Sei sulla pagina 1di 100

Diretta da

RAFFAELE MORELLI
RIZA

Febbraio 2018 Nr. 190 - Periodico Mensile


IN SALUTE SENZA STRESS ISSN 2499-0736 (ONLINE)

VIA I CHILI DAL GIROVITA E IL METABOLISMO VOLA!

SCIOGLI IL GRASSO
DELLA PANCIA
Ecco il programma super-rapido
che funziona già dopo 3 giorni!
TI GONFI SOPRATTUTTO LA SERA?
Scopri i cibi e le tisane su misura
per avere sempre un addome piatto

IL NUOVO SUPERCIBO
Le noci di Macadamia: 5 al giorno
fanno aumentare la massa magra

NOVITÀ!
Chiedi in edicola anche i libri:
APPETITO
FUORI PASTO?
È la causa principale
del sovrappeso.
I trucchi per eliminarlo
NUMERO
SOMMARIO
190 F E B B R A I O 2 0 1 8

Rubriche 48 Il tuo alleato


In forma con l’acido lipoico
4 La tua guida
52 Il focus
6 L’editoriale Via i chili in più con i segreti
di Raffaele Morelli della medicina cinese
Invita a pranzo la tua fantasia
8 Raffaele Morelli 56 La soluzione lampo
risponde ai lettori Elimina 2 kg con una giornata
di dieta liquida
Non permettere a nessuno
di criticare il tuo corpo
12 Le news dalla scienza Alimentazione
96 Consigli di lettura
97 Il tuo shopping 60 La parola al nutrizionista
Appetito fuori pasto: come evitarlo

Siamo al tuo fianco 64 La scelta giusta


Uova: il cibo perfetto
per perdere peso
16 Medicina e dimagrimento 69 I piatti a confronto
• Un rimedio anti zuccheri
Dai un taglio alle calorie
• Antibiotici e chili in più
della polenta
18 Dimagrimento e cure naturali 74 Il cibo del mese
Gonfiore e intestino bloccato
Più massa magra
20 Dimagrimento e floriterapia con le noci di Macadamia
Come mantenere i risultati
22 I consigli nutrizionali
Alcolici, quali e quanto spesso 77 Agenda
bruciagrassi
Psiche La dieta dei cereali

26 Il tema del mese


Basta paragoni! Benessere
30 Il test
Sai valorizzare la tua unicità? 88 Il tuo fitness
Pancia piatta gym
91 Dimagrire con lo sport
Pilates più yoga: corpo perfetto
92 Il rimedio cosmetico
36 Lo speciale di febbraio Tessuti molli? Sfrutta
Sciogli il grasso l’energia degli agrumi
della pancia 94 Il trattamento beauty
La torba: la tua arma
più potente contro la cellulite

Dimagrire ■ 3
LA TUA GUIDA PER
1 Il tuo primo
obiettivo:
sciogli
il grasso
della
pancia
Per sbloccare
il metabolismo
devi liberarti
dai chili che si
concentrano
sul girovita.
Con il nostro

2
programma
ti bastano
3 giorni!
a pag. 36

Basta paragoni!
Per tornare magra
devi valorizzare
la tua originalità
Fare continuamente
confronti, concentrare la
propria attenzione sugli
altri, rende fragili e porta
a ingrassare. Soltanto se
impari a puntare su ciò
che ti rende unica potrai
rinforzare l’autostima, il tuo
più potente bruciagrassi.
a pag. 26
4 ■ Dimagrire
Ecco il tuo percorso dimagrante
per il mese di febbraio: tanti consigli
per perdere peso senza sacrifici

3 5
È il momento E sulla tua tavola
di fare scorta metti le noci
di acido lipoico di Macadamia
A febbraio puoi contare Perdere peso e al tempo
su un alleato speciale per stesso aumentare la massa
dimagrire: l’acido lipoico. È magra: è possibile grazie
una molecola preziosa, di alle noci di Macadamia,
cui puoi fare scorta con un piccoli concentrati di
integratore o con alimenti vitamine, minerali e acido
come i broccoli, che ti aiuta palimitoleico, il quale ti
a bruciare gli zuccheri e ad aiuta a tonificare i muscoli e
eliminare la massa grassa. a ridurre il tessuto adiposo.
a pag. 48 a pag. 74

4
Fame fuori pasto:
dimmi quando
arriva, ti dirò
come vincerla
È una delle prime cause
del sovrappeso: la fame
che ti spinge a mangiare
fuori orario. Per liberartene
devi prima capirla. Scopri
cosa fare a seconda che
l’appetito improvviso si
presenti a metà mattina,
nel pomeriggio o alla sera.
a pag. 60
Dimagrire ■ 5
L’EDITORIALE
di Raffaele Morelli

Invita a pranzo
la tua fantasia
Lucia quando è da sola non cucina e mangia soltanto
pizzette e surgelati. Così ingrassa. La soluzione?
Immaginarsi a cena con un amico misterioso,
apparecchiare come per una festa. Così il lato sognante
entra nella nostra vita e sedersi a tavola è parte
di una favola in cui il cibo non è più importante

«H
o quasi cinquant’anni e una vita Riprendo l’email di Lucia perché rivela la
piena. Lavoro part-time, mi de- poca cura che abbiamo della nostra interiori-
dico al volontariato due pome- tà. È questa lontananza da noi stessi che ci fa
riggi alla settimana, vado in palestra e qualche ingrassare. Mangiare da soli è un rito che tutti
volta a teatro o al cinema, ma… c’è qualcosa dobbiamo imparare. Si apparecchia la tavola
che non funziona nel mio rapporto con il cibo. come se fossimo principi e principesse, cara
Detesto mangiare da sola perché mi intristisco Lucia… A una mia paziente consigliavo di
e questa sensazione nel tempo mi ha spinto, travestirsi quando cenava da sola, travestirsi
quasi del tutto, a evitare di cucinare per me e immaginando di essere una duchessa a caval-
sedermi a tavola. Così mi sazio con i cibi che lo che si fermava in una locanda sulla via ver-
mi piacciono di più e che sono anche quelli so il suo castello. Era una scena che adorava
che riesco ad acquistare belli e pronti. Pizze, da bambina… Lo faccia anche lei, cara Lucia,
gelati, focacce, salumi, roba precotta. Mangio perché senza Immagini noi siamo destinati a
così, senza rispettare gli orari canonici. Spesso morire di solitudine. Si racconti una fiaba,
però invito amici a cena e allora cucinare non la scriva e poi si travesta da avventuriera, se
mi pesa, anzi. Curo la scelta degli ingredien- le piace, o da danzatrice, o da un’eroina, in
ti, cerco di rispettare i gusti altrui, mi do da cui si immedesima. Non si ha idea di come
fare per trovare ricette sfiziose e non troppo immaginare scene fiabesche, mitologiche,
pesanti. Perché non lo faccio anche soltanto spenga la fame, il desiderio del cibo. Non si
per me? Non posso continuare così perché sto mangia da soli, ma con la fantasia, con i sogni
ingrassando e i miei familiari temono che mi a occhi aperti. Una sera ero a cena da alcuni
ammali». miei amici ebrei e sul tavolo avevano appa-
Mangiare da soli
è un rito che tutti
dovrebbero imparare:
significa prendersi
cura di se stessi,
della propria
interiorità. Solo così
si resta magri

recchiato per un commensale che non c’era. un principe che può arrivare da un momento
Il posto in più era per il Messia, che sarebbe all’altro, ci deve essere la sognatrice e non
potuto arrivare da un momento all’altro. C’e- la donna comune, non la Lucia che conosce.
ra uno sconosciuto tra noi, a cui versavano il Allora i pranzi da sola non verranno consu-
vino, servivano la pasta, a cui cambiavano il mati nella fretta dei cibi precotti. Lei dice
piatto a ogni portata. Dalla sua lettera, cara che se cucina per gli amici le piace. Ma lei
Lucia, si evince che il suo mondo è troppo non ha forse amici invisibili, misteriosi, per-
qui, troppo legato alla realtà. Nessuno dei sonaggi che la abitano e che vogliono cenare
miei amici avrebbe preparato surgelati, o cibi con lei? Vedrà che dopo l’iniziale disagio,
precotti per il commensale invisibile. Che questi pranzi diventeranno vere gioie, perché
lezione! Guai a credere che noi siamo sol- si arricchiranno del piacere di aprire la porta
tanto la persona che abbiamo in mente, con alla fantasia, al sogno. Naturalmente questi
le nostre idee, le nostre credenze, le nostre pranzi misteriosi dovranno mettere in tavola
sicurezze. Guai a dirsi: “Detesto mangiare da cibi non sbrigativi, ma ricette straordinarie.
sola”. Ha mai visto i bambini quando giocano Pranzi che devono durare a lungo. A chi vive,
da soli? Parlano, recitano, si sentono eroi, durante la giornata, il lato sognante, la vita
avventurieri, ballerini, scalatori, sacerdoti, riserva grandi sorprese, incontri significativi
lottatori… Non sono mai soli perché hanno e… il peso forma.
popolato la loro mente con la fantasia, con
l’immaginazione, che è il miglior dimagrante
che esista. Provi, cara Lucia… Naturalmente
sulla tavola ci deve essere il bicchiere per

Dimagrire ■ 7
L’EDITORIALE
RAFFAELE MORELLI
risponde ai lettori

Non permettere
a nessuno di
criticare il tuo corpo
Raffaella ha un fidanzato che le fa notare ogni giorno i chili in più.
Questo succede a molte donne, che così si sentono sempre più frustrate.
Ines invece ha reagito facendosi corteggiare e il marito è tornato
a farle i complimenti. Sentirsi bella è un vero dimagrante

« Mi chiamo Raffaella, ho 35 anni e ho un fidanzato da quasi 6. E il mio problema è


proprio lui: Paolo, uomo di cui sono innamorata ma che ultimamente comincio a
soffrire un po’. Già, perché Paolo che prima mi trovava bella, attraente e perfetta
così com’ero, ora non perde occasione per criticarmi, per farmi notare le gambe
cicciottelle, le braccia morbide o la leggera pancetta, e per ripetermi la fatidica
frase: «Non lasciarti andare altrimenti ingrassi». Come se io non conoscessi
benissimo tutti i miei punti critici. Certo, è vero che ho due o tre chili in più
rispetto al mio peso forma e che per questo cerco da sola di stare attenta a ciò che
mangio, ma il suo dito puntato che “vedo” ogni volta che parte la sua critica mi
fa innervosire e mi spinge a mangiare di più. Infatti, lui mi osserva, mi richiama
all’ordine e io, puntualmente, mangio di più. Così il rischio è di prendere peso e di
innescare altre critiche. È una reazione infantile, ma non so cosa fare.
Raffaella
»
C
ara Raffaella, non dobbiamo per- perché sentono la voglia e il desiderio uno
mettere a nessuno di criticare il dell’altro e non perché sono perfetti. Sai qual
nostro corpo. Guai se percepiamo è il problema, cara Raffaella? Il problema è che
intorno a noi un dito puntato, o un tu permetti al tuo partner di darti per scontata,
occhio che ci sottopone a giudizio, che ci sva- di sapere che ci sei sempre e che sei sempre a
luta, che mette quotidianamente in discussione sua disposizione.
la nostra bellezza.
Queste critiche continue entrano nel nostro L’ossessione della perfezione
mondo interiore e ci fanno avvertire un pro- Una mia paziente, Ines, aveva un marito
fondo senso di frustrazione. Un uomo e una che continuava a ripeterle che aveva i fian-
donna stanno insieme perché si piacciono, chi larghi e le cosce poco toniche. Per lei,
Bisogna evitare
di diventare troppo
scontati per chi
ci sta vicino. Come?
Mantenendo la propria
indipendenza e un
pizzico di mistero

come mi sembra per te, queste critiche era-


no diventate un’ossessione, quella di essere
diversa, migliore, perfetta. E naturalmente
le ossessioni, facendoci sentire inadeguati,
ci portano a mangiare molto di più, con il
rischio di aumentare di peso e di prolungare
l’eco dei rimproveri. Poi, una sera a cena al
ristorante con gli amici, uno di loro ha inizia-
to a corteggiare Ines, in modo molto evidente,
dicendole: «Sei proprio bellissima, stasera!
Hai un trucco perfetto che fa risaltare il tuo
sguardo!…». Da allora, Ines a iniziato a usci-
re una volta a settimana con le amiche per
andare a ballare, scegliendo ogni volta abiti
bellissimi e curando ogni minimo particolare
del suo abbigliamento. Questo ha aumentato
la sua autostima, Ines si è sentita bella tanto
da arrivare a dire al marito che, se non avesse
smesso di criticarla, avrebbe trovato di certo
qualcuno capace di apprezzarla di più. La
situazione si è capovolta. Infatti, nel timore
di perderla, il partner non si è più permesso di
rivolgerle quelle parole che tanto la ferivano,
la facevano sentire inadeguata e la spingeva-
no a mangiare di più.

Impara a farti corteggiare


Bisogna imparare a farsi corteggiare, a far
intuire al partner che c’è qualcuno che ci tro-
va irresistibili. E allora quel dito smetterà di
sottolineare i presunti difetti e lo sguardo tor-
nerà a rivolgersi a noi e alla nostra bellezza
più autentica. E i chili in più svaniranno, una
volta per tutte!

Dimagrire ■ 9
Per un anno in
Abbonati subito
12 numeri di Dimagrire +

E se aggiungi un altro abbonamento a una rivista del gruppo Riza

Il primo mensile di Ogni mese tutti Una cura vincente Mangiare bene Il mensile
psicologia che ti aiuta i rimedi naturali per per la salute senza ingrassare. che ti cura
a vivere bene curarsi e rigenerarsi di tutta la famiglia Oggi si può senza farmaci
perfetta forma
a Dimagrire!
3 libri in regalo a soli 33 € (anziché 46,80 €)

Fino a esaurimento scorte


*
La farmacia verde Gli abbinamenti giusti Via il peso dei giudizi,
a portata di mano * per perdere peso* doveri e sensi di colpa*
Dall’acacia alla zucca, oltre 70 “alleati” Per dimagrire non è necessario fare grandi Una serie di esercizi pratici per liberarci
naturali, con la loro descrizione, sacrifici a tavola, basta combinare bene i cibi dai vincoli emotivi che ci condizionano.
l’elenco delle proprietà e i consigli per creare pasti che non appesantiscano. Nel libro Così possiamo essere liberi di vivere la nostra
per usarli bene per la propria salute. tutte le accoppiate snellenti, menu e ricette. vita e pensare di più al nostro benessere.

ti costa solo 29 € in più ABBONARSI È FACILE!


Chiama il numero: 02/5845961
Invia un sms: 331/9656722
Manda una e-mail: ufficioabbonamenti@riza.it
Internet: www.riza.it

Per il pagamento!
❐ Bollettino di c/c postale n. 25847203 intestato
a Edizioni Riza S.p.A. - Milano
❐ Assegno inviato a mezzo posta a Edizioni Riza S.p.A
via L. Anelli, 1 - 20122 Milano
❐ Carta di credito direttamente dal sito www.riza.it
oppure inviando i dati a mezzo fax al numero 02/58318162
La rivista per diventare Curati con l’alimentazione ❐ Bonifico bancario iban: IT34A0521601617000000010302
nutrizionista perché il cibo (specificare la causale).
di te stesso è il tuo farmaco
LE NEWS DELLA SCIENZA

Gli antiossidanti del mais viola


contrastano i chili di troppo
Queste sostanze si sono rivelate capaci di attaccare in modo efficace
le cellule adipose, impedendo la loro formazione e la loro proliferazione

U
na varietà partico- cucina in sostituzione o in
lare di mais, quello aggiunta alle normali fa-
viola, si sta dimo- rine. Naturalmente priva
strando particolarmente di glutine, questa farina è
efficace nella lotta ai chili soprattutto ricchissima di
di troppo. Tutto merito dei polifenoli, ovvero antios-
suoi antiossidanti. A sco- sidanti naturali, tra cui la
prire il loro meccanismo quercetina, le antocianine
d’azione sono stati i ricer- (i pigmenti responsabili
catori della Khon Kaen della sua colorazione) e
University, in Thailandia. alcuni derivati degli acidi
Gli studiosi hanno testato fenolici, che si sono dimo-
la “seta di mais viola”, una strati capaci di interrom-
farina particolarmente pere il ciclo vitale delle
fine che viene commer- cellule adipose e impedire
cializzata in polvere e che la loro formazione e proli-
può essere utilizzata in ferazione.

LE BACCHE CHE FANNO DIMAGRIRE

Contro gli zuccheri... il gelso bianco

I
l sapore dolcissimo delle bacche di gelso maturo ne fanno un ingrediente
ideale per il momento del dessert o per uno snack ma, inaspettatamente,
questa pianta ha la capacità di contrastare gli zuccheri in eccesso nel sangue,
che vengono trasformati in grassi con maggior velocità. I ricercatori della South
China University of Technology hanno dimostrato che la somministrazione orale di
una fibra isolata dal frutto del gelso può diminuire significativamente i livelli della
glicemia e ridurre il peso corporeo, grazie alla sua capacità di migliorare l’azione
dell’insulina e di promuovere la corretta funzionalità pancreatica, essenziale per una
buona digestione anche dei grassi.

12 ■ Dimagrire
DA UNA
RICERCA L’esterno del chicco di riso
CINESE
è un rimedio antigrasso

L
a prima pulitura del riso grezzo, diversi studi,
destinato a diventare il chicco tra cui quello
bianco che conosciamo, porta della Central
all’eliminazione di varie parti del chicco, South University,
tra cui la pula, uno strato che ricopre a Changsha, in
il chicco appena sotto la lolla, che è la Cina, che ha dimostrato
sezione più esterna. Proprio nella pula che l‘orizanolo è un efficace
è presente l‘orizanolo, una sostanza antigrasso, capace anche di
che sarebbe in grado di agire sul riequilibrare i livelli di colesterolo
tessuto adiposo, portando e trigliceridi nel sangue. Si stanno ora
a una riduzione del valutando le modalità per rendere questa
peso corporeo scoperta ancora più fruibile, ad esempio
totale. Lo sfruttando la crusca di riso che mantiene
indicano le parti più esterne del chicco.

Fritti e condimenti
fanno aumentare
i batteri ingrassanti
IL POTERE DELLE FIBRE

I
l sovrappeso non è solo un problema di
equilibrio energetico: l’Università del-
Il fungo Pleurotus riduce la South Carolina ha ribadito gli
il grasso addominale effetti anti-obesità di un buon
microbiota, ovvero l‘insieme

U
na dieta troppo calorica porta all‘au- di microrganismi che ospitia-
mento di peso, ma anche a problemi mo nel nostro intestino e che
come i disturbi cardiovascolari e il dia- si stanno rivelando capaci di
bete. Uno studio condotto da alcuni ricercatori condizionare più di un aspetto
di Taiwan, tra cui quelli della Shih Chien Uni- della nostra vita.
versity a Taipei, ha dimostrato che il Pleurotus
tuber– regium, un fungo originario delle zone Il consumo elevato di grassi, ad esempio,
tropicali, riduce sia i grassi che gli zuccheri nel come avviene quando si eccede con fritti e
sangue, rivelandosi così un valido alleato capa- condimenti, favorisce l’aumento e la prolife-
ce di agire sia sul fronte del dimagrimento che razione di alcuni ceppi batterici che sono stati
su quello della salute. A renderlo così prezioso collegati con problemi di sovrappeso e addirit-
sono alcune particolari fibre, di tura di obesità. Fortunatamente, ristabilire un
cui è ricco, che riducono equilibrio favorevole alla nostra linea non è
l’assorbimento di difficile, ricorrendo a un’alimentazione in pre-
nutrienti calorici valenza vegetale e ad alcuni rimedi naturali
e dannosi, favo- come gli estratti di tè verde e di lampone. Si è
rendo la riduzio- dimostrata efficace anche l’integrazione con
ne dell’adiposità, alcuni particolari ceppi batterici come il Bifi-
in partic olare dobacterium animalis lactis e il Saccharomyces
quella a livello boulardii, presenti in alcuni integratori per il
addominale. riequilibrio della flora intestinale.

Dimagrire ■ 13
Il nuovo libro
di Raffaele Morelli
Se i rami secchi
ingombrano il nostro
mondo interiore
ci ammaliamo di
ansia, insonnia,
depressione. Nessun
sapere convenzionale
ci può aiutare quando
stiamo male. Proprio
perché siamo unici, c’è
qualcosa dentro di noi
che sa come curarci:
sì, siamo abitati dal
nostro psicoterapeuta
nascosto e non
lo sappiamo

IN LIBRERIA
Vuoi perdere peso?
SIAMO AL TUO FIANCO
Invia le tue domande a
dimagrire@riza.it

Raccontaci il tuo problema


e indica il nome dello specialista
dal quale desideri avere
una risposta

Saremo il tuo diet coach


Abbiamo i consigli giusti
per tutti i tuoi problemi di peso

QUESTO MESE PARLIAMO DI...

C’è un rimedio che mi aiuti a ridurre dolci e zuccheri? a pag. 16 ›


Sono ingrassata 2 kg e non capisco perché. Possono essere gli antibiotici? a pag. 17 ›
Mi sento sempre gonfia e il mio intestino si blocca... a pag. 18 ›
Ho cambiato lavoro e ho perso 6 kg! Vorrei mantenere i risultati a pag. 20 ›
Alcolici: quali e quanto spesso per non ingrassare? a pag. 22 ›
Dimagrire ■ 15
SIAMO AL TUO FIANCO MEDICINA E DIMAGRIMENTO
Risponde il professor
Emilio Minelli
esperto in Medicina
Tradizionale Cinese, Omeopatia,
Fitoterapia e Medicina Integrata
Centrata sulla Persona

C’è un rimedio che mi aiuti


a ridurre zuccheri e dolci?
Buongiorno dottore, ho 49 anni, sono in sovrappeso
di 9 kg. Mi sono decisa, mi sono messa a dieta, anche
perché il medico mi ha detto che devo stare attenta agli
zuccheri (mi sono stati riscontrati anche livelli di glicemia
sopra la norma). Sto mangiando meglio, in effetti, ma
faccio fatica a tenere a freno la golosità. Ho due figli adolescenti
e la casa è davvero piena di tentazioni: brioches, merendine e AVENA
dolcetti di ogni genere. Ha qualche consiglio? Esiste un rimedio SATIVA
naturale che può aiutarmi a tenere sotto controllo la mia voglia
di dolci? Grazie Francesca

G
entile Francesca, fai bene
a cambiare modo di man- L'AVENA SATIVA RENDE
giare, anche perché, così FACILE STARE A DIETA
facendo, ti metti al riparo da quel-
lo che non è un semplice problema Come sostegno, soprattutto nella fase
di peso, ma piuttosto un iniziale di riduzione degli zuccheri, puoi
quadro metabolico più aiutarti con l’estratto idroalcolico di
complesso: la cosiddetta Avena sativa. Ha azione rilassante, che
sindrome metabolica. Si serve a togliere lo stimolo della fame
tratta di un insieme di fatto- compensatoria. In genere se ne assumono
ri di rischio, che possono avere 30 gocce con poca acqua alla mattina e
conseguenze non solo sulla linea, alla sera: questo rimedio naturale ti aiuta
ma anche sulla salute, aumentando a uscire dal circuito perpetuo del piacere/
la probabilità di comparsa di diabe- senso di colpa innescato dallo zucchero.
te, ipertensione e patologie vascola-
ri. Le condizioni che favoriscono lo
sviluppo della sindrome metabolica bili di tutto il quadro. Per il tuo desiderio di dolci
sono proprio il peso eccessivo, con ti consiglio l’avena sativa (vedi box qui sopra) e ti
accumulo di grasso a livello addo- suggerisco di affiancare alla dieta un programma di
minale e viscerale, ma anche una attività fisica di tipo aerobico di almeno mezz’ora
glicemia elevata e spesso colestero- al giorno: l’attività fisica da un lato accende il pul-
lo LDL e trigliceridi sopra la norma. sante del consumo metabolico e, dall’altro, ti sarà
Il lavoro che stai facendo sulla dieta utilissima per scaricare eventuali stati di tensione,
è dunque prezioso, perché pro- che rischiano di aumentare la voglia di dolci e pos-
prio gli zuccheri sono responsa- sono vanificare i tuoi propositi.

16 ■ Dimagrire
Risponde la dottoressa
Pamela Scarlata
medico chirurgo esperto in Medicina Funzionale
dell’Intestino e Nutrizione.
Collabora con il Centro Riza di Dimagrimento
Olistico Milano - tel. 02-5820793

Sono ingrassata 2 kg
e non capisco perché.
Possono essere gli antibiotici?
Salve. Nelle ultime due settimane ho
notato un aumento di peso (2 chili) e dei
TI SERVONO LE CAPSULE
gonfiori davvero anomali. Non ho fatto
D'ESTRATTO D'ANANAS
alcun cambiamento alla mia dieta o al
L’estratto d’ananas in compresse
mio stile di vita. Anzi, ho anche
è un rimedio che può esserti
mangiato meno del solito
d’aiuto. Grazie ai principi attivi
perché un’influenza e un’infezione
che contiene, infatti, l’ananas
alla gola mi hanno messo k.o.
ha azione antinfiammatoria,
Ho dovuto seguire una terapia
digestiva e regolatrice
antibiotica. Da allora mi sento
sull’intestino. Puoi assumerne
davvero fuori forma. Mi è pertanto fino a 4 capsule al giorno, 2
venuto un dubbio. Gli antibiotici dopo pranzo e 2 dopo cena.
possono essere stati l’origine del Prosegui per 15 giorni. L’ananas
problema? Laura inoltre favorisce la diuresi,

G
aiutandoti a eliminare ristagni
entile Laura, un aumento di e ritenzione. Nel frattempo è
peso così improvviso e asso- utile anche seguire per due mesi
ciato a gonfiori diffusi, a mag- una terapia a base di probiotici
gior ragione dopo una terapia antibiotica, (diversi ceppi ad alta carica,
è quasi certamente indice di un’altera- almeno 5 miliardi): sono loro a
zione della flora batterica intestinale. ripristinare la flora intestinale.
Questo squilibrio è stato causato e ag-
gravato, probabilmente, sia dall’in-
fezione che ti ha fatto ammalare (il
virus avrà creato uno stato infiamma-
torio, che accentua la ritenzione dei
liquidi e l’aumento di peso) sia dalla
terapia antibiotica che ti ha guarito.

Killer di batteri
L’antibiotico, infatti, elimina sì i batteri benessere e per il peso forma. Quando è presente
patogeni che abbiamo nel corpo, ma anche quelli la disbiosi, invece, potrebbero prevalere i batteri
non patogeni, ovvero quelli che nell’intestino as- fermentatori, cioè quelli che determinano meteori-
solvono diverse funzioni importanti per il nostro smo e gonfiori addominali.

