Sei sulla pagina 1di 31

CONSOLIDAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Il carico q applicato al di sopra di un terreno saturo*, si trasferisce inizialmente alla fase pi rigida, lacqua; si ha dunque un incremento di sovrappressioni interstiziali !u, in seguito al quale si innesca un moto di filtrazione che evolve, nel tempo, con la dissipazione delle !u (finale ripristino delle condizioni di regime idrostatico) ed il trasferimento del carico allo scheletro solido.
q

bulbo tensionale
u0+!u tempo

u0

u0 (lontano dal carico)

!u

MOTO DI FILTRAZIONE (dal bulbo tensionale verso le zone circostanti in equilibrio)

*La consolidazione pu verificarsi anche se non interviene unapplicazione di carichi, ma solo per variazione delle condizioni idrauliche (es. abbassamento della falda)

CONSOLIDAZIONE
MODELLO REOLOGICO F F

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

"!
1 2 3
carico assorbito dallacqua carico trasferito alla molla/particelle solide

t = 0 : !! 'v = 0, !! v = !u
valvola pistone molla

t > 0 : !! v = !! 'v + !u t ! " : #! v = #! 'v , #u = 0


"v

! = ! '+ u
rigidezza molla = rigidezza scheletro solido

!v ! 'v u
t

t1

t2

t3

CONSOLIDAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

La principale conseguenza della trasmissione di carico dalla fase liquida allo scheletro solido una RIDUZIONE DI VOLUME !V (per fuoriuscita di acqua), che si pu interpretare come: ! Variazione delle deformazioni volumetriche !"v ! Variazione dellindice dei vuoti !e ! Cedimento di consolidazione s !u diminuiscono #v = !u e

!e

Durante la fase di deposizione ad un aumento di #v corrisponde un incremento di "v (e una riduzione di e). Nella condizione iniziale, non c !e e lequilibrio garantito solo dalla fase liquida: !#v = !u. Solo nel tempo sar garantito dallo scheletro solido.

#v

#v = # v

!# aumentano ", "

CONSOLIDAZIONE
CONSOLIDAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Trasmissione di un carico dalla fase liquida allo scheletro solido con conseguente riduzione di volume per effetto della fuoriuscita dellacqua. PROCESSO FISICO CHE AVVIENE NEL TEMPO DURATA = f (Permeabilit, compressibilit) La CONSOLIDAZIONE si manifesta in qualsiasi tipo di terreno, essendo un fenomeno legato alla natura multifase e particellare dello stesso. Poich la durata dipende dalla permeabilit dei terreni, quindi dalla loro velocit di drenaggio, in genere studiato per i TERRENI A GRANA FINE, suscettibili, sotto carico, di iniziali condizioni non drenate. Ai TERRENI A GRANA GROSSA, data la loro elevata permeabilit, si associano generalmente condizioni drenate (NB esistono casi di velocit di applicazione del carico superiore alla velocit di drenaggio, per i quali anche sabbie e ghiaie sono soggette a iniziali condizioni non drenate).

TEORIA DELLA CONSOLIDAZIONE


FORMULAZIONE MATEMATICA DEL PROCESSO DI CONSOLIDAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Poich il PROCESSO DI CONSOLIDAZIONE in un terreno saturo legato a: ! moto del fluido interstiziale, ! variazioni di tensioni efficaci, ! variazioni di deformazioni di volume, disporre di una teoria che ne descriva caratteristiche e conseguenze permette di disporre di uno strumento che accoppia un PROBLEMA IDRAULICO (il moto dellacqua nel terreno) ad un PROBLEMA MECCANICO (la mutua variazione di tensioni e deformazioni). Devono essere presi in conto: continuit del flusso dellacqua, condizioni di equilibrio dellacqua e del mezzo poroso, congruenza delle deformazioni del mezzo poroso e, infine, il legame dinterazione tra acqua e scheletro solido.

EQUAZIONE DELLA CONSOLIDAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Le EQUAZIONI DI CAMPO gi introdotte, da integrare nel rispetto delle condizioni iniziali e al contorno, descrivono la contemporanea evoluzione del regime delle sovrappressioni interstiziali e delle deformazioni dello scheletro solido e, per questo motivo, costituiscono un MODELLO ACCOPPIATO.

