Sei sulla pagina 1di 16

IDENTITA’ E COSTRUZIONE

DELL’IO
INTEGRAZIONE SOCIALE E COMUNICAZIONE

Anna maria Schiano


Dirigente tecnico M.I.U.R.
OBIETTIVO

• Obiettivo di questa U.A. è la conoscenza


delle dinamiche che possono favorire o
ostacolare la formazione dell’IO
CONTENUTI

• Contenuti dell’U.A. sono le modalità per


facilitare i processi di formazione della
personalità integrale del soggetto
LA COSTRUZIONE DELL’IDENTITA’

• L’IDENTITA’ è la rappresentazione delle


caratteristiche dell’IO
• Indica le “attribuzioni” e le “qualità” di un
soggetto che lo rendono unico – irripetibile e
fondano la sua diversità come valore della
persona
• Il SENSO della propria identità può essere
percepito solo nell’incontro con l’altro

L’ALTERITA’
L’IDENTITA’

si commisura continuamente nella dialettica della


similitudine e della distinzione
Appartenenza caratteristiche
ad uno schema che rendono
di riferimento il soggetto
(gruppo sociale) diverso ed irripetibile

Lo sviluppo dell’IO è un punto di equilibrio continuo tra


pensiero convergente e divergente,individualità e
comunità , conformità e anticonformità
IDENTITA’ EQUILIBRATA E ARMONICA

SODDISFA

bisogno bisogno di
di soggettività sentirsi alterità

Bisogno di strutturarsi di farsi riconoscere


IO
Bisogno di riconoscersi di farsi accettare dagli
altri

Cerchio dell’identità
Identità e concetto di Sè

L’elaborazione del concetto di Sé avviene attraverso


delle tappe
• persona tra le altre
• Sé come • Unico e originale
• amicizia
• Moralità

La stima di Sé come fattore chiave per l’acquisizione


dell’identità
Identità positiva ed integrata e processo di
costruzione del sè

• Rapporto col proprio corpo


• Rilevanza della categoria di “ relazione” nella
definizione dell’identità positiva (percezione del
sé)
• Collocazione entro il quadro delle responsabilità
collettive,pubbliche
• Comunicazione, relazioni dialogiche,
interpretazione dei linguaggi e dei messaggi
della comunicazione
Ostacoli alla costruzione dell’ identità

Se il processo di costruzione del Sé non procede


secondo le tappe “fisiologiche”individuate, lo
sviluppo dell’individuo può andare incontro a “rischi
rilevanti”: identità compromessa

Una costante discrepanza fra sé reale ,sé ideale


e sé normativo dà luogo a condotte
disadattate e velleitarie, improduttive,
devianti dalle norme di convivenza civile
Disturbi dovuti a disadattamento ed a disagio
LA MEDIAZIONE COME VARIABILE NELLA
DETERMINAZIONE DEI PROCESSI DI
FORMAZIONE DELL’IDENTITA’
• FEUERSTEIN - MODIFICABILITA’ COGNITIVA STRUTTURALE
- INTELLIGENZA EMOZIONALE
- MEDIAZIONE COME VARIABILE NEI PROCESSI DI
APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE INTEGRALE
DELLA PERSONA
• NECESSITA’ DI MEDIAZIONE DIDATTICA EFFICACE (RIFORMA
DEI CICLI)
- ACCOMPAGNAMENTO DA PARTE DEL DOCENTE
- SEMPLIFICAZIONE DELLE MODALITA’ DI
INCONTRO CON LE CONOSCENZE DISCIPLINARI (LOGICA
OLOGRAMMATICA
E PROBLEM SOLVING)
- REGIA NELL’ORGANIZZAZIONE DELL’AMBIENTE PER L’APPRENDIMENTO
(DIDATTICA DI LABORATORIO)
- RICERCA DI MEDIATORI EFFICACI

TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE


I MEDIA E LA VIOLAZIONE DEI
DIRITTI DEL BAMBINO
• AGGRESSIVITA’ E COMPLESSITA’ DEGLI INPUT
( PLURALITA’ DEI MEDIA)
• DIFFICOLTA’ NELLA DECODIFICAZIONE DEI LINGUAGGI
LINGUAGGI OCCULTI
• CONDIZIONAMENTI DEI COMPORTAMENTI (ES.
MODELLI DOMINANTI - STEREOTIPI)
• ESALTAZIONE DI DISVALORI (ES. PUBBLICITA’)
• DIFFICOLTA’ DI SELEZIONE DELL’INFORMAZIONE
MEDIATA DAI RESPONSABILI DEI MEDIA
• DIFFICOLTA’ DI INTERPRETAZIONE CRITICA
DELL’INFORMAZIONE
• STRUMENTALIZZAZIONE DEI MEDIA (POLITICA-
COMMERCIALE – SESSUALE)
DIFFERENZIAZIONE DELLE
TECNOLOGIE
• RESPONSABILITA’ DI CHI MEDIA E SELEZIONA ASPETTI
DELLA REALTA’ SECONDO SIGNIFICATI CHE VUOLE
PROIETTARE O FAR EMERGERE:

TELEVISIONE: es. la morte ed il dolore sono fatti vedere


solo nei casi ineluttabili e naturali:
• La morte del Papa
• Le scene di morte del maremoto
NON VENGONO FATTE VEDERE INVECE LE SCENE DI
MORTE E DI DOLORE DELLA GUERRA PERCHE’ C’E’ LA
RESPONSABILITA’ DI CHI LA FA
INFORMATICA
AUTOMAZIONE DELLE
INFORMAZIONI

• INTERNET: OGGETTIVITA’ DEL MONDO DELLA


COMUNICAZIONE DOVE E’ IL SOGGETTO A NAVIGARE
ED A SELEZIONARE LE INFORMAZIONI, IL BENE ED IL
MALE

IL MONDO ARTIFICIALE E’ COME IL MONDO NATURALE


• INTERNET FINESTRA APERTA SUL MONDO
LE TIC PER LA PERSONALIZZAZIONE
DEI PROCESSI E PER L’INCLUSIONE
SOCIALE
• INFORMATICA = METODOLOGIA
TOP DOWN
PROCEDURE
ALGORITMI
• PC = PROLUNGA GRAFICA DEL
CORPO
• PC = SUPERAMENTO DI BARRIERE
INFORMATIVE
• INTERNET= NAVIGARE NEL MONDO
COMUNICARE-CONOSCERE
.
LA COSTRUZIONE DELLE CONOSCENZE PER
SAPER ESSERE
• SCOPRIRE LINGUAGGI ( DISCIPLINARI, TECNOLOGICI, INFORMATICI,
MULTIMEDIALI)

• ELABORARE CONCETTI/ PRODURRE IDEE DIVERGENTI


• SELEZIONARE PROCEDURE/METODI
• CONTESTUALIZZARE ESPERIENZE / FATTI/ FENOMENI IN SFONDI
INTEGRATORI CHE DIANO SIGNIFICATO E SENSO ALLE AZIONI

COSTRUZIONE DELL’IDENTITA’/PROFILO: EDUCATIVO


CULTURALE
PROFESSIONALE
dell’allievo

INTEGRAZIONE SOCIALE –CONVIVENZA CIVILE