Sei sulla pagina 1di 22

ROTAZIONI DEI CENTROCAMPISTI

CORSO PER ALLENATORI DI SECONDA CATEGORIA, UEFA A

MATERIA: TECNICA CALCISTICA

DOCENTE: RENZO ULIVIERI

Questo lavoro si divide in 4 capitoli: 1. Movimenti del centrocampo composto da 4 giocatori in linea pi esercitazioni; 2. Movimenti del centrocampo composto da 4 giocatori disposti a rombo; 3. Movimenti del centrocampo composto da 3 giocatori con vertice basso pi esercitazioni; 4. Movimenti del centrocampo composto da 3 giocatori con vertice alto pi esercitazioni.

Obiettivi generali: il centrocampista se marcato deve andare via liberando cos lo spazio che Lascia e aprendosi nuove zone per effettuare un adeguato smarcamento. Altra regola che chi d palla si deve muovere e andare ad occupare unaltra porzione di campo. Tutto ci per risultare imprevedibili per gli avversari ed efficaci nel lavoro di squadra. Smarcamento: quando dove centrocampo) avversarie come che mi permetta un angolo di visuale il pi ampio possibile. quando vado incontro alla palla devo avere una postura quando il compagno me la pu giocare spazio (zona luce) Es. tra le due linee (difesa e

CAPITOLO 1 CENTROCAMPO COMPOSTO DA 4 GIOCATORI IN LINEA


Situazione A: palla all8 che serve su taglio interno il 10

1. L8 va in sovrapposizione; 2. Il 4 va in sostegno del 10; 3. Il 7 cerca profondit.

Situazione B: il 10 riceve palla e si accentra

1. L8 d sostegno; 2. Il 4 si alza e chiede palla tra le due linee avversarie; 3. Il 7, prima di allargarsi e/o andare profondo, verifica che la palla sia in controllo sicuro del 4.

Situazione C: palla la terzino 3

1. Il 10 viene incontro; 2. L8 si allarga profondo occupando lo spazio liberato dal 10; 3. Il 4 d appoggio centrale. Situazione C1: dopo i precedenti movimenti (sit. C1) il 3 serve il 9 1. L8 mantiene ampiezza; 2. Il 10 taglia e va sullo scarico dietro al 9; 3. Il 4 si apre per favorire un eventuale giro palla se il 10 dovesse ricevere; 4. Il 7 si allarga dando ampiezza e si prepara ad attaccare lo spazio profondo.

Situazione D: palla al terzino 3

1. L8 , che marcato, sale in linea longitudinale; 2. Il 4 occupa lo spazio lasciato libero da 8. La sua postura dovr risultare; aperta, ovvero avere una visuale che gli permetta un controllo del campo maggiore per permettergli di poter effettuare pi giocate; 3. Il 5, in caso la palla la riceva sicura il 4, pu alzarsi. Cos facendo vengono coinvolti pi giocatori favorendo la ricerca del palleggio.

Situazione E: palla al centrale difensivo 5

1. Il 4 si apre in orizzontale; 2. Il 7 taglia dentro il campo; 3. L8 d sostegno centrale.

CAPITOLO 2 CENTROCAMPO COMPOSTO DA 4 GIOCATORI A ROMBO


Situazione A: palla al terzino 3

1. L8 si apre orizzontalmente, non profondo. Cos facendo se il 2 avversario accorcia su di lui, si riesce a spaccare la linea difensiva avversaria (aprendo alle punte spazi da attaccare). Se il 2 non lo accorcia, pu ricevere solo e puntare; 2. Il 9 va profondo; 3. Il 10 riceve tra le linee. Situazione B: palla al 4

1. L8 si apre verso sinistra; 2. Il 7 inizialmente si apre verso destra: 3. Il 10 riceve dietro le spalle di 4 e 8, posizionato in modo da trovarsi di fronte alla porta avversaria. Situazione C: palla al 4

1. Il 10 si sposta verso il 7; 2. Il 7 si apre verso destra; 3. L8 si apre e riceve tra il 7 e IL 4.

Situazione D: palla alla punta 9 che si accentra

1. L8 v in sovrapposizione; 2. Il 11 taglia dietro la linea difensiva avversaria; 3. Il 10 d sostegno centrale; 4. Il 7 d appoggio laterale. Situazione E: palla al 5

1. Il 7 si allarga verso destra; 2. Il 4 si alza e chiede palla davanti a lui; 3. I8 si abbassa e d sostegno centrale;

4. Il 10 v opposto e chiede palla morbida. Situazione F: palla al 9 che sta coprendo palla spalle alla porta

1. Il 10 gli taglia davanti allargandosi; 2. L8 taglia centralmente: 3. Il 4 gli d lo scarico dietro.

CAPITOLO 3 CENTROCAMPO COMPOSTO DA 3 GIOCATORI CON VERTICE BASSO


Situazione A: palla al terzino 3

1. L8 si allarga; 2. Il 4 si alza: in caso il 3 cerchi la punta, sarebbe pronto sullo scarico di essa; 3. Il 7 v al posto del 4 dando appoggio centrale e facendo al tempo stesso copertura preventiva garantendo equilibrio.

Situazione B: palla al centrale difensivo 5

1. L8 si abbassa aprendosi lateralmente (consentendo al 3 di salire); 2. Il 4 si alza, eludendo la marcatura dell11 pronto a ricevere un eventuale scarico della punta; 3. Il 7 si fa trovare in zona luce per concedere al 5 un passaggio centrale corto.

Situazione C: palla al 4

1. Il 7 taglia centralmente dietro le spalle del centrocampista avversario 8; 2. L8 si apre leggermente trovandosi smarcato in zona luce; Situazione D: palla al centrocampista 8 che guida centralmente

1. Il 4 taglia centralmente dietro al centrocampista avversario 8; 2. Il 7 prende il posto lasciato libero dal 4 e funge da scarico centrale. Situazione E: palla allesterno alto 11 che taglia dentro al campo

1. L8 v in sovrapposizione; 2. Il 4 sta in sostegno; 3. Il 7 si prepara ad attaccare profondo:

CAPITOLO 4

CENTROCAMPO COMPOSTO DA 3 GIOCATORI CON VERTICE ALTO


Situazione A: palla all8

1. Il 10 taglia davanti a lui; 2. Il 4 va ad occupare la posizione del 10.

Situazione B: palla al terzino 3

1. L8 si abbassa e d appoggio centrale; 2. Il 10 si apre lateralmente occupando la zona lasciata libera dall8; 3. Il 4 si alza occupando la posizione del 10.

Situazione C: palla al terzino 3

1. L8 va incontro, la palla veloce e la fa passare effettuando un velo, poi si gira e si smarca profondo; 2. Il 10 viene incontro, pu girare all8 o appoggiare dietro al 4; 3. Il 4 d sostegno al 10.

Situazione D: palla al centrale difensivo 5

1. L8 si allarga; 2. Il 10 si abbassa e chiede palla corta;

3. Il 4 si alza facendo ora lui il trequartista.

Situazione E: palla allesterno alto 11, che riceve palla largo e si accentra

1. L8 v in sovrapposizione all11; 2. Il 10 si abbassa cercando di liberarsi fra le linee;

3. Il 4 v profondo.

Situazione F: palla dal terzino al centravanti 9

1. L8 si alza e v sullo scarico laterale;

2. Il 10 si allarga verso destra rimanendo a sostegno dietro la linea della palla; 3. Il 4 v a sostegno centrale.