Sei sulla pagina 1di 24

9 772035 704017

1,00

www.corriereflegreo.it

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012 - Marted Anno 5 N 102

POZZUOLI n Figliolia si oppone e preannuncia uninterrogazione parlamentare e una segnalazione al Provveditorato contro il preside Arionte

albeRghieRo nellex ospedale: scoppia la polemica


Pontillo a pagina 5
AI LETTOR I
IL COR RIER E FLEGREO TOR NA IN EDICOLA GIOVED 20 sETTEmbRE

Per Filippo Monaco, se accaduto tutto questo perch il sindaco non ha risposto agli inviti della Provincia per ridefinire lutilizzo di questa struttura

n 40 indagati dalla Procura di Modena per la morte delloperaio puteolano e di altre 10 persone durante il sisma in Emilia

Vincenzo iacono non e stato ucciso dal teRRemoto?


La tragedia del 29 maggio finisce nelle aule di Tribunale. I magistrati sospettano che il crollo dei capannoni sia stato causato da errori umani
Di Bonito a pagina 3

POZZUOLI n Blitz dei carabinieri nei negozi Compro Oro

Ricettazione: denunciati due commeRcianti


Sequestrati oltre 20 chili di gioielli senza certificazione: il sospetto degli inquirenti che siano di provenienza illecita
a pagina 2

2 i Fatti di Pozzuoli

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

n A tre giorni dallesplosione di una fogna nel centro storico, la Cumana funziona ancora con un solo binario

i danni della pioggia? li pagano anche i pendolaRi


Lunghe attese alle stazioni del treno. Intanto, col ritorno del bel tempo, il fango diventato polvere e crea altri disagi
Continuano i disagi per gli utenti della Sepsa dopo lo scoppio di una fogna, venerd scorso, che ha provocato lallagamento della stazione di Pozzuoli, del bar e delledicola che ci sono allinterno. Dopo i primi due intensi giorni di lavoro, i tecnici sono riusciti a rimediare sensibilmente ai danni, ma bisogna accontentarsi di un solo binario, quello raggiungibile senza dover usufruire del sottopassaggio. Questultimo, infatti, resta interdetto ai cittadini e ancora non si sa quando verr totalmente liberato dal fango e dai detriti. Le corse risultano quasi regolari, anche se sono in molti a lamentare che i 20 minuti di attesa tra un treno ed il successivo non sono ancora rispettati. Ritardi ordinari obietter pi di qualcuno, visto a cosa ci ha abituato la societ di trasporti Sepsa. Questa volta, per, piazzetta Cumana non centra nulla con quanto avvenuto. Sarebbe infatti da addebitare totalmente alla condotta fognaria ci che avvenuto venerd allalba. I tecnici sono ancora al lavoro per stabilire cosa sia esattamente accaduto, anche se lipotesi che rimane pi credibile quella dello scoppio della condotta per il forte afflusso di acqua piovana arrivata in breve tempo. Eppure, si tratta di una tubazione di grandi dimensioni che ben dovrebbe sopportare tanta acqua. Ed invece accaduto che non ha retto e alcuni pezzi della parere sono addirittura finiti nella stazione, da via Pergolesi, trasportati dalla furia del fango. Si tenta di tornare alla normalit, dunque. Ieri mattina hanno potuto riaprire i battenti sia il bar che ledicola, I danni economici sono per ancora da stimare. Con lausilio degli spurghi sono state prelevate enormi quantit di prossimi appuntamenti durante i quali sar vietato sostare le auto dalle 7 alle 17: oggi in via Largo Del Rosso, il 19 e 20 settembre in via Sacchini e via Dicearchia, il 24 in via Cesare Battisti, il 25 in via Allumiera, il 27 in via De Fraia, il 4 ottobre in via Carrese e lungomare Colombo, il 9 ottobre in via S.Leonardo, il 10 ottobre in via Caldaie ed infine l11 ottobre in via Puteolana. Tutti si augurano che questi benedetti espurghi dei tombini possano ridurre il rischio di dover vivere nuovamente quanto accaduto venerd scorso, con negozi allagati ed un centro storico invaso dal fango. Fango che in questi giorni si sta gi trasformando in polvere. Qualcosa che si gi visto. Troppe volte. Dario Postiglione

fango. Il livello dellacqua aveva raggiunto il metro di altezza, tanto che i gestori delle due attivit commerciali hanno dovuto gettare molta merce, in particolare ledi-

cola. Chi li ripagher? Intanto continuano i lavori di pulizia delle caditoie e dei tombini nel centro storico. Gli espurghi stanno ogni

giorno operando su strade diverse. I lavori continueranno fino ad ottobre, cos come ha stabilito lassessorato comunale allAmbiente nei giorni scorsi. Questi i

n Blitz dei carabinieri nei negozi Compro Oro

Sequestrati oltre 20 chili di gioielli senza certificazione: il sospetto degli inquirenti che siano di provenienza illecita
Gioielli per oltre 20 chili dargento e oro, tutti chiusi in cassaforte ma senza alcuna documentazione che ne accertasse lorigine e la data di acquisto. E quanto hanno scoperto i carabinieri allinterno di due Compro Oro di Pozzuoli arrivando a denunciare a piede libero con laccusa di ricettazione di metalli preziosi i due titolari degli esercizi commerciali. Nei guai sono finiti un 38enne di Napoli e un 41enne di Giugliano. I due, titolari di altrettanti Compro Oro in via Artiaco e via Terracciano, non hanno saputo fornire alcuna spiegazione circa il grande quantitativo di gioielli che custodivano nei loro negozi. I registri sui quali dovrebbero essere annotati data di acquisizione, nominativo del venditore, prezzo,

Ricettazione: denunciati due commercianti


ricettazione. I carabinieri di Pozzuoli, per, proseguiranno le indagini. I monili trovati di cui non si conosce lorigine e posti successivamente sotto sequestro, saranno messi a confronto con il contenuto delle denunce riguardanti furti e rapine e non si esclude che qualche gioiello possa essere stato frutto di colpi. Loperazione condotta dai militari si inserisce in unaltra pi ampia che ha riguardato tutti i negozi Compro Oro dellarea flegrea. In totale sono stati controllati 15 esercizi commerciali. Oltre alle due denunce penali riguardanti i negozi di via Artiaco e via Terracciano, quattro sanzioni amministrative sono state elevate nei confronti di altrettanti negozi per irregolarit varie. Giovanni Di Bonito

peso e natura, erano immacolati. Nel negozio di via Artiaco il quantitativo maggiore di gioielli, con 19 chilogrammi di argento e 150 grammi di oro.

Nel negozio di via Terracciano cera invece un chilo e mezzo dargento e poco pi di un etto doro. I due titolari dovranno quindi difendersi dallaccusa di

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

i Fatti di Pozzuoli 3

n 40 indagati dalla Procura di Modena per la morte delloperaio puteolano e di altre 10 persone durante il sisma in Emilia

Vincenzo iacono non e stato ucciso dal teRRemoto?


La tragedia del 29 maggio finisce nelle aule di Tribunale. I magistrati sospettano che il crollo dei capannoni sia stato causato da errori umani
Sono 40 gli iscritti nel registro degli indagati per i crolli dei capannoni durante le scosse che hanno messo in ginocchio lEmilia, ma che soprattutto provocarono la morte di 11 persone. Tra le vittime anche Vincenzo Iacono, loperaio di Monterusciello che venne travolto da pannelli e pareti dopo essere tornato nel capannone della sua azienda, a Mirandola. Dopo il primo sisma , la fabbrica rimase chiusa. Iacono, assieme ad altri colleghi, ritorn poi nel capannone ma unaltra tremenda scossa provoc il crollo della struttura e la morte del 37enne. La Procura di Modena ha dunque indagato 40 persone. Sono proprietari, costruttori e manutentori dei capannoni crollati. Le ipotesi di reato sono disastro colposo, omicidio colposo e lesioni colpose. Il procuratore capo di Modena Vito Zincani, che oggi incontrer i componenti dellapposita commissione parlamentare dinchiesta, ha dato incarico a Tommaso Trombetti, professore di ingegneria strutturale allUniversit di Bologna, come consulente per cercare di fare chiarezza sul cedimento dei capannoni che il 29 maggio scorso non hanno retto al sisma. Trombetti avr a disposizione tre mesi di tempo per rispondere ai quesiti posti dai pubblici ministeri titolari dellinchiesta Maria Angela Sighicelli e Roberto Guerzoni. La Procura intende capire se i prefabbricati crollati siano stati costruiti in conformit al progetto; rispettando le norme vigenti; i criteri di buona tecnica civile e industriale; e le comuni regole di diligenza, perizia e prudenza. Il consulente potrebbe inoltre avvalersi della collaborazione di un sismologo. Speriamo di avere le prime risposte entro fine anno - ha spiegato il procuratore Zincani - Gli indagati sono molti perch molte sono le figure che hanno a che

fare, a vario titolo, con i capannoni: dai proprietari ai costruttori, dai progettisti ai collaudatori. Oltre a Vincenzo Iacono a perdere

la vita nella stessa fabbrica, la BBG di San Giacomo Roncole (frazione di Mirandola) furono uno dei tre titolari (Enea Grilli) e loperaio Eddi Borghi. I funerali di Iacono si tennero il 15 giugno scorso, 17 giorni dopo la sua tragica scomparsa. Il 2 agosto, il suo nome venne ricordato durante il Consiglio Comunale assieme a quello di Ernesto Cuordifede, morto in mare per salvare due ragazzi in difficolt. Vincenzo Iacono, operaio puteolano morto il 29 maggio a seguito del crollo di un capannone a San Giacomo Roncole per il terremoto che ha colpito lEmilia -ricord il presidente del consiglio comunale Enrico Russo- Un lavoratore con un forte senso del dovere, che non si tirato indietro quando gli hanno chiesto di ritornare in Emilia nonostante le continue scosse di assestamento. E un dramma nel dramma, per un giovane del Sud Italia che stato costretto ad emigrare per lavorare

ed morto sul proprio posto di lavoro. Nella stessa occasione venne approvato con voto unanime quanto proposto dalla conferenza dei capigruppo il 29 luglio, la commemorazione di Vincenzo Iacono, dando mandato al sindaco e alla giunta di addivenire allottenimento di un riconoscimento al valor civile, cos come prevede la legge 658 del 1956 ( istituita una ricompensa al merito civile, intesa a premiare le persone, gli Enti e i Corpi che si siano prodigati, con eccezionale senso di abnegazione, nellalleviare le altrui sofferenze o, comunque, nel soccorrere chi si trovi in stato di bisogno[...]La ricompensa consiste in una medaglia doro o dargento o di bronzo o di un attestato di pubblica benemerenza. Il grado della ricompensa determinato in relazione alle circostanze di tempo e di luogo, nelle quali lazione stata compiuta, ed agli effetti conseguiti) Giovanni Di Bonito

4 i Fatti di Pozzuoli

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

n Larea stata bonificata dal Comune. Figliolia: I rifiuti avevano persino ostruito luscita di sicurezza della palestra

discaRica nel coRtile della peRgolesi 1


Maione (Fli): Il sindaco ha sporto denuncia per individuare i responsabili di questo scempio? E perch loperaio che rimuove il tutto senza vestiario e attrezzi di protezione?
Era l, a pochi passi dai banchi di scuola e dagli alunni. E stata per bonificata quella che apparsa come una vera e propria discarica abusiva di materiale di risulta allinterno del cortile della scuola Pergolesi I di Arco Felice. In occasione della riapertura delle scuole abbiamo ripulito il parcheggio della scuola Pergolesi 1 di Arco Felice che era stato ridotto a discarica di materiale di risulta di cantieri edili e rifiuti speciali fa sapere il sindaco Figliolia in un comunicato stampa Addirittura era stato impossibile utilizzare la palestra perch i rifiuti alti quasi tre metri, avevano completamente murato luscita di sicurezza della palestra. Tonnellate di pattume che abbiamo rimosso per ridare decoro e dignit ad un edificio scolastico tra i pi frequentati di Pozzuoli. Studenti e docenti che erano da mesi costretti a convivere con quella discarica fuorilegge tra la palestra e la linea ferroviaria della Sepsa. Abbiamo mantenuto limpegno preso con la cittadinanza a fine agosto. Rifiuti di ogni tipo, dunque, quelli ritrovati nel cortile della scuola. Tra questi potrebbero essercene di speciali e addirittura tossici. Un particolare, questo, che non certo sfuggito a Salvatore Maione, capogruppo di Futuro e Libert in Consiglio Comunale: Visto che stiamo parlando della salute dei nostri ragazzi, mi auguro che Figliolia abbia chiesto, con una denuncia formale alle forze dellordine, di individuare i responsabili di questo scempio ambientale. Consiglio inoltre al sindaco ed ai curatori della sua immagine di stare pi attento alle fotografie in cui appare con un operaio, non si sa bene se comunale o di una ditta privata, che non indossa il vestiario e le attrezzature minime previste dalle norme per la sicurezza sul lavoro ed in particolare le norme sulla sicurezza per il rischio ambientale, visto che lo stesso sindaco sostiene che siano stati rinvenuti anche rifiuti speciali. Dario Postiglione

n Stanziati 1 milione e 246 mila euro

differenziata: arrivano i soldi dalla Regione


unottima notizia in vista del potenziamento del servizio di raccolta differenziata con la predisposizione del nuovo piano al quale gi stiamo lavorando e che ci consentir di aumentare la percentuale di differenziata. Nelle scorse settimane cominciato il servizio di prelievo porta a porta anche nel quartiere periferico di Agnano. A smorzare il canto di vittoria del sindaco Figliolia, per, ci pensa Tito Fenocchio, capogruppo di Uniti per la Libert: Cos come per via Pergolesi, per Europa PIU e per i Grandi Laghi, Figliolia anche stavolta si appropria di iniziative approvate dalle precedenti Amministrazioni. Spero soltanto che questo finanziamento sia utilizzato defalcandolo dai costi del servizio di rimozione dei rifiuti solidi urbani per incidere positivamente sulla Tarsu, facendo in modo che per lo meno questa tassa non aumenti. d.p.

n Municipio in tribunale contro gli inquilini fuorilegge degli alloggi popolari

Figliolia esulta. Fenocchio ammonisce: Utilizziamoli per abbassare o non aumentare la tassa sui rifiuti
Oltre 1 milione e 246 mila euro per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata. E il valore dello stanziamento dei fondi che lAssessorato allAmbiente della Regione Campania ha concesso al comune di Pozzuoli. Soldi che ora dovranno essere spesi per lacquisizione di beni e servizi che, se ben utilizzati, potrebbero far schizzare in alto la percentuale di rifiuti differenziati prodotti dagli oltre 80mila cittadini di Pozzuoli. La novit stata diramata attraverso una nota per la stampa dal sindaco Figliolia, che sottolinea come, dopo Napoli, Pozzuoli il Comune che ha ottenuto il finanziamento pi cospicuo da parte della Regione, spiega che limpegno di spesa era gi stato predisposto, ma, fino ad oggi, non era stato possibile procedere con gli adempimenti previsti a causa della procedura di infrazione che bloccava le risorse europee e per i vincoli imposti dal patto di stabilit interno della Regione e aggiunge:

case occupate abusivamente: comune parte civile


lare nel rione Toiano. La donna invadeva arbitrariamente, al fine di occuparlo, o comunque di trarne profitto lappartamento di via Gavia Marciana. La donna ha dovuto pagare 200 euro. Cento euro in pi, invece, ha dovuto sborsare una donna di 42 anni per gli stessi motivi, che per aveva occupato un appartamento in via Umberto Saba a Monterusciello. Cinquecento euro, inoltre, quanto ha pagato una donna di 44 anni, sempre per aver occupato abusivamente un immobile in via Novaro. Una 39enne, invece, dovr rimborsare al Comune ben 700 euro perch invadeva arbitrariamente, al fine di occuparlo, o comunque di trarne profitto un alloggio in via Salvatore Di Giacomo, a Monterusciello. Ancora per aver occupato un appartamento di via Parini arbitrariamente per trarne profitto dovr pagare 300 euro una 37enne. Infine un uomo di 81 anni dovr pagare 400 euro per una casa da lui occupata anni fa in via Reginelle. Non si tratta di cifre astronomiche, sia chiaro, ma di sicuro hanno un valore simbolico del tutto particolare. Giovanni Di Bonito

Gi numerose le condanne e i risarcimenti stabiliti a favore dellEnte


Il Comune di Pozzuoli si costituir parte civile in uno dei tanti processi che vedono alla sbarra imputati per occupazioni abusive di abitazioni civili. Lultimo caso riguarda una coppia di coniugi, T.C. e G.E., i quali avevano preso possesso, senza averne alcun titolo, di un appartamento in via Pasolini, a Monterusciello. In particolare si tratta di unabitazione appartenente al Comune di Pozzuoli e facente parte del patrimonio immobiliare destinato alle fasce meno abbienti. Il 31 dicembre prossimo inizier il processo a carico della coppia. Lente locale ci sar in veste di vittima. In caso di condanna della coppia di coniugi, a via Tito Livio dovr essere corrisposto un risarcimento. Sono tantissimi i casi emersi negli ultimi mesi che riguardano le occupazioni abusive di case popolari. In alcuni casi venuto fuori che a prendere possesso degli appartamenti erano persone che sarebbero poi state denunciate per reati gravissimi legati alla criminalit organizzata ed in particolare al clan Longobardi-Beneduce.

Caso simbolo quello riguardante Ferdinando Aulitto, condannato un anno fa a 20 anni di carcere. Nel processo a suo carico per occupazione abusiva di immobile, nel 2004, fu condannato. Lente locale si costitu parte civile contro colui che invadeva arbitrariamente limmobile di propriet del comune di Pozzuoli a Monterusciello. Aulitto ha dovuto quindi corrispondere al comune 1500 euro per aver occupato abusivamente un appartamento di propriet comunale. C poi il caso di una donna di 32 anni, parente di altre persone condannate per camorra e gi giudicate colpevoli nel 2004 per occupazione abusiva, in partico-

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

i Fatti di Pozzuoli 5
La sede di Monterusciello dellistituto alberghiero Petronio (foto nando panico) Lassessore provinciale Filippo Monaco (foto alessandro esposito)

n Figliolia si oppone e preannuncia uninterrogazione parlamentare e una segnalazione al Provveditorato contro il preside Arionte

albeRghieRo nellex ospedale: scoppia la polemica


Uninterrogazione parlamentare e una segnalazione al Provveditorato Regionale agli Studi. E quanto ieri ha annunciato il sindaco Enzo Figliolia a proposito di un caso che sicuramente far molto discutere. Oggetto della contesa la cittadella scolastica realizzata nellex ospedale di via San Gennaro Agnano. Nella struttura, infatti, da venerd scorso, si insediato listituto alberghiero Petronio: un insediamento, che, secondo il Capo dellAmministrazione, avvenuto senza alcun diritto da parte di quella scuola superiore. In spregio a quanto previsto nel piano esecutivo concordato tra il Comune di Pozzuoli e lAmministrazione provinciale per la creazione della cittadella scolastica e, soprattutto, in un momento di generale revisione e contenimento della spesa pubblica si legge in un comunicato stampa diramato dal Sindaco nella tarda mattinata di ieri- il dirigente scolastico dellistituto statale alberghiero Petronio ha posto in atto una condotta che appare di arroganza e prevaricazione istituzionale, trasferendo una sede scolastica a danno di altri due istituti pubblici. Un fatto grave gi segnalato al Direttore dellufficio scolastico regionale, Diego Bouch, e che sar oggetto di una interrogazione parlamentare urgente che la delegazione del Pd presenter al ministro della Pubblica istruzione Francesco Profumo. Secondo Figliolia, il trasferimento della scuola, che ha sede in un edificio di propriet comunale di Monterusciello, ha stravolto il piano gi previsto con la Provincia di Napoli nel 2004, secondo il quale nellex ospedale civile avrebbero trovato sede lItc Pareto e lIti Tassinari, secondo

Per Filippo Monaco, se accaduto tutto questo perch il sindaco non ha risposto agli inviti della Provincia per ridefinire lutilizzo di questa struttura

Il sindaco Enzo Figliolia (foto alessandro bianco)

Luigi Arionte, dirigente scolastico del Petronio

una logica legata al risparmio e alla posizione territoriale. Un progetto in parte rivisto nel 2011 con lipotesi di trasferimento anche dellAlberghiero ma mai diventato esecutivo dal momento che il Pec non mai stato ufficialmente modificato. Nel mio primo mandato sindacale continua il comunicato di Figliolia- siglammo il Pec, un accordo con la Provincia che prevedeva il trasferimento dellIti da via Fasano, sede privata per il cui fitto la Provincia paga ogni anno quasi 500mila euro e che si trova in una zona caotica per la presenza di tre mercati generali, nella nuova struttura della Solfatara. Accanto allIti sarebbero state localizzate anche le aule della Ragioneria del Pareto, che si trovano a meno di un chilometro di distanza. Un accordo stravolto, visto che in mancanza dellautorizzazione burocratica ufficiale lAlberghiero si trasferito alla Solfatara senza comunicarlo a nessuno. E tra laltro ha tenuto per s anche la sede comunale di Monterusciello, che

dallaltra parte della citt. Un atteggiamento che appare arrogante ed egoista, in netta antitesi con la spending review e su cui il ministro deve intervenire con urgenza. La domanda, come direbbe qualcuno, sorge spontanea: possibile soltanto immaginare che un dirigente scolastico occupi abusivamente un edificio pubblico mettendo a rischio non solo listituzione che rappresenta ma anche la propria carriera nel caso in cui si fosse comportato cos come Figliolia ipotizza? Proprio per tentare di rispondere a questo delicatissimo quesito, abbiamo provato a sentire anche laltra campana, ossia proprio il preside dellAlberghiero, Luigi Arionte. Il dirigente del Petronio, tuttavia, ci ha riferito che per il momento preferisce non rilasciare alcun commento sulla vicenda, riservandosi eventualmente di farlo nei prossimi giorni, qualora lo ritenesse opportuno. Una cosa certa: il comunicato

diramato ieri da Figliolia ha lasciato di sasso lAmministrazione Provinciale. A testimoniarlo sono le parole dellassessore provinciale Filippo Monaco, che questa vicenda della cittadella scolastica nellex ospedale la segue direttamente ormai dal suo avvio: Le dichiarazioni di Figliolia ci sorprendono non poco. La Provincia infatti, adeguandosi a quanto stabilito dal decreto sulla revisione della spesa pubblica, ha pi volte, fin dal mese di luglio, manifestato a Figliolia la volont di ridiscutere il piano esecutivo concordato per lutilizzo di quella struttura. Figliolia, a parole, ha detto che era daccordo a stilare con la Provincia un nuovo piano, ma, nonostante numerosi solleciti, in concreto non ci ha fatto sapere pi nulla. Invece di divulgare comunicati stampa del genere, credo che il sindaco di Pozzuoli avrebbe dovuto e dovrebbe incontrare lAmministrazione Provinciale per arrivare ad una definizione di questo nuovo piano pi rispon-

dente alle norme sulla spending review. Noi gli illustreremo le nostre idee, lui ci illustrer le sue, ci confrontiamo e decidiamo quale puo essere la soluzione migliore per lutilizzo della cittadella scolastica. Insomma, secondo Monaco, se accaduto tutto ci perch Figliolia si fatto, per cos dire, piovere addosso disertando gli inviti della Provincia a redigere un nuovo piano esecutivo concordato per limmobile in questione. Ce n dunque abbastanza perch la polemica prosegua anche nei prossimi giorni. Come sempre, a dirci come stanno le cose e a farci capire di chi sono le eventuali responsabilit su quanto accaduto, saranno le carte ufficiali. Semprech, ovviamente, chi di dovere si degni molto presto a tirarle fuori dai cassetti. In gioco c infatti non solo la credibilit delle istituzioni ma il futuro di unintera platea scolastica. Danilo Pontillo