!! 'ij !x j

+!w

!h + ! '"iz = 0 !xi
HP:TERRENO SATURO CON ACQUA IN MOTO, REGIME TRANSITORIO

! hk

1 # "U h "U k & ( =! % + % 2 $ "xk "xh ( '

!! 'ij !! hk = Chkij !t !t

!! v !k 2 = !t !xi

"2 h

Dallultima equazione possibile ricavare lEQUAZIONE DELLA CONSOLIDAZIONE

EQUAZIONE DELLA CONSOLIDAZIONE


"2 h

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

# "" & "# 'ij "! v "! hk " u !k 2 = = "hk = Chkij !hk = Chkij % ij ! !ij (!hk "t "t "t "t ( % "xi $ "t '
u !w

h= z+

# "! & k "2 h " u ij % ! = C ! "ij ("hk hkij 2 ! w "xi "t ( % $ "t '
"ij = cost

HP: carico esterno costante

k !u !u = C ! ! hkij ij hk ! w !xi2 !t
m : compressibilit volumetrica

k ! u !u = 2 m! w !xi !t
C : coefficiente di consolidazione

!u C 2= !xi !t
Equazione della CONSOLIDAZIONE

!2 u

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Si avuto modo di osservare come in molte circostanze sia possibile assimilare il processo deformativo ad un CASO MONODIMENSIONALE.
Pertanto, nel seguito, si analizzer il fenomeno della consolidazione sotto lipotesi principale di condizioni monodimensionali, a partire dalla quale stata formulata la TEORIA DELLA CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE (Terzaghi, 1923). IPOTESI Deformazioni e flusso monodimensionali (direzione z) Terreno omogeneo e saturo Incompressibilit dellacqua e dei grani solidi Analogia di comportamento tra un elemento infinitesimo ed un volume finito di terreno Validit della legge di Darcy Legame costitutivo lineare K costante (carichi piccoli e strato piccolo)

1.! 2.! 3.! 4.! 5.! 6.! 7.!

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

HP.1: Condizioni di carico, drenaggio e deformazione monodimensionali:

d! v =

dV dH V "V = = d! z ! d! z = " 0 1 V0 H 0 V0

V0 = (VS + VV )0 = VS (1 + e0 )
d! z = !

V1 = (VS + VV )1 = VS (1 + e1 )

e0 ! e1 de =! 1 + e0 1 + e0

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
HP.2 e 3 Terreno omogeneo e saturo e Incompressibilit dellacqua e dei grani solidi usualmente adottate nelle analisi

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

HP.4 Analogia di comportamento tra un elemento infinitesimo ed un volume finito di terreno: permette di trattare il problema a livello di elemento infinitesimo e di estendere la sua soluzione al volume di terreno in esame HP.5: Validit della legge di Darcy: ovviamente accettabile

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

HP.6: Legame lineare tra tensioni e deformazioni nellintervallo tensionale considerato: Consente di definire il COEFFICIENTE DI COMPRESSIBILITA VOLUMETRICA

mv =

d! v 1 = d" 'z Eed

Si definisce inoltre lINDICE DI COMPRESSIBILITA VOLUMETRICA

av = !

de = (1 + e) " mv d! 'z

Rispettivamente pendenze delle curve tensione efficacedeformazione verticale e tensione efficace-indice dei vuoti

EQUAZIONE DI CONTINUITA
Abbiamo introdotto:

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

EQUAZIONE DI BASE PER IL FLUSSO LAMINARE* NEI TERRENI

!2 h !2 h !2 h 1 " !S !e % kx 2 + k y 2 + kz 2 = +S ' $e !t & !x !y !z 1+ e # !t


Con riferimento al secondo termine, esistono 4 tipi di flusso: ! e, S costanti ! e variabile, S costante (S=1) ! e costante, S variabile ! e, S variabili flusso stazionario consolidazione drenaggio a volume costante compressione ed espansione

N.B. vediamo come si particolarizza lequazione sotto le HP considerate di CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
CONDIZIONI MONODIMENSIONALI Lequazione si trasforma nella forma:

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

!2 h !2 h !2 h 1 " !S !e % kx 2 + k y 2 + kz 2 = +S ' $e !t & !x !y !z 1+ e # !t


! u$ essendo: # h = z + & !w % "
essendo: d! z = !

