Sei sulla pagina 1di 2

Le istituzioni dell’Unione Europea

L’Unione Europea è un’organizzazione sovranazionale e intergovernativa. Si avvale


di istituzioni e organi specifici. I tre organi principali sono:
 Consiglio dell’Unione Europea
Ha sede a Bruxelles ed è l’organo decisionale più importante dell’UE. È
formato dai ministri dei Paesi membri. Ha funzione legislativa (insieme al
Parlamento) e si occupa di decidere riguardo la politica estera e la politica
economica. A turno, ogni 6 mesi, viene presieduto dal Primo Ministro di uno
Stato dell’UE.
 Parlamento Europeo
Ha sede a Strasburgo ed è eletto ogni 5 anni. Ha potere legislativo (insieme al
Consiglio) e potere di bilancio.
 Commissione Europea
Ha sede a Bruxelles e rappresenta il governo dell’Unione infatti è
indipendente dai governi delle varie nazioni. È un organo esecutivo, applica
leggi e provvedimenti.
Altri organi importanti sono:
 Corte di Giustizia
Ha potere giudiziario
 Corte dei conti Europea
Controlla la gestione finanziaria dell’Unione
 Banca Centrale Europea
Ha sede a Francoforte. Si occupa della politica monetaria.
 Comitato delle Regioni
Controlla che vengano rispettate le identità regionali e locali.
 Banca europea per gli investimenti
È un istituto monetario.
 Comitato Economico e Sociale Europeo
È portavoce degli interessi economici e sociali degli Stati membri dell’UE.

LA NASCITA DELL’UNIONE EUROPEA


Dopo la Seconda Guerra Mondiale l’Europa risultava divisa in due blocchi
contrapposti: i Paesi dell’Europa Occidentale (alleati con gli Stati Uniti) e i Paesi
socialisti dell’Europa Orientale (alleati con l’URSS). Tra questi due blocchi si scatenò
la cosiddetta Guerra Fredda (perché combattuta senza ricorrere alle armi). Questo
scatenò in molti il desiderio di un’Europa unita.
Il primo passo per l’unificazione fu la nascita del Consiglio d’Europa nel 1949 in
Francia. Nel 1951 viene creata la CECA (Comunità Europea del Carbone e
dell’Acciaio). Vengono aboliti i dazi sul carbone e l’acciaio tra Germania Federale,
Francia, Belgio, Paesi Bassi, Italia e Lussemburgo. Nel 1957 viene fondata la CEE
(Comnunità Economica Europea) cioè un mercato comune dove cittadini e merci
circolano liberamente. Oltre ai 6 Paesi, si uniscono anche Gran Bretagna, Irlanda,
Danimarca, Grecia, Spagna e Portogallo.
Nel 1989 con la caduta del muro di Berlino e la riunificazione della Germania ed
infine con la dissoluzione dell’URSS, l’Europa cambiò. Molti paesi entrarono a far
parte dell’Unione Europea. Attualmente i paesi membri sono 28.