Slc-Cgil schierato a difesa dei lavoratori nel tentativo di firmare accordi soddisfacenti, ma purtroppo oggi, sempre pi al ribasso. A Siracusa, lagenzia che per decenni ha gestito lappalto del recapito delle raccomandate per sa sia a Catania (15 unit) che a Palermo, citt metropolitane dove la polemica ha assunto toni di pi alte proporzioni vista lentit delle risorse umane coinvolte, per questo motivo le Segreterie di Slc di Siracusa, Catania e Palermo stanno programmando uno sciopero a carattere regionale da realizzarsi a Palermo (la data ancora da definire presumibilmente il 29 gennaio) per sensibilizzare Poste Italiane, nel rivedere per quanto possibile il valore del lotto di questi territori e per ridiscutere alcuni punti che penalizzano fortemente il futuro di queste agenzie.

La razionalizza-

Iscrizione scolastica on line

tutti di rilevanza ed interesse collettivo, la questione non pu liquidarsi con diffamatori riferimenti alla persona del presidente del Movimento anche perche nella problematica sollevata non puo esserci neppure ipoteticamente alcuna strumentalizzazione personale, atteso che da ex dirigente di Sogeas spa, funzione che ho svolto con onesta e dignita dal 1990 al 2011, non sono mai passato alla corte di SAI 8 spa per motivi che, sono certo, tutti hanno gia compreso e che nulla hanno a che fare con quanto artatamente riportato nel comunicato SAI 8 di oggi. Quanto alla causa di lavoro poi, avviata molto prima delle rilevanze del Movimento circa la bont del servizio svolto in Citt da SAI 8 e ad essa a quanto pare non gradite, sar il Giudice adito a decidere in merito. Non ritengo sia il caso di rispondere a tutte le pretestuose pseudo-giustificazioni fornite ora da SAI 8 in merito alle problematiche e disservizi gi elencate nellarticolo de La Sicilia del 10 gennaio 2013. Ritengo invece sia doveroso evidenziare ancora che, con avviso Pubblico del 6 dicembre 2012, e stato disposto dal commissario Straordinario dellATO 8 linvito per lincarico di arbitro dellistituendo Collegio arbitrale ex art. 241 del D.lgsl n.163/2006 per lindennizzo richiesto da SAI 8 spa circa un presunto danno derivante dal ricalcolo rispetto alla tariffa iniziale. Ma stante la lievitazione delle tariffe riportate nelle bollette di conguaglio dellanno 2012 in corso di distribuzione allutenza, andata ben oltre linflazione programmata prevista nel piano dambito, pur aspettando la conferma chiarificatrice da parte del consorzio ATO 8 sulle modalit di calcolo delle tariffe adottate da SAI 8 per lanno 2012, ci siamo chiesti, cosi come se lo chiede lintera Citta, come addirittura possibile tutto cio se non tutti i lavori ed i servizi previsti sono an-

Premetto che in riferimento agli argomenti toccati,

nelle bollette dellacqua la spiegazione di tutto


dati a buon fine. Nodo della questione sarebbe quindi la tariffa media totale (acqua + fogna + depurazione) di 1,0469 /mc per lanno 2012 presa a riferimento nei calcoli; tariffa che, abbiamo calcolato, essere poi stata rivalutata in linea con quanto previsto dal contratto di affidamento del servizio dell8/02/2008 allArt.7 e cioe del +8,70% e poi ulteriormente del + 1,50% sino ad arrivare al valore medio di 1,15505 /mc. Trattasi della tariffa esattamente precalcolata in fase di piano dambito alla data del 2003 per il 5 anno di gestione (anno 2012) e soggetta allo sconto in sede di offerta di gara; tariffa che, proprio perche dinamicamente calcolata come remunerativa di tutta una serie di investimenti sui vari Comuni che entravano via-via a far parte dellATO, avrebbe ovviamente anche dovuto coprire tutta una serie di costi conseguenti. Ma questi investimenti e questi costi sono stati tutti sostenuti nei primi 5 anni di gestione ? E possibile quindi sapere cosa era previsto nei POT originari e nei POT aggiornati di cui si fa menzione nello stesso comunicato stampa di SAI 8 che parla anche di lavori ed attivita non completate ? Questo il senso dellarticolo del 10 gennaio 2013 a firma del Movimento Siracusa Volta Pagina; articolo che, si ribadisce, riteneva quantomeno inopportuno lavallo del Consorzio ATO 8 al lodo arbitrale richiesto da SAI 8. Per doverosa completezza di informazione, la tariffa media totale per lanno di inizio gestione (anno 2008) era di 0,8551 /mc, su cui poi e stata effettuata la rivalutazione. Cio porta a dedurre facilmente che laumento complessivo messo in atto nei primi 5 anni di gestione e pari al + 35,08%, a fronte del + 14,70% quale sommatoria degli indici di inflazione programmata dal 2003 al 2012. Ing. Giuseppe La Torre Presidente Movimento Siracusa Volta Pagina

INTERVENTI

In foto, un operatore delle Poste.

Poste Italiane, oggi si trova nella posizione di dover cedere il passo, probabilmente, a una nuova ditta, che, essendosi

aggiudicata il nuovo bando di gara costretta, gioco forza, a decimare la forza lavoro e quindi a far ampliare la schiera

dei disoccupati di questa provincia. La stessa questione, in questa regione, oltre a Siracusa (esubero di 10 unit) esplo-

zione della spesa pubblica ha introdotto liscrizione esclusivamente online per le classi iniziali dei corsi di studio, ad eccezione della scuola per linfanzia, e il provvedimento causa, in numerose famiglie, uno stato di preoccupazione insopportabile ed inutile a causa di questo obbligo inspiegabile in una realt, come quella siciliana, dove solo un numero minimo di nuclei familiari possiede una postazione internet e il risultato che, numerose scuole. Lo afferma il parlamentare regionale Enzo Vinciullo che ha scritto una lettera al governo regionale siciliano, affinch si ponga fine alla problematica.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

18 Gennaio 2013, venerd

Un intervento per fare chiarezza

Lettera allassessore regionale alla Sanit

REGIONE

Rossi e Musco fissata ludienza in cassazione


stata fissata per il 21 febbraio prossimo ludienza dinanzi alla Corte di Cassazione a sezioni unite, per trattare del caso dellex procuratore capo Ugo Rossi e del sostituto procuratore Maurizio Musco, relativamente alla decisione del Consiglio superiore della magistratura di disporre per entrambi i magistrati il trasferimento cautelativo, su richiesta del Ministro della Giustizia. In quella sede, Rossi sar difeso dal giudice Marcello Maddalena, Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Torino, mentre assister Musco, Giovanbattista Macr, dallo scorso novembre primo presidente della Corte dAppello di Reggio Calabria. I due magistrati hanno fatto ricorso avverso la deliberazione della commissione disciplinare del Csm di trasferimento dufficio per Rossi alla Procura di Enna con la mansione di sostituto, per Musco, invece, alla Procura di Palermo. Le incolpazioni a carico dei due magistrati attengono a vario titolo ad aver portato avanti delle inchieste giudiziarie dove erano coinvolti familiari e persone a loro legate. In particolare, a destare problemi per quanto attiene il procuratore la sua allarmante preoccupazione di proteggere i propri legami familiari e sociali, in particolare in vari procedimenti in cui erano in gioco interessi patrimoniali dei suoi familiari o di persone a loro legate. Sullo stesso piano laccusa di Musco, colpevole a giudizio dellorgano di autotutela dei magistrati, di aver violato l'obbligo di astenersi da indagini in cui poteva avere un interesse diretto o indiretto. Nell'atto di incolpazione vengono descritti i rapporti del magistrato con un avvocato che ha imprese attive nel territorio. Attivit nelle quali i ruoli sono ricoperti da parenti degli stessi magistrati. Al pm viene addebitato anche di aver smentito, nel 2007, l'iscrizione di alcuni indagati nell'ambito dell'inchiesta delle scommesse clandestine nel calcio su partite del Catania, per creare vantaggio alla societ calcistica. Sar la Cassazione, quindi, a dire lultima parola su questa intricata vicenda . F.N.

18 Gennaio 2013, venerd

Tra poco pi di un mese si discuter dinanzi alla Corte Suprema del ricorso dei due magistrati sul loro trasferiento disposto dal Csm
E

Primo trapianto di cornee allospedale di Lentini


Lequipe oculistica di Lentini,

In foto, lospedale di Lentini.

