Sei sulla pagina 1di 160

Corrado Conforti Linda Cusimano

Linea curei ta
s s : - ; : . :.

1 #

Corso di italiano per principianti

Libro degli esercizi

Guerra Edizioni

Corrado Conforti Linda Cusimano

Linea diretta 1
Corso di italiano per principianti Libro degli esercizi

Guerra Edizioni

ELENCO DELLE FONTI


Prima di copertina: (Philip Hahibi tony stone. Monaco Pagina 12: Regenfus, Monaco Pagina 8 1 : rechts: L. Glasel, Monaco Pagina 100: Ferrovie dello Stato, Roma Pagina 124: C. Conforti, Eichsttt Pagina 178: Text: pandis media gmbh Pagina 200: G. Kirchmayer, Monaco L. Cusimano, Monaco (pag. 12 in alto; 43; 81 a sinistra; 136, 172; 173) I.G.D.A., Milano (pag. 82; 113; 194) Sddeutscher Verlag Bilderdienst, Monaco (pag. 146; 149) L'Editore a disposizione degli aventi diritto con i quali n o n stato possibile comunicare nonch per eventuali involontarie omissioni o inesattezze nella citazione delle fonti.

Tutti i diritti riservati. 14. 13.

2008

2007

2006

2005

1. Edizione 1994 Max Hueber Verlag, D-85737 Ismaning Copertina: Zembsch' Werkstatt, Monaco Disegni: Monika Kasel, Dusseldorf Layout: Caroline Sieveking, Monaco Fotocomposizione e Litografie: ROYAL MEDIA Publishing, Ottobrunn 1997 Guerra Edizioni - Perugia Stampa: Guerra guru s.r.l. - Perugia Printed in Italy ISBN 88-7715-400-4

Indice

LEZIONE 2

LEZIONE 3

LEZIONE 4

LEZIONE 5

LEZIONE 6

LEZIONE 7

LEZIONE 8

LEZIONE 10

LEZIONE 11

LEZIONE 12

108

LEZIONE 13

LEZIONE 14

LEZIONE 15

131

Prefazione
Il libro degli esercizi che accompagna Linea diretta 1 vuole essere u n mezzo a disposizione dello studente per approfondire ed esercitare quanto appreso in classe. Mentre nel manuale sono contenuti per lo pi esercizi interattivi, attivit volte allo sviluppo delle abilit di ascolto e di lettura e proposte di produzione libera orale e scritta, i n questo libro trovano pi spazio una tipologia di esercizi scritti, pensati per il lavoro individuale dello studente ed una serie di attivit ludiche volte al reimpiego del lessico appreso durante lo svolgimento delle lezioni. Inoltre vengono qui proposti dei testi su vari aspetti di civilt che si ricollegano ai temi trattati nel manuale. Le letture sono accompagnate da esercizi per la verifica della comprensione del testo. Attraverso degli esercizi di ascolto fonologico inoltre lo studente viene invitato a riflettere sull'intonazione della frase. Tutti gli esercizi si riferiscono ad attivit proposte nel corso delle lezioni contenute nel manuale ed andranno quindi svolti dopo l'attivit a cui rimanda il simbolo (s 2 i ) . Dopo aver svolto gli esercizi, lo studente potr autocorreggersi confrontando quanto ha scritto con le soluzioni stampate in appendice. Nell'appendice si trova anche i l glossario per lezione. I vocaboli qui elencati non compaiono nel libro di testo. Nello spazio a destra gli studenti potranno scrivere la traduzione nella loro lingua madre dell'espressione italiana.

Ciao, come stai?


(o 3 ) 1. M a r i o Riccardi incontra A n g e l a M a n c i n i . M e t t e t e in ordine le frasi in m o d o d a f o r m a r e un d i a l o g o . 2. T r a s f o r m a t e il d i a l o g o u s a n d o il Lei.

C\a
e

Ben ' grazie, e tu?


e

* n e anch'io, Come stai?

g r a z i e <

Ciao, Angela.

3. C o m p l e t a t e i t e s t i .

Gianna, posso presentar. amie Vincenzo, quest Vincenzo? Gianna.

Dottor Rossi, posso presentar signora Bianchi? Signora Bianchi, dottor Rossi.

O 16)

4. C o m p l e t a t e il c r u c i v e r b a . Q u a l la parola n a s c o s t a nelle c a s e l l e grigie?

1. Pedro di Madrid, ... 2. Alfonso di Lisbona, . . . 3. Melina di Atene, . . . 4. Marcello di Roma, . . . 5. Franz di Basilea, . . . 6. Pierre di Parigi, . . . 7. Karin di Berlino, . . . 8. Brian di Londra, . . . 9. Ahmet di Istanbul, . . . 10. John di New York, . . . 11. Paul di Vienna, . . .
10 11 8 6 4

1 2 3

I if)

5. Il s u o n o della c e della g in italiano d i p e n d e dalle lettere c h e s e g u o n o :

c =

davanti alle vocali e ed i, per esempio: piacere, ciao davanti ad a, 0, u 0 h, per esempio: Carlo, Marco, scusi, Michele, Chiara davanti alle vocali e ed i, per esempio: gelato, buongiorno davanti ad a, 0, u 0 h, per esempio: Garda, Gorizia, Guido, Margherita

c = [k]

g = [*]

g = [g] Inoltre: gn = [n] gli = [A]

per es.: signora per es.: Puglia

E c c o alcuni n o m i di citt italiane. S e g n a t e c o n u n a c r o c e t t a la p r o n u n c i a delle lettere e v i d e n z i a t e , c o m e indicato per il n u m e r o 1.


Aosta Venezia - Trieste Bologna
Milano

Bolzano

Trento

k
1. Bologna 2. Bordighera 3. Cagliari 4. Camogli 5. Civitavecchia 6. Cuneo 7. Foggia 8. Genova 9. Lecce 10. Livigno 11. Macerata 12. Marghera 13. Piacenza 14. Ragusa 15. Reggio Emilia 16. Rovigo 17. Ventimiglia 18. Vicenza

IT

n
X

Torino

Genova

Catanzaro

7. A b b i n a t e le citt alle n a z i o n i . E s e m p i o : R o m a - Italia

6. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n le d o m a n d e .

Parigi Portogallo

Grecia

B e r l i n

oblino
Sterra
^ Francia Atene Pechino Germania Polonia

V C n n a

Luise Heller. ru bona

Berna gi
t l

C i n a

Austria Varsavia
Ir

Lls

S, sono austriaca. Svizzera Londra Sono di Kufstein. Il Cairo Tokio I n Tirolo, vicino a Innsbruck.
9

^nd

Gia

Ppone

(; 12)

8. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il dialogo 12 e s e g n a t e la s i l l a b a della parola s u cui c a d e l ' a c c e n t o di f r a s e , c o m e nell'esempio sottostante.

Ma Lei parla benissimo l'italiano. / Complimenti. Grazie. / Perch mio marito italiano. A h , per questo! / E Lei qui in vacanza? No, magari! / Sono qui per lavoro. E che lavoro fa? Sono architetto.

/ ^ J 2 \- C o s a r i s p o n d e alla giornalista M a r c u s Maier, di Berlino, i n s e g n a n t e a F i r e n z e ?

Come si chiama?

Lei tedesco?

E di dove?

qui in vacanza?

E che lavoro fa?

10

10. S c r i v e t e i n u m e r i in lettere. Nelle c a s e l l e e v i d e n z i a t e l e g g e r e t e il n o m e di q u a t t r o citt italiane.

(^19)

11. Q u a l l'intruso?

a. amico - architetto - commessa - impiegata b. festa - banca - farmacia - hotel c. Firenze - Germania - Roma - Zurigo d. buongiorno - buonasera - ciao - magari e. Cinzano - coca cola - grappa - vino f. ciao - piacere - molto lieto - salute

11

12. C o m p l e t a t e il dialogo.

13. C o m p l e t a t e c o n l'articolo indeterminativo.

Come Io E tu di Roma? Stefano. vino rosso? grappa? Martini? prosecco? Vuoi bere ... spumante? aranciata? birra? aperitivo? acqua minerale

No, di Napoli, ma Roma da 5 anni. E cosa i? qui.' in una farmacia. Senti, bere qualcosa?

Un vino rosso, grazie.

O 23

14. C o m p l e t a t e i t e s t i .

Si chiam

Maria Rossi, italian inglese e

, di Roma, ma abit francese e lavor

a Firenze i n una

da tre anni. Pari libreria.

Si

Wolfgang Schmidt . Berlino da 5 anni. Conosc in

tedesc

Stoccarda, italiano e

ma abit

spagnolo e lavor

scuola di lingue.

Anna Hgli, Zurigo. Anna pari anche spagnolo.

svizzer

, di Basilea, ma abit. francese e capisc

italiano e

12

15. C o m p l e t a t e c o n l'articolo indeterminativo.

16. C o m p l e t a t e c o n sono, siamo.

sei, ,

a. Franco parla benissimo b. Non ho capito bene c.

tedesco. Suo nome.

a. Michele tedesca.
b. Noi c. Io

italiano e Hildegard

marito di Franca tedesco. mia amica Hildegard. signor Bianchi?

amici di Michele. di Roma e tu di dove ? ?

d. Questa

e. Posso presentarle

d. Montepulciano dov' e. Anche Lei, Signora, f. Fritz ed io

i n Toscana.

f. Francesca cerca una ragazza alla pari per suo bambino.

qui i n vacanza? svizzeri.

17. M e t t e t e in o r d i n e le f o r m e verbali.

so-

stare

fare

volere

io
tu lui lei Lei

18. C o n i u g a t e al p r e s e n t e i verbi fra p a r e n t e s i .

a. Ciao Mario, come b. Che lavoro c. Hildegard, d. Come

? (stare) Piero? (fare) bere qualcosa? (volere)

e. Come f. Tu che cosa g. Signora,


h. Io 13

la signora Bianchi? (stare) qui a Venezia? (fare) un prosecco? (volere) studiare l'italiano, (volere)

, signor Rossetti?

(stare)

19. Inserite nelle frasi le s e g u e n t i p r e p o s i z i o n i .

per
di in

da

a. Mario Maglie vicino


b. Lei qui

Roma, ma abita Lecce. vacanza o lavoro? una banca.

d. Fabio abita anni. e. Freising _ Monaco.

Venezia

cinque

Baviera vicino

c. Il signor Franchi lavora

20. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

io

tu

lui/lei/Lei si chiama

CHIAMARSI PARLARE STUDIARE CERCARE


studio cerchi parli

VIVERE CONOSCERE conoeco

vive

SENTIRE

sente

PREFERIRE CAPIRE capieco

preferisci

14

21. E c c o c o m e si p r e s e n t a n o l ' i n s e g n a n t e e gli s t u d e n t i di un c o r s o d'italiano. C o m p l e t a t e i t e s t i c o n i s e g u e n t i verbi.

abitare - capire - cercare - chiamarsi - conoscere - essere lavorare - parlare - studiare - volere

a.

Maurizio Bossi, ma 5 anni. a Firenze e il francese e

di Bergamo in questa scuola da anche lo

spagnolo e il tedesco.
b.

Georg Mller, Lubecca, ma una banca e. lavoro. a Braunschweig.

tedesco, di in

_ studiare l'italiano per il mio

c.

Joan, Cambridge.

inglese e poco l'italiano ma

lo spagnolo e i l francese. A Cambridge matematica. d. Michael Soller, architettura. un anno, ora


svizzero

qui a Firenze da

con amici tedeschi, ma una camera i n famiglia perch parlare i n italiano.

e.
portoghese e ora l'italiano.

Susanne Heider, in un hotel.

di Salisburgo

il francese e i l studiare anche

15

Che cosa prendi?


(34)
Ci sediamo dentro 0 f u o r * 1. R i c o s t r u i t e il dialogo. Buona.idea. Ho sete anch' . , ^
K a n c n

l 0

p o j

Santi, io ho sete. Andiamo in

q u e

l bar?

P3eh, ma dentro, no? Fuori fa un po' freddo, dai!

2. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n le s e g u e n t i parole.

dica - mah ... - senta - va bene - vorrei A Buongiorno, m i O Buongiorno. A Una coca cola, O A Benissimo. , grande.

, 10

una coca cola.

.. Piccola o grande?

3. Nelle ordinazioni di q u e s t i turisti m a n c a n o gli articoli i n d e t e r m i n a t i v i e le d e s i n e n z e . Inseriteli.

a. b. c. d. e. f. g. -

birra grand t fredd !

, per favore!

coca cola piccol cappuccino, ma cald Io vorrei E io

per piacere! per favore! !

caff tedesc

bicchiere di vino bianc coca cola grand !

E io vorrei

16

4. F a t e delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Preferisce l'acqua minerale gasata o naturale?

acqua minerale
l a t t e

gasata

alcolico rosso

fatico freddo

sturai?

vino aperitivo caldo

aranciata

dolce

analcolico

amara

5. C r u c i v e r b a

Nelle caselle evidenziate si legger il nome di u n famoso aperitivo.

6. In quali parole del listino a p a g i n a 2 8 (libro di t e s t o ) s o n o contenuti i seguenti suoni?

un

[*]
M

[g]

[Jl

17

7. C o m p l e t a t e c o n l'articolo d e t e r m i n a t i v o e v o l g e t e al plurale.

Ecco

spremuta! aranciata! Ecco cappuccino! gelato! Ecco

8. C o m p l e t a t e c o n l'articolo i n d e t e r m i n a t i v o e v o l g e t e al plurale s e c o n d o l ' e s e m p i o .

limonata cappuccino caff aranciata aperitivo strudel t freddo medaglione caldo cioccolata calda birra fredda spremuta d'arancia birra alla spina bicchiere di latte gelato con panna whisky con ghiaccio
18

(EH)
1 cliente: Cameriere: S, prego. 1 cliente:

9. Inserite i verbi o p p o r t u n i .

una spremuta di pompelmo.

Cameriere: Benissimo. E per Lei? 2 cliente: Io u n cappuccino, ma caldo, m i ?

1 cliente: Da mangiare che cosa Cameriere: 1 cliente: Cameriere: S. 1 cliente: Allora 2 cliente: A h , Cameriere: Certo!

tramezzini e pizzette. tramezzini con prosciutto e funghi?

u n tramezzino con prosciutto e funghi. portare anche un portacenere?

10. C o m p l e t a t e c o n gli articoli d e t e r m i n a t i v i .

Singolare corso m a s c h i 1 e lo zero f e m m i n i 1 e pizzetta la birra aranciata l'amica il gelato amico l'aperitivo strudel lo spagnolo

Plurale i corsi gelati gli amici aperitivi gli strudel spagnoli zeri le pizzette birre le aranciate amiche

19

11. C o m p l e t a t e le t a b e l l e c o n il s i n g o l a r e o c o n il plurale dei s o s t a n t i v i .

Singolare giorno

Plurale la medaglioni

Singolare fotografia le le

Plurale

la turista la

turista caff il toast

le pensioni le amiche le citt

r la

a. Quali sostantivi formano il plurale i n -il b. Quali formano il plurale in -e? c. Quali rimangono invariati?

12. Karin e U r s u l a s c r i v o n o u n a c a r t o l i n a ai loro a m i c i . C o m p l e t a t e il t e s t o i n s e r e n d o e c o n i u g a n d o i s e g u e n t i verbi.

essere - essere - frequentare - abitare - stare - stare - andare

20

13.

C' o ci sono?

a. Domani b. I n Piazza S.Marco c. A Siena d. Che gelati

un concerto in piazza. molti turisti. il Palio.


?

e. Domani a scuola f. g. A Firenze

una festa.

giornali tedeschi? gli Uffizi.

14. Q u a l e delle d u e p r e p o s i z i o n i quella g i u s t a ?

Cliente: Cameriere: Cliente: Cameriere: Cliente: Cameriere: Cliente: Cameriere:

Senta! S, prego. Una birra, per / di favore. In / con bottiglia o di / alla spina? D i / alla spina. Bene.

Senta, avete tramezzini? Certo, abbiamo tramezzini con / di prosciutto e formaggio o con / di mozzarella e funghi. Cliente: Allora prendo u n tramezzino con / di mozzarella e funghi. Cameriere: Benissimo.

********
Cameriere: Ecco da / a Lei. Cliente: Grazie. Quant e? Cameriere: 8.500 lire.

15. C o m p l e t a t e il d i a l o g o .

16. Q u a l l'intruso?

Senta,

? 18.600 lire.

a. pizzetta - toast - tramezzino - strudel b. aranciata - birra - coca cola - limonata c. cappuccino - caff - spremuta - t d. crema - formaggio - prosciutto - tonno

Ecco a

. le 600 spicciole? pure il resto. . Arrivederci.

o Non z O _ No, ma

Prego. Arrivederci.

21

17. C o m p l e t a t e c o n
a U o t

altrettanto

.
m

in f i va

OXdo

m i raccomando

a.

Perch non prendi un Campari? Non ti piace? .

d.

Buon appetito!

O Grazie, e. I tramezzini non ci sono. Abbiamo solo panini. O E f. prendo un panino.

O S, ma adesso n o n b. Ci sediamo dentro?

O No, stiamo fuori! una bella giornata

Caro per questo bar! Mah, u n po' caro, ma siamo i n centro!

c.

Buongiorno, dica!

o Un cappuccino, ma caldo,

18. C o m e s i dice?

Dica a. Ecco a Lei. Tenga Senti, b. Senta, scusa? c. Non ho capito bene il Suo nome. Come si chiama, scusi? Senti, scusa, d. Senta, scusi, Dica, e. Buongiorno. Scusa, signora! come ti chiami? Franco, io ho sete. Andiamo in un bar? pure il resto.

22

(C24) Prendere u n caff u n rito che gli italiani ripetono tante volte al giorno, a casa o al bar. La colazione n o n colazione senza u n caff. M o l t i italiani non fanno colazione a casa e cos alcuni bar offrono ai clienti abituali u n abbonamento: dieci caff o cappuccini al prezzo di nove. In Italia dire caff e dire espresso la stessa cosa, ma esistono diversi tipi di caff: ristretto, doppio, lungo, macchiato (con u n po' di latte), corretto (con u n po' di grappa, di cognac o di Fernet), ottimo dopo u n pranzo abbondante. Per chi ha problemi di cuore ce i l caff decaffeinato. Quando fa caldo, i n molte regioni d'Italia normale prendere u n caff freddo. A l sud i n estate nei bar si prende la granita di caff che un gelato u n po' particolare fatto solo con caff ghiacciato. Con u n po' di panna e con una brioche la granita anche un modo simpatico per fare colazione al bar.

19. Caff e c a p p u c c i n o

E S P R E S S O ?

Vero o falso?

a. I n alcuni bar i clienti fanno un abbonamento per il caff o per il cappuccino. b. Ordinare u n caff o u n espresso in Italia la stessa cosa. c. I l caff macchiato un caff con i l cognac. d. I n tutte le regioni italiane normale fare colazione con una granita.

20. C r u c i v e r b a

Nelle caselle evidenziate si legger i l nome di u n famoso caff di Roma. 1. Un caff con un po' pi d'acqua. 2. U n caff con i l cognac. 3. U n caff con poca acqua. 4. Un caff con u n po' di latte. 5. Due caff i n una tazza.

23

21. C o m p l e t a t e la c o n i u g a z i o n e dei verbi al p r e s e n t e .

io

tu

Lei l u i / lei

noi

voi

loro

lavorare mangiare pagare prendere conoscere offrire preferire preferisce conosco conoecl
mangi paga paghiamo

lavorate

prendete conoscono offrono preferite

essere avere andare stare fare facciamo vai

elete hanno

etanno

a. Quali persone hanno la stessa desinenza nei verbi delle tre coniugazioni?

b. Quali particolarit notate nei verbi pagare e mangiare?

c. Quale particolarit notate nel verbo conoscere?

d. I n che cosa differiscono offrire e preferire?

24

22. U n a f a m i g l i a s t r a n i e r a a R o m a .

a. Completate l'intervista. Fate le domande alla seconda persona plurale (voi). Qui a Roma (fare) colazione a casa o (preferire) andare al bar? A D i solito (fare) colazione a casa. (Bere) un caff o u n t e (mangiare) u n panino con burro e marmellata o miele. E a colazione (leggere) anche i l giornale. (Tornare) per i l pranzo? a casa A No, perch non (avere) il tempo. (Mangiare) u n panino o un tramezzino al bar o (andare) in un ristorante. a mangiare

b. Completate il seguente testo. Gli Schmidt di Treviri ma a Roma. Loro non fare colazione a casa.

colazione al bar, Di solito

u n panino con burro e marmellata e un caff o un t. E a colazione anche i l

giornale. Per il pranzo non molto tempo. _ in u n bar o

a casa, perch non un panino o un tramezzino

a mangiare i n un ristorante.

25

23. Adriana racconta.

a. Sottolineate tutti i verbi al presente. A casa la mattina bevo solo un caff. Poi vado al bar e faccio colazione. Di solito prendo un cappuccino e u n cornetto. Io lavoro in una banca e, anche se non ho molto tempo, preferisco tornare a casa per il pranzo. La sera invece vado spesso al ristorante con gli amici. b. Riscrivete il testo alla terza persona singolare. A casa la mattina Adriana beve solo u n caff. Poi

24. T r a s f o r m a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Mario fa colazione a casa. Ti piace la birra?

Mario non fa colazione a casa. Non t i piace la birra?

a. Franco parla bene l'inglese. b. Giorgio ha molto tempo. c. Il cappuccino m i piace molto. d. Oggi fa caldo. e. M i o marito si chiama Giuseppe. f. Ho sete.

g. Siamo molto stanchi. h. Karin tedesca. i. A Siena ci sono molti turisti, j. Ti va una birra?

k. Fuori c' posto. I. Io m i chiamo Mario.

26

Ho una camera prenotata


1. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n le s e g u e n t i p a r o l e .

documento bagno

*fogo7 numero

passaporto esattamene

prenotata

B u o n g i o r n o . H o una camera Attenda un con . S, u n a stanza per due g i o r n i . ., per d u e g i o r n i . Ecco la Bene. Ha u n S, ecco a Lei i l . La camera la

.. M i c h i a m o A n g e l e t t i .

O
O

45.

2. S c r i v e t e i n u m e r i . Nelle c a s e l l e e v i d e n z i a t e s i l e g g e r a n n o n o m i di d u e f a m o s i a l b e r g h i , a C a p r i e a V e n e z i a . 5 21 1.000 66 14 62 93 88 9 1.000 600 59 25 16 37 12

27

LEZIONE 3

3. Inserite il v e r b o dare nelle s e g u e n t i frasi. a. N o i del t u al professore. sul cortile sono silenziose. subito la chiave della camera. t u l'acqua alla b a m b i n a ? sulla strada.

b. Tutte le camere che c. U n m o m e n t o , signore, Le d . Per favore, Giorgio,

e. La camera 41 r u m o r o s a p e r c h f. Per favore,

v o i questa lettera a Franco?

5. C o m p l e t a t e le frasi c o n perch

quindi

e trasformatele secondo l'esempio.

La camera silenziosa perch d sul cortile i n t e r n o . La camera d sul c o r t i l e i n t e r n o , quindi silenziosa.

a. L'albergo u n po' caro b. D a l 3 al 5 maggio c' u n congresso camere libere. c. La stanza r u m o r o s a d. Hans v i v e i n Italia

i n centro. n o n ci sono

d sulla strada. parla bene l ' i t a l i a n o .

28

-: 8

6. G u a r d a t e i disegni e c o m p l e t a t e le frasi c o n le preposizioni e c o n l'orario.

il

Il signor Rossi la colazione lavora pranza guarda la televisione e poi va a l e t t o .

O l i

7. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i s e g u e n t i a v v e r b i .

^saUan^irteJ

lasso^^anie

a. b.

La Sua camera la 52, vero? possibile pagare con u n assegno?

o o

, la 52. .! N o n c' p r o b l e m a .

c.

A che ora la colazione?

O Dalle 8.00 alle 10.00, d i mattina

d.

H o la m a c c h i n a parcheggiata d a v a n t i all'albergo. N o n so, d fastidio?

No,

29

LEZIONE 3

8. Inserite le s e g u e n t i p r e p o s i z i o n i nelle frasi.

a . V o r r e i u n a camera singola b. Per la cena faccio ancora c. I l pranzo d. Scusi,

bagno tempo?

tre giorni.

m e z z o g i o r n o alle due. che ora i l pranzo? camera. la carta d i credito.

e. V o r r e i fare colazione f.

M i dispiace, m a n o n possibile pagare

9. Q u a l l'albergo ideale per il s i g n o r R o s s i ?

Cerco una camera in un piccolo albergo al mare dal 15 al 25 marzo. portare anche il mio E voglio gatto.. Albergo Regina Rio Marina. (Elba) 20 camere. Bar. Ristorante. Piscina. Garage. A m m e s s i piccoli a n i m a l i . A p e r t o da m a r z o a novembre.

Hotel Amalfi Capri. 22 camere. Bar. Ristorante. Spiaggia p r i v a t a . Chiuso da n o v e m b r e a aprile. A m m e s s i piccoli animali.

10. C o m p l e t a t e le s e g u e n t i frasi c o n comunque, perch, quindi, se.

e,

a . Per la m a c c h i n a n o n c e p r o b l e m a b. P u fare colazione al bar o, c. La stanza d sulla strada, d. L'albergo i n u n parco, e. Le stanze sono abbastanza g r a n d i frigobar ed i l televisore.

c e i l garage. preferisce, anche i n camera. n o n rumorosa. molto tranquillo. h a n n o anche i l

11. L a s i g n o r a B r a t k e v o r r e b b e p r e n o t a r e u n a c a m e r a 13 al 19 luglio e t e l e f o n a all'Hotel Flora. C o m p l e t a t e il dialogo. H o t e l Flora. B u o n g i o r n o .

U n m o m e n t o . . . S, possibile.

190.000 compresa la p r i m a colazione.

Q u a l i l Suo n o m e ?

Come, scusi?

B r a t k e . Benissimo.

31

LEZIONE 3

12. Q u a l il contrario di bello? L e g g e t e l o nelle c a s e l l e evidenziate. Qual i l contrario d i . . . 1. male 2. caldo 3. t r a n q u i l l o 4. chiuso 5. p r i m o 6. e c o n o m i c o

13. C o m p l e t a t e il t e s t o .

Confermo come prenotazione bagno assegno prezzo Distinti . 5

telefonata u n a camera singola 9 febbraio e unisco .

lire 7 6 . 0 0 0 c o r r i s p o n d e n t e . notte.

Angelo Parisi

14. Inserite i n o m i dei m e s i .

MARZ
NOVEMBRE

Gennaio

e il primo i l secondo i l terzo i l quarto il quinto i l sesto i l settimo l'ottavo i l nono i l decimo

FEBBRAIO
G/o
G

No

OTTOBRE
mese d e l l ' a n n o .

LUGLIO
AGOSTO

'Aio

A
D/

MAGGIO
SETTE

CEM8R

l'undicesimo i l dodicesimo

32

15. C o n i u g a t e i v e r b i t r a p a r e n t e s i al p r e s e n t e indicativo. Sulla strada fra Padova e Venezia, l u n g o i l Canale del Brenta, (esserci) u n piccolo albergo che (chiamarsi)

La R e s c o s s a . I l p r o p r i e t a r i o dell'albergo, i l signor Tofano, (avere) quest'albergo da t a n t i a n n i e (fare)

t u t t o insieme alla m o g l i e e al figlio. La m a t t i n a la signora Tofano (preparare) la colazione e (mettere)

i n o r d i n e le camere, i l m a r i t o e i l figlio (lavorare) i n g i a r d i n o o (andare) paese. I Tofano (parlare) n o n (essere) a fare la spesa i n solo l'italiano, m a questo

u n p r o b l e m a . Nell'albergo (esserci)

d p l i a n t i n m o l t e l i n g u e e i Tofano (spiegare) ai clienti come (essere) Venezia o alle ville del Palladio o (dare) i n f o r m a z i o n i sui r i s t o r a n t i v i c i n i . L'albergo (essere) aperto t u t t o l ' a n n o e (avere) possibile arrivare a

14 stanze, t u t t e c o n bagno. Le camere che (dare) sul g i a r d i n o (essere) molto tranquille. U n

albergo ideale? S, m a solo per i l turista che (volere) v e r a m e n t e riposare. A l l e 23.00 i n p u n t o i l signor Tofano (chiudere) l'albergo e (andare) l e t t o . E se u n cliente n o n (fare) i n tempo a a

t o r n a r e , n o n (entrare)

33

16. C o m p l e t a t e c o n l'articolo i n d e t e r m i n a t i v o e v o l g e t e al plurale. amico amica tedesco tedesca austriaco austriaca albergo marco banca due

17. C o m p l e t a t e le frasi c o n le p r e p o s i z i o n i s e m p l i c i . a. Sono Genova, m a abito Milano dieci a n n i . Siena.

b. San G i m i g n a n o c. Siamo q u i d. V o r r e i u n a b i r r a e. P r e n d o u n M a r t i n i f.

Toscana, v i c i n o

vacanza. bottiglia. u n po' giro ghiaccio. la citt. la carta i l pranzo? credito?

Andiamo tutto i l giorno

g. Posso pagare h. Faccio ancora

u n assegno o tempo

34

1 8

' e f r a s , c o articolate.
C m p , e t a t e

. . P eposi ,
e D r e D n r 2

0 n

i semplici

a . Avete una camera bagn b. La camera n u m e r o 12 ultimo piano. quattro giorni?

P r i m o p i a n o , la n u m e r o 53

c . La camera t r a n q u i l l a p e r c h d d. La colazione 7.30 e. I l p r a n z o mezzogiorno f. La cena otto dieci. cortile i n t e r n o . 10.00. una e mezza.

1 9 ,

"

seguente t e s t o e r i s p o n d e t e p o i alfe d o m a n d e .

HOTEL

MARCHI
RISTORANTE 3 8 0 6 2 ARCO (Trento)
Via Ferrera, 22 - Tel. (0464) 517171

Hotel M a r c h i - R i s t o r a n t e c o n d o t t o in proprio dalla famiglia Del Grande sin dal 1946. C o m p l e t a m e n t e rinnovato nelle sue strutture, situato nel c e n t r o storico, offre un a m b i e n t e curato e confort e v o l e : t u t t e le c a m e r e s o n o dotate di bagnodoccia, servizi, t e l e f o n o , televisore e filodiffusione. La cucina, conosciuta per la sua genuinit, una tradizione dell'hotel Marchi a s s i e m e al f a m o s o Rosatello p r o d o t t o d i r e t t a m e n t e dai vigneti di propriet. a. C o m e si c h i a m a la famiglia che ha l'alberg b. Da q u a n t o t e m p o questa famiglia ha l'albergo? c. Dov' l'hotel Marchi? d. Che cosa c' nelle camere? e. C o m e si chiama i l v i n o p r o d o t t o d a i p r o p r i e t a r i dell'albergo?

35

Senta, scusi!
1. Fate un dialogo c o n le s e g u e n t i frasi.

Prego. dispiace, guardi, Iosa

Non non

c'

diche. qui.

sono di

l c' un senz'altro.

vigile,

(SD

2. C o m e si c h i a m a l'edificio n a s c o s t o ? S c o p r i t e l o a c r u c i v e r b a u l t i m a t o nelle c a s e l l e e v i d e n z i a t e .
LA t>7AMPA~l

T
1. 1
2 3

6.

2.
5

3. 4.

36

3. Q u a l i edifici c o r r i s p o n d o n o alle lettere del d i s e g n o ? a. I l supermercato di f r o n t e alla scuola. b. I l c i n e m a accanto al supermercato. c. La farmacia accanto alla t r a t t o r i a . d. La f e r m a t a dell'autobus d a v a n t i al c i n e m a . e. L'edicola d i f r o n t e alla stazione. f. I l bar accanto alla stazione. g. La chiesa d i f r o n t e alla banca. h. La banca accanto al museo.

A = B = C = D =

E = F = G H =

4. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n al, alla, all'. a. O b. C' u n autobus per andare M u s e o Egizio? albergo.

S, c' i l 64. La f e r m a t a l, d i f r o n t e Per andare No, n o n qui,

Teatro O l i m p i c o devo scendere q u i ? prossima fermata. Colosseo. l o n t a n o ? stazione.

c. A Senta, io v o r r e i andare

B e h , u n p o ' s. C o m u n q u e c' la m e t r o p o l i t a n a , l

d. O Scusi, c e u n a farmacia q u i v i c i n o ? A e. S, g u a r d i , p r o p r i o l, accanto Scusi, sa d o v ' la polizia? distributore. bar.

