Sei sulla pagina 1di 17

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 8 ottobre 2013 INSORTI: gruppo organizzato di individui che combatte contro il governo di uno Stato per

raggiungere determinati ini politici !con"ui#ta del potere$ #ece##ione di una parte del territorio per ac"ui#ire l%indipendenza o per unir#i a un altro Stato&' (li in#orti #ono organizzati #otto un comando re#pon#abile e controllano una parte del territorio !governo di atto locale& (li #tati terzi non po##ono pre#tare #o#tegno agli in#orti$ ma dovrebbero )#chierar#i* con il governo$ la #ituazione + diver#a in ca#o di genocidi ecc'' In "uel ca#o gli #tati terzi devono aiutare gli in#orti' ,S' Nel 2010 in Sud Sudan: (li in#orti #ono riu#citi a negoziare un accordo con governo di -l. /a#hir' Il governo ha perme##o il re erendum e il 001 ha #celto di diventare uno #tato indipendente e "uindi #i crea lo #tato del Sud Sudan' !attualmente il popolo + molto povero e malato& 2a #ituazione in Siria$ invece$ + molto pi3 complicata' I popoli #ono dotati di per#onalit4 giuridica internazionale5 6er ri#pondere a "ue#ta domanda dobbiamo parlare del principio di autodeterminazione dei popoli' ,% un principio del diritto internazionale ed + nato dopo la #econda guerra mondiale$ na#ce per impul#o delle nazioni unite e "ue#to principio #i rivolge: - -i popoli #ottopo#ti a dominio coloniale !"uindi "ue#to principio ha anche l%obiettivo di porre ine al coloniali#mo& - -i popoli che #ono occupati da uno #tato #traniero con la orza armata ma #olo #e + #tato occupato dopo la na#cita di "ue#to principio' !,S' 3 repubbliche baltiche: ,#tonia$ 2ettonia e 2ituania hanno ottenuto l%indipendenza perch7 gliel%ha conce##a l%8nione Sovietica e non grazie al principio$ il "uale non pu9 e##ere applicato retroattivamente' 2e repubbliche baltiche non la pen#ano co#:$ ma dal punto di vi#ta giuridico + #tato )grazie* alla conce##ione dell%8nione Sovietica' - (ruppi razziali che all%interno di uno #tato #ono #oggetti a di#criminazione politica da parte del popolo' Il popolo non concede loro la partecipazione politica'
;iritto di autodeterminazione dei popoli: tutti i popoli hanno il diritto di a&determinare il proprio a##etto politico in piena libert4 e b&per#eguire il proprio #viluppo economico' Inoltre$ ogni #tato ha il dovere di avorire "ue#to principio e "uindi #e il governo nega l%autodeterminazione$ gli #tati terzi devono #o#tenere il popolo' !<edi -##emblea (enerale dichiarazione #ulla conce##ione dell%indipendenza ai popoli coloniali$ ri# 1=1> del 10?0 !pag' ?= e #eguenti& -( dichiarazione #ulle relazioni amichevoli tra gli #tati$ ri# 2?2= del 10@0 !pag' = e #eguenti&: (li #tati #i devono a#tenere$ nelle loro relazioni internazionali$ dal ricor#o alla minaccia o all%u#o della orza' (li #tati devono ri#olvere le loro controver#ie in maniere paci iche e non devono intervenire in "ue#tioni che appartengono alla competenza interna di uno #tato' 2e relazioni internazionali devono e##ere ba#ate #ulla Aarta dell%ON8' (li #tati devono ri#pettare il principio di uguaglianza$ autodeterminazione dei popoli e uguaglianza #ovrana degli #tati'

2%autodeterminazione interna con#i#te nella po##ibilit4 per la popolazione di #cegliere i propri governanti' !e l%autodeterminazione e#terna con#i#te nella po##ibilit4 per la popolazione di #cegliere "uale orma di governo dar#i& -ttualmente$ le popolazioni che #ono occupate da uno #tato #traniero con la orza #ono la Ai#giordania e la 6ale#tina !e la #tri#cia di (aza ino al 200=$ ora + #otto il controllo 6ale#tine#e& SIT8-BION, S-C-R- OAAI;,NT-2, In pa##ato "ue#t%area era #otto la dominazione #pagnola$ la "uale a erma che la#cer4 libero il popolo ma invece #tipula un accordo #egreto con Dauritania e Darocco !10@=& 2a Spagna la#cer4 libero lo #tato ma poi domineranno la Dauritania !#ud& e il Darocco !nord&$ in cambio la Spagna potr4 continuare a # ruttare le ri#or#e del territorio'

In "ue#to territorio c%era un movimento rivoluzionario: Eronte 6oli#ario$ il "uale rie#ce a #cacciare la Dauritania dal #ud' Il Darocco$ per9$ rie#ce ad occupare #empre di pi3 "ue#to territorio' Nel 10@@ viene proclamata la Repubblica ;emocratica -raba Sahraui dal ronte poli#ario e viene ricono#ciuta dall%8nione - ricana'!2F8nione - ricana + unForganizzazione di tipo #ovranazionale e intergovernativo comprendente tutti gli #tati a ricani ad eccezione del Darocco & Il Darocco co#tru: anche un muro$ chiamato /erm$ Duro Darocchino o Duro del Sahara occidentale per di ender#i dal Eronte 6oli#ario' ,##o + circondato da molti##ime mine anti.uomo ed + il campo minato pi3 grande al mondo' Il /erm + il muro pi3 grande al mondo$ dopo la muraglia cine#e' !lunghezza #uperiore ai 2@20 Gm& 2%ON8 ha organizzato diver#e mi##ioni per migliorare la #ituazione$ per e#empio la mi##ione di pace DIN8REO nel 10@1' -l momento la #ituazione + #tazionaria$ il territorio + conte#o tra Darocco e Eronte 6oli#ario e gran parte della popolazione #i ri ugia nei campi pro ughi in -lgeria' -nche la corte internazionale di giu#tizia cerca di migliorare la #ituazione$ vedi i due pareri #u ca#i e
materiali !pag' ?@ e #eguenti& 2a corte doveva ri#pondere a due "ue#iti: 1&Il #ahara occidentale era$ al momento della colonizzazione da parte della Spagna$ una terra nulliu#5 2a corte d4 ri#po#ta negativa' 2&Huali erano i legami giuridici di "ue#to territorio con Darocco e Dauritania5 Non e#i#tevano legami giuridici con Darocco e Dauritania e "uindi e##i non hanno ne##un diritto #u "ue#to territorio' 6er dare "ue#to parere la corte #i + #ervita anche del diritto di autodeterminazione dei popoli&'

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 11 ottobre 2013 2e organizzazioni intergovernative !organizzazioni internazionali$ organizzazioni di #tati& #ono dotate di #oggettivit4 internazionale$ a di erenza delle ON(' 6ROA,;8R- 6,R 2- AONA28SION, ;I 8N TR-TT-TO INT,RN-BION-2, !accordo$ convenzione$ patti #ono #inonimi' Aontratto non + un #inonimo& Se i #oggetti #ono due il trattato + bilaterale$ #e i #oggetti #ono pi3 di due il trattato + multilaterale' ,#i#tono due procedure: - 6rocedura #olenne - 6rocedura in orma #empli icata 6rocedura Solenne - E-S, ;,2 N,(OBI-TO: (li #tati devono metter#i d%accordo #u co#a #crivere nel trattato' In "ue#ta a#e partecipano i rappre#entanti degli #tati$ i "uali vengono chiamati 6lenipotenziari !I per#one dotate di pieni poteri per trattare e concludere un trattato&' Inoltre ci #ono altre per#one che partecipano a "ue#ta a#e$ i "uali non hanno bi#ogno del documento di pieni poteri: capi di #tato$ capi di governo$ mini#tri degli e#teri !"ue#ti 3 po##ono trattare "ual#ia#i trattato&$ capi di mi##ione diplomatica !e##i #ono "ua#i #empre gli amba#ciatori e po##ono trattare i trattati bilaterali con lo #tato accreditatario$ ovvero lo #tato in cui c%+ la mi##ione politica& e i rappre#entanti di uno #tato pre##o un%organizzazione intergovernativa !"ue#t%ultimi po##ono trattare i trattati che vengono #volti pre##o la loro organizzazione internazionale&' Normalmente in "ue#ta a#e viene indetta una con erenza diplomatica$ nella "uale i rappre#entanti decidono le regole di procedura !e#empi: il trattato deve e##ere accettato all%unanimit4 o alla maggioranza5 ,cc''&' Se il negoziato ha #ucce##o !ha volte per avere #ucce##o devono dare il con#en#o tutti gli #tati& #i procede con l%'' - -;OBION, ;,2 T,STO: In #eguito alle varie di#cu##ioni$ bi#ogna #tilare il te#to' Il trattato pu9 e##ere divi#o in articoli !in ingle#e #ection#& e gli articoli po##ono e##ere #uddivi#i in commi o paragra i$ a loro volta i paragra i po##ono e##ere divi#i in #ottoparagra i'

