Sei sulla pagina 1di 16

2^ CLINIC ATTIVITA DI BASE

sabato 22 ottobre2011
LA TATTICA NELLATTIVITA DI BASE

Categoria Esordienti

I GIOCHI DI POSIZIONE

Daniele Tacchini 2011

premessa
Dopo il lavoro premesso in fase teorica da Rusca e successivamente in pratica sulle categorie pi piccole
da Pichi e Peccati, analizziamo lo sviluppo della tattica nella categoria che conclude il percorso di un
bambino nella SCUOLA CALCIO.
Quanto proposto di seguito non ideato per ragazzi professionisti e selezionati, ma sperimentato
direttamente sul campo con elementi con capacit eterogenee e che militano in realt dilettanti.
Le proposte possono a volte sembrare banali, ma la banalit determinata da chi le propone se non ne
capisce le finalit
finalit, o ne trasmette gli obiettivi e i principi
principi. La mia intenzione oggi che assumiate non le
esercitazioni ma i principi.
Premettiamo che let e le tipologie di gioco sono estremamente variegate si passa dai 10 compiuti
(quindi oggi un 2001 ma nel girone di ritorno anche un 2002) ai 12 anni (massimo un 1999) a gioco a 7,
a 9 e a 11 con campo piccolo (da area a area) o intero (dipende molto dai comitati regionali e
provinciali)
Listruttore
L
istruttore pertanto, analizzate le capacit dei propri ragazzi e progettati gli obiettivi, adeguati rispetto
alle fasi sensibili della categoria, individuati gli spazi regolamentari di gioco e le eventuali differenze
anagrafiche/fisiche degli avversari, determiner come sviluppare il concetto tattico nei propri ragazzi.
Con Peccati si sono sviluppati prevalentemente i concetti dell1>1, che non vanno a questo punto
accantonati o dati per assimilati, ma vanno inseriti in un contesto pi ampio e in particolare nel 2>2 che
l base del gioco del calcio (pensate a lavori di coppia, catene, reparti, ecc.
Per sviluppare
pp
q
questi concetti listruttore p
pu utilizzare diversi contenuti : oggi
gg nel p
proporremo
p
alcuni,,
suddivisi in 4 grandi categorie
torelli,
partite a tema con numero giocatori ridotti,
possessi palla,
giochi di posizione
cercando di capire come meglio contestualizzarli per la propria realt e sfruttandoli per il
miglioramento dellaspetto tattico (cognitivo) ma soprattutto per il consolidamento delle capacit
coordinative e tecniche

Daniele Tacchini 2011

TORELLI

Sono esercitazioni conosciute che si


sviluppano spesso anche come
riscaldamento o prepartita. La
caratteristica quella della grande
differenza numerica tra possessori
di palla e no (5>1
(5>1, 8>2ecc.)
8>2ecc ) e la
staticit dei primi che posizionano
attorno a un cerchio o quadrato ma
con limitate possibilit di
movimento.
1 passaggii di seconda
1d (o
( prima
i
se
abili). Chi sbaglia il passaggio o
viene intercettato entra
2- entra chi sbaglia il passaggio e
gli ha p
passato la p
palla. Oppure
pp
chi g
chi ha sbagliato e il compagno alla
sua dx (o i due alla sua dx e sn se 3
torelli)
3- al volo di piede o di testa (grande
abilit tecnica)
4- brasiliano gli esterni si tengono
per mano. Variante anche gli interni
si tengono per mano
Le caratteristiche sono anche i limiti e
la poca funzionalit della proposta in
un contesto di gioco. Molto utile per
coordinazione e tecnica. Curare con
attenzione il diametro del cerchio
perch se eccessivo poco funzionale
per il torello e statico per gli esterni,
se stretto diventa impossibile per gli
esterni far filtrare la palla
Daniele Tacchini 2011
3

PARTITE CON POCHI GIOCATORI


Molto utile per spiegare attraverso il 2>2 o 3>3 i movimenti
b il i d
basilari
deii giocatori
i
t i iin possesso o iin non possesso palla,
ll
suddividendoli anche per ruoli (in una sorta di gioco di
posizione).