6 i Fatti di Pozzuoli
n Tra gli sportivi occasionali, molti sono preoccupati per la propria incolumit

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

lago daVeRno: lilluminazione che non ce


Lampioni tutti rivolti verso le strutture private
Scegliere di trascorrere il proprio tempo libero allaria aperta, in una zona storicamente importantissima e immersi nella natura, una scelta intrapresa da sempre pi cittadini. La maggior parte di questi lo fa per tenersi in forma, affidando il proprio corpo ai benefici del footing. Qualcun altro sceglie semplicemente di passeggiare, in abbigliamento sportivo o meno, per bruciare un po di calorie e soprattutto per potersi rilassare. C chi, infine, utilizza lauto per recarsi in luoghi panoramici per lasciarsi alle spalle il caos della citt. Il lago dAverno risponde perfettamente alle esigenze di tutte queste categorie ed sempre pi comune ammirare maratoneti e corridori su e gi per il lungolago, cos come tante altre persone che decidono di recarsi presso i locali del luogo. Quello che per non va assolutamente sottolineato un problema di sicurezza, tuttaltro che trascurabile. Sul lungolago dAverno, infatti, tutti i lampioni presenti sono indirizzati proprio allinterno delle strutture private, rendendo di fatto decisamente oscura la strada principale (pubblica). Un problema che, chiaramente, si manifesta dalle ultime ore del pomeriggio, per poi protrarsi tutta la notte. Sono in tanti a preoccuparsi della propria incolumit: si tratta per lo pi di donne che hanno labitudine di utilizzare questa panoramica strada per dedicarsi del tempo correndo. Non affatto piacevole, quando cala il buio, fare footing intorno al lago. E posso affermare questo visto che da diverso tempo vengo qui almeno tre sere a settimana ci dice una giovane residente al Fusaro- Il problema dellilluminazione ben noto, visto che ne abbiamo parlato spesso anche su internet e sui social network, ma non se ne mai fatto nulla. Tutto quello che chiediamo semplicemente che venga invertito il verso direzionale delle luci, che al momento sono dirette verso linterno dei parcheggi dei ristoranti e dei locali presenti. Sia chiaro, non vogliamo prendercela assolutamente con questi ultimi, sappiamo bene che loro non centrano nulla. Una donna che corre da sola o con unamica in un luogo completamente oscuro chiaramente tuttaltro che al riparo da occhi indiscreti e da possibili atti di microdelinquenza. E nella zona sanno tutti che qui ci sono sempre persone che corrono anche da sole, quindi facilmente rapinabili. Dello stesso parere anche Elena, 34 anni, dipendente di uno studio di architetti di Napoli. Lei, puteolana, dopo gli orari di ufficio, si reca qui per distrarsi e rimanere in forma. Parcheggio la mia auto, come molti, sulla strada che conduce al Lago, dopodich inizio a correre lungo tutto il percorso. Va da s che potendo venire soltanto dopo lufficio, i miei orari non sono proprio il massimo per una donna sola. Infatti soltanto destate posso stare tranquilla, visto che siamo in tanti e che, soprattutto, il sole tramonta pi tardi. Non posso negare, per, che in numerose occasioni ho avuto veramente paura. Capita di vedere gente che magari a primo impatto non sembra avere unespressione proprio rassicurante, il che porta inevitabilmente ad avere timore di essere aggrediti. Non una cosa normale, visto che io, come tante altre persone, vengo qui solo per fare un po di attivit fisica. Chiediamo un minimo di attenzione nei nostri confronti, non crediamo sia unimpresa impossibile quella di assicurare illuminazione decente alla zona. Pareri sicuramente pi che condivisibili, grazie ai quali le nostre intervistate hanno lanciato un appello affinch venga fatto qualcosa. Non si pu impedire ai cittadini di essere tranquilli durante lo svolgimento di una normalissima attivit sportiva o nel corso di una semplice passeggiata, soprattutto se si tratta di donne sole che possono rischiare tanto per la trascuratezza del problema. Si pu e si deve fare di pi, anche per tutelare il piacevole viavai che si creato, nel corso degli anni, attorno al Lago dAverno. Rosario Scavetta

n Arredo urbano nel disinteresse generale

corso terracciano: fioriera ancora a pezzi

E passato circa un anno dalle prime segnalazioni, ma niente si mosso


A distanza di un anno, purtroppo, la fioriera situata in Corso Terracciano, a due passi dallUfficio Postale di Pozzuoli, ancora a pezzi. Le segnalazioni, attraverso le colonne di questo giornale, sono partite davvero molto tempo fa, ma ad oggi nulla sembra essere cambiato. Infatti lo stato attuale di questo oggetto di arredo urbano, la cui principale funzione dovrebbe essere quella di rendere pi gradevole lambiente, completamente franato da un lato, il terriccio che cade come da una ferita, nel disinteresse generale da parte delle istituzioni che, se avessero voluto, avrebbero potuto ripristinare il tutto con una spesa minima sia in termini economici che in termini di tempo. Ma come al solito, a Pozzuoli, ogni tanto il tempo si ferma ro.sca.

n Strada Provinciale dAverno: da mesi si va avanti cos

solo una tRansenna peR non cadeRe!


La solidit della transenna, per ovvie ragioni, non (e non pu essere) la stessa di una vera ringhiera in ferro. In tal modo, dunque, le possibilit che qualcuno si faccia male sono senza dubbio pi elevate rispetto a quanto non lo fossero in precedenza. Prima che sia troppo tardi, e per non piangere sul latte versato, ora che chi di dovere si decida a trovare una soluzione a questo problema. Anche un solo incidente sarebbe decisamente troppo per una situazione cos facile da risolvere. ro.sca.

Tra i tanti problemi che vivono quotidianamente le strade circostanti al Lago dAverno, ce n uno che perdura da diversi mesi. Lungo la strada provinciale, infatti, sul marciapiede che costeggia il canneto, c soltanto una transenna ad impedire che qualche cittadino si faccia male cadendo allinterno del canaletto. Trattandosi, per, di una delle strade pi battute dellintera zona, soprattutto da coloro i quali hanno intenzione di raggiungere il lago per fare footing e da mamme con i propri carrozzini, la presenza di tale problematica diventa tuttaltro che trascurabile.

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO
n Avvertimenti fondamentali per la sicurezza dei puteolani...

i Fatti di Pozzuoli 7

Vietato FumaRe nel paRcheggio ex soFeR!


biano e vengono segnalati attraverso fogli di carta stampati al computer, assicurati alla vecchia cartellonistica attraverso dei sicurissimi pezzetti di nastro adesivo per pacchi, quello marrone per intenderci, pronto a staccarsi con le prime due gocce di pioggia. Della sicurezza inutile parlarne: si pu entrare nel parcheggio da almeno tre punti diversi, senza troppo sforzo, e di telecamere o impianti di sorveglianza (allarmi e simili) non solo

Non sarebbe meglio un cartello pi utile?


Cosa ci si aspetta di trovare in un parcheggio, oltre (ovviamente) alle auto in sosta? Di sicuro, se il parcheggio custodito, ci si aspetta di trovare il classico gabbiotto del custode, un luogo dove chiedere informazioni o dove andare eventualmente a pagare la somma necessaria alla sosta dellauto in sicurezza. Ci si aspetta di trovare, sempre in tema di sicurezza, delle postazioni antincendio, se non un idrante antincendio quantomeno vari estintori posizionati nei punti strategici, facilmente accessibili e che possano essere utilizzati nel minor tempo possibile. Ci si aspetta, ancora, di trovare un cartello chiaro e definitivo che ci indichi gli orari di apertura e chiusura, in maniera lineare e soprattutto ben leggibile, in modo da non rischiare di lasciare la propria autovettura allinterno del suddetto parcheggio oltre il tempo consentito. Ci si aspetta di trovare un suolo ben spianato, se non pulito quantomeno privo di possibili oggetti che possano forare le ruote (vetri infranti in primis). O ancora meglio un sistema di sicurezza, neanche iper tecnologico, qualche telecamera collegata ad una centrale, un allarme... qualsiasi cosa che possa migliorare il grado di sicurezza contro malviventi o rapinatori. Eppure nel parcheggio Area Ex Sofer non c nulla di tutto questo. Addio quindi al custode, addio agli estintori (a parte quelli fantasma, di cui vi il cartello ma della loro presenza non c traccia). Dei cartelli informativi e degli orari neanche a parlarne: ci sono, ma molto spesso (in realt troppo spesso!) questi camnon v ombra, ma non v neanche lintenzione di installarli. Che dire del suolo? Forse la cosa migliore. Per essere piano, piano. Basti pensare allaltro parcheggio puteolano, quello antistante lo scheletro dellantico Vincenzo a Mare sul Lungomare Pertini, per fare le ovvie comparazioni e dichiararsi tutto sommato soddisfatti, se non fosse per lenorme quantit di vetro in frantumi sparso un po qui ed un po l in tutta larea. Ma la cosa pi assurda, ed davvero assurda, riflettendoci, linquietante presenza di un cartello Vietato Fumare su uno dei muri. In un parcheggio allaperto, privo di qualsiasi caratteristica che lo possa rendere, appunto, un parcheggio, a cosa si pensato? Al fatto che sia vietato accendersi una sigaretta allinterno dellarea. Probabilmente il cartello l da molto tempo, presumibilmente prima ancora che il parcheggio sia diventato appunto tale, ma non sarebbe giunta lora di eliminarlo? Magari cambiandolo con qualcosa che sia davvero utile. Gi, ad esempio, un cartello informativo con i numeri dei pi vicini ospedali e caserme da telefonare in caso di incidente o di tentativo di furto o rapina, sarebbe unidea. Chiedere addirittura un cartello definitivo con gli orari sarebbe fantascienza, ma potrebbe essere anche questo un primo passo. Rosario Scavetta

n Pochi o sporadici gli interventi di pulizia

Ci vuole tanto per fare un po di manutenzione ordinaria?


Alcune zone del nostro Comune sembrano sempre pi abbandonate o appartenere ad altri tempi e ad altri luoghi. Sono molteplici le situazioni che rendono, di fatto, Pozzuoli una citt fuori dal tempo. Ma una delle problematiche maggiori, che viene immediatamente visualizzata dagli occhi di decine e decine di cittadini, la quasi completa mancanza di manutenzione relativa allarredo urbano, che rende la nostra citt poco fruibile. In alcune aree, in particolar modo della periferia cittadina, addirittura viene negata la possibilit di poter camminare lungo i marciapiedi delle strade, perch ricoperti da erbacce o altro. E, a volte, capita che scenari come quello appena descritto, si materializzano proprio dove la pulizia e il decoro dovrebbero essere una priorit assoluta. Esempio lampante il lungo stradone che porta allospedale puteolano di La Schiana. Percorrerlo a piedi praticamente un azzardo in quanto a distanza irregolare, si trovano grandi cespugli di erba, nata spontaneamente, che

la schiana: maRciapiedi negati!


impediscono il regolare passaggio: cosa gravissima poich la zona spesso meta di categorie pi deboli quali anziani e bambini. Dare la possibilit ai propri cittadini di muoversi lungo le strade della propria citt in tutta sicurezza, un diritto che bisogna offrire senza ombra di dubbio. Come ottenere tutto questo? Anche in questo caso la risposta semplice e sotto gli occhi di tutti, ed ha un nome composto da due parole: manutenzione ordinaria. Invece di spendere tanto per un solo intervento sporadico di grande intensit, bisognerebbe spendere molto meno per tanti interventi se non quotidiani, quantomeno settimanali, in modo da non permettere alle gramigne di crescere fuori misura, tenendo la situazione perennemente sotto controllo ed evitando che, di punto in bianco questa invada lo spazio destinato originariamente ai pedoni. Basterebbe, come molto spesso accade, un po di buona volont in pi e programmaticit nelle operazioni da compiere. ro.sca.

8 i Fatti di Pozzuoli
n Le stanze resteranno aperte, le detenute potranno spostarsi

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

caRceRe Femminile: ecco la Ricetta contRo il soVRaFFollamento


210 recluse nella Casa Circondariale di via Pergolesi: si contano circa 57 ospiti in sovrannumero
Da qualche giorno anche il Carcere femminile di Pozzuoli ha aderito alliniziativa lanciata da Marco Pannella e dai Radicali a sostegno dellamnistia. Le celle della Casa Circondariale di via Pergolesi contano 210 detenute, quando potrebbero ospitarne al massimo 153, cifra che rappresenterebbe la capienza tollerata e dunque una situazione gi allo stremo. In seguito alla protesta delle scorse settimane, dove le recluse di Pozzuoli hanno fatto sentire il proprio disagio contro il sovraffollamento sbattendo mestoli e cucchiai contro le sbarre, la direttrice Stella Scialpi ed i suoi collaboratori hanno deciso di sperimentare il progetto Johnatan. Le stanze, tra cui ci sono anche delle camerate da 12 persone, restano aperte per tutto il giorno - racconta la direttrice cos che le nostre utenti possano andare da una stanza allaltra senza restare tutto il giorno in stanze sovraffollate in maniera dolorosa. A Pozzuoli, dunque, il sovraffollamento si combatte con un pragmatismo tutto femminile. E cos la direttrice ha tagliato sugli appalti, risparmiando e dando unoccupazione alle detenute: Oggi sono le nostre ospiti a pulire gli uffici del carcere. I tagli alla spesa rendevano difficile laffidamento esterno del servizio. Inoltre, il lavoro delle nostre detenute migliore di quello delle ditte private. Lo stesso accade nelle nostre cucine, al bar e nei giardini. Inoltre c il progetto scuola, la torrefazione delle Lazzarelle, la cooperazione con i ristoratori della zona che hanno assunto le detenute gourmet. Tutti progetti volti a combattere il sovraffollamento nelle celle. A volte la gestione di un carcere femminile pi difficile di quella maschile ha reso noto Maurizio Cozzolino, responsabile degli educatori del carcere - perch le donne portano in carcere langoscia della famiglia lasciata fuori. E questo si trasforma in unemotivit dura da gestire. La vita quotidiana risulta difficile a Pozzuoli. Unamnistia per resta un provvedimento tampone sottolinea la direttrice che non sconfigge le anomalie di sistema. Servirebbe mettere mano alle pene alternative, rivedere gli attuali criteri di che sono fallimentari, affiancare alle misure alternative un percorso di accompagnamento per fornire una reale alternativa di vita. La popolazione carceraria di Pozzuoli quasi tutta italiana, e la maggior parte delle detenute sconta pene per spaccio di droga. In certe realt della nostra zona conclude la direttrice Scialpi il carcere vissuto come una tappa normale della vita: le poliziotte che lavorano qui da pi anni ricordano le attuali detenute venire a trovare le madri in questo stesso carcere. Senza una riforma della politica penale e magari unopera di depenalizzazione ogni misura ha solo un effetto temporaneo. Tiziana Casciaro

Stella Scialpi, direttrice del Carcere Femminile di Pozzuoli

n LAsl e le scuole in campo per diffondere leducazione alimentare

crescere Felix, un progetto contro lobesit infantile


La Regione Campania risulta al primo posto in Italia per quanto riguarda il problema dellobesit infantile in et pediatrica. 5 bambini su 10, in et scolare, hanno problemi di sovrappeso o di obesit. Tra le molteplici cause di questo fenomeno c la riduzione globale dei livelli di attivit fisica, che gioca infatti un ruolo cruciale. Da qui la proposta dellAsl Napoli 2 Nord che lancia anche questanno il progetto Crescere Felix, volto a prevenire lobesit, malattia che rappresenta un forte fattore di rischio legato a serie future patologie. Le scuole del territorio flegreo stringono cos nuovamente un patto con lAzienda Sanitaria Locale con lobiettivo di combattere il sovrappeso infantile, fenomeno che lOrganizzazione Mondiale per la Sanit ha dichiarato una vera e propria epidemia globale. Il Piano Regionale prevede, infatti, la promozione delle abitudini alimentari mediterranee e la diffusione delle attivit di educazione alla salute. atto una serie di azioni mirate a contrastare in maniere seria ed organica il nemico obesit. Nel patto di corresponsabilit la scuola si impegna a promuovere una corretta alimentazione individuando i cibi adeguati; ad insegnare agli alunni ad apprezzare merende alternative abituandoli alluso del miele, marmellate, panini; a garantire ai ragazzi tempo adeguato per consumare la merenda; ad assicurare un adeguato svolgimento dellattivit fisica. LAsl si impegna, invece, a trasmettere a docenti e genitori nozioni sulla corretta alimentazione al fine di modificare comportamenti errati; a somministrare un questionario ai genitori e alunni per conoscere le loro abitudini alimentari; ad educare al consumo consapevole degli alimenti e sui modi di leggere correttamente le etichette; a provvedere alla formazione dei docenti e a fornire indicazioni ai genitori sul rapporto fra attivit fisica e salute. t.c.

Un piano che veda insegnanti e famiglie al centro di percorsi educativi specifici che valorizzano il momento della refezione scolastica e sostengono il valore dellattivit fisica sin dalle et pi

precoci. Per Crescere Felix docenti scolastici ed operatori Asl hanno costituito unalleanza educativa con i genitori. Tutti insieme, ognuno per il proprio ruolo, si impegnano a mettere in

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

i Fatti di Pozzuoli 9

licola ostaggio del maltempo: pRime piogge, pRimi allagamenti


Insorgono i cittadini riuniti in comitato: Nessuna manutenzione per i canali di scolo ai lati della strada
Durante la scorsa settimana la pioggia ha flagellato il territorio flegreo, provocando una serie di danni e disservizi per la cittadinanza. A pagarne le conseguenze stato ancora una volta il territorio della periferia di Licola, che durante le giornate di maltempo mostra ormai tutta la sua vulnerabilit. I vigili del fuoco sono stati infatti super impegnati a fronteggiare i vari allagamenti, causati da questa ondata eccezionale di cattivo tempo. Strade inaccessibili, viali allagati, traffico paralizzato: queste le conseguenze principali delle intemperie, che hanno messo a nudo tutte le criticit urbanistiche, architettoniche e ambientali che caratterizzano il comprensorio. Con le piogge violente degli ultimi giorni rende noto il Comitato Riqualificare Licola abbiamo assistito al solito dramma dellallagamento in pi punti di via Cuma Licola; lungo la strada si sono registrati non pochi danni per gli automobilisti. In questi ultimi anni c stato un abbandono totale della pulizia del canale di scolo; solo qualche cittadino riesce a tenere pulita la cunetta in prossimit della propria abitazione. Spesso, per, capita che proprio alcuni residenti della zona pongano il materiale di risulta, rinvenuto nei canali, per strada, creando ulteriori pericoli alla circolazione. La cosa pi grave denuncia Umberto Mercurio, portavoce dellente associativo locale si verifica quando piove; alcuni punti della via si trasformano in un torrente in piena, riversando nel canale rifiuti di ogni tipo e detriti. Un paio di anni fa, sempre a causa della mancata manutenzione, cedette proprio largine del canale e si allagarono tutti i campi circostanti. Ma a chi competere la manutenzione delle cunette laterali presenti lungo la strada? Qualcuno ci comunichi a chi dobbiamo rivolgerci per la pulizia e la bonifica di questi spazi. Cos proprio non va bene. La cittadinanza, in seguito al nubifragio dello scorso novembre, chiede dunque alle istituzioni di mettere in campo unazione preventiva per evitare che ancora una volta Licola venga messa sotto scacco dai temporali. Soprattutto ora che la stagione autunnale alle porte. Tiziana Casciaro

n Continua la lotta del litorale flegreo giuglianese: Vogliamo un Comune autonomo

leco della fascia costiera promuove una petizione contro i roghi tossici
che il nostro entusiasmo non si spento. Limpegno dellEco della Fascia Costiera a favore della salvaguardia del territorio ora quello di raccogliere quante pi firme contro i roghi tossici, che rendono vittima questa porzione di territorio. Ogni giorno copertoni, masserizie e rifiuti tossici vengono bruciati, appestando laria con fumi e miasmi. Da qui la nascita del protocollo dintesa tra la Provincia di Napoli e la Regione Campania affinch si possa attivare una copertura satellitare del territorio, che individui in tempo reale i roghi, oltre che un controllo aereo diretto attraverso il sorvolo di elicotteri. Nel protocollo ha dichiarato nelle scorse settimane il presidente della Provincia, Luigi Cesaro Regione e Provincia si impegneranno ad individuare risorse da assegnare ad associazioni ambientaliste e di volontariato per un controllo assiduo del territorio, coinvolgendo in tal modo la stessa societ civile nellazione di vigilanza della zona. t.c.

n Il laboratorio teatrale si terr presso la palestra della scuola Pergolesi di Monterusciello

larcobaleno bianco torna sul palcoscenico

Da anni le frazioni di Licola, Varcaturo e Lago Patria portano avanti la propria battaglia finalizzata ad ottenere listituzione di un comune autonomo, che sia dunque indipendente dagli enti comunali di Pozzuoli e Giugliano. Una lotta, che da tempo viene supportata da vari enti associativi, che hanno promosso una serie di manifestazioni a sostegno di tale causa. Intanto, dopo la pausa estiva, lE.c.o. della Fascia Costiera (Ecologia, Controllo, Operativit), nata per dare voce ai tantissimi cittadini che vivono sul litorale domitio, ha ripreso la sua crociata a supporto della popolazione esasperata a causa dellinefficienza amministrativa del Comune di Giugliano. Numerose afferma il sodalizio locale, guidato dal presidente Lucia De Cicco sono state fino ad ora le iniziative intraprese in pochissimo tempo dai volontari attivisti. Ci siamo fatti sentire in Regione e in Parlamento e pi carichi di prima, consapevoli che le battaglie sono tante e che siamo solo allinizio di un cammino lungo e tortuoso, rendiamo noto

E stato messo in calendario per il mese di ottobre lavvio del laboratorio teatrale promosso dallassociazione socio culturale LArcobaleno Bianco. Le attivit si svolgeranno presso la palestra della scuola Pergolesi di Monterusciello, citt natale dellente associativo. Il sodalizio, guidato da Pino Verdosci e Irene Ascolese, ha preso vita nel 2008 con lobiettivo di insegnare ai ragazzi il mondo del teatro e dello spettacolo, tentando poi di educarli al contempo ad assumere giusti comportamenti nella difficile vita quotidiana e a conquistare i principali valori, quali: il rispetto per il prossimo, il senso della lealt e dellamicizia. LArcobaleno Bianco, infatti, finalizzato anche a contrastare la devianza giovanile in un territorio, come quello di Monterusciello, dove la microcriminalit un fenomeno ormai diffuso. Le particolarit tecniche teatrali e coreografiche hanno fatto in modo che lo spettacolo Pinocchio venisse anche richiesto per portare un sorriso ai giovani reclusi nella Casa Circondariale di Nisida. In quella giornata raccontano i

rappresentanti dellassociazione puteolana listituto si riemp di allegria grazie ai ragazzi in maschera che fecero una nuova, quanto unica, esperienza di vita. Molto attivi anche in campo sociale, i rappresentanti dellassociazione, made in Monterusciello, hanno partecipato alle attivit promosse da Legambiente a Pozzuoli; allincontro tra tutte le associazioni del terzo settore organizzato dalla Diocesi di Pozzuoli e collaborato in pi occasioni con lassociazione I ragazzi della Barca di Carta, che opera a favore delle persone di-

versamente abili. Ma oltre a realizzare spettacoli teatrali e a favorire la crescita sociale dei giovani, lassociazione LArcobaleno Bianco intende anche valorizzare le tradizioni popolari, ormai dimenticate, mediante iniziative e progetti originali. Di grande rilevanza anche le varie manifestazioni promosse nella pista ciclabile di Monterusciello, spazio completamente abbandonato al proprio destino e spesso vittima di numerosi attacchi vandalici da parte di bande di balordi. t.c.

