Sei sulla pagina 1di 6

S OL

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

&
Un Leader con una grande forza... QUELLA DELLA NATURA

CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS F.I.S.S.C.


AFFILIATO

I M P I A N T I F O T O V O LTA I C I E D E O L I C I

ALERNOranata g
www.salernogranata.it
DISTRIBUZIONE GRATUITA

Viale della Repubblica, 73/77 - Montecorvino P. (Sa) Tel. 0828.354767 www.esisolar.com

PERIODICO SPORTIVO - ANNO 0 - NUMERO 1 - DOMENICA 27 NOVEMBRE 2011

Grazie a tutti
r a n d e successo d e l numero zero del giornalino del CCSC che ha avuto grandi consensi e riscosso un notevole interesse tra i tifosi che si sono complimentati con noi per la nostra iniziativa. Il merito va distribuito equamente tra tutti i componenti del CCSC che mettendo a disposizione la loro passione per questi colori forniscono una fonte inesauribile di entusiasmo e di notizie che ci permettono di realizzare il nostro giornale. Una menzione particolare va a tutta la redazione di Salerno Granata il particolare al direttore responsabile Mirko Cantarella instancabile maratoneta della notizia, ma anche ai preparatissimi Giovanni Adinolfi, Federica Pisani Valerio Lai e Annamaria Catastini, sempre in prima linea a fornirci notizie fresche ed a Rocco e Antonio Calenda, rispettivamente impaginatore e curatore del sito Salernogranata.it. Infine, vorrei fare un ringraziamento a quelli che sono il motore del nostro giornale, i nostri sponsor, senza i quali non potremo realizzare questo giornalino e il sito omonimo a cui accedere per avere notizie aggiornate. Grazie ancora a tutti e il mio augurio e che si possa superare immediatamente questa categoria che non ci appartiene e raccontare le gesta dei nostri beniamini in altre realt molto pi importanti di questa. Buon Lavoro e Forza Salernitana. Riccardo Santoro Pres. del CCSC

Direttore Commerciale Gianfranco PAOLINI


Offrono un impianto Fotovoltaico e/o un Minieolico, con tanti servizi, dove bastano poche mosse per averli. Finanziamento, installazione. monitoraggio e garanzia dellimpianto TUTTO CHIAVI IN MANO
N.B.: ESCLUSIVISTI PER SALERNO E PROV. E AVELLINO E PROV. DI TEGOLE E TENDE FOTOVOLTAICHE
ESI SOLAR & GREEN POWER cercano personale ambosessi da inserire nel proprio organico. Zone di competenza: Campania, Basilicata. Calabria, Lazio e Puglia. Offresi ottimi guadagni mensili, benefits, formazione e strategie di mercato Enel GRATUITE. Per info: Cell. 327.3391326 366.4361160

Non fermiamoCi

CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS


CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS F.I.S.S.C.
AFFILIATO

in collaborazione con:

Via P. Baratta,79 Battipaglia (SA) tel. 0828.344849 Via U. Nobile, 35 Eboli (SA) Cell.338.6475798

via r. jemma, 337 battipaglia (sa) tel. 0828.300440 info@artigraf.org

AFFILIATO:

SOSTIENE:

F.I.S.S.C.
A G E N Z I A A U T O M O B I L I S T I C A
10 Anni di amicizia e solidariet
www.mentoringsaitalia.org

VENDITA AUTO NUOVE ED USATE PLURIMARCHE

Per la pubblicit su Salerno Granata, info: 347.7219365 o visita il sito:www.salernogranata.it

BELLIZZI (Sa) - Tel. 0828.507689

Via Marconi, 17 Loc. Taverna delle Rose 84091 BATTIPAGLIA (SA) gianfrancodinapoli@libero.it tel. 0828 345276 - fax 0828 1843859 - cell. 334 8275332

PESCE FRESCO E SURGELATO - BACCALA E FRUTTI DI MARE VIA DELLA REPUBBLICA, 63 - MONT. PUGLIANO (SA) Cell. 338 1506963

Pagliarulo Franco

Pescheria

MAGLIANO GROUP
MUTUI & PRESTITI

Cessioni del V - Leasing Fidejussioni - Consolidamento prestiti Mutui in tutta Italia - Prestiti - Factoring
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di M. Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 - e-mail:maglianogroup01@gmail.com

Scuola Professionale di Estetica Italiana


www.scuolaspei.it

SALERNO - Via G. Gonzaga 9/15 Tel. 089 22 43 72

2
Calciomercato: volano le prime indiscrezioni
vanti cos!! Ottima vittoria del Salerno calcio nellultima uscita di campionato con un grande Biancolino in evidenza. Si proprio lui che nelle ultime settimane stato oggetto di attenzione dei media per lofferta faraonica che il Marino avrebbe fatto al Salerno per lui e anche per altri giocatori. D'altronde siamo alla fine di novembre e a breve riapre il mercato nel campionato di Serie D e gi cominciano le prime indiscrezioni. In settimana stato visto Mimmo Giacomarro tecnico della Ebolitana a Salerno. In una intervista, Danilo Pagni non ha disdegnato linteresse per alcuni nomi che li sono stati propinati. Non vi aspettate rivoluzioni oppure operazioni fatte tanto per farle, ha detto Pagni. Cercheremo di dare la possibilit ai calciatori che non hanno giocato di poter giocare altrove e sicuramente se dovesse servire qualcosa non ci tireremo indietro Qualche elemento lo stiamo seguendo ma questa squadra merita rispetto perch hanno sposato questo progetto e sono stati alle nostre condizioni. Poi nella sua intervista ha ribadito che il Marino, ma come anche lArzachena, il Budoni, il Sora sono squadre nate per ambire al salto di categoria ed anche il Fidene ha una classifica bugiarda in quanto, a parte che una squadra economicamente solida, ma ha, tanto per citarne alcuni, tre

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
di Lucia Giannattasio

11
Il Centro Coordinamento Salernitana Clubs
Organigramma CCSC
Riccardo Santoro
V. Presidente Presidente

elementi di assoluto valore come Selva, Biso e Anselmi che molti ricorderanno in serie B. Su Biancolino ha detto che un professionista ed entusiasta di essere qui a Salerno, che in una nottata ha sposato il progetto Salerno e che non sorprende che gli hanno fatto unofferta, quantunque a termine di regolamento ufficialmente non consentito prima delle aperture delle liste avvicinare nessun calciatore sotto contratto. Ma ha assicurato che difficilmente Biancolino si muover da SaIerno. I calciatori che sono stati elencati a Pagni e a cui non ha negato linteresse sono lex portiere della Salernitana Christian Pergamena (92) del Milazzo che arriverebbe via Catania, altro ex Liberato Piccirillo ( 87) difensore centrale del Noto, Cosimo Figliomeni, trequartista classe 1992, talentino assistito dall'agente Mauro Ruga, lesperto centrocampista Maximiliano Roldan Cejas in forza alla Ternana. Nel corso della sua carriera Cejas ha giocato nelle file del Taranto, del Benevento dove ha collezionato rispettivamente 50 presenze con 2 reti all'attivo e 52 con lo stesso numero di gol realizzati, con una parentesi al Brindisi, e poi Domenico Zampaglione attaccante classe 1986, ex Catania che in serie D nel campionato 2009- 2010 con