PARTITE A TEMA

2>2 + 2>2 il campo diviso a met e ogni coppia non pu


superare la linea mediana. Si necessita quindi che i difensori,
presa palla cerchino di servire gli attaccanti che potranno
andare alla conclusione individuale
individuale, con scambio del compagno
di reparto o con ilo sostegno (sempre nella sua met campo)
del difensore. Gli attaccanti della squadra in non possesso,
imparano a pressare, a posizionarsi in fase difensiva per
proporsi in offensiva (SI ATTACCA PER DIFENDERE E SI
DIFENDE PER ATTACCARE) curando i sincronismi di coppia
VAR il difensore che passa la palla si aggiunge ai 2 attaccanti
creando un 3>2. finita lazione (chiarite le casistiche per cui si
intende fine azione : palla sul fondo, gol, fuorigioco, due
passaggi consecutivi tra i difensori, ecc.) rientra lo stesso
giocatore. I difensore che rimane 1>2 si posiziona in marcatura
preventiva e a sostegno di eventuali passaggi allindietro.
VAR si possono strutturare poi le aggiunte/rientri dei giocatori a
costruire
t i sempre un 3>2
3 2:
1- sale il difensore che ha passato la palla, torna chi laveva
ricevuta
2- sale chi passa torna chi non ha ricevuto
3- sale chi non passa torna chi ha ricevuto
4- sale chi non passa torna chi non ha ricevuto
possibile limitare i tocchi di gioco a tutto il campo,
campo solo nella
met difensiva di ogni squadra o solo in una met a scelta,
tutto in base alle abilit dei ragazzi.
Le dimensioni dei campi saranno anchesse variabili in funzione
delle abilit, degli obiettivi e anche del giorno della settimana in
cui lo propongo. Indicativamente per esordienti allultimo anno
direi 30x20 con due p
porte difese da p
portieri oppure
pp
con due o
pi
porticine
Tutta la proposta pu essere trasportata per un
1>1+1>1,3>3+3>3, massimo 4>4+4>4 o combinazioni di
esse. 2>2+3>3
Possibilit : si pu dare possibilit alla squadra che attacca di
giocare sullampiezza o sulla profondit mandando in fase di
gioco un proprio giocatore allesterno a patto che giochi a uno o
massimo due tocchi

Daniele Tacchini 2011

PARTITE A TEMA
GIOCHI IN AMPIEZZA
Utile per gli esordienti che passano da 7 a 9 a 11
giocatori.
6>6 con 2 esterni jolly : allesterno del campo
giocano due jolly (uno per fascia) che collaborano
con entrambe le squadre.
squadre Il gol su passaggio/cross
dellesterno vale doppio.
VAR lesterno che riceve entra in campo e al suo
posto va chi gli ha passato la palla.
6>6 con 2 esterni offensivi : simile al precedente
con i due esterni che giocano solo nella fascia
esterna della met offensiva. VAR esterni sfalsati
(
(uno
nella
ll met
t difensiva
dif
i
e uno iin quella
ll offensiva
ff
i
opposta) per lo sviluppo del gioco di possesso o di
profondit/ampiezza.
6>6 con sup. numerica in fascia . Partendo con
due esterni per squadra che si possono
contrastare tra loro in un 1>1, la regola che il
giocatore che ha p
g
passato la p
palla allesterno entra
in fascia per creare un 2>1
6>6 con zone franche : allesterno del campo non
pu giocare nessuno a meno che non si guidi palla
fuori o la si passi a un compagno che la riceve in
corsa. Allesterno non si pu essere contrastati.
VAR si possono a questo punto inserire regole
vincolanti come llobbligo
obbligo di sovrapposizione