O l a g g i , di f r o n t e

37

LEZIONE 4

5. C'/ci sono o p p u r e /sono? C o m p l e t a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

La fermata della m e t r o p o l i t a n a i n Via G a r i b a l d i .

I n Via Garibaldi c' la fermata della m e t r o p o l i t a n a .

I g i a r d i n i p u b b l i c i s o n o l, accanto al p o n t e .

L, accanto al p o n t e , ci sono i giardini pubblici.

a. La fermata del 12 D i fronte alla scuola b. L a destra Le due b a n c h e c. Le cabine telefoniche Sulla piazza d . D i fronte al c i n e m a I l supermercato e. I l cinema L u x A c c a n t o alla posta

d i fronte alla scuola, la fermata del 12. due banche. l a destra. sulla piazza. le cabine telefoniche. u n supermercato. d i fronte al c i n e m a . accanto alla posta, i l cinema L u x .

6. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n lo, la, li, le. a. l o n t a n o l'ufficio del t u r i s m o ? d. A e. A f. o Scusi, sa che ore sono? M i dispiace, n o n so.

O N o , L e i va a v a n t i f i n o a quella piazza e poi vede subito.

C h i prenota le camere i n albergo? prenoto io. Conosci M a r t a e Silvia? No, n o n conosco.

b. A A n d i a m o a vedere i M u s e i Vaticani? c. N o , oggi n o , visitiamo domani.

V u o i u n a birra anche t u ? S, prendo anch'io. 38

7. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i s e g u e n t i verbi.

(5 1l)

8. Q u a l l'intruso?

a. m u s e o - piazza - v i a - traversa
a t v

da

t e

arrivare es,
e r e

attraversare sapere

potere

vedere

pte^

e t e

volere

andare

b. a u t o b u s - fermata - m e t r o p o l i t a n a - t r a m

Scusi, m i Certo, dica!

dare u n ' i n f o r m a z i o n e ?

c. bar - edicola - t r a t t o r i a - ristorante

andare al m u s e o d i arte m o d e r n a . dov'? S, Lei ora fino a l l ' i n c r o c i o . L la p r i m a strada a sinistra e a u n a piazza, la poi ,

d. angolo - i n c r o c i o - semaforo - strada

e. a destra - d r i t t o - a sinistra - sempre

a sinistra e i l m u s e o d'arte m o d e r n a l, lo subito.

9. G u a r d a t e la p i a n t i n a . Q u a l i p a r o l e m a n c a n o nel t e s t o ? Caro Stefano,

ecco come puoi arrivare dalla s t a z i o n e a zaea ma. Allora, q u a n d o arrivi, per prima coea devi prendere l'autobus, il 3S>, e devi scendere a piazza Armenia. L vai dritto e
r i v i a un
PIAZZA ARMEN/A \ \

che e proprio
con via Raimondi. Qui giri

o.eetra e continui dritto fino al secondo ; giri a ; dopo pochi '"etri c e una piazza; t u la vedi subito. Vai ancora dritto e arrivi in via Romagna, dove abito io. La mia zaea a l numero 3 5 , comunque la vedi s u b i t o :t-z'f\ e proprio ad una chiesa.
A domani Marina

39

10. C o m p l e t a t e le frasi c o n il partitivo. a. A l bar Globo f a n n o buoni. b. Ho c. M a r i o cucina d. C' ancora a m i c i i n Italia. spaghetti favolosi. caff? zucchero? tramezzini molto f. Vorrei raccomando! g. Questo l i b r o ha belle. h. I n frigorifero ci sono _ e pomodori. uova pagine m o l t o arance, ma b u o n e , m i

e. Se esci, p u o i c o m p r a r e

11. A i u t a t e l'archeologo a ricostruire le c o l o n n e .

POTERE

DOVERE

VOLERE

SAPERE

VENIRE

USCIRE

io tu lui lei Lei noi voi loro

40

12. C o m p l e t a t e le frasi c o n il p r e s e n t e dei verbi volere, a . Scusi, dove (io) scendere per Piazza di Spagna?

potere

dovere.

b. M i dispiace, m a stasera io e M a r i a p r o p r i o n o n c. Franco e Sergio n o n lavorare. d. N o i n o n v e n i r e alla festa d o m e n i c a . studiare anche andare i n vacanza p e r c h

venire.

L u n e d a b b i a m o u n esame e sabato e d o m e n i c a . e. Paolo, f. Che cosa u n caff?

i b a m b i n i ? U n gelato o u n dolce? studiare ancora? v e n i r e al cinema c o n n o i ? venire. _ dare u n ' i n f o r m a z i o n e ? finire u n l a v o r o .

g. D o m e n i c a ( v o i ) h. (Voi) i. j.

M i dispiace, m a io n o n Scusi, signora, m i

k. M i dispiace, signora, m a n o n a b b i a m o p i camere singole. u n a camera m a t r i m o n i a l e ? I. Giorgio e Luisa n o n preferiscono restare a casa. venire al cinema,

13. Inserite nei dialoghi i v e r b i sapere, a. Franco, b. Signora, c. t a r d i stasera dall'ufficio? che ore sono? al c i n e m a c o n n o i anche Bianca e Sofia? d. Scusate, del 59? e. D o t t o r Sarti, anche Lei al bar? d o v ' la fermata N o , oggi

venire e d

uscire.

alle c i n q u e . : n o n ho l'orologio. c o n la signora

M i dispiace, n o n l o N o , stasera l o r o Chiarini. N o , n o n lo n o n siamo d i q u i . S, u n a t t i m o ,

perch

subito!

41

14. C o m p l e t a t e le frasi c o n , sono, a. La fermata b. Oggi i musei c. D o m e n i c a d. I n frigorifero di birra. d a v a n t i all'edicola, chiusi. una festa i n piazza. delle b o t t i g l i e f. g-

c' o ci

sono. i giardini

e. M i p u dire dove pubblici?

u n ufficio postale q u i v i c i n o ? ancora camere libere? aperta?

h. Sa se la Sip

15. C o m p l e t a t e il m e s s a g g i o registrato s u l l a s e g r e t e r i a t e l e f o n i c a . Inserite le s e g u e n t i parole.

altrimenti comunque

perch quando

se

Senti, Franco, m i dispiace tanto, m a n o n posso v e n i r e alla stazione A r r i v a r e a casa mia i l b a m b i n o sta m a l e . n o n difficile.

v u o i v e n i r e a p i e d i , devi attraversare la piazza della stazione e p o i c o n t i n u a r e d i r i t t o fino a l l ' i n c r o c i o c o n Via Romagna. p u o i p r e n d e r e i l 56 (la fermata

l d a v a n t i ) e scendere alla seconda fermata. Poi v a i u n p o c h i n o a v a n t i e, a r r i v i a l l ' i n c r o c i o c o n Via

Romagna, giri a sinistra. Facile, no?

16. C o m p l e t a t e le frasi c o n tutto s e g u i t o dall'articolo o c o n ogni. a. alle 8.15. b. c. d'italiano, d. s t u d e n t i sono i n classe. 42 negozi oggi sono chiusi. settimana a n d i a m o al corso f. g h. g i o r n o Franco prende l'autobus

e.

estate Franca passa due settimane a R i m i n i . m a t t i n a faccio colazione al bar. sabato gioco a tennis. camere sono silenziose.

17. C o m p l e t a t e la t a b e l l a .

il a da di in su
al

lo alio

la alla

r all'

i
ai dai

gli
agli

le
alle

dal dello nella suir

degli nelle

18. C o m p l e t a t e c o n le p r e p o s i z i o n i . a + articolo a. I negozi a p r o n o una. b. La f e r m a t a d i f r o n t e pubblici. c. La stazione accanto d. Per andare prendere? e. La camera 21 di + articolo a. Scusi, d o v ' la fermata b. Ecco la chiave c. La biglietteria d. La piazza su + articolo a. La camera tranquilla p e r c h d b. Guarda, l c' u n bar, c. La m i a casa la seconda d. La colazione tavolo. 43 piazza, destra. cortile. e. camera. Arena ancora aperta. m e r c a t o l a destra. autobus? secondo p i a n o . ufficio postale. giardini b. c e n t r o a casa m i a sono solo 10 m i n u t i a p i e d i . c. I negozi sono c h i u s i d. I l museo aperto giorno. e. Conosco Franco in + articolo a. frigorifero c' u n a bottiglia d i spumante. b. c. camera n u m e r o 45 ci sono tre l e t t i . alberghi al m a r e n o n ci sono anni dell'universit. u n a alle t r e . n o v e a mezzonove e chiudono da + articolo a. Cerco u n a ragazza alla p a r i di marzo. mese

zoo che autobus devo

camere libere,
d. L'albergo chiuso e di novembre. g r a n d i citt a l c u n i n e g o z i h a n n o l'orario c o n t i n u a t o . mesi di febbraio

Il colore non m i piace


/\
H29 (c 2) 1. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il dialogo 2 a p a g i n a 60 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e le sillabe s u cui c a d e l'accento di f r a s e . Buongiorno. B u o n g i o r n o . / Dica. Senta, / i e r i m i a m o g l i e m i ha c o m p r a t o questo p u l l o v e r . / P e r , u n po' grande e p o i , / detto tra n o i , / i l colore n o n m i piace per n i e n t e . N o n Le piace. E allora, n o n so, / si p u cambiare? B e h , si p u cambiare / se Lei ha lo s c o n t r i n o . C o m e n o ! / Eccolo qua.

44

3. Fate delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

il)

4.

Indovinello

Per andare ad una festa di carnevale A l d o B i a n c h i , B r u n o Rossi, Carlo Verdi e D a r i o Viola indossano dei c o s t u m i che r i c o r d a n o i l o r o c o g n o m i . Prima d i andare alla festa p e r h a n n o u n ' i d e a : o g n u n o d agli a l t r i tre dei q u a t t r o capi d i a b b i g l i a m e n t o che indossa Ecco cosa d i c o n o . Aldo Bianchi: Io ho la giacca di Dario, i pantaloni Bruno e il mio B r u n o Rossi: cappello. di

Io ho il cappello di Carlo, le scarpe di Aldo e la mia giacca. la giacca di Aldo

SCARPE

Carlo Verdi:

Io ho le scarpe di Bruno, e i miei pantaloni. vestito?

D a r i o Viola:

Ed io come sono

Come sono vestiti i q u a t t r o amici? A l d o ha B r u n o ha Carlo ha D a r i o ha

CAPPELLO

45

5. C o m p l e t a t e le frasi e r i s p o n d e t e s e c o n d o il m o d e l l o .

Quella camera r u m o r o s a ?

- No,

silenziosa.

albergo grande? pensione t r a n q u i l l a ? museo v i c i n o ? negozi sono aperti? posto l o n t a n o ? liquore amaro? bar caro? a p e r i t i v i sono alcolici?

6. C o m p l e t a t e c o n quel, quello, a. O Vorrei vedere A Quale?

quella, quelle,

quei.

impermeabile i n vetrina. verde? grigio.

O No, b. o A c. o A Quale?

gonna b l u c e nella taglia 42? d i lana o camicette sono d i seta? gialla s, verde n o . cappotto rosso. C ' la m i a taglia? cappotti. di velluto?

d. O M i piace m o l t o A

N o n l o so. Adesso g u a r d o se c' fra

46

7. Sembrare

o piacere?

C o m p l e t a t e le frasi.

Questi g u a n t i m i sembrano

u n po' cari.

a . Questa camera n o n m i b. L'albergo D o r i a m i

: troppo rumorosa. m o l t o caro. molto, ma

c. I p a n t a l o n i che sono i n v e t r i n a m i mi u n po' piccoli. . buoni qui. , m a i l colore n o .

d . Questo v i n o n o n m i e. I t r a m e z z i n i n o n m i f. Il modello m i

8. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

Aggettivo

Avverbio gratuitamente

Aggettivo elegante facile

Avverbio

tranquillo comodamente silenzioso tipicamente diretto certamente esatto freddamente vero

difficilmente normale generale confortevolmente possibile regolarmente

a. C o m e si f o r m a n o gli a v v e r b i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -o? b. E q u e l l i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -e? c. E q u e l l i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -le o i n -re?

47

9. A g g e t t i v o o a v v e r b i o ? C o m p l e t a t e . a. I n questo negozio f a n n o le m o d i f i c h e gratuit . f. sono e. I n piazza M a z z i n i si p u parcheggiare la ci 1 . i l tedesco. bella. l ' o r a r i o della colazione

b. L'albergo Salvi m o l t o t r a n q u i l l c. I n Italia i m u s e i n o r m a l chiusi i l l u n e d . d. Queste scarpe sono m o l t o c o m o d .

M a r i o parla perfett.

g. Questa giacca ver_ h. General

dalle sette alle n o v e .

10. Buono a. Questo t r a m e z z i n o p r o p r i o b. sera, signora, come sta? , grazie. i pantaloni? le pizzette?

(-a, -i, -e) o

bene?

g. A l l ' a l b e r g o Sole la colazione p r o p r i o

c. Sto abbastanza d. V a n n o e. Sono f.

h. Sono i.

i tramezzini? , andiamo

Questo ristorante n o n i n u n altro.

I n questa stanza d o r m o p r o p r i o

(Ol)

11. C h e c o s a c h i e d e t e s e . . . ? Fate delle d o m a n d e s e c o n d o il m o d e l l o .

La taglia grande.

N o n c' una taglia p i piccola?

a. I l colore chiaro. b. I l bar l o n t a n o . c. L'albergo caro. d. La camera r u m o r o s a . e. I l p u l l o v e r stretto. f. La gonna corta.

48

13.

12. Q u a l i parole m a n c a n o ?

a. Le m a n i c h e sono u n p o ' l u n g h e . Si possono

b. La giacca t r o p p o stringere?

.. Si p u

c. Questo grigio n o n m i piace. N o n c' u n altro ?

d. La giacca stretta d i spalle. Posso p r o v a r e la p i grande? e. Questo m a r r o n e t r o p p o scuro. N o n c' u n a tonalit pi f. ?

La gonna u n po' stretta d i vita. N o n si p u d i due o tre c e n t i m e t r i ? & 5

13. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n i v e r b i o p p o r t u n i . bene i p a n t a l o n i ?

O N o , sono t r o p p o stretti. Provo la 50. O O Mi , m a la 50 n o n c'.

A l l o r a p r o v o la 52. La 52? M i Forse. M a m i E v e n t u a l m e n t e si u n p o ' grande per L e i . i l colore. stringere?

Certo.

49

LEZIONE 5

14. Inserite i p r o n o m i lo, la, li, le. a. Questa camicia m i piace m o l t o . Posso provar ? f. e. Se le m a n i c h e sono t r o p p o l u n g h e , possiamo accorciar .

b. Se i p a n t a l o n i n o n v a n n o bene, posso cambiar ?

Se i b o t t o n i n o n Le piacciono, possiamo cambiar .

c. I l cappotto u n p o ' l u n g o , m a n o n u n p r o b l e m a , possiamo accorciar .

g. Signorina, la giacca u n po' larga. Potete stringer ?

d. Ecco le gonne, signora. Se v u o l e p r o v a r _ l c' i l c a m e r i n o .

h. Se a Suo m a r i t o i l p u l l o v e r n o n piace, possiamo cambiar .

15. C o m e s i dice?

C o m p l e t a t e le frasi c o n certo, esattamente

o come no

e c o n la p u n t e g g i a t u r a necessaria ( p u n t o o p u n t o esclamativo). a. Q u i facciamo t u t t o c o n i l c o m p u t e r . M a p r o b a b i l m e n t e L e i n o n u n esperto. b. O Io sono p r o g r a m m a t o r e ! I l l i b r o che Lei cerca forse S t r a d e d i p o l v e r e . S t r a d e di p o l v e r e ,

c. A A l l o r a Lei ha u n a camera singola c o n bagno per c i n q u e g i o r n i . Per c i n q u e g i o r n i

d. A N o n so se t u sai c o s ' l'Oktoberfest. e. f. Io v i v o a M o n a c o da tre a n n i . Posso t e l e f o n a r t i questo p o m e r i g g i o ? F i n o alle c i n q u e sono a casa. possibile pagare c o n la carta d i credito, m a solo se L e i ha un documento. A Adesso lo p r e n d o ... Eccolo. 50

g. O Scusi, p u d a r m i u n ' i n f o r m a z i o n e ? A h. Se posso, v o l e n t i e r i . H o u n a bella guida di R o m a , m a i n inglese. Forse t u n o n capisci la l i n g u a . O i. M i a m a d r e inglese.

A Posso fare u n a telefonata?

1. Quelle da d o n n a possono avere i l tacco alto. 3. Lo p o r t a n o i c o w - b o y s . 7. Sono d i pelle o d i lana, per le m a n i fredde. 8. Si porta sopra la giacca. 9. La commessa la d o m a n d a al cliente. 10. Tipico q u e l l o d i H u m p h r e y Bogart. 11. Quella dei c a m e r i e r i bianca. 12. D i seta o d i lana la p o r t a n o t u t t i i t e n o r i .

2. d i lana e si porta sopra la camicia. 3. Si p o r t a n o ai p i e d i . 4 . Sono corti per giocare a tennis. 5. Sono d u e nella camicia. 6. I n Scozia la p o r t a n o anche g l i u o m i n i . 8. Senza questa n o n possibile portare la cravatta.

51

17. L e g g e t e il s e g u e n t e t e s t o e i n d i c a t e poi s e le affermazioni s o n o v e r e o f a l s e .

L'eleganza
G l i italiani - si dice - sono vanitosi e, per questo, vestono con eleganza. Forse la v a n i t u n difetto, m a che c' d i male a curare il proprio aspetto, a cercare d i combinare con gusto i colori d i quello che si porta? N o n tutti siamo belli per natura, anzi, alcuni sono decisamente brutti. Allora p e r c h non cercare d i correggere o comunque di non ostentare gli errori di M a d r e Natura? Per quale motivo una donna u n po' robusta deve vestire di bianco, quando il nero la fa sembrare p i magra? Per quale ragione si devono mostrare quei difetti che invece cos facile nascondere? N e s s u n o v u o l e essere brutto. M a - si p u dire a questo punto - essere eleganti costa, seguire la moda caro. S? E allora come mai tante persone spendono in vestiti somme enormi, senza mai arrivare a essere minimamente eleganti? L'eleganza non dipende dal portafoglio, ma dal buon gusto, una qualit questa che la natura purtroppo, cos come la bellezza, non regala a tutti.

Nel testo si dice che ... a. molte persone sono decisamente brutte. b. u n a donna u n po' forte non deve vestire di bianco. c. essere eleganti costa. d. il buon gusto una qualit che hanno pochi.

52

La Sicilia t i piaciuta?
1. R i c o s t r u i t e il dialogo. H a i sentito i l messaggio sulla segreteria telefonica? (a) Corrado. Dice di r i c h i a m a r l o stasera alle o t t o p e r c h u n a cosa i m p o r t a n t e , (b) E n o n p u o i c h i a m a r l o da f u o r i ? (c) E p e r c h allora n o n lo c h i a m i q u a n d o esci dal cinema? (d) > > D > No, perch andiamo al cinema e il film O Giusto. Allora lo chiamo dopo il film, (e)

comincia alle sette e mezza, (f) No. Chi ha telefonato? (g) (h)

Ma stasera non posso. Esco con Giorgio,

2. Q u a l i verbi s i c o n i u g a n o c o n essere?

Q u a l i c o n avere?

S c r i v e t e i loro participi p a s s a t i qui s o t t o .

date atv wete


o ^

^>are capire
esse

re

iare ^

incontrare Parla re P*eferj

partire
re

restate
sentire

state

ornare

53

3. C o m p l e t a t e la lettera c o n le s e g u e n t i p a r o l e .

aspetto - casa - come - c o m p i o - complea-nno - grande n a t u r a l m e n t e - sera - stai - v e n i r e vieni

4. C o m p l e t a t e le frasi c o n i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o . a . I o (andare) i M u s e i Vaticani. b. M a r i o (andare) a Parigi e (frequentare) u n corso di francese. c. Carla e G i u l i o (comprare) (andare) d . Hans (essere) l'italiano. e. M a r c o (restare) e (conoscere) ancora una settimana a Firenze Lucia. ad abitare l. a R o m a e (studiare) una casa i n Toscana e a R o m a e (visitare)

54

Gli s t u d e n t i r a c c o n t a n o c o s a h a n n o fatto in e s t a t e . C h e c o s a dice o g n u n o di loro?.

andare a Parigi frequentare un corso di francese

andare in montagna r e s t a r e l per due s e t t i mar non partire lavorare in un negozio

s t a r e in campagna

lavorare in giardino

restare in c i t t studiare per l'esame

55

0 7

6. M a r c o e S a r a p a r l a n o delle loro v a c a n z e . C o m p l e t a t e il t e s t o c o n le f o r m e del p a s s a t o p r o s s i m o . L'estate scorsa n o i (essere) (Partire) a Venezia. alla fine d i l u g l i o e (restare) l due settimane. P r i m a d i p a r t i r e (prenotare)

u n a camera i n u n albergo v i c i n o a Piazza S. M a r c o . Q u a n d o (arrivare) subito i n albergo. Poi t r a t t o r i a tipica. (Visitare) m u s e i e (vedere) (mangiare) , (andare) i n una le chiese e i m o l t i s s i m e altre cose.

7. F a t e delle d o m a n d e c o n quando, cosa, a. > b. > c. t> Sono stato i n L i g u r i a . d. > e. > f. > 9 > h. > Ci sono andate i n m a c c h i n a . Carla r i t o r n a t a i e r i sera. H o visto i l m u s e o d'arte r o m a n a . Le vacanze sono state bellissime. Siamo p a r t i t i ieri sera. dove o come.

che

8. V a c a n z e al s u p e r l a t i v o . Fate delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

n o i - vedere - citt i m p o r t a n t i Abbiamo visto le citt p i importanti.

A b b i a m o visto dei posti bellissimi.

a. io - visitare - chiese famose

b. n o i - avere - camera bella

c. l u i - vedere - isole solitarie

d. l o r o - visitare - citt caratteristiche

A b b i a m o passato le vacanze al m a r e .

e. lei - frequentare - corso interessante

f.

n o i - fare - g i r o l u n g o

g. l o r o - t r o v a r e - spiaggia t r a n q u i l l a

56

9. R a c c o n t a t e s e c o n d o il m o d e l l o .

n o i : andare i n Sicilia / girare t u t t a l'isola / vedere citt importanti I salire anche sull'Etna

Siamo a n d a t i i n Sicilia. A b b i a m o girato t u t t a l'isola, a b b i a m o visto le citt pi i m p o r t a n t i e siamo saliti anche sull'Etna.

a. Piero: fare u n viaggio organizzato / andare a R o m a / visitare musei famosi I vedere la Fontana d i Trevi / salire anche sulla cupola di San Pietro b. Lisa: fare u n viaggio i n Toscana / abitare i n u n a fattoria / andare a cavallo / visitare citt caratteristiche I fare anche u n corso d i p i t t u r a c. io: andare i n Puglia / vedere i t r u l l i d i A l b e r o b e l l o / visitare posti caratteristici I andare al m a r e / fare anche u n corso di w i n d s u r f d. l o r o : essere a Venezia / t r o v a r e u n albergo i n c e n t r o / vedere i l D o n G i o v a n n i alla Fenice / visitare isole famose I andare anche i n g o n d o l a

57

10. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i p r o n o m i indiretti (mi. Le, vi) e c o n i u g a t e i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o .

E poi S, ma

andat avut

a Pavia, professore? poco t e m p o per visitare vist ? solo la Certosa.

Ragazzi,

piaciut

Firenze?

M o l t i s s i m o . una citt v e r a m e n t e bella.

la citt e cos E S, m o l t o . O Giorgio, v e r o che S, ci andat avut piaciut

Ho sentito che Lei del Veneto.

stat

i n alcune citt

stat

a Milano?

>

S, ci

andat

i n giugno con m i o stat a Padova e a anche

per l a v o r o .

m a r i t o . Prima Vicenza e p o i tre Ville del Palladio.

O E la c i t t ? No, m a .

anche i l t e m p o d i visitare

visitat

vist

il Duomo

che

>

E Moltissimo.

piaciut

piaciut

molto.

58

11. L a s e t t i m a n a s c o r s a a B e p p e n o n a n d a t a per n i e n t e b e n e . A i u t a t e l o a c o m p l e t a r e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o u s a n d o i s e g u e n t i verbi.

capire - c o m p r a r e - fare - fotografare m a n g i a r e - o r d i n a r e - vedere

D o m e n i c a h o telefonato a u n a m i a amica tedesca, ha risposto la m a d r e e io non ho capito niente.

a. L u n e d sono andato al museo, h o t r o v a t o t u t t o chiuso e

b. M a r t e d i n albergo sono a r r i v a t o t a r d i per la colazione e cos

c. M e r c o l e d h o lasciato la m a c c h i n a fotografica i n camera e cos

d. G i o v e d p o m e r i g g i o sono andato i n c e n t r o i n m a c c h i n a per fare spese, m a n o n h o t r o v a t o u n parcheggio l i b e r o e cos

e. V e n e r d al bar i l cameriere n o n v e n u t o e cos

f.

Sabato al c i n e m a due persone d a v a n t i a m e h a n n o parlato t u t t o i l t e m p o ed io .

g. Oggi d o m e n i c a , h o d o r m i t o t u t t o i l g i o r n o e

59

12. Q u a l l'infinito? aperto bevuto chiesto chiuso detto fatto letto messo offerto preso risposto scelto venuto visto

13. C o m p l e t a t e c o n il p a s s a t o p r o s s i m o dei verbi fra p a r e n t e s i . a. Laura (prendere) la patente e (comprare)

una m a c c h i n a n u o v a .

b. Marisa e Gabriella (andare) u n gelato.

al bar e

(prendere)

C. N o i (prendere) alla seconda fermata.

l'autobus e (scendere)

d. Io (rimanere)

a casa, (guardare) la TV e n o n (fare) altro.

e. I o (andare) Siena e (fare)

i n vacanza i n Toscana, (visitare) m o l t e fotografie.

60

14. P r e v i s i o n i del t e m p o .

VENTO MOD.

O& 0 *7 4t m Hi +u
SERENO VELATO MOLTO NUV
lyffV MI l\

VARIABILE

iiii

NEVE

PIOGGIA

GRANDINE

TCUPORAlF

NEBBIA

VENTO DEB.

A A A

MARE CALMO

MARE MOSSO

MOLTO MOSSO

AGITATO

Che t e m p o fa? Nel Veneto / ci sono m o l t e n u v o l e , V m a n o n piove. I i l t e m p o bello, anche \ s e c' q u a l c h e n u v o l a . A Roma I n Sicilia p i o v e da due g i o r n i . M l t e m p o cambia c o n t i n u a m e n t e .

A Bologna

61

15. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o . A l d o T u r c h e t t i racconta: Il g i o r n o di Pasquetta con la m i a famiglia. gi d o p o circa 10 c h i l o m e t r i traffico sull'autostrada, c o s . d i p r e n d e r e la strada statale. Dopo un'oretta ideale per u n picnic. macchina e ma proprio i n quel momento p i e n o di ragazzini e cos la pace a sentire la radio, a cantare, a giocare a palla e a fare t a n t o r u m o r e che andare v i a . altri posti, m a t u t t i p i e n i d i gente. A l l o r a d i andare PREFERIRE VEDERE PENSARE u n posto t r a n q u i l l o , la a preparare t u t t o , un pullman VEDERE PARCHEGGIARE COMINCIARE ARRIVARE FINIRE COMINCIARE i n campagna presto, m a ANDARE PARTIRE TROVARE DECIDERE

al ristorante e, d o p o u n paio d i c h i l o m e t r i , mia moglie una trattoria. , m a p u r t r o p p o neanche l posto: t u t t o p r e n o t a t o ! Cos A l l e due i n citt. a casa nostra e il picnic sul balcone. VEDERE ENTRARE TROVARE RITORNARE ARRIVARE FARE

62

16. C o m p l e t a t e c o n niente a. Oggi n o n h o m a n g i a t o

nessuno.

16)

17. C o m p l e t a t e c o n fra, fa o da.

a. b. Ieri n o n m i ha telefonato c. Questo fine settimana n o n v o g l i o fare c. d. Ieri t i h o telefonato, m a n o n ha risposto

quanto tempo abiti qui? .

b. Sono a r r i v a t o a Venezia tre g i o r n i

u n a settimana c o m i n c i a n o le l e z i o n i all'universit.

d. D u e settimane bella b a m b i n a .

Luisa ha a v u t o una

e. Io n o n h o parlato c o n f.

e. Studio l ' i t a l i a n o f.

poco t e m p o . tre g i o r n i . .

Q u a n d o a n d i a m o i n vacanza, n o n s c r i v i a m o a _. . degli a m i c i

Franco c o m p i e g l i a n n i

g. I l f i l m c o m i n c i a t o u n q u a r t o d'ora h. I l museo c h i u d e mezz'ora.

g. M a r i o n o n m i ha raccontato h. N o n conosco , di Sergio.

18. J o h n parla di u n s u o s o g g i o r n o in Italia. A i u t a t e l o a c o m p l e t a r e il t e s t o . Due mesi sono andato i n Toscana e ci

r i m a s t o per due settimane. La p r i m a settimana h o f r e q u e n t a t o u n d'italiano. intensivo

scuola h o conosciuto t a n t i piaciuto

s t u d e n t i stranieri. I l corso m i m o l t o . La vicino

settimana sono stato a Poppi, Arezzo. H o abitato a casa di .

mia amica e q u i n d i n o n h o pagato I n Toscana Siena e h o visto la campagna v i c i n o a m o l t e fotografie.

v e r a m e n t e u n a bella vacanza.

63

e segnate la sin , ' a c c e n t o di f r a s e .

I Ente Autonomo Settantuneaima Stagiono Urica - 2 Luglio / J I S "

vedere VMda/aU'Arena. Quando? Domani seta. Ah, / domani? n p u m Veramente avrei u


s u N 0

SECONDA GRADINATA
L. 25.000 Serie A

. ,

d a r l o

Mannaggia. ...

LUGLIO 1993
X . 4273
Da conservare per eventuali controlli

|
X;

fjSine

da non perdere-

- /< / Va bene. ! Z:I perfetto./benissimo.


2 0

Ricostruite d i a i o g c

r ^nora s. D'accordo. Ci vediamo verso le dieci o le undici, (a)

n o n t r o p p o tardi? (b)

n o n so, verso le dieci, (

Sabato? E h , p u r t r o p p o n o G i u l i a n a , (d)

posso, sabato vado a teatro

U n altro giorno n o n p c' lo spettacolo, (e)

Sabato l ' u l t i m a volt

21. L'Arena di V e r o n a

L'Arena di Verona uno dei pi grandi anfiteatri romani ancora esistenti. Ha quasi duemila anni, la sua costruzione risale infatti al 50 dopo Cristo. L'Arena ha una forma ovale e all'interno ci sono 44 file di gradini - le gradinate - dove possono trovare posto fino a 22.000 spettatori. Dal 1913 ogni estate, nei mesi di luglio e di agosto, all'Arena ha luogo la stagione operistica, un Open Air Festival unico al mondo. In programma tutti gli anni ci sono opere e balletti, spesso interpretati da artisti molto noti, ed inoltre l'Aida, una delle opere pi famose di Giuseppe Verdi. Gli spettacoli cominciano di solito alle nove, quando gi sera. Le persone che hanno i biglietti per le gradinate per entrano anche due o tre ore prima per occupare i posti migliori e, mentre aspettano, parlano, guardano il programma, mangiano, bevono e qualche volta cantano anche. Chi ha un posto numerato o una poltrona entra invece pochi minuti prima dello spettacolo. Quando l'orchestra comincia a suonare, tutti gli spettatori accendono una candelina e l'Arena resta illuminata per alcuni minuti. Uno spettacolo veramente unico. Durante le pause ci sono dei ragazzi che passano fra gli spettatori e vendono delle bibite o dei panini. Qualche volta sembra quasi di essere in uno stadio. Insomma, andare a vedere un'opera all'Arena non come vederla in un altro teatro, perch lo spettatore in un certo senso anche un po' attore.

Vero o falso? a. L ' A r e n a i l p i grande a n f i t e a t r o r o m a n o ancora esistente. b. A l l ' A r e n a di Verona la stagione operistica va da g i u g n o a settembre. c. N e l p r o g r a m m a della stagione operistica a l l ' A r e n a c ' sempre l ' A i d a . d. T u t t i g l i spettatori e n t r a n o a l c u n e ore p r i m a dello spettacolo per t r o v a r e posto. e. D u r a n t e lo spettacolo g l i spettatori m a n g i a n o e p a r l a n o come allo stadio.