Dimagrire ■ 17
SIAMO AL TUO FIANCO DIMAGRIMENTO E CURE NATURALI
Risponde la dottoressa
Cristina Molina
medico chirurgo esperto in omeopatia e
omotossicologia.
Collabora con il Centro Riza di Dimagrimento
Olistico Milano - tel. 02-5820793

Mi sento sempre gonfia


e il mio intestino si blocca...
Ho letto recentemente che la stipsi, e in generale i
rallentamenti intestinali, frenano il metabolismo perché
fanno accumulare tossine. Credo sia questo il motivo
per cui fatico così tanto a tenere il peso sotto controllo.
Infatti io convivo con la stipsi da sempre! Il mio intestino è
estremamente sensibile: si blocca ogni volta che sono agitata, in ansia
per qualcosa. Vorrei evitare di prendere lassativi, perché anche quelli
non mi fanno stare bene. C’è un rimedio che possa aiutarmi?
Grazie Lisa

COSÌ DEPURI IL COLON

C
Utile è bere spesso ara Lisa, soffrire di stip- E RIATTIVI IL METABOLISMO
un’acqua che abbia si è effettivamente una
un buon contenuto condizione che rende Graphites ti permette di depurare il colon,
di magnesio, un difficile perdere peso. Una dieta trattando la stipsi, ma agisce anche sul
minerale che aiuta povera di fibre e una scarsa idra- metabolismo, riattivandolo e aiutandoti
a sgonfiarti e tazione sono aspetti da corregge- così a perdere peso con maggior facilità. La
a migliorare la re al più presto, perché possono diluizione consigliata per questo rimedio
regolarità intestinale influire sulla regolarità intesti- omeopatico è alla 9 CH. Ti suggerisco di
nale. Ma quest’ultima, te ne sei assumere cinque granuli al giorno, lontano
accorta, è influenzata anche da dai pasti e da bevande contenenti caffeina.
alcune condizioni psicologiche come l’ansia che Sospendi l’assunzione del rimedio al primo
descrivi nella tua lettera. miglioramento dei sintomi.

Se il problema è cronico
Vista la persistenza del tuo problema e la tendenza
al sovrappeso e al gonfiore, un rimedio utile po-
trebbe essere Graphites (vedi box a lato). Questi
granuli, che derivano dalla grafite, un carbone mi-
nerale con tracce di minerali come ferro, calcio e
manganese, sono indicati appunto in caso di stipsi
cronica. Il rimedio è adatto anche in caso di stati
d’ansia, timori e una spiccata sensibilità emotiva.
Generalmente le persone che rispondono bene al
rimedio sono proprio quelle che avvertono un sen-
so di pesantezza del ventre, come se indossassero
abiti o cinture troppo strette.

18 ■ Dimagrire
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
ERE
• BENESS SCOLARE
A
CARDIOV
UP PO RTO DELLE
•S
NI CEREBRALI
FUNZI O
A
S OS TEG NO DELL
• VISIVA
CAPACITÀ

... un MARE di BENESSERE


Omentare
mega Silver è l’innovativo integratore ali-
a base di EPA e DHA, acidi grassi
preservando così i valori nutrizionali e senso-
riali del prodotto, limitandone l’irrancidimento.

Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata, e di un sano stile di vita.
essenziali utili per sostenere le funzioni cardio-
vascolari il corretto funzionamento delle
vascolari,
funzioni cerebrali e il mantenimento di una AMICO DEL MARE
corretta capacità visiva. L’olio contenuto in Omega Silver è estratto da
pesci pescati rispettando le norme di Friend
ELEVATA BIODISPONIBILITÀ of The Sea ©, marchio che garantisce una
Gli omega-3 presenti in questa formula sono pesca sostenibile delle sole specie concesse,
nella conformazione di trigliceridi (TG) che senza deturpare l’ecosistema marino.
rende questi acidi grassi prontamente utilizza-
bili e biodisponibili per il nostro organismo. CAPSULE LICAP
LICAPS ®
Omega Silver è prodotto in capsule Licaps ©
MAGGIORE STABILIT
STABILITÀ che, a differenza delle classiche perle in
ALL’OSSIDAZIONE gelatina, permettono all’olio di essere
Grazie a un particolare processo produttivo ulteriormente protetto dall’ossidazione e
(Qualitysilver®) quest’olio di pesce si dimo- dalle impurità presenti nell’aria.
(Qualitysilver
stra fino a sette volte più stabile all’ossidazi-
one rispetto ad un olio di omega-3 standard, INQUINANTI? NO GRAZIE
Nella produzione di quest’olio di pesce sono
rispettati parametri più restrittivi rispetto alle
principali normative europee.

In vendita nelle erboristerie, farmacie, para-


Si consiglia di leggere le avvertenze presenti in etichetta.

farmacie negozi di alimentazione naturale.

rass i O meg a3
acidi g
50 caps - da 500mg
Cod. Prodotto 972777876
100 caps - da 500mg
Cod. Prodotto 972777888
200 caps - da 500mg
Cod. Prodotto 972777890

Natural Point srl Solo prodotti


di QUALITÀ
via Pompeo Mariani, 4 - 20128 Milano - tel. 02.27007247 - www.naturalpoint.it
SIAMO AL TUO FIANCO DIMAGRIMENTO E FLORITERAPIA
Risponde la dottoressa
Marilena Zanardi
psicologa e floriterapeuta.
Collabora con il Centro Riza
di Dimagrimento
Olistico Milano - tel. 02-5820793

Ho cambiato lavoro e ho perso


6 kg! Vorrei mantenere i risultati
Tre mesi fa sono dimagrita di 6 kg senza I FIORI DELLA NOVITÀ:
alcuna dieta. Ho solo cambiato lavoro
OLMO E GENZIANELLA
e, senza nemmeno accorgermene, dopo
qualche mese ero di nuovo in forma Per aiutarti a proteggere la tua linea
come non mi capitava da tempo. Adesso dallo stress e dalla routine puoi contare
vorrei mantenere i risultati ottenuti. So che a sull’azione di due fiori di Bach, due fiori
giocare un ruolo importante sono stati gli stimoli “della novità”, che ti consentiranno di avere
e l’ambiente nuovo. Ma non posso cambiare il giusto atteggiamento mentale, in modo
lavoro continuamente e ora temo che lo stress da far sì che ogni giorno possa essere
abbia il sopravvento. Cosa posso fare? diverso dal precedente. Si tratta di Gentian,
Marzia ottenuto dai fiori di genzianella, per

C
ritrovare ottimismo e creatività. Affiancagli
ara Marzia, la routine è la cosa che fa in- Elm, ottenuto dalle corolle dell’olmo inglese,
grassare più di tutto. Quando cambiamo che tonifica il sistema surrenale in chiave
lavoro, quando ci sono novità nella nostra antistress e contrasta anche la tendenza
vita, il cervello libera sostanze che stimolano l’e- a trattenere liquidi. Fatti preparare la
nergia dimagrante e il metabolismo. Ma allora è ne- diluizione dal tuo erborista. Assumi 4 gocce
cessario cambiare lavoro continuamente? No, basta della diluizione quattro volte al giorno,
inserire nella propria vita la novità. Puoi ad esempio lontano dai pasti, per almeno un mese.
dedicarti a un hobby creativo, frequentare un corso,
ballare: tutte queste attività ti consentiranno di non
avvertire quella noia che può spingerti a mangia- che stimola l’appetito per cibi calorici,
re. La routine e lo stress della vita lavorativa sono e modifica gli equilibri ormonali,
effettivamente dei nemici della tua linea, poiché in particolare quelli che influiscono
aumentano la produzione di grelina, una sostanza sul metabolismo tiroideo.

20 ■ Dimagrire Elm Gentian


SIAMO AL TUO FIANCO I CONSIGLI NUTRIZIONALI
Risponde la dottoressa
Laura Onorato
farmacista e nutrizionista biologa.
Collabora con il Centro Riza
di Dimagrimento Olistico
Milano - tel. 02-5820793

Alcolici: quali e quanto spesso


per non ingrassare?
Gentile nutrizionista, ho 29 anni, vorrei
perdere 5 kg e per questo motivo sto
curando molto la mia alimentazione e
mi sono iscritta in palestra, anche se
non ho molto tempo di andarci. Come
devo regolarmi con gli alcolici? So che sono
molto calorici e sconsigliati in una dieta, ma
mi capita spesso di essere invitata ad aperitivi SCEGLI IL VINO, MA SECCO
o serate con amici e ogni volta non so come O QUESTA RICETTA LIGHT
comportarmi. Un analcolico è meno calorico,
quindi preferibile? Esistono comunque degli Durante una serata o un aperitivo, meglio
alcolici che posso concedermi e ogni quanto? evitare i cocktail analcolici che sono
Grazie Roberta troppo zuccherini. La scelta migliore resta
un bicchiere di vino, meglio secco. Se
preferisci la birra, prediligi quelle artigianali

C
e di qualità: eviterai zuccheri, sciroppo di
ara Roberta, la ricerca scientifica ha evi- glucosio, caramello, miele che sono presenti
denziato che l’alcol in eccesso fa ingrassa- nei prodotti di qualità inferiore. La vera birra
re, oltre che essere dannoso per la salute. deve contenere prevalentemente luppolo,
In piccole dosi invece è tollerato e non devi rinun- acqua e malto d’orzo. Ti suggerisco anche
ciare agli aperitivi. Come sempre si tratta di non una ricetta per un aperitivo casalingo ma
superare certi limiti. leggerissimo, per 3-4 persone. Lava e taglia
a fettine arance e mele e lasciale riposare
L’aperitivo? Un paio di volte a settimana in un litro d’acqua con il succo di un’arancia
La quantità giusta di alcol che è possibile bere ogni rossa, di un limone e due chiodi di garofano.
giorno, per le donne, è pari a un bicchiere di vino Aggiungi 3-4 bicchieri di vino rosso. Filtra e
(150 ml) oppure a una bottiglia piccola di birra servi a temperatura ambiente o riscaldato,
(330 ml) oppure a 30 ml di superalcolico (che però per un effetto simile al vin brulé.
è il meno adatto per chi vuole mantenere il peso
forma). Questa dose può essere raddoppiata nel
caso degli uomini, perché hanno maggiori quantità
dell’enzima che metabolizza l’alcol. Nel contesto di concederti il rito dell’aperitivo un paio di volte
di uno stile di vita sano ci si può dunque conce- alla settimana. Ti capita di uscire più spesso? Puoi
dere questa moderata quantità di alcol senza sensi sempre accettare gli inviti che ricevi, optando per
di colpa: naturalmente non vale “recuperare” nel un aperitivo analcolico come un succo di pomodo-
weekend tutto ciò che non si è bevuto in settimana! ro condito con spezie oppure un’acqua tonica con
Se stai seguendo una dieta dimagrante, ti consiglio scorza di limone e menta fresca.

22 ■ Dimagrire
SE UT
G
L
N IN
ZA E
Per far fronte alle problematiche legate ad
un cattivo metabolismo di carboidrati e lipidi

1 Compressa a pranzo

Integratore alimentare a base di:


Cromo (40 mcg) per mantenere normali i
livelli di glucosio nel sangue
Gymnema (100 mg) per ridurre l’assorbimento
intestinale di glucosio
Berberina (95 mg) per il metabolismo dei lipidi
Con Acido alfa lipoico (600 mg)

www.biodelta.it info@biodelta.it
Acqua Minerale

il tuo metabolismo sorride!

* CONSIDERA CHE: La tendenza di un cibo ad acidificare


o alcalinizzare il nostro corpo non è strettamente legata al
pH reale del cibo stesso. Per esempio i limoni sono molto
acidi ma l’effetto finale che producono dopo la digestione e
l’assimilazione è molto alcalino quindi i limoni sono alcalino-
formanti nel corpo. Similmente la carne è alcalina prima della
digestione ma lascia un residuo molto acido nel corpo quindi,
come quasi tutti i prodotti di origine animale, la carne è molto
acido-formante.

Alimenti molto alcalini come frutta, verdura


e acqua minerale alcalina, possono aiutare
a mantenere il pH naturale dell’organismo.
E il tuo metabolismo sorride!
PSICHE
Pensa magro

Evita i confronti
Solo così
torni magra
Puntando esclusivamente
sulla tua originalità
inizierai a piacerti
di più e a perdere peso
in modo spontaneo

a pag. 26

FAI IL TEST E SCOPRI SE...


Sai valorizzare la tua unicità? a pag. 30

Dimagrire ■ 25
PSICHE IL TEMA DEL MESE

Basta paragoni!
Fare confronti con gli altri
rende fragili
e fa ingrassare!
GUARDA CIÒ CHE TI CARATTERIZZA,
NON QUELLO CHE TI MANCA.
NON PREOCCUPARTI DI COME
DOVRESTI ESSERE, MA VALORIZZA
COME SEI. SONO QUESTE LE REGOLE
PER SGANCIARSI DAI MODELLI
ESTERNI, RINFORZARE L’AUTOSTIMA
E NON USARE PIÙ IL CIBO COME
CONSOLAZIONE E TAPPABUCHI

E
sci con le amiche e continui a pensare Ognuno del resto ha i propri limiti. Incontrarli si-
che sono tutte più in forma di te. Con i gnifica comprendere la propria collocazione nel
tuoi figli sei sempre costretta a urlare: mondo e imparare a trasformarla in un vantaggio.
ma come facevano le mamme di una vol- Ma se il metro con cui misuri le tue prestazioni
ta, alle quali bastava uno sguardo? Cosa sbagli? non nasce da dentro ma da fuori, se è frutto di
Sul lavoro ti impegni, ma vedi i colleghi e sembra uno sguardo completamente collocato sull’esterno,
facciano tutto in scioltezza. Tu ci provi a tenere il sugli altri, su modelli di perfezione assorbiti, ogni
passo, a fare come loro, ma non ce la fai... Sono paragone è la premessa di un verdetto di condanna:
questi tre piccoli esempi tipici di un atteggiamento non vado bene, non sono come dovrei.
mentale: quello del fare continuamente paragoni
tra sé e gli altri. È la tendenza a misurarsi conti- Il passo all’autocritica è breve
nuamente, temendo che ci sia qualcosa che non Chi non vorrebbe essere la più intelligente, la più
va, qualcosa di insufficiente o mancante. Aspetto, brillante, la più bella, la più magra? La differenza è
carattere, relazioni, storia, tutto viene messo sotto che qualcuno passa oltre con un sorriso pensando:
la lente e valutato, e spesso non passa l’esame. «Sono quella che sono e vado bene così». Altri

26 ■ Dimagrire
invece iniziano a dirsi: «Lei è meglio di me», il terreno è sempre scelto da qualcun altro. Allora
oppure «Lei mi supera, è più brava». Ci si spinge la reazione tipica è: non ci provo nemmeno. Questo
a fare di più, si cerca di somigliare agli altri per significa ridurre progressivamente lo spazio vitale:
non sfigurare. Ma in certi momenti lo sconforto eviti le sfide, non ti butti più in nuove occasioni,
diventa un rumore di fondo che dice: «Non sono rinunci prima ancora di iniziare. Diventi abitu-
capace, sono una frana, non sono all’altezza, sono dinaria e insicura. Ma l’insicurezza genera altra
limitata, devo volare più basso». insicurezza: non osare per paura di non riuscire a
eguagliare i propri modelli vuol dire che gli spazi
Se riduci lo spazio vitale... ti “espandi” di autonomia, di sperimentazione, quelli su cui
Si finisce allora per ridimensionare le proprie si fonda la conoscenza di sé e che funzionano da
ambizioni. E ridimensionare è la parola chiave: carburante della forza di volontà diventano sempre
la tendenza a misurarsi, a fare paragoni, fa male più stretti. E cosa si allarga, in cambio? Sembra


all’autostima, produce insicurezza e alla fine l’ef- crudele invece è logico: si allarga il corpo.
fetto è quello di ritirarsi sempre di più dal combat-
timento, per il quale ci si sente inadeguati perché Continua a pag. 28

Dimagrire ■ 27
PSICHE IL TEMA DEL MESE

Smetti di misurarti o non


ti sentirai mai all’altezza
AVERE LO SGUARDO SEMPRE RIVOLTO ALL’ESTERNO PRODUCE INSICUREZZA.
DEVI ALLORA POSARE GLI OCCHI SU DI TE, NON CERTO PER VEDERE
I TUOI DIFETTI, MA PER PARTIRE DA CIÒ CHE SEI E DA CIÒ CHE VUOI

› Segue da pag. 27

Il segreto per
alimentare l’autostima,
essenziale per
mantenersi in forma,
è smettere di
adeguarsi a modelli
esterni ed esprimere
la propria originalità

Inglobare il mondo quello dei sogni, si oppone a questa restrizione esi-


Il sovrappeso infatti ha due chiavi di lettura che stenziale spingendo a inglobare sempre più cibo,
si richiamano a vicenda: la prima vede i chili di cioè sempre più “mondo esterno”, per compensare
troppo come il segno che stai usando il cibo per quello da cui ci si è volontariamente ritirati.
“tappare dei buchi emotivi”, come fonte di conso-
lazione da dispiaceri o per riequilibrare il senso di Invertire la rotta è possibile
inadeguatezza. Si tratta di un piacere alternativo ad Come si può uscire da questo circolo vizioso?
altri che sono venuti a mancare. La seconda chiave Certo non puntando tutto su diete restrittive. Pro-
di lettura suggerisce che una continua espansione vare a seguirle vuol dire imporsi un altro modello
del corpo indica il tentativo di forzare dei confini, ideale: la persona snella che si mantiene in forma
superare dei limiti percepiti come troppo rigidi. grazie a una volontà di ferro. Ma un nuovo para-
Nel sovrappeso e ancora di più nell’obesità è in gone non aiuta a uscire dalla spirale dei paragoni.
atto un tipico meccanismo psicosomatico: l’incon- Occorre smettere di misurarsi, smettere di guar-
scio usa il corpo per comunicare in modo simboli- dare cosa fanno gli altri e di dipendere mental-
co le proprie esigenze. Ed è un inconscio che lancia mente dalla loro approvazione. Il punto di svolta
l’allarme quello che percepisce lo spazio vitale sta nel cominciare a guardare se stessi. Come?
della persona come sempre più ridotto. E che, con Non certo con il solito sguardo giudicante, capace
il linguaggio che gli è proprio, che è lo stesso di di vedere soltanto i difetti: sono troppo grassa,

28 ■ Dimagrire
L A R EG OLA D ' ORO
VA I B E NE COM E SE I

Non devi cambiare niente di te, non devi


correggerti, non devi migliorarti. «Ma come,
e allora come faccio a dimagrire?». Il segreto
è tutto qui: più pensi che così come sei non
vai bene e cerchi di correggerti, più distruggi
la tua autostima, che cresce invece quando
accogli tutto ciò che sei. Solo così spegni le
lotte interiori e inizi a valorizzarti. Quando
smetti di fare paragoni che ti umiliano eviti
di sentirti sempre in balìa del giudizio degli
altri: allora nutri la tua interiorità di azioni
che ti piacciono e limiti i doveri all’essen-
ziale. È la strategia giusta per acquisire la
forza necessaria per dimagrire per davvero.

L' E SE RC I Z I O PR AT I CO
FATTI BELLA PER TE

L’atteggiamento rinunciatario di chi non si


sente all’altezza dei propri modelli si può
sono indecisa, non sono brillante, non sono una rompere cambiando un semplice orienta-
buona madre. Guardare se stessi vuol dire: po- mento: non agisci per ottenere l’approvazio-
sare lo sguardo su ciò che c’è adesso dentro di ne di qualcuno, ma perché ti piace quello che
te, percepirlo, non giudicarlo, non misurarlo. È stai facendo. Sembra banale, invece quante
la differenza tra sentirsi bella perché lui ti dice volte ad esempio le persone sposate si ras-
che lo sei, o sentirsi bella e basta. E, quando in- segnano alla routine pensando che ormai
vece ti senti brutta, non denigrarti e non volerti non ci sia motivo di cambiare le cose? Guardi
correggere, ma ascolta quel dolore, fagli spazio,
nell’armadio quel vestito che ti piace tanto
non sedarlo con un dolce, non volerlo scacciare
ma dici: «E per chi dovrei metterlo? Per fare
cercando di somigliare a qualcuno che non sei.
la spesa?». Lo lasci lì e vai a fare la spesa già
In quel momento sei quel dolore: se lo accogli,
rassegnata alla routine. Considera invece
se gli fai spazio, diventa per un po’ un tuo amico.
Perché sei quel dolore, ma sei anche mille altre che trattarti bene è un’operazione che serve
emozioni, desideri, bisogni: gioia, entusiasmo, a te, che nutre la tua autostima: che sia per
passioni, sogni. Imparare ad accogliere tutto ciò andare al supermercato o per uscire la sera
che c’è in te così com’è, far diventare sempre ciò che conta è che orienti lo sguardo su ciò
più “larga” la propria vita è il vero segreto per che ti piace e ti fa star bene!
snellire il corpo.

Dimagrire ■ 29
PSICHE IL TEMA DEL MESE

Sai valorizzare
la tua unicità?
CERCARE SEMPRE DI UNIFORMARTI E ASSOMIGLIARE AGLI ALTRI TI FA PERDERE
LA COSA PIÙ PREZIOSA CHE HAI: I TUOI COLORI PIÙ ORIGINALI E BRILLANTI

a cura di Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta

L
a società in cui viviamo ci offre di conti- eccesso di cibo compiamo un tentativo estremo
nuo dei modelli collettivi di riferimento, di affermare la nostra unicità, che si sta perdendo
e spesso, anziché cercare di esprimere la dietro a un tentativo di omologazione. Inoltre
nostra individualità, ci sforziamo di ap- la fame corrisponde in certi casi a un richiamo
partenere a certe categorie o di aderire a questi da parte degli istinti primordiali che non stiamo
diktat esterni con il risultato di non essere mai più ascoltando ancora una volta schiacciati dai
a nostro agio con noi stessi. Ed ecco che scatta modelli esterni. E per te quanto contano gli al-
il paragone. E più il parametro è esterno e più tri? Ti paragoni spesso a loro? Prova a scoprirlo
saremo portati a ingrassare. Infatti attraverso un attraverso il test che ti proponiamo.

1 La tua amica ti mostra un abito


che ha appena comprato
A. Lo prendi anche tu, anche se poi lo appendi
nell’armadio aspettando una forma migliore 
B. Lo vorresti ma rinunci, non lo indosserai mai come lei 
4 Quando ti guardi allo specchio:
A. Il confronto con le altre
scatta subito
B. Preferisci guardarti poco, non ti sei mai
piaciuta tanto


C. Preferisci acquistare un abito che valorizzi C. Cerchi di focalizzare i tuoi punti forti 
la tua figura 

2 Sei in compagnia e non condividi delle idee su


quanto si sta dicendo
A. Fai finta di niente e non ti scomponi
B. Non esprimi apertamente il tuo dissenso,
ma fai intendere il tuo disappunto


5 Al lavoro tutti fanno a gara per ricevere
le attenzioni del capo
A. Lo fai anche tu
B. T’imponi di farlo, ottenendo scarsi risultati
C. Per conquistare punti ti basi solo sul tuo

C. Esponi con tranquillità il tuo diverso punto di vista  lavoro 

3 Tutti i tuoi conoscenti hanno letto quel romanzo


che è appena uscito
A. Lo acquisti, sebbene non sia il tuo genere
B. Ti fai convicere a comprarlo, ma poi non
riesci a leggerlo


6 Ricevi delle critiche pesanti su un lavoro
che hai svolto
A. Ti senti una nullità
B. Te la prendi e ti chiudi

C. Scegli un libro di un autore che è più in te stessa 


nelle tue corde  C. Cerchi di prenderle in modo costruttivo 

30 ■ Dimagrire
7 Vai a una festa
A. Ti senti a disagio con l’abito che hai scelto
e te ne vai il prima possibile
B. Ti tormenti per non aver
scelto un abito più elegante


9 Vedi in vetrina delle scarpe stravaganti
che ti piacciono
A. Non le compri, le tue amiche ti prenderebbero
sicuramente in giro
B. Cedi alla tentazione, le acquisti, ma poi

C. Ti senti bella nel tuo vestito nuovo  non le indossi 


C. Le prendi e le metti alla prima occasione 

8
C’è una mostra di un artista emergente che

10
ti piace, ma sconosciuto ai tuoi amici
A. Vorresti andare ma alla fine rinunci, Guardando le modelle su un giornale…
ti senti ridicola  A. Ti ripeti “Non sarò mai come loro” 
B. Ci vai da sola, senza farlo sapere B. Decidi che stavolta la dieta sarà rigidissima 
a nessuno  C. Prendi spunto per ricreare un look con gli abiti
C. Proponi a qualcuno di venire con te  che hai nell’armadio 

Il profilo che ti corrisponde è quello al quale hai dato più


preferenze: nella prossima pagina i consigli su misura per te

Dimagrire ■

31
PSICHE IL TEMA DEL MESE

Omologarti ti fa mangiare di più


Soffocare il tuo piacere e le tue inclinazioni per essere ciò che non sei
apre dentro di te un vuoto e il cibo è il modo più facile di riempirlo

MAGGIORANZA MAGGIORANZA
di di

A Vincono i paragoni a discapito


della tua vera personalità
B Cerchi sempre consensi,
ma così spegni la passione
Ti senti sempre di meno degli altri, lo sguardo è Sei ancorata ad un’immagine ideale di te e non
costantemente proiettato sull’esterno. Il continuo accetti che venga macchiata. Controlli ogni
confronto ti mortifica e svilisce le tue qualità. tua reazione, spegnendo però le tue emozioni.
Perché non ti piaci: hai in mente un modello ideale Perché non ti piaci: tendi ad abbracciare solo
con il quale confrontarti e rispetto al quale esci un aspetto di te stessa, quell’immagine di
perdente. Eppure ammiri le persone che non hanno superficie che mostri agli altri, tralasciando
paura di essere diverse, di affermarsi con il loro ciò che senti più nel profondo. Non accogli la
carattere, i loro gusti, anche quando si discostano rabbia e altre reazioni istintive che possono
da quelli degli altri. rompere i tuoi schemi abituali.
Tu e il cibo: posare lo sguardo su ciò che ti manca Tu e il cibo: mangiare diventa l’unica valvola di
provoca una continua sensazione di vuoto, che sfogo, l’unico momento di trasgressione che ti
andrà a colmarsi con il cibo. Un’alimentazione concedi, ma soprattutto l’unico momento che
compulsiva è il modo con il quale “butti giù” il passi da sola con te stessa. Le abbuffate per
desiderio di affermazione che hai. te sono uno spazio di segreta autonomia.
Il consiglio: riallaccia i contatti con le tue Il consiglio: accogli ogni tua emozione, senza
sensazioni e i tuoi istinti più profondi. Cerca di giudizi o commenti. Custodisci dei segreti.
esprimerti attraverso un’attività creativa, che ti Pratica uno sport che ti permetta di esprimere
appassioni. Tutte le mattine prova a chiederti: oggi il tuo spirito combattivo. Recupera il piacere di
cosa posso fare per me stessa? stare da sola con te.