Lquipe oculistica ha effettuato lespianto di organi su un paziente di Francofonte ed impiantati

nuovo ospedale, ossia una real- e infermieristico assicurano ai guidata da Rosalia Sorce, ha ef- t sanitaria dove accoglienza, pazienti servizi di qualit e il fettuato per la prima volta nel professionalit, disponibilit del comfort indispensabile anche in nuovo ospedale di Colle Roggio personale paramedico, medico un momento di sofferenza. un trapianto di cornea ad un paziente di Francofonte. La cornea stata inviata dalla Banca degli occhi di Palermo ed stata innestata al signor G. S. che in precedenza era stato sottoposto, sempre dalla medesima Anche gli alunni delle scuole dinfanzia paritarie del territorio equipe di medici specialisti, ad usufruiranno in maniera pi organica e capillare delle prestaziointervento di trapianto di muconi di prevenzione e screening del Servizio di medicina scolastica sa labiale come momento prodellAsp di Siracusa grazie ad un accordo raggiunto tra il Servipedeutico alla cheratoplastica zio, diretto da Corrado Spatola, e la Federazione provinciale delle perforante. scuole materne presieduta da Benedetta Marino. Soddisfazione esprime Rosalia Il Servizio di medicina scolastica sottolinea il commissario straSorce: Il servizio di Oculistiordinario Mario Zappia - ha tra i suoi compiti istituzionali quello ca a Lentini nasce quattro anni di perseguire il concetto di prevenzione, utilizzando metodi e strufa nel vecchio ospedale, con un menti adattati alle fasce di et, che vanno dalla scuola dinfanzia ambulatorio, cresce in silenzio alle scuole medie superiori. Questa iniziativa fa ben guardare in e, con grande impegno e proavanti verso una reale e concreta parit scolastica. fessionalit, tanto da diventare La conclusione dellanno 2012 ha visto la realizzazione di un oggi un punto di riferimento obiettivo che la Federazione provinciale delle Scuole dellinfanzia non solo per i paesi limitrofi ma paritarie, di ispirazione cattolica, perseguiva da tempo evidenanche per pazienti provenienti zia il presidente della Fism Benedetta Marino . In effetti, il ricoda altre province, ha invertito noscimento delluguaglianza e delle pari opportunit per ciascun la mobilita da passiva ad attiva. bambino non si concretizza sino al momento in cui non si creano L'8 marzo si inizia con la prile condizioni perch questo avvenga, rimuovendo tutti gli ostacoli ma seduta operatoria nel nuovo che a ci si frappongono. Grazie alla apertura ed alla disponibilit ospedale e da allora vengono del Servizio di Medicina Scolastica dellAsp di Siracusa, durante eseguiti interventi di diversa un incontro con tutto il personale che si occupa di medicina scolanatura dalla cataratta alle palstica in provincia si sono programmati e concordati modi e tempi pebre, dalla cornea alla retina. tali da consentire alle scuole dinfanzia paritarie del territorio di Mi sento di esprimere la grande fruire del servizio di prevenzione e screening , che lAsp deve gasoddisfazione di tutta lequipe rantire ad ogni bambino. per il primo trapianto ma anche Nella fattispecie, cio per le scuole dinfanzia sia paritarie che e soprattutto del paziente che il statali, - aggiunge Corrado Spatola si concorderanno incontri giorno dopo andato a casa con con le tre parti in causa: genitori, insegnanti e gli operatori di una luce in pi!. Medicina Scolastica e si segnaleranno i casi bisognevoli di studio Con costanza, dedizione al lapi approfondito. Inoltre, da qualche anno, il nostro servizio si avvoro e tanta voglia di costruire vale della collaborazione di unortottista per i problemi inerenti ad una sanit di qualit, - sottolieventuali deficit visivi. Da quanto detto appare fondamentale ed nea il commissario straordinario imprescindibile la collaborazione dei genitori e lesperienza degli Mario Zappia - un altro pezzo insegnanti. del puzzle si sta realizzando nel

Prevenzione sanitaria: anche per gli alunni dellinfanzia

sul sistema sanitario nelle zone industriali e per il nuovo ospedale di Siracusa. Lo ha richiesto il parlamentare regionale siracusano, Pippo Gianni, allassessore regionale alla Sanit, Borsellino. Tutte le province della nostra Isola necessitano di grande impegno, ma ce ne sono alcune in cui l'attenzione da parte del Suo assessorato ha bisogno di essere accentuata - scrive Gianni nella sua missiva - Mi riferisco ai territori in cui vi una forte concentrazione industriale: il triangolo di Melilli, Priolo e Augusta in provincia di Siracusa; Milazzo in provincia di Messina e Gela in provincia di Caltanissetta. Grazie a molti studi scientifici, come Lei certo ben sapr, in queste aree cos come in tutte quelle che ospitano presidi industriali cos consistenti, vi un forte incremento di malattie tumorali, arrivando a percentuali che superano anche il 20% rispetto alla media nazionale. Nel 2009 il Parlamento Siciliano ha approvato la legge numero 5 sul riordino del Servizio Sanitario Regionale. Nella circostanza dell'approvazione della legge, con un emendamento dell'on. Donegani concordato con il sottoscritto, all'articolo 6 comma 3, si dispose che le strutture sanitarie ricadenti nei territori ad alto rischio ambientale venissero potenziate. Da allora sono passati quasi 4 anni e nulla di tutto ci mai accaduto. L'ospedale di Augusta, al contrario di quanto prevede la legge, stato depotenziato attraverso iniziative discutibili, sotto il profilo politico, del suo predecessore. Nell'ospedale di Avola, sempre in provincia di Siracusa, da tempo stato allestito il reparto di rianimazione, ma a tutt'oggi il servizio non partito, tenendo fermi investimenti economici importanti, oltre che il continuo rischio per la salute degli utenti della zona. Il territorio della provincia di Siracusa, ancora in attesa che si predispongano gli atti per la costruzione del nuovo ospedale del capoluogo, finanziato con i fondi dell'ex art. 20, per il quale nulla ha fatto la locale Azienda Sanitaria Provinciale. E' giunto il tempo che l'Assessorato Regionale alla Sanit dimostri di essere un ente che cura e protegge tutti i cittadini siciliani.

In foto, lex procuratore capo Ugo Rossi. Sotto, il sostituto procuratore Maurizio Musco.

Oggi dinanzi al Gup di Messina la richiesta di processare Musco


prevista per oggi la seconda udienza preliminare dinanzi al Gip del tribunale di Messina per discutere sulla richiesta di rinvio a giudizio a carico del sostituto procuratore Maurizio Musco, accusato dal pubblico ministero Fabrizio Monaco del reato di concussione. Nelludienza di dicembre scorso, il piemme ha prodotto una lunga ed articolata memoria. Lindagine, come si ricorder, partita nellagosto 2007 da unispezione effettuata dalla polizia nella villa degli imprenditori Giovanni e Francesco Corallo. In quella circostanza il sostituto Maurizio Musco, che si trovava nella villa assieme ad altri ospiti, si sarebbe avvicinato ai poliziotti e dopo essersi qualificato avrebbe comunicato ad essi di essere titolare di un altro fascicolo concernente analoghi fatti e li avrebbe invitati a relazionarlo nel proseguo sugli accertamenti svolti.

