Sei sulla pagina 1di 2

L'arco di Traiano o arco Traianeo di Benevento è un arco celebrativo dedicato all'imperatore Traiano in

occasione dell'apertura della via Traiana, una variante della via Appia che accorciava il cammino tra
Benevento e Brindisi. Il monumento, giuntoci sostanzialmente integro, compresi i numerosi rilievi scultorei
che ne decorano le superfici, risulta essere l'arco trionfale romano con rilievi meglio conservato.
Si tratta di un arco a un solo fornice, alto 15,60 m e largo 8,60 m. Su ogni facciata quattro semicolonne,
disposte agli angoli dei piloni, sorreggono una trabeazione, che sporge al di sopra del fornice. Oltre le
architravi si trova un attico, anch'esso più sporgente nella parte centrale, sopra il fornice, che presenta
all'interno un vano coperto da una volta a botte. È costruito in blocchi di pietra calcarea, rivestiti da opera
quadrata in blocchi di marmo pario. Nei pennacchi dell'arcata del fornice sono raffigurate personificazioni
(il Danubio e la Mesopotamia, sul lato esterno, e la Vittoria e la Fedeltà militare, sul lato interno)
accompagnate dai geni delle quattro stagioni; sulle chiavi dell'arco sono raffigurate altre personificazioni (la
Fortuna, sul lato esterno, e Roma sul lato interno).
I lati interni del fornice presentano altri due ampi pannelli scolpiti, raffiguranti scene delle attività di Traiano
nella città di Benevento. Sulla volta, decorata a cassettoni, compare al centro una raffigurazione
dell'imperatore incoronato da una Vittoria.