10 i Fatti di Quarto
n Possibile trasferimento degli alunni nellex scuola Lancia

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

scuola ViViani inagibile, mamme in pRotesta: no ai doppi tuRni pomeRidiani


La campanella suonata tra le polemiche per la scuola primaria R. Viviani, diretta dal dirigente scolastico Antonio Caggiano. I primi giorni di scuola degli alunni quartesi sono andati, infatti, in scena tra incontri e discussioni relative alla condizione di precariet in cui versa ledificio scolastico di Corso Italia. Il nocciolo della questione riguarda lo stato di inagibilit del lato ovest della struttura, caratterizzato da alcune lesioni al solaio e alle pareti della scuola. In seguito ad una perdita idrica nel piazzale Europa stato fatto un sopralluogo dai tecnici del Comune che hanno ordinato linterdizione alluso del lato ovest delledificio scolastico, interessato da un quadro fessurativo da cielo a terra si legge in una determina del Comune di Quarto che ha impegnato, nel corso di queste giornate, il personale dellUfficio Tecnico in una serie di sopralluoghi. Ma mentre tra le ipotesi spunta quella dei doppi turni presso gli altri plessi dislocati sul territorio quartese, le famiglie degli alunni spingono affinch i propri figli frequentino le lezioni presso lex scuola Lancia di via Santa Maria, edificio scelto nei mesi passati per ospitare gli uffici comunali. Le mamme si sono riunite, infatti, ieri mattina in piazzale Europa, davanti al Palazzo Comunale di via De Nicola, per mettere in campo una rimostranza pacifica: Non vogliamo piegarci allipotesi dei doppi turni pomeridiani hanno dichiarato, al termine dellincontro avvenuto con il neo vice- commissario Antonio Ruocco - I nostri figli devono seguire le lezioni regolarmente. A supporto delle genitrici sono intervenuti anche i rappresentanti della Consulta dei Giovani di Quarto che utilizzano i locali della scuola Viviani per attivit laboratoriali e progetti culturali. Sembrerebbe, dunque, quasi certa la soluzione di trasferire gli inquilini del plesso Viviani nellex scuola Lancia; il trasloco potrebbe avvenire entro una decina di giorni. Intanto a breve si conoscer anche lentit dei danni, provocati da uninfiltrazione idrica nella scuola Viviani. Tiziano Casciaro

n I volontari di Legambiente arrivano in citt

puliamo il mondo, si parte dalla villetta comunale

Anche un rifiuto abbandonato un grande disastro ambientale: questo lo slogan di Puliamo il Mondo 2012, la versione italiana del pi grande evento di volontariato ambientale Clean Up the World, organizzata in Italia da Legambiente dal 28 al 30 settembre. Questanno questa importante iniziativa di carattere internazionale approder anche nella cittadina di Quarto. Levento, coordinato dalla referente locale dellassociazione, Maddalena De Vivo, stato messo in calendario per domenica 30 settembre e vedr i volontari allopera per ripulire la villetta comunale intitolata alla memoria di Giovanni Paolo II. Lintento coinvolgere la cittadinanza e liberare dalla spazzatura questo piccolo polmone verde, promuovendo al contempo unefficiente gestione dei rifiuti. Conto alla rovescia, dunque, per il territorio flegreo: si parte gioved 27 settembre dal Rione Toiano, dove in collaborazione con il IV circolo didattico di Pozzuoli e il Comune, Legambiente Pozzuoli Campi Flegrei si occuper della pulizia della villetta comunale. Unazione concreta di recupero ambientale, ma anche un segnale forte alle istituzioni e ai cittadini per richiamarli a una maggiore attenzione alla tutela del territo-

rio. Si prevedono cos giornate allinsegna di grandi pulizie con un esercito di volontari muniti di guanti, rastrelli e ramazze che si ritroveranno in ogni parte della Campania per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi. La partecipazione diretta dei cittadini alle

operazioni di pulizia del territorio un fattore fondamentale per scuotere le amministrazioni e chiedere una diversa determinazione nellaffrontare la questione dello smaltimento dei rifiuti ha dichiarato Michele Buonomo, presidente regionale di Legambiente - Puliamo il Mondo quindi unazione simbolica ma estremamente concreta, con lobiettivo di recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, di promuovere una gestione sostenibile ed efficiente del problema rifiuti e maggiore attenzione al territorio. Il coinvolgimento del mondo della scuola resta uno dei punti di forza di Puliamo il Mondo sar poi compito di chi amministra il territorio fornire loro le condizioni per continuare a rispettare lambiente, a cominciare da una gestione sostenibile dei rifiuti. Ad oggi la maglia rosa per adesioni spetta alla Provincia di Salerno (con il 39% dei comuni coinvolti), seguita dalla Provincia di Caserta (con il 26%) e la Provincia di Napoli (con il 17%). t.c.

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO
n E quanto emerge dalla denuncia di un ormeggiatore

i Fatti di Pozzuoli 11

il clan chiedeVa tangenti anche sugli attRacchi

Io, minacciato, picchiato e costretto a pagare 10 mila euro ogni anno alla camorra
Le mani della camorra fin dentro al mare. E ci che hanno ipotizzato in Procura a Napoli fino ad arrivare al sequestro degli ormeggi a Mergellina. La malavita organizzata avrebbe quindi preso sotto la sua ala protettiva gli attracchi per le imbarcazioni da diporto, proprio come era accaduto a Pozzuoli quando a regnare cera il clan Longobardi-Beneduce, oggi decimato da arresti, detenzioni e pesanti condanne. Emerge da una denuncia di minacce e percosse che venne fatta da un ormeggiatore che ebbe la sventura di avere il proprio pontile di fianco ad un personaggio legato al clan. Luomo, cos come raccont ai carabinieri, era costretto a pagare alla malavita organizzata di Pozzuoli ben 10mila euro allanno. Lestorsione subta, per, non sarebbe stata lunico peso da sopportare. Un giorno, infatti, ebbe il coraggio di praticare un prezzo concorrenziale ad un cliente che voleva attraccare la propria imbarcazione. La notizia arriv a Procolo Pagliuca, condannato un anno fa a 20 anni di carcere, il quale subito ne diede notizia a Gaetano Beneduce, attualmente imputato in qualit di promotore e capo dellomonimo clan. Da circa 2-3 anni per questa mia attivit sono costretto a pagare una tangente in danaro. Questanno ho dovuto pagare la somma di 10.000 euro che ho dato ad una persona - raccont in fase di denuncia lormeggiatore circa 2-3 anni fa sono stato minacciato e percosso con una pistola da tale Nicola faccia abbuffata (Nicola Palumbo, n.d.r.) ed altra persona di corporatura molto alta, che saprei anche riconoscere ove ne vedessi le foto. Costoro, dopo avermi percosso, mi hanno imposto di andare via da quel tratto di spiaggia e io fui costretto ad andarmene[...] Preciso che quando venni minacciato con la pistola mi fu inserita la canna in una delle narici e venni picchiato e mi spaccarono il naso[...] Voglio precisare, su sua richiesta, che negli anni precedenti a questo ho pagato a delle persone che venivano su una motocicletta a nome degli amici di Pozzuoli. La tangente che ho pagato questanno e che, come ho dichiarato ammonta a circa 10.000 euro, lho pagata un po alla volta, man mano che riscuotevo i canoni per gli ormeggi delle barche nel corso della stagione estiva. Giovanni Di Bonito

n Pozzuoli Tua chiede unazione di sensibilizzazione sul territorio

trivellazioni: Figliolia prenda una posizione netta


nalzamento, quindi in previsione che possano esservi altre scosse, sarebbe opportuno che si creasse un piano di evacuazione in casi di emergenza e che si individuassero le aree a maggior rischio di crollo e accertarsi che possano resistere a sismi di lieve entit. Inoltre, Sindaco, come lei gi sapr, nel mese di luglio sono iniziate le trivellazioni nella zona di Bagnoli previste dal Deep Drilling Project. Anche se oggi diventato difficilissimo credere alle coincidenze, noi chiediamo che lAmministrazione prenda una posizione netta per quanto riguarda le trivellazioni della parete della caldera flegrea. Lenergia geotermica sicuramente una grande fonte di energia. Purtroppo la storia della cattiva politica e della cattiva gestione delle nostre risorse ci insegna che la citt non ancora pronta per sfruttare al meglio e in totale sicurezza questo tipo di fonte energetica, visto e considerato che da venti anni non si stati grado di sfruttare le altre ricchezze del nostro territorio. Prevenire sempre meglio che curare e buona azione preventiva, in questo caso, limiterebbe allarmismi e critiche inutili. A tale scopo Pozzuoli Tua chiede al Sindaco listituzione di un numero verde e lindicazione di un ufficio di riferimento presso il quale i cittadini possano rivolgersi in caso di necessit e per segnalare magari aree e edifici a rischio. Tiziana Casciaro

Lassociazione propone al Sindaco listituzione di un numero verde a cui i cittadini possano rivolgersi
Undici giorni fa, Pozzuoli stata svegliata da uno sciame sismico, che ha fatto tremare la cittadinanza, al solo ricordo delle crisi bradisismiche degli anni Ottanta. La magnitudo pi alta registrata stata di 1.7; le scosse di bassa intensit sono state accompagnate da forti boati. Da qui lallarme scoppiato tra la cittadinanza, spaventata per lassenza in citt di un piano di evacuazione moderno. In seguito allo sciame sismico, manifestatosi nel corso della mattinata di venerd 7 settembre, che ha creato allarme e panico nella popolazione si legge nella lettera protocollata al Comune di Pozzuoli dallassociazione politico culturale Pozzuoli Tua- si afferma che le scosse, seppur di lieve entit, hanno messo in evidenza alcune problematiche puteolane, che meritano senza ombra di dubbio la priorit. Tenendo conto che il tutto rientra nel-

levoluzione del fenomeno del bradisismo e che a Pozzuoli vi sono sempre state piccole scosse di assestamento negli ultimi anni, queste non sono mai state avvertite con questa intensit. Ci che ne venuto fuori stato in primis il fatto che non esiste un piano di

emergenza in caso di fenomeni sismici o calamit naturali. I cittadini spaventati, infatti, si sono recati subito in strada, affollandole e rallentando il traffico veicolare, specialmente nei pressi del vulcano Solfatara. In secondo luogo, le scosse non hanno portato danni strutturali agli edifici, anche se nel nostro territorio vi sono edifici la cui costruzione risale agli anni Ottanta e che andrebbero abbattuti e ricostruiti. Cosa che non viene fatta visto che il Comune di Pozzuoli in deficit. A detta del Direttore dellOsservatorio Vesuviano continua la lettera, che mette in risalto lassenza delle moderne vie di fuga e la necessit di un piano di evacuazione aggiornato in questo momento si registra unaccelerazione del fenomeno di in-

12 i Fatti di Monte di Procida

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

n Loro buttato di Monte di Procida: necropoli di Cappella, colombario di Miliscola, giardini di Dedalo, passeggiata di Torrefumo

sportello del turismocon i siti chiusi e abbandonati?

Il sindaco Iannuzzi: E nostra intenzione far decollare lofferta turistica


Fervono le iniziative per una Monte di Procida migliore. DallAssise la fresca notizia dellistituzione di uno Sportello del Turismo che si occuper della promozione del territorio e delle potenzialit naturalistiche, storico-archeologiche e culturali del paese. Il nuovo punto informativo voluto dallAmministrazione guidata dal sindaco Franco Iannuzzi, si propone di avere quale linea guida quella di fornire al viaggiatore tutte le informazioni di cui ha bisogno e di attirare potenziali investitori attraverso unofferta turistica integrata. E nostra intenzione dopo gli enormi sforzi compiuti - ha detto il Primo Cittadini - far decollare la nostra offerta turistica locale che non sia solo concentrata sullapprodo del porto di Acquamorta, ma anche e soprattutto su una periferia come Cappella dove possibile ammirare bellezze storicoarcheologiche di inestimabile valore. Da qui la nostra idea di lanciare lo Sportello del Turismo che deve diventare il collante tra viaggiatori ed investitori turistici ed il nostro splendido territorio. Unimpresa erculea di riqualificazione, tutela e sviluppo annunciata con orgoglio che non trova per sufficienti riscontri positivi nella realt dei fatti. E, avendo il Capo dellAmministrazione voluto sottolineare le zone di quartiere del piccolo promontorio, facciamo un breve excursus proprio partendo dalle ricchezze della parte bassa di Monte di Procida che, purtroppo, rappresentano loro buttato dei Campi Flegrei. Dimenticato ed abbandonato, il Colombario di Miliscola continua a perdere pezzi e con loro, nelloblio, finisce anche la memoria storica della cittadina montese. Esposti di continuo alle intemperie, gli antichi colombari dove venivano inumati i marinai della flotta imperiale di Misenum sono diventati in breve tempo una grande pozzanghera, con il fango che ha invaso gli stucchi rimasti e alcune parti di opus reticolatum. Con il maltempo soprattutto, infatti, i loculi cimiteriali al confine tra Miliscola e Cappella, le due arterie di confine del Comune di Monte di Procida si trasformano in cisterne tra acqua putrida e fanghiglia. Si tratta di un bene recentemente scoperto e di inestimabile valore, recuperato nel tempo attraverso investimenti della Comunit Europea, lasciato marcire tra sterpaglie, acqua piovana ed un grosso strato di fango che, nel corso degli ultimi anni, si andato ad accumulare proprio l dove dovrebbe essere presente un canale per lo scorrimento delle acque piovane. Una sorta di strettoia posta ai margini di via Lungolago, strada divisa a met tra il Comune montese e quello di Ba-

Lopus reticolatum del colombario di Miliscola

La passeggiata naturalistica di Torrefumo

coli, allinterno della quale, anzich scorrere acqua piovana, risulta essere impantanata uningente quantit di terriccio sceso l proprio dopo aver attraversato in pi punti il reperto archeologico, privo di manutenzione straordinaria ed ordinaria e carente di qualsiasi tipo di accessorio funzionale quale, ad esempio, unapposita cartellonistica che dia una collocazione storica al reperto e ne spieghi la monumentalit. Dalla strada possibile ammirare una struttura sporgente, che risulta essere soltanto una piccolissima sezione dellintero complesso funerario in gran parte non visitabile ed in alcuni punti addirittura coperto da cemento ed asfalto, contraddistinta dalla presenza di tipiche arcate e volte probabilmente ricollegabili ad altre testimonianze di colombari presenti in terra nostrana. A ci da aggiungere che, specie durante i fine settimana, il piccolo sito si trasforma in area adibita a sosta selvaggia per le automobili dei clienti delle attivit dislocate in zona. E siamo soltanto allinizio del nostro viaggio. Da Miliscola si raggiunge facilmente Cappella, primo nucleo abitativo del pi piccolo dei centri flegrei. Qui, uno scrigno di notevole pregio storico-archeologico si fa spazio nel vecchio borgo. E la Necropoli imperiale di Cappella, venuta alla luce attraverso un lungo iter burocratico, costosi ed impegnativi lavori di scavo e di restauro, in piazza Mercato di Sabato e, in quello stesso angolo di cultura nostrana stata posta nel dimenticatoio. Ubicata alle pendici del promontorio flegreo, dei suoi colombari e relative figure affrescate non ci si pu vantare se non a distanza, dallesterno, attraverso unampia vetrata. Risulta infatti essere interamente sbarrato lingresso al monumento di epoca tardo-repubblicana (fine II-inizio III secolo a.C.) e, di un cos inestimabile patrimonio, a turisti e semplici residenti in zona non restano che piccoli documenti informativi, soprattutto ricercati in internet, di un passato che ha visto, anche questo piccolo grande mondo, essere protagonista della sto-

ria studiata sui libri di scuola. La Necropoli di Cappella situata allesterno del centro urbano dellantica Miseno, porto militare e sede della flotta imperiale romana. Si estendeva, come era consuetudine in epoca romana, ai lati di una strada extraurbana che, nel caso specifico era quella che collegava Miseno con Cuma. Le epigrafi che da essa provengono sono molto interessanti perch, riferite per la maggior parte a marinai della flotta militare di stanza a Miseno, forniscono nomi e notizie sulla tipologia delle navi e sui loro equipaggi. Il tratto di necropoli finora messo in luce costituito da almeno sette edifici funerari: i pi antichi sono del tipo a colombario realizzati per contenere le ceneri dei defunti; a partire dal II secolo d.C. questo tipo di rito funerario and a scomparire e le tombe presenti furono obliterate e sostituite, progressivamente, da tombe a fossa o a cappuccina che prevedevano il rito dellinumazione. La volta di uno dei colombari di Cappella decorata con leffige di Selene, divinit associata alla Luna. In un altro ambiente, il soffitto mostra una Menade, adepta del dio Dioniso raffigurata con il tirso ed una coppa per il vino. Ma, quel che ieri era, ben noto a tutti e, nonostante si moltiplichino le segnalazioni degli appassionati di storia, arte e cultura per le difficolt di accesso e la mancanza di un checkpoint, gli anni passano, inesorabili e anche le opportunit di sfruttare queste straordinarie ricchezze come serio volano per lo sviluppo turistico ed economico della zona, si affievoliscono enormemente. Sono trascorsi ben tre anni dal taglio del nastro e, ad oggi, per poter entrare, bisogna fare una richiesta agli uffici comunali di via Quandel e attendere che lEnte dia la disponibilit ad aprire il sito in un giorno dunque prestabilito. Non se la passano certamente meglio i Giardini di Dedalo, in stato di pericolosit, degrado ed abbandono per ben 2 anni e 8 mesi. Lintero sito inserito allinterno dei finanziamenti della Comunit Europea affer-

enti al Por Campania 2000/2006 e relativi a diversi milioni di euro per il recupero dellantica strada di via Mercato di Sabato e per la realizzazione di una passeggiata che unisce il belvedere sul canale di Procida, con larea archeologica di Cappella. Anni di disagi indescrivibili e di battaglie difficilissime, in cui il primo nemico da sconfiggere stato il senso di rassegnazione e dimpotenza dilagante, tuttavia riscattato, oggi, con la presenza dei mezzi a lavoro nellarea interdetta e che, a detta degli enti preposti, dovrebbe a breve essere del tutto riqualificata. E, in questo caso la pazienza la virt dei forti. Cittadini, residenti e semplici turisti, confidano intanto nellinaugurazione della passeggiata. Percorso che non se la passa certamente meglio: al momento risulta essere ancora non illuminato, non ripulito da sterpaglie, terriccio, fogliame e detriti, non recintato, privo di passamano, panchine e cartellonistica indicativa, non sicuro (considerata la pendenza degli scalini ed il fatto che molti di essi sono ricoperti di muschio, senza dimenticare che in vari punti della passeggiata il terreno non sorretto da una qualche struttura di contenimento, causando quindi pozze di acqua ristagnante che limitano lagibilit e la viabilit della stessa) e non accessibile a diversamente abili, costretti a camminare su di una sedia a rotelle. In ultimo, come non riportare allattenzione dei lettori, il mastodontico progetto della passeggiata di Torrefumo? Migliaia di euro investiti per unopera di grande interesse naturalistico che, agli albori avrebbe dovuto rappresentare un percorso paesistico atto a congiungere la localit del porto di Acquamorta con la periferia di Cappella, attraversando il costone di Torrefumo. Oggi, della piccola passeggiata di Marina di Torrefumo, inserita allinterno del progetto integrato denominato Grande attrattore culturale dei Campi Flegrei, non rimangono che macerie e cancelli semiaperti che danno sul nulla. I lavori restano incompiuti, e gli atti di vandalismo che

si susseguono incessantemente, continuano a fare la loro parte. Lungo il sentiero, sono andati distrutti i faretti e le panchine, divelte le piante, abbandonati rifiuti dogni genere. Incuria, desolazione, sperpero di fondi pubblici e nulla pi. Proseguendo verso Acquamorta, si giunge ad una piccola spiaggetta, vera e propria discarica a cielo aperto, dove soliti ignoti hanno la maldestra abitudine non soltanto di gettare bottiglie, carte e quantaltro tra gli scogli e la battigia, ma addirittura di lasciare buste di rifiuti a giacere sulla spiaggia piuttosto che caricarle in spalla e sistemarle negli appositi contenitori. Qualche metro innanzi, invece, una recente scoperta: le forti piogge dellinverno appena trascorso hanno fatto s che gran parte del terriccio friabile venisse gi e si dispianasse laddove era stato accumulato e uscissero alla luce alcuni materiali di diversa natura e provenienza. Il rinvenimento, da parte di alcuni cittadini soliti frequentare il porticciolo. Materiale di risulta, reti di pescatori abbandonate, boe, relitti di barche in vetroresina, batterie, ferri arrugginiti, latte dacciaio e, addirittura, tre bidoni di ferro contenenti del cemento regnano sovrani tra lindifferenza delle Istituzioni. Ma, nel comunicato appena diffuso a mezzo stampa circa lapertura di uno Sportello dei Turismo deficitario alle fondamenta, a rincarare la dose del sindaco Iannuzzi il consigliere delegato al Turismo, Andrea Scotto Lavina: Questa idea - dice lassessore Scotto Lavina - alla base del nostro prossimo cammino. Dobbiamo infondere una cultura del bello migliorando lestetica di ci che abbiamo iniziando dalle nostre aree verdi e dai belvedere con la consapevolezza che il nostro territorio ha le potenzialit sufficienti per fare turismo. Allatto deliberativo approvato dalla Giunta far seguito lavviso con il quale verranno reperiti volontari disponibili ad una collaborazione gratuita per dare un libero contributo alla gestione dello Sportello del Turismo. Ai turisti lardua sentenza Melania Scotto dAniello