Il piemme accusato di concussione punta alla terza archiviazione

Stando a quanto ricostruito dai magistrati di Messina, successivamente sarebbero emerse circostanze tali da avere una valenza anche sotto il profilo penale. Musco, dopo avere saputo dai poliziotti di essere intervenuti su segnalazione dei carabinieri avrebbe sentito lesigenza di telefonare alla sala operativa per

capire da chi era partita la richiesta di intervento. Allindomani del controllo Musco convoc presso il suo ufficio gli agenti che avevano operato accompagnati dal dirigente Alongi e successivamente iscrisse nel registro degli indagati gli stessi, alla luce di una denuncia su gravi irregolarit commesse nel corso dellispezione presentata da Corallo, difeso dallavvocato Piero Amara, indirizzando, questa lipotesi abbracciata dalla procura di Messina, nei confronti del funzionario di polizia e dei suoi collaboratori un avvertimento neppure troppo velato invitandoli a desistere da ulteriori attivit di controllo presso la villa dellimprenditore Corallo. Musco si sempre detto sereno rispetto allaccusa mossagli dal suo collega di Messina, sostenendo che vi sono dstate gi due richieste di archiviazione e puntando decisamente ad ottenere anche la terza.

i svolto ieri mattina alla caserma Epicarmo di Siracusa un incontro istituzionale tra le Fiamme Gialle e i rappresentanti al completo del Consiglio dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa. Nel corso della visita istituzionale sono state affrontate le delicate tematiche riguardanti la particolare congiuntura economica cui versa soprattutto il territorio siracusano nonch limportanza, a fattor comune, di unazione sinergica, pur nel rispetto dei diversi ruoli, volta a tutelare leconomia sana del territorio nonch promuovere ogni forma di pi stretta collaborazione ad affrontare tematiche giurisprudenziali e fiscali che consentano di operare con sempre maggiore energia e professionalit in un settore, come quello tributario, connotato spesso da scenari interpretativi di non facile soluzione. Non la prima volta che Fiamme Gialle e Commercialisti si incontrano per confrontarsi sui delicati argomenti riguardanti la materia fiscale: nel corso dellultimo anno, infatti, numerosi convegni sono stati organizzati proprio per consentire un sereno e fattivo dibattito sullapplicazione delle normative vigenti in materia fiscale ma anche nel delicato contesto del riciclaggio di denaro, questultimo aspetto molto sentito anche in virt delle connesse problematiche riguardanti il possibile doping economico che ne pu derivare in tutto il mercato. Il Presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa - dottore Massimo Conigliaro ha inteso rimarcare limportanza del ruolo e della figura del commercialista, quale professionista non solo dedito alle incombenze previste per legge in nome e per conto dei propri assistiti, affiancando sempre pi gli stessi anche nelle pi idonee scelte di indirizzo imprenditoriale, ma anche quale garanzia di correttezza verso lAmministrazione Finanziaria. Il Comandante Provinciale ha altres posto laccento sulla delicata funzione del Corpo in materia fiscale, soprattutto a tutela delleconomia sana, che deve essere connotata da interventi operativi volti a garantire la giustizia tributaria. A fattor comune, ci che emerso a chiare lettere dallincontro odierno che una rinnovata sensibilit e senso di legalit comune, condita dalla voglia di operare sinergicamente - istituzioni, professionisti e classe imprenditoriale - nella specifica materia, non pu che essere la strada giusta per il raggiungimento di una maggiore equit fiscale e per contenere sempre pi quelle sacche di evasione che compromettono e mettono a serio rischio lo sviluppo economico di un territorio, depauperandone risorse e possibilit di investimento.

18 Gennaio 2013, venerd

Finanza e commercialisti per tutelare leconomia sana

Lincontro tra il comandante Cuzzocrea ed il presidente dellOrdine, Conigliaro avvenuto ieri mattina

Marito e moglie nei guai per luso di pistola


M

In foto, il comandante Cuzzocrea ed una rappresentanza dei dottori commercialisti.

Deteneva illegalmente in casa fucile da caccia: floridiano a giudizio


costato caro ad un floridiano il tentativo di furto di tubi Innocenti avvenuto allinterno del cimitero di Floridia. Luomo, infatti, non dovr soltanto rispondere del reato di furto, ma anche quello di possesso illegale di un fucile da caccia. E accaduto, infatti, che a seguito dellindividuazione delluomo all'interno del cantiere, le forze dellordine hanno disposto una perquisizione domiciliare, dalla quale emersa la detenzione dellarma. Protagonista della vicenda Carmelo Tralongo di 50 anni, il quale, assistito dallavvocato Paolo Germano, comparso ieri mattina al cospetto del Gup del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, che ha disposto a suo carico il rinvio a giudizio come richiesto dal pubblico ministero Tommaso Pagano. Il fatto del quale deve rispondere limputato risale al 26 ottobre 2010, quando, a seguito

Era stato sorpreso mentre tentava un furto nel cimitero

di un controllo allinterno del campo santo di Floridia, gli investigatori si sono imbattuti nel Tralongo che armeggiava nei pressi di un ponteggio con lintento di impossessarsi dei tubi in ferro. Bloccato, e stato condotto in caserma e successivamente scattata la perquisizione nella propria abitazione. Qui gli in-

vestigatori hanno rinvenuto e sequestrato un fucile da caccia calibro 12 illegalmente detenuto oltre a 39 cartucce dello stesso calibro. Di questi reati deve rispondere il floridiano, che dovr comparire dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Siracusa per ludienza del 26 novembre pros-

arito e moglie sono finiti sotto processo, il primo per minacce e omessa custodia di una pistola, la seconda per la detenzione illegale della stessa arma. E stato il Gup del tribunale Michele Consiglio ad emettere il decreto che dispone il giudizio a carico di Francesca Maraventano di 37 anni, assistita dallavvocato Luca Ruaro, ed Ernesto Tiralongo di 43, difeso dallavvocato Sebastiano Troia. La vicenda della quale devono rispondere risale al 2010, quando il Tiralongo decide di lasciare il tetto coniugale per tornare a casa della madre. Aveva lasciato nellappartamento in cui abita la moglie una pistola Beretta calibro 7,65 regolarmente detenuta un caricatore supplementare e 32 cartucce dello stesso calibro. Il 30 maggio di due anni fa, la donna si sarebbe impossessata dellarma portandola dietro con se senza avere alcuna licenza. A quel punto scattata la denuncia nei confronti della Maraventano, per detenzione e porto illegale di arma da sparo, ma contestualmente scattata la denuncia a piede libero anche nei confronti del marito perch avrebbe omesso di adottare la cautela necessaria nella custodia della pistola. Lo stesso imputato deve anche rispondere di minacce di morte ai danni della donna, alla quale aveva detto di volerle sparare. La vicenda giudiziaria sar approfondita dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Siracusa. Prima udienza il 3 dicembre.

Sar

sottoposta per rogatoria ad interrogatorio di garanzia Giuseppina Crescimone, la 26enne siracusana appartenente alla famiglia dei Caminanti, arrestata dai carabinieri della stazione di Belvedere, a seguito di unordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Ragusa. La donna accusata, in concorso con una complice non ancora identificata, di avere messo a segno una truffa ai danni di unanziana di Ispica. I fatti si riferiscono al 20 settembre dello scorso anno, quando la Crescimone, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, si sarebbe presentata alla porta dellabitazione della vittima insieme ad unaltra donna. Le due si sarebbero spacciate per fun-

Fissato per luned prossimo dinanzi al Gip linterrogatorio di garanzia per Giuseppina Crescimone

Si spaccia per funzionaria dellasp e truffa unanziana

18 Gennaio 2013, venerd

Pattuglia dei carabinieri di Belvedere. zionarie dellAsp di Ragusa ed avrebbero convinto lanziana a farle entrare per eseguire una verifica prospettando la possibilit di aumentare limporto della pensione. Cosicch si sono fatti dare dalla

vittima una banconota da 50 euro, che, a loro detta non aveva il numero seriale giusto. Cos hanno convinto ulteriormenrte la donna a farle accomodare in camera da letto, dove da un

cassetto la malcapaitata ha estratto unaltra banconota da 50 euro. Individuato il posto dove teneva la pensione, le due donne sarebbero ricorse ad uno stratagemma. Una delle due, infatti, avrebbe sottoposto

la donna ad una visita medica. Spostandosi in unaltra stanza, quindi, le avrebbe misurato la pressione e controllato la vista. Nel frattempo, la complice si sarebbe intrufolata di nascosto in camera da letto, e dal cassetto del com ha prelevato limporto di 870 euro complessivi in contanti. Ad un cenno sulla buona riuscita delloperazione, le due si sono congedate. A quel punto, lanziana ha avuto un sospetto e, controllando il cassetto, si accorta che le avevano sottratto la pensione. Da qui scattata la denuncia e adesso larresto della Crescimone, la quale dovr comparire luned prossimo dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio per sottoporsi ad interrogatorio di garanzia. R.L.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

plemmirio e Borgo cassibile c il s del civico consesso


Il Consiglio comunale ha dato seguito allacquisizione di alcune strade private e al piano particolareggiato del sito della frazione