65

In treno o in aereo?
1. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il d i a l o g o 2 a p a g i n a 86 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della parola s u cui c a d e l'accento di f r a s e . Senta, / i o v o r r e i qualche i n f o r m a z i o n e . Benissimo, / dica p u r e . Che p o s s i b i l i t ci sono per andare a M o n a c o d i Baviera? Come? / I n t r e n o / o i n aereo? Q u a n t o costa i n aereo? M a h . / I n aereo / ci sono diverse tariffe. / Le p i e c o n o m i c h e / sono t u t t e i n t o r n o al mezzo m i l i o n e . M e z z o m i l i o n e ? / N o , / per m e t r o p p o .

2. R i c o s t r u i t e il dialogo.

-,

e v i e n e

4 3 0 . 0 0 0 lire.

Va t a r i *

economa?

Che p o s s i b i l i t ci sono per a n d a r e a Parigi?

No, m

3. C o m p l e t a t e c o n qualche a. Ho comprato b. A b b i a m o passato c. A Firenze h o conosciuto

o p p u r e c o n dei, delle,

degli.

pomodori e

bottiglia d i v i n o .

giorno i n montagna. s t u d e n t i simpatici. biscotto.

d. A colazione h o m a n g i a t o solo e. Ha f. C' ancora g i o r n a l i tedeschi? posto libero? l i b r i d i U m b e r t o Eco? uova.

g. H a i

h. I n frigorifero ci sono

66

4. Ci vuole o ci a. Per a r r i v a r e i n c e n t r o 10 m i n u t i . b. Per d o r m i r e i n albergo u n documento. c. Per andare i n aereo da R o m a a M o n a c o circa mezzo m i l i o n e . d. I n t r e n o tempo. u n sacco d i f.

vogliono?

e. Da Venezia a M i l a n o i n m a c c h i n a circa tre ore. Per fare bene questo l a v o r o tre g i o r n i . g. Per viaggiare i n E u r o c i t y supplemento.

5. C o m p l e t a t e c o n c' o ci a. N o n b. P u vedere se c. Che t r e n i d. e. f. u n a tariffa p i economica? cuccette libere? per Trieste? u n posto v i c i n o al c o r r i d o i o ? solo u n a cuccetta i n alto. Sulla nave per N a p o l i n o n cabine libere.

sono. soltanto u n t r e n o

g. La m a t t i n a _ per Padova.

h. Da R o m a ad A m s t e r d a m n o n treni diretti. M i scusi, libero? posti i n vagone letto? uno scompartimento

6. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n i s e g u e n t i v e r b i .

arriva - c e - ci sono - dispiace - parte - p a r t o - p u - v u o l e

Impiegato: Cliente: Impiegato: Cliente: Impiegato: Cliente: Impiegato:

Quando D o p o d o m a n i sera. Va bene.

partire?

guardare se . No, m i Allora A l l e 7.06 e ., n o n

u n a cuccetta? cuccette. il treno diretto?

la m a t t i n a . A che ora a Bari alle 13.17.

67

LEZIONE 7

7. Q u a l i p r e p o s i z i o n i m a n c a n o ? Impiegato: Cliente: Impiegato: Cliente: Impiegato: Cliente: Impiegato: B u o n g i o r n o . Desidera? V o r r e i andare treno o Milano. aereo?

t r e n o . Che t r e n i ci sono? Vuole partire sera. A l l o r a c' u n t r e n o che parte _ Milano 6.33. 22.55 e arriva giorno o sera?

Cliente:

Perfetto.

8. R i c o s t r u i t e il dialogo.

/ A l l o r a p i presto c' u n t r e n o a . Che t r e n i ci sono per Vienna? ) ( che parte alle 7.00 e arriva a \a alle 15.47. (1) / D i sera c' u n t r e n o che parte ( alle 20.50 e arriva la m a t t i n a \o alle 6 . 5 1 . (2) / S , u n m o m e n t o . No, n o n ci > sono. G u a r d i a m o se ci sono \a posti i n vagone letto? (3) d . No, t r o p p o presto. E d i sera?^> < ^ Q u a n d o v u o l e partire? (4) / D u n q u e ... c' u n t r e n o che \ / / parte alle 10.27 e arriva a \a Mestre, n o n da Venezia. (5) \a alle 18.40. P e r parte

b. D i m a t t i n a , m a n o n t r o p p o presto.

\ /

\
c. t r o p p o t a r d i . E p i presto?

\
e. P u vedere se ci sono due cuccette?

>
68

9. C o m p l e t a t e c o n bisogna, a. A Bologna b. Da Firenze a B o l o g n a c. Per i l b i g l i e t t o i n aereo d. I n aereo 12 ore. e. Per l ' I n t e r c i t y f. Per andare i n M a r o c c o g. Per C o r t i n a n o n ci sono t r e n i ,

ci vuole o ci

vogliono.

aspettare tre q u a r t i d'ora. u n ' o r a e mezza. circa mezzo m i l i o n e . circa u n ora, i n t r e n o invece

_ pagare i l s u p p l e m e n t o r a p i d o . il passaporto. p r e n d e r e l'autobus.

10. Inserite le parole m a n c a n t i nelle c o r r i s p o n d e n t i c a s e l l e . In quelle e v i d e n z i a t e s i legger il n o m e di un f a m o s o t r e n o . 1. Per l ' E u r o c i t y bisogna pagare i l . . . r a p i d o . 2. Se dovete viaggiare d i n o t t e e volete d o r m i r e i n t r e n o senza spendere m o l t o , dovete p r e n d e r e u n a . . . 3. Per essere sicuri di avere u n posto i n t r e n o bisogna fare la . . . 4. Se n o n v o g l i o cambiare devo p r e n d e r e u n t r e n o ... 5. Tre posti i n u n o . . . per f u m a t o r i , per favore. 6. I l . . . d i andata e r i t o r n o costa 62.000 lire. 7. La ... p i e c o n o m i c a i n aereo v i e n e i n t o r n o al mezzo m i l i o n e . 8. C h i n o n p u spendere m o l t o deve viaggiare i n ... classe. 9. Se n o n t r o v i posto i n u n o s c o m p a r t i m e n t o , devi fare i l viaggio i n p i e d i i n ...

69

( c 18)

11. C o m p l e t a t e c o n i u g a n d o i v e r b i al p a s s a t o p r o s s i m o . Il signor De Cesari racconta: I l mese scorso (essere) all'estero per l a v o r o . (Andare) c o n l'aereo (restare)

i n G e r m a n i a . (Partire) e (arrivare) a M o n a c o di Baviera. Q u i due g i o r n i ; p o i con i l t r e n o (arrivare) fino ad A m b u r g o dove (partecipare) a u n congresso. Q u a n d o i l congresso (finire) i n Italia, m a p r i m a (passare) g i o r n i d i vacanza a V i e n n a .

(ritornare) due

Che cosa racconterebbero

Roberta Giorgio e Sandra Pietro e Lucia?

70

12. L e g g e t e il s e g u e n t e t e s t o . TRENI E SPAGHETTI C o m e si viaggia i n t r e n o i n Italia? Bene o male, dipende dai t r e n i e dalle circostanze. Se si v u o l e viaggiare da u n a citt i m p o r t a n t e a un'altra ugualmente importante, normalmente n o n ci sono p r o b l e m i . I t r e n i sono f r e q u e n t i e p a r t o n o e a r r i v a n o quasi sempre i n o r a r i o o con r i t a r d i m i n i m i . I p r o b l e m i c o m i n c i a n o q u a n d o si parte da u n a piccola stazione o si vuole arrivare in u n piccolo centro, p e r c h i collegamenti ferrov i a r i n o n sempre sono b u o n i : spesso, i n f a t t i , si deve cambiare t r e n o e attendere la c o i n c i denza. Ci sono i n o l t r e diverse citt che n o n sono collegate alla rete ferroviaria. Per incoraggiare i l t r a sporto p r i v a t o , n e g l i a n n i '60 lo stato i t a l i a n o ha f a v o r i t o la costruzione d i autostrade, m a n o n quella d i linee ferroviarie. Per c h i v u o l e raggiungere u n a piccola citt m e g l i o q u i n d i p r e n d e r e la m a c c h i n a o p p u r e u n autobus, la cosiddetta corriera, che sostituisce efficacemente i l trasporto ferrov i a r i o , m a che risente spesso del p r o b l e m a del traffico. Se viaggiare i n t r e n o n o n sempre pratico, i n compenso le tariffe ferroviarie sono abbastanza e c o n o m i c h e . Viaggiare i n t r e n o i n Italia costa m o l t o m e n o che i n G e r m a n i a , i n A u s t r i a o i n Svizzera. Per i l resto i t r e n i i t a l i a n i n o n sono t r o p p o diversi da q u e l l i degli altri paesi e u r o p e i . Una differenza p e r c'. N e i v a g o n i ristor a n t e dei t r e n i i t a l i a n i si possono m a n g i a r e generosi p i a t t i d i spag h e t t i o di a l t r i t i p i di pasta. N a t u r a l m e n t e la q u a l i t della cucina non ottima e n o n sempre g l i spaghetti sono al dente, ma n o n si deve d i m e n t i c a r e che i n f o n d o si i n u n t r e n o e n o n i n u n ristorante d i lusso (anche se questo q u e l l o che spesso si pensa q u a n d o alla fine a r r i v a i l c o n t o ) .

Vero o falso? a. I n Italia p r o b l e m a t i c o viaggiare i n t r e n o fra due citt i m p o r t a n t i . b. Viaggiare i n t r e n o fra due piccoli c e n t r i n o n sempre facile.

f c. Negli a n n i '60 lo Stato i t a l i a n o ha c o s t r u i t o m o l t e linee ferroviarie.

d. G l i spaghetti n e i v a g o n i ristorante n o n sono b u o n i come n e i r i s t o r a n t i di lusso.

71

13. C o m p l e t a t e s e c o n d o il m o d e l l o .

I n Austria (parlare) I n Italia (parlare)

si parla si parlano

i l tedesco. m o l t i dialetti.

a. I n q u e l negozio (vendere) b. A R o m a spesso (prendere) andare a c o m p r a r e le sigarette. c. I n A l t o A d i g e (parlare) d. I l biglietto (potere) costa d i p i .

delle belle scarpe. la m a c c h i n a anche per

l ' i t a l i a n o e i l tedesco. fare anche i n t r e n o , m a

e. Q u a n d o M a r i o parla i n dialetto, n o n (capire) f. I n Italia (guardare) m a (andare) g . N e l l ' I n t e r c i t y (dovere) m o l t o la televisione, anche abbastanza spesso al c i n e m a . pagare i l s u p p l e m e n t o .

niente.

14. C o m p l e t a t e le frasi c o n alcuni o a. Solo i n b. alcune.

qualche,

autostrade i t a l i a n e n o n si paga i l pedaggio. t r e n i h a n n o solo la p r i m a classe. cuccetta libera? persone simpatiche. cartoline.

c. P u vedere se c' ancora d. A l corso d ' i t a l i a n o h o conosciuto e. H o c o m p r a t o f. Conosci giornale e

ristorante b u o n o m a e c o n o m i c o ?

72

Ti fermi a pranzo?
(^~3) 1. S t e f a n o t e l e f o n a a M a r i a . C o m p l e t a t e il dialogo c o n le parole m a n c a n t i .

A A A A A A A A

Pronto. Maria? S, parla? Stefano. Stefano! C o m e Bene, grazie e Eh, n o n c e Sono u n bar ? . M a dove piazza M e r c a d a n t e .

A h , qui vicino. S. A l l o r a h o pensato di M a certo! Bene, allora a r r i v o mezz'ora?! S, p r i m a devo D'accordo. S, ciao! qualcosa al supermercato. mezz'ora a l l o r a . mezz'ora. u n salto a casa tua. Posso?

2. C o m p l e t a t e le frasi c o n le p r e p o s i z i o n i m a n c a n t i . u n chilometro casa. voi mezz'ora. casa vostra ci sono casa t u a . f. Resto ancora due g i o r n i 10 m i n u t i . te? p o c h i passi Piazza Roma.

a. Sono b. Ti aspetto c. A r r i v i a m o d.

g. I l t r e n o parte h. Posso fare u n salto i. I l ristorante di Spagna. u n ora. j. Venite

casa m i a circa 10 k m .

e. I l f i l m c o m i n c i a

n o i questa sera?

73

SD

3. U n i t e le d o m a n d e alle r i s p o s t e . S, La aspetto verso le dieci,va bene? ( 1 ) N o , ci dispiace, m a abbiamo gi u n i m p e g n o . (2) M i dispiace, m a stasera devo stare a casa. Aspetto u n a m i c o . (3) S, m a lo aspetto f i n o alle due, p o i devo uscire. (4) S, v i e n i , t i aspetto. (5) Certo, v e n i t e , v i aspettiamo. (6)

a. P e r c h n o n v i e n i a cena da noi? b. Franco, posso fare u n salto da te? c. Possiamo fare u n salto da v o i n e l pomeriggio? d. A v v o c a t o , posso v e n i r e da Lei domani mattina? e. Sandro p u v e n i r e da te per q u e l l i b r o ? f. Oggi n o n v i fermate a pranzo da noi?

4. L e g g e t e il t e s t o e r i s p o n d e t e quindi alle d o m a n d e . Telefonare in Italia Per telefonare da u n telefono p u b b l i c o bisogna i n n a n z i t u t t o avere delle m o n e t e da 100, 200 o 500 lire, dei g e t t o n i o u n a carta telefonica. G e t t o n i (che si usano sempre m e n o ) e carte telefoniche (sempre p i i n uso) si possono acquistare presso la Telecom (da dove anche possibile telefonare a scatti), nelle tabaccherie e, a v o l t e , nelle edicole o nei bar. L'uso dei v a r i mezzi d i p a g a m e n t o n o r m a l m e n t e specificato sugli apparecchi stessi, presenti i n cabine e nicchie telefoniche, o presso esercizi p u b b l i c i come bar, tabaccherie, r i s t o r a n t i , a u t o g r i l l etc. La presenza di u n telefono i n questi posti n o r m a l m e n t e indicata da un'insegna esposta f u o r i dall'esercizio. La Telecom una s o c i e t privata. Per questo i n Italia n o n possibile telefonare dagli uffici postali. a. Cosa ci v u o l e i n Italia per telefonare da u n telefono pubblico? b. Da dove possibile telefonare? c. Da cosa si p u capire se i n u n bar c' u n telefono p u b b l i c o ? d. P e r c h i n Italia n o n possibile telefonare da u n ufficio postale?
0290S2843 TELECOM

Sfatte

cfc

vita

74

5. F a t e le d o m a n d e e r i s p o n d e t e s e c o n d o il m o d e l l o .

Senti, t i f e r m i a pranzo?

M i dispiace, n o n posso. M a g a r i un'altra

volta.

a. a n d i a m o al c i n e m a stasera? b. m i p o r t i alla stazione? c. m i a i u t i a riparare la bicicletta? d. m i c h i a m i oggi p o m e r i g g i o ? e. facciamo j o g g i n g stasera? mia.

ti telefono stasera.

\* * * * ~
t

ettaro u n * * -

g i o c h i a m o sabato prossimo. f. facciamo u n a p a r t i t a a tennis d o m a n i ?

mattima.

6. C o m p l e t a t e le frasi i n s e r e n d o i v e r b i s o t t o s t a n t i al p r e s e n t e p r o g r e s s i v o (stare + g e r u n d i o ) .

ascoltare suonare

fare leggere

scrivere

guardare

parlare riparare

prendere

preparare

a. Carlo i n camera sua, b. Ciao M a r i o . Adesso a r r i v o . Sono i n garage, c. Carla i n soggiorno d. Sergio i n camera sua, e. Siamo i n cucina, f. Carla i n bagno,

u n libro. la bicicletta.

u n disco di musica classica. la c h i t a r r a . il pranzo, la doccia. la partita alla televisione. una lettera. al telefono c o n M a r t a . il sole.

g. M a r i o e A l d o sono i n soggiorno, h. Ti telefono p i t a r d i , adesso i. j, Caterina i n camera sua, Giulia i n terrazza,

75

7. C o m p l e t a t e le frasi c o n il p r e s e n t e progressivo.

are

dare i n c e t t a andate ^ jogging riparare la TV

^ la m a c c h i n a ca\^ ca^

cucinare
as

Pettarei>
a

"tobu

Q uardare

a . I l signor Rossi

b. M a r c o

c. A n n a e M a r i a

d. Corrado

e. G i o r g i o

f.

Stefano

g. G i o v a n n i

aOCJ

tv

h. A n t o n i o

' d m
j. Riccardo e M a r i n a

Sandro e Piero

76

SD

8. In q u e s t a lettera G i o r g i o h a d i m e n t i c a t o le s e g u e n t i parole. Inseritele voi nel t e s t o .

come)

(Infatti)

(magari)

(perche)

(purtroppo)

(quando

,,.fornm<*

b i n m 0

ieri swmo '

me ,. n i n

un p . c c *

5 o l o nl1co m

pposto 0

9. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n i u g a n d o i verbi al p r e s e n t e . Alberto Mancini colazione, p o i e presto. l ' a u t o b u s che lo d i lavorare, l'autobus, svegliarsi / alzarsi / fare uscire / aspettare portare / finire / p r e n d e r e r i t o r n a r e / passare arrivare farsi / guardare mangiare mettersi andare / a d d o r m e n t a r s i

al l a v o r o . A l l e cinque a casa, m a p r i m a u n p o ' d i spesa. A l l e sei e mezzo qui

al s u p e r m e r c a t o per fare f i n a l m e n t e a casa;

una doccia e p o i , p r i m a d i m a n g i a r e , qualcosa: d u e u o v a fritte di n u o v o d a v a n t i al a letto e 77 subito.

la televisione. A l l e o t t o e u n p i a t t o d i insalata, p o i televisore, m a alle dieci

10. U n i t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Ti diverti a\?

No, anzi mi annoio a morire.

a. Sei uscito ieri? b. Hai ancora fame? c. Hai l a v o r a t o m o l t o ? d. Vi a n n o i a t e i n campagna? e. u n l i b r o noioso? f. g Fa freddo l da v o i oggi? a r r i v a t o i n r i t a r d o i l treno?

fa m o l t o caldo. ( 1 ) h o m a n g i a t o anche t r o p p o . (2) ci d i v e r t i a m o . (3) a r r i v a t o i n perfetto o r a r i o . (4) sono restato t u t t o i l g i o r n o a casa. (5) m o l t o a v v i n c e n t e . (6) n o n h o fatto n i e n t e t u t t o i l g i o r n o . (7

11. C o m p l e t a t e le frasi c o n i s e g u e n t i verbi.

a d d o r m e n t a r s i - alzarsi - annoiarsi - chiamarsi - fermarsi i n c o n t r a r s i - sentirsi - t r o v a r s i

a. > Come Patrizia? b. > A che ora c. t> Da q u a n t o t e m p o Pierino? d. > La sera

il ragazzo d i

Aldo.

i bambini? male

D i solito alle 7.00. Da i e r i sera.

subito?

N o , p r i m a di a d d o r m e n t a r m i leggo sempre u n po'.

e. > N o n f. >

q u i i n campagna? a cena stasera? _ a R o m a , signora? al bar J o l l y o d a v a n t i

No, anzi q u i abbiamo t a n t i a m i c i . N o , m i dispiace, m a h o u n i m p e g n o . Benissimo. R o m a m i piace m o l t o . m e g l i o se v i e n i a l l ' u n i v e r s i t .

g. t> Come h. > all'universit?

78

12. C o n i u g a t e i verbi alla f o r m a n e c e s s a r i a , f a c e n d o

attenzione

a u s a r e il p r e s e n t e , il p a s s a t o p r o s s i m o o il p r e s e n t e p r o g r e s s i v o .

Cara M a r i a , qui in campagna finalmente proprio bene e


_. Che pace! Che

trovarsi riposarsi

silenzio! Eh s , dopo un anno d lavoro e d s t r e s s


una bella vacanza la m a t t i n a bella colazione, . Cos t a r d i e poi, dopo una in giardino e

volerci alzarsi mettersi

r e s t o l t u t t a la m a t t i n a e leggo. Adeeeo, per esempio, Il nome della r o s a

leggere

che un libro davvero avvincente. Mio marito invece le giornate in passare svegliarsi

t u t t ' a l t r o modo. Lo conosci noi Lui gi alle sei e fino alle nove fa jogging, e non

un momento: adeeeo, per esempio, e in garage e


La sera qualche v o l t a spesso televisione. Insomma

fermarsi riparare andare restare godersi vedere telefonare arrivare suonare^

la bicicletta.
in paese, ma p i

a c a s a a guardare la
questa

t r a n q u i l l i t . Qualche volta
amico; per esempio R o b e r t o

Qualche

un o^arto d'ora fa. Ecco, proprio adeeeo


(ho s e n t i t o la m a c c h i n a ) e

alla porta, deh, c o n t i n u o dopo ...

79

13. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n i verbi al p r e s e n t e .

La mattina in casa Farinelli


L e t i z i a F a r i n e l l i abita c o n i l m a r i t o e i d u e f i g l i i n u n p i c c o l o a p p a r t a m e n t o c o n u n solo b a g n o e n a t u r a l m e n t e o g n i m a t t i n a ci sono d e i p r o b l e m i . L e t i z i a racconta:

Io sveglia.

alle 7.00, q u a n d o subito e di

la

svegliarsi - suonare alzarsi - cercare

essere la p r i m a ad andare i n bagno. D o p o dieci m i n u t i marito. Mentre l u i io caff, p o i letto e i n cucina e i n camera da . Intanto anche Giacomo, m i o _ la barba, il alzarsi farsi andare - preparare andare vestirsi - svegliarsi uscire essere chiudersi - restare avere uscire - essere farsi asciugarsi - truccarsi pettinarsi - ascoltare alzarsi arrabbiarsi - essere essere sbrigarsi mettersi bere essere

anche Renata. Q u a n d o m i o m a r i t o dal bagno, lei gi p r o n t a ad entrare, . a l m e n o per il ragazzo e bellissima. la doccia,

d e n t r o e ci mezz'ora. Renata adesso non d i casa se n o n

Cos o g n i m a t t i n a

i capelli, p o i . la sua musica preferita. I n t a n t o L e o n a r d o che gi quasi le o t t o e i l bagno occupato. Per f o r t u n a l u i cinque m i n u t i , poi pullover, anche perch ancora in i jeans e u n u n bicchiere d i latte ed

subito p r o n t o per andare a scuola.

80

[ori

14. L e g g e t e il t e s t o e indicate poi s e le affermazioni successive s o n o vere o false.

I n occasione di p a r t i c o l a r i c e r i m o n i e come battesimo, p r i m a c o m u n i o n e o nozze, i n Italia si regalano a p a r e n t i ed a m i c i i confetti. Si tratta di piccoli dolci d i zucchero che h a n n o d e n t r o u n a m a n d o r l a e che sono g e n e r a l m e n t e chiusi i n u n sacchetto d i t u l l e e accompagnati da u n b i g l i e t t i n o c o n i l n o m e del festeggiato e con la data d e l l ' a v v e n i m e n t o . D u r a n t e i l rinfresco d i u n m a t r i m o n i o , per esempio, g l i sposi d a n n o agli i n v i t a t i u n sacchetto d i confetti b i a n c h i , per r i n g r a z i a r l i della l o r o presenza. Tutte le persone che h a n n o fatto u n regalo r i c e v o n o i n o l t r e , qualche g i o r n o dopo, ancora dei confetti, questa volta

p e r i n u n a b o m b o n i e r a , c i o i n u n piccolo oggetto, g e n e r a l m e n t e d'argento o d i p o r c e l lana. I n o g n i b o m b o n i e r a o i n o g n i sacchetto i genere ci sono c i n q u e o sette confetti p e r c h , secondo m o l t i , i l n u m e r o dispari p o r t a f o r t u n a . A n c h e i n occasione della p r i m a c o m u n i o n e i confetti sono b i a n c h i , m e n t r e sono rosa per i l battesimo d i u n a b a m b i n a o celesti per q u e l l o di u n b a m b i n o . Una t r a d i z i o n e che si sta invece perdendo, e che resiste oggi solo nelle famiglie p i t r a d i z i o n a l i , quella di regalare u n sacchetto d i confetti v e r d i i n occasione di u n f i d a n z a m e n t o o rossi d o p o l'esame d i laurea.

Vero o falso? a. N e i g i o r n i d i festa i n Italia si regalano i confetti. b. Tutte le persone che partecipano al rinfresco di nozze r i c e v o n o u n sacchetto di confetti. c. I n u n sacchetto ci sono i n genere sei c o n f e t t i . d. Per la p r i m a c o m u n i o n e i confetti sono bianchi. e. Solo poche persone regalano i confetti i n occasione di u n f i d a n z a m e n t o .

81

Che cosa ci consiglia?


1. R i c o m p o n e t e il dialogo. O Grazie, p e r c' u n p r o b l e m a : al telefono io h o detto che siamo i n sei e invece adesso siamo i n o t t o . O A che n o m e , scusi? O Ecco, questo i l t a v o l o . O A h bene, grazie m i l l e . O Buonasera, h o u n t a v o l o p r e n o t a t o . o N o n fa n i e n t e . Possono accomodarsi a questo t a v o l o q u i che p i grande. O Rossi.

2. In q u e s t i d u e ristoranti i c a m e r i e r i s i r i v o l g o n o ai clienti in m o d o d i v e r s o . Nella trattoria S t e l l a s i u s a il Voi, nel ristorante V e s u v i o s i u s a i n v e c e il Loro. C o m p l e t a t e le frasi a v e n d o c o m e m o d e l l o quelle a c c a n t o .

Buonasera. A b b i a m o p r e n o t a t o u n t a v o l o per due persone.

RISTORANTE

TRATTORIA

VE5UVI0 %
Ecco. Questo i l t a v o l o . Prego. Si accomodino! Per c o m i n c i a r e v o g l i o n o p r o v a r e l'antipasto della casa? 4 I signori +

STllA %
Ecco. Questo i l t a v o l o . Prego, accomodatevi!

Avete gi scelto i l p r i m o ?

D i secondo cosa preferiscono? Da bere che cosa prendete?

Desiderano altro? E come si rivolge i l cameriere a u n cliente che entra da solo al ristorante?

82

SD
A S F P M U A

3. C o m e s i c h i a m a n o gli 11 p r i m i p i a t t i n a s c o s t i ?

0 c

RM

A T

0 0

V O R X L I I G N

I R I P E N

C H E R

L () T I

R T

E L N I

R R L I

Ci A T

0
N

G H

0 c

X G U I L R I S

E L T T

0 0 c 0
FI

G U

L A S A G N E T G E I) H X

S P A G H

E T T

I J

4. C o m p l e t a t e le frasi c o n benissimo a. M i a m a d r e sta b. Questi spaghetti sono c. Franco parla d. Q u i si m a n g i a il tedesco. grazie. e. f.

I buonissimo

(-a, -i, - e ) . queste trenette al pesto!

Paolo lo conosco

g. N o n si p r e o c c u p i , i l m i o cane h. Questa carne v e r a m e n t e

5. C o m p l e t a t e le frasi c o n lo, la, li, le, ne. a. N o , n o n ci sono orecchiette oggi. Le orecchiette facciamo solo i l l u n e d . consiglio f. Per m e spaghetti alla carbonara, p e r v o r r e i mezza p o r z i o n e . g. I t o r t e l l i n i sono o t t i m i , p e r per m e sono troppi. vuole? h. La t r i p p a i. v u o i u n po'? facciamo solo i l sabato. vorrei

b. I n questo ristorante io i l pesce sempre. c. Le trenette al pesto sono o t t i m e , d. Se i l pesce fresco, allora volentieri.

prendo

Va bene, p r o v o i crostini, m a solo due.

e. C o m e sono i m a c c h e r o n i alla siciliana? Non conosco. 83

6. C o m p l e t a t e il dialogo. o

O M a h , a b b i a m o spaghetti alla carbonara, trenette al pesto, b u c a t i n i a l l ' a m a t r i c i a n a

O N o , le lasagne sono f i n i t e . A b b i a m o p e r lo sformato di m a c c h e r o n i . m o l t o b u o n o .

O Va bene, allora mezza porzione di maccheroni.

(o 9 ^

7. C o m p l e t a t e le frasi c o n gli articoli partitivi [di* a. b. c. d. D i secondo a b b i a m o Oggi v o r r e i m a n g i a r e Io preferisco prendere

gli articoli d e t e r m i n a t i v i ) .

i n v o l t i n i che sono m o l t o b u o n i . pesce. verdura. melanzane,

N o n avete qualcosa d i diverso? N o n so fagioli o asparagi?

e. f. g. h.

I n questo ristorante f a n n o Di contorno vorrei Ci porta patate. v i n o , per favore?

r i g a t o n i favolosi.

C o n l'arrosto v i posso consigliare anche o t t i m o Barbera.

Barolo, oppure abbiamo

84

o1 0

8. A s c o l t a t e il dialogo 10 a p a g i n a 118 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della parola s u cui c a d e l'accento di f r a s e .

O Che c o s ' questo p o l l o al m a t t o n e ? A A h , / b u o n i s s i m o , signora! / u n p o l l o cotto al f o r n o , / p e r i n una ciotola di terracotta. / Prende u n sapore m o l t o speciale, / particolarissimo. O S, / s, / va bene. / P r o v i a m o questo p o l l o al m a t t o n e .

9. L a vita di un vip. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n il superlativo assoluto. I l signor B e n g o d i si p u definire p r o p r i o u n v i p . I n f a t t i abita i n u n a p p a r t a m e n t o ha u n a m a c c h i n a persone vacanza i n posti Barbados. L abita i n alberghi D i g i o r n o prende i l sole su spiagge e la sera va a ballare i n locali incontra donne sempre . I l signor B e n g o d i : porta vestiti d i stilisti . e al polso ha u n o r o l o g i o .. Q u a n d o n o n i n vacanza, sempre ., p e r c h n a t u r a l m e n t e lavora e la sera va a l e t t o I n s o m m a , i l signor B e n g o d i fa u n a v i t a . dove e frequenta come l u i . Tutte le estati va i n come le M a l d i v e o le , grande veloce ricco lontano lussuoso bianco elegante bello elegante famoso costoso occupato molto / tardi intenso

85

10. C o m p l e t a t e la ricetta c o n i p r o n o m i n e c e s s a r i . O R E C C H I E T T E A L L A P U G L I E S E (PER 4 PERSONE) gr. 400 d i o r e c c h i e t t e , gr. 500 d i p o m o d o r i , d u e m a z z e t t i d i r u c o l a , d u e o t r e s p i c c h i d'aglio, u n p e p e r o n c i n o , s a l e , o l i o , p e c o r i n o o parmigiano. Pelare i p o m o d o r i e tagliar far a pezzetti. Tagliare l'aglio a fettine sottili e

appena dorare i n u n tegame c o n u n p o ' d'olio. A g g i u n g e r e i l grossolanamente e aggiunger

p e p e r o n c i n o e p o i i p o m o d o r i . Regolare i l sale e fare cuocere per circa dieci m i n u t i . Lavare la rucola, tagliar alla salsa d i p o m o d o r o . Mescolare e fare cuocere ancora u n q u a r t o d'ora. I n t a n t o cuocere le orecchiette i n a b b o n d a n t e acqua salata. Q u a n d o sono al dente, scolar e unir alla salsa. Servir con pecorino grattugiato (o e v e n t u a l m e n t e p a r m i g i a n o ) .

(S> 2 2 )

11. C o m p l e t a t e lo s c h e m a c o n le f o r m e

necessarie.

io tu lei lui Lei noi voi loro

giacca valigia la sua m a c c h i n a bicicletta la Sua professione citt la vostra casa festa

cappotto il tuo lavoro posto accendino nome i l n o s t r o paese garage ufficio

le m i e scarpe chiavi amiche colleghe le Sue vacanze ferie borse le l o r o camere

guanti i tuoi giornali amici i s u o i colleghi parenti libri gatti viaggi

86

12. C o m p l e t a t e c o n suo, loro e gli articoli d e t e r m i n a t i v i . a . Stamattina h o i n c o n t r a t o G i o v a n n i con b. Ecco c. Prego, signora, t a v o l o . Si a c c o m o d i n o ! tavolo quello. genitori. compleanno. amici.

d. Chiara e A n t o n i e t t a sono v e n u t e con e. Laura ha fatto u n a festa per f. Le piace

l a v o r o , signor R i n a l d i ? telefono sempre

g. N o n riesco a parlare con M a t t e o . occupato. h. Gli i n s e g n a n t i oggi v a n n o al m u s e o con

studenti.

