Sei sulla pagina 1di 37

Jet

Jet
grouting
grouting
1. La tecnica 1. La tecnica
2. I parametri di controllo 2. I parametri di controllo
3. L 3. L efficacia efficacia
4. Il controllo 4. Il controllo
5. Il progetto 5. Il progetto
Lezione 1
Lezione 2
Lezione 3
Fasi e tipologie di trattamento
Fasi e tipologie di trattamento
Perforazione Perforazione
Estrazione ed iniezione Estrazione ed iniezione
programmata programmata

Perforazione
Perforazione
Perforazione

Estrazione ed iniezione
Estrazione ed iniezione
Estrazione ed iniezione
programmata
programmata
programmata
1. technology
Single system Single system
grout grout
1. technology
Double Double system ( system (classical classical) )
grout grout and air and air
1. technology
water and water and grout grout
Double Double system (alternative) system (alternative)
1. technology
Triple system Triple system
water and air, water and air, grout grout
L
L

importanza dello spurgo


importanza dello spurgo
Metodi esecutivi
1. Sistema monofluido: iniezione di un unico fluido con elevata
energia cinetica avente funzione di rimaneggiamento, permeazione
e cementazione;
2. Sistema bifluido: iniezione contemporanea di aria e boiacca, la
prima con funzione di riduzione delle resistenze idrodinamiche, la
seconda con funzione di permeazione e cementazione;
3. Sistema trifluido: azione disgregante prodotta da getti coassiali di
acqua e aria, azione cementante prodotta da getto di boiacca da
ugello(i) posto(i) al di sotto dei precedenti.
Applicabilit
Applicabilit

del metodo
del metodo
Vantaggi
semplicit: la tecnica di facile applicazione in qualsiasi tipo di
terreno
rapidit: possibilit di realizzare un elevato numero di colonne in
tempi brevi
flessibilit: possibilit di utilizzarlo in svariati contesti strutturali
economia: richiede esigua manodopera
soluzione di problemi complessi
Svantaggi
Incertezza del risultato legata a:
1. Variabilit del diametro e difficolt di misura del valore medio
2. Variabilit delle propriet meccaniche
3. Variabilit del risultato in funzione dello scopo prefisso
1. technology
nozzles nozzles check check and and cleaning cleaning
1. technology
1. technology
Jet grouting: i campi prova
Jet grouting: i campi prova
Lowpressure J et grouting
When technology is involved, it is a good When technology is involved, it is a good
habit to check personally the results on site! habit to check personally the results on site!
1. technology
Constructive Constructive procedure of a jet procedure of a jet column column
Production Production stages stages
Grout Grout
Heavy Heavy duty duty
pump pump
Nozzles Nozzles
jet jet- -soil soil
interaction interaction
Cement Cement H H
2 2
O O
Waste Waste
vertical vertical
outflow outflow
Grouted Grouted
soil soil
Soilcrete Soilcrete
delayed delayed
hardening hardening
1) mixing & 1) mixing & pumping pumping
Stage 1 Stage 1
2) 2) grout grout soil soil interaction interaction
Stage 2 Stage 2
3) 3) soilcrete soilcrete hardening hardening
Stage 3 Stage 3
TYPICAL APPLICATIONS OF JET GROUTING TYPICAL APPLICATIONS OF JET GROUTING
Settlements reduction reduction - - Bearing capacity Bearing capacity Excavation support
Tunnelling support
Seepage cut-off
cut cut- -offs offs
Evoluzioni tecnologiche
Evoluzioni tecnologiche
Ugelli convergenti (U) Ugelli convergenti (U)
U su pale U su pale deep deep mixing mixing
Effetto positivo degli
Ugelli convergenti
Ugelli con moto
relativo rispetto
al moto della
batteria di aste
(roba da giapponesi!)
Accorgimenti esecutivi
Accorgimenti esecutivi
Il sostegno del foro Il sostegno del foro: : il jet il jet grouting grouting funziona se la funziona se la
miscela miscela dotata di elevata velocit dotata di elevata velocit . Lo spurgo in . Lo spurgo in
superficie deve sempre essere consentito, superficie deve sempre essere consentito,
eventualmente sostenendo il foro eventualmente sostenendo il foro
Il prelavaggio Il prelavaggio: : consente un primo trattamento senza consente un primo trattamento senza
costi aggiuntivi costi aggiuntivi
L
L

