Sei sulla pagina 1di 1

Francesco Caveglia Beatris V C n8

Confronto tra Calvino, Pavese e Fenoglio


Differenze e somiglianze nel narrare il periodo della resistenza

Sebbene i romanzi dei tre diversi autori trattino avvenimenti tra loro simili, essi presentano sostanziali differenze sia nel messaggio in essi contenuto sia nella forma narrativa attraverso la quale questo messaggio narrato; infatti essi condannano unanimemente gli orrendi atti commessi da entrambe le parti durante la guerra partigiana si differenziano in molti altri temi trattati !er esempio Calvino ne "#l sentiero dei nidi di ragno$ sceglie di narrare la guerra partigiana attraverso gli occ%i di un per niente innocente bambino c%e, trascinato dal vortice degli eventi in una delle due fazioni ai suoi occ%i quasi equivalenti, si trover& ad assistere ad eventi di cui ancora non comprende appieno il significato, cosa c%e non sembrano fare gli adulti coinvolti, bloccati come sono nella loro visione del mondo; Calvino riesce molto bene a rendere la visione del mondo del bambino, il quale rifiuta il mondo dei suoi coetanei e cerca di farsi accettare in quello degli adulti sebbene non ne comprenda molti aspetti, come per esempio i rapporti tra uomini e donne, e reputi veramente importanti cose come conoscere un nascondiglio segreto l& dove fanno nido i ragni !avese ne "'a luna e i fal($ tratta il tema della resistenza soltanto marginalmente, per la principale ragione c%e il protagonista delle vicende durante quegli anni si trovava in )merica a "far fortuna$; al termine di un libro basato sulla riscoperta delle terre natali, cambiate completamente ma rimaste le stesse, nell*ultimo racconto fatto al protagonista dall*amico +uto !avese inserisce un unico e triste episodio partigiano, l*esecuzione per tradimento di Silvia, una delle figlie del padrone del protagonista con cui egli era cresciuto )nc%e ne "# ventitr, giorni della citt& di )lba$ di Fenoglio troviamo un episodio simile, in questo caso la fucilazione di un partigiano c%e ubriaco si era macc%iato di furto e molestie; in questa raccolta di racconti partigiani Fenoglio, dopo aver introdotto brevemente la storia dei famosi ventitre giorni di occupazione da parte dei partigiani della citt& di )lba, narra in brevi racconti episodi esterni alla citt& c%e interessano partigiani e no; trovare un pensiero c%e accomuni tutti i racconti non semplice poic%, essi variano molto in tematic%e e personaggi, infatti la narrazione prende come punto di vista quello del protagonista il quale varia molto di et& genere di persona da un racconto all*altro e, addirittura alcuni racconti si concludono con la morte dello stesso -ifferentemente in ".na questione privata$ la guerra e la /esistenza fungono da ambientazione per una storia d*amore, qui Fenoglio narra le vicende di 0ilton un giovane partigiano c%e parte alla ricerca dell*amico 1iorgio per scoprire la verit& su una presunta relazione di quest*ultimo con la sua ragazza Fulvia, venendo per( ostacolato dalla guerra e dalla cattura di 1iorgio; le vicende della guerra sono narrate dal punto di vista di 0ilton la cui obbiettivit& risente della sua questione privata