lHinterreggio ha totalizzato 17 presenze segnando 10 reti mentre nello scorso campionato con il Vallegracanica ha collezionato 31 gol in 36 presenze. Nomi di sicuro spessore e valore che andrebbero sicuramente ad aumentare la qualit dellorganico del Salerno. In fase di uscita, noi abbiamo provato ad azzardare che i calciatori che potrebbero lasciare Salerno potrebbero essere scelti tra Anthony Iannarilli, Davide Avagliano, Gianmarco Bassini, Emanuele Cristori, Stefano Ramiccia, Ennio Ciro Zero, Luigi Canotto, Vincenzo Licciardi, Attilio Nicodemo, Carlos Enrique Pieroni, Enrico Polani, Matteo Piciollo, Edoardo Pacini, Gianraffaele Sestito. Ed a proposito di mercato anche il direttore sportivo Susini ha dichiarato che si stanno seguendo delle piste per rinforzare il centrocampo dove qualcosa manca, e si sta valutando anche di rafforzare gli altri reparti. Con Perrone e Pagni, il direttore balugrana ha dichiarato di intendersi molto e che c intesa su tutto anche su eventuali richieste del tecnico. Indiscrezioni portano ad un contatto che la Premier Football Agency di Marco Ciprianetti in collaborazione con la AM Sports

Mentoring USA-ITALIA onlus e CCSC


10 anni di amicizia e solidariet
entoring USA Italia onlus e il C.C.S.C. (Centro Coordinamento Salernitana Clubs). Dieci anni di solidariet e amicizia vissuti con un unico intento, far conoscere la mission di Mentoring interessando la comunit al problema della dispersione scolastica, causa di piaghe sociali tra cui la violenza negli stadi. Dopo il rogo sul treno Piacenza Salerno del 24 maggio 1999, in cui persero la vita quattro tifosi della Salernitana, costanti sono stati gli interventi educativi che Mentoring ha realizzato sul Territorio, coinvolgendo oltre le Istituzioni pubbliche e private, anche i clubs salernitani, al fine di prevenire e contrastare le varie forme di disagio giovanile. Tante le manifestanti, le campagne di

di Alessandro Magni e Giulio Biasin vorrebbe effettuare con il Salerno Calcio per parlare di alcuni loro assistiti tra i quali ci sono il difensore Giuseppe Attanasio (91) lanno scorso allAprilia con cui ha vinto il campionato, come lo ha vinto anche il portiere ex Torino ed ex Cuneo Danilo Tunno (90). I due gruppi di agenti lavorano molto in sinergia specie nel mercato argentino e sono usciti alla ribalta nazionale perch sono stati coloro che hanno portato lattaccante Raffaele Simone Quintieri (82) a vestire la maglia dello Semarang United nel massimo campionato indonesiano, risultando il primo italiano nella storia del calcio ad essere stato tesserato in un campionato asiatico. Altri nomi che i due gruppi potrebbero far circolare nel taccuino di Pagni potrebbero essere il forte esterno Thair Maruan (92), il difensore Herman Oteiza (89) e lattaccante del Virtus Bojano Vincenzo Vento (89).
i nostri servizi

sensibilizzazione che in questi anni di attivit hanno interessato Mentoring USA/Italia Onlus e il C.C.S.C.. Insieme hanno lavorato riscoprendo il valore autentico del lavoro sociale, spronati da un forte senso motivazionale. Tra le iniziative di rilievo: volontariato, raccolta fondi, commemorazione dellattentato alle Torri Gemelle, vigilanza continua sul campo salernitano e in trasferta, per debellare la violenza negli stadi. Come sostiene Riccardo Santoro, presidente del Centro di Coordinamento lo sport deve tornare nel cuore e nella quotidianit dei giovani, essere una passione profonda e veicolo di legami e rapporti intensi. Ecco perch il nostro centro ha deciso di continuare a collaborare con Mentoring, per trasmettere valori

di sportivit e solidariet. Insieme si riflettuto sul fatto che lo sport deve essere espressione di potenzialit e non un canale in cui esprimere la propria rabbia. Urgono, quindi, azioni continue mirate a vantaggio della crescita equilibrata e serena di tanti ragazzi che, privi di punti di riferimento, si ispirano a modelli culturali basati sul permissivismo e che non contribuiscono alla formazione di una coscienza che custodisca il valore della vita e questo, secondo Giuseppe Cuomo, responsabile Area Eventi di Mentoring , possibile solo con il diretto coinvolgimento di coloro che vivono il calcio quotidianamente e che sanno vivere positivamente anche eventuali sconfitte.

Giovanni Cuffa
V. Presidente Esecutivo

Alfonso Pugliese Mario Santaniello Giovanni Pagliarulo


Delegato allo Stadio Delegato tifo e trasferte Delegato ai Clubs

Osvaldo Marcantuono
Delegato alle Cerimonie

Cesare Clemente
Delegato Attivit Sociali e Culturali

Rocco Calenda
Addetto Stampa

Giuseppe Alviggi
Delegato FISSC

Mario Sposito
Vice Delegato FISSC

Carmine Prisco
Delegato al Salerno Calcio

Antonio Carmando Ernesto Natella Carmine Murante


Addetto al Sito Web Segretario Tesoriere

Antonio Carbone
Delegato Lombardia

Luigi Coppola
Delegato Emilia

Eugenio Mautone
Delegato Piemonte

Luigi De Sio
Delegato Sardegna

Antonio Di Giacomo
Periodico SALERNO GRANATA
in attesa di registrazione Direttore Responsabile

Mirko Cantarella
Collaboratori

Centro di Fisiokinesiterapia - Riabilitazione - Posturologia

Insieme per

SPAZIO DISPONIBILE
info:

Ortopedia (intramoenia a.s.l.) Assistenza domiciliare anziani e diversamente abili Gestione e manutenzione impianti sportivi Psicologia - Psicoterapeuta Biologia nutrizionista Fisioterapia e riabilitazione Ortopedia e Traumatologia Ginnastica posturale e medica Massoterapia Linfrodrenaggio manuale e Pressoterapia

Giovanni Adinolfi Anna Maria Catastini Valerio Lai Federica Pisani


Marino (Rm) 11 settembre 2011 da sx: Giuseppe Cuomo, Riccardo Santoro, Rocco Calenda, Antonio Sirica e i dirigenti del Marino Calcio
Progetto Grafico e impaginazione

