Sei sulla pagina 1di 21

ESERCIZI CON UNA PALLA PER GIOCATORE

Esercizio 1
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente.
Guida della palla ed occupazione dello spazio;
la guida deve avvenire sempre in funzione dei
compagni e degli spazi liberi
Alleniamo: guida, controllo e difesa della palla
Obbiettivi: Stimolare i giocatori alla lettura dello
spazio; aumentare velocità di decisione e di
esecuzione in funzione della posizione e della
dinamicità dei compagni

Esercizio 2
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente.
Guida della palla e accelerazione della guida nello
spazio libero. Adeguamento degli altri compagni

Alleniamo: guida, controllo e difesa della palla


Obbiettivi: Stimolare i giocatori alla lettura dello
spazio e all’interazione con gli altri compagni.
Sottolineiamo l’importanza del cambio di velocità
per la conquista dello spazio.

Esercizio 3
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente.
Guida della palla; quando due compagni si trovano
di fronte, si cercano e si dribblano.
Alleniamo: guida, controllo della palla, dribbling.
Obbiettivi: Ottimizzare la lettura dello spazio e la
reattività in funzione della posizione dei compagni.
Sottolineiamo l’importanza del cambio di velocità in
preparazione al dribbling.
Esercizio 4
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente.
Ogni giocatore palleggia di piede in movimento;
quando si libera uno spazio, fa stop e guida veloce.
Alleniamo: guida a diverse velocità, controllo della
palla

Obbiettivi: Sviluppare le capacità individuali in


funzione della posizione dei compagni; sapere
eseguire i movimenti a differenti velocità a seconda
degli spazi a disposizione.

Esercizio 5
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente
Ogni giocatore palleggia di piede, fa palla dietro le
spalle alta, si gira velocemente, fa stop e guida nello
spazio.
Alleniamo: controllo della palla, stop e guida
Obbiettivi: Ottimizzare la capacità di lettura dello
spazio e la reattività di scelta davanti agli imprevisti.
Sottolineare l’importanza di concentrazione anche
nell’esecuzione del palleggio e dello stop.

Esercizio 6
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente

Ogni giocatore palleggia di piede in movimento;


quando due giocatori si trovano di fronte, entrambi
fanno stop veloce e dribbling.
Alleniamo: guida, controllo della palla e dribbling
Obbiettivi: Ottimizzare la lettura dello spazio e la
reattività in funzione delle scelte dei compagni.
Stimolare il senso tattico. Chiedere corretta
esecuzione di tutti i tipi di stop e sottolineare
l’importanza della finta come preparazione al
dribbling.
Esercizio 7
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente

Ogni giocatore palleggia di piede in movimento;


quando due giocatori si incontrano, reciprocamente
buttano palla dietro le spalle del compagno,
(sopra, alta); poi recuperano rapidamente la palla
del compagno, fanno stop e guida veloce.
Alleniamo: guida e controllo della palla.
Obbiettivi: Ottimizzare il controllo di palla, la
concentrazione e la reattività in episodi sia singoli
che di relazione (incontro col compagno, passaggio
in contemporanea, recupero e stop, guida veloce).
Chiedere concentrazione nell’esecuzione di ogni
singola fase dell’esercizio
ESERCIZI A COPPIE

Esercizio 8
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti le coppie si allenano contemporaneamente.

2 giocatori disposti di fronte a 3  5 metri


Giocatore con palla che palleggia; a sua discrezione
o al segnale alza palla sopra la propria testa, si gira
e fa dribbling al compagno, che nel frattempo si è
avvicinato.
Alleniamo: controllo e difesa della palla, dribbling
Obbiettivi: Abituare al controllo e alla difesa della
palla nella riduzione dello spazio e a diverse intensità
d’esecuzione; stimolare la personalità del giocatore,
e la valutazione dell’avversario

Esercizio 9
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti le coppie si allenano contemporaneamente.