13. Alfredo r a c c o n t a c o s a ha fatto d u r a n t e il fine s e t t i m a n a . Inserite gli aggettivi p o s s e s s i v i n e c e s s a r i . Sabato scorso sono a n d a t o a t r o v a r e G i o v a n n a e casa d i campagna. A b i t a n o l c o n G i o v a n n a si alza tardi, p o i si m e t t e i n g i a r d i n o e legge preferiti. D i p o m e r i g g i o fa qualche passeggiata c o n o p p u r e va a t r o v a r e v i c i n o . La sera G i o v a n n a e amiche o m a r i t o nella figlio. La m a t t i n a libri famiglia p a r e n t i che abitano l

m a r i t o giocano a carte con musica

a m i c i , g u a r d a n o la televisione o ascoltano preferita. 87

14. R o b e r t o parla delle s u e v a c a n z e in u n villaggio t u r i s t i c o . Inserite gli a g g e t t i v i p o s s e s s i v i n e c e s s a r i . Quest'estate m o g l i e ed io a b b i a m o deciso d i passare vacanze i n u n club, anche p e r c h v o g l i a m o riposarci e questo n o n sempre possibile q u a n d o si ha famiglia. Q u i i n f a t t i figli sono i n d i p e n d e n t i e giocano con a m i c i . A l club nuovi

m o g l i e ed io possiamo f i n a l m e n t e organizzare

giornate come v o g l i a m o p e r c h o g n u n o libero d i seguire r i t m i e di dedicarsi ai di restare a d o r m i r e nella camera. sport p r e f e r i t i o anche

15. C o m p l e t a t e c o n gli a g g e t t i v i p o s s e s s i v i . a. I e r i sono a n d a t o da Paolo, cos f i n a l m e n t e ho conosciuto moglie. b. Carlo, m i presenti c. A l l o r a ragazzi, q u a l amici? idea? consigli. madre.

d. No, signor Rossi, questa v o l t a n o n h o seguito e. Ieri h o i n c o n t r a t o M a r c o con f. Qual m a c c h i n a , signora? padre e

g. Carla e M a r c o sono v e r a m e n t e r i c c h i . H a i visto c o m ' bello appartamento? h. M a r i e l l a ha m o l t i p r o b l e m i con i. j. lavoro.

cane, signor R i n a l d i , questa n o t t e ha svegliato t u t t i . M a r t a e G i u l i a n a m i h a n n o presentato genitori.

88

16.

M a n g i a r fuori in Italia. prendete i l c o n t o r n o , o p p u r e chiedete solo mezza p o r z i o n e di p r i m o o se preferite, andate


F9CEVUT FISCALE - FATTURA lagca X ncama I B I . n '< Jl Zi RICEVUTA FOCALE FATTURA - RIC. FISC

Ristorante, osteria (a v o l t e hosteria o hostaria) t r a t t o r i a . D o v ' la differenza? I l p i delle v o l t e solo n e l n o m e . U n locale che si definisce o s t e r a p u essere pi caro d i u n o che si c h i a m a ristorante. Q u i n d i , se non volete avere b r u t t e sorprese, guardate i l m e n esposto f u o r i , a l t r i m e n t i correte i l rischio d i pagare u n c o n t o salatissimo. A n d a r e al ristorante i n Italia significa v o l e r m a n g i a r e diversamente da come di solito si m a n g i a a casa. I n Italia u n p r a n z o (o una cena) al ristorante p e r c i un'occasione per consumare u n pasto c o m p l e t o , e c i o : antipasto, p r i m o , secondo e
OETTAOUO

a m a n g i a r e i n una pizzeria o i n u n a tavola calda o i n u n fast-food, come d i m o d a da qualche a n n o . U n turista p u restar sorpreso al m o m e n t o d i pagare. I n f a t t i sul conto,

^ A C ^ ^ M
Via del Gglio. Wr - 50123 Firenie Telefono (055) 21.85.63 90CTA La itodta .;

o-Sx^.-^-i

XAB 0014873 / 9 3
Spati la

M M J O W vfcMGigaa 1 < 501 Frana

un - u i i no li p a l a a m pernici Otpfa. I* T mu *)i Z)n t ptjaaaj mento i ricevimento fat tura c o m e da corri spondeo a ad accordi Intercorsi. Gra da.

Panai IVA
TIP SERV IMPORTO

NATURA E QUAUTA OE'. BENI 0 SEmoi

oltre a q u e l l o che ha mangiato, sono segnate spesso due voci: coperto e servizio. Q u e s t ' u l t i m o q u i n d i gi compreso n e l prezzo;

/
< *

Coperto Vino ama

i \

l ' I 2- P I 1 l . t m / 1

se t u t t a v i a i l cliente
FruBa Dolca

soddisfatto, lascia c o m u n q u e al cameriere la mancia, c i o u n po' d i soldi i n p i . Per legge i n Italia t u t t i i r i s t o r a n t i d e v o n o rilasciare
IVA

c o n t o r n o , e n o n u n o solo d i
AUOUOU*

oro UFOaM

la r i c e v u t a fiscale; riceverla,
co

questi piatti come invece pensano di poter fare m o l t i t u r i s t i . V i sembra t r o p p o ? E allora saltate l'antipasto, n o n

ma

" "~"
Mre M

d u n q u e , u n vostro d i r i t t o , e chiederla u n vostro dovere. N o n lo d i m e n t i c a t e q u a n d o siete i n Italia.


COPIA PER CLIENTE

F*MAC*lCU*n

IP.SItPIT 1

fi

PJT PKT. U .

fi

MTT 1 R V FlV. W

0 R C F1SC (tonata)

DB.

Vero o falso? a. L'osteria sempre m e n o cara del r i s t o r a n t e . b. U n i t a l i a n o n o n va al ristorante per m a n g i a r e solo u n p i a t t o d i spaghetti. c. La m a n c i a e i l servizio sono la stessa cosa. d. I l cliente deve sempre richiedere alla fine del pasto la ricevuta fiscale.

89

Hai portato tutto?


( 0 3 ) 1. S c r i v e t e le d o m a n d e o le r i s p o s t e n e c e s s a r i e u s a n d o qualcuno, a. O A N o , n o n ha ancora i n c o n t r a t o nessuno. nessuno, gi e non ... ? ancora.

d. O H a i gi c h i a m a t o q u a l c u n o ? A No, e. O _

b. O Avete gi visto q u a l c u n o ? A c. o A N o , n o n h a n n o ancora c o n o s c i u t o nessuno. No, . ?

A N o , n o n h o ancora i n v i t a t o nessuno. f. O Avete gi a i u t a t o q u a l c u n o ? A No,

2. Qualcuno a. N o n v o g l i o vedere b. Paolo, t i ha telefonato c. .

nessuno?

, m a n o n ha detto i l n o m e .

ha c e r t a m e n t e visto t u t t o . .

d. Questo u n p r o b l e m a m i o . N o n m i p u a i u t a r e e. Q u i n o n m i conosce f. .

M a r i o v e r a m e n t e u n a persona speciale. N o n c' che sa se c' u n a farmacia aperta q u i v i c i n o ? . t i p u aiutare. che h o c o n o s c i u t o m o l t i a n n i fa.

come l u i .

g. C'

h. u n segreto. N o n sa n i e n t e i. j. Sono sicuro che Tu m i r i c o r d i

3. C o m p l e t a t e c o n gi o a. N o n h o b. D i o m i o ! Sono c. N o n so finito quel lavoro, le sei! cosa faccio quest'estate. d. Hi

ancora. . visto questo f i l m ? cominciato. stato i n A m e r i c a ?

e. I l f i l m n o n f. Sei

90

4. O g g i P a o l a h a invitato tre a m i c i a c e n a . Ha c o m i n c i a t o a d a p p a r e c c h i a r e m a s u a madre ha telefonato. A d e s s o vuole continuare. Cosa manca sul tavolo?

Manca Mancano

5. R i s p o n d e t e alle d o m a n d e s e c o n d o il m o d e l l o .

Q u a n d o hai visto q u e l film?

- L'ho visto g i o v e d .

a. D o v e h a i messo le chiavi? nel cassetto. b. Q u a n d o hai preso i l t r e n o ? i e r i sera. c. Q u a n d o hai riparato la bicicletta? stamattina. d. D o v e h a i visto quella c o m m e d i a ? al teatro Argentina. e. C h i ha scritto questa lettera? la segretaria.

f.

Dove h a i c o m p r a t o q u e g l i stivali? a Milano.

g. Dove hai parcheggiato la m a c c h i n a ? davanti all'edicola. h. D o v e avete conosciuto M a r c o e Giuseppe? a casa d i Stefano. i. C h i ha preso la macchina? . Lorenzi. il dottor

91

6. C o m p l e t a t e le d o m a n d e c o n i verbi qui s o t t o . S c r i v e t e quindi le r i s p o s t e s e c o n d o il m o d e l l o .

92

7. T r a s f o r m a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

c 1QJ

8. R i s p o n d e t e alle d o m a n d e s e c o n d o il m o d e l l o .

Ho visto q u e l f i l m . -* L'hai gi visto? Q u a n t e bottiglie h a i p o r t a t o ? Ne ho portate cinque.

N o n h o visto q u e l f i l m . -> Non / ' h a i ancora visto?

a. Paolo ha c o m p r a t o i l l i b r o d i storia.

a. Q u a n t i l i b r i h a i letto? cinque.

b. H o fatto le fotografie.

b. Q u a n t e fotografie hai fatto? quattro.

c. N o n h o riparato la m a c c h i n a .

c. Q u a n t i g i o r n i d i vacanza avete a v u t o ? venti.

d. N o n abbiamo fatto g l i esercizi.

d. Q u a n t i a p p a r t a m e n t i avete visto? due.

e. M a r i a ha c h i a m a t o Carlo.

e. Q u a n t e sedie avete p o r t a t o ? trenta.

f.

A b b i a m o conosciuto i fratelli d i Sergio.

f.

Q u a n t e persone h a i conosciuto a quella festa?

g. N o n h o l e t t o i l giornale. nella Sua vita? h. Paolo e A n g e l o n o n h a n n o fatto i b i g l i e t t i . .

tante. g. Signor Marassi, q u a n t i l a v o r i ha fatto

moltissimi.

h. Q u a n t i c h i l o m e t r i ha fatto la tua m a c c h i n a ? i. H o c o m p r a t o la carne. quasi c e n t o m i l a .

j.

A d r i a n o n o n ha p r e n o t a t o la camera.

93

9. L e g g e t e il t e s t o e indicate s e le affermazioni s u c c e s s i v e s o n o vere o false.

LA T O M B O L A
I l gioco p i diffuso nelle feste d i Natale i n Italia certamente la t o m b o l a . I l passatempo e s t r e m a m e n t e semplice e n o n richiede nessuna abilit, ma solo u n poco di f o r t u n a per vincere u n o dei p r e m i i n denaro. ( M a possibile v i n c e r n e anche due o tre, o forse v i n c e r l i t u t t i . ) Per giocare ci v o g l i o n o : u n sacchetto c o n t e n e n t e 90 n u m e r i (da 1 a 90) di legno o d i plastica, u n cartellone di cartone con 90 n u m e r i stampati e i n f i n e 48 cartelle, anche queste di cartone, dove sono r i p o r t a t i (secondo u n preciso c r i t e r i o m a t e m a t i c o ) 15 dei 90 n u m e r i . Prima di c o m i n c i a r e i l gioco, si decide i l prezzo delle cartelle. Si v e n d o n o le cartelle ( i l cartell o n e costa q u a n t o sei cartelle) e con i soldi o t t e n u t i si f o r m a n o c i n q u e p r e m i . I l gioco c o m i n c i a . C h i ha i l cartellone estrae u n n u m e r o dal sacchetto, lo legge ad alta voce e lo m e t t e sul cartellone l dove stampato l o stesso n u m e r o . C h i ha q u e l n u m e r o sulla cartella deve c o p r i r l o c o n qualcosa, n o r m a l m e n t e si usano dei fagioli, delle l e n t i c c h i e o dei pezzi d i buccia d i arancia o d i m a n d a r i n o . I l giocatore che per p r i m o copre due n u m e r i i n linea orizzontale su una cartella grida: A m b o ! e ritira i l p r e m i o . C h i ne copre tre (sempre su una stessa linea) v i n c e i l t e r n o . C o n q u a t t r o n u m e r i si v i n c e la quaterna e c o n c i n q u e la c i n q u i n a . I l giocatore che riesce a coprire per p r i m o i q u i n d i c i n u m e r i d i una cartella grida T o m b o l a e ritira i l p r e m i o p i grosso. C o m e si vede i l gioco n o n assolutamente difficile, e p u essere m o l t o d i v e r t e n t e se fra i p a r t e c i p a n t i c' u n a b u o n a atmosfera e s o p r a t t u t t o se c h i ha i l cartellone e legge i n u m e r i u n a persona spiritosa. Per tradizione t u t t i e 90 i n u m e r i h a n n o u n significato e, m o l t o spesso, n o n si dice i l n u m e r o , m a q u e l l o che i l n u m e r o significa. Cos, invece di 90, si dice La p a u r a , e invece d i 77 si dice Le gambe delle d o n n e ; 47 i l m o r t o che p a r l a e 33 gli a n n i di C r i s t o , e cos via. La t o m b o l a p a r t i c o l a r m e n t e popolare a N a p o l i dove i p i esperti g r i d a n o , invece dei n u m e r i , esclusivamente i l l o r o significato.

23 17 25 11
uh

m
49 | 47 53

70 In a 88

m & m

Vero o falso? a . Per vincere a t o m b o l a ci v u o l e solo f o r t u n a . b. I p r e m i si f o r m a n o c o n i soldi delle cartelle v e n d u t e . c. Per vincere l'ambo bisogna soltanto coprire due n u m e r i sulla cartella. d. Per fare t o m b o l a bisogna coprire t u t t i i n u m e r i di u n a cartella. e. A N a p o l i ci sono persone che conoscono i l significato d i t u t t i e 90 i n u m e r i .

V J

J J J

94

10. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il d i a l o g o 15 a p a g i n a 133 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della parola s u cui c a d e l'accento di f r a s e . Senti, / m a c' p r o p r i o bisogno che g i o c h i a m o a t o m b o l a stasera? M a i l paese l o n t a n o ! D'accordo. / Senti, / allora, visto che vado i n paese, / t i occorre qualcosa? e una scatola d i c e r i n i .

O M a d a i ! / I l p r i m o d e l l ' a n n o la t o m b o l a ci v u o l e ! / D a i ! / Fai u n salto i n paese. O M a dai! / Se t i sbrighi / ce la facciamo. / D a i ! / Fai i n fretta. O N o , n i e n t e . / E h , aspetta, s. / Porta u n paio di pacchetti di M a r l b o r o /

11. C o m p l e t a t e le frasi c o n qualcuno, a . Senti, a n d i a m o a p r e n d e r e b. Ha telefonato c. Io n o n h o visto d. N o n ancora a r r i v a t o e. Io so f. Certamente

qualcosa, al bar?

nessuno,

niente.

, m a n o n ha detto i l suo n o m e . . . . , m a n o n v u o l e parlare.

ma n o n posso dire ha visto

(16)

12. Fate delle frasi u s a n d o ci vuole e ci

vogliono.

A C a p o d a n n o i f u o c h i d'artificio ci vogliono*.

a. A C a p o d a n n o b. A Natale c. A carnevale d. A Pasqua e. Per la festa di c o m p l e a n n o f. Per le nozze g Per i l battesimo

le b o m b o n i e r e 10 s p u m a n t e 1 1 panettone i confetti le maschere i fuochi d'artificio la torta le u o v a

h. Per l ' a n n i v e r s a r i o

95

13. C o m p l e t a t e le frasi c o n il v e r b o a.

farcela.

da solo o t i devo dare u n a m a n o ?

b. Sono sicuro che se studiate c. P u r t r o p p o io n o n d. Carlo m o l t o bravo: e. difficile, m a io spero di f. (Voi) a finire i l l a v o r o questa sera, senz'altro. .

a finire la t r a d u z i o n e p r i m a di sabato? da solo.

g. No, grazie, sei m o l t o gentile, m a io v o g l i o

14. C o m p l e t a t e la lettera c o n i s e g u e n t i verbi.

bisognare

dare u n a m a n o bastai

volerci

f a r

e u n salto

Caro Marco,
i z i a :

f o r e a f r a n c h e settimana a finirei lavori a casa {da

ho una bella notizia


0

I da te. ee qualcuno mi .), dopo ho finalmente un po' di tempo libero. Feneo di venire gi con la macchina, pi di s e t t e ore non Eh s, , no?

proprio che ci vediamo perch, per raccontarti quello che mi successo . Comunque t i chiamo per dirti quando arrivo. Ti abbraccio Giuliano

negli ultimi tempi, una telefonata non

96

15.

Cruciverba.

Orizzontali 2. C l a u d i o v u o l e l ' a i u t o d i M a r z i a per la m a c c h i n a .

Verticali 1. C l a u d i o n o n ha d i m e n t i c a t o la

4. M a r z i a v u o l e l ' a i u t o d i C l a u d i o per la tavola.

3. C l a u d i o ha p o r t a t o dieci bottiglie di .

6. C l a u d i o n o n ha d i m e n t i c a t o le 7. Daniela p o r t a u n p i a t t o tipico: il .

5. M a r z i a ha p r e p a r a t o invece i l

6. La cena d i fine d ' a n n o i l 9. C l a u d i o deve fare u n paese. in

8. C l a u d i o n o n ha d i m e n t i c a t o i 10. C l a u d i o ha d i m e n t i c a t o la 11. M a r z i a adora i l rosso.

97

Che studi ha fatto?


( 3 ) 1. T r a s f o r m a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Cerchiamo dei c a m e r i e r i e dei baristi referenziati. Cercansi c a m e r i e r i e baristi referenziati.

a. R i c h i e d i a m o la massima s e r i e t .

d. C e r c h i a m o dei n e o d i p l o m a t i per u n l a v o r o part t i m e .

b. Offriamo u n o stipendio adeguato. e. Offriamo delle b u o n e possibilit di carriera. c. C e r c h i a m o u n a segretaria con u n a b u o n a conoscenza della l i n g u a inglese.

2. C o m p l e t a t e le frasi c o n i u g a n d o i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o . a . Questa m a t t i n a io (svegliarsi) b. M a r c o (lavarsi) c. N o i (presentarsi) d. M a r c o e M a r i a (dire) a teatro. e. Quest'estate io (riposarsi) f. Sono sicuro che t u (alzarsi) veramente. tardi anche stamattina. quest'estate? (Incontrarsi) o n o n (vedersi) h. M a r i a (mettersi) i l sole t u t t o i l p o m e r i g g i o . Signor A n g e l i n i , (divertirsi) j. Signora M a r z o t t o , (annoiarsi) ieri sera alla festa? ieri sera? i n g i a r d i n o e (prendere) per niente? e p o i (uscire) puntualissimi all'appuntamento. che (annoiarsi)
lardi.

g. Cosa ( v o i - fare)

98

3. M i c h e l e r a c c o n t a Completate i l testo c o n i u g a n d o i seguenti verbi al passato prossimo.

andare - arrivare - aspettare - finire - i n c o n t r a r s i lavorare - m a n g i a r e - p r e n d e r e - r i t o r n a r e - svegliarsi telefonare - uscire - vestirsi

Questa m a t t i n a (io) i n fretta, A l l a fermata F i n a l m e n t e l'autobus lavoro. a casa. A l l e sei m i u n f i l m . Cos ( n o i ) film i n u n a pizzeria. , M a r c o ed io

tardi. u n caff e p o i l'autobus per v e n t i m i n u t i . e fino alle cinque, p o i M a r c o per i n v i t a r m i a vedere d a v a n t i al cinema. Q u a n d o i l qualcosa al

(o 8)

4. Le scuse Completate le scuse c o n dovere, potere e volere secondo i l m o d e l l o .

M i dispiace p r o p r i o , m a i e r i io n o n ho potuto

telefonarti.

a . Ieri n o n sono v e n u t o p e r c h b. Il d i r e t t o r e n o n c. Io n o n d. Scusa i l r i t a r d o , ma e. Scusa i l r i t a r d o , ma i l d i r e t t o r e ascoltarlo per due ore. f. t a r d i , lo so, ma p u r t r o p p o n o n

lavorare fino a t a r d i . d a r m i u n permesso, e cos sono uscito t a r d i .

finire i l l a v o r o p e r c h sono stato malissimo t u t t a la sera. accompagnare m i a m a d r e dal d o t t o r e . p a r l a r m i , e io

p r e n d e r e la m a c c h i n a .

99

(5J2)

5. S a p e t e r i c o m p o r r e .a biografia di G a b r i e i e S a l v a t o r e s ?

M a i l f i l m che ha a v u t o p i successo senz'altro M e d i t e r r a n e o . Con questo f i l m Salvatores ha v i n t o nel 1991 i l D a v i d di D o n a t e l l o per i l m i g l i o r f i l m e i l Nastro d'argento c o m e m i g l i o r regista. Nel 1992 ha r i c e v u t o i n o l t r e l'Oscar per i l m i g l i o r film straniero. D o p o M e d i t e r r a n e o ha girato i n Messico P u e r t o E s c o n d i d o che a r r i v a t o sugli s c h e r m i alla fine del Gabriele Salvatores n a t o a N a p o l i nel 1950, ma cresciuto a M i l a n o , t a n t o che oggi si definisce u n milanese d i adozione. Da ragazzo ha f r e q u e n t a t o u n o dei licei p i famosi della citt, i l Beccaria, e gi i n q u e g l i a n n i ha c o m i n c i a t o a fare teatro c o n a l c u n i suoi c o m p a g n i d i scuola. Teatro dell'Elfo. 1992.

sognatoti-

Q u a n d o ha finito i l liceo, si iscritto

N e l 1982 ha c o m i n c i a t o a lavorare c o m e

a l l ' u n i v e r s i t e per due a n n i ha f r e q u e n t a t o con o t t i m i risultati la facolt di g i u r i s p r u d e n z a . D u r a n t e questo p e r i o d o n o n p e r d i m e n t i c a t o i l teatro e ha f r e q u e n t a t o anche la scuola del Piccolo Teatro di M i l a n o .

regista c'memaograYico. I l suo primo successo arriva c o n M a r r a k e s h E x p r e s s (1988), seguilo p o i da T u r n (1990), d u e f i l m che r a c c o n t a n o Yamicizia, Yamore, la c o m p l i c i t
e l'allegria. 100

6. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n i u g a n d o al p a s s a t o p r o s s i m o i s e g u e n t i verbi.

iscriversi

prestare

nascere

laurearsi soggiornare

cominciare migliorare

diplomarsi

licenziarsi

Angelo Navetti 12 l u g l i o 1985 citt c o n 52/60, e p o i

a Viterbo i l 3 aprile del 1966. I l al liceo scientifico L. Pasteur della sua alla facolt di E c o n o m i a e i l 15 m a r z o

C o m m e r c i o d e l l ' U n i v e r s i t d i Roma dove 1 9 9 1 . D a l l u g l i o d e l 1991 allo stesso mese del 1992

servizio m i l i t a r e presso i l X I I B a t t a g l i o n e Carristi L. G r a n e l l i d i Padova. Dal settembre del 1992 al g e n n a i o d e l 1993 dove anno a Londra

i l suo inglese gi b u o n o . Nel m a r z o d e l l o stesso a lavorare come i m p i e g a t o n e l reparto

a m m i n i s t r a t i v o della Speedy Spedizioni di R o m a , da dove nove mesi dopo. A t t u a l m e n t e A n g e l o lavora come responsabile dell'ufficio c o n t a b i l i t generale presso la Felix S.p.A. di Viterbo, dove abita i n via B r u n e t t i 15.

101

7. A n g e l o N a v e t t i c e r c a un n u o v o lavoro e si p r e s e n t a t o alla A . S . C . A . A i u t a t e l o a riempire il s e g u e n t e f o r m u l a r i o .

<

A . S . C . A . s.r.l. Formulario richiesta di impiego

Si prega di scrivere a macchina o in caratteri stampatello

Nome e Cognome: Luogo e data di nascita: Cittadinanza: Stato civile: celibe nubile Servizio militare: Residenza: assolto coniugato vedovo separato

divorziato Motivo

non assolto

Titoli di studio:

Lingue conosciute:

ottimo

buono

sufficiente

Soggiorni all'estero:

Esperienze di lavoro:

102

8. U n a c a n t a n t e f a m o s a Leggete i l testo e f o r m u l a t e le d o m a n d e successive usando i l passato prossimo. Nannini Gianna. Cantante, autrice mesi. L ' a l b u m seguente, Profumo, vende i n breve t e m p o p i di u n m i l i o n e d i copie. Da questo m o m e n t o Gianna N a n n i n i diventa u n a rockstar i n t e r n a z i o n a le: t i e n e dei concerti i n m o l t i paesi e u r o p e i e canta insieme ad artisti famosi. Le sue canzoni a r r i v a n o ai p r i m i posti della h i t - p a r a de. N e l 1990 i n t e r p r e t a i n sieme ad Edoardo B e n n a t o Un'estate italiana, i l leitm o t i v dei c a m p i o n a t i d i calcio. Negli a n n i seguenti Gianna N a n n i n i c o n t i n u a ad avere m o l t i a m m i r a t o r i s o p r a t t u t t o all'estero e a n e l 1984 scrivere ed a i n t e r p r e t a r e tante altre canzoni di successo.

chitarrista, pianista,

(Siena, 1 4 / 6 / 5 6 ) . Fino al 1974 studia pianoforte al conservatorio Luigi Boccherini d i Lucca; u n a n n o p i tardi si trasferisce a M i l a n o per studiare composizione. Da femminista convinta i n questo periodo comincia a cantare nelle feste d i piazza organizzate dal movimento delle donne. N e l 1978 va negli Stati U n i t i , q u i p e r n o n si trova bene e infatti decide di tornare i n Italia, dove ha u n grande successo c o n i l suo terzo disco che sale ai p r i m i posti della hit-parade n o n solo in Italia, ma anche in Germania, dove ben presto diventa una star. N e l 1982 esce l ' a l b u m Latin Lovere Puzzle, che r i m a n e nella hit-parade per circa sei

a. b. c. d. e. f. g. h. i. j.

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? 103

I l 14 g i u g n o 1956. A l conservatorio d i Lucca. Per studiare composizione. Nelle feste d i piazza. Negli Stati U n i t i . P e r c h n o n si trovata bene i n A m e r i c a . Per circa sei mesi. Pi d i u n m i l i o n e d i copie. C o n Edoardo B e n n a t o . Tante altre canzoni di successo.

9. C o m p l e t a t e le frasi c o n il v e r b o e gli altri verbi n e c e s s a r i . a. Io b. M a r i o c. Noi d. Carlo e. I m i e i a m i c i f. Voi

sapere

la chitarra. il tango. l'inglese. _ g l i spaghetti. a poker. _ i l computer? la motocicletta? a maglia?

g. Tu h. Lei signora,

10. Potere o sapere?

C o m p l e t a t e la r i s p o s t a

c o n il v e r b o n e c e s s a r i o .

104

11. A n n a lascia alla s u a a m i c a di V i e n n a , in visita a R o m a , un m e s s a g g i o in a l b e r g o . Inserite avere o e le finali n e c e s s a r i e . essere

Ciao Helga, purtroppo ieri eera non p c t u t _ venire a prenderti a\\a stazione, perch dovut d o v u t _ lavorare fino a tardi. venuto un oliente da mano e io
a

andare

prenderlo all'aeroporto

per accompagnarlo

in U b a r Non solo: la sera lui

v 0

, u t _ _ visitare la c i t t , e eoe) lo

*ovut__ portarlo in giro. Lui volut anche scegliere il ristorante, naturalmente v o l u t _ anonc y

* v o l u t _ vedere t u t t o e in pi ,
n o n o v u t

_ scegliere il pi turistico e il pi caro; poi, non ancora s o d i s f a t t o , t u t _ rinunciare al caff in Piazza Havona e lo dovut__ restare

p o

a chiacchierare con lui fino a mezzanotte. Quando vuol, puoi telefonarmi in ufficio. A pi tardi Anna

12. T r a s f o r m a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Luisa n o n v u o l e v e n i r e D e v o lavorare.

* *

Luisa n o n voluta Ho dovuto

venire.

lavorare.

a. M a n o n o n v u o l e uscire. b. N o n posso telefonare a L u i g i . c. Carlo deve restare a casa c o n i l b a m b i n o . d. M a r i o e A l d o d e v o n o aspettare i l t r e n o successivo. e. Veramente n o n p u o i venire?

f. Franca n o n v u o l e v e n i r e c o n n o i . g. Laura n o n v u o l e i n c o n t r a r e M i c h e l e . h. Sandra n o n p u arrivare p r i m a delle sei. i. j N o n posso dire a l t r o . P e r c h n o n volete venire?

105

13. C o m p l e t a t e le frasi c o n il g e r u n d i o . a. (Lavorare) t u t t o i l g i o r n o , n o n h o t e m p o per la famiglia. l o n t a n o dal centro, la sera p r e f e r i a m o restare a casa. hostess, M a r i a viaggia gratis i n aereo. con i g e n i t o r i , Paolo n o n p u fare q u e l l o che v u o l e . il meccanico, guadagna bene. u n affitto cos alto, n o n posso p e r m e t t e r m i di andare

b. (Abitare) c. (Essere) d. (Vivere) e. f. (Fare) (Pagare) i n vacanza.

14. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il d i a l o g o 19 a p a g i n a 146 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della parola s u cui c a d e l ' a c c e n t o di f r a s e . Senta u n po', / ma ... c h i Le sembra dei due i l p i affidabile? M a h ... i l p i affidabile / difficile d i r l o ... / n o n lo so. E il pi dinamico? M a h , i l p i d i n a m i c o dei due c e r t a m e n t e i l ragazzo. / C i o questo chiaro: / i l ragazzo p i d i n a m i c o della ragazza. / M a i n s o m m a , u n p o c h i n o difficile decidere.

15. C h i il pi g i o v a n e ?

B r u n o ha 35 a n n i . Q u a n t i a n n i h a n n o gli altri? Carlo: Enrico: Bruno: Dario: B r u n o 5 a n n i p i vecchio di m e . A n t o n i o 7 a n n i p i giovane d i B r u n o . E n r i c o 3 a n n i p i giovane di D a r i o . Io sono 10 a n n i p i giovane di C a r l o .

A n t o n i o : C a r l o p i vecchio di D a r i o .

106

16. Inserite i p r o n o m i indiretti n e c e s s a r i . a. G u a r d i , signora, piace questo p u l l o v e r ? sembra t r o p p o scuro.

M a h , v e r a m e n t e i l colore

b. H a i chiesto a Carlo e M a r i a se v o g l i o n o v e n i r e a cena d o m a n i ? N o , ancora n o n ho telefonato.

c. Sapete se M a r i a t o r n a t a dalla G e r m a n i a ? N o , ancora n o n ha telefonato.

d. Ha telefonato q u a l c u n o ? S, i l signor D i n i . Dice che e. Ha parlato con i l d o t t o r Santi? N o , ma f. h o lasciato u n messaggio i n ufficio. dispiace, ma n o n p u v e n i r e .

Venite al c i n e m a con n o i stasera? dispiace, m a stasera n o n possiamo. A b b i a m o u n i m p e g n o .

g. Ha telefonato al signor Rossetti? S, h o telefonato e ho fissato u n a p p u n t a m e n t o per v e n e r d m a t t i n a .

17. C o m p l e t a t e il t e s t o . Renata, nata a Prato, v i c i n o D o p o la voluto continuare a 25 a n n i e sono annunci, ho qualche c o l l o q u i o d i

Firenze. dell'obbligo n o n studiare e ho c o m i n c i a t o

l a v o r o e d o p o tre o q u a t t r o mesi h o t r o v a t o presso un'agenzia turistica. Lavorare q u i m i piace m o l t o c o l l e g h i sono simpatici e i miei ho la

i n u n supermercato, ma d o p o sei

mesi la m i a famiglia si trasferita a Brescia e h o d o v u t o lasciare i l l a v o r o . A Brescia m i all'istituto

p o s s i b i l i t di viaggiare spendendo poco. Da u n a n n o frequento anche u n di

tedesco. Per m e i l tedesco p i difficile delle altre ma, anche se ancora n o n lo parlare bene, sono gi i n capirlo. di

tecnico c o m m e r c i a l e . Q u i , o l t r e all'inglese, h o anche i l francese e lo spagnolo. Q u a n d o m i sono d i p l o m a t a , h o risposto a m o l t i

107

Hai visto che casa?