18 Gennaio 2013,venerd

vita di Quartiere

18 Gennaio 2013, venerd

Fiaip presenter il 24 gennaio a Roma il Manifesto per il rilancio dellimmobiliare in un confronto con le coalizioni e i candidati alle politiche

l consiglio comunale ha dato il via libera al passaggio di strade private di Plemmirio nel patrimonio dellEnte e dellattuazione del piano particolareggiato del borgo antico di Cassibile. Entrambe le delibere sono state approvate allunanimit e senza dibattito. Fortemente positivo il giudizio del presidente del consiglio comunale, Edy Bandiera, per il quale sono stati approvati provvedimenti che posso rilanciare due zone periferiche della citt ma dotate di grande valore ambientale e storico-culturale. Parliamo prosegue il presidente Bandiera di unestesa fascia costiera prospiciente allArea marina protetta del Plemmirio e dellarea di maggiore pregio architettonico di Cassibile, risalente a due secoli fa. Due zone che, grazie al voto di ieri, potranno essere riqualificate e salvaguardate. La seduta stata aperta con 17 consiglieri presenti, uno in pi del minimo previsto. I lavori sono iniziati con una dichiarazione di Giancarlo Lo Manto, che ha ritirato la proposta di rinviare, a data da destinarsi, la decisione su Plemmirio avanzata la sera prima da un componente del suo gruppo, Raimondo Giordano. Lo Manto ha detto che il cambio di rotta era stato deciso dopo un ulteriore esame della delibera e dopo un sopralluogo effettuato ieri mattina sul posto. In questa maniera, il presidente Bandiera ha subito sottoposto allaula lapprovazione dellatto. Sempre in riferimento al provvedimento su Plemmirio, il Consiglio ha respinto un atto di indirizzo, presentato da Ettore Di Giovanni, con il quale si chiedeva allAmministrazione di acquisire anche la strada Massoliveri, che conduce alla cosiddetta Batteria, e che uno degli accessi allArea marina protetta. Infine, ci sono voluti pochi secondi per approvare il provvedimento su Cassibile. In questa maniera stato dato il via libera alla redazione di un piano particolareggiato destinato a riqualificare e valorizzare il borgo antico della frazione, cos come previsto dal piano regolatore generale. Il Consiglio torner a riunirsi luned con una seduta mattutina dedicata alla vertenze Aligrup e Nuovamusa. La riunione inizier alle 10 e sar aperta al contributo dei parlamentari nazionali e regionali.

In foto, veduta aerea del Plemmirio. Sotto, il borgo di Cassibile.

comitato provinciale per lordine e la Sicurezza


ella mattinata di ieri, il Prefetto, Armando Gradone, ha presieduto un Comitato Provinciale per lOrdine e la Sicurezza Pubblica per un esame preliminare unitamente ai vertici delle Forze di Polizia dellandamento della sicurezza nella provincia di Siracusa, con particolare riferimento al monitoraggio di alcuni fenomeni di microcriminalit che negli ultimi tempi hanno evidenziato segnali di una possibile ripresa. Nel corso dellincontro, il Comitato ha in particolare proceduto ad una attenta valutazione delle risultanze delle direttive precedentemente impartite in merito allesigenza di una pi intensa azione di controllo nel comune di Noto, in relazione alla recrudescenza di fenomeni criminosi recentemente verificatisi in quel territorio. Il Consesso, cui ha partecipato anche il Sindaco di quel Centro, ha registrato con soddisfazione il sensibile miglioramento dellandamento della situazione, confermando che lattenzione sar mantenuta costante. Nelloccasione stato ribadito come la collaborazione della comunit locale con le For-

Ieri mattina stato presieduto dal Prefetto Gradone

Fare

Se riparte limmobiliare, riparte il nostro paese


biliare per far ripartire il real estate e rilanciare nuove politiche per lo sviluppo e la crescita del Paese, che verr sottoposto all'attenzione delle coalizioni politiche che si candidano a guidare lItalia nella prossima legislatura. Consapevole che il 79% degli Italiani proprietario di unabitazione, Fiaip vuole comprendere quali saranno le politiche sulla casa che potranno essere adottate nel corso della prossima legislatura, anche in relazione alle leggi sulla locazione, che sempre pi assumono valenza di stabilizzatore della pace sociale. Famiglie, giovani coppie, single hanno la necessit e il diritto di accedere al bene casa, la propriet diffusa che caratterizza la nostra Nazione e i risparmi che i cittadini hanno collocato nei Titoli di Stato Italiani e che hanno salvato lItalia dalla bancarotta. Ora sottolinea Paolo Righi, Presidente Nazionale Fiaip - ci aspettiamo che coloro i quali saranno chiamati a guidare il Paese sappiano riprendere il filo della buona politica e possano mettere in atto un piano di rilancio del settore immobiliare, un settore che oggi rappresenta in Italia quasi il 20% del Pil e che da anni penalizzato a tutti i livelli della filiera. Negli ultimi anni il comparto immobiliare ha perso oltre un quarto degli operatori ed ha visto le stretta sul credito, i mutui dimezzati e abbattersi sulle abitazioni le tasse pi alte dEuropa. La filiera dellimmobiliare ha perso negli ultimi anni 500.000 posti di lavoro, il numero delle compravendite di beni immobili sceso dalle 850.000 unit del 2006 alle 480.000 del 2012, nellultimo anno la pressione fiscale sugli immobili diventata la pi alta dEuropa, lerogazione del credito alle famiglie per lacquisto della casa ormai una chimera. Questi dati fotografano lo stato di un settore che oggi subisce lattacco di una politica miope volta esclusivamente a tassare la propriet immobiliare per risanare i conti di uno Stato che non riesce a disciplinare le proprie spese. La prossima riforma del Catasto, lIMU, la TARES che far il suo debutto questanno, insieme ad una miriade di altre imposizioni fiscali - secondo la Fiaip - renderanno sempre pi difficile lapproccio allacquisto della casa di propriet e allinvestimento immobiliare per fini locatizi. Servono nuove politiche per la casa e tutto il comparto immobiliare. C una netta colpevolizzazione ideologica del bene case. LItalia per stare in Europa, a pieno titolo, deve affrontare gli annosi problemi strutturali che il settore si porta avanti da troppo tempo. E necessario riaccendere subito il motore dellimmobiliare sottolinea Paolo Righi, Presidente Nazionale Fiaip e sono necessarie politiche che stimolino gli investimenti nel mattone e un allentamento immediato della morsa tributaria sugli immobili.

ze di Polizia costituisca elemento indispensabile per una efficace azione di contrasto che consenta il raggiungimento di risultati apprezzabili, a garanzia della legalit e del regolare sviluppo della societ civile. In tale ottica, verranno promosse specifiche iniziative, in particolare verso il mondo della scuola, al fine di rafforzare il sentimento di fiducia nelle Istituzioni da parte dei giovani.

In foto, il prefetto di Siracusa, Armando Gradone

ripartire il mercato immobiliare equivale a dare nuovo slancio alleconomia del Paese. Ne parleranno a Roma il prossimo 24 gennaio 2013 politici, giornalisti e responsabili dellassociazionismo del real estate. La manifestazione Se riparte limmobiliare, RIPARTE LITALIA promossa dalla Fiaip, si svolger presso lAuditorium Antonianum, a Roma, in Via Manzoni 1, a partire dalle ore 14.30 e vedr la partecipazione dei principali players del comparto del Real estate che si confronteranno con le forze politiche e le coalizioni che si candidano alla guida del Paese. Nel corso dellevento la Fiaip presenter il Manifesto per il rilancio dellimmo-

Concordo con le preoccupazioni manifestate da Confindustria e dal mondo delle imprese sulleconomia, sulle politiche industriali e sullemergenza Sud. Abbiamo gi il nostro programma che affronta tali temi, i nostri obiettivi sono chiarissimi e ambiziosi e il presidente Berlusconi presto presenter il nuovo contratto con gli italiani per spiegare come il centrodestra intenda raggiungere tali traguardi e quindi far uscire il paese dalla recessione. Oggi, la questione meridionale strategica per il futuro dellItalia e dunque sar tra le priorit, perch, con la crisi, diventata ancor pi che in passato unemergenza che richiede interventi tempestivi, che siano a lungo termine, riforme strutturali, sviluppo delle fonti rinnovabili, della green economy, investimenti mirati e non a pioggia su chi produce e crea occupazione. E tutto ci dovr avvenire con particolare attenzione, nellambito della pi ampia azione di rilancio delleconomia italiana. Lo afferma l'ex ministro dell'Ambiente e parlamentare del Pdl, Stefania Prestigiacomo.

