Sei sulla pagina 1di 112

www.riza.

it
MENSILE
SETTEMBRE 2015 n. 415

4,20 - ITALIA

POSTE ITALIANE S.P.A.


Sped. in Abb. Postale
D. L. 353/2003
(conv. in L.27/02/2004 n46)
art.1, comma 1, LO/MI -
CH CT 11,50 - Chf F 9,90 -
PTE CONT. 7,00 -
E 7,00 - D 9,90

COME EVITARE CHE UNA PAROLA NEGATIVA TI MANDI IN CRISI

Non farti pi
giudicare dagli altri
Riza psicosomatica con: Come guarire i disagi dellanima 10,90 - Le emozioni. Il punto di forza
delle donne 13,90 - Il linguaggio segreto degli organi 13,90 - Respira bene e ti ricarichi di energia 12,90
Libera la mente dai conflitti interiori 13,90 - Colon + Eczemi, acne, dermatiti e psoriasi 14,10

Solo cos prendi le decisioni giuste


e ritrovi la fiducia in te stesso
E FINALMENTE TI
SENTI SICURO DI TE
Le sei mosse vincenti
per non farti condizionare
e manipolare da nessuno

SETTEMBRE: RINFORZA IL FEGATO STANCHEZZA DA RIENTRO Chiedi in edicola i libri


Come guarire i disagi
I rimedi naturali che lo aiutano Gli atteggiamenti mentali dellanima e Le emozioni.
ad affrontare bene lautunno che accendono lenergia vitale Il punto di forza delle donne
Seguici su

acqua

Dalle Terme di Bognanco,


lacqua naturalmente
ricca di magnesio imbottigliata
direttamente
alla fonte San Lorenzo

Il magnesio
della vita
il minerale utile per
sostenere il sistema nervoso.
Previene lansia, lo stress
e la stanchezza.
la sostanza del buonumore

Magnesio Bicarbonato Silice


356 mg/l 1744 mg/l 60 mg/l

I tuoi sorsi di benessere!


Acqua LINDOS Terme di Bognanco - www.bognanco.net - info@bognanco.it - tel. +39 0324 234109
Puoi trovare lacqua LINDOS in farmacia, parafarmacia, erboristeria.
Direttamente a casa tua in 48 ore cliccando su www.bognanco.net
oppure telefonando al numero +39 0324 234109 o al numero verde 800 126453
Direttore responsabile: Raffaele Morelli A cura dellIstituto Riza
Condirettori: Vittorio Caprioglio,
Daniela Marafante, Piero Parietti di Medicina Psicosomatica
Direttore generale: Liliana Tieger
Redazione: Giorgio Barbetta (caporedattore)
n. 415
Grafica e impaginazione: Elisa De Gradi SETTEMBRE 2015
Progetto grafico: Roberta Marcante
Comitato scientifico: Ervin Laszlo (presidente),
Piero Parietti, Maria Ceriani, Alfonso Rogora (direttori diretta da Raffaele Morelli
scientifici), Romeo Compostella, Maurizio Cusani,
Pietro Fornari, Francesco Padrini, Maria Rita Parsi,
Fiorenza Zanchi
HANNO COLLABORATO
Testi: G. Cataldo, P. Costanzo, P. Fornari,
SOMMARIO
G. Guerini Rocco, P. Lumia, A. Mantice, C. Marazzina,
M. Morelli, N. Morelli, D. Mosca,
P. Parietti, G. Ruatasio, M. G. Tumminello,
K. Vignoli, M. Zanardi, M. Zani
Immagini: A. Ruggieri, Fotolia, 123rf.com.
A tu per tu LEditoriale 4
Copertina: A. Ruggieri con Raffaele Morelli Morelli risponde 8
Pubblicit: Elisabetta Alborghetti, Doris Tieger
Segreteria: Luana Lombardi, Chiara Rizzelli
Responsabile amministrativo:
Danila Pezzali
Lezioni Vincere lamarezza:
cosa fare quando 10
Segreteria di Direzione: Daniela Tosarello
Responsabile ufficio tecnico:
di autostima ti senti tradito
Sara Dognini
Ufficio abbonamenti:
Maria Tondini Riza al tuo 15
Incontri con lanima 16 fianco
CORSI DELLISTITUTO RIZA I disagi interiori 18
Responsabile: Patrizia Peri
Segreteria: Pierangela Scapuzzi, Riza I disturbi psicosomatici 20
Curarsi con i sogni 22
Alessandra Montagna
REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE,
al tuo fianco Dimagrire con la psiche 24
SERVIZIO ABBONAMENTI E PUBBLICIT: Coppie e amori 26
via L. Anelli 1, 20122 Milano, tel. 02/5845961
(8 linee r.a.) - fax 02/58318162 I tuoi successi 28
Stampato in Italia da:
Rotolito Lombarda S.p.A.
20063 Cernusco Sul Naviglio (MI)
Distribuzione per lItalia 34
e per l'estero: SO.DI.P S.p.A., via Bettola 18,
Il giornale delle Uscire dal vittimismo
Lo stress cronico 38 33
20092 Cinisello Balsamo (MI)
Una copia 4,20, arretrati 8,40.
Soluzioni Gli auto-sabotaggi 42
Il giornale
delle soluzioni
Abbonamento annuale (12 numeri): Italia: 38,00.
Paesi europei: 122,00. Altri Paesi: 164,00.
Oceania: 218,00. Versamenti da effettuare sul
C.C.P. n. 25847203, intestato a Edizioni Riza S.p.A.,
via L. Anelli, 1 - 20122 Milano.
Autorizzazione del Tribunale di Milano
Il tema Come vincere la paura
n. 190 del 19-4-80. ISSN 0394-9982 del mese del giudizio degli altri 48
www.riza.it
info@riza.it (Edizioni Riza)
rizapsicosomatica@riza.it
(Riza psicosomatica)
riza@riza.it (corsi Istituto Riza) Medicina Il fegato sano 80
48
abbonamenti@riza.it (abbonamenti) Legumi e cereali 86 Il tema
advertising@riza.it (pubblicit) naturale Nuova cosmesi 91 del mese

GARANZIA DI RISERVATEZZA
PER GLI ABBONATI
LEditore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli
abbonati e la possibilit di richiederne gratuitamente la rettifica
o la cancellazione scrivendo a: Edizioni Riza - via L. Anelli, 1 - Il cervello e le parole 103
20122 Milano. Le informazioni custodite nellarchivio elettronico
Riza verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli abbonati Comunicare le emozioni 104
vantaggiose proposte commerciali (art. 13, d.lgs 196/2003
tutela dati personali).
Dalla parte di lei 105
Associato a: A.N.E.S.
ASSOCIAZIONE NAZIONALE
Interventi Corpo e psiche
Sesso e amore
106
107
EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA Il pensiero e lazione 108
CONFINDUSTRIA
Figli nostri 109 La medicina 79
Il test del mese 110 naturale

2007 Settembre 2015 3


LEDITORIALE
di Raffaele Morelli. raffaele.morelli@riza.it

Le lacrime che
Acqua come culla in cui si viene al mondo; acqua che
depura lanima dai fantasmi di una madre assente
e di una figlia colma di rancore; acqua da cui rinasce
un femminile dimenticato; acqua che porta allestasi:
queste sono le acque che Anna ha attraversato,
nei suoi interminabili pianti. E che lhanno salvata

C
sempre qualcosa di nascosto che non vedia- La fonte della vita
mo. Per questo le risposte facili sono sempre le Gli antichi greci
pi sbagliate. Anna (50 anni) ha passato anni chiamavano Afrodite
a colpevolizzarsi per la morte della mamma. Non siamo la forza rigenerante
mai andate daccordo, un litigio continuo, una lotta senza fine. contenuta nelle acque
Cos ho pensato di allontanarmi da lei, di non sentirla pi. Ho
chiuso i rapporti definitivamente, me ne sono andata lontano.
Lei non sapeva pi dovero. Sono passati gli anni senza pi avere
la bench minima relazione e senza pi dare notizie di me. Alla
fine lei non mi ha pi cercata. Molte persone le chiedevano
di sua madre, Anna cambiava discorso. Sua madre muore
e lei viene a saperlo molto tempo dopo: la distanza tra
loro era diventata invalicabile. Dal giorno della notizia
della scomparsa della madre, Anna viene attraversata da
un fiume di lacrime, inarrestabili. Per due anni ho pianto
tutti i giorni per ore e ore. Dove potevano stare dentro di me
tutte quelle lacrime non lo so.

Cosa sono le lacrime? La spiegazione pi facile per


la psicologa che la seguiva in psicoterapia, era quella dei
Illustrazione di Alberto Ruggieri

sensi di colpa per non aver pi cercato sua madre, per


non averle dato lultimo saluto, per non esserci stata nep-
pure al funerale. E quindi sedute su sedute a parlare del
perch si era allontanata dalla mamma. Abbiamo sempre
in mente i rapporti perfetti, omologati, che funzionano
secondo lopinione comune. Perch una madre e un figlio
non dovrebbero stare a distanza se non si sopportano?

4 Riza psicosomatica
NESSUNA FERITA
IL BLOG DI MORELLI PER SEMPRE
Come evitare di trascinarsi
Cerca gli interventi e i video che ti aiutano i dolori del passato
a superare i piccoli e grandi problemi con te stesso
e con gli altri: riza.it/raffaelemorelli.html
Workshop pratico condotto da
RAFFAELE MORELLI

salvano la vita
Milano - Sabato 24 ottobre 2015
Nella psicologia moderna si formata
lidea errata che il nostro benessere
dipenda dalla capacit di analizzare la
nostra infanzia, la nostra storia, il nostro
passato. Cos lattenzione stata portata
esclusivamente sul nostro Io, sul lato
Il pianto un potente antidolorifico naturale esterno dellanima. C invece qualcosa
dentro di noi che vive fuori dal tempo e

L e lacrime non sono tutte uguali. I ricercatori hanno scoperto sta realizzando la nostra unicit. Mentre
che esistono tre tipi di lacrime: quelle basali che tengono umido riflettiamo su genitori che non ci hanno
locchio, quelle causate da irritazioni e quelle emotive. Ma anche amato, sulle scelte sbagliate, su relazioni
il tipo di emozione conta: le lacrime di gioia sono molto diverse da che non hanno funzionato, perdiamo
quelle di dolore; quelle di stress non sono paragonabili a quelle di vista quelleterna fioritura che abita
suscitate da un ricordo: cambia la chimica e la viscosit. In tutte la nostra profondit e da cui dipende
le lacrime emotive per presente un neurotrasmettitore, detto il nostro destino.
leucina encefalica, che funziona come un antidolorifico naturale.
PROGRAMMA
Ore 10.00-11.30:
Noi esistiamo al di l delle nostre
Adele, unaltra mia paziente, rifiorita dopo essere anda-
ferite e al di l del tempo
ta lontano da una madre opprimente. Le rare volte che la
Ore 11.45-13.00:
vedeva stava male. Ciascuno vive ogni rapporto secondo Le Immagini della Natura che
il suo carattere, il suo modo di stare nel mondo, secondo le ci abitano e che ci guidano lontano
sue inclinazioni e la sua unicit. Le relazioni possono farci dai disagi (workshop pratico)
anche appassire: se capita bisogna scappare. il senso di Ore 14.30-15.45:
colpa che ha portato Anna a piangere per mesi e mesi? La guarigione arriva in un attimo
Oppure il nucleo, il s, lessenza di Anna stava facendo quando impari a voltare pagina
con le lacrime incessanti qualcosa che serviva alla sua evo- Ore 16.00-17.30:
luzione? Cosa sono le lacrime? Acqua antica dove nasce La tecnica della contemplazione
la dea Afrodite, acqua che sorge vicino agli occhi, al luogo interiore: lamico sconosciuto che
dove vediamo il mondo, lo percepiamo, lo creiamo con cura le nostre ferite (workshop pratico)
lo sguardo. Acqua salata, come il sale della vita con cui Il corso interamente condotto
cospargiamo il corpo del neonato nel battesimo. Acqua da Raffaele Morelli
come il liquido amniotico, acqua come la sorgente peren- Il costo di 200,00
ne del femminile che abita ogni donna. molto diverso Il workshop comincer alle ore 10.00
guardare le cose da quel nido dellimmensit che la vita e terminer alle ore 17.30
e non dallopinione comune della psicologia. Le lacrime Prenotazioni
sono la casa dellimmenso regno dellacqua. entro il 1 ottobre 2015

Lenergia acquatica banale cercare spiegazioni SEDE DEI CORSI


che girano intorno alla mamma che non c pi. Spesso STARHOTELS BUSINESS PALACE
vediamo nei pazienti i nostri luoghi comuni, mentre in- Via Gaggia 3
vece stanno vivendo in dimensioni in cui entra linfinito Milano
che noi non vediamo. Il mio amico Vittorio, quando ha
sentito il caso di Anna, ha detto: Le lacrime hanno tolto un INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI
tappo dal femminile, lhanno portata a vivere la donna che per Valentina Malgrati
C O N T I N U A A PA G . 6 Tel. 02/58459624
e-mail: valentina.malgrati@riza.it
LEDITORIALE

Quelli che chiamiamo sintomi o disagi, come


il pianto irrefrenabile, stanno preparando la fioritura.
Una forza risanatrice scende in campo e ci guida, senza


ragionamenti sul passato, verso il nostro destino
S E G U E D A PA G . 5

anni era bloccata. Bisogna togliere le cause, se phania, Il Melangolo). Rossana, come molte
vogliamo parlare davvero e profondamente dei altre donne, bagna di lacrime il cuscino,
nostri disagi. Piangiamo per qualcuno? Per quando gode, quando raggiunge lorga-
qualcuno da cui ci eravamo staccati, perch smo. Gli uomini non la capiscono: pensano
il rapporto di vicinanza non funzionava? O che soffra, invece immersa nellestasi del
perch le lacrime sono la miglior forma per piacere. Otto ricorda ancora che Afrodite
esprimere un femminile che stato rimos- colei che trascina allestasi: le lacrime
so, spento, bloccato, magari anche a causa preparano la rinascita di Anna. Tutti la ve-
della relazione con una madre gelida? La- devano bella perch era unita con lacqua
crime tutti i giorni per due anni e poi meno primordiale, eterna, la sorgente infinita di
frequenti lanno dopo: nel frattempo Anna Venere. Forse la storia con sua madre ha
diventata sempre meno rigida, meno dura, influito nella sua vita. Ma perch perdere
pi dolce, pi sensuale, pi coinvolta nelle cose tempo ad analizzarla, a ragionarci, quando
di tutti i giorni. Io soffrivo, piangevo e gli altri con le lacrime Afrodite le stava regalando
mi vedevano bella, gli uomini mi corteggiavano. la nascita della Donna che viveva dentro di
Un vero paradosso. I grandi saggi chassidici lei rintanata nel buio, senza manifestarsi?
insegnavano che le lacrime senza motivo
erano la porta di ingresso verso lestasi, il Il femminile fiorisce Dopo le lacri-
sacro, il divino. Piangevo senza sapere per- me di Afrodite, il femminile rifiorisce,
ch, piangevo e via via stavo meglio. Non so lamore entra facilmente nella sua vita,
perch ma piangere era diventata la mia ragione leros, il desiderio, che nel matrimonio non
di vita. Le lacrime sgorgavano come se fossi una aveva praticamente conosciuto, ritorna-
fontana, non sapevo cosa farci. Accadeva un no a fiorire. Le lacrime regalano ad Anna
vero e proprio miracolo: si era attivata nel un mondo nuovo: i sensi di colpa erano
cervello unenergia acquatica, alta; gli antichi solo la scorza di un processo alchemico, di
chiamavano le lacrime lacqua del cielo, esat- una magia immensa, voluta da Afrodite. Il
tamente agli antipodi dellurina, anchessa regno della Dea. Abbraccia tutte le delizie,
salata, ma che scorre nei piani bassi dellesse- dallamore sessuale fino al celeste incanto del-
re, negli inferi. Acqua del cielo, le lacrime che la bellezza eterna. (Walter Friedrich Otto,
depurano lanima, acqua della terra, lurina Theophania). Afrodite anche la dea che
che depura il sangue, lenergia vitale. porta allestasi, talora attraverso le lacri-
me. Le stesse che hanno fatto rinascere
Tristezza ed estasi Lacrime del cielo, Anna. Spesso quelli che chiamiamo sin-
della stessa sostanza di Afrodite, generata tomi o disagi, come il pianto irrefrenabile,
dal Dio del cielo, come ultimo germoglio della stanno preparando la fioritura. Una forza
sua potenza virile, nel mare. [...] La Dea della risanatrice e riparatrice scende in campo e
bellezza e dellamore, leterno femminino, sor- ci guida, senza ragionamenti sul passato,
ge dal mare!. (Walter Friedrich Otto, Theo- verso il nostro destino.

6 Riza psicosomatica
Centro Riza
Servizio di psicologia e psicoterapia

Incontri di gruppo
Tutti i gioved con Raffaele Morelli
SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI
Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, disagi esistenziali e disturbi psico-
somatici a volte ci travolgono. E cos ricorriamo agli psicofarmaci con la speranza di
salvezza. Ma non fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere con le me-
dicine, che possiamo risolvere il problema. Questi disagi racchiudono una gemma
preziosa: il grande sapere dellanima che preme per farci realizzare la nostra vera
natura, cio il nostro essere diversi da tutti gli altri. Perch ognuno possiede Immagini
soltanto sue. Gli incontri terapeutici del gioved sono workshop pratici dove vengono
insegnate le tecniche fondamentali per ritrovare il benessere interiore.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dal dott. Raffaele Morelli, medico, psichiatra e psicoterapeuta,
tutti i gioved dalle 17.00 alle 18.30
Dato lelevato numero di richieste si consiglia di prenotare con largo anticipo

LE TECNICHE PER PREVENIRE E CURARE


LANSIA E IL PANICO
Chi soffre di DAP (disturbi da attacco di panico) ritiene che questo disagio sia insormontabile e finisce con il
farsi condizionare lesistenza. Rinuncia a viaggi, teme la solitudine, perde la sua autonomia e lindipendenza.
In questi incontri di gruppo si impara prima a gestire il disagio e via via a scoprire che lansia e gli attacchi
di panico sono la manifestazione della parte pi vitale che chiede di prenderci cura di noi stessi. Affrontarle
come unopportunit di crescita rende molto pi rapida la guarigione.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dalla dott.ssa Maria Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta,
tutti i marted dalle 18.30 alle 20.00

Centro Riza di Medicina Naturale - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano


Per informazioni e prenotazioni tel. 02-5820793
http://centro.riza.it - centro@riza.it
MORELLI RISPONDE
Le email al direttore. raffaele.morelli@riza.it

Appena sono guarita


lui mi ha lasciato!
Quando Angela era depressa, Andrea era la sua ombra consolatrice.
Ora che lei ne uscita, lui si sente tradito e la lascia. Un abbandono
provoca sempre dolore, ma in certi casi linizio di una vita pi felice

LA SORPRESA DI ANGELA
Gli voglio ancora bene ma
non so pi cosa pensare

E ro depressa da anni. Ho
conosciuto Andrea, un uomo
timido ma gentile e abbiamo fatto
causa comune. Ci consolavamo a vicenda.
Probabilmente il nostro era pi un crogiolarsi
nei lamenti, ma quel rapporto mi aiutava
a sentirmi meno sola. Poi sono cambiate
delle cose. Ho trovato lenergia per fare
qualche passo oltre il mio buio, ho trovato
un lavoro che mi piace, ho iniziato a stare...
bene! Pensavo che Andrea ne sarebbe stato
felice. Invece diventato chiuso, scontroso,
continuava a dire che io non ero quella
di prima. Settimana scorsa mi ha lasciata.
Quando stavo male era al mio fianco. Ora che
sto bene mi abbandona. Io soffro perch gli
voglio bene, ma non so cosa pensare. ANGELA

Incontri provvidenziali
La vita ti porta vicino a chi utile alla tua
crescita e ti allontana da chi ti frena

8 Riza psicosomatica
IL DOLORE SVOLGE UNA FUNZIONE ESSENZIALE
Consuma le abitudini del passato e forma il tuo nuovo volto
Q uando provi un forte dolore non lottare contro le tue emozioni, non perdere tempo a cercare
spiegazioni o soluzioni. Prova a dirti: Sento questo dolore, lo accolgo e non voglio fare niente,
non voglio spiegare niente. Lascio che mi trasformi. Allora labbandono diventa uno spazio nuovo,
lopportunit di incontrare lati sconosciuti di te. Ogni tanto poi, nei momenti in cui la sofferenza
meno viva, puoi dirti: Ecco, io adesso sono sola, che cosa mi viene da fare che prima non facevo?
C qualcosa che non ho ancora fatto e che mi viene spontaneo? Senza fretta lascio che si formino
nuove idee, nuove intuizioni. Quando sar il loro momento, si affaccerano da sole. In questo modo
il dolore si consuma e potrai in breve tempo sperimentare quella rinascita che tutti quelli che sono
stati abbandonati raccontano: II primi mesi sono stati brutti - spiega Enrica, 38 anni - ma non mi
sono sforzata di uscirne prima del tempo. Ho lasciato che il dolore si consumasse da solo. Poi un
giorno, di colpo, mi sono sentita rinata: tutto era passato, come se fossi riemersa da un naufragio su
unisola deserta piena di doni della natura e di opportunit.

A
volte la relazione di coppia si co- rapporto, cercare di capire, pensare e ri-
struisce sulle fragilit, un inca- pensare agli errori non fa che rinnovare il
stro di debolezze. Proietti sullal- dolore. Quando veniamo abbandonati, as-
tro il tuo modo di accasarti nel mondo, sieme a noi viene abbandonato un codi-
il giudizio statico che dai su te stesso e ce fatto di abitudini, parole, frasi, modi di
ti aspetti che laltro lo condivida. Ad fare: una fase della nostra vita che inizia
ogni: Sono fragile, tutti ce lhanno con me, a staccarsi da noi e ad allontanarsi. Mentre
meritavo di pi corrisponde un: Non ti stavate assieme tu sei cambiata, hai sco-
preoccupare, resta cos perch ci sono io ad perto nuovi lati di te e questo ti ha fatto
aiutarti e a consolarti. Gli equilibri statici uscire dalla depressione. Una relazione
per bloccano lenergia vitale. Quello non che blocca questo processo di rinascita
pi amore, abitudine. Hai delegato a una relazione sbagliata. Labbandono ora
lui funzioni che in quel tempo non sapevi doloroso, certo, ma pu essere benefico.
svolgere. Ma quando sei cambiata, appe- Come curarlo? Finch ci lotti contro, non
na ti sei evoluta e hai sviluppato quelle ne verrai a capo. Devi affidarti alle forze
funzioni, lui rimasto spiazzato, si sen- dellabbandono, permettergli di svolgere
tito tradito. Lillusione reciproca crollata. la loro funzione preziosa: prima curarti
In queste relazioni, quando uno dei due attraverso loblio, poi farti andare oltre,
rompe labitudine, lamore non resiste. renderti di nuovo disponibile per una sto-
Del resto un rapporto di coppia ha senso ria nuova, diversa, nella quale non dovrai
se ti aiuta a espanderti, a riappropriarti pi recitare la parte della malata cronica
di funzioni che ti appartengono: solo cos per farti accettare.
pu durare, perch ti ricrea continuamen-
te invece di castrarti. Altrimenti blocca il
processo vitale, che si sbloccher solo con Un rapporto di coppia
la crisi necessaria del rapporto.
ha senso quando ti aiuta a
Le forze dellabbandono Quando ve- espanderti, a riappropriarti
niamo abbandonati proviamo un grande
dolore e si innescano in automatico alcuni di funzioni che ti
tipici pensieri e comportamenti. difficile appartengono, ma che non
non cascarci, ma occorre sapere che sono
dannosi. Cercare di rimettere in piedi il sapevi ancora svolgere

Settembre 2015 9
LEZIONI DI AUTOSTIMA
Di Vittorio Caprioglio

Vincere lamarezza
Cosa fare quando ti senti tradito
Parlano male di te e ti crolla il mondo addosso?
Invece di rimuginare sullepisodio
senza riuscire a darti pace, prova a immergerti
nelle immagini: ne uscirai trasformato

profondamente umiliata perch lui ha te, accogli il pianto senza volerlo


detto di me quelle cose terribili in pub- scacciare e senza fare commenti.
blico. Ripetila mentalmente. Ora
inizia a spostare lattenzione dalla Mentre ti lasci invadere, vedrai
causa del dolore, al processo che che in te si attiver qualcosa:
La via avviene in te. unimmagine, un collegamento
interiore mentale con unaltra situazione,
Il pianto Elimina lui dalla scena. La fra- un ricordo antico, un desiderio,
lava via
se diventa: Mi sento umiliata per uno sguardo dallesterno, unidea
lumiliazione
le cose dette in pubblico. Ripetila nuova cui non avevi mai pensa-
ancora, e ancora. to... Noterai che sufficiente spo-
starti di poco, distogliere la mente

M
i scrive Agnese: Vorrei Elimina anche la causa, cerca di per un attimo dal continuo ripro-
sentirmi pi sicura di me percepire solo la tua emozione: porsi di quella scena e dal tuo in-
stessa, ma come si fa quando Mi sento umiliata, profondamente. tento di scacciare il dolore, per far
ci si sente sempre amareggiati e feriti, nascere allistante altre immagini,
traditi anche dai propri amici? La te- Ora elimina anche lio ed entra altre emozioni, altre idee; il dolo-
sta continua a tornare a quellepisodio: cos totalmente nel dolore che re inizier allora a trasformarsi in
piango e mi sento umiliata e penso che provi, lascialo venire, lascia che qualcosaltro e progressivamente
tutti ridano di me.... Quando stai si allarghi, abbandonati: C una sfumer.
male e ti senti ferito da ci che qual- profonda umiliazione, nientaltro che
cuno ti ha detto o fatto, rimuginare umiliazione. Percepiscila in modo Ripeti lesercizio tutte le volte che
rivivendo mille volte lepisodio cer- puro, senza tante parole intorno a ti senti ferito e la mente riattiva il
cando di scacciare il dolore lo fissa farti da schermo... Ora non ci sei suo circolo; in breve tutto il dolore
e lo fa tornare allinfinito. Prova pi tu, non c lui, non ci sono gli si consumer e ti lascer in dono
invece a fare questi passi. altri n un perch: lUmiliazione una coscienza pi larga, in cui an-
in persona venuta a trovarti per che gli episodi dolorosi possono
Fai una descrizione semplice di motivi che non conosci. Tu non diventare elementi essenziali del
ci che senti, ad esempio: Mi sento lotti, la fai accomodare dentro di tuo cammino.

10 Riza psicosomatica
a cura della Direzione Programmazione e Sviluppo

GRANDE NOVIT!
TERME DI BOGNANCO
Il Benessere delle Terme a casa Tua

Le Erbe della Salute


con il magnesio
funzionano di pi!

Le Terme di Bognanco presentano la NUOVA LINEA DI PRODOTTI FITOTERAPICI


a base di estratti derbe miscelati allacqua LINDOS della Fonte San Lorenzo

PER PER UTILE


LEQUILIBRIO UNAZIONE CONTRO LA
Seguici su
DEL PESO DETOX CELLULITE

www.bognanco.net - info@bognanco.it - tel. +39 0324 234109


Direttamente a casa tua in 48 ore cliccando su www.bognanco.net
oppure telefonando al numero +39 0324 234109 o al numero verde 800 126453
Abbonati a Riza
12 numeri di Riza psicosomatica

Il primo
mensile
di psicologia
che ti aiuta
a vivere bene

E se
e aggiungi un altro abbonamento a una rivista del gruppo Riza ti

I consigli per perdere Ogni mese tanti rimedi Una cura vincente Mangiare bene Il mensile
peso e restare in naturali per curarsi per la salute senza ingrassare. che ti cura
forma senza fatica e rigenerarsi di tutta la famiglia Oggi si pu senza farmaci
psicosomatica!
+ 3 libri a soli 38 (anzich 50,40 )

Ho vinto Fai il tuo check-up Brucia calorie


le mie paure * naturale* e perdi peso*
Una serie di consigli per vincere le dieci Oggi, grazie a questo libro tenere Una guida pratica che fornisce tutte le

* Fino a esaurimento scorte


paure pi diffuse: la paura di parlare in docchio il proprio stato di salute pi informazioni necessarie per organizzare
pubblico, la paura dellautorit, la paura facile, cos come individuare i rimedi la propria alimentazione quotidiana in
di stare allaperto, la paura degli spazi naturali, gli integratori e lalimentazione modo da tenere sotto controllo linea
ristretti, la paura di guidare lauto, la indicati per i disturbi pi comuni. e salute: le buone regole dietetiche,
paura delle malattie, la paura di volare, la Questa guida ti aiuter a ritrovare la composizione chimica e il valore
paura del sangue, la paura del futuro, la salute e benessere, ristabilendo un buon energetico degli alimenti, il peso ideale e
paura degli animali. equilibrio psicosico. le ricette della buona cucina snellente.

c
costa solo 29 in pi Abbonarsi facile!
Chiama il numero: 02/5845961
Invia un sms: 331/9656722
Manda una e-mail: ufficioabbonamenti@riza.it
Internet: www.riza.it

Per il pagamento!
Bollettino di c/c postale n. 25847203 intestato
a Edizioni Riza S.p.A. - Milano
Assegno inviato a mezzo posta a Edizioni Riza S.p.A
via L. Anelli, 1 - 20122 Milano
Carta di credito direttamente dal sito www.riza.it
Curati con lalimentazione La rivista monografica oppure inviando i dati a mezzo fax al numero 02/58318162
perch il cibo per il tuo benessere Bonifico bancario iban: IT34A0521601617000000010302
il tuo farmaco psicofisico (specificare la causale).
I LIBRI DI RIZA
IN EDICOLA QUESTO MESE
SE RIDUCI IL SODIO I GIUSTI ABBINAMENTI LORO ROSSO,
SALVI LA SALUTE TRA I CIBI PREZIOSO PER LA SALUTE
Leccesso di sodio tra Mangiare nello stesso Lo zafferano non solo
le principali cause di pasto degli alimenti che regala colore e sapore a
ipertensione, ritenzione, hanno processi digestivi tanti piatti, ma aiuta anche
sovrappeso e vari disturbi. diversi provoca disturbi a difendere lorganismo da
I consigli utili per ridurre gastrointestinali e riduce problemi cardiocircolatori
il consumo di sale e di lassimilazione dei e altri disturbi. Nel libro
tutti i cibi che sono pi nutrienti. Ecco le tutte le virt di questa
ricchi di questo minerale combinazioni esatte spezia, gli usi pratici per la
pericoloso per la salute. e quelle sbagliate. salute e la bellezza; in pi
In edicola con Dimagrire In edicola con Dimagrire tante ricette gustose.
e da solo dal 20 agosto e da solo dal 20 agosto In edicola con Salute Naturale
e da solo dal 26 agosto

QUELLO CHE DEVI SAPERE SU PRONTO INTERVENTO NON CAMBIARE VITA,


ALLERGIE E INTOLLERANZE PER TUTTE LE EMOZIONI CAMBIA SGUARDO

Tutte le informazioni Ogni et della donna Crediamo di sapere


utili sulle allergie e le caratterizzata da quale sia la meta che
intolleranze alimentari: sentimenti intensi. dobbiamo raggiungere,
come riconoscerle, Se le emozioni sono ma in realt seguiamo
quali sono le differenze accolte e vissute bene solo dei modelli stereotipati;
tra loro, quali esami fare, costituiscono una grande ognuno di noi ha invece la
come evitarle e quali ricchezza. Tutti i consigli sua strada, unica e diversa
sono i rimedi verdi pi per farle diventare un da tutti; la pu scoprire
efficaci per i disturbi proprio punto di forza. guardando dentro di s.
da esse provocate. In edicola con Riza In edicola con Riza
In edicola con Salute Naturale Psicosomatica Psicosomatica
e da solo dal 26 agosto e da solo dal 1 settembre e da solo dal 1 settembre

MANGIA INTEGRALE, I PIATTI PER UN I MINI PASTI CHE


PI RICCO DI NUTRIENTI METABOLISMO ATTIVO SALVANO LA LINEA
Gli alimenti raffinati Un libro di ricette utili Quando ci coglie un
e sbiancati sono poveri per ridurre il girovita attacco di fame tra i pasti
di vitamine e minerali, ed eliminare i chili in o davanti alla Tv, facile
quelli integrali danno pi, recuperando o cedere alla tentazione
anche molte pi fibre. mantenendo il peso di snack ricchi di grassi
Nel libro troverai come forma e contrastando e zuccheri. Ecco tanti
riconoscere i cibi anche i ristagni di liquidi consigli per preparare in
davvero completi e e la cellulite. casa spuntini salutari e
i consigli per cucinarli. In edicola da solo leggeri, anche da portare
In edicola con Curarsi dal 29 agosto con s nella giornata.
Mangiando e da solo In edicola con PerdiPeso
dal 29 agosto e da solo dal 5 settembre

RIZA Li trovi in edicola oppure ordinali a Edizioni Riza - Tel 02/5845961


o direttamente sul sito www.riza.it (AREA SHOPPING)
RIZA
al tuo fianco
La voce dei lettori
e le risposte degli esperti

Incontri con lanima I disagi interiori


La terapia I rimorsi
del silenzio svaniscono se
disintossica immagini una
la mente dea che ti indica
la strada
16 18

Disturbi psicosomatici Coppie e amori


LA CEFALEA Salvate lamore
Via il chiodo fisso dalle inutili
e la testa respira discussioni
sullamore!