MAGGIORANZA
di

C Ti distingui facendo emergere ciò che sei


Sai bene come valorizzare i tuoi pregi e fare dei tuoi difetti tratti
salienti della tua personalità. Non cerchi di piacere a tutti, non
temi di deludere gli altri. Preferisci non deludere te stessa.
Tu e i tuoi difetti: hai imparato ad accogliere le tue fragilità e
per questo hai intrapreso un percorso di crescita nel quale ti
senti sempre più forte e in sintonia con la tua natura.
Tu e il cibo: hai un rapporto equilibrato con il cibo, che diventa
una delle tue tante fonti di piacere. Non tendi a scaricare
lo stress sul cibo, perché sei in contatto diretto con i tuoi
istinti. Anzi, quando attraversi dei momenti negativi a volte ti
dimentichi di mangiare.
Il tuo segreto: sei autonoma. Non dai peso al giudizio altrui.
Esprimi appieno la tua natura più autentica e la tua creatività,
senza ricercare il consenso o l’approvazione altrui.

32 ■ Dimagrire
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

IL SEGRETO PER
OTTENERE UNA
PELLE SODA
COLLAGENE DA BERE INVECE CHE IN CREMA

È IL SOGNO DI OGNI DONNA: UNA Bevande al posto delle creme ne dai 35 ai 65 anni ha testato
I peptidi di collagene del beau- l’effetto degli speciali peptidi di
PELLE SODA E BELLA, SENZA RUGHE ty drink Signasol sono speciali: collagene di Signasol. Il risultato
NÉ CELLULITE. RINFORZA LA FIDUCIA sono dotati infatti di un peso mo- dopo solo 8 settimane: il conte-
IN SÉ STESSE, CI SI SENTE SEXY lecolare molto ridotto in grado di nuto di collagene nella pelle è sa-
ringiovanire la pelle dall’interno. lito del 65%. La pelle dei soggetti
E ATTRAENTI. UNA BEVANDA AL Inoltre questo nuovo beauty drink, sottoposti al test è diventata sen-
COLLAGENE SPECIALE IN FARMACIA disponibile in farmacia, contiene sibilmente più tesa ed elastica.
PUÒ ORA RASSODARE E TONIFICARE vitamine e sali minerali importanti Le rughe sono diminuite fino al
che contribuiscono ad una trama 50%. Persino gli inestetismi della
LA PELLE DALL’INTERNO.
cutanea bella e luminosa. Ma que- cellulite sono diminuiti.
sto non è tutto, poiché i ricercatori
Con l’avanzare dell’età la pelle hanno scoperto che i biocataliz-
perde di tono naturalmente. La zatori sono essenziali affinché i
produzione di collagene dimi- preziosi elementi possano esse- Conoscevate già questo
nuisce e l’elasticità svanisce. La re assimilati in maniera ottimale trucco per la bellezza?
conseguenza? Rughe sul viso e dall’organismo. Per questo
sul décolleté oppure cellulite su motivo Signasol contiene
Da bere invece
cosce e glutei. Le creme al col- anche il biocatalizzatore na- che in crema
lagene aiutano poco o niente. Il turale BioPerine®. Il risultato Spesso applicare le creme dall’esterno non
è sufficiente per mantenere la pelle soda.
motivo è che le loro molecole di è visibile: le riserve di colla- Ma ora c’è un nuovo beauty drink esclusivo
collagene sono troppo grandi gene vengono riempite e la di nome Signasol, che rassoda e
per penetrare dall’esterno negli pelle si elasticizza, diventan- tonifica la pelle dall’interno. Fate
di Signasol il vostro nuovo rituale
strati più profondi della pelle. do più liscia e più soda. di bellezza quotidiano, concedendovi
Gli esperti di dermatologia sono questo trucchetto speciale per la pelle.
però riusciti a scindere le mole- Risultati testati
cole di collagene in modo tale da scientificamente Signasol è una novità assoluta!
Per il farmacista:
essere assimilate dall’organismo Lo studio effettuato dagli Nel caso in cui la vostra farmacia ne
– ossia dall’interno. esperti di dermatologia su don- fosse sprovvista, potrà
ordinarlo e riceverlo in
poche ore
Proksch et al., 2014, Skin Pharmacol Physiol 27:113-119; Proksch et al., 2014, Skin Pharmacol Physiol 27:47-55. • Schunck et al., 2015, Journal of (PARAF 973866357).
Medicinal Food 18 (12):1340-1348 – Immagini a scopo illustrativo

171220_IT-DP3_Dimagrire_V2_nk.indd 2 20.12.17 15:36


188-II COVER.indd 2 08/01/18 11:40
LO SPECIALE DI FEBBRAIO

Sciogli il grasso
della pancia
AVERE UN ADDOME PIATTO È FACILE. CON I RIMEDI
SU MISURA PER TE I RISULTATI ARRIVANO IN 3 GIORNI
Con la consulenza di Fiorella Coccolo, naturopata e del professor Emilio Minelli esperto in Medicina Tradizionale Cinese,
Omeopatia, Fitoterapia e Medicina Integrata Centrata sulla Persona

L
e pance non sono tutte quella che può comparire di sera),
uguali. Si tratta di una il secondo tipo è quello in cui è
verità poco conside- Non servono il grasso a essere maggiormente
rata, ma che fa una sacrifici, presente (è la pancia che non ti
bella differenza nel momento abbandona mai).
in cui ci si vuole liberare da ma la giusta A ciascuno di loro abbiamo
rotolini e gonfiori. Ad allargare
la circonferenza possono essere
strategia dedicato un trattamento mi-
rato, fatto di rimedi naturali e
ragioni diverse, che richiedono qui- infusi che accelerano i risultati e
di approcci differenti. Se non riesci, anche di un’alimentazione in cui
nonostante la dieta, ad avere un addome piat- sono presenti alimenti specifici e una
to, allora è probabile che tu abbia bisogno di corretta calibrazione di nutrienti.
cambiare strategia, perché quello che dà origi- Come prima cosa fai il test
ne alla tua pancia non è ciò che credi. Questo che trovi nella pagina
potrebbe farti comprendere c he un alimento qui a fianco, identi-
che pensavi dimagrante, in realtà non lo è, e fica il tuo tipo di
che bastano piccoli mutamenti per ottenere pancia e poi segui
un risultato che pareva impossibile. il programma cor-
rispondente per tre
Due tipi di girovita giorni alla settimana, per
I tipi di pancia più comuni e diffusi sono so- tutto il mese: ridurrai così la
stanzialmente due: il primo in cui la compo- tua pancia in modo facile e ve-
nente di ritenzione è maggiore (è la pancia che loce, senza dover fare particolari
è più evidente in alcuni giorni e meno in altri, sacrifici alimentari.

36 ■ Dimagrire
FAI IL TEST
Scopri il tuo tipo di pancia
Se le pance sono diverse, tu quale hai? Rispondi alle domande
e leggi il profilo corrispondente alla lettera alla quale hai dato
più preferenze. Non sei sicura? Nessun timore! Segui prima il programma
per la pancia da ritenzione e poi quello per la pancia da grasso.

1 La tua pancia tende


a ingrossarsi nel tardo
pomeriggio e alla sera
6 Se prendi tra due dita
la pelle che ricopre
l’addome, come appare?
A Sì, spesso A Con la cellulite
B Praticamente mai B Liscia e tesa

2 Quando mangi pane o pizza,


la tua pancia aumenta? 7 Avverti talvolta una fame
improvvisa?
A Non spesso
A Raramente
B Sì, di frequente
B Ogni volta

3 Se mangi formaggi o bevi


latte la pancia si gonfia? 8 Soffri periodicamente
di episodi di stipsi?
A Sì
A Di frequente B No
B Quasi mai

4 Aggiungi sale ai cibi?


A Sì, spesso
9 Soffri di episodi di stipsi
alternati a diarrea?
A No, mai
B Raramente B Sì di frequente

5 Mangi spesso brioche,


dolcetti e simili?
A Non particolarmente
10 Hai il sospetto di avere
intolleranze alimentari?
A Sì, talvolta
B Sì, non so rinunciarvi B Praticamente mai

Maggioranza di risposte A Maggioranza di risposte B

Pancia da ritenzione Pancia da grasso


La tua pancia è dovuta a un ristagno La tua pancia è costituita da grasso
di liquidi, ai quali si associano spesso infiltrato, dovuto a una dieta troppo ricca
gonfiori. Il tuo intestino mostra segni di di carboidrati. Soffri di fermentazioni, che
sovraccarico, che peggiorano la tendenza sono la causa di una sintomatologia da
a trattenere liquidi sull’addome. colon irritabile (alternanza stipsi-diarrea).

Segui il programma da pag. 38 Segui il programma da pag. 42


Dimagrire ■ 37
LO SPECIALE DI FEBBRAIO

Pancia
da ritenzione
Ecco i rimedi
per eliminare subito
i ristagni addominali
CON FRASSINO E AGAR AGAR
TI LIBERI DAI LIQUIDI INTRAPPOLATI
NEI TESSUTI CHE FANNO AUMENTARE
LA TUA CIRCONFERENZA
Hai bisogno
Hai la pancia, ma non è detto che si
soprattutto
tratti di grasso. Possibile far confusio- di drenare
ne? Sì, anche perché i liquidi infiltrati e depurare il corpo,
nei tessuti fanno volume, esattamente riattivando reni
come il grasso vero e proprio. Questo e intestino li, perché appunto imbevuti d’acqua.
tipo di pancia è molto diffuso ed è quello Inoltre è possibile che il tuo girovita
che va e viene con maggior facilità. Se ti risulti particolarmente evidente nei giorni
sembra di aver trovato la dieta miracolosa per che precedono il ciclo, perché la pancia da
la pancia piatta e dopo qualche giorno la vedi ri- ritenzione è sensibile anche alle variazioni ormo-
comparire, ecco la prova che cercavi. La tua pancia nali. Ti servono allora dei rimedi che possiedano
(e spesso non solo lei) potrebbe apparire bianca- innanzitutto un’azione depurativa e drenante, come
stra, con tessuti non proprio flaccidi, quanto mol- il macerato di frassino, ma hai bisogno anche di

PREPARA LE GELATINE DI AGAR AGAR


RICCHE DI POTASSIO RIDUCONO IL PUNTO VITA

Ottenuta dalla lavorazione delle alghe rosse, Fai così: procurati in erboristeria o in un negozio
l’agar agar ha un’azione depurativa che va a di alimentazione naturale la polvere di agar agar.
vantaggio dell’intestino. Ha inoltre proprietà Diluiscine 3 cucchiaini in 250 ml di succo di mela,
snellenti ed è straordinariamente ricca di poni sul fuoco mescolando. Versa poi il liquido
potassio, il minerale drenante per eccellenza, in una terrina e fai raffreddare. Otterrai una
e di magnesio, che aiuta il colon e migliora il gelatina da tagliare a cubetti: ne basterà uno al
metabolismo nel suo complesso. mattino, per 3 giorni alla settimana.

Non hai tempo? Puoi trovare l’agar agar in


capsule. Prendine una mezz’ora prima di pranzo
con molta acqua, potrai assorbire meno grassi e
zuccheri durante il pasto.
agire sull’intestino, con soluzioni dolci come l’agar
agar o le capsule di olio di cannella. Questo inter-
vento è importante perché uno svuotamento non
completo del colon, con episodi di stipsi, porta a uno
schiacciamento dei nodi linfatici collocati nel basso
addome, portando a un aumento della ritenzione e
associando a essa un gonfiore dovuto alle sostanze
di scarto non smaltite.
IL CONSIGLIO IN PIÙ
Ti serve il macerato di frassino
Il trattamento di base per una pancia come questa
Prendi le compresse di olio di
è il macerato glicerico di frassino (Fraxinus excel- cannella: vincono i gonfiori
sior). Ottenuto dalla
corteccia giovane di Nel profilo di chi soffre di pancia da
questa pianta molto ritenzione vi è anche la tendenza alla stipsi.
utilizzata nella medi- Questa causa infiammazione, la quale,
cina popolare, questo a sua volta, porta il corpo a trattenere
rimedio naturale è un ancora più liquidi. Ti può essere utile, in
potente depurativo che questo caso, un integratore a base di olio
spazza via le scorie e le di cannella (una formulazione che ne rende
tossine liquide intrappolate nei tessuti, miglioran- sicura l’assunzione), al quale sono associati
do la funzionalità renale e il drenaggio del sistema alcuni estratti erboristici che ne completano
linfatico. È molto efficace per affrontare i problemi l’azione. Lo trovi in erboristeria o in
di sovrappeso, quando sono dovuti e collegati a ri-
farmacia. Ti aiuterà a regolare la motilità
tenzione e cellulite. Il macerato di frassino, inoltre,
gastrointestinale, contribuendo inoltre
elimina l’eccesso di acido urico e di sodio che au-
al mantenimento dell’equilibrio della
menta i ristagni nel tessuto connettivo addominale.
Fai così: prendi 50 gocce di macerato glicerico di microflora batterica a livello di stomaco e
frassino alla 1 DH, diluite in un bicchiere di acqua intestino. Si eviterà la formazione di gas
naturale, due volte al giorno, circa un’ora prima intestinale, contrastando così il gonfiore.
dei pasti, per tutto il mese. Assumine una compressa prima dei pasti,
con un abbondante bicchiere d’acqua.

LA PANCIA AUMENTA DI SERA?


BEVI LA TISANA CON ORTICA E SEMI
La pancia “da liquidi” è quella che, come abbiamo visto, più facilmente
compare di sera. Se al mattino ti sei svegliata con un addome piatto e per la
fine della giornata ti trovi la pancia ecco la tisana che fa per te. Fatti preparare
dal tuo erborista un mix in parti uguali di foglie di ortica, di betulla
e di semi di finocchio. Metti un cucchiaino della miscela
in una tazza d’acqua calda, lascia in infusione
5 minuti, filtra e bevi nel pomeriggio.
Questa tisana elimina i liquidi che si
accumulano durante la giornata,
attenuando anche il gonfiore
addominale.

Dimagrire ■ 39

LO SPECIALE DI FEBBRAIO

Pancia da ritenzione
La dieta: sì a riso integrale
e acqua di cocco verde
SCEGLI POI LEGUMI DRENANTI
E VERDURE, MA SOLTANTO COTTE.
ATTENTA ALL’ECCESSO DI PROTEINE

La pancia causata dalla ritenzione richiede un par-


ticolare approccio alimentare. Nei suoi confronti le
diete iperproteiche non funzionano, ma anzi peg-
giorano il problema. Il metabolismo delle proteine
infatti richiede un notevole lavoro da parte dei reni,
che faticano a eliminare così l’eccesso di liquidi.
Non devi quindi rinunciare ai carboidrati, soprat-
tutto quelli integrali, cui affiancare fonti proteiche
digeribili.

IL TUO PROGRAMMA
DI 3 GIORNI
Ecco il tuo schema alimentare da seguire per tre
1 Primo giorno
A colazione: tè o caffè
d’orzo; 3 gallette
di riso integrali con
3 cucchiaini di
giorni alla settimana, per un mese. confettura di more
Ogni giorno ricordati di: senza zuccheri;
• prendere la gelatina di agar agar (pag. 38); un cucchiaio di
• assumere, un’ora prima di pranzo e di cena, mandorle.
50 gocce di macerato di frassino (pag. 39); A pranzo: una
• alla sera bere la tisana drenante (pag. 39). porzione di risotto
Durante il resto della settimana mangia come e ceci (cuoci nel brodo
d’abitudine, privilegiando i cibi consigliati. vegetale insaporito con un
cucchiaino di curry 60 g di riso
integrale e 60 g di ceci già cotti
come una minestra, condisci
con due cucchiaini d’olio
COME SPUNTINO extravergine e una spolverata
E MERENDA di prezzemolo fresco).
Mangia un frutto scegliendo tra due A cena: 150 g di tofu alla
fette di ananas o una pera cotta e piastra con cavolini di
affianca un cucchiaino di semi di Bruxelles; due gallette di riso
girasole o 5-6 nocciole. Bevi la tisana integrale.
di pag. 39 se ti senti gonfia.

40 ■ Dimagrire
I cibi da preferire
Tra i cereali, nei tre giorni di programma, predi-
ligi il riso integrale, che ha un effetto diuretico e COSA BERE
disintossicante superiore agli altri cereali. La tua LATTE VEG E ACQUA DI COCCO
alimentazione poi dovrebbe essere ricca di vegetali
dall’azione drenante. Sì alle verdure, ma preferiscile Durante i tre giorni di programma
cotte per non accentuare il gonfiore e non affati- prediligi i latti vegetali, in particolare
care troppo l’intestino. Un’ottima soluzione sono quello di mandorle, ricco di minerali.
radicchio rosso o indivia belga ripassati in padella, Lo puoi usare al posto del latte
ma anche cavolini di Bruxelles, finocchi (anch’essi vaccino a colazione o nei frullati.
rigorosamente cotti), zucchine e cime di rapa. Una o due volte al giorno bevi
Porta in tavola tofu e ceci (i migliori legumi un bicchiere di acqua di cocco
antiritenzione). Come fonti proteiche scegli verde, che riduce la pancia
petto di pollo, sogliola e nasello. Aggiungi del ma soprattutto contrasta
prezzemolo fresco ai tuoi piatti, è diuretico. il gonfiore addominale. Le
sue proprietà sono dovute
Cosa devi evitare all’elevato contenuto di
Evita per tre giorni i formaggi, il latte e le carote. Vi- minerali, che riducono l’acidosi
sto l’eccessivo contenuto di sodio non sono indicati tissutale e con essa i ristagni. La trovi
bresaola e affettati in genere, il salmone affumicato nei negozi di alimenti naturali e al
e condimenti come salsa di soia e dadi industriali. supermercato: sceglila senza zuccheri.

2Secondo giorno
A colazione: tè o caffè d’orzo; 30 g
d’avena con latte di mandorle e una
mela cotta.
A pranzo: 150 g di petto di pollo

3
cotto in padella con 200 g di indivia
a listarelle, 2 cucchiaini di olio
extravergine d’oliva e 2-3 fettine di
zenzero fresco.
A cena: 150 g di sogliola con
Terzo giorno
radicchio rosso alla piastra; due A colazione: tè o caffè d’orzo; uno yogurt
gallette di riso integrale. di soia; una fetta di pane di segale con
marmellata di frutti di bosco senza zucchero.
A pranzo: 70 g di pasta di mais con zucchine e
ceci lessati (circa 50 g) saltati in padella con un
cucchiaino d’olio e una spolverata di timo.
A cena: un passato di verdure; 150 g di
nasello cotto in padella con un filo d’olio, da
accompagnare con finocchi al forno (taglia
i finocchi a spicchi, disponili su una placca
da forno, cospargi con due cucchiaini d’olio,
pangrattato e aromi a piacere; cuoci per circa
20 minuti in forno ventilato già caldo a 180 °C).

Dimagrire ■ 41

LO SPECIALE DI FEBBRAIO

Pancia da grasso
I rimedi per attaccare
le cellule adipose sono
faggio, enzimi e tè rosso
AGISCONO INSIEME PER SPINGERE IL TUO CORPO
A BRUCIARE PROPRIO GLI ACCUMULI CHE DILATANO
IL GIROVITA. ED EVITANO POI CHE SI RIFORMINO

Nel caso in cui la pancia sia dovuta a una maggior


presenza di grasso, il punto vita prominente è una
costante. È possibile anche che si crei quella sorta
di “salvagente” con depositi adiposi sui fianchi. A
te non capiterà di svegliarti e notare di essere più
snella della sera precedente, ma potrà acca-
dere di sentire un certo peso a livello dello
Così stimoli stomaco, appena dopo mangiato. La cute
a livello dell’addome è tesa: colpa degli
gli ormoni adipociti pieni di acidi grassi che si fatica
sciogli a smaltire. A determinare questo tipo di
ingrassamento sono soprattutto i carboi-
pancia drati e gli zuccheri semplici, ma è questo
il tipo di pancia che compare più facilmente
dopo i 45 anni, a seguito del calo degli estrogeni
che modificano la distribuzione del grasso corporeo
e di un lieve rallentamento metabolico. In questo
caso bisogna stimolare proprio il metabolismo,
come fa il macerato di faggio, e, grazie a rimedi
come il tè rosso e a cibi come i semi di zucca, fa-

A PRANZO E A CENA
CI VOGLIONO GLI ENZIMI
Contro le fermentazioni, per migliorare la funzionalità digestiva e in particolare
la digestione dei carboidrati, puoi assumere prima di pranzo e di cena un
integratore di enzimi.. Questi ti sono utili soprattutto se ti gonfi dopo aver
mangiato un piatto di pasta, oppure del pane, segno della difficoltà a digerire i
carboidrati. Li trovi in farmacia o in erboristeria in
capsule, spesso associati a fermenti lattici e fibre,
che aiutano l’intestino a lavorare meglio.

42 ■ Dimagrire
vorire la sintesi di ormoni bruciagrassi, quali il GH
e la melatonina, in modo che si utilizzino le riserve
adipose presenti a livello addominale per produrre
energia. Le fluttuazioni della circonferenza sono
dovute eventualmente al gonfiore, da ricondurre a
processi fermentativi di quelle stesse componenti
zuccherine degli alimenti che sono anche all’origine IL CONSIGLIO IN PIÙ
della pancetta. FAI IL MASSAGGIO
CON L’OLIO DI MELISSA
Hai bisogno del faggio
Per sciogliere il grasso della pancia ti è
utile come prima cosa il macerato Tra i fattori che rendono difficile
glicerico di faggio (Fagus syl- liberarsi dal grasso infiltrato a livello
vatica). È un rimedio ottenuto addominale vi sono gli elevati livelli
dalle gemme di questa pian- di cortisolo, l’ormone dello stress.
ta snella e slanciata, che ha Sfrutta allora l’aromaterapia,
un’azione specificamente utilizzando l’olio essenziale di melissa
antinfiammatoria, esatta- per un massaggio rilassante per la
mente ciò che ti serve per mente e rassodante per la cute. In un
alleggerire il metabolismo cucchiaio di olio vegetale (consigliato
e permettergli di utilizzare il quello di avocado, ricco di vitamina
grasso di riserva (l’adiposità E che mantiene elastici i tessuti)
addominale genera infatti un’in- metti due gocce di olio essenziale
fiammazione di basso grado che ostacola la di melissa. Quest’essenza aiuta a
perdita di peso). Il gemmoderivato di faggio agisce contrastare l’adiposità addominale,
anche a livello del centro cerebrale che regola l’ap- agendo anche sul fattore stress,
petito, controllando la fame di carboidrati e dolci. che, con una più intensa produzione
Fai così: prendi 50 gocce di macerato glicerico di di cortisolo, porta ad accumulare
faggio alla 1 DH, diluite in un bicchiere di acqua grasso proprio sul girovita. Massaggia
naturale, due volte al giorno, circa un’ora prima pizzicando la pancia, in modo da
dei pasti, per tutto il mese. smuovere le adiposità.

DA BERE DI SERA
LA TISANA DI TÈ AFRICANO
Dormire bene è essenziale per sciogliere il
grasso della pancia. È durante la notte che
viene sintetizzato l’ormone GH, che attacca
proprio i depositi di adipe addominali. Puoi
favorirne la sintesi con una tisana che faciliti
il riposo e nello stesso tempo dia sostegno
al metabolismo. Prepara un tè rooibos, il tè
rosso africano naturalmente privo di caffeina,
rilassante e ricco di minerali snellenti come lo
zinco e il magnesio. Aggiungi un pizzico di pepe
nero, per aumentare il consumo di grassi. Non
serve aggiungere zucchero o altro edulcorante,
il rooibos è naturalmente dolce.

Dimagrire ■ 43

LO SPECIALE DI FEBBRAIO

Pancia da grasso
La dieta: pesce azzurro e amaranto
ti snelliscono e ti rassodano
CI VOGLIONO ANCHE I GRASSI MONOINSATURI DI AVOCADO E OLIVE
MENTRE DEVI EVITARE DI CONSUMARE TROPPI ZUCCHERI E TROPPA FRUTTA

Bruciare i grassi della pancia richiede una dieta che di riserva. Ad essere praticamente assenti saranno
sia un po’ meno ricca di carboidrati e leggermente gli zuccheri semplici, così come alimenti che cau-
più proteica (anche se non eccessivamente per non sino fermentazione.
aumentare l’acidificazione dei tessuti). Si tratterà di
un tipo di alimentazione stimolante del metaboli- Gli alimenti da scegliere
smo, che spingerà il tuo corpo a consumare i grassi Tra i cereali prediligi quelli maggiormente proteici
come l’amaranto, che in più è fonte di arginina, un
aminoacido che stimola la produzione di ormone
GH, scioglipancia, e aumenta il senso di sazietà.
TI VIENE VOGLIA DI DOLCI? Puoi alternarlo con grano saraceno e miglio. Otti-
MANGIA I SEMI DI ZUCCA me le fonti di acidi grassi Omega 3, come il pesce
azzurro (sgombro, sardine) ma anche il salmone e
Durante i giorni di dieta è possibile che la trota salmonata. Saranno presenti vegetali fonti
emerga la voglia di dolci e carboidrati: è di grassi Mufa, ovvero monoinsaturi, che aiutano a
la normale reazione del corpo alla loro ridurre il grasso della pancia, come noci, avocado
riduzione. Quando compare mangia, e olive. Consigliate anche carni bianche e magre
lentamente, un cucchiaio di semi di zucca. come la fesa di tacchino e le uova (vedi anche arti-
Sono fonte di triptofano, esattamente colo a pag. 64). Molto indicati i legumi, che appor-
come il cioccolato. Sono perfetti anche tano un mix di proteine e carboidrati: preferisci le
se la fame aumenta di sera: apportano lenticchie rosse e piselli o fagioli decorticati.
melatonina, ormone del relax. Una
carenza di quest’ormone è stata I cibi da evitare
collegata a un aumento di peso. Soprattutto durante i tre giorni di programma sono
completamente eliminati gli zuccheri semplici e i
prodotti realizzati con farine raffinate. Da evitare
alimenti che innescano processi fermentativi come
castagne, cavolfiori, broccoli o funghi. Evita anche
di consumare troppa frutta: è sufficiente per te un
frutto al giorno.