2 giocatori disposti di fronte a 3  5 metri


Giocatore con palla che palleggia di piede; a sua
discrezione o al segnale alza palla sopra la propria
testa, la lascia al compagno che fa stop e dribbling.
- Fare stesso esercizio anche con palleggio di testa.
Alleniamo: controllo e difesa della palla, stop e
dribbling
Obbiettivi: Vedi esercizio 8; se l’allenatore sceglie di
fare eseguire l’esercizio al suo segnale, potrà
diminuire i tempi di recupero e aumentare l’intensità.

Esercizio 10
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti le coppie si allenano contemporaneamente.

2 giocatori disposti di fronte a 3  5 metri


I giocatori mentre si passano la palla si avvicinano:
uno stoppa la palla sotto la pianta del piede,
l’altro la recupera e dribbla il compagno,
che si pone in posizione di difesa.
Alleniamo: controllo e difesa della palla, stop e
dribbling
Obbiettivi: Vedi esercizio 8; il giocatore deve
identificare i giusti tempi d’esecuzione rispetto
all’avversario e anche alle situazioni create dagli altri
giocatori in campo
Esercizio 11
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti le coppie si allenano contemporaneamente.

2 giocatori disposti di fronte a 3  5 metri


- I giocatori palleggiano con palla alta e si
avvicinano: uno stoppa la palla (petto, coscia o
piede) e dribbla il compagno, che si pone in
atteggiamento difensivo.
- Fare lo stesso esercizio, con un giocatore che stoppa
la palla e l’altro che la recupera per il dribbling.
Alleniamo: controllo e difesa della palla, stop e
dribbling
Obbiettivi: Vedi esercizio 8; puntare su velocità di
esecuzione, lettura movimenti del compagno, studio
del lato debole dell’avversario, reattività.
ESERCIZI CON CACCIATORE DI PALLA

Esercizio 12
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Tutti i giocatori si allenano contemporaneamente
con una palla; solo il cacciatore (colore diverso)
è senza palla. Si aumenta via via il numero dei
cacciatori senza palla.
Guida della palla e difesa dall’attacco del cacciatore,
avendo come obiettivo l’occupazione dello spazio.
Alternativa: Palleggio di piede o di testa e difesa
dall’attacco del giocatore senza palla attraverso stop
guidato
Alleniamo: guida controllo e difesa della palla
Obbiettivi Stimolare i giocatori alla lettura dello
spazio; aumentare velocità di decisione e di
esecuzione in funzione della posizione dei compagni
e dell’attacco diretto dell’avversario.

Esercizio 13
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Giocatori divisi a coppie con un pallone per coppia;
il cacciatore (colore diverso) è senza palla.
Si aumenta via via il numero dei cacciatori
senza palla.
a- passaggi fra compagni (massimo 2 tocchi) tenendo
conto del cacciatore di palla.
b- passaggi fra compagni, chi riceve palla la alza e la
stoppa per poi passarla al compagno tenendo
conto del cacciatore di palla.
Alleniamo: passaggio, controllo e difesa della palla
Obbiettivi Abituare i giocatori all’occupazione dello
spazio; aumentare collaborazione e precisione tra
compagni anche sotto attacco diretto dell’avversario.
Esercizio 14
L’esercizio si svolge in un quadrato.
Due squadre di 6 giocatori, un pallone per squadra e
2 cacciatori (colore diverso) senza palla Si aumenta
via via il numero dei cacciatori senza palla.
a- passare la palla a un compagno della stessa
squadra, senza farla intercettare dai cacciatori.
b- passare palla al compagno, che la riceve, alza e
stoppa per poi passarla al compagno senza
essere intercettato
Alleniamo: passaggio, controllo e difesa della palla
Obbiettivi : Abituare alla mobilità per lo
smarcamento, nei tempi giusti e in funzione della
posizione del passatore e degli altri compagni;
aumentare collaborazione e precisione nel passaggio
e nel controllo palla anche sotto attacco diretto
dell’avversario.
ESERCIZI A SQUADRE

Esercizio 15

L’esercizio si svolge in un quadrato di dimensioni variabili, in funzione del numero dei giocatori
impegnati.
Si dispongono due squadre di colore diverso, con un pallone per squadra.
Si gioca con le mani. Il possessore di palla decide a quale compagno passarla.
• passaggio a terra al compagno che si avvicina
• passaggio lungo alto al compagno che si allontana.
La tipologia del passaggio sarà determinata dal movimento dei compagni (a seconda che si avvicinino o
che si allontanino)

Alleniamo: smarcamento

Obbiettivi: stimolare la creatività, l’attenzione e la concentrazione per migliorare la coordinazione tra


percezione e gesto, e di conseguenza la velocità e la precisione nell’esecuzione
Esercizio 16

Si fa riferimento all’esercizio 15, ma i passaggi devono essere effettuati con i piedi.