Rocco Calenda
Stampa

s.c.a.r.l. sociale

rilassa il tuo corpo ... entra nel benessere

Via C. Colombo,28 Bellizzi (SA) - Tel. e Fax 0828 354577 Tel. Mobile: 327 0106624 www.insiemeperstarbene.it - info@insiemeperstarbene.it

ARTIGRAF- Battipaglia

A coloro che presenteranno questo giornale, Sconto 20% su tutte le prestazioni fisioterapiche e infortunistiche stradali

347 7219365

www.missgranata.com Prossimamente Gran Gal di Miss Granata

10

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
Il club della settimana
di Rocco Calenda

ALERNOranata g
di Federica Pisani e Annamaria Catastini

AMICI DELLA SALERNITANA


Una passione infinita da 27 anni
ellottobre 1984 un gruppo di amici decidemmo per la nostra passione verso la salernitana di fondare un club Granata,ci riunimmo davanti ad un bar della zona di Torrione, i soci fondatori, fummo: Bruno Cafaro, Tonino Saviello, Valentino Romano, Raffaele Santoro, Carmine e Gaetano Murante. Fittammo un piccolo appartamento in via Posidonia, ognuno di noi si tass per la somma di lire 50.000 per affrontare le prime spese,pitturazione e piccoli lavori. Nei giorni seguenti con laiuto del club storico fedelissimi antica Salerno, stilammo e lo statuto, e la denominazione del club Amici della Salernitana, il nostro logo fu ed due nani che si stringono in segno di amicizia davanti ad un cuore con allinterno lamato cavalluccio, simbolo che ci accompagner per sempre. Cominci la nostra storia, nel giro di qualche mese, diventammo circa 40 soci, il 1 Presidente fu Bruno Cafaro, ci associammo alla AICS (associazione Italiana Salernitana Clubs) presieduta dal prof. Giovanni Pecoraro, nel frattempo era in procinto di nascere il centro coordinamento Salernitana clubs, io e il dott. Bruno Tescione, fummo parte attiva nella stesura dello statuto e la costituzione del CCSC, insieme ai noti Adolfo Gravagnuolo, Amedeo Rosamilia, Raffaele Vitale, essendo in molti che attualmente mi sfuggono e di questo ne chiedo scusa, da allora facemmo parte in pianta stabile di questa associazione. Nel frattempo il nostro club metteva in atto molte iniziative a favore delle persone meno abbienti e verso i colori Granata. Il giornalista amico Giovanni Vitale, present nella nostra sede, in anteprima il suo libro Voglia di B, Il nostro primo striscione fu ERUZIONE GRANATA, poi con enormi sacrifici facemmo confezionare lo striscione ufficiale, nominato CLUB GRANATA AMICI della SALERNITANA, il settore dove veniva esposto era al Vestuti, lato curva vecchia, poi traslocammo allarechi in curva nord.

I match precedenti
Atletico Boville - Salerno Calcio
Al termine di una settimana pesante per Perrone e i suoi uomini, il Salerno trova la vittoria fuori casa contro il Boville, guadagnando i tre punti che garantiscono il primo posto in solitario a pi due dal Budoni, che pareggia in casa contro lAnziolavinio. Dopo la partita contro i sardi, di due settimane fa, da cui il tecnico era uscito bersagliato dalle critiche di un gruppo sparuto di contestatori che ne chiedevano lallontanamento, Perrone ha ritrovato la serenit e la fiducia. A difenderlo ci pensano i giocatori e lintero staff che domenica scorsa era presente al gran completo a Sora, nella partita contro lAtletico Boville Ernica. Pagni parla espressamente di stima e fiducia nel mister, guidato nelle scelte da una logica ferrea, e capace di non lasciare niente al caso. Susini, invece, elogia i miglioramenti della squadra dallinizio del campionato ad oggi,soprattutto del centrocampo che nelle prime partite non aveva convinto molto, dando meriti al tecnico oltre che allimpegno dei ragazzi. In effetti la squadra nonostante i tanto criticati pareggi si trova prima in classifica, con il miglior attacco. La scorsa settimana in quel di Sora, dal punto di vista tattico, il mister ha riproposto un 4-33 molto offensivo che gli ha permesso di conquistare lintera posta in palio. Le difficolt, purtroppo, ci sono state a causa della poca praticabilit del terreno di gioco e dellinaspettato vantaggio nei primi minuti dei padroni di casa. Testa bravo a prendere il tempo ai centrali salernitani e a battere lincolpevole Sestito. Questo evento ha fatto suonare la sveglia al Salerno e, vuoi per le buone giocate individuali di alcuni elementi, vuoi per il ritorno del Pitone che si sbizzarrito segnando tre gol e diventando cos capocannoniere del girone, vince con un poker di reti. Il pareggio arriva con Nicodemo che rifinisce e Biancolino castiga. Poca cosa il Boville, scioltosi dopo il pregevole gol di Caputo a fine primo tempo che mette il risultato sul 2 a 1. Suicida la squadra laziale nella ripresa quando ha lasciato praterie per le ripartenze ospiti che trovano il tris che pone virtualmente fine alle ostilit: ancora Biancolino si impadronisce di una palla vagante e con freddezza batte lestremo ospite con un tiro secco. Su un contropiede costruito da un ottimo Montervino, Biancolino porta il suoi sull1 a 4. Il Boville, alle corde, salva lonore con Forte che accorcia le distanze. Ora saranno i prossimi due incontri importanti contro Pomigliano e Porto Torres a decidere se la compagine convince o meno. Unultima nota per i 600 tifosi presenti a Sora: unici e inossidabili, altro che dilettantismo!

Cominciammo a formare il gruppo giovani, gli irrecuperabili ed infine i Simpson Group che ancoraesponiamo lo striscione allArechi. Nel club Amici della Salernitana erano iscritti soci molto noti, esempio lex giocatore Granata degli anni 50: Il compianto Augusto Foglia, il responsabile settore giovanile della Salernitana: Leo Pagano, il calciatore Roberto Chiancone, il famoso Lorenzo Grimaldi (il maresciallo), il dott. Bruno Tescione. Molti calciatori frequentavano il nostro club, i vari Federico Marchi, Vincenzo Leccese, i terzini dellera Soglia, Bruno Incarbona, Antonio Di Sarno e il portiere Battara. Fu nostro socio anche il compianto arbitro A.I.A. Giovanni la Padula. Nella nostra lunga attivit, abbiamo effettuato circa 180 trasferte la maggior parte in pullman, organizzati da noi oppure da altri clubs, viaggi in auto quando eravamo in pochi. Oggi siamo provvisoriamente sprovvisti di sede, ma ci vediamo davanti ad un bar, nel frattempo in attesa di una nuova locazione ,il direttivo del CCSC, ci ha messo a disposizione la sede sociale, per le nostre riunioni, oggi seguiamo il Salerno Calcio, in attesa che diventi per sempre Salernitana. Il consiglio esecutivo del club Amici della Salernitana formato da: Presidente: Carmine Murante, e dai consiglieri: Giovanni Cuffa, Enrico Ragone, Ciro De Felice e Lorenzo Iorio. Il Presidente del Club Carmine MURANTE