IL TUO PROGRAMMA DI 3 GIORNI
Ecco il programma da seguire per tre giorni
alla settimana, per un mese.
Ogni giorno ricordati di:
• prendere un’ora prima di pranzo e di cena
50 gocce di macerato di faggio e, se soffri di
gonfiore, una capsula di enzimi (pag. 42 e 43);
2 Secondo giorno
A colazione: tè o caffè d’orzo; un toast
al prosciutto; un succo d’arancia.
• alla sera bevi il tè rosso (pag. 43). A pranzo: una minestra di lenticchie (80 g
Per il resto della settimana mangia come di lenticchie rosse in brodo vegetale con due
d’abitudine, privilegiando i cibi consigliati.

1
cucchiaini di curry e condite con un filo d’olio
extravergine e prezzemolo fresco).
A cena: 170 g di filetti di sgombro con
un’insalatina di rucola e fettine d’arancia;
Primo giorno una galletta di amaranto.

A colazione: tè o caffè d’orzo; due gallette


di amaranto (le trovi al supermercato;
l’amaranto è spesso associato al riso o al
sorgo) con mezzo avocado a fettine.
A pranzo: 60 g di pasta di grano saraceno
con sugo di verza e salmone (fai sbollentare
3 foglie di verza e tagliale poi a listarelle, falle
passare in padella con 100 g di salmone

3
fresco e usa il sugo per condire la pasta,
aggiungendo del finocchietto).
A cena: 170 g di fesa di tacchino ai ferri con
contorno di bietole al limone (lessa le bietole
quindi ripassale in Terzo giorno
padella condendo
A colazione: tè o caffè d’orzo; uno yogurt di
con un’emulsione
soia con due cucchiai di fiocchi d’avena e 20 g
fatta con due
di nocciole.
cucchiaini di
A pranzo: insalata di miglio con verdure (salta
olio, il succo di
in padella una zucchina, mezzo peperone e
mezzo limone,
mezza melanzana con due cucchiaini d’olio;
un cucchiaino
togli dal fuoco e aggiungi 60 g di miglio
di curcuma e
lessato; insaporisci con quattro olive e del
una presa di
peperoncino).
pepe nero).
A cena: 180 g di trota salmonata al forno con
agrumi (metti in un cartoccio di alluminio la
trota, due fette di arancia bio, insaporisci
con salvia, rosmarino, pepe; fai
COME SPUNTINO cuocere in forno caldo a
E MERENDA 200 °C per 25 minuti);
accompagna con
Mangia un frutto scegliendo
cicoria saltata
tra arance, mela (con la buccia),
e con una
lamponi e mirtilli (max 100 g)
galletta di
affiancandolo a due noci.
amaranto.
Centro Riza di Me
e dimagrimento
Il Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico è il centro medico dell’Istituto
Riza di Medicina Psicosomatica specializzato in cure naturali e percorsi di dimagrimento.
I principi ispiratori del nostro approccio sono quelli della medicina psicosomatica: occorre
andare alla radice dei sintomi per comprenderne il senso, poiché ciò permette di ristabilire
in modo naturale l’armonia tra mente e corpo.

Visite mediche e terapie naturali


Presso il Centro Riza è presente un’équipe di medici esperti nelle cure naturali per
trattare patologie croniche come gastrite, reflusso gastroesofageo, colite, iperten-
sione arteriosa, allergie, dermatiti, psoriasi, cefalea ed emicrania ecc.

Trattamento post oncologico


di disintossicazione naturale
Prende avvio un nuovo servizio di riequilibrio psico-fisico (che utilizza solamente
rimedi omeopatici e fitoterapici) per pazienti oncologici che hanno sostenuto e
terminato cicli chemioterapici.

Percorso individuale di dimagrimento


Il nostro metodo di dimagrimento cerca di andare alla radice del sovrappeso
basandosi su tre pilastri fondamentali:
A. Educazione alimentare (non diete restrittive o iperproteiche)
B. Disintossicazione dell’organismo con rimedi naturali (no farmaci dimagranti)
C. Cura degli aspetti emotivi che portano ad alterare il rapporto col cibo.

Psicoterapia
Nel caso dei disagi psicosomatici e laddove indicato, le cure naturali sono spesso
affiancate da percorsi di psicoterapia, utili soprattutto in caso di ansia, attacchi di
panico, colon irritabile, gastrite, dermatite, fame nervosa, disturbi del comporta-
mento alimentare, depressione, crisi relazionali ecc. Tutti i medici e psicologi del
Centro sono specializzati in psicoterapia a indirizzo psicosomatico.

Per ulteriori informazioni e appuntamenti telefonare al n. 02 5820793


Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico
Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano - e-mail centro@riza.it - www.riza.it

Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00.


Si riceve anche il sabato.
dicina Naturale
olistico
INCONTRI DI GRUPPO
con Raffaele Morelli
Tutti i giovedì dalle ore 17:00

SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI


Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, disagi esistenziali e disturbi psicosomatici a volte ci travolgono.
Ma non è fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere con le medicine, che possiamo risolvere il problema.
Gli incontri terapeutici del giovedì sono workshop pratici dove vengono insegnate le tecniche fondamentali per ritrovare
il benessere interiore.

INCONTRI A NUMERO CHIUSO


Prenotazione obbligatoria

CURA L’INTESTINO E DIMAGRISCI


a cura della dott.ssa Pamela Scarlata
L’intestino umano è costituito da centomila miliardi di batteri, che idealmente dovrebbero
andare d’accordo tra di loro ed essere in un giusto equilibrio di numero. Diversi fattori (farmaci,
diete scorrette, stress) alterano questo ecosistema intestinale portando a disbiosi, direttamente
collegata con il sorgere di problemi quali: gonfiori addominali eccessivi, stipsi, colon irritabile,
problemi alla pelle, obesità, diabete, asma, allergie e intolleranze. È possibile studiare il mondo
intestinale di ognuno di noi e correggerlo con determinati alimenti e specifici batteri.

TRATTAMENTI DI OSTEOPATIA
a cura di Natalino Villella (osteopata)
È un metodo terapeutico olistico utile per riequilibrare, attraverso appropriate tecniche manuali, i disagi derivanti
da squilibri del sistema muscolo-scheletrico.

Per informazioni e prenotazioni: 02/5820793 centro@riza.it

Gli esperti del Centro Riza di Medicina Naturale


Dr.ssa Pamela Scarlata Dr.ssa Maria Chiara Marazzina
Medico, esperto in medicina funzionale Psicologa psicoterapeuta
dell’intestino e nutrizione
Dr.ssa Daniela Marafante Dr.ssa Laura Onorato
Dr.ssa Cristina Molina Medico psicoterapeuta, Nutrizionista, farmacista
Medico omeopata Vice-Direttore dell’Istituto Riza
e responsabile del Centro Riza
Michela Riva
Dr.ssa Marilena Zanardi Naturopata e operatrice
Psicologa e floriterapeuta di massaggio olistico
IL TUO ALLEATO DEL MESE

Per tornare in forma


a febbraio ti serve
l’Acido lipoico
LO PUOI ASSUMERE IN CAPSULE O ANCHE MANGIANDO I BROCCOLI E TI SERVE
PER RIDURRE LA MASSA GRASSA E BRUCIARE PIÙ IN FRETTA GLI ZUCCHERI

F
ebbraio deriva dal latino februare, che Come puoi farne scorta:
significa “purificare” o “rimediare agli con l’integratore e con la dieta
errori”. Proprio nel mese di febbraio, in- Per ricaricarti di acido lipoico, puoi ricorrere a un
fatti, comincia a farsi sentire il desiderio integratore, da affiancare anche al con-
di tornare in forma dopo gli eccessi e la stasi tipici sumo di alimenti che lo contengono.
dell’inverno. A renderci più semplice raggiungere La scelta dell’integratore ti permette
questo obiettivo c’è l’acido lipoico (ALA). di averne a disposizione una quantità
maggiore, perché la formula-
zione in capsule è tale da
renderlo maggior-
POTENZIANE L’EFFICACIA: mente biodisponi-
ABBINALO AGLI OMEGA 3 bile. La posologia
può variare a se-
Abbinare acido lipoico e Omega 3 conda dei prodot-
potenzia la sua capacità di ridurre ti, ma in genere si
l’accumulo di grasso e aiuta a non tratta di una capsula
recuperare peso, rivelandosi utile nella al giorno. Puoi assumerlo
fase forse più difficile delle diete: il per cicli di 20 giorni. Per non annullare le proprietà
mantenimento. Questa accoppiata antiossidanti dell’acido lipoico, è bene non superare
contrasta anche la diminuzione di le dosi consigliate.
leptina, che si accompagna spesso ai Gli integratori di acido lipoico non andrebbero as-
regimi ipocalorici e che causa l’aumento sunti insieme a farmaci ipoglicemizzanti. L’acido
dell’appetito e il rallentamento del lipoico è presente anche in molte verdure (spinaci,
metabolismo, oltre a facilitare la ripresa broccoli, patate, patate dolci, carote, barbabietole,
dei chili persi. Gli Omega 3 li trovi nel pomodori, cavoletti di Bruxelles, insalate). Ne sono
pesce, nelle sardine, nell’olio di semi di ricche le carni rosse (da consumare però solo una
lino o nei semi di chia. volta a settimana), ma anche il lievito, il riso inte-
grale e la crusca. Puoi portarlo in tavola ad esempio
cuocendo del riso con dei broccoli, oppure prepa-
rando un centrifugato verde a base di spinaci, lat-
tuga e carota.

48 ■
■ Dimagrire
Che cos’è
L’acido lipoico è una molecola che, nel nostro corpo, svolge diverse
funzioni. È un potente antiossidante e ha un ruolo importante nei
processi metabolici coinvolti nella produzione di energia a livello
cellulare. Il corpo umano ne produce piccole quantità, ma
lo stile di vita e l’alimentazione moderna ne richiederebbero
un apporto maggiore.

Perché
è così utile
Nel periodo in cui l’inverno tocca il
suo momento centrale, l’acido lipoico,
oltre a favorire in più di un modo il
dimagrimento, agisce aumentando
le difese antiossidanti del corpo,
necessarie a contrastare l’azione dei
radicali liberi, sostanze di scarto che
possono rallentare la perdita di
peso e che proprio ora sono
prodotte in quantità
maggiore.

IL PRIMO EFFETTO IL SECONDO BENEFICIO IL TERZO VANTAGGIO


Facilita Ti fa smaltire Accelera
il dimagrimento dolci e pasta il metabolismo
L’assunzione di acido Grazie all’acido lipoico il L’acido lipoico agisce
lipoico, seguendo un corpo utilizza meglio gli inoltre come coenzima,
regime ipocalorico, facilita zuccheri a scopo energetico. ovvero accelera i processi
il dimagrimento, come Viene infatti migliorato metabolici. Il suo livello
hanno dimostrato ricerche il loro assorbimento nell’organismo diminuisce
dell’Università di Navarra e all’interno dei muscoli, cosa con l’età, ed è anche per
di Yale. Gli studiosi spagnoli che consente di bruciarli questo che è più difficile
in particolare hanno anziché accumularli. Quindi perdere peso con il passare
osservato che si assisteva ti fa smaltire prima pasta degli anni: ecco allora che
a una maggiore perdita di e dessert. È perfetto se, il suo aiuto può rivelarsi
peso e a una diminuzione oltre a seguire la dieta, ti ancora più utile se si ha
della massa grassa, dedichi a un po’ di attività qualche anno in più. I suoi
soprattutto sul girovita e fisica, perché ti fa ottenere effetti benefici sono visibili
sui fianchi. risultati maggiori. in breve tempo.


Dimagrire ■ 49
LE RIVISTE IN EDICOLA QUE
Salute Naturale Riza Psicosomatica Alimentazione Naturale Dimagrirextra

Salute Naturale Extra Riza Grandi Guide Curarsi Mangiando Le ricette PerdiPeso

Riza Dossier I manuali di Riza Riza Scienze Le guide pratiche

RIZA Li trovi in edicola oppure ordinali a Edizioni Riza - Tel 02/5845961 o diretta
STO MESE I LIBRI
Le ricette della salute

I TRUCCHI BRUCIAGRASSI LE BEVANDE DEL BENESSERE


PER DIMAGRIRE FACILMENTE PER VINCERE I DISTURBI PIÙ COMUNI
Per perdere peso in modo efficace Un nuovo libro con cento succhi
e duraturo non è necessario sottoporsi realizzati con frutta, verdura, spezie,
a grandi sacrifici, ma basta adottare facili erbe aromatiche e altri ingredienti
Riza Speciale accorgimenti quotidiani. Nel libro abbiamo
raccolto 100 consigli utili per controllare
buoni e ricchi di virtù, ideali per
regolarizzare l’intestino, contrastare i
il desiderio di cibo, non cedere alla fame dolori articolari, “spegnere” i bruciori di
nervosa, “tagliare” le calorie, stimolare il stomaco, eliminare i chili in più e non
metabolismo, cancellare i gonfiori e la solo. Un aiuto in più per la tua salute:
ritenzione, eliminare il grasso addominale... tutto naturale e superefficace!
In edicola con Dimagrire In edicola con Dimagrire
dal 20 gennaio e con Riza psicosomatica dal 20 gennaio e con Salute Naturale
dal 1 febbraio dal 26 gennaio

Mentecorpo

IL SALE È PREZIOSO PER IL CORPO: NIENTE FRETTA E AGITAZIONE,


ECCO COME USARLO BENE COSÌ TROVIAMO IL BENESSERE
Il sale è fondamentale per l’organismo, La fretta e l’agitazione per cercare
ma è importante sceglierlo integrale, di raggiungere al più presto gli obiettivi
ricco di sostanze benefiche; nel libro che ci siamo proposti provocano ansia
ti suggeriamo i suoi utilizzi migliori. e allontanano la felicità. Ma possiamo
Puoi adoperarlo come rimedio contro ritrovare la calma interiore e realizzare
infiammazioni, dolori articolari, noi stessi, senza forzature o stress.
distorsioni, problemi dermatologici... Ti suggeriamo gli esercizi, le tecniche
I trattamenti col sale permettono anche e i rimedi per cambiare atteggiamento
di rassodare e ringiovanire la pelle. mentale, placare tutte le tensioni
In cucina, nei modi giusti, è utilissimo e far emergere le energie
per condire e conservare i cibi. profonde che ci portano al benessere.
In edicola con Salute naturale In edicola con Riza psicosomatica
e da solo dal 26 gennaio dal 1 febbraio

mente sul sito www.riza.it (area shopping)


IL FOCUS

Via i chili in più


con i segreti della
Medicina cinese
UNA DIETETICA IN ARMONIA CON LA NATURA, CHE CONTRASTA CELLULITE,
GONFIORI E SOVRAPPESO CON IL POTERE TRASFORMATIVO DEGLI ALIMENTI

S
ovrappeso, cellulite, gonfiore. Quelli che della fecondazione. Il loro equilibrio è garanzia di
oggi vediamo come problemi estetici pos- benessere. Se uno prevale possono emergere accu-
sono essere considerati, seguendo i prin- muli di grasso, ristagni e cellulite (vedi la pagina
cipi della Medicina tradizionale cinese, a fianco).
come l’espressione di uno squilibrio che le emo-
zioni, le alterazioni climatiche ma soprattutto il cibo La dieta del Tao
hanno causato e che il cibo può aiutare a risolvere.
L’alimentazione che segue i principi dell’universo,
Questa antica tradizione considera gli alimenti non
ovvero la dieta del Tao, ha una propria piramide
tanto per le loro proprietà chimiche (come fanno la
alimentare. Fondamentali le verdure, utili contro i
medicina e la dietetica occidentale), ma per la loro
chili di troppo e capaci di facilitare la buona circo-
capacità di influire sull’energia che ci rende vivi e
lazione dell’energia: devono per questo occupare
che è la base della nostra forma fisica.
almeno il 50% del piatto. Carni e pesci sono detti
“tonificanti”, per la loro capacità di stimolare l’e-
Lo yin e lo yang nergia ma la regola è che debbano
Secondo la medicina ci- accompagnare le verdure e
nese l’uomo è tutt’uno con non viceversa. I cereali
il mondo che lo circonda, dal sono detti “nutrien- Cotture
momento che è animato dalla ti”: sempre presenti molto brevi
medesima energia vitale, il qi. anche se in ridotte e bocconi piccoli
Quest’energia (in cui si manifesta quantità (30%). Importante è anche il modo in
l’azione del Tao) si articola in due cui i cibi sono preparati: la cottura
aspetti, lo yin e lo yang, principi op- deve essere veloce, dolce, senza
posti, ma complementari. l’uso di grassi e le pietanze
Allo yin corrispondono il freddo, la vanno tagliate a pezzi piccoli
terra, la notte, l’inverno, la passi- per evitare la formazione
vità e gli aspetti femminili del- di gonfiori
la generazione, allo yang,
corrispondono il caldo,
il sole, l’estate e gli
aspetti maschili

52 ■ Dimagrire
A CI ASCU N O L A S UA A L I ME N TA Z I ON E

La tendenza ad accumulare peso in specifiche zone del corpo può essere anche il frutto di scelte
alimentari che aggravano una certa tendenza costituzionale. Ecco allora due profili, le caratteristiche
e i cibi migliori per dimagrire a seconda che a prevalere sia, in te, il principio yin o lo yang.

Se c'è un eccesso di yin Se c'è un eccesso di yang


Se in te c’è una prevalenza del principio Le persone dominate dal principio yang
yin, il grasso e i liquidi si accumulano sono quelle in cui il grasso si concentra
sulla parte bassa del corpo. La tenden- soprattutto sul tronco, con gambe sot-
za è a ingrassare anche se mangi poco. tili. Hanno una fame intensa e amano
Accumuli in fretta e perdi peso a fatica. cibi dai sapori intensi e molto calorici.

Condisci con pepe e cardamomo Aromatizza l'acqua con la menta


La tua alimentazione deve essere ricca di pesce Per ridurre l’eccesso di yang servono
(meglio quello di fiume che di mare, che ha natura alimenti dalla natura fresca e
fredda) e proteine vegetali. Ottime le verdure al per placare il forte appetito
salto e le cotture arrosto. Per aiutarti ad “asciugare” è bene ricorrere spesso ai
l’eccesso di umidità, che caratterizza la tua costitu- legumi e alle verdure, da
zione, puoi contare su pepe, chiodi di garofano, can- cuocere preferibilmente al
nella o cardamomo, per insaporire cibi o bevande. vapore. Una buona scelta
sono anche le alghe, la cui
origine marina e la cui azio-
ne di stimolo al metabolismo,
sono utili per rientrare nel pro-
prio peso forma. Puoi aromatizzare
l’acqua con delle foglioline di menta, un’erba che
è benefica per l’intestino e che ha proprietà rin-
frescanti e dimagranti.

No al formaggio e ai pomodori Evita peperoncino e alcolici


Da ridurre i formaggi e gli insaccati, definiti di natu- Per riequilibrare questa costituzione non ecce-
ra umida, meglio non consumare spesso insalatone dere con spezie riscaldanti come il peperoncino,
(di natura umida) e pomodori. e bevande con caffeina o gli alcolici.

Dimagrire ■ 53

IL FOCUS

La dieta cinese
è l’ideale
per l’inverno
Nella dietetica cinese il cibo è davvero secondo Attenzione ai reni
stagione. Non solo nel senso che vanno sfruttati Per la medicina cinese gli organi da proteggere
gli alimenti che sono resi disponibili dalla natura adesso sono i reni, i signori delle acque, e proprio
in un particolare momento dell’anno, ma anche che l’acqua è l’elemento associato all’inverno. Quindi,
quello che mangiamo serve a riequilibrare l’effetto anziché preoccuparci della cellulite solo alla vigilia
che il clima ha sul nostro corpo e, diremmo noi oc- della prova costume, proprio durante la stagione
cidentali, sul nostro metabolismo. E dal momento fredda dovremmo pensare a prevenire il problema,
che in inverno a dominare è il freddo, è il culmine perché è con l’abbassarsi delle temperature che si
dello yin (la forza passiva e femminile dell’uni- creano le condizioni per accumulare liquidi nei tes-
verso). Il suo impatto determina un rallentamento, suti. Trascurare i reni significa aumentare il rischio
una stasi, anche metabolica. Gli alimenti hanno un di ritenzione, ma anche bloccare l’energia che questi
“effetto termico” possono cioè trasmettere calore conservano (detta jing), e che è l’energia che man-
o freddo al corpo. tiene giovani.

LE TISANE ORIENTALI
C’È QUELLA GIUSTA PER OGNI ORA DEL GIORNO
Ottime in questo periodo dell’anno le tisane. nese le varie ore del giorno sono caratterizzate
Sono idratanti, evitano di bere bevande fredde dall’attività di uno specifico organo. Da questa
che, visto il periodo, non sono indicate, ma so- “cronobiologia” orientale si possono ricavare
prattutto sono un ottimo modo per far assimi- alcune indicazioni per dare sostegno ad alcuni
lare i principi attivi di erbe, semi e radici dalle organi chiave del dimagrimento. Ecco allora la
proprietà dimagranti. Secondo la medicina ci- tisana giusta, a seconda dell’ora del giorno.

Ore Ore Ore


7:00 11:00 15:00

Il tè bianco dà sprint metabolico Goji e mirtillo per gambe snelle Zenzero antigonfiori
È questa l’ora che vede protago- In questa fase della giornata e In questo momento del giorno
nista l’intestino crasso, grazie al fino alle 13 l’energia del cuore e viene sollecitato l’intestino tenue,
quale si libera l’organismo dalle della circolazione prendono il so- lì dove avviene la vera e propria
tossine accumulate. Ottimo è pravvento. Indicata quindi una digestione e dove si assorbono i
allora, per colazione, il tè bianco, tisana con bacche di goji, mirtillo nutrienti. Il consiglio è dunque, per
che è depurativo ed energizzante: e rosa canina, che riattivando il il dopo pasto, di preparare una be-
giusto quello che serve al meta- circolo, snellisce le gambe, con- vanda digestiva e antigonfiori a
bolismo per partire con sprint. trastando la cellulite. base di radice di zenzero.

54 ■ Dimagrire
Le ricette della tradizione:
riso ed erbe snellenti
Nella tradizione della Medicina cinese un ruolo importante lo ri-
vestono le minestre medicate. Sono preparazioni a base di riso
associato ad erbe officinali, una sorta di piatto nutraceutico che
ha un’azione mirata a seconda dell’erba utilizzata.
Come si prepara
Per preparare queste minestre si mette a decuocere in un litro di
acqua il rimedio vegetale scelto e, dopo aver filtrato il decotto, nel
liquido ottenuto, si cuociono 100 g di riso, per 40 minuti circa. La
minestra va divisa in due porzioni, da consumare durante il giorno.

Riso e piantaggine Riso e bardana


per ripulire il colon contro grassi e zuccheri
Per una minestra medicata ad azione de- Una minestra medicata in cui il riso sia
purativa utilizza le foglie di piantaggine, affiancato alla bardana è indicata per
una pianta dalle proprietà antinfiamma- chi ha qualche chilo in più dovuto a una
torie e diuretiche, ricca di mucillagini che dieta sregolata. Questo piatto migliora
puliscono il colon. Ne vanno utilizzati 20 g, la digestione e il metabolismo di grassi e
per un litro d’acqua. Si fanno sobbollire per zuccheri, agendo sul fegato. Ne occorro-
40 minuti. Si mette poi a cuocere a lungo il no 20 g per un litro d’acqua. da far sob-
riso nel filtrato. La minestra così ottenuta bollire per 40 minuti.
può essere utilizzata per cicli di 20 giorni.

La stagione fredda è il momento in cui portare in Scegli poi avena, cavoli e gamberetti
tavola zuppe e brodi, cotture che impiegano acqua e Gli alimenti da preferire, indipendentemente dal
usano il fuoco (questo mix li rende compatibili an- tipo di costituzione yin o yang, sono quelli di natura
che con la costituzione yang, dominata dal calore). neutra oppure tiepida come cavoli, finocchi, zucca,
fagioli, porri, cipolle e aglio, carni come il pollo e
Cibi fluidi e corroboranti se per chi è yin vanno bene le spezie, chi è yang
Un piatto fumante è dunque ciò di cui il corpo ha non dovrà eccedere con il loro consumo (vedi pag.
bisogno per dimagrire in inverno. Comprendendo 53). Tollerato anche un bicchiere di vino a pasto.
le necessità dell’organismo, la medicina tradiziona- Vengono consigliati anche alimenti che la diete-
le cinese consiglia durante i mesi freddi di tica cinese definisce “salati”, secondo la
consumare ciò che, per sua natura, è in suddivisione del cibo fatta sulla base
grado di contrastare il gelo esterno. dei cinque sapori. Ma attenzione!
Dunque è un’ottima soluzione ini- Non si tratta di cibi a elevato
ziare ogni pasto con brodi e zup- contenuto di sodio, ma di alcuni
pe, veri comfort food, che sanno cereali come l’orzo e l’avena, da
comunicare al cervello in modo preferire quindi per le prime
più rapido il raggiunto livello portate o per le minestre, ol-
di sazietà, cosa che si traduce tre ad alimenti come polpo,
in un minor desiderio di cibo. gamberetti e vongole.

Dimagrire ■ 55
LA SOLUZIONE LAMPO

Elimina 2 kg con
una giornata
di dieta liquida
PER 24 ORE NIENTE CIBI SOLIDI, MA FRULLATI, SUCCHI
E PASSATI DALL’ELEVATO POTERE DEPURATIVO

T
utti meritano un po’ di vacanza ogni tanto. queste situazioni che una giornata liquida è una buona
Anche il tuo intestino. Ed è esattamente scelta. Oggi va molto di moda il digiuno breve che,
questo che rappresenta una giornata in cui rappresentando un improvviso “cambio della routine”,
non sono presenti cibi solidi, ma soltan- spinge il corpo a bruciare di più. Una giornata di dieta
to passati, frullati e bevande. Dare 24 ore di tregua liquida è una soluzione altrettanto efficace, ma più
all’apparato digerente è un’ottima strategia dimagran- facile e praticabile, dal momento che non espone in
te. È come fare una “doccia interiore” per lavare modo così intenso al senso di fame. Durante queste
via scarti, tossine e residui di cibo, la cui 24 ore, pur non masticando nulla, intro-
presenza può dare luogo a processi durrai comunque nutrienti importanti,
fermentativi, che si traducono in anzi proprio quelli di cui la nostra
gonfiori, senso di pesantezza e, Puoi ripeterla alimentazione risulta più carente,
alla fine, in chili in più. una volta al mese come minerali, vitamine e fibre,
Questa dieta, che può farti che in forma liquida svolgono
Quando è consigliata perdere fino a 2 chili, può essere al meglio la loro funzione di
Fatichi a perdere peso? Ti ripetuta una volta al mese come spazzine dell’intestino. Va poi
senti stanca e non riesci a re- “trattamento di bellezza” per il tuo considerato il potere idratante
cuperare? Questi sono tutti apparato digerente o come di questa dieta. E quando le
segni di un eccesso di tossi- rimedio dopo una giornata cellule sono ben idratate consu-
ne nel tuo organismo. Ed è in in cui hai mangiato mano più grassi.
troppi grassi
56 ■ Dimagrire
Ci vogliono le vellutate!
Con patata dolce
e radice di daikon
Puoi mantenere
l’appuntamento con
la tavola, per pranzo
e cena, preparando in
entrambe le occasioni
due vellutate ricche di
vegetali depurativi e
diuretici.