!2 h 1 !e k 2= " !z 1 + e0 !t
k !2 u " 1 % !e =$ ' 2 ! w !z # 1 + e0 & !t

de 1 + e0

mv =

d! v d" 'z

!" z !# 'z k !2 u =" = "mv 2 ! w !z !t !t

durante il processo di consolidazione la tensione verticale totale non varia nel tempo:

d! v = 0 ! d! 'v + du = 0

!! 'v !u =" !t !t

k !2 u !u = 2 mv! w !z !t

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
Lequazione della consolidazione monodimensionale :

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

!2 u !u cv 2 = !z !t
con cv =

k COEFFICIENTE DI CONSOLIDAZIONE ! w ! mv

Tale equazione governa un fenomeno di filtrazione in regime transitorio e la sua soluzione fornisce la VARIAZIONE NELLO SPAZIO E NEL TEMPO DELLE SOVRAPPRESSIONI INTERSTIZIALI (e, conseguentemente, delle tensioni efficaci). Il coefficiente di consolidazione dipende dalla permeabilit e dalle caratteristiche meccaniche del terreno. Poich entrambe variano al variare dellindice dei vuoti, non una propriet del terreno. Viene valutato sperimentalmente, in relazione allintervallo tensionale in esame.

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

SOLUZIONE DELLEQUAZIONE DELLA CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE La soluzione dipende da: ! condizione iniziale, ovvero distribuzione iniziale delle !u, detta ISOCRONA* INIZIALE ! condizioni al contorno: condizioni di drenaggio e delle pressioni interstiziali agenti agli estremi dello strato di terreno in consolidazione.

sabbia H argilla

sabbia 2H argilla

sabbia
* ISOCRONA: curva che descrive la distribuzione spaziale delle !u ad un prefissato t

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
SOLUZIONE DELLEQUAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

!2 u !u cv 2 = !z !t

u = u ( z, t )

Condizione iniziale e condizione al contorno: ! Isocrona iniziale costante con la profondit, quindi: !u = u = !! z = u0 ! Drenaggio sia dalla base che dalla superficie dello strato soggetto a consolidazione ! H = max percorso di drenaggio ! Sezione di mezzeria impermeabile perch v=0

sabbia 2H argilla sabbia

t0

t!

u0

u ( z, t )

u =0

Pressione Sovrappressione Sovrappressione Sovrappressione idrostatica al tempo t! iniziale al tempo t

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
SOLUZIONE DELLEQUAZIONE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

!2 u !u cv 2 = !z !t
!#

u = u ( z, t )

!u

t = t0 = 0 0 = t0 ! t ! t" 0 = t0 ! t ! t"

t = t!

u = !! z = u0 u =0 !u = 0 !z u =0
sabbia

!" si trasferisce, nel tempo, dallacqua allo scheletro solido

!! z

!u diminuisce !# aumenta

2H

argilla sabbia

t! t t0 $w2H !"z

"

t0 t $2H

t!

!"z

NB Essendo le tensioni totali costanti, la variazione temporale e spaziale delle !u comporta una complementare variazione delle !#

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
SOLUZIONE DI TAYLOR (1948) Introdotti: Fattore adimensionale PROFONDIT Z = z Fattore adimensionale TEMPO
sabbia

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

H
H argilla

!u t! z t t0

Tv

c !t =( v )

H2

!2 u !u conveniente scrivere lequazione nella forma: cv 2 = !z !t


La cui soluzione, proposta da Taylor (1948), :

!2 u !u = 2 !Z !T

u ( z, t ) = '

&

2u0 2 sin ( MZ ) exp " ! M Tv $ # % n=0 M


M = (2 n + 1)! / 2

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
SOLUZIONE DI TAYLOR (1948)

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Introducendo un ulteriore parametro adimensionale, il GRADO DI CONSOLIDAZIONE:

U z=

u0 ! u ( z, t ) u ( z, t ) = 1! u0 u0

Rapporto tra la sovrappressione dissipata e il suo valore iniziale

La SOLUZIONE diventa:

2# ! M 2 "Tv % U z = 1 ! ( $sin ( M " Z )& e m=0 M

'

Il grado di consolidazione indica lo sviluppo della consolidazione nel tempo.

t = t0 = 0 t = t100 = t!

