Sei sulla pagina 1di 2

Il tempo che ci vuole… Il tempo che ci metto…

“VOLERCI” e “METTERCI” sono due verbi italiani che esprimono una durata di
tempo.

MA ATTENZIONE! Non sono interscambiabili 1, bensì vanno usati in maniera


differente, in quanto il loro significato è lievemente differente.

 “volerci” indica il tempo necessario per compiere una determinata azione, in


generale.

Es: Ci vogliono 5 ore per andare in treno da Bari a Roma.

Quindi il soggetto delle frasi di questo tipo è il tempo impiegato! Per questo motivo,
il verbo “volerci” può essere coniugato soltanto alla 3 persona singolare (per indicare
un tempo singolare come un’ora, un minuto, una settimana…) e alla 3 persona plurale
(per indicare un tempo plurale come due ore, tre minuti, quattro settimane…).

Es:

Ci vuole un’ora per preparare la pizza.

Ci vogliono due giorni per pulire tutta la casa.

 “metterci”, invece, indica il tempo che una persona o una cosa impiegano per
compiere una determinata azione.

Es: Ci metto (io) un’ora andando con l’aereo.

Chi è il soggetto di questa frase? Non più il tempo, come per “volerci”, ma la
persona (o la cosa) che compie l’azione!

Quindi anche se il tempo fosse plurale, il verbo non cambierebbe, ma rimarrebbe


accordato al soggetto (Ci metto 5 ore per finire questo lavoro).

A differenza di “volerci”, “metterci” può essere coniugato in tutte le persone!

E voi, quanto tempo ci mettete a capire la differenza tra “volerci” e “metterci”?

Cosa succede al passato?

N.B. Questi verbi sono diversi anche per quanto riguarda il loro passato!

Il verbo “volerci“, per i tempi composti, richiede l’ausiliare “essere“:

es: Ci sono volute 2 2 ore per preparare questa torta!

Il verbo “metterci“, invece, richiede l’ausiliare “avere“:


es: Ci ho messo 2 ore per preparare questa torta!

Quanto tempo ____ Matteo per arrivare alla metropolitana?

Mio padre ____ 2 ore per arrivare in ufficio

____ circa 12 ore per arrivare da Roma a New York in aereo!

I miei genitori ____ davvero poco tempo per venirmi a prendere!

Mi hanno detto che __________ 3 settimane per finire questo lavoro (usa l'indicativo
presente)

Quanto tempo pensi che ____ per scaricare questo film?

Fate attenzione che l’espressione VOLERCI è impersonale ed è sempre usata alla


terza persona singolare o plurale. Al passato prossimo, VOLERCI richiede
l’ausiliario ESSERE.

C’è voluta molta pazienza per capire la situazione.


Ai vecchi tempi ci volevano mesi per arrivare in America dall’ Italia. Oggi, in aereo, ci
vogliono solo otto ore.
Per imparare bene la lingua inglese ci sono voluti tre anni.

METTERCI, invece, concorda sempre con il soggetto. Al passato prossimo,


richiede l’ausiliario AVERE.

Io ci ho messo due ore per andare in centro. Tu, invece, ci hai messo solo cinque
minuti, perché abiti più vicino!
Quanto ci mette il treno da Piacenza a Parma? Il treno ci mette circa due un’ ore. Io, in
macchina, ci metto un’ ore e mezzo.