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

i Fatti di Bacoli e Monte di Procida 13

n Week-end allinsegna della pulizia straordinaria lungo la provinciale

spiagge Romane, Rimossi i RiFiuti dalla stRada


Necessario lintervento di due automezzi per la raccolta del materiale
Sembrerebbe ricominciare a respirare un po via Spiagge Romane, arteria di collegamento tra le periferie di Torregaveta e Cuma, dopo unintera stagione estiva trascorsa a boccheggiare tra sterpaglie, terreni incolti, roghi e abnormi quantitativi di immondizia. Una carreggiata dimezzata causa la presenza di rifiuti dogni genere, dai sacchetti non opportunamente differenziati a decine di materiali speciali ed ingombranti (televisori, lavabo, una tazza per toilette in ceramica, mobilia, rottami, materassi e porte in legno, soltanto per citarne qualcuno) e le tristemente famose lastre in eternit depositate ovunque lungo il ciglio della strade ma anche tra la fitta vegetazione che contraddistingue la cosiddetta zona del Parco Quarantennale. Durante lintero week-end, la provinciale stata oggetto di una pulizia straordinaria per la messa in essere della quale stato necessario rendere operativi un miniescavatore e ben due automezzi pesanti per il servizio di raccolta. Unoperazione di riqualificazione necessaria per togliere dalla strada almeno il grosso. Non la prima volta, per, che un intervento del genere interessa via Spiagge Romane; almeno due volte lanno, infatti, si procede ad unoperazione che lascia il tempo che trova e, per la provinciale, il destino al momento ancora non sembrerebbe averle riservato un futuro tanto roseo come in tanti sperano ogni qualvolta la si vede sotto la lente dingrandimento degli enti preposti. Fino a quando non saranno messe in atto azioni di monitoraggio dellarea, sar difficile riuscire a frenare i soliti ignoti incivili che, pur di disfarsi presto e alla buona di qualunque cosa di cui non abbiano pi bisogno, pensano bene di gettare il tutto in una zona lontana da occhi indiscreti piuttosto che rispettare le elementari norme del viver civile. Larteria, che, ad oggi, sarebbe sotto osservazione e cura dellAmministrazione bacolese non ha colpa alcuna se non quella di essere stata individuata dai comuni di Bacoli e Monte di Procida quale svincolo secondario, arteria di fuga in caso di percolo e di facile raggiungimento del primo Pronto Soccorso in zona per i cittadini residenti nei contigui centri flegrei. Tuttavia, spesso e volentieri qui che si concentra il controesodo dei bagnanti che, dopo aver trascorso le giornate lungo le litoranee di Acquamorta, Miseno e Miliscola tornano in citt e, lungo la tratta, si cimentano nei lanci del pattume a partire da via Spiagge Romane fino alla porta di Cuma, detta oggi Arco Felice che, se nellet imperiale rappresentava lingresso monumentale della citt lungo il lato orientale, attualmente oggi vede erbacce e rifiuti a farle da padrona. Un fenomeno a dir poco sconcertante, che dimostra quanto esso prolifichi tra lindifferenza e lomert di chi ritiene essere un buon cittadino, degno di questa terra. Labbandono di rifiuti in strada un reato perseguibile soltanto se il trasgressore viene colto in flagranza. Dunque, da qui la necessit di una collaborazione tra il cittadino onesto e la Polizia Provinciale e Vigili Urbani, che tuttavia non avviene, o almeno non in maniera incisiva. Il concetto che invece dovrebbe essere chiaro ai pi che, chi denuncia un reato, uno sfregio alla citt, un comportamento incivile, compie una azione giusta, riscatta lonest e la buona educazione della maggior parte dei cittadini di Bacoli di fronte alla disonest e allarroganza dei dispensatori della spazzatura. Melania Scotto dAniello

ACQUAMORTA n E il caos nei fine settimana, sia di giorno che di notte

pesca abusiva sul molo: protestano i cittadini


Lo sfogo di una mamma: Situazione di pericolo inammissibile
Sfidano il divieto di pesca tra lindifferenza delle istituzioni e la rabbia dei residenti in zona. Sono i pescatori abusivi del giorno e della notte che, nonostante vi sia esposto, in bella vista, un cartello che vieta la pesca sportiva e ricreativa in alcune aree del porticciolo di Acquamorta, fanno orecchie da mercante e, indisturbati, danno la caccia alle prelibatezze del mare nostrano. Pesci di piccola taglia, gamberetti e quantaltro sembrerebbero essere le specie marine pi appetitose per i volti noti della canna fissa, molti dei quali, spesso e volentieri, tornano a casa lasciando sporca quella che stata la loro postazione. Fenomeno denunciato a mezzo stampa gi una volta al quale, per, non si riesce a porre alcun freno, tuttaltro. Luogo prediletto per i lanci delle canne a mulinello risulta essere, negli ultimi mesi, proprio il tappeto dingresso al molo di Acquamorta, larea che, sino a poche settimane fa stata interessata da alcuni lavori di arredo del porticciolo, quasi del tutto portati a compimento. E dallinizio dellestate che, durante le ore diurne, i bagnanti sono pratica. Diverse volte abbiamo evitato il peggio, lultima qualche sera fa quando, un piombino legato allamo lanciato in mare con la lenza da un pescatore stava per raggiungere il braccio di mio marito il quale, fortunatamente, riuscito a scansarlo in un istante. E se invece non ce lavesse fatta? O se lamo avesse colto il volto di un bambino? Non ammissibile che, dopo anni di attesa e speranze per usufruire del nostro porticciolo, adesso dobbiamo temere le pericolosit derivanti da una attivit illecita. Uno sfogo comprensibile, specie se si tiene conto di quanto i montesi tengano al loro unico piccolo paradiso terrestre, da sempre fiore allocchiello della comunit, oggi lasciato alla barbarie. Nessuna condanna per la pesca sportiva e il piacere del contatto con la natura senza alcuno scopo di lucro, purch essa sia messa in atto secondo criteri che non mettano in pericolo lincolumit di terzi. Non si pu continuare a chiudere gli occhi laddove, soltanto per cause fortuite si riusciti, sino ad oggi, ad evitare il peggio. m.s.d.a.

Il divieto di pesca posizionato nella zona di accesso al molo di Acquamorta

costretti a dividere, malvolentieri, la scogliera che attornia il porticciolo con le postazioni dei pescatori che, in barba alle ordinanze, coltivano regolarmente il loro hobby preferito, mettendo talvolta in pericolo lincolumit pubblica. Alla sera, specie durante i fine settimana, lo scenario lo stesso: percorrere il moletto significa fare una passerella tra pescatori amatoriali e i loro attrezzi. Una situazione a dir poco incresciosa e

della quale i cittadini residenti si dicono stufi e reclamano maggiori controlli da parte delle autorit competenti. Siamo soliti passeggiare insieme con i nostri bambini sul lungomare spiega una mamma montese specie la sera, dopo cena. Purtroppo, per, siamo costretti a fare i conti con i pescatori e la loro attrezzatura sparsa a destra e a manca l dove, paradossalmente un cartello ne vieta la

14 Calcio
Serie D n Dopo il tracollo di Ischia, lanalisi serena di mister Sorrentino

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

e una puteolana giovane, con il lavoro cresceremo


La partita di domenica compromessa dallespulsione di Signore, ora torneremo ad allenarci, senza far drammi
A Pozzuoli lo sapevano anche prima di salire sul traghetto. Ad Ischia sarebbe servita una prestazione perfetta per uscire indenni dal campo di una delle grandi favorite per la vittoria del campionato. Una corazzata reduce da una inattesa sconfitta a Battipaglia, e proprio per questo arrabbiata e determinata. La Puteolana, laveva detto alla vigilia capitan Roberto Volpe, ci avrebbe comunque provato, ma la speranza era quella di giocarsela quanto meno ad armi pari. Ed invece dopo 4 minuti appena Carmine Signore stato espulso dal signor Patrignani di Roma per un fallo di reazione commesso a gioco fermo, e la partita per i granata si trasformata da dura a durissima. Chiaro che lingenuit di Signore ci ha danneggiato, e labbiamo pagata sicuramente dice mister Corrado Sorrentino in sede danalisi per va anche detto che poi fino al 42 abbiamo retto comunque, difendendoci bene e tenendo sotto controllo gli attacchi dellIschia. Anche perch questa sfida lavevamo preparata per bene. Poi per tra il 42 e il 45 gli isolani sono andati in rete due volte, chiudendo di fatto la partita. Era gi successo a Monopoli, la fase centrale del match era stata letale ai flegrei anche in quella occasione. E vero, era capitato anche in Puglia. Non so se sia un fatto mentale, probabilmente in quelloccasione e anche domenica vedendo nellintervallo il primo traguardo ci siamo rilassati. E siamo stati puniti. Un KO ad Ischia comunque poteva anche starci, Sorrentino non fa drammi e guarda avanti: Perdere non mai piacevole, e non piacevole per me commentare una sconfitta come questa o quella di Monopoli dice il mister. In entrambi i casi abbiamo finito in inferiorit numerica, in entrambi i casi mi viene difficile fare commenti tecnici, perch tra emergenze ed espulsioni devo sempre adattare giocatori e situazioni. Magari saremo pi fortunati da qui in avanti, e potr finalmente scegliere con serenit la mia formazione, nel frattempo dobbiamo solo tornare a lavorare tranquilli.

Sia noi che la societ sappiamo bene il campionato che dovremo fare, e sappiamo che ancora bello lungo. Mercato? I presidenti sono sempre attenti a cosa succede, e sanno cosa potrebbe essere utile a questa squadra. Leonardo Balletta

Serie D n Mercato
Di Marino al lavoro per completare la rosa

n Risultati&Classifiche Serie D
Risultati 3^: Trani-Battipagliese 0-2; Francavilla-Potenza 2-2; GladiatorS.A.Abate 2-0; Grottaglie-Bisceglie 2-2; Ischia-Puteolana 4-0; MonosPolis-CTL Campania 3-1; Nard-Brindisi 0-2; Pomigliano-Matera 0-4; Taranto-Foggia 1-2. Classifica: MonosPolis e Matera 9; Gladiator e Francavilla 7; Ischia, Battipagliese e Pomigliano 6; Brindisi e Bisceglie 5; Foggia e CTL Campania 4; Taranto e Puteolana 3; Grottaglie e Potenza 1; Trani, Nard e S.A.Abate 0.

Eccellenza n Dopo il 4-2 di domenica sul San Nicola parla il tecnico biancazzurro

nunziata incontentabile: sibilla, voglio pi attenzione!


E intanto domani pomeriggio al Chiovato arriva il Comprensorio Mariglianese per la Coppa Italia
Buona la prima per la Sibilla, che domenica mattina ha servito un poker al Vis San Nicola incamerando i primi tre punti stagionali in campionato. Quattro a due il risultato finale, per una partita ricca di emozioni che ha divertito i circa 150 spettatori presenti sugli spalti. E stato un match sofferto contro una squadra venuta a Bacoli a fare la sua partita ha detto Michele Nunziata, mister della compagine biancazzurra. Siamo andati sotto dopo pochi minuti ma abbiamo subito pareggiato mostrando una solidit che in questi campionati importante. Cosa non mi piaciuto? Sicuramente aver preso quelle due reti nella fase iniziale, segnale che la squadra era un po nervosa. Non possiamo permetterci di fare certi regali, in altre occasioni potrebbero costarci cari. Mettiamola cos, forse lemozione della prima in casa ci ha fatto un brutto scherzo. Per poi, come ho gi detto, ci siamo ripresi e non abbiamo concesso pi nulla. Non dobbiamo dimenticare che questa una squadra giovane, a parte Borrino (gi anima di questo gruppo, per lui una doppietta n.d.r.), Liccardi, Di Matteo e Costagliola gli altri sono tutti nati tra l89 e il 1994. Dobbiamo dare tempo a questo gruppo di amalgamarsi a dovere e di conoscersi meglio. E poi potremo divertirci, che poi il nostro obiettivo. E comunque estremamente serena la disanima del mister, e ci mancherebbe altro visto che la sua Sibilla tra Coppa e campionato ha dato continuit ai bei risultati collezionati durante la preparazione. E a

lobiettivo dei granata un centrocampista


Carnicelli? Abbiamo gi sei attaccanti. Ieri sera il termine per i trasferimenti, da oggi si pu pescare solo tra gli svincolati

Eccellenza
Risultati 1^: Acerrana-Stasia 0-4; Atl. Vesuvio-Forio 0-2; Sibilla-Vis S.Nicola 4-2; Procida-Casalnuovo 0-3; Mari-Ercolanese 2-0; Ortese-S.Giorgio 3-1; Marcianise-Carano 4-0; Viribus Unitis-V.Volla 1-3. Classifica: Marcianise, Stasia, Casalnuovo, Sibilla, V.Volla, Ortese, Mari e Forio 3; S.Nicola, Viribus Unitis, S.Giorgio, Ercolanese, Atl. Vesuvio, Procida, Acerrana e Carano 0.

Promozione
Risultati 1^: Atl. Bosco-Villa Literno 5-1; C.Mariglianese-Mondragone 1-1; Monte di Procida-C.Qualianese 2-1; Casagiove-E.Zupo 2-0; Puteolana 1909SantArpino 2-4; R.Suessola-Quarto 2-3; S.Marco-Giugliano 3-1; Caiazzo-S.F. a Cancello 2-1. Classifica: Atl. Bosco, Quarto, S.Arpino, S.Marco, Casagiove, Monte di Procida e Caiazzo 3; Mondragone e C.Mariglianese 1; R.Suessola, S.F. a Cancello, C.Qualianese, Puteolana 1909, Giugliano, E.Zupo e Villa Literno 0.

Mister Nunziata con uno dei suoi veterani, Peppe Costagliola (foto Sabatino Esposito/Dino)

proposito di coppa, domani si torna in campo al Chiovato (16) per chiudere il discorso qualificazione contro il Comprensorio Mariglianese. Potrebbe bastare un pari, ma Nunziata non si fida: Non possiamo permetterci di puntare al pareggio perch sarebbe molto rischioso conclude - e noi alla coppa ci teniamo molto perch ci serve per crescere. Far comunque del turn over dando spazio a giovani come Camillo, Sabatino e Gagliardi, ma ci non significa che sottovaluteremo lincontro. Daniele Illiano

Ieri sera scadeva il termine per i trasferimenti, da oggi in poi si potr pescare solo tra gli svincolati. E sempre calciomercato in casa Puteolana 1902, e lo ha confermato anche il presidente Di Marino che abbiamo raggiunto telefonicamente. Siamo vigili sul mercato ha detto il numero uno del club come del resto siamo stati finora. E come continueremo ad essere. Cosa cerchiamo? Ci serve un centrocampista che ci possa dare esperienza, se ci muoveremo sar per prendere un giocatore del genere. In questa direzione cera gi stato un contatto con Vacca, che per si poi accasato con il Budoni. Escluso invece larrivo di Carnicelli, che pure si era allenato col gruppo giocando anche la partitella di gioved. Abbiamo gi sei attaccanti, l avanti ora siamo al completo dice Di Marino. le.ba.

Mister Corrado Sorrentino e Carmine Signore, espulso dopo appena 4 minuti domenica ad Ischia (foto Alfio Panico)

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO
Promozione n Dopo la vittoria desordio a Vitulazio, Izzo predica prudenza

Calcio 15

QuaRto, deVi esseRe piu cinico!


Nel primo tempo siamo stati stellari, poi avremmo dovuto chiudere i conti. Buona la prima comunque, ora guardiamo avanti
E costruito per vincere il Quarto di mister Amorosetti, e per farlo lallenatore azzurro ha cercato e voluto gente che lavesse gi fatto in passato. Isidoro Izzo, motorino istancabile del centrocampo azzurro, conosce bene la ricetta. E del resto appena 4 mesi festeggiava una storica promozione conquistata da protagonista con la maglia dellAcerrana. A lui abbiamo chiesto di analizzare lesordio quartese in campionato, il 3-2 con cui gli azzurri hanno sbancato Vitulazio (rete di Zinno e doppietta di DAuria) conquistando i primi tre punti della stagione. Il nostro primo tempo stato stellare dice il centrocampista abbiamo subito aperto le marcature (al 4 minuto n.d.r.) e poi siamo riusciti a tenere in mano le redini del gioco. Nel secondo tempo invece avremmo sicuramente dovuto essere pi cinici e chiudere la partita, e invece nel finale abbiamo rischiato. Tutto sommato per buona la prima. E gi perch limportante era cominciare con una vittoria. Sicuramente, e poi su questo campo non era facile, e non lo sar per nessuno continua Izzo. Il Real Suessola mi sembrato unottima squadra. E il Quarto ha dato comunque limpressione di essere uno squadrone, anche se non riuscito ad avere continuit per tutti i 90 minuti. Ma era solo la prima partita E i campionati si vincono giocandone una alla volta dice tranquillo Isidoro cos che si costruiscono le imprese vittoria dopo vittoria. Noi dovremo dimostrare il nostro

progetto per la legalit: una targa per la 1^ squadra, fischi e cori contro gli juniores
Che non sarebbe stato sempre facile a Quarto lo sapevano bene. Il progetto per la legalit legato indissolubilmente a questa nuova grande avventura calcistica ha fin qui meritato applausi e complimenti. Ma anche provocato becere reazioni. Avevamo gi raccontato i raid vandalici avvenuti al Giarrusso, ora dobbiamo invece parlare dei cori e degli insulti ricevuti sabato pomeriggio dalla squadra juniores allenata da mister Di Vicino a Pianura, durante un match amichevole contro la locale squadra di 1^ Categoria. Mi rammarica dover constatare la scarsa sportivita della tifoseria pianurese composta da maleducati con scarso senso civile ha detto amaro lamministratore delegato Luigi Cuomo. Le offese perpetrate durante tutta la gara, con slogan inaccettabili e vergognosi, alle forze dellordine e ai magistrati nonche al nostro progetto sono uno spot ignobile per Pianura. Una pagina da dimenticare in frettae pensare che a pochi chilometri di distanza, a Vitulazio, la prima squadra era invece stata accolta dagli applausi e lamministratore giudiziaro degli azzurri, lavvocato Luca Catalano, era stato premiato con una targa proprio per il progetto portato avanti con il team flegreo. le.ba.

valore ogni domenica, saremo chiamati a farlo su tutti i campi. E questo concetto in casa Quarto lo ripetono tutti incessantemente da almeno due mesi. In quanto squadra da battere, quella azzurra sar attesa da 30 battaglie (ora 29), ma ha la classe, lesperienza e il talento per superarle. E poi il gruppo gi solido e compatto conclude Izzo e dunque abbiamo davvero tutto per far bene. Leonardo Balletta

Promozione n Dopo la vittoria nellesordio del Vezzuto Marasco

Primo tempo tra alti e bassi, ma nella ripresa abbiamo dominato. E intanto sono ufficiali il ritorno di Massa e larrivo di Monaco
Limportante era vincere, ma nellesordio casalingo contro il Comprensorio Qualianese il Monte di Procida a tratti riuscito anche a convincere. Non male per una squadra tutta nuova, che ha tra laltro dovuto fare a meno di Ursomanno e Lubrano, gli unici due seniores confermati dallo scorso campionato di Eccellenza. Senza di loro, ci hanno pensato altri due veterani per la categoria, Astuti e Nasti, a tenere alta la scena. Il primo ha segnato il gol del definitivo 2-1, il secondo ha fatto la differenza a centrocampo. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi dice Umberto Marino, allenatore della Folgore soprattutto per la reazione che abbiamo avuto dopo lintervallo. Nel primo tempo avevamo avuto degli alti e bassi, nella ripresa invece abbiamo dominato. E non solo perch eravamo in superiorit numerica. E a proposito di numeri, il club montese prima del match con il Comprensorio ha tesserato altri due giocatori: per Gennaro Massa si tratta di un ritorno, visto che era gi stato qui in prestito lanno scorso, mentre Vito Monaco pu essere considerato un vero e proprio nuovo acquisto. Ora ne siamo 27, una rosa lunga conclude Marino ma sono convinto che meglio avere lim-

misteR maRino: monte, che Reazione!


barazzo della scelta che essere costretto a prendere delle decisioni obbligate. le.ba.

Promozione n Tante polemiche in casa 1909 dopo il 2-4 di sabato pomeriggio

puteolana arrabbiata: con il santarpino danno e beffa


Il difensore Gritti: Sconfitta immeritata, con un arbitro diverso sarebbe finita in un altro modo
Due rigori ed altrettante espuldella 1909 perch il rigore fissioni che hanno stravolto il corso chiato contro di noi era indi una partita. In casa Puteolana esistente, mentre invece quello 1909 non si parla daltro dopo la non dato a Biagio era davvero sconfitta subita sabato pomerignetto. Brutto perdere cos, anche gio al Conte. Un 2-4 contro il perch la Puteolana aveva SantArpino che ha generato davvero giocato unottima parmille polemiche tra i granata. tita, restando viva anche in infeDue rigori e due espulsioni diceriorit numerica. Con un altro vamo: il primo concesso agli osarbitro sarebbe finita diversapiti dopo appena 10 minuti, e mente, ne sono sicuro. seguito dal rosso a Di Mari che Un peccato dunque, anche perch ha lasciato in 10 uomini la 1909. Giovanni Gritti, esterno della come dice Gritti questa 1909 era Il secondo non concesso ai Puteolana 1909 (foto Alfio Panico) piaciuta, giocando e segnando granata nella ripresa, quando Bidue reti, mostrando grinta e caratagio Caccavale stato atterrato in area e dal dis- tere. chetto i padroni di casa avrebbero potuto impattare Ma uscita dal campo a mani vuote, e con la consul 3-3. E invece sono rimasti in 9, visto che il gio- sapevolezza di dover rinunciare nella prossima uscatore flegreo stato poi anche cacciato fuori dal- cita a due giocatori importanti come Di Mari e larbitro per proteste. Biagio Caccavale, che saranno squalificati. le.ba. Danno e beffa dice Giovanni Gritti, esterno

Isidoro Izzo (foto FB)

16 Sport

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

Canoa polo n Con un gol a due secondi dalla fine i flegrei domenica hanno conquistato laccesso alle finali nazionali under 21

bacoli, i dodici mesi magici del canoa club


Entusiasta coach Carannante: Risultati frutto del duro lavoro. E ora vogliamo un altro scudetto
Quanto pu cambiare la vita in dodici soli mesi. Un anno appena per proporsi alla ribalta dello sport nazionale, per diventare uno dei poli principali del sud Italia e dellintera nazione, scalzando di fatto societ del calibro del Posillipo, che per la terza volta in pochi mesi si dovuto inchinare allo strapotere del Canoa Club di Bacoli. Una crescita costante ed esponenziale quella di cui si resa protagonista la societ bacolese, che in due sole estati ha conquistato due scudetti consecutivi nella under 18, mandando quattro ragazzi stabilmente nel giro delle nazionali giovanili, con Lucci che diventato un vero e proprio faro dopo la partecipazione ai mondiali con la maglia azzurra. E per ultimo, in ordine cronologico ma non per importanza, arrivata la storica qualificazione alle finali nazionali under 21, scalzando proprio i pi blasonati cugini posillipini. stata dura, ma alla fine ce labbiamo fatta commenta un soddisfatto coach Carannante, allindomani di una qualificazione che i ragazzi di Bacoli hanno conquistato con le unghie e con i denti. Volevamo qualificarci a tutti i costi, ed il modo in cui lo abbiamo fatto stato fantastico prosegue poi lallenatore del team flegreo, che ha ottenuto il pass per le finali grazie al gol vittoria realizzato conun livello inferiore tro lIchnusa da An- w Le sei forrispetto al nostro, drea Costagliola a mazioni che quindi ce la vogliamo soli due secondi dalla si contendergiocare con tutti. fine. anno lo scud- Sogna in grande dunque il coach del Ed ora si sogna il bis. etto under 21 sodalizio flegreo, che Il nostro obiettivo da un anno a questa quello di far bene alle C.C. Firenze parte sta conquistando finali, e non ci nascon- G.C. Polesine successi su successi, diamo che andiamo l Arci Lerici portando il Canoa per tornare quanto C.C. Bacoli Club di Bacoli alla meno con una S.C. Ichnusa ribalta del panorama medaglia. Anche se il P.N. Katana nazionale. Diciamo nostro sogno sarebbe quello di conquistare un altro che per certi versi ci aspetscudetto confessa Caran- tavamo di ottenere questi risulnante, fiducioso per il tati. Fino a questo punto forse prossimo impegno del 7 e 8 ot- no, ma ci speravamo. Ma queste tobre. Sappiamo che non sar vittorie sono frutto di un lavoro facile, ma andremo ad af- che dura da anni, i ragazzi infrontare le squadre del girone fatti si impegnano ogni giorno nord che a detta di tutti sono di per cercare di arrivare ad un

livello sempre pi alto. Basta pensare che per farci trovare pronti a questo appuntamento, questa estate i ragazzi non sono andati in vacanza per allenarsi ogni giorno. Se continuiamo cos e se riusciamo ad essere costanti nel lavoro io credo che possiamo arrivare molto lontano. Non ci dobbiamo dimenticare infatti che noi stiamo affrontando il campionato under 21 con una formazione composta da tutti diciottenni ed un solo diciannovenne conclude poi lallenatore bacolese. Quindi questi ragazzi hanno ancora tanto da dire e ovviamente lavoreremo come societ per formare anche altri giovani. Giampiero Cardillo

n Calcio a 5

Nuoto in acque libere n Un successo la 3^ edizione del Trofeo organizzato dal Nuoto Club Puteoli