opo il pareggio a Genzano, ritorno davanti al pubblico dellArechi per il Salerno Calcio. In programma il big match contro il Budoni, squadra sarda a pari punti in testa alla classifica con il Salerno. Novit di formazione per Perrone che per sopperire alle assenze schiera Montervino terzino, che sorprendentemente in quel ruolo si rivelato tra i migliori in campo, e lancia Polani dal primo minuto, autore anche del suo primo gol stagionale, al posto di un Mounard lasciato in panchina in non perfette condizioni fisiche. Davanti alla propriet al completo la squadra non si espressa al meglio delle proprie possibilit ricevendo critiche durante e dopo la partita. Nellocchio del ciclone soprattutto mister Perrone, reo, secondo i tifosi, di non far esprimere al meglio la squadra e accusato di avere poca grinta. Ci che ha scatenato i sostenitori, stato il fatto che nonostante la squadra non stesse giocando bene, il mister non voleva saperne di effettuare cambi, cercando in tal modo di mettere forze fresche in campo e lanciando nella mischia Mounard a partita quasi finita per poter agguantare una vittoria in extremis al cospetto di un ben organizzato Budoni, venuto a Salerno a fare la sua onesta partita. Oltre a non apprezzare il gioco espresso dalla squadra a corto di idee, i sostenitori salernitani hanno chiesto a gran voce il ritorno della storia. Marchio, Colore, Denominazione...Noi vogliamo

Salerno Calcio - Budoni

la Tradizione!, stato uno degli striscioni esposti in curva, come quello Gabbo vive in ricordo del quarto anniversario della morte del giovane tifoso laziale. Da sottolineare anche un pensiero avuto dagli ultr per lalluvione che ha colpito Genova. Infatti si potuto leggere lumanit non ha rivalit: Genova non mollare, mettendo da parte ogni rivalit calcistica con Genoa e Sampdoria di fronte questa tragedia che ha colpito la citt ligure. Alla fine della partita, nella tribuna Lotito incontra i tifosi che chiedono lesonero del tecnico Perrone. Il presidente ha risposto: E come successo per Reja, lasciateci lavorare, alla fine tireremo le somme! La squadra e il tecnico li ho scelti io quindi il responsabile sono io ed con me che dovete prendervela. Se avete avuto fiducia in me fino ad ora dovete averne fino alla fine del campionato. In sala stampa lallenatore Perrone ha dichiarato: Non sono il responsabile di questa situazione. La squadra mi piaciuta, siamo primi ed ci che conta.

dal 1964

Via R. Cocchia 14/22 tel. 089/753352 SALERNO


CAFE

LANDI GOMME
s.n.c.

L ANDI GOMME
S.N.C.
di D. & M. LANDI

MULINO ALBURNI
Via Garibaldi, 58/60 84020 AQUARA (SA) tel. 0828.962394
ALITER SERVICE S.r.l.

PNEUMATICI DELLE MIGLIORI MARCHE - ASSETTO RUOTE ED EQUILIBRATURA COMPUTERIZZATA


ASSOCIATO
CENTER

Driver
Pneumatici & Assistenza

Via Lung. C. Colombo, 229/231 - 84129 SALERNO Tel./Fax 089.339040

ICA SERVICE - Impresa Pulizie


CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS
di Barbara Perazzo
C.so Concordia, 9 - 20129 Milano Tel./Fax 02.76 02 85 49 - Cell. 349.77 05 352 E-mail:icaservice@tiscali.it

4
Lavversario di oggi Il POMIGLIANO
omigliano d'Arco un comune italiano di 39.215 abitanti della provincia di Napoli. noto per il suo polo industriale tra i pi grandi ed influenti della regione e d'Italia, per le attuali vicende FIAT, per aver ospitato negli anni '60 il primo aeroporto della Campania e per il Pomigliano Jazz Festival. Come societ calcistica il Pomigliano di Massimilano Farris una quadra da prendere con le molle, protagonista di una veloce risalita in classifica dopo i primi due turni chiusi allasciutto grazie ad una striscia utile durata 9 giornate ed interrotta solo domenica a Porto Torres. C da dire che in Sardegna i partenopei si presentavano in formazione assai rimaneggiata ed hanno sbagliato il rigore del possibile pari a 15 minuti dal termine. La compagine cara alla famiglia Romano conosce molto bene la Serie D militando in quinta serie dal 2002/03 e avendo ottenuto negli ultimi anni due quarti ed un secondo posto. Proprio lanno scorso nel gruppo H, i granata (purtroppo stiamo parlando di loro) sono arrivati a soli 2 punti dallArzanese che stata promossa in Lega Pro, prima di vincere i playoff del girone, salvo perdere poi quelli nazionali con il Rimini e con i valdostani del Saint-Christophe. Per questa ragione, oltre che per un mercato estivo di tutto rispetto, il Pomigliano era stato inserito tra le favorite ad inizio stagione nel girone G. Lallenatore, come detto Max Farris, ex calciatore di Pisa, Pescara, Ternana e Torino, squadra con cui ha collezionato le uniche 4 presenze

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Giovanni Adinolfi

ALERNOranata g
Redazionale

9
NEWS

in Serie A, che ama giocare con un 4-4-2 camaleontico, facilmente modificabile in 4-3-3. Il portiere il classe 93 Bernardino DAgostino, prelevato dallAversa Normanna in estate. Lesperto Alfonso Loreto (79) viene spesso adattato come terzino destro, mentre a sinistra probabile limpiego di Francesco Lenci (93). Lex Avellino e Potenza Scognamiglio (81) pu essere affiancato, dallaffidabile Leonardo Gargiulo (83), dal promettente Paolo Lomasto (90) duttile anche a centrocampo oppure dal baby salernitano Rocco DAuria (93). Detta i tempi delle azioni e ha un calcio molto preciso Alessio DImporzano (83) che rientra dalla squalifica e affiancher i giovani ma rapidi Antonio Cardore (93) e Carmine Muro (92). Temibili gli inserimenti dellargentino Horacio Gasparini (80) che ha gi tre reti allattivo in stagione e sposta lequilibrio offensivo con i suoi movimenti. Attacco affidato al bomber Ciro Auricchio (84) ex giovanili del Palermo e allex Cavese Antonio Del Sorbo (84), con Cipolla (74) pronto a mettere a disposizione a partita in corso la sua infinita esperienza in Serie C (75 reti in terza serie). Assente per infortunio il gioiellino Mazza (91) Nella gara di ritorno, probabile il divieto di trasferta, visto che limpianto U g o Gobbato di Pomigliano DArco conta appena 1600 posti.