Tv = 0 cv t100 Tv = 2 H

u = u0
u =0

Uz = 0 Uz = 1

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

' 2 u ( z, t ) 2# ! M "Tv U z = 1! = 1 ! ( $sin ( M " Z )% e & u0 M m=0

Forma generale riferita alla presenza di due contorni drenanti Zmax = z/H = 2H/H = 2

ISOCRONE
distribuzione spaziale delle !u ad un prefissato t

Utilizzata anche nel caso di singolo contorno drenante Zmax = z/H = H/H = 1

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
sabbia 2H argilla sabbia t=t0=0 t0 t t!

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

U z=
u0
u ( z, t )
u =0

u0 ! u ( z, t ) u ( z, t ) = 1! u0 u0

t=t0: la consolidazione non si sviluppa per alcuna profondit

1 - Nei contorni le !u si dissipano subito: Uz=1 2 - Allaumentare della distanza dai contorni drenanti necessario pi tempo affinch si dissipano le !u *

u = u0 ! U z = 0
piano impermeabile t!

t!: dissipazione totale delle sovrappressioni

u = 0 ! Uz = 1
Uz=0 Uz=1

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

SOLUZIONE GRAFICA dellEQUAZIONE DI CONSOLIDAZIONE

La conoscenza, per un prefissato tempo adimensionale Tv, del corrispondente valore di Uz, permette di valutare ad ogni profondit le sovrappressioni, noto il valore iniziale (che pari al valore della pressione totale applicata). c !t Tv = ( v ) 2 necessario pertanto determinare unicamente il Cv :

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
Definita sovrappressione iniziale media nello strato di spessore generico D (D=H ovvero D=2H): analogamente, al tempo t sovrappressione media nello strato di spessore generico D:

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

1 D

! u ( z, t ) dz
0 0 0

1 D

! u ( z, t ) dz
0

Dalla definizione:

Uz =

u0 ! u ( z, t ) u ( z, t ) = 1! u0 u0

Si pu introdurre il GRADO DI CONSOLIDAZIONE MEDIO:

1 D u ( z, t ) dz " D 0 Um = 1 ! D 1 u0 ( z, t0 ) dz " D 0

livello medio di consolidazione raggiunto allinterno di uno strato ad un certo tempo t (valore medio di Uz)

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
GRADO DI CONSOLIDAZIONE MEDIO NellHP. di isocrona iniziale rettangolare

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

u0 = COST
2 ! M 2 $Tv Um = 1 ! # e m=1 M
"

2 ! u0 " ( M 2 !Tv $ u( z, t ) = ' #sin ( M ! Z )% e m=1 M

&

Esistono varie relazioni approssimate per la stima di Um (nel caso ipotizzato)


Tv3 Um = 6 3 Tv + 0.5
6 0.5 ! U m Tv = 3 6 1 " Um

Brinch-Hansen

Um =

4 ! Tv

2 Um = !

Tv

$ ! &Tv = ! U m U m " 60% % 4 & 'Tv = 1.781 # 0.933log(100 # U m %) U m > 60%

( " 4!T % v *1 + $ ' # & ! * )

2.8 0.179

0.5

+ ,

Tv =

( ! 4 )U
5.6 ( )1 . U m + ,

2 m

0.357

Terzaghi

Leonards

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE
GRADO DI CONSOLIDAZIONE MEDIO

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

(Relazione approssimata di Leonards)


2 Um = ! $ ! &Tv = ! U m U m " 60% % 4 & 'Tv = 1.781 # 0.933log(100 # U m %) U m > 60%
0 0 20 40 60 80 100 0,2 0,4 0,6 0,8 1 1,2T

Tv

Um (%) 0 10 20 30 40 50 70 90 95

Tv 0 0,008 0,031 0,071 0,126 0,196 0,403 0,848 1,129

Tv 0,004 0,020 0,10 0,20 0,30 0,50 0,70 0,90 1,00

Um (%) 7,35 15,98 35,62 50,41 61,32 76,40 85,59 91,19 93,13

Um

CONSOLIDAZIONE MONODIMENSIONALE

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Valori del GRADO DI CONSOLIDAZIONE MEDIO per 3 diverse isocrone iniziali


Tv
In teoria il processo di consolidazione si smorza per t!. Tuttavia, come pu dedursi dalla figura, pu considerarsi ultimato quando Tv2, risultato che consente di evidenziare linfluenza dei fattori in gioco: !S e si dimezza K, i tempi della consolidazione raddoppiano; !S e s i d i m e z z a l a l u n g h e z z a caratteristica, i tempi di consolidazione diventano 4 volte inferiori. La possibilit di ridurre i tempi di consolidazione principalmente legata alla possibilit di ridurre i percorsi di drenaggio.