Daniele Tacchini 2011

PARTITE A TEMA

GIOCO IN PROFONDITA
PROFONDITA
utile per squadre che cercano poco e con
intenzione la profondit.
6>6 in 3 zone : il campo di gioco viene diviso
in 3 zone orizzontali. In ognuna si posizionano
dei giocatori fissi (ad esempio 2>2 in ogni
zona) con la regola che non si pu uscire dal
settore assegnato ma solo passare la palla
agli altri settori.
VAR pu essere utile imporre che il gol
valido solo se stato toccato da almeno un
elemento di ogni zona
6 6 con sponde
6>6
d dietro
di t la
l porta
t : ognii squadra
d
posiziona un giocatore lungo la linea di fondo
tra il palo e langolo (quindi due elementi) che
fanno muro con i compagni che gli servono
la palla per poi andare alla conclusione
VAR interessante quella con le porte
bifronti ossia che le sponde dietro la linea di
fondo hanno un solo tocco per poter segnare
nella porta ovviamente da dietro la porta dove
il portiere dovr organizzarsi a passare per
parare il tiro, in alternativa e in funzione del
passaggio ricevuto le sponde possono
scegliere di passare dentro il campo e far far
gol al compagno.
6>6 con gol entro 5 passaggi
6>6 con zona neutra : si posiziona in una
zona specifica del campo uno spazio in cui
pu sostare solo un giocatore per squadra, o
un jolly,
jolly che va utilizzato come sponda o
come finalizzatore dellazione

Daniele Tacchini 2011

POSSESSO PALLA

Sono esercitazioni/giochi che sviluppano i concetti


tattici con il fondamentale tecnico PASSAGGIO E
RICEZIONE e quello
ll tattico
t tti d
dello
ll SMARCAMENTO
SMARCAMENTO.
Hanno il limite di non avere un obiettivo finale
realizzativo (gol, guida in meta, ecc.) se non
quello di realizzare un numero di passaggi
prestabiliti. Rispetto ai torelli utilizzano un numero
di giocatori contrapposti in rapporto inferiore (4>2
p )
ad esempio)
1- possesso 4>2 (filtrante-appoggiato) quadrato
8x8 gli esterni si passano la palla rasoterra
(concetto di psg filtrante che attraversa il
quadrato e si passaggio appoggiato cio utilizza
il giocatore in fianco con un psg in diagonale). Gli
esterni si muovono lungo i lati
2- possesso 5>3 4 esterni e uno interno.
interno 3
difensori allinterno del quadrato 20x20. obbiettivo
servire il giocatore allinterno e che questi riesca a
completare un passaggio successivo allesterno.
VAR sponde anche allinterno ma possono essere
contrastate e non solo intercettate
3- possesso entrare-uscire : quadrato 20x20 3>3
dentro e 4 sponde per squadra fuori a coppie su
ogni lato. Quando uno degli interni passa
allesterno questi entra in conduzione controllo
orientato al suo posto. Obbligo gioco rasoterra
4- possesso porte bifronti : campo 40x30 in base
al numero di giocatori : squadre in parit
numerica, si realizza punto quando si riesce a far
passare la
l palla
ll rasoterra iin una porticine
i i
sparse
per il campo (in numero 1 + dei giocatori di una
squadra) con ricezione successiva di un compagno
5- possesso 4>4 con 3 comodini : campo 25x20
con 3 giocatori fissi in 3 posizioni centrali (vedi
figura). Gli altri si dispongono come nel ruolo di
gioco solito (( un inizio di GIOCO DI POSIZIONE))
g
e si muovono nellambito del loro ruolo. I 4
avversari cercano di conquistare la palla e disporsi
come i contrapposti secondo il modulo usato. Si
sviluppano quindi anche i concetti di AMPIEZZA
OFFENSIVA E CONCENTRAZIONE DIFENSIVA

Daniele Tacchini 2011

POSSESSO PALLA
8>4 per possesso palla : 2 squadre da 4 che
tengono il possesso palla contro una da 4 che
deve rubarla. Se la ruba prende 1 punto (quanti
punti in 2) oppure va al posto della squadra il cui
giocatore lha persa. VAR limitare i tocchi agli 8
VAR le due squadre che compongono gli 8 hanno
due colori, passaggio al colore alternato
6>6 con 8 porticine: si posizionano 2 porte
(fatte con ostacoli) pi dei giocatori di una
squadra. Si gioca per fare un passaggio sotto
lostacolo con ricezione di un compagno di squadra
subito dopo. VAR ridurre il numero di porte VAR
colorare le porte e assegnare un punteggio diverso
in base al colore.
colore
5>5 in 4 zone : si divide il campo a croce. In
ogni zona sostano senza uscita un giocatore per
squadra. Il quinto giocatore di ogni squadra funge
da jolly e pu muoversi in ogni zona. Si gioca per
il possesso. VAR chi riesce a far toccare la palla a
ogni componente delle 4 zone ha un punto
supplementare VAR 8>8 e segui la palla.
supplementare.
palla In
ogni zona sostano 2 giocatori per squadra. Chi d
la palla in una zona pu seguire il passaggio e
strutturare cos un 3>2, appena la palla passa di
zona questi deve ritornare nel proprio settore
(VAR torna il compagno che aveva ricevuto la palla
VAR torna il compagno che non aveva ricevuto la
palla)