Prestigiacomo (Pdl): Piena condivisione delle preoccupazioni del Presidente Squinzi sul Sud

10

18 Gennaio 2013, venerd

Il Vescovo di Noto in visita pastorale


etiche della globalizzazione mondiale, sottolineando come la perdita dei valori umani porti a innegabili casi di sfruttamento dei paesi pi poveri del mondo. Il giorno successivo il Vescovo si recato presso le varie strutture sanitarie della diocesi africana, portando conforto agli ammalati ed in particolare ai bambini. Accompagnato da medici e personale sanitario, ha visitato il cantiere della costruenda clinica cardiologica della quale nel 2010 aveva posto la prima pietraintitolata al fratello Pino, deceduto a causa di un infarto qualche anno fa. Domenica scorsa,13 gennaio, durante una solenne celebrazione Eucaristica, Mons. Vescovo ha ordinato sei diaconi e nove presbiteri nella parrocchia di Kitatumba. Il rito di ordinazione in lingua swahili e francese stato partecipato da una grande rappresentanza della comunit cristiana ed stato scandito da canti e danze, come nelle usanze del luogo. Luned 14 gennaio le Autorit accademiche dellUniversit Cattolica del Graben hanno insignito il nostro Vescovo della laurea Honoris Causa in Medicina per il suo impegno profuso nella costruzione nella diocesi gemella di una clinica cardiologica, che sar luogo di riferimento per tutti gli abitanti del Nord Kivu affetti da malattie cardiovascolari. La visita pastorale del Vescovo Staglian a ButemboBeni introduce, anche, al 25 anniversario del gemellaggio che verr celebrato a Noto il prossimo 21 aprile 2013, quale segno della cooperazione missionaria tra le chiese, promossa e incoraggiata dal Concilio Vaticano II. Luigi Faraone

Nella chiesa gemella di Butembo-Beni nella Repubblica Democratica del Congo

Su alcuni quotidiani locali si aperta

Competenza del Vicesindaco a svolgere le funzioni di Presidente dellINDA

Roberto Camerini il nuovo comandante di Marisicilia


18 Gennaio 2013, venerd

11

In foto, il vescovo Antonio Staglian in Africa. l Vescovo di Noto in visita pastorale nella chiesa gemella di Butembo-Beni nella Repubblica Democratica del Congo. Gioved scorso mons. Antonio Staglian, Vescovo di Noto, accompagnato da una delegazione diocesana, composta dal Vicario generale, Mons. Angelo Giurdanella,

da quattro laici e da due sacerdoti congolesi che prestano il loro servizio pastorale nella nostra diocesi, ha iniziato il suo secondo viaggio pastorale in Africa, nella Diocesi congolese gemella di Butembo-Beni ( il primo si era svolto nel 2010). La visita tuttora in corso e che prevede un intenso ed

articolato programma, stata caratterizzata da momenti significativi. Il primo giorno Mons. Vescovo, anche nella qualit di delegato regionale dellUfficio Cultura e Comunicazioni Sociali, ha incontrato i giornalisti rappresentanti delle diverse radio e testate con i quali si soffermato sulle implicanze

la querelle su chi abbia la competenza a svolgere le funzioni di Presidente dellINDA a seguito delle dimissioni del Sindaco Roberto Visentin. Interpellato dal Vicesindaco Concetto La Bianca ho risposto che tale funzione rientri tra i suoi poteri per le seguenti ragioni: ai sensi dellart. 50 secondo comma del testo unico degli enti locali, approvato col decreto legislativo n. 267/2000, il sindaco esercita le funzioni attribuitegli dalle leggi, dallo statuto, e dai regolamenti. Il successivo articolo 53 disciplina le ipotesi della sua sostituzione distinguendo due fattispecie: 1) la reggenza continuativa, in caso impedimento permanente per dimissioni, decadenza, rimozione, etc, di cui al 1 comma; 2) la supplenza temporanea, in caso di assenza o impedimento, di cui al 2 comma dello stesso articolo 53. Nel primo caso siamo in presenza non di una mera supplenza, ma sostituzione (o reggenza) nello svolgimento delle funzioni. Nella seconda ipotesi, invece, il titolare della carica seppur in servizio viene sostituito perch occupato nellesercizio di altre funzioni distituto o materialmente assente per una qualsiasi ragione ad esempio: malato, in ferie, in missione, allestero ecc.. Orbene nel caso di impedimento permanente (prima ipotesi) larticolo 53 primo comma prevede che sino alle nuove elezioni le funzioni del Sindaco sono svolte dal vicesindaco. In tale ipotesi di attivazione delle funzioni vicarie le competenze del titolare della carica ricadono su chi lo sostituisce per legge, senza alcuna limitazione. La funzione di presidente dellIstituto dellINDA da parte del Sindaco del Comune di Siracusa prevista dallart. 5 del Decreto legislativo n. 20 del 29 gennaio 1998, ragion per cui essendo una funzione attribuitagli dalle legge, nel caso di impedimento permanente la stessa rientra nella sfera di attribuzione del Vicesindaco ai sensi del succitato articolo 53 primo comma. Lart. 11, terzo comma, dello Statuto dellINDA, di rango inferiore alla legge, prevede che in caso di assenza o impedimento del Presidente (Sindaco) le relative funzioni sono esercitate dal consigliere Delegato e, in caso di assenza o impedimento anche di questultimo, relativamente ad un consiglio di amministrazione gi convocato, dal consigliere pi anziano in carica presente alla seduta. Ritengo che entrambe le due fattispecie sono caratterizzate dalla durata temporanea dellassenza del titolare. Avv. Salvatore Bianca