Um (%)

CEDIMENTI

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

Abbiamo analizzato levoluzione delle pressioni interstiziali dovuta allapplicazione del carico ed al conseguente processo di consolidazione. Lapplicazione di un carico genera assestamenti verticali, detti CEDIMENTI. Il cedimento associato al graduale trasferimento degli sforzi totali dalla fase fluida a quella solida, ed dovuto al riarrangiamento spaziale delle particelle che trovano nuove configurazioni dequilibrio negli spazi lasciati liberi dallacqua soggetta al moto di filtrazione. TERRENO SECCO o C. DRENATE CEDIMENTO ISTANTANEO s0 gli sforzi totali si trasferiscono integralmente e contemporaneamente allo scheletro solido, incrementando le " (ES. Cedimenti fondazioni in TERRENI SABBIOSI)

CEDIMENTI
TERRENI ARGILLOSI

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

CEDIMENTO ISTANTANEO s0 associato a C. NON DRENATE, quindi non legato a variazioni delle " (generalmente modesto). +

"z !"% t0 t0 t100 t

CEDIMENTO DI CONSOLIDAZIONE Legato alla variazione delle "; evolve nel tempo seguendo il processo di consolidazione.

s0

st

t100 s!

Al tempo t, il cedimento st sar unaliquota del cedimento finale di consolidazione s!

CEDIMENTI

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

CEDIMENTO FINALE E DECORSO DEL CEDIMENTO NEL TEMPO Lapplicazione della TEORIA DELLA CONSOLIDAZIONE permette di valutare: ! Il cedimento finale s! ! La sua evoluzione nel tempo st Per uno strato di spessore generico D il CEDIMENTO FINALE :
D

s! = " ! z ( z, t! ) dz
0

Dalle ipotesi alla base della teoria della consolidazione e considerando che a fine consolidazione (t!) in tutto lo strato le tensioni efficaci sono aumentate della stessa quantit, vale:

t! " #! z ' = #! z
! s" = mv # $! 'z # D = mv # $! z # D

CEDIMENTI

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

CEDIMENTO FINALE E DECORSO DEL CEDIMENTO NEL TEMPO La stima del decorso del cedimento nel tempo si pu condurre tramite il GRADO DI CONSOLIDAZIONE MEDIO, gi definito come:

1 D u ( z, t ) dz " D 0 U m = 1! D 1 u0 ( z, t0 ) dz " D 0

livello medio di consolidazione raggiunto allinterno di uno strato ad un certo tempo t


sovrappressione media nello strato D al tempo t sovrappressione media nello strato D al tempo iniziale t0

Si pu infatti dimostrare:

Um =

st s!

st = U m ! s"

Il cedimento st aliquota del cedimento finale di consolidazione s!

CEDIMENTI
Dimostrazione Consideriamo le relazioni gi introdotte: ! le tensioni totali non variano nel tempo ! legame costitutivo elastico lineare

GEOTECNICA A.A. 2012-2013

"! 'z "u = "t "t d! z mv = d" 'z

mv = !

d! z du

Essendo Poich:

mv =cost e
! ( z, t0 ) = 0
e

u0 =cost:
u ( z, t! ) = 0

! ( z, t0 ) ! ! ( z, t" ) ! ( z, t0 ) ! ! ( z, t ) = u0 ! u ( z, t" ) u0 ! u ( z, t )
! ( z, t ) u ( z, t ) = 1" ! ( z, t! ) u0
D 0 D

Integrando sullaltezza dello strato D si ottengono cedimenti e Um:

! ! ( z, t ) dz
=
"

! ! ( z, t ) dz
0

st = Um s"

cvd