3 26

old

1. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il dialogo 2 a p a g i n a 152 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della parola s u cui c a d e l'accento di f r a s e . H a i visto? / H a i visto che casa / si sono c o m p r a t i M a u r i z i o e Valeria, eh? E h , bella! Bella, s! / Se io penso che adesso t o r n i a m o i n q u e l buco di casa / che la nostra casa! A h , buco! / N o n esagerare, / n o n u n buco. No? / Che c o s ' ? u n a p p a r t a m e n t i n o / carino / i n centro. u n a p p a r t a m e n t i n o / i n o , / i n o , / i n o . piccolo, / piccolo, / piccolo.

(o 3)

2. C o m p l e t a t e le frasi c o n i u g a n d o il v e r b o n e c e s s a r i o al p a s s a t o p r o s s i m o .

bersi - c o m p r a r s i - farsi - fumarsi - giocarsi - mangiarsi - t r o v a r s i

a . Franco

a p o k e r t u t t o Io stipendio ed ora n o n ha

p i u n soldo fino alla fine del mese. b. D o p o la laurea i m i e i figli c. Se adesso state male p e r c h i e r i sera dopo l'altra. d. Oggi Luisa e. M a quanta cioccolata f. Hai visto che mangiata a l m e n o due pacchetti di sigarette. , Luisa? C l a u d i o e Roberto i e r i sera? u n vestito di V a l e n t i n o . subito u n l a v o r o . una grappa

g. Ieri h o fatto una pazzia:

3. Q u a l i di q u e s t e p a r o l e s o n o dei d i m i n u t i v i e quali n o ?

cabila scontrino

,
I7b

biscottino >n
a

appartamentino cugina giardino

stradina gattino Paesino caY^

PPotU coltellino
Ca

no

cucina

C 3 l l t j

ri

108

4. Di c h e c o s a si parla nelle f r a s i ? C e r c a t e di capirlo aiutandovi con i disegni.

d. u n a m a c c h i n a che si r o m p e sempre Ho deciso che la v e n d o . M i lascia sempre per strada. O r m a i p r o p r i o u n bidone! la terza v o l t a che l o apro, m a d o p o c i n q u e m i n u t i m i addormento. p r o p r i o u n mattone! L ' h o c o m p r a t o , l ' h o fatto vedere agli a m i c i e p o i h o scoperto che u n falso. H o pagato 10 m i l i o n i per avere u n a crosta! Sono andato a vederlo, m a sono uscito d o p o u n q u a r t o d'ora. v e r a m e n t e u n a pizza! Dieci a n n i fa m i costato u n sacco d i soldi, m a ora n o n l o posso p i mettere. O r m a i u n o

e. u n q u a d r o d i poco valore

straccio!

109

5. S o s t i t u i t e le parole s o t t o l i n e a t e c o n dei d i m i n u t i v i . Sandra v i v e a Rovereto, una piccola citt i n p r o v i n c i a d i T r e n t o , m a studia a V e r o n a . Per andare a l l ' u n i v e r s i t o g n i m a t t i n a p r e n d e i l t r e n o e i l viaggio dura quasi u n ' o r a . A Rovereto lei abita i n centro, i n u n a piccola piazza dove o g n i settimana c' u n piccolo m e r c a t o . Sandra ha u n piccolo a p p a r t a m e n t o c o n u n soggiorno spazioso, una piccola camera dove l e i d o r m e , u n bagno e la cucina che ha p u r e u n piccolo terrazzo.

6. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

parlare io tu lui lei Lei noi voi loro parlereste parlerei

prendere

capire

essere sarei

avere avrei

capiresti

prenderebbe

sarebbe

avremmo

sarebbero

avrebbero

110

7. C o m p l e t a t e le frasi c o n i u g a n d o i verbi al c o n d i z i o n a l e . a. Sandro ( a i u t a r m i ) a riparare la macchina oggi? p i spazio e

b. C o n u n a p p a r t a m e n t o p i grande n o i (avere) n o n (dovere) p i m a n g i a r e i n cucina.

c. P e r c h n o n v u o i passare le vacanze i n u n club turistico? Io (potere) fare d e l l o sport, t u (riposarti) (divertirsi) . un e i bambini

d. C o m p r a r e adesso u n a n u o v a m a c c h i n a (essere) p r o b l e m a : io (dovere) genitori. e. D a v v e r o Le (piacere) (vivere) f. (sentirmi)

pagarla a rate o chiedere i soldi ai m i e i

v i v e r e i n campagna? I o n o n ci t r o p p o isolato. andare a t r o v a r e degli amici a L o n d r a . d o p o t a n t o t e m p o , (parlare) i m u s e i che ancora n o n conosco. l'inglese

Quest'anno io (volere) Li (rivedere) e i n o l t r e (visitare)

8. C o m p l e t a t e le frasi c o n le f o r m e del c o n d i z i o n a l e dei s e g u e n t i verbi.

andare - avere - dire - volere - potere

a. Carlo, se esci, b. V e r a m e n t e d o m a n i io rimandarlo. c. Senta, d. M a r i o , t i e. D o t t o r Salvi, che ne f. Signor M a r a t t a

c o m p r a r e i l giornale? u n a p p u n t a m e n t o , ma

vedere q u e i p a n t a l o n i i n v e t r i n a . di uscire stasera? di c o m p r a r e u n c o m p u t e r n u o v o ? u n po' di t e m p o per m e d o m a n i ? d i andare allo stadio d o m e n i c a ?

g. Giancarlo, che ne

111

9. S e c o n d o il m o d e l l o fate delle frasi u s a n d o i verbi dello s p e c c h i e t t o . Tu v u o i p r e n d e r e i n affitto u n a p p a r t a m e n t o p i grande, e chi lo pulirebbe? v e n d e r e la nostra vecchia m a c c h i n a , . . . avere u n grande g i a r d i n o , . . . p r e n d e r e u n cane,...
COlJ

*prare
P

pagare

comprare una macchina nuova,... m a n d a r e i b a m b i n i i n piscina,... c o m p r a r e t u t t a questa f r u t t a , . . .

tate

^ e 'oriW ;

lo. Completate con n e o ci. a . M i dai u n a m a n o a finire questo l a v o r o ? Da solo t i o n b. Adesso sono stanco, n o n h o voglia d i discutere. riesco. parliamo domani.

c. Tu dici che per i l m o m e n t o m e g l i o lasciare i soldi i n banca, m a i o non sono sicuro. p r o v i , ce

d. D a i , M a r i o ! L'esame n o n difficile! Sono sicuro che, se la fai. e. Carlo dice che conosce tante persone i m p o r t a n t i , ma i o n o n credo.

112

(TT14)
a. Per me b. Secondo me

11. Meglio v i v e r e i n citta. n o n dire n i e n t e .

migliore? e. Franco ha cambiato l a v o r o e ora si trova

c. P u r t r o p p o Lia n o n ha t r o v a t o u n l a v o r o

f.

D o b b i a m o deciderci: n o n vedo un'occasione d i questa.

d. M i h a n n o fatto un'offerta sono deciso.

e mi

g. Per andare i n vacanza questo i l p e r i o d o

^15J

12. C r u c i v e r b a .

Come si chiama l'oggetto m a n c a n t e ? Leggetelo a cruciverba u l t i m a t o nelle caselle evidenziate.

2 3
4

!!!X lIliiuMJ yji!!!K


lUuimii'j

5 6 7 8

88B1 UJIlldUM

113

( o 16)

13. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n i u g a n d o i verbi al c o n d i z i o n a l e . O M a m m a , n o n h o p i voglia di andare a scuola. C o m e n o n h a i p i voglia? E che cosa (volere) fare?

O M a h , (potere) (guadagnare) (piacermi) E cos (volere) (essere)

lavorare per u n paio d i mesi e q u e l l o che (metterlo) da parte. Poi

andare i n g i r o per i l m o n d o . abbandonare la scuola? M a n o n pensi che u n peccato ora che t i manca solo u n a n n o al d i p l o m a ? ? D o p o la scuola

O M a i l d i p l o m a a che cosa ( s e r v i r m i ) (dovere) (guadagnare)

lavorare i n fabbrica e io n o n ne h o voglia. S , . . . bene, come figlio del p r o p r i e t a r i o (avere)

t a n t i vantaggi, m a n o n questo i l l a v o r o che ( p i a c e r m i ) fare. (Preferire) m o n d o e conoscere tante cose n u o v e . M a questo (potere) farlo d u r a n t e le ferie! essere libero, girare per i l

O M a m m a , lo sai che q u e i p o c h i g i o r n i di ferie n o n m i (bastare) ! I o v o g l i o stare via a l m e n o per sei mesi a l l ' a n n o ! o S, m a adesso i soldi per viaggiare dove ( t r o v a r l i ) M a n o n t i h o detto che (lavorare) (Lavorare) ?

per u n paio di mesi?

per u n paio d i mesi per p o i stare i n giro u n .

a n n o ? Guarda che i soldi n o n t i (bastare) o M a io n o n (avere)

bisogno di m o l t i soldi per v i v e r e . ( D o r m i r e )

negli ostelli o i n casa di a m i c i , n o n (spendere) tanto, qualche volta (lavorare) (arrangiarmi) . u n po', i n s o m m a

M a r i o , guarda che adesso t u h a i 17 a n n i e che ancora chi decide siamo p a p ed i o , q u i n d i ora (fare) bene ad andare i n

camera tua e a studiare la m a t e m a t i c a . Fra u n a n n o ne r i p a r l i a m o !

114

(5j7)

14. C o m p l e t a t e le frasi c o n meglio, maggiore, minore, superiore,

peggio, inferiore.

migliore,

peggiore,

a. G i u l i o ha studiato e c o n o m i a alla B o c c o n i e a Cambridge. La sua preparazione senz'altro alla m i a .

b. A b b i a m o c o m p r a t o u n a p p a r t a m e n t o i n periferia p e r c h le c o n d i z i o n i sono e i prezzi .

c. Questo p u l l o v e r costa di m e n o , m a n a t u r a l m e n t e la q u a l i t della lana .

d. A l Piccolo Giardino n o n si mangia bene. A n d i a m o alla Locanda Sole, l si mangia e. A n n a ha due figli: i l f. . ha 18 a n n i ed i l ne ha 13.

I e r i i n q u e l ristorante h o m a n g i a t o v e r a m e n t e male, m a i n questo ristorante si mangia ancora .

g. C h i conosce l'inglese, ha tante possibilit d i t r o v a r e u n l a v o r o

h. I l m i o francese n o n m o l t o b u o n o , m a i l suo ancora i.

M a r i o e Luisa abitano i n u n a v i l l e t t a . A l p i a n o terra c' i l soggiorno, le camere da letto invece sono al p i a n o .

15. T r a s f o r m a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

I l soggiorno pi grande della camera da l e t t o . La camera da l e t t o non grande come i l soggiorno.

a. I l B a r D a n t e p i caro del Caff D u o m o . b. La m i a macchina p i veloce di quella d i M a r c o . c. L'esame di l a t i n o p i difficile di q u e l l o di storia. d. L'albergo E u r o p a p i r u m o r o s o della pensione L u n a . e. Sonia p i simpatica d i M a r g h e r i t a . f. M i l a n o p i grande di Verona. g. I l m i o l a v o r o p i interessante del t u o . 115

16. L o r e n z o e la s u a r a g a z z a h a n n o t r a s c o r s o alcuni giorni in S a r d e g n a . A d e s s o m o s t r a n o agli a m i c i le fotografie della loro v a c a n z a . C o m p l e t a t e le frasi c o n che o cui e le p r e p o s i z i o n i n e c e s s a r i e .

a. Questo i l p o r t o

siamo p a r t i t i .

b. Questa la n a v e

a b b i a m o viaggiato.

c. Queste sono delle persone

abbiamo conosciuto sulla nave.

d. Questo l'albergo

a b b i a m o passato le p r i m e due n o t t i .

e. Questa la famiglia

a b b i a m o abitato v i c i n o a Oristano.

f. Questa la spiaggia

v i a b b i a m o parlato.

g. Questo i l n u r a g h e

a b b i a m o visitato.

h. Questa la m o n t a g n a

siamo saliti.

i. Queste sono le biciclette e

a b b i a m o noleggiato

a b b i a m o fatto u n a bella gita.

116

LEZIONE

Sentiti a casa tua!


1. F o r m a t e delle frasi c o n comunque o e anzi.

13

devo f i n i r l o p r i m a d i stasera. a. Sto facendo u n l a v o r o h o quasi f i n i t o . devo ancora fare le valigie. b. D e v o p a r t i r e stasera .., possiamo vederci per c i n q u e m i n u t i a casa m i a . so che n o n difficile. c. Sto p r e p a r a n d o l'esame d'inglese ... devo c o m i n c i a r e a preparare anche q u e l l o d i francese.

devo anche fare u n salto alla posta. d. Scusa, adesso n o n h o m o l t o t e m p o . Devo andare i n banca ... p u o i a c c o m p a g n a r m i e cosi ne p a r l i a m o u n p o ' strada facendo.

2. C o m p l e t a t e le frasi c o n l'imperativo dei verbi s o t t o s t a n t i .

arrivare

mettere

mangiare

parlare

a. b. c. d. e. f. g.

p u n t u a l e , a l t r i m e n t i n o n t i aspetto. presto, a l t r i m e n t i t r o v i t r a f f i c o . a M a s s i m o d o p o le c i n q u e , a l t r i m e n t i n o n lo t r o v i a casa. subito gli spaghetti, a l t r i m e n t i d i v e n t a n o f r e d d i . una camera silenziosa, a l t r i m e n t i n o n d o r m i . i l pesce i n f r i g o r i f e r o , a l t r i m e n t i va a m a l e . pi l e n t a m e n t e , a l t r i m e n t i n o n capisco.

117

L E Z I O N E 13

3. C o m p l e t a t e le frasi c o n la s e c o n d a p e r s o n a s i n g o l a r e d e l l ' i m p e r a t i v o aggiungendo anche i pronomi n e c e s s a r i .

Questi t o r t e l l i n i sono m o l t o b u o n i . (Provare) Provali!

a. Se queste scarpe t i piacciono, ( c o m p r a r e ) b. u n l i b r o interessante. (Leggere) c. Renato alle 5 sempre a casa. ( C h i a m a r e ) d. I dischi sono l. Se v u o i , (prendere) e. Questo v i n o o t t i m o . (Provare) f. !

Sandro d sempre b u o n i consigli. (Ascoltare)

g. Forse quella g o n n a t i sta bene. (Provare) h. u n b e l f i l m . (Guardare) !

4. Nelle s e g u e n t i e s o r t a z i o n i m a n c a n o i verbi. A g g i u n g e t e l i e c o n i u g a t e l i alla f o r m a n e c e s s a r i a .

dvettitsi sentirsi xW ^
0

iscriversi sbrigarsi
s

Po

S(3rsj

a. I l t r e n o parte fra mezz'ora.

, altrimenti lo perdi.

b. M a n g i a q u e l l o che v u o i , p r e n d i q u e l l o che v u o i , i n s o m m a .a casa t u a . ci" Oggi h a i l a v o r a t o t r o p p o . u n po'!

d . P e r c h stai sempre chiuso i n casa? Esci, v a i a l c i n e m a , u r i po'! e. Guarda che oggi fa f r e d d o . f. i l p u l l o v e r pesante. all'universit. !

Ora che t i sei d i p l o m a t o , se v u o i u n consiglio,

g. H a i 4 0 a n n i , n o n sei pi u n ragazzino. Che aspetti ancora?

118

5. C o m p l e t a t e le frasi c o n la f o r m a n e g a t i v a d e l l ' i m p e r a t i v o s i n g o l a r e e con i pronomi necessari.

Il f o r n o perde gas, q u i n d i non usarlo!

(Raccendere svegliare

a. I l televisore n o n f u n z i o n a , q u i n d i

b. M a r i o n o n v u o l e parlare con nessuno, quindi c. I b a m b i n i d o r m o n o , q u i n d i d. I l v i n o t i fa male, q u i n d i e. M a r i a h a gi d e t t o che n o n v i e n e , quindi f. . .

La m a c c h i n a n o n f u n z i o n a bene, quindi . fuori.

g. I l cane gi uscito, q u i n d i

6. I n quaYi e\\ s e g u e n t i Vras\\ u s a t e t a n t o al p o s t o di perch ? a. I l p u l l o v e r n o n lo p r e n d o p e r c h n o n fa f r e d d o . b. Sono stanco p e r c h h o d o r m i t o poco. c. N o n p r e n o t o i l posto p e r c h s i c u r a m e n t e i l t r e n o v u o t o . d. Sta' t r a n q u i l l o p e r c h io n o n dico n i e n t e . e. La casa fredda perch i l riscaldamento n o n f u n z i o n a . f. Sono a r r i v a t o t a r d i p e r c h h o perso l ' a u t o b u s . g. P u o i v e n i r e q u a n d o v u o i , p e r c h io sono t u t t o i l g i o r n o a casa. h. N o n fa n i e n t e se i l televisore si r o t t o , p e r c h ne h o c o m p r a t o u n a l t r o . i. j. Sono stanco p e r c h l a v o r o t r o p p o . N o n lo aspetto p e r c h so che v i e n e sempre i n r i t a r d o . J

119

(;
r

15)

7. Inserite il v e r b o dare all'imperativo s i n g o l a r e aggiungendo anche i pronomi necessari. a. Q u a n d o h a i f i n i t o i l l i b r o , a Carlo. a nessuno. Poi

b. Queste sono le sole c h i a v i che h o . N o n q u a n d o parti alla p o r t i e r a . al gatto.

c. Q u e l l o che resta d e l pesce

d. C' ancora u n p o ' d i cioccolata, m a n o n male t u t t a la n o t t e . e. Ci sono questi vecchi dischi; se n o n t i o c c o r r o n o , f. I n frigo ci sono delle banane.

al b a m b i n o ! stato

a chi vuoi.

una al b a m b i n o . a Marisa. a qualcuno dei t u o i

g. Guarda, sul t a v o l o ci sono delle lettere. h. Se la guida della citt n o n t i serve pi amici.

( c 17)

8. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n le f o r m e d e l l ' i m p e r a t i v o di avere, dire, essere, fare e stare, i p r o n o m i o g g e t t o diretto o la particella ci.

andare,

usando quando necessario

a.

A che ora ci v e d i a m o ? A l l e 7.30. M a raccomando! puntuale, m i

d. A

Sono gi due a n n i che cerco, m a n o n riesco a t r o v a r e u n l a v o r o m i g l i o r e .

e. A

pazienza! Che cosa p r e n d i ? Ti faccio u n caff o preferisci u n t ?

b. A

Sai che G i n o f i n a l m e n t e ha t r o v a t o la ragazza che fa per l u i ?

c. A

Davvero? E com'?

tutto! f.

Mah

u n caff, v a ' !

O d d i o ! H o d i m e n t i c a t o d i andare a r i t i r a r e i biglietti per i l t e a t r o ! Non importa, d o m a n i , t a n t o la biglietteria aperta t u t t a la m a t t i n a .

A l l o r a sei sicuro che posso stare n e l t u o appartamento i n montagna? Certo! quanto v u o i , tanto quest'anno io n o n h o t e m p o .

120

(T_23)

9. R i s p o n d e t e alle s e g u e n t i d o m a n d e s e c o n d o il m o d e l l o .

Posso aprire la finestra?

-*

Certo,

aprila

pure!

a . Posso fare u n a telefonata?

e. Posso ascoltare i t u o i dischi?

b. Posso p r e n d e r e u n cioccolatino?

f.

Posso guardare le fotografie?

c. Posso aprire la porta?

g. Posso leggere i t u o i l i b r i ?

d. Posso c h i u d e r e i l f i n e s t r i n o ?

h. Posso fare i l caff?

10. C o m p l e t a t e le frasi c o n :

altrimenti m

C o

^urj

O U e

anzi tanto

prrh
i n s m a P q u

quindi ^ d
0

a . Sto facendo u n a t r a d u z i o n e b. La m a c c h i n a n o n f u n z i o n a se v u o i . c. La macchina n o n f u n z i o n a , d. D o b b i a m o prendere l'autobus e. N o n sporcare n i e n t e , r i m e t t i t u t t o a posto, la casa i n o r d i n e ! f. Sbrigati, perdi i l treno.

devo f i n i r l a p r i m a delle c i n q u e . possiamo p r e n d e r e l'autobus,

d o b b i a m o p r e n d e r e l'autobus. la m a c c h i n a n o n f u n z i o n a . f a m m i trovare

g. Prendi p u r e i l giornale, h. T e l e f o n a m i

l ' h o gi l e t t o . arrivi, m i raccomando!

121

11.

C o m p l e t a t e la lettera c o n i v e r b i all'imperativo confidenziale.

Caro Massimo, io e pap partiamo stasera e ritorniamo domenica. La casa nelle tue mani, di innaffiare le piante t u t t e rubinetto. ricordarsi dimenticarsi fare p u l i r e / usare essere / f a r m i

mi raccomando di tenerla in ordine. le sere e non Quando inviti i tuoi amici, non bene t u t t o , anzi, gentile con l vicini. Insomma:

dopo di chiudere sempre bene il troppo chiasso.

Poi, ogni volta che mangi,

i piatti di carta, cos) poi non devi lavarli. stare tranquillai Mamma

A l r i t o r n o la m a m m a t r o v a u n i n d e s c r i v i b i l e d i s o r d i n e e dice al f i g l i o : Massimo, i l bagno sporco. Puliscilo! Assumete adesso i l r u o l o della m a m m a e dite a M a s s i m o q u e l l o che deve fare.

il bagno sporco i letti disfatti i f i o r i secchi i l salotto i n disordine il televisore acceso i p i a t t i sporchi la macchina f u o r i

pulire rifare innaffiare rimettere i n ordine spegnere lavare m e t t e r e i n garage

122

12. Da q u a n d o Mario s t a t o l a s c i a t o dalla s u a r a g a z z a non e s c e pi e s t a tutto il giorno d a v a n t i al t e l e v i s o r e . C h e c o s a gli c o n s i g l i e r e s t e o s c o n s i g l i e r e s t e di f a r e ? Scegliete alcune delle espressioni elencate q u i sotto e f o r m u l a t e dei consigli usando l ' i m p e r a t i v o . c o m i n c i a r e a studiare u n a l i n g u a c o m p r a r e qualcosa d i n u o v o ascoltare della b u o n a musica guardare la TV parlare c o n q u a l c u n o r i m a n e r e solo andare al c i n e m a uscire con g l i a m i c i cercarsi u n ' a l t r a ragazza stare chiuso i n casa leggere u n bel l i b r o fumare tanto fare u n viaggio bere per d i m e n t i c a r e prendere dei t r a n q u i l l a n t i pensare t r o p p o a lei essere triste fare u n p o ' d i sport

13. C r u c i v e r b a . A cruciverba risolto si legger, nelle caselle evidenziate, il n o m e d i u n e l e t t r o d o m e s t i c o . 1. Lo la p o r t a d i casa d i Giancarlo. 2. Se M a s s i m o n o n pulisce, a r r i v a n o subito. 3. M a r i s a deve darle alla v i c i n a . 4. Se M a r i s a n o n l i m a n g i a , v a n n o a m a l e . 5. M a s s i m o deve t e n e r l o basso per n o n disturbare i l v i c i n o . 6. Se Marisa n o n gira due v o l t e la chiave a sinistra, suona. 7. Q u e l l o della doccia d i Giancarlo perde. 8. M a r i s a n o n deve usarlo. 9. M a r i s a n o n deve a p r i r l a . 10. Per usarla Giancarlo deve p r i m a spegnere lo scaldabagno. 11. M a r c o l i ha f i n i t i nella cabina telefonica.
10 11 9 6 7 8

1 2 3 4 5

123

LEZIONE

14

Ci pensi Lei!

(o

3)

1. Inserite nel t e s t o i s e g u e n t i verbi c o n i u g a n d o l i all'imperativo formale.

E c C

^ 6e ha bisogno ai me, mi a m a n i n a 1, ^

questo numero. __

per , - 0 ^ P X A a I ,

nell'archivio il dossier G . U . U al d o t t o r Ragni.

u n

appuntamento con il d o t t o r a i . ivoli Roma-Citt del Capo. sulle tariffe dei ftuon lavoro.

sugli orari e

[si ~%38

2. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il dialogo 4 a p a g i n a 181 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della p a r o l a s u cui c a d e l'accento di f r a s e . O O G u a r d i , d o t t o r e , / che la fotocopiatrice n o n f u n z i o n a . Ancora? Eh, si rotta p r o p r i o adesso. / Che faccio, / c h i a m o i l tecnico? E h ... c h i a m i i l tecnico, / per i l f a t t o che o r m a i vecchia / e p o i lenta, / n o n so se vale la pena d i farla riparare ancora u n a v o l t a . / Forse m e g l i o c o m p r a r n e u n a n u o v a .

124

3. F a t e delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

La fotocopiatrice vecchia / farla riparare / c o m p r a r n e u n a n u o v a . Ormai la fotocopiatrice vecchia. Non so se vale la pena di farla r i p a r a r e . Forse meglio c o m p r a r n e u n a n u o v a .

a . b u i o / cercare ancora / c o n t i n u a r e d o m a n i .

d. Sto m e g l i o / restare a letto / uscire u n p o '

b. ora d i cena / prendere u n caff / cercare u n ristorante.

e. H o i m p a r a t o abbastanza / studiare ancora / fare due passi.

c. l'alba / andare a letto / p r e n d e r e u n caff.

f.

H a i v i n t o / giocare ancora / smettere.

4. C o m p l e t a t e le frasi c o n i p r o n o m i n e c e s s a r i . a . Signora, h o gi detto che n o n posso d i r telefono stasera. dica che aspetto la sua relazione. niente.

b. Va bene M a r i o ,

c. Signorina, se vede i l signor A r n o l f i d. M a r i o , posso chieder u n a cosa?

e. Signor D i Stefano, posso chieder f.

u n favore? p o r t i questo dossier.

Per favore s i g n o r i n a , vada dalla signora Agnesi e piace i l v i n o ?

g. Cosa c', Carlo? N o n h. A l l o r a signora, i. j.

piace i l n u o v o lavoro? scrivo cos t a r d i . che d o m e n i c a telefono.

Cari a m i c i , scusate se

M a r c o , se v e d i A n n a e Ugo d i

125

5. C h e p r o n o m e d e v o s c e g l i e r e ? M a r i a ha da poco u n n u o v o l a v o r o . L a v o r a come segretaria i n u n u f f i c i o p u b b l i c i t a r i o . I l l a v o r o m o l t o stressante. I l d i r e t t o r e chiama spesso per dar da fare. N o n sempre m o l t e cose la / le la / le la / le

lascia quasi m a i u n m o m e n t o

libero. N o n solo: o g n i settimana lei deve presentar u n a relazione sul l a v o r o s v o l t o . gli a p p u n t a m e n t i e n e i suoi lo / g l i lo / g l i lo / gli

Deve i n o l t r e fissar

qualche v o l t a anche accompagnar

incontri di lavoro. I l direttore c o m u n q u e m o l t o soddisfatto d i M a r i a , t a n t o che promesso presto u n a u m e n t o d i stipendio. ha la / le

6. C o m p l e t a t e le frasi c o n il v e r b o servire a. M a r i o , la m a c c h i n a oggi?

e i pronomi necessari.

b. Usa p u r e i l m i o c o m p u t e r se v u o i , t a n t o n o n c. Ragazzi, d. Signora Rossi, e. f. Ragazzi, u n a i u t o . C h i m i d u n a m a n o ?

questi g i o r n a l i , o posso p r e n d e r l i ? u n consiglio, m a n o n sappiamo a c h i chiederlo. u n o stereo?

g. Carla ha detto che oggi i l v i d e o n o n h. Prendi la bicicletta d i M a r i o , t a n t o oggi n o n i. M a r i o ha u n grosso p r o b l e m a : sa dove p r e n d e r l i . 20 m i l i o n i , m a n o n

126

Q u a l i p r o n o m i o g g e t t o diretto e quali d e s i n e n z e m a n c a n o nelle r i s p o s t e ?

U ,non
0

ancora, le ho telefonato ieri,

ma non l'ho trovata in casa. ho accompagnata stazione un'ora fa. S, abbiamo \ncontrat S,

alla

poco fa.,

S,

ho mandat

una

cartolina.

S, ma non

ha trovat_

S,

ho raccomandat_

essere a casa alle o t t o . S, abbiamo a i u t a t noi

8. Il capufficio d alla s e g r e t a r i a a l c u n e istruzioni. C h e c o s a dice la d o n n a alla p e r s o n a a cui si r i v o l g e ? C a m b i a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

Dica al signor B i a n c h i d i ripararci la fotocopiatrice. Signor Dica ... a. al signor B i a n c h i d i p o r t a r e la m a c c h i n a dal meccanico. Bianchi, ci ripari la fotocopiatrice per favore!

b. alla signora M a r t i n i di c o n t r o l l a r e i l p r o g r a m m a .

c. al d o t t o r V i t t i d i fare una telefonata alla societ A . R . L . A .

127

d. alla signorina Dossi d i spedire i l pacco.

e. al signor P e t r i n i d i m e t t e r e u n a n n u n c i o sul g i o r n a l e .

f.

al signor Cascio d i m e t t e r s i i n c o n t a t t o c o n i l m i n i s t e r o .

9. F o r m a t e delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

chiamare i l signor Strozzi Chiamiamo il signor Strozzi. Anzi, lo chiami Lei>

a. chiedere i l c o n t o

e. i n v i t a r e i s i g n o r i Rossi

b. o r d i n a r e l ' a r c h i v i o

f.

c o n t r o l l a r e i l bilancio

c. p r e n o t a r e u n t a v o l o

g. chiamare i l signor De M a u r o

d. correggere la lettera

h. a i u t a r e le colleghe

10. F o r m a t e delle frasi s e n s a t e u n e n d o i diversi e l e m e n t i . C h i a m i i l tecnico, Scriva subito u n a lettera, Pu chiedere alla collega N o n vale la pena d i entrare, Puoi venire quando v u o i , Le valigie sono p r o n t e : Prenota t u i biglietti a questo p u n t o per ormai anzi perch tanto se n. il f i l m c o m i n c i a t o da mezz'ora, possiamo p a r t i r e , a r r i v a t a la lettera? m a n d i u n fax. io adesso n o n h o t e m p o , sto a casa t u t t a la sera, gli dica d i v e n i r e subito.

128

^21

11. Leo

La?

Gentile signora Rossi, abbiamo ricevuto con i n c e s a la S u , o f f e r ai e siamo lieti di i n f o r n a * . tf dal p


g r a d

^ mese siamo m prediamo

o di offrir

alcune ore di c o n t r a t t o

quindi di metterei al pi presto in c o n t a t t o con l'ufficio del verson ale delta nostra azienda. Lieti di aver presto fra i

nostri collaboratori

_ porgiamo i nostri pi distinti s a l u t i . ,

12. C o m p l e t a t e lo s c h e m a . Tu scusare Scusa Prenda Sentite spedire accomodarsi Spedisci Si accomodi Riposatevi andare avere Va' Abbia Dia Abbiate Date Dite essere Sia Siate Fate stare tenere venire Venga Tenete Lei

Voi

129

13. C o m p l e t a t e le frasi c o n le s e g u e n t i f o r m e d e l l ' i m p e r a t i v o . (jdia^ (venga) (^sia^ (tenga) gabbia))

Nelle caselle evidenziate si legger i l n o m e d i u n a citt italiana. gentile, m i faccia e n t r a r e ! u n p o ' d i pazienza! d o m a n i ! Oggi n o n h o t e m p o . p u r e i l resto! Mi quelle fotocopie!

