Sei sulla pagina 1di 1

PVB

Il PVB (primo vocabolario del bambino) uno strumento indiretto per la valutazio
ne del linguaggio (questionario); l'adattamento italiano del MacArthur Communica
tive Development Inventories e permette di valutare lo sviluppo comunicativo e l
inguistico nei primi tre anni di vita del bambino, partendo dalla comparsa dei p
rimi gesti comunicativi, attraverso l'espansione lessicale per arrivare infine a
lla comparsa della grammatica.
A causa delle importanti modificazioni a cui il linguaggio infantile va incontro
dal primo al terzo anno di vita, il pvb diviso in due schede:
scheda 1 GESTI E PAROLE --> 8-17 MESI
scheda 2 PAROLE E FRASI --> 18-30 (ampliato a 36) mesi
1) scheda GESTI E PAROLE
parte 1: valuta la comprensione del linguaggio. la prima sezione composta da tre
domande atte ad indagare la comprensione globale; la seconda include 28 frasi u
tilizzate normalmente per rivolgersi al bambino
parte 2: valuta lo sviluppo del lessico, sia produttivo che ricettivo: la prima
sezione comprende due domande cheindagano con che frequenza il bambino ripete pa
role su imitazione e quanto spesso utilizza la prime denominazioni. la seconda s
ezione comprende una lista di 408 parole, raccolte in 19 categorie semantiche di
cui 15 di contenuto.
parte 3: valuta le forme di comunicazione non verbale: comprende una lista di 63
gesti raccolti in 6 categorie:
-primi gesti comunicativi
-giochi e routines
-azioni con oggetti
-imitazione del comportamento dell'adulto
-fingo di essere mamma o pap
-utilizzo un oggetto facendo finta che sia qualcos'altro.
2) scheda PAROLE E FRASI
parte 1: lista di 670 parole raggruppate in 23 categorie e 6 domande che valutan
o la capacit di decontestualizzazione spazio-temporale del linguaggio
parte 2: valuta la modalit di utilizzo della grammatica, in particolar modo il si
ngolare e il plurale dei nomi, il genere e il numero degliaggettivi e la coniuga
zione dei verbi nelle persone plurali e singolari.
parte 3: indaga la capacit di formare frasi complesse, sia per quanto riguarda la
completezza, sia rispetto all'utilizzo dei pronomi.
il pvb consente di ottenere il livello di sviluppo linguistico del bambino e di
confrontarlo con i valori normativi riferiti ai bambini di pari et al fine di st
abilire se si trovi o meno in una condizione di rischio o di sviluppo atipico. s
i pu parlare di condizione a rischio o di ritardo quando il punteggio si colloca
al di sotto del 10 percentile o al di sotto di 1 dimensione standard