Sei sulla pagina 1di 2

FIGLI DEL VENTO.

Primo laboratorio di scrittura a Pantelleria

AG
B
ella serata quella del 3 Aprile organizzata dalla F.C. Cittadella per festeggiare insieme ai suoi tifosi e sostenitori la chiusura del campionato di calcio a 5 di serie D della provincia di Trapani. Bella serata tra amici, brindisi, calciatori e tifosi. Sono stati presentati i due nuovi acquisti della societ Jonathan Guida e Maurizio Cin che vanno rinforzare la rosa gi forte che questanno ha ottenuto il secondo posto su 12 squadre. Attraverso dei video ben fatti, sono state ripercorse le tappe di questa folle esperienza che ha visto la cittadella espugnare molte squadre con tenacia forza e unione. E una grande famiglia- ci racconta Luis Brignone- dove ognuno di noi si aiuta a vicenda sia dentro che fuori il campo. Dopo un lungo pomeriggio a scherzare, brindare e lodare questa nuova realt pantesca, sulle note della canzone We are the Champions salutiamo i nostri piccoli campioni locali augurandogli un gran bocca in lupo. Abbiamo intervistato il presidente dellF.C Cittadella Dario Tatania ieri sera in occasione dellaperitivo offerto dalla societ stessa presso il Kohoutek. Raccontaci un po la vostra esperienza:

F.c. Grazia verso Kastalia

iniziato il primo Laboratorio di Scrittura Autobiografica, a cura di Antonietta Valenza. La Libera Universit dell Autobiografia raggiunge anche Pantelleria. La sua voce espressa dalla Prof.ssa Antonietta Valenza che per tre anni ha raggiunto Anghiari, frequentando la Libera

acquisendo i titoli di Cultore e Formatore in scritture autobiografiche. Si attivato un Laboratorio di scrittura dal titolo Donne e uomini dicono di s condotto da Antonietta con l ausilio delle Docenti Rossella Mannone e Rita Silvia per dare voce a quanti riescono, con un percorso mirato di scrittura, a riscoprire se

stessi, la propria identit e il proprio senso di appartenenza ai luoghi. Il laboratorio sta riscuotendo molto interesse e si pone come premessa per un prosieguo di attivit, legate al recupero della memoria personale e di quanto sar possibile trarre dalle testimonianze di vita vissute dagli abitanti del territorio.

La Cittadella: una bella realt a Pantelleria

il giornale dei giovani anno 2 - n.16 - Aprile 2013 di Pantelleria agorapnl.it | agorapnl@gmail.com

la voce di

Pantelleria

a preso piede gi da qualche mese una nuova iniziativa targata F.C. Grazia. Una nuova squadra di calcetto locale che partecipa ai tornei provinciali organizzati dalla P.G.S. La F.C Grazia difatti confluita nella P.G.S. San Gaetano istaurando una preziosa collaborazione con Manuela Cornado e Salvatore Garsia. La squadra capitanata dal giovane Nicholas Rizzo formata da soli giovani, let media di 18 anni. Dopo nove gare disputate fuori casa per la maggior parte, si sono posizionati come secondi in classifica su sette squadre. Al momento con una partita in meno che sar recuperata Sabato prossimo a Pantelleria nel campetto

di Scauri, distano di soli 5 punti dalla prima in classifica: A.S.D. Futsal Marsala. Squadra che gi conosciamo, perch anche la prima classificata nel torneo Figc in cui gioca la F.C. Cittadella. La squadra F.C Grazia alias P.G.S. San Gaetano ha gi sigillato il secondo posto con una giornata di anticipo. Secondo regolamento la prima classificata parteciper ai tornei che si disputeranno a fine Maggio a Kastalia. La nostra squadra locale, appartenendo ad un isola avr accesso diretto al torneo regionale pur essendosi classificata al secondo posto. Lallenatore Tonino Rizzo si dichiara molto soddisfatto del risultato:<< E davvero una bella squadra- ci racconta- il secondo

