Sei sulla pagina 1di 19

Ciclo di patogenesi

I funghi, come altri patogeni delle piante, possono


contrarre con lospite un rapporto di tipo biotrofico oppure
comportarsi da necrotrofi. Esistono specia ad habitus
intermedio, caratterizzati da fasi di sviluppo di tipo
biotrofico associate ad altre tipicamente necrotrofiche
emibiotrofi es: Colletotrichum lindemuthianum e Venturia
inaequalis
Principali caratteristiche dei funghi
necrotrofi e biotrofi
Caratteristiche necrotrofi biotrofi
cellule dellospite uccise rapidamente si no
produzione di enzimi litici e tossine si no(1)
strutture specializzate per il parassitismo no si (2)
(es. austori)
penetrazione via ferite si no
penetrazione via aperture naturali si si
penetrazione diretta si/no si
vasta gamma di ospiti si no(3)
crescita saprofitaria lontano dallospite si no
1) 1) Producono solo enzimi necessari alla penetrazione nellospite (es. cutinasi, cellulasi, ecc.);
2) 2) Con qualche eccezione, es. Cladosporium fulvum, che si sviluppa solo ife negli spazi intercellulari;
3) 3) Ad eccezione di alcuni oidi che sono polifagi.
Ciclo di patogenesi

Contatto (eventuale formazione dellappressorio),


Penetrazione (indiretta: aperture naturali e ferite
e diretta),

Colonizzazione (eventuale formazione austori),


Evasione,
Dispersione
Penetrazione
Germinazione delle spore
Germinazione delle spore
gemmazione (poco comune: lieviti e alcuni
basidiomiceti)
formazione di un'altra spora (poco comune:
in condizioni sfavorevoli e nei funghi
terricoli)
emissione di un tubetto germinativo (conidi,
zigospore, ascospore, basidiospore)
liberazione di sporangiospore (zigomiceti e
oomiceti)
formazione di un promicelio (ustilaginales)
Gemmazione
formazione nuova spora (es. microciclo di numerosi
funghi)
Emissione di tubo germinativo
Preceduta dallassorbimento di acqua
In punti predefiniti (poro germinativo) o in zone casuali della spora
(germinazione anfigena) avviene lemissione del tubo germinativo
attraverso la rottura del esosporio
Il contenuto della spora riversato nel tubo germinativo
Formazione di sporangiospore
Germinazione indiretta delle spore fungine.
(es. zoosporangio di Oomycota che ha liberato zoospore)
Formazione di promicelio o basidio
(es. teliospore di Uredinales e Ustilaginales)
colonizzazione
Tipo di colonizzazione esempi
Subcuticolare Venturia
Intercellulare Botrytis, Monilinia
Vascolare Fusarium e Verticillium
Ophiostoma
Epifitico con austori oidi
Intercellulare con austori ruggini e peronospore
Vescicole intracellulari con Phytophthora
ife intercellulari
vescicole e ife intracellulari Colletotrichum su fagiolo
totalmente intracellulare Polymyxa dei cereali e della
barbabietola
Colonizzazione epifitica con austori
nellepidermide tipica di molti oidi
Laustorio
Schematizzazione dellaustorio nel lume cellulare
Colonizzazione intercellulare con austori
nel lacunoso tipica delle peronospore
La dispersione delle spore

Anemofila
Idrofila
Zoofila o entomofila
Attivit umane