20 26

E inoltre questo mese parliamo di...

22 Curarsi 24 Dimagrire 28 I vostri


con i sogni con la psiche successi
Il corpo rivela Sei in guerra col Quel giorno in
di notte i suoi grasso? Fai prima cui la felicit mi
desideri segreti pace con te casc in testa

Settembre 2015 15
RIZA al tuo fianco
Incontri con lanima
di Davide Mosca, scrittore
davi.mosca@gmail.com

La terapia del silenzio


Le parole possono avvelenarti: se le usi
per recitare una parte, ti puoi perdere
e non sapere pi chi sei. Recuperare
lautenticit attraverso lesercizio del silenzio
interiore aiuta a ritrovare il benessere
eliminando gli sforzi mentali inutili

A
un gruppo del gioved al Centro Riza una Se vuoi imparare a sta-
quarantenne spigliata parla senza sosta. la re con te stessa, devi im-
prima volta che partecipa al gruppo, ha una parare a stare nel silenzio.
voce acuta, modi che vogliono essere accattivanti Altre raffiche di parole di Ca-
e occhi spiritati. Interrompe di continuo la seduta. milla, sempre pi nervose e fuori
Non perde occasione di raccontare episodi della sua contesto, quasi incattivite. Se non sai
vita o di ripetere a pappagallo frasi apparentemente stare nelladesso, non sai stare qui le dice
sagge, per giunta del tutto a sproposito. Anche se infine Morelli. Furibonda per non essere riu-
non se ne rende conto, sembra una cabarettista alle scita a farsi valere, quasi che la vita sia una sfida
prese con un copione scritto da altri e imparato a di retorica, la donna si alza, se ne va sbraitando e
memoria. Vuole parlare della sua vita, ma in realt sbattendo la porta.
straparla solo del suo film mentale.
Camilla, guarda che ti intossichi con tutte queste La medicina di cui hai bisogno La seduta
parole. Ripeti suoni vuoti e non stai ascoltando lu- continua, ma del tutto inaspettatamente la donna
nico suono che conta: quello che risuona dentro di ricompare mezzora pi tardi. Apre la porta con
te, che ti caratterizza. La soluzione nel silenzio le discrezione ed entra senza una parola. calma. Si
dice Raffaele Morelli a un certo punto. Ma lei con- siede e sta in silenzio ad ascoltare per il resto della
tinua ostinata a cicalare. Camilla, la soluzione serata. Si vede chiaramente che ha messo da parte
nel silenzio le ripete Morelli imperturbabile. Ma qualcosa: le sue convinzioni, quello che credeva
come se qualcuno avesse premuto un bottone nella dessere, ha sospeso la donna che deve avere una
testa della donna: mitraglia parole a raffica. parola per tutto, la donna che deve convincere gli
altri, e forse se stessa, di essere sempre brillante, la
Impara a stare con te stesso Resasi conto che pi brillante della compagnia. Linvito al silenzio
la sua performance non sta ottenendo il successo lha colpita, il seme ha attecchito dentro di lei. Si
sperato, indurisce il tono, come offesa che nessuno vede dai suoi occhi, pi lucidi e sereni, che comincia
capisca la genialit del suo sfogo. Alla sua prolissit finalmente a capire. Non sono le parole, ma lassen-
concitata fa da contraltare la laconicit di Morelli: za di parole la medicina di cui ha bisogno.

16 Riza psicosomatica
I GIOVED DI RIZA
Le riflessioni che compaiono in queste pagine sono tratte dagli
incontri terapeutici di gruppo che si tengono ogni gioved al Centro
Riza di Medicina Naturale, a Milano, condotti da Raffaele Morelli.
Per informazioni: 02/5820793

disintossica la mente
UNA SALUTARE DISCIPLINA
I luoghi comuni ingolfano
il motore interno. Riattivalo cos
L a vita quello che succede mentre sei impegnato
a fare altri progetti, cantava John Lennon in
un pezzo dedicato al figlio, riprendendo un antico
motto del sufismo. Tutti presi dallinseguire modelli
esterni ripetiamo continuamente parole vuote.
Mentre ci incaponiamo lungo sentieri che non ci
appartengono, per, la vita continua a richiamarci
sulla nostra strada. Il nostro mondo interno non
si stanca di farsi sentire, ma il pi delle volte non
lo ascoltiamo perch abbiamo la testa piena
di preconcetti e di frasi fatte. Scrive Jung: La
solitudine per me una fonte di guarigione che
rende la mia vita degna di essere vissuta. Il parlare
spesso un tormento per me e ho bisogno di molti
giorni di silenzio per ricoverarmi dalla futilit delle
parole. Solo nel silenzio pu emergere ci che
siamo, perch le parole non fanno altro che
ingolfare il nostro motore interno. Come
sassolini gettati su una sorgente, corrono il
rischio di otturarla. Nellassenza di parole,
invece, possiamo udire il nostro interno, che
conosce quello che ci serve per stare bene e di
continuo ce lo ricorda.

Se vuoi capire laltro non ascoltare le parole che dice ma quelle che
non dice. Tace in noi ci che vero, parla ci che acquisito
KHALIL GIBRAN

Settembre 2015 17
RIZA al tuo fianco
I disagi interiori
di Vittorio Caprioglio, medico psicoterapeuta

LE OCCASIONI PERDUTE

I rimorsi svaniscono se immagini


una dea che ti indica la strada
H o 27 anni e da 4 mesi sono
disoccupata. Ho fatto studi
artistici e lavori poco soddisfacenti.
io non sono il tipo che rischia. Sapevo di fare la
cosa sbagliata non accettando e che me ne sarei
pentita. Infatti qualche giorno dopo ho richiamato
Ho ricevuto unofferta di lavoro, unofferta doro e il posto era stato preso. Ora sono giorni che
almeno economicamente e me la sono fatta non riesco a dormire e a non pensarci. Mi rendo
sfuggire perch avevo prenotato e pagato una conto del grave errore e sto patendo le pene
vacanza di due settimane. Ho dovuto decidere in dellinferno. Continuo a pensare al futuro e ho
due ore e mi preso un fortissimo senso di panico: forti paure. SABRINA

L
a mente continua a tornare indietro per rime-
diare allerrore, ma ovviamente il passato
passato, non esiste pi, quindi la mente non
trova nulla, non c pi alcun indietro, e fini-
sce cos per ruotare impazzita intorno a se stessa.
Questo per ti suggerisce che non il passato a
farti star male, proprio perch passato, ma il
tuo pensiero di adesso! lui che devi disinne-
scare. Come? Prova a immaginare che in quelli-
stante decisivo una Dea misteriosa sia intervenu-
ta instillandoti lincertezza, allo scopo preciso di
tenerti lontana da unopportunit ingannevole:
allettante sulle prime, ma che non faceva per te.
E ha perseguito il suo scopo mandandoti lonta-
na, in vacanza. Gli antichi Greci avrebbero letto
No ai rimpianti come un segno del destino quanto accaduto.
Il destino prende a Non solo, questa Dea misteriosa intervenuta
volte strane direzioni. una volta quindi potr farlo ancora, aiutandoti a
Non opporti, imparara incontrare un lavoro pi appropriato. Rilassati,
ad affidarti
non rimuginare sul passato e attendi fiduciosa
ci che il destino ha in serbo per te.

18 Riza psicosomatica
DI FRONTE A UN DILEMMA
Ragionare non aiuta a scegliere: lascia fare alle emozioni
V oi di Riza dite sempre che le
paure sono una parte di noi
e quindi non bisogna combatterle o
esistenziali: non pu far altro che applicare ricette
gi viste, precotte, ma non sa qual la tua ricetta.
molto meglio che tu ti affidi alla tua interiorit,
ragionarci sopra, vanno accolte. Ma come si fa? a quel nucleo intelligente che abita in te e che in
Ad esempio, io in questo periodo sono molto
grado di orientarti nella direzione migliore. Ecco
ansiosa. Il mio compagno ha perso il lavoro e
perch le paure non vanno combattute: perch
io ho molte paure. Comincio a pensare a ogni
singolo passo da fare, a ogni singolo problema e sono utili, anzi essenziali: sono le prime avvisaglie
cerco di trovare la soluzione. Ma pi ci penso e di una nuova chimica interiore che si va formando
pi le cose vanno di male in peggio e non trovo la in te, che da sola sta gi producendo la tua soluzio-
soluzione o trovo quella sbagliata. Come faccio a ne. Immaginale come il fumo di una fabbrica: se
non arrovellarmi il cervello fino a sentirmi male?. vuoi eliminarlo rischi di spegnere anche il processo
VALENTINA produttivo che lo genera. Se ti arrovelli il cervel-
lo per mandarle via: smetti di farlo, lascia che

Q
uando sei di fronte a un dilemma o a una arrivino. Le paure sono lelemento anticipatore
situazione difficile non la mente che pu delle soluzioni che tanto aspettiamo. Osservale,
trovare la ricetta giusta. Affidandoti a lei, percepiscile, lascia che si allarghino in te, non af-
come anche tu hai osservato, rischi di veder cre- fannarti a cercare subito una risposta. Vedrai che
scere lansia a dismisura. La mente infatti ha tan- semineranno in te qualcosa che al momento giusto
te qualit ma non fatta per risolvere i dilemmi trover il modo di fiorire.

Integratori nutrizionali
RIZA al tuo fianco
Disturbi psicosomatici
di Daniela Marafante, medico psicoterapeuta
daniela.marafante@riza.it
WALNUT

LA CEFALEA
Via il chiodo fisso e
Annalisa ha da sempre in testa un solo pensiero:
dimostrare al padre di essere brava e di meritare il suo
affetto. Ma superlaurea e superlavoro non sembrano
ancora bastare. Finch la corda si spezza e la testa scoppia

A
nnalisa arriva in terapia a causa di crisi di
cefalea che la tormentano da un paio di
IL SIGNIFICATO DELLA CEFALEA anni, tanto da costringerla a volte a restare
Sei un campo di battaglia a casa anche un giorno intero, sdraiata sul suo
letto e completamente immobilizzata dal dolore.
tra listinto e la volont Rischia di dover dire addio al lavoro adorato che

L a cefalea, disturbo molto doloroso e invalidante,


segnala alla persona che la dimensione della
coscienza razionale, dellautocontrollo, della
lentamente, ma inesorabilmente, aveva riempi-
to la sua vita. proprio questo pericolo che lha
convinta a venire in terapia. Vede dottoressa, io ho
vigilanza stanno prendendo il sopravvento su lottato fin dal liceo per ottenere sempre i voti migliori,
tutto. Il dolore localizzato proprio nel contenitore poi ho frequentato la facolt di economia pi presti-
dei pensieri parla per, nello stesso tempo, di giosa e dura dItalia laureandomi con il massimo dei
un sovraccarico di preoccupazioni, di contenuti voti. In seguito master, stage e possibilit di lavorare
inconsci non accettati, di istinti ai quali non si vuole in studi molto quotati, ma anche molto selettivi. Ho
aprire la porta. Chi soffre di cefalea tuttaltro dal lavorato e lavoro spesso sino alle dieci di sera, tutti i
personaggio distaccato e razionale che vorrebbe giorni compresi a volte anche i fine settimana. Sentivo
apparire, anzi ha una natura emotiva e passionale che in questo modo venivo apprezzata sempre di pi
che cerca di contenere con un atteggiamento e ne ero fiera.
di testa, finch la testa scoppia! Liberarsi
di mete eccessivamente ambiziose, di carichi Il pensiero dominante Ho 38 anni, vivo
troppo pesanti o di responsabilit, accogliere la ancora in casa con i miei genitori, praticamente non
propria spontaneit, la strada per liberarsi dai ho una vita privata, ma non lho mai messa al primo
dolori senza doversi affidare ai farmaci in modo posto. Il mio obiettivo era dimostrare a tutti, special-
permanente. mente a mio padre, quanto fossi stimata e brava sul
lavoro, pur essendo una femmina, termine che lui

20 Riza psicosomatica
UN SOSTEGNO NATURALE DALLA DISTENSIONE IMMAGINATIVA
Fiori di Bach e immagini amiche accompagnano la guarigione
N on ho prescritto farmaci ad Annalisa, neppure
allinizio della terapia, ma ho accompagnato
la maturazione del suo percorso con i rimedi di
quali apportarsi in un angolo buio della sua stanza,
accovacciarsi per terra, prendersi dolcemente la
testa tra le mani e immaginare che una donna
Bach. Larch, Impatiens, Crab Apple e Walnut. bellissima, tenera e affettuosa la stringesse tra le sue
Vanno assunti alla dose di 4 gocce del mix 4 volte braccia e la accarezzasse dolcemente. Dalle carezze
al giorno per almeno un mese. Le ho suggerito sarebbe uscita una luce calda che avrebbe donato
poi di prendersi cinque minuti al giorno durante i una grande sensazione di piacere alla sua testa.

la testa respira
matematici, lavorativi e di non essere nutrita da
qualche sfumatura emotiva. Gioia, frivolezza o
innamoramento.

Una svolta decisa A queste mie parole la pa-


ziente scoppia in un pianto dirotto, non riesce a
fermarsi e non capisce cosa le stia succedendo. Se
ne va molto provata ma torna per altre sedute, nelle
quali pare riflettere su questa priorit esistenziale
affidata a suo padre e alla mancanza totale di de-
dizione a se stessa come donna. Passa ancora del
tempo e Annalisa mi racconta che iniziato un
periodo di furiosi litigi con i suoi genitori: con il
padre, ma anche con la madre che accusa di non
averla aiutata a vivere di pi per se stessa. in-
dubbiamente spiazzata, non si riconosce in questa
donna furibonda ma insieme non si sente in colpa,
e non mi chiede di aiutarla a smettere di litigare
Troppo ordine
Leccesso di
o a fare pace. Dice di sentire qualcosa di nuovo in
controllo lei e vuole seguirlo.
una delle cause
della cefalea Regalarsi la gioia cos che arriva anche la
decisione, finalmente, di andare a vivere da sola
e di dedicare pi tempo alle proprie amicizie. La
usava in modo quasi dispregiativo, in particolare con cefalea da un po di tempo non si fa pi sentire.
mia madre. Sa quante volte da piccola gli ho sentito Annalisa non ha pi bisogno di spezzarsi di dolo-
dire che avrebbe desiderato molto di pi avere un figlio re per prendersi una giornata di riposo, perch ha
maschio? Volevo farlo sentire orgoglioso di me! Ho iniziato a modificare il suo rapporto con il lavoro.
sempre avuto questo pensiero nella mia testa. Forse Sono brava lo stesso e non voglio pi sprecare la mia
la sua testa - suggerisco ad Annalisa durante il vita solo in ufficio. Ho conosciuto un gruppo simpatico
colloquio - si stancata di ospitare quel pensiero, in palestra e voglio regalarmi gioia, serate allegre e
accompagnato soltanto da altri pensieri razionali, magari anche un piacevole incontro!.

Settembre 2015 21
RIZA al tuo fianco Nei sogni i
pensieri si fanno
da parte ed entriamo
in contatto con uno strato
Curarsi con i sogni profondo e saggio del
cervello, che sa cosa ci serve.
di Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta Impariamo ad ascoltare
chiara.marazzina@riza.it le sue preziose
indicazioni

Il corpo rivela di notte


Arianna fa un sogno ricorrente:
Il sogno di Arianna una villa disabitata, stanze sfarzose,
UN VIAGGIO NOTTURNO TRA STANZE un parco misterioso, una cantina
MISTERIOSE E PORTE SEGRETE piena di urla e di paura. Linconscio
le sta suggerendo qualcosa. E per
H o un sogno ricorrente. In fondo
al viale c una villa disabitata
circondata da un parco. Entro e apro
farlo usa simboli senza tempo
ogni volta una porta, la chiave nella serratura,

A
le porte sono tutte chiuse e a loro volta volte nei sogni, come in quello di Arianna,
comunicano con una stanza diversa. Ogni volta riportato a fianco, compaiono case disabita-
che entro nella stanza successiva il mio disagio te, polverose, popolate da fantasmi, oppure
aumenta. Le stanze sono di colore diverso, tutte dimore accoglienti e ben arredate, luoghi che ci sem-
sfarzose e arredate con gusto: mobili di pregio, brano famigliari, ma che sappiamo di non avere mai
quadri antichi, drappi, lampadari di cristallo. visto prima. O ancora stanze che non avevamo mai
Solo una stanza ha un balcone con la vista su
un parco completamente in ombra, attraversato
da un ruscello. Dal balcone una scaletta scende
nel parco. Lo percorro e anche se sono sola,
avverto delle presenze. Ritorno nel corridoio e
in fondo, di fronte a me, c una porta. bianca,
anonima, con la chiave inserita. Non sono mai
entrata in quella stanza, ma so che dietro quella
porta c una scala che scende e conduce in una
stanza buia e tetra. A questo punto il sogno
si trasforma in un incubo, comincio a sentire
urla e gemiti e scappo con il cuore in gola. Mi
sveglio poi di soprassalto in preda al panico.
Sono anni che faccio questo sogno, si ripete
identico ogni volta e non sono mai riuscita ad
aprire quella porta. Perch?.
ARIANNA

il nostro specchio
22 Riza psicosomatica Nei sogni la casa rappresenta noi stessi
Aspetti psicosomatici
QUANDO UNA PORTA SEGNALA DISTURBI DELLA SFERA SESSUALE

N ei sogni limmagine della porta, intesa


come passaggio, pu rappresentare
anche lapparato genitale femminile e aprire
raccontano della difficolt ad aprire una
porta si possono riferire alla paura di avere
dei contatti intimi e indicano la presenza di
la porta pu essere il simbolo del rapporto tab o il timore nellesprimere apertamente la
sessuale. Quando le immagini oniriche propria femminilit.

i suoi desideri segreti


visitato. Arianna sogna in modo ricorrente una villa presenza di risorse interne che, per poter esprimersi,
disabitata circondata da un parco. Cosa vogliono Arianna dovr riconoscere e fare sue. Ma il parco
suggerirci queste immagini oniriche? in ombra e la percezione di presenze raccontano
di quanto sia lontana la protagonista dal prendere
Potenzialit non riconosciute La casa lo consapevolezza del proprio reale valore, di quanto
specchio di noi stessi, simboleggia il mondo interno si sottovaluti e desista dal volersi conoscere fino in
dellindividuo, ma non solo: come un prolunga- fondo. come se vivesse su un piano superficiale.
mento del corpo, si fa portavoce del rapporto con la Non a caso il sogno deve tornare in modo ricorrente,
nostra interiorit, ma anche con il mondo esterno e come un messaggio che non si vuole ascoltare. a
lambiente che ci circonda. simbolo di un proces- questo punto che irrompe brutalmente linconscio:
so di crescita, di nuove consapevolezze raggiunte volendo scuotere la personalit della sognatrice tra-
e quindi ci appare diversa in sogno proprio perch sforma il percorso onirico in un incubo. Dallultima
anche noi stiamo evolvendo. Se nella casa compaio- porta, quella che ha accesso alla scala per andare
no stanze delle quali non si conosceva lesistenza o in cantina, si sentono delle grida: sono la voce del
spazi ancora da scoprire, significa che c un aspetto profondo che vuole essere ascoltata per consentire
di s con cui il sognatore non ancora venuto in finalmente la completa espressione di s.
contatto, un lato ombra ancora non esplorato o co-
nosciuto del tutto. Limmagine della villa disabitata
suggerisce quindi ad Arianna che esiste un aspetto
della sua unicit nascosto al suo Io, un tratto della
I SIMBOLI NEL SOGNO DI ARIANNA
sua personalit istintiva non riconosciuto, potenzia- La casa il corpo
lit creative ancora non emerse allo scoperto. Rappresenta il mondo interno, la personalit del sognatore
nel suo rapporto col mondo esterno e con il proprio
Linconscio vuole scuoterla A sua volta la porta destino. Quasi sempre anche un simbolo del corpo.
un simbolo tipico dei sogni: raffigura la possibilit
di avere accesso ad altre dimensioni di s, testimonia La stanza segreta linconscio
la trasformazione da uno stato a un altro, da ci che il simbolo di aspetti di noi che ancora non conosciamo,
risorse inutilizzate, capacit inesplorate, tratti che si
familiare a ci che nuovo, da ci che stato e ci
stanno affacciando e vogliono diventare consapevoli.
che sar. Ogni porta, nel sogno, ha la sua chiave e
questo significa che Arianna ha gli strumenti e le La porta un cambiamento in arrivo
energie per procedere lungo il cammino verso la il luogo del passaggio da una condizione a unaltra,
nuova riscoperta di s. La paura che la accompa- dal passato al futuro, dal vecchio al nuovo, simbolo
gna si fa portavoce di tutte le resistenze allandare di un momento di svolta, di una evoluzione personale.
oltre. Le stanze eleganti e sforzose sottolineano la

Settembre 2015 23
RIZA al tuo fianco
Disturbi psicosomatici
Dimagrire con la psiche
di
conDaniela Marafante
la consulenza di Gabriele Guerini Rocco, medico psicoterapeuta,
esperto di disturbi alimentari, gabriele.guerini@riza.it

Sei in guerra col grasso?


Fai prima pace con te
Attacco, lotta, guerra, combattimento, sconfitta, vittoria: le parole usate
dai media per spingerti a fare una dieta sembrano prese da un manifesto
per larruolamento. volontario. Il problema che oltre quella trincea
ci sei sempre tu! Per dimagrire occorre cambiare radicalmente approccio

Il problema di Marinella
COMBATTO COL CIBO MA PERDO
SEMPRE. DI CHI LA COLPA?

P eso 100 chili per 170 cm


di altezza e combatto
da anni con la mia obesit.
Grazie a enormi sacrifici ero riuscita a
perdere una decina di chili, ma nel giro
di pochissimo tempo li ho ripresi tutti Ti fai del male
con gli interessi. Problemi familiari, Voler dimagrire con
coniugali, di lavoro mi hanno ributtato violenza come lottare
sul cibo. Ho capito che la mia non una con la propria ombra
questione di diete. Penso che il punto,
se voglio sconfiggere definitivamente i
chili di troppo, sia il rapporto con mio
marito: se parlo con lui delle cose che
non vanno, litighiamo subito e poi mi
butto sul cibo, ma daltra parte se me le
tengo dentro mangio lo stesso se non
di pi. MARINELLA Atteggiamenti sbagliati
Cercare allesterno le cause delle tue abbuffate.
Considerare quella col grasso una vera guerra.
Adottare un lessico bellicoso di tipo militaresco.

24 Riza psicosomatica
LE PAROLE PESANTI DA NON USARE PI
Attento, se ingaggi battaglia lo sconfitto potresti essere tu
A volte il gergo utilizzato nel campo del
sovrappeso e delle diete dimagranti
sembra pi adatto allambito militare che non
di trasformare lorganismo in unefficiente
macchina bruciagrassi, quasi una sorta di carro
armato che disintegra il grasso corporeo. Ma
a quello medico, cui appartiene. Si parla infatti alla base del sovrappeso, dellobesit, della
di lotta o guerra contro i chili di troppo. In fame nervosa non c un virus spaventoso n un
quanto definita come epidemia o pandemia, invasore nemico. In moltissimi casi c invece una
lobesit va quindi debellata. Ma come? Una scarsa consapevolezza delle proprie dinamiche
delle diete pi famose degli ultimi anni propone psichiche. Occorre evitare di fare proprio quel
uniniziale fase di attacco breve e folgorante, tipo di linguaggio perch si rischia di allontanarsi
quasi fosse un raid di truppe dassalto speciali. ancora di pi dalla strada giusta, quella della
Unaltra famosissima dieta statunitense promette consapevolezza dei propri nodi interiori.

L
atteggiamento mentale Voler dimagrire senza distante, i figli ingestibili. Fino a
combattivo che traspare scomodare categorie sempre pi
dalle parole di Marinella considerare gli aspetti grandi (la scuola, il governo, la
(combatto da anni lobesit, emotivi innesca uno religione, la societ, a volte il
enormi sacrifici, sconfiggere destino!). Voler combattere il
definitivamente i chili eccetera) stato di emergenza proprio adipe in eccesso inve-
comune a molte persone che non ce unoperazione che impone di
permanente: aumenti
ne possono pi di vedersi grasse, accorciare un po il tiro: la que-
gonfie, goffe. Un atteggiamento lo stress e prepari stione deve farsi pi personale,
figlio dellesasperazione, quindi, individuale. Ma un avvicina-
ma spesso rinforzato dai mes- gi la prossima mento a s spesso solo momen-
saggi pubblicitari, che, tanto per avanzata del grasso taneo, infatti la corazza difensiva
restare nel lessico bellico, ci bom- si erge subito, automaticamente:
bardano letteralmente di slogan Mi ributto sul cibo: ma colpa del
finalizzati a vendere un prodotto spacciandolo lavoro e di mio marito, dice la nostra lettrice. Il
per un magico portento che ci aiuter sicuramente problema viene nuovamente allontanato da lei,
(e rapidamente) a ritrovare il nostro peso forma. allontanando cos lei dalla soluzione.
Nella realt le cose sono pi complesse. Infatti, an-
che lesperienza della nostra lettrice, come quella Allargare la coscienza In una situazione come
di tantissime altre persone, mostra chiaramente questa ritengo sia meglio affrontare apertamente
che combattere i chili in eccesso non serve a nulla: le varie questioni che la tormentano (la relazione
ogni volta bisogna ricominciare dallinizio. di coppia, per esempio), magari chiarendole me-
glio prima attraverso un percorso di psicoterapia,
Allontanare il problema Chi combatte sem- piuttosto che tenerle taciute e nascoste, perch in
pre alla ricerca di un nemico e quasi sempre lo in- questi casi ci che si tiene dentro tende a precipi-
dividua fuori di s: un lavoro insoddisfacente, un tare nellinconscio, caricandosi di emotivit incon-
capo dispotico, un collega antipatico, un partner trollabile ed esplodendo in seguito (ecco da dove
proviene il tono combattivo!) in vario modo, per
esempio con un attacco di fame, dira, di iperten-
sione. Rimanendo nel lessico militare, potremmo
quindi dire che lobesit si pu sconfiggere, per
Atteggiamenti giusti non attraverso diete, farmaci, interventi chirurgici
Volgere lo sguardo a ci che accade dentro di te. o altri improbabili intrugli e metodi dimagranti,
Considerare il grasso come la tua parte fragile.
Dare spazio a ci che ti fa stare bene con te stesso.
bens a suon di coscienza.

Settembre 2015 25
RIZA al tuo fianco
Coppie e amori
di Maria Grazia Tumminello, psicologa e psicoterapeuta
mgrazia.tumminello@riza.it

SPOSARSI O CONVIVERE?

Salvate lamore dalle inutili


discussioni sullamore!
C P
i amiamo, conviviamo da sei i che un dilemma una questione mal
anni, siamo una coppia rodata. posta. Sarebbe come chiedere: chi pi in-
Adesso vorrei sposarmi: per amore, per namorato, tu o lui? Non esiste una bilancia
suggellare con un patto simbolico una relazione per stabilirlo. In realt entrambi volete oppure
a cui tengo davvero. Lui per contrario al rifiutate il matrimonio per una questione ideo-
matrimonio: dice che non abbiamo bisogno di logica, non di amore, ossia per quel che rappre-
firmare alcun contratto, che stiamo bene cos senta. Inutile quindi discutere su chi tiene o non
come siamo. Io lo accuso di non essere convinto tiene al vostro rapporto. Ci che conta sono i fatti:
di voler stare con me, lui ribatte che quella poco entrambi state bene insieme e vi amate. Vista la
convinta sono io altrimenti non cercherei un sua resistenza, quindi, se proprio vuoi prenderti
contratto. Chi ha ragione?. un impegno fallo con te stessa: proteggere e far
VERONICA crescere questo rapporto, cos com.

Hanno tutti ragione ESSERE CHIARI CON SE STESSI


Ci si pu amare
sposandosi, non Il matrimonio non la prova
sposandosi, o in mille
altri modi del vostro sentimento
P erch ci si sposa? Per avere tutele,
riconoscimenti, diritti. Per catturare
nero su bianco il desiderio mentre ancora
forte, o per impedire che si trasformi in
qualcosaltro. C poi chi vuole sposarsi per
essere in regola, come tutti. Non c una
ragione giusta o sbagliata, limportante
essere sinceri con se stessi e consapevoli
che quella firma non arrester i sentimenti
che cambiano, il logorio delle abitudini,
il tradimento del darsi per scontati

26 Riza psicosomatica
Adulti bambini
Sono gli uomini
che dipendono
ancora dai
UN MARITO INFANTILE genitori in tutte
le decisioni
importanti
Chiede a sua mamma e non
a te? Rimandalo indietro!
M io marito totalmente
dipendente dalla sua famiglia
di origine: non prende nessuna
decisione senza consultarli, si lascia influenzare
su tutto. Del mio parere, invece, fa volentieri a
meno. La cosa mi manda in bestia, litighiamo ma
alla fine lui fa sempre di testa sua e io mi sento
inutile. Io che gli voglio davvero bene non conto
niente, per la sua famiglia che lo ha sempre
considerato meno dei suoi fratelli, invece, si
butterebbe nel fuoco. Perch?.
ROSANNA

P
erch il tuo amore non deve meritarselo, detto che ti dia ascolto. Tu per sei sua moglie: non
quello dei suoi invece s. Tuo marito un aspettare che ti chieda il parere, o che gli altri ti dia-
bambino che pensa che se mamma e pap no la precedenza, tuo diritto condividere scelte
non lo amano per colpa sua. Per questo fa di e decisioni, perci fallo senza arrabbiarti e senza
tutto per essere approvato e per dimostrarsi degno competere con i suoi. E se lui continua a ignorarti,
di loro. Prova a parlarne con lui, anche se non allora il caso di fare un passo indietro definitivo!

LEI VUOLE TENERE IL BAMBINO, LUI NO


Sappi che a tuo figlio servir una mamma, non uneroina
H o 38 anni e
ho appena
scoperto di aspettare
aspettava e poi non riuscita ad
averne altri. Io non voglio che
capiti anche a me. Gli uomini
metterti in guardia quello di
assumere la posizione eroica
o vittimista di quella sola con-
un bambino. Il mio compagno vanno e vengono, i figli no. tro tutti: si pu fare a meno di
mi ha detto che pur amandomi MARINA un compagno, vero, ma non
non si sente pronto. Perci mi di una solida rete di sostegno

B
invita a prendere una decisione ene: sei pronta ad assu- fatta di amici, di parenti, di
che io non condivido. Lui mi merti la responsabilit babysitter. Avrai bisogno di
promette che solo questione di un bambino da sola? aiuto pratico, di compagnia,
di tempo e che un bambino lo Se s, lascia che lui si tiri indie- di affetto gi col pancione. E
avremo. Una mia collega per tro: un suo diritto. Lasciagli tuo figlio avr bisogno di una
una promessa come questa sempre la porta aperta, per. madre che non sia n triste n
ha rinunciato al bimbo che Lunico rischio da cui voglio arrabbiata.

Settembre 2015 27
RIZA al tuo fianco
I vostri successi
di Daniela Marafante, medico psicoterapeuta
daniela.marafante@riza.it

Quel giorno in cui la


Certe svolte sembrano arrivare dal nulla, al momento giusto,
come un regalo del destino. Ad Alberta successo grazie alle sue
foto dinfanzia. Ma lei stata brava ad ascoltare il loro messaggio

G
entile dottoressa, le scrivo per domandarle
se quello che mi sta succedendo poteva
accadere prima, se avrei potuto vivere una
vita diversa, oppure successo ora perch solo ora io
sono in grado di accoglierlo e devo ringraziare il desti-
no perch lo ha fatto accadere. Cos inizia la lunga
email di Alberta, con la quale mi chiede un incon-
tro per potermi spiegare meglio cosa le successo
e come si sente ora. Ha il timore di non riuscire a
controllare i suoi nuovi comportamenti e di esa-
gerare o di frenarsi troppo e tornare triste come
prima. Perch successo qualcosa, di recente, che
ha come spazzato via la sua depressione. Inutile
riportare tutta lemail, ecco invece cosa mi dice di
persona nel nostro primo incontro. Ho 42 anni e
sono sempre stata una persona fredda e sfiduciata. Forse
perch non sopportavo nessuno, tutti mi evitavano, non
ho mai avuto una relazione sentimentale seria e neppu-
re molte amicizie. Questo stile di vita mi ha portato a
comportamenti decisamente depressivi, tanto che il mio
medico di base mi aveva prescritto anche alcuni farmaci
proprio per rialzare il mio tono dellumore.