-8T,NTIA-BION, ;,2 T,STO: I plenipotenziari devono irmare il te#to$ dopo le irme il te#to non potr4 pi3 e##ere cambiato' !- volte le irme dell%autenticazione arrivano in un #econdo momento$ in "ue#to ca#o #i dice: Eirma di erita &' -lla ine della con erenza diplomatica viene #celto un depo#itario$ il "uale raccoglier4 le rati iche dei vari #tati !"uando un trattato avviene pre##o un%organizzazione internazionale il depo#itario + il #egretariato$ il "uale + compo#to dai dipendenti dell%organizzazione internazionale&' R-TIEIA-: "ue#ta a#e con#i#te nella irma dell%organo co#tituzionalmente competente !e##o non + uguale per tutti gli #tati$ in Italia + il pre#idente della repubblica$ "ualche volta in#ieme al governo&' Hue#ta irma ha il potere di impegnare lo #tato a ri#pettare il trattato' 2o #tato non ha limiti di tempo per apporre la propria irma di rati ica e "uindi "ue#ta irma$ #pe##o$ + e ettuata dopo molto tempo' Inoltre$ uno #tato pu9 anche decidere di non rati icare il trattato' !(li #tati che rati icano #ono chiamati #tati Aontraenti& ,NTR-T- IN <I(OR, ;,2 TR-TT-TO: Huando il trattato deve iniziare ad e##ere ri#pettato5 Huante rati iche devono e##erci purch+ il trattato entri in vigore5 2a #ituazione + diver#a da trattato a trattato' Nei trattati bilaterali non c%+ un depo#itario e il trattato entra in vigore "uando ci #ono entrambe le rati iche' Invece$ nei trattati multilaterali non ci #ono regole i##e$ ogni trattato pu9 prevedere una regola diver#a$ normalmente e#i#te un articolo in cui viene indicato il numero minimo di rati iche per l%entrata in vigore del trattato'
Aa#i Dateriali pag' 1>2 e #eguenti: Aonvenzione 6enale contro la corruzione del Aon#iglio d%,uropa !1000& e Trattato internazionale #ulle ri#or#e itoenergetiche per l%alimentazione e l%agricoltura E-O !2001&

6rocedura #empli icata In "ue#ta procedura la parte dell%accettazione + pi3 #emplice$ in atti in alcuni ca#i la irma del plenipotenziario pu9 concludere il trattato e "uindi non c%+ bi#ogno della irma di rati ica !"ue#to$ per9$ dipende da pae#e a pae#e&' Ai9 + po##ibile #olo "uando + #tato chiaramente #tabilito dalla con erenza diplomatica$ inoltre deve e##ere #tabilito nel trattato #te##o e deve ri#ultare dai pieni poteri' Huindi$ in entrambe le procedure la a#e dell%entrata in vigore + uguale$ cambia #emplicemente come viene mani e#tato il con#en#o' Ogni trattato + diver#o e ogni trattato ha regole diver#e' -lcuni trattati po##ono e##ere )aperti a #tati terzi*$ "uindi anche gli #tati che non hanno partecipato alla a#e del negoziato po##ono irmare$ "ue#ta irma + chiamata ade#ione ed + da e"uiparare alla rati ica' Se non c%+ la )Alau#ola di ade#ione* pu9 e##erci la )noti icazione di #ucce##ione*' Secondo la A<;T: (li #tati di nuova ormazione #ono vincolati dalle norme con#uetudinarie e$ la dottrina recente a erma che #ono vincolati anche dai trattati #ui diritti umani I tabula ra#a Secondo la Aonv' ;i <ienna del 10@8: agli #tati di nuova ormazione che erano #oggetti a dominio coloniale #i applica la regola della tabula ra#a$ invece$ agli altri nuovi #tati #i applica il )#ubentro automatico*' ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 1> ottobre 2013 Organizzazioni internazionali: 2e organizzazione internazionali #ono create attraver#o un trattato multilaterale' 2e organizzazioni internazionali #ono !1&a##ociazioni volontarie di #tati !2& ondate #u un accordo internazionale !o altro #trumento di diritto internazionale&$ !3&compo#te da organi permanenti e #tabili e !>&autonome ri#petto ai loro membri' !=&2%obiettivo ondamentale delle organizzazioni internazionali + la cooperazione tra gli #tati !ovvero il lavoro #volto in comune dagli #tati&'
Il enomeno del multilaterali#mo + legato al trattato multilaterale$ e##o na#ce nel 181=' !Aongre##o di <ienna& In "ue#to periodo na#ce il concerto europeo$ prima organizzazione di carattere tecnico$ na#ce come e#ito delle deci#ioni pre#e al congre##o di <ienna$ rappre#entava l%e"uilibrio delle potenze e#i#tente in ,uropa dalla ine delle (uerre Napoleoniche !181=& al congre##o di /erlino !18@8&' Inoltre na#cono organizzazioni luviali !come "uella del Reno a Dagonza nel 1831&'

Sempre nel 10J #ecolo inventano la macchina a vapore e il telegra o'

Nel 18?= #i orma l%8nione (enerale dei Telegra i$ e##a + la prima OI di tipo moderno' Nel 18@> #i orma l%8nione 6o#tale 8niver#ale$ con #ede a /erna$ e##a coordina le politiche po#tali dei diver#i pae#i' Inoltre$ in "ue#ti anni na#ce l%u icio internazionale dei pe#i e delle mi#ure$ ancora oggi + a 6arigi' Rivoluzione indu#triale #igni ica commercio' Nel 188? K 8nione per la protezione della propriet4 indu#triale
Nel periodo tra le due guerre la cooperazione diventer4 pi3 va#ta e Lil#on pre#enta i 1> punti #u cui #i dovranno ondare le relazioni internazionali per garantire un mondo pi3 paci ico' <iene creata la #ociet4 delle Nazioni 8nite e l%I2O !Organizzazione internazionale 2avoro&' 2a #ociet4 delle nazioni non riu#c: a raggiungere il #uo primo obiettivo$ ovvero "uello di mantenere la pace !in atti ci u la #econda guerra mondiale&' -lla ine della 2(D viene )chiu#a* la #ociet4 delle nazioni e #i crea l%Organizzazione delle Nazioni 8nite$ organizzazione di tipo moderno con 103 Dembri' ,##a viene creata con la Aarta di S' Eranci#co il 2> giugno 10>=$ poi gli #tati rati icano e l%ON8 entra in vigore il 2> ottobre 10>=' 2,((,R, T8TTO AIO% AC, RI(8-R;- 2%ON8 S8 A-SI , D-T,RI-2I !pag 32 e ## M leggere bene capitolo @ pag 38& -genzie #pecializzate hanno come obiettivo la pace e #ono organizzazioni internazionali indipendenti !anche I2O e E-O #ono agenzie #pecializzate&' Sono a##ociate alle Nazioni 8nite per #o#tenerle in diver#i campi e cercare di permettere all%ON8 di raggiungere i #uoi obiettivi& 2e organizzazioni non governative !ON(& #ono organizzazioni private e l%ON8 ne ha accreditate pi3 di 2000' 2e ON( #ono un e#empio di entit4 che hanno una #empre maggiore importanza all%interno delle OI' In molte ON($ oggi$ non ritroviamo elementi governativi'

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 1= ottobre 2013 2%Italia nei trattati internazionali 2e principali norme #ulla competenza a #tipulare i trattati internazionali #i trovano nella co#tituzione' -rt' 8@ par' <III !pag' 10?& Il pre#' della repubblica )rati ica i trattati internazionali previa$ "uando occorra$ l%autorizzazione delle camere' 2eggere art' 80' -rt' 80: = categorie di trattati in cui il pre#idente della repubblica ha bi#ogno dell%autorizzazione delle camereN - Natura politica !categoria molto ampia& - <ariazioni di territorio - Oneri aggiuntivi alle inanze - 6revi#te arbitrate o regole giudiziarie: il parlamento deve e##ere d%accordo - Dodi ica di alcune leggi: Il parlamento a le leggi e #e per ri#pettare un trattato internazionale bi#ogna modi icare delle leggi + chiaro che e##o deve e##ere d%accordo Tutto ci9 vale per la procedura #olenne' 2eggere pag' 100 2'3 -rt' 1 : Il pre#idente della repubblica aveva bi#ogno dell%autorizzazione' 2a regola + ormulata in modo #emplice' Aamera dei deputati M #enato della repubblica I parlamento 2%Italia pu9 utilizzare la procedura #empli icata5 2a no#tra co#tituzione non dice nulla$ dobbiamo cercare di capirlo dagli articoli che abbiamo a di#po#izione' 6otremmo dire che #e un trattato non rientra nelle = categorie dell%-rt' 80$ l%Italia pu9 utilizzare la procedura #empli icata' Ao#a #uccede #e il trattato non ri#petta alcune leggi della co#tituzione5 In teoria la rati ica di "uel pae#e + con#iderata nulla$ invalida' 6ag' 100 e#' -rt' >? A<;T Trattati di codi icazioni: trattati che contengono norme con#uetudinarie o che mettono per i#critto norme che non #arebbero #critte proprio perch7 #ono con#uetudinarie' -rt' 2? A<;T: il trattato + obbligatorio per gli #tati contraenti K 6atta #un #ervanda -rt' 28: Il trattato non + applicabile retroattivamente' -rt' 3>: un trattato non obbliga gli #tati terzi !non contraenti& ad o##ervarlo' -rt' 2? + #ui diritti per gli #tati terzi: + po##ibile #e gli #tati contraenti mani e#tano un%intenzione di arlo e poi ci dev%e##ere il con#en#o dello #tato terzo'

-rt' 3= riguarda gli obblighi per gli #tati terzi: ci dev%e##ere intenzione degli #tati contraenti e il con#en#o dello #tato terzo ed e##o deve e##ere #critto' -rt' 3@: modi ica obblighi e diritti degli #tati terzi' Si pu9 modi icare un obbligo !con -rt'3@& ma non un diritto' N'/' Se un trattato prevede vantaggi per uno #tato terzo non #erve il con#en#o di e##o' Se un trattato prevede dei doveri per uno #tato terzo$ S,R<, il con#en#o #critto dello #tato' In entrambi i ca#i #erve l%intenzione degli #tati contraenti' (li #tati po##ono modi icare un trattato !#inonimi di modi ica #ono: emendamento$ ri orma$ revi#ione& A<;T -rt' 30: + come #e #i dove##e are un nuovo trattato' , che ine a il trattato precedente5 -rt' =0: il trattato ha termine "uando tutti gli #tati rati icano per e#tinguerlo$ ma non #empre #uccede' -rt' >0 !>& Aome #i deve comportare uno #tato che ha reti icato entrambi5 , che "uindi + vincolato da entrambi5 -rt' 30 pag' 3: 6revale trattato po#teriore #e e##o non modi ica completamente "uella precedente' Non tutti gli #tati contraenti del primo trattato rati icano il #econdo: -rt' 30 !>& -rt' 30 !2&: #pe##o #i in#eri#cono clau#ole di compatibilit4 o #i #ubordinazione e "uindi gli #tati cercano di ri#olvere a monte "ue#ti problemi' In "ue#te norme ci #ar4 #critto "uale trattato dovr4 prevalere in ca#o di incompatibilit4' -rt' 30!=&: 2a A<;T prende atto del atto che lo #tato potrebbe commettere 1illecito internazionale nel momento in cui deve #cegliere tra uno dei 2 trattati' O<,;I ,S,RAIT-BION,$ SO28BION, ,
A2-8SO2, ;I AOD6-TI/I2IT-%O