posto stato pi che meritato>>. I nostri giovani si autofinanziano sia per i viaggi in trasferta che per i completini, affrontando cos un notevole dispendio economico in un momento di crisi come questo. La dirigenza affidata a Denny Almanza e Manuela Cornado La squadra formata da, Federico Valenza, il capitano Nicholas Rizzo, Giorgio Marino, Antonio DAncona, Giuseppe Russotto, Gianluca Bonomo, Marco DAncora, Michael Marino, Gioele Illirico, Simone Guida, Paolo Valenza, Tony Casano. Seguiteci e seguiti i nostri giocatori sabato prossimo al campetto di Scauri In Bocca al Lupo

chiaro che cerchiamo di gravare il meno possibile sui fondi economici delle famiglie. Una bella esperienza per Pantelleria da proseguire nel futuro. Siamo circa 35 giocatori e 100 Sicuramente, anche per aiutare a associati. Abbiamo appena concluso superare questa crisi sociale che il campionato regionale della Figc c sullisola. Anzi sarei contento se serie D calcio a 5 della provincia il nostro esempio fosse seguito da di Trapani, classificandoci come altre realt: da altre societ sportive secondi su 12 squadre e adesso ci non esclusivamente calcistiche. aspettano i play-off. Il secondo posto Dovremmo iniziare a guardare lo ottenuto sul campo, permetter ai sport non solo come unattivit giovani panteschi di affrontare uno agonistica, ma anche come momento scontro diretto in casa. Se passano di crescita e di socializzazione per il il turno, affronteranno un secondo giovane. incontro diretto sempre in casa, per Che ti aspetteresti da arrivare alla finale con la squadra unamministrazione comunale? vincente della provincia di Palermo. Spererei che vi sia una svolta, Come vi siete sostenuti un cambio di direzione perch economicamente durante la politica locale negli ultimi questanno? trentanni ha solo distrutto e Abbiamo avuto qualche sponsor da non ha creato nulla. Spererei in qualche attivit commerciale locale, una amministrazione attenta che ma soprattutto autofinanziandoci. E guardi al mondo dello sport con stato un gran dispendio economico favore. Alle societ pantesche per tutti noi giocatori, ma ne valsa servono strutture adeguate sicure la pena sia per noi stessi, sia per i ed efficienti per permettere un nostri tifosi che ci hanno seguito e maggiore incremento dello sport sostenuto sin dallinizio di questa sullisola. Vorrei che fosse il comune folle avventura. a contattare dora in poi societ I viaggi in aereo, andata e ritorno? come la cittadella, la Grazia o Li abbiamo sostenuti volta per volta lassociazione di Motocross, Agor noi giocatori e abbiamo usufruito belle realt gestite da soli giovani alcune volte dei fondi donatici dagli che dovrebbero essere valorizzate da sponsor per pagare qualche biglietto unamministrazione comunale. aereo a seconda della disponibilit Non ci rimane che augurare un gran economica dei nostri giocatori. bocca al lupo a questa bella realt Alcuni sono solo studenti e quindi pantesca. Forza F.C. Cittadella!