Camerini proviene dallo Stato Maggiore Marina dove dal 2010 stato Capo dellUfficio Comunicazione
auGusta - il contrammiraglio roberto camerini il nuovo comandante del comando Marina Militare autonomo sicilia (Marisicilia). la cerimonia stata presieduta dal capo di stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra luigi Binelli Mantelli. Hanno preso parte alla cerimonia le autorit civili e militari di vertice della regione, le rappresentanze di tutte le forze armate dellisola e delle associazioni combattentistiche e darma. lammiraglio di divisione raffaele caruso lascia il comando di Marisicilia dopo poco pi di un anno di intensa attivit per assumere la direzione dellUfficio Generale del personale della Marina Militare, con sede a roma. il contrammiraglio roberto camerini proviene dallo stato Maggiore Marina dove dal 2010 stato Capo dellUfficio Comunicazione e Capo dellUfficio affari Generali e relazioni esterne dello stato Maggiore della Marina Militare. sono trascorsi quasi quindici mesi, da quando il 9 novembre del 2011 assunsi la responsabilit del comando militare marittimo autonomo in sicilia e con essa ricevetti il privilegio di poter vivere questa esperienza professionale e umana unica nel suo genere. Questi mesi sono trascorsi intensamente e velocemente in questa splendida isola. sono tornato ad augusta dopo pi di 30 anni e dichiara il comandante caruso nel suo intervento di commiato -, come se questo tempo non fosse trascorso, sono stato, fin dal primo giorno, circondato dal medesimo calore, dalla stessa spontanea generosit, che non avevo mai dimenticato e che mi avevano accolto nel lontano 1978 quando ero giovane sottotenente di vascello. e stato, quindi, facile ambientarsi in questa regione dove la marina militare e presente da sempre con le sue componenti navali, aeree e logistiche. dal giorno che ho assunto il comando ho cercato, con tutti i miei sforzi e le mie risorse di attuare tutti gli adempimenti derivanti da questo importante incarico. ebbene, con entusiasmo ed autentica dedizione ho cercato di garantire la preziosa continuit dellazione, che e uno dei cardini fondamentali di ogni organizzazione, in particolare di quella militare. Ma i miei sforzi non avrebbero sortito effetto se non avessi ricevuto da parte sua, signor capo di stato maggiore, supporto, fiducia e libert dazione e di ci desidero oggi ringraziarla. questa giornata che chiude un capitolo entusiasmante della mia vita di uomo e di militare e dedicata alla riflessione personale ed alla sintesi su cosa si e fatto, sul come si e fatto, su cosa si lascia in sospeso. Ma in questa giornata vi e anche il grande rischio di essere presi dai sentimenti e dalla commozione. e stato un anno di comando intenso, apparentemente trascorso velocemente e tutti sappiamo bene che il tempo ci appare trascorrere velocemente solo quando le quotidiane vicende si vivono intensamente e con coinvolgimento personale. se il 2011 e stato lanno che ha visto Marisicilia primariamente fornire supporto logistico ai mezzi impegnati nelle operazioni in libia, il 2012 e stato lanno in cui la priorit dazione e stata rivolta alladeguamento strutturale della componente logistica terrestre; infatti limitandomi alle imprese pi significative: qui a terrevecchia e stata avviata la costruzione della nuova palazzina comando che consentir anche la ricollocazione del centro di telecomunicazioni; sono imminenti i lavori di risanamento della palestra in cui la marina militare e lieta di ospitare gli studenti del liceo Megara sintanto che non verr per loro costruita idonea struttura; nellarea di campo palma e stato completato ladeguamento ai previsti standards dellasilo nido, che costituisce oggi un punto di eccellenza nellarea e auspico che possa, nel breve termine, essere anche fruito, nelle percentuali previste, dalla popolazione locale; per larsenale continua il finanziamento del piano brin per il rinnovo delle infrastrutture; per larea di punta izzo sono stati firmati accordi di collaborazione con la polizia di stato e con la guardia costiera ausiliaria per lutilizzo degli spazi per fini istituzionali, mentre e proseguito limpiego delle aree terrestri e marittime ai fini delladdestramento del personale della marina militare in particolare per il dipendente nucleo sdi ed i gruppi elicotteri di catania; nella medesima area si sta procedendo con un piano organico di sistemazione urbanistica per gli organismi di protezione sociale; per lattivit di questi ultimi mi piace ricordare la funzione solidale da essi svolta anche a favore della popolazione cittadina, delle associazioni no profit per lassistenza a disabili e per gli sports acquatici dilettantistici a favore dei giovani; per la rada, sono state finanziate ed avviate le procedure per leliminazione e lo smaltimento dei relitti presenti presso lisolotto di forte vittoria e presso punta cugno; nellarea di san cusumano - nel comune di Melilli - i lavori di ammodernamento dei serbatoi hanno raggiunto il 50%. nellarea di Messina e in corso desame la possibilit di utilizzo di ulteriori spazi da parte della guardia costiera; nelarea di catania presso Maristaeli sono in fase di completamento i lavori di realizzazione della pista di atterraggio degli elicotteri; nellarea di palermo si sta completando la bonifica dei depositi nafta di monte pellegrino ed e prevedibile la successiva consegna del comprensorio allente parco della favorita; nel fare lelenco delle primarie attivita che il comando militare marittimo autonomo ha affrontato, non posso esimermi dal citare ponendolo non certo in secondo piano il diuturno impegno delle forze di pattugliamento costiero delle capitanerie di porto, in particolare, nel controllo del flusso dei migranti e nella salvaguardia della vita umana in mare. rammento al riguardo le drammatiche vicende umane che si consumano quasi quotidianamente nelle acque della sicilia e loperazione di soccorso effettuata sulla m/n gelso m il 10 marzo 2012, di cui sono ancora in atto, nellarea di santa panagia del comune di siracusa, le operazioni di eliminazione del relitto. ne posso esimermi dal citare le maestranze arsenalizie, che spesso superando enormi difficolt lavorative, assicurano con prontezza, dedizione e professionalit lefficienza del naviglio ne il personale medico sanitario quotidianamente impegnato anche a favore del personale di altre ff.aa. e corpi armati. ritengo, in sintesi, che questo comando militare sia riuscito ad attuare, nei limiti delle risorse assegnate e con il massimo impegno da parte del personale dipendente sotto lattenta guida dei miei pi diretti collaboratori, le politiche istituzionali e le direttive impartite dallo stato maggiore. s.P.

Il contrammiraglio subentra allammiraglio di Divisione Raffaele Caruso

AUGUSTA Nel suo intervento di insediamento il contrammiraglio Camerini ha detto: laver assunto oggi questo prestigioso ed impegnativo incarico e per me motivo dorgoglio e grande soddisfazione soprattutto in questo momento pieno di sfide e di significativi cambiamenti, che richiedono da parte di tutti, una partecipazione attiva, entusiasta e determinata. Al riguardo, ammiraglio, le voglio esprimere la mia profonda gratitudine per la fiducia che mi ha voluto accordare. e per me un privilegio, dopo due anni e mezzo di servizio presso lo stato maggiore, ove ho avuto lopportunita di avere una straordinaria esperienza professionale ed umana in qualita di responsabile della comunicazione

Camerini: Per me oggi motivo dorgoglio e grande soddisfazione


e delle relazioni esterne, tornare su questa terra nobilissima, a profonda vocazione marittima, crocevia di civilta millenarie che evoca in me carissimi ricordi vicini (il comando delle forze da pattugliamento) e lontani (primo imbarco dopo luscita dallaccademia navale, sui sommergibili) legati a persone, equipaggi di navi e sommergibili a cui sono profondamente affezionato. (in questi luoghi ho perso due grandi amici, a cui voglio rivolgere il mio affettuoso ricordo). e per questo che desidero indirizzare il mio omaggio alle genti di Sicilia e di Calabria, alle loro istituzioni locali, provinciali e regionali con le quali, proseguendo lopera gia abilmente avviata dai miei predecessori, intendo intensificare i rapporti di proficua sinergia e di trasparente collaborazione ai fini del perseguimento di comuni interessi. Desidero salutare affettuosamente gli ufficiali, i sottufficiali, i marinai tutti, a bordo ed a terra, il personale civile, parte integrante della grande comunita marinara, le organizzazioni sindacali della giurisdizione dalle quali mi aspetto certamente la presentazione dei problemi del personale ma anche una attivita propositiva alla ricerca delle migliori soluzioni, (le nostre famiglie che con noi condividono i disagi ed il peso del nostro lavoro). insieme dobbiamo guardare al futuro con spirito innovativo e scevro da pregiudizi, con ottimismo e con disponibilita al cambiamento, vedendolo come

Desidero salutare affettuosamente gli ufficiali, i sottufficiali, i marinai tutti, a bordo ed a terra

un fattore indispensabile di miglioramento. non mi nascondo le difficolta ma mi accingo ad affrontarle con animo sereno e fiducioso perche so di poter contare su di voi, sul vostro apporto intellettuale e sul vostro cuore. so di poter contare sulla vostra collaborazione leale ed incondizionata, fatta di grande professionalita e tenacia. ognuno dovra sentire la fierezza, lorgoglio ed insieme la grande responsabilita di essere parte vitale di un organismo efficiente e necessario alla marina militare. voi dovete avere la certezza che io per voi ci saro sempre e che sempre saro al vostro fianco per condividere epercorrere questa importante esperienza professionale ed umana. S.P.

12

di Raffaella Mauceri

Questo signore, infatti, a coronamento delle sue ardimentose imprese omofobe e misogine, assurto agli onori della celebrit per aver mandato fuori dai gangheri mezza Italia Lettere al direttore. Il parroco alla ricerca di notoriet a danno della donna
a parte parolisi, ci siano 122 assassini in carcere con la pena dellergastolo. dunque di che si lamenta il nostro dindon? "non solo un problema di forma o di dignit lesa dice Maria Gabriella Moscatelli, presidente dello storico nazionale telefono rosa - riteniamo che questo messaggio sia una vera e propria istigazione a un comportamento violento nei confronti delle donne perch si offre una inaudita motivazione ad atti criminali contro di esse. e chiede lintervento di Benedetto Xvi dimenticando che nellultima guerra questo papa faceva parte delle ss, portava la pistola e sparava, dimenticando che quel SantUffizio che tortur e bruci vive due milioni di donne non mai stato chiuso e ne a capo proprio lui: ratzinger, lo stesso ratzinger che ha riammesso i lefebvriani una setta fondamentalista, antisemita, negazionista dell'olocausto, omofoba e misogina come nessuna. al tempo don farinella chiese le dimissioni di questo papa. poveretto! secondo me deve ritenersi fortunato se non lo hanno fatto misteriosamente sparire Ma mia cara e stimatissima Maria Gabriella, la pecora non pu chiedere al lupo di non mangiarla. il papa rappresenta una chiesa cattolica che (al pari di tutte le chiese di tutte le