• Ad un tocco il passaggio vicino (di prima)
• A 2 tocchi il passaggio lontano (appena il compagno stoppa la palla si devono muovere i compagni
lontano nello spazio, dando più possibilità di passaggio)

Alleniamo: smarcamento e passaggio

Obbiettivi: stimolare l’osservazione, migliorare la coordinazione tra percezione e gesto, velocizzare e


dare precisione al passaggio, tenere la testa alta, sincronizzare i movimenti tra passatore e destinatario
Esercizio 17

L’esercizio si svolge in un quadrato di dimensioni variabili, in funzione del numero dei giocatori
impegnati.
Si dispongono due squadre di 6 – 7 – 8 componenti, con un pallone per ogni squadra.

Contemporaneamente, le due squadre devono svolgere uno dei seguenti compiti, definiti via via
dall’allenatore:

• Passare palla al compagno

• Guidare velocemente palla verso il compagno

• Triangolo con il compagno che si avvicina 1


velocemente e passaggio ad un altro compagno 2
3

• Passaggio al compagno che si smarca velocemente A


(per esempio da posizione A a posizione B)
B
• Passaggio ad un compagno che si smarca fuori dal quadrato

Alleniamo: Passaggio e guida della palla

Obbiettivi: In questo esercizio che implica il passaggio, la guida della palla, lo smarcamento, ogni singolo
giocatore è chiamato a migliorare la collaborazione e l’intesa con i suoi compagni. Oltre agli obbiettivi
descritti negli esercizi precedenti, si è chiamati ad un più complesso lavoro sui tempi d’esecuzione e
sull’occupazione degli spazi liberi in funzione dei compagni e dell’avversario.
Esercizio 18

L’esercizio si svolge in un quadrato e con un pallone.


Si utilizzano 12 giocatori divisi in quattro squadre (tre giocatori per squadra) caratterizzate da colori
diversi
Si gioca prima con le mani poi con i piedi, con i giocatori sempre in movimento:
1. Dai la palla al colore diverso (in sequenza)
2. Triangolo con il compagno e passaggio a colore diverso (in sequenza)
3. Dai palla e aggredisci il possessore che triangola con compagno del suo stesso colore; poi passaggio a
colore diverso (in sequenza) e aggressione
4. Dai palla ed aggredisci il possessore di palla che chiede doppio triangolo con i compagni dello stesso
colore; poi passaggio a colore diverso (in sequenza) e aggressione

1 2

3 4
Alleniamo: Smarcamento, controllo della palla e passaggio

Obbiettivi: La varietà e la sequenzialità di questo esercizio presuppone il raggiungimento molti obbiettivi.


Innanzitutto questo è un buon esercizio di comunicazione e cooperazione, che in linee generali insegna ad
agire in sinergia per raggiungere un obiettivo comune.

Per quanto riguarda lo smarcamento, chi è senza palla (e deve riceverla) impara a guadagnare spazio e
tempo preziosi per fare proseguire l’azione.
Il ricevente imparerà a sincronizzare percezione e gesto tecnico, e le opzioni di gioco disponibili.
Con il passaggio, viene allenata la velocità d’esecuzione e la capacità di leggere i movimenti del
compagno.
SITUAZIONI DI GIOCO

Esercizio 19

L’esercizio si svolge in un quadrato.