Quarto, dopo lesordio amaro in campionato ritorna la coppa italia


Esordio amaro per il Futsal Quarto, che si dovuto arrendere alla Trilem Casavatore nella prima giornata di stagione regolare del campionato di C1. La formazione flegrea infatti stata sconfitta tra le mura amiche con il punteggio di 3-1, al termine di una sfida nella quale i ragazzi di mister Errico hanno comunque dato dei segnali confortanti. Ma il Quarto avr subito il tempo di rifarsi, perch domani pomeriggio Crisci e compagni scenderanno in campo per il secondo turno di Coppa Italia. I biancoazzurri infatti, dopo il pareggio nella prima sfida, andranno a far visita al Futsal Barra, per cercare di conquistare la qualificazione al turno successivo. g.c.

golfo di palinuro, comandano sempre le Fiamme oro


Stochino e Sanzullo si sono aggiudicati le gare di fondo e mezzofondo nelle acque cilentane
Si chiuso domenica lesagono del mare nella sua edizione targata 2012. Si tratta di un circuito speciale formato da 6 competizioni di nuoto in acque libere che hanno caratterizzato lattivit estiva nei mari della Campania. A Lucrino, Pozzuoli e Torregaveta si era corso a giugno, poi nelle scorse settimane erano state disputate le gare di Baia e Posillipo. Lultimo capitolo di una stagione avvincente si invece tenuto a Palinuro, dove il Nuoto Club Puteoli, societ organizzatrice di tutto il tour, aveva pianificato la 3^ edizione del Trofeo del Golfo. Lhappening si sviluppato su due distanze, i 5 km e i 2.5, gare di fondo e mezzofondo, e a farla da padroni come era gi accaduto nelle precedenti uscite sono stati gli atleti delle Fiamme Oro, Sanzullo e Stochino che hanno dominato nelle rispettive distanze. Si tratta di due atleti nel giro della nazionale, e questo fa capire il valore della competizione. Competizione che negli anni scorsi aveva attirato anche grandi campioni del nuoto indoor come Max Rosolino (presente nel 2010) e Stefania Pirozzi (vincitrice lanno scorso). Leonardo Balletta

Il gruppo under 21 dopo aver centrato la qualificazione per le finali scudetto (foto FB)

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO
Basketdonne n Sabato il primo test a Ponticelli, -16 contro la Saces

Basket 17
Enrica Pavia, migliore in campo per la Gma nella prima uscita di Ponticelli (foto Alfio Panico)

bRusco stop peR la gma ma a coach scotto Va bene cosi


Ho visto quello che volevo vedere, bene in difesa, sullattacco dobbiamo ancora lavorare n Volley
Meno sedici contro una squadra di A2, nella prima amichevole precampionato messa in calendario dopo 2 settimane piene di preparazione. Che a Pozzuoli si aspettassero un risultato migliore dalla prima uscita scontato, ma coach Stefano Scotto di Luzio non fa drammi, dal match con la Saces Napoli ha tratto le indicazioni che voleva, ed tranquillo cos. Ho visto esattamente quello che volevo vedere dice lallenatore di Arco Felice un gruppo solido ed aggressivo in difesa, ed delle giocatrici che hanno una gran voglia di lottare. Il risultato per quanto mi riguarda non conta, tanto pi che quando ho tenuto in campo il primo quintetto la sfida labbiamo vinta. Ripeto, so su cosa abbiamo lavorato fino, sapevo cosa potevo aspettarmi. Nelle prime due settimane di lavoro abbiamo fatto molta preparazione atletica e poca tattica, e dunque era normale che pagassimo in attacco. Abbiamo fatto fatica a fare canestro, ma non dimentichiamo che a questo gruppo mancano play e guardia americani, e loro in attacco dovranno e potranno darci una grossa mano. Mazzante lanno scorso stata tra le principali marcatrici in A. La Gma al Palavesuvio ha realizzato solo 46 punti, 17 dei quali hanno portato la firma di Enrica Pavia che sembrata la pi pronta. Ma tutto sommato sono soddisfatto di tutte le mie ragazze continua il coach Olga Maznichenko una che noti poco, ma poi te la ritrovi nelle statistiche (14 punti per lei), e Lisa Koop nonostante avesse una caviglia malandata ha mostrato grande aggressivit e presenza sotto canestro (14 rimbalzi). Ripeto, non sono deluso da questa sconfitta, tuttaltro, dobbiamo solo continuare a lavorare tranquilli, sperando di inserire quanto prima le nostre due americane. Per Dorxia Morris dovrebbe essere questione di giorni ormai, per Mazzante la questione pi delicata, visto che la giocatrice tentenna nonostante abbia un contratto pluriennale in essere. La prossima settimana potrebbe essere decisiva anche per lei. Leonardo Balletta

Arturo Chiocca, presidente della Uisp Pallavolo Pozzuoli (foto Nando Panico)

uisp pallavolo pozzuoli ancora a caccia di uno sponsor


Il presidente Chiocca: Il momento difficile per tutti, speriamo di trovare un marchio che ci sostenga in questa nuova avventura in B
Si lavora senza sote in casa Uisp Pallavolo Pozzuoli. Mentre la squadra suda agli ordini di coach Nico Borghesio (venerd il primo test a Gricignano di Aversa: contro unavversaria che punta alla A2 le flegree hanno perso 3-1), la societ prova a trovare risorse nuove per affrontare con maggior tranquillit il prossimo campionato di B femminile. Il momento difficile per tutti dice il presidente Arturo Chiocca ma noi ovviamente stiamo provando a cercare un partner commerciale che possa accompagnarci in questa nuova avventura. Non esclusa la conferma del marchio Supermercati Valentino, sponsor storico per il club puteolano, che per ha chiesto tempo. Novit potrebbero esserci nella prossima settimana. le.ba.

coach Scotto di Luzio (foto Alfio Panico)

per il nostro capo miseno sar durissima


Mai cos tanti big nel secondo campionato regionale
Dovrebbe essere solo il secondo campionato regionale, ma la serie D 2012/2013 si preannuncia senza dubbio una delle pi scoppiettanti di sempre. E proprio il girone A, quello in cui stato inserito il Capo Miseno di coach Peluso, sulla carta un gruppo di ferro, in cui i ragazzi bacolesi si troveranno di fronte formazioni che stanno allestendo vere e proprie corazzate. Il mercato della serie D infatti sta regalando trattative inaspettate e che fino allanno scorso erano accostabili a campionati di almeno una categoria superiore. E senza dubbio uno dei giocatori di maggiore spesso che il Capo Miseno si trover di fronte Njegos Visnjic, colpi di mercato di un Agropoli che si candida senza dubbio come una delle principali candidate al salto di categoria. Ma non sono rimaste a guardare il Sarno, che potrebbe firmare a giorni Forino e Beatrice, due giocatori di categoria superiore e che fino allo scorso anno facevano la differenza nei campionati nazionali, ed il Forio di coach Agostino Romano, che dopo aver chiuso con il lungo Stefano Napolitano e con il playguardia ex Monte Russelli, vicina a Barbieri (visto qualche anno fa a Pozzuoli in B2). Altri colpi importanti di questo mercato scoppiettante sono quelli messi a segno dal Portici, che ha preso il bomber Leguen, e dal Benevento, che ha firmato Cesare Accettola, lo scorso vicecapocannoniere della C2 con il Meomartini. Non vuole recitare un ruolo di comparsa infine il Cus Napoli, che dopo aver confermato Saggiomo e Balletta, ha firmato Ciccio Notaro e Salvatore Matarazzo. Un girone di ferro dunque, dove il Capo Miseno prover a recitare il ruolo di outsider contando sulle doti di un Colbert che vorr confermare le prestazioni dello scorso anno. Giampiero Cardillo

Serie D n Colbert non sar lunica stella

Njegos Visnjic, stella assoluta del prossimo campionato di D campano

18 Trasporti Autobus
Monte di Procida Napoli Piazza Garibaldi
Monte di Procida n 1.15 n 3.50 n 5.00 n 5.20 n 6.00 n 6.35 n 6.50 n 7.00 n 7.10 n 7.20 n 7.30 n 7.40 n 8.10 n 8.30 n 8.50 n 9.20 n 10.20 n 10.45 n 11.20 n 12.20 n 13.30 n 13.50 n 14.10 n 14.40 n 15.00 n 15.20 n 16.00 n 16.20 n 17.00 n 17.20 n 17.40 n 18.10 n 18.30 n 18.40 n 19.30 n 20.00 n 20.30 n 21.00 n 21.50 n 22.00 n 22.50 n 23.05 n 23.50 Torregaveta n 3.55 n 5.05 n 5.25 n 5.40 n 6.05 n 6.20 n 6.40 n 6.55 n 7.05 n 7.15 n 7.25 n 7.35 n 7.45 n 7.50 n 8.15 n 8.35 n 8.55 n 9.25 n 9.40 n 10.00 n 10.20 n 10.25 n 10.40 n 10.50 n 11.25 n 11.40 n 12.00 n 12.25 n 12.50 n 13.35 n 13.55 n 14.15 n 14.45 n 15.05 n 15.25 n 15.40 n 16.05 n 16.25 n 16.40 n 17.05 n 17.25 n 17.45 n 18.15 n 18.35 n 18.45 n 19.35 n 20.05 n 20.35 n 21.00 n 21.05 n 21.55 n 22.05 n 22.55 n 23.10 n 23.55 FUSARO n 5.31 n 6.11 n 7.26 n 7.45 n 9.35 n 10.35 n 11.00 n 12.35 n 15.35 n 16.35 n 17.35 n 22.05 n 23.15 n 0.05 BACOLI n 1.25 n 4.00 n 5.12 n 5.52 n 6.32 n 6.50 n 7.05 n 7.15 n 7.35 n 8.00 n 8.05 n 8.30 n 8.50 n 9.10 n 9.55 n 10.15 n 10.30 n 10.55 n 11.35 n 11.55 n 12.15 n 13.05 n 13.45 n 14.05 n 14.25 n 14.55 n 15.15 n 15.55 n 16.15 n 16.55 n 17.15 n 17.55 n 18.30 n 18.50 n 18.55 n 19.45 n 20.15 n 20.45 n 21.15 n 21.15 n 22.15 n 23.05 LUCRINO n 1.34 n 4.10 n 5.25 n 6.05 n 6.45 n 7.05 n 7.15 n 7.30 n 7.50 n 8.20 n 8.25 n 8.50 n 9.10 n 9.30 n 10.10 n 10.30 n 10.40 n 11.10 n 11.50 n 12.10 n 12.30 n 13.20 n 14.00 n 14.20 n 14.40 n 15.10 n 15.30 n 16.10 n 16.30 n 17.10 n 17.30 n 18.10 n 18.40 n 19.05 n 19.10 n 20.00 n 20.30 n 21.00 n 21.30 n 21.25 n 22.25 n 23.15 AGNANO n 1.45 n 4.25 n 4.25 n 5.00 n 5.15 n 5.25 n 5.40 n 5.55 n 6.20 n 6.35 n 7.00 n 7.15 n 7.30 n 7.45 n 8.00 n 8.05 n 8.15 n 8.35 n 8.40 n 9.05 n 9.25 n 9.45 n 10.00 n 10.25 n 10.45 n 10.55 n 11.05 n 11.25 n 11.25 n 12.05 n 12.25 n 12.45 n 13.05 n 13.35 n 14.00 n 14.15 n 14.35 n 14.55 n 15.25 n 15.45 n 16.05 n 16.25 n 16.45 n 17.05 n 17.25 n 17.45 n 18.05 n 18.25 n 18.55 n 19.25 n 19.20 n 20.15 n 20.45 n 21.15 n 21.40 n 21.40 n 22.30 n 22.35 n 23.30 n 23.35 n 0.35 Piazzale Tecchio n 1.50 n 4.30 n 4.30 n 5.05 n 5.20 n 5.30 n 5.45 n 6.00 n 6.25 n 6.40 n 7.05 n 7.20 n 7.35 n 7.50 n 8.05 n 8.10 n 8.20 n 8.40 n 8.45 n 9.10 n 9.30 n 9.50 n 10.05 n 10.30 n 10.50 n 11.10 n 11.30 n 12.10 n 12.30 n 12.50 n 13.10 n 13.40 n 14.05 n 14.20 n 14.40 n 15.00 n 15.30 n 15.50 n 16.10 n 16.30 n 16.50 n 17.10 n 17.30 n 17.50 n 18.10 n 18.30 n 19.00 n 19.30 n 20.20 n 20.50 n 21.20 n 22.40 n 23.35 Mergellina n 1.55 n 4.35 n 4.35 n 5.10 n 5.25 n 5.35 n 5.50 n 6.05 n 6.30 n 6.45 n 7.10 n 7.25 n 7.40 n 7.55 n 8.10 n 8.15 n 8.25 n 8.50 n 8.55 n 9.20 n 9.40 n 10.00 n 10.15 n 10.40 n 11.00 n 11.20 n 11.40 n 12.20 n 12.40 n 13.00 n 13.20 n 13.50 n 14.15 n 14.30 n 14.50 n 15.10 n 15.40 n 16.00 n 16.20 n 16.40 n 17.00 n 17.20 n 17.40 n 18.00 n 18.20 n 18.40 n 19.10 n 19.40 n 20.30 n 21.00 n 21.30 n 22.50 n 23.40 Piazza Municipio n 2.05 n 4.45 n 4.45 n 5.20 n 5.35 n 5.45 n 6.00 n 6.15 n 6.40 n 6.55 n 7.20 n 7.35 n 7.50 n 8.05 n 8.20 n 8.25 n 8.40 n 9.05 n 9.10 n 9.35 n 9.55 n 10.15 n 10.30 n 10.55 n 11.15 n 11.35 n 11.55 n 12.35 n 12.55 n 13.15 n 13.35 n 14.05 n 14.30 n 14.45 n 15.05 n 15.25 n 15.55 n 16.15 n 16.35 n 16.55 n 17.15 n 17.35 n 17.55 n 18.15 n 18.35 n 18.55 n 19.25 n 19.55 n 20.45 n 21.15 n 21.45 n 23.00 n 23.45 Napoli Staz. Vesuviana n 2.15 n 4.50 n 4.55 n 5.30 n 5.45 n 5.55 n 6.15 n 6.30 n 6.55 n 7.10 n 7.35 n 7.55 n 8.10 n 8.35 n 8.50 n 8.45 n 9.00 n 9.10 n 9.30 n 9.40 n 10.05 n 10.30 n 10.50 n 11.10 n 11.30 n 11.50 n 12.10 n 12.55 n 13.10 n 13.30 n 13.50 n 14.20 n 14.45 n 14.55 n 15.15 n 15.40 n 16.10 n 16.30 n 16.50 n 17.10 n 17.30 n 17.50 n 18.10 n 18.30 n 18.50 n 19.10 n 19.40 n 20.10 n 21.00 n 21.30 n 22.00 n 23.10 n 23.55

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

P.le Tecchio Monteruscello / Monteruscello P.le Tecchio


P.le Tecchio S.F.C. Mostra n 6.00 n 6.35 n 7.00 n 7.35 n 8.00 n 8.35 n 9.00 n 9.35 n 10.00 n 10.35 n 11.00 n 11.35 n 12.00 n 12.35 n 13.00 n 13.35 n 14.00 n 14.35 n 15.00 n 15.35 n 16.00 n 16.35 n 17.00 n 17.35 n 18.00 n 18.35 n 19.00 n 19.35 n 20.00 n 20.35 n 21.00 n 21.35 n 22.00 Ospedale S.Paolo n 6.10 n 6.45 n 7.10 n 7.45 n 8.10 n 8.45 n 9.10 n 9.45 n 10.10 n 10.45 n 11.10 n 11.45 n 12.10 n 12.45 n 13.10 n 13.45 n 14.10 n 14.45 n 15.10 n 15.45 n 16.10 n 16.45 n 17.10 n 17.45 n 18.10 n 18.45 n 19.10 n 19.45 n 20.10 n 20.45 n 21.10 n 21.45 n 22.10 Agnano bivio via Scarfoglio n 6.20 n 6.55 n 7.20 n 7.55 n 8.20 n 8.55 n 9.20 n 9.55 n 10.20 n 10.55 n 11.20 n 11.55 n 12.20 n 12.55 n 13.20 n 13.55 n 14.20 n 14.55 n 15.20 n 15.55 n 16.20 n 16.55 n 17.20 n 17.55 n 18.20 n 18.55 n 19.20 n 19.55 n 20.20 n 20.55 n 21.20 n 21.55 n 22.20 Uscita Tang. Monteruscello n 6.30 n 7.05 n 7.30 n 8.05 n 8.30 n 9.05 n 9.30 n 10.05 n 10.30 n 11.05 n 11.30 n 12.05 n 12.30 n 13.05 n 13.30 n 14.05 n 14.30 n 15.05 n 15.30 n 16.05 n 16.30 n 17.05 n 17.30 n 18.05 n 18.30 n 19.05 n 19.30 n 20.05 n 20.30 n 21.05 n 21.30 n 22.05 n 22.30 Monteruscello S.F. Circum. n 6.45 n 7.20 n 7.45 n 8.20 n 8.45 n 9.20 n 9.45 n 10.20 n 10.45 n 11.20 n 11.45 n 12.20 n 12.45 n 13.20 n 13.45 n 14.20 n 14.45 n 15.20 n 15.45 n 16.20 n 16.45 n 17.20 n 17.45 n 18.20 n 18.45 n 19.20 n 19.45 n 20.20 n 20.45 n 21.20 n 21.45 n 22.20 n 22.45 Monteruscello Grotta del Sole n 6.00 n 6.35 n 7.00 n 7.35 n 8.00 n 8.35 n 9.00 n 9.35 n 10.00 n 10.35 n 11.00 n 11.35 n 12.00 n 12.35 n 13.00 n 13.35 n 14.00 n 14.35 n 15.00 n 15.35 n 16.00 n 16.35 n 17.00 n 17.35 n 18.00 n 18.35 n 19.00 n 19.35 n 20.00 n 20.35 n 21.00 n 21.35 n 22.00 Ingresso Tangenziale n 6.15 n 6.50 n 7.15 n 7.50 n 8.15 n 8.50 n 9.15 n 9.50 n 10.15 n 10.50 n 11.15 n 11.50 n 12.15 n 12.50 n 13.15 n 13.50 n 14.15 n 14.50 n 15.15 n 15.50 n 16.15 n 16.50 n 17.15 n 17.50 n 18.15 n 18.50 n 19.15 n 19.50 n 20.15 n 20.50 n 21.15 n 21.50 n 22.15 Agnano bivio via Scarfoglio n 6.25 n 7.00 n 7.25 n 8.00 n 8.25 n 9.00 n 9.25 n 10.00 n 10.25 n 11.00 n 11.25 n 12.00 n 12.25 n 13.00 n 13.25 n 14.00 n 14.25 n 15.00 n 15.25 n 16.00 n 16.25 n 17.00 n 17.25 n 18.00 n 18.25 n 19.00 n 19.25 n 20.00 n 20.25 n 21.00 n 21.25 n 22.00 n 22.25 Ospedale S.Paolo n 6.35 n 7.10 n 7.35 n 8.10 n 8.35 n 9.10 n 9.35 n 10.10 n 10.35 n 11.10 n 11.35 n 12.10 n 12.35 n 13.10 n 13.35 n 14.10 n 14.35 n 15.10 n 15.35 n 16.10 n 16.35 n 17.10 n 17.35 n 18.10 n 18.35 n 19.10 n 19.35 n 20.10 n 20.35 n 21.10 n 21.35 n 22.10 n 22.35 P.le Tecchio S.F.C. Mostra n 6.45 n 7.20 n 7.45 n 8.20 n 8.45 n 9.20 n 9.45 n 10.20 n 10.45 n 11.20 n 11.45 n 12.20 n 12.45 n 13.20 n 13.45 n 14.20 n 14.45 n 15.20 n 15.45 n 16.20 n 16.45 n 17.20 n 17.45 n 18.20 n 18.45 n 19.20 n 19.45 n 20.20 n 20.45 n 21.20 n 21.45 n 22.20 n 22.45