don pietro corsi di San terenzo di Lerici e il sapore di scherzi da preti

18 Gennaio 2013, venerd

18 Gennaio 2013, venerd

13

Qualcuno lo ha definito un parroco ad alto consumo di vino da messa, ma lui don pietro corsi, di san terenzo di lerici, assolutamente sobrio e lucido come pochi. il don, infatti, a coronamento delle sue ardimentose imprese omofobe e misogine, assurto agli onori della celebrit per aver mandato fuori dai gangheri mezza italia, attaccando alla bacheca della sua chiesa una lettera che cos farneticava: femminicidio: le donne facciano autocritica.donne e ragazze in abiti succinti provocano gli istinti, facciano un sano esame di coscienza: forse ce lo siamo andato a cercare. adesso possibile che io sia di memoria labile e corta, ma non ricordo nemmeno un femminicidio che avesse un qualsiasi larvato nesso con gli abiti della vittima, succinti o meno. nella quasi totalit, infatti, le donne muoiono sotto il coltello del partner perch si sono prese la libert di lasciarlo, credendo, le sciagurate, di essere proprietarie di se stesse e della propria vita. vero che ci sono donne che prima di essere uccise vengono stuprate, ma per solito nemmeno quelle hanno subito violenza e morte a causa di ci che indossavano. per esempio non era certo in abiti succinti Yara che usciva dalla palestra in tuta e scarpe da tennis, e men che meno erano provocanti le due ot-

tantenni che, alla loro veneranda et hanno subito laffronto di una violenza sessuale e una morte violenta. e se per questo vanno in abiti tuttaltro che succinti le povere islamiche del cui corpo possibile vedere soltanto i calcagni (saranno provocanti anche quelli?) e ci

malgrado vengono stuprate dovunque, tutti i giorni. e vogliamo spendere una parola pietosa per gli animali, stuprati dagli uomini anche quelli? il punto che lo stupratore viene giustificato a prescindere da quello che stupra e perch lo/la stupra, tanto

vero che stuprare gli animali sar ignobile, disgustoso e crudele finch vuoi, ma in Danimarca, per esempio, non reato. Questanno soltanto in italia sono state assassinate 122 donne (pi alcuni familiari, pi le suicide di cui non si fa neanche cenno) e non mi risulta che,

religioni patriarcali) hanno coltivato e diffuso la cultura dellodio e del disprezzo per le donne. la lettera del nostro caro parroco di lerici, infatti, un estratto dalla lettera apostolica 'Mulieris dignitatem' di Giovanni XXiii. se questo papa, dando una svolta epocale alla storia bimillenaria della chiesa cattolica, decidesse di dichiarare che lo stupratore un criminale e basta, che lassassino un criminale e basta, avrebbe gi oscurato il sito http://www. pontifex.roma la cui misoginia delirante quotidianamente offende la dignit di tutte le donne del mondo e avrebbe, altres, rinnegato tutto ci che hanno detto i papi suoi predecessori nonch santi, beati e dottori della chiesa il cui elenco di insulti e maledizioni contro la donna a dir poco

chilometrico. alcuni esempi? eccoli "la donna male sopra ogni altro male, serpe e veleno contro il quale nessuna medicina va bene. le donne servono soprattutto a soddisfare la libidine degli uomini." - san Giovanni crisostomo, cui particolarmente devoto Herr Joseph

alois ratzinger, alias papa Benedetto Xvi. "le donne non dovrebbero essere illuminate o educate in nessun modo. dovrebbero, in realt, essere segregate poich sono loro la causa di orrende ed involontarie erezioni di uomini santi." sant'agostino. "le donne siano sog-

gette ai propri mariti come al signore, perch il marito il capo della donna come cristo il capo della chiesa." - san paolo. "dovere principale della moglie provvedere al governo della casa in subordinazione al marito. alluomo spetta lultima parola in tutte le questioni economiche e domestiche e la donna deve essere pronta allobbedienza in tutte le cose: il suo posto soprattutto in casa. sono da condannare gli sforzi di quelle femministe le cui pretese mirano ad unampia uguaglianza fra uomo e donna." - papa paolo vi "anche se stanche e alla fine devono morire, non fa nulla, lasciale affrontare la morte, esse sono qui proprio per questo." Martin lutero, padre della riforma cristiana protestante. la donna un errore di natura, una sorta di maschio mutilato, sbagliato, mal riuscito." - san tommaso d'aquino come vedete, dunque, don piero corsi un mite rappresentante di tutti costoro, ivi incluse le gerarchie vaticane di oggi che Mai si sono degnate di emettere una pa-

rola di cordoglio per la strage di donne in atto n di condanna per i loro assassini, di cui sono complici con il loro colpevole silenzio. al contrario ci tocca sentire dal vescovo Benedict Groeschel che anche i bambini provocano, che sono loro che seducono i preti e che i preti accusati di pedofilia non devono andare galera, perch non avevano intenzione di commettere alcun crimine. infatti non ci vanno! Ma del resto che si pu pretendere da una chiesa cattolica che non ha sottoscritto la dichiarazione universale dei diritti umani (1948), n quella sui disabili (2008), n la moratoria contro la pena di morte (2008)? che si pu pretendere da una chiesa cattolica che, invece, ha stretto alleanze e firmato concordati con i peggiori regimi sanguinari del pianeta: Hitler, franco, pinochet, videla, Mugabe, ecc Mi stupisce non poco, dunque, sentire donne che chiedono solidariet e giustizia proprio a chi non le considera mai donne, mai esseri umani ma soltanto puttane e immondezza. e, dicono, per volere divino. Ma se la collera delle donne, degli uomini e di alcuni preti perbene monta giorno dopo giorno inarrestabilmente e inarrestabilmente cresce lanticlericalismo della gente comune, una ragione ci sar! sarebbe ora, infatti, che le varie chiese (cattolica, islamica, ebraica, ortodossa ) si interrogassero sul loro atteggiamento nei confronti delle donne, sulla sua insensibilit e sulla sua correit nelle infinite violenze che avviliscono lumanit.

Il nostro Paese che si dice cristiano resta piuttosto ignorante su ci che realmente il libro sacro afferma

14

18 Gennaio 2013, venerd

18 Gennaio 2013, venerd

15

Il valore immenso della Bibbia leggerla con animo sereno e umile


onostante tutti gli sforzi compiuti per convincere la gente a leggere e meditare la Bibbia almeno il Nuovo Testamento! con animo sereno e umile, il nostro Paese che si dice cristiano resta piuttosto ignorante su ci che realmente la Bibbia afferma. Il frutto pi evidente di questa ignoranza la reazione di molti quando si cerca di presentare loro il messaggio divino contenuto nel testo biblico. Si sente spesso dire: Ma che cos questo libro? Chiss chi lo ha scritto! Non c nessuna prova che esso sia la Parola di Dio. La sfiducia nella Bibbia ha origini antiche. Si pensi che la Bibbia era allIndice dei libri proibiti fino a qualche decennio fa; oggi poi lo scetticismo generale della gente alimenta una certa ignoranza intellettualoide sulla Bibbia. Ecco invece il pensiero di alcuni grandi che hanno letto e meditato il testo biblico. T. Carlyle (storico e filosofo scozzese) afferma che la Bibbia una delle pi grandi cose scritte, il pi alto ideale di tutti i soggetti che abbiano mai interessato la potenza delleloquenza o dellardore poetico. Per il filosofo Rousseau la maest delle Scritture vi colpir dammirazione e la purit del Vangelo eserciter la sua influenza sul vostro cuore. Per il poeta S.T. Coleridge la Bibbia ispirata [da Dio] perch essa ricerca nelle pi nascoste profondit della vostra natura, a differenza di qualsiasi altro libro. Per il filosofo R. Boyle

la Bibbia tra i libri quello che il diamante tra le pietre preziose: la pietra pi preziosa, la pi lucente di tutte, la pi atta a spargere luce e tuttavia la pi dura e la pi adatta a lasciare impronte. G. Washington afferma che la pura e dolce luce della Rivelazione esercit una influenza benefica sul genere umano ed stata una benedizione per la

societ. Il filosofo J. Locke scrisse che La Bibbia tranquillizzer su molti punti come purtroppo la nostra povera ragione non pu fare in nessun modo. Chi legge la Bibbia in spirito di umilt e di abbandono fiducioso in Dio constater di divenire migliore e pi felice, cos afferma il politico e filosofo E. Burke.