Si gioca 9 > 6 (colori diversi). I nove giocatori di un colore si passano la palla tra loro (tocchi a
discrezione). Al segnale i sei giocatori dell’altro colore vanno in marcatura sul giocatore avversario più
vicino; a questo punto, chi è marcato sta fermo e chi non è marcato deve farsi vedere per ricevere la palla
(smarcamento in zone libere). Si deve indirizzare velocemente (meno tocchi possibili) la palla ai
compagni liberi da marcatura. Le marcature verranno sempre cambiate durante il gioco.
- La stessa esercitazione può essere proposta giocando 8 > 6 ( con una sola soluzione di passaggio)

Alleniamo: smarcamento e passaggio

Obbiettivi: Si cercano buoni automatismi nei passaggi , con esecuzioni in tempi brevi.
Ciò presuppone allenamento all’osservazione e alla ricerca del compagno libero, buona reattività del
passatore ma soprattutto buona tecnica nel movimento di smarcamento dell’uomo senza palla.
Esercizio 20

Si fanno 2 squadre di 3 giocatori, con un pallone per squadra.


L’esercizio consiste nel passarsi la palla in movimento tra giocatori dello stesso colore;
al segnale i giocatori senza palla vanno ad aggredire il giocatore di colore diverso con la palla,
creando una situazione di 2 > 1

Alleniamo: passaggio, controllo e difesa della palla

Obbiettivi: Imparare ad avvertire l’imminente aggressione avversaria e a gestirsi per uscire dal pressing
e dai raddoppi di marcatura con soluzioni personali.
Esercizio 21

L’esercizio si svolge in un quadrato.


Si fanno due squadre di 6 giocatori, con una sola una palla.
Si gioca inizialmente con le mani, poi con i piedi.
- Passaggio in sequenza (dai e segui) e aggressione (passiva) al nuovo possessore di palla (1).
- Chi riceve palla e subisce la pressione, si gira e scarica ad un compagno venuto in aiuto/sostegno (2)
che lancerà un compagno inseritosi in profondità nello spazio (3).
Si ricomincia con passaggio in sequenza e cosi via

3
2
1

Alleniamo: smarcamento, passaggio, controllo e difesa della palla.

Obbiettivi: Imparare ad avvertire l’imminente aggressione avversaria e a gestirsi per uscire dal pressing
con soluzioni combinate. Importanza dello marcamento e dei movimenti senza palla per consentire
ottimali valvole di sfogo nelle cosiddette “zone luce”
Esercizio 22

L’esercizio si svolge nella metà campo. Si utilizzano una porta con portiere e un rettangolo 40 x 30 mt.
a cavallo del centrocampo.
Si fanno due squadre di 6 giocatori, con una sola una palla.
Passaggio in sequenza e pressione (passiva) al possessore di palla che si gira e scarica ad un compagno
venuto in aiuto-sostegno che, a sua volta, o lancia un compagno che si è inserito sulla fascia,
o verticalizza per l’inserimento di un compagno; tutta la squadra cerca la conclusione ostacolata da tutta
la squadra avversaria.
Quando non si può attuare questa situazione si continua il passaggio in sequenza

3 3

Alleniamo: smarcamento, passaggio, controllo e difesa, tiro.

Obbiettivi: l’obbiettivo primario è quello di imparare ad andare velocemente al tiro uscendo da una
situazione di pressione avversaria. Per l’ottimizzazione dell’esercizio sono necessari buoni movimenti
individuali di chi è senza palla, che deve sempre garantire punti di riferimento al passatore. E’ importante
lavorare molto sulle sinergie dei movimenti dei singoli, che devono essere sempre eseguiti nei tempi
giusti per dare sostanza all’azione corale.
Esercizio 23

L’esercizio si svolge nella metà campo.


Si utilizzano una porta con portiere e un rettangolo 40 x 30 metri a cavallo del centrocampo.
Si fanno due squadre di 6 giocatori, con una sola una palla.
Passaggio in sequenza. Chi è in possesso palla, passa ad un giocatore di colore diverso e poi va ad
aggredire. Chi riceve la palla deve uscire dalla pressione attraverso un triangolo con un compagno e poi
verticalizzare per un altro compagno, che può uscire sulla fascia o proporsi centralmente.
Tutti gli attaccanti devono andare a cercare la conclusione, mentre i giocatori di colore diverso lo devono
impedire.

Variante: Uscire dalla pressione attraverso un dribbling seguito immediatamente da un’azione offensiva

4 4 4

1
2

Alleniamo: smarcamento, passaggio, dribbling , controllo e difesa, tiro.