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 18 ottobre 2013 NORD- AO(,NT, o ID6,R-TI<-: Non po##ono mai e##ere derogate dagli #tati' Se un trattato + in con litto con una norma cogente e##o + nullo' 6revale la norma cogente$ e##a non pu9 e##ere derogata' I trattati po##ono derogare a norme con#uetudinarie' ;erogare I non ri#pettare 2eggere -rt' >1 A<;T 8n po% di terminologiaP )2a norma #ancita dall%-rt' >1P* Q ;i#po#izione: in ingle#e provi#ion ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 21 ottobre 2013 INTERPRETAZIONE DEI TRATTATI Tutte le norme giuridiche hanno bisogno di uninterpretazione. [Teoria dellatto chiaro: in claris non fit interpretatio. Secondo la teoria esistono norme completamente chiare che non necessitano interpretazione, ma secondo la prof questa teoria non valida.] Convenzione di Vienna (CdV) ARTT 31 e 32 (casi e materiali p. 114) Contiene norme consuetudinarie gi esistenti prima del 1914. Chiunque debba rispettare/attuare il trattato (soprattutto gli Stati) deve prima interpretarlo per poter definire il contenuto delle norme, compresi gli obblighi e i diritti ad esse legati. ART 31: Regola generale di interpretazione. Elementi che vanno presi in considerazione per identificare il significato delle norme: - senso comune -> significato letterale dei termini, interpretazione testuale - nel contesto -> interpretazione sistematica (confronto tra diverse parti del trattato). Il contesto non solo il testo, ma anche il preambolo e gli allegati del trattato. - alla luce delloggetto (materia) e dello scopo (obiettivo) del trattato -> bisogna tenerli in considerazione senza per stravolgere linterpretazione letterale del trattato Interpretazione teleologica/finalistica: quella che d molta importanza allo scopo del trattato. ART 31(4) - Significato particolare (al contrario di comune, ordinario) di termini ed espressioni.

ART 32 - Mezzi complementari (sussidiari) di interpretazione: strumenti che possono aiutare ad interpretare le norme, a capire quale fosse lintenzione delle parti nel momento in cui il trattato stato negoziato. Esempio di mezzo complementare: LAVORI PREPARATORI: documenti redatti durante il negoziato contenenti tutti gli interventi che vengono fatti dai plenipotenziari dei diversi Stati. > Interpretazione soggettiva (usata in passato, si mirava a evidenziare le intenzioni delle parti contraenti) > Interpretazione oggettiva ART 32: si usa per: - per confermare il significato ottenuto con lapplicazione della regola generale; - se lapplicazione della regola generale porta ad un risultato non soddisfacente, per definire il significato. Esempio (casi e materiali p. 139): 1922: Parere CPGI su ILO - C confusione tra i termini industria e industriale. Alla fine la corte dice che anche lagricoltura inclusa. Vedi: ART 33 CdV - Trattati che sono stati autenticati in lingue diverse (lingue autentiche).
Esempio (casi e materiali p. 47): ART 111 Carta delle Nazioni Unite Altri esempi: casi e materiali p. 179, p. 88.

ART 33(3) CdV - I trattati stipulati in pi lingue autentiche si PRESUME abbiano lo stesso significato nelle varie versioni linguistiche. ART 33(4) - In caso di contrasto tra le diverse versioni linguistiche autentiche, bisogna adottare il significato che, tenuto conto delloggetto e dello scopo del trattato, meglio le concilia. Esempio (casi e materiali p. 80): ART 5(3) CEDU. Cosa si intende per termine ragionevole? La lingua italiana non autentica in questa convenzione, che stata redatta in inglese e francese. Nella versione inglese si intende che ci sia un breve periodo tra larresto e linizio del processo. La versione francese dice che un breve periodo deve passare tra larresto e il giudizio. Si dovrebbe utilizzare la versione che concilia le diverse versioni nel migliore dei modi, ma a volte non possibile e bisogna sceglierne una delle due. La versione che concilia le due quella inglese, perch compresa in quella francese che invece pi estesa, per in un caso riguardante la Germania, la Corte scelse invece la versione francese. ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 22 ottobre 2013 FONTI DI DIRITTO PARTICOLARE: I trattati sono fonti di norme che si applicano solo agli Stati che li ratificano. Fonti generali: norme che si applicano a tutti gli Stati (e ad altri enti come organizzazioni internazionali) -> CONSUETUDINI. Ricognizione: cercare e controllare se una data norma consuetudinaria esiste o meno.
Definizione di consuetudine internazionale. Statuto della Corte Internazionale di Giustizia (casi e materiali p. 47-49).

ART 38 - Pratica generale accettata come diritto. > PRASSI (diuturnitas, che si ripete: ripetersi di uno stesso comportamento da parte degli Stati) > Convinzione che quel comportamento sia OBBLIGATORIO/vincolante. OPINIO JURIS SIVE NECESSITATIS (obbligatorio e necessario). > Tempo: le consuetudini impiegano tempi differenti a crearsi Teoria dualistica della consuetudine: deve per forza avere sia gli elementi di prassi che di opino juris (obbligatoriet). COMITY (cortesia) internazionale: prassi senza opino juris. Esempio: immunit dalla giurisdizione per il personale di unambasciata. Esiste una norma molto antica per cui gli ambasciatori hanno limmunit diplomatica: se un ambasciatore commette un reato sul suolo straniero non pu essere processato n giudicato finch rimane in carica. Questo vale, in certi casi, per tutti i funzionari delle ambasciate. Questa per non una norma consuetudinaria: esiste la prassi ma non lopino juris (non considerato obbligatorio). La prassi deve essere sufficientemente diffusa, ovvero devono parteciparvi numerosi stati. Inoltre deve essere uniforme: gli Stati che la seguono in date situazioni devono comportarsi sempre in quel modo, costantemente nel tempo.

Gli Stati mettono in atto un comportamento tramite atti ufficiali, sia nelle relazioni con gli altri Paesi, sia negli organi interni e nelle proprie leggi. casi e materiali p. 106 CIG, parere sulla liceit della minaccia o delluso delle armi nucleari (1996). Paragrafi 64-67: La Corte conclude dicendo che non esiste una vera e propria opinio juris. Esempio: risarcimento dovuto ad una persona straniera per espropriazione o nazionalizzazione della propriet pu essere: 1) PROMPT (pronto, dato in tempi rapidi), ADEQUATE (pari al valore di mercato del bene espropriato) and EFFECTIVE (in una valuta utilizzabile fuori dallo Stato). 2) APPROPRIATE COMPENSATION: pu non avere lo stesso valore del bene espropriato, un indennizzo meno vantaggioso. Su questo argomento non c opinio juris ma esistono molti accordi bilateriali. ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 2= ottobre 2013 NORME CONSUETUDINARIE (II) Nascono con un processo spontaneo degli Stati. Ripetersi di uno stesso comportamento da parte degli Stati finch si convincono che esso sia obbligatorio.
Metafora: percorso per salire su una montagna: inizialmente chi sale sceglie un percorso casuale, spinto dalla convenienza (dove meno ripido). Man mano per lerba viene schiacciata e si crea sempre pi nitidamente un sentiero. Alla fine chi deve salire vedr il sentiero creatosi e penser che quel percorso sia obbligatorio.

CONCEZIONE CONSENSUALISTICA della consuetudine: secondo alcuni studiosi la consuetudine nasce da un accordo tacito tra Stati, cio laccettazione e il consenso a vincolarsi.
Secondo la prof questo falso! E una teoria poco seguita, si lega allART 38 CdV.

I nuovi Stati che nascono sono vincolati alle consuetudini anche se non hanno collaborato alla loro creazione. Se un gruppo significativo di Paesi contesta una consuetudine che non ha aiutato a createla questione diventa complessa. Anche leliminazione di una consuetudine (desuetudine) un processo spontaneo. Esempio: prompt, adequate and effective compensation / appropriate compensation: la mancanza di uniformit sulla questione tra gli Stati fa s che questa non possa divenire una consuetudine. Per i Paesi del terzo mondo sono riusciti ad imporre agli altri Stati la prima norma invece che la seconda. PERSISTENT OBJECTOR: Stato che si oppone a una consuetudine in via di sviluppo (che altri Stati stanno iniziando a creare). Lobiettore persistente ha diritto di far valere la sua contestazione. Nel caso in cui la norma si formi comunque, essa non dovrebbe essere applicabile a questo Stato (in teoria! dipende dal tribunale che se ne occupa). CONSUETUDINI PARTICOLARI > Locali o regionali: seguite da un gruppo di Paesi di una specifica area geografica. Esempio: Asilo
diplomatico nei Paesi dellAmerica Latina. Chi commette un reato politico ed perseguitato nel proprio Paese pu avere la qualifica di rifugiato se si reca nellambasciata di un Paese dellAmerica Latina. Nel caso delle consuetudini locali necessario provare che lo Stato preso in considerazione manifesti effettivamente la sua opino juris in materia. > Consuetudine modificatrice di un trattato multilaterale. Pu succedere che gli Stati non modifichino il trattato tramite una procedura formale, ma che inizino a seguire un determinato comportamento che ripetendosi diviene prassi e va a modificare o integrare il trattato stesso. Esempio (casi e materiali p. 36): Carta delle Nazioni Unite.