14. L e frasi nella c o l o n n a di s i n i s t r a s o n o dirette a u n a m i c o / u n ' a m i c a . C h e c o s a si dice i n v e c e q u a n d o si d del L e i ? a. M a r i o , v i e n i presto d o m a n i ! b. G i o v a n n a , t i e n i t u le c h i a v i ! c. Sta' t r a n q u i l l a , n o n p r e o c c u p a r t i ! d. M i raccomando, v a ' p i a n o c o n la m o t o ! e. Le c h i a v i dalle alla v i c i n a ! f. D i m m i c h i ha t e l e f o n a t o ! Signor Rossi, Signorina, Signora,

g. Sii gentile, f a m m i u n f a v o r e ! h. A b b i pazienza, u n b a m b i n o !

15. L a s i g n o r a Martini l a s c i a alla s e g r e t a r i a il s e g u e n t e m e s s a g g i o . C o m p l e t a t e le frasi. D o m a n i vengo u f f i c i o verso le 10.00. r a c c o m a n d o d i fotocopiare p o i al d o t t o r R i g h i . Le lasci l. Se chiama i l

gli a r t i c o l i che sono sul m i o t a v o l o e d i dar fotografie invece m i servono ancora, q u i n d i signor V a n z i

dica d i telefonare verso le 10.30 o le 11.00. A n c o r a u n a u n v o l o per M i l a n o per gioved d'accordo

cosa: t e l e f o n i a l l ' A l i t a l i a e m i

sera. Se oggi deve andare via u n p o ' p r i m a , si la sua collega. B e n e . t u t t o . A tardi e b u o n lavoro! 130

LEZIONE

N o n lo sapevo!
(c> 4 ) io 1. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

15
voi loro andavano sentivano

tu

Lei lui/lei

noi

essere andare prendere sentire fare

ero andavi prendeva sentivo facevi

eravamo

eravate

prendevate sentivamo facevate

2. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n i v e r b i al p a s s a t o p r o s s i m o o all'imperfetto. D > Ciao K l a u s ! (io-sapere) Toscana. S, (essere) corso d i i t a l i a n o . > E come (essere) La m a t t i n a (io-andare) d o p o i l corso (essere) organizzato i l corso? a lezione, (studiare) l i b e r o . A m e z z o g i o r n o (mangiare) e all'isola d'Elba e (fare) anche u n che (tu-essere) in

qualcosa i n u n bar o i n u n self-service. D o p o d i solito (dormire) al m a r e , ( n u o t a r e ) (giocare) u n po', verso le c i n q u e (andare) (prendere) i l sole o

a palla con g l i a m i c i . La sera (mangiare) i n u n r i s t o r a n t e o i n u n a pizzeria i n paese, a v o l t e (andare) a ballare i n u n a discoteca e p o i , q u a n d o (essere) stanco, (andare) a dormire.

3. S c r i v e t e ora il r a c c o n t o di K l a u s u s a n d o il si i m p e r s o n a l e . La m a t t i n a si andava ...

131

4. L e g g e t e le frasi qui s o t t o e c e r c a t e di c a p i r e c o m e si dice in italiano p e r . . . N o n avere pi soldi capire qualcosa che n o n si v u o l far sapere a. N o , n o n possiamo vederci d o m e n i c a . Ci siamo visti t r o p p o questa settimana. Se ci v e d i a m o ancora, mia m o g l i e m a n g i a la foglia. b. M a r i o guadagna bene, m a n o n riesce a m e t t e r e da parte u n a lira p e r c h ha le m a n i bucate. essere m o l t o arrabbiato spendere soldi in continuazione c. Stamattina si r o t t a la m a c c h i n a , p o i h o perso l'autobus e h o d o v u t o aspettare per mezz'ora sotto la pioggia. Q u a n d o sono a r r i vato i n u f f i c i o avevo u n d i a v o l o per capello. d. N i e n t e vacanze q u e s t ' a n n o . A b b i a m o c o m p r a t o u n a m a c c h i n a n u o v a e adesso siamo al v e r d e .

5. C h e c o s a h a n n o fatto? D o p o le ferie a l c u n i a m i c i si i n c o n t r a n o e p a r l a n o delle l o r o vacanze. A t t r i b u i t e a o g n i persona u n o dei testi q u i sotto e proseguite i l racconto. Usate anche g l i a v v e r b i d i t e m p o : la mattina, a volte, etc. T o m m a s o : I o h o attraversato l'Italia i n motocicletta ... A n n a : I o sono stata i n m o n t a g n a ... a . D o r m i r e f i n o a t a r d i , mangiare qualcosa, andare i n spiaggia, restare l f i n o alle sei, t o r n a r e a casa, fare u n p o ' d i spesa, cenare, i n c o n t r a r e g l i a m i c i i n u n bar, andare i n discoteca. b. Svegliarsi presto, fare colazione, p a r t i r e , a r r i v a r e i n qualche citt o paese, visitare i l posto, m a n g i a r e u n p a n i n o , r i p a r t i r e , f e r m a r s i a fare fotografie, andare i n qualche altra citt, cercare una pensione, cenare, andare a l e t t o . M a r t a e Paolo: N o i siamo stati a Roma ... c. Alzarsi presto, fare colazione, p r e n d e r e la m a c c h i n a , a r r i v a r e ai p i e d i della m o n t a g n a , c o m i n c i a r e a salire, fare una pausa per i l pranzo, c o m i n c i a r e a scendere p r i m a d i sera, r i t o r n a r e a casa. d. N o n svegliarsi t r o p p o tardi, prendere u n cappuccino i n u n bar, visitare i m o n u m e n t i e i m u s e i , m a n g i a r e i n qualche t r a t t o r i a , r i t o r n a r e i n albergo, riposarsi u n po', uscire verso le o t t o , cenare, fare una passeggiata per i l c e n t r o . Carla e Lucia: N o i siamo state al m a r e ... il pomeriggio, la sera, prima, poi, generalmente, di solito, spesso,

132

6. Q u a t t r o italiani f a m o s i . C h i s o n o ?

b.

c.

Completate i testi con i l passato prossimo o l ' i m p e r f e t t o e cercate d i scoprire l'identit dei q u a t t r o famosi i t a l i a n i . a. (Ripetere) a t u t t i che la terra (essere) r o t o n d a e,

per d i m o s t r a r l o , u n g i o r n o (partire) (arrivare) b. ( A n d a r e ) per terra e (parlare) volta (parlare)

con tre n a v i ed

i n u n c o n t i n e n t e n u o v o . C h i ? i n giro a p i e d i per l'Italia, ( d o r m i r e ) _ _ con la gente e con gli a n i m a l i . U n a a l u n g o agli uccelli. C h i ?

c. Veneziano al cento per cento, da b a m b i n o (volere) studiare per d i v e n t a r e prete, m a (avere) u n a passione

t r o p p o grande per le d o n n e , per i l gioco e per i viaggi. I l suo n o m e (diventare) d. ( A m a r e ) verde. (Essere) (esserci) (partire) Chi ? 133 sinonimo di Don Giovanni. Chi ? m o l t o i l colore rosso, m a anche i l bianco e i l sempre i n g i r o per i l m o n d o nei paesi dove qualche guerra. U n g i o r n o insieme a m i l l e a m i c i per la Sicilia per fare l'Italia u n i t a .

7. Inserite i verbi c o n i u g a n d o l i all'imperfetto.

Cara Paola, che giorni abbiamo passato in montagna) Che pace Che tranquillit! Tutte le mattine io non prima delle dieci. Poi una bella svegliarsi, fare ascoltare essere, p r e n d e r e andare, scendere fare restare, andare venire restare

colazione e allo stesso tempo Maria, che in piedi gi dalle o t t o ,

la radio, fuori in giardino il sole. Verso le undici

insieme a fare una passeggiata nel bosco o in paese a fare la spesa. Il pomeriggio nei dintorni. La sera si o qualche volta ci anche a dormire. a casa o si sempre qualche escursione al cinema in paese,

a trovare qualche amico di Milano e spesso

(o 1 l )

8. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il d i a l o g o 11 a p a g i n a 198 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e la sillaba della p a r o l a s u cui c a d e l'accento di f r a s e . E cos h a i i m p a r a t o i l francese. A h ! . . . L o p a r l a v i gi? all'universit. o Ah! M i sono laureato i n francese. A h ! / N o n l o sapevo p r o p r i o .

O B e h , n o , / io conoscevo gi i l francese. O E beh, certo, / p e r c h io ... n o n l o sapevi? / Io h o studiato i l francese

134

9. C o m p l e t a t e le frasi c o n i v e r b i alla f o r m a n e c e s s a r i a ( p a s s a t o p r o s s i m o o imperfetto). a. Franca e Ugo h a n n o gi due f i g l i . Voi n o n lo (sapere) ancora? b. Silvana (conoscere) c. Q u a n d o Giorgio (andare) (parlare) G i a c o m o al corso d i tedesco. ad abitare a Parigi, n o n ancora i l francese e n o n (conoscere) ancora nessuno l. d. S t a m a t t i n a (io - sapere) la settimana prossima. e. Q u a n d o ( t r a s f e r i r m i ) una sola parola i n inglese. f. C o m e ( t u - sapere) i n banca? g. Tre a n n i fa n o i n o n (conoscere) signori Rossetti: (conoscerli) h. (Io - sapere) ancora i l'estate scorsa. che v a i a stare i n campagna. vero? che adesso M i c h e l e lavora a L o n d r a , n o n (sapere) che A d r i a n a si laurea

10. Patrizia parla delle s u e ferie. N o n h a p e r c o n i u g a t o i verbi alla f o r m a g i u s t a . A i u t a t e l a . La vacanze p u r t r o p p o sono f i n i t e . Peccato p e r c h quest'anno ( d i v e r t i r m i ) m o l t i s s i m o , anche se (fare) l i n g u a e (studiare) a C a m b r i d g e . I l college (essere) u n corso d i

m o l t o . D u n q u e : (io - essere) m o l t o bello ed (essere)

v i c i n i s s i m o al c e n t r o della c i t t a d i n a . Tutte le m a t t i n e (esserci) le l e z i o n i dalle n o v e a m e z z o g i o r n o , p o i si (andare) - ed i o (mangiare) a mangiare

sempre benissimo n o n o s t a n t e la cattiva

fama che ha la cucina inglese. Poi i l p o m e r i g g i o si (studiare) ancora, e alle c i n q u e si (finire) e n o i t u t t i (prendere)

135

il t insieme. Poi (essere) (esserci) luce f i n o alle dieci, (andare)

liberi, e siccome l i n g i r o per spesso al p u b c o n

la citt che bellissima. La sera io (andare) gli a m i c i e l (mangiare)

delle o t t i m e patatine e (bere)

la birra inglese che d a v v e r o speciale. I n s o m m a stata u n a bella vacanza: ( d i v e r t i r m i ) e soprattutto (migliorare)

il m i o inglese che p r i m a , devo dire, n o n (parlare) t a n t o bene.

(o 16)

11. C o m p l e t a t e le frasi c o n il g e r u n d i o dei s e g u e n t i ver bi.

andare

fare

giocare

guardare

leggere a tennis.

visitare

a. V i t t o r i o d i v e n t a t o famoso b. Ha guadagnato u n sacco d i soldi c. H o preso la maturit d. Lia ha t r o v a t o l a v o r o e. A b b i a m o passato la serata f. Q u a n d o p i o v e v a passavamo i l t e m p o

i l rappresentante. a scuola la sera. g l i a n n u n c i sul g i o r n a l e . la televisione. i musei.

17)

12. Completate le frasi con che o dir ed eventualmente con l'articolo determinativo.

Esempio: I l ragazzo pi d i n a m i c o della ragazza. Viaggiamo pi i n t r e n o che i n aereo.

a . Alessandra pi simpatica b. A n d i a m o pi v o l e n t i e r i al m a r e montagna. c. M a n g i o pi spesso i l pesce carne. Roma.

Carla, in

f.

B e v i a m o pi v i n o

birra. con

g. Ci d i v e r t i a m o pi c o n M a r i o Carlo.

la carne.

h. La m a c c h i n a d i Piero pi veloce i. G i o c h i a m o pi v o l e n t i e r i a calcio . tennis.

. mia. a

d. I l pesce pi caro e. M i l a n o pi piccola

136

C 19] Rispondete alle d o m a n d e .

13. L'albero

genealogico.

a. Q u a n t i c u g i n i ha M i c h e l a CARTA?

Acjnc.se.

^Reparto Aito ^
b. Cosa A n n a BO per Carlo CARTA? i CAATA^~%^^[ c. Q u a n t e zie ha Agnese GRECO? [AngelaBMOU d. Cos' M a r t a CARTA per M a r i o RENZI? e. Cos' A n t o n i a NASSI per M a r t a CARTA?
CARTA Anionia

Alberto CARTA L /m//

/a

Xodo CANm) AMO BO

*AtZt

f.

Cos' A n n a BO per A n t o n i a NASSI?

14. Orizzontali: 2. Lo M a r i o per M a t t e o . 3. Lo M a r i o per A l b e r t o . 6. M i c h e l a lo per Sandra. 7. A l f r e d o lo per Agnese. 9. Lo sono A l f r e d o e M a r t a . 12. Lo A l b e r t o per A n t o n i a . 13. Lo M a r t a per Agnese. 14. Lo Agnese per Renato e anche per A l b e r t o .

Cruciverba. Verticali: 1. Lo Carlo per A l b e r t o . 4 . Lo A n n a per A n t o n i a . 5. Lo Sandra per Agnese. 6. Lo sono M a t t e o e A n t o n i a per A n g e l a . 8. Lo M a r t a per Ugo. 10. Lo sono A l b e r t o e A n n a per Agnese. 1 1 . Lo Ugo per M a r t a .
10

11 13

12

14

137

15.

Ritornate all'albero g e n e a l o g i c o della famiglia C a r t a e c o m p l e t a t e quindi il t e s t o .

A l b e r t o Carta parla della sua f a m i g l i a : M i c h i a m o A l b e r t o Carta, h o 56 a n n i e l a v o r o i n u n a banca q u i a Piacenza. I m i e i si c h i a m a n o M a t t e o e A n t o n i a e adesso

a b i t a n o a casa nostra p e r c h sono m o l t o a n z i a n i . H o anche u n pi grande, Carlo, e una E r m i n i a e suo pi piccola, E r m i n i a , t u t t i e due sposati. a b i t a n o a Bologna p e r c h M a r i o , m i o ,

ha t r o v a t o l a v o r o l. E r m i n i a e M a r i o h a n n o u n da poco. La l o r o h a n n o tre si c h i a m a Gina. Carlo e m i a , q u i n d i io i n t u t t o h o q u a t t r o

che si sposato Angela . A n n a ed io ci

siamo sposati trenta a n n i fa e d o p o d u e a n n i a b b i a m o a v u t o u n a che si c h i a m a M a r t a . A n c h e lei sposata. Suo c h i a m a Ugo ed io vado m o l t o d'accordo c o n l u i p e r c h , come m e , si interessa d i sport e la d o m e n i c a g u a r d i a m o insieme la p a r t i t a alla TV. Ugo e M a r t a due a n n i fa h a n n o a v u t o u n a adesso siamo . Agnese, m i a , q u i n d i A n n a ed io , m o l t o carina: ha i capelli e mio vengono si

castani e g l i occhi v e r d i . Q u a n d o m i a

a t r o v a r c i c o n Agnese, sempre u n a grande gioia p e r c h la b a m b i n a adesso c o m i n c i a a parlare e a v o l e r giocare con t u t t i .

16. C o m e s a r e b b e la lettera a p a g i n a 202 (libro di t e s t o ) s e scritta da B e a t r i c e ?

t aretini
g

Ha oMo resalare
V

a mia figlia

Alessia

e ...

138

17. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

un un un una una

bel

regalo armadio

due due due due due belle begli

regali armadi scialli bambine automobili

bello

scialle bambina automobile

18. Al m e r c a t o delle pulci. Rita e A l b e r t o sono al m e r c a t o delle p u l c i e v e d o n o m o l t e belle cose. Fate i d i a l o g h i secondo i l m o d e l l o .

0 uarda che bei vestiti!

Si, sono veramente belli!

scarpe vaso quadro

f i o r

bottiglia orecchini accendino

stivali piatti tazza

bicchieri orologio

139

@
la scuola ora la c a m e r a la f a m i g l i a

la m a r m e l l a t a il m i c i e leggere

fra lungo

gasata naturale

il p r o p r i e t a r i o preparare mettere in ordine f a r e la spesa il d p l i a n t spiegare le v i l l e del P a l l a d i o ideale riposare in punto il c l i e n t e entrare

il giornale

il rito ripetere tante volte a l c u n i bar il c l i e n t e a b i t u a l e l'abbonamento d i r e caff e d i r e espresso la stessa cosa esistono diversi tipi di caff ristretto doppio lungo macchiato corretto ottimo dopo u n pranzo abbondante avere p r o b l e m i di cuore decaffeinato la r e g i o n e normale al sud i n estate la g r a n i t a d i caff ghiacciato u n m o d o simpatico la m a t t i n a se

c o n d o t t o i n p r o p r i o da s i n d a l 1946 completamente rinnovato n e l l e sue s t r u t t u r e situato nel centro storico l'ambiente (w.) curato confortevole t u t t e le c a m e r e essere d o t a t o la f i l o d i f f u s i o n e la c u c i n a c o n o s c i u t a p e r la sua genuinit la t r a d i z i o n e assieme a famoso il rosatello prodotto direttamente dai v i g n e t i d i p r o p r i e t

140

LEZIONE

portare per n a t u r a anzi alcuni correggere comunque ostentare l'errore (w.) per quale m o t i v o la d o n n a robusta la fa s e m b r a r e ... mostrare nascondere a questo p u n t o come mai? la s o m m a enorme senza m a i a r r i v a r e ad essere m i n i m a m e n t e eleganti il p o r t a f o g l i o il g u s t o la qualit purtroppo la bellezza regalare

egizio prossimo laggi

l'incrocio

favoloso la p a g i n a

@
l'esame (m.) il dolce

l'orologio giocare LEZIONE 5

LEZIONE 6

l'esperto la g u i d a

(3) siccome

la Scozia

a n d a r e ad a b i t a r e

l'eleganza vanitoso per q u e s t o vestire la v a n i t il d i f e t t o c h e c' d i m a l e curare l'aspetto il p r o p r i o a s p e t t o combinare

l'ex c o m p a g n o d i scuola

il v i a g g i o o r g a n i z z a t o la c u p o l a la f a t t o r i a i l corso d i p i t t u r a la g o n d o l a

la m a c c h i n a f o t o g r a f i c a

141

sereno velato poco nuvoloso nuvoloso molto nuvoloso variabile la n e v e la p i o g g i a la g r a n d i n e il t e m p o r a l e la n e b b i a il v e n t o d e b o l e il v e n t o m o d e r a t o il vento forte il m a r e c a l m o il m a r e mosso il m a r e m o l t o m o s s o il mare agitato

la c o s t r u z i o n e risale a ... d o p o C r i s t o la f o r m a ovalela fila il g r a d i n o la g r a d i n a t a 10 s p e t t a t o r e avere l u o g o la s t a g i o n e o p e r i s t i c a


11 m o n d o

il p r o g r a m m a interpretato l'artista noto inoltre due ore p r i m a occupare i posti m i g l i o r i cantare numerato la p o l t r o n a l'orchestra suonare accendere la c a n d e l i n a illuminato lo stadio i n u n c e r t o senso

presto il t r a f f i c o la strada statale l'oretta ideale il p u l l m a n


[Meno

la pace cantare giocare a palla il r u m o r e andare via purtroppo neanche a casa n o s t r a il b a l c o n e

LEZIONE 7

fra le p r i n c i p a l i citt la carrozza la r i s e r v a z i o n e il r i m b o r s o n e i casi p r e v i s t i il caso il l i m i t e il b o n u s r i s a r c i t o r i o l'acquisto il t i t o l o d i v i a g g i o superiore

intensivo straniero

l'anfiteatro romano esistente la c o n s t r u z i o n e risa lire-

l'estero

142


dipendere la circostanza frequente il centro attendere la r e t e f e r r o v i a r i a incoraggiare il t r a s p o r t o favorire raggiungere cosiddetta la c o r r i e r a efficacemente s o s t i t u i r e (-isc) risentire in compenso il v a g o n e r i s t o r a n t e generoso il p i a t t o la pasta al dente dimenticare
in tondo

vestirsi pronto il ragazzo asciugarsi truccarsi pettinarsi arrabbiarsi occupato sbrigarsi mettersi

@
i n occasione particolare la c e r i m o n i a il battesimo la p r i m a c o m u n i o n e le n o z z e regalare il confetto la m a n d o r l a il sacchetto il tulle il b i g l i e t t i n o i l festeggiato l'avvenimento il r i n f r e s c o d i matrimonio la p r e s e n z a

i l r i s t o r a n t e d i lusso il c o n t o

LEZIONE 8

il regalo la b o m b o n i e r a l'oggetto l'argento la p o r c e l l a n a dispari portare fortuna la t r a d i z i o n e resistere tradizionale il f i d a n z a m e n t o la l a u r e a

aiutare correre

l a r e la spesa

a n n o i a r s i da m o r i r e avvincente

la pace in tutt'altro modo

suonare farsi la barba

143


veloce ricco lussuoso 10 stilista 11 p o l s o costoso intenso

diffuso il p a s s a t e m p o estremamente semplice richiedere l'abilit la f o r t u n a il legno la plastica il cartellone il cartone c o n 90 n u m e r i s t a m p a t i la c a r t e l l a dove sono r i p o r t a t i 15 n u m e r i s e c o n d o u n preciso criterio matematico con i soldi ottenuti estrarre a d alta v o c e stampato coprire usare la b u c c i a il m a n d a r i n o i n linea orizzontale gridare ritirare divertente l'atmosfera spiritoso il s i g n i f i c a t o significare la p a u r a la g a m b a popolare esperto esclusivamente

il mazzetto il t e g a m e regolare grossolanamente al dente scolare

l'appartamento

l'osteria il pi d e l l e v o l t e la sorpresa esposto correre il rischio salato saltare restare sorpreso s o n o segnate d u e v o c i il coperto il servizio soddisfatto la m a n c i a p e r legge rilasciare la r i c e v u t a fiscale il d i r i t t o il dovere

la t r a d u z i o n e

il cassetto la c o m m e d i a

gentile

la n o t i z i a successo

il l i b r o d i storia

144

LEZIONE

11

vedovo separato divorziato il servizio militare


assolto

adeguato la c a r r i e r a

la residenza il titolo d i studio ottimo


buono

la scusa dare u n permesso

sufficiente il soggiorno all'estero

nato nascere crescere definirsi milanese di adozione da ragazzo il risultato la g i u r i s p r u d e n z a la s v o l t a abbandonare la c o m p a g n i a i l regista c i n e m a t o g r a f i c o i l successo l'amicizia l ' a m o r e (m.) la c o m p l i c i t l'allegria fare u n r i t r a t t o i soliti giocosi a r r u f f o n i a volte triste geniale sognatore 10 s c h e r m o

soddisfatto chiacchierare

successivo il meccanico guadagnare l'affitto permettersi LEZIONE 12

la m a n g i a t a f a r e u n a pazzia

10 spazio la r a t a pagare a rate isolato

licenziarsi 11 r e p a r t o a m m i n i s t r a t i v o il responsabile l'ufficio contabilit generale S . p . A . (societ p e r a z i o n i )

m e t t e r e da p a r t e 11 m o n d o abbandonare u n peccato la f a b b r i c a spendere

cittadinanza l o stato c i v i l e celibe nubile

l'economia la p r e p a r a z i o n e la c o n d i z i o n e

145


veloce il l a t i n o

LEZIONE

14

(3) buio l'alba

il p o r t o la n a v e noleggiare LEZIONE 13

l'ufficio pubblicitario stressante promettere l'aumento di stipendio

lentamente

ricordarsi il chiasso disfatto

LEZIONE

15

la p a l l a

@
il t r a n q u i l l a n t e

la t e r r a rotondo dimostrare per terra l'uccello il p r e t e il s i n o n i m o amare la g LI e r i a

confondersi il t r u c c o il segreto dare n e l l ' o c c h i o l'accorgimento ritagliare la c o p e r t i n a la g u i d a incollare il l i b r i c c i n o a seconda se ... indossare i sandali il cielo sorseggiare qualsiasi t i p o d i b e v a n d a v i v e n g a spacciata per caff fingere il c a m b i o d i v a l u t a nascondere copiare
riempili'

nonostante la f a m a siccome c' l u c e la luce

la gioia

a vanvera 10 spazio 1 1 francobollo

146

n o v e , d u e , c i n q u e , t r e d i c i , z e r o , d o d i c i , diciassette -* Venezia diciassette, q u i n d i c i , sedici, v e n t i , q u a t t o r d i c i Siena 1. Ciao, A n g e l a . Ciao, M a r i o . C o m e stai? B e n e , grazie, e t u ? Bene anch'io, grazie. 2. B u o n g i o r n o ( b u o n a sera), s i g n o r a M a n c i n i . B u o n g i o r n o ( b u o n a sera), s i g n o r R i c c a r d i . C o m e sta? B e n e , grazie, e L e i ? B e n e a n c h ' i o , grazie. 3. G i a n n a , posso p r e s e n t a r t i i l m i o a m i c o V i n c e n z o ? V i n c e n z o , questa G i a n n a . D o t t o r Rossi, posso p r e s e n t a r L e la s i g n o r a B i a n c h i ? Signora B i a n c h i , i l d o t t o r Rossi. 1 . s p a g n o l o 2. p o r t o g h e s e 3. greca 4 . i t a l i a n o 5. svizzero 6. francese 7. tedesca 8. inglese 9. t u r c o 10. a m e r i c a n o 1 1 . a u s t r i a c o * Arrivederci 1 . q 2. g 3. A 4 . 5. tf, k 6. k 7. 03 8. 03 9 . ^ 10. q 1 1 . tf 12. g 13. 14. g 15 .03 16. g 17. 18. tf C o m e si (E) Lei Di dove? Kufstein chiama? austriaca? / Di dov'? ... dov'? 11. a. a m i c o b. lesta c. G e r m a n i a f. salute 12. d . m a g a r i e. coca cola

ti c h i a m i - m i c h i a m o - sei - s o n o - a b i t o - fai lavoro - vuoi u n - una - u n - u n - uno - u n ' - una - u n - u n ' Si c h i a m a - i t a l i a n a - abita - p a r l a - l ' - i l - l a v o r a ; Si c h i a m a - tedesco - d i - abita - a - conosce Io - l a v o r a - u n a ; l'-

13. 14.

Si c h i a m a - - svizzera - a b i t a - a - p a r l a - 1 ' - i l capisce - l o ; 15. a. i l b. i l c. I l d . la e. i l f. i l

4.

16.

a. - b. s i a m o c. s o n o - sei d . - E' e. f. s i a m o

5.

17. stare: sto, stai, sta f a r e : faccio, f a i , fa volere: voglio, v u o i , vuole 18. a. stai b. fa c. v u o i d . sta e. sta f. fai g. v u o l e h. voglio a. d i - a - a b. i n - per c. i n d . a - da e. i n - a c h i a m a r s i : m i c h i a m o , t i c h i a m i , si c h i a m a p a r l a r e : p a r l o , p a r l i , parla studiare: studio, studi, studia cercare: cerco, c e r c h i , cerca vivere: vivo, vivi, vive c o n o s c e r e : c o n o s c o , c o n o s c i , conosce s e n t i r e : sento, s e n t i , s e n t e preferire: preferisco, preferisci, preferisce c a p i r e : capisco, capisci, capisce a. M i c h i a m o - s o n o - a b i t o - l a v o r o - p a r l o / c o n o s c o - c o n o s c o / capisco; b. M i c h i a m o - s o n o - a b i t o - l a v o r o - v o g l i o ; c. M i c h i a m o - s o n o - a b i t o - P a r l o - c o n o s c o / capisco - s t u d i o ; d . M i c h i a m o - s o n o - s t u d i o - s o n o - a b i t o - cerco voglio; e. M i c h i a m o - s o n o - l a v o r o - Parlo / capisco / conosco - voglio;

6.

19. 20.

7. Parigi - F r a n c i a Londra - Inghilterra A t e n e - Grecia B e r n a - Svizzera Vienna - Austria Tokio - Giappone Il Cairo - Egitto Pechino - Cina Lisbona - P o r t o g a l l o Dublino - Irlanda Varsavia - P o l o n i a Berlino - Germania 8. M a Lei parla benissimo l'italiano. / C o m p l i m e n t i . Grazie. / Perch m i o m a r i t o i t a l i a n o . A h , per q u e s t o ! / E L e i q u i i n v a c a n z a ? N o , m a g a r i ! / S o n o q u i per l a v o r o . E che l a v o r o fa? Sono architetto. ( M i chiamo) Markus Maier. S, ( s o n o t e d e s c o ) . Di Magonza. No, (magari!), sono q u i per lavoro. Sono insegnante.

21.

9.

1. 10. o t t o , n o v e , tre, d i e c i , c i n q u e , u n o Torino sette, u n d i c i , t r e d i c i , d i c i a n n o v e , q u i n d i c i , d u e , sei, q u a t t r o Siracusa

S e n t i , i o h o sete. A n d i a m o i n q u e l b a r ? B u o n a i d e a . H o sete a n c h ' i o e p o i s o n o a n c h e s t a n c o . Ci sediamo d e n t r o o f u o r i ? B e h , m a d e n t r o , n o ? F u o r i fa u n p o ' f r e d d o , d a i !

147

2. dica - senta - v o r r e i - va b e n e - m a h . . . 3. a. U n a b i r r a g r a n d e b. U n t f r e d d o c. U n a coca cola p i c c o l a d . U n c a p p u c c i n o , m a c a l d o e. u n caff tedesco f . u n b i c c h i e r e d i v i n o b i a n c o g. u n a coca c o l a grande 4. . . . ... ... ... ... 5. l ' a c q u a m i n e r a l e gasata o n a t u r a l e ? i l latte caldo o freddo? i l v i n o rosso o b i a n c o ? l'aranciata dolce o amara? l ' a p e r i t i v o alcolico o analcolico?

13.

a. c' b . ci s o n o g. ci s o n o

c. c' d . ci s o n o

e. c' f. ci s o n o

14. 15. 16.

p e r - i n - alla - A l l a - c o n - c o n - c o n - a q u a n t ' - S o n o - L e i - h a - t e n g a - Grazie a. s t r u d e l b. b i r r a c. s p r e m u t a d. crema d. altrettanto

17. a. m i v a b. d a i c. m i r a c c o m a n d o e. a l l o r a f. i n f o n d o

18. Tenga - S e n t i - scusi? - S e n t i , scusa - Dica 1 . c a p p u c c i n o 2. p a n i n o 3 . v i n o 4 . p i z z e t t a 5. b i r r a 6. a r a n c i a t a 7. toast Cinzano [tfl [03] [k] [g] [J"j cetriolini, carciofini f o r m a g g i o , asparagi c r u d o , c o t t o , speck, z u c c h i n e , r a d i c c h i o funghi, gamberetti prosciutto -* -> -* le s p r e m u t e le a r a n c i a t e i cappuccini i gelati 19. a. v b. v c. f d . i 20. 1 . l u n g o 2. c o r r e t t o 3. r i s t r e t t o 4 . m a c c h i a t o 5. d o p p i o - Greco lavoro, lavori, lavora, lavoriamo, lavorate, lavorano mangiare: mangio, mangi, mangia, mangiamo, mangiate, mangiano pagare: pago, p a g h i , paga, p a g h i a m o , pagate pagano prendere: prendo, prendi, prende, prendiamo, pendete, p r e n d o n o conoscere: c o n o s c o , c o n o s c i , conosce, c o n o s c i a m o , conoscete, conoscono offro, o f f r i , offre, o f f r i a m o , offrite, o f f r o n o offrire: preferire: preferisco, peferisci, preferisce, peferiamo, preferite, preferiscono s o n o , sei, , s i a m o , siete, s o n o essere: h o , h a i , ha, abbiamo, avete, h a n n o avere: vado, vai, va, a n d i a m o , andate, v a n n o andare: sto, stai, sta, s t i a m o , state, s t a n n o stare: faccio, f a i , fa, f a c c i a m o , fate, f a n n o fare: La p r i m a p e r s o n a s i n g o l a r e (-<?), la seconda p e r s o n a s i n g o l a r e (-/) e la p r i m a p e r s o n a p l u r a l e (-iamo). P r e n d o n o u n a - h - alla seconda p e r s o n a s i n g o l a r e e alla p r i m a p e r s o n a p l u r a l e . La p r o n u n c i a /J7 d a v a n t i alla -e e alla -i e /k/ d a v a n t i alla -0. P r e f e r i r e h a i l suffisso -isc- n e l l e t r e p e r s o n e s i n g o l a r i e n e l l a terza p e r s o n a p l u r a l e . a. fate - preferite - facciamo - b e v i a m o - m a n g i a m o leggiamo - t o r n a t e - a b b i a m o - m a n g i a m o - a n d i a m o b. s o n o - a b i t a n o - f a n n o - p r e f e r i s c o n o - m a n g i a n o - bevono - leggono - t o r n a n o - h a n n o - m a n g i a n o - vanno a. b e v o - v a d o - faccio - p r e n d o - l a v o r o - h o peferisco - v a d o b. v a - fa - p r e n d e - L e i l a v o r a - ha - peferisce - va a. F r a n c o n o n p a r l a b e n e l'inglese, b. G i o r g i o n o n h a m o l t o t e m p o , c. I l c a p p u c c i n o n o n m i piace m o l t o , d. O g g i n o n fa c a l d o , e. M i o m a r i t o n o n si c h i a m a G i u s e p p e , f. N o n h o sete. g. N o n s i a m o m o l t o s t a n c h i , h . K a r i n n o n tedesca, i . A Siena n o n ci sono m o l t i turisti, j . N o n t i va u n a birra? k . F u o r i n o n c' p o s t o . 1. I o n o n m i c h i a m o M a r i o . lavorare:

6.