A pranzo scegli la patata


Al mattino bevi un frullato dolce, ricca di fibre ma anche
di banana e semi di sesamo di vitamine che danno energia
a zero calorie. Questa patata
Anche in questa giornata liquida, al mattino ha un basso impatto sulla
ti serve una carica di energia. Te la fornisce glicemia, cosa che ti consente
un frutto come la banana, che possiede di mantenere la sazietà a lungo, senza avvertire
un discreto quantitativo di carboidrati, ma cali di energia. Lessa una piccola patata dolce,
anche fibre e minerali. Frulla quindi 100 g di intanto fai soffriggere in poco olio un cipollotto
banana, aggiungi 150 g di kiwi e un bicchiere tagliato sottile (è diuretico), aggiungi la patata
di latte vegetale. Spolvera poi in superficie dolce lessata e condisci con della paprika. Frulla
un cucchiaino di semi di sesamo, che hanno diluendo con brodo vegetale e aggiungendo un
il record di calcio, ma soprattutto hanno un cucchiaio di formaggio magro spalmabile, per
elevato potere saziante. una piccola quota proteica.
L’idea in più: rendi questo frullato di inizio
giornata ancora più benefico per l’intestino Per la sera punta sul daikon, la lunga radice di
e per la linea sostituendo metà bicchiere origine giapponese, dal sapore piccante e dalle
di latte vegetale con un vasetto di latte proprietà bruciagrassi. Lava e pulisci il daikon
fermentato. e lessane metà con due carote
in brodo vegetale. Condisci con
due cucchiaini di olio, pepe e
prezzemolo. Questa vellutata
serale sarà utile per smuovere
i depositi di liquidi durante la
I benefici che ottieni notte, in modo da eliminarli al
risveglio.
L’impegno di una sola giornata ti permette di
ottenere risultati di grande rilievo. Ecco i principali
benefici che potrai ottenere: Aumenta gli effetti della dieta
con il succo di sambuco
rimuovi i depositi di tossine non
soltanto dall’intestino, ma anche dal In queste tue 24 ore liquide,
tessuto intracellulare, dove a lungo andare bevi un bicchiere di succo di
favorirebbero la formazione di grasso; sambuco, dimagrante grazie
alle pectine. Versa mezzo
stimoli il metabolismo a bruciare il bicchiere di succo e mezzo
contenuto delle cellule adipose, perché di acqua minerale e bevi a
questa dieta ha comunque un minor metà pomeriggio. Lo trovi
apporto di zuccheri e grassi rispetto a una nei negozi di alimentazione
dieta dimagrante tradizionale; naturale. Ne esiste una
ti “asciughi” e ti rassodi, pur versione più concentrata, di
conservando energia, forza e voglia di fare. cui si utilizza un misurino.

Dimagrire ■ 57
Istituto Riza - Milano

Curarsi con la
psicoterapia
Q
uando ci si sente male,
ricorrere alla psicoterapia
significa prendersi cura di Le caratteristiche del percorso
se stessi. Consapevoli che il I colloqui di psicoterapia, in genere a frequenza
malessere può dipendere da un nostro settimanale, hanno come finalità il recupero del
comportamento sbagliato, da scelte che benessere. I passaggi salienti sono:
• Trovare il senso del disagio che si sta vivendo.
non ci appartengono, da una mentalità
• Cogliere come mai si è manifestato proprio
che ci condiziona… ne parliamo con un in quel momento della vita.
terapeuta per far emergere, di noi, • Osservare che “vantaggi” offre.
un lato nuovo, diverso, più affine a ciò • Notare in cosa non si è più gli stessi.
che siamo. Ogni malattia infatti, sia che • Recuperare l’equilibrio psicofisico attraverso
abbia caratteristiche organiche, sia che tecniche specifiche.
ne manifesti di psichiche, rappresenta il
tentativo di liberarci da un modo Gli operatori
di essere superato. In Istituto operano medici e psicologi specializzati
presso la Scuola di Psicoterapia di Riza, e il loro
approccio rispecchia le caratteristiche del lavoro di
ricerca, clinico ed editoriale, sviluppato dall’Istituto
INCONTRI DI GRUPPO stesso negli ultimi trent’anni. Pur variando da
caso a caso e rispettando la soggettività di ogni
Le tecniche per prevenire paziente, gli operatori utilizzano un approccio
e curare l’ansia e il panico psicoterapeutico che punta, prevalentemente,
L’ansia e gli attacchi di panico sono a superare i disagi in un arco di tempo contenuto.
la manifestazione della nostra parte più vitale
che ci chiede di prenderci cura di noi stessi. I nostri esperti
Per questo sono un’opportunità di crescita. Dr. Raffaele Morelli Dr. Piero Parietti
Psichiatra psicoterapeuta, Psichiatra psicoterapeuta,
Presidente dell’Istituto Riza Direttore della Scuola di Formazione
Incontri terapeutici di gruppo tutti i martedì Dr. Vittorio Caprioglio Dr.ssa Maria Chiara
dalle 18.30 alle 20.00. Medico psicoterapeuta, Marazzina
I gruppi sono condotti Direttore dell’Istituto Riza Psicologa psicoterapeuta
dalla dott.ssa Maria Chiara Marazzina Dr.ssa Daniela Marafante Dr. Andrea
psicologa e psicoterapeuta. Medico psicoterapeuta, Nervetti
Vice-Direttore dell’Istituto Riza Psicologo psicoterapeuta
Per informazioni e prenotazioni: 02.5820793

Istituto Riza di Medicina Psicosomatica


Via Quadronno, 20 - 20122 Milano
Per informazioni e prenotazioni tel. 02/58459624 - 02/58327586 - Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00
A L I M E N TA Z I O N E
Dimagrisci mangiando

Vinci così
la fame Hai mangiato da poco

fuori orario ma l’appetito si ripresenta? Ecco


come sentirti sazia a lungo a pag. 58

LA SCELTA GIUSTA PIATTI A CONFRONTO IL CIBO DEL MESE

Uova: il cibo perfetto Dai un taglio alle calorie Più massa magra
per perdere peso della polenta con le noci di Macadamia
a pag. 64 a pag. 69 a pag. 74

Dimagrire ■ 59
ALIMENTAZIONE LA PAROLA AL NUTRIZIONISTA

Appetito
fuori pasto:
dimmi quando
arriva, ti dirò
come evitarlo
A METÀ MATTINA, NEL TARDO POMERIGGIO E TALVOLTA ANCHE ALLA SERA:
SCOPRI COME DIFENDERTI DAL FAMIGERATO “BUCO ALLO STOMACO”

S
i presenta apparentemente senza un mo-
tivo. Eppure hai mangiato. Perché allora,
fuori pasto, senti il bisogno di mangiare di
nuovo? «La tendenza ad avere voglia di
mangiare in orari che non corrispondono a quelli dei
pasti principali - spiega la dottoressa Nadia Cerutti,
endocrinologa e nutrizionista - è spesso la conseguen-
za di abitudini alimentari scorrette che interferiscono
con il delicato meccanismo che regola la fame e ac-

Se il tuo momento critico sono le 10.30


Ti vengono in soccorso anacardi e schisandra
Essere colti dal classico “buco allo stomaco” gratificante: ne bastano due o tre. Se hai
a metà mattina è in genere la conseguenza spesso voglia di dolci e carboidrati a metà
di una colazione poco nutriente. Oltre a mattina prendi un integratore di schisandra,
ricalibrare questo primo pasto, sostituendo una pianta originaria della Cina, che
i biscotti con fette di pane integrale e favorisce l’aumento dei livelli di glutatione,
magari uno yogurt, puoi puntare sui semi una sostanza che ti tiene alla larga dai
oleosi. Usa loro per placare la fame. Puoi cibi golosi e regola i livelli di zucchero nel
mangiarli durante la mattinata: oltre a sangue. Puoi assumere
noci e nocciole puoi sfruttare in particolare una capsula di
gli anacardi, che sono ricchi di aminoacidi schisandra al
capacidi di smorzare l’appetito. Inoltre il loro mattino dopo la
sapore morbido e dolce è estremamente colazione.
Gli zuccheri
semplici sono
cendono un desiderio di cibo difficile ti, come l’aspartame, risvegliano nel
da controllare. Questa fame spinge in grado di mandare cervello la fame di dolci “veri”.
poi a cercare cibi ricchi di grassi e in “cortocircuito”
zuccheri, tanto è vero che difficil- il sistema cerebrale Questi cibi ti spingono
mente si soddisfa con uno spuntino che regola il bisogno a mangiare di più
equilibrato. È questo il motivo per cui Vi sono poi alcuni alimenti che pos-
la possiamo definire come la nemica di cibo sono creare una vera e propria dipen-
numero uno della linea». A determinare denza, perché stimolano in modo molto
questo appetito fuori orario ci sono delle ra- intenso, il rilascio di endorfine, sostanze legate
gioni psicologiche, come il desiderio di consolarsi al benessere. È il caso di alimenti in cui i grassi si
con il cibo quando ci si annoia o si è sotto stress, ma combinano agli zuccheri o al sale, come le patatine,
vi possono essere anche dei motivi più oggettivi, che i dolci cremosi, il cioccolato al latte o quello bianco,
possono essere un pasto non bilanciato o povero di i dessert a base di yogurt ma con l’aggiunta di succo
alcuni nutrienti fondamentali. d’uva o zuccheri. Oppure le caramelle, ad esempio
quelle gommose. Alcuni prodotti industriali sono sta-
Dolce chiama dolce ti “progettati” per indurci al consumo. È la sensazione
Una delle ragioni più frequenti per cui il ritmo na- di non riuscire a fermarsi se non quando si è concluso
turale della fame può andare in “cortocircuito” sono il pacchetto. È proprio l’effetto che hanno sul nostro
i pasti ricchi di zuccheri semplici, come quelli pre- cervello a rappresentare un problema, poiché sfrut-
senti nei farinacei raffinati (un piatto di riso bianco, tano meccanismi evolutivi che, quando la disponi-
ma anche solo frutta). A stimolare l’appetito ci sono bilità di cibo non era quella odierna, ci spingevano
anche le bevande zuccherate. Ma, come hanno am- a ricercare alimenti ad alta densità calorica. Persino
piamente dimostrato alcune ricerche, la soluzione gli spezzafame salati, come i cracker, possono essere
non è scegliere le bevande o più in generale i pro- dei falsi amici. Loro, così come pizzette, patatine,
dotti dolci ma a zero calorie, con l’illusione di poter ma anche arachidi con sale aggiunto, stimolano la
togliersi la voglia senza ingrassare. Gli edulcoran- salivazione e questa, a sua volta, accende l’appetito.

Solo voglia o fame vera? Ecco come capirlo


Capita a volte che la fame arrivi perché abbiamo scelto cibi che attivano processi biochimici che
accendono un appetito apparentemente immotivato. Altre volte però il desiderio di mangiare è dato
da un effettivo bisogno di energia, perché l’apporto nutritivo della giornata è stato insufficiente.
Impara a distinguere queste due tipologie diverse di appetito.

È una voglia se... È vera fame se...


compare all’improvviso aumenta in modo
come un istinto graduale ed è più facile
irrefrenabile; ti fa da tenere sotto controllo;
desiderare cibi golosi, non è orientata su
ricchi di grassi, sale o un cibo particolare;
zuccheri; non si placa comincia a placarsi dopo
dopo aver mangiato; i primi bocconi; porta
fa scaturire poi soddisfazione e pace
un senso di colpa. dopo averla soddisfatta.

Dimagrire ■ 61
ALIMENTAZIONE LA PAROLA AL NUTRIZIONISTA

Voglia di mangiare al pomeriggio


o alla sera? Scopri perché
Due momenti particolarmente critici nei quali la Non riesci ad
fame fuori pasto ti fa correre maggiormente il peri- aspettare le 20?
colo di ingrassare sono il tardo pomeriggio e soprat- C’è un biscotto
tutto dopo cena. Concedersi eccezioni caloriche al che fa per te
termine della giornata è davvero una minaccia per Se proprio non riesci
la linea, come conferma una ricerca dell’Università ad aspettare fino a
Autonoma Nazionale del Messico, che ha eviden- cena puoi contare su
ziato che il fuori pasto, soprattutto serale, è in grado dei biscotti fai da te,
di interferire (negativamente) con il metabolismo e facilissimi e senza
il nostro orologio biologico. zucchero. Impasta 250
g di mandorle, preceden-
Se alle 17 hai già fame temente tritate finemente
a pranzo privilegia il farro nel mixer, con la polpa cotta e
Per evitare di aver già voglia di mangiare alle 17 tritata di due mele Golden; amal-
(e nonostante la merenda), è necessario “rinforza- gama il composto di mele e mandorle e
re” il pranzo con carboidrati che forniscano energia forma dei biscotti (da circa 15 g l’uno), poi falli ro-
di lunga durata. Tra questi una scelta ottima è il tolare nei semi di sesamo e inforna per 15-20 minuti
farro, un cereale saziante grazie alla presenza di a 180 °C.
carboidrati complessi, proteine (ne contiene ben il
15%, una percentuale alta tra i cereali), minerali Se mangi prima di dormire
e vitamine che tolgono il senso di stanchezza che a cena ci vogliono curry e fibre
accende la fame. La fame che colpisce dopo cena, prima di andare
Ideale è l’abbinata tra 50 g di farro e 40 g di fagioli a dormire, ha bisogno di un intervento in occasione
borlotti. della cena, che deve essere sì il pasto più leggero

SE LA COLPA È DELLO STRESS


TI SERVE LA GRIFFONIA
È possibile che la fame fuori orario
sia dovuta non a pasti squilibrati, ma
semplicemente allo stress. Snack, cioccolatini
e patatine sono il modo per “sfogare” la
tensione lavorativa. Alcune persone vengono
colte da questa voglia di mangiare proprio
appena fuori dall’ufficio, magari dopo una
faticosa giornata di lavoro. Se stai vivendo
un momento in cui ti senti sotto pressione
o giù di morale e avverti la tendenza a

62 ■ Dimagrire
Le buone abitudini
della giornata, ma anche per sentirti sazia
saporito e soddisfacen-
te. La combinazione di Ci sono poi alcune buone norme che ti
aiutano a controllare la fame fuori pasto.
proteine e pochi car-
boidrati ma integrali
Le 5 cose da fare
si rivela la più efficace:
ad esempio 100 g di pol- 1 Non saltare i pasti (e cerca di farli
lo (che fornisce aminoaci- a orari regolari): ricorda che il calo
di, che prolungano il senso di eccessivo di glucosio nel sangue mette
sazietà e stimolano la produzione in allarme il cervello, che chiederà altri
di dopamina, il neurotrasmettitore del zuccheri, quindi saltare i pasti ti porterà
buonumore) con 40 g di couscous. a desiderare del cibo fuori orario.
L’idea in più è di sfruttare le spezie,
ad esempio il curry, una miscela di 2 Prima di soddisfare l’impulso a
origine indiana con curcuma, pepe e mangiare aspetta 10 minuti: l’istinto è
zenzero, efficace nel tenere costante quello di prendere qualcosa e mangiarlo
la glicemia, evitando gli sbalzi che ac- subito, ma attendi almeno 10 minuti e
cendono la voglia di mangiare di nuovo ascolta il tuo corpo: spesso la voglia di
prima di andare a dormire. Ma alla sera mangiare si ridimensionerà da sola.
deve esserci anche una gran quantità di fibre.
Oltre alle verdure, meglio cotte, che saziano a zero 3 Se vuoi concederti un fuori pasto,
calorie, sfrutta anche l’uvetta (aggiunta ai contorni, fallo ma non davanti al pc: fermati,
alle ricette salate o gustata come dolcetto a fine alzati, dedica 5 minuti allo snack che hai
cena): ti garantisce una buona quantità di fibre e scelto. Se lo mangi senza attenzione,
il suo gusto dolce “inganna” il cervello e previe- al tuo cervello sembrerà di non averlo
ne il desiderio di dolci serali. Puoi anche contare mangiato per nulla.
su un integratore di inulina, una fibra naturale che
non viene digerita ma aumenta il senso di pienez- 4 Mangia lentamente, masticando bene:
za, riducendo lo stimolo della fame e favorendo la in questo modo assapori meglio il cibo
perdita di peso. Assumi una capsula di inulina con e stimoli il senso di appagamento e
un bicchiere d’acqua nel pomeriggio. sazietà.

5 Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno,


soprattutto fuori pasto: secondi molti
studi nel 75% dei casi la sensazione di
spizzicare di continuo, prendi l’estratto di fame può essere placata bevendo un
griffonia, una pianta tropicale ricca di 5 bicchiere d’acqua.
idrossitriptofano (5-http), una forma più
assimilabile del triptofano, che migliora
il tono l’umore e favorisce il senso di
appagamento, neutralizzando la voglia di
mangiare. La trovi in farmacia, in forma di
capsule, da assumere una volta al giorno,
ad esempio prima di cena. Questa pianta
ha anche un effetto detox, favorisce la
digestione e riduce i gonfiori addominali,
aiutando a mantenere il peso forma.
ALIMENTAZIONE LA SCELTA GIUSTA

Uova: il cibo
perfetto per
perdere peso
SFATATO DALLA SCIENZA IL MITO SECONDO CUI ALZEREBBERO IL COLESTEROLO,
È ORA DI SFRUTTARE AL MASSIMO QUESTI ALIMENTI SEMPLICI E BRUCIAGRASSI

L’
uovo è davvero uno degli alimenti ide- solo con l’alimentazione, capace di prevenire la for-
ali per perdere peso. Ormai sono defi- mazione dei depositi di grassi nelle arterie e anche
nitivamente archiviati i timori che ne nel fegato, cosa che avviene, ad esempio, con una
facevano un cibo da consumare con dieta ricca di zuccheri: un solo uovo ne contiene
estrema moderazione, per la presenza nel tuorlo di ben 164 milligrammi. Secondo il Pennington Bio-
colesterolo. Oggi si sa che è possibile mangiarne tre medical Research Center in Louisiana, inoltre, le
o quattro intere alla settimana senza alcun proble- uova possono essere inserite nel gruppo di alimenti
ma. Nel tuorlo è poi presente la colina, detta anche funzionali, capaci di promuovere la perdita di peso
vitamina J, un composto che può essere assunto e la riduzione del senso di fame.

COME CUOCERLE PER RENDERLE PIÙ DIMAGRANTI

Il miglior metodo di cottura, dal punto


di vista dietologico, è la bollitura
ma ancor più che le uova sode, sono Alla coque o al forno
indicate quelle alla coque, che lasciano Per fare le uova alla
il tuorlo leggermente morbido. Le coque, immergile in
due parti dell’uovo richiedono infatti acqua bollente per 3
cotture differenziate. L’albume va minuti, quindi ferma la
ben cotto: così le proteine sono cottura mettendole in
meglio digeribili e assimilabili e si acqua fredda. Anche la
inattiva l’avidina, una sostanza che cottura al forno è light:
rallenta l’assimilazione delle vitamine ricopri una teglia con
bruciagrassi. Il tuorlo invece, la parte carta da forno bagnata
ricca di vitamine, è meglio non farlo e strizzata, versa le uova
completamente rassodare. sbattute e passa in forno
preriscaldato a 190 °C
per 12 minuti.
64 ■ Dimagrire
PREFERISCI QUELLE BIO,
SONO PIÙ SNELLENTI
Per assicurarti la migliore qualità
nutrizionale scegli le uova di categoria
A extra - cioè deposte da non più di
nove giorni, dal guscio intatto, l’albume
chiaro e inodore.

La certificazione biologica,
confermata dal codice di tracciabilità
che inizia con la cifra 0, garantisce
l’assenza di utilizzo degli antibiotici che
aumentano il sovraccarico di tossine
per l’organismo, vero responsabile di un
metabolismo lento e inefficace.

Un allevamento biologico significa


accesso allo spazio esterno e mangime
Un concentrato di vitamine biologico per le galline e questo si
e minerali anti-accumuli riflette nelle uova: rispetto a quelle
Con solo 85 calorie, l’uovo è anche un forziere di non biologiche contengono il doppio
vitamine preziose e rare in altri alimenti. Va ricorda- della vitamina E, il 40% in più di
ta soprattutto la vitamina D, poco presente nel cibo, vitamina A e tre volte gli acidi grassi
ma contenuta nel tuorlo. La vitamina D favorisce la essenziali Omega 3, che spengono
perdita di peso e, soprattutto se si hanno molti chili i processi infiammatori responsabili
da smaltire, è ancora più necessaria, perché in parte dell’accumulo di adipe, soprattutto a
viene “sequestrata” dalle cellule adipose. Ma nelle carico della fascia addominale.
uova è presente anche la vitamina A, dall’azione
antiossidante, e riboflavina, una vitamina che aiu-
ta a convertire il cibo in energia. Nelle uova sono
inoltre presenti ferro (che migliora l’ossigenazione
e la tonicità dei tessuti), zinco (necessario alla sin-
tesi della leptina, l’ormone che spinge il corpo a
smaltire i grassi e riduce la fame), potassio (an- ri alla formazione
tiritenzione) e magnesio (regolatore metabolico di muscoli e massa
per eccellenza). magra, ed essendo
termogeniche, sti-
Uno scrigno di proteine molano il metaboli-
Ma a rendere l’uovo così impor- smo e favoriscono lo
tante per la perdita di peso è il smaltimento calorico.
suo considerevole apporto Se si sceglie quindi
di proteine, tutte presenti di consumare sempli-
nell’albume, che ne ap- cemente l’albume, che
porta ben 2,7 g. Il bello è assolutamente privo di
delle proteine dell’uo- grassi, si avranno proteine
vo è che sono biolo- purissime: meglio di un in-
gicamente di altissimo tegratore! Non è un caso che
livello, contengono tutti l’albume sia così sfruttato anche
gli aminoacidi necessa- dagli atleti.

Dimagrire ■ 65
ALIMENTAZIONE LA PAROLA AL NUTRIZIONISTA

Scopri le
combinazioni
più adatte
da sfruttare
a tavola
Le uova sono estremamente versatili in cucina. Puoi che puoi trovare già separati dal tuorlo in piccoli brik
utilizzarle in qualunque pasto della giornata, sfrut- disponibili nel banco frigo del supermercato. Per cuo-
tando alcune combinazioni furbe che ne aumentano cerli usa un cucchiaino di burro di cocco biologico che
il potere dimagrante. aumenta il dispendio calorico durante la giornata del
5%. Puoi completare la tua prima colazione con una
Ad inizio giornata fetta di pane di segale tostata e un bicchiere di spre-
Un recente studio del centro per l’obesità di Ro- muta d’arancia fresca, che contribuisce a un migliore
chester, inoltre, ha dimostrato che mangiare uova a assorbimento del ferro presente nell’uovo. Oppure,
colazione riduce l’assunzione nelle successive 36 ore prima di affondare la forchetta nell’omelette, mangia
di oltre 400 calorie. Al mattino, evita di friggerle, ma mezzo pompelmo rosa biologico: secondo uno studio
per una colazione bruciagrassi, energetica e leggeris- mezzo pompelmo prima del pasto riduce il punto vita
sima puoi preparare un uovo intero e un albume stra- in meno di due mesi, diminuisce la cellulite e da una
pazzati in una padella antiaderente, oppure due albumi sferzata al metabolismo.

Per azzerare l’impatto calorico della maionese,


PER UNA MAIONESE golosa ma dannosissima per la linea, prova
questa ricetta senza olio: in un pentolino sciogli
DAVVERO LEGGERISSIMA lentamente un cucchiaino colmo di maizena in
una tazza d’acqua da circa 200 ml e aggiungi un
pizzico di sale. Porta a ebollizione fino a che il composto non
si è addensato. Abbassa il fuoco e aggiungi un cucchiaino
di senape, ipocalorica e bruciagrassi, e un tuorlo d’uovo,
mescolando con vigore per evitare che il tuorlo rapprenda.
Continua per un minuto, spegni la fiamma, aggiungi qualche
goccia di aceto e lascia raffreddare. Quando la crema è
tiepida versa in un frullatore e aggiungi un cucchiaino di
olio extravergine d’oliva o ancora meglio di mandorle e un
cucchiaino di succo di limone biologico. Frulla per un minuto
e poi lascia raffreddare in frigorifero. Sarà difficile notare la
differenza rispetto alla maionese classica!

66 ■ Dimagrire
NON SOLO DI GALLINA
LE VARIANTI DA PROVARE

Siamo abituati a usare soprattutto


Per un pranzo uova di gallina, ma non sono le
davvero completo uniche. Ecco le altre tipologie, con le
Se vuoi gustarle a pranzo, loro proprietà.
affianca uova e spinaci:
con sole 23 calorie ogni cento
grammi, bietole o spinaci miglio- Uova d’anatra: sveglia metabolica
rano il profilo nutrizionale delle uova senza aggiun- Le uova d’anatra, sebbene simili alle
gere calorie. Inoltre gli spinaci contengono tilacoidi, uova di gallina, contengono più acidi
composti membranosi presenti nelle tenere foglie grassi essenziali e più aminoacidi e sono
verdi che sopprimono l’appetito. Questo ti aiuta a quindi più indicate per le persone in
rimanere sazia e schivare le pericolose distrazioni tra età matura che devono “risvegliare” il
pranzo e cena. Se durante la dieta tendi a una certa metabolismo. L’unico neo è il contenuto
pigrizia intestinale aggiungi dei fagioli neri alle uova: di colesterolo che è decisamente
una dose di proteine e fibre che riattivano la peristalsi più alto rispetto a quelle di
e appiattiscono la pancia. gallina, quasi il doppio. Da
usare quindi più raramente,
Solo albumi alla sera magari condite con un
Se vuoi una cena ricca di proteine ma pizzico di peperoncino in
povera di grassi e molto digeribile, alla polvere, ricco di capsaicina
sera utilizza solo gli albumi: prediligi ver- che neutralizza i depositi di
dure cotte, per evitare gonfiori. Ottimo l’ab- grasso sulla pancia.
binamento con la quinoa: il suo contenuto proteico
rende il piatto completo e capace di evitare la fame
a tarda ora. Uova di quaglia: energizzanti
Le uova di quaglia sono grandi circa 1/5
rispetto a quelle di gallina. Le uova di
Anche al dessert quaglia sono una miniera di vitamine
Gli albumi possono esse- e minerali che le rende ottime per
re utilizzati per un dessert aumentare i naturali livelli di energia,
poco calorico e molto specialmente se hai bisogno di dolcetti
proteico. Puoi prepara- e bevande stimolanti per “tirarti
re, ad esempio, un budino su” durante il giorno: sono più
al cacao. Per ogni porzione ser- leggere di quelle di gallina e
vono tre albumi, dolcificante ipocalorico, si possono consumare sode
un cucchiaio di cacao amaro in polvere (i tempi di cottura si riducono
e un pizzico di cannella. Porta a bollore a 4-5 minuti).
dell’acqua, versa gli albumi e fai cuocere 5
minuti. Scolali e trasferiscili in un frullatore,
aggiungendo il dolcificante, la cannella e il cacao.
Frulla fino a ottenere un composto omogeneo, lascia
Uova di pesce: riattivano la tiroide
in frigorifero una notte. Puoi gustare le uova anche in
Le uova di pesce, dal caviale,
questo dessert con meno di 200 calorie per porzione:
alle uova rosse del salmone
sbatti con il frullatore elettrico 60 ml di latte di cocco
dell’Alaska, fino alle più
freddo (non quello in lattina che è più calorico) con
economiche uova di lompo
un cucchiaino raso di estratto di vaniglia o un baccel-
sono fonte di Omega 3, oltre
lo di vaniglia, aggiungi 40 g di farina di cocco.
che di minerali che riattivano la
Monta a neve un albume e aggiungi un cuc-
tiroide, come iodio e selenio.
chiaio di sciroppo d’agave. Incorpora le
due creme, lascia riposare in frigorifero
per un paio d’ore e gusta freddo.