ART 27(3). Decisioni del Consiglio di Sicurezza: devono esserci i votivi 9 membri, tra cui i 5 membri permanenti. Ma pu succedere che uno dei membri permanenti si ASTENGA dal voto (non potendo opporsi): in tal caso la decisione passa lo stesso. Questo serviva durante la guerra fredda, quando USA e URSS non volevano mai accordarsi. La cosa divenuta prassi ed quindi una norma. Nel caso per in cui uno dei membri permanenti si ASSENTI al voto, la risoluzione non pu essere adottata. ART 42. Misure implicanti luso della forza. Il CdS pu intraprendere azioni militari per ristabilire la pace-> ma non lo fa, quindi: - Il CdS ha autorizzato gli Stati ad usare la forza armata in certe situazioni - Missioni di peacekeeping (caschi blu): solo per legittima difesa

In teoria solo il CdS poteva intraprendere azioni militari, ma non avendo mai creato un suo esercito ha fatto nascere la norma consuetudinaria che permette le due condizioni qui sopra. CODIFICAZIONE DEL DIRITTO CONSUETUDINARIO > Codificazione scientifica o dottrinale: studiosi ed esperti redigono un testo in cui si trovano le norme consuetudinarie relative a un certo settore. Esistono associazioni di diritto internazionale che eseguono ricognizioni per individuare le norme e riportarle per iscritto. Il valore di questi testi serve a far conoscere lesistenza delle consuetudini esistenti e anche gli Stati possono farvi riferimento. > Codificazione normativa: predisposizione di un testo con carattere giuridicamente vincolante. Stipulazione di trattati internazionali che comprendono le norme consuetudinarie. Gli accordi di codificazione, come tutti i trattati internazionali, vincolano gli Stati CONTRAENTI, cio che li ratificano.
Esempio (casi e materiali p. 103): CIG, sentenza sulla piattaforma continentale del mare del Nord. Danimarca e Olanda vs. Repubblica federale tedesca, 1969. Le acque territoriali sono comprese entro 12 miglia dalla costa: in questo spazio gli Stati hanno il controllo territoriale. Norma consuetudinaria: entro 200 miglia marine gli Stati (pur non potendo esercitare la sovranit) possono usare le risorse ittiche (pesci) e del sottosuolo (petrolio) in modo esclusivo. Il problema sorge tra gli Stati contigui: come misurare le 200 miglia? Convenzione di Ginevra sul diritto del mare, 1958: criterio di equidistanza. Nel caso di Danimarca, Olanda e Germania questo criterio creava una situazione molto sfavorevole alla Germania, che perci si oppose allapplicazione della norma. La CIG vide che la norma aveva poca prassi e nessuna opino juris, quindi non era consuetudinaria, e la Germania vinse la controversia. La CIG disse perci agli Stati di accordarsi in modo equo sulla piattaforma continentale. Convenzione di Montego Bay, 1982.

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 28 ottobre 2013 AO;IEIA-BION, ;,2 ;IRITTO INT,RN-BION-2, (,N,R-2, 2%opera di codi icazione viene a idata ad un organo delle nazioni unite' -rt' 13 ON8 !pag 3=& Q -( promuove lo #viluppo progre##ivo del dir'internazionale e la #ua codi icazione' Nel 10>@ l%-( ha i#tituito la commi#ione del diritto internazionale$ la "uale + compo#ta da 3> e#perti eletti dall%-(' - -( commi##iona alla A;I un )lavoro* - A;I ricerca le norme con#uetudinarie vigenti nel #ettore che #ta e#aminando - ;opo riunioni e ricerche$ pre#enta un te#to #critto all%-( !6RO(,TTO ;I -RTIAO2I& Ora ci #ono diver#e po##ibilit4 per l%-($ e##a pu9 adottare il progetto di articoli #otto orma di: - trattato e #i parte con la a#e dell%adozione del te#to - accordo di codi icazione!codi icazione normativa& - raccomandazione !non vincolante& e "uindi atto di #o t laR' In alcuni #ettori$ dove il diritto internazionale + in continua e#pan#ione l%-( non #i #erve della A;I ma di un comitato ad hoc ormato da rappre#entanti degli #tati$ i "uali #tudiano la "ue#tione e poi adottano un atto non vincolante e in un #econdo momento un accordo internazionale' EONTI 6R,<IST, ;- -AAOR;I Eonti: attiSattiSprocedimenti idonei a produrre norme giuridiche' 2e onti #ono diritti e obblighi' -ll%interno di un trattato po##iamo trovare: Norme materiali e norme #trumentali$ "ue#t%ultime non prevedono obblighi per #tati contraenti ma prevedono che attraver#o un procedimento verranno create norma che prevedranno obblighi per gli #tati contraenti' A;S: Aon#iglio di #icurezza Q e##o + re#pon#abile del mantenimento della pace e della #icurezza internazionale !cap <I e <II: -rt' >1 pag'38&' .<edi #u -riel doc' Aon#eil de #ecurit+: Obblighi per la Siria: 1&embargo #ulle armi . 2&proibizione di concedere dei vi#ti di
ingre##o e #oggiorno di alcune per#one indicate nell%allegato 1$ e#' iglio di (hedda i Q 3& (elare i ondi che #i trovano #ul loro territorio$ che #ono #otto il controllo delle per#one indicate nell%allegato 2' .<edi #u -riel doc' )ver#ione con#olidata del trattato #ul unzionamento dell%8,* -rt' 288

IA-O: International Aivil -viation Organization !pag' 30@& elabora regole che poi gli #tati dovranno obbligatoriamente #eguire$ e#' #icurezza negli aeroporti$ tratte aerei''

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 20 ottobre 2013 R-66ORTO TR- 2, ;I<,RS, EONTI ;,2 ;IRITTO INT,RN-BION-2, Aon#uetudini: vincolano tutti gli #tati e anno parte del dir' Int' (enerale Trattati: vincolano #olo i pae#i contraenti e anno parte del dir' Int' 6articolare Eonti previ#te da accordi: contengono norme con ormi al trattato che ne con#egue' Can# Ten#el dice che non tutte le norme #ono #ullo #te##o pianoP Ai #ono diver#e opinioni$ vediamo 2 ipote#i: 1& 2e con#uetudini #ono onti primarie$ i trattati #ono onti #econdarie e le onti previ#te da accordi #ono onti di terzo grado' !Eor#e + prevalente "ue#ta teoria& 2& I trattati e le con#uetudini #ono onti primarie e le onti previ#te da accordi #ono onti #econdarie' ,ntrambe #ono d%accordo #ul atto che un trattato internazionale prevale #ulla con#uetudine$ in atti un trattato pu9 derogare alla con#uetudine ma una con#uetudine non pu9 derogare ad un trattato' 2eggere art' =3 M ?> #ulle norme imperative' Il #econdo paragra o dell%art' =3 non aggiunge ne##un elemento$ non ci dice "uali #ono "ue#te norme ne indica "uali #ono le onti "uindi #i dice che "ue#ta de inizione + tautologica invece l%art ?> ci dice che #e #i orma una nuova norma imperativa tutti i trattati gi4 e#i#tenti in con litto con e##a diventeranno nulli' 2e norme imperative po##ono e##ere modi icate #olo da altre norme imperative' Se #i in rangono K re#pon#abilit4 internazionale aggravata' ,#empi di norme #icuramente cogenti - ;ivieto dell%u#o della orza - -utodeterminazione dei popoli' Sentenza #ul Timor orientale pag' @2: 2a corte non pu9 pronunciar#i
perch7 l%Indone#ia non ha dato il con#en#o alla corte di e#aminare il ca#o$ comun"ue a intendere tra le righe che + d%accordo con il 6ortogallo' 8n pae#e pu9 decidere di non e##ere giudicato dalla corte

anche #e #tiamo parlando di norme cogenti$ ma nel ca#o di (ro## <iolation "ue#t%immunit4 non vale' - ;ivieto di violazioni gravi ed e erate dei diritti umani K (ro## <iolation#' Non + pre#o in e#ame il #ingolo epi#odio$ dev%e##ere una co#a #i#tematica' ,#empio: divieto di genocidio' Se violi "ue#ta norma commetti un crimine internazionale dell%individuo e #ar4 re#pon#abile lo #tato ma anche chi per#onalmente l%ha comme##o' -662IA-BION, ;,2 ;IRITTO INT,RN-BION-2, -22%INT,RNO ;,22O ST-TO 2e norme internazionali trovano applicazione nelle relazioni internazionali ma anche all%interno degli #tati' - volte le norme internazionali impongono agli #tati di tenere un determinato comportamento al proprio interno e "uindi gli attribui#cono diritti ed obblighi' -ltre volte$ le norme internazionali obbligano gli #tati ad in#erire delle norme uni ormi$ internazionalmente concordate$ nel loro diritto interno !+ il ca#o dei trattati di diritto uni orme&' 6u9 anche dar#i che l%obbligo internazionale con#i#ta nel non adottare determinate norme all%interno dello Stato per e#empio nel ca#o della norma internazionale che vieta la tortura: #e uno #tato non introduce "ue#ta legge nel diritto interno d4 luogo a re#pon#abilit4 internazionale' ;i #olito$ le norme internazionali #i limitano ad obbligare lo #tato a garantire un determinato ri#ultato in concreto$ #enza che il diritto interno #ia modi icato$ ma #e uno #tato non #i comporta in modo uni orme dovr4 ri#pondere di illecito internazionale' (li #tati devono prendere delle mi#ure per ar #: che il diritto internazionale #ia ri#pettato' Il diritto interno deve adattar#i$ eventualmente modi icando alcune norme' -ltrimenti lo #tato dovr4 ri#pondere di re#pon#abilit4 internazionale' Te#i moni#ta K #i divide in orientamento internazionali#ta e nazionali#ta' Secondo lorientamento internazionalista dir' Interno e dir' Internazionale anno parte di un unico ordinamento e "uindi le norme internazionali #arebbero direttamente applicabili al diritto interno #enza alcun bi#ogno di tra# ormazione in norme interne' In ca#o di con litti prevale il diritto internazionale o il dir interno5 Ai #i deve porre "ue#ta domanda' Secondo lorientamento nazionalista il diritto + il diritto interno e "uindi e##o prevale #ul diritto internazionale' !Hue#to + poco di u#o&