Le probabili formazioni
Salerno Calcio: 4-3-3 All. Perrone
SESTITO

bilancio sulla gestione societaria


opo quattro mesi dalla fondazione, tempo di primi bilanci per il Salerno Calcio. Proviamo a dare una sbirciata dietro la scrivania della dirigenza blugranata per analizzarne l'operato. Merito senz'altro da riconoscere al club di Lotito e Mezzaroma quello di aver dato alla societ salernitana un'organizzazione e una solidit di livello professionistico, che non ha nulla a che vedere col mondo della D. Il club non ha badato a spese per allestire una compagine di almeno una categoria superiore, e si far trovare pronto anche al mercato di dicembre per assicurare alla squadra di Perrone i giusti rinforzi, in particolar modo tra i giovani, che dovranno essere il punto di partenza per la squadra che parteciper alla Lega Pro. Da segnalare poi positivamente il grande attivismo a livello istituzionale. Mai, con un'altra societ alle spalle, sarebbe stato concesso lo spostamento in altre sedi delle gare che vedono impegnato il Salerno Calcio per venire in contro alle esigenze dei tifosi salernitani; sarebbero state partite a porte chiuse senza discussioni. Per non parlare poi della questione campi di allenamento, che con la collaborazione del Comune di Salerno sembra sia in via di risoluzione, con l'adeguamento del campo Volpe. Ma non tutto rose e fiori. Si sente infatti la mancanza di un riferimento societario a Salerno, che viva la citt 7 giorni su 7. Riferimento che non pu essere il dg Pagni, n il ds Susini. L' "operazione simpatia" passa anche da questo, dalla vicinanza della societ alla citt. Inoltre sulla questione marchio, non sono piaciute alcune uscite di Lotito, che da apprezzare perch non si sottrae mai al confronto pubblico con i tifosi, ma che deve rispettare la storia calcistica ultra novantennale della Salernitana, che non una "pseudostoria". Perch la storia non si cancella, n pu essere modificata. La storia della Salernitana una sola, ed racchiusa in un nome, un colore ed un simbolo. Staff Fans Forum

Salerno Calcio:

Effetto Solidariet 2012", un amore...di calendario


iunge alla ottava edizione il calendario sociale ideato dal giornalista Giovanni Daniele Giunge alla ottava edizione il calendario sociale Effetto Solidariet, ideato dal giornalista Giovanni Daniele, che merita il patrocinio di numerose Istituzioni ed Enti locali, e che questanno, in particolare, sancisce una collaborazione con il Centro Coordinamento Salernitana Clubs, con il presidente CCSC Riccardo Santoro che ha fortemente voluto una propria pagina interna alla pubblicazione per ringraziare tutti i club granata associati. Come di consueto, il calendario Effetto Solidariet si concentra su un tema sociale e lo sviluppa alla luce della stretta attualit. Nel 2012 largomento lAmore, un ingrediente di cui oggi pi che mai, considerando il livello di decadenza di costumi, valori ed educazione, si ritiene che la societ civile debba riappropiarsi. Lamore viene raffigurato, negli scatti che compongono il calendario, come indirizzato a persone, cose, stadi della vita, abitudini dellincedere umano. Come sempre, Effetto Solidariet stimola le coscienze sullandamento dei tempi e, in particolare, sulla necessit di veicolare ai giovani dei messaggi corretti. Nondimeno, il calendario sociale si sposa con le nobili iniziative di una associazione senza scopo di lucro, scelta di anno in anno sempre diversamente allinterno del territorio provinciale di Salerno. Nella propria ottava edizione, Effetto Solidariet 2012 si coniuga con le idee e i manifesti della Federazione Psicologi per i Popoli Regione Campania, Associazione di volontariato iscritta al Dipartimento della Protezione Civile, con sede a Vietri sul Mare. Nel corso degli anni, il calendario Effetto Solidariet ha saputo porsi come appuntamento irrinunciabile del periodo prenatalizio in Salerno e Provincia, grazie a un tour mediatico e scolastico, che parla, in particolare, a tantissimi giovani, in quanto il linguaggio di foto e immagini racchiuse in Effetto Solidariet sa essere vivace, colorito, diretto, immediato, pur veicolando messaggi importanti e di rilevanza sociale.

CALORI

CHIAVARO

GIUBILATO

AVAGLIANO

LANNI

MONTERVINO

GIACINTI

CAPUTO

BIANCOLINO

MOUNARD

AURICCHIO DEL SORBO

MURO

GASPARINI DIMPORZANO

LENCI

SCOGNAMIGLIO GARGIULO LORETO LENCI

DAGOSTINO

Lutto De Martino
l CCSC e lo staff di Salerno Granata si unisce al lutto che ha colpito il collega giornalista Stefano De Martino per la perdita del caro padre. Nominato nel luglio 2008 responsabile della Comunicazione della S.S.Lazio, ex giornalista Rai, dal 2011 responsabile anche della comunicazione del Salerno Calcio.

Pomigliano Calcio: 4-4-2 All. Farris


contropiede rapidissimo condito da lancio millimetrico di Esposito. Pareggio contestatissimo della Viterbese con un rigore concesso generosamente per fallo di Buonocore su Calevi. Dal dischetto Cisterna non sbaglia tra le proteste che accompagneranno il direttore di gara fino agli spogliatoi, dove verr espulso il panchinaro Cerrato. Sale ad 8 punti il Salerno che sabato giocher a Roma contro il Fidene.

l CCSC ricorda il consueto appuntamento del giovedi alle 20.30 su Telecolore Salerno, con il celebre programma sportivo CUORE GRANATA, curato dal CCSC e aperto a tutti i tifosi salernitani. In studio linossidabile e storico conduttore Giovanni Novella affiancato dalla giornalista Giovanna Di Giorgio, new entry della trasmissione. Nella scorsa puntata gli ospiti in studio sono stati il direttore generale del Salerno Calcio Danilo Pagni, il delegato del CCSC al Salerno Calcio Antonio Carmando, laddetto al sito web del CCSC Antonio Carbone e il giornalista di Telecolore Roberto Guerriero. Giovedi prossimo puntata ricca di argomenti con la probabile presenza in studio del Presidente di Salerno Energia Ferdinando Argentino, il giornalista di Rete 1 Salerno Giovanni Daniele e tanti altri ospiti.

