Sei sulla pagina 1di 2

Piano di lavoro 2009 - 2010 prof.

Marco Cattaruzza CTP Alfieri Incerti La Spezia

ASCOLTO LETTURA INTERAZIONE ORALE

Riesco a riconoscere parole Riesco a capire i nomi e Riesco a interagire in modo


che mi sono familiari le parole che mi sono familiari semplice se l’interlocutore
ed espressioni molto e frasi molto semplici, è disposto a ripetere
semplici riferite a me stesso, per es. quelle di annunci, o a riformulare più lentamente
alla mia famiglia e al cartelloni, cataloghi. certe cose e mi
mio ambiente, purché le aiuta a formulare ciò che
persone parlino lentamente cerco di dire. Riesco a
e chiaramente porre e a rispondere a domande
semplici su argomenti
molto familiari o
che riguardano bisogni
immediati.

PRODUZIONE ORALE PRODUZIONE SCRITTA

Riesco a usare espressioni Riesco a scrivere una breve Livello A1 quadro europeo
e frasi semplici per descrivere e semplice cartolina,
il luogo dove abito e per es. per mandare i saluti delle lingue
la gente che conosco dalle vacanze. Riesco
a compilare moduli con
dati personali scrivendo
per es. il mio nome, la
nazionalità e l’indirizzo
sulla scheda di registrazione
di un albergo.

Strutture. Fonetica: l’alfabeto italiano, maiuscole e minuscole Pronomi personali soggetto pronomi
allocutivi presente indicativo verbi essere avere chiamarsi presentare fare andare stare uscire leg-
gere giocare dovere potere dire piacere interrogativi: Come? Qual è? Che? Quanto? Quale? gli ag-
gettivi le preposizioni con funzione di luogo e di scopo articoli indeterminativi e determinativi no-
mi nomi invariabili nomi di famiglia la frase negativa forme interrogative ( di dove? che cosa? )
avverbio di quantità, un po’ avverbi di tempo, prima poi dopo presto tardi avverbi di frequenza
sempre spesso qualche volta raramente mai preposizioni articolate giorni della settimana e parti
della giornata l’espressione “è possibile” “ci” presentativo nelle forme c’è ci sono verbi riflessivi
pronomi indiretti mi-a me ti-a te moltissimo,abbastanza,per niente,affatto presente progressivo (
stare + gerundio )
Funzioni. Salutare e congedarsi chiedere e dire il nome presentare una persona indicare i numeri
da 0 a 100 chiedere e dire i numeri di telefono chiedere di ripetere chiedere come si scrive il nome
chiedere e dire la provenienza e la nazionalità ordinare al bar accettare e rifiutare esprimere
quantità chiedere il prezzo chiedere che lavoro fa una persona e rispondere chiedere e dire l’indi-
rizzo leggere annunci di lavoro parlare della famiglia chiedere e dire l’età descrivere una giorna-
ta tipo raccontare un avvenimento in ordine cronologico chiedere e indicare l’ora indicare i giorni
della settimana e le parti della giornata descrivere la frequenza delle azioni capire messaggi in una
segreteria telefonica chiedere a una persona come sta e rispondere ricavare informazioni da mate-
riali pubblicitari iscriversi a un corso compilare un modulo indicare un periodo di tempo esprime-
re la frequenza di un’azione esprimere la data scrivere l’indirizzo parlare del tempo libero espri-
mere i propri gusti e informarsi su quelli altrui esprimere accordo e disaccordo fare una proposta
accettare e rifiutare una proposta fare una proposta alternativa ricavare informazioni da biglietti
di spettacoli e manifestazioni descrivere un’azione in svolgimento fare gli auguri
Fonetica e ortografia. L’alfabeto italiano. Maiuscole e minuscole. Suoni consonantici e vocalici.
L’accento nella parola.
Temi. Il telefono I luoghi di incontro e socializzazione le professioni e i luoghi di lavoro la famiglia
la scuola il tempo libero le feste in Italia
Metodo: dalla pratica delle abilità linguistiche alla formalizzazione attraverso l’apprendimento co-
operativo
Materiali: Patota-Romanelli, “Percorso Italia - vol. A1-A2 “ Novara, De Agostini 2008 ; schede prodot-
te dal docente fornite in fotocopia