Te#i duali#ta K diritto interno e diritto internazionale anno parte di due ordinamenti diver#i e prevale il diritto internazionale' 2e norme internazionali$ "uindi$ devono con#iderar#i inapplicabili all%interno del diritto interno a meno che non vengano tra# ormate in norme interne!procedimento ordinario& o re#e applicabili da una norma interna!procedimento #peciale&'!Noi #eguiamo la te#i duali#ta& Il diritto interno deve con ormar#i alle norme internazionali vigenti per un pae#e e per are "ue#to ci #ono due procedimenti: ordinario !o tramite tra# ormazione o ri ormulazione& e speciale !o tramite rinvio&' Nel primo ca#o la norma viene ri ormulata in un atto interno e "uindi la norma internazionale viene tradotta e tra#critta nel diritto interno' Nel #econdo ca#o la norma #i tra#crive ma viene emanato un atto interno che contiene un rinvio alla norma internazionale' Nell%ordinamento #peciale #i pu9 are un rinvio automatico e permanente !la norma interna #i ri eri#ce a tutte le norme internazionali da una determinata onte& oppure un rinvio ad hoc !la norma interna #i ri eri#ce ad una #ingola norma internazionale o a determinati gruppi di norme internazionali&' In Italia di #olito #i utilizza il procedimento #peciale mediante rinvio ad hoc' Aia#cuno #tato + libero di u#are il procedimento che pre eri#ce$ 6rincipio della relativit4 dei valori giuridici !Dorelli& dice che cia#cun ordinamento giuridico procede in maniera autonoma e indipendente dagli altri e "uindi pu9 accadere che uno #te##o atto #ia con#iderato illecito o illecito a #econda dell%ordinamento e "uindi$ uno #te##o atto pu9 produrre diver#e con#eguenze giuridiche' 6roprio per "ue#to principio + nece##ario l%adattamento del diritto interno$ perch7 #e uno #tato non ri#petta le norme di diritto internazionale incorre in re#pon#abilit4 internazionale' In "ue#to ca#o$ uno #tato non pu9 invocare il #uo diritto interno per giu#ti icare un comportamento contrario ad un obbligo internazionale$ il diritto internazionale prevale' ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 0> novembre 2013 -;-TT-D,NTO NORD, AONS8,T8;IN-RI, IN IT-2IAome opera l%ordinamento giuridico italiano: -rt'10 Ao#t' Italiana !6ag' 101 Aa#i e Dateriali& a ri erimento al procedimento #peciale' 8na volta in#erite le norme internazionali nell%ordinamento interno$ "ue#te norme di adattamento a##umono la po#izione della norma attraver#o la "uale la norma internazionale + #tata in#erita' Huindi$ le norme con#uetudinarie #ono #ullo #te##o livello delle norme co#tituzionali$ in ca#o di con litto bi#ognerebbe are prevalere la norma #ucce##iva per9 di #olito #i mira a garantire la prevalenza della norma con#uetudinaria' Hue#to per9 prevale #olo in linea di principio$ in atti pu9 dar#i che una norma co#tituzionale a##icuri$ comun"ue$ la prevalenza delle norme internazionali #ulle norme interne' In Italia i trattati internazionali hanno rango di legge ordinaria$ in ca#o di con litto tra trattati e norme ordinarie #i ri#olve con l%interpretazione con orme !e "uindi mediante l%interpretazione& o con la #pecialit4 #ui generi#: i trattati prevalgono perch7 con e##i lo #tato ha pre#o degli impegni internazionali'' Da e##endo norme ordinarie$ non po##ono prevalere #ulla Ao#tituzione ma l%art' 11@ comma 1$ il "uale + #tato modi icato da poco !pag10?& della co#tituzione a##icura la loro prevalenza in ca#o di con litto' !prima prevalevano #olo alcuni tipi di trattato& In ca#o di con litto #e ne occupa la corte co#tituzionale' 2%-rt' 10 comma 1 Ao#t' a erma che )l%ordinamento giuridico italiano #i con orma alle norme del diritto internazionale generalmente ricono#ciute*' Hue#ta + una norma co#tituzionale che$ mediante il procedimento #peciale con rinvio automatico e permanente alle norme del diritto internazionale )generalmente ricono#ciute*: ,##e #ono le norme con#uetudinarie$ le norme cogenti$ i principi generali del diritto internazionale e i principi generali di diritto ricono#ciuti dalle nazioni civili' 6er "ue#to le norme con#uet' #ono co#tituzionali e i trattati #ono norme ordinarie' 8na parte della dottrina$ per9$ #o#tiene che almeno le norme del diritto internazionale cogente andrebbe ricono#ciuto il rango )#uperco#tituzionale* dei principi #upremi' 6RO e AONTRO ;,I ;8, 6ROA,;ID,NTI: Il procedimento ordinario a##icura maggiore certezza perch7 il legi#latore pu9 ri ormulare la norma internazione #econdo le e#igenze proprie del diritto interno' Il procedimento #peciale + "uello che meglio a##icura la corri#pondenza tra i due diritti' In atti$ la traduzione della norma nel procedimento ordinario potrebbe ri#ultare lacuno#a o erronea$ mentre con il procedimento #peciale non #i corrono ri#chi #u "ue#to'

Se #i adotta il procedimento ordinario la norma interna re#ta in vigore anche #e la norma internazionale non + pi3 in vigore o #i + modi icata nel tempo' Se #i adotta il procedimento #peciale$ le norme internazionali #ono applicabili #olo inch7 e##e re#tano in vigore #ul piano internazionale' 6er le norme che non #ono auto applicative$ ovvero "uelle norme che non #ono #el .eUecuting$ #i deve per orza applicare il procedimento ordinario perch7 "ue#te norme hanno bi#ogno di "ualche integrazione' ,#' norma #ulla "ualit4 dell%aria K lo #tato dovr4 dotar#i di #trumenti tecnologici per controllare la "ualit4 e "uindi non + direttamente applicabile' ,S,D6IO del con litto tra -rt' 2> della co#tituzione italiana e la norma con#uetudinaria #ull%immunit4 dalla giuri#dizione civile per gli agenti diplomatici #tranieri' In una amo#a #entenza del 10@0$ la Aorte Ao#tituzionale ha mo#trato di voler ri#olvere la "ue#tione #ulla ba#e della combinazione di tre criteri:
a& b& c& Ariterio cronologico$ in ba#e al "uale le norme internazionali gi4 e#i#tenti al momento dell%adozione della co#tituzione dovrebbero comun"ue prevalere' Ariterio gerarchico$ in ba#e al "uale le norme internazionali venute ad e#i#tenza dopo l%adozione della co#tituzione non potrebbero derogare ai principi ondamentali della co#tituzione' Ariterio di #pecialit4$ che garanti#ce normalmente la prevalenza delle norme internazionali antecedenti all%adozione della Ao#tituzione e di "uelle #ucce##ive non contra#tanti con i principi ondamentali

!In altre parole$ #e le norme internazionali pree#i#tevano alla co#tituzione$ e##e dovrebbero prevalere' Se invece #i #ono ormate dopo la co#tituzione$ prevalgono #olo #e non #ono in con litto con i principi ondamentali della co#tituzione'& Aomun"ue$ la corte non ha chiarito le con#eguenze pratiche dell%eventuale contra#to tra una norma di diritto internazionale generale #ucce##iva alla co#tituzione e un principio ondamentale della co#tituzione' Il primo principio ondamentale riguardo al rango delle norme dice che una norma di grado in eriore non pu9 andare contro a una norma di grado #uperiore' Il #econdo principio dice che tra onti di pari grado prevale "uella #ucce##iva' 2a Aorte Ao#tituzionale ha la unzione di valutare la legittimit4 co#tituzionale$ ovvero deve controllare che le norme #iano con ormi alla co#tituzioni altrimenti e##e #aranno nulle' -dattamento ai trattati in Italia Non e#i#te un articolo che lo provveda' ;i #olito #i procede all%adattamento ad hoc "uindi al proc' Speciale e #i parla in propo#ito di ordine di e#ecuzione del trattato' In ba#e a co#a #cegliamo uno dei due procedimenti5 6er le norme #el eUecuting #cegliamo il procedimento #peciale e per le norme non #el eUecuting #cegliamo "uello ordinario' 2e norme non #el eUecuting #ono "uelle norme che impongono allo #tato un obbligo per la cui e#ecuzione + indi#pen#abile individuare un organo interno competente o una procedura interna applicabile' ,#'E-O ri#or#e tipo energetiche M legge autorizzazione rati ica Italia !pag'100 leggi art 1.2$ gli articoli
#eguenti #ono "uegli articoli che permettono di poter applicare il trattato .K in "ue#to ca#o i due procedimenti coe#i#tono nello #te##o atto&

Secondo Aon orti le norme non auto applicative #ono: 1& "uelle norme che #i limitano ad attribuire una acolt4 agli #tati$ ovvero che la#ciano liberi gli #tati di #cegliere tra pi3 po##ibilit4' ,#' 2a norma del mare territoriale ha due po##ibilit4 per calcolare le miglia: o #i parte dalla linea della ba##a marea o #i pu9 utilizzare il metodo delle linee rette$ lF Italia utilizza "ue#tFultimo metodo e ha in#erito la norma nel codice della navigazione' 2& le norme che impongono allo #tato un obbligo per la cui e#ecuzione + indi#pen#abile individuare un organo interno competente o una procedura interna applicabile' ,#' Hualit4 dellFaria 3& le norme che impongono allo #tato un obbligo per la cui e#ecuzione #ono indi#pen#abili adempimenti co#tituzionali' !-rt' 2= co#t$ per cui nullum crimen$ ma anche nulla poema$ #ine lege I ne##un reato pu9 e##ere per#eguito #e non cF+ una legge che lo #anzioni e ne##una #anzione pu9 e##ere previ#ta #e non + #egnata #u una legge del parlamento' ,#' Aonvenzione del con#iglio d ,uropa contro la corruzione'& -dattamento alle onti previ#te da accordi in Italia Nella no#tra co#tituzione non abbiamo una norma che regoli "ue#to adattamento' Normalmente #eguiamo il procedimento ordinario e il rango delle norme prodotte da onti previ#te da accordi + "uello della norma interna di adattamento' ;i #olito$ "uindi$ #ono pari a norme ordinarie' 2e norme previ#te da accordi po##ono e##ere regolamenti$ direttive e deci#ioni'