Le immagini dimenticate Eppure lei mi pare


tutto fuorch triste, le dico, notando il viso sorri-
dente, laspetto raggiante, il vestito a fiori dai colori Fuori dagli
vivaci... Il suo sorriso aperto si fa pi sottile, ma schemi
Il benessere
ancora pi concentrato. Vede dottoressa, una dome- arriva solo da
nica pomeriggio io ero sola in casa, come al solito. Stavo ci che no ti
sistemando la libreria quando mi caduto addosso un aspetti

28 Riza psicosomatica
Le depressioni temporanee Ecco perch arrivano
Ognuno di noi pu vivere una crisi depressiva La psicoanalista Marie-Louise von Franz diceva: senza
nellarco della vita. Possono esserci motivi reali i periodi di depressione non sarebbe riuscita a produrre
come la morte di una persona cara oppure nulla di nuovo e di importante nel suo percorso di
cambiamenti come il pensionamento, la menopausa, terapeuta e di scrittrice. Il processo depressivo, infatti,
lallontanamento dei figli, una separazione, la laltro lato di un processo creativo: se qualcosa
perdita del lavoro. Quante situazioni ci rattristano dentro di noi non muore, non si fa spazio per nuove
a tal punto da toglierci la voglia di uscire di casa o esperienze. La depressione esprime il grande tema
di frequentare i soliti amici. Ma non sono eterne e della morte-rinascita insita in ogni livello della natura.
richiedono raramente luso di psicofarmaci. Cos come il sole rinasce dopo il buio della notte.

felicit mi casc in testa


album fotografico che non ricordavo di avere. Dentro ho vare quellallegria e quella felicit. Sar un piccolo
trovato immagini di me da piccola: allegra, sorridente, rito magico che laiuter a rendere allegra la sua
a cavalcioni di un grosso cane simpatico, poi mentre vita. La sua anima lha guidata a ritrovare quelle
pedalo su di una bicicletta facendo una gara con altri immagini dellinfanzia perch si prendesse cura
bambini. E tante altre foto di me felice di giocare con i di s. Quelle foto sono limmagine immodificabile
miei piccoli amici, di mascherarmi, di cantare e ballare di come potr affrontare il mondo: con il sorriso
su di un finto palcoscenico. Al termine di questo album che aveva dimenticato di possedere. E il mondo la
mi sono chiesta: ma dove finita questa Alberta?. accoglier con altrettanti sorrisi. Alberta accetta i
miei suggerimenti e osa di pi: posta su Facebook
Come si va avanti? Posso quasi percepire lo le sue foto di bambina sorridente assieme a picco-
stupore e lo sconcerto che Alberta mi comunica le fiabe inventate. Le risposte sono moltissime e
come ricordo di quel momento, ancora vicino, in poi si trasformano in incontri e in nuove amicizie.
cui la sua vita ha preso una piega diversa. A volte proprio vero quello che voi di Riza scrivete, mi
la svolta che cambia il nostro sguardo sulle cose racconta in una delle successive sedute: La nostra
un fulmine a ciel sereno: arrivato adesso per- anima cerca di comunicare con noi con le immagini,
ch giusto cos o abbiamo sbagliato noi a non perch nelle immagini il tempo non conta e ci trasmet-
favorirlo prima? una domanda inutile. Perch tono sempre le emozioni che le hanno generate e che
il suo effetto ci che conta. In quello stesso istante - abitano da sempre dentro di noi.
prosegue Alberta - mi sono tornate alla mente le parole
lette nei libri di Morelli: dentro di noi ci sono tutte le
risorse e le emozioni necessarie per stare bene in ogni
situazione. Sto capendo solo ora cosa significano quelle LESERCIZIO CON LE MATITE
parole: quella Alberta felice ancora qui con me, sono
io. Ma sono spaventata: e se tutto svanisse di nuovo? Disegnare con fantasia aiuta
Come continuare a trasformarmi nella Alberta delle foto,
allegra e con tanti amici?. a produrre molecole di felicit
La vita, una fiaba Spesso ci preoccupiamo di I l disegno, proprio come la scrittura, stimola il cervello
a produrre le sostanze chimiche del buonumore.
Lasciamo che, di fronte a un foglio bianco, la nostra
questioni che non esistono: se lAlberta felice
qui, basta rivolgerle la parola e lei risponder. Ma fantasia scelga che immagine farvi fiorire, magari
proprio perch siamo presi in una mentalit razio- mentre ascoltiamo un brano musicale che ci dia una
nalista, possono servire dei piccoli stratagemmi. carica emotiva. Coloriamo con tinte scelte istintivamente
Cos ne suggerisco uno alla mia rinata paziente. limmagine che nata dal nostro inconscio. Sar lei
a stimolare il nostro buonumore, perch dentro ognuno
Trasformi le emozioni che le hanno trasmesso
di noi c la sorgente della felicit.
quelle foto in brevi storie, favolette, in cui scrivere
quello che le piacerebbe fare ora per poter ripro-

Settembre 2015 29
RIZA al tuo fianco
Istituto Riza - Milano

Curarsi con la
psicote
Q
Q
uando ci si sente male, ricorrere alla psicoterapia
significa prendersi cura di se stessi. Consapevoli che il
malessere pu dipendere da un nostro comportamento
sbagliato, da scelte che non ci appartengono, da una mentalit
che ci condiziona ne parliamo con un terapeuta per far
emergere, di noi, un lato nuovo, diverso, pi affine a ci che siamo.
Ogni malattia infatti, sia che abbia caratteristiche organiche, sia
che ne manifesti di psichiche, rappresenta il tentativo di liberarci
da un modo di essere superato.

Le caratteristiche Gli operatori


del percorso In Istituto operano medici e psicologi
I colloqui di psicoterapia, in genere a frequenza specializzati presso la Scuola di Psicoterapia
settimanale, hanno come finalit il recupero di Riza, e il loro approccio rispecchia le
del benessere. I passaggi salienti sono: caratteristiche del lavoro di ricerca, clinico
Trovare il senso del disagio che si sta vivendo. ed editoriale, sviluppato dallIstituto stesso
Cogliere come mai si manifestato proprio negli ultimi trentanni. Pur variando da
in quel momento della vita. caso a caso e rispettando la soggettivit
Osservare che vantaggi offre. di ogni paziente, gli operatori utilizzano
Notare in cosa non si pi gli stessi. un approccio psicoterapeutico che punta,
Recuperare lequilibrio psicofisico attraverso prevalentemente, a superare i disagi in un
tecniche specifiche. arco di tempo contenuto.

30 Riza psicosomatica
NOVIT: INCONTRI DI GRUPPO
Le tecniche per prevenire e curare lansia e il panico
Lansia e gli attacchi di panico sono la manifestazione
della nostra parte pi vitale che ci chiede di prenderci cura di noi stessi.
Per questo sono unopportunit di crescita.

Incontri terapeutici di gruppo tutti i marted dalle 18.30 alle 20.00.


I gruppi sono condotti dalla dott.ssa Maria Chiara Marazzina
psicologa e psicoterapeuta.

Per informazioni e prenotazioni: 02.5820793

rapia
Istituto Riza di Medicina
Psicosomatica
Via Quadronno, 20 - 20122 Milano
Per informazioni e prenotazioni
tel. 02-58459624

Dal luned al venerd


9.30-13.00 e 14.00-18.00

I NOSTRI ESPERTI
Dr. Raffaele Morelli Dr. Piero Parietti
Psichiatra psicoterapeuta,
Presidente dellIstituto Riza
Psichiatra psicoterapeuta,
Direttore della Scuola di Formazione Come raggiungerci
Dr.ssa Maria Chiara Via Quadronno 20,
Dr. Vittorio Caprioglio Marazzina 20122 Milano
Medico psicoterapeuta, Psicologa psicoterapeuta
Direttore dellIstituto Riza MM3 Crocetta
Dr. Andrea Nervetti Tram: linea 24 - 30 - 16
Psicologo psicoterapeuta
Dr.ssa Daniela Marafante Autobus: 94
Medico psicoterapeuta, Dr. Gabriele Guerini Rocco Autostrada: MI-BO,
Vice-Direttore dellIstituto Riza Medico psicoterapeuta uscita Corvetto,
dir. c.so Lodi

Settembre 2015 31
LE RIVISTE DI RIZA
IN EDICOLA QUESTO MESE
Riza Psicosomatica

Lquipe di medici, psicologi


del Gruppo Riza ti offre ogni mese
tanti strumenti pratici per portare
benessere e salute nella tua vita

Salute Naturale Salute Naturale Extra Dimagrire Curarsi Mangiando

Riza Scienze PerdiPeso MenteCorpo Figli Felici

Chiedile al tuo edicolante


Il giornale
delle soluzioni
di Pietro Fornari medico, psicoterapeuta

La tua guida
al benessere quotidiano

USCIRE DAL LO STRESS


VITTIMISMO CRONICO
Sei deluso da tutti? La stanchezza
Cos ritrovi la fiducia una forza
E ti spinge
a cambiare

34 38

GLI AUTO-SABOTAGGI
Succede sempre quello che temi?
la mente che combina guai
42

Settembre 2015 33
Il giornale delle soluzioni

USCIRE DAL VITTIMISMO


Sei deluso da tutti?
Cos ritrovi la fiducia
Siamo sempre pi incattiviti e sospettosi, il cinismo impazza,
la fiducia reciproca sembra svanita. Ma pi ci lamentiamo degli altri,
pi ci sentiamo stressati e soli. ora di rompere il circolo vizioso!

B
asta, non mi fido pi di nessuno; Appe- atto un fenomeno che va tenuto in considerazio-
na dai tanto cos, tutti ne approfittano; ne. E oggi sparita la fiducia uno dei luoghi
Ormai non credo pi nella buona fede; comuni pi diffusi.
Quando ho avuto davvero bisogno, sono spariti tutti;
S, va bene, ma dov la fregatura?; Gli animali sono Ingenuit e sospetti Quelle frasi esprimono
meglio degli uomini: almeno non ti voltano le spalle; la perdita di fiducia nel prossimo, in una rete di
Non esporti troppo, altrimenti appena ti volti ti par- relazioni che sappia sostenere nelle difficolt, mo-
lano dietro. I luoghi comuni non nascono per caso. strare onest e proteggere dal pettegolezzo. Oggi
Anzi, la loro banalit si forma attraverso la strati- tante persone lamentano di sentirsi sole, non sup-
ficazione di esperienze cos diffuse da diventare portate dai propri simili, sostanzialmente deluse
conoscenza acquisita. Ci significa che, quando dallumanit che c in giro. Un vero paradosso
una serie di frasi stereotipate si raccoglie intorno se si pensa che, mentre si sente mancare la rete
a un certo tema e si diffonde nel linguaggio, in sociale fatta di persone concrete, spopola la rete
C O N T I N U A A PA G . 3 6

COME I SOSPETTI DANNEGGIANO LE RELAZIONI


Una reazione a catena che ti impedisce di evolvere
Ci si chiude, si diventa meno spontanei, si perde entusiasmo.
Diminuiscono le occasioni di confronto e di conoscenza.
Si pretende di farcela da soli anche quando necessario chiedere aiuto.
Si cade nel personaggio dellincompreso, che blocca lo sviluppo psichico.
Si crea intorno un vuoto di relazioni, perch gli altri percepiscono la sducia.

34 Riza psicosomatica
QUANDO IL CATTIVO SEI TU
Fai spazio anche ai lati brutti e ne uscirai pi saggio e pi forte

1
NON NEGARE IL MALE Non cadere nelleccesso opposto alla sfiducia totale, cio nel tipico
atteggiamento buonista a oltranza incapace di vedere il male dove in effetti c. Non negando
la realt che si pu far andare meglio le cose.

2
NON VEDERLO SOLO NEGLI ALTRI Non pensare sempre agli altri come se fossero il centro di tutto,
come se le tue sfortune venissero solo da fuori. Osserva piuttosto te stesso e, se il caso, renditi
conto di quando anche tu fai esattamente quello che rimproveri agli altri.

3
IMPARA A PERCEPIRLO Porta lattenzione, quando ti succede, sui sentimenti che provi: gelosia,
invidia, scatti di rabbia, litigi inutili, egoismo Ti renderai conto che non solo esistono, ma che
vivono anche dentro di te. Il passo successivo non cercare di estirparli: non arriveresti a niente.
imparare a percepirli quando arrivano, senza importi niente. Non correggerti, non dire vorrei essere
diverso. Chiamali per nome: Vieni gelosia, vieni rabbia, sedetevi qui accanto a me. Si tratta di forze
naturali, energie potenti che svolgono un ruolo prezioso. Se lasci loro spazio eviterai di diventare finto
negandole, o di renderle acute cercando di controllarle. Loro in cambio metteranno a tua disposizione la
loro energia in modi imprevedibili e spesso risolutivi.

I difetti che rimproveriamo agli altri vivono anche


dentro di noi, ma ci rifiutiamo di guardarli. Per questo
ci ossessionano, al punto da vederli ovunque

Settembre 2015 35
Il giornale delle soluzioni

USCIRE DAL VITTIMISMO

Come uscire dalla diffidenza cronica? Imparando a fidarsi


prima di tutto di te stesso, specialmente degli aspetti che non ti
piacciono. Sentimenti, emozioni, pensieri... Senza negare nulla
S E G U E D A PA G . 3 4

dei social network sul web. In pratica, mentre su


Internet si espone quasi tutto di s, dalla vita pri-
vata alle idee politiche come se l fosse garantita
unincondizionata accoglienza, nella vita reale re-
gnano disincanto e diffidenza. Sul web si rasenta
lingenuit, nella realt c un atteggiamento sem-
pre pi sospettoso e cinico.

Un gioco di specchi Tuttavia, il difetto dei luo-


ghi comuni che tendono a fissarsi nella mente e
a diventare griglie in cui incasellare anche eventi
nuovi e inediti: si finisce per sospettare di tutto,
specialmente di ci che potrebbe costituire invece
una vera inversione di rotta. Come uscirne allora?
Unione e forza
N ingenui n necessario comprendere che chi aderisce a un luogo
cinici: cos trasformi comune parla degli altri come se fossero qualcosa di
la delusione in diverso da s, e di peggiore: sono gli altri a essere
nuovi rapporti sleali, inaffidabili, assenti - dice - mentre lui una
proficui vittima della societ. Ma se lo stereotipo tale, si-
gnifica che sono in tanti a pensarlo, e quindi che la
societ stessa ormai che ha perso coesione interna e

LERRORE DA NON FARE: PARLARSI ADDOSSO


Evita i gruppi di lamentosi, finiranno per paralizzarti
A i suoi albori lumanit si riuniva in piccoli
gruppi per sopravvivere alle forze della
natura. Quellantico modo di fare clan per
questa modalit che ci riporta a livelli di coscienza
tribali, in cui c una netta contrapposizione tra
Noi Delusi e Mondo Crudele. Invece di vivere
proteggersi dal mondo indo rimasto, su un sulla difensiva - cosa che paralizza gli scambi e
altro livello: i delusi, quelli che non si dano le relazioni - cerchiamo di capire come creare
pi degli altri, si attraggono tra loro e fanno rapporti pi maturi, in cui eventuali delusioni o
comunella, almeno no a quando non si deludono sospetti possano venir superati da un sano e leale
a vicenda e non si dano pi neanche tra loro. confronto. Certo pu essere impegnativo, ma
Ebbene, fondamentale non mettere in atto lunico modo per restare nella realt reale.

36 Riza psicosomatica
LA GUIDA PRATICA
Serve una mente nuova
capace di conciliare
opposti e contraddizioni Lintreccio
Usiamo gli altri
LASCIA ANDARE IL PASSATO come specchio:
Non darsi di nessuno non pu essere un in loro vediamo
atteggiamento realistico: le persone fidate ci desideri e limiti
che non vogliamo
sono ma, evidentemente, ti sei mentalmente
riconoscere in noi
fissato ad alcune esperienze negative e non vuoi
in nessun modo superarle, forse perch pi
comodo fare la vittima e deresponsabilizzarti. realt e la vita si scopre essere diversa dalle entu-
Esci dallegocentrismo e dalla passivit: serve un siastiche idealizzazioni? Nelladolescenza: questa
atteggiamento pi costruttivo. sfiducia stereotipata esprime infatti una psicologia
in qualche modo adolescenziale. Poi, diventando
COSA TI DELUDE DI PI? adulti, si dovrebbe imparare che la realt per sua
Individua ci da cui ti senti deluso di continuo, natura contraddittoria e piena di imperfezioni; che
quel che ti ostacola di pi nelle relazioni. Slealt?
gli altri sono in realt umani come noi e quindi
Ingratitudine? Mancanza di aiuto?
fallibili per natura. Invece, in molti casi, non ve-
I pettegolezzi? Qualunque sia il motivo, cerca
dendo o non accettando in noi la compresenza di
di capire perch ti d fastidio al punto da farlo
pregi e difetti, di pensieri incoerenti e contrastanti,
diventare un giudizio universale sul mondo.
Di solito, quando si vede solo un lato della realt,
non siamo in grado neanche di accettarli negli altri.
perch si vede un solo lato anche dentro di s. Vorremmo che tutti ci assomigliassero nellessere
E questo aumenta la tensione e lo stress. giusti e fidati. Ma anche noi facciamo soffrire,
anche noi creiamo delusione. Semplicemente ce ne
ESCI DAL GUSCIO PROTETTIVO dimentichiamo perch abbiamo bisogno di conser-
Per vivere bene devi sviluppare una mente vare unimmagine positiva di noi stessi. Cancellia-
paradossale, cio capace di reggere gli mo dallautobiografia quegli aspetti che, visti negli
opposti e le contraddizioni, a volte molto altri, ci indurrebbero sfiducia e diffidenza.
marcate, presenti sia realt esterna che in
quella interna. Solo cos, diventando pi Onesti con se stessi Riconoscere in noi quel
largo e accogliente verso i tuoi difetti, puoi che rimproveriamo agli altri e integrarlo meglio
far sfumare lipersensibiit verso i difetti altrui nella personalit: questa la vera chiave per recu-
che ti porta incontro a una continua delusione. perare un rapporto positivo col mondo. In pratica:
Del resto bollare il mondo intero come non per tornare a fidarci degli altri, dobbiamo fidarci di
dato non pu che ritorcersi contro di te e noi stessi senza nasconderci imperfezioni e difetti.
lasciarti isolato. Esci dal guscio. Ci hanno lasciato soli quando avevamo bisogno?
Nessuno ci aiuta? Ci sparlano dietro? Siamo one-
sti: non andata sempre cos. Preferiamo scordarci
i momenti in cui gli altri, per noi, ci sono stati. E
che non si fida pi di se stessa. Quelli di cui non ci quelli in cui siamo noi a non esserci stati per al-
fidiamo, quindi, siamo noi, rispecchiati negli altri. tri. Non saremmo qui, se almeno qualcuno non ci
Ovviamente esistono persone veramente infide e avesse dato qualcosa di importante. Smettiamola di
inaffidabili da cui guardarsi, ma la nostra idea di pensare che tutto quel che abbiamo sia merito solo
noi stessi nella societ a essersi sfaldata. nostro: non cos. Cerchiamo innanzitutto di esse-
re leali con noi stessi: solo cos avremo la lucidit
Un pensiero adolescente In quale periodo per capire quando realmente non ci si pu fidare.
della vita ci si sente incompresi dal mondo, si vi- E scopriremo, con sollievo, che quei momenti sono
vono grandi delusioni a causa dellincontro con la meno frequenti di quel che pensiamo.

Settembre 2015 37
Il giornale delle soluzioni

LO STRESS CRONICO
La stanchezza
una forza
E ti spinge a cambiare

Da qui non
si passa
Nellaffaticamento
cronico si affaccia
un lato potente
di te. Che per
preme in direzione
opposta
GLI ATTEGGIAMENTI CHE TI SFINISCONO

Trascurarsi la mossa perdente che ti manda al tappeto


Ogni volta che ti senti debole sicamente, far nta di niente e tirare dritto.
Dormire quasi sempre un numero di ore inferiore a quelle necessarie.
Impostare la vita quotidiana esclusivamente sul senso del dovere.
Trascurare per molto tempo sintomi di stampo ansioso/depressivo.
Condurre uno stile di vita molto sedentario e con poche emozioni.

Sentirsi stanchi al rientro dalle ferie estive un grande classico.


Molti per vivono questa condizione tutto lanno. La stanchezza
cronica fa sentire sempre in riserva. Non servono stimolanti:
la strategia giusta capire di cosa siamo stanchi e sostituirlo

C
om accaduto per la depressione, per lo in apparenza, che tuttavia un vero e proprio gio-
stress, lansia e lanoressia, anche la stan- iello dellevoluzione: la percezione della stanchez-
chezza cronica diventata, nellimmagina- za, nata nelle creature viventi gi milioni di anni fa,
rio collettivo, una sindrome che identifica disturbi ha permesso loro di modulare la propria attivit,
di vario tipo: vengono chiamate cos situazioni di cos da non disperdere le energie e da non diventa-
stress psicofisico duraturo, debolezze mentali non re vulnerabili. dunque uno strumento prezioso,
meglio definite, stati di facile affaticamento e varie espressione di una saggezza insita nel corpo. la
sensazioni corporee di scarsa energia. In realt la sottovalutazione di questa saggezza che ha portato
stanchezza cronica, dal punto di vista clinico, ha oggi a trasformarla in un sintomo a volte cronico,
caratteristiche ben definite: la lunga durata, las- a volte altalenante, ma comunque fastidioso e, in
senza di ripresa nonostante il riposo, linfluenza apparenza, privo di senso.
negativa sulle attivit quotidiane, la sensazione co-
stante di essere al di sotto del proprio normale tono. Stanchezza proibita Chi stanco non produce o
Tuttavia, se si fa cos ricorso a questo termine anche produce meno oppure male, perci la stanchezza -
quando non il caso, significa che la stanchezza, secondo il pensiero dominante - non ci deve essere,
nelle sue varie forme di presentazione, sempre pi non esiste e, se c, va ignorata o combattuta. cos
diffusa e che, anche se molti di noi vivono periodi che, non appena ci si sente pi stanchi del solito,
liberi da questo sintomo, la percezione quella di si intraprendono cure ricostituenti, antidepressive,
una fatica costante, di un vento contrario che ci energizzanti ricorrendo a farmaci, rimedi natura-
fa agire nella realt a regime ridotto. li, tecniche corporee. Purtroppo anche droghe, che
vengono assunte per star dietro a forsennati ritmi
Un gioiello evolutivo Per affrontare e risol- lavorativi. tutto assurdo, ma fa parte di un gioco
vere queste situazioni necessario innanzitutto drammatico che concepisce luomo come una mac-
comprendere che la stanchezza non nasce come china che, in quanto tale, non pu manifestare alcu-
sintomo, ma come una segnalazione che il corpo, na debolezza. I livelli vengono intaccati uno dopo
capeggiato dal sistema nervoso, fa alla mente: Le laltro, senza rigenerarsi, fino a quando la stanchez-
risorse disponibili in questo momento sono poche za diventa non pi un segnale momentaneo, ma un
e c bisogno di rigenerarle. Un messaggio banale, costante grido dallarme: Fermati, ti prego - urla
C O N T I N U A A PA G . 4 0

Settembre 2015 39
Il giornale delle soluzioni

LO STRESS CRONICO

La stanchezza come un vento contrario:


sforzarsi di respingerlo stanca di pi.
Assecondalo e impara a usarlo per farti
portare via dalle attivit che ti sfiancano

S E G U E D A PA G . 3 9

il corpo - o ti dovr fermare io!. Come? Con un ta: per non identificarsi nella stanchezza, per non
sintomo psichico o fisico (o entrambi) che, con la subirla passivamente. Se si fanno le mosse giuste,
sua intensit, ci costringer a interrompere, almeno se la si rispetta per un tempo adeguato, potremo
per un po, questo assurdo stile di vita. risorgere.

Le mosse giuste Un grido che per, con la sua La debolezza che aiuta Eppure, a volte, la vita
intensit, diventa a sua volta un sintomo invali- che conduciamo non di per s cos faticosa. Al-
dante. Se esso da un lato cerca di fermarci, dallal- lora perch si manifesta la stanchezza cronica? La
tro, togliendo le forze, impedisce di prendere in fatica non risiede nel troppo, ma nel che cosa
mano la situazione. Si crea un circolo vizioso in si fa. Qui il vento contrario dato dal fatto che si
cui ci che potrebbe salvarci ci impedisce di farlo. sta facendo, da troppo tempo, un lavoro che pro-
Ecco perch importante sapere di cosa si trat- prio non piace o una vita che non ha alcuno spunto

GLI ANTIDOTI ALLA FATICA


Entusiasmo e piacere stimolano il cervello a produrre serotonina
L a stanchezza cronica colpisce pi facilmente
persone che, da troppo tempo, non conoscono
entusiasmi n piaceri. La loro vita basata sul
quindi, molto pi del semplice divertirsi o del
godere: uno dei modi principali per armonizzare
lorganismo e proteggerlo dalle cadute di tono.
senso del dovere o incasellata in modelli mentali Lentusiasmo potenzia ulteriormente questa
che non permettono di vivere con pienezza funzione estraendo dalle profondit del corpo
emozioni e desideri. Perci occorre ritrovare le energie cui altrimenti non si riuscirebbe ad
questi due aspetti cos fondamentali per il sistema attingere. Ovviamente chi soffre di stanchezza
nervoso. La sua salute si basa infatti sul principio cronica non ha le forze per iniziare di colpo un
del piacere: lui che tiene alti i livelli di serotonina nuovo stile di vita. Bisogna fare dei cambiamenti
e che modula gli altri neurotrasmettitori, cos graduali, permettersi di pensare a cose nuove e
come d tono ai neuroni motori che innervano i piacevoli e lasciare che, dal profondo, coi loro
muscoli. Individuare e concederci ci che piace, tempi, emergano le nuove energie.

40 Riza psicosomatica
Il senso di debolezza
LA GUIDA PRATICA ha ragione: ti dice
Mai tener duro, mai con forza quando
sentirsi in colpa: cos il tuo stile di vita non
tornano le energie rispetta la tua natura
NON NEGARLA PER RESISTERE
Di fronte alla stanchezza cronica sempre
necessario fare esami di controllo e, una
volta escluse patologie organiche, come COSE DA FARE E DA EVITARE
lipotirodismo, si pu prendere in mano la
situazione a livello energetico ed esistenziale, Il riposo forzato non
per fare e sostenere i giusti cambiamenti.
Fondamentale, tuttavia, che non si cerchi di
spontaneo, quindi
reprimerla per rifare la vita di prima. ti stressa ancora di pi
ASCOLTA IL CORPO Fermarsi di colpo non lideale. Meglio
una delle cose pi difficili: se si giunti fin rallentare con gradualit.
l, vuol dire che si dei grandi trascuratori Lamentarsi senza cambiare niente non fa che
di se stessi. Ma determinante: bisogna aumentare la stanchezza. Meglio modificare
comprendere che, con questo sintomo alcune abitudini in silenzio e vedere come va.
imponente, il corpo sta chiedendo rispetto Se riesci a trovare lo spunto, fare unattivit
per le proprie forze e per la qualit della fisica (che ti piace!) pu attivare un nuovo
vita. Cambiamo atteggiamento e decidiamo livello energetico da sfruttare per uscire dalle
nalmente di seguire le sue indicazioni. sabbie mobili.
In molti casi la stanchezza cronica una forma
di depressione calata nel corpo. Un supporto
PILLOLE DI EROS E PATHOS psicoterapeutico pu rivelarsi utile.
La stanchezza cronica figlia di un modo di
vivere e nessuna cura potr funzionare davvero
se questo modo non cambia. C chi ha bisogno
di minori impegni, chi di ritmi pi blandi, chi Dal male trai il bene
di maggior riposo, chi di cose pi autentiche, Approfitta della stanchezza per
chi di pi eros e pathos, chi di un po di felicit. rotolare fuori dai soliti ritmi di vita
Senza fretta, ma con decisione, andiamo verso
ci che fa per noi.

entusiasmante. Non solo non si nel centro di s,


ma si in periferia, e si devono utilizzare tutte le
forze per resistere in questa condizione innatura-
le. La stanchezza non passer se non torniamo a
dare voce al suo messaggio originario: Occupati
di te e delle tue energie, non solo in senso quantitativo
ma anche qualitativo. Il segreto consiste nel non
aspettare di non essere stanchi: bisogna cambiare
proprio mentre lo si . La stanchezza infatti - e
questo il punto di svolta - una forza potente
che pu far prendere decisioni a cui un livello di
energia normale, paradossalmente, potrebbe non
arrivare mai.

Settembre 2015 41
Il giornale delle soluzioni

GLI AUTO-SABOTAGGI
Succede sempre quello
la mente che combina
Lultimo esame che spaventa
IL PRONTO SOCCORSO e proprio per questo non si supera
La mente creativa spegne mai. Labbandono temuto che
langoscia e limita i danni puntualmente arriva. Ci sono
una magia al contrario: abbiamo
talmente paura di una cosa che questa
inesorabilmente accade, in modo matematico.
paure che ce lhanno scritto in
fronte: diventeranno realt. Come
A venirci in soccorso, in questi casi difcili, la
creativit. Basta poco: fai mente locale sulla tua
se temere qualcosa significasse
paura senza commentarla e a occhi chiusi lascia desiderarlo. Una forma di
libera la tua immaginazione. Si formeranno
delle immagini, dei personaggi, oppure dei auto-sabotaggio che si pu superare
colori o dei suoni. Traducili nel modo che senti
pi tuo: dipingendo, suonando, scrivendo.

T
LEFFETTO - Dare forma concreta e creativa a ci utti abbiamo sentito la frase: io sono lartefice
che abbiamo dentro cambia il rapporto tra la assoluto del mio destino. una frase piena
psiche e il mondo esterno: si crea un rapporto di difetti. Da una parte la realt esterna conta
dinamico di scambio. Non si vive in difesa, ma pi di quello che vorremmo ammettere, dallaltra
si propone la propria unicit. Allora diventa pi la cultura e la psicologia degli ultimi 200 anni ci
difcile che accadano cose negative perch la hanno insegnato che lio la parte pi superficiale
mente si accende di passione. C meno spazio del carattere, sotto cui si agitano gli immensi mari
per gli incidenti di percorso perch la creativit tempestosi dellinconscio, dellanima, della natura.
sviluppa un ordine, unarmonia. Inoltre, Forse il modo migliore per intendere quella frase
quandanche accadano eventi avversi, una riconoscere che la mente razionale s capace di
mente in stato creativo li affronta molto meglio influenzare eventi e circostanze della vita, ma in
o, se non sono gravi, quasi non li considera negativo! Insomma, la nostra mente combina guai.
neanche. Li relativizza e continua a vivere, Si parla di profezia che si autoavvera o, in modo
rapita dai suoi progetti. pi dozzinale, del fatto che ce la siamo chiamata:
quel fenomeno per cui la mente si ingarbuglia e
C O N T I N U A A PA G . 4 4

42 Riza psicosomatica
che temi?
guai
Segare il proprio ramo
Perch facciamo fallire
i nostri stessi progetti?
Forse perch sono progetti
che ci siamo imposti per
compiacere il mondo, ma non
rispettano il nostro percorso

LE CINQUE PROFEZIE
CHE SI AVVERANO DI SICURO
Appena le pensi creano unatmosfera
mentale che fa andare tutto a rotoli
Finir per tradirmi e per lasciarmi, lo so.
Non vincer mai niente, non passer mai lesame.
Questo periodo sfortunato non nir mai.
Finir per ammalarmi, lo sento.
Io mi do da fare ma nessuno riconoscer i miei sforzi.

Settembre 2015 43
Il giornale delle soluzioni

GLI AUTO-SABOTAGGI

Le paure sono energie bloccate da tempo dentro di te,


stati della psiche che puntano a farti evolvere
della paura grezza, passiva. Spesso possiamo chia-
marla terrore: Ho il terrore di non superare lesame,
di fare un incidente, di essere lasciato, di ammalarmi, di
perdere soldi, di non raggiungere il successo e via di-
cendo. Perch si dovrebbe avere il terrore di queste
cose? Non si potrebbe, al limite, soltanto preoccu-
parsi un po? Ebbene, questo terrore in realt non
cos fuori luogo: esprime, in modo inconscio, un
problema importante (e non risolto) legato a ci che
si teme. Ad esempio: un bisogno di riconoscimento
negato o represso scatena il terrore dellesame; un
trauma da separazione celato nellinconscio attiva
la smodata paura dellabbandono; il timore misto
a desiderio dei propri istinti pu mostrarsi come
fobia del corpo e delle malat-
tie; un mancato sviluppo della
Vicoli ciechi
O finestre sul nuovo? personalit si traduce in dipen-
Il destino si incontra denza dal denaro e nel terrore di
proprio quando si cerca perderlo, e cos via. C un nodo
di evitarlo che fino ad oggi non stato
S E G U E D A PA G . 4 2 sciolto e quindi linconscio, che
finisce per far avverare proprio ci che volevamo non vive nel tempo dellorologio e della storia ma
evitare. Profezia, dallantica lingua greca, significa nellimminenza, sente che lappuntamento vicino.
dire prima, anticipare. Ma a incaricarsi della
profezia, in modo subdolo, non siamo noi, ma le Il senno di prima Insomma, come la lingua che
paure che ci dominano. batte dove il dente duole, la paura viene risvegliata
da un oggetto che ricorda allinconscio un nodo ir-
Il potere delle paure famoso il detto orienta- risolto. Inutile sforzarsi di vincerla o di controllarsi: il
le: incontrerai il tuo destino proprio mentre farai di suo scopo non tenerci lontano da quella situazione
tutto per evitarlo. In pratica, in un certo modo di (lesame, lincidente, labbandono), ma il contrario:
vivere le paure che si rivela non solo una capacit farcela incontrare ancora e ancora finch quel nodo
divinatoria - inconsapevole - del futuro, ma unat- non sar sciolto. Non il senno di poi, ma una cono-
tiva, concreta produzione dellevento stesso. Quasi scenza che la parte profonda di noi sente di avere gi
come se aver paura di quella cosa significasse, incre- prima dellevento e che ci propone nellunica forma
dibilmente, desiderare che avvenga. Non parliamo, possibile, cio con la paura, la fobia, il terrore. Emozio-
ovviamente, di lutti o di eventi che riguardano altri, ni spiacevoli che contengono uninformazione essen-
ma di fatti personali. Aver paura si traduce, per lin- ziale: se hai il terrore di una cosa che ancora non c
visibile e delicato rapporto tra noi e la realt, in una vuol dire che va a toccare una parte di te che non vuoi
forte spinta verso laccadimento temuto. Abbiamo vedere. Se sarai disponibile a incontrarla, probabile
detto: un certo modo di aver paura. Quale? Si tratta che quella paura non torner pi.