Daniele Tacchini 2011

Anche questo un inizio di gioco di posizione


10>5+5 campo 40x30 la squadra con 10 giocatori
schierati secondo il proprio modulo deve tenere la
palla, due tocchi, contro 5 avversari. Se questi
conquistano la palla devono cercare di servire le 5
sponde dello stesso colore.
colore 10 passaggi 1 punto per
la squadra schierata e ogni passaggio alla sponda,
per i 5, vale un punto altrettanto.

POSSESSO PALLA

Daniele Tacchini 2011

I GIOCHI DI POSIZIONE
La parte che vado a proporre deriva da documentazioni di Rusca e tratte da documenti di
Daniel Fernandez Garzia (allenatore giovanissimi nazionali Espanyol). In Spagna il lavoro
sui giochi di posizione molto utilizzato, molte delle metodiche di allenamento dei migliori
settori giovanili deriva da questi contenuti.
Il gioco di posizione unidea, uno stile, una maniera di intendere il calcio.
C
Caratteristiche
tt i ti h :
1- giocatori scaglionati, cio su diverse linee
2- dare ampiezza affinch si creino dei corridoi interni : palla al centro per avere vantaggi in
fascia e viceversa
3 concetto
3tt fondamentale
f d
t l di uomo lib
libero
4- non si gioca per passare ma i ragazzi devono acquisire la consapevolezza di quando
condurre e quando passare la palla
5- la conduzione un mezzo per attrarre pi avversari, cos da liberare i compagni, quindi
passare la palla non prima di essersi fatti marcare da almeno un avversario
6- obiettivo creare superiorit numerica
7- inserimenti da dietro funzionali alla superiorit numerica
8- creato un uno contro uno, provare a riso9lverlo individualmente per creare superiorit
9 i giocatori tra le linee difensive avversarie devono creare spazi smarcandosi fuori dall
9dallangolo
angolo
di visuale avversario
10- idea offensiva sempre
11- possesso palla costruito per obbligare lavversario a correre a vuoto
12- avere sempre,
12
sempre attraverso queste idee,
idee squadra corta e compatta,
compatta con possibilit di
immediata riconquista se si perde la palla
Daniele Tacchini 2011

10

I GIOCHI DI POSIZIONE
-

Sono p
possessi p
palla strutturati,, cio p
propongono
p g
una direzione di g
gioco p
per
avanzare in attacco
I giocatori occupano posizioni o spazi del campo dove giocano abitualmente in
partita
I jolly occupano posizioni significative dentro il sistema di gioco

In pratica c sempre superiorit numerica da parte della squadra che in


possesso palla e c sempre una direzione di gioco con una linea di campo
nella quale lobiettivo arrivare con la palla (zona di meta, porticina, porta
con portiere)
Giochi di posizione con possessi palla
strutturati
4V2 PER FARE GOL NELLA PORTICINA
E OBBLIGATORIO FARE GOL
DI PRIMA.
SE I DIFENSORI CONQUISTANO PALLA
DEVONO CERCARE DI FARE GOL NELLA
PORTA FRONTALE SENZA PORTIERE
VARIANTE : 4 CONTRO 3
Daniele Tacchini 2011

11

I GIOCHI DI POSIZIONE
Giochi di posizione con possessi palla
strutturati
4V2 PER FARE GOL NELLA PORTA DIFESA
DAL PORTIERE
CE UNO SPAZIO DI 8 MT TRA LA PORTA E
IL RETTANGOLO DI GIOCO.
SE IL PORTIERE PARA, OPPURE SE I
DIFENSORI CONQUISTANO PALLA,
DEVONO CERCARE DI FARE GOL NELLA
PORTA FRONTALE SENZA PORTIERE.
VARIANTE : 4 CONTRO 3
5V3 PER FARE GOL NELLE DUE ZONE DI META
POSSESSO PALLA IN QUADRATO 15X15
MT.
I GIOCATORI IN POSSESSO PALLA
DEVONO FARE ALMENO 5 PASSAGGI
PRIMA DI FARE GOL IN DUE ZONE DI
META (3X3 MT) POSTE SU DUE ANGOLI
DEL QUADRATO.
SE I DIFENSORI RECUPERANO PALLA
DEVONO ATTRAVERSARE,, SENZA
LOBBLIGO DEI 5 PASSAGGI, LA LINEA
OPPOSTA DEL QUADRATO.