2Fart' 288 TE8, da la de inizione di regolamento e dice che e##o + direttamente applicabile' Invece$ le direttive non lo #ono perch7 e##e danno #olo un obiettivo agli #tati ma non dicono come raggiungerlo$ ogni #tato + libero di raggiungerlo nel modo in cui de#idera' Se la materia + competenza della 8,$ le norme po##ono applicar#i direttamente nellFordinamento italiano' Da$ per e#empio$ gli atti dellF IA-O non #ono direttamente applicabili' 6er "uanto riguarda le norme del diritto dellF 8,$ la loro prevalenza #ulle leggi italiane + garantita dall art' 11 co#t' Invece$ la prevalenza degli atti delle altre OI + molto di#cu##a in dottrina$ alcuni pen#ano che dovrebbero prevalere perch7 anche loro rientrano nelle norme citate dall art' 11@' ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 0>.0= novembre 2013 !M integrazione con cap' 1= del (IOI-& Organizzazioni internazionali !o organizzazioni intergovernative& #ono a##ociazioni create da un certo numero di #tati create attraver#o un trattato internazionale$ con lo #copo di organizzare una cooperazione #tabile tra "ue#ti #tati o dar vita a vere e proprie orme di integrazione tra i mede#imi' 2%organizzazione #ar4 dotata di diver#i organi$ i "uali avranno dei poteri' ,##e #ono enti unzionali$ e grazie al loro tramite la #truttura decentrata dell%ordinamento internazionale ri#ulta attenuata dalla po##ibilit4 di orme di ge#tione collettiva delle attivit4 di produzione$ accertamento e attuazione coercitiva del diritto' 2e OI #ono #oggetti derivati del diritto internazionale perch7 #i tratta di enti creati da #oggetti internazionali #ulla ba#e di un trattato i#titutivo' !gli #tati #ono #oggetti originari&' Sul trattato #i co#titui#ce un ordinamento giuridico interno$ il "uale + un ordinamento derivato' 2e OI po##ono di#tinguer#i in mondiali ! #e e##e #ono aperte a tutti gli #tati& o regionali !#e #ono aperte #olo ad un particolare gruppo&' In ba#e alle materie che trattano$ po##ono di#tinguer#i in organizzazioni politiche e tecniche o in organizzazioni di cooperazione oppure di integrazione' 2e organizzazioni internazionali #ono dotate di per#onalit4 giuridica internazionale$ le unioni di #tati che non #ono dotate di ci9 vengono de inite: p#eudo organizzazioni' OI UNIONI DI STATI SEMPLICI (es.G8) OI=UNIONE DI STATI ISTITUZIONALE CON SOGGETTIVITA INTERNAZIONALE. 2e unioni #emplici #ono prive di organi ad hoc e #i riuni#cono periodicamente per di#cutere di "ue#tioni di intere##e comune$ e#empio (8' 2e unioni i#tituzionali hanno organi ad hoc e le OI #ono le unioni i#tituzionali dotate di per#onalit4 giuridica' 2%e#empio pi3 #igni icativo di unione #emplice tra# ormata#i poi in i#tituzionale e poi in OI + la LTO' 2%organizzazione politica mondiale u la #ociet4 delle nazioni$ nata alla ine della guerra mondiale$ e##a non ebbe vita acile e gli Stati 8niti non ne divennero mai membri' Ae##9 ogni attivit4 nella #econda guerra mondiale' 2%ON8 entr9 in vigore il 2> ottobre 10>= mediante l%adozione della Aarta di San Eranci#co' Il ine pi3 importante dell%ON8 + "uello di contribuire a mantenere la pace e la #icurezza internazionale !-rt' 1 par' 1& e #viluppare relazioni amichevoli tra gli #tati$ ondate #ul diritto dell%eguaglianza dei diritti e dell%autodeterminazione dei popoli !par' 2& e di con#eguire la cooperazione internazionale$ ri#olvere i problemi e ri#pettare i diritti dell%uomo !par' 3&' 2%ON8 ha attualmente 103 #tati$ tra cui gli Stati 8niti' Dolte altre organizzazioni mondiali$ che hanno competenze pi3 ri#trette$ #ono de inite )agenzie #pecializzate delle Nazioni 8nite* perch7 #ono #trettamente collegate all%ON8' ,#' LCO$ I2O$ IA-O$ la LTO + pi3 indipendente' Tra le organizzazioni regionali ricordiamo l%Organizzazione degli #tati americani$ l%8nione - ricana$ la 2ega -raba$ l%Organizzazione della cooperazione i#lamica' 6er "uanto riguarda l%,uropa ricordiamo l%Organizzazione per la cooperazione e la #icurezza in ,uropa !OSA,& nata nel 100> come evoluzione della OSA, e oggi ha 3> #tati membri$ poi ricordiamo il Aon#iglio d%,uropa con #ede a Stra#burgo e con >@ #tati membri$ il "uale non ha competenze nell%ambito militare a di erenza della N-TO con #ede a /ruUelle# e con 28 #tati membri' Tra le organizzazioni regionali di integrazione ricordiamo la 8, e l%,uratom' 2a 8, ha 28 #tati membri e i #uoi ini #ono ormai piutto#to generali: in#taurazione di un mercato interno$ creazione di una moneta unica europea$ creazione di uno #pazio di libert4 e #icurezza #enza rontiere interne e la promozione della pace e del diritto internazionale' 2a 8, comporta delle limitazioni di #ovranit4 per gli #tati membri$ nel #en#o che l%8, ha$ in alcune materie$ una competenza e#clu#iva e "uindi gli #tati membri devono attuare le norme dell%8, in "uelle materie' Inoltre$ ha anche delle

competenze giuri#dizionali e#clu#ive$ tramite la corte di giu#tizia e "uindi le controver#ie che rientrano tra le competenze dell%8, #ono ri#olte dalla corte' Invece$ gli #tati #ono #ovrani per "uanto riguarda le orze di polizia' In altre parole$ la 8, #volge alcune operazioni di produzione e accertamento ma la#cia liberi gli #tati #ulla unzione di attuazione coercitiva del diritto' Inoltre$ la 8, ha anche delle competenze e#clu#ive nel campo delle relazioni e#terne e la competenza a #tipulare trattati con #tati terzi in alcune materie' (li #tati membri hanno diritto di rece##o$ "ue#to + #tato previ#to dal trattato di 2i#bona del 200@' 2%8, potrebbe e"uiparar#i ad una con ederazione di #tati' I membri delle OI I membri #ono gli #tati contraenti del trattato !membri originari& e altri membri amme##i #ucce##ivamente' ;i #olito i membri #ono #tati ma pu9 anche accadere che una OI diviene membro di un%altra OI$ e#' l%8, + membro della E-O dal 200@' 2a procedura di ammi##ione + diver#a da organizzazione a organizzazione ma di #olito tutti i membri devono e##ere d%accordo con l%entrata del nuovo #tato' ,#' Tutti gli #tati po##ono entrare nell%ON8 ma devono ri#pettare delle condizioni: a& amare la pace$ b& ri#pettare obblighi dell%ON8' 2%ammi##ione all%ON8 + regolata nell%-rt' > .K l%ammi##ione di un nuovo membro deve e##ere e ettuata con deci#ione dell%-##emblea (enerale !che decide a maggioranza di due terzi& #u propo#ta del Aon#iglio di Sicurezza !che decide a maggioranza di 0 #u 1=&' 2%Italia + membro dell%ON8 dal 10==' !Daggioranza "uali icata: pi3 del =01 M 1$ "uanto di pi3 lo decide il trattato #te##o' (li eventuali a##enti non vengono calcolati e il "uorum + deci#o dall%organo #te##o' & 2%ammi##ione all%8, + regolata dall%-rt' >0$ il "uale ha due commi$ uno #peci ica i re"ui#iti !dev%e##ere uno #tato europeo e deve ri#pettare certi valori #peci icati nell%-rt' 2& e la procedura interna e l%altro comma #peci ica la #econda procedura' 2o #tato richiedente #i rivolge al Aon#iglio$ il "uale decide a maggioranza #emplice o "uali icata$ ma prima con#ulta la commi##ione e il parlamento europeo' Inoltre$ per poter are entrare un nuovo #tato nell%8, bi#ogna #tipulare un accordo tra i membri e lo #tato richiedente' Tale accordo deve e##ere rati icato da tutti gli #tati !)con ormemente alle loro ri#pettive norme co#tituzionali* perch7 in alcuni pae#i per rati icare un trattato + nece##ario un re erendum popolare'& Statu# di o##ervatore: #ono invitati a partecipare alle riunioni ma non po##ono proporre #oluzioni e non hanno poteri deci#ionali' - volte gli #tati prima di entrare a ar parte dell%OI hanno lo #tatu# di o##ervatore$ attualmente "ue#to #tatu# viene attribuito ad enti di cui + indubbia la #oggettivit4 internazionale$ e#' Santa Sede' 2a 6ale#tina e l%ON8: ;al 10@> l%ON8 attribu: all%Organizzazione per la liberazione della 6ale#tina !O26& lo #tatu# di o##ervatore' O26 partecipava ai dibattiti riguardanti la 6ale#tina$ poteva proporre #oluzioni ma non partecipava al voto' Nel 1088 l%O26 cambia nome in Stato di 6ale#tina e nel #ettembre 2011 la 6ale#tina a domanda di ammi##ione all%ON8 ma alli#ce' Nel novembre 2011 l%8N,SAO a entrare la 6ale#tina come #tato membro e nel #ettembre 2012 la 6ale#tina a ancora domanda all%ON8 e l%-( gli attribui#ce lo #tatu# di o##ervatore !voti: 138 avore$ tra cui Aina e Ru##ia Q 0 contro$ tra cui 8S- Q >1 a#ten#ioni$ tra cui (/&' Ora$ la 6ale#tina continua a non poter votare ma potrebbe incominciare a rati icare i trattati internazionali' Organi delle OI Dolte OI hanno un modello ternario ormato da: - Organo a compo#izione plenaria: i membri #ono tutti i rappre#entanti degli #tati membri - Organo a compo#izione ri#tretta: i membri #ono #olo alcuni dei rappre#entanti - Segretariato: organo compo#to da per#one che #ono dipendenti dell%OI ovvero unzionari internazionali !+ un organo di tipo burocratico& Ogni OI + libera di creare gli organi che de#idera' 2%organo di ba#e dell%ON8 + l%-##emblea (enerale -($ compo#ta dai rappre#entanti di tutti gli #tati membri ha competenze generali e un ruolo di #upervi#ione' 8n altro organo + il con#iglio di #icurezza: compo#to da 1= #tati membri$ 10 eletti per due anni dall%-( e = permanenti: 8S-$ (/$ Erancia$ Aina e Ru##ia' 2e competenze del con#iglio riguardano il mantenimento della pace e della #icurezza e la #oluzione delle controver#ie'