44 Riza psicosomatica
LA GUIDA PRATICA
Non vivere in difesa: vai a caccia e lasciati guidare
proprio dai tuoi tab e dai tuoi desideri segreti
LA SFORTUNA ELABORA PAURE MIGLIORA
NON CENTRA E TAB LE MOTIVAZIONI
Non identificarti nel personaggio Ogni volta che si trovata in Certo, ci sono periodi in cui
di quello a cui le cose vanno difcolt, lumanit ha risposto le avversit si sommano, ma
male. Questa concezione non ti con laumento della conoscenza in genere, quando accadono
fa guardare oltre il conosciuto, e se l sempre cavata. Cos troppe cose negative, signica
impedisce alle cose di accadere puoi fare anche tu: cerca di che la nostra determinazione
spontaneamente, non ti fa individuare meglio le tue paure scarsa e si lascia influenzare dagli
sognare, ti fa vivere in difesa. e i tuoi tab, le loro dinamiche, eventi. Chiediamoci: abbiamo
Accetta che possano accadere non per giudicarli ma per motivazioni forti e ben orientate?
cose negative, senza per questo cambiare atteggiamento, per Se non ci sono, troviamole. Lo
creare una teoria pessimistica sovvertire i soliti schemi con cui ti spazio disponibile per le avversit
sullesistenza. boicottano. Sar una liberazione. si ridurr di molto.

Perch non salti lostacolo che vedi bene davanti a te? Perch fallisci?
Linconscio sa che in quel punto c un nodo interiore irrisolto. E invece di farti
andare tutto liscio, ne approfitta per fermarti e farti fare un... salto di qualit

ODONTOIATRIA

InformazIone pubblIcItarIa
LIMPIANTO PERSONALIZZATO IN TITANIO ESTERNO ALLOSSO
Risolve anche i casi con osso basso, sottile, vuoto per ampi seni mascellari
Approvato dalla F.D.A. degli Stati Uniti
e altrettanti per applicare limpian- E stato possibile realizzare questo
to, essendo gi stato testato sul impianto di nuova generazione
modello. Il blocco immediato e grazie allattuale metodica di fu-
definitivo dellimpianto permette, sione del titanio, metallo che ha
gi alla sua applicazione, di uti- grande affinit con losso umano,
lizzarlo subito. come dimostrato dagli ottimi ri-
Limpianto in titanio esterno allosso sultati ottenuti in implantologia.
ha rivoluzionato la vecchia metodi-
ca. Abbiamo realizzato dagli anni
80 migliaia di casi che sono ancora
Lquipe del San Babila Day Ho- E limpianto che pu essere col- validissimi, in quanto questo impian-
spital di Milano, che fa ricerca laudato prima dellapplicazione to viene applicato sullosso esterno
da oltre trentanni, risolve anche i in bocca, una prova importante corticale pi consistente dellinterno
casi con osso deficitario con lim- poich viene testata la tenuta midollare. Eseguiamo la valutazio-
pianto in titanio applicato intorno dellimpianto dal suo ancoraggio ne dello stato clinico generale con
allosso. sugli avvallamenti e asperit tipi- inquadramento metabolico funzio-
Limpianto viene programmato sul ci della cresta ossea. nale in preparazione allimpianto.
modello stereolitografico della cre- Lapplicazione in bocca sempli- Abbiamo allattivo migliaia di casi
sta ossea, rilevato al computer da ce e veloce, pochi minuti per di- con dichiarazioni gratificanti di nu- Il Direttore Scientifico
una tac multislice. varicare la fibromucosa gengivale merosi pazienti. Dr. Giancarlo Di Giulio

Hospital srl - P. IVA 06477120155 - Direttore Sanitario A. T. Di Giulio


San Babila Day Hos
MIl
IlA
Il
lAno Via Stoppani 36 tel. 02 2046941/339 8402335 RoMA RoMA Via o oglio 9 tel. 06 8546472/338 3080957
www.sanb.it www.sanbabiladayhospital.it
mandala la grande
Therapy
Colorare meglio di capire
Dalla trentennale esperienza di Riza, nasce Mandala Therapy,
un modo originale di utilizzare le immagini per vincere lo stress
e superare i disagi emotivi di tutti i giorni. La rivista diretta
da Vittorio Caprioglio, medico e psicoterapeuta che ci guida
in un percorso in cui il disegno e i colori diventano
uno strumento di cura pratico, efficace e facile da utilizzare

Colorare i mandala porta la nostra mente a spaziare nelle


aree profonde del cervello, dove vengono liberate
le sostanze della felicit, della gioia di vivere, dellenergia vitale
itale

I nostri esperti hanno studiato questi disegni non solo


ico
come passatempo, ma come un vero e proprio atto terapeutico.

Per ogni disagio troverai un mandala


dedicato a te, tutto da colorare
I mandala della salute

I mandala della salute 6


3
I PUNTI AFFRONTATI Quando
Q
Quando tiarrabbiato
ti senti senti
I mandala della salute

Di
Difronte
fronte 4 arrabbiato
a uncambiamento
a un cambiamento o
Per
Persuperare
superare ilildolore
dolore
Linterpretazione dellabbandono
dellabbandono

psicosomatica del tuo disagio


Quale colore scegliere
e il suo significato
Cosa immaginare mentre
stai colorando


Il pensiero che ti aiuter


mandala Therapy 39


a uscire dal problema


mandala heraapy 33
ndala Th
Therapy
hera


mandala Therapy 35
novit di Riza in edicola

A soli
4,90
euro

Non un hobby,
ma un vero e proprio farmaco dellanima
In edicola ogni due mesi. Non perderlo!

Scrivici a mandalatherapy@riza.it e raccontaci i risultati


che hai raggiunto. Li pubblicheremo sulla rivista e sul sito riza.it
Il tema del mese
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

Come vincere la paura del

GIUDIZIO
DEGLI
ALTRI

A cura di Vittorio Caprioglio


medico, psicoterapeuta
Hanno collaborato:
C. Marazzina, P. Lumia, D. Mosca.
Immagini: A. Ruggieri.

48 Riza psicosomatica
Fa venire lansia, condiziona la vita, rende
artificiali, distrugge lautostima. Ma si pu
superare. Basta conoscere il suo segreto

Gli sguardi puntati


Guardarsi con gli occhi
altrui: una sensazione
che crea grande disagio

Settembre 2015 49
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

La felicit non
UN LIKE, UN APPLAUSO, UN BRAVO: PER MOLTI UNA DROGA,
PER ALTRI UN SORSO DACQUA IN MEZZO AL DESERTO. CHI SI SENTE
SEMPRE IN SOGGEZIONE E SOTTO LOCCHIO ESAMINATORE DEL MONDO
PRONTO A TUTTO PER UN APPLAUSO, MA DISTRUTTO DALLA PI PICCOLA
CRITICA. VIVE CON UNA SPADA DI DAMOCLE APPESA SOPRA LA TESTA.
ECCO, PASSO DOPO PASSO, LE ISTRUZIONI PER ELIMINARLA PER SEMPRE

H
a scritto che sono brutta e che non ho gu- questo ci che ripete a se stessa da quando sul suo
sto nel vestire. So che dovrei fregarmene profilo Instagram comparso un commento maligno
invece sono disperata! E mi odio per essere a un suo selfie. Ha migliaia di fan, seguita e ammi-
cos vulnerabile! Dopo tutti i miei sforzi e i miei successi, rata. E ha quasi 30 anni. Ma a quanto pare non sono
basta una frase cattiva di una che nemmeno conosco per sufficienti schiere di ammiratori adoranti e tutte le
farmi star male per giorni. Michela non parlerebbe conferme di questo mondo, se basta un commento
mai cos in pubblico, ci tiene alla sua immagine, ma negativo per risvegliare la sua insicurezza e mandar-
la al tappeto. Michela, per, non la protagonista
dellennesimo accorato articolo sui danni dei social
Quanti errori fa il giudizio... network: una persona normale, come tante. Una
donna che soffre esageratamente il giudizio altrui, al
Si racconta come il Mullah un giorno fosse stato punto da star male e da vedere condizionata buona
invitato a cena e, andandoci vestito di stracci, parte della sua vita. E come molti impara sulla sua
venisse ignorato e mandato allultimo posto della pelle la lezione pi dura: le conferme esterne non
tavola. Egli allora ritorn velocemente a casa basteranno mai. qualcosa dentro di lei a non essere
sua, mise il vestito della festa e si ripresent al tranquillo, a proprio agio, rassicurato.
suo ospite. Immediatamente fu condotto al posto
donore. Qualcuno allora lo vide riempire le tasche Piccoli di fronte a giganti I sintomi della sin-
del vestito dicendo: Mangia, abito, mangia. drome sono noti: ti senti piccolo di fronte a giganti,
Interrogato sulla ragione del suo comportamento sempre sotto esame, inadeguato, hai paura di come
egli rispose: Quando sono venuto con i miei ti vedono, ti senti addosso gli occhi di tutti al punto
vecchi abiti per me non cera posto alla tavola. da esaminarti con il loro stesso sguardo (o con quello
Quando sono ritornato coi miei vestiti nuovi, non che tu pensi sia il loro sguardo: indizio prezioso,
si sapeva pi cosa fare per accontentarmi. Questa come vedremo) e di chiederti continuamente cosa
la prova che al vostro banchetto non avete pensino di te. Nei momenti di lucidit ti rendi conto
invitato me, ma il mio cappotto. che, con ogni probabilit, nessuno o quasi pensa a
Tratto da Georges Ivanovitch Gurdjieff, te, non sei al centro dei loro pensieri: come ovvio,
Vol. 1, Edizioni Riza, pp. 46-47 ciascuno pensa per lo pi a se stesso, il che pu
sembrare triste, per indubbiamente liberatorio.
C O N T I N U A A PA G . 5 2

50 Riza psicosomatica
Dimmi che sono stato bravo: questa la preghiera segreta di chi teme
il giudizio del mondo. la richiesta di essere ingannati pur di non sentirsi isolati.
Eppure basterebbe un semplice: Questo non lo so fare, pazienza

un like in pi
Drogati di consenso
La ricerca costante
dellapprovazione
del mondo pericolosa
per lequilibrio
personale

LA FALSA VIA DUSCITA


Sbagliato volersi pi forti. Stai meglio
se smetti di condannare le tue fragilit
L e librerie sono piene di manuali di self help che promettono
di trasformarti da insicuro in leader. E non si contano i training
psicologici che vogliono curare la fragilit e renderti forte. Ma
fragile rispetto a cosa? Insicuro in base a quale metro? Siamo certi
che ci sia un parametro assoluto, oppure ognuno deve trovare la
propria giusta misura? Il punto questo: non tutti i giudizi che
ti senti addosso ti riguardano davvero. Combattere la propria
fragilit significa dare a quei giudizi un potere assoluto, renderli
concreti. Ingaggi una battaglia contro te stesso, da cui nasce
la continua richiesta di conferme e approvazioni: un confronto
spietato con modelli di perfezione che ti faranno sentire ancora
pi inadeguato e sbagliato.

Settembre 2015 51
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

Anche dopo mille conferme, basta una parola


negativa e lautostima crolla sotto i tacchi
S E G U E D A PA G . 5 0

Ma quei momenti durano poco e torna la paura di si ritrovano col terrore degli altri pur provenendo
non essere abbastanza. Ma abbastanza cosa? Ab- da famiglie dolci e sereni... Cosa penseranno di me?
bastanza bella, abbastanza intelligente, abbastanza Valgo qualcosa? Ho fatto bene?. Fino allesplici-
brillante, abbastanza bravo come genitore o come to e paradossale: Dimmi che sono
marito o moglie, abbastanza di successo... E bella per stato bravo, che a ben vedere la
chi, di successo per chi, e in base a quali criteri? Ci richiesta di essere ingannato da un
che per qualcuno bello per altri brutto, e quindi pietoso S, sei bravo, frase che im-
sarebbe meglio trovare un proprio gusto piuttosto plori per non sentire il dolore del
che dipendere da quello altrui. fallimento o per non fare i conti con
lincertezza. Eppure fondamenta-
Lanima ti fa vacillare Sono abbastanza bravo?. le sentire limpotenza. Questo non
Ecco, forse la paura del giudizio altrui consiste nel vi- lo so fare una constatazione vita-
vere con questa domanda conficcata in testa. Quante le, fa crescere. Il fallimento terapeutico: quando ci
cose hai fatto per ottenere un bravo? E quante per arrocchiamo in unidentit fittizia lanima che ci fa
il timore di non riceverlo? Non vali niente, sei un crollare, in modo da far uscire la nostra vera natura.
incapace!: a qualcuno capitato di sentirselo dire, Anche questo, come vedremo, un indizio prezioso
persino dalle persone amate o dai genitori. Non che ci aiuter nel percorso per sfuggire per sempre
necessario aver vissuto uninfanzia difficile: molti alla paura del giudizio altrui.

UNA PAURA A CORRENTE ALTERNATA


Mai trasformare una constatazione in una condanna definitiva
L a mia timidezza me la porto sempre dietro e
a causa sua perdo tutte le occasioni. Sono
il solito esagerato, non ho il senso della misura,
determinate performance... Si pu essere brillanti
sul lavoro, ma sentirsi inadeguati con laltro sesso;
timidi in compagnia, ma veri e propri cuor di leone
rovino sempre tutto. Ho sempre paura degli in uno sport; bloccati in una discussione colta,
altri, non mi sento a mio agio in nessun posto. ma scatenati su una pista da ballo. Constatare
C una parola sbagliata in queste frasi: sempre. che ci sono contesti in cui sei pi a tuo agio ti
molto diverso dire: mi sento timido adesso, in consente di non identificarti in toto nella parte
questa situazione piuttosto che: sono sempre del debole o del pauroso, e di spostare
timido. La prima una constatazione, la seconda lattenzione verso ci che appartiene per natura
una condanna. Se ci fai caso, il timore del giudizio, alla tua essenza. Dire sempre, invece, trasforma
la timidezza, linsicurezza non sono onnipresenti, percezioni del tutto legittime in convinzioni
ma dipendono dalle situazioni, dalle persone con assolute che, ripetute mentalmente quasi
cui ti trovi, da ci che credi possa essere giudicato fossero un mantra, conferiscono un carattere di
di te: la cultura, la simpatia, la bellezza, labilit in permanenza alle tue fragilit.

52 Riza psicosomatica
Ti misuri di continuo sulla base di un metro
che non hai stabilito tu: in questo modo impossibile
sentirti a tuo agio, soprattutto con gli altri

TI CONDIZIONA TROPPO?
S, se scatta per una semplice
frase o se nessuno pensa a te
C ome capire se il timore del giudizio altrui
ti condiziona eccessivamente? Ci sono due
parametri da considerare a questo scopo.
Se ti senti annichilito per un semplice parere
negativo, allora il tuo timore senza dubbio
smisurato. In realt quasi tutti soffrono quando ne
ricevono uno, pochi fanno spallucce, ma anche
vero che molti sono perfettamente in grado di
tollerare il disagio interiore provocatogli. Ad altri,
invece, per cadere nello sconforto basta una critica
ingiusta, una sentenza inattesa, un commento fuori
luogo persino da uno sconosciuto. Il parere degli
altri dovrebbe essere al massimo uno stimolo alla
riflessione, non certo unoccasione di martirio.
La paura dellopinione altrui eccessiva se
lavverti anche quando nessuno ti giudica. Accade
quando ti sforzi di adeguarti a un modello, di
recitare la parte della persona giusta che hai in
mente, e lo fai in continuazione, non solo con le
persone che sai che potrebbero giudicarti. Diventa
un abito, un modo di essere. In apparenza un
modo per migliorarti, in pratica una spada
Il significato di soggezione di Damocle che ti sei appeso sulla testa.
Far dipendere la felicit dallesterno
significa diventarne schiavi

Settembre 2015 53
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

Vivi la tua vita


Non importi di inseguire
quella di un altro!
LATTENZIONE COSTANTE A QUELLO CHE PENSANO GLI ALTRI TI FA
COMPIERE SCELTE NON IN LINEA CON LISTINTO E IL TUO PERCORSO,
MA IN BASE A MODELLI OMOLOGATI. LA PAURA DIVENTA UN CODICE
DI COMPORTAMENTO CHE ASSORBE TUTTA LA TUA VITA:
LE MODE, LE OPINIONI, LE AMICIZIE, PERSINO GLI AMORI!

O
gni volta che Francesca ha un Marina, eppure sono anche io parte del
nuovo fidanzato la tappa obbli- Dream Team. Invece no: dal liceo che
gata non fare un viaggio con lui, Francesca non la quinta moschettiera,
organizzare un aperitivo con le amiche come vuole far credere a se stessa, ma il
storiche. Giovanna, Marina, Camilla e giocattolo delle altre quattro.
Roby: assieme dai tempi del liceo, tutte
per una una per tutte. Davanti a una fila Arrivano le crisi E cos i suoi nuovi
di spritz, i rispettivi fidanzati come com- amori li porta sempre da loro, tutta orgo-
primari, loro osservano lultimo arrivato, gliosa, per vedere se saranno approvati.
lo smontano, lo sezionano, trovano tutti i Si affida pi a loro che alle proprie sensa-
difetti per poi, la sera dopo, in un secondo zioni. Ovvio che dei fidanzati le importa
aperitivo senza uomini, farlo a pezzi. Le poco: in realt le interessano le amiche,
prospettano tutte le possibili fregature: dalle loro labbra che lei pende. diventata
troppo geloso, non hai visto come guar- il loro zerbino. E pi fa di tutto per entrare
dava Marco? Non attento, non ti ha nel cerchio magico - si veste come loro, ne
nemmeno versato da bere. Secondo me ripete le opinioni e i modi di dire e di fare
uno superficiale, uno sportivo senza cer- invece che valorizzare un proprio stile -
vello. Francesca abbozza difese dufficio pi le amiche la trattano con sufficienza.
ma sta al gioco. Deve farlo. Anzi, non pu Cos ogni tanto Francesca va in crisi. Allo-
fare diversamente. Non posso lamen- ra si vergogna di s, della propria dipen-
tarmi - pensa - non sono brillante come denza, vorrebbe essere pi forte, ma non
Marina o colta come Roby, non sono bel- sa come fare. Per una settimana si chiude
la come Camilla o intraprendente come in casa, mangia e ingrassa. Sarebbe una
C O N T I N U A A PA G . 5 6

54 Riza psicosomatica
SMONTIAMO I BLOCCHI MENTALI
Eccesso di controllo, fuga dai conflitti,
ricerca dellapplauso: ti fanno soffrire,
diventi innaturale e rischi lisolamento
T emere alcune situazioni o il confronto con certe
persone del tutto naturale. Per qualcuno pu essere
lapprensione per un esame, per altri gettarsi in un nuovo
progetto o, ancora, dichiarare il proprio amore alla
persona desiderata. Un sano campanello dallarme non
deve per diventare una paura costante e smodata. Allora
la vita ne viene pesantemente condizionata, in molti modi.

LIPER-CONTROLLO Temi sempre di non farcela, sei


perennemente in competizione e per non fallire, attivi un
controllo esasperato, passi al vaglio tutte le informazioni
piuttosto che agire. Il risultato? Sbagli di pi, rendendo
in misura molto inferiore rispetto alle tue reali capacit.
la classica ansia da prestazione, tipica di chi deve
affrontare un colloquio di lavoro o di quegli uomini che
si prefiggono nel rapporto sessuale un ruolo di macho
del tutto estraneo alle loro corde.
La sudditanza
come avere un
LA FUGA DAL CONFLITTO Spesso hai la tentazione
dito costantemente
di fuggire e nasconderti. Pensi di non essere in grado di
puntato contro,
gestire un contraddittorio, non reggi una discussione e
alla ricerca di tutti gli
errori e le mancanze cos, piuttosto che entrare in conflitto, cedi subito. La parte
del perdente in cui ti sei calato ti porta a sentirti piccolo
e inadeguato. Un vissuto costante di arrendevolezza che ti
risucchia in una spirale di autocommiserazione.

LA SOTTOMISSIONE Hai il terrore di restare isolato, di


essere rifiutato. Vuoi a tutti costi far parte del gruppo
che conta. Cos ti lanci in azioni che ti sviliscono e di cui
poi ti vergogni: sei sempre disponibile, al lavoro fai le
mansioni che tutti rifiutano, in compagnia sei quello che
non esprime preferenze. La paura di essere emarginato ti
porta ad aderire a valori o sistemi di riferimento che non
Il timore delle critiche ti interessano, al solo scopo di sentirti accettato. Fai fatica
a comprendere che spesso ti isolano proprio perch metti
vincola il tuo modo in atto questi comportamenti, che ti rendono artificiale e
dipendente.
di pensare, di parlare,
GLI SFORZI PER MIGLIORARE Ti sforzi continuamente
di vestire, di comportarti. di migliorare, cambi il linguaggio, il modo di fare e
di vestire, tutto per piacere agli altri. Vivi alla costante
Ma cos stai vivendo una ricerca della loro approvazione. Ma voler conquistare
con ogni mezzo lattenzione dellaltro ti porter
vita sotto tutela. inevitabilmente ad allontanarti da te stesso. Il bisogno
di conferme non pu essere colmato da fuori: lapplauso
ancora la tua vita? definitivo lo produci solo tu.

Settembre 2015 55
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

Nei momenti di crisi si agitano forze benefiche


che vogliono far fiorire la tua indipendenza
S E G U E D A PA G . 5 4

crisi benefica, se non che, passate le paturnie,


rieccola di nuovo in campo. Alla ricerca di una
nuova preda da portare in sacrificio alle sue
dee personali.

E tu come sei? Allarga il discorso oltre Fran-


cesca e chiediti: e io come sono? Ad esempio:
sono una ragazza seria?
O sono un po troppo leg-
gera? Sono ordinato? O
troppo disordinato? Sono
apprezzato dagli amici? O Direzione
obbligata
sono un po noioso, la clas-
La soggezione
sica palla al piede, lultimo che si chiamerebbe
ti impone decisioni
quando c da divertirsi? Sono un bravo marito? che forse non
O mi comporto male, penso solo a me stesso, avresti preso
guardo troppo le altre? Sono un bravo pap?
Gioco abbastanza con mio figlio? O sono troppo
pigro, troppo poco presente? Ecco: estendi pure
le domande allinfinito, c sempre un campo
in cui mettersi in discussione: modo di dire
che rende bene la tendenza a far apparire mo-
derno e civile lobbligo a sottomettersi al pen-
siero comune. Perch non basta essere, occorre
essere in un modo ben preciso. Devi accettare
tutti i paletti, fare lo slalom tra le convinzioni,
le credenze, soprattutto le mode, che hanno
sempre la tendenza a presentarsi come eterne
tavole della legge. La paura del giudizio crea
una struttura mentale che dispone ovunque
impedimenti e blocchi, impone deviazioni,
incanala energie, pretende esami, distribu-
isce patenti e permessi: in sintesi pren-
de la tua energia psichica e la chiude
in gabbia, la succhia, come farebbe
un vampiro.
Non basta pi essere, occorre essere
in un certo modo che comprende
vincoli, proibizioni, obblighi, doveri

56 Riza psicosomatica
UN CASO DI VITILIGINE: QUANDO LA PAURA DIVENTA MALATTIA
Obbligata a rinunciare allamore, ma il corpo si ribella e la salva
F in dalladolescenza non ho mai avuto un
hobby, credevo non fosse da persone
serie. Al primo posto il dovere: cerano i compiti e
sullo sfondo passione e sentimenti provocando
un grande stato di rabbia inespressa: ecco il
fuoco. Attraverso la vitiligine Stefania cercava
le incombenze familiari che mi impegnavano. Alla invece di riappropriarsi di quella purezza che il
sera accompagnavo a messa la nonna. E pensare suo inconscio, a causa di desideri inaccettabili,
che ci credevo davvero, a quella vita. Stefania, vedeva minacciata. Quel candore, derivato
28 anni, uneducazione tradizionale allinsegna dalla depigmentazione cutanea, rappresentava il
dellausterit, cresciuta nel mito della bont e conflitto interiore tra la necessit di mostrare al
della purezza. Poi, a 24 anni, conosce Paolo: Lui mondo di non aver perso la purezza e i pensieri
ben lontano dal tipo di uomo che avrebbero poco casti che le si affacciavano alla mente.
voluto i miei. Ricordo ancora lo sguardo di mia Ritrovare la propria indipendenza e guarire dai
madre quando ci vide chiacchierare davanti al malanni stato per fortuna un percorso rapido:
porticato della chiesa. Era inorridita. Stefania le bastato, dopo poche sedute di psicoterapia,
sul principio rinuncia a quellamore impuro, ma guardarsi da fuori, scoprire che stava diventando
laver soffocato il fuoco dellEros le fa divampare un campo di battaglia tra desideri personali e
un incendio sulla pelle: un calore diffuso regole familiari, e decidere che per Paolo, con
infiamma le sue mani per poi cedere il posto alle cui oggi convive felicemente, valeva la pena di
chiazze bianche della vitiligine. Il timore di essere fare qualche bella litigata, smuovendo quella
giudicata dalla propria famiglia aveva relegato atmosfera familiare troppo polverosa!

LANSIA NON IL NEMICO


Accoglierla ti aiuta a
trovare la vera autonomia
Bella esperienza vivere nel terrore, vero? In questo
consiste essere uno schiavo. Molti se la ricorderanno, la
frase pronunciata dal replicante Roy Batty nella scena finale
del famoso film Blade Runner. Paura e schiavit, un binomio
individuato con acutezza. Di cosa sei schiavo? Quali modelli
mentali ti hanno messo in gabbia? Quali tab hai chiuso nel
cassetto? Il pi grande sbaglio nella vita quello di avere
sempre paura di sbagliare, scriveva il filosofo Elbert Hubbard. Il
timore di fallire frutto di modelli di perfezione che ti rendono
schiavo delle apparenze. A causa loro releghi i tuoi veri desideri ai
margini, ed questo che scatena ansie e paure, sentimenti tipici
di un animale in gabbia. A ben vedere, quindi, la paura non il
tuo nemico, solo un sintomo. Invece di fuggirla o di adattarti
alla schiavit, prova a percepirla senza commentarla, senza volerla
scacciare. Solo passando dallaccoglimento completo dei tuoi
timori potrai sentirti di nuovo te stesso, e da qui il salto verso una
vera autonomia sar pi semplice.

Settembre 2015 57
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

Attento, il giudice
SEI PROPRIO SICURO CHE QUALCUNO
TI STIA GIUDICANDO? IN REALT
NON HAI PAURA DI QUELLO CHE
PENSANO GLI ALTRI, MA DI QUELLO
CHE... PENSI TU! SEI TU CHE TI
CRITICHI. E SOLO DOPO ATTRIBUISCI
LA TUA CRITICA AGLI ALTRI. ECCO
ALLORA LA BUONA NOTIZIA:
TRANQUILLO, NESSUNO TI STA
GIUDICANDO. MA CE N ANCHE
UNA CATTIVA: NON TROVERAI UN
GIUDICE PI SEVERO DI TE STESSO...
SCOPRI COME METTERLO A TACERE

Specchio riesso
Il dito accusatore
che ti senti addosso
in realt il tuo

Smontare i modelli di perfezione la chiave per


spegnere la sensazione di non essere mai allaltezza

58 Riza psicosomatica
La preoccupazione per ci che gli altri pensano solo la superficie di quello
che provi. Pi gi, immobili, stanno le regole che ti sei imposto da solo

pi severo sei tu!


L
ivia una mamma e una moglie perfetta. Vive prepara da mangiare, dopo aver servito a tavola, le
per il marito e per i figli e lo fa sempre col sorriso si presenta alla mente una domanda agghiacciante:
sulle labbra. Non dice mai di no, si prodiga, Oddio, non avr per caso messo del veleno nel cibo?.
realizza i desideri degli altri prima che possano for- La domanda la terrorizza. Naturalmente sa quanto
mularli. Mai una deviazione dai suoi doveri o una sia assurda, eppure non del tutto inverosimile: A
dimenticanza. Eppure tesa, stressata Come se la volte faccio le cose come una sonnambula. E se avessi mes-
sua non fosse una felice perfezione, frutto di un pia- so davvero del veleno? Oddio pazzesco!. Di certo non
cere genuino nel fare ci che fa, ma un autocontrollo pu confessare la sua ossessione, la prenderebbero
quasi disumano. Del resto il marito in casa non fa per pazza e si spaventerebbero. Ci riesce solo dopo
niente, sembra quasi che se ne approfitti. E Livia nei un percorso di psicoterapia, a cui il marito la porta
suoi confronti si sente come il garzone di bottega che perch ne intuisce lo stress. Le ossessioni del veleno
deve eseguire bene il suo compito, pena la sgridata. non erano altro che tutti i no che non riusciva a dire,
laggressivit repressa, il timore nel trasgredire il pro-
Tu pensi che io penso... Finch, un giorno, su prio ruolo. Ma chi che le ha imposto quel ruolo? Il
questo quadretto di serenit da pubblicit piombano marito? Sono giorni di confessioni e anche lui ne ha
gli attacchi dansia. Violenti, continui. E subito dopo una da fare: finora le ha delegato tutto per debolezza,
ecco un sintomo strano, inquietante. Ogni volta che perch ha sempre visto in lei una donna forte e auto-
C O N T I N U A A PA G . 6 0

OSSERVATI BENE: ACCADE TUTTO DENTRO DI TE!


Il timore degli altri unauto-suggestione: lo stai producendo adesso
A bbiamo parlato finora di una sensazione che a
tutti sembra chiarissima: la paura di quello che
gli altri pensano di noi. E se invece non fosse affatto
preoccupo di questi pensieri altrui. Se voglio essere
accettato da loro devo stare attento a come mi
comporto. La paura di quello che gli altri pensano
cos chiara? Se fosse unauto-illusione? Davvero gli in realt paura di quello che tu pensi che gli altri
altri passano il tempo a guardare come ti comporti, pensino. Ti giudichi in base al modello di perfezione
o una nostra idea, una proiezione? In realt che hai interiorizzato inconsapevolmente (come
proprio cos. Seguiamo questa sequenza descrittiva bisogna essere) e poi attribuisci agli altri questo
che chiarisce bene da dove nasce tutto. Primo giudizio che invece tutto tuo. Il processo avviene
passaggio: Tutti dicono che c un modo giusto di in te, il giudizio che temi il tuo. Quindi c una
essere, di comportarsi, emozioni giuste e sbagliate. buona e una cattiva notizia: la buona che gli
Secondo passaggio: Il mio modo di essere non altri non sono il tuo vero problema. La paura del
sempre uguale a quel modo giusto di essere, quindi loro giudizio qualcosa che stai producendo tu.
sbagliato! Non vado bene, devo correggermi!. La cattiva notizia che nessun giudice pu essere
Terzo passaggio: Gli altri vedono che io non sono severo come noi stessi. Il censore interno opera sulla
come dovrei essere e quindi si fanno delle idee base di modelli molto potenti. Che, come vedremo,
su di me, mi giudicano. Ultimo passaggio: Mi non vanno combattutti ma accolti. N. Morelli

Settembre 2015 59
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

I giudizi feriscono sempre la maschera, non


il tuo vero volto. E possono aiutarti a toglierla
S E G U E D A PA G . 5 9

noma e ne prova segretamente unenorme soggezione!