21.

7. la s p r e m u t a l'aranciata il cappuccino i l gelato

8. u n a - u n - u n - u n ' - u n - u n o - u n - u n - u n a una - una - una - u n - u n - u n l i m o n a t e - c a p p u c c i n i - caff - aranciate - a p e r i t i v i s t r u d e l - t f r e d d i - m e d a g l i o n i c a l d i - cioccolate calde - b i r r e f r e d d e - s p r e m u t e d ' a r a n c i a - b i r r e alla spina - b i c c h i e r i d i l a t t e - g e l a t i c o n p a n n a - w h i s k y con ghiaccio 9. S e n t a ! - V o r r e i - p r e n d o / v o r r e i - r a c c o m a n d o avete - A b b i a m o - Avete/Ci sono - p r e n d o - senta, potrebbe 10. il corso il gelato l'amico l'aperitivo lo s t r u d e l lo s p a g n o l o lo zero la p i z z e t t a la b i r r a l'aranciata l'amica 1 corsi i gelati gli amici gli aperitivi gli strudel gli spagnoli gli zeri le p i z z e t t e le b i r r e le a r a n c i a t e le a m i c h e

a. b. c. d.

22.

11. g i o r n i - m e d a g l i o n e - t u r i s t i - caff - toast; f o t o g r a f i e - t u r i s t e - p e n s i o n e - a m i c a - citt; a . I s o s t a n t i v i i n -0 e q u e l l i i n -e. b . I s o s t a n t i v i f e m m i n i l i i n -a. c . I s o s t a n t i v i che t e r m i n a n o c o n u n a c o n s o n a n t e 0 c o n u n a v o c a l e su c u i cade l ' a c c e n t o . 12. - s i a m o - f r e q u e n t i a m o - a b i t i a m o - s t i a m o - state - andate

23.

24.

148

16.

un - u n ' - u n - una - u n - u n ' - u n - u n - una; a m i c i - a m i c h e - tedeschi - tedesche - austriaci austriache - alberghi - m a r c h i - banche a. d i - a - da b . i n - a c. i n d . i n e. c o n - d i f. i n - per g. c o n - c o n - d i h . i n - p e r

1. p r e n o t a t a - m o m e n t o - singola - b a g n o - esattamente c h i a v e - n u m e r o - d o c u m e n t o - passaporto 2. a. c i n q u e - v e n t u n o - m i l l e - sessantasei q u a t t o r d i c i - sessantadue - n o v a n t a t r - o t t a n t o t t o - q u a r a n t a n o v e - Quisisana b . dodici - trentasette - c i n q u a n t a n o v e - v e n t i c i n q u e sedici - m i l l e - seicento Danieli 3. a. d i a m o b . d a n n o c. d o d . d a i e. d f. date 4.

17.

18. a. c o n - p e r b . al - a l l ' c. s u l d . d a l l e - alle e. da - a l l ' f. d a l l e - alle 19. a. D e l G r a n d e b . D a l 1946 / da ... a n n i c. A d A r c o d . Bagno-doccia, servizi, telefono, televisore e f i l o d i f f u s i o n e e. R o s a t e l l o

S o n o le n o v e e q u i n d i c i (le n o v e e u n q u a r t o ) ; S o n o le t r e e v e n t i c i n q u e ; S o n o le d i e c i e q u a r a n t a c i n q u e (le u n d i c i m e n o u n q u a r t o ) ; S o n o le q u a t t r o e t r e n t a cinque; mezzogiorno / mezzanotte; l'una; Sono le n o v e e q u a r a n t a (le d i e c i m e n o v e n t i ) ; S o n o le sette e t r e n t a (le sette e m e z z o ) L'albergo i n centro, q u i n d i u n p o ' caro. N o n ci s o n o c a m e r e l i b e r e p e r c h d a l 3 a l 5 c' u n congresso. La stanza d sulla strada, q u i n d i r u m o r o s a . Hans parla bene l ' i t a l i a n o p e r c h v i v e i n

LEZIONE

4 Prego, d i c a . M i dispiace ... Prego. N o n c' d i c h e . 3. d i s t r i b u t o r e 4 . p o n t e

1. Scusi, ... M i p u d i r e ... La r i n g r a z i o .

5 . a. p e r c h ; b. q u i n d i ; maggio c. p e r c h ; d. quindi; Italia. 6.

2. 1 . e d i c o l a 2. m a c c h i n a 5. a u t o b u s 6. f e r m a t a 3. A B C D = = = = farmacia edicola supermercato cinema E F G H

= = = =

fermata bar chiesa museo

alle o t t o ; d a l l e n o v e alle c i n q u e ; d a l l ' u n a alle d u e ; alle o t t o e t r e n t a (alle o t t o e m e z z o ) ; alle u n d i c i

4. a. al - a l l ' b . a l - a l l a

c. al - alla d . al e. al c. s o n o - ci s o n o

7. e s a t t a m e n t e - e v e n t u a l m e n t e - c e r t o - o v v i a m e n t e assolutamente 8. a. c o n - p e r b . i n c. da d . a e. i n f. c o n 9. A l b e r g o R e g i n a 10. 11. a. p e r c h b . se c. c o m u n q u e d . q u i n d i e. e

5 . a. - c' b . ci s o n o - s o n o d . c' - e. - c'

6. a. l o b . l i c. la d . lo e. le f. le 7. p u - v o r r e i - sa - va - p r e n d e - a r r i v a - a t t r a v e r s a va - - vede 8. m u s e o - f e r m a t a - edicola - s e m a f o r o - s e m p r e

Possibile s o l u z i o n e : Brattee, b u o n g i o r n o . V o r r e i p r e n o t a r e u n a c a m e r a d o p p i a d a l 13 al 19 l u g l i o . E' possibile? B e n e . Q u a n t o v i e n e la c a m e r a ? D'accordo. Bratke. Bratke. Bologna, Roma, Ancona, Torino, Kappa, Empoli. Grazie. A r r i v e d e r c i . 9. d i s t r i b u t o r e - a n g o l o - s e m a f o r o - sinistra - d i f r o n t e 10. a. d e i b . degli c. d e g l i d . d e l e. d e l l o f. d e l l e g. d e l l e h . d e l l e - d e i 11. potere: dovere: volere: sapere: venire: uscire: 12. a. d. g. k. 13. posso, p u o i , p u , p o s s i a m o , p o t e t e , p o s s o n o devo, devi, deve, d o b b i a m o , dovete, d e v o n o voglio, v u o i , vuole, vogliamo, volete, v o g l i o n o so, sai, sa, s a p p i a m o , sapete, s a n n o vengo, vieni, viene, veniamo, venite, vengono esco, esci, esce, u s c i a m o , uscite, e s c o n o

12.

1 . b e n e 2. f r e d d o 3. r u m o r o s o 4 . a p e r t o 5. u l t i m o 6. caro brutto da - la - d i - c o n - d a l - al - u n - d i - al - d i - u n a saluti febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, s e t t e m b r e , o t t o b r e , n o v e m b r e , d i c e m b r e . c' - si chiama - ha - fa - prepara - m e t t e - l a v o r a n o v a n n o - p a r l a n o - - ci sono - spiegano - - d a n n o - - ha - d a n n o - sono - v u o l e - c h i u d e - va - fa - entra

13.

14.

d e v o b . p o s s i a m o c. p o s s o n o - d e v o n o p o s s i a m o - d o b b i a m o e. v u o i f. v o g l i o n o d o v e t e h . V o l e t e / p o t e t e i . posso - D e v o j . p u V u o l e 1. v o g l i o n o

15.

a. esci - esco b . sa - so c. V e n g o n o - e s c o n o d . sapete - s a p p i a m o e. v i e n e - v e n g o

149

14.

a. b . s o n o c. c' d . ci s o n o e. s o n o f. C' g. Ci sono h. p e r c h e - c o m u n q u e - Se - A l t r i m e n t i - q u a n d o a. O g n i b. T u t t i i c. O g n i d . T u t t i gli e. O g n i f. O g n i g. O g n i h . T u t t e le

2.

1. c a m i c i a 2. p a n t a l o n i 3. g o n n a 4 . c a p p o t t o 5. p u l l o v e r 6. i m p e r m e a b i l e 7. giacca - cintura

15. 16.

17. il a da di in su al dal del nel sul lo allo dallo dello nello sullo la alla dalla della nella sulla l' all' dall' dell' nell' siili'

3. Q u e s t i g u a n t i n o n m i p i a c c i o n o . Si p o s s o n o c a m b i a r e ? Q u e s t i c a l z i n i n o n m i p i a c c i o n o . Si p o s s o n o cambiare? Questa sciarpa n o n m i piace. Si p u c a m b i a r e ? Q u e s t e c a m i c i e n o n m i p i a c c i o n o . Si p o s s o n o cambiare? Q u e s t o p u l l o v e r n o n m i piace. Si p u c a m b i a r e . ' Q u e s t a giacca n o n m i piace. Si p u c a m b i a r e ? 4. A l d o h a la giacca v i o l a , i p a n t a l o n i rossi, il c a p p e l l o b i a n c o e le scarpe v e r d i . B r u n o h a i l c a p p e l l o v e r d e , le scarpe b i a n c h e , la giacca rossa e i p a n t a l o n i v i o l a . C a r l o h a le scarpe rosse, la giacca b i a n c a , i p a n t a l o n i v e r d i e il c a p p e l l o v i o l a . D a r i o ha i l c a p p e l l o rosso, la giacca v e r d e , i p a n t a l o n i b i a n c h i e le scarpe v i o l a . 5. a. b. c. d. e. f. g. h. Q u e l l ' ... Quella ... Q u e l ... Q u e i ... Q u e l ... Q u e l ... Q u e l ... Quegli ... No, No, No, No, No, No, No, No, piccolo. rumorosa. lontano. sono chiusi. vicino. dolce. economico. sono analcolici.

i a da di in su ai dai dei nei sui

gli agli dagli degli negli sugli

le alle dalle delle nelle sulle

6. a. q u e l l ' - Q u e l l o - q u e l l o b . Q u e l l a - Q u e l l a - q u e l l a c. Q u e l l e - Q u e l l a - q u e l l a d . q u e l - q u e i 7. a. piace b . s e m b r a c. p i a c c i o n o - s e m b r a n o e. s e m b r a n o I . piace d . piace

18.

a. a l l e - a l l ' b . ai c a l i ' d. a l l o e. al a. d e l l ' b . della c. d e l l ' d. del a. sul b . s u l l a c. sulla d . sul a. dal b . Dal c. d a l l ' d . d a l l e e. dagli a. N e l b . Nella c. N e g l i d. n e i e. N e l l e

8. g r a t u i t o - t r a n q u i l l a m e n t e - c o m o d o silenziosamente - tipico - d i r e t t a m e n t e - certo esattamente - freddo - veramente - elegantemente facilmente - difficile - n o r m a l m e n t e - generalmente c o n f o r t e v o l e - possibilmente - regolare a. L ' a v v e r b i o si f o r m a a g g i u n g e n d o il suffisso -incute alla f o r m a f e m m i n i l e d e l l ' a g g e t t i v o . b . Q u a n d o l ' a g g e t t i v o t e r m i n a i n -e si a g g i u n g e d i r e t t a m e n t e il suffisso -mente. c. Si a g g i u n g e il suffisso -mente d i r e t t a m e n t e d o p o la - 1 - o la - r - e la -e f i n a l e s c o m p a r e . 9. a. g r a t u i t a m e n t e b . t r a n q u i l l o c. n o r m a l m e n t e d . c o m o d e e. f a c i l m e n t e f. p e r f e t t a m e n t e g. veramente h. generalmente 10. a. b u o n o b . B u o n a c. b e n e d . b e n e e. b u o n e g. b u o n a h . b u o n i i . b u o n o a. b. c. d. e. f. Non Non Non Non Non Non c' c' c' c' c' c' f. b e n e

LEZIONE

1.

Buongiorno. B u o n g i o r n o . / Dica. S e n t a . / I e r i m i a m o g l i e m i ha c o m p r a t o q u e s t o pullover. Per, u n po' grande e p o i , / detto tra n o i . / il colore / n o n m i piace per n i e n t e . N o n Le piace. E a l l o r a , n o n so. / Si p u c a m b i a r e ? Be', si p u c a m b i a r e / se Lei ha lo s c o n t r i n o . C o m e n o ! / Eccolo q u a .

11.

u n c o l o r e pi s c u r o ? u n bar pi v i c i n o ? u n a l b e r g o pi e c o n o m i c o ? u n a c a m e r a pi silenziosa / t r a n q u i l l a ? u n p u l l o v e r pi l a r g o . ' u n a g o n n a pi l u n g a ?

150

12. a. a c c o r c ia r e b . larga c. c o l o r e d . taglia / m i s u r a e. c h i a r a f. a l l a r g a r e 13. 14. v a n n o - dispiace - s e m b r a - piace - p o s s o n o a. p r o v a r l a b . c a m b i a r l i c. a c c o r c i a r l o d . p r o v a r l e e. a c c o r c i a r l e f. c a m b i a r l i g. s t r i n g e r l a h . c a m b i a r l o a. C o m e n o ! b . e s a t t a m e n t e , c. e s a l t a m e n t e , d . C o m e n o ! e. C e r t o ! f. C e r t o ! g. C e r t o ! h . C o m e n o ! i. Certo! Orizzontali: 8. c a p p o t t o 12. sciarpa Verticali: 2. 5. m a n i c h e 1 . scarpe 3. c a p p e l l o 7. g u a n t i 9. taglia 10. i m p e r m e a b i l e 1 1 . giacca p u l l o v e r 3. calze 4 . p a n t a l o n i 6. g o n n a 8. c a m i c i a

8. a. b. c. d. e. f. g.

H o v i s i t a t o le chiese pi f a m o s e . A b b i a m o a v u t o la c a m e r a pi bella. Ha v i s t o le isole pi s o l i t a r i e . H a n n o v i s i t a t o le citt pi c a r a t t e r i s t i c h e . Ha f r e q u e n t a t o i l corso pi i n t e r e s s a n t e . A b b i a m o f a t t o i l g i r o pi l u n g o . H a n n o t r o v a l o la spiaggia pi t r a n q u i l l a .

15.

16.

17.

a. v b . v c. I d. v

LEZIONE

9. a. Piero ha f a t t o u n v i a g g i o o r g a n i z z a t o . a n d a t o a R o m a , h a v i s i t a t o i m u s e i pi f a m o s i , ha v i s t o la l o n t a n a d i T r e v i ed salito a n c h e sulla C u p o l a d i San P i e t r o . b . Lisa ha f a t t o u n v i a g g i o i n Toscana. Ha a b i t a t o i n u n a f a l t o r i a , a n d a t a a c a v a l l o , ha v i s i t a l o le citt pi c a r a t t e r i s t i c h e ed h a f a t t o a n c h e u n corso d i pittura. c. Io s o n o andato/a i n P u g l i a , h o v i s t o i t r u l l i d i A l b e r o b e l l o , h o v i s i t a t o i p o s t i pi c a r a t t e r i s t i c i , s o n o andato/a al m a r e ed h o f a t t o a n c h e u n corso di w i n d s u r f . d . L o r o s o n o stati/e a V e n e z i a . H a n n o t r o v a t o u n albergo i n centro, h a n n o visto il D o n G i o v a n n i alla Fenice, h a n n o v i s i t a t o le isole pi f a m o s e e s o n o andati/e a n c h e i n g o n d o l a . 10. a n d a t o - h o a v u t o - h o v i s t o - Le p i a c i u t a ; sei stato - s o n o a n d a t o - h a i a v u t o - h o v i s t o m i piaciuto; vi piaciuta; stata - s o n o a n d a t a - s i a m o stati - a b b i a m o v i s i t a t o - vi sono piaciute. a. b. c. d. e. f. g. non non non non non non non ho ho ho ho ho ho ho visto niente mangiato niente fotografato niente comprato niente ordinato niente capito n i e n t e fatto niente

1. a - g -b - h -c - f - d -e 2 . Io s o n o : a n d a t o - a r r i v a t o - restato - p a r t i t o - stato - t o r n a l o - v e n u t o - uscito Io h o : a v u t o - c a p i t o - c o n o s c i u t o - f a t t o - i n c o n t r a t o - lavorato - parlalo - preferito - sentito 3. stai - c o m e - c o m p l e a n n o - c o m p i o - g r a n d e - n a t u r a l m e n t e - sera - casa - v e n i r e - v i e n i - a s p e t t o 4. a. b. c. d. e. s o n o andato/a - h o v i s i t a t o a n d a t o - ha f r e q u e n t a t o h a n n o comprato - sono andati s l a t o - ha s t u d i a l o r e s t a t o - ha c o n o s c i u t o

11.

5 . a. S o n o a n d a t a a Parigi ed h o f r e q u e n t a t o u n corso d i francese. b. S o n o a n d a t o i n m o n t a g n a e s o n o restato l i p e r d u e settimane. c. N o n s o n o p a r t i t a ed h o l a v o r a t o i n u n n e g o z i o . d . S o n o stato i n c a m p a g n a ed h o l a v o r a t o i n g i a r d i n o . e. S o n o a n d a t a a Venezia ed h o i n c o n t r a t o g l i ex c o m p a g n i di scuola. f. S o n o restato i n citt ed h o s t u d i a t o p e r l'esame. 6. s i a m o stati - S i a m o p a r t i t i - s i a m o r es tati - a b b i a m o prenotato - siamo arrivati - siamo andati - abbiamo mangiato - A b b i a m o visitato - abbiamo visto 7. a. b. c. d. e. f. g. h. Q u a n d o siete p a r t i t i ? C h e cosa a v e t e v i s t o ? D o v e sei/ stato? C o m e s o n o state le v a c a n z e ? C h e cosa hai/ha v i s t o ? D o v e a v e t e passato le v a c a n z e ? Q u a n d o r i t o r n a t a Carla? C o m e s o n o a n d a t e in/a ...?

12. a p r i r e - bere - c h i e d e r e - c h i u d e r e - d i r e - fare leggere - m e t t e r e - o f f r i r e - p r e n d e r e - r i s p o n d e r e scegliere - v e n i r e - v e d e r e 13. a. b. c. d. e. 14. ha preso - ha c o m p r a l o s o n o a n d a t e - h a n n o preso a b b i a m o p r e s o - s i a m o scesi/e s o n o rimasto/a - h o g u a r d a t o - n o n h o f a t t o s o n o andato/a - h o v i s i t a t o - h o f a t t o

N e l V e n e t o p i o v e da d u e g i o r n i . A B o l o g n a ci s o n o m o l t e n u v o l e , m a n o n p i o v e . A Roma il t e m p o cambia c o n t i n u a m e n t e . I n Sicilia i l t e m p o b e l l o , a n c h e se c' q u a l c h e nuvola.

15. s o n o a n d a t o - S i a m o p a r t i t i - a b b i a m o t r o v a t o a b b i a m o deciso - a b b i a m o v i s t o - H o p a r c h e g g i a t o abbiamo cominciato - arrivato - finita - H a n n o cominciato - abbiamo preferito - A b b i a m o visto a b b i a m o p e n s a t o - ha v i s t o - S i a m o e n t r a t i abbiamo trovato - siamo ritornati - siamo arrivati abbiamo latto

151

16.

a. n i e n t e b . n e s s u n o c. n i e n t e d . n e s s u n o e. n e s s u n o f. n e s s u n o g. n i e n t e h . n e s s u n o a. Da b . fa c. Fra d . la e. da f. fra g. fa h . fra fa - s o n o - corso - A - - seconda - ad - u n a n i e n t e - h o - f a t t o - stata

9. a. b i s o g n a b . ci v u o l e c. ci v u o l e d . ci v u o l e ci v o g l i o n o e. b i s o g n a f. ci v u o l e g. b i sogna 10. 1 . s u p p l e m e n t o 2. cuccetta 3. p r e n o t a z i o n e 4 . d i r e t t o 5. s c o m p a r t i m e n t o 6. b i g l i e t t o 7. t a r i f f a 8. seconda 9. c o r r i d o i o - Pendolino s o n o stato - S o n o a n d a t o - S o n o p a r t i t o - s o n o a r r i v a t o - s o n o restato - s o n o a r r i v a t o - h o p a r t e c i p a t o - f i n i t o - s o n o r i t o r n a t o - h o passato s o n o stata - S o n o a n d a t a - S o n o p a r t i t a - s o n o a r r i v a t a - s o n o restata - s o n o a r r i v a t a - h o p a r t e c i p a t o - f i n i t o - s o n o r i t o r n a t a - h o passato s i a m o stati - S i a m o a n d a t i - S i a m o p a r t i t i - s i a m o arrivati - siamo restati - siamo arrivati - abbiamo partecipato - finito - siamo ritornati - abbiamo passato s i a m o state - S i a m o a n d a t e - S i a m o p a r t i t e - s i a m o a r r i v a t e - s i a m o restate - s i a m o a r r i v a t e - a b b i a m o partecipato - finito - siamo ritornate - abbiamo passato 12. a. f b . v c. f d . v 13. a. si v e n d o n o b . si p r e n d e c. si p a r l a n o d . si p u e. si capisce f. si g u a r d a - si va g. si d e v e

17. 18.

11. 19. Senti. / ho due biglietti / per andare a vedere l'Aida / all' Arena. Quando? D o m a n i sera. Ah. / domani? S. / N o n p u o i ? Veramente avrei u n impegno. / Mannaggia. / M a forse, / forse p o t r e i r i m a n d a r l o ... H o c a p i t o . / B e h , v e d i u n p o ' , sai, / u n ' o c c a s i o n e da n o n p e r d e r e ... M a s, / s. / Va b e n e . Oh, / perfetto, / benissimo. l - d - 2 - e - 3 - c - 4 - b - 5 - a a. f b . f c. v d . f e. f

20. 21.

LEZIONE

14. a. a l c u n e b . A l c u n i c. q u a l c h e d . a l c u n e e. q u a l c h e - a l c u n e f. q u a l c h e

1. S e n t a . / io v o r r e i q u a l c h e i n f o r m a z i o n e . B e n i s s i m o , / dica p u r e . C h e possibilit ci s o n o p e r a n d a r e a M o n a c o d i Baviera? C o m e ? / I n t r e n o / o i n aereo? Q u a n t o costa i n aereo? M a h . / I n a e r e o / ci s o n o d i v e r s e t a r i f f e . / L e pi e c o n o m i c h e / s o n o t u t t e i n t o r n o al m e z z o m i l i o n e . Mezzo m i l i o n e ? / No, / per m e troppo. 2 . C h e possibilit ... In treno? N o , i n aereo. ... D u n q u e ... la t a r i f f a ... S. 3. a. dei - q u a l c h e b . q u a l c h e c. d e g l i d . q u a l c h e e. dei f. q u a l c h e g. d e i h . d e l l e 4. a. ci v o g l i o n o b . ci v u o l e c. ci v u o l e d . ci v u o l e e. ci v o g l i o n o f. ci v o g l i o n o g. ci v u o l e 5. a. c' b . ci s o n o c. ci s o n o d . C' e. C' f. ci s o n o g. c' h . ci s o n o i . c' j . C i s o n o 6. v u o l e - P u - c' - dispiace - ci s o n o - p a r t o - p a r t e arriva 7. a - i n - i n - i n - d i - d i - d i - alle - a - alle 8. a - 4 - b - 5 - c - I - d - 2 - e - 3 - f

LEZIONE

1. c h i - S o n o - stai - t u - m a l e - sei - i n - i n (a) - fare fra - Fra - c o m p r a r e - Fra 2. a. a - d a b. a c. da - fra d . D a - a e. fra f. a g. fra h . d a i . a - da j . da 3. a. - 3 b. - 5 c. - 6 d . - 1 e. - 4 f . - 2 4. a. B i s o g n a a v e r e d e l l e m o n e t e da 100, 2 0 0 o 500 l i r e , dei g e t t o n i o u n a carta t e l e f o n i c a . b. A l l a T e l e c o m , n e l l e t a b a c c h e r i e e, a v o l t e , n e l l e e d i c o l e e n e i bar. c. D a u n ' i n s e g n a . d . P e r c h la T e l e c o m u n a s o c i e t p r i v a t a . 5. . . . ... ... ... ... ... ci a n d i a m o d o m a n i sera. t i chiamo u n taxi. t i d o la m i a . t i t e l e f o n o stasera. corriamo domani mattina. g i o c h i a m o sabato p r o s s i m o .

6. a. sta l e g g e n d o b. sto r i p a r a n d o c. sta a s c o l t a n d o d . sta s u o n a n d o e. s t i a m o p r e p a r a n d o f. sta f a c e n d o g. s t a n n o g u a r d a n d o h . sto s c r i v e n d o i . sta p a r l a n d o j . sta p r e n d e n d o

152

7. a . sta c u c i n a n d o b . sta f a c e n d o j o g g i n g c. s t a n n o a s p e t t a n d o l ' a u t o b u s d . sta a n d a n d o i n b i c i c l e t t a e. sta r i p a r a n d o la m a c c h i n a f. sta g u a r d a n d o la T V g. sta p a r t e n d o h . sta l e g g e n d o i l g i o r n a l e i . s t a n n o g i o c a n d o a calcio j . s t a n n o b a l l a n d o 8. P u r t r o p p o - p e r c h - i n f a t t i - m a g a r i - q u a n d o - c o m e 9. si sveglia - Si alza - fa - esce - aspetta - p o r t a f i n i s c e - p r e n d e - r i t o r n a - passa - a r r i v a - si fa g u a r d a - m a n g i a - si m e t t e - va - si a d d o r m e n t a 10. a. - 5 b . - 2 c. - 7 d . - 3 e. - 6 f. - 1 g. - 4 11. a. si c h i a m a b . si alzano c. si sente d . t i a d d o r m e n t i e. v i a n n o i a t e f. T i f e r m i g. si t r o v a h . Ci i n c o n t r i a m o m i t r o v o - m i r i p o s o - ci v u o l e - m i alzo - m i m e t t o sto l e g g e n d o - passa - si sveglia - si f e r m a - sta r i p a r a n d o - a n d i a m o - r e s t i a m o - ci g o d i a m o v e d i a m o - h a t e l e f o n a t o - a r r i v a t o - sta s u o n a n d o

4. a. b e n i s s i m o b . b u o n i s s i m i c. b e n i s s i m o d . b e n i s s i m o e. b u o n i s s i m e f. b e n i s s i m o g. b u o n i s s i m o h . b u o n i s s i m a 5. a. le b . lo c. le d . l o e. l i f. n e g. n e h . la i . n e 6. Possibile s o l u z i o n e : C h e cosa m i c o n s i g l i a d i p r i m o ? Senta, le lasagne le fate (ci s o n o ) oggi? Va b e n e , a l l o r a p r e n d o lo s f o r m a t o , p e r n e v o r r e i mezza p o r z i o n e . 7. a . d e g l i b . d e l c. della d . d e l l e - d e i - d e g l i e. d e i f. d e l l e g. d e l h . d e l - d e l l ' 8. C h e cos' q u e s t o p o l l o al m a t t o n e ? / A h , / b u o n i s s i m o , s i g n o r a ! / u n p o l l o c o t t o al f o r n o , / per i n u n a ciotola di terracotta. / Prende u n sapore m o l t o speciale, / p a r t i c o l a r i s s i m o . / S, / s, / va bene. / P r o v i a m o questo pollo al m a t t o n e . / 9. g r a n d i s s i m o - v e l o c i s s i m a - r i c c h i s s i m e - l o n t a n i s s i m i - lussuosissimi - bianchissime - elegantissimi bellissime - elegantissimo - famosissimi costosissimo - o c c u p a t i s s i m o - m o l t i s s i m o tardissimo - intensissima 10. t a g l i a r l i - f a r l o - t a g l i a r l a - a g g i u n g e r l a - scolarle u n i r l e - Servirle la m i a giacca, i l m i o c a p p o t t o , i m i e i g u a n t i ; la t u a valigia, le t u e c h i a v i ; i l suo posto, le sue a m i c h e , i s u o i a m i c i ; la sua bicicletta, i l suo a c c e n d i n o , le sue colleghe; il Suo n o m e , i S u o i p a r e n t i ; la nostra citt, le nostre ferie, i n o s t r i l i b r i ; i l v o s t r o garage, le vostre borse, i v o s t r i g a t t i ; la l o r o festa, i l l o r o u f f i c i o , i l o r o viaggi d . i l o r o e. i l s u o f. i l

12.

13. m i sveglio - s u o n a - m i a l z o - cerco - si alza - si fa v a d o - p r e p a r o - v a d o - m i v e s t o - si sveglia - esce - si c h i u d e - resta - ha - esce - - si fa - si asciuga - si t r u c c a - si p e t t i n a - ascolta - si alza - si a r r a b i a s o n o - - si sbriga - si m e t t e - b e v e - 14. a. f b . v c. f d . v e. v

11. LEZIONE 9

1. B u o n a s e r a , . . . A che n o m e ... Rossi. Ecco, . . . G r a z i e , ... N o n fa n i e n t e ... A h , b e n e , ... 2. Ristorante I s i g n o r i h a n n o gi scelto i l p r i m o ? D a b e r e c h e cosa p r e n d o n o ? Trattoria Per c o m i n c i a r e v o l e t e p r o v a r e l ' a n t i p a s t o d e l l a casa? D i s e c o n d o cosa p r e f e r i t e ? Desiderate altro? Persona sola Prego, si a c c o m o d i ! Per c o m i n c i a r e v u o l e p r o v a r e l ' a n t i p a s t o d e l l a casa? ( I l signore/la s i g n o r a ) ha gi scelto i l p r i m o ? D i s e c o n d o cosa preferisce? Da b e r e c h e cosa p r e n d e ? Desidera altro? 3. s f o r m a t o , m a c c h e r o n i , t o r t e l l i n i , r i g a t o n i , l i n g u i n e , r i s o t t o , lasagne, s p a g h e t t i , t r e n e t t e , g n o c c h i , p e n n e

12. a. i s u o i b . i l L o r o c. i l Suo Suo g. i l s u o h . i l o r o 13.

suo - l o r o - i l l o r o - i s u o i - la sua - le sue - i s u o i suo - i l o r o - la l o r o

14. m i a - le n o s t r e - i n o s t r i - i l o r o - m i a - le n o s t r e i s u o i - s u o i - sua 15. a. sua b . i t u o i c. la v o s t r a d . i s u o i e. s u o - sua f. la Sua g. i l l o r o h . i l s u o i . I l Suo j . i l o r o 16. a. f b . v c. f d . v

LEZIONE

10

1. a. b. c. d. e. f.

Ha gi i n c o n t r a t o q u a l c u n o ? ... n o n a b b i a m o a n c o r a v i s t o n e s s u n o . H a n n o gi c o n o s c i u t o q u a l c u n o ? ... n o n h o a n c o r a c h i a m a t o n e s s u n o . Hai/ha gi i n v i t a t o q u a l c u n o ? ... n o n a b b i a m o a n c o r a a i u t a t o n e s s u n o .

153

2. a. n e s s u n o b . q u a l c u n o c. Q u a l c u n o d . n e s s u n o e. n e s s u n o f. n e s s u n o g. q u a l c u n o h . n e s s u n o i. qualcuno/nessuno j . qualcuno 3. a. a n c o r a b . gi c. a n c o r a d . gi e. a n c o r a f. gi

12. a. b. c. d. e. f.