Napoli P.zza Garibaldi Monte di Procida


Napoli Staz. Vesuviana n 0.00 n 2.30 n 5.00 n 5.00 n 5.30 n 5.50 n 6.10 n 6.30 n 6.50 n 7.10 n 7.30 n 7.50 n 8.15 n 8.30 n 8.50 n 9.00 n 9.10 n 9.45 n 9.30 n 9.50 n 10.10 n 10.30 n 10.50 n 11.00 n 11.30 n 11.50 n 12.10 n 12.40 n 13.10 n 13.30 n 13.50 n 14.10 n 14.30 n 14.50 n 15.10 n 15.30 n 16.00 n 16.30 n 16.50 n 17.10 n 17.40 n 18.10 n 18.30 n 18.50 n 19.10 n 19.30 n 20.00 n 20.30 n 21.15 n 21.45 n 22.15 n 22.30 n 23.10 Piazza Municipio n 0.10 n 2.40 n 5.15 n 5.10 n 5.40 n 6.00 n 6.20 n 6.45 n 7.05 n 7.25 n 7.45 n 8.05 n 8.30 n 8.45 n 9.05 n 9.15 n 9.25 n 10.00 n 9.45 n 10.05 n 10.25 n 10.45 n 11.05 n 11.15 n 11.45 n 12.10 n 12.30 n 13.00 n 13.30 n 13.45 n 14.05 n 14.25 n 14.45 n 15.05 n 15.25 n 15.45 n 16.15 n 16.45 n 17.05 n 17.25 n 17.55 n 18.25 n 18.45 n 19.05 n 19.25 n 19.45 n 20.15 n 20.45 n 21.30 n 22.00 n 22.25 n 22.45 n 23.20 Mergellina n 0.20 n 2.50 n 5.25 n 5.20 n 5.50 n 6.10 n 6.30 n 6.55 n 7.15 n 7.35 n 7.55 n 8.15 n 8.40 n 8.55 n 9.15 n 9.25 n 9.35 n 10.10 n 9.55 n 10.15 n 10.35 n 10.55 n 11.15 n 11.25 n 11.55 n 12.20 n 12.40 n 13.10 n 13.40 n 13.55 n 14.15 n 14.35 n 14.55 n 15.15 n 15.35 n 15.55 n 16.25 n 16.55 n 17.15 n 17.35 n 18.05 n 18.35 n 18.55 n 19.15 n 19.35 n 19.55 n 20.30 n 20.55 n 21.40 n 22.10 n 22.35 n 22.55 n 23.30 Piazzale Tecchio n 0.25 n 2.55 n 5.35 n 5.25 n 6.00 n 6.20 n 6.40 n 7.05 n 7.25 n 7.45 n 8.05 n 8.25 n 8.50 n 9.10 n 9.25 n 9.35 n 9.45 n 10.20 n 10.05 n 10.25 n 10.50 n 11.10 n 11.25 n 11.40 n 12.10 n 12.35 n 12.55 n 13.25 n 13.55 n 14.10 n 14.30 n 14.50 n 15.10 n 15.30 n 15.50 n 16.10 n 16.35 n 17.05 n 17.25 n 17.50 n 18.15 n 18.50 n 19.10 n 19.30 n 19.50 n 20.10 n 20.45 n 21.05 n 21.50 n 22.20 n 22.40 n 23.05 n 23.35 AGNANO n 0.30 n 3.00 n 4.20 n 4.40 n 5.10 n 5.20 n 5.40 n 5.30 n 5.50 n 6.05 n 6.05 n 6.25 n 6.25 n 6.45 n 6.50 n 7.05 n 7.10 n 7.30 n 7.50 n 8.10 n 8.30 n 8.55 n 9.15 n 9.30 n 9.40 n 9.50 n 10.25 n 10.10 n 10.30 n 10.55 n 11.15 n 11.30 n 11.45 n 12.15 n 12.40 n 13.00 n 13.30 n 13.55 n 14.15 n 14.35 n 14.55 n 15.15 n 15.35 n 15.55 n 16.15 n 16.40 n 17.10 n 17.30 n 17.30 n 17.50 n 18.20 n 18.55 n 19.15 n 19.35 n 19.55 n 20.15 n 20.50 n 21.10 n 21.55 n 22.25 n 22.45 n 23.10 n 23.40 LUCRINO n 0.40 n 3.10 n 5.25 n 5.50 n 6.00 n 6.18 n 6.38 n 6.58 n 7.15 n 7.25 n 7.45 n 8.25 n 8.45 n 9.10 n 9.45 n 9.55 n 10.05 n 10.25 n 10.45 n 11.10 n 12.00 n 12.30 n 12.55 n 13.15 n 14.10 n 14.50 n 15.10 n 15.50 n 16.10 n 16.30 n 16.55 n 17.25 n 17.43 n 17.45 n 18.05 n 18.40 n 19.10 n 19.30 n 20.10 n 20.30 n 21.05 n 21.25 n 22.10 n 22.40 n 23.25 BACOLI n 0.50 n 3.20 n 5.35 n 6.00 n 6.10 n 6.33 n 6.53 n 7.13 n 7.30 n 7.40 n 8.00 n 8.40 n 9.00 n 9.25 n 10.00 n 10.10 n 10.20 n 10.40 n 11.00 n 11.25 n 12.15 n 12.45 n 13.10 n 13.30 n 14.25 n 15.05 n 15.25 n 16.05 n 16.25 n 16.45 n 17.10 n 17.40 n 17.55 n 17.55 n 18.15 n 19.00 n 19.25 n 19.45 n 20.25 n 20.45 n 21.20 n 21.35 n 22.20 n 22.50 n 23.35 FUSARO n 4.53 n 5.13 n 5.50 n 6.40 n 6.55 n 7.15 n 8.20 n 9.45 n 11.45 n 14.05 n 14.45 n 15.45 n 20.00 Torregaveta n 0.57 n 3.27 n 4.57 n 5.17 n 5.40 n 5.55 n 6.05 n 6.20 n 6.45 n 6.40 n 7.00 n 7.20 n 7.35 n 7.50 n 8.10 n 8.28 n 8.55 n 9.20 n 9.45 n 9.53 n 10.20 n 10.30 n 10.35 n 10.55 n 11.20 n 11.40 n 11.53 n 12.30 n 12.55 n 13.25 n 13.45 n 14.15 n 14.35 n 14.55 n 15.20 n 15.35 n 15.55 n 16.20 n 16.40 n 16.55 n 17.20 n 18.00 n 18.20 n 19.10 n 19.35 n 19.55 n 20.10 n 20.40 n 20.55 n 21.35 n 21.45 n 22.30 n 23.00 n 23.45 Monte di Procida n 1.00 n 3.30 n 5.00 n 5.20 n 6.00 n 6.10 n 6.50 n 6.45 n 7.05 n 7.25 n 7.25 n 7.55 n 8.15 n 8.35 n 9.00 n 10.00 n 10.40 n 11.00 n 12.00 n 13.00 n 13.30 n 13.50 n 14.20 n 14.40 n 15.00 n 15.40 n 16.00 n 16.45 n 17.00 n 17.25 n 18.05 n 18.15 n 18.05 n 18.25 n 19.15 n 19.40 n 20.00 n 20.15 n 21.00 n 21.40 n 21.50 n 22.35 n 23.05 n 23.50

Monteruscello Nisida / Nisida Monteruscello


Mont.ello Grotta del Sole n 7.10 n 8.10 n 9.10 n 10.10 n 11.10 n 12.10 n 13.10 n 14.10 n 15.10 n 16.10 n 17.10 n 18.10 n 19.10 Via Domitiana n 7.20 n 8.20 n 9.20 n 10.20 n 11.20 n 12.20 n 13.20 n 14.20 n 15.20 n 16.20 n 17.20 n 18.20 n 19.20 Arcofelice n 7.30 n 8.30 n 9.30 n 10.30 n 11.30 n 12.30 n 13.30 n 14.30 n 15.30 n 16.30 n 17.30 n 18.30 n 19.30 Pozzuoli Porto n 7.35 n 8.35 n 9.35 n 10.35 n 11.35 n 12.35 n 13.35 n 14.35 n 15.35 n 16.35 n 17.35 n 18.35 n 19.35 Stazione Gerolomini n 7.40 n 8.40 n 9.40 n 10.40 n 11.40 n 12.40 n 13.40 n 14.40 n 15.40 n 16.40 n 17.40 n 18.40 n 19.40 Bagnoli n 7.45 n 8.45 n 9.45 n 10.45 n 11.45 n 12.45 n 13.45 n 14.45 n 15.45 n 16.45 n 17.45 n 18.45 n 19.45 Nisida Capolinea n 7.55 n 8.55 n 9.55 n 10.55 n 11.55 n 12.55 n 13.55 n 14.55 n 15.55 n 16.55 n 17.55 n 18.55 n 19.55 Nisida Capolinea n 7.10 n 8.10 n 9.10 n 10.10 n 11.10 n 12.10 n 13.10 n 14.10 n 15.10 n 16.10 n 17.10 n 18.10 Bagnoli n 7.20 n 8.20 n 9.20 n 10.20 n 11.20 n 12.20 n 13.20 n 14.20 n 15.20 n 16.20 n 17.20 n 18.20 Stazione Gerolomini n 7.25 n 8.25 n 9.25 n 10.25 n 11.25 n 12.25 n 13.25 n 14.25 n 15.25 n 16.25 n 17.25 n 18.25 Pozzuoli Porto n 7.30 n 8.30 n 9.30 n 10.30 n 11.30 n 12.30 n 13.30 n 14.30 n 15.30 n 16.30 n 17.30 n 18.30 Arcofelice n 7.35 n 8.35 n 9.35 n 10.35 n 11.35 n 12.35 n 13.35 n 14.35 n 15.35 n 16.35 n 17.35 n 18.35 Via Domitiana n 7.45 n 8.45 n 9.45 n 10.45 n 11.45 n 12.45 n 13.45 n 14.45 n 15.45 n 16.45 n 17.45 n 18.45 Mont.ello Grotta del Sole n 7.55 n 8.55 n 9.55 n 10.55 n 11.55 n 12.55 n 13.55 n 14.55 n 15.55 n 16.55 n 17.55 n 18.55

La Schiana Bellavista
Ospedale La Schiana n 7.30 n 8.30 n 9.30 n 10.30 n 11.30 n 12.30 n 13.30 n 14.30 n 15.30 n 16.30 n 17.30 Scalandrone n 7.37 n 8.37 n 9.37 n 10.37 n 11.37 n 12.37 n 13.37 n 14.37 n 15.37 n 16.37 n 17.37 Lucrino n 7.42 n 8.42 n 9.42 n 10.42 n 11.42 n 12.42 n 13.42 n 14.42 n 15.42 n 16.42 n 17.42 Sella di Baia n 7.47 n 8.47 n 9.47 n 10.47 n 11.47 n 12.47 n 13.47 n 14.47 n 15.47 n 16.47 n 17.47 Bellavista (ASL) n 7.55 n 8.55 n 9.55 n 10.55 n 11.55 n 12.55 n 13.55 n 14.55 n 15.55 n 16.55 n 17.55 Sella di Baia n 8.00 n 9.00 n 10.00 n 11.00 n 12.00 n 13.00 n 14.00 n 15.00 n 16.00 n 17.00 n 18.00 Lucrino n 8.05 n 9.05 n 10.05 n 11.05 n 12.05 n 13.05 n 14.05 n 15.05 n 16.05 n 17.05 n 18.05 Scalandrone n 8.10 n 9.10 n 10.10 n 11.10 n 12.10 n 13.10 n 14.10 n 15.10 n 16.10 n 17.10 n 18.10 Ospedale La Schiana n 8.15 n 9.15 n 10.15 n 11.15 n 12.15 n 13.15 n 14.15 n 15.15 n 16.15 n 17.15 n 18.15

Miseno Bacoli Porto Miseno


Miseno n 7.30 n 8.00 n 8.30 n 9.00 n 9.30 n 10.00 n 10.30 n 11.00 n 11.30 n 12.00 n 12.30 n 13.00 n 13.30 n 14.00 n 14.30 n 15.00 n 15.30 n 16.00 n 16.30 n 17.00 n 17.30 n 18.00 n 18.30 n 19.00 Bacoli Centro n 7.35 n 8.05 n 8.35 n 9.05 n 9.35 n 10.05 n 10.35 n 11.05 n 11.35 n 12.05 n 12.35 n 13.05 n 13.35 n 14.05 n 14.35 n 15.05 n 15.35 n 16.05 n 16.35 n 17.05 n 17.35 n 18.05 n 18.35 n 19.05 Porto n 7.40 n 8.10 n 8.40 n 9.10 n 9.40 n 10.10 n 10.40 n 11.10 n 11.40 n 12.10 n 12.40 n 13.10 n 13.40 n 14.10 n 14.40 n 15.10 n 15.40 n 16.10 n 16.40 n 17.10 n 17.40 n 18.10 n 18.40 n 19.10 Via Risorgimento n 7.45 n 8.15 n 8.45 n 9.15 n 9.45 n 10.15 n 10.45 n 11.15 n 11.45 n 12.15 n 12.45 n 13.15 n 13.45 n 14.15 n 14.45 n 15.15 n 15.45 n 16.15 n 16.45 n 17.15 n 17.45 n 18.15 n 18.45 n 19.15 Miseno n 7.50 n 8.20 n 8.50 n 9.20 n 9.50 n 10.20 n 10.50 n 11.20 n 11.50 n 12.20 n 12.50 n 13.20 n 13.50 n 14.20 n 14.50 n 15.20 n 15.50 n 16.20 n 16.50 n 17.20 n 17.50 n 18.20 n 18.50 n 19.20

Navetta Torregaveta Monte di Procida


PERCORSO: Torregaveta Staz. F.C. Via Torregaveta Torrione (Monte Di Procida) P.za XVII Gennaio Cercone Torregaveta DA MONTE DI PROCIDA n 6.10 DA TORREGAVETA n 06:45 n 07:05 n 07:25 n 07:45 n 08:05 n 08:25 n 08:45 n 09:05 n 09:25 n 09:45 n 10:05 n 10:25 n 10:45 n 11:05 n 11:25 n 11:45 n 12:05 n 12:25 n 12:45 n 13:05 n 13:45 n 13:25 n 14:05 n 14:25 n 14:45 n 15:05 n 15:30 n 15:55 n 16:25 n 17:05 n 17:25 n 17:45 n 18:05 n 18:25 n 18:45 n 19:05 n 19:25 n 20:05 n 20:45 n 21:20 n 21:40 n 22:00

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

Trasporti 19
Autobus
M1B Mondragone Napoli P.le Tecchio
DA MONDRAGONE n 4.30 n 5.00 n 5.30 n 6.00 n 6.30 n 7.00 n 7.30 n 8.00 n 8.40 n 9.20 n 10.00 n 10.50 n 12.00 n 13.15 n 14.20 n 14.50 n 15.30 n 16.10 n 16.50 n 17.30 n 18.10 n 18.50 n 19.40 n 20.10 n 20.50 n 21.30 DA NAPOLI P.LE TECCHIO n 6.05 n 6.35 n 7.05 n 7.40 n 8.15 n 8.50 n 9.20 9.50 n 10.30 n 11.10 n 11.50 n 12.40 n 13.50 n 15.05 n 16.10 n 16.40 n 17.20 n 18.00 n 18.40 n 19.20 n 20.00 n 20.40 n 21.30 n 22.00 n 22.30 n 23.05

Monte di Procida Monaldi / Monaldi Monte di Procida


MONTE DI PROCIDA n 6.30 n 7.30 n 9.15 n 10.30 n 12.15 n 13.30 n 14.55 n 16.10 n 17.35 BACOLI n 6.45 n 7.45 n 9.30 n 10.45 n 12.30 n 13.45 n 15.10 n 16.25 n 17.50 BAIA n 6.50 n 7.50 n 9.35 n 10.50 n 12.35 n 13.50 n 15.15 n 16.30 n 17.55 ARCOFELICE n 6.55 n 8.00 n 9.45 n 11.00 n 12.40 n 14.00 n 15.20 n 16.40 n 18.10 INGESSO TANGENZIALE n 7.05 n 8.15 n 10.00 n 11.15 n 12.50 n 14.10 n 15.35 n 16.50 n 18.25 USC.TANG.ARENELLA n 7.10 n 8.25 n 10.10 n 11.25 n 13.00 n 14.15 n 15.40 n 16.55 n 18.40 P.ZZA MEDAGLIE D'ORO n 7.20 n 8.35 n 10.20 n 11.35 n 13.10 n 14.25 n 15.50 n 17.05 n 19.00 OSPEDALE MONALDI n 7.30 n 8.45 n 10.30 n 11.45 n 13.20 n 14.35 n 16.00 n 17.15 n 19.15 OSPEDALE MONALDI n 7.45 n 9.00 n 10.45 n 12.00 n 13.35 n 14.50 n 16.15 n 17.30 n 19.30 P.ZZA MEDAGLIE D'ORO n 7.55 n 9.10 n 10.55 n 12.10 n 13.45 n 15.00 n 16.25 n 17.40 n 19.40 ING. TANG.ARENELLA n 8.00 n 9.15 n 11.00 n 12.15 n 13.50 n 15.05 n 16.30 n 17.45 n 19.45 ARCO FELICE USC. TANGENZIALE n 8.25 n 9.40 n 11.25 n 12.40 n 14.15 n 15.30 n 16.55 n 18.10 n 20.10 BAIA n 8.35 n 9.50 n 11.35 n 12.50 n 14.25 n 15.40 n 17.05 n 18.20 n 20.20 BACOLI n 8.40 n 9.55 n 11.40 n 12.55 n 14.30 n 15.45 n 17.10 n 18.25 n 20.25 MONTE DI PROCIDA n 9.00 n 10.15 n 12.00 n 13.15 n 14.45 n 16.00 n 17.25 n 18.45 n 20.50

P7 nero Quarto Qualiano Marano


DA QUARTO n 6.10 n 7.55 n 9.35 n 11.10 n 13.25 n 15.05 n 16.45 DA MARANO n 7.00 n 8.40 n 10.20 n 11.55 n 14.10 n 15.50 n 17.30

P11 nero Monterusciello Pozzuoli


DA MONTERUSCIELLO n 5.00 n 5.50 n 6.40 n 7.30 n 8.25 n 9.10 n 10.05 n 10.55 n 11.50 n 12.35 n 13.30 n 14.15 n 15.15 n 15.55 n 16.50 n 17.35 n 18.30 n 19.20 n 20.10 n 21.00 DA POZZUOLI n 5.45 n 6.35 n 7.35 n 8.15 n 9.10 n 10.00 n 10.55 n 11.40 n 12.35 n 13.20 n 14.20 n 15.05 n 16.00 n 16.40 n 17.35 n 18.25 n 19.15 n 20.05 n 21.00 n 21.45 n 22.00

P7NE Quarto Pozzuoli Ospedale La Schiana


DA QUARTO n 7.30 n 9.05 n 10.35 n 12.05 n 16.30 n 18.00 n 19.30 DA LA SCHIANA n 8.20 n 9.50 n 11.20 n 12.50 n 15.45 n 17.15 n 18.45 n 20.15

P11 rosso Monterusciello Pozzuoli


DA MONTERUSCIELLO n 5.15 n 6.05 n 6.55 n 7.45 n 8.35 n 9.25 n 10.15 n 11.00 n 11.55 n 12.45 n 13.35 n 14.25 n 15.15 n 16.05 n 16.55 n 17.45 n 18.35 n 19.25 n 20.15 n 21.10 DA POZZUOLI n 6.00 n 6.50 n 7.40 n 8.30 n 9.20 n 10.05 n 11.00 n 11.50 n 12.40 n 13.30 n 14.20 n 15.10 n 16.00 n 16.50 n 17.40 n 18.30 n 19.20 n 20.10 n 21.00 n 22.00

M1N Baia Domitio Licola Borgo


DA BAIA DOMITIA n 8.00 n 9.00 n 18.55 n 19.55 DA LICOLA BORGO (Depuratore) n 6.35 n 7.10 n 17.10 n 18.10 Licola Borgo DA TORRE DI PESCOPAGANO n 4.40 n 5.00 n 5.10 n 5.40 n 6.15 n 6.30 n 6.45 n 8.20 n 16.15 n 17.15 n 17.35 n 19.30 DA VIA S. MARIA DEL PANTANO (Depuratore) n 5.25 n 5.45 n 5.55 n 7.35 n 9.55 n 10.45 n 15.20 n 16.20 n 16.40 n 18.35 n 20.25

P8 Pozzuoli Pianura
DA POZZUOLI n 5.30 n 6.40 n 8.00 n 9.20 n 10.40 n 12.00 n 13.20 n 14.40 n 16.40 n 18.00 n 19.20 n 20.40 n 22.00 DA PIANURA n 6.00 n 7.20 n 8.40 n 10.00 n 11.20 n 12.40 n 14.00 n 15.20 n 17.20 n 18.40 n 20.00 n 21.20

M1NC Torre di Pescopagano

P12 rosso Pozzuoli Licola (via Cuma)


DA POZZUOLI n 5.15 n 6.15 n 7.15 n 8.15 n 9.15 n 10.15 n 11.15 n 12.05 n 13.30 n 13.55 n 15.15 n 17.15 n 19.15 n 21.15 DA LICOLA n 5.15 n 6.15 n 7.15 n 8.15 n 9.15 n 10.15 n 11.10 n 12.15 n 13.00 n 14.20 n 15.15 n 16.15 n 18.15 n 20.15

NAVETTA TORREGAVETA MONTE DI PROCIDA TORREGAVETA


si effettua dal luned al sabato .......................................................Parte alle ......Arriva alle M.te di procida Torregaveta ..................................................................6.45 ..............6.55 Torregaveta Torregaveta........................................................................7.00 ...............7.15 Torregaveta Torregaveta........................................................................7.20 ...............7.35 Torregaveta Torregaveta........................................................................7.40 ...............7.55 Torregaveta Torregaveta SAN ANTONIO ...............................................8.00 ...............8.15 Torregaveta Torregaveta........................................................................8.20 ...............8.35 Torregaveta Torregaveta........................................................................8.40 ...............8.55 Torregaveta Torregaveta via SAN ANTONIO ..........................................9.00 ...............9.15 Torregaveta Torregaveta........................................................................9.40 ...............9.55 Torregaveta Torregaveta.......................................................................10.20 .............10.35 Torregaveta Torregaveta via SAN ANTONIO .........................................11.00 .............11.15 Torregaveta Torregaveta.......................................................................11.40 .............11.55 Torregaveta Torregaveta.......................................................................12.20 .............12.35 Torregaveta Torregaveta via SAN ANTONIO .........................................12.40 .............14.55 Torregaveta Torregaveta.......................................................................13.00 .............13.15 Torregaveta Torregaveta.......................................................................13.20 .............13.35

P9 Solfatara Metr
DA VIA COSTE DAGNANO n 5.30 n 6.30 n 7.30 n 8.30 n 9.30 n 10.30 n 11.30 n 12.30 n 13.30 n 14.30 n 15.30 n 16.30 n 17.30 n 18.30 n 19.30 n 20.30 n 21.30

P2 La Schiana Toiano Pozzuoli


DA LA SCHIANA n 5.30 n 6.05 n 6.40 n 7.15 n 7.55 n 8.35 n 9.15 n 9.55 n 10.35 n 11.15 n 11.55 n 12.35 n 13.15 n 13.55 n 14.35 n 15.15 n 15.55 n 16.35 n 17.15 n 17.55 n 18.35 n 19.15 n 19.55 n 20.35 n 21.15 n 21.55 DA POZZUOLI n 5.30 n 6.05 n 6.40 n 7.15 n 7.55 n 8.35 n 9.15 n 9.55 n 10.35 n 11.20 n 12.00 n 12.35 n 13.15 n 13.55 n 14.35 n 15.15 n 15.55 n 16.40 n 17.20 n 17.55 n 18.35 n 19.15 n 19.55 n 20.35 n 21.15 n 21.55

P10 nero Pozzuoli Quarto (via la macchia)


DA POZZUOLI n 6.45 n 8.15 n 9.45 n 11.15 n 12.45 n 14.15 n 15.45 n 17.15 n 18.45 n 20.15 n 21.45 DA QUARTO n 6.00 n 7.20 n 9.00 n 10.30 n 12.00 n 13.30 n 15.00 n 16.30 n 18.00 n 19.30 n 21.00

P18B Pozzuoli Lago Patria


DA POZZUOLI n 5.10 n 5.55 n 6.35 n 7.55 n 8.35 n 9.35 n 10.35 n 11.35 n 12.35 n 13.55 n 14.35 n 15.35 n 16.35 n 17.35 n 18.35 n 19.35 n 20.35 n 21.30 DA LAGO PATRIA n 5.55 n 7.00 n 7.20 n 8.40 n 9.40 n 10.40 n 11.40 n 12.40 n 13.40 n 14.50 n 15.40 n 16.40 n 17.40 n 18.40 n 19.40 n 20.40 n 21.30 n 22.20