Dimagrire ■ 67
ISTITUTO RIZA DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Corso di Specializzazione
in Psicoterapia
a indirizzo psicosomatico
Scuola di Specializzazione
Direttore: dott. Piero Parietti

(riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università


e della Ricerca, D.M. 24/10/94 e 25/05/01)

Sono aperte le iscrizioni


Anno accademico 2017-2018
Inizio dicembre 2017
La Scuola è aperta ai laureati in Medicina e Chirurgia o in Psicologia.
Rilascia il diploma di specializzazione in psicoterapia secondo
l’art. 3 della legge 56/89 e del DM 509/1998

Il piano didattico prevede:

• Una formazione teorica comprensiva di:


- una parte generale in cui sono sviluppati temi di psicologia dell’età evolutiva, psico-patologica,
psichiatrica oltre alla presentazione e valutazione critica dei principali modelli di psicoterapia;
- una parte specifica che prevede l’insegnamento dell’approccio psicosomatico nonché la teoria
e la tecnica della psicoterapia a indirizzo psicosomatico;
• Un training pratico-clinico;
• Un tirocinio in strutture pubbliche;
• Una formazione personale secondo un indirizzo attinente all’orientamento della Scuola.

La Scuola ha durata quadriennale e un monte ore annuo di 500 ore;


- è a numero chiuso;
- prevede un esame di ammissione e uno al termine di ciascun anno, il cui risultato è vincolante
per il passaggio all’anno successivo;
- la frequenza è obbligatoria;
- le lezioni saranno in genere concentrate nelle giornate di Sabato e Domenica e le unità didattiche
saranno di 8 ore.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria della Scuola:


tel. 02/5845961 • fax 02/58318162
scuolapsicoterapia@riza.it • www.scuola-psicoterapia.riza.it Riza - Scuola di Psicoterapia
I PIATTI A CONFRONTO ALIMENTAZIONE

Dai un taglio
alle calorie
della polenta
IMPARA AD ABBINARLA BENE
PER RICARICARTI DI ENERGIA
(E DI MAGNESIO), SENZA
TIMORI PER LA BILANCIA

con la consulenza della dottoressa Laura Onorato, farmacista


e nutrizionista biologa, diplomata in nutrizione culinaria

È
uno dei piatti tipici dei mesi freddi. Ma insieme ad altre fonti di carboidrati. Ti presentia-
attenzione: la polenta non è un contorno! mo due ricette classiche, con lo spezzatino e con
La farina di mais, nutriente e fonte di ma- il baccalà, ma rivedute e corrette, e una soluzione
gnesio, va considerata alla stregua di un davvero leggera, con i funghi, che può rappresen-
piatto di pasta. Evita dunque di portarla in tavola tare un perfetto pranzo.

L’ERRORE IL RIMEDIO IL TRIONFO

Polenta con spezzatino Polenta con baccalà Polenta e funghi

820 620 330


kcal kcal kcal
a porzione a porzione a porzione

Dimagrire ■ 69
ALIMENTAZIONE I PIATTI A CONFRONTO
820
kcal
a porzione

L’ERRORE

INGREDIENTI
(per 4 porzioni)

Polenta con
• 400 g di farina di mais
precotta per polenta
• 800 g di spezzatino di maiale

spezzatino
• 150 g di cipolla
• 10 g di fecola di patate
• 2 foglie di alloro essiccato
• 50 g d’olio extravergine d’oliva
• Un bicchiere di vino rosso
• Un pizzico di paprica forte
• Brodo
Saporita, ma troppo grassa
• Sale q.b. Questa polenta preparata con carne di maiale è sicuramente saporita, ma
anche ricca di grassi. Non è un piatto che può essere consumato per la
ECCO COME cena: se vuoi concedertelo, mangialo a pranzo, avrai più tempo per meta-
SI PREPARA bolizzarlo e digerirlo.
Fai cuocere la polenta seguendo
le indicazioni riportate sulla Preferisci il vitello: risparmi 100 kcal a porzione
confezione. Trita finemente Un primo correttivo che ti suggeriamo è di sostituire la carne di maiale con
la cipolla e falla appassire in tagli magri di vitello: risparmierai ben 100 kcal a porzione.
padella con l’olio; unisci lo
spezzatino, rosola, bagna con
il vino e aggiungi le foglie
d’alloro essiccate e la paprica. LA CORREZIONE
Quando il vino sarà evaporato,
aggiusta di sale e porta a cottura,
RIDUCI L’OLIO
tenendo la padella coperta e E USA LA PASSATA
aggiungendo gradualmente il
brodo (occorreranno circa 30/40 In questa ricetta ai grassi della carne si
minuti). Stempera quindi la fecola aggiungono i 50 g di olio, davvero eccessivi:
in un cucchiaio di acqua fredda. riducili a 40 g risparmiando altre 90 kcal e
Togli la carne dalla padella e unisci
aggiungi la passata di pomodoro. Il pomodoro è
la fecola e alcuni cucchiai di brodo.
Fai addensare il sughetto, rimetti ricco di licopene, un potente antiossidante che
in padella la carne e mescola. ostacola i processi infiammatori, alla base del
Servi con la polenta calda. sovrappeso. L’unione con l’olio extravergine ne
aumenta l’assorbimento.

70 ■ Dimagrire
620
kcal
a porzione

IL RIMEDIO

INGREDIENTI
(per 4 porzioni)

Polenta
• 600 g di baccalà già dissalato
e pronto per la cottura
• 400 ml di brodo vegetale

con baccalà
• 400 g di farina di mais
precotta per polenta
• 2 cipolle piccole bianche
oppure dorate

Meno gonfiori con il pesce


• Un peperoncino
• 2 filetti di acciughe sott’olio
• 4 cucchiai di olio extravergine
d’oliva Tipica della tradizione culinaria veneta, l’associazione tra polenta
• 2 spicchi d’aglio
• Sale q.b.
e baccalà è un ottimo abbinamento. Il pesce, con proteine di alto
valore biologico che aiutano a migliorare lo stato muscolare, è più
ECCO COME digeribile della carne: si riduce quindi il rischio gonfiore. Aggiungi
SI PREPARA una generosa dose di prezzemolo: la sua vitamina C, ti aiuta a
ridurre la ritenzione e a rimanere giovane.
Taglia finemente le cipolle,
schiaccia l’aglio e trita il
peperoncino e aggiungili
all’olio già caldo, in una padella
capiente. Fai soffriggere qualche ANCORA PIÙ DETOX
minuto a fiamma bassa, unisci
i filetti di acciughe e mescola. CON I CARCIOFI
Aggiusta di sale, quindi versa
il brodo bollente. Fai cuocere È possibile arricchire un piatto e renderlo
con il coperchio per qualche al tempo stesso più leggero? Sì, grazie ai
minuto, poi aggiungi il baccalà, carciofi. Riduci la polenta a 80 g a porzione,
pulito e tagliato a pezzi.
invece dei 100 g proposti dalla ricetta.
Continua la cottura per 30-35
Risparmierai 76 kcal a porzione, ti sentirai
minuti. Prepara la polenta come
consigliato sulla confezione e leggera e terrai a bada il livello degli zuccheri
servila caldissima accompagnata nel sangue evitando i chili di troppo. Grazie ai
dal baccalà in umido. carciofi stufati conditi con succo di limone, aumenterà
l’effetto saziante e depurativo del piatto.

Dimagrire ■ 71

ALIMENTAZIONE I PIATTI A CONFRONTO
330
kcal
a porzione

IL TRIONFO

INGREDIENTI
(per 4 porzioni)

• 300 g di farina di mais


precotta per polenta
• 300 g di funghi champignon
• 200 g di funghi orecchioni
(Pleurotus)
• 200 g di funghi misti congelati

Polenta e funghi
o freschi
• 100 ml di vino bianco
• 2 spicchi di aglio
• 20 g di olio extravergine
d’oliva
• Brodo vegetale q.b.
• Erba cipollina q.b.
• Peperoncino q.b.
Proteine e selenio per la tua linea
• Sale q.b.
Oltre ad avere un ridotto contenu-
to di grassi, questo piatto apporta,
ECCO COME
SI PREPARA grazie ai funghi, proteine snellenti
L'AGGIUNTA
e di origine vegetale oltre ai preziosi DIMAGRANTE:
Pulisci i funghi eliminando beta glucani, che stimolano il meta- POMODORINI
le parti terrose e pulendo la
superficie; affettali e mettili da
bolismo dei grassi del corpo e favo- E RUCOLA
parte. Scalda l’olio extravergine riscono la perdita del peso. Sempre
d’oliva in una padella e fai grazie ai funghi facciamo il pieno Questo piatto, già molto
soffriggere l’aglio schiacciato, di selenio, un minerale che rallenta buono, può diventare
insieme al peperoncino, quindi l’invecchiamento e contribuisce alla addirittura perfetto con
unisci i funghi, ad eccezione
degli champignon che avranno
corretta funzionalità della tiroide, due ingredienti in più. I
bisogno di meno tempo di ghiandola con un ruolo chiave nel pomodorini, da aggiungere
cottura. Dopo qualche minuto controllo del peso corporeo. ai funghi verso la fine della
sfuma con il vino bianco e lascia cottura, e la rucola, da unire
evaporare l’acol. Fai cuocere per invece a crudo sul piatto. In
4-5 minuti a fuoco vivo, in modo
questo modo aumenterai la
che i funghi surgelati perdano la
loro acqua, quindi unisci anche quantità di fibre depurative
gli champignon e porta a cottura e di vitamine, soprattutto
con un po’ di brodo, saranno la vitamina C, che associata
necessari in totale una ventina al selenio è ancor più
di minuti. Intanto prepara la
tonificante e antiage.
polenta come indicato sulla
confezione. Quando i funghi
saranno cotti, versali sulla
polenta appena preparata, con
erba cipollina tritata.

72 ■ Dimagrire
Non solo gialla:
ecco le varietà
della polenta
Esistono in commercio diverse tipologie di Polenta taragna: è un mix di farina di mais
farina di mais, che si differenziano per il tipo di e farina di grano saraceno, anch’esso privo di
macinazione alla quale vengono sottoposte e glutine. Si caratterizza per avere una maggiore
che possono essere utilizzate per fare la polenta. quantità di amido a più lenta digestione, che
garantisce un più prolungato senso di sazietà.
Polenta di mais bianco: ricavata da
una varietà di mais chiaro, si Polenta con farina fioretto: ha una grana
impiega in Veneto per la tipica sottilissima e si presta bene alla realizzazione di
polenta bianca. Ha le stesse polente morbide e che possono essere lavorate
caratteristiche nutrizionali di insieme ad altri ingredienti e per la preparazione
quella gialla e un gusto delicato. di dolci.

DUE IDEE LIGHT E INSOLITE

I biscotti di polenta Chips di polenta


32 kcal l’uno 35 kcal a bastoncino

INGREDIENTI INGREDIENTI
per 40 biscotti per circa 30 chips

• 150 g di farina di mais fioretto • 250 g di farina di mais fioretto


• Un uovo • Un litro di acqua
• 40 g di olio extravergine d’oliva • Un cucchiaio di olio
• 40 g di zucchero • Rosmarino q.b.
• 25 gocce di cioccolato fondente • Sale q.b.
• Sale q.b.

COME SI PREPARANO COME SI PREPARANO

Preriscalda il forno a 160 °C. Unisci in una Poni sul fuoco un pentolino con l’acqua e l’olio e non appena raggiungerà il bollore
ciotola la farina, lo zucchero e un pizzico versa a pioggia la farina di mais fioretto. Mescola rapidamente con una frusta.
di sale, quindi aggiungi l’uovo e inizia Non appena avrà preso un po’ di consistenza abbassa la fiamma e continua a
ad amalgamare il composto. Unisci l’olio cuocere, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno, per 30-40 minuti finché
extravergine e continua a mescolare fino a la polenta non avrà raggiunto una consistenza piuttosto solida, quindi spegni
ottenere un composto omogeneo, incorpora la fiamma. Fodera con carta forno umida una teglia rettangolare e versa al suo
poi le gocce di cioccolato. Rivesti una teglia interno la polenta calda. Livella la superficie con una spatola cercando di ottenere
con la carta forno. Realizza i biscotti con degli uno spessore di un centimetro. Copri con un foglio di carta forno e pareggia la
stampini. Inforna per 15 minuti circa, finché superficie con un matterello per renderla liscia; lascia raffreddare per almeno due
la superficie dei biscotti sarà dorata. Sforna ore, quindi trasferisci la polenta su un tagliere e, con un coltello a lama liscia, ricava
e lasciali raffreddare prima di servirli. dei bastoncini tutti uguali (circa 2 cm di spessore e 8 cm di lunghezza), da dorare
Come consumarli: quattro biscotti a leggermente in forno, avendoli prima cosparsi con rosmarino e un pizzico di sale.
colazione con una tazza di latte di avena (ricco Come consumarli: ottimi come aperitivo (2 bastoncini) da accompagnare ad un
in fibra) oppure due biscotti a merenda con un succo di pomodoro condito con peperoncino, curcuma e pepe nero, oppure al posto
tè verde o un infuso alla cannella. del pane quando mangi un secondo piatto (carne o pesce).

ALIMENTAZIONE IL CIBO DEL MESE

Più massa magra


con le noci
di Macadamia
SONO L’ALIMENTO PIÙ RICCO IN ASSOLUTO DI ACIDO PALMITOLEICO, CHE CONVERTE
IL CIBO IN ENERGIA PER TONIFICARE I MUSCOLI, RIDUCENDO I DEPOSITI DI GRASSO

L
iberarsi dell’adipe mantenendo i tessuti Ti aiutano a bruciare di più
tonici e aumentando la massa magra è un L’acido palmitoleico fa parte dei grassi monoin-
traguardo possibile, con l’aiuto saturi, che sono utili al dimagrimento
delle noci di Macadamia. perché riducono i lipidi presenti
Sono frutti dell’albero Macada- nel sangue. Come dimostra
mia integrifolia, una pianta
originaria del Queensland Mangiane uno studio pubblicato sul-
la rivista “Rejuvenation
australiano. Queste noci,
dal sapore dolce e gu-
5 ogni giorno Research”, l’acido pal-
mitoleico si concentra
stoso, devono il nome Si tratta di un alimento piuttosto ca- in particolare a livello
al botanico inglese lorico, apporta infatti 718 kcal per 100 delle membrane cel-
John McAdam, che le g, ma per sfruttarne le proprietà ne basta lulari, stimolando la
studiò per primo nel una porzione di 15 g, pari a circa 5-6 noci. trasformazione degli
1858. Per accelerare Dal punto di vista calorico, questa quantità zuccheri in energia e
gli effetti di una dieta equivale a circa 100 kcal. Puoi consumarle impedendo che ven-
dimagrante, le noci di come spuntino oppure, se le inserisci du- gano convertiti in
Macadamia sono un ot- rante un pasto; per compensare le ca- grasso di scorta. Le
timo alleato perché con- lorie aggiunte ti basterà usare un noci di Macadamia ne
tengono un’elevata con- cucchiaio di olio in meno. contengono ben il 28%
centrazione di sali minerali, rispetto alla loro composi-
fibre, proteine, vitamine e oltre zione totale. Oltretutto nella
il 70% di acidi grassi monoinsaturi e dieta mediterranea questa so-
polinsaturi benefici per l’organismo. Tra stanza è scarsamente presente, se
questi, il più abbondante è l’acido palmito- non nel grasso della carne, il cui
leico, utilissimo per sbarazzarsi del grasso eccesso è sconsigliato nelle diete
in eccesso e dei tessuti molli, perché ostacola dimagranti e non solo.
l’accumulo di riserve adipose favorendo la con-
versione del cibo in nutrimento per i muscoli. Si Hanno un effetto rassodante
aumenta così anche il dispendio calorico a riposo, Le noci di Macadamia sono un alimento davvero
perché la massa magra “consuma” di più rispetto speciale per ridurre le flaccidità, tra cui anche quelle
a quella grassa. causate da una cattiva circolazione e ossigenazione

74 ■ Dimagrire
PORTALE IN PALESTRA:
L’ALLENAMENTO
DÀ PIÙ RISULTATI
Oltre che di selenio, potassio e
magnesio, le noci di Macadamia
sono ricche di manganese, che
stimola il metabolismo di zuccheri,
grassi e proteine: in questo
modo l’allenamento è ancora più
bruciagrassi. Usale come snack
energetico, capace anche di ricaricarti
di minerali utili ai muscoli. Questi
frutti inoltre sono praticamente privi
di fitati, presenti invece in altri semi
dei tessuti. Contengono infatti Omega 3 e Omega oleosi: l’assorbimento dei loro minerali
6 nella giusta proporzione: una caratteristica è così migliore.
poco diffusa nel mondo vegetale, dove spesso
prevalgono gli Omega 6, ma molto importante
perché l’organismo possa utilizzare al meglio queste
preziose sostanze. Quando sono ben equilibrati, i studio condotto dalla Stanford
due acidi grassi collaborano fra loro favorendo lo University, in California,
svuotamento delle cellule adipose infiammate e gli acidi grassi Omega
sovraccariche di lipidi e riducendo anche la pelle a 3 aiutano a migliorare
buccia d’arancia. Inoltre, come ha dimostrato uno l’elasticità della pelle.

Puoi usarle anche nelle tue ricette


Con le pere, per eliminare gli accumuli adiposi
Per ridurre il grasso destinato a depositarsi sul girovita, puoi aggiungere
alla classica insalata mista di verdure una pera tagliata a spicchi sottili e
25 g di noci di Macadamia tritate grossolanamente. Le pere potenziano gli
effetti benefici dell’acido palmitoleico perché contengono un’alta quantità
di pectina, una fibra che diminuisce l’assorbimento dei lipidi nell’intestino
favorendone l’espulsione. Per completare il pasto, accompagna l’insalata
con 30 g di pane integrale e 80 g di formaggio caprino.
Con le fave, per nutrire i tessuti muscolari
Per mantenere tonici i muscoli e i tessuti è molto importante anche
assicurarsi un buon apporto proteico e il contenuto di proteine delle noci
di Macadamia raggiunge gli 8 g per etto, fornendo una grande quantità
di aminoacidi essenziali e non essenziali. Le noci di Macadamia possono
arricchire l’apporto proteico di altri alimenti
vegetali, come cereali integrali e legumi, come ad
esempio le fave: pesta le 3 noci di Macadamia
in un mortaio e distribuiscile, per esempio,
su una porzione di spaghetti integrali, con
zucchine e fave lessate e ripassate in padella.

Dimagrire ■ 75
RIZA ISTITUTO DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Scuola di Naturopatia
Corso Triennale di Formazione Dato l’alto
Anno Accademico 2017-2018 numero di richieste
si consiglia di
prenotarsi
DATE D’INIZIO con largo anticipo

MILANO, TORINO e ROMA BOLOGNA VERONA


17 febbraio ‘18 3 febbraio ‘18 27 gennaio ‘18

La Naturopatia è una disciplina che si ispira alla visione olistica di mente e


corpo e rappresenta la sintesi dei metodi naturali al servizio del benessere
e della qualità della vita. Oggi è ormai da tutti riconosciuta come sicuro
coadiuvante della salute e del benessere e particolarmente utile per la
prevenzione. Il naturopata, con le sue conoscenze professionali nelle tec-
niche di trattamento che si riallacciano alle grandi Tradizioni Orientali ed
Occidentali, è un “operatore del benessere” le cui indicazioni si iscrivono
nel quadro di una riconciliazione con le leggi della Natura.
Il naturopata opera in ambito educativo e assistenziale, in palestre, centri
di fitness, centri Benessere, centri estetici, strutture termali/di balneazione,
strutture assistenziali pubbliche/private, strutture per l’infanzia e la 3° età,
presso studi medici, in ambienti propri. Attualmente in Italia non è ancora
stata giuridicamente riconosciuta la figura professionale del Naturopata. Esi- FINR
FEDERAZIONE ITALIANA DEI NATUROPATI RIZA

stono però, delle leggi regionali (Lombardia, Toscana, Liguria, Emilia Roma-
gna) già approvate e in attesa solamente di essere completate e rese operative
che prevedono l’esistenza e il riconoscimento della figura professionale del Col patrocinio
naturopata e di scuole di Naturopatia idonee a formarlo. Il corso è rivolto della Società Italiana
di Medicina
Psicosomatica
a coloro che si avvicinano per la prima volta a questa realtà, dalla quale si
aspettano l’apertura di nuovi sbocchi professionali. Ma è indicato anche a
coloro che già svolgono un’attività come riabilitatori o fisioterapisti, infer-
mieri, erboristi, operatori del settore estetico, personal trainer, insegnanti di
ginnastica e di fitness.
È composto da tre moduli indipendenti tra loro e di durata annuale cui si
aggiunge un quarto anno facoltativo che prevede corsi di perfezionamento a
scelta. La frequenza è obbligatoria nei fine settimana, il sabato e la domeni- Pagabile anche
ca, per 9 weekend all’anno. in 10 comode
rate mensili
da euro 216,50
DIREZIONE DELLA SCUOLA COSTI E PAGAMENTI a tasso zero

Dott. Raffaele Morelli


La quota annuale di partecipazione al Corso compren-
Presidente dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia
siva dei seminari, del materiale didattico di base, della
quota annuale di iscrizione alla Federazione Italiana
Dott. Vittorio Caprioglio
Direttore dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia Naturopati Riza è di € 2165, IVA inclusa.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:


Tel. 02/5820793 - 02/58207920 - Fax 02/58207979 - scuolanaturopatia.milano@riza.it - www.scuola-naturopatia.riza.it
L’AG E N DA
B R U C I AG R AS S I
f a i . . .
e t t im ana
una s
Per
d ieta
La reali
dei ce
suo
b it
Perdi
h ili!
3c
Cara amica,
a febbraio ti proponiamo un
percorso snellente che vede i cereali

u c i d i p iù
Br
come punto di forza. In particolare,

e assorbi assi
ne useremo tre davvero super
dimagranti, ovvero riso, avena
e orzo. A questi affiancheremo

meno gr
quinoa e grano saraceno, in realtà
due pseudo-cereali, in quanto non
appartengono alla famiglia delle
Graminacee come grano e riso, ma
a quella delle Poligonacee, la stessa
degli spinaci. In particolare, il riso
contrasta i gonfiori addominali,
l’avena fa assorbire meno grassi
e zuccheri, l’orzo è diuretico, la
quinoa è la più ricca in proteine
e fa bruciare più calorie, il grano
Ritaglia e conserva

saraceno riscalda l’organismo


potenziando il metabolismo.
Seguici e scopri quindi come inserirli
nella dieta quotidiana

E per qualsiasi domanda o adattamento personalizzato, vieni a trovarci su www.riza.it nel forum dell’Agenda bruciagrassi!

Dimagrire ■ 77
Lunedì
Risotto “pere e noci”
Fai appassire ½ scalogno tritato in 2
cucchiaini di olio. Unisci 50 g di dadini
di pera, quindi 60 g di riso semintegrale.
APPENA SVEGLIA Mescola per 2 minuti, poi aggiungii poco brodo
bollente e porta a cottura unendo altro brodo poco per volta.
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
Prima di servire, unisci altri 50 g di pera a fettine, 30 g di grana
di succo d’aloe
grattugiato, 15 g di gherigli di noce tritati (30 g se non usi il
grana) e pepe q.b.
COLAZIONE
• Caffè d’orzo e latte d’avena Nasello in crosta d’avena
• 2 cucchiai di crusca d’avena (da Metti 180 g di cuori di nasello (oppure
aggiungere al caffè e latte) 150 g di seitan) in una teglia con carta
• Una clementina forno, ricoprili con 125 g di yogurt intero
• 10 nocciole (o alternativa vegetale) amalgamato a 2
cucchiaini di senape; spolverizza con 20 g di
SPUNTINO fiocchi d’avena mescolati a un pizzico di sale
e una presa di paprica. Copri con un foglio
• Una mela e 5 mandorle
d’alluminio e fai cuocere per 15 minuti a 180
°C, poi togli la copertura e fai dorare con la
PRANZO
funzione grill.
• Una porzione di risotto “pere e noci”
(con variante veg nella ricetta) COSA MANGIO FUORI CASA
• 200 g di carote al vapore, tagliate a In mensa o al ristorante: un risotto giallo con un contorno,
rondelle, da condire con 2 cucchiaini di oppure un secondo di pesce con verdure e un piccolo panino.
olio e una presa di peperoncino Al bar: un’insalata con mozzarella oppure tonno o uova e 2-3
gallette di quinoa o riso.
MERENDA
In ufficio: un piatto unico fatto con 50 g (peso a crudo) di riso
• Uno yogurt naturale o un’alternativa integrale lessato con 50 g di piselli surgelati, arricchito con 150 g
vegetale senza zucchero aggiunto di verdure cotte a dadini e 70 g di mozzarelline (o 100 g di tofu).