2%ON8 ha altri organi$ e#' Aon#iglio economico e #ociale$ con#iglio di ammini#trazione iduciaria$ Aorte internazionale di giu#tizia' 2%8nione europea ha il Aon#iglio ,uropeo$ il Aon#iglio$ la Aommi##ione ,uropea e il parlamento europeo' Il Aon#iglio ,uropeo + compo#to dai capi di #tato di tutti i membri$ dal pre#idente e dal pre#idente della commi##ione' Si riuni#ce 2 volte e i membri po##ono ar#i #o#tituire da un mini#tro e il pre#' della commi##ione da un membro della commi##ione' 8tilizza il con#en#u#' Il con#iglio europeo elegge il pre#idente a maggioranza "uali icata per un mandato di due anni e mezzo Il con#iglio ha unzione legi#lativa e di bilancio e ne #ono membri #olo i rappre#entanti degli #tati membri a livello mini#teriale !art'1?&' 2a commi##ione + un organo compo#to da individui che agi#cono nell%intere##e dell%8,$ e##i #ono nominati per = anni dal con#iglio europeo con l%approvazione del parlamento europeo$ la commi##ione ha un ruolo ondamentale di iniziativa legi#lativa' Il parlamento europeo + ormato da rappre#entanti dei popoli!cittadini& degli #tati membri$ i "uali devono e##ere almeno ? per #tato e non po##ono e##ere pi3 di @=0 pi3 il pre#idente' I #uoi membri #ono eletti a #u ragio univer#ale diretto dai cittadini e rimangono in carica = anni' Il parlamento ha potere legi#lativo e di bilancio e di controllo politico e elegge il pre#idente della commi##ione' -ltri organi dell%8, #ono: Aorte di giu#tizia dell%8,$ /anca centrale europea$ corte dei contiP Organizzazioni economiche internazionali 6rima delle due guerre: 2iberi#mo !lo #tato non entrava nell%economia$ decidevano tutto i unzionari economici&' ;urante le due guerre: Interventi#mo #tatale in economia a ini protezioni#tici !2o #tato interviene per proteggere l%economia dalla concorrenza #traniera' In che modo: dazi doganali all%importazione$ #u##idi alla produzione e all%e#portazione$ #valutazioni competitive'& ;opo le due guerre: Neoliberi#mo !lo #tato non interviene nell%economia ma gli #tati #i mettono d%accordo per attuare il proce##o di liberazione internazionale$ ovvero la riduzione o l%eliminazione degli o#tacoli al commercio internazionale' Aon la Aon erenza di /retton Lood# nel 10>> #i orma il Eondo Donetario Internazionale EDI$ che aveva il compito di eliminare le #valutazioni competitive e liberalizzare i pagamenti per le tran#azioni commerciali correnti e inoltre il EDI concedeva inanziamenti' ;urante la con erenza #i orm9 anche la /anca Dondiale !/IR;& che aiutava gli #tati pi3 di#a#trati dalla guerra e i pae#i in via di #viluppo attraver#o pre#titi a ta##i agevolati$ l%obiettivo era "uello di con#entire a "ue#ti pae#i di entrare a ar parte del #i#tema che #i #tava creando' ITO: Aon erenza dell%Cavana Obiettivo: 2iberalizzazione commercio internazionale$ ITO non + mai #tato rati icato' (eneral -greement on tari # and trade 10>@ !(-TT & di#ciplina le relazioni commerciali 100>: LTO !oppure ODA Organizzazione mondiale del commercio& 6rocedimento di voto 2%8nanimit4 + "ua#i #tata abolita$ + utilizzata #olo per le "ue#tioni pi3 #en#ibili e dal con#iglio europeo e del con#iglio #olo in alcune circo#tanza' -( decide a maggioranza #emplice e per le "ue#tioni pi3 importanti a maggioranza di 2 terzi' Aon#iglio di #icurezza decide a maggioranza di 0 #u 1= ma ha anche diritto di veto o del voto ponderato' (li organi delle i#tituzioni inanziarie votano con voto ponderato$ pi3 + il capitale che hai #otto#critto$ pi3 voti avrai' Il capitale #ociale + il capitale proprio dell%OI dato dai contributi dei membri$ ogni membro deve #otto#crivere un capitale$ pi3 capitale #otto#criver4 pi3 voti avr4' ,#' 8S-: 1?$@= voti Q 8ruguaV: 0$1= Q Aina: 3$@1 6rocedura del con#en#u#: la delibera viene adottata #e ne##uno #i oppone$ nell%unanimit4 #erve il voto avorevole di tutti e invece nel con#en#u# #erve #olo l%a##enza di oppo#izione' Il pre#idente chiede: #iete tutti d%accordo5 Se c%+ anche una #ola oppo#izione la deci#ione non viene adottata e viene atta la votazione' 2a 8, + membro della E-O e della LTO$ per "ue#ta circo#tanza + #tata adottata la regola dell%alternanza: o vota la 8, o votano i #uoi membri' 6rincipio delle competenze di attribuzione: cia#cuna organizzazione e#ercita$ attraver#o i propri organi$ #oltanto poteri ad e##a attribuiti dai #uoi membri mediante il trattato i#titutivo o atti a "ue#to e"uiparabili' !8,: -rt =$ in pi3 il principio + a##icurato dalla corte di giu#tizia$ in altre OI non e#i#te un organo che #e ne occupa&

Teoria dei poteri impliciti: #copo di ampliare i poteri dello #tato ederale a #capito di "uelli degli #tati membri e comporta che allo #tato ederale #pettino non #olo i poteri ad e##o e#pre##amente con eriti dalla co#tituzione ederale$ ma anche tutti "uegli ulteriori poteri che #ervano per per#eguire i ini dell%organizzazione' Secondo la dottrina$ bi#ogna u#are parecchia cautela con "ue#ta teoria$ anche perch7 l%analogia tra OI e #tati ederali + a##ai di#cutibile$ nono#tante ci9 #ia l%ON8 che la 8, hanno u#ato "ue#ta teoria almeno una volta' -tti delle OI ,##i po##ono e##ere vincolanti o non vincolanti' (li atti non vincolanti #ono anche chiamati raccomandazioni generali e appartengono alle #o t laR' ,#empio$ dichiarazione univer#ale dei diritti dell%uomo del 10>8 creata dall%ON8$ "ue#ta dichiarazione non produceva obblighi ma ha co#tituito l%impul#o per la #tipulazione di trattati e norme a tutela dei diritti dell%uomo' (li atti vincolanti po##ono cla##i icar#i come onti previ#te da accordo e dobbiamo di#tinguere tra atti a rilevanza interna$ i "uali producono e etti #olo nel diritto interno dell%OI$ e atti a rilevanza e#terna$ e##i producono e etti nel diritto internazionale tra gli #tati membri' Solo "ue#t%ultimi po##ono e##ere con#iderati onti di diritto internazionale' Aomun"ue$ gli atti dell%OI non po##ono derogare al trattato i#titutivo$ #alvo nel ca#o in cui "ue#to con#enta e#pre##amente di e##ere derogato' -( pu9 di#cutere di "ual#ia#i "ue#tione ma "ue#te di#cu##ioni po##ono tradur#i #olo in raccomandazioni' 2%unico ca#o che attribui#ce all%-( poteri vincolanti riguarda la ripartizione delle #pe#e dell%organizzazione tra gli #tati membri' Il Aon#iglio di #icurezza ha maggiori poteri normativi$ #oprattutto per "uanto riguarda le minacce e le violazioni alla pace' - parte l%ON8$ poche altre OI mondiali hanno il potere di adottare atti vincolanti per gli #tati membri' 2%8, ha competenze #oprattutto normative e in certe materie$ ha$ addirittura$ competenze normative e#clu#ive' (li atti della 8, #ono onti di diritti dell%8, e onti di diritto internazionale' ,##i #ono elencati nell%art' 288 Tr' E8e' 8n di#cor#o particolare va atto per gli atti adottati dall%8, nell%ambito della politica e#tera e di #icurezza comune: tali atti #ono chiamati: orientamenti generali e deci#ioni !art' 2=&' ,##i #ono adottati dal con#iglio europeo o dal con#iglio all%unanimit4 e dal punto di vi#ta del diritto internazionale e##i appaiono come nuovi accordi tra gli #tati membri e non come onti previ#te da accordi' 6er#onalit4 giuridica delle OI ;i per#onalit4 giuridica delle OI #i pu9 parlate con ri erimento a tre di#tinti ordinamenti giuridici: ordinamento internazionale$ ordinamento interno degli #tati e ordinamento interno dell%organizzazione' I trattati i#titutivi di molte OI obbligano gli #tati membri a ricono#cere all%organizzazione la per#onalit4 giuridica nel diritto interno #tatale' 6er "uanto riguarda la per#onalit4 internazionale$ #icuramente la volont4 degli #tati membri gioca un ruolo ondamentale$ ma a ianco di e##a deve e##erci anche il principio di e ettivit4' 2a per#onalit4 internazionale comporta che l%OI po##a #tipulare trattati internazionali$ ma per "uanto riguarda le norme con#uetudinarie$ un%OI non ha gli #te##i diritti e obblighi degli #tati ma$ ci #ono anche delle norme del diritto internazionale che #i rivolgono proprio alle OI' Immunit4 giuri#dizionale Secondo una parte della dottrina le OI godono dell%immunit4 giuri#dizionale negli #te##i limiti in cui ne godono gli #tati$ #econdo l%altra parte le OI non godono di "ue#ta immunit4' 6er "uanto riguarda "ue#t%ultima pro#pettiva$ le OI di #olito #i tutelano adottando un accordo ad hoc #ull%immunit4 e "uindi delle vere e proprie di#po#izioni convenzionali' 6er "uanto riguarda$ invece$ i unzionari delle OI$ #ono "ua#i tutti d%accordo #ul atto che e##i non godono dell%immunit4' 2%immunit4 dell%ON8 dalla giuri#dizione nazionale + #ancita dall%art 2 #ez' 2 della convenzione generale del 10>? #ui privilegi e le immunit4 delle nazioni unite' Secondo l%art = della convenzione generale$ anche i unzionari dell%Onu godono di "ue#ti privilegi'