Naturalmente queste citazioni non diranno molto ai savi e agli intelligenti o ai ricercatori a trecentosessanta gradi, cio a coloro che vogliono dubitare perfino della loro stessa ombra. Oggi c grande libert di lettura, perci lignoranza sembra meritata. linsensibilit di cuore il grande male della nostra generazione. interessante notare ci che la Bibbia dice di se stessa. Ecco qualche citazione.La Scrittura non pu essere annullata (Ges, in Giovanni 10,35). Questi furono pi generosi perch ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavano cos (Atti 17,11). Ogni Scrittura ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, affinch luomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni opera buona (Paolo apostolo, 2 Timoteo 3,16). Nessuna profezia della Scrittura procede da vedute particolari; infatti non dalla volont delluomo che venne mai alcuna profezia, ma degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perch sospinti dallo Spirito Santo (Pietro apostolo, 2 Pietro 1,20). La Bibbia il testo pi imitato al mondo, da poeti e letterati, ed citata perfino nelle opere di autori atei. La letteratura biblica ineguagliata. Il codice delle norme evangeliche supremo. Lo stile di vita suggerito dalla Sacra Scrittura superiore a ogni filosofia umana. La Bibbia una sorgente di conforto senza eguali per i cuori dolenti. La mente delluomo, abbrutita dal male e attratta da tutto ci che materiale, trova difficile rendersi conto del fatto che la Bibbia realmente la Parola di Dio rivolta agli umili. Nella Bibbia Dio parla, rivela Se Stesso, sonda la natura della persona umana, svela il Suo amore nella liberare la persona umana dal male tramite Cristo Ges e la Sua norma evangelica. Non vero che la Bibbia contro il progresso delluomo. Quante volte dinanzi ai progressi moderni si detto e si ripete che a paragone del progresso tecnico il progresso spirituale e morale delluomo minimo! Dio, invece, propone nella Bibbia il vero progresso morale e spirituale della persona umana. La Bibbia risveglia risonanze infinite nellanima della persona che la legge con semplicit e amore. Tuttavia la Bibbia stessa dichiara che luomo naturale non comprende le cose dello Spirito di Dio; sono follia per lui, e non capace di intenderle, perch le si giudica solo per mezzo dello Spirito (Paolo apostolo, 1 Corinzi 2,14). Accostiamoci fiduciosi alla Bibbia per imparare il valore delleducazione di Dio. La Sua Parola il cuore pulsante della Chiesa di Cristo Ges siracusana (via Modica, 3 - davanti all'Istituto Insolera - conversazioni bibliche, mercoled ore 19.30 - culto al Signore, domenica ore 10.30 - info: 0931.24639 340.4809173 - email: chiesadicristo@alice.it).

Sogno duna notte di mezza estate


e poi vanno dicendo che i siracusani sono diventati atarattici, indifferenti alle arti figurative e al teatro! certo, se non si offre loro che del materiale discarto! Quando il gioco non vale veramente la candela, perch sciupare il tempo a giocare? Quando le opere darte non meritano di essere viste e ammirate, perch andare a guastarsi la vista dove quegli impiastri vengono esposti? Quando ad una commedia o ad un dramma non vale la pena andare a vederli, perch andare in teatro a sbadigliare o a fare un pisolino? Meglio stare incollati al televisore: almeno vedere certe scempiaggini non costa nulla! Quando a siracusa c una personale che vale proprio la pena andare a vedere, come quella di paolo Morando (ho gi scritto ci!), tale la disabitudine dei siracusani, che non vanno a vederla! eppure non costa nulla andare a visitare una mostra Ma a vedere lo spettacolo che la nuova scena ha messo nel ben nutrito cartellone di teatro di questanno, con unopera cos mondiale, come sogno di una notte di mezza estate, con un protagonista come uno dei colossi del teatro italiano, con una delle produzioni pi importanti del teatro stabile catania? il teatro vasquez marted scorso era strapieno: si sarebbe riempito persino il teatro greco se ci fossero andati tutti quelli che avrebbero voluto vedere quello spettacolo! infatti uno dei tanti capolavori del sommo drammaturgo e commediografo inglese, alla pari, se non superiore allo stesso nostro alessandro Manzoni, che di capolavori scrisse soltanto i promessi sposi, due tragedie e gli inni sacri; son tanti che lo ritengono ancora oggi superiore allo stesso dante alighieri; ma cera
di Arturo Messina da vedere rappresentare la fantastica commedia da una delle migliori compagnie teatrali di oggi. Quella di shakespeare si pu definire una commedia composita in tutti i sensi, giacch lautore, come soleva fare, attinse da leggende popolari per alcuni personaggi, (come puck) dalle Metamorfosi di ovidio, da apuleio ( lasino doro nelle trasformazioni di uomini in animali), animata com dalla componente fantastica (le fate), da quella popolare ( gli umili artigiani che si propongono di fare spettacolo nei festeggiamenti delle nozze) e da quella nobile, dalla quale ha inizio lazione, immaginando che avvenga quando la nobile fanciulla ermia viene obbligata dal padre a sposare demetrio, che la minaccia di ucciderla (perch glielo consente la patria potest, perch cosa propria, per cui lui lha fatta e lui la pu distruggere come un giocattolo, come sua propriet oppure chiuderla in un monastero e farla fare monaca! interessante notare la posizione che assume il celeberrimo autore inglese che in questo caso previene la concezione dei nostri giorni riguardo la parit della don-

Al Vasquez gremito di spettatori marted scorso La Nuova Scena ha ospitato un superlativo spettacolo

Un autentico trionfo per il lattore Leo Gullotta e il cast, una produzione del Teatro Stabile Catanese

na. nella produzione del teatro stabile di catania vi si curata egregiamente anche la componente musicale e coreografica, per non dire anche della scenografia e delle luci ed anche con questo plus valore che lo spettacolo, cosspettacolare, ha avuto un autentico trionfo. Ermia, dunque, rifiuta di ubbidire al padre che pretende di darla in sposa a chi vuole lui, a demetrio, e fugge nel bosco, dove laspetta il giovane che lei ama, ricci sposta. nel bosco va pure demetrio seguito da elena che lha avvertito della fuga di ermia nel bosco ed innamorata di lui, che per bisticcia con lei. del bisticcio si accorge il re delle fate, oberon, che a sua volta ha bisticciato con titania, sua moglie. oberon ordina a puck di andare a raccogliere un fiore che ha un succo magico che, spruzzato sugli occhi di uno che dorme, lo fa subito innamorare della donna che vede appena si sveglia; quindi gli ordina di andarlo a spruzzare sugli occhi di Demetrio, affinch si innamori di elena e non pensi pi a ermia. cos a pretendere elena sono in due: demetrio e lisandro, che

vanno in lotta tra di loro. Mentre queste due coppie di rivali si odiano e si affrontano tra loro, giungono nel bosco alcuni rustici morti di fame che vogliono fare uno spettacolo alla reggia: la spassosissima commedia si pensato che fosse stata dedicata ad una coppia nuziale, in onore della regina elisabetta, che effettivamente nel periodo in cui il sommo artista la scrisse era stata invitata al matrimonio tra due persone dalto rango. il malizioso pock mette una testa dasino al capo dei rustici comici e poi va a spruzzare il filtro magico agli di titania, la quale appena si sveglia si innamora di quel capricorno asinizzato scioglier questo guazzabuglio lo stesso oberom e sar il primo a far pace con sua moglie. anche i due giovani nobili si uniranno con quelle del loro cuore e i rustici teatranti andranno a recitare alla reggia (di fronte a teseo e ippolita) una tragedia che hanno preparato ma che, essendo dei guitti privi darte ma ricchi di fame susciteranno le pi scroscianti risate a tutti. cos tutti risero e tutti si stettero felici e contenti. e felici e contenti, sono rimasti tutti gli spettatori, finalmente satolli duno spettacolo veramente spettacolare che soddisfacesse in toto la loro fame arretrata, giacch leo Gullotta e tutti gli artisti che lo hanno affiancato si sono confermati nella loro gi garantita eccellenza condita dellottima traduzione, delle ottime musiche di Germano Mazzocchetti, delle ammirevoli canzoni che si sarebbero potute gustare ancor pi se fosse stato alzato il volume della voce in rapporto a quello della base: na cosacamurriusa, impertinenti lhaju sempri a diri, pi vizziu cungenitu!), le stupende scene e gli originali costumi di luigi perego, le luci di franco Buzzanca, le dinamiche coreografie di Monica codena. Ma un plauso particolare va a ciascuno dei numerosi attori: ci vorrebbe unaltra pagina per dire il nome di tutti e tesserne gli elogi singolarmente. n posso qui riferire il contenuto dellintervista che alla fine dello spettacolo con la sua squisitezza e la sua ammirevole disponibilit mi ha rilasciato lo stesso fantastico, meraviglio, mago dello spettacolo: video 6/6, del resto, lha messo in onda il giorno dopo. concludo solo dicendo: che trionfo questo spettacolo che rappresenta il trionfo dellumanit!

16

18 Gennaio 2013, venerd

autosport s.r.l.

c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it