Sei sulla pagina 1di 2

CONTRAPPUNTO ti avevo parlato di "Esercizi preliminari di contrappunto" di Schoenberg, Edizioni Suvini Zerboni, che scritto con chiarezza e intelligenza,

, per, ci sono due altri libri che, seguendo almeno in parte la traccia del contrappunto fuxiano, vanno per oltre: Uno "La tecnica del contrappunto vocale del Cinquecento" di Renato Dionisi e Bruno Zanolini Edizioni Suvini Zerboni. A differenza di Schoenberg, ricco di esempi di letteratura e ti accompagna a scrivere nello stile a cui si riferisce il titolo (Palestrina e co.), L'altro, interessantissimo "Contrappunto e Composizione" di Felix Salzer e Carl Schachter EDT. Mette in relazione le strutture del contrappunto scolastico con la letteratura musicale di ogni epoca. In pratica ti illumina sul perch i compositori hanno commesso tanti "errori". Aiuta a comprendere le regole e i divieti e il loro superamento. Un altro libro splendido di Zanolini "La tecnica del contrappunto strumentale all'epoca di Bach" - Edizioni Suvini Zerboni. Con questo puoi davvero analizzare le fughe bachiane, nonch scrivere nel suo stile. In ultimo, per quanto riguarda il contrappunto, c' "Il contrappunto" di Diether de la Motte Ricordi. L'hai sfogliato a casa di Michele. Suddiviso per epoche storiche, metodo induttivo, a partire dalla letteratura. ARMONIA "Armonia" di Walter Piston - EDT. Chiaro, approfondito, graduale, normativo ma per nulla bigotto. Ricchisimo di esempi di letteratura. Il meglio per iniziare lo studio dell'armonia. Dopodich, il "manuale di armonia" di de la Motte - La nuova Italia. Stesso approccio del manuale di Contrappunto. E' introvabile. Te lo invio in un'e-mail successiva a questo, in formato pdf zippato, per non so se si riesce sono quasi 20.000 KB. Fammi sapere se ti arriva o no. Altrimenti te lo invio via Skype. Non posso ignorare il "Manuale di armonia" di Schoenberg - Il saggiatore, per la sua importanza storica. Io ci ho studiato, ma poi ho scoperto il Piston, che pi chiaro e metodico. VARIE Dello stesso Schoenberg prezioso "Elementi di composizione musicale" - Edizioni Suvini Zerboni. Di fatto uno studio sui processi compositivi di Beethoven. Da affrontare quando si mastica bene l'armonia (e il contrappunto). Poi tre libri di Charles Rosen, lucidissimo: "Lo stile classico", credo edito da Feltrinelli, io ho l'edizione inglese, "The classical style" - edizioni Faber and faber, che, insieme a "Le forme sonata" - Feltrinelli, ti illumina sul secondo Settecento e sul Classicismo della citt in cui risiedi. Assai approfonditi, documentati e complessi, ma senza essere inutilmente faticosi. Due capolavori assieme a

"La generazione romantica" - Adelphi. Denso excursus, lucido e ricco di esempi.