ELEZIONI COMUNALI: unoccasione da non perdere


e prossime elezioni comunali dovrebbero essere intese come unoccasione di moralizzazione e di svolta. Spererei, da giovane che umilmente inizia ad interessarsi alla Cosa pubblica, considerate le precarie condizioni in cui versa Pantelleria, che il popolo di Pantelleria vada a votare per i programmi elettorali dei candidati e non per amicizie, rapporti clientelari, favoritismi e quantaltro ci sia di cos controproducente per una politica giusta e corretta. Smettiamola di pensare alla politica come una mera conta di numeri, dove a prevalere la stessa logica di sempre dove conta, ahim, mettere in lista chi pu portare pi voti e se uno che di contenuti ne ha davvero pochi, poco importa. Le prossime elezioni potrebbero rappresentare una occasione preziosa perch si affacci una nuova classe dirigente. Una classe dirigente che non sia pi chiusa allinterno di palazzi, ma che vada tra la gente, nelle scuole, nelle piazze, che viva al fianco del cittadino giorno per giorno, che ascolti le speranze e i sogni dei pi giovani. Unamministrazione capace, professionale con il giusto peso politico, di cui spesso dimentichiamo limportanza. Al momento, lo sforzo e doveroso impegno di tutti dovrebbe essere quello di lottare affinch valgano i contenuti, i fatti e non le false promesse e le pacche sulle spalle. La chiave per una ripresa dovrebbe passare attraverso la valorizzazione dellambiente, del territorio, rendendo i GIOVANI protagonisti di un processo di rinascita basato sul sapere. Diventa pertanto necessario costruire degli spazi dedicati ai giovani . Scommettere sui giovani su nuove azioni di progresso diventa la nuova scommessa per una societ che ha voglia di rinascere. Quale Pantelleria scegliamo di essere o di diventare passa inevitabilmente attraverso le scelte di ognuno di noi. Nessuno escluso. Ai pi grandi, a mio padre, a ogni genitore pantesco: a Giugno quando andrete a votare non pensate per una volta a voi stessi, ai vostri tornaconto personali, pensate alla mia, alla generazione dei pi giovani, al futuro dei vostri figli. Come? Mettere da partele amicizie personali. Votare per i contenuti e vigilare perch essi vengano rispettati.

adio Out nasce il 31 marzo 2013 e ad oggi, allattivo, ha gi registrato tredici puntate con pi di quattromila ascolti totali. Al momento la piccola radio composta da sole tre persone, Alessandro Walter Ferrigno nella veste di direttore, Emanuel Ben Ameur e Paride Pulizzi entrambi co-direttori. Insieme i tre giovani pensano alla Regia, allamministrazione della pagina e profilo facebook, alla ricerca di articoli interessanti e di buona musica, anche se molto spesso per la scelta della musica pensa Paride

RADIO OUT: una radio di I GIOVANISI soli giovani panteschi E


Pulizzi. Nasciamo come radio- ci racconta il direttore Alessandro Ferrigno- per dare una voce fisica a tutti i cittadini panteschi e non solo cercando di approfondire argomenti difficilmente trattati normalmente. Musica-cultura, recensioni di libri, sport locale e tanti altri temi potrete ascoltare e discutere insieme con i nostri tre amici in diretta. Basta collegarvi alla pagina facebook Radio out e cliccare lapposito link. In vista delle elezioni comunali di Giugno- continua Emanuel Ben Ameur, conduttore ogni domenica della rubrica La cultura di Emaabbiamo anche lanciato un invito a tutti i candidati a sindaco a venirci a trovare e rispondere alle domande che giorno per giorno, i nostri ascoltatori ci inviano alla nostra piccola redazione. Un esempio di sana informazione. E davvero una bella esperienza per questi giovani conduttori e per Pantelleria. Da domani, dunque non ci rimane che collegarci e ascoltare un po di buona musica! Le puntate gi registrate sono sempre a disposizione di chi volesse riascoltarle.
importante capire che lobiettivo primario di chi ci rappresenta, se non lunico, deve diventare il bene comune, di ogni cit- tadino, non di una perso- na, non di un gruppo, non di una contrada. E questo obiettivo deve venire pri- ma di ogni altro ed essere assolutamente indipen- dente dallideologia, o dellappartenenza ad un gruppo. Il nostro compito prin- cipale quello di votare i nostri futuri rappresentan- ti, mettiamo da parte sim- patie e antipatie, legami di parentela e quantaltro e cerchiamo di fare scel- te responsabili in vista di quellunico obiettivo di cui ho gi parlato. La no- stra domanda deve essere: La persona a cui do fiducia, realmente in grado di fare del bene per lin- tera comunit? E il suo

assessore regionale alla formazione Nelli Scilabra del governo Crocetta approda a Pantelleria. La sua, unagenda piena dincontri. In mattinata lassessore-studentessa cos come viene chiamata sul web, incontra gli studenti della scuola superiore accompagnata dal Preside Franco Pavia. Costruttivo lincontro con gli studenti, diversi i temi toccati: dal diritto allo studio alledilizia scolastica. Entusiasti i ragazzi che abbiamo intervistato:<< la presenza di una figura istituzionale sullisola ci fa ben sperare che la Regione non si dimenticata di Pantelleria>>. Un