JUNIORES: VITTORIA MANCATA PER UN SOFFIO


fuma di un soffio la vittoria alla Juniores del Salerno Calcio, contro una Viterbese che si presentava al Vestuti con 9 punti in pi ed un morale alle stelle. Buonissima prova dei ragazzi di Viscido, abile nel ricostruire fiducia ed autostima dopo il ko esterno col Monterotondo. Il tecnico riceve in prestito dalla prima squadre 4 elementi che alla fine faranno la differenza: Bellucci tra i pali trasmette sicurezza e guida i movimenti della difesa, Maglione e Ramiccia spingono sulle fasce, con questultimo eletto capitano e schierato come ala ai lati di Santaniello. Giganteggia al centro della difesa un Ciro Zero, gi pronto per la Prima Squadra, che finora ha visto solo nella gara di Coppa con lInternapoli. Senza lo squalificato Maiuri, il Salerno sfiora a pi riprese il gol nel primo tempo, con Santaniello, Zero ed Esposito, su cui si esaltano i riflessi del portiere ospite Cima. Alla mezzora Ramiccia centra lincrocio dei pali con un tiro da fuori area, mentre i laziali sono pericolosi solo con punizioni dal limite su cui Bellucci fa buona guardia. Nella ripresa poche emozioni fino ai dieci minuti finali; Salerno in vantaggio con Santaniello che sfrutta un

Fiocco granata in casa della tifoseria salernitana. Martedi 29 Novembre 2011 Il CCSC organizza tutte le trasferte in BUS si inaugura ad Aquara (SA) il nuovo club AQUARA GRANATA alla presenza e non solo, per seguire di calciatori e dirigenti del Salerno Calcio. Lo stesso si affiliato alla grande il Salerno Calcio famiglia del CCSC arricchendolo di unaltra perla. info : Il Presidente del CCSC Santoro, augura al presidente, al direttivo ed a i soci Cell. 333.8648299 tutti del neonato Club Dott. Mario De Laurentis un buon lavoro, sempre teso Giovanni Pagliarulo nellinteresse della nostra amata squadra di calcio. di tifosi. Tra le attivit primarie della Fissc, che favorire la crescita, non solo numerica, delle non ha fini di lucro, si elencano le seguenti tifoserie e dei Coordinamenti incrementandone a FISSC, ovvero Federazione Italiana tematiche: ostacolare e combattere qualunque il prestigio e la funzione sociale, affiancandoli Sostenitori Squadre Calcio, nasce a Torino forma di violenza nei confronti di chiunque sia nelle proprie iniziative, e cercando altres di nel 1970, ed attualmente ha sede nel rivolta, e a tal proposito favorire la civile fornirgli un'adeguata preparazione affinch Comune di Milano ma opera su tutto il territorio convivenza che renda pi agevole seguire la possano prestare la propria opera all'interno nazionale. Lo scopo principale della propria squadra del cuore, ribadendo degli stadi. Creare occasioni di incontro, tavole F e d e r a z i o n e q u e l l o d i d a r e u n a fortemente il messaggio che si assiste ad una rotonde, convegni in maniera itinerante lungo il rappresentanza ufficiale alla tifoseria, partita di calcio quale momento di divertimento nostro stivale al fine di avere un leale confronto confrontandosi con le Istituzioni che governano ed intrattenimento. La cultura della violenza, che sui tutti i temi importanti per il tifo e su quanto il mondo calcio. La Federazione in questione insita nella nostra societ attuale anche nella ruota attorno al pianeta calcio focalizzando r a c c o g l i e l e a d e s i o n i d e i C e n t r i d i sotto forma di arroganza, non deve prevalere sul l'attenzione sulle problematiche annesse Coordinamento dei club di serie A, B, Lega Pro buon senso e sull'educazione che sono regole (trasferte, caro biglietti, Tessera del Tifoso, stadi e Dilettanti, nonch di singoli club o associazioni inderogabili del nostro movimento. Aiutare e obsoleti tanto per fare alcuni esempi).

Segui con noi il Salerno Calcio

Inaugurazione Club AQUARA GRANATA

Cos la realta FISSC

8
SPAZIO CURVA
on potevamo aprire la nostra rubrica dedicata agli Ultr senza ricordare colui che stato lemblema degli Ultras granata. Fisico da granatiere, biondo, occhi azzurri, Carmine Rinaldi era chiamato da tutta la citt sportiva Il Siberiano perch allo stadio era solito presentarsi ogni domenica con la sua maglietta numero 15 a maniche corte (sponsor Antonio Amato) con qualsiasi temperatura. stato tra i fondatori del club Gsf (Granata South Force). Coadiuvato dai suoi amici inseparabili in curva e fuori, Toni Gioia e Ciccio Rocco, ha disegnato pagine indelebile della storia della Salernitana. Un esempio per tutto il resto della tifoseria che ammirava la sua fede incondizionata alla casacca. Con un amico stava lavorando sulle strutture interne del lido salernitano Nuovo Mercatello quando all'improvviso si accasciato al suolo. Sul posto sono intervenuti gli operatori dell'Humanitas che hanno provato a rianimarlo disperatamente. Ogni tentativo, per, risultato vano, il suo cuore aveva smesso di battere. Delegazioni delle tifoserie gemellate di Bari, Reggio Calabria, Monopoli e Brescia presero parte ai suoi funerali nella Chiesa di Santa Maria a Mare.

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

5
Statistiche

IL SIBERIANO: UNA DELLE ULTIME LEGGENDE DEL TIFO SALERNITANO

Migliaia di tifosi della Salernitana che si diedero appuntamento con sciarpa e maglia granata nel v e c c h i o Ve s t u t i d i p i a z z a Casalbore dove fu portato il feretro prima di entrare in Chiesa. Con la morte del Siberiano e quella di qualche anno fa di Bruno Carmando sono morti due pezzi della VERA Salernitana ma lui resta sempre l al suo posto, dove vi una lapide che lo ricorda a tutti in curva, quella curva che anche noi di Salerno Granata vorremo che portasse il suo nome.

CLASSIFICA
SQUADRA Pt. Gi. V N P GF GS DR

26 Budoni 24 Porto Torres 22 G. e C. Sora 20 Selargius 19 Citt di Marino 19 Pomigliano 17 Arzachena 16 Fidene Calcio 16 Monterotondo Lupa 16 Anziolavinio 16 Palestrina 16 Cynthia 13 Astrea 12 Civitavecchia 10 Bacoli Sibilla 8 Progetto S. Elia 8 A. Boville Ernica 8
SALERNO CALCIO
Precedente Giornata
Giornata 12 del 20-11-2011 Arzachena - Selargius Astrea - Fidene Bacoli Sibilla - Sora Boville Ernica - SALERNO CALCIO Budoni - Anziolavinio Civitavecchia - Palestrina Cynthia - Citt di Marino Monterotondo - SantElia Porto Torres - Pomigliano
0 1 0 2 1 1 3 2 1

12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12

7 6 7 5 5 4 4 4 4 5 4 4 3 2 1 1 2 2

5 6 1 5 4 7 5 4 4 1 4 4 4 6 7 5 2 2

0 0 4 2 3 1 3 4 4 6 4 4 5 4 4 6 8 2

23 17 18 14 18 17 14 14 15 16 16 10 18 16 12 9 13 8

10 13 10 7 17 1 13 1 13 5 14 3 10 4 9 5 14 1 17 -1 18 -2 13 -3 19 -1 15 1 14 -2 17 -8 23 -10 25 -17

Classifica Marcatori
8 reti Biancolino (Salerno) Caboni (Selargius) 7 Reti De Angekis (Chyntia) 6 Reti Borrotzu (Porto Torres) Massella (Fidene) Miani (Marino) Pippi (Monterotondo) 5 reti Caputo (Salerno) Di Iorio (Astrea) Gallaccio (Anziolavinio) Mesina (Budoni) Pau (Budoni) Sarritzu (Selargius)