Viviamo tra i segreti, e spesso ognuno pensa dellaltro il
contrario di come laltro si percepisce, o di come laltro
Felice adddio teme di essere visto. Quanta ansia sprecata...
il momento
di dire: vado bene
Le critiche inattese Stavo bene - racconta Silvia -
come sono!
poi ho sentito degli amici che parlavano di me senza sapere
che li ascoltavo. Dicevano che sono rigida, imbranata. Mi
crollato il mondo addosso. Quello che gli altri pensano
diverso da quello che credi pensino. Come Lorenzo,
che per anni ha immaginato di essere odiato sul lavo-
ro per la sua determinazione, e poi scopre che era il
lato di lui che gli altri apprezzavano di pi. O come
Teresa, che fa di tutto per apparire una giovane ele-
gante, colta, profonda, per poi scoprire che proprio
quegli sforzi la espongono al giudizio opposto: una
donna strana e inutilmente complicata. La distanza
tra credenze e realt prende anche altre vesti. Ho
fatto un figlio giovanissima, non ho potuto studiare, non
mi sono laureata. Nel mio ambiente di lavoro molti lo sono.
Io ho fatto carriera e comando molte persone, ma ogni volta
che parlo con una laureata mi sento in difetto, come se
avessi qualcosa da nascondere. Carla sente il giudizio
del mondo su di s. Ecco, sono cos, eppure avrei
potuto essere diversa se solo. E quel giudizio di-
venta totalizzante: Sono una sfigata. Ma lunica
a pensarla cos. Non solo laurearsi non le sarebbe
servito a nulla, ma tutti ammi-
rano le sue capacit. La laurea
non era la sua vita. Nemmeno
le interessa. Quindi perch si
LA VERGOGNA, CHE FERITA BRUCIANTE!
Un sentimento che annichilisce, ma se ti fidi di lui arriva la svolta
T utti conoscono la vergogna, ma qualcuno la
conosce pi degli altri. Vergognarsi di s, di quel
che si , di come si fatti unemozione intima
uno. Altro terreno di vergogna il corpo: piccoli
difetti fisici, che magari nessuno ha nemmeno mai
notato, diventano ossessioni e oggetto di evidenti
e primordiale che pu diventare devastante. Ci si e quindi paradossali tentativi di nascondimento
sente fragili nelle fondamenta, al di l di quello che (un naso imperfetto, una voce che si pensa troppo
gli altri vedono, tanto pi che gli altri spesso non acuta, linizio di pancetta da mezza et, i capelli che
vedono affatto quello che si teme. un sentimento si diradano...). Fino alla pi subdola delle vergogne:
rivelatorio del fatto che lansia per ci che gli altri la vergogna per le cose di cui ci si vergogna, vale
pensano per lo pi una fantasia di chi la prova. a dire limbarazzo di essere come si : difettosi,
E ce ne sono molte di vergogne. La pi bruciante fragili, insicuri, forse diversi. E soli, perch gli
quella di esporsi in pubblico e pu avere molte altri appaiono perfetti e irraggiungibili nella loro
forme: il terrore di prendere la parola e sentire gli fortunata (ma del tutto fantasticata) normalit, da
sguardi su di s, il voler sprofondare piuttosto che cui ci si sente esclusi. Ma questa specifica vergogna
chiedere uninformazione, la vergogna che si prova pu essere anche il punto di svolta: di cosa ti stai
a camminare quando siamo osservati (o pensiamo davvero vergognando? Di non essere come loro,
di esserlo): il corpo si blocca, si appare impacciati o di voler somigliare a modelli che ti snaturano?
e si finisce per attirare lattenzione proprio per Sai giocare a tennis, ma appena la presenza
limpaccio. Tipico caso: lansia da esame, molto di qualcuno evoca in te il modello del forte
frequente quando si pratica sport. Hai battuto giocatore, ti irrigidisci. E se fosse perch a te piace
servizi perfetti tutta la mattina, ma appena quel giocare e non ti importa di vincere? Prova a fidarti
collega che hai invitato al campo di tennis ti osserva, di te: pi stai con te stesso, lontano dai modelli di
diventi scoordinato, rigido e non ne azzecchi pi perfezione, pi la vergogna svanisce...

giudica? Si sta ingabbiando da sola: non il suo Mi ha distrutto, dire questa cosa proprio a me, che
passato a farla soffrire, ma il suo modo di vedersi. ho fatto di tutto per lui Mi sono sentita annullata!.
Unaltra persona avrebbe risposto per le rime, ma non
Sei il tuo censore Sono i nostri giudizi a farci star Mirella. Segretamente sa che Marco ha ragione: lei si
male, non quelli degli altri. Persino se proviene davve- annullata. Soffre quel giudizio perch quello che
ro da fuori, ci colpisce solo una critica a cui aderiamo, lei pensa di se stessa. Ma Mirella solo la donna che
altrimenti non ci tocca. La stessa obiezione a due per- si annullata per la famiglia? No, tanto altro. I giu-
sone diverse pu sortire un effetto opposto: se ti ferisce dizi che feriscono colpiscono sempre e solo lidentit
perch tu per primo le dai ragione. Magari pensi apparente, non quello che sei davvero. Fanno male,
di essere carente in quel punto, oppure sai che hai possono incidere la maschera, ma non il tuo vero vol-
sollevato unimpalcatura di finzioni per nasconder- to. Anzi, potrebbero aiutarti a portarlo alla luce. Come
lo. Come Marco e Mirella, due anziani ha scoperto Mirella, che dopo quella litigata ha capito
coniugi che in una furibonda litigata che doveva dare spazio a nuovi interessi oltre alla fa-
se ne dicono di tutti i colori. Sei una miglia. E ha ricominciato a vivere. Il nostro censore
nullit sbotta lui, e lei crolla fulminata. pu infatti rivelare verit che ci fanno crescere.

Capovolgiamo il disagio: se mi sforzo di essere accettato divento


omologato, come tutti gli altri. Se lo sguardo si posa invece
sullaccogliere il senso di insicurezza, limbarazzo o la paura di
non essere approvato, se dico a me stesso: Io sono questo, se non
combatto questa sensazione, allora divento veramente speciale!

Settembre 2015 61
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO IL TEST

Scopri qual il tuo


nervo scoperto
SOFFRI QUANDO DEVI PARLARE IN PUBBLICO
MA A CALCETTO TI SCATENI? LABITO MACCHIATO
TI MANDA IN PANICO MA AL LAVORO
SEI UN PANZER? BASTA UNO SGUARDO PER FARTI
ARROSSIRE, MA IN DISCOTECA SEI IL RE DELLA
PISTA? OGNUNO HA UN NERVO SCOPERTO,
UN AMBITO IN CUI IL GIUDIZIO
ALTRUI LO COLPISCE E ALTRI IN CUI APPARE
INATTACCABILE. ECCO UN TEST
PER INDIVIDUARE IL TUO

In tram uno sconosciuto


ti guarda fisso
A Avrai qualcosa fuori posto
B Sar uno scippatore?
C Gli piace il tuo abito

Il tuo miglior amico


ti accusa di
A Trascurarti
Il tallone dAchille
B Farti troppi scrupoli Pu essere il carattere,
C Puntare troppo in alto laspetto, la posizione:
ognuno ha un punto in cui
si sente pi vulnerabile

62 Riza psicosomatica
una gran fortuna non riuscire a essere
come vorresti: saresti un clone senza anima!
Proprio dalle caratteristiche originali invece
puoi ripartire per fare davvero la differenza

Non vieni invitato


a una festa tra colleghi
A Non sei abbastanza alla moda!
B Ci rimani molto male
C Ricambierai pan per focaccia

Perch qualcuno dovrebbe La tua macchina piccola,


innamorarsi di te? vecchia e scassata
A In effetti A adatta a te
B Perch non ti conosce bene B Non hai soldi per una
C Perch tu sai ricambiare migliore!
C Presto la cambierai

Un colloquio di lavoro
andato male Quale di queste situazioni
A Cercano giovani disponibili ti mette pi a disagio?
a tutto A Un cocktail in piscina
B Come al solito non vai bene B Una cena faccia a faccia
C Non ti sei saputo vendere C Un colloquio con un superiore

Sei invitato a una cena Devi comprare un abito


ufficiale di lavoro nuovo da cerimonia
A Che tormento, e come ti vesti? A Che frustrazione: niente
B Vorresti sparire ti sta bene
C Sei eccitato B Ci metti un secolo per decidere
C Opti per un capo firmato o alla
moda

Il complimento che ti fa
pi piacere in assoluto
A Come stai bene oggi!
B Hai un bel carattere
C Hai fatto un buon lavoro

Settembre 2015 63
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO

LE RISPOSTE
Cosa ti brucia di pi? Ecco le tre zone a rischio
che possono farti sentire inadeguato

MAGGIORANZA DI A: MAGGIORANZA DI B: IL CARATTERE


LASPETTO Critiche e disapprovazione? Te le meriti!
Tu non ti piaci e ti Con te stesso Tutto quel che fai viene passato al vaglio di un
setaccio che trattiene le imperfezioni e i limiti, ma lascia passare il
aspetti di non piacere resto. La tua attenzione sempre puntata su quello che ti manca
Con te stesso Il tuo aspetto non (simpatia, sicurezza, coraggio, pazienza).
corrisponde al tuo ideale: pensi che Che cosa ti rende fragile: la tua intransigenza
la natura non sia stata abbastanza Il tuo nemico numero uno sei tu: linsoddisfazione, le
generosa con te e per quanto ti sforzi autocritiche, i sensi di colpa sono un modo per trattarti male
non riesci mai a sentirti a tuo agio, in e attirare chi ha solo da guadagnare dalla tua severit con
nessun abito o circostanza. Non sei te stesso. Basta alzare un sopracciglio e tu subito ti metti in
mai ben vestito, attraente, disinvolto discussione, chiedi scusa, vai in crisi: manipolarti cos facile!
come gli altri. Per questo ti vergogni e Tu e il giudizio Non ti limiti a subirlo, di fatto lo vai a cercare,
svaluti, senza saperla sfruttare, la tua chiedendo alle persone vicine, cercando assoluzioni e condanne,
bellezza fuori serie. che puntualmente trovi. Il tuo parere viziato dal pregiudizio:
Che cosa ti rende fragile: un quelli che definisci difetti sono virt che non conosci, potenzialit
modello standard di bellezza che non sai sfruttare, medaglie che dovresti girare.
I tuoi canoni sono del tutto omologati.
In realt una fortuna che tu non
sia come vorresti essere: un clone MAGGIORANZA DI C: IL SUCCESSO
senzanima. La bellezza nella tua
diversit, nelle tue imperfezioni Sempre sotto i riflettori: lapplauso vitale
uniche. Il rifiuto per il tuo corpo ti Con te stesso Un buon giudizio va meritato. Quel che conta
rende difficile trovare uno stile che ti sono i risultati e una buona quotazione di tutto ci che hai: un
valorizzi e ti scoraggia dal prenderti lavoro prestigioso o ben remunerato, amicizie di un certo rango,
cura di te stesso. una bella casa, una famiglia di cui essere fiero. Perch volenti o
Tu e il giudizio Dai per scontato nolenti, pensi che ciascuno di noi viene giudicato per quel che
che non puoi piacere perch ti ottiene e non per quel che .
reputi brutto, anonimo, impacciato, Che cosa ti rende fragile: il bisogno di approvazione Essere
grasso Il dramma che questa contrastato o disapprovato o anche solo ignorato genera in te
falsa certezza non ammette di essere una profonda insicurezza; sei come un bambino che ha bisogno
contraddetta: le persone cui non piaci di essere considerato bravo e premiato dai genitori. E quando
la confermano, quelle a cui piaci non questo non accade ti senti trascurato, arrabbiato e in credito.
capiscono nulla o hanno cattivo gusto, Nonch in dovere di giocare al rialzo.
perci il loro giudizio non vale. Tu e il giudizio Hai affidato il tuo valore nelle mani degli altri
che sono giudici assoluti ma tuttaltro che imparziali. Ognuno ha
il suo punto di vista, i suoi parametri, i suoi gusti, la sua miopia, e
le sue buone ragioni per tenerti sulla corda. A furia di guardarti
con gli occhi degli altri finisci col non vederti pi per quel che sei.

64 Riza psicosomatica
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO I 6 PASSI PER USCIRNE

Taglia i fili
che ti legano
e torna te stesso
TEMERE IL MONDO TI TRASFORMA IN UNA MARIONETTA: ECCO COME
RECIDERE I FILI E TORNARE LIBERO. SEI SEMPLICI PASSI PER RINFORZARE
LA TUA INDIPENDENZA DAL GIUDIZIO ALTRUI E SOPRATTUTTO... DAL TUO!
OGNUNO COSTITUISCE UN AVANZAMENTO NELLA CONSAPEVOLEZZA
E GRAZIE A UNA FRASE MAGICA TI AIUTER A PORTARE CON TE
UNA NUOVA SERENIT E UNA FORZA CHE NON PENSAVI DI AVERE

P
rova a immaginare i giudizi, i Come chi si butta nel vuoto perch
tuoi e quelli degli altri, come i ha paura di cadervi, cos per evita-
fili di un burattino. Ti legano, re i giudizi finisci per farne colle-
ti imbrigliano, ti ostacolano, ti im- zione. In queste pagine imparerai
pediscono di muoverti a tuo agio. invece a recidere uno dopo laltro
Il guaio pi grosso, e per certi versi i fili invisibili che ti incatenano. Lo
paradossale, che il burattinaio sei farai attraverso tecniche, storie e
proprio tu. Sei il manipolatore di soprattutto frasi terapeutiche che,
te stesso. Infatti sei tu ad allacciare come forbici affilate, sono capaci
questi cavi al tuo corpo e sei sempre di recidere in un solo colpo questi
tu a manovrarli inconsapevolmen- lacci mentali. Grazie a una ritrovata
te. Ecco perch ti sembra a volte di libert, potrai finalmente instaura-
non arrivare mai da nessuna parte, re rapporti migliori con gli altri ma
di dibatterti impigliato in una rete, soprattutto con te stesso, perch la
di fare un passo in una direzione fonte del benessere sempre inte-
per finire irrimediabilmente in quel- riore. Infatti i giudizi intrappolano
la opposta. Incapace di accogliere preziose energie indispensabili alla
i giudizi senza subirli, li coltivi, li tua evoluzione: appena te ne liberi,
moltiplichi e soprattutto li attiri. fai un pieno di vitalit.

66 Riza psicosomatica
La fiducia in te stesso
non convincerti
di essere bravo e forte.
Al contrario, constatare
la tua debolezza, e che
questa sensazione viene
da un punto sconosciuto
dentro di te, che non
puoi dominare.
l la vera forza,
tu devi imparare
a seguirla

La vera svolta
I giudizi intrappolano
le energie indispensabili
alla tua evoluzione:
arrivato il momento
di lasciarle volare

I SEI PASSI FUORI DAL TUNNEL


Cos smetti di aver paura e ritrovi la gioia di vivere
1PASSO Sono io che mi sto giudicando pag. 68

2PASSO Sento il disagio e non lo voglio scacciare pag. 70

3PASSO Faccio qualcosa che mi piace e mi dimentico di me pag. 71

4PASSO So che in me abitano tante cose diverse pag. 72

5PASSO Abolisco qualsiasi opinione su di me pag. 73

6PASSO Riscopro la pazienza e mi perdo nellattesa pag. 74

Settembre 2015 67
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO I 6 PASSI PER USCIRNE

Abolisci gli altri


NON SONO GLI ALTRI IL MIO PROBLEMA: LA LORO OSTILIT QUASI SEMPRE
UNA MIA INVENZIONE, EFFETTO DELLA MIA PAURA DI ESSERE ME STESSO.
QUANDO MI ASSALE POSSO ROMPERE QUEL GIOCO DI SPECCHI E RIVOLGERE
LO SGUARDO SU DI ME. ALLORA SUBITO LANSIA SI PLACA

A 1PASSO
lessia una quasi quarantenne di buona fa-
miglia che non ancora riuscita a laurearsi.
Nella sua vita non ha praticamente mai la-
vorato, perch da semplice diplomata non avrebbe Sono io che mi sto giudicando
mai potuto ottenere un impiego adeguato, senza il Quando sento il peso del giudizio degli altri
quale, pensava, sarebbe diventata la pecora nera della mi ricordo che in realt sono io il mio giudice:
famiglia. Il problema che ormai ci si sente, la pecora ho eletto un modello di perfezione e mi sento
nera. E si vergogna. Quando con gente sconosciuta carente rispetto a quellideale.
teme che gli domandino cosa fa nella vita, quando
con gli amici ha paura che gli domandino come va
luniversit... E puntualmente queste domande arriva-
no e lei non sa pi come svicolare. Di certo, pensa, gli LA FRASE TERAPEUTICA
altri la giudicano una disadattata, una buona a nulla, Non devo fare niente per farmi
una fallita... Il padre, affermato professionista, in realt
non si aspetta niente di particolare da lei e non ha mai
amare o per farmi considerare
dagli altri. Le mie paure non vengono da
fatto pressioni, forse sbagliando. Addirittura le propo-
fuori, le produco io, dentro di me.
ne vari lavori, sempre sdegnosamente rifiutati dalla
figlia perch indegni. Altre occasioni, anche piacevoli,
come viaggi o avventure, le ha perse per via del suo
impegno, che come un macigno si porta appresso e si sbloccasse, se un peso enorme si sollevasse
che ormai sempre pi chiaramente un alibi, un modo dalle tue spalle. Se gli altri non sono il vero pro-
per tenersi al riparo da tutto... blema, ma solo il paravento del tuo complesso di
perfezione, non c pi bisogno di tenere in piedi
Ora sei libero La storia di Alessia ci ricorda che i lenorme apparato di preoccupazioni e azioni fatte
giudizi sono prima di tutto un problema di percezio- per superare il loro giudizio e farsi accettare. In-
ne: temiamo ci che gli altri pensano di noi e non ci somma, sei libero, hai a che fare con te, solo con te!
accorgiamo che la questione tutta nostra. come Certo, c il tuo giudizio da affrontare, come vedremo
se qualcuno, avendo sul viso una macchia di caff, si nel secondo passo. Ma ormai hai intuito che qualsiasi
preoccupasse di pulire il vetro dello specchio in cui giudizio una percezione parziale e arbitraria che,
la vede riflessa. il nostro volto in realt a preoccu- nella migliore delle ipotesi, riguarda un piccolo aspet-
parci. Se non ne diventi consapevole, corri il rischio to di te in un dato momento. Tu sei molto altro e per
di trascorrere anni a dare la caccia ai fantasmi. Ma nel giunta in continua evoluzione, quindi nessun giudizio
momento in cui te ne rendi conto, come se qualcosa pu davvero avvicinarsi a quello che sei realmente.

68 Riza psicosomatica
La bella scoperta: non hai bisogno di tenere in piedi lenorme
apparato di ansie, strategie, azioni per farti accettare da
qualcuno, perch in realt sei solo tu, quello che non accetta!

e la mente riposa
SPEGNI LA FANTASIA DI UN MONDO INTENTO A MALIGNARE
Dipende da me: cos smetti di rincorrere i fantasmi della mente
G li altri non centrano: questa la frase che devi por-
tare con te, per ricordarti che i giudizi sono essen-
zialmente una questione interiore. Non appena smetti
Moltiplicati, ingigantiti, deformati. Se ti preoccupi di
quello che gli altri pensano di te, ti preoccuperesti mol-
to meno sapendo quanto poco pensano a te disse lo
di guardarti con gli occhi deformanti delle opinioni, puoi scrittore americano David Foster Wallace. Come abbiamo
scoprire il tuo vero volto, senza inibizioni, costrizioni o imparato in queste pagine, lidea che gli altri passino il
maschere. Solo il tuo volto racchiude in s la strada per tempo a parlare di noi, magari a spettegolare o a mali-
uscire dal labirinto delle convinzioni ed entrare nella vita, gnare, del tutto falsa: in realt ciascuno intimamente
dove le cose accadono per davvero. In questo modo puoi focalizzato su se stesso, anzi proprio quella credenza ne
guardare le cose con il giusto distacco e smetti di perdere lennesima dimostrazione.
tempo a rincorrere i fantasmi della mente. Altrimenti
continui a vivere in una sorta di galleria claustrofobica
di specchi, dove i giudizi vengono rimbalzati sen-
za interruzione fino a farti perdere la testa.
LE PAROLE SONO SEMI
Pianta quelli fecondi
e ritrovi il benessere
Spegni lo stress
Ci sono parole che aiutano a far fiorire
Indescrivibile il senso
la mente, altre si trasformano in piante
di sollievo che provi
infestanti che finiscono per soffocarla.
quando senti che il
potere degli altri su di te
esiste solo finch tu lo Le frasi tossiche
concedi. Appena smetti, Non valgo niente.
svanisce allistante Chiss cosa pensano di me.
Devo fare in modo che si facciano
una buona opinione di me.
Devo fare colpo.

Le frasi feconde
Accolgo i giudizi senza commentarli.
Nessuna critica riguarda ci che
sono davvero, ma solo aspetti
superficiali.
Io non sono solo questo.
Ogni crisi unoccasione per
scoprire qualcosa di me.

Settembre 2015 69
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO I 6 PASSI PER USCIRNE

Non lottare e...


vinci le battaglie
SONO FRAGILE? S, LO SONO E NON COMBATTO QUESTA FRAGILIT, NON
ME NE VERGOGNO.PROPRIO LEI FA FIORIRE UN NUOVO LATO DI ME. E ALLORA
MI ABBANDONO, MI PERDO SENZA FARE COMMENTI: SIA QUEL CHE SIA

2PASSO LA FRASE TERAPEUTICA


Sento il disagio e la paura e non Vieni paura, sei la mia alleata
li voglio pi scacciare o controllare Sforzarmi per migliorare mi
Non lotto contro quelli che il mio giudice interiore indebolisce di pi. Cerco la mia
vede come difetti, li accolgo e li lascio espandere completezza, non la perfezione,
in me. Non devo migliorare, devo percepire. perch non esiste.

C
hi controlla i controllori?, ne non fa che incrementare
si domandavano gli anti- questo atteggiamento,
chi romani con il loro leg- come la luce fa crescere
gendario spirito critico. E i controllori le piante. Se invece ac-
dei controllori? La sequela potrebbe cogli la debolezza sen-
continuare allinfinito. Pu sembrare za commentarla, allora ti
assurdo, ma qualcosa di simile accade completi. lequilibrio che
nella nostra mente ogni giorno. Giu- ci fa stare in piedi. Se vuoi un
dichiamo di continuo i nostri giudizi, lato e rifiuti lopposto, ti sbilanci
e poi i giudizi dei nostri giudizi, in e per forza di cose finisci a terra.
un susseguirsi tanto insensato quanto Viviamo zoppi, per questo sempre
pericoloso. Ti reputi un debole, e pen- tutto difficile. Se invece abbracci la
si che sia un difetto da combattere. debolezza, diventi di colpo pi sta-
Dai un giudizio e subito dopo lo giu- bile e non pi debole come temi.
dichi. Non il modo giusto di stare proprio la compresenza degli oppo-
con te stesso. Non devi commentare, sti a generare larmonia e lequilibrio
ma percepire. Se dici non voglio es- della vita psichica. La frase chiave
sere debole, lo diventi sempre di pi. dunque: cerco la completezza e non
inevitabile, perch la tua attenzio- la perfezione.

70 Riza psicosomatica
I MODELLI DI PERFEZIONE 3PASSO
Guardati con lo stesso spirito Faccio qualcosa che mi piace
con cui ammiri la natura e mi dimentico di me
D avanti a un tramonto ti chiedi se perfetto? No, te lo
godi e accogli le emozioni che ti suscita senza inutili
commenti. Perch su te stesso hai invece uno sguardo
Perdermi in unazione piacevole mi distrae
dai pensieri inutili che nascono dalladesione
a un ideale, a ci che penso di essere.
clinico? Perch ti consideri un malato o, peggio ancora,
un prodotto da perfezionare? Come di fronte a un bel
paesaggio, non c nulla da migliorare: la tua essenza sa
cosa fare nel migliore modo possibile, sei tu che la ostacoli
LA FRASE TERAPEUTICA
cercando di imitare modelli artificiali. Invece di esprimere Vado bene cos: sia quel che sia
la tua unicit, scimmiotti ideali ordinari, che non fanno Esprimere i talenti mi mette in contatto
altro che allontanarti da ci che sei. Osserva le piante sul con la mia unicit, che accolgo senza
tuo balcone o in qualsiasi giardino. Non ti chiedi se sono commenti.
perfette, se andrebbero migliorate o se rispecchiano un
canone di bellezza botanica. Ciascuna pianta ti appare
bella cos com, unica, originale nel suo sviluppo. Ciascuna
ti comunica qualcosa di particolare con i suoi colori e
LAZIONE PREFERITA
le sue forme. Prendi per esempio unortensia: al sole Cosa sai fare senza averlo
secca, ma allombra cresce e fiorisce. un difetto? Certo
che no, si tratta di una caratteristica tipica, di un modo
mai imparato?
dessere. Dietro i presunti difetti si nascondono in realt Giulia una ragazza timida, introversa,
originalit, passioni e talenti che necessitano solo del tuo insicura. Teme gli sguardi degli altri e si chiude
via libera per emergere e portarti i loro frutti. Perci non spesso a riccio, perfino con le persone con
dimenticarti di ripetere: vado bene come sono. cui ha pi confidenza. Se fuori a cena con
gli amici e qualcuno le rivolge una domanda
a voce alta va in difficolt. Pensa a come
rispondere nel modo pi diplomatico possibile,
vorrebbe fare colpo ma teme di apparire
insulsa. Quindi finisce quasi sempre per
farsi piccola, quasi invisibile. Quando parla,
per paura di sembrare poco interessante,
finisce per dire cose poco interessanti
perch misurate, poco spontanee. Ma c
unaltra Giulia, che appare come per magia
allaccendersi della musica. In discoteca
o alle feste si trasforma completamente.
Balla con trasporto, disinvoltura e sensualit
accentuata. Tutti la guardano, ma a lei non
importa. In quei momenti appare quella
che sarebbe senza i freni dellautocontrollo e
dellautocritica. come se sotto leffetto della
musica si dimenticasse chi o, meglio, chi
crede di essere. Allora i talenti che custodisce
possono emergere con naturalezza. Quanto
pi ti allontani da unidentit fittizia, da
un modello di perfezione, tanto pi riesci
Percepire il disagio, lasciarsi invadere, a sventare la minaccia dei giudizi, che
colpiscono sempre e solo lidentit apparente,
travolgere: facendo cos arriva loblio, e non quello che sei davvero. Perdersi
il farmaco dellanima. E nelloblio nellazione facendo qualcosa che ci piace
un modo semplice ed efficace per ottenere
svaniscono i sensi di colpa e si affacciano questo risultato.
immagini, desideri, sogni...

Settembre 2015 71
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO I 6 PASSI PER USCIRNE

Nessuno ti pu giu
nemmeno tu
LE STRANEZZE, GLI
INTOPPI, LE COSE CHE
NON VANNO: PRIMA
LE GIUDICAVO
SUBITO SBAGLIATE
E MI DISPERAVO. ORA
LE IMMAGINO COME
MISTERIOSE INDICAZIONI
STRADALI: NON PERDO
TEMPO A FARMI
DOMANDE, OGNUNA MI
PORTER LONTANO
E QUESTO SOLO CONTA

4PASSO LA FRASE
So che in me abitano TERAPEUTICA
tante cose diverse Posso sbagliare, anzi devo!
e contraddittorie Ci sono errori che mi sono utili
Non le condanno, non pretendo pi dei successi, che mi fanno
di essere sempre coerente cambiare direzione e stare
ma vado a cercare anche ci che meglio, fallimenti grazie ai quali
di me capace di sorprendermi ritrovo un modo pi naturale di
e di farmi sentire vivo. stare con gli altri e con me stesso.

72 Riza psicosomatica
Sei timido e spavaldo, arrabbiato e sereno, imbranato e brillante,
coraggioso, impaurito, triste, allegro. Il mondo interno un arcobaleno
di colori e a nessuno devi rinunciare

5PASSO
dicare Abolisco qualsiasi opinione su di me
Come sono? Molti hanno gi la risposta pronta. Se
a me non viene, non mi sento in difetto: saggezza!

LA FRASE TERAPEUTICA

E
nrico ed Emanuela hanno trascorso quat-
tro meravigliosi anni di fidanzamento: lui a
Non devo piacere per forza, nemmeno
Milano, lei a Roma, attendevano con ansia a me stesso Preoccuparmi di apparire bravo
weekend e ferie per rivedersi e il trasporto era sem- solo una gabbia mentale, una maschera fissa
pre massimo. Una volta sposati, per, ecco i proble- che mi impedisce di incontrare il nuovo senza
pregiudizi.
mi: la convivenza li ha spiazzati perch giudicano in
modo negativo i naturali alti e bassi di un rapporto.
Quando stavamo lontani ogni istante assieme era bel-
lissimo, ora che viviamo assieme come se non ci LASCIA CHE EMERGA IL NUOVO
sopportassimo. Forse non era vero amore?.
Conoscersi veder cambiare
Alternanze damore Certo che era amore, ogni aspetto di te stesso
ma non era quel modello di amore. Del resto I colleghi mi dicono che sono troppo puntiglioso,
come possono esserci solo picchi? Esiste un ma a me sembra di essere fin troppo accomodante
giorno senza notte? Lintensit emotiva non racconta Ignazio in una mail. E Cristina: Ho sempre
pu essere sempre al massimo, altrimenti di- pensato di essere poco interessante e goffa ai tempi
venta uno standard: i momenti di freddezza del liceo, e che per questo nessuno si interessasse a
sono indispensabili per ricaricarsi, i distacchi me. Ma a una cena in cui ci siamo ritrovati, ben tre
emotivi servono per ritrovare la giusta distan- compagni mi hanno confessato che erano innamorati
za. Enrico ed Emanuela impareranno, grazie di me e che non me lavevano mai detto perch
a questa crisi, a ritagliarsi i propri spazi e a avevano paura di un mio rifiuto!. Carlo, invece,
vivere con pi serenit i cali di tensione. Perfi- furibondo con i suoi amici. Dicono che sono cambiato,
no lamore, il pi potente dei sentimenti, vive che non mi riconoscono pi da quando mi sono
di naturali alternanze. E se, come abbiamo trasferito. Invece sono loro a essere rimasti sempre
visto, le identificazioni sono malattie, la cura uguali. Crescere non forse cambiare, evolversi?.
pi efficace proprio la discontinuit. I giudizi alterano e ostacolano un rapporto diretto
e franco con te stesso. Tanto le opinioni tue quanto
quelle degli altri non fanno che confonderti. Qualsiasi
Scorri come un ume Nessuno sempre arrabbia-
opinione una semplice etichetta, una forzatura:
to o sempre ansioso, sempre felice o sempre triste, ep-
indirizza il tuo sguardo su un dettaglio, facendoti
pure molti si definiscono rabbiosi o ansiosi, entusiasti
perdere il quadro generale. Conoscersi non significa
o depressi. Fanno di uno stato danimo una bandiera,
enumerare una serie di aspetti e qualit, virt e difetti,
e con quella vanno alla guerra. Per questo la vita si ma cancellare qualsiasi giudizio acquisito. Conoscersi
trasforma in un conflitto. Il segreto guardare gli stati non catalogare il passato, ma aprirsi al presente e alla
danimo quando compaiono, senza trattenerli, e ac- sua forza trasformativa. Conoscersi significa accogliere
cettare i momenti di rottura come benedizioni. Sono di volta in volta gli stati danimo e le sensazioni che
proprio le crisi, le difficolt, le contraddizioni che si emergono spontaneamente dal nostro interno. Giunto
affacciano in noi a liberarci dai modelli unilaterali. a ottantanni Jung ripeteva: Non so dare alcun
Il mutamento permette di riscoprirsi ogni volta, di giudizio su di me. questo il segreto da imparare dai
arrivare pi vicino a ci che siamo davvero. Non pu grandi saggi di ogni epoca. Non ho alcuna opinione
capitarci nulla di meglio di una crisi per liberarci di su di me: solo cos, giorno dopo giorno, potr
un modello troppo rigido. A. Mantice emergere ci che sei davvero.

Settembre 2015 73
Il tema del mese
LA PAURA DEL GIUDIZIO I 6 PASSI PER USCIRNE

Ora sei libero di


DA QUANDO NON SPRECO TUTTE LE MIE ENERGIE PER PREVEDERE I GIUDIZI
ALTRUI, PER CERCARE DI SCHIVARLI, PER APPARIRE INAPPUNTABILE,
HO UN SACCO DI ENERGIA A DISPOSIZIONE PER FARE QUELLO CHE VERAMENTE
MI PIACE, CHE MI RENDE FELICE E MI FA SENTIRE REALIZZATO!

C 6PASSO
inzia una trentacinquenne che lavora al ban-
co informazioni di un ufficio pubblico. Detesta
il proprio lavoro e lo svolge controvoglia.
scostante con il pubblico e insoddisfatta di se stessa. Riscopro la pazienza, mi perdo
Sognava di lavorare tra i libri e adesso si sente spreca- nellattesa e mi trasformo
ta. Si giudica una fallita, pensa che la sua sia una vita Non mi intestardisco per fare andare le cose
buttata. La sua insofferenza cronica, ma un giorno come vorrei io; piuttosto mi occupo di me,
per caso trova su un libro una frase che la sorpren- seguo i miei istinti e aspetto.
de: la pazienza non guardare il muro, rivolgere
altrove lattenzione aspettando che il proprio seme
fiorisca. Rivolgere altrove lattenzione aiuta a trovare
la propria strada? Strano, pensa Cinzia. Lei trascorre
il tempo libero a rimpinzarsi di dolciumi davanti ai LA FRASE TERAPEUTICA
social e a lamentarsi. Smettere di pensare ossessiva- Ogni cosa arriva quando il suo
mente alla propria vita? Magari... Gi, perch non pro- momento Non condanno la mia vita o il
vare? Tanto ormai. Cos inizia a fare volontariato con mio carattere in base a modelli ideali, non
unassociazione di amici, riprende in mano gli amati faccio bilanci. Mi limito ad accogliere ci
romanzi, gira molto in bicicletta per la citt, attivit che viene, a vivere nel mio terreno: cos il
che ha sempre adorato ma aveva dimenticato, va a mio seme pu continuare a svilupparsi.
visitare mostre e poi pubblica piccole recensioni sul
suo blog nuovo di zecca.