Lassessore Scilabra a Pantelleria: un giorno costruttivo per lAgor

ministrazione- dice davanti ad una folta platea- ma passo dopo passo cerchiamo di risolverli e fare sempre meglio. La politica va fatta fra la gente conclude e il mandato di Crocetta davvero una rivoluzione per la Sicilia, per lItalia. In tal occasione una rappresentanza dellAgor ha pranzo veloce perch ad aspetpresentato lopuscolo InfoUni tare la Scilabra nel pomeriggio che ricordiamo era stato stampacerano le neo-mamme pantesche. Fisser un incontro con la to grazie ai contributi di privati dottoressa Borsellino assicura lo scorso anno. Sono molto la giovane assessore alle tante sodisfatta del vostro lavoro- ci mamme accorse ad ascoltarla. confida lassessore- continuate Alle sei un incontro aperto a tutta cos, un bene per Pantelleria. la cittadinanza presso lhotel Ci lascia anche una dedica scritta Cossyra ha visto la partecipaziosulla copertina di un libricino che ne di molte associazioni locali conserveremo con molto affetto: per un confronto sereno e codicono tutti che i giovani sono il struttivo. Anche qui si parlato futuro, ma voi state dimostrando di edilizia scolastica, diritto allo di essere anche il presente, non studio, ma ancor pi toccante mollate mai. LAgor la vostra stata la testimonianza della ancora di salvezza, fate squadra e sua esperienza politica. Abbiamigliorate la vostra terra, sempre mo trovato numerosi problemi lasciati dalla precedente amdalla vostra parte Nelli Scilabra.

MUOVONO

unico interesse ed obiet- tivo? Cerchiamo di non commettere anche noi gli stessi errori. Ho detto che il nostro compito principale quello di votare ed vero, ma non deve esse- re lunico! Cerchiamo di partecipare attivamente, di darci da fare, di essere i primi a mettere finalmen- te da parte le nostre ostili- t per lavorare insieme e lottare per i nostri diritti e per sopravvivere. Da soli siamo deboli (soprattut- to se ci mettiamo gli uni contro gli altri), ma insie- me siamo fortissimi! Pan- telleria ha delle potenzia- lit incredibili, cerchiamo di sfruttarle collaborando per tirarci fuori dal bur- rone. Noi giovani ci stiamo muovendo in questa dire- zione, ci siamo finalmente svegliati e abbiamo capito quanto sia fondamentale una partecipazione attiva

della popolazione, che si interessa, che sta attenta, che comprende, agisce e reagisce. Qui non si tratta di apolitica, ma di cam- biare il modo di fare politica: dove i protagonisti non sono pi avversari ma collaboratori e dove il popolo non ha pi un ruolo marginale ma fon- damentale di vegliare sul loro operato e partecipare alle decisioni. Per la prima volta non sentirete chiedere voti, proponiamo invece un CAMBIAMENTO DI MENTALITA che pre- dilige la collaborazione e fa appello alla comunit affinch ci dia il suo ap- poggio e la sua forza per sentirci tutti uniti. La costituzione recita che la sovranit in mano al po- polo, quindi cerchiamo, dal basso, di riprenderci il diritto di governare il no- stro paese. Vogliamo fare qualcosa per la comunit e siamo disposti a colla- borare con chiunque ab- bia come unico obiettivo il bene collettivo.