importanza del monitor


importanza del monitor
A parit di distanza, lefficienza aumenta per ugelli con minori
perdite di carico
A parit di ugello, lefficienza si riduce con la distanza
Effective pressure rate: rapporto tra p(x) e p(x=0)
Miscele di iniezione
Miscele di iniezione
Sono composte da acqua (A) e cemento (C), con rapporto in
peso A/C compreso in genere tra 0.5 ed 1.5.
Al diminuire del rapporto A/C la miscela aumenta di densit,
e in genere d luogo ad un terreno trattato (soilcrete) di
migliori propriet meccaniche. Questo perch in genere con
bassi valori di A/C si ha una maggiore sostituzione di
terreno, con un aumento del contenuto finale in cemento e
del peso dellunit di volume del soilcrete.
Il tipo di cemento da usare dipende dalle finalit. Ad
esempio:
Per abbreviare i tempi di presa si usa cemento Portland
In ambiente chimicamente aggressivo conviene il cemento
pozzolanico
Miscele di iniezione
Miscele di iniezione
Come in ogni opera in cui si usa il cemento,
prassi fare ricorso ad additivi per risolvere
problemi particolari
- 0.5 Antidilavante Silicati di
magnesio ed
alluminio
Rendono necessaria
ladozione di agitatori in
cantiere per evitare la
sedimentazione
1.5-2 Appesantimento
della miscela
Barite, ematite
- 1-2 Antidilavante Silicato di sodio
Aggressivi su eventuali
ferri di armatura
2-4 Acceleranti di
presa
Cloruri
6 Impermeabilizza
nte
Da considerare il fatto
che riduce anche la
resistenza a
compressione
1-2 Antidilavante, Bentonite
NOTE PERCENTALI IN
PESO TIPICHE
(%)
EFFETTO ADDITIVO
Additivi
Additivi
Parametri di trattamento
Parametri di trattamento
|
|
.
|

\
|
= = 1
1
' ) (

k N f
x
r
eq
C v
x
d
N
r
rdr v
v
xo
o
eq
r
x
eq
eq
A
= =
}
* 2
2
2
0
t
t
La portata di miscela pu essere
ricavata con tipiche relazioni di
foronomia
m
m
m
p
U h g U Q

= A = 2 2
[m
3
/s]
=coefficiente di efflusso, tipico della geometria del problema e costante
(nel caso in esame, si pu assumere con buona approssimazione il valore
=0.55)
g=laccelerazione di gravit (9.81 m/s2)
U larea totale degli ugelli,
p
m
e
m
rispettivamente la pressione e la densit della boiacca
Ah il dislivello piezometrico tra monte e valle delle luci considerate
Parametri di trattamento
(variabili imposte dalloperatore)
l/min m
3
/s Q
m
, Q
w
, Q
a
Portata dei
fluidi
(**)
bar MPa p
m
, p
w
, p
a
Pressione dei fluidi
allimpianto
(**)
- - a Rapporto ponderale
acqua/cemento
A/C
(*)
delle miscele di
iniezione
giri/min rad/s e Velocitdi rotazione delle
aste
min s At Intervallo di tempo per il
sollevamento As
cm m As Passo di sollevamento
di movimento
delle aste
mm m D Diametro degli ugelli di
iniezione
- - M Numero di ugelli di iniezione geometrici del
sistema
meccanico
Unitdi misura
(di cantiere)
Unitdi misura
(S.I.)
Simbolo Definizione Parametri
(*)
Da usare per la determinazione della densit della miscela nellipotesi di assenza di additivi;
(**)
I pedici sono rispettivamente per la miscela (m), lacqua (w) e laria (a).
t
s
v
r
A
A
=
t 2 R A e t =
r
m
m
v
Q
V =
a 1
V
W
m m
c
+

=
[kg/m]
massa di cemento per metro
di trattamento
[m
3
/m]
volume di miscela iniettato
per metro di trattamento
[-]
numero di giri per passo di
sollevamento
[m/s]
velocitmedia di risalita
delle aste
Unit di misura Relazione con i
parametri indipendenti Grandezza derivata
Parametri derivabili dalle
variabili imposte dalloperatore
* a: rapporto acqua/cemento in peso
*
Le due variabili V
m
e W
c
hanno un ovvio significato fisico,
indicando la quantit di miscela immessa per metro di
trattamento
Parte di questa miscela costituisce lo spurgo, che uno
spreco indispensabile per garantire circolazione e non
stagnazione di fluido
Uno spurgo ottimale non dovrebbe eccedere il 30%, con
valori che sono maggiori nei terreni coesivi o in quelli
molto resistenti
Osservazioni varie
Osservazioni varie
Tornaghi (1989) propone di considerare come variabile influente
lenergia alla pompa dellimpianto per unit di lunghezza del
trattamento E
s
:
r
s
v
Q p
E

=
Come scegliere le variabili
Come scegliere le variabili
imposte dall
imposte dall

operatore?
operatore?
Nella quale p e Q sono rispettivamente la pressione e la portata
del fluido considerato (miscela, aria, acqua), e v
r
la velocit di
risalita del monitor.
E una scelta soddisfacente?
valori di energia allimpianto per i diversi fluidi e metodi.
60200 1580 45120 40100 520
truifluido
20110 540 - - 1570 Bifluido
540 - - - 540 Monofluido
totale Aria Boiacca+
acqua
acqua Boiacca
Energia per unitdi lunghezza E
s
[MJ /m] SISTEMA
L
v m
2
1
E
2
u
u