CENA
Un’alternativa super-rapida
• Una porzione di nasello in crosta al risotto “pere e noci”
d’avena (con variante veg nella ricetta)
• 200 g di cavolfiore cotto al vapore Versa circa 70 ml di acqua calda bollente su 60 g di couscous
di riso e sgrana con una forchetta dopo 3-5 minuti. Unisci una
per 5 minuti e passato in padella con pera a dadini, 15 g di noci tritate e carote a tocchetti, mescola
2 cucchiaini di olio, uno spicchietto unendo anche peperoncino, 30 g di scagliette di grana e 2
d’aglio e del peperoncino cucchiaini di olio.

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Prima di pranzo e di cena,
Per ridurre l’impatto dei cereali e
bevi 50 ml di acqua
dei loro derivati (pane, pasta ecc.)
a cui avrai aggiunto 2
sul sangue, devi consumarli con
cucchiaini di aceto di mele:
moderazione, abbinandoli a un
ti aiuta a sciogliere i grassi
alimento proteico. Per esempio, il riso
più rapidamente.
del pranzo (o il couscous) prevede
l’aggiunta di noci e grana, entrambi
fonte di proteine.


Martedì
Grano saraceno
al salmone
Metti a lessare 60 g di grano saraceno
lavato. Quando è cotto, scolalo e mettilo in un
APPENA SVEGLIA tegame con 2 cucchiaini di olio e 100 g di trito per
soffritti (sedano, carota e cipolla) già appassito. Mescola per 3
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
minuti, poi unisci 2 cucchiaini di buccia di limone grattugiato,
di succo d’aloe
pepe nero appena macinato e 10 foglie di prezzemolo finemente
tritato. Mescola bene e versa il mix in un piatto di servizio.
COLAZIONE
Completa con 50 g di salmone affumicato (o 80 g di tempeh alla
• tè verde piastra) a pezzetti e servi in tavola.
• 3 gallette di quinoa
• 3 cucchiaini di marmellata di limone Lenticchie in umido
• Un kiwi Metti 150 g di lenticchie lessate (puoi utilizzare
• 10 nocciole anche quelle in barattolo o vasetto ben lavate) in
un tegame dove avrai fatto appassire un piccolo
SPUNTINO scalogno tritato con 2 cucchiaini di olio e poca
• Una pera e 5 mandorle acqua. Unisci anche un cucchiaino di foglioline
di rosmarino tritate e un pomodoro pelato a
PRANZO pezzetti con 2 cucchiai di passata di pomodoro. Fai
cuocere per 10 minuti, unendo 2 cucchiai di acqua
• Una porzione di grano saraceno al calda, poco sale, pepe e prezzemolo tritato. Servi
salmone (con variante veg nella ricetta) spolverizzando con altro pepe a piacere.
• 250 g di finocchi al vapore, affettati e
conditi con 2 cucchiaini di olio e una COSA MANGIO FUORI CASA
presa di pepe nero appena macinato In mensa o al ristorante: un secondo con contorno e 30 g
di grissini o un piccolo panino.
MERENDA
Al bar: un toast con formaggio o prosciutto e verdure grigliate.
• Uno yogurt naturale o un’alternativa In ufficio: puoi portare il grano saraceno al salmone fatto la
vegetale senza zucchero aggiunto sera precedente.

CENA
Non mangi legumi e quindi eviti
• Una porzione di lenticchie in umido anche le lenticchie?
• 2-3 carciofi mondati, lessati e conditi
con 2 cucchiaini di olio e pepe nero Se lo fai perché soffri di colite, puoi provare a passare le
lenticchie al passaverdure ed eliminare così le pellicine che
appena macinato potrebbero irritare l’intestino. Se invece sei intollerante ai
• 3 gallette di quinoa legumi o non ti piacciono, puoi sostituirli con 180 g di petto di
pollo da cuocere in umido, come indicato per le lenticchie.

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Se bevi tè verde, senza
La frutta oleosa (nocciole, mandorle
superare le 4-5 tazzine,
ecc.), prevista a colazione e negli
stimoli il metabolismo
spuntini insieme alla frutta, durante
e bruci più calorie durante
tutta la settimana, ha lo scopo di
il corso di tutta la giornata,
aumentare il senso di sazietà e di
perdendo peso più in fretta.
tenere sotto controllo la glicemia nel
sangue, evitando la formazione di
grasso addominale.

■ 79
Mercoledì
Quinoa con olive e tofu
Fai lessare 60 g di quinoa dopo averla
ben lavata sotto acqua corrente.
Quando è cotta, scolala e versala in
APPENA SVEGLIA un tegame con ½ scalogno tritato e appassito
in 2 cucchiaini di olio. Unisci 5 olive nere tritate e
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
di succo d’aloe 150 g di tofu fresco a cubetti. Fai saltare su fiamma
vivace spolverizzando con prezzemolo tritato e pepe nero
COLAZIONE appena macinato. Aggiungi anche un pizzico di sale marino
integrale, mescola bene e servi.
• Caffè d’orzo e latte d’avena
• 4 biscotti di riso (scegli un prodotto Cosce di pollo all'arancia
senza additivi né grassi di palma) Fai rosolare 2 cosce di pollo (3 se sono piccole)
• Una mela in un tegame con 2 cucchiaini di olio.
• 10 nocciole Sfumale con il succo di un’arancia appena
spremuta e portale a cottura. Prima di servirle,
SPUNTINO spolverizzale con 2 cucchiaini di buccia
• Un’arancia e 5 mandorle d’arancia grattugiata, pepe nero e un pizzico
di sale marino. Chi non mangia carne, può
PRANZO sostituire le cosce di pollo con 150 g di bistecche
di lupino da cuocere con olio e cipolla tritata e
• Una porzione di quinoa con olive e tofu
spolverizzare con buccia d’arancia bio grattugiata.
• 250 g di broccoli al vapore, tagliati
a pezzetti, da condire con 2 cucchiaini
di olio e una presa di peperoncino
COSA MANGIO FUORI CASA
In mensa o al ristorante: una piccola porzione di risotto
MERENDA bianco arricchito con grana o parmigiano e un contorno
di verdure.
• Uno yogurt naturale o un’alternativa Al bar: una piadina con rucola e bresaola.
vegetale senza zucchero aggiunto
In ufficio: puoi portare la quinoa con olive e tofu,
preparandola la sera precedente.
CENA
• Una porzione di cosce di pollo
all’arancia (con variante veg nella Se non hai tempo
ricetta) per cucinare la quinoa
• 200 g di spinaci brevemente lessati in
Acquista 150 g di tofu alla piastra o alle erbe e servilo con un
poca acqua, strizzati, tritati e passati contorno di verdure (oppure con un’insalata), 5 olive nere e
in padella con 2 cucchiaini di olio, uno 2-3 gallette di quinoa. Otterrai così un piatto unico veloce e
spicchietto d’aglio e peperoncino perfettamente adatto al nostro programma snellente.
• 3 gallette di quinoa

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Dopo i pasti, mangia un cucchiaino di
Il tofu è particolarmente indicato per
miele con l’aggiunta di un cucchiaino
la donna che accumula grasso sui
di radice di zenzero grattugiata: oltre
fianchi e sulle cosce. Tali depositi sono
a essere buono, questo
dovuti soprattutto a cause ormonali,
mix fa bruciare
e il tofu, derivato dalla soia, apporta
più calorie ed è
fitormoni che sono utili per favorire
digestivo.
il riequilibrio degli estrogeni, gli
ormoni femminili.


Giovedì
Risotto alle acciughe
Fai appassire ½ scalogno tritato in 2 cucchiaini
di olio. Unisci 2 acciughe sott’olio (oppure 2
prugne umeboshi tritate) e schiacciale con la
APPENA SVEGLIA forchetta, quindi 60 g di riso semintegrale. Mescola
per 2 minuti, poi aggiungi poco brodo bollente e porta
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
a cottura, unendo altro brodo poco per volta. Prima di servire,
di succo d’aloe
completa la ricetta con qualche cappero ben dissalato sott’acqua
corrente e tritato e una macinata di pepe.
COLAZIONE
• Tè verde Trota salmonata con patate al forno
• Un uovo sodo Metti una trota salmonata monoporzione ben pulita su
• Una spremuta d’arancia un foglio di carta forno. Farciscila con prezzemolo
• 3 gallette di quinoa tritato con buccia di limone bio, poi spennella
• 5 nocciole con un filo d’olio. Chiudi il cartoccio e
mettilo sulla placca del forno insieme
SPUNTINO a una teglietta con 250 g di patate
• Un kiwi e 5 mandorle lavate e tagliate a piccoli tocchetti con
la buccia, poi condite con un pizzico di sale e 2
PRANZO cucchiaini d’olio. Cuoci il pesce per 20 minuti a 180 °C. Se
le patate sono tagliate a pezzetti piccoli cuociono in 25-30 minuti.
• Una porzione di risotto alle acciughe Chi non mangia pesce, può sostituire la trota con 120 g di hummus
(con variante veg nella ricetta) di ceci da servire con radicchio e patate al forno.
• 250 g di verza a listarelle da cuocere
con 2 cucchiaini di olio e una presa COSA MANGIO FUORI CASA
di pepe nero appena macinato In mensa o al ristorante: un secondo con verdure e patate.
Al bar: un toast con formaggio o prosciutto e verdure grigliate.
MERENDA
In ufficio: 3 gallette di quinoa con 70 g di mozzarelline (o 120
• 10 g di cioccolato fondente g di tempeh alla piastra) e verdure oppure insalata a piacere.
con 5 nocciole

CENA
Per chi non mangia il pesce
• Una porzione di trota salmonata con
Chi è vegetariano o vegano può seguire le indicazioni riportate
patate al forno (con variante veg nella nelle ricette del risotto alle acciughe e della trota salmonata.
ricetta) Chi invece preferisce sostituirlo con prodotti di origine animale,
• 200 g di radicchio alla piastra, oppure può aggiungere 30 g di parmigiano grattugiato al risotto già
tagliato a listarelle e appassito in cotto e utilizzare del petto di pollo marinato con succo di
padella con 2 cucchiaini di olio limone e arancia al posto della trota, cucinandolo al cartoccio.

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Prendi un limone bio, taglialo in
Il cioccolato fondente al 75% senza
4 parti e mettilo in una brocca
zucchero è un ottimo alleato della tua
con acqua calda. Bevi nel
linea. Oltre a soddisfare il desiderio di
corso della giornata: oltre
“qualcosa di buono”, contribuisce a
a migliorare la diuresi
mantenere attivo il metabolismo. Puoi
contrastando la cellulite,
usarlo come spuntino, anche più volte
questo drink è sciogligrassi.
a settimana, con qualche nocciola o
mandorla.
Venerdì
Orzotto ai cannellini
Fai appassire 2 cucchiai di cipolla tritata in 2
cucchiaini di olio e poca acqua. Unisci l’orzo,
mescola per 2 minuti, poi aggiungi 140 g di
APPENA SVEGLIA fagioli cannellini lessati (puoi usare quelli in vasetto
ben scolati e lavati). Mescola per un altro minuto e
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
di succo d’aloe unisci un mestolino di brodo vegetale bollente. Porta a cottura
unendo poco brodo per volta. Completa con un cucchiaino di
COLAZIONE prezzemolo tritato e una presa di pepe nero appena macinato.
• Caffè d’orzo e latte d’avena Fesa di tacchino alla mela
• 2 cucchiai di crusca d’avena (da Metti a rosolare un cucchiaio di scalogno tritato
aggiungere al caffè e latte) e mezza mela tagliata a cubetti piccoli in 2
• Una pera cucchiaini di olio extravergine d’oliva. Unisci 180
• 10 nocciole g di fettine di fesa di tacchino (oppure 140
g di fettine di seitan o lupino) e lasciale
SPUNTINO rosolare. Sfuma con 3 cucchiai di succo di
• 10 g di cioccolato fondente mela del tipo trasparente e porta a cottura
con 5 nocciole regolando di sale e di pepe. Servi in tavola
unendo anche qualche altro dadino di
PRANZO mela spruzzato con succo di limone.
• Una porzione di orzotto ai cannellini
COSA MANGIO FUORI CASA
• 200 g di indivia affettata e fatta
In mensa o al ristorante: un secondo
appassire in padella con un cucchiaio di
scalogno tritato, 2 cucchiaini di olio con contorno e 30 g di grissini.
e una presa di pepe nero Al bar: un panino con formaggio o salume e verdure.
In ufficio: puoi portare l’orzotto con i legumi,
MERENDA preparandolo la sera precedente.
• Una mela e 5 pistacchi non salati

CENA Se le verdure ti gonfiano


Le verdure sono necessarie in un percorso snellente perché
• Una porzione di fesa di tacchino alla apportano fibre, vitamine, sali e altri antiossidanti che
mela (con variante veg nella ricetta) contribuiscono al dimagrimento, alla regolarità intestinale
• 200 g di rape tagliate a fettine e e alla depurazione dell’organismo. Se però ti gonfiano, puoi
rosolate in padella con 2 cucchiaini assumerle sotto forma di passato (che puoi acquistare al
naturale anche surgelato, semplicemente da scaldare e condire
di olio, uno spicchietto d’aglio e
con un filo d’olio) e con questo sostituire il classico contorno.
peperoncino
• 3 gallette di quinoa

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Se durante il giorno hai un attacco
I fagioli cannellini sono ricchi di
di fame al di fuori dei pasti,
glucodrine, sostanze in grado di
mastica una fettina di
abbassare i livelli di zuccheri nel sangue
zenzero e bevi a piccoli
contrastando il rallentamento del
sorsi un bicchiere d’acqua
metabolismo e la formazione di grasso
in cui avrai sciolto un
addominale. Abbinati all’orzo, come nel
cucchiaino di stevia.
piatto del pranzo, migliorano anche la
diuresi e regolarizzano l’intestino.


Sabato
Couscous di riso
e funghi
Fai appassire 3 cucchiai di trito
di sedano, carota e cipolla in 2
APPENA SVEGLIA cucchiaini di olio, poi unisci 200 g di
funghi a tocchetti surgelati. Lasciali cuocere
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
per 20 minuti. Qualche istante prima di toglierli dal fuoco,
di succo d’aloe
aggiungi una presa di curcuma sciolta in poco brodo caldo,
COLAZIONE un pizzico di sale e 10 foglie di prezzemolo tritate finemente.
Versa 80 g di brodo vegetale bollente su 60 g
• Tè verde di couscous di riso; dopo 3-5 minuti, sgrana il
• Una brioche integrale
couscous con una forchetta e servilo con i
• Una mela
funghi.
• 10 nocciole

SPUNTINO
Zuppa d'avena al curry
Porta a ebollizione 250 ml di acqua e
• Una pera e 5 mandorle unisci 3 cucchiai di trito per soffritto.
Lascia bollire adagio per 20 minuti, poi versa
PRANZO un cucchiaino di curry, 2 cucchiaini di olio
• Una porzione di couscous di riso extravergine e mescola bene. Completa con 30 g
e funghi di fiocchi d’avena, togli dal fuoco, lascia riposare per 3 minuti,
• 2 uova sode o 100 g di un’alternativa quindi servi in tavola.
vegetale al formaggio
• 30 g di rucola con 70 g di radicchio COSA MANGIO FUORI CASA
rosso a listarelle da condire con 2 In mensa o al ristorante: un primo condito con verdure e
cucchiaini di olio e una presa di pepe un secondo di pesce.
Al bar: una piadina con formaggio e verdure grigliate.
MERENDA In ufficio: 3 gallette di quinoa con 2 uova sode e un contorno
• 10 g di cioccolato fondente di verdure a piacere.
con 5 nocciole

CENA Non ami i funghi?


Puoi sostituirli con melanzane oppure carciofi. Nel primo caso,
• Una porzione di zuppa d’avena al curry puoi acquistare le melanzane grigliate e surgelate. Riscaldane
• 100 g di carpaccio di polpo o 60 g 150 g come indicato sulla confezione, poi tagliale a striscioline
di affettato vegetale e passale in padella con 2-3 cucchiai di salsa di pomodoro. Se
• Un’insalata di finocchi e arancia condita usi i carciofi, lessa 150 g di spicchi di carciofo surgelati, poi
con 2 cucchiaini di olio e pepe cucinali come indicato per le melanzane.

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Se fatichi a tenere a freno l’appetito,
Le verdure crude sono fonti di
15 minuti prima dei pasti prendi una
vitamine, sali e antiossidanti, ma non
capsula di glucomannano
sono adatte a chi soffre di gonfiori
con abbondante acqua.
addominali. In questi casi, meglio usare
Rigonfiandosi nello stomaco,
verdure cotte. Per il menu proposto,
il rimedio aumenterà il senso
sostituisci l’insalata del pranzo con
di sazietà.
radicchio alla piastra e quella della
cena con finocchi al vapore.

■ 83
Domenica
Grano saraceno
alla mozzarella
Fai lessare 60 g di grano saraceno
per 20 minuti, quindi scolalo e versalo in una
APPENA SVEGLIA teglietta monoporzione unta con 2 cucchiaini
di olio. Cospargi con 70 g di mozzarella tritata
• ½ bicchiere di acqua con un cucchiaio
e inforna a 180 °C per 15-20 minuti, quindi servi
di succo d’aloe
spolverizzando con pepe nero appena macinato. Chi è vegano
COLAZIONE può sostituire la mozzarella con 120 g di hummus di ceci o crema
di lenticchie da amalgamare al grano saraceno cotto.
• Caffè d’orzo e latte d’avena
• Una brioche integrale Frittelline agli spinaci
• Una pera Lessa 250 g di patate, poi sbucciale e schiacciale. Unisci 100 g di
• 10 nocciole spinaci lessati, strizzati e tritati, poi 30 g di parmigiano
• Nota: in alternativa, puoi scegliere grattugiato, un pizzico di sale e una presa di pepe.
una qualsiasi delle colazioni proposte Amalgama il tutto, poi forma delle palline,
per questa settimana schiacciale in modo da ottenere delle
frittelline e cuocile in forno a 180 °C per
SPUNTINO 25-30 minuti. Chi è vegano può sostituire
• Un’arancia e 5 mandorle il parmigiano con 2 cucchiai di farina
di mandorle e un cucchiaio di lievito in
PRANZO scaglie.
• Una porzione di grano saraceno
COSA MANGIO
alla mozzarella (con variante veg
FUORI CASA
nella ricetta)
Al ristorante: una pizza margherita con verdure grigliate o un
• 150 g di asparagi surgelati lessati e poi
conditi con 2 cucchiaini di olio e pepe secondo con verdure e 30 g di grissini.

MERENDA
• Uno yogurt naturale o un’alternativa
vegetale senza zucchero aggiunto Non hai tempo per cuocere
il grano saraceno?
CENA Puoi sostituire il grano saraceno con 60 g di farina precotta
• Una porzione di frittelline agli spinaci per polenta, da utilizzare come indicato sulla confezione per
(con variante veg nella ricetta) preparare una polenta morbida (cuoce in 5 minuti). Quindi
aggiungi la mozzarella tritata, mescola e servi con pepe nero.
• 100 g di radicchio rosso a listarelle da
condire con un filo d’olio e pepe

Lo sai che… IL TRUCCO SNELLENTE


Se desideri un dessert a fine pasto,
Le patate all’interno di un pasto
scegli un dolce tipo panna cotta
sostituiscono il pane, così come la
o mousse e gustalo dopo averlo
pasta, il riso o qualsiasi altro alimento
spolverizzato con una presa
ricco di carboidrati. Ecco perché le
di peperoncino: ti aiuterà
frittelline della ricetta per la cena non
a bruciare più calorie.
prevedono alcun abbinamento con
gallette, né contemplano la presenza
di pasta o riso.


La lista della spesa

PROTEINE ANIMALI E VEGETALI CEREALI E DERIVATI


3 uova  1 confezione di riso semintegrale 
2 cosce di pollo  1 confezione di grano saraceno 
180 g di fettine di fesa di tacchino  1 confezione di quinoa 
50 g di salmone affumicato  1 confezione di orzo 
1 trota monoporzione  1 confezione di couscous di riso 
100 g di carpaccio di polpo  Crusca d’avena 
2 acciughe sott’olio  Fiocchi d’avena 
180 g di cuori di nasello  1 confezione di gallette di quinoa 
150 g di lenticchie lessate 
140 g di fagioli cannellini lessati  DOLCI, BEVANDE E VARIE
150 g di tofu fresco  Marmellata di limone 
Miele, stevia 
LATTE E DERIVATI 1 confezione di biscotti di riso 
5 vasetti di yogurt naturale  Tè verde, caffè d’orzo 
70 g di mozzarella  2 brioche integrali 
30 g di grana  Cioccolato fondente 
30 g di parmigiano  Succo di mela, latte d’avena 
Mix di mandorle, noci, nocciole
FRUTTA E VERDURA e pistacchi senza sale 
14 frutti (clementine, mele, pere e kiwi)  Pepe nero, paprika, curcuma, curry 
3 limoni, 5 arance  Vino bianco, aceto di mele, senape 
3 cipolle, 6 scalogni, sedano, aglio  Pomodori pelati 
370 g di radicchio rosso  Passata di pomodoro 
30 g di rucola  Succo d’aloe 
200 g di indivia belga  Glucomannano in capsule 
250 g di verza 
250 g di broccoli 
400 g di finocchi  Depurati grazie a malva e arancio
400 g di carote 
200 g di cavolfiore  Molti dei cereali che abbiamo impiegato nei
300 g di spinaci  piatti dell’Agenda bruciagrassi di febbraio
500 g di patate  sono naturalmente privi di glutine e aiutano
200 g di rape  perciò a disinfiammare le mucose intestinali,
3 carciofi  provate soprattutto da un’alimentazione
200 g di funghi surgelati  eccessivamente ricca di pane, pasta ecc. Per
150 g di asparagi surgelati  favorire ancora di più la depurazione del colon,
Peperoncino, prezzemolo, dopo cena, bevi un infuso a base di arancio,
rosmarino  malva e semi di finocchio. Fatti preparare
Capperi, olive nere, zenzero fresco  il mix in erboristeria e mettine un
cucchiaino in acqua calda per
10 minuti; filtra e bevi,
dolcificando a
piacere con un
cucchiaino
di miele.

Dimagrire ■ 85
Centro Riza
Servizio di psicologia e psicoterapia

Incontri di gruppo
Tutti i giovedì con Raffaele Morelli
SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI
Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, disagi esistenziali e disturbi psico-
somatici a volte ci travolgono. E così ricorriamo agli psicofarmaci con la speranza di
salvezza. Ma non è fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere con le me-
dicine, che possiamo risolvere il problema. Questi disagi racchiudono una gemma
preziosa: è il grande sapere dell’anima che preme per farci realizzare la nostra vera
natura, cioè il nostro essere diversi da tutti gli altri. Perché ognuno possiede Immagini
soltanto sue. Gli incontri terapeutici del giovedì sono workshop pratici dove vengono
insegnate le tecniche fondamentali per ritrovare il benessere interiore.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dal dott. Raffaele Morelli, medico, psichiatra e psicoterapeuta,
tutti i giovedì dalle 17.00 alle 18.30
Dato l’elevato numero di richieste si consiglia di prenotare con largo anticipo

LE TECNICHE PER PREVENIRE E CURARE


L’ANSIA E IL PANICO
Chi soffre di DAP (disturbi da attacco di panico) ritiene che questo disagio sia insormontabile e finisce con il
farsi condizionare l’esistenza. Rinuncia a viaggi, teme la solitudine, perde la sua autonomia e l’indipendenza.
In questi incontri di gruppo si impara prima a gestire il disagio e via via a scoprire che l’ansia e gli attacchi
di panico sono la manifestazione della parte più vitale che chiede di prenderci cura di noi stessi. Affrontarle
come un’opportunità di crescita rende molto più rapida la guarigione.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dalla dott.ssa Maria Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta,
tutti i martedì dalle 18.30 alle 20.00

Centro Riza di Medicina Naturale - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano


Per informazioni e prenotazioni tel. 02-5820793
http://centro.riza.it - centro@riza.it
BENESSERE
Vivi il tuo corpo

Pancia piatta
Gym
Un addome scopito?
L’obiettivo è alla tua portata.
Bastano pochi esercizi mirati
e un pizzico di costanza
a pag. 88

DIMAGRIRE CON LO SPORT IL RIMEDIO COSMETICO IL TRATTAMENTO BEAUTY

Pilates più yoga Tessuti molli? sfrutta La torba: la tua arma più potente
uguale corpo perfetto a pag. 91 l’energia degli agrumi a pag. 92 contro la cellulite a pag. 94

Dimagrire ■ 87
BENESSERE IL TUO FITNESS

Pancia piatta
di Emiliano Peluso, preparatore atletico

Addominali più definiti,


Gym
girovita snello e addio rotolini.

1
Ecco 10 esercizi facili ed efficaci

U
na ventina di minuti, tre volte alla
settimana. Questo è l’impegno,
davvero minimo, che ti serve per Per
raggiungere l’obiettivo di una pan-
cia piatta. Ti proponiamo qui una serie com-
riscaldarti
In piedi, saltella per
pleta di esercizi che potrai praticare tranquil-
30 secondi a piedi
lamente a casa tua. Ti basterà un tappetino e un
uniti, quindi corri sul
abbigliamento comodo. Questo mini-percorso
posto tenendo le
per un addome scolpito può essere considerato
ginocchia ben alte per
il naturale completamento del programma che
altri 30 secondi. Riposa
trovi nello speciale di questo mese. Affianca i
30 secondi e ripeti.
consigli alimentari con la giusta ginnastica e
riuscirai ad ottenere i risultati che desideri. Se
poi hai qualche chilo di troppo, eredità delle
recenti feste, aggiungi un’ora di allenamento
aerobico due volte alla settimana, e in breve
tempo ti rimetterai in forma.

Quando esegui questi


esercizi fai attenzione
a non sforzare la schiena
o i muscoli del collo,
controllando il movimento

88 ■ Dimagrire
Solleva il busto
Sdraiati a terra in posizione supina; piega le ginocchia e
appoggia i piedi a terra, tenendo le braccia distese lungo
il corpo; solleva leggermente il busto per circa 10 cm,
allungando le mani in avanti e con lo sguardo verso l’alto,
2
quindi riscendi lentamente, ma senza appoggiare le spalle a
terra. Fai 3 serie da 10 esercizi ciascuna.

Alterna le ginocchia 3
Mettiti sul tappetino a carponi; allunga quindi
le gambe indietro, sorreggendoti sulle punte dei
piedi. Porta il ginocchio destro in avanti e quindi
riportalo indietro, alternandolo con il ginocchio
sinistro. Se è troppo faticoso, puoi appoggiare
il piede a terra quando pieghi le ginocchia. Fai 3
serie da 20 esercizi ciascuna, alternando le gambe.