P10 rosso Pozzuoli Quarto


DA POZZUOLI n 5.45 n 6.15 n 7.00 n 7.45 n 8.45 n 9.15 n 10.15 n 10.45 n 11.45 n 12.15 n 13.15 n 13.19 n 13.45 n 13.49 n 14.45 n 15.15 n 16.15 n 16.45 n 17.45 n 18.20 n 19.15 n 19.45 n 20.45 n 21.15 DA QUARTO n 5.30 n 6.30 n 7.00 n 7.30 n 8.15 n 9.30 n 10.00 n 11.00 n 11.30 n 12.30 n 12.50 n 14.00 n 14.30 n 15.30 n 16.00 n 17.00 n 17.30 n 18.30 n 19.00 n 20.00 n 20.30

MONTERUSCELLO FUSARO
(ARRETRAMENTO A QUARTO) FERIALE si effettua dal luned al venerd Tratta MONTE DI PROCIDA FUSARO SELEX M.te di procida Fusaro Fusaro M.te di procida Parte alle 7.20 17.00 Arriva alle 7.55 17.35

P6B nero Pozzuoli Porto Nuovo


Tribunale Via Pisciarelli DA POZZUOLI PORTO n 7.50 n 8.40 n 9.35 n 10.25 n 11.05 n 11.55 n 12.35 n 13.25 DA NUOVO TRIBUNALE VIA PISCIARELLI n 8.45 n 9.35 n 10.20 n 11.10 n 11.50 n 12.40 n 13.20 n 14.10

P19 rosso Lago Patria Licola Napoli


DA LAGO PATRIA n 6.40 n 7.40 n 8.40 n 9.55 n 10.50 n 12.10 n 13.25 n 14.20 n 15.30 n 16.30 n 17.3 n 18.30 n 19.30 n 20.30 DA NAPOLI n 7.40 n 8.40 n 9.40 n 10.55 n 11.50 n 13.10 n 14.25 n 15.20 n 16.30 n 17.30 n 18.30 n 19.30 n 20.20 n 21.20

Percorso Tratta: Monte di Procida Fusaro Selex Monte Di Procida Via Torregaveta Cappella Bacoli Via Risorgimento Alt. Distr. Esso Villa Comunale Via Lungolago V.Le Olimpico Fusaro Selex

Tratta QUARTO FUSARO SELEX Quarto Fusaro Fusaro Quarto

Parte alle 7.05 17.00

Arriva alle 7.55 18.10

P6B rosso Monterusciello Metr (circolare)


DA MONTERUSCIELLO n 7.10 n 8.25 n 9.35 n 10.40 n 11.45 n 15.00 n 16.05 n 17.10 n 18.15 n 19.20

Percorso Tratta: Quarto Fusaro Selex Quarto Stazione (Proveniente Dalla Rotonda, Prima Della Stazione) Ritorno Alla Rotonda Quarto Ponte Cumana Localita La Macchia Via Campana Verso Pozzuoli Incrocio A Dx Per Monteruscello Monteruscello Interno Via Grotte Del Sole Arcofelice Fusaro Selex

S141 Qualiano Quarto Pozzuoli (servizio scolastico) DA QUALIANO n 7.15 n 12.10 DA PIAZZA ALDO MORO ARCO FELICE n 8.35

NAPOLI FUSARO SELEX


DAL LUNED AL VENERD NAPOLI (C.SO EUROPA) FUSARO SELEX C.so europa Fusaro Fusaro C.so europa Parte alle 7.10 17.00 Arriva alle 7.55 18.10

Metropolitana
POZZUOLI SOLFATARA PER NAPOLI n 5.43 n 6.13 n 6.25 n 6.37 n 6.45 n 7.11 n 7.24 n 7.38 n 7.44 n 7.57 n 8.11 n 8.18 n 8.27 n 8.36 n 8.43 n 8.48 n 9.00 n 9.10 n 9.17 n 9.25 n 9.37 n 9.49 n 10.01 n 10.06* n 10.14* n 10.19 n 10.25 n 10.37 n 10.43 n 10.47 n 10.52 n 11.00 n 11.10 n 11.16 n 11.27 n 11.37 n 11.48 n 11.58 n 12.05 n 12.13 n 12.19 n 12.37 n 12.46 n 12.53 n 13.01 n 13.07 n 13.15 n 13.24 n 13.37 n 13.47 n 13.57 n 14.08 n 14.13 n 14.25 n 14.36 n 14.41 n 14.48 n 14.58 n 15.17* n 15.25 n 15.35 n 15.46 n 16.00 n 16.06 n 16.13 n 16.25 n 16.37 n 16.43 n 16.48 n 17.08 n 17.14* n 17.22 n 17.28 n 17.37 n 17.48 n 17.55* n 18.00 n 18.07 n 18.14* n 18.18* n 18.27 n 18.35 n 18.41 n 18.50 n 18.58* n 19.08 n 19.19* n 19.25 n 19.37 n 19.48* n 20.00 n 20.12 n 20.17* n 20.27 n 20.47* n 20.55* n 21.04 n 21.11* n 21.25 n 21.43* n 21.54* n 22.01 n 22.33* n 22.44* n 23.07*
*corsa con ultima fermata a Napoli Campi Flegrei

Percorso Tratta: Via Belvedere Via Cilea Via Scarlatti Teatro Diana Via Cimarosa P.zza Vanvitelli Via Bernini P.zza Medaglie Doro P.Zza Immacolata P.Zza Leonardo Via Salvator Rosa P.Zza Mazzini . A Sx Per Arenella Ingr. Tangenziale Arcofelice Fusaro Selex

NAPOLI (LOGGETTA) FUSARO SELEX Loggetta Fusaro Fusaro Loggetta

Parte alle 6.55 17.00

Arriva alle 7.55 18.10

Percorso Tratta: Loggetta Via Dellepomeo R.Ne Traiano Viale Traiano Ultimo Incrocio Prima Di Via Cintia A Dx Per Zona Mercato Ortofrutticolo Via Dellepomeo Pianura Interno Pianura Via Provinciale Montagna Spaccata Via Campana P.zza Annunziata Via Domitiana Arcofelice Fusaro Selex

SERVIZIO ESTIVO VOMERO MISENO Dal 12 Giugno


Ore 8:00 ed ore 10:00 Ore 16:00 ed ore 18:00
Percorso Tratta: P.ZzaMuzii Via Arenella Via Piscitelli Via Altamura Via Gemito Via Cilea Via Piave Loggetta Tangenziale Fuorigrotta Uscita Cuma Arco Felice Vecchio Fusaro Cappella Via Miliscola Miseno e ritorno. Il costo unitario del biglietto Andata/Ritorno di .5,00 comprabile solo a bordo.

NAPOLI PER POZZUOLI SOLFATARA n 5.25* n 5.30* n 5.46 n 6.05* n 6.15* n 6.16 n 6.24* n 6.30* n 6.36 n 6.38* n 6.50 n 6.52* n 7.10 n 7.16 n 7.22 n 7.28 n 7.34 n 7.41 n 7.58 n 8.14 n 8.20 n 8.26 n 8.34 n 8.42 n 8.56 n 9.02 n 9.13 n 9.19 n 9.32 n 9.48 n 9.50* n 9.56 n 10.14 n 10.20 n 10.25 n 10.42 n 10.50 n 10.58 n 11.08 n 11.16 n 11.22 n 11.34 n 11.44 n 11.52* n 11.57 n 12.05 n 12.13 n 12.23 n 12.37 n 12.44 n 12.55 n 13.08 n 13.12 n 13.25 n 13.34 n 13.40 n 13.46 n 13.55 n 14.01 n 14.16 n 14.22 n 14.36 n 14.44 n 14.54 n 15.06 n 15.17 n 15.22 n 15.26 n 15.33 n 15.45 n 16.01 n 16.21 n 16.37* n 16.37 n 16.43 n 16.50 n 16.53* n 16.58 17.12 n 17.16 n 17.22 n 17.34 n 17.44 n 17.53* n 17.56 n 18.08 n 18.18 n 18.24 n 18.37* n 18.37 n 18.44 n 18.54 n 19.11 n 19.19 n 19.25* n 19.34 n 19.44 20.14 n 20.21 n 20.25* n 20.34 n 20.57 n 21.17 n 21.40 n 22.01 n 22.22
*corsa con partenza da Napoli Campi Flegrei

POZZUOLI PER VILLA LITERNO n 5.30 n 6.25 n 6.41 n 6.52 n 7.09 n 7.40 n 8.09 n 8.38 n 9.50 n 10.03 n 11.38 n 12.05 n 12.45 n 13.43 n 14.10 n 14.45 n 15.05 n 15.49 n 16.09 n 16.50 n 17.27 n 18.05 n 18.50 n 19.36 n 19.57 n 20.48 VILLA LITERNO PER POZZUOLI n 5.56 n 6.58 n 7.21 n 8.10 n 8.26 n 9.15 n 9.47 n 9.56 n 10.25 n 11.10 n 12.15 n 12.35 n 13.14 n 14.12 n 14.28 n 15.17 n 16.29 n 16.56 n 17.35 n 17.57 n 18.32 n 19.08 n 20.12 n 21.24 n 22.49

20 Annunci
Pe r in se ri re i Tu oi a n n un ci ch iam a a ll o 081. 526.44.66
ed dal Luned al Giov 0 alle 12,00 dalle 9,3

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

Chi cerca trova...


Immobili
Zona Scalandrone fittasi appartamento panoramicissimo. Tel. 3473418422 Cuma, fittasi villa con ampio giardino. Tel. 3473418422 Fittasi appartamento 90 mq buone condizioni, centralissimo, a due passi dalla metropolitana di Pozzuoli, sito al parco Bognar n. 14, cosi composto: salone ampio, due camere da letto, bagno, cucina, ampia balconata. Euro 900 mensili. Rivolgersi a Carmen tel. 3891681848 Monteruscello vendesi appartamento di 105mq composto da 4 camere da letto, 1 salone, 1 cucina, 2 bagni, ripostiglio e poso auto. Tel. 3331386304 Monterusciello (adiacenze Enel e stazionamento autobus) fittasi appartamento di circa 60 mq. piano terra composto da: ingresso, cucina, soggiorno, due camere da letto, bagno. 400 euro mensili trattabili. Tel. 3392493767 Quarto, in contesto privato signorile ed elegante, ampia e luminosa nuova mansarda di 50 mq. c.a in palazzo di nuova costruzione composto da salone living, camera da letto e accessorio, 2 balconi, 1 che prende la camera da letto e laltro il salone, 2 posti auto , 1 in garage e laltro allinterno del contesto chiuso 400 euro. Per info 3478133081 Bacoli, via Cuma adiacente Fusaro fittasi miniappartamento composto da soggiorno, angolo cottura, camera da letto, bagno, posto auto. Tel. 3887469313 Pozzuoli, ( zona palazzine) carinissimo monolocale arredato composto da camera da letto, angolo cottura e accessorio, possibilit posti auto. Negozi, metropolitana, cumana, autobus nelle immediate vicinanze 400 euro . Per info 3493802054 Licola, vicino al parco Azzurro fittasi villa con 100mq di giardino, 2 camere, cucina abitabile, posto auto. Tel. 3480673256 Licola via Sannullo vicino alle utenze vendesi appartamento 2 livelli con bagno con doccia, bagno padronale bellissimo, garage. Euro 270.000,00 poco trattabili. Tel. 3480673256 Fittasi vicino parco azzurro appartamento indipendente con ampio giardino e visuale. Euro 650,00. Tel. 3480673256 Licola fittasi monolocale composto da camera, cucina, bagno e posto auto. Euro 310,00. Tel. 3480673256 Arco Felice via Annecchino fittasi locale per attivit commerciale o deposito. Euro 350,00. Tel. 0818761679 Monteruscello fittasi villetta nei pressi di Fima composta da 3 camere da letto, salone, cucina, 2 bagni e giardino. Tel. 3388543943 Monteruscello, fittasi sala di 300mq per danza o altre attivit sportive. Tel. 3271985744 Barano d'Ischia: in piccola palazzina ttasi due appartamenti ciascuno con 4/6 posti letto, bagno,cucina, salotto, con vista panoramica ed estrema luminosit. E' possibile richiedere anche una camera con bagno singola. Per informazioni scrivere all'indirizzo e-mail: casabuono@libero.it. oppure chiamare il: 333/506.96.34 Monteruscello fittasi monolocale. Tel. 0815241642 Licola Magic World fittasi appartamento di 100mq con 50mq di terrazzo pi cantinola di 60mq con cucina e bagno. Posti auto e ingresso indipendente. Euro 550,00. Tel. 3331116994 Pozzuoli via Vecchia San Gennaro, fittasi appartamento di 140mq composta da 2 camere, 2 bagni, salone, cucina, terrazzo. Tel. 3382019462 Quarto Via Marmolito in contesto privato signorile ed elegante, ampia e luminosa nuova mansarda di 50 mq. c.a in palazzo di nuova costruzione composto da salone living, camera da letto e accessorio, 2 balconi, 1 presso la camera da letto e laltro per il salone, 2 posti auto , 1 in garage e laltro allinterno del contesto chiuso. Per info 3493802054. Euro 400,00. Causa trasferimento allestero cedesi o fittasi avviata, decennale, attivit di bar, stuzzicheria, rosticceria con licenza di categoria B, compreso licenza vendita alcolici. Ottimo investimento. Prezzo affare. Info 3335797956 (ore pasti). Uscita Tangenziale Monteruscello Nord fittasi locale commerciale uso studio. Euro 400,00. Tel. 3459397432 Cappella Vecchia, via Casale, fittasi appartamento composto da camera da letto, cucina, bagno e ripostiglio. Euro 330.00. Tel. 3389800156 Rione Artiaco fittasi appartamento composto da 2 camere, bagno, cucina, terrazzino. Euro 500,00. Tel. 3382357257 Baia fittasi villetta bilivello da ristrutturare. Euro 700,00. Tel. 3382357257 Pozzuoli zona Cumana (nei pressi della biblioteca comunale), fittasi monolocale 50mq finemente arredato. Euro 500 compreso di pulizie e luci scala. Tel. 3396551261-33434666983 Marina Grande di Bacoli fittasi appartamento arredato a persone distinte per mesi di luglio e agosto. Tel. 0815235487-3203542513 Licola Magic World fittasi appartamento di 120mq in villetta bifamiliare con garage, giardino, ingresso indipendente e camino. Prezzo 500,00 euro. Tel. 0815263144 Bacoli centro, fittasi mini appartamento vicino al mare per mesi estivi. Spazio esterno. Tel. 3488058490 Pozzuoli via Cofanara uscita tangenziale Via Campana fittasi 3 appartamenti di 100mq circa di cui 2 sono situati al 1 piano ed 1 al 2 piano. Posto auto interno e cancello automatico. Tel. 0815266544-3384553664 Arco Felice fittasi a referenziati per periodo estivo appartamento adiacente ex lido Augusto composto da 2 camere pi servizi. Tel. 0815243642 Parco Enea fittasi appartamento di 75mq con servizio uso ufficio, 1 piano. Tel. 0815263434 Mario Orsi Agnano via Raffaele Ruggiero fittasi appartamento al 2 piano composto da tre vani pi accessori. Tel. 0815266604 Via Campana fittasi appartamento piano terra con salone grande, cucina in muratura, camera da letto, bagno e camino. Tel. 3402551250 Bacoli centro, fittasi miniappartamento mesi estivi con spazio esterno. Vicino al mare. Tel 3488058496 Pozzuoli zona Cigliano fittasi appartamento di 100mq composto da 2 camere da letto, 2 bagni, cucina, salone, ingresso indipendente con 2 posti auto con giardino. Euro 450,00. Tel 3396489647 Cerco, zona Monteruscello, appartamento/monolocale ammobiliato prezzo da 200 a 250 euro. Per info contattatemi al numero 3342186598 Salvatore Riferimento stazione cumana ArcoFelice a ridosso della banca bnl vicino al supermercato 2000, fittasi appartamento piano rialzato composto da tre camere pi accessori di mq 88 pi balcone di 23mq. Termoautonomo. No agenzie. Tel. 3478428114 Pozzuoli adiacente parco azzurro vendesi o fittasi villa su tre livelli in parco chiuso. Panoramica. Licenza edilizia. Tel. 3477116885 Pozzuoli zona Anfiteatro, zona collegata con tutti i mezzi pubblici, fittasi per una donna stanza singola arredata con angolo cottura e bagno. Telefono fisso ed internet. Euro 230,00 pi servizi. Tel 3398801261 Fusaro zona Scalandrone fittasi villino con ampio terrazzo panoramicissimo composto da cucina, angolo cottura, 2 camere da letto, bagno, ingresso indipendente. Euro 600,00. Tel. 3392493767 Periodo estivo maggio-settembre fittasi a referenziati appartamento composto da camera da letto, cameretta con 2 posti letto, cucina abitabile e servizio. A 5 min. dalla spiaggia di Miliscola. Per info 3335797956 Pozzuoli centro storico a 50m. da Piazza della Repubblica vendesi locale commerciale di mq 64 uso studio medico o altre attivit. Ingresso anche dal portone del palazzo . Tel. 3404605980 Baia localit Scalandrone fittasi piccolo orto fronte strada. Tel. 3342001126 Pozzuoli uscita via Campana fittasi villetta indipendente di 65mq con camPozzuoli, parco Bognar n.14, centralissimo a due passi dalla stazione della Metropolitana, fittasi appartamento di 90 mq in buone condizioni composto da: salone ampio, due camere da letto, bagno, cucina, ampia balconata. Euro 900 mensili. Tel. 3891681848 (rivolgersi a Carmen) era, bagno, salone con angolo cottura (cucina in muratura), ingresso, piccolo giardino. Tel 3402551250 Pozzuoli via Campana fittasi appartamento 2 stanze, cucina abitabile, corridoio, bagno, 2 balconate soleggiate. Posto auto. Euro 450,00. Tel. 0815268423/0815264044 Monte di Procida fittasi monolocale completamente arredato con tutti i comfort. Tel. 3391821029 Pozzuoli via Pergolesi a 50mt dal Monte Paschi vendesi 3 locali comunicanti piano terra, fronte strada con seminterrato. Ottima esposizione. Euro 140.000,00. Tel. 08185414433701001637. No agenzie. Quarto, fittasi deposito pavimentato di 200mq. Tel. 0818765418 Quarto via Kennedy fittasi locale di 60mq. Tel. 0818765418 Fittasi appartamento via Artiaco composto da 3 vani. Vista mare. Tel. 3201962119 Cappella cedesi attivit di surgelati e generi alimentari o vendesi attrezzature. Tel. 0815231902-0815233290 Cappella via Mercato di Sabato fittasi locale. Tel. 0815231215 Ischitella lato mare a 150 metri dalla tangenziale e a150 metri dal mare in parco privato fittasi villetta ottima esposizione, ampio luminoso salone doppio, cucina abitabile, tre camere da letto, due bagni, piccolo giardino, garage. Euro 1.200,00 mese di luglio, 1.800,00 mese di agosto. Tel. 0818043794 Cappella vecchia Monte di Procida fittasi monolocale piano terra 1 vano con bagno e cucina a muro. Euro 300,00. Tel. 3387060347 Antonio Bacoli localit Cappella (centro storico) fittasi a referenziati appartamento al 1piano con ingresso indipendente e composto da camera da letto, cameretta, cucina abitabile e servizio. Per info 3335797956 Bacoli fittasi appartamento composto da cucina, bagno e 2 stanze. Euro 400,00 mensili. Tel. 3475129113 Pozzuoli zona Anfiteatro fittasi appartamento completamente arredato composto da 2 camere, soggiorno, cucina, bagno e piccolo spazio esterno. Ingresso indipendente e posto auto. Euro 700,00. Tel. 3481133866 Arcofelice zona centrale, fittasi locale 40mq uso studio/ufficio. Euro 650,00. Per info 3200807508

Abbigliamento
Vendo stivali n 39 Nero Giardini per inutilizzo. Nuovi, comprati a febbraio pagato euro 110,00, vendo per euro 50,00. Tel. 3270294108

Animali

Un cucciolo di pochi mesi cerca casa. E dolce, tranquillo e bisognoso di tanto affetto. Chi pu ospitarlo? Il 28 ottobre si smarrito nella zona di Licola un cane maschio di razza meticcia di nome Whisky. Offro una ricompensa di 100 euro a chiunque me lo riporti. 340/2621549

Attrezzature
Vendo soggiorno color noce in ottime condizioni. Euro 350,00. Tel. 3391146190 Vendo armadio piuma di mogano nero da camera da letto. Misure 3,00X2,50m. Prof. 0,60m. Prezzo 1,500 euro incluso trasporto. Per info contattare 3332512542 dalle 14.30. Vendo tavolo stile Luigi XV lavorato amano, rotondo e apribile, con 4 sedie poltroncina in velluto rosa. Prezzo euro 2.000,00 trattabili. Tel. 0815261529

Auto e moto
Vendo Piaggio Beverly 250cc anno 2005, 50.000km. Euro 1000,00. Tel. 3396045024 Vendo Honda chiocciola anno 2001. Tel. 3394448550 Vendo Opel Corsa anno 1997, carrozzeria e meccanica in ottime condizioni. Vendo per inutilizzo. Euro 700,00 escluso passaggio di propriet. Tel. 3334631387 Vendo Peugeot Saletis 250 colore grigio, km 17.000, anno 2007 completo di casco e bauletto. Euro 2.000,00. Tel. 3289589813