Giornata Odierna
2 4 0 4 1 2 4 3 0

Prossima Giornata
Giornata 14 del 04-12-2011 Astrea - Palestrina Boville Ernica - Citt di Marino Bacoli Sibilla - SantElia Budoni - Fidene Civitavecchia - Selargius Cynthia - Sora Monterotondo Lupa - Arzachena Pomigliano - Anziolavinio Porto Torres - SALERNO CALCIO

Giornata 13 del 27-11-2011 Anziolavinio- Monterotondo Lupa Arzachena - Bacoli Sibilla Citt di Marino - Budoni Fidene - Porto Torres Sora - Astrea Palestrina - Boville Ernica SantElia - Civitavecchia SALERNO CALCIO - Pomigliano Selargius - Cynthia

GRANATA SERVICE
di Riccardo Santoro

Ristrutturazione appartamaneti Impianti Termoidrici gas e condizionamento


www.lodatotraslochi.com email:lodatotraslochi@hotmail.it

Via R. Cocchia, Salerno

Tel. 089/725757

6
Passato e presente: Di Bartolomei e Mounard
Agostino Di Bartolomei gostino Di Bartolomei (Roma, 8 aprile 1955 Castellabate, 30 maggio 1994), stato uno dei calciatori pi indimenticati della storia granata e della storia del calcio. Ago gol cresce calcisticamente vicino al suo quartiere Tor Marancia all'OMI, sino alle giovanili della Roma. Il passaggio in prima squadra avviene nella stagione 1972-1973. L'esordio avviene il 22 aprile, pochi giorni dopo il suo diciassettesimo compleanno, contro l'Inter a Milano (0-0), il suo primo tecnico sar Manlio Scopigno. Nella stagione 19731974, alla prima giornata contro il Bologna (2-1), arriva il primo gol con la maglia giallorossa, valido per la vittoria. Passa un anno a Vicenza per maturare definitivamente. Al ritorno diventa un punto fermo dei giallorossi. Salta pochissime gare e a fine anni settanta diventa il capitano della Roma. L'allenatore Nils Liedholm lo posizionava davanti alla difesa. In totale gioc con la Roma 308 gare, segnando 66 gol. In undici stagioni giallorosse conquist anche tre Coppe Italia, e forse meritava di pi. Nella sua avventura romana ha ricevuto un'espulsione, nella stagione 1978-1979, contro la Juventus (gli venne sventolato il cartellino rosso insieme a Pietro Paolo Virdis), partita in cui segna anche la rete della vittoria. Nel 1984, con l'arrivo di Eriksson sulla panchina, venne ceduto. Gioc la sua ultima partita in maglia giallorossa nella finale di Coppa Italia vinta contro il Verona. I tifosi gli dedicarono uno striscione: Ti hanno tolto la Roma ma non la tua curva. Milit poi nelle file del Milan. Con il Milan disputa tre stagioni segnando, tra l'altro, un gol in un

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ORGANO UFFICIALE DEL CENTRO COORDINAMENTO SALERNITANA CLUBS

ALERNOranata g
di Mirko Cantarella

ALERNOranata g
di Valerio Lai

derby. Nel 1987 Di Bartolomei fu ceduto al Cesena; concluse la sua carriera nel 1990, nelle file della Salernitana, dove contribu al raggiungimento della promozione in Serie B dopo 23 anni di assenza. In nazionale la prima convocazione nella Nazionale Under-21 arriv nel 1973 a 18 anni, ma non scese in campo. Dal 76 al 78 ebbe 7 convocazione e altrettante presenze in Under 21. Dopo il ritiro fu opinionista per la RAI durante i Mondiali di calcio nel 1990. Fond e allen la scuola calcio che portava il suo nome a Castellabate, il paese di origine della compagna, nel quale risiedeva stabilmente. Mor suicida la mattina del 30 maggio 1994 a San Marco di Castellabate, dove viveva, sparandosi al petto con la sua pistola. I motivi del suicidio divennero abbastanza chiari quando fu trovato un biglietto in cui il calciatore spiegava il suo gesto, da ricollegarsi probabilmente alle porte chiuse che il calcio serrava di fronte a lui: mi sento chiuso in un buco, scrisse.

David Mounard avid Mounard nato a Grenoble, 27 ottobre 1980 lattaccante fiore allocchiello di questo campionato del Salerno Calcio. Nel 1998, all'et di 18 anni, viene acquistato dal Belley, in Francia, dove non gioca neanche una partita. Stessa sorte un anno dopo, quando viene acquistato dallo Chambry. Viene quindi mandato in prestito al Beauvais ma, come nelle stagioni precedenti, non gioca, cos l'anno dopo, nel 2001, torna allo C h a m b r y, s e m p r e s e n z a debuttare. Si trasferisce quindi allo Chantilly, ma anche qui, stranamente continua a non giocare. Dopo cinque anni da professionista senza mai scendere in campo, gli arriva poi un'offerta da parte del Mons, squadra militante nella Jupiler League, il massimo campionato belga. Veste la maglia dei belgi dodici volte segnando una rete. Nella stagione 2004-2005 passa al Foggia, societ con la quale segna 21 reti in 108 gare e dove fa notare il suo vero valore. Alla fine del mercato estivo, ad agosto 2008, viene ceduto al Gallipoli, con cui ottiene, da titolare, la promozione in Serie B, contribuendo alla causa della squadra pugliese segnando cinque gol in sessantuno partite. Il 7 luglio 2010 viene acquistato dal Siena. Il 31 gennaio 2011 ceduto in prestito al Benevento in Lega Pro Prima Divisione dove segna un gol in dieci partite. Nell'agosto 2011 passa al Salerno Calcio in Serie D, squadra con cui segna una doppietta all'esordio nella vittoria per 2-0 contro il Palestrina incantando i tifosi che lo incoronano subito come nuovo idolo della squadra blaugrana.

Una squalifica per espulsione e un piccolo infortunio ha tenuto Mounard lontano dal campo rivedendolo solo nelle ultime due partite in campo per qualche spicciolo di gara verso la fine del secondo tempo. Nelle presenze fino ad ora ha segnato 4 gol. Nelle competizioni nazionali ha esordito con il Foggia in Coppa Italia. In unintervista a Sannio Calcio Mounard ha spiegato la sua scelta di venire a Salerno adducendo allimportanza del progetto: Semplice, una piazza importante, persone altrettanto tali, con un progetto di risalita immediata. Alla fine penso che si tratti di un sacrificio di otto mesi... Ero venuto a Benevento per qualcosa di importante. Comunque mi sono trovato bene, anche con la citt, per laccoglienza che mi stata riservata. Il ricordo di Benevento sar sempre positivo. Aggiungo che ero cosciente del problema ingaggio ma per quanto ci tenevo a rimanere, avrei dato disponibilit per decurtarlo.