Daniele Tacchini 2011

12

I GIOCHI DI POSIZIONE

Giochi di posizione con possessi palla


strutturati
2>2 + jolly interno e 2 jolly esterni
Si disputa una mini partita con due giocatori
in campo per squadra (un dif e un centroc) e
un jolly (una punta) e due esterni jolly che
giocano lungo le linee laterali
Ogni
g squadra
q
se g
gioca bene con i jjolly
y si
trova quindi a disputare un 5>2 strutturati
con le posizioni di due giocatori in linea bassi
(o uno basso e uno alto), due esterni e una
punta. I difensori, non p.p., invece difendono
porta/porticine e profondit.
profondit
Gli aspetti di tattica da curare sono :
1- orientamento corpo sempre in direzione
palla porta
palla-porta
2- ripartenza veloce sfruttando il giocatore +
avanzato (verde solitamente che si abitua a
rientrare e salire)
3- temporeggiamento
p
gg
dei due difensori che
chiudono orientando/stringendo gli spazi e
evitando tagli dellattaccante + avanzato
4- cambio gioco continuo, sfruttando anche e
soprattutto gli esterni che devono essere
sempre sulla linea palla
5- sempre muovere la palla
6- il centroc che da la palla allesterno va
subito sotto la linea della palla a sostegno,
llaltro
altro in profondit

Daniele Tacchini 2011

13

I GIOCHI DI POSIZIONE
Giochi di posizione con partite a tema
4V4 + JOLLY CON 4 PORTICINE
(PROPEDEUTICO PER L 1-3-1 DEL
GIOCO 6V6 E PER GLI ALTRI MODULI
DI GIOCO CON PIU GIOCATORI)
SPAZIO DI GIOCO: 30X20 MT
Variante : 5V5 + 1 JOLLY CON 4
PORTICINE (PROPEDEUTICO PER IL
2-3-1 DEL GIOCO 7V7)
SPAZIO DI GIOCO: 35X25 MT
Variante : 6V6 + 2 JOLLY CON 4
PORTICINE (PROPEDEUTICO PER IL
3-4-1 DEL GIOCO 9V9)
SPAZIO DI GIOCO: 35X30 MT
Variante : 7V7 + 3 JOLLY CON 4
PORTICINE (PROPEDEUTICO PER IL
4-3-3 DEL GIOCO 11V11)
SPAZIO DI GIOCO: 40X35 MT

Daniele Tacchini 2011

14

Giochi di posizione con partite a


tema

I GIOCHI DI POSIZIONE
Lesempio che segue sviluppa un calcio
superiore alla categoria esordienti, infatti
sviluppa concetti di modulo complessivo a 11
giocatori, serve per capire quale pu essere
propedeutico
d
alle
ll categorie successive

Daniele Tacchini 2011

9>4 in spazio ristretto


(propedeutico al modulo 4-2-31): 3 difensori dietro il lato corto
del campo (due esterni e un
centrale), due centrocampisti
centrali, 3 trequartisti (uno
dentro il campo e due sulle linee
esterne, una punta.
Questi sono affrontati da 4
avversari : due pressano i
difensori (che sono quindi 3>2),
uno i 2 centrocampisti (che si
devono quindi alzare a
abbassare alternativamente per
dare soluzioni di passaggio ai
difensori, uno chiude le
traiettorie alla punta (che deve
muoversii smarcandosi
d i
lateralmente).
Va fissato un obiettivo ad
esempio la trasmissione alla
prima pu
p
punta addosso,
ddosso, qu
questi
s
ricevuta la palla fa ricominciare
lazione oppure sviluppare il
gioco oltre per tirare in porta
con linserimento dei trequartisti

15

Arrivederci alla prossima !!

Grazie per lopportunit .


. stato un privilegio !

Daniele Tacchini
Daniele Tacchini 2011

16