=
r
3
u
2
u
v
v d M
8
E

t
=
Che considera in modo esplicito linfluenza della densit del fluido
considerato, del numero M e del diametro d degli ugelli, della velocit del
getto vu e della velocit di risalita vr della batteria di aste. Si osserva che
linfluenza di vu notevole, visto che nella (3.3) compare al numeratore
elevata alla terza potenza.
dove m la massa di fluido espulsa dallugello nellintervallo di tempo t
corrispondente ad una lunghezza di trattamento L (vr=L/t) e vu la
velocit di uscita dallugello.
No! Lenergia influente quella agli ugelli
Croce e Flora (2000) propongono come variabile di riferimento lenergia
cinetica agli ugelli per unit di lunghezza trattata
Nel programmare o verificare le variazioni di parametri di
trattamento da sperimentare in sito in campi prova, sarebbe
buona norma verificare che le combinazioni proposte portino
a valori diversi dellenergia E
u
, in modo da porre in atto
effettivamente trattamenti con diversi contenuti energetici e
quindi con diversi effetti sul terreno.
La scelta dei parametri di trattamento
correlazione Ep/Eu
0
10
20
30
40
50
60
0 20 40 60 80
Ep (energia alla pompa Mj/m)
E
u

(
e
n
e
r
g
i
a

a
g
l
i

u
g
e
l
l
i

M
j
/
m
)

campo prova 1
campo prova 2
Croce e Flora 1998 Eu=0,8Ep
interpolante campo prova 2
interpolante campo prova 1
0
10
20
30
0 10 20 30
Energia alla pompa, E
s
(MJ/m)
E
n
e
r
g
i
a

a
g
l
i

u
g
e
l
l
i
,

E
u


(
M
J
/
m
)
Eu=0.8 Es
A
B
C
D1
D2
Evidenze da campi sperimentali
E
u
<E
p
a causa delle perdite di
carico nellimpianto.
E buona norma (se
possibile!) mettere limpianto
il pi possibile nelle vicinanze
del sito di iniezione
Results from field trials
E
u
<E
s
because of head losses
within the plant
0
10
20
30
0 10 20 30
Energia alla pompa, E
s
(MJ/m)
E
n
e
r
g
i
a

a
g
l
i

u
g
e
l
l
i
,

E
u


(
M
J
/
m
)
Eu=0.8 Es
A
B
C
D1
D2
Energy at the pump, E
s
(MJ/m)
E
n
e
r
g
y
a
t

t
h
e

n
o
z
z
l
e
s
,

E
u
(
M
J
/
m
)
0
10
20
30
40
50
60
0 20 40 60 80
Ep (energia alla pompa Mj/m)
E
u

(
e
n
e
r
g
i
a

a
g
l
i

u
g
e
l
l
i

M
j
/
m
)

campo prova 1
campo prova 2
Croce e Flora 1998 Eu=0,8Ep
interpolante campo prova 2
interpolante campo prova 1
E
n
e
r
g
y
a
t

t
h
e

n
o
z
z
l
e
s
,

E
u
(
M
J
/
m
)
Energy at the pump, E
s
(MJ/m)
Eu
=
0
.
5
Es
1.Good habit to put plant as
close as possible to the
drilling machine
2. Good maintenance
needed
First set of data
Second set of data
1. technology 2. parameters
Larger losses (E
u
~ 0.5 E
p
)
Flora (2005)
Reasonably small losses
(E
u
~ 0.8 E
s
)
(Croce and Flora, 1998)
0.601.5 0.601.5 0.601.5 -
Rapporto in peso
acqua/cemento, A/C
0.52.5 - - 10
-3
m
3
/s Portata dacqua, Q
w
70150 70150 - 10
-3
m
3
/s Portata dellaria, Q
a
13.5 110 110 10
-3
m
3
/s Portata della boiacca,
Q
m
2055 - - MPa Pressione dellacqua,
p
w
0.52.0 0.52.0 - MPa Pressione dellaria, p
a
210 2040 4055 MPa Pressione della
boiacca, p
m
12 12 12 - Numero di ugelli, M
24 24 1.24 10
-3
m Diametro degli ugelli,
d
540 540 540 Giri al
minuto
Velocitangolare, e
0.55 18 410 10
-3
m/s Velocitdi risalita del
monitor, v
r
4050 4050 4050 10
-3
m Passo di soll. Del
monitor, As
880 610 46 s Tempo di trattamento
per passo di risalita, At
TRIFLUIDO BIFLUIDO MONOFLUIDO UNITA
DI
MISURA
PARAMETRO DI
TRATTAMENTO
Valori tipici dei parametri di trattamento