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

Annunci 21

...un mare di annunci


Pozzuoli fittasi in parco custodito appartamento di 110mq. Posto auto in box chiuso. Euro 800,00. Tel. 3481133866 Pozzuoli Solfatara fittasi appartamento completamente ristrutturato composto da salone, cucina, 2 camere da letto, bagno e posto auto. Euro 550,00. Tel. 3481133866 Pozzuoli, via Cosenza fittasi locale commerciale di ampia quadratura con 2 ingressi. Tel. 3386802162 commessa per negozio di alimentari, anche prima esperienza. Orari: 7,3014,30. Tel. 3926626596 Fotografo free lance con studio privato, realizza servizi fotografici di qualit professionale. Si effettuano servizi fotografici per ogni tipo di evento, inoltre si realizzano book fotografici per casting mondo dello spettacolo (moda, cinema, etc). Prezzi modici, alta qualit delle stampe fotografiche effettuate con tecnologia allavanguardia. Si realizzano inoltre servizi fotografici per qualsiasi tipo di cerimonie (matrimoni, battesimi, comunioni, feste di laurea, feste 18 anni). incluso nel prezzo si offre un trattamento estetico completo eseguito da truccatrice professionista. No perditempo, annuncio sempre valido. Per contatti 3482265281 Zona Flegrea, Signora Italiana residente a Pozzuoli cerca lavoro come badante anziani o collaboratrice domestica. Disponibilit ore 9,00-17,00. Tel. 3397124898-3496044046 Cuoco con esperienza trentennale cerca lavoro fine settimana o turni serali. Tel. 3803206066 Zona Flegrea, cerco lavoro come collaboratrice domestica, babysitter o assistente anziani. Tel. 3339215157 Donna napoletana cerca lavoro come badante notte e giorno. Tel. 3478877834 Donna di 42enne italiana residente a Pozzuoli seria riservata cerca lavoro come collaboratrice domestica o badante anche a persona allettata. Tel 3466889983 Insegnante madrelingua Inglese, impartisce al proprio domicilio accurate ripetizioni/lezioni private, corsi di lingua, dizione e letteratura Inglese a studenti di ogni ordine e grado e per professionisti. Preparo inoltre per concorsi ed esami, corsi universitari, ERASMUS. Offro inoltre lezioni di gruppo in laboratorio didattico interattivo multimediale (massimo 6 persone per gruppo per lezione). Si garantiscono prezzi modici e massima professionalit. Possibilit di pagamento settimanali, o mensili. Tel. quindicinali 3482265281 Signora cerca urgentemente lavoro come collaboratrice domestica o babysitter dalle 9,00 alle 14,00. Zona Flegrea. Tel. 3403756756 Cerco lavoro come badante o collaboratrice domestica. Tel. 3339770357 Collaboratrice domestica ucraina esperta e referenziata cerca lavoro a ore come Baby-sitter (ore pomeridiane). Tel 3398801261 Bacoli Corso di formazione gratuito di Come Cercare Lavoro. Durante il corso saranno dati materiali didattici e attestato partecipativo. Alla fine del corso previsto Stage Formativo nelle imprese del territorio! Dott. Ferdinando Caputo. Info al n 800090112 oppure al sito www.facebook.com/comecercarelavoro Cerco lavoro come collaboratrice domestica. Tel. 3391606221 Call center nuova apertura ricerca operatori di telemarketing residenti nella zona flegrea. Lavoro a turni. Tel. 3774611495 Pozzuoli, agenzia di animazione cerca animatori con un minimo di esperienza. No perditempo. Tel. 3333083999 Coppia residente in Pozzuoli cerca collaboratrice domestica dalle 09,00 alle 15,00 tutti i giorni escluso festivi. Euro 600,00 mensili. Tel. 3398841783 Imbianchino di tinteggiatura per interni con esperienza pluriennale cerca lavoro. Tel 3381523539 Ragazza 25enne laureanda in Economia impartisce lezioni di doposcuola a bambini di scuole elementari al proprio domicilio (Licola) il luned e il mercoled pomeriggio dopo le 15,30. Tel 3492210677 Insegnante educatrice svolge ripetizioni per elementari medie, itc e itcg presso il proprio domicilio prezzi modici (zona Cuma) Tel. 3386010714 Educatrice/animatrice socio culturale con qualifica professionale offresi come assistente per bambini/e ragazzi/e con disabilit psichica, ritardi mentali, disturbo del linguaggio, dislessia, deficit dellattenzione e iperattivit, organizzando laboratori espressivi pomeridiani: sport terapy,work terapy, musicoterapia e teatro (zona Cuma) Tel. 3386010714 Signora 51enne cerca lavoro come badante per bambini al proprio domicilio anche per pranzo, dalle ore 9,00 alle ore 16,30. Ho molta pazienza e amo i bambini. Tel. 3397322686 Cerco lavoro in cucina in ristorante o pizzeria. Disponibilit nei week end. Tel. 3279512060 Istruttore acquagym e nuoto offresi per piscine e centri benessere, zona flegrea, orari pomeridiani, massima seriet. Chiedere di Carlo. Tel. 3389941246 Ragazza cerca lavoro come hostess in sala. Tel. 0818041831 Signora con esperienza cerca lavoro come aiuto cuoco. Tel. 0818041130 Ragazza seria, precisa, ordinata cerca lavoro presso studi, uffici, aziende con mansioni di segretariato. Si offre e chiede massima seriet. Per contatti: 3293428445 Signora italiana residente al Fusaro cerca lavoro come assistente anziani o babysitter nella zona Flegrea. Massima seriet. Tel. 3389464533 Cerco lavoro come lavapiatti. Tel. 3279512060 Pozzuoli, diplomata automunita cerca lavoro come baby- sitter dalle 8.30 alle 12.30 nei pressi di Monteruscello e Quarto. Chiamare dalle 18.00 alle 20.00. Tel. 0810209629. Espero Prof. di liceo disponibile per accurate lezioni di Latino e Greco. Tel. 3484563150-0815265979 tel. dopo le 21.00 Dinamico? Grintoso? Tanta voglia di guadagnare? Hai risposto si? Cerchiamo te! Azienda sita in Bacoli cerca 20 operatori part-time da inserire nel proprio organico. Si offre: corso di formazione gratuito in sede, formazione costante, fisso mensili, provvigioni ai massimi livelli di mercato. E allora che aspetti? Candidati o inviando una mail a

oppu re inviaci una mail a: nci@corr ieref legre o.it annu


selezionibacoli@libero.it o chiamando al numero 0810121852. Chiedi di Cristina. Mario Daniele esegue lavori di pitturazione a partire da 150 euro a stanza inoltre effettuo pulizie cantine, impianti elettrici etc. Per info tel. 3294264034 e-mail mario.daniele190@virgilio.it Babysitter anche ad ore. Avete bisogno di un po di tempo libero per voi? Sono una persona affidabile ed affettuosa, accolgo bimbi nella mia casa con giardino in via Monteruscello uscita tangenziale. Tel. 3349058594 Offresi per lavori in cartongesso, cabine armadio, pareti attrezzate, pareti anti umido e insonorizzate, contro soffitte. Per contatti napolistyle@live.com Docente di lingue straniere impartisce lezioni di inglese, francese e materie umanistiche a studenti di ogni ordine e grado. Tel. 3403306203 Insegnante 42enne automunita cerca lavoro come badante o accompagnatrice. Giorno e notte. Tel. 08152682303487676528 Fabbro specializzato con oltre quindici anni di esperienza offre la propria disponibilit a ditte e/o privati nella zona flegrea. Tel. 3292210272 Cerco badante possibilmente italiana max 45 anni notte e giorno per nonna quasi autosufficiente. Zona Fuorigrotta 3388425791 Ragazza volenterosa e affidabile cerca lavoro come collaboratrice domestica o babysitter. Tel. 3342278232 Ragazza con voglia e bisogno di lavorare cerca qualsiasi occupazione tranne notturne! Buona esperienza come baby sitter! zona Arcofelice e limitrofe! Tel 3455274958 Professoressa pensionata impartisce efficaci lezioni di recupero di latino, inglese e francese per ragazzi di 1 e 2 liceo di qualsiasi indirizzo. Tel. 0818687604 in mattinata. Bacoli, casalinga esegue a domicilio lavori di piccola sartoria. Tel. 0818545413. Chiedere di Francesca 19enne diplomata cerca lavoro come babysitter o collaboratrice domestica. Tel. 3279456333 53enne automunita, seria ed affidabile cerca lavoro come badante o babysitter dalle ore 08:00 alle ore 13:00. nei pressi di Pozzuoli, Quarto, Monteruscello. Tel 3405127010 Laureata in scienze politiche impartisce in un luogo ideale per lo studio lezioni private in tutte le materie a studenti di scuole elementari, medie e superiori. Tel. 3200462483

Lavoro
Cerco lavoro come assistente anziani o babysitter. Ottima esperienza. Tel. 3465175012 Coppia residente in Pozzuoli cerca collaboratrice domestica per euro 600,00 mensili dalle ore 9,00 alle ore 14,30. Tutti i giorni tranne i festivi. Tel. 3347653208 Partner Wind Infostrada seleziona per la sede di Pozzuoli (nei pressi del cinema Sofia 150 mt dalla metropolitana e cumana) 20 operatori telefonici part time. Offriamo un fisso mensile con provvigioni, turno part time 16.00:21.00. Si offre formazione gratuita, puntualit nei pagamenti. E gradita ma non indispensabile esperienza nel settore. Per sostenere un colloquio contattare lo 081-19369917 e chiedere di Imma Lucignano Zona Flegrea, cerco lavoro come cameriere o responsabile sala. Esperienza ventennale. Automunito. Tel. 3333457640 Arco Felice Vecchio cercasi

Per i Tuoi annunci gratuiti


di:
Lavoro Immobili Auto moto Nautica Abbigliamento Arredi At t rezzature Computer Ele t t rodome stici musica Telefonia sport Animali

chiama allo 081.526.44.66


dal Luned al Gioved dalle 9,30 alle 12,00

Varie
Vendo occhiali Carrera originali colore rosso scuro oppure nero! Euro 50,00. Tel. 3333443370 Regalo 30 pietre di tufo. Tel. 3389800156

oppure inviaci una mail a: annunci@corrieref legreo.it

22 Rubriche

ILCORRIEREFLEGREO
18 settembre 2012

Oroscopo
ARIETE Oggi la Luna si trova nel segno del Cancro e per voi questo pu significare sbalzi d'umore frequenti e difficilmente governabili. Fate in modo di passare del tempo da soli per riflettere, in modo da non litigare con le persone che avete intorno per motivi futili. Certi giorni capitano. TORO La dolcezza della Luna nel segno amico del Cancro favorir i rapporti interpersonali, sia d'amore che d'amicizia. Il vostro desiderio di coccole e di tenerezza sar ben presto esaudito e vi troverete a godere dell'affetto delle persone che vi amano, per tutta la giornata. GEMELLI Venere in Leone vi invita a brillare e a mettervi proprio sotto la luce dei riflettori. I suoi influssi positivi favoriranno i nuovi incontri amorosi ma anche nuove conoscenze che potrebbero trasformarsi in profonde amicizie, basate su affinit elettive. CANCRO Con la Luna nel vostro segno oggi vi risulter pi facile che mai ottenere l'amore e la comprensione di cui avete tanto bisogno. Il momento propizio anche e soprattutto per i cuori solitari, che potrebbero finalmente incontrare una persona interessante. Sprizzate bellezza da tutti i pori! LEONE Conciliare la vita lavorativa con quella privata non per niente facile ma voi riuscirete a farlo in modo perfetto, grazie agli ottimi influssi di Venere nel vostro segno. La vostra personalit solida e sicura risalter tra tutte e sarete i protagonisti della serata. Brillerete pi del solito. VERGINE La dolce Luna in Cancro vi rende pi malleabili ed empatici nei confronti delle persone che vi sono vicine e che attraversano momenti di difficolt. Oggi saprete dimostrare di essere dei validi e affidabili amici, capaci di sostenere e incoraggiare con calore. BILANCIA Portare avanti le vostre scelte e difenderle ad ogni costo va bene, a patto che le vostre decisioni non creino grossi problemi alle persone che vi vogliono bene. Non seguite solamente l'impulso, come vorrebbe suggerirvi la Luna, dissonante in Cancro. SCORPIONE Saranno piccole premure e piccole attenzioni a rafforzare il vostro legame con il partner. Grazie alla presenza favorevole della Luna nel segno amico del Cancro il dialogo verr sostituito da gesti istintivi e da un'intensa comunicazione non verbale. ..dal sapore esotico. SAGITTARIO Venere in Leone la vostra stella fortunata in questo momento. L'amore carico di passione e di intensit e anche la vita sociale si fa via via pi dinamica e frizzante. Nuovi amici si faranno strada nella vostra vita fino a farne parte in modo stabile. tempo di festeggiare tutti insieme. CAPRICORNO Prosegue l'opposizione della Luna in Cancro che pu spingervi a commettere qualche imprudenza di troppo in amore. Lo slancio passionale che avete bello e di sicuro non pu far male a chi lo riceve. Altrettanto non si pu dire per della vostra gelosia! Tenetela a bada! ACQUARIO Siete affetti da un'inconsueta mancanza di entusiasmo, causata in massima parte dall'opposizione di Venere in Leone. Per ritornare ad essere vitali e tonici come un tempo dovrete ritrovare degli stimoli ma intorno ci sono poche persone in grado di darveli. Provate ad evadere un po. PESCI La Luna in Cancro sar oggi una vostra potente alleata. Non avete pi voglia di saltellare da una storiella all'altra ma desiderate dare un significato pi profondo ai vostri incontri. L'astro notturno vi aiuter in questo e sarete ben presto soddisfatti. Non fatevi cogliere impreparate.

PROGRAMMI
- i programmi di oggi 09:00 Tg 1 09:04 Unomattina 09:30 Tg 1 09:35 Unomattina 10:00 Unomattina Verde 10:25 Unomattina Rosa 10:54 Unomattina 10:55 Che tempo fa 11:00 Tg1 11:05 Unomattina Storie Vere 11:29 Unomattina 12:00 La prova del cuoco 13:30 Tg1 14:00 Tg1 Economia 14:10 Verdetto Finale 15:15 La vita in diretta 16:50 Rai Parlamento 17:00 Tg1 (Informazione) 17:10 Che tempo fa 17:12 La vita in diretta 18:50 L'eredit 20:00 Tg1 20:30 Qualificazioni Mondiali 2014 23:10 Porta a Porta 06:00 Tg5 Prima Pagina 07:50 Traffico 07:55 Borsa e Monete 08:00 Tg5 Mattina 08:40 La telefonata di Belpietro 08:50 Mattino Cinque 11:00 Forum 13:00 Tg5 13:40 Beautiful 14:10 CentoVetrine 14:45 Inga Lindstrom 16:30 Pomeriggio Cinque 18:50 Avanti un altro 20:00 Tg5 20:40 Veline 21:10 L'onore e il rispetto 23:30 L'amore e altri luoghi impossibili

09:10 Winx Club 09:35 Spike Team (Ragazzi) 09:55 Eppur si muove 10:09 Cartoon Flakes 10:15 Incinta per caso 10:30 Meteo 2 10:35 Tg2 Insieme Estate 11:20 Il nostro amico Charly 12:10 La nostra amica Robbie 13:00 Tg2 Giorno 13:30 Tg2 E... state con costume 13:50 Medicina 33 14:00 Senza traccia 14:45 Army Wives 15:30 La valle delle Rose Selvatiche 17:00 90210 17:45 Tg2 Flash L.I.S. 17:50 Rai Tg Sport 18:15 Tg2 18:45 Cold Case 19:35 Ghost Whisperer 20:25 Estrazioni del Lotto 20:30 Tg2 21:05 Criminal Minds 22:35 L'angelo della misericordia 23:25 Tg2 23:50 La Storia siamo noi

06:40 Picchiarello 06:55 Pokemon 07:25 Dragon Ball 07:55 Georgie 08:20 Heidi 08:45 E.R. 10:35 Grey's Anatomy 13:00 Sport Mediaset 13:40 Futurama 14:10 I Simpson 14:35 Dragon Ball GT 15:00 Fringe 16:00 Smallville 16:50 Merlin 17:45 Trasformat 18:30 Studio Aperto 19:20 CSI: Scena del crimine 21:10 Kung Fu Panda 23:00 Hulk

FARMACIENOTTURNE
POZZUOLI MonteruscelloVia Monteruscello 65/a LamarcaVia Solfatara, 117 QUARTO GALDIERI via Cicori 11/A BACOLIEMONTEDIPROCIDA ColesantiVia Fusaro, 131 - Fusaro

Meteo

il tempo di domani...

28C
19C

09:35 La Storia siamo noi 10:35 Cominciamo bene 11:10 TG3 Minuti 11:13 Cominciamo Bene 12:00 TG3 12:25 Cominciamo Bene 13:10 Julia 14:00 Tg Regione 14:20 Tg3 14:49 Meteo 3 14:50 TgR Piazza Affari 14:55 Tg3 L.I.S. 15:00 La casa nella prateria 15:50 Il pistolero di Dio 17:25 Geo Magazine 2012 18:55 Meteo 3 19:00 Tg3 19:30 Tg Regione 19:51 TG Regione Meteo 20:00 Blob 20:10 Cotti e mangiati 20:35 Un posto al sole 21:05 Ballar

06:20 Mediashopping 07:45 Pacific Blue 08:40 Hunter 09:50 Carabinieri 5 10:50 Ricette di famiglia 11:25 Anteprima Tg4 11:30 Tg4 - Meteo 4 14:45 Lo sportello di Forum 15:30 Hamburg - Distretto 21 16:35 Una ragione per vivere e una per morire 18:50 Anteprima Tg4 18:55 Tg4 - Meteo 4 19:35 Tempesta d'amore 20:10 Siska 21:10 Forrest Gump 23:00 Tg

07:00 Omnibus La7 07:30 Tg La7 07:50 Omnibus La7 09:45 Coffee Break 10:55 J.A.G. 11:45 Agente speciale 13:30 Tg La7 14:05 Cristina Parodi Live 15:50 Movie flash 15:55 Commissario Cordier 17:55 Cristina Parodi Cover 18:25 I men di Benedetta 19:20 G Day 20:00 Tg La7 20:30 Otto e mezzo 21:10 Bat 21 23:10 Un capo in incognito

18 settembre 2012

ILCORRIEREFLEGREO

Rubriche 23

LORO sprecato
La successione di Augusto fu problematica. Non avendo eredi maschi, si risolse ad adottarne, ma sopravvisse a tutti. Rimase cos Tiberio (34-14 d.C.), abile politico ma uomo un po rozzo, figlio di Tiberio Claudio Nerone e di Livia Drusilla, dal 38 a.C. moglie di Augusto. Adotatto da Augusto, Tiberio Giulio Cesare Augusto divenne il candidato naturale alla successione; tuttavia non mancarono compromessi: Augusto, infatti, obblig Tiberio ad adottare suo nipote, leroico generale Germanico, designandolo cos futuro erede imperiale; preferendolo a Druso, figlio naturale di Tiberio, Augusto pianific la conservazione dellimpero nellambito della sua famiglia. Per questo motivo, quando, nel 19 a.C., Germanico mor in Egitto, forse avvelenato, molti sospettarono un coinvolgimento di Tiberio. Con lui, la dinastia divenne giulio-claudia. Tiberio trascorse gli ultimi anni di regno a Capri, dove si era fatto costruire un magnifico palazzo ed entr in possesso, in quel di Miseno, della grandiosa villa appartenuta a Lucullo. La struttura, alla morte di Lucullo, era passata al demianio imperiale. Il Cesare Tiberio, andando a Napoli, era giunto alla sua villa in Miseno, che, posta in cima al monte dalla mano di Lucullo, guarda avanti il mare siciliano e indietro il mare Tirreno. (Tiberius Caesar ad atriensem - Fabularum, libro II, 5). Con una serie di fari (specula) Tiberio manteneva i contatti con la capitale dellimpero. Medesimo sistema era stato utilizzato in precedenza da Augusto. Di ritorno da una missione, Tiberio tent di tornare a Roma, ma, gi gravemente malato, decise di trattenersi nei Campi Flegrei per curarsi. Il valente medico Caricle, nonostante i tentativi di Tiberio di nascondere il male, si accorse del deperimento del principe. Il fisico ed ogni altra energia abbandonavano Tiberio: per questo il medico comunic la notizia ai familiari e dispose di informare Roma date le cattive con-

Alla scoperta dei beni cultur ali della nostr a terr a

Campi deiFlegrei

dizioni di salute dellimperatore, anche in vista delle pratiche necessarie alla successione al trono; e da allora fu un susseguirsi di messagggi provenienti dal faro di Capo Miseno per informare sulle cattive condizioni di salute dellimperatore (Tacito, Annales, VI). Diverse sono le versioni intorno alla morte di Tiberio avvenuta nel 37 a.C.. Secondo Tacito, Caligola era accorso a Miseno per farsi consegnare lanello del sigillo imperiale; nel frattempo, si era

sparsa la voce circa unimprobabile ripresa del moribondo Tiberio. Incredulo e spaventato, Caligola ordin allora al prefetto Macrone di soffocare il vecchio imperatore. Secondo Svetonio, invece, Caligola lo fece avvelenare, dopodich ordin di sfilargli lanello. La salma dellimperatore fu trasportata dalla flotta misenate a Roma, dove fu sepolto nel mausoleo di famiglia. *** Le segnalazioni luminose sono allorigine dei fari. Il nome faro deriva da una penisola presso Alessandria dEgitto, Pharos, dove, nel III secolo a.C., fu elevata una torre alta 120 metri alla cui sommit ardeva un fuoco visibile a grande distanza. Il faro di Alessandria il pi grande e monumentale dellantichit a noi noto, ma gi secoli prima i greci avevano costruito una torre-faro sullEllesponto. In Grecia era, inoltre, abitudine segnalare la costa ai naviganti tramite fuochi accesi sulla sommit dei templi. Il sistema dei fari funzionanti da telegrafo non coincideva con quello dei fari marittimi.

Comunicare messaggi convenzionali tramite le speculae sulla cui sommit erano accesi fuochi di fascina e legna era in uso fin dai tempi della guerra di Troia. Nauplio, si vendic della morte del figlio Palamede, lapidato dai Greci durante la guerra, accendendo dei fuochi sulle coste dellEubea che trassero in inganno una parte della flotta greca che rientrava in patria la quale and a schiantarsi contro il promontorio. I maggiori porti romani del mediterraneo furono dotati di fari (Ravenna, Ostia, Capri, Brindisi, Messina). Sulla sommit di Capri sono i resti di una torre-faro romana. La Turris Phari fu costruita per volere di Augusto accanto alla villa Jovis al duplice scopo di faro per la navigazione e di specula di collegamento che consentiva, con fuochi e fumate, la comunicazione con Roma. I segnali erano raccolti dagli altri osservatori lungo la costa. Capo Miseno era snodo essenziale sia del sistema di navigazione romano sia della linea telegrafica. Con fumate di giorno e fiammate di notte, il faro di Miseno riceveva e trasmetteva le notizie e le segnalazioni che dovevano giungere sino allurbe. Alla cura, vigilanza e alle attivit del faro erano preposti tutta una serie di lavoratori. In genere, agli schiavi spettava accendere il braciere, portare il materiale sulla sommit, azionare gli specchi. Sulla punta del Poggio, in propriet privata, sono i resti di un edificio di et augustea a pianta quadrata con annessi altri locali minori. La struttura, parzialmente interrata, fu interpretata dal Maiuri come il basamento del faro che si trovava di fronte allantico faro di Capri. Il sistema di comunicazione usato, pi che il fuoco era il fumo, che poteva sollevarsi anche centinaia di metri: ne fa, infatti, ipotizzare luso come torre di comunicazione e controllo. Non possibile conoscere laltezza della struttura: tuttavia, data la forma e la situazione gi di per s eminente non ipotizzabile una notevole altezza. Laura Sassu

ILCORRIEREFLEGREO
Direttore Responsabile

Danilo Pontillo
Caposervizio

Leonardo Balletta

Redazione Giampiero Cardillo Tiziana Casciaro Carlo De Vivo Giovanni Di Bonito Marco Di Bonito Daniele Illiano Giuseppe Marino Veronica Meddi

Carlo Pareto Dario Postiglione Laura Sassu Rosario Scavetta Melania Scotto dAniello Maria Grazia Siciliano

Foto Alessandro Bianco Alessandro Esposito Mimmo Lucignano Alfio Panico Nando Panico Grafica e impaginazione Riccardo Monfrecola

Editore Served s.r.l. Via Roma, 10 80078 Pozzuoli (NA) Redazione e Amministrazione Via Roma, 10 80078 Pozzuoli (NA) Tel. Fax 081/526.44.66 Email: info@corriereflegreo.it

Contatti Pubblicitari Tel. 393.4413739

Registrazione Tribunale di Napoli n87 del 23.10.2008 Copie arretrate 2,00

sul porto di Pozzuoli

apre il primo TAKE AWAY con specialita di pesce


yacht and beach service

Via Cristoforo Colombo, 18 80078 Pozzuoli, Na info 342 84 48 306 | pescatoemangiato.net