Obbiettivi: Vedi obbiettivi esercizio 22. Si richiede ai giocatori varietà di soluzioni, da entrambi i lati, per
poter ottimizzare i meccanismi di squadra anche conoscendo pregi e difetti personali e dei propri
compagni.
Esercizio 24

L’esercizio si svolge nella metà campo.


Si utilizzano una porta con portiere e un rettangolo 40 x 30 metri a cavallo del centrocampo.
Si fanno due squadre di 6 giocatori, con una sola una palla.
Si gioca al possesso palla entro lo spazio. Dopo un numero di passaggi consecutivi senza intercetto
(discrezione mister) la squadra in possesso palla deve andare alla conclusione il più velocemente
possibile, con tiro da fuori area di rigore senza contrasto (palla sempre a terra)

Variante: Si deve andare alla conclusione su cross dalle fasce

Variante: Si va alla conclusione ma contrastati dalla squadra avversaria

Alleniamo: smarcamento, passaggio, dribbling , controllo e difesa, tiro.

Obbiettivi: Vedi obbiettivi esercizi 22 e 23. La versatilità di questo esercizio permette molta creatività:
pertanto si richiede ai giocatori la massima applicazione nella ricerca delle più diverse situazioni, per il
raggiungimento di buoni automatismi personali e di squadra
Esercizio 25

L’esercizio si svolge in un campo da 40 x 35 metri , con porte difese dai portieri.


Si fanno 3 squadre di 4 giocatori.
All’interno del campo si gioca 4 > 4 , con i componenti della terza squadra dislocati sul fondo campo.
Si gioca per la conclusione, che può avvenire solo dopo aver ricevuto palla (ultimo passaggio) da un
giocatore posto sul fondo campo. Gol di prima o di testa. Gli esterni collaborano con entrambe le squadre
e giocano a 2 tocchi

2 3

35 mt
1

40 mt

Alleniamo: tiro

Obbiettivi: L’esercizio consente di creare più soluzioni per andare alla conclusione su azione.
Oltre all’allenamento del gesto tecnico in se, si richiede attenzione nelle fasi preparatorie di smarcamento
e di occupazione dello spazio, e si invitano i giocatori a provare diverse soluzioni, in situazioni di varia
intensità
Esercizio 26

L’esercizio si svolge in una metà campo divisa in due zone e con le 2 porte difese dai portieri.
Si dispongono in ogni zona i giocatori nel numero desiderato, con un compagno corrispondente nell’altra
zona; si eseguono i seguenti esercizi a 2 tocchi.
Senza portieri:
a) Un pallone ogni coppia: passarsi la palla sempre in movimento ognuno nella propria zona
muovendosi nello spazio, prima palla a terra, poi a parabola
b) Con una sola palla, il primo passaggio è tra compagni dello stesso colore (1) poi ad un giocatore di
colore diverso (2), che a sua volta passa al suo corrispondente nell’altro settore (3) e così via in
sequenza (4,5,6,7)

Con portieri:
c) Portiere che mette in campo una palla a un giocatore, questo passa al compagno dello stesso colore
che si muove nell’altra zona e va al tiro in porta.
d) Portiere che mette in campo una palla a un giocatore, questo passa al compagno che si muove
nell’altra zona, triangola con giocatore di colore diverso e tira in porta.
e) Varie soluzioni desiderate a discrezione del Mister

a-b c-d

tiro
1

4
1
5 2 2
7
2 1
3

3
6 2 4
1

tiro
Alleniamo: smarcamento, passaggio, controllo e tiro in porta

Obiettivi: Questo esercizio è caratterizzato da una grande dinamicità e simula una vera e propria
situazione di gioco, che si finalizza solo dopo una sequenza di episodi interdipendenti; in questo senso
ogni giocatore è chiamato a responsabilizzarsi e ad ottimizzare la parte di sua competenza, per fare
funzionare il tutto nella sua globalità. Si chiede pertanto una forte applicazione individuale e una grande
concentrazione di squadra, con esecuzioni in tempi brevi.
Per quanto riguarda le singole fasi che compongono l’esercizio (smarcamento, passaggio, controllo e tiro
in porta), si fa riferimento agli obbiettivi degli esercizi precedenti.