Dal seme al frutto Al lavoro le capita di conoscere un sono energie bloccate: appena ce ne liberiamo il nostro
professore universitario che costretto a ritornare pi potenziale esplode. Smettiamola di girare con invisibili
volte nellufficio per una pratica complicata. Una parola cartelli appesi al collo: sono un incapace, sono una
tira laltra, lei stranamente premurosa, lui scopre la cattiva madre, sono un fallito, sono un insicuro.
passione di lei per i libri e ha unintuizione: vorrebbe molto differente dire: Non sono capace di fare niente dal
aiutarlo a sistemare la biblioteca del suo dipartimento? dire: Non sono capace di fare questa cosa, adesso. Forse,
un lavoro gratis, ma Cinzia non ci pensa un secondo come successo a Cinzia, non il momento giusto per
e accetta. Non solo, lo fa cos bene che viene assunta riuscirci, forse addirittura la tua salvezza non esserne
come bibliotecaria. Appena ha smesso di lamentarsi, capace. Ogni maturazione necessita dei propri tempi.
dedicando il proprio tempo a guardare un altro lato di Occorrono nove mesi per fare un bambino. Non pre-
s invece che rimuginare sulla sua situazione, le cose tendere di passare dal seme al frutto. La vita godersi
si sono messe in moto da sole. Le convinzioni su di s i passaggi, stare nelle cose di volta in volta.

74 Riza psicosomatica
I primi segni della guarigione di un disagio si accompagnano sempre
a un cambiamento del rapporto con il tempo. Saper aspettare significa
abbandonarsi alle forze interiori, aver fiducia nella vita, cos com

occuparti di te!

Il regalo inatteso
Chi passato attraverso
il disagio e ne ha fatto
un punto di forza
conosce la vera saggezza

NON MAI TROPPO TARDI, LO DICE RAYMOND CHANDLER


Tutte le farfalle sono state bruchi, ma ognuna vola a modo suo
R aymond Chandler, linventore del genere noir,
pubblic il suo primo romanzo alla bella et
di cinquantuno anni, dopo aver fatto ogni genere
vanno accolti, perch cambiare tanto per farlo il
pi delle volte sinonimo di pasticciare. Racconta
lo stesso Chandler in una sua lettera: Una volta
di lavoro e di esperienza. Il suo percorso dimostra mi venne pubblicato un racconto sul Post. Si
come le cose migliori arrivino da dentro e soltanto chiamava Aspetter e ricordo che il mio agente
nel giusto tempo. Il bozzolo si schiude al momento lo fece vedere alleditore di allora a cui piacque,
opportuno per lasciar uscire la farfalla: prima o pur con qualche riserva. Volevano che cambiassi
dopo sarebbe un fallimento. Lui aveva esordito in certe cose - alcune le volevano pi morbide, pi
giovane et con la poesia, per poi lasciar perdere. romantiche e cos via - cos mi mise a sedere, cercai
Se avesse avuto un bench minimo successo con di operare questi cambiamenti e alla fine ce la feci.
la poesia, molto probabilmente non sarebbe Pubblicarono il racconto esattamente comera stato
diventato anni dopo un grande narratore e noi scritto originariamente.... La trama che la vita ha
non avremmo avuto i suoi romanzi. Si dice spesso scritto per noi la migliore possibile: non dobbiamo
di dover lavorare su se stessi, ma ci che affiora fare altro che assecondarla per realizzarci, nei tempi
da dentro non necessita di miglioramenti. I doni e nei modi che ci sono propri.

Settembre 2015 75
Centro Riza di
e dimagrimen
Il Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico il centro medico dellIstituto
Riza di Medicina Psicosomatica specializzato in cure naturali e percorsi di dimagrimen-
to. I principi ispiratori del nostro approccio sono quelli della medicina psicosomatica:
occorre andare alla radice dei sintomi per comprenderne il senso, poich ci permette di
ristabilire in modo naturale larmonia tra mente e corpo.

I principali servizi del Centro


1 Visite mediche per cure naturali
Presso il Centro Riza presente unquipe di medici esperti nelle cure naturali per
la maggior parte delle patologie croniche: gastrite, reflusso gastroesofageo, colite,
ipertensione arteriosa, allergie, dermatiti, psoriasi, cefalea ed emicrania ecc.

2 Percorso individuale di dimagrimento


Il nostro metodo di dimagrimento cerca di andare alla radice del sovrappeso ba-
sandosi su tre pilastri fondamentali:
A: Educazione alimentare (non diete restrittive o iperproteiche)
B: Disintossicazione dellorganismo con rimedi naturali
(no farmaci dimagranti)
C: Cura degli aspetti emotivi che portano ad alterare il rapporto col cibo.

3 Psicoterapia
Nel caso dei disagi psicosomatici e laddove indicato, le cure naturali sono spesso
affiancate da percorsi di psicoterapia, utili soprattutto in caso di ansia, attacchi di
panico, colon irritabile, gastrite, dermatite, fame nervosa, disturbi del comporta-
mento alimentare, depressione, crisi relazionali ecc. Tutti i medici e psicologi del
Centro sono specializzati in psicoterapia a indirizzo psicosomatico.

4 Consulenza sessuologica
I tterapeuti del Centro si occupano anche di tematiche sessuali maschili e femmi-
nili, come calo del desiderio, disfunzione erettile, eiaculazione precoce, vagini-
n
sm
smo, dipendenza sessuale ecc. Nella stragrande maggioranza dei casi lapproccio
di tipo psicoterapeutico spesso affiancato alluso di rimedi naturali (omeopatia,
fittoterapia ecc.).

Per ulteriori informazioni sul Centro e sui corsi telefonare al n. 02 5820793


Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano - e-mail centro@riza.it - www.riza.it

Dal luned al venerd 9.00-13.00 e 14.00-18.00.


Si riceve anche il sabato. Centro Riza di Medicina Naturale
Medicina Naturale
to olistico
IL NOSTRO CORSO INCONTRI DI GRUPPO
Alimentarsi e dimagrire Tutti i gioved con
in modo naturale
Corso intensivo condotto dal dott. Raffaele Fiore,
Raffaele Morelli
medico omeopata ed esperto di alimentazione
SCOPRIAMO LE NOSTRE
sabato 21 novembre 2015 RISORSE INTERIORI
dalle 10:00 - 13:00 e dalle 14:00-17:00 Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, di-
sagi esistenziali e disturbi psicosomatici a volte ci
Leggende metropolitane sul cibo: pregi, limiti e danni della travolgono. E cos ricorriamo agli psicofarmaci con
cosiddetta dieta mediterranea la speranza di salvezza. Ma non fuggendo dal sin-
Come si realizza una dieta psicosomatica tomo, o cercando di metterlo a tacere con le medici-
Le problematiche psicologiche ne, che possiamo risolvere il problema. Questi disagi
Come e perch si crea una dieta equilibrata racchiudono una gemma preziosa: il grande sape-
Non si dimagrisce e non si guarisce mangiando re dellanima che preme per farci realizzare la nostra
poco e raramente vera natura, cio il nostro essere diversi da tutti gli
Metodo Kousmine, una dieta dai altri. Perch ognuno possiede Immagini soltanto
risvolti terapeutici sorprendenti sue. Gli incontri terapeutici del gioved sono wor-
I 4 pilastri di una dieta naturale che rigenera le cellule kshop pratici dove vengono insegnate le tecniche
fondamentali per ritrovare il benessere interiore.
Tenere lintestino ed il cervello in ordine
Il digiuno come terapia ma non come strumento dietetico
La scelta dei grassi nella dieta, una risposta definitiva Tutti i gioved alle ore 17.00
La scelta qualitativa degli alimenti Per informazioni e prenotazioni:
Stress ed errori alimentari fanno gli stessi danni 02/5820793 - centro@riza.it
Alimentazione corretta e meditazione,
un cocktail perfetto Centro Riza di Medicina Naturale
Alimentazione ed omeopatia Via L. Anelli, 4 20122 Milano
Alimentazione e stagioni Sito web: http://centro.riza.it

Gli esperti del Centro Riza di Medicina Naturale


TRATTAMENTO
Dr. Gabriele Guerini Rocco Dr.ssa Marilena Zanardi
Medico di medicina generale, psicoterapeuta, Psicologa e floriterapeuta
POST ONCOLOGICO DI
omeopata, responsabile del Centro Riza DISINTOSSICAZIONE NATURALE
Dr.ssa Maria Chiara Marazzina
Dr.ssa Eliana Mea Psicologa psicoterapeuta
Medico neurologo, Prende avvio un nuovo servizio di
psicoterapeuta, omeopata Dr. Francesco Catona riequilibrio psico-fisico (che utiliz-
Psicologo psicoterapeuta
Dr. Raffaele Fiore za solamente rimedi omeopatici e
Medico nutrizionista, Michela Riva fitoterapici) per pazienti oncologici
psicoterapeuta, omeopata Naturopata e operatrice che hanno sostenuto e terminato
di massaggio olistico cicli chemioterapici.
Dr.ssa Laura Onorato
Biologa, nutrizionista
sabato 19/9/2015
oPen daY
Raffaele Morelli (Presidente dellIstituto) presenta il Corso di Psicoterapia.
Milano, via Quadronno 20, ore 09.00 - 17.00
LOpen Day cos strutturato:
Dalle ore 9.00 alle ore 10.00 verranno fornite tutte le indicazioni
riguardanti la struttura del corso, le sue prospettive, il tirocinio e la formazione personale.
Dalle ore 10.00 alle ore 17.00 sar possibile assistere alla lezione magistrale
che il dott. Raffaele Morelli terr per il corso e che questanno avr il tema:
LIMMaGIne Innata cHe conduce La nostRa a VIta
non si va in psicoterapia per parlare dei genitori e del passato
Aperto esclusivamente a laureati in Medicina e Psicologia.
Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria.
Segreteria 02/58459624 - scuolapsicoterapia@riza.it

IstItuto RIza dI MedIcIna PsIcosoMatIca

corso di specializzazione
in Psicoterapia
a indirizzo psicosomatico
Scuola di Specializzazione
Direttore: dott. Piero Parietti
(riconosciuto dal Ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca, D.M. 24/10/94 e 25/05/01)

Sono aperte le iscrizioni Anno accademico 2015-2016


Inizio dicembre 2015
La Scuola aperta ai laureati in Medicina e Chirurgia o in Psicologia. Rilascia il diploma di specializzazione
in psicoterapia secondo lart. 3 della legge 56/89 e del DM 509/1998

Il piano didattico prevede:


Una formazione teorica comprensiva di:
- una parte generale in cui sono sviluppati temi di psicologia dellet evolutiva, psico-patologica,
psichiatrica oltre alla presentazione e valutazione critica dei principali modelli di psicoterapia;
- una parte specifica che prevede linsegnamento dellapproccio psicosomatico nonch la teoria
e la tecnica della psicoterapia a indirizzo psicosomatico;
Un training pratico-clinico;
Un tirocinio in strutture pubbliche;
Una formazione personale secondo un indirizzo attinente allorientamento della Scuola.
La Scuola ha durata quadriennale e un monte ore annuo di 500 ore;
- a numero chiuso;
- prevede un esame di ammissione e uno al termine di ciascun anno, il cui risultato vincolante
per il passaggio allanno successivo;
- la frequenza obbligatoria;
- le lezioni saranno in genere concentrate nelle giornate di Sabato e Domenica e le unit didattiche
saranno di 8 ore.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria della Scuola:


tel. 02/5845961 fax 02/58318162 / scuolapsicoterapia@riza.it www.riza.it Riza - Scuola di Psicoterapia
La medicina
naturale
A cura della dott.ssa
di PaoloDaniela Marafante
Marzorati e di Marilena Zanardi
medico, omeopata
Con la collaborazione di Patrizia Costanzo, Gabriella Cataldo e Giordana Ruatasio

Curarsi e mantenere
in forma il corpo e la mente

CORPO E SALUTE ALIMENTAZIONE

LEGUMI
IL FEGATO SANO E CEREALI
il laboratorio Il vero antidoto
della tua salute al cibo spazzatura
82 86

BELLI DENTRO E FUORI

NUOVA COSMESI
Pelle giovane con borragine
ed estratti di soia
91

Settembre 2015 79
La medicina naturale MIELE DI
LIMONE
E TARASSACO

CORPO E SALUTE

IL FEGATO SANO
il laboratorio
della tua salute
Il fegato un laboratorio chimico naturale che sintetizza
le sostanze necessarie a catturare lenergia e in pi
depura lorganismo ed elimina le scorie. importante
mantenerlo in salute ogni giorno con i rimedi giusti

C
ollocato nel quadrante superiore destro
delladdome, tra il diaframma, lo stomaco
Cosa fa il fegato e il colon trasverso, Il fegato lorgano
UN ORGANO MULTIFUNZIONE pi grande nel nostro corpo: pesa circa 1.200
-1.600 grammi ed diviso in due lobi disegua-
CHE CI MANTIENE IN VITA li, con il lobo destro pi grande del sinistro. La
Depura il sangue proveniente dal tubo digerente sua dimensione del resto commisurata alla sua
per inviarlo al cuore e immetterlo quindi in circolo; importanza: infatti un formidabile laboratorio
produce gli aminoacidi essenziali per formare metabolico che assolve una quantit di funzio-
le proteine; ni essenziali per la vita. Data lenorme mole di
metabolizza grassi e glucosio, sintetizza lavoro che il nostro fegato costretto a fare ogni
albumine, globuline e il colesterolo necessario giorno, importante mantenerlo in forma depu-
per produrre la bile e il glicogeno di riserva; randolo periodicamente - soprattutto ai cambi
immagazzina grassi e vitamine; di stagione - e intervenendo ai primi segnali di
distrugge le scorie tossiche endogene ed esogene disagio con i rimedi naturali pi indicati. Ecco
grazie alle cellule di Kupffer, macrofagi epatici un piccolo prontuario di erbe, omeopatici, oli
che inglobano e digeriscono le particelle essenziali e fiori da usare di volta in volta.
potenzialmente patogene;
distrugge le cellule infette o tumorali tramite
i linfociti NK (natural killer) e T.
PRONTO SOCCORSO PER IL RIENTRO
Rimedia agli stravizi dellestate con tarassaco e limone
D opo i disordini alimentari a base di gelati,
bibite ghiacciate - spesso cariche di aromi
articiali e zuccheri - e pasti approssimativi tipici
urinaria, mentre il limone stimola la produzione di
globuli rossi e bianchi, ripulisce le arterie, uidica
il sangue e lo disinfetta, spazzando via i germi
del periodo estivo, a settembre capita spesso di presenti in circolo.
ritrovarsi con il fegato appesantito o rallentato. Come fare Ogni mattina, poni in una tazza di
Per rimetterlo in forma possiamo aiutarlo a acqua fredda un cucchiaio di radici sminuzzate di
disintossicarsi assumendo per tutto il mese una tarassaco, metti sul fuoco e porta a ebollizione.
tisana al tarassaco arricchita da miele di limone. Lascia sobbollire per qualche minuto, poi spegni il
Depurativo, diuretico, blandamente lassativo, fuoco, copri e lascia in infusione per circa 10 minuti.
ricco di sali minerali, steroli, colina e vitamine A, Filtra e aggiungi un cucchiaino di miele biologico di
B, C, il tarassaco riattiva il metabolismo epatico limone. Assumi la tisana a digiuno, mezzora prima
e promuove lespulsione delle tossine per via di colazione.

Lorgano dellenergia vitale


I SUOI MALANNI INDICANO BLOCCHI
ESISTENZIALI ED ECCESSO DI CONTROLLO

I n molte culture tradizionali il fegato considerato


la sede del coraggio, dellenergia vitale e della
determinazione: questorgano infatti possiede la
LOBO DESTRO LOBO capacit unica di autorigenerarsi come la coda delle
DEL FEGATO SINISTRO lucertole, ed quindi collegato analogicamente alla
DEL FEGATO
capacit di trasformarsi, alla rinascita e allimmortalit.
Una caratteristica di cui troviamo traccia gi nel mito
greco di Prometeo, il titano che rub il fuoco agli dei per
donarlo agli uomini, e nelle metafore moderne come
avere fegato. Dal punto di vista psicosomatico quindi
i disturbi del fegato corrispondono a un momento di
STOMACO impasse dellenergia vitale, a un blocco decisionale o a
una capacit di autodeterminazione bloccata - frequenti
CISTIFELLEA nelle persone troppo controllate - che si trasformano in
rabbia repressa avvelenando il fegato.

Settembre 2015 81
La medicina naturale
MOUNTAIN
CORPO E SALUTE PRIDE

Il fegato sano

Fegato affaticato:
ginepro lo rimette in sesto
A settembre una buona
regola intraprendere Ginepro
Drenante
un breve percorso epatico, riduce
disintossicante che aiuti anche i livelli
di colesterolo
a depurare il fegato
e a prepararlo
al lungo inverno

Q uando eccessi alimentari, farmaci, alcolici, o


anche un lungo periodo di stress hanno inta-
sato lorganismo di tossine, il fegato manife-
sta il proprio disappunto con cefalee, sintomi gastrici
eccessi di ogni genere e degli stati sub-tossici da far-
maci, alcol, eccitanti, fumo ecc.
Le dosi Se ne assume una monodose tutta assieme,
da ripetere una sola volta a distanza di 15 giorni.
e dermatosi varie. In questi casi possiamo ricorrere al
ginepro, eccellente drenante epatico particolarmente Fiori di Bach Per accelerare la depurazione
indicato in tutti gli scompensi da abuso. Oltre a rego- consigliata una diluizione floreale a base di Gentian
larizzare il metabolismo del fegato, il ginepro riduce e Crab Apple, a cui aggiungeremo: Green Essence
i livelli di colesterolo e normalizza le transaminasi. quando la pelle si riempie di brufoletti, Spinifex
Le dosi: 30 gocce di macerato glicerico in poca ac- quando lintasamento epatico produce eczemi, e
qua un quarto dora prima dei pasti, per un mese. il californiano Morning Glory quando si abusato
di farmaci.
Nux vomica Al ginepro bene associare lome- Le dosi Quattro gocce sotto la lingua quattro volte
opatico Nux Vomica 200 CH globuli, rimedio degli al giorno.

82 Riza psicosomatica
I CALCOLI ALLA COLECISTI
Carciofo e Belladonna: assumili
subito in caso di colica biliare
I l dolore acuto delle coliche biliari deriva da uno spasmo
della colecisti, che si contrae nel tentativo di sbarazzarsi
di un corpo anomalo - fango biliare o calcolo - incuneato
lungo il canale di deusso della bile. La colica si annuncia
con un dolore violento in zona epatica o alla bocca
dello stomaco, a volte meteorismo e intense
difcolt digestive, ed scatenata soprattutto dal
consumo di cibi grassi o dagli eccessi alimentari.

Belladonna In caso di colica biliare bene


assumere immediatamente una monodose di Carciofo
Belladonna 200 CH globuli, per sedare il dolore Promuove la
e ridurre rapidamente linammazione. produzione di bile
e lo svuotamento
della colecisti
Carciofo Tra i toterapici possiamo ricorrere al
carciofo, ricco di bre alimentari, mucillagini,
avonoidi, inulina e soprattutto cinarina, un
polifenolo che, oltre a promuovere la produzione
di bile e lo svuotamento della colecisti, disintossica
LIMPORTANZA DELLA DIETA
il fegato e abbassa il colesterolo. Pi fibre e meno grassi
Le dosi Si assume in tintura madre: 30 gocce
in mezzo bicchiere dacqua, mezzora prima di
per tenere lontane le coliche
pranzo e cena, per cicli di due mesi.
P er prevenire le coliche biliari
importante correggere la dieta
riducendo grassi e colesterolo,
Fiori di Bach La diluizione oreale anticolica
comprende i ori di Bach Gentian, Crab Apple, eliminando i carboidrati rafnati e
Holly, e il californiano Mountain Pride, indicato per aumentando lapporto proteico e gli
tutti coloro che, a furia di trattenersi, rischiano di alimenti ricchi di bre per stimolare la
farsi il sangue amaro, espressione popolare che produzione di bile e renderla pi uida.
indica il travaso di bile. A formare i calcoli infatti molto spesso
Le dosi Quattro gocce sotto la lingua quattro il colesterolo naturalmente presente
volte al giorno. nella bile che quando si cristallizza pu
formare sassolini grandi anche due o
tre centimetri di diametro.

CAPIRE IL LINGUAGGIO DEL FEGATO


Un organo silenzioso che parla attraverso sintomi sottili
C ontrariamente ad altri organi, il fegato non
rivela chiaramente i propri problemi finch non
in seria difficolt: il suo linguaggio si esprime in
sfoghi cutanei, vulnerabilit a infezioni virali o
batteriche e perfino ipertensione. A farsi sentire
chiaramente invece la cistifellea, che esplode in
sordina, con malesseri come nausea ed emicranie, dolorosissime coliche. Nelle prossime pagine ecco
cattiva digestione, gas e gonfiori addominali, i rimedi verdi che aiutano a rimetterlo in forma.

Settembre 2015 83
La medicina naturale
CORPO E SALUTE
Il fegato sano

Fegato grasso e insufcienza:


un mix di rimedi
per rimetterlo in forma
S
Gli abusi alimentari protratti e alcune i parla di steatosi epatica quando presente
un eccessivo accumulo di grasso nelle cellu-
gravi malattie possono danneggiare le epatiche. Le cause di questo disturbo sono
diverse: al primo posto ci sono unalimentazione
anche un organo resistente come
troppo ricca di calorie, labuso di alcol e il consu-
il fegato. Possiamo intervenire mo di cibi poveri di nutrienti e saturi di zuccheri.
Ma anche obesit, o condizioni patologiche come
per tempo per scongiurare i pericoli il diabete e lipertrigliceridemia.

Garcinia cambogia Contro il fegato grasso


utile la Garcinia cambogia: la scorza del suo frut-
to, ricco di vitamine, glucidi vegetali, carotenoidi,
flavonoidi e pectine, contiene acido idrossicitrico,
una sostanza che inibisce lenzima coinvolto nello
stoccaggio dei grassi, riducendo del 25% circa la
biosintesi del colesterolo e di altri lipidi corporei.
Le dosi Si assume in estratto secco: una capsula
due volte al giorno, a stomaco pieno.

Lycopodium Agisce potentemente sul


fegato. efficace nei casi in cui lorgano si
presenta sensibile al tatto e c una sensa-
zione di tensione. I dolori sono costanti,
ma non acuti e lancinanti come invece
avviene nel caso della Bryonia. I sog-
getti avvertono una certa pienezza nel-
lo stomaco anche dopo aver mangiato
poco e presentano un particolare colorito
giallastro. Il Lycopodium particolarmente
Garcinia cambogia utile nei casi di congestione epatica, carat-
Riduce lo stoccaggio di terizzati da dolore nella parte posteriore e
grassi nel fegato laterale destra.
Le dosi Si assume alla 9 CH,
3 granuli 3 volte al d.

84 Riza psicosomatica
Nocciolo
e solidago LINSUFFICIENZA EPATICA
Utili negli stati
infiammatori Quando cronica si previene
prolungati
con le gemme del nocciolo
L insufcienza epatica la conseguenza a lungo
termine di uno stato inammatorio cronico del
fegato che ha alterato la struttura di gran parte del
tessuto epatico, rendendolo brotico e incapace di
assolvere le sue funzioni. Al primo posto tra le cause
pi comuni di insufcienza epatica ci sono labuso
di alcol e infezioni virali come le epatiti B e C, ma il
fegato talmente robusto che occorrono molti anni
(da 10 a 20 anni) prima che si sviluppi una cirrosi.

Corylus avellana Per contrastare le conseguenze


dellinsufcienza epatica la gemmoterapia consiglia il
SOLIDAGO macerato glicerico di Corylus avellana: ricavato dalle
gemme fresche del nocciolo, utile nelle epatopatie
croniche per la sua azione anti-cirrotica e per la
capacit di tonicare il parenchima epatico.
CRAB APPLE Le dosi Se ne assumono: 30 gocce in poca acqua due
volte al giorno, un quarto dora prima dei pasti.

Phosphorus il pi importante rimedio


omeopatico in tutti i casi di sofferenza epatica con
insufcienza funzionale o epatite acuta. I sintomi
comprendono: fegato ingrossato e molto dolente,
sete acuta con desiderio continuo di bere, forte
EMOZIONI AVVELENATE prurito.
Le dosi In caso di epatite si assume alla 15 CH, 5
I fiori adatti per chi tende granuli 2 volte al giorno al mattino ed alla sera,
a mangiarsi il fegato lontano dai pasti, per almeno due mesi, no alla
normalizzazione delle transaminasi.

A nche gli stati danimo possono inuire


sul buon funzionamento del fegato,
soprattutto nelle persone che hanno
Solidago indicato in caso di insufcienza epatica
leggera, con dolori alla schiena, prevalentemente a
difcolt a metabolizzare le contrariet e destra, laddome disteso soprattutto al mattino, feci
tendono a trattenere rabbia e sentimenti molli, urine scarse e scure, talvolta prurito o porpora.
di ostilit per paura delle conseguenze, Le dosi Si assume alla 9 CH, 3 granuli tre volte al
mangiandosi il fegato silenziosamente. giorno no a miglioramento dei sintomi.
In questi casi possiamo contare sul ore Bryonia invece il rimedio dellepatite cronica,
himalayano Well Being, collegato alla con fegato gono, congestionato
gestione dellattivit biliare, a cui possiamo e inammato in soggetti magri,
aggiungere: Crab Apple per stimolare la freddolosi, afitti da emicranie
depurazione delle cellule epatiche, White ricorrenti, disturbi intestinali
Chestnut per chi associa una digestione con alternanza di stipsi e
laboriosa alla tendenza a ruminare i diarrea, dolori addominali
pensieri e le preoccupazioni, Willow in caso di pungenti in alto a destra,
tte in sede epatica o duodenale, Scleranthus bocca secca e labbra
e Vervain in caso di coliche epatiche o biliari. screpolate.
Le dosi Quattro gocce sotto la lingua quattro Le dosi Si assume alla 7 CH, 5
volte al giorno. granuli due volte al giorno no
a miglioramento.

Settembre 2015 85
La medicina naturale MIGLIO

ALIMENTAZIONE

LEGUMI E CEREALI
Il vero antidoto
al cibo spazzatura
Sono la base dellalimentazione umana fin dalla notte dei
tempi. Fanno benissimo alla salute combattendo intolleranze,
infiammazioni intestinali, tumori e diabete. E sono buoni.
Che altro vi serve per eleggerli a re della tavola?
di Giordana Ruatasio

F
in dallantichit cereali e legumi hanno costi-
tuito, insieme a radici, bacche, frutti e latte, la
principale fonte di cibo delluomo. Nel passag-
gio dallo stato nomade a quello stanziale e con la sco-
perta dellagricoltura, luomo ha esteso la coltivazione
a nuovi cereali: non solo farro e orzo, che erano i pi
diffusi allo stato naturale, ma anche avena, frumento,
segale e miglio. Questi, in abbinamento con i legumi,
costituivano il pasto principale della giornata. Ancora
nel Medioevo lalimentazione contadina era basata su
cereali e legumi, con laggiunta di frutti come fichi e
noci, e solo occasionalmente di pollame, cacciagione
o pesce, nelle zone marine.

I rischi del cibo surrogato


Con lavvento dellindustrializzazione presero il so-
pravvento le tecniche di raffinazione alimentare, si dif-
fuse la macellazione delle carni e nacque lindustria
conserviera. Cominciarono a essere utilizzati
additivi e coloranti per rendere i cibi pi
appetibili e durevoli nel tempo. Que-
sti passaggi hanno prodotto alcuni

AVENA
PROTEINE VEGETALI E TANTA FIBRA
Pochi grassi e basso indice glicemico: bene per intestino e arterie
I cereali integrali e i legumi sono una ricca fonte di
bra, vitamine, sali minerali e proteine vegetali.
Cucinati insieme, possono compensare le carenze
INTEGRALI E BIO Ovviamente i legumi devono
essere possibilmente biologici e i cereali, oltre che bio,
anche integrali. nellinvolucro esterno del chicco
di unalimentazione moderna penalizzata da infatti (quello che viene tolto in fase di rafnazione)
troppi alimenti rafnati, scarsa di bra e ricca di che risiede la maggior parte dei micronutrienti
proteine animali. La bra indispensabile a un pi importanti (vitamine del gruppo B, acidi grassi
buon funzionamento dellintestino perch favorisce polinsaturi, proteine e bra). Il modo migliore per
leliminazione delle scorie e previene gli stati consumare i cereali sarebbe quello di macinarli
inammatori. Abbinare cereali e legumi signica a crudo e poi aggiungerli alle zuppe, allo yogurt
aumentare il valore proteico del piatto, che simile a oppure, con le loro farine, preparare pane e torte.
quello di un pasto a base di carne, pesce o formaggio. In alternativa, si acquistano secchi e si lasciano in
ammollo il tempo necessario, quindi si cucinano
PROTEINE SANE Ma rispetto a quelle animali, a piacere.
le proteine vegetali sono decisamente pi sane
perch, contrariamente alla carne non contengono
colesterolo, non sono contaminate da metalli pesanti
(come il pesce) e sono meno caloriche dei latticini
Modalit di preparazione
e dei formaggi. In pi le proteine vegetali non NECESSARIO LAMMOLLO E COI LEGUMI
contengono grassi saturi: sono quindi un toccasana IL TRUCCO DELLA FOGLIA DALLORO
per cuore e arterie! Inoltre sia i cereali che i legumi
hanno un indice glicemico basso e quindi non Tranne alcune eccezioni (grano saraceno,
incidono sullinnalzamento dellinsulina. miglio, farro decorticato) tutti i cereali integrali
necessitano di ammollo: si lasciano in acqua
da 12 a 24 ore prima di essere cucinati. Lacqua
dellammollo va cambiata almeno un paio di
volte e non deve essere usata per la cottura.
Anche i legumi secchi, come piselli, fave e
paradossi: da un lato si consuma pi cibo perch gli
fagioli, necessitano di ammollo. Se sono di
alimenti raffinati sono meno nutrienti, dallaltra stagione meglio comunque utilizzare quelli
si ingrassa facilmente perch i pasti sono ricchi freschi. In entrambi i casi bene aggiungere
di zuccheri e grassi saturi. Inoltre, avendo perso la allacqua della pentola una foglia di alloro per
capacit di riconoscere il vero gusto degli alimenti, renderli pi digeribili e una foglia essiccata di
soffocati come sono da adulterazioni, ci lasciamo alga kombu, che d sapore. Si salano solo a
orientare nella scelta pi dai messaggi pubblicitari fine cottura.
che dal gusto, col risultato di consumare fotocopie
sbiadite degli alimenti originari

Contro infiammazioni e intolleranze


Dal punto di vista della salute sono aumentate in-
fiammazioni intestinali, allergie, celiachie, intolleranze
al lattosio e ai lieviti e patologie degenerative come
diabete, tumori e malattie cardiovascolari. quindi
fondamentale recuperare uno stile alimentare sano,
cominciando proprio da quei cibi, come cereali e le-
gumi, che sono i pilastri dellalimentazione umana.
Esistono ricette gustosissime che si possono preparare
con cereali e legumi insieme: sono facili da realizzare
e si possono mantenere anche un paio di giorni in
frigorifero.