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 08 novembre 2013 EON;O DON,T-RIO INT,RN-BION-2, Organigramma EDI !-riel& I due principali organi #ono 1& il con#iglio dei governatori$ 2& con#iglio di ammini#trazione' Il con#iglio dei governatori + a partecipazione plenaria$ partecipa un rappre#entante per pae#e e il governatore della banca' ;i #olito i rappre#entanti #ono mini#tri$ ma potrebbero e##ere anche plenipotenziari ecc'' In Italia + pre#ente Saccomanni !pre#idente dellFeconomia& e <i#co !governatore della banca dFItalia&' 2e deci#ioni del con#iglio dei governatori #ono pre#e a maggioranza #emplice o "uali icata' -lcune deci#ioni #ono pre#e all 8=1 .K e#' ;eci#ioni #ulla modi ica della "uota$ e#pul#ione di un membro dal EDI$ aumentare o diminuite i membro del con#iglio di ammini#trazione' ,% 2%organo pi3 importante' 2Forgano di ammini#trazione + un organo a partecipazione ri#tretta' Ai #ono 2> membri' I = membri che #otto#crivono piu capitale #ociale hanno il diritto di e##ere eUecutive director#' !attualmente 8S-$ (iappone$ (ermania$ Erancia e 8T' ,##i #ono nominati annualmente'& inoltre gli altri #tati individuano dei rappre#entanti che li rappre#entano$ ma "ue#to rappre#entante "uando dovr4 votare avr4 tutti i voti degli #tati che rappre#enta e "uindi$ anche #e "ue#t organo + a partecipazione ri#tretta$ + come #e vota##ero tutti' Il con#iglio di ammini#trazione ha$ per lo pi3$ unzioni delegate' -lcune OI #i di#co#tano molto dal modello ternario$ per e#empio nellFI2O hanno diritto di voto: un rappre#entante per ogni #tato$ un rappre#entante dei datori di lavoro per pae#e e un rappre#entante dei lavoratori per pae#i' , pu9 #uccedere che il voto del rappre#entante del pae#e #ia diver#o da "uello del rappre#entante dei datori di lavoro o da "uello dei lavoratori dello #te##o pae#e' 8nFOI pu9 adottare delle raccomandazioni e attuare delle convenzioni$ le "uali po##ono in luire #ul comportamento degli #tati membri di "uellFOI' ;ato che gli #tati non rie#cono a ormare lFITO$ anno un trattato multilaterale: il (-TT$ il "uale di#ciplina gli #cambi di merci' Nel 108?: 8ruguaV round e nel 100> a DarraGe#h viene irmato lFaccordo i#titutivo della LTO!oppure ODA organizzazione mondiale commercio&' Ai hanno me##o 8 anni' 2Faccordo i#titutivo + molto #emplice e non ha molti articoli$ tutti gli obblighi #ono allegati al documento dellF atto' W importante che il (-TT + un trattato$ e non unFOI' -ltri trattati della LTO #ono (-TS$ TRI6S'' Organigramma LTO !-riel& Segretariato: #ede a (inevra Organi politici: partecipano i rappre#entanti degli #tati$ di #olito mini#tri dellF economia o del mercato e#tero !Italia: Saccomanni& (li organi principali #ono la con erenza mini#teriale e il con#iglio generale' ,ntrambi #ono a compo#izione plenaria e da "ue#to capiamo che + un organizzazione molto democratica' 2a con erenza mini#teriale 7 l organo pi3 importante e #i riuni#ce ogni 2 anni come + de#critto nellFarticolo >' Il primo incontro #i + tenuto a Seattle nel 1000 e ha dato vita alla prote#ta dei No global' Il con#iglio generale #i riuni#ce negli intervalli tra le con erenze del con#iglio mini#teriale' I rappre#entanti non devono e##ere U orza i vertici perch7 a volte il con#iglio generale #i riuni#ce anche pi3 volte in un me#e a (inevra e non #empre i vertici po##ono andare' 2a LTO non ha un capitale #ociale e "uindi ogni #tato ha un voto' 2Fart 12 a erma che lF ammi##ione + deci#a dalla con erenza mini#teriale a maggioranza di 2X3' 2e competenze di "ue#ti due organi #ono "ue#tioni di organizzazione della LTO: e#' -mmi##ioni$ e#pul#ioni ecc'' 2a LTO non pu9 produrre onti previ#te da accordi$ ma #olo atti non vincolanti' ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE 11 novembre 2013 2e organizzazioni internazionali regionali po##ono avere materie #peci iche ma anche generali'

Il con#iglio dF,uropa ha degli obiettivi riguardanti i valori comuni degli #tati membri' Ca >@ membri$ che anno parte dellF area europea e @ o##ervatori$ tra cui la #anta #ede$ il De##ico$ il (iappone$ gli 8S-'' Il con#iglio europeo + un OI di tipo cla##ico e "uindi pu9 produrre #olo delle raccomandazioni' (li organi principali #ono: a& con#iglio dei mini#tri$ il "uale + ormato dai mini#tri degli a ari e#teri di tutti gli #tati membri e "uindi + un organo a compo#izione plenaria' b& a##emblea parlamentare ha #ede a Stra#burgo ed + compo#ta dai parlamentari degli #tati membri !318&' Ogni #tato ha un determinato numero di parlamentari e il numero varia da #tato a #tato' OI regionali di integrazione: ge#ti#cono le competenze di materia commerciale e "uindi di#ciplinano in particolare le importazioni ed e#portazioni tra gli #tati' 3 orme di integrazione: 1& Bona di libero #cambio: area compo#ta da vari #tati tra i "uali vengono eliminati i dazi doganali e le re#trizioni del commercio internazionale !e#' N-ET- Aanada$ 8S-$ DeUico&' 2& mercato comune: + una zona di libero #cambio M prevede la creazione di una tari a doganale comune e una politica commerciale comune$ U "uanto riguarda i prodotti$ le merci 3& mercato comune: + un unione doganale M libera circolazione$ oltre che delle merci$ anche delle per#one e dei capitali' 0 maggio 10=0: dichiarazione Schumann !ca#i e materiali: pag' 21?& propo#ta di uni icazione Eranco tede#ca della produzione di carbone e acciaio$ la propo#ta viene accettata da (ermania$ Italia ecc'' , nel 10=1 entra in vigore la A,A-$ la "uale unzioner4 molto bene' ,##a + ormata dagli #tati del /eneluU' 2a A,; non entr9 mai in vigore perch7 la Erancia non rati ic9' 10=@: A,, !comunit4 economia europea& e ,8R-TOD !chiamata anche A,- comunit4 europea dellFenergia atomica&' <edi tabella ca#i e materiali #chema a pag' 222.223: dalla Aeca al trattato di 2i#bona' Trattato di Daa#tricht: decide di creare un OI che inglobi e uni ichi la A,A-$ A,, e ,8R-TOD e in pi3 ha delle competenze #ulla politica e#tera e immigrazioni: lF 8,' <edi trattato i#titutivo 8,' 2a 8, + unF OI e non ha poteri vincolanti$ per9 ha "ualco#a in pi3 ri#petto alle OI cla##iche' 6rincipio delle competenze di attribuzione: de a pag' 301 (IOI-& Daterie di competenza e#clu#iva: gli #tati non le di#ciplinano perch7 #e ne occupa l 8,' <edi art' =par2$ art'2par1$ art'3 le = aree' Daterie di competenza concorrente: gli #tati po##ono continuare$ in parte$ a legi erare #u "ue#te materie' <edi art' >$ e# ambiente' Daterie di #o#tegno: gli #tati hanno potere "ua#i a##oluto e non #ono materie di competenza della 8,' ,#' ,ducazione #cola#tica' <edi art' ? e art'2 par' =' principio di #u##idiariet4 cerca de ' In che co#a l 8, #i di erenzia dalle altre OI5 <edi art 13 M vedi #u gioia pi3 in o #ugli organi e i loro compiti$ e# la corte di giu#tizia + un tribunale' -rt 3.K obiettivi 8,'