Sei sulla pagina 1di 3

COMUNE DI MOLA DI BARI

Provincia di Bari

Ufficio di Gabinetto del Sindaco

Discorso del Sindaco Dott. Stefano Diperna in occasione della Cerimonia


dell’Alzabandiera tenutasi in Piazza XX Settembre, domenica 20 marzo 2011.

Ringrazio tutti voi per essere intervenuti qui oggi. I rappresentanti delle Forze
Armate, delle Associazioni, delle Istituzioni e soprattutto delle scuole. L’entusiasmo
che tantissima gente ha dimostrato partecipando alle prime celebrazioni del 150°
anniversario dell’Unità d’Italia, le numerose bandiere che lungo le strade della nostra
Mola hanno colorato di Tricolore i balconi e le numerose adesioni che hanno
caratterizzato gli eventi finora organizzati nel nostro Comune, dimostrano senza
ombra di dubbio che è ancora vivo e forte un sentimento d’affetto e un legame
indissolubile con i valori unitari che il Risorgimento ci ha trasmesso.
“Quando noi affrontiamo con impegno le celebrazioni del 150° anniversario
dell’Unità d’Italia, lo facciamo per guardare più lontano, non per guardare indietro”.
Con queste parole il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ci indica
chiaramente con quale stato d’animo dobbiamo vivere queste giornate. Non
dobbiamo quindi commettere il facile errore di soffermarci solo nel ricordo quasi
nostalgico degli eventi e delle ragioni che hanno condotto all’Unità Nazionale.
Questo anniversario ci deve spingere a riaffermare con determinazione i valori
risorgimentali, per guardare con “orgoglio e fiducia” alle sfide del Domani.
Queste sfide potranno essere vinte solo se continueremo a valorizzare nel nostro
vivere quotidiano il senso di Patria come valore di emancipazione sociale e civile di
ogni uomo. Possiamo oggi serenamente parlare di Patria, riscontrando una
condivisione pressoché totale: la Patria non appartiene più ad una visione di parte, ma
rappresenta un orizzonte ideale che racchiude quel complesso intreccio di idee, di
valori, di gente che è il Popolo Italiano.
Ufficio di Gabinetto del Sindaco - via De Gasperi, 137 – 70042 Mola di Bari (BA)
La Bibbia civile del nostro popolo è la nostra Costituzione e riteniamo che la piena
coscienza dei principi fondamentali in essa contenuti possa rappresentare ancora oggi
un comune denominatore idoneo a costruire una strada comune da percorrere
insieme. Per questa ragione doniamo agli studenti una copia della Costituzione
Repubblicana, perché possa essere letta, approfondita e vissuta nel quotidiano
percorso di formazione e di crescita di quelli che sono cittadini già oggi e non solo
domani.
Non possiamo, inoltre, dimenticare tutte le donne e gli uomini che in 150 anni hanno
perso la propria vita per affermare le idee di Giustizia e Libertà rappresentando un
esempio per la nostra Patria, un punto di riferimento attorno al quale consolidare il
senso di appartenenza di un popolo. Il mio pensiero va quindi ai militari, anche nostri
concittadini, impegnati nelle missioni di pace all’estero.
In questa occasione non possiamo esimerci dal ricordare l’indiscutibile ruolo svolto
dalla Chiesa Cattolica nella costruzione dell’identità italiana. Così come ricorda il
nostro papa Benedetto XVI nel messaggio augurale indirizzato al capo dello Stato: “il
Cattolicesimo ha costituito una solida base per l’Unità dello Stato” e del resto l’Italia
che oggi conosciamo è figlia delle idee e delle scelte di uomini come don Luigi
Sturzo e Alcide De Gasperi.
Unità non ha mai significato appiattimento ed omologazione. L’Italia, come la Puglia
e come la Terra di Bari hanno da sempre basato la propria forza sulla variegata
diversità di usi e costumi. La nostra capacità di trarre il meglio tra le tante diversità è
la nostra vera ricchezza. Il mio pensiero va ai tantissimi molesi nel mondo, per i quali
il concetto di Patria trascende i confini geografici. Quei nostri concittadini sono stati
capaci di integrarsi in contesti diversi dal nostro, senza mai perdere la propria
identità. Allo stesso tempo ne sono dimostrazione le tante donne e uomini che
dall’estero hanno scelto Mola come loro nuova casa, integrandosi nel nostro tessuto
sociale ed economico ed arricchendo la nostra comunità.
Viviamo questo anniversario di Unità come donne e uomini fortemente ancorati
all’amore per il proprio territorio. Da italiani del sud non possiamo ignorare quanto
sia ancora oggi aperta la “Questione Meridionale”, quel divario tra Nord e Sud del

Ufficio di Gabinetto del Sindaco - via De Gasperi, 137 – 70042 Mola di Bari (BA)
Paese mai pienamente colmato in un secolo e mezzo di percorso unitario. Come ci
indica la stessa Carta Costituzionale, la nostra Repubblica unita e indivisibile non può
prescindere dal riconoscere e promuovere l’autonomia delle Regioni, delle Province e
dei Comuni. Solo attraverso un sano e condiviso cammino federalista, che volga lo
sguardo non solo agli aspetti fiscali ma anche sociali e culturali del nostro Paese,
potremo essere messi nelle condizioni di poter esprimere le nostre enormi
potenzialità.
Le celebrazioni del centocinquantenario devono essere per noi un momento anche di
ricordo e di racconto. Quindi non possiamo prescindere dalla memoria dei nostri
anziani che, al di là dei testi, sono per noi preziosi testimoni di vita vissuta.
Attraverso i loro ricordi dobbiamo mettere le nuove generazioni nella condizione di
sapere e di raccontare alle generazioni future.
E per i giovani queste celebrazioni rappresentino un momento di speranza e fiducia
per il domani, nella consapevolezza che i sacrifici di oggi, nello studio e
nell’affermazione professionale, possano essere il seme di un fruttuoso raccolto
futuro.
Il nostro compito di amministratori è quello di creare le condizioni ideali perché
questa semina sia possibile sulla nostra terra: qui i nostri giovani devono poter tornare
ad esprimere al meglio i propri talenti.
Se saremo in grado di riuscire nel nostro compito, superando le legittime divisioni e
differenze politiche e facendo leva sulle nostre energie e sulla nostra caparbietà,
raggiungeremo lo scopo di lasciare ai nostri ragazzi una Nazione e una città migliore
di quella che abbiamo ereditato.
Che Dio ci assista in questo arduo compito.
Viva l’Italia UNITA, viva MOLA!

Il Sindaco
Dott. Stefano Diperna

Ufficio di Gabinetto del Sindaco - via De Gasperi, 137 – 70042 Mola di Bari (BA)