La Storia della Salernitana dal 1919 La Salernitana nel 1920 - la promozione in 1 categoria
otto la presidenza dell'indimenticabile Adalgiso Onesti, lentamente la squadra cittadina inizia a superare le difficolt, con il progressivo rinnovamento del direttivo e dei tecnici. il 1 febbraio del 1920, e si disputa la prima gara dell'anno, contro la Cavese, sul campo cittadino di piazza Dei Martiri, ove attualmente sorgono palazzo Santoro ed il palazzo delle Poste. Il risultato a fine incontro si attesta sul 3-1 con reti di Russo su rigore al 29, Maggio al 32 e di nuovo Russo al 42. Tre reti che letteralmente spezzano le gambe all'avversario, che segna solo un punto ad opera di Giacummo. Sempre nello stesso anno, la Salernitana si trova quasi per caso a far parte del girone B del campionato di promozione regionale, insieme allo Stabia di Castellammare, al Savoia e la Pro Italia di Torre Annunziata. In poco pi di un mese bisogna preparare la squadra ed equipaggiarla adeguatamente. Contestualmente andava ripristinato il campo da gioco di Piazza d'Armi, il cui terreno era stato utilizzato per la coltivazione del grano nel corso del 1 conflitto mondiale. Bisognava smottare il terreno, coprire le buche, tagliare l'erba e ripristinare le porte. Il lavoro sarebbe stato abbastanza lungo, per questo motivo si ottenne di disputare le prime tre partite fuori casa. La Salernitana del 1920 si prepara sui terreni del mercato ortofrutticolo, ma nonostante i pochi mezzi a disposizione, in quell'anno la squadra si rivel la protagonista del girone B. Tre vittorie consecutive nelle tre trasferte contro lo Stabia, la Pro Italia e il Savoia. Un grande risultato, questo che vide spesse volte l'allenatore Schiavone ed il presidente Onesti bagnare il campo da gioco con lacrime di gioia. Un mese e mezzo dopo la partita contro la Cavese, il 14 marzo del 1920, il campo di Piazza d'Armi pronto. Piove a dirotto, ma nonostante ci un migliaio di persone sono l ad assistere alla partita contro lo Stabia. Si disputa solo il primo tempo, che termina 0-0, ed il direttore di gara, Pauzano, decide di non fa riprendere il gioco a causa delle avverse condizioni meteo. La partita viene rinviata. La domenica successiva,

Russo al 20 ed al 52, Fariello al 60 ed al 70 e Troisi al 78, siglano un 5-0 per la Salernitana, un successo memorabile che riscatta della mancata fine dell'incontro della domenica precedente. I bianco-celesti di Salerno conquistano la vittoria anche contro il Savoia, rete segnata dal Torello Fariello come venne soprannominato. Ma la partita pi attesa era quella contro lo Stabia, sospesa a causa del cattivo tempo. L'11 aprile del 1920 la data decisiva. Ad accogliere la Salernitana, un folto pubblico di appassionati, che quella domenica ebbero la possibilit di assistere forse ad una delle pi belle partite della Salernitana di sempre. Nicola Aliberti firma col suo poderoso calcio la vittoria per 2-0 con una rete al 7 minuto ed una al 62. Ora sono aperte le porte per la finale, da disputare contro la squadra vincente del girone napoletano. All'epoca le squadre non avevano gli autobus per le trasferte, cos quel 18 aprile 1920 i giocatori bianco-celesti raggiunsero Napoli dopo un viaggio in camion di ben 4 ore. Si affronta il Brasiliano, squadra partenopea che prende il nome dal bar dove si riunivano gli appassionati, ma la fortuna volta le spalle alla Salernitana. Ciminari dopo pochi minuti di gioco si frattura la clavicola a causa di uno scontro con un avversario, mentre attorno alla mezz'ora, Paladino viene colpito al basso ventre ed costretto ad abbandonare il terreno di gioco. La salernitana, con due valenti giocatori in meno, viene battuta per 50. Ma restava ancora la gara di ritorno, e la squadra si organizz per poter sostituire i giocatori infortunati. Furono tesserati per la Salernitana Beb Jovane, centrocampista della Cavese, e Michele Sellitti, terzino della Nocerina. Forse alcuni storceranno il naso, ma questa trovata consent alla squadra salernitana di restituire il 5-0 agli avversari napoletani sul campo da gioco di Piazza D'Armi, a Salerno. Tre reti di Fariello e due di Pagano spalancarono le porte alla finalissima, che fu disputata sul campo di Nocera Inferiore. La trasferta fu effettuata, in questo caso, in tram, ma l'incontro non si disput a causa della defezione della squadra

napoletana. Tre giorni dopo, da Napoli, arrivarono alcune giustificazioni per cause di forza maggiore da parte di Lucignano, segretario del C.R. Campano ed amico del presidente del Brasiliano, tentando di ottenere la ripetizione della partita. La protesta della squadra napoletana non fu per accolta, cos la Salernitana divenne vincente del girone e promossa in prima categoria, in serie A. IL RICORDO DI BRUNO CARMANDO A sei anni dalla sua scomparsa, Salerno non l'ha dimenticato. Il 21 novembre del 2005 moriva Bruno Carmando, storico massaggiatore granata, un salernitano doc come pochi. In tanti, alle 18 di lunedi scorso, hanno partecipato ad una Santa Messa in suo ricordo presso la chiesa di San Demetrio. All'indimenticato magico masseur stato dedicato anche uno striscione, affisso nel quartiere Pastena ed a firma Blokko 88: Lode a te Bruno Carmando

Dal 1972 Onoranze e Trasporti Funebri

CLUB SALERNITANA

ABRAMOFLEX
Fabbrica materassi a molle Ortopedici in Lattice - Memory Foarm molle indipendenti
di Ripa Michela Via Belvedere, 288/290 - BATTIPAGLIA (SA)

Cav. Pres. ANTONIO GUARIGLIA

BARRA REAL ESTATE DI MARCO BARRA


AGENZIA FRIMM 2124 VIA DELLA REPUBBLICA, 72 - MONTECORVINO P (SA) .

Unica Sede: Via S. Mobilio,45/47 DI Fronte Ufficio dIgiene SALERNO

TEL. 0828 51306 - 392 9628507 e-mail:frimm2124@frimm.com


CONCESSIONARIA

MILANO GRANATA
SEZ. LUCA FUSCO

Tel. 0828.673913

- Cell. 366.6139126

Tel. 089790719

GaldieriAuto
s.r.l.

FRANCESCO: 347 2605547 VITO: 329 2929774


www.antonioguariglia.it

Strada Statale 88 Km 10+400 84080 Lancusi - SA Tel. +39 089 827 211 - Fax +39 089 827 200 lancusi@galdieriauto.it

www.lodatotraslochi.com

email:lodatotraslochi@hotmail.it