4. M a n c a la caraffa d e l l ' a c q u a , la b o t t i g l i a d e l v i n o , il portapepe. M a i n a n o tre tovaglioli, due piatti, due coltelli, d u e c u c c h i a i n i , tre f o r c h e t t i n e . d u e c u c c h i a i , d u e f o r c h e t t e e c i n q u e b i c c h i e r i (fra acqua e v i n o ) . 5. a. Le h o messe b . L ' h o p r e s o c. L ' h o r i p a r a t a d . L ' h o vista e. L ' h a scritta f. L i h o c o m p r a t i g. L ' h o p a r c h e g g i a l a h . Li a b b i a m o c o n o s c i u t i i . L'ha presa 6. a. b. c. d. e. hai c o m p r a t o - Il v i n o l ' h o c o m p r a t o . ha s c r i t t o - Le l e t t e r e le h o s c r i t t e . hai p r e p a r a t o - La cena l'ho p r e p a r a t a . hai a p e r t o - Le b o t t i g l i e le h o a p e r t e . avete a p p a r e c c h i a t o - La t a v o l a l ' a b b i a m o apparecchiata. f. hai riparato - La m a c c h i n a l ' h o r i p a r a t a . g. a v e t e t a t t o - I c o m p i t i l i a b b i a m o l a t t i . L'ha gi c o m p r a l o ? Le h a i gi f a t t e ? N o n l'hai ancora riparata? N o n li avete ancora fatti? L'ha gi c h i a m a t o ? L i a v e t e gi c o n o s c i m i ? N o n l'hai ancora letto? N o n li h a n n o ancora fatti? L ' h a i gi c o m p r a t a ? N o n l'ha a n c o r a p r e n o t a t a ? Ne Ne Ne Ne Ne Ne Ne Ne ho letti h o fatte abbiamo avuti a b b i a m o visti abbiamo portale ho conosciute ho fatti ha l a t t i

. . . . . . . gh. . .

. . . . . .

i f u o c h i d ' a r t i f i c i o ci v o g l i o n o ! i l p a n e t t o n e ci v u o l e ! le m a s c h e r e ci v o g l i o n o ! le u o v a ci v o g l i o n o ! la t o r t a ci v u o l e ! le b o m b o n i e r e ci v o g l i o n o ! i c o n f e t t i ci v o g l i o n o ! lo s p u m a n t e ci v u o l e !

13.

a. Ce la lai b . ce la fate c. ce la faccio d . ce la fa e. farcela f. Ce la late g. farcela faccio u n salto - d u n a m a n o - ce la faccio ci v o g l i o n o - bisogna - basta Orizzontali: 2. scaricare 4 . a p p a r e c c h i a r e 6. carte 7. c a p i t o n e 8. d i s c h i 10. t o m b o l a 1 1 . v i n o Verticali: 1 . c h i t a r r a 3. s p u m a n t e 5. c o t e c h i n o 6. c e n o n e 9. salto

14.

15.

7.

a. b. c. d. e. f. g. h. i. j.

1. a. b. c. d. e.

Richiedesi massima seriet. O l i resi s t i p e n d i o a d e g u a t o . Cercasi segretaria b u o n a conoscenza inglese. Cercansi n e o d i p l o m a t i p e r l a v o r o p a r i t i m e . O f f r o n s i b u o n e possibilit d i c a r r i e r a .

2. a. m i s o n o svegliato/a b. si l a v a l o - u s c i t o c. ci s i a m o p r e s e n t a t i d. h a n n o d e t t o - si s o n o a n n o i a t i e. m i s o n o riposato/a f. t i sei alzato/a g. a v e t e l'alto - Vi siete i n c o n t r a t i - v i sieie v i s t i h . si messa - h a p r e s o i . si d i v e r t i t o j . si a n n o i a t a 3. m i s o n o a l z a t o - m i s o n o v e s t i t o - h o p r e s o - s o n o uscito - ho aspettalo - a r r i v a t o - sono andato - Ho l a v o r a t o - s o n o r i t o r n a t o - ha t e l e f o n a l o - ci s i a m o incontrati - finito - abbiamo mangialo 4. a. h o d o v u t o b . ha v o l u t o c. h o p o t u t o d . h o d o v u t o e. ha v o l u t o - h o d o v u t o f. h o p o t u t o 5. G a b r i e l e Salvatores n a t o ... Q u a n d o ha f i n i t o i l liceo ... N e l 1972 ... N e l 1982 ... In questi due f i l m ... M a i l f i l m ... 6. n a t o - si d i p l o m a l o - si i s c r i t t o - si l a u r e a l o ha p r e s t a t o - h a s o g g i o r n a t o - ha m i g l i o r a t o - ha c o m i n c i a t o - si l i c e n z i a t o 7. Angelo Navetti V i t e r b o , 3 a p r i l e 1966 italiana celibe assolto Via B r u n e t t i , 1 5 - V i t e r b o

8. a. b. c. d. e. f. g. h.

9. a. v b . v c. I d . v e. v 10. S e n t i , / ma c' p r o p r i o b i s o g n o che g i o c h i a m o a t o m b o l a stasera? M a d a i ! / Il p r i m o d e l l ' a n n o la t o m b o l a ci v u o l e ! / D a i ! / Fai u n salto i n paese. M a i l paese l o n t a n o ! M a d a i ! / Se t i s b r i g h i / ce la f a c c i a m o / D a i ! / Fai i n fretta. D ' a c c o r d o . / S e n t i / a l l o r a , v i s t o c h e v a d o i n paese, / ti o c c o r r e q u a l c o s a ? N o , n i e n t e / E h , aspetta, s. / Porta u n p a i o d i p a c c h e t t i d i M a r i b o r o / e u n a scatola d i c e n n i . a. qualcosa b . q u a l c u n o c. n i e n t e d . n e s s u n o e. qualcosa - n i e n t e f. q u a l c u n o - qualcosa

11.

154

Laurea in E c o n o m i a e C o m m e r c i o inglese o t t i m o s e t t e m b r e 1992 - g e n n a i o 1993 a L o n d r a m a r z o - d i c e m b r e 1993 i m p i e g a t o presso il r e p a r l o a m m i n i s t r a t i v o della Speedy S p e d i z i o n i i l i R o m a d a l 1994 responsabile d e l l ' u b i c o contabilit g e n e r a l e presso la Felix S . p . A . d i V i t e r b o . 8. a. b. c. d. e. f. g. h. i. j. Q u a n d o nata G i a n n a N a n n i n i ? D o v e ha s t u d i a t o p i a n o f o r t e ? P e r c h si t r a s f e r i t a a M i l a n o ? D o v e ha c o m i n c i a t o a c a n t a r e ? D o v e a n d a t a n e l 1978? P e r c h ha deciso d i r i t o r n a r e i n Italia? Per q u a n t o t e m p o r i m a s t o nella h i t - p a r a d e Puzzle? Q u a n t e c o p i e h a v e n d u t o l ' a l b u m Profumo? C o n c h i ( q u a l e c a n t a l e ) ha c a n t a t o il l e i t - m o t i v dei c a m p i o n a t i di calcio del 1990? Che cosa ha s c r i t t o e i n t e r p r e t a t o d o p o ?

17.

M i c h i a m o - h o - a - scuola - h o - a - l a v o r a r e cos / p e r c i - s o n o iscritta - i m p a r a t o - f a t t o - l a v o r o - p e r c h - i n o l t r e - corso - l i n g u e - so - g r a d o

LEZIONE

12

1. H a i y j s t o ? / Hai v i s t o che casa / si s o n o c o m p r a t i M a u r i z i o e Valeria, eh? Eh, bella! Bella, s / Se io p e n s o che adesso t o r n i a m o i n q u e l b u c o d i casa / che la nostra ciisa! A h , b u c o ! / N o n esagerare, / n o n u n b u c o . No? / Che cos'? un appartamentino / canno / in centro. u n appartamentino/ i n o , / ino, / i n o . piccolo, / piccolo, / piccolo. 2. a. si g i o c a t o b . si s o n o t r o v a t i c. v i siete b e v u t i / e d . si f u m a t a e. ti sei m a n g i a t a f. si s o n o f a t t i g. m i s o n o c o m p r a t o la 3. D i m i n u t i v i : g a t t i n o - s t r a d i n a - c o l t e l l i n o paesino - cappellino - c a p p o t t i n o - a p p a r t a m e n t i n o biscottino 4. a. u n a pizza b . u n o straccio d . u n b i d o n e e. u n a crosta c. u n m a t t o n e

9. a. so s u o n a r e b . sa b a l l a r e c. s a p p i a m o p a r l a r e d . sa c u c i n a r e / p r e p a r a r e / f a r e e. s a n n o giocare f. sapete' usare g. sai g u i d a r e h . sa l a v o r a i ^ 10. 11. a. so - posso b . posso - so c. sa - p u o i s o n o p o t u t a - h o d o v u t o - s o n o d o v u t a - ha v o l u t o h o d o v u t o - ha v o l u t o - ha v o l u t o - ha d o v u t o ha p o t u t o - s o n o d o v u t a a. b. c. d. e. f. g. h. i. j. M a r i o n o n v o l u t o uscire. N o n ho p o t u t o telefonare a l u i g i . C a r l o d o v u t o restare a casa c o n il b a m b i n o . M a r i o e A l d o h a n n o d o v u t o aspettare il t r e n o successivo. V e r a m e n t e n o n sei p o t u t o / a v e n i r e ? Franca n o n v o l u t a v e n i r e c o n n o i . L a u r a n o n ha v o l u t o i n c o n t r a r e M i c h e l e . S a n d r a n o n p o t u t a a r r i v a r e p r i m a delle sei. N o n ho p o t u t o dire altro. P e r c h n o n siete v o l u t i v e n i r e ?

12.

5. c i t t a d i n a - o r e t t a - piazzetta - m e r c a t i n o a p p a r t a m e n t i n o - cameretta - terrazzino parlerei parleresti parlerebbe parleremmo parlereste parlerebbero sarei saresti sarebbe saremmo sareste sarebbero prenderei prenderesti prenderebbe prenderemmo prendereste prenderebbero avrei avresti avrebbe avremmo avreste avrebbero capirei capiresti capirebbe capiremmo capireste tallirebbero

13. a. L a v o r a n d o b . A b i t a n d o c. Essendo d . V i v e n d o e. F a c e n d o f. Pagando 14. Senta u n p o ' , /ma ... c h i Le s e m b r a dei d u e il pi affidabile? M a h ... il pi a f f i d a b i l e / d i f f i c i l e d i r l o ... / n o n lo so. E il pili dinamico? M a h , il pi d i n a m i c o d e i d u e / c e r t a m e n t e i l ragazzo./ C i o q u e s t o c h i a r o : / i l ragazzo pi d i n a m i c o della ragazza. / M a i n s o m m a , u n p o c h i n o d i f f i c i l e decidere. C a r l o ha 30 a n n i . A n t o n i o ha 28 a n n i . D a r i o ha 2 0 a n n i . E n r i c o ha 17 a n n i . a. Le - m i b . gli c. ci d . g l i e. g l i f. C i g. g l i - gli

7. a. m i a i u t e r e s t i b . a v r e m m o - d o v r e m m o c. p o t r e i ti riposeresti - si d i v e r t i r e b b e r o d . sarebbe - d o v r e i e. p i a c e r e b b e - v i v r e i - m i s e n t i r e i f. v o r r e i - r i v e d r e i - parlerei - visiterei , 8. a. p o t r e s t i b . a v r e i - p o t r e i c. v o r r e i d . a n d r e b b e e. d i r e b b e f. a v r e b b e g. d i r e s t i 9. Tu v u o i v e n d e r e la nostra vecchia m a c c h i n a , e c h i la comprerebbe? Tu v u o i a v e r e u n g r a n d e g i a r d i n o , e c h i lo c u r e r e b b e ? Tu v u o i p r e n d e r e u n cane, e c h i lo p o r t e r e b b e I n o r i ? Tu v u o i c o m p r a r e u n a m a c c h i n a n u o v a , e c h i la pagherebbe?

15.

16.

155

^HsOUJZIONI

Tu v u o i m a n d a r e i b a m b i n i i n p i s c i n a , e c h i l i accompagnerebbe? T u v u o i c o m p r a r e t u t t a questa f r u t t a , e c h i la mangerebbe? 10. 11. a. ci b . N e c. ne d . ci e. ci a. m e g l i o b . m e g l i o c. m i g l i o r e d . m i g l i o r e e. m e g l i o f. m i g l i o r e g . m i g l i o r e 1 . scaffale 2. t a p p e t o 3. a r m a d i o 4 . l i b r e r i a 5. sedia 6. p o l t r o n a 7. t a v o l o 8. c o m o d i n o - carrello vorresti - potrei - guadagnerei - lo metterei - m i p i a c e r e b b e - v o r r e s t i - sarebbe - m i s e r v i r e b b e d o v r e i - guadagnerei - avrei - m i piacerebbe Preferirei - potresti - basterebbero - l i troveresti lavorerei - Lavoreresti - t i basterebbero - avrei D o r m i r e i - spenderei - lavorerei - m i arrangerei faresti a. s u p e r i o r e b . m i g l i o r i - i n f e r i o r i c. p e g g i o r e d . m e g l i o e. m a g g i o r e - m i n o r e f. p e g g i o g. m i g l i o r e h. peggiore i. superiore

8. a. sii b . D i m m i 9. a. b. c. d. e. f. g. h. 10. Certo, Certo, Certo, Certo, Certo, Certo, Certo, Certo,

c. vacci d . A b b i e. f a m m i f. Slacci

falla p u r e ! prendilo pure! aprila pure! chiudilo pure! ascoltali p u r e ! guardale pure! leggili p u r e ! fallo p u r e !

12.

a. e a n z i b . c o m u n q u e c. q u i n d i d . p e r c h e. i n s o m m a f. a l t r i m e n t i g. t a n t o h . q u a n d o R i c o r d a t i - d i m e n t i c a r t i - fare - p u l i s c i - usa - Sii fammi Il b a g n o s p o r c o . P u l i s c i l o ! I letti sono disfatti. Rifalli! I f i o r i s o n o secchi. I n n a f f i a l i ! II salotto i n d i s o r d i n e . R i m e t t i l o i n o r d i n e ! I l t e l e v i s o r e acceso. S p e g n i l o ! I piatti sono sporchi. Lavali! La m a c c h i n a f u o r i . M e t t i l a i n garage!

13.

11.

14.

15. a. I l Caff D u o m o n o n c a r o c o m e i l B a r D a n t e . b . La m a c c h i n a d i M a r c o n o n v e l o c e c o m e la m i a . c. L'esame d i storia n o n d i f f i c i l e c o m e q u e l l o d i latino. d. La p e n s i o n e L u n a n o n r u m o r o s a c o m e l ' a l b e r g o Europa. e. M a r g h e r i t a n o n s i m p a t i c a c o m e S o n i a . f. V e r o n a n o n g r a n d e c o m e M i l a n o . h . I l t u o lavoro n o n interessante c o m e il m i o . 16. a. da c u i b . c o n cui/su c u i c. che d . i n c u i e. da c u i f. d i c u i g. che h . su c u i i . che - c o n c u i

12.

Possibile s o l u z i o n e : Comincia a studiare una l i n g u a ! C o m p r a qualcosa d i n u o v o ! Ascolta della b u o n a musica! G u a r d a la T V ! / N o n g u a r d a r e la T V ! Parla c o n q u a l c u n o ! N o n r i m a n e r e solo! Va' a l c i n e m a ! Esci c o n g l i a m i c i ! Cercati u n ' a l t r a ragazza! N o n stare c h i u s o i n casa! Leggi u n bel l i b r o ! Non fumare tanto! Fa' u n v i a g g i o ! N o n bere per d i m e n t i c a r e ! B e v i per d i m e n t i c a r e ! N o n prendere dei t r a n q u i l l a n t i ! / Prendi dei tranquillanti! N o n pensare t r o p p o a lei! N o n essere t r i s t e ! Fa' u n p o ' d i s p o r t !

LEZIONE

13

1. a. e a n z i - c o m u n q u e b . e a n z i c. c o m u n q u e - e a n z i d . e a n z i 2. a. A r r i v a b . Parti c. Telefona f. M e t t i g. Parla

comunque comunque

d . M a n g i a e. P r e n o t a

13.

3. a. comprale b . Leggilo c. C h i a m a l o d. p r e n d i l i e. Provalo f. Ascoltalo/Ascoltali g. Provala h . Guardalo 4. a. S b r i g a t i b . s e n t i t i c. R i p o s a t i d . d i v e r t i t i e. M e t t i t i f. i s c r i v i t i g. Sposati 5. a. n o n a c c e n d e r l o b . n o n d i s t u r b a r l o c. n o n s v e g l i a r l i d . n o n b e r l o e. n o n aspettarla f. n o n p r e n d e r l a g. n o n p o r t a r l o 6. a. - c. - d . - g. - h . - j . 7. a. d a l l o b . d a r l e - dalle c. d a l l o d . d a r l a e. d a l l i f. D a n n e g. D a l l e h . d a l l a

1 . d i f e t t o s a 2. f o r m i c h e 3. c h i a v i 4 . y o g u r t 5. v o l u m e 6. a l l a r m e 7. r u b i n e t t o 8. f o r n o 9. f i n e s t r a 10. l a v a t r i c e 1 1 . g e t t o n i

LEZIONE

14

1. c h i a m i - B a t t a - spedisca - C e r c h i - T e l e f o n i - P r e n o t i - Fissi - Si i n f o r m i 2. G u a r d i , d o t t o r e , / che la f o t o c o p i a t r i c e n o n f u n z i o n a . Ancora? E h , si r o t t a p r o p r i o adesso. / C h e faccio, / c h i a m o i l tecnico?

156

E h . . . c h i a m i i l t e c n i c o , / p e r i l f a t t o che o r m a i v e c c h i a / e p o i l e n t a , / n o n so se v a l e la pena d i farla r i p a r a r e a n c o r a u n a v o l t a . / Forse m e g l i o c o m p r a r n e una n u o v a . 3. a. O r m a i b u i o . N o n so se v a l e la p e n a d i cercare a n c o r a . Forse m e g l i o c o n t i n u a r e d o m a n i . b. O r m a i ora d i c e n a . N o n so se v a l e la p e n a d i p r e n d e r e u n c a f f . Forse m e g l i o cercare u n ristorante. c. O r m a i l'alba. N o n so se v a l e la p e n a d i a n d a r e a l e t t o . Forse m e g l i o p r e n d e r e u n caff. d . O r m a i sto m e g l i o . N o n so se v a l e la p e n a d i restare a l e t t o . Forse m e g l i o u s c i r e u n p o ' . e. O r m a i h o i m p a r a t o abbastanza. N o n so se v a l e la p e n a d i s t u d i a r e a n c o r a . Forse m e g l i o fare d u e passi. f. O r m a i h a i v i n t o . N o n so se v a l e la p e n a d i g i o c a r e a n c o r a . Forse m e g l i o s m e t t e r e . 4. a. Le - Le b . t i c. g l i d . t i e. Le f. le g. t i h . Le i . v i j- gli-gli 5. la - le - le - g l i - g l i - l o - le 6. a. t i serve b . m i serve c. m i serve d . Le s e r v o n o e. C i serve f. v i serve g. le serve h . g l i serve i. gli servono 7. b . l ' h o a c c o m p a g n a t o c. l i a b b i a m o i n c o n t r a t i d . g l i h o m a n d a t o e. l'ha t r o v a t o f. g l i h o r a c c o m a n d a l o g. le a b b i a m o a i u t a t e

11.

La - Le - La - La - Le

12. scusare: Scusa, Scusi, Scusate prendere: Prendi, Prenda, Prendete s e n t i r e : S e n t i , Senta, S e n t i t e s p e d i r e : Spedisci, Spedisca, Spedite a c c o m o d a r s i : A c c o m o d a t i , Si a c c o m o d i , Accomodatevi r i p o s a r s i : R i p o s a t i , Si r i p o s i , R i p o s a t i a n d a r e : Va', Vada, A n d a t e avere: Abbi, Abbia, Abbiate dare: Da', Dia, Date d i r e : D i ' , Dica, D i t e essere: Si', Sia, Siate l a r e : Fa', Faccia, Fate stare: Sta', Stia, State t e n e r e : T i e n i , Tenga, Tenete v e n i r e : V i e n i , Venga, V e n i t e 13. sia - abbia - v e n g a - t e n g a - dia .. .. .. .. .. .. g- .. b. .. venga presto d o m a n i ! t e n g a Lei le c h i a v i ! stia t r a n q u i l l a , n o n si p r e o c c u p i ! m i r a c c o m a n d o , vada p i a n o c o n la m o t o ! le c h i a v i , le dia alla v i c i n a ! m i dica c h i ha t e l e f o n a t o ! sia g e n t i l e , m i faccia u n f a v o r e ! abbia p a z i e n z a , u n b a m b i n o !

14. a. b. c. d. e. L

15.

in - Le ( M i ) - l i - le - g l i - p r e n o t i - m e t t a - c o n - pi

8. a. S i g n o r B i a n c h i , p o r t i la m a c c h i n a d a l m e c c a n i c o , per favore! b. Signora M a r t i n i , c o n t r o l l i i l p r o g r a m m a , p e r f a v o r e ! c. D o t t o r V i t t i , faccia u n a t e l e f o n a t a alla societ A.R.L.A., per favore! d . S i g n o r i n a Dossi, spedisca q u e s t o pacco, p e r f a v o r e ! e. S i g n o r P e t r i n i , m e t t a u n a n n u n c i o sul g i o r n a l e , per favore! f. S i g n o r Cascio, si m e t t a i n c o n t a t t o c o n i l m i n i s t e r o , per f a v o r e ! 9. a. b. c. d. e. f. g. h. 10. C h i e d i a m o i l c o n t o . A n z i , lo c h i e d a L e i . O r d i n i a m o l'archivio. A n z i , lo o r d i n i Lei. Prenotiamo u n tavolo. Anzi, lo prenoti Lei. C o r r e g g i a m o la l e t t e r a . A n z i , la corregga L e i . I n v i t i a m o i s i g n o r i Rossi. A n z i , l i i n v i t i L e i . C o n t r o l l i a m o i l b i l a n c i o . A n z i , lo c o n t r o l l i L e i . C h i a m i a m o i l signor De M a u r o . A n z i , lo c h i a m i L e i . A i u t i a m o le c o l l e g h e . A n z i , le a i u t i L e i .

LEZIONE 1. essere: andare:

15

e r o , e r i , era, e r a v a m o , e r a v a t e , e r a n o andavo, andavi, andava, andavamo, andavate,andavano prendere: prendevo, prendevi, prendeva, prendevamo, prendevate, prendevano sentire: sentivo, sentivi, sentiva, sentivamo, sentivate, sentivano fare: f a c e v o , f a c e v i , faceva, f a c e v a m o , facevate, facevano

2. h o s a p u t o - sei stato - s o n o stato - h o f a t t o - era andavo - studiavo - ero - m a n g i a v o - d o r m i v o andavo - n u o t a v o - prendevo - giocavo - mangiavo andavo - ero - andavo 3. si s t u d i a v a - si era l i b e r i - si m a n g i a v a - si d o r m i v a si a n d a v a - si n u o t a v a - si p r e n d e v a - si giocava si m a n g i a v a - si a n d a v a - si era s t a n c h i - si a n d a v a 4. essere al v e r d e - m a n g i a r e la f o g l i a - a v e r e u n d i a v o l o p e r c a p e l l o - a v e r e le m a n i b u c a t e 5 . Possibile s o l u z i o n e : Tommaso: Io h o attraversato l'Italia i n m o t o c i c l e t t a . La m a t t i n a m i s v e g l i a v o presto, facevo colazione e p o i p a r t i v o .

C h i a m i i l t e c n i c o , p e r g l i dica d i v e n i r e s u b i t o . Scriva s u b i t o u n a l e t t e r a , a n z i m a n d i u n f a x . P u c h i e d e r e alla collega se a r r i v a t a la l e t t e r a ? N o n v a l e la p e n a d i e n t r a r e , o r m a i i l f i l m c o m i n c i a t o da m e z z ' o r a . Puoi v e n i r e q u a n d o v u o i , t a n t o sto a casa t u t t a la sera. Le v a l i g i e s o n o p r o n t e : a q u e s t o p u n t o p o s s i a m o partire. P r e n o t a t u i b i g l i e t t i p e r c h i o adesso n o n h o t e m p o .

157

Q u a n d o a r r i v a v o i n q u a l c h e citt o paese, v i s i t a v o i l p o s t o . All'ora di pranzo i l i solito mangiavo u n panino e poi r i p a r t i v o . Spesso m i f e r m a v o a lare delle f o t o g r a f i e , p o i a n d a v o i n q u a l c h e a l t r a citt e c e r c a v o u n a p e n s i o n e . La sera c e n a v o o p o i a n d a v o a l e t t o . Anna: I o s o n o stala in m o n t a g n a . La m a n i n a m i a l z a v o presto e facevo c o l a z i o n e . Poi p r e n d e v o la m a c c h i n a , a r r i v a v o ai p i e d i della m o n t a g n a e c o m i n c i a v o a salire. Verso m e z z o g i o r n o facevo u n a pausa pei' il pranzo. Di solito c o m i n c i a v o a scendere p r i m a d i sera e p o i ritornavo a casa. N o i s i a m o state al m a r e . La m a t t i n a d o r m i v a m o lino a tardi, mangiavamo qualcosa e p o i a n d a v a m o alla spiaggia. D i s o l i t o r e s t a v a m o l f i n o alle sei. Poi t o r n a v a m o a casa, a v o l t e f a c e v a m o u n p o ' d i spesa. La sera spesso c e n a v a m o (a casa), ma a v o l l e i n c o n t r a v a m o gli a m i c i o a n d a v a m o i n u n a discoteca. N o i siamo stati a R o m a . La m a t t i n a di solito n o n ci svegliavamo t r o p p o t a r d i . P r e n d e v a m o u n c a p p u c c i n o i n u n bar e poi visitavamo i m o n u m e n t i e i musei. A mezzogiorno a volte m a n g i a v a m o i n una t r a t t o r i a e poi nel p o m e r i g g i o r i t o r n a v a m o in albergo e ci riposavamo u n po'. La sera u s c i v a m o verso le o t t o , c e n a v a m o e poi facevamo Lina passeggiata per il c e n t r o .

m i sono divertita - ho migliorato - parlavo 11. a. g i o c a n d o b. f a c e n d o c. a n d a n d o e. g u a r d a n d o f. v i s i t a n d o a. di b. che c. che h . della i . che d . leggendo

12.

d . d e l l a e. d i f. che

g . che

13. 14.

a. d u e b. c o g n a t a c. t r e d . n i p o t e e. n o n n a Orizzontali: 2. g e n e r o 3. c o g n a t o 6. sorella 7. zio 9. cugini 12. f i g l i o 13. m a d r e 14. n i p o t e Verticali: 1. fratello 4. n u o r a 5. zia 6. s u o c e r i 8. m o g l i e 10. n o n n i 11. m a r i t o

f. n u o r a

Carla e L u c i a :

15.

g e n i t o r i - f r a t e l l o - sorella - m a r i i o - c o g n a t o - f i g l i o - n u o r a - cognata - figli - n i p o t i - figlia - m a r i t o figlia - n o n n i - n i p o t e - figlia - g e n e r o . . . Le m a n d o u n a l o t o scattata i n occasione d e l s u o b a t t e s i m o , a v v e n u t o d u e s e t t i m a n e la. C o m e v e d e , q u e l g i o r n o m i a m a d r e era m o l l o emozionata anche perch, in quell'occasione, t o r n a l a i n Italia m i a sorella R o s a n n a ( a c c a n t o a lei nella l o t o ) che, c o m e Lei sa, v i v e n e g l i Stati U n i t i e che m i a m a d r e n o n v e d e v a da pi d i d u e a n n i . D i e t r o a m e ci s o n o i m i e i s u o c e r i , i s i g n o r i A c h i l l i , e a c c a n t o a m e , c o n i n braccio m i a figlia Alessia, m i a cognata Daniela e m i o f r a t e l l o M a r i o che h a n n o l a t t o da m a d r i n a e da p a d r i n o alla n i p o t i n a . D i e t r o a D o n A l f i o c' m i o c o g n a t o D a v i d , m a r i t o di R o s a n n a . A c c a n t o a l u i S i l v a n a , figlia d i M a r i o ; poi c o n i n braccio M i r i a m ( l ' a l t r a m i a f i g l i a ) , E l i s a b e t h , figlia d i R o s a n n a . D i e t r o d i l e i Silvia, m i a c o g n a t a , con i n braccio A n g e l a , l'altra f i g l i a d i M a r i o . A n d r e a , m i o m a r i t o , p u r t r o p p o n o n si vede p e r c h ha f a t t o la fotografia ... d u e bei r e g a l i un bell'armadio d u e begli scialli u n a bella b a m b i n a una bell'automobile d u e belle a u t o m o b i l i Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda Guarda che che che che che che che che che che che che belle scarpe! bei f i o r i ! bella b o t t i g l i a ! begli stivali! bel vaso! bei b i c c h i e r i ! begli o r e c c h i n i ! bei p i a t t i ! bel q u a d r o ! bell'orologio! bell'accendino! bella tazza! -S, -S, - S, - S, - S, - S, - S, - S, - S, - S, - S, - S, sono v e r a m e n t e belle! sono v e r a m e n t e b e l l i ! v e r a m e n t e bella! sono v e r a m e n t e b e l l i ! veramente bello! veramente belli! sono v e r a m e n t e b e l l i ! sono v e r a m e n t e b e l l i ! veramente bello! veramente bello! veramente bello! veramente bella!

M a r t a e Paolo:

16.

6. a. b. c. d. 7.

Ripeteva - era - p a r t i t o - a r r i v a t o A n d a v a - d o r m i v a - p a r l a v a - ha p a r l a l o voleva - aveva - d i v e n t a t o A m a v a - Era - c'era - p a r t i t o -

m i s v e g l i a v o - f a c e v o - a s c o l t a v o - era - p r e n d e v a a n d a v a m o - s c e n d e v a m o - f a c e v a m o - reslava a n d a v a - v e n i v a - reslava

17. 8 . E cos h a i i m p a r a t o i l francese. B e h , n o , / io c o n o s c e v o gi i l francese. A h ! . . . Lo p a r l a v i g i ? E b e h , c e r i o , / p e r c h io ... n o n lo sapevi? / I o h o s t u d i a l o i l francese a l l ' u n i v e r s i t . Ah! M i s o n o l a u r e a t o i n francese. A h ! N o n Io s a p e v o p r o p r i o . 9. a. sapevate b . ha c o n o s c i u t o c. a n d a t o - p a r l a v a c o n o s c e v a d . h o s a p u l o e. m i s o n o t r a s f e r i t o - s a p e v o f. h a i s a p u t o g. c o n o s c e v a m o - li a b b i a m o c o n o s c i u t i h. ho saputo 10. m i s o n o d i v e r t i t a - h o l a t t o - h o s t u d i a t o - s o n o stala - era - era - c ' e r a n o - a n d a v a - h o m a n g i a t o s t u d i a v a - f i n i v a - p r e n d e v a m o - si e r a / e r a v a m o c'era - a n d a v a m o - a n d a v o - m a n g i a v o - b e v e v o -

18.

158

Finito di stampare nel mese di settembre 2005 da Guerra guru s.r.l. - Via A. Manna, 25 - 06132 Perugia Tel. +39 075 5289090 - Fax +39 075 5288244 E-maihgeinfo@guerra-edizioni.com

Linea diretta 1
Corso d i italiano per principianti

Libro degli esercizi


Questo libro offre un'ampia gamma di esercizi pensati per il lavoro individuale a casa. Lo studente potr di volta i n volta approfondire e ripetere secondo i propri bisogni ed i l proprio ritmo quanto appreso in classe. Potr poi autocorreggersi confrontando quanto scritto con le soluzioni stampate in appendice.

Oltre al libro di testo Linea diretta 1 comprende anche 2 Audiocassette o 2 CD ISBN 88-7715-408-X ISBN 88-7715-410-1

ISBN 88-7715-400-4

Questo volume, sprovvisto del talloncino a fianco, da considerarsi "Saggio omaggio", fuori commercio. Esente da IVA (D.P.R. 26/10/72, n. 633 art. 2 sub C). Esente da bolla di accompagnamento (D.P.R. 6/10/78 n. 627, art. 4 sub 6).

9 788877 " 154002