Il corpo “in linea”


Torna in posizione supina, sdraiata a terra; sollevati appoggiando il
peso sui gomiti, distendendo le gambe in avanti, in modo da tenere
glutei, schiena e collo ben allineati. Fai attenzione a non piegare la
schiena, contrai bene i muscoli addominali.
4
Rimani in questa posizione per 30 secondi.
Fai tre serie da 30 secondi ciascuna.

Incrocia gomito
e ginocchio 5
Siediti a terra e solleva le gambe in modo da
formare con il pavimento un angolo acuto. Metti
le mani dietro la testa e, sollevandoti leggermente
porta il gomito destro verso il ginocchio sinistro e
viceversa. Fai 4 serie da 8 esercizi ciascuna.

Dimagrire ■ 89

BENESSERE IL TUO FITNESS Discesa controllata
Resta sdraiata a terra in posizione supina. Le
mani sono lungo i fianchi (per una versione
più semplice puoi appoggiare le mani sotto
ai glutei). Solleva le gambe in modo da

6
Mani verso formare con il pavimento un angolo di 90°.
Fai scendere lentamente le gambe verso
le caviglie il pavimento, controllando il movimento e
Sdraiati a terra in contraendo gli addominali. Fai 3 serie da 10
posizione supina; solleva esercizi ciascuno.

7
le gambe verticalmente,
tenendole leggermente
flesse, quindi solleva
leggermente il busto
cercando di toccare con le
mani le caviglie; ridiscendi
e, senza appoggiare
le spalle a terra, ripeti
l’esercizio, facendo 3 serie
da 10 esercizi ciascuna.

8 Ginocchia
alternate al petto
Piegamenti laterali
Sempre sdraiata a terra, in posizione supina,
piega le ginocchia e tieni la pianta dei piedi
appoggiata al suolo. Solleva un poco il busto,
tenendo le braccia distese lungo il corpo
e sollevate dal pavimento; vai a toccare
Resta sdraiata a terra supina (per rendere l’esercizio lateralmente con le mani le caviglie, piegandoti
più difficile puoi sollevare leggermente la testa e prima a destra e quindi a sinistra. Puoi rendere
le spalle). Tieni le braccia distese lungo il corpo ma

9
più intenso l’esercizio tenendo i piedi sollevati da
sollevate dal pavimento; fai una sorta di bicicletta, terra. Fai 3 serie da 10 esercizi ciascuna.
portando le ginocchia alternate verso il petto. Fai 3
serie da 20 esercizi ciascuna.

Ruota il bacino
Sempre in posizione supina, con braccia
allargate e appoggiate lateralmente a terra,
solleva le gambe unite e con le ginocchia
10
piegate; ruotando il bacino, porta le ginocchia
lateralmente, sul lato destro, fino a toccare il pavimento;
torna alla posizione di partenza e ripeti l’esercizio sull’altro
lato. Fai 3 serie da 10 esercizi ciascuna.

90 ■ Dimagrire
CON LO SPORT

Pilates più yoga


uguale corpo perfetto
I
l pilates sembra prestarsi alle più diverse
combinazioni, per diventare ancora più ef-
ficace nell’allungare i muscoli e snellire il Un’ora di puro benessere
fisico. E dopo il piloxing, in cui si affiancava
alla boxe e alla danza, ora si sposa con lo yoga. È Una lezione di piloga dura circa un’ora. Si svolge
così che nasce il piloga, un mix di discipline che sul materassino a terra e può prevedere l’utilizzo
agisce su corpo e mente. Il piloga consiste in un di piccoli attrezzi come palle ed elastici. La prima
susseguirsi di posizioni che mirano all’allunga- parte, di 10-15 minuti, è dedicata ad esercizi
mento, al rafforzamento e alla tonificazione di di yoga, la parte centrale, di 30 minuti circa,
tutti i muscoli del corpo e alla concentrazione all’esecuzione di esercizi di Pilates e il termine
mentale, che avviene principalmente tramite della lezione è ancora con posizioni prese dallo
il respiro. Il piloga fonde in modo armonioso yoga, ma, talvolta, è anche dedicata a pratiche
le asana (posizioni) della millenaria disciplina più meditative. La sequenza degli esercizi del
orientale con i movimenti controllati e precisi del piloga è lenta e continua e mira a far lavorare
metodo ideato da Joseph Pilates negli anni ’20 tutti i muscoli del corpo: braccia, spalle, pettorali,
del secolo scorso. La tonificazione di tutti i mu- muscoli della schiena, addominali, gambe e glutei.
scoli, e in particolare del core - la parte “centra- Spesso la lezione è accompagnata da una musica
le” del nostro corpo che comprende addominali, di sottofondo, che aiuta ad eseguire i movimenti
glutei e lombari –, oltre a snellire la figura, au- in modo fluido e a rilassare la mente.
menta il metabolismo basale facendoti bruciare Quanto spesso praticarlo
più calorie anche quando non ti stai allenando. La frequenza minima per poter apprezzare i
I movimenti del piloga si susseguono uno dopo benefici di questa disciplina è praticarla almeno
l’altro, secondo un ordine stabilito di volta in volta due volte alla settimana. L’importante è sempre
dall’istruttore a seconda dell’obiettivo da raggiun- rivolgersi a un insegnante preparato, certificato
gere, in maniera armoniosa; ad unirli e renderli nel metodo pilates e nello yoga.
fluidi è la respirazione, che deve essere lunga e
profonda e mai interrotta. Anche la respirazione
agisce sul dimagrimento: l’ossigenazione delle
cellule, infatti, influisce sul consumo di grassi.
Uno studio pubblicato sul British Medical Journal
ha dimostrato che attraverso i polmoni si perde
peso, perché l’ossigeno agisce sul metabolismo di
trigliceridi e lipidi. Talvolta gli esercizi di piloga
possono avere un ritmo più sostenuto, andando
a sollecitare anche il sistema cardiovascolare: in
questo caso le calorie bruciate aumentano e ai
benefici sui muscoli si aggiungono quelli tipici
dell’attività aerobica.

Dimagrire ■ 91
BENESSERE IL RIMEDIO COSMETICO

Tessuti molli?
Sfrutta l’energia
degli agrumi
HANNO FLAVONOIDI E TANTA VITAMINA C GRAZIE AI QUALI DANNO TONO
E ALFA-IDROSSIACIDI CHE IDRATANO E COMBATTONO I CEDIMENTI: USA
I FRUTTI FRESCHI O GLI OLI ESSENZIALI PER TRATTAMENTI RIDENSIFICANTI

G
li agrumi sono il simbolo dell’ener- te di arance, limoni e pompelmi. Gli agrumi pos-
gia, delle vitamine, della forza. E sono sono diventare preziosi cosmetici nella lotta alla
quello che serve quando alcune parti del flaccidità, essendo ricchi di flavonoidi, che hanno
corpo perdono tono. Il fattore tempo, in un’azione antiage e compattante, e di vitamina C,
parte, contribuisce al problema, ma molto è dovuto grazie alla quale la cute viene ridensificata e la pelle
a una perdita di nutrienti dei tessuti, che si “rilas- aumenta la sua elasticità.
sano”. A essere colpiti sono soprattutto quei punti La presenza di polifenoli fa sì che agiscano an-
in cui l’azione rassodante della muscolatura è più che contro la presenza di forme di infiammazione
difficile da ottenere con i normali movimenti quo- sottocutanea, drenando i ristagni e, grazie al loro
tidiani, come il sottobraccia o l’interno coscia, che contenuto di esperidina, rinforzando le pareti dei
finiscono per cedere alla forza di gravità. vasi sanguigni in modo da far arrivare più sangue
Oltre a esercizi mirati, affidati al potere rassodan- e nutrimento ai tessuti.

92 ■ Dimagrire
Un aspetto subito più compatto FAI DA TE
Negli agrumi sono presenti alfa-idrossiacidi che, I SALI DA BAGNO RASSODANTI
legandosi all’acqua, aumentano il livello di idrata-
zione della pelle, conferendole un aspetto più com- Puoi sfruttare le proprietà degli oli
patto. Ampiamente utilizzati in ambito cosmetico, essenziali degli agrumi per preparare dei
arance e famiglia hanno una speciale azione antietà, sali rassodanti da aggiungere all’acqua del
che consente di attenuare i cedimenti, dovuti a una bagno. Prendi mezzo chilo di sale marino
progressiva riduzione nella sintesi di collagene ed integrale grosso, aggiungi 5 gocce di olio
elastina. Presenti in creme, sieri e lozioni corpo, gli essenziale di limone, 5 di olio essenziale
agrumi possono anche diventare gli ingredienti per di arancio amaro e 5 di pompelmo. Fai
semplici rimedi fai da te. in modo che le gocce di olio siano ben
distribuite sui cristalli salini. Mescola e fai
Al mattino la doccia… al limone riposare qualche giorno prima di usare i
Puoi iniziare la giornata con lo sprint del limone, da sali, che potrai poi conservare in un vasetto
utilizzare sotto la doccia. Metti una goccia di olio di vetro ben chiuso. Utilizza due o tre
essenziale di limone in un cucchiaio di sapone neu- cucchiai di sali nell’acqua del bagno. Resta
tro e utilizza il mix per lavarti, insistendo su braccia, immersa 10-15 minuti, massaggiandoti le
cosce e addome. Il limone libera la cute dalle tossine gambe, la pancia e le braccia.
e dalle cellule morte, che le conferiscono un aspetto
spento, e la tonifica. Puoi anche utilizzare l’agrume
fresco, passando sulla pelle il frutto tagliato a metà:
un rimedio della nonna che è efficace come detos-
sificante e per dare luminosità alla pelle. SUL CORPO
L’ACQUA DI FIORI D’ARANCIO
Alla sera massaggio
al pompelmo L’acqua di neroli, ottenuta dai petali
La fama di agrume bruciagrassi legata al dei fiori d’arancio, rappresenta una cura
pompelmo è più che meritata, anche dal quotidiana per la pelle, che contribuisce
punto di vista cosmetico. Questo agru- a riequilibrare, con azione
me favorisce il ricambio e la rigene- rinfrescante, tonificante e
razione dell’epidermide, condizione rigenerante. L’acqua di fiori d’arancio
indispensabile perché abbia (la trovi in erboristeria) può essere
un aspetto sodo. Prepara un spruzzata su tutto il corpo, dopo
olio da massaggio miscelando il bagno o la doccia. Tienila in
due gocce di olio essenziale frigorifero e vaporizzala sulle
di pompelmo e due cucchiai di gambe, per un effetto tonificante
olio di mandorle dolci. Utilizza potenziato. Spruzzata prima
il composto per un massaggio della tua crema abituale o
serale, sulle gambe, i fianchi dell’olio anticellulite ne
e l’addome. migliora l’efficacia.

Dimagrire ■ 93
BENESSERE IL TRATTAMENTO BEAUTY

La torba: la
tua arma più
potente contro
la cellulite
QUESTA SOSTANZA È FRUTTO DELLA MACERAZIONE MILLENARIA DI ERBE E PIANTE.
LA SUA STRUTTURA SOTTILE PENETRA A FONDO E SCIOGLIE I NODULI CELLULITICI

P
uò un fossile aiutarti a dimagrire? La anni fa fu invasa dalle acque, che sommersero
risposta è sì. Dall’antichità abbiamo ri- un’intera foresta di piante, erbe medicinali e liche-
cevuto un prezioso dono: la torba, una ni. Il lungo processo di macerazione in mancanza
sostanza completamente naturale che si di ossigeno ha legato insieme sostanze organiche
forma a seguito della macerazione in am- e inorganiche, vitamine, biominerali, acidi grassi,
bienti umidi di un mix di erbe e piante. fitormoni e aminoacidi, regalandoci un prezioso
Un tipo speciale è la torba di moor, cocktail: una “sostanza viva” che è giunta fino a
proveniente dall’Alta Au- noi, ricca, intatta e potente.
stria, nella regione di Ciò che resta di quella conca sommersa è oggi un
Neydharting, dove lago di acqua nera noto come “Il sacro Moor”, a
si trova una val- sottolineare che le sue proprietà, conosciute fin
le che trentamila dall’antichità, sono ritenute quasi magiche. Sem-

È indicata anche per il viso e i capelli


La torba è alla base di prodotti cosmetici per la bellezza del
viso e anche dei capelli. Sul viso è utile perché leviga la pelle,
mitigando le imperfezioni. Provala come maschera, oppure
come crema o sapone. Esistono poi trattamenti specifici a
base di torba per i capelli, ideali soprattutto per una chioma
sfibrata e indebolita.
Usala per un impacco su cosce e gambe
La torba, in forma liquida, può essere impiegata per fare
un impacco, utilizzando delle bende in cotone. Bagna le bende
nella torba liquida e applicale sulle gambe, lasciando agire il
prodotto per circa 30 minuti. Quindi risciacquati con acqua
tiepida: noterai i tessuti più sodi, compatti e la pelle più
liscia e levigata. Puoi eseguire questo trattamento una
volta alla settimana.

pre dall’Austria viene il fango drenanti e disintossicanti, gra-


termale di Reichenau, anch’es- zie al fatto che i suoi costi-
so formatosi lentamente per tuenti, assorbiti per osmosi
decomposizione di residui dalla cute, “attirano” a sé,
vegetali nei fondali delle permettendone l’elimina-
torbiere. zione, liquidi e tossine, che
soffocano i tessuti e favo-
Perché è così riscono la formazione del-
efficace la cellulite. A ciò aggiunge
La torba è particolarmente ef- proprietà rimodellanti e toni-
ficace contro la pelle a buccia ficanti, che portano a un’effet-
d’arancia e questo per la sua parti- tiva riduzione dei cuscinetti, le
colarissima struttura molecolare, che famose culotte de cheval. Puoi ac-
è sottilissima; ciò le permette di attraver- quistare i prodotti a base di torba termale
sare la pelle e raggiungere gli strati più profondi o torba di Moor in erboristeria, in parafarmacia
dell’epidermide, facendo così penetrare i propri oppure on line; trattamenti a base di torba vengono
principi attivi. In particolare la torba ha proprietà anche offerti da istituti cosmetici.

METTILA NELL’ACQUA
DEL BAGNO

Perché non ricreare il Lago di Moor


comodamente a casa tua? Usa la
torba di Moor liquida, specificamente
pensata per essere usata nel bagno.
Riempi la vasca con acqua a 38
gradi, aggiungi la torba (il dosaggio
varia a seconda dei prodotti) e
immergiti per una ventina di minuti.
Avvolgiti poi in un asciugamano
rilassandoti per una decina di minuti:
ne uscirai rivitalizzata.

Dimagrire ■ 95
CONSIGLI DI LETTURA

IN LIBRERIA
I LIBRI DI DIMAGRIRE IN EDICOLA Scopri le preziose virtù
di noci, mandorle e nocciole
100 consigli per vincere Questo ricettario
la battaglia con la bilancia redatto da Alice
Savorelli, esperta di

P
er dimagrire è necessario cucina macrobiotica e
modificare l’alimentazione, vegana, propone piatti
assicurandosi che sia sana e a base di mandorle,
bilanciata, ma è molto importante nocciole, sesamo, noci
anche agire sullo stile di vita, abolen- e altri frutti oleosi, oggi
do le abitudini dannose che spesso ritenuti veri e propri
abbiamo adottato senza nemmeno “superfood”, perché
rendercene conto. Questo manuale ricchi di nutrienti
fornisce 100 consigli pratici per met- preziosi per salute e linea, come
tere in atto le migliori strategie per grassi buoni e proteine verdi. I semi
garantirci il peso forma ma anche oleosi sono poi perfetti per dare
vitalità e benessere. I suggerimen- gusto e croccantezza ai piatti e
ti si presentano divisi per tema: ci anche per questo sono ideali per chi
sono quelli pensati per stimolare il vuole portare in tavola piatti gustosi
metabolismo e quelli mirati a ridurre ma anche bilanciati e snellenti.
il girovita o la ritenzione; ampio spazio è dedicato ai consigli
psicologici, per ritrovare passione e interessi, i più efficaci alleati Superfood mediterraneo di Alice Savorelli,
contro il sovrappeso, perché capaci di saziare la nostra “voglia di Terra Nuova Edizioni, 118 pp., 13,50 €
vita” senza introdurre calorie.

100 consigli per vincere il sovrappeso (Edizioni Riza, 144 pp., 9,70 €) Viaggio alle origini
del sovrappeso
Tanti succhi di frutta e verdura Gary Taubes, tra i più autorevoli
giornalisti scientifici statunitensi,
per stare in forma e in salute tratta in questo documentato
volume il tema dell’alimentazione,
attraverso un’accurata indagine

I
succhi estratti dai vegetali si sono con- su cause e rischi per la salute
quistati un posto di primo piano nelle dei chili di troppo; l’autore offre
diete che hanno l’obiettivo di depurare però anche importanti spunti su
l’organismo e ridurre i chili di troppo. Que- come contrastare il
sto manuale insegna a preparare bevande sovrappeso, una delle
vegetali capaci di spazzare via le tossine, ac- più insidiose “epidemie”
cendere il metabolismo e prevenire disturbi del nostro tempo.
e malattie.
Perché si diventa grassi
I super succhi della salute di Gary Taubes, Sonzogno,
(Edizioni Riza, 144 pp., 9,90 €) 320 pp., 16,50 €

96 ■ Dimagrire
IL TUO SHOPPING
P E R U N A S P E S A S A N A E AT T E N TA A L L A L I N E A

Formulazioni uniche ricche Prezioso mix vegetale dal


di virtù curative potente effetto drenante
La linea Bioglan® Superfoods di Slimaful dren è un integratore
Named rivoluziona il concetto di a base di Moringa oleifera foglie
benessere, grazie a formulazioni formulato con Betulla e Fumaria,
uniche di fitonutrienti da indicati per sostenere le funzioni
ingredienti vegetali. Green depurative dell’organismo, ed
Boost unisce 6 verdure a foglia estratti di Orthosiphon, Tarassaco
verde: Cavolo nero, Spinaci, Erba e Frassino per favorire il drenaggio
di Grano, Erba d’Orzo, dei liquidi corporei. La
Clorella e Spirulina con Named formulazione è arricchita Earth Mother Project
azione ricostituente, Tel. 039/698501 con estratto di Elicriso, utile N° verde: 800/422444
www.bioglan.it per sostenere il microcircolo. www.vivimoringa.com
antiossidante e depurativa.

Fare la pasta in casa Tutto il gusto e il benessere


in tutta semplicità degli infusi riscaldanti
Fare la pasta fresca in casa non Pompadour propone una raccolta
è mai stato così semplice! Con di 6 deliziosi infusi dal tipico sapore
Philips Pasta Maker combini invernale. Da Magic Emotion, che
ingredienti freschi e genuini, per ricorda i profumi della baita di
creare pasta all’uovo, ma anche montagna, a Magia d’Inverno, da
pasta di farina integrale, senza assaporare davanti a un caminetto
glutine o insaporita, in diversi acceso. Inoltre Arancia Rossa e
formati (fettuccine, lasagne Mora Lampone deliziano
ecc.). È sufficiente selezionare il palato e Garofano Cannella
il programma automatico inebria con il suo profumo
e la pasta sarà pronta in Philips di spezie. Disponibile nel Pompadour
www.philips.it/cucina pratico box. www.pompadour.it
pochi minuti.

Sostieni e proteggi La formula per garantirsi


la tiroide al naturale un’intensa azione antiage
Micotherapy TRD contiene funghi Younger Ar Free, prodotto antiage
e vitamine del gruppo B con CoQ10, formulato dal Dott. Andrea Righetti,
L-tirosina, Selenio e Iodio da Fucus contrasta, secondo i principi cronobiologici,
vesiculosus. È un integratore i meccanismi cellulari dannosi,
alimentare ideato per migliorare la come le reazioni infiammatorie
funzionalità tiroidea: Reishi e ABM silenti e la distruzione
aiutano a controllare l’asse dello ossidativa delle cellule correlata
stress migliorando l’umore, Tirosina, all’età. Questo anti-aging
Selenio, Iodio e vitamine agisce di giorno e di notte con
del gruppo B favoriscono formulazioni differenti a
A.V.D. Reform
la produzione di ormoni www.avdreform.it base di sostanze vegetali Dott. Righetti
tiroidei. www.micotherapy.it antiossidative. www.arfree.it

Dimagrire ■ 97
RIZA
I CORSI DI RIZA
IN SALUTE SENZA STRESS

a cura dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica


Questi corsi sono a carattere tecnico-pratico
e sono aperti, oltre che al pubblico, a Direttore responsabile
fisioterapisti, estetiste, naturopati, infermieri, Raffaele Morelli
insegnanti di educazione fisica, personal Direttore Generale
Liliana Tieger
trainer, psicologi e medici.
Progetto grafico e impaginazione
I naturopati in formazione presso Roberta Marcante
l’Istituto Riza
Comitato scientifico
hanno diritto di prelazione. Direttore: Emilio Minelli
Maria Elisa Campanini, Vittorio Caprioglio,
Fiorella Coccolo, Daniela Marafante, Elio Muti, Marilena Zanardi
Hanno collaborato
(per i testi) Sarah Barberis, Giorgio Barbetta, Chiara Beretta,
Fiorella Coccolo, Valeria Grandi, Chiara Marazzina,
Emilio Minelli, Cristina Molina, Thomas Morelli, Laura Onorato,
Emiliano Peluso, Claudia Raimondi,
Pamela Scarlata, Valentina Schenone, Francesca Testi,
Riflessologia plantare integrata® Lettura del corpo e tecniche Federica Vuono, Marilena Zanardi
Condotto da L. Dragonetti di bioenergetica (per le immagini) Angelo Siviglia, Fotolia, 123rf, Shutterstock
CITTÀ IN 5 WEEK-END Condotto da F. Padrini Copertina di: Angelo Siviglia
CITTÀ IN 3 WEEK-END Direttore pubblicità
Milano • 27-28 gennaio, 24-25 febbraio, 24-25 marzo,
Torino • 3-4 febbraio - 3-4 marzo, Doris Tieger
14-15 aprile, 19-20 maggio 2018
21-22 aprile 2018 Ufficio pubblicità
Roma • 23-24 giugno,14-15 luglio,22-23 settembre, Luisa Maruelli, Ugo Scarparo
20-21 ottobre, 10-11 novembre 2018
Verona • 14-15 aprile, 12-13 maggio,
16-17 giugno 2018 Segreteria
Luana Lombardi
€ 1360 (Iva inclusa) € 730 (Iva inclusa)
Responsabile Amministrativo
Danila Pezzali
Segreteria di Direzione
Alimentazione dinamica integrata Rimedi floreali Daniela Tosarello
Condotto da M. P. Cairoli Condotto da M. Zanardi
Responsabile ufficio tecnico
CITTÀ IN 3 WEEK-END CITTÀ IN 3 WEEK-END
Sara Dognini
Ufficio Abbonamenti
Milano • 27-28 gennaio, 24-25 febbraio, Milano • 22-23 settembre, 20-21 ottobre, Maria Tondini, Clarissa Cazzato
24-25 marzo 2018 10-11 novembre 2018
€ 730 (Iva inclusa) € 730 (Iva inclusa) Redazione, amministrazione e servizio abbonamenti:
via L. Anelli 1, 20122 Milano, tel. 02/5845961 r.a. - fax 02/58318162
e-mail redazione: dimagrire@riza.it
Pubblicità: Edizioni Riza S.p.a. - via L. Anelli n° 1 - 20122 Milano
tel. 02/5845961 - fax 02/58318162

CORSI BREVI
Stampato in Italia da: Caleidograf srl
Via Milano 45 - 23899 Robbiate (Lc)
Distribuzione per l’Italia e l’estero: SO.DI.P. “Angelo Patuzzi” S.p.A.,
Via Bettola n° 18, 20092 Cinisello Balsamo (MI)
Arretrati solo per l’anno in corso: 7,00 Euro. Abbonamento annuale (12 numeri): Italia 33,00 Euro
Paesi europei 117,00 Euro - Altri paesi 159,00 Euro - Oceania 213,00 Euro.
Autostima Talento Versamenti da effettuare sul C.C.P. n. 25847203, intestato a Edizioni Riza S.p.a.,
via L. Anelli, 1 - 20122 Milano.
Come ritrovarla Scopri la tua creatività nascosta! Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 463 del 5 settembre 2001.
ISSN 1594 - 719X (PRINT)
CITTÀ DATE
CITTÀ DATE
ISSN 2499 - 0736 (ONLINE)
Milano • 12-13 maggio 2018 Associato a:
Torino • 3-4 novembre 2018 Milano • 21-22 aprile 2018
Roma • 24-25 novembre 2018
Verona • 17-18 novembre 2018
€ 196 (Iva inclusa)
Dimagrire cita i nomi commerciali di prodotti cosmetici,
€ 196 (Iva inclusa) fitoterapici o alimentari per completezza di informazione e per
libera scelta della redazione.

Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono


Dieta psicosomatica a scopo informativo e divulgativo: pertanto non intendono
Nuovo metodo pratico sostituire, in alcun caso, il consiglio del medico di fiducia.
CITTÀ DATE
EDIZIONI RIZA
Milano • 9-10 giugno 2018 www.riza.it
e Bologna
info@riza.it
€ 196 (Iva inclusa) Corsi Istituto Riza: riza@riza.it
Abbonamenti: abbonamenti@riza.it
Pubblicità: advertising@riza.it

Visto l’alto numero di richieste si suggerisce di prenotarsi con largo anticipo GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI
L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la
possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo
a: Edizioni Riza - via L. Anelli, 1 - 20122 Milano. Le informazioni custodite
nell’archivio elettronico Riza verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: 02/58207921 abbonati vantaggiose proposte commerciali (art. 13 decreto legge 196/2003)

www.scuola-naturopatia.riza.it Questo numero è stato chiuso il 04/01/2018


Lipoic 300
Integratore alimentare
di acido alfa-lipoico
Si consiglia di leggere le avvertenze presenti in etichetta.

50 caps vegetali
da 300mg
Cod. prodotto
A972776759

• senza solventi Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata, e di un sano stile di vita.

• elevata purezza
• assenza di allergeni
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Solo prodotti
• senza additivi o eccipienti di QUALITÀ

In vendita nelle erboristerie, farmacie, parafarmacie e negozi di alimentazione naturale.

NATURAL POINT Srl - Via Pompeo Mariani,4 – 20128 Milano - Tel. 02.27007247 – www.naturalpoint.it
PRO
COLAZIONE
DA EROI
Inizia con una colazione gustosa!
Provamel Soya Natural senza zucchero
è una bevanda a base di soia ricca
di proteine. Bevine un sorso così,
provala sui tuoi cereali a colazione
o per le tue ricette preferite.

Tutti i prodotti Provamel sono


100% vegetali, biologici e deliziosi.

PRO una buona colazione


ogni mattina.

NO
SUGARs