Settembre 2015 87
La medicina naturale
CAVOLO
NERO

ALIMENTAZIONE
Legumi e cereali

Le ricette facili per portare


in tavola la salute e la bont
Si cucinano rapidamente e contengono alimenti naturali e freschi,
ricchi di sostanze benefiche e di gusto. Scopriamo insieme come si fa

Polpette di miglio e ceci Mesciua: zuppa di farro,


L asciate in ammollo i ceci per 24 ore,
cambiando almeno due volte lacqua.
ceci e cannellini
Sciacquate il miglio e poi fatelo cuocere per 20
minuti. Frullate i ceci lessati e raffreddati con 1 Q uesta antica pietanza ligure preparata
con fagioli cannellini, ceci e farro. Dopo
aver preparato un soffritto di verdure (carota,
scalogno, una carota, un cucchiaino di cumino,
mezzo cucchiaino di curcuma e di coriandolo, sedano, cipolla) si aggiungono i legumi
un cucchiaio di prezzemolo tritato, un pizzico (precedentemente lasciati in ammollo per una
di pepe e sale qb. Amalgamate il miglio con notte) e si fa cuocere il tutto in brodo vegetale
questo composto e formate delle polpette per circa 1 ora a fuoco dolce con il coperchio
che andrete a impanare nei semi di sesamo. leggermente sollevato.
Cuocetele in una padella antiaderente con olio Il farro si aggiunge dopo una ventina di minuti
extravergine di oliva. (cuoce in 40).
Una volta pronta la mesciua, si aggiunge sale e
IL MIGLIO pepe, un cucchiaio di prezzemolo tritato e un
Contiene selenio che fa bene lo di olio extravergine.
a capelli e unghie LE PROPRIET
Il miglio contiene un ricco patrimonio vitaminico
Molti nutrienti e un aiuto
e minerale, in particolare selenio (che rigenera
i capelli e le unghie), acido salicilico (migliora a cuore e sangue
la funzionalit di milza e pancreas) e niacina Farro: ricco di vitamine e minerali, un
(depura il sangue e protegge il sistema nervoso). cereale completo.
Il miglio non necessita di ammollo, ma occorre Ceci: contengono acido linoleico, ferro e
lavarlo un paio di volte e scolarlo bene prima di acido folico che tengono bassi i valori dei
tostarlo e cuocerlo. grassi nel sangue.
Cannellini: contengono lecitina che
favorisce lemulsione dei grassi nel sangue,
prevenendo i ristagni.

CANNELLINI

88 Riza psicosomatica
Pizzoccheri integrali con lenticchie, topinambur e cavolo nero
R osoliamo una cipolla tritata con due foglie
di salvia e aggiungiamo le lenticchie
precedentemente lasciate in ammollo il tempo
IL GRANO SARACENO E LE LENTICCHIE
Regolano lumore e sono facilmente digeribili
necessario. Cuociamole aggiungendo brodo vegetale I pizzoccheri sono una pasta preparata con la farina
o passata di pomodoro e lasciamole insaporire con di grano saraceno, una pianta naturalmente biologica
un rametto di rosmarino. Nel frattempo mettiamo (non necessita di tofarmaci) e altamente nutritiva,
sul fuoco una pentola piena dacqua con del cavolo ricca di bra, manganese, magnesio e vitamine E
nero tagliato ne e un topinambur ridotto a dadini, e B. Privo di glutine, questo grano risulta molto
quindi i pizzoccheri. Scoliamo la pasta e le verdure digeribile e ben tollerato a livello gastrointestinale.
e ripassiamole nella padella insieme alle lenticchie Previene i disturbi cardiovascolari perch contiene
aggiungendo una noce di burro chiaricato, sale rutina, che favorisce lelasticit dei vasi sanguigni
q.b., e, se necessario, un cucchiaio di acqua di e protegge i capillari. considerato anche un
cottura dei pizzoccheri. Amalgamiamo il alimento antiossidante e regolatore dellumore
tutto aggiungendo un lo di olio grazie al contenuto di triptofano, un precursore della
extravergine, una grattugiata serotonina, indispensabile nei momenti di superlavoro
di parmigiano e/o e stress intellettuale. Le lenticchie invece tra tutti
pecorino e una i legumi sono quelli che contengono una minore
macinata di pepe percentuale di acido tico (sostanza che rallenta
nero. lassorbimento dei minerali da parte dellintestino).

Riso venere e piselli o fave


M ettiamo a bollire abbondante acqua
in una pentola con una manciata di
piselli freschi (o fave). Quando lacqua bolle
aggiungiamo il riso venere e cuociamolo il
tempo necessario. Nel frattempo scaldiamo
in una padella uno scalogno affettato e una
RISO manciata di cubetti di speck. Spegniamo il
VENERE
fuoco e quando il riso e i piselli sono cotti
passiamoli nella padella, aggiungiamo una noce
di burro chiaricato, una macinata di pepe e
della ricotta salata grattugiata (o del pecorino).

LE PROPRIET
Alimenti antiossidanti
e poveri di calorie
Il riso venere un riso integrale
ricco di antociani, sostanze
altamente antiossidanti
utili perch rallentano
linvecchiamento cellulare. Piselli
e fave sono invece, tra i legumi
freschi, quelli col minor contenuto
FARRO di calorie (35 kcal le fave e 70 kcal
FAVE i piselli per 100 g di prodotto).

Settembre 2015 89
RIZA

NOVIT IN EDICOLA

PRONTO SOCCORSO NATURALE


Nella cucina di casa nostra, anche nella
meno fornita, c una insospettabile farmacia,
utile a far fronte ai piccoli incidenti quotidiani:
disinfettanti, antidolorifici, antipiretici...
Un piccolo manuale fai-da-te per chi ama essere
protagonista delle proprie cure in modo naturale.

GLI INTEGRATORI
CHE FANNO PERDERE PESO
Tutte le soluzioni pratiche per tenere
sotto controllo la fame nervosa,
regolarizzare lintestino, ridurre gonfiori
e ritenzione e tanto altro ancora!

Li trovi in edicola oppure ordinali a Edizioni Riza - Tel 02/5845961


o direttamente sul sito www.riza.it (AREA SHOPPING)
La medicina naturale

BELLI DENTRO E FUORI

NUOVA COSMESI
Pelle giovane
con borragine
ed estratti di soia
Estratti di
fiori e piante
La ricerca
cosmetica
si orienta
sempre pi
verso lutilizzo
Buone notizie: si torna ai prodotti naturali di principi
e ai principi a basso impatto. Tra questi un posto di origine
naturale
donore meritano questi due estratti vegetali,
capaci di nutrire la pelle e di rallentarne
linvecchiamento. Ecco come usarli anche a casa
di Gabriella Cataldo

N
el variegato mondo della cosmetica la ri-
cerca per creare nuovi prodotti anti-age
attivissima. Quasi ogni giorno la pubblicit
ci manda immagini e slogan di nuove creme o sieri
dai contenuti sempre pi sofisticati e, francamen-
te, poco comprensibili, basandosi sul principio che
tutto ci che misterioso colpisce di pi la fantasia.
Nella realt, invece, la ricerca si indirizza maggior-
mente verso prodotti naturali estratti da piante, fio-
ri, radici, che la nostra pelle accetta pi facilmente
proprio perch simili alle proprie caratteristiche. Tra
questi primeggiano due sostanze vegetali: lolio di
semi di borragine e gli estratti di soia

Settembre 2015 91
La medicina naturale
BELLI DENTRO E FUORI
Nuova cosmesi

Usa i poteri della natura


con i trattamenti
da fare in casa
Borragine e soia sono perfetti per un utilizzo
casalingo ma non per questo meno efficace
e profondo. Aiutano a sostenere sia dallesterno
che dallinterno la pelle e a mantenerla giovane

IL BAGNO PURIFICANTE
E RIGENERANTE

Olio di borragine
P repara un infuso con 1 cucchiaino di ori
e una manciata di foglie di borragine in
250 ml di acqua bollente, lascia in infusione 20
Ricco di sostanze minuti, quindi ltra e aggiungi ad una vasca
preziose che aiutano di acqua non troppo calda dove resterai per
il collagene
15 minuti. Quindi, sulla pelle ancora umida,
massaggia 20 gocce di olio di borragine su
tutto il corpo no ad assorbimento.
IL RISULTATO Questo trattamento aiuta
a depurare lepidermide dalle tossine
accumulate e a risvegliarla, ed utile anche
come rimedio contro eczemi, psoriasi,
irritazioni.

92 Riza psicosomatica
LA MASCHERA ANTI-AGE LOLIO DI SOIA
RIMPOLPANTE Protegge dallossidazione
I n una ciotola metti 2 cucchiai di gel di aloe
vera, 1 cucchiaio di argilla bianca ventilata e regola la melanina
D
(caolino), aggiungi il contenuto di una perla ai semi di soia (Glycine soja) si estrae un olio
di olio di semi di borragine e 1 cucchiaino dalle particolari caratteristiche biologiche, infatti
di olio di semi di soia. Mescola bene no ad contiene fosfolipidi (lecitina di soia), isoavonoidi,
ottenere un composto morbido e omogeneo vitamina E e frazione insaponicabile. Gli isoavonoidi
(eventualmente aggiungi argilla o qualche riescono a penetrare lo strato corneo e a raggiungere
goccia di tonico). Applica su viso, collo gli strati profondi dellepidermide perch hanno
dcollet e sul dorso delle mani e tieni in caratteristiche simili al sebo umano. I fosfolipidi
posa per 10 minuti, quindi sciacqua, tonica sono un complesso di fosforo, acidi grassi, sostanze
con acqua di hamamelis e massaggia no ad vitaminiche del gruppo B (colina e inositolo). La
assorbimento il contenuto di 2 perle di olio di frazione insaponicabile ha ottime propriet
borragine. eutroche perch contiene aminoacidi essenziali,
I BENEFICI una maschera che nutre, idrata e calcio e magnesio, e partecipa a tutte le attivit
agisce come leggero scrub sullo strato corneo. riparative della pelle. Inseriti nei prodotti per viso,
consigliabile farla una o due volte a corpo e capelli, i principi attivi dellolio di semi di soia
settimana. proteggono dallossidazione, regolano la sintesi della
melanina, attenuano liperpigmentazione della pelle e
Olio di soia stimolano la produzione di tutte le sostanze elastiche
un potente e di sostegno poich inibiscono lelastasi, lenzima
riparativo della responsabile della degradazione del collagene,
pelle e protegge e ridensicano la struttura cutanea.
dallossidazione

LOLIO DI BORRAGINE
Sostiene il collagene
IL MASSAGGIO PER e supporta lacido ialuronico
LA PELLE SECCA E RUGOSA
A ssumi ogni giorno 1 o 2 perle di borragine
insieme ad una capsula di magnesio,
C onosciuta e usata n dallantichit dalla medicina
popolare, la borragine (Borago ofcinalis) una
pianta europea che nasce spontanea nei nostri orti e
inoltre usa il contenuto di 1 o 2 perle per fa bella mostra di s quando oriscono i suoi orellini
massaggiare ogni sera viso, collo, dcollet blu. Dai semi di questa pianta povera si estrae un olio
e mani, dopo aver perfettamente deterso ricchissimo di sostanze preziose per la pelle.
e tonicato. Massaggia no a quando ricco di minerali essenziali come calcio, magnesio,
lolio risulti perfettamente assorbito. Fai potassio e di vitamine E e F, di Omega 3 e 6.
questa cura per 2 mesi durante i quali Favorisce la produzione e la difesa delle bre di
cerca di mangiare cibi antiossidanti (frutta, collagene ed elastina.
verdura, cereali integrali, legumi, t verde Rinforza i lipidi presenti sulla supercie epidermica
e abbondante acqua oligominerale) e di evitando leccessiva evaporazione dellacqua cutanea e
eliminare o limitare al massimo fumo, alcol contrasta la degradazione delle bre di acido ialuronico.
e grassi idrogenati. Migliora la circolazione capillare apportando maggiore
GLI EFFETTI VISIBILI Alla ne di questo ossigenazione e nutrimento alle cellule.
percorso naturale non solo constaterai Agisce contro i radicali liberi causa dello stress
il miglioramento della tua pelle ma ti ossidativo che cresce con laumentare dellet.
sentirai in forma, tonica e piena di Stimola il turn over cellulare e tutti i processi di
energia. Puoi ripetere questo riparazione della pelle.
iter di benessere due o tre La sua azione sebonormalizzante utile sia per la
volte lanno. pelle disidratata (per mancanza di sebo) che per lacne
giovanile (in cui il sebo in eccesso) e preserva la
barriera protettiva riducendo la perdita dacqua nello
strato corneo.

Settembre 2015 93
Lo shopping del mese

I PRODOTTI

Semi ricchi La tisana che aiuta


di sostanze nutritive a tornare snelli
I Semi di Chia di Pedon, originari di
Messico e Guatemale, piccoli e scuri,
sono ricchi di calcio, vitamina C, acidi
L a Tisana Linea Snella di Pompa-
dour contiene mat verde, una
pianta consumata in Sudamerica
essenziali Omega 3 e Omega 6, ferro, e considerata dagli indios un rimedio per ridurre
potassio e minerali come il selenio, lo la fame. Il mat, grazie al suo contenuto di caffei-
zinco e il magnesio; sono deniti super na, teollina e teobromina, stimola il metabolismo
food grazie alle loro straordinarie caratteristiche nu- accelerando il processo di eliminazione dei grassi,
trizionali con un ridotto contenuto calorico. Dal gusto esercitando unazione calmante sullappetito e fa-
delicato, i semi di Chia possono essere consumati a vorendo il senso di saziet. Pu, quindi, aiutare nelle
crudo, come szioso snack salutare, aggiunti a yogurt, diete ipocaloriche per il controllo del peso. Menta
muesli, insalate, frullati, risotti o verdure. piperita, verbena e liquirizia armonizzano il gusto
della tisana.
i Pedon - Molvena (VI) - www.pedon.it
servizio consumatori 800034437
i Pompadour - Bolzano - Tel. 0471/549000
www.pompadour.it
Laiuto per contrastare
lo stress Lestrattore di succo
facile da usare e pulire
B lue Brain, il nuovo inte-
gratore di Named, rap-
presenta un aiuto concreto
per contrastare lo stress e
E ssenzia Green lestrattore di succo fa-
cile da usare e da pulire grazie al nuovo
sistema di estrazione 3 in 1 che racchiude i
migliorare il benessere men-
pezzi in ununica coclea; esso permette di
tale e psicosico nei momenti di maggior bisogno. Blue
ottenere succhi pi limpidi con maggiori
Brain contiene Bluenesse, un particolare estratto
quantit di vitamine, enzimi e antiossidanti
utile per sostenere le performance cognitive e la lucidi-
grazie alla bassa velocit di funzionamento.
t, a base di Melissa, Vitamine C e B6, Ashwagandha e
In materiali ecologici BPA Free, senza PVC,
Maca. Blue Brain la risposta naturale alle pressanti
per la massima sicurezza dimpiego.
richieste di performance a livello lavorativo e familiare,
Disponibile on-line sul sito www.siquri.com.
a situazioni di difcolt e preoccupazioni. In confezione
da 10 stick oro-idrosolubili.
i siQuri.com - www.siquri.com/essenzia

i Named - Lesmo (MB) - Tel. 039/698501


www.named.it

Mix efcace per


Lintegratore alleato
proteggere il fegato
della pelle
I l betacarotene (o provitamina A), il
pigmento colorato della frutta e del-
N utriva Epaval un integratore utile
per la depurazione e detossicazione
epatica, favorendo la mobilizzazione dei
la verdura, considerato, fondamenta- grassi dal fegato nei casi di fegato grasso
le per il nutrimento della pelle. Poich e agendo come epatoprotettore. Contiene silimarina,
spesso se ne assume quantit insuf- utile per la salute del fegato, in grado di diminuire
cienti con la dieta, un apporto supplementare di beta- i processi inammatori e la produzione di radicali li-
carotene raccomandato per chi vuole prevenire rughe, beri, e curcuma, antinammatoria, epatoprotettrice
invecchiamento cutaneo, eritema solare e in generale e utile per stimolare la secrezione biliare. Il prodotto
problemi della pelle. Il betacarotene inoltre indispen- contiene anche piperina, metionina, colina, inositolo
sabile per curare la cecit crepuscolare, un disturbo visi- e N-acetil cisteina, che ne aumentano lefcacia.
vo collegato proprio a un decit di tale sostanza. Cabassi & Giuriati - Padova - Tel. 049/8705870
i Stur Dee - info@sturdee.it i www.cabassi-giuriati.it

94 Riza psicosomatica
I Corsi
di Riza
Una mappa accurata degli incontri formativi
di Riza per apprendere e applicare
le tecniche psicosomatiche, per ritrovare
e mantenere salute e equilibrio psicofisico

Fiori di Bach Larte di comunicare


SEMINARIO INTRODUTTIVO Migliorare il dialogo con se stessi
e con gli altri

CITT DOVE E QUANDO CITT DOVE E QUANDO

Milano Milano 7-8 novembre 2015


11 ottobre 2015 02/58207921
02/58207921

Roma
02/58207921 19 dicembre 2015
Bologna 7-8 novembre 2015
02/58207921

Torino 29 novembre 2015


02/58207921 196 IVA INCLUSA

Verona 28 novembre 2015


tel. 045/975800

121 IVA INCLUSA


Shiatsu
SEMINARIO INTRODUTTIVO
CITT DOVE E QUANDO

Verona
tel. 045/975800 5-6 settembre 2015

242 IVA INCLUSA

96 Riza psicosomatica
Lettura del corpo
in psicosomatica
Condotto da Maria Montalto
Rimedi floreali
Condotto da Marilena Zanardi

L a lettura psicosomatica di organi e apparati,


delle loro funzioni e disfunzioni ha come
scopo quello di individuare il senso di una pato-
L a floriterapia una disciplina basata sulla visio-
ne olistica della vita, che considera ogni perso-
na come uninscindibile unit fisica, psichica e spi-
logia e di intervenire in seguito con cure naturali rituale. Cos i fiori possono essere usati per riequi-
adeguate (rimedi vegetali e floreali, massaggio, librare ogni problema, da quelli emotivi a quelli
alimentazione...). Il corso teorico-pratico si pone psicofisici. Scopo del corso fornire un ampio
quindi come strumento diagnostico e conosciti- panorama delle varie tecniche di floriterapia, dai
vo, finalizzato allapproccio e al trattamento dei fiori di bach a quelli australiani, con esercitazioni
pi comuni disturbi psicosomatici (gastriti, coliti, teoriche e pratiche sullindividuazione dei rimedi
dermatiti, tachicardia, ipertensione...). e lelaborazione delle proposte terapeutiche in
unampia gamma di disturbi emotivi e somatici.

CITT QUANDO CITT QUANDO


Roma 26-27 settembre, 24-25 ottobre, 28-29 novembre 2015 Milano 14-15 novembre, 19-20 dicembre 2015,
tel. 02/58207921 tel. 02/58207921 23-24 gennaio 2016
COSTO CONDUTTORE
COSTO CONDUTTORE
635 IVA INCLUSA M. Montalto
635 IVA INCLUSA M. Zanardi

Erbe e psiche Comportamento


Mens sana in corpore sano Alimentare
Condotto da Loris Solmi Condotto da Elio Muti

P artendo dalle indicazioni reperibili negli anti-


chi trattati di spagiria, allinterno del corso
I l cibo la prima medicina, un rimedio naturale
che ognuno di noi assume pi volte ogni giorno.
Attraverso una alimentazione sana e corretta
ripercorreremo le nozioni fondamentali che possibile migliorare lo stato di benessere psico-
consentono di utilizzare i riferimenti simbolici fisico, prevenire la comparsa di disturbi ed aumen-
attribuiti a ciascuna pianta, per andare ad agire tare la resistenza dellorganismo alle aggressioni
sul lato pi intimo dellessere umano, la psiche. esterne e allo stress. Lo scopo del corso quello
Ci non solo consentir di avere ulteriori stru- di fornire una conoscenza del cibo e della alimen-
menti nella perenne ricerca dellequilibrio inte- tazione sotto gli aspetti nutrizionali, simbolici e
riore, ma concorrer a un pi veloce recupero fisiologici per farne un utilizzo finalizzato al ripri-
della salute del corpo anche in caso di disturbi stino o al mantenimento della nostra salute fisica,
organici. mentale ed emotiva.

CITT QUANDO CITT QUANDO

Verona 26-27 settembre, 17-18 ottobre 2015 Bologna 17/18 ottobre - 14/15 nivembre - 5/6 dicembre 2015
tel. 02/58207921 tel. 02/58207921

COSTO CONDUTTORE COSTO CONDUTTORE


440 IVA INCLUSA L. Solmi 635 IVA INCLUSA E. Muti

Settembre 2015 97
Le scuole di Formazione di Riza
ISTITUTO RIZA DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Scuola di Natu
Anno Accademico 2015-2016 Corso Trien
LA FIGURA Il naturopata opera
PROFESSIONALE in questi ambiti:
DEL NATUROPATA il primo di tipo EDUCATIVO,
La Naturopatia una disciplina allinterno del quale informa
che si ispira alla visione olistica ed educa le persone che gli
di mente e corpo e rappresenta la si rivolgono a conoscere e
sintesi dei metodi naturali al ser- gestire il proprio equilibrio
vizio del benessere e della quali- psico-fisico e a raggiunge-
t della vita. Oggi ormai da tutti re e mantenere uno stato di
riconosciuta come sicuro coadiu- benessere, indicando a tal
vante della salute e del benessere fine i comportamenti pi ido-
e particolarmente utile per la nei da seguire.
prevenzione. Le recenti indagini il secondo di tipo ASSISTEN-
statistiche, sia a livello nazio- ZIALE, ovvero di ausilio al
nale (ISTAT) che internazionale cliente perch riconosca in
(OMS), evidenziano che un sem- se stesso eventuali squilibri di
pre maggior numero di persone tipo psico-fisico-emozionale
DIREZIONE DELLA (oltre un terzo della popolazione) o predisposizioni ad essi e
si rivolge, per la cura della pro- di intervento con metodiche
SCUOLA E COMITATO pria salute, a forme di medicina dolci per favorire il ripri-
SCIENTIFICO non convenzionale (agopuntura, stino dellequilibrio e del
Dott. Raffaele Morelli fitoterapia, omeopatia, etc). benessere. Oltre alle discipli-
Presidente dellIstituto Riza Ma se al medico, adeguatamente ne naturali che vanno dalle
e della Scuola di Naturopatia qualificato in queste discipline, tecniche di massaggio alla
Dott. Vittorio Caprioglio spetta il compito esclusivo di kinesiologia, dalle erbe ai
Direttore dellIstituto Riza occuparsi della diagnosi e della fiori di Bach, dallEubiotica
e della Scuola di Naturopatia cura delle malattie, si delinea al alla Cromoterapia, seguen-
ll Comitato Scientifico della Scuo-
suo fianco in modo rilevante una do la tradizione dellIstituto
la di Naturopatia dellIstituto Riza figura innovativa: il naturopata. Il Riza, il Naturopata acquisisce
composto da Cattedratici Universita- naturopata, con le sue conoscen- e utilizza le tecniche di Auto-
ri italiani e stranieri di grandissimo ze professionali nelle tecniche di stima, di scoperta del proprio
prestigio: trattamento che si riallacciano Talento, di Rilassamento.
Prof. Umberto Solimene (Presidente), alle grandi Tradizioni Orientali I moderni studi neuro-fisio-
Prof. Mariano Bizzarri, Prof. Marcello ed Occidentali, un operatore logici hanno infatti messo in
Cesa-Bianchi, Prof. Ervin Laszlo, Prof. del benessere le cui indicazioni luce che ogni trasformazione
Emilio Minelli, Prof. Piero Parietti, si iscrivono nel quadro di una del nostro stato di coscienza
Prof. Ivano Spano. riconciliazione con le leggi della in grado di modificare il
Natura. sistema limbico-ipotalamico

Secondo gli orientamenti della UE, nellambito del personale di assisten


in particolare per coloro che sapranno utilizzare quelle metodiche legate ad un ap

98 Riza psicosomatica
D
di at
d o
pr i r la
i
en ch lt
ot ie iss
ars st im
ic es o
on i c nu
lar ons me
go igl ro
an ia
tic
ip
o

ropatia FINR
FEDERAZIONE ITALIANA DEI NATUROPATI RIZA
Col patrocinio
della Societ Italiana
di Medicina
Psicosomatica

nale di Formazione
(la parte pi antica del cervel- re completate e rese operative
lo) dove il nostro corpo viene, che prevedono lesistenza e
PER INFORMAZIONI
istante per istante, ricreato e il riconoscimento della figura
rigenerato. professionale del naturopata e E ISCRIZIONI:
di scuole di Naturopatia ido-
nee a formarlo. La struttura del MILANO, TORINO, VERONA,
Dove svolge
la sua attivit corso e il monte-ore formati- BOLOGNA E ROMA
Il naturopata opera in palestre, vo della Scuola di Naturopatia
Tel. 02/5820793
centri di fitness, centri Benes- dellIstituto Riza sono confor-
sere, centri estetici, strutture mi alle caratteristiche indicate 02/58207920
termali/di balneazione, struttu- dalle suddette Leggi. Fax 02/58207979
re assistenziali pubbliche/pri-
vate, strutture per linfanzia e IL CORSO: scuola-naturopatia.riza.it
la 3 et, presso studi medici, A CHI RIVOLTO
in ambienti propri. Limpostazione del corso di
naturopatia strutturata per
Le prospettive dare un insegnamento comple-
future di lavoro to a coloro che si avvicinano
Attualmente in Italia non per la prima volta a questa
ancora stata giuridicamente realt, dalla quale si aspetta-
riconosciuta la figura profes- no lapertura di nuovi sbocchi
sionale del Naturopata.Esisto- professionali. Ma indicato QUANDO
no per, delle leggi regionali anche a coloro che gi svolgo-
(Lombardia, Toscana, Liguria, no unattivit come riabilitatori ROMA E TORINO
Emilia Romagna) gi approvate o fisioterapisti, infermieri, erbo- 16 Gennaio 2016
e in attesa solamente di esse- risti, operatori del settore esteti- BOLOGNA E MILANO
co, personal trainer, insegnanti 23 Gennaio 2016
di ginnastica, di fitness e, in VERONA 30 Gennaio 2016
generale, operatori del campo
naturale. Nel contempo si COSTI E MODALIT
rivolge anche a tutti coloro che DI PAGAMENTO
vogliono attivare palestre, cen- La quota annuale di parteci-
tri Benessere e di Fitness natu- pazione al Corso, comprensi-
rale, sia di micro che di macro va dei seminari, del materiale
didattico di base, della quota
dimensioni, acquisendo una annuale di iscrizione alla Fede-
professionalit sperimentata da razione Italiana Naturopati
anni e centrata sulle premesse Riza, di 1982, Iva inclusa
indicate in precedenza.

za della salute si apriranno nuove prospettive di lavoro,


proccio a misura duomo e lungo lasse della visione psicosomatica.

Settembre 2015 99
RIZA
informa
Ogni mese la tua guida nel mondo del benessere
Corsi, seminari, workshop, tecniche corporee, centri benessere
e terapeuti a tua disposizione per incontrare il benessere psicofisico.

CENTRI TERAPEUTICI E TERAPEUTI

Studio di Medicina Psicologa Psicoterapeuta


Psicosomatica BASSANO DEL GRAPPA (VI)
MILANO - CASALMAGGIORE(CR) MONTEBELLUNA (TV)
La dr.ssa Elena Ferrari psicologa e psicoterapeuta spe- CONEGLIANO (TV)
cializzata presso l'Istituto Riza, effettua colloqui per: CASTELFRANCO VENETO (TV)
disturbi psicosomatici alimentari La dr.ssa Renata Giacomelli, specializzata
diverse forme di ansia, stress, attacchi di panico, all'Istituto Riza, effettua consultazione e psicoterapia
difcolt relazionali famigliari e di coppia, bambini, per i disturbi psicosomatici, le diverse forme di an-
adolescenti. sia e panico, depressione e difcolt nelle relazioni
Tecnica emdr per elaborazione dei traumi. familiari e di coppia.
Il Dr. Mario Palazzo medico chirurgo, effettua tratta- Info e appuntamenti: Cell.: 342/1932376 - 338/1917979
menti di terapia del dolore e ozonoterapia. www.renatagiacomelli.it - info@renatagiacomelli.it
Per informazioni e appuntamenti: Cell.: 339/2161823

Psicologa, Psicoterapeuta Psicologa Psicoterapeuta


e Sessuologa MESTRE - PADOVA
PADOVA - JESOLO (VE) - ESTE (PD) Dr.ssa Cavallini Anna, specializzata presso
Dr.ssa Serenella Salomoni, psicologa e psicoterapeuta, lIstituto Riza, riceve su appuntamento, per colloqui
iscritta allAlbo degli psicoterapeuti dellIstituto Riza. e terapie individuali, di coppia o di gruppo relativi a:
Trattamento psicologico dei disturbi sessuali e terapia - disturbi psicosomatici e alimentari
della coppia. A.I.S.P.A (Assoc. Italiana Sessuologia, - supporto psicologico e nutrizionale donne ope-
Psicologia Applicata), Socia FISS rate al seno
(Fed It Sessuologia Scientifica) - disturbi d'ansia e panico
Info e appuntamenti: Via S. DAcquisto 23 - potenziamento autostima
Padova, Tel.: 049/777014 - Cell.: 320/8518818 - gestione dello stress
Via Aquileia 2/U , Jesolo (VE) - c/o il Domus - difcolt in ambito sociale o familiare
Medica via Zanchi 12 , Este (PD) Tel.: 0429/50303 - problemi di coppia.
www.serenellasalomoni.com Info e appuntamenti: Cell.: 333/4931440
serenellasalomoni@hotmail.com Cavallinianna.m@libero.it

100 Riza psicosomatica


Centro Riza
Psicologa, Psicoterapeuta
Servizio
BERGAMO di psicologia
La dr.ssa Roberta Daminelli, psicologa e psicoterapeuta, specializzata in psi-
coterapia psicosomatica, effettua colloqui di terapia psicosomatica, terapia e psicoterapia
individuale e di coppia, sostegno genitoriale (parent coaching) e sostegno a
familiari di giocatori patologici.
Info e appuntamenti: Cell.: 340/0537262 - Riceve a Bergamo in Viale Albini 1.
Incontri di gruppo
Studio di Psicologia e Psicoterapia
Tutti i gioved
TREVISO con Raffaele Morelli
Lo Studio di Psicologia e Psicoterapia formato da psicologi-psicote-
rapeuti specializzati ed iscritti all'Albo degli Psicoterapeuti dell'Istituto SCOPRIAMO LE NOSTRE
Riza di Milano. Ricevono su appuntamento per colloqui/terapie indi-
viduali, di coppia o di gruppo. Trattano disturbi psicosomatici, alimen-
RISORSE INTERIORI
tari, sessuali, diverse forme d'ansia e di panico, conitti di coppia e
familiari. Organizzano e conducono corsi su: Autostima, Il Talento, La
Dieta Psicosomatica, L'Arte di Comunicare, Tecniche di Rilassamento Abbandoni, separazioni, fallimenti
Corporeo. La dr.ssa Elena Santomartino si occupa anche del trattamento sentimentali, disagi esistenziali e disturbi
psicoterapeutico integrato della dipendenza da nicotina. psicosomatici a volte ci travolgono.
Info e appuntamenti: dr.ssa Elena Santomartino Cell.: 347/9258475 E cos ricorriamo agli psicofarmaci con la
Via Bertuol, 1 Frescada (TV)
dr. Roberto Lucchetta Cell.: 340/8569010 - www.robertolucchetta.it
speranza di salvezza. Ma non fuggendo
dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere
con le medicine, che possiamo risolvere
il problema. Questi disagi racchiudono
Istituto Yoga Surya Chandra Marga: una gemma preziosa: il grande sapere
incontri YOGA RATNA dellanima che preme per farci realizzare
Incontri tenuti da Gabriella Cella Al-Chamali
la nostra vera natura, cio il nostro essere
a Piacenza in Via Raffaello Sanzio 23
AllAshram SuryaChandra - Caselasca - Bettola (Pc) diversi da tutti gli altri. Perch ognuno
In altri Centri Yoga diretti dai suoi allievi diplomati alla S.I.Y.R. possiede Immagini soltanto sue.
Incontri di approfondimento dello Yoga Ratna Gli incontri terapeutici del gioved sono
Domenica 13 settembre - Lugano: La forza degli Dei per sconfiggere la paura. workshop pratici dove vengono insegnate
Info: info@yogaratnaticino.com
Info e appuntamenti:
le tecniche fondamentali per ritrovare
Tel.- Fax: 0523/911671 - www.yogaratna.it - info@yogaratna.it il benessere interiore.

Il gioved alle ore 17.00


Studio di Psicologia e Psicoterapia presso il Centro Riza
ROMA di Medicina Naturale
Dr.ssa Rita Gagliardi specialista in Psicoterapia per il trattamento gli incontri di gruppo
di disturbi di ansia, attacchi di panico e depressione;
inibizione dell'espressione personale e difcolt relazionali; con Raffaele Morelli
disturbi alimentari;
disturbi psicosomatici e sessuali; Dato lelevato numero di richieste
difcolt famigliari e di coppia. si consiglia di prenotare
Da 25 anni svolge attivit clinica e corsi di formazione psicologica.
Info e appuntamenti:
con largo anticipo
Tel.: 06/5759420 - 338/1113334 - www.ritagagliardi.it al numero 02/5820793

Centro Riza di Medicina Naturale


La direzione di Riza psicosomatica non si assume responsabilit Via L. Anelli, 4 20122 Milano
sulle notizie pubblicate nelle pagine di Riza Informa.
Sito web: http://centro.riza.it
email: centro@riza.it
ootb - out of the blue Theatre
in English RIZA informa
CORSI DI TEATRO IN INGLESE
PER ADULTI - Beginners e Advanced

Da oltre 10 anni, ootb - out of the blue


CORSI
Theatre in English - utilizza il teatro come
mezzo per linsegnamento della lingua
inglese.
Grazie al lavoro di improvvisazione, studio
della pronuncia e messa in scena di testi
COMUNICAZIONE E PSICHE
teatrali, i partecipanti potranno divertirsi
a scoprire le intonazioni, i suoni e le fisi-
cit che caratterizzano la lingua inglese Il Colloquio Clinico in Floriterapia
e imparare a parlarla in modo naturale. BOLOGNA
I corsi sono tenuti completamente in lin-
A Bologna il 24/25 Ottobre 2015 un workshop rivolto a tutti i Flori-
gua inglese. La sede a Milano.
terapeuti che intendono acquisire ulteriori strumenti teorici e pratici
Il giorno 26 settembre 2015, ootb or-
per gestire al meglio il colloquio clinico col paziente. Argomenti
ganizza un seminario aperto a tutti gli
teorici si alterneranno a esercitazioni in aula di sedute simulate
interessati che potranno sperimentare il
(role-play) e a supervisione di casi clinici. Consente, se richiesto, ai
metodo di insegnamento e valutare con-
Floriterapeuti in possesso gi di un diploma equipollente al nostro,
cretamente la possibilit di iscriversi al
liscrizione all'Albo della Societ Italiana di Floriterapia.
corso annuale.
Per informazioni: Cell. 333/38.57.130
Per maggiori informazioni sui corsi e per www.floriterapia.org - info.sif@libero.it
prenotare un posto per il seminario,
scrivere a infocorsi.ootb@gmail.com

Dottoressa Anna Lucia Tassi


ROMA, ALBANO LAZIALE, CIVITANOVA MARCHE
Medico Chirurgo
Specialista in Geriatria
Dal 5 settembre Specialista in Scienza dellAlimentazione
in edicola Specialista in Bioterapia Nutrizionale
Master in Psicologia di Consultazione
il nuovo numero di La combinazione e le modalit di cottura degli alimenti come TERAPIA
RIZA SCIENZE per AIUTARE, STIMOLARE e GUARIRE lorganismo.
Un percorso naturale di PREVENZIONE e CURA
Info e appuntamenti: Cell.: 393/3863333

Practitioner in Flower-Massage
Massaggio con i Fiori di Bach
BOLOGNA
A Bologna il 21/22 Novembre 2015, occasione unica per imparare un
massaggio da grossi risvolti professionali ed economici. Riceverai
il Diploma e la concessione d'uso di un Marchio Unico al Mondo
e dopo la supervisione potrai iscriverti allAlbo Internazionale dei
Master Practitioner riconosciuto in tutto il mondo.
Numero chiuso, posti limitati.
Iscriviti subito: Cell. 333/3857130 - info.sif@libero.it
Rimedi omeopatici, www.bachflowermassage.com - www.floriterapia.org

naturali e senza effetti


collaterali: quali sono
e come usarli RIZA INFORMA: Edizioni Riza - via L. Anelli, 1 - 20122 Milano
tel. 02/5845961- fax 02/58318162 - (Doris Tieger)
Il cervello e le parole
di Antonino Minervino
Psichiatra e conversazionalista

Lamore necessario,
farmaco dellanima
SPESSO LA SI SCOPRE NELLADOLESCENZA: LIMPORTANZA DEL SENTIRSI AMATI.
NON DA QUALCUNO, MA COME NUTRIMENTO ORIGINARIO DELLANIMA

D
urante ladolescenza sembra di a restituirle quanto mi sembra di capire,
assistere a continui terremoti, a parlando della necessit dellamore e del
volte devastanti, altre come uno sentirsi amati. Questo consente a Elisa di
sciame sismico che lascia inquieti, fa tra- uscire dalla circostanza attuale e di dire pa-
ballare, scuote. E alla fine passano. Capita role sullamore necessario, sullimportan-
cos che la vita chieda a una diciottenne za che riveste per lei sentirsi amata. Sono
di affrontare nellarco di pochi mesi diver- queste parole, che, lentamente, iniziano a
se esperienze importanti, tante da essere lenire il suo dolore e la sua angoscia. Riap-
troppe anche per un adulto. A Elisa succe- propriandosi delle proprie paure, in poco
de di dover accettare che il suo ragazzo, di tempo smette di esserne sovrastata.
pochi anni pi grande di lei, vada alleste-
ro per molti mesi per completare gli studi; La qualit dellamore Le neuroscienze
capita nello stesso periodo che i genitori si sono occupate molto dellamore. O me-
vadano in crisi e mettano in discussione il glio, ne hanno studiato diverse componen-
matrimonio; capita di dover affrontare la ti: le parti del cervello che si attivano, gli
decisione di non portare avanti una gravi- ormoni che si producono, i neurotrasmetti-
danza; capita infine di doversi allontanare Esperienza e genetica tori che si modificano, i comportamenti che
dalla sua migliore amica per una serie di influenzano si mettono in atto. Nel complesso per non
incomprensioni. Elisa chiede di essere se- la capacit damare si ha una visione unitaria dellesperienza
guita, vuole provare a capirci qualcosa e dellamore. Tuttavia qualcosa ha rivoluzio-
soprattutto vuole parlare di quella brutta nato il modo di vedere alcuni aspetti dello
sensazione che la accompagna: di essere lei quella sbaglia- sviluppo umano e del cervello in particolare: il contribu-
ta, quella fatta male. to dellepigenetica. Si tratta degli studi che dimostrano
come sia fondamentale la qualit dellambiente, inteso
Riappropriarsi delle paure Nelle sedute Elisa parla nel senso pi ampio, affinch quanto contenuto nei geni
a lungo dellamore, dei dubbi che sente nei confronti del possa esprimersi. Questo ha consentito di superare un
suo ragazzo, di quanto la lascino perplessa tante cose di certo determinismo legato al corredo genetico, aprendo
lui e di come spesso lamarezza e la delusione nei suoi il campo a tutti i fattori socio-affettivi e ambientali che fin
confronti prendano il sopravvento sullamore. Da alcu- dallinizio della vita permettono lespressione dei geni.
ni mesi e soprattutto dallesperienza dellinterruzione di Cos il cervello in et adolescenziale arriva alle tappe fon-
gravidanza sente che il legame con lui profondamente damentali del suo sviluppo, ma fin dallinizio della vita
cambiato. Quello che colpisce che, appena ne parla, im- quello che fa la differenza la qualit delle esperienze
mediatamente lassale langoscia che, lasciandolo, lui ne damore, perch queste influenzeranno la crescita e lo
soffrirebbe troppo. Elisa sembra proiettare su di lui quello sviluppo anche cerebrale. Ma sappiamo che lesperienza
che in realt teme possa accadere a s: perdere lesperien- dellamore necessario, quando arriva, a qualunque et, a
za dellessere amata, dovere rinunciare allamore. Provo essere il miglior medicamento.

Settembre 2015 103


Comunicare le emozioni
di Lorenzo Ait
Life Coach e Consulente Aziendale

Non fare il guru


con la vita degli altri
LA TENTAZIONE DI FARE IL GURU A BUON MERCATO PRESENTE IN MOLTI E VIENE
AMPLIFICATA DAI SOCIAL. MA LA SAGGEZZA NON UNA FRASE A EFFETTO

U
n mio conoscente ha postato medit sulla questione e terminato il
ad un gruppo di altri amici periodo di vacanza decise di non fare
le foto della sua vacanza al ritorno al lavoro e alla famiglia, ma
mare. Un altro gli ha risposto con di restare nel monastero e prendere i
questa frase: bello progettare una voti. Di conseguenza il suo negozio
vacanza, ma ogni tanto ricordati di and in malora, i suoi figli divenne-
progettare una vita dalla quale non hai ro mendicanti e sua moglie una pro-
bisogno di fuggire. Tutti hanno loda- stituta. Quando lo venne a sapere
to la saggezza dellamico, tranne il non fece una piega: pur provando
poveraccio che se ne stava dallaltra compassione, sapeva che lautorea-
parte del mondo a divertirsi. Ora: per lizzazione poteva nascere solo dalla
carit, la grande saggezza di quella rinuncia e dal non attaccamento. Cos
massima ben nota. Anzi la preziosa fece chiamare sua moglie e i suoi fi-
saggezza di tutte le massime lo , solo gli, gli disse il proprio punto di vista
che una cosa un po facile, non tro- e anchessi decisero di abbandonare
vate anche voi? Mi spiego meglio. La tutto e prendere i voti. Venutosi a sa-
cosa pi facile del mondo fingersi Saggezza non fare pere della famiglia di illuminati che
saggi con la vita degli altri. Il mondo cose straordinarie ma saper aveva preso i voti, tutto il villaggio
pieno di sedicenti guru che voglio- vivere lordinario cominci a fare pellegrinaggio presso
no insegnarci a vivere, e da quando il monastero. E cos a poco a poco,
esistono i social network questo tutti gli abitanti del villaggio presero
ancor pi evidente. Esiste una storia i voti. Nessuno si recava pi a botte-
zen a questo proposito. presso il monastero, era intrinseco un ga, tutti erano assorti in meditazione.
senso di superficialit che non si ad- E tutti, davvero tutti, erano decisi a
Leccesso di zelo Un famoso fale- diceva alla pratica dellilluminazione. raggiungere lilluminazione. Solo che
gname decise di concedersi una va- Lo misero in guardia sul vivere un il monastero smise di ricevere cibo,
canza e cos, giunta lestate, abban- tempo diviso: il periodo degli im- vestiti e utensili per coltivare i campi.
don negozio e familiari per recarsi pegni, contrapposto a brevi e fugaci Quando lalto prelato lo venne a sa-
presso un monastero Zen. Durante il pause di relax. Gli dissero che quella pere, redargu i monaci che avevano
soggiorno avrebbe a lungo meditato e non era la predisposizione mentale generato tale scempiaggine e li con-
tentato di raggiungere lilluminazio- giusta per vivere una dimensione spi- dann a divenire monaci girovaghi,
ne. Ovviamente i monaci lo accolsero rituale e che, nel tempo limitato della dato che non cera pi un villaggio
con gioia, ma non mancarono di fargli nostra vita, le opportunit di autorea- che provvedeva ai bisogni del mo-
notare subito una cosa: nella parola lizzazione si limitano a un solo tenta- nastero. Questa era la punizione, per
vacanza che egli aveva utilizzato tivo che non va sprecato inseguendo aver fatto gli illuminati con la vita
per descrivere il proprio soggiorno le chimere della societ. Lartigiano degli altri.

104 Riza psicosomatica


Dalla parte di lei
di Katia Vignoli
Psicologa e psicoterapeuta

Accogli il vuoto
e vinci i sensi di colpa
UN ABORTO SPONTANEO SCATENA LA SOFFERENZA: MA DOLORE O SENSO DI COLPA

PER IL PROPRIO RUOLO TRADITO? COME RINASCERE PARTENDO DAL VUOTO

Mi colpisce il senso di colpa che vivi: per la tua presunta


responsabilit; per il mancato risarcimento a tuo marito;
Due mesi fa ho avuto un aborto
per aver derubato tua figlia di un fratello; per aver tradito
spontaneo. Io per so che questo bambino, che
la tua natura di donna del sud. Il senso di colpa anche
pure abbiamo cercato, forse io non lo volevo
un senso di onnipotenza: ti senti colpevole di tutto, come
fino in fondo e adesso sono piena di sensi di
se tutto dipendesse da te. Eppure in te agisce una volont
colpa. Sono nata nel sud e anche se da anni vivo
libera, incurante di tutti i condizionamenti da cui vorresti
e lavoro a Milano sono rimasta fedele alla mia
far dipendere la tua vita e che risponde solo alla tua vera
cultura dorigine. Per questo ho sempre sognato
vocazione, quello che la vita vuole davvero da te.
una famiglia numerosa come la mia, che ancora
oggi la mia forza. Che diritto ho io di negare
La vera gestazione Questa volont libera, invece di un
questo a mia figlia? Mi sento colpevole anche
figlio, ha partorito dentro di te il vuoto. E se fosse di questo
verso mio marito, che mi ha seguito a Milano,
che oggi la tua natura ha davvero bisogno? Di uno spazio
citt che non ama, e un altro figlio proprio
vuoto, silenzioso, misterioso, ripulito da tutti i modelli cui
lo desiderava. Per con la vita che faccio, gi
credi di dover aderire? Il vuoto non solo lassenza di qual-
averne uno di bambino complicato: conciliare
cosa: il vuoto, grembo di tutte le possibilit possibili, matri-
tutto difficile, mia figlia a sei anni ha quasi pi
ce di tutte le forme a venire. Una vera donna lo sa, conosce
impegni di me e le giornate sono cos piene che
bene questo segreto tutto femminile, condensato nella cavit
arrivo a sera distrutta. Quandero incinta mi sono
dellutero, uno spazio vuoto nel corpo. Invece di opporti ac-
chiesta tante volte come avrei trovato spazio
cogli il vuoto come un dono, come si fa con un figlio. Lascia
per questaltro figlio; e se s, a che prezzo per
che nella tua vita cos piena e nella tua mente cos ingombra-
me. Tutti pensano che sia cos gi per il bambino
ta si creino spazi vuoti: ogni giorno unabitudine in meno,
non nato, ma io sono in ansia soprattutto per
un oggetto in meno, un dovere in meno, un solito pensiero
me stessa. Ho dentro un vuoto che temo mi
in meno, fino a scoprire che non sei quella che credi o vuoi
inghiotta. Mio marito vuole riprovarci appena si
essere. Ci che si genera nel vuoto, nellestrema rarefazione,
potr, ma io non so se questa la soluzione.
ci che si cercato, dice Elvio Facchinelli. Fidati del potere
LETTERA FIRMATA
del vuoto e aspetta che si
componga la forma che ti

L
a nostra cultura rimanda ogni comportamento a una si conf. Questa la vera
causa: sei diventato cos perch, ti successo questo gestazione. E se contempla
perch. E nel rimbalzo di cause e di effetti, perdiamo un altro figlio, sta certa che
di vista quello che accade e come accade. Spontaneo non un altro figlio arriva.
una parola qualsiasi: dal latino spons che significa libera
volont. Siamo noi a farne un attributo inquietante, indi- Il senso di vuoto
catore di qualcosa che non si spiega. Invece potresti partire non una condanna
proprio da qui, da spontaneo: un atto di libera volont. ma la premessa
della creazione

Settembre 2015 105


Corpo e psiche
di Piero Parietti
Psichiatra e psicoterapeuta

Quel noi rende forti


contro le malattie
LA TERAPIA DI GRUPPO MUOVE I SUOI PRIMI PASSI AGLI INIZI DEL 900, QUANDO
SI SCOPR CHE USCIRE DALLISOLAMENTO AIUTA A GUARIRE DALLE MALATTIE

D
a qualche numero pas- seguendo tale interesse poi alla
siamo in rassegna i se- Tavistock Clinic di Londra ela-
greti della psicoterapia bor una particolare teoria sulla
attraverso un serrato dialogo tra sua potenzialit terapeutica. Nel
due personaggi immaginari, il campo psicoanalitico, i principa-
curioso Antonio e il beninformato li orientamenti che si andarono
Bernardo. sviluppando sono stati comu-
nemente definiti come analisi in
Antonio Ciao Bernardo, possiamo gruppo (trattamento del singolo
riprendere il discorso sulla psico- allinterno del gruppo) e analisi
terapia di gruppo senza troppe di gruppo (lavoro sul focus del
digressioni, seppur sempre infor- gruppo attivato dalle dinamiche
mative? conflittuali individuali). Altri
Bernardo Certo Antonio, da cosa autori elaborarono in seguito ul-
vuoi ripartire? teriori teorie e pratiche sulla uti-
A. Vorrei sapere da quando si lizzazione del gruppo in prospet-
iniziato a praticarla. Condividere scioglie langoscia tiva psicodinamica. Ma i gruppi
B. Si ritiene che la terapia sia nata e favorisce la guarigione attualmente utilizzati non sono
dallesperienza effettuata nel 1904 ad impostazione psicodinamica
dal medico Pratt che inizi a rag- e possono essere di vario tipo:
gruppare pazienti tubercolotici per affrontare con loro aspetti aperti, semi-aperti o chiusi a seconda di se si prevede di la-
non soltanto medici del loro essere malati di quella partico- vorare sempre con gli stessi pazienti o se si pensa a un riciclo
lare patologia, ottenendo risultati positivi sia sul morale dei continuo, cos come possono esistere gruppi omogenei come
pazienti che sullevoluzione della malattia. Pratt pens che i tipologia di pazienti, monosintomatici ed eterogenei, a breve
miglioramenti andassero attribuiti alla comune condivisione termine o a lungo termine in funzione della durata temporale
della malattia con conseguente uscita dallangosciosa condi- prevista, per bambini o adolescenti o famiglie, e anche centra-
zione dellisolamento relazionale, e quindi alla reciproca sti- ti su particolari tipologie di disturbi. Vi sono poi i gruppi di
molazione ad un maggiore impegno personale nella terapia. counselling, di autoaiuto (anonima alcolisti), di riabilitazione
A. E poi? in caso di patologie traumatiche psicoemozionali o fisiche, di
B. Negli anni Trenta del Novecento alcuni psicoanalisti ini- preparazione al parto, di integrazione psicosomatica e altri.
ziarono a utilizzare il gruppo come strumento di lavoro in A. Ma perch e quando ricorrere ad una psicoterapia indi-
trattamenti rivolti a pazienti psichiatrici. Un ruolo essenziale viduale o di gruppo, quali funzionano meglio in che casi e
in tale ambito va poi attribuito a W. Bion, che durante la queste modalit possono essere associate?
Seconda Guerra Mondiale era direttore del reparto di ria- B. Una domanda mica da poco; vogliamo parlarne al pros-
bilitazione psichiatrica dellospedale militare di Northfield. simo incontro?
Inizi a interessarsi al lavoro terapeutico di gruppo e pro- A. Alla prossima allora.

106 Riza psicosomatica


Sesso e amore
di Marco Rossi
Psichiatra e sessuologo

Amare non dire


sempre s al padrone
TRA LE DONNE ANCORA UNA MENTALIT DIFFUSA: PENSARE CHE IL PROPRIO AMORE

SI DIMOSTRI EVITANDO I CONTRASTI. COS PER SI ACCUMULA SOLO FRUSTRAZIONE

chieste a cui noi vorremo rispondere, ma cui non replichiamo


per paura delle conseguenze. La gola rappresenta il ponte fra
Ho trascorso tutta la mia vita
universo interiore ed esteriore, ma pu diventare una stretto-
matrimoniale a compiacere mio marito: sono
ia che impedisce di esternare il nostro pensiero, la nostra vera
sempre stata disponibile, anche a livello
essenza. Il nodo alla gola vuole farle prendere coscienza delle
intimo, gli ho sempre detto di s, anche
parole non dette, delle sensazioni ed eccitazioni non provate.
quando ero stanca, senza la minima voglia!
Impari ad ascoltarsi di pi: spesso diciamo troppi s perch
Non lho mai contrariato, non mi sono mai
siamo lontani da noi stessi, non sappiamo cosa vogliamo.
negata! Forse perch penso di essere timida
E non abbia paura di esprimere il suo desiderio, anche se
e brutta e di non meritare un uomo cos
qualcosa di diverso o trasgressivo. Invece di dedicare
affascinante. Ora basta! Ora sento dentro
tempo a compiacere suo marito, dedichi tempo a se stessa.
di me la voglia di dire no! Ma mi viene un
Molto meglio investire in autostima e in consapevolezza.
blocco, una sorta di nodo alla gola. Ho paura,
Impari ad accettare e poi a sfruttare le sue doti.
poich mio marito non ha mai avuto un
rifiuto e non so come potrebbe reagire. Come
I difetti sono qualit Una donna consapevole, che si
posso fare?. GIOVANNA
ama ed sicura di s pi affascinante, perch sono proprio
quelle caratteristiche che la distinguono, che la rendono
unica e che fanno s che suo marito voglia lei e lei soltanto.

Q uante volte le capitato di fare qualcosa che non


avrebbe voluto fare, che non fa parte di lei, ma che
in qualche modo si sentita costretta a fare, pur con-
trovoglia? Sono proprio queste occasioni che a lungo andare
Ma come fare? Prima di tutto trasformi i suoi difetti in armi
di seduzione. Il primo passo quindi valorizzare i punti
che lei ritiene deboli: impari a voler bene alla sua dolcezza e
timidezza, perch fanno parte di lei e la rendono insostitui-
non la fanno sentire se stessa. Lei vive con la paura di dire bile. Cerchi di vedere la sua immagine per intero: invece di
di no, di non essere come suo marito la vorrebbe o di non camuffare la sua insicurezza con laccondiscendenza, impa-
soddisfare i suoi bisogni: cos sta mettendo al primo posto le ri a dire quello che realmente e intimamente pensa, anche
esigenze di suo marito, senza ascoltare un No!. Solo se lei sar serena con
se stessa. Uno dei sintomi pi comu- se stessa, se non si sentir sempre
ni dellansia, che nasce dalla paura di obbligata a realizzare le aspettative
esprimere se stessi e di dire di no, di suo marito, potr essere pi sen-
proprio il nodo alla gola. suale e quindi sar anche pi pronta
ad essere una moglie spontanea e
Il nodo alla gola La sintomatologia naturale e non solo la proiezione
ansiosa si pu sintetizzare con il termi- dei bisogni di suo marito. Solo cos
ne angor che significa stringere ed la sua femminilit potr di nuovo
esprime il senso di costrizione che si essere libera e la sua sensualit potr
prova quando ci vengono fatte delle ri- di nuovo esprimersi.
Non nascondere le tue esigenze

Settembre 2015 107


Il pensiero e lazione
di Maurizio Zani
Esperto di filosofia olistica

Lorgoglio chiude
la mente in difesa
LA FLESSIBILIT UNA DELLE CARATTERISTICHE MIGLIORI DEL CERVELLO. PER QUESTO
LORGOGLIO VA GUARDATO CON SOSPETTO: SPINGE ALLUNILATERALIT

D
ue uomini stanno facendo con i nostri comportamenti, costringiamo
colazione. Mentre uno tutti gli altri a nutrire alta stima di noi,
intento a imburrare il pane basta che uno qualunque - fosse anche il pi
dice: Non hai mai notato che se lasci cade- malvagio e il pi stupido - esprima su di noi
re una fetta di pane finisce sempre per ter- un giudizio spregiativo ed ecco che il nostro
ra dal lato imburrato?. Laltro dice: No, onore perduto per sempre. Un orgoglio
scommetto che sembra cos solo perch intellettuale cos concepito come una
una seccatura pulire per terra quando il lanterna magica che, anzich proietta-
toast cade dalla parte del burro. Scommetto re sulle pareti le immagini preferite,
che le probabilit sono le stesse. Ah. s? vi disegna i tratti di una vita vissuta
Guarda. Il primo lascia cadere la fetta e allinsegna di una latente aggressivit.
questa finisce sul pavimento con la parte Aggressivit indotta dallimmagine fal-
Tenere il punto ad ogni costo
imburrata verso lalto. Visto? Te lavevo sa di unesistenza intesa quale arena in
impedisce di evolvere
detto fa laltro. Il primo allora esclama: cui ciascuno, come un gladiatore, deve
Oh, so io che cosa successo. Lho im- combattere una battaglia per la soprav-
burrata dalla parte sbagliata!. Questa conto che nulla soffoca tanto la felicit vivenza. In fondo quella persona orgo-
barzelletta di T. Cathcart-D. Klein, quanto il mettere in tutte le cose che gliosa, afflitta, come ricorda Cantoni,
con un pizzico di ironia, ci illumina facciamo un camice da dottore o una da una coscienza ossessiva e unilaterale
sulla pretesa che nutrono alcuni di ar- toga da giudice. E che la rotta della di se stesso che lo tormenta, lo pungola, lo
rampicarsi sullarcobaleno pur di im- migliore nave pur sempre una linea insegue, teme un dialogo costruttivo
porre il proprio punto di vista. Anche a zig-zag, fatta di centinaia di piccole con gli altri attraverso cui plasmare un
contro ogni evidenza. In questo, come e grandi deviazioni. modo non unilaterale di vedere le cose.
in altri casi simili, si tratta di persone Nel dialogo infatti avverte una minac-
sottoposte alla spinta di un testardo Ottuse credenze Sono persone che cia alla propria autostima. Pertanto si
orgoglio intellettuale che impone loro non vogliono prendere atto del rischio, rifugia nellorgoglio che rappresenta
di disegnare unimmagine ideale di s come ricorda Schopenhauer, di incap- ai suoi occhi - lo ricorda Montesquieu
con i caratteri di persona depositaria di pare prima o poi in dolorose frustrazio- - uno specchio di s sempre favorevole:
assolute verit. Senza con ci rendersi ni: Anche se noi, con le nostre qualit e diminuisce i nostri difetti e accresce le no-
stre virt. Cerchiamo invece di lasciar
aperta la discussione a tutte le soluzio-
LA LETTURA DEL MESE ni possibili. Ci accorgeremo cos che un
dialogo fecondo come un paesaggio
Con il termine entusiasmo il filosofo inglese settecentesco
A. Shaftesbury (Lettera sullentusiasmo, UTET, Torino 2014) intende in cui si alternano monti, valli, ruscelli,
quellatteggiamento emotivo che ci stringe nella convinzione prati e boschi: un paesaggio che seduce
dellassoluta giustezza delle nostre idee e ci spinge ad imporle limmaginazione per la diversit di co-
agli altri. Ci mette cos ben in guardia nei confronti dei risvolti negativi di tale lori e forme delle opinioni altrui.
chiusura radicale nei confronti delle credenze altrui.

108 Riza psicosomatica


Figli nostri
di Maria Rita Parsi
Psicoterapeuta e scrittrice

Televisione: uno stimolo,


non una baby sitter
ANCHE LA TELEVISIONE PU AIUTARLI AD APRIRE GLI OCCHI SUL MONDO. LIMPORTANTE

CHE NON VENGANO ABBANDONATI, MA ACCOMPAGNATI A UNA VISIONE ATTIVA

scambio. Leducazione efficace passa


Sono finite le vacanze e tra poco mio figlio Marco, 10 anni, attraverso lesempio, lascolto, la tol-
torner a scuola. In queste settimane che ci separano dallinizio leranza, la coerenza, lautocontrollo,
delle lezioni, a casa vige la solita routine: la mattina Marco si dedica ricorda il grande pediatra Marcello
ai compiti; il pomeriggio lo trascorre con gli amichetti; la sera, Bernardi, e non si fa con loccultazione
invece, quasi sempre davanti alla televisione. Passa da un canale di questa o di quella verit, non si fa con
allaltro, abbuffandosi di programmi e di immagini. Come devo la sorveglianza o con un controllo di tipo
comportarmi affinch il tempo trascorso davanti alla tv sia il pi poliziesco o repressivo. necessario
possibile un tempo di qualit?. che i genitori accompagnino i bambi-
ADELE ni lungo un graduale processo di co-
noscenza di ci che sta intorno a loro,
buono o cattivo che sia, aiutandoli a
sviluppare coscienza e spirito critico.

L
abbondanza e la ricchezza pi consoni. Questa soluzione gene- In questo, la visione televisiva ben
dellofferta televisiva do- ralmente piace molto ai bambini che, programmata, secondo le fasi evolu-
vrebbero servire da stimolo cos facendo, possono conservare e tive del bambino, pu essere di vali-
per costruire, insieme ai bambini, un rivedere pi volte le loro trasmissio- do aiuto perch consente uno sguardo
palinsesto vario e articolato, nel ri- ni preferite. La registrazione dei pro- sullattualit e sul mondo.
spetto dei loro gusti e desideri. Per grammi pi significativi porta con s
prima cosa, importante evitare lo altri importanti vantaggi: da un lato,
zapping indiscriminato. Spesso lat- quello di poter saltare la pubblicit
tenzione dei bambini catturata pi e, dallaltro, quello che ai genitori d
dai suoni e dai colori delle immagini la possibilit di verificare
che dai contenuti. Per questo, dotarsi anticipatamente la qualit
di una guida completa dei program- dei contenuti, visionando,
mi e consultarsi prima di accendere da soli, i programmi che,
la televisione, aiuter ad indirizzarsi pi di altri, destano la loro
verso una scelta pi consapevole. Al- preoccupazione.
tra regola quella di costruire il pro-
prio palinsesto, nel rispetto dei tempi Visioni programmate
di tutti. Quando un programma in- Se ci non fosse possibile,
teressante in onda in un orario non sarebbe comunque utile ve-
congeniale ai nostri impegni o alle at- dere la trasmissione incri-
tivit del nostro bambino, una buona minata insieme ai bambini,
idea pu essere quella di registrarlo utilizzandola quale valida
e di visionarlo con calma, in tempi occasione di confronto e di Non demonizzare i media,
ma guidare i ragazzi

Settembre 2015 109


Il test del mese
di M. G. Tumminello
Psicologa e psicoterapeuta

Cosa ti ha regalato lestate?


Lestate una stagione Non vacanza se non Gli amici sono tutti partiti
A Fai quello che vuoi A tempo di dedicarti alle tue cose
dellanima, possiamo B Parti B Ti senti abbandonato
ritrovarla quando vogliamo C Ti diverti! C Li chiami e programmi per dopo

se sappiamo attivare in Cielo grigio, freschetto, Tuo figlio senza scuola


noi i giusti stati mentali. e sei al mare insopportabile
A Farai altro A Bisogna impegnarlo in qualcosa
Scopri, ripercorrendo i mesi B Sei intrattabile B Preghi che settembre arrivi
trascorsi, se sei vicino C Ripensi al lavoro e al rientro presto
C Non capisce la fortuna che ha
a questo obiettivo Il tuo collega rientra dalle ferie
dimagrito e pi bello Ti invitano a un aperitivo
A Adesso lavorer anche meglio in piscina
B A te non capita mai! A Ci vai solo se ne hai voglia
C Vuoi vederlo dopo una B Ti tocca andare
settimana di lavoro C Finalmente ci si rilassa

Sei nella tua casa Ti arriva una mail di lavoro


di montagna o al mare anche in ferie
A Te la godi A La ignori
B Devi sistemare, tutto fuori B La voce del dovere: devi
posto rispondere!
C Fai il minimo indispensabile C Ti senti in ansia e perseguitato

Maggioranza di A Maggioranza di B Maggioranza di C


Lozio creativo Stanchezza e frustrazione: Buone abitudini
ha seminato desideri hai avuto poco e desideri ma attento,
e idee nuove o volevi troppo? stanno per scadere!
Un po di sole ti ha ricaricato Lestate ti stressa non c che Ti guardi allo specchio e hai
le pile e mentre tu ti dedicavi dire. Persino il bel tempo, le ancora un bel colore, gli occhi
ad attivit del tutto inutili il tuo vacanze, la possibilit di fare che sorridono, sei pi in forma
cervello ha potuto dedicarsi ai quel che vuoi alla fine sono una e rilassato ma durer poco.
suoi svaghi preferiti: fantasticare, fregatura. Avresti voluto fare Tutto svanir in un soffio sepolto
osservare, desiderare, mille cose e invece. E se anche dal grigiore della routine. Sei
ricombinare i dati a sua le hai fatte non erano come te in tempo per azzerare questo
disposizione. Un lavoro fertile le immaginavi. Vuoi prendertela processo. Lestate una stagione
che ti rende pronto a scattare, col vero colpevole? Fai il dellanima: cercala dentro di te,
riscaldato dal tuo sole interiore. processo alle tue aspettative! ogni giorno.

110 Riza psicosomatica


Solo prodotti
di QUALIT

CurZen BENESSERE DIGESTIVO

... dalla natura due rimedi


dalle propriet generose:

or landesign.net
.ne
Funzionalit

orto
del sistema digerente
Sostegno delle attivit epatiche
e gastro-intestinali
Aiuto alle funzioni
osteo-articolari
Confezione
Effetto antiossidante da 30 capsule eg

Azione benefica sullapparato Cod. Prodotto: 926314372

cardiovascolare LONGVIDA il brevetto EP 1993365 ed un marchio registrato di Verdure Sciences Inc.

Curzen un integratore alimentare a base di curcuma generose che agiscono in modo sinergico favorendo
Longvida e zenzero. cos le funzioni digestive.. La curcuma esercita anche
Nel Curzen, grazie ad una tecnologia brevettata, la unazione benefica sulle funzioni svolte dal fegato e
curcuma abbracciata ad una porzione lipidica che possiede uninteressante attivit antiossidante.
rende massima la biodisponibilit della curcumina a Lo zenzero favorisce inoltre la regolare motilit
livello cellulare. gastrointestinale e svolge unazione di supporto nei
Curcuma e Zenzero sono due piante dalle propriet confronti dellapparato cardiovascolare.

In vendita nelle erboristerie, farmacie e ne


negozi di alimentazione naturale.

Natural Point srl - via Pompeo Mariani, 4 - 20128 Milano


tel. 02.27007247 - www.naturalpoint.it - info@naturalpoint.it
Fiori di Bach,
serenit
ritrovata!

A
SENZn
alcol eri
zucch nti
RESCUE , ritrova lentusiamo

aggiu
per affrontare le sfide quotidiane!
La famosa combinazione di 5 tra i 38 Fiori Originali del Dr. Bach, ti ridona
il sorriso ogni volta che ne senti il bisogno.
Loacker Remedia propone Rescue in differenti formati: